Page 1

EdhiZ>iVa^VcZH#e#6#ÄHeZY^o^dcZ^cVWWdcVbZcidedhiVaZÄ9#A#(*($'%%(Xdck#^cA#',$%'$'%%)c#)+Vgi#&!XdbbV&!87;>G:CO:&

; H 7 =  E ? H 7 : 97B;D


DELLA VITA Foto di copertina: © www.racingtheplanet.com Sahara Race SPIRITO TRAIL Trail Running Magazine Anno V, numero 49, febbraio 2013 EDITORE: Spirito Trail A.S.D. Via Bezzecca 7 50139 Firenze redazione@spiritotrail.it www.spiritotrail.it DIRETTORE RESPONSABILE: Leonardo Soresi REGISTRAZIONE TRIBUNALE DI FIRENZE: n. 5678 del 15/10/2008 ABBONAMENTI E PUBBLICITÀ: segreteria@spiritotrail.it tel. 338 2988252 REDAZIONE: Simone Brogioni, Matteo Grassi, Stefano Michelet, Cristina Murgia, Maurizio Scilla, Leonardo Soresi, Francesco Zanchetta, Marco Civardi Gianluca Gaggioli, Francesco Gentilucci, Mauro Mongarli, Diego Trabucchi, Marco Vendramel HANNO COLLABORATO:

Luisa Balsamo, Pasquale Brandi, Vero Fazio, Katia Figini, Carlos Garcia Prieto, Marco Gazzola, Renato Jorioz, Stefano Marelli, Don Andrea Menestrina, Beatrice Molinari, Marco Olmo, Mario Pierguidi, Giuliano Pugolotti, Stefano Punzo, Denise Quintieri, Stefano Ruzza, Mattia Salin, Massimo Santucci, Lorenzo Trincheri, Enrico Vedilei, Daniele Zerini

PROGETTO GRAFICO: Lorenza Visintin IMPAGINAZIONE: Stefano Michelet, Cristina Murgia, Lorenza Visintin STAMPA: La Zincografica Fiorentina Srl Pontassieve (FI) Finito di stampare il 24/01/2013 Sped. Abb. Post.- D.L. 353/03 (conv. in L. 27/02/04 n. 46) art. 1 comma 1 Tariffa ROC (iscriz. n. 17743 dell’8/1/2009) Abbonamento: 12 numeri € 60,00

R

ipulivo le scarpe infangate, prima di riporle nell’armadietto, accanto alle altre. Le altre: tante. E di tante altre mi sono liberato. La mia mente è andata a ritroso, ho preso carta e penna, fatto una lista dei modelli provati negli ultimi anni, da quando ho iniziato a correre: 46. Poi ho iniziato a fare un conto di quanti modelli di scarpe da trail ci sono sul mercato adesso: almeno 140! E pensare che pochi anni fa i negozi specialistici running non conoscevano quella che è stata poi codificata come categoria A5. C’è chi dice che per correre basta mettersi un paio di scarpe, e iniziare a mettere un piede davanti all’altro. Nel principio, sono pienamente d’accordo. Di più, volendo, si può fare anche a meno delle scarpe. “Fare a meno” = “minimalismo”. Il minimalismo è una posizione che – oltre la moda – si basa su dei principi bio-meccanici che le stesse case produttrici di scarpe hanno riconosciuto come valide istanze per permettere una migliore performance e l’integrità fisica. Ed ecco affacciarsi sul mercato tutta una nuova categoria di modelli di scarpe che potremmo chiamare appunto “performance”, caratterizzate da un differenziale tacco-punta basso, ma non troppo, ed un peso leggero, capaci di assecondare la “performance”. Non mi sorprende che il minimalismo – come posizione “filosofica” – si sia imposto molto più nell’ambito del trail running che in quello della strada. Perché con il trail running condivide il principio ispirante del voler entrare e stare in contatto con la natura. Essere in armonia con l’ambiente, iniziando da se stessi, cercando un riallineamento della percezione del proprio corpo attraverso un gesto corretto, che possa esprimere al meglio la propria potenzialità, raggiungere un miglior stato di salute, e trarre maggior piacere dalla propria passione. Si tratta di trovare un equilibrio fisico-spirituale, e il trail è la perfetta metafora di questa ricerca, lungo sentieri pieni di asperità da superare, nelle più diverse situazioni meteo, superando ostacoli esterni ed interiori. Si tratta di sperimentare una lotta per la sopravvivenza, al di fuori di quelle situazioni della vita quotidiana, che ci permetta per uno speciale sacro momento di sentirci parte della vita, di poterne assaporare l’essenza. “Tutto scorre”, diceva Eraclito. Correre è la metafora e il modo di essere più in armonia con quello s-correre che è la vita. E allora, buone corse a tutti. Gianluca Gaggioli

EDITORIALE

LA METAFORA


SOMMARIO | SPIRITOTRAIL | febbraio 2013

Jordan Running Adventure

24 06 NEWS 11 TRAIL TRICK Pronti, partenza… APP! 12 ATTUALITÀ Quale futuro per il trail? 18 PERSONAGGI Silvia Serafini 22 RUBRICHE Fiato Grosso Qui America 24 SPECIALE Jordan Running Adventure Race Sahara Race 40 CRONACHE Via Lattea Trail Trail del Montalbano Trail del Cinghiale Trail dei due Laghi ”.it” Brevi dall’Italia Transmartinique 52 ALLENAMENTO Gli esperti rispondono Come si allena Francesca? Potenziamento invernale in natura Il ritmo medio in salita Tracciatore di percorsi L’allenamento propriocettivo

32

Sahara Race

Via Lattea Trail

60 TEST MATERIALI Vibram FF Treksport Saucony Progrid Xodus Gtx The North Face Single Track GTX XCR® II Blackdiamond Headlamp Nike Pegasus 29 Trail Montrail Rogue Racer Scott Aztec 3 66 CALENDARIO GARE 72 VIATOR 74 ACIDO LATTICO

42

40

Trail del Montalbano


È

44

Trail del Cinghiale

50

Transmartinique

61

The North Face Single Track GTX XCR® II

buio e fuori fa un freddo cane. Mi muovo per la casa in punta di piedi, attento a non fare il minimo rumore: dormono ancora tutti ed è meglio così.

Se in questo momento sentissi i piedini di mio figlio risuonare sul pavimento e il suo volto ancora assonnato affacciarsi in cucina, non troverei mai la volontà di uscire a correre, sparandomi trenta km nel gelo di una montagna sperduta. Perché lo faccio? Se a chiedermelo sono gli altri parlo di “passione”, di “dare un senso alla vita”. Ma se me lo domando io stesso, la risposta è molto più lunga e complicata. Non ci ho mai saputo fare con le donne. Non ero bello, non ero un “tipo”. Non ero nemmeno di quelli che sapevano farle ridere. Insomma un vero disastro senza speranza. Alle medie mi innamorai per la prima volta. Si chiamava Anna. Gli inglesi dicono “fall in love”. Proprio “Fall”, cadere. Non potevano scegliere un termine più adatto. Perché quando ti innamori, ti ribalti. Me ne stavo seduto là in classe con il cuore che scoppiava. Riuscivo a guardarla solo se era voltata in un’altra direzione. Se, per una frazione di secondo, i nostri sguardi si incrociavano, diventavo un peperone. Non ebbi mai il coraggio di dichiararmi. In cambio, però, per tutto l’anno soffrii di un torcicollo dolorosissimo a forza di guardarla senza farmi scoprire. Alle superiori fu la volta di Nadia e il mondo riprese a fare le capriole. Mi innamorai così tanto da imparare a memoria per lei decine di poesie di Prevert e Neruda. Dopo l’ennesimo verso infilato in una frase, lei mi domandò se ero gay (ecco cosa si guadagna a recitare poesie invece di imparare a impennare con il motorino!) All’università, quando ormai ero convinto di aver messo la testa a posto e aver superato le follie dell’adolescenza, conobbi Patrizia. Per un anno non feci altro che aiutarla con la tesi invece di dedicarmi alla mia. Era già fidanzata e non poteva offrirmi altro che la sua amicizia. Ovviamente, ciò non mi impedì di continuare a dare il meglio di me stesso sulla sua tesi, riservando le poche energie residue alla mia. Il mio relatore non capì mai perché lo studente più brillante del suo corso fosse improvvisamente diventato distratto e con la testa tra le nuvole. O forse se ne accorse e non disse nulla perché capì che ero un caso disperato e non c’era nulla da fare. In tutti e tre i casi era amore, quello vero. Quello che ti fa fare cose insensate anche se non hai una sola speranza di essere riamato. Con il trail è più o meno la stessa cosa: si fanno tante cose pazzesche senza nemmeno la speranza di un risultato. Anche se non sono veloce. Anche se ogni volta la salita mi sembra più difficile e gli altri molto più veloci, mi intestardisco nel volerci provare. Allenamenti mattutini al freddo e al buio per i quali la stragrande maggioranza della gente mi prende per matto. E anche qui si cade e si rischia di ribaltarsi ad ogni passo. Sì, mi piace pensare che il trail sia simile all’amore. Quello dei quattordici anni, senza logica né senso. Quello che ti fa buttare all’aria la tua vita, senza rimpianti, ignorando gli sguardi perplessi di chi ti sta intorno. È stupido e folle e irrazionale, perché viene dal cuore ed è la sola cosa che non ha mai senso e non ne deve avere. Non puoi nemmeno chiederti “Ne vale la pena?”, perché l’amore mica bussa gentilmente. L’amore ti sfonda la porta di casa e ti trascina da chi gli pare.

Leonardo Soresi

EDITORIALE

COME L’AMORE


FEBBRAIO, MESE DI ISCRIZIONI L’organizzazione dell’UTMB ha da poco comunicato sul suo sito web (www.ultratrailmb.com) i nominativi degli atleti sorteggiati per partecipare ad una delle 4 gare in programma: UTMB, CCC, TDS e PTL. Oltre 10.000 persone hanno provato ad accaparrarsi un pettorale, ma molti di loro sono stati scartati e dovranno attendere l’anno prossimo per poter partecipare. Il 1° febbraio scattano invece le iscrizioni al Tor des Géants, con la coda polemica che ha caratterizzato la richiesta di 50 euro di preiscrizione a fondo perduto. Sono solo 600 i posti a disposizione, per una richiesta che, nonostante il boicottaggio annunciato da una parte del popolo trail francese, sarà sicuramente superiore. Per informazioni: www.tordesgeants.it. Il 14 febbraio apriranno infine le iscrizioni alla settima edizione della The North Face® Lavaredo Ultra Trail: necessaria “prontezza di click” per guadagnarsi uno dei 700 posti a disposizione. Iscrizioni sul sito www.ultratrail.it.

LA IUTA ANNUNCIA GLI ULTRATOP ITALIANI È stata ufficializzata la lista degli atleti considerati di interesse nazionale Top Ultra 2013, seguiti dall’Area Raduni della Iuta. La lista comprende le specialità sia della strada, con la 100 km e la 24 Ore, sia dell’Ultra Trail. Per ciò che riguarda l’ultra trail, ecco le scelte della IUTA: UOMINI Canetta Filippo, Caroni Francesco, Cavallo Giuliano, Colle’ Franco, Fedel Silvano, Fornoni Daniele, Lucchese Matteo, Marazzi Giuseppe, Pigoni Matteo, Roux Fabrizio, Ruzza Stefano, Tagliaferri Massimo, Trincheri Lorenzo, Vallosio Sergio, Zanchi Marco, Zarantonello Marco DONNE Arrigoni Giuliana, Bertasa Cinzia, Borzani Lisa, Canepa Francesca, Carlini Alessandra, Fori Katia, Glarey Sonia, Mora Cecilia, Oliveri Virginia, Pensa Patrizia, Zantedeschi Cristina


xxix

ORGANIZZAZIONE

MEDIA PARTNER

G.P. TURRISTI AVIS AIDO MONTEGROTTO ASSOCIAZIONE CENTRO PARROCCHIALE VILLA DI TEOLO

SEZIONI A.N.A. PADOVA-ARCELLA BATTAGLIA TERME SELVAZZANO, TEOLO TORREGLIA

Traversata dei Colli Euganei 42 km 2000 m D+

E PERCORSO RIDOTTO DI 21 KM PARTENZA E ARRIVO A VILLA DI TEOLO, PD D

14le i r p a 13 20

Ente parco Colli Euganei

Provincia di Padova

Comune di Padova CdQ V

Comune di Teolo C

Aderisce alla campagna “io NON getto i miei rifiuti”

Marcia omologata dal comitato olo v Fiasp di Padova per i concorsi: e Nazionale FIASP end “Piede alato e sportinsieme” te V Internazionale IVV M. Nuovo Gamba d’Argento

e

M.t

io Pir

a

end eV

a enlal d e n Mm.atdo

M.t

ieuganei.it info@traversatacoll uganei.it llie aco sat ver .tra www


VELOCITÀ SU OGNI TERRENO. LA NUOVA GEL-FUJIELITE Affronta in velocità ogni sentiero grazie alle nuove GEL-FUJIELITE. Il Propulsion Trusstic System, abbinato ad un’intersuola ribassata e al peso contenuto, ti aiutano a superare ogni dislivello e i terreni più difficili.

BETTER YOUR BEST con myasics.it


VERY COOL. QUANDO LE TEMPERATURE CALANO, RESTATE CALDI E PROTETTI CON IL NOSTRO ABBIGLIAMENTO PER IL TRAIL RUNNING IN CLIMI FREDDI ‡ Light Flyer Jacket – la nostra piÚ leggera e traspirante shell impermeabile per il trail running, realizzata in GORE-TEXŽ Active fabric ‡ /RQJ6OHHYHG7KHUPDO)O\HU6KLUW¹VWUHWFKVXSHUVRI¿FHVSHFLDOHPLVFHODGLODQD0HULQRFKH non irrita ed è morbida sulla pelle ‡ Speedwork Tights – protezione anti-vento e traspirabilità con una vestibilità perfetta ‡ Fore Runner RS Trail Shoes – design minimalista unito a performance traspirante e protezione in climi freddi Scoprite tutta la linea Trail Running su www.patagonia.com/eu/itIT/shop/trail-running Sul sentiero Mescal Trail impolverato dalla neve, Jenny Konway fa un primo assaggio dell’inverno. Sedona, Arizona. COLIN MEAHGHER Š 2012, Patagonia, Inc.


new

new

12 APRILE 100 MILES OF ISTRIA Umag (Croazia) 162 km 5700 m D+ / 100 km Ora di partenza: 21.00 N. max iscritti: 500 www.100miles.srk-alba.hr info@100miles.srk-alba.hr

VERTICAL KILOMETER

02 GIUGNO MONVISO VERTICAL RACE Crissolo (Cn) 4,2 km 1000 m D+ Ora di partenza: 9.30 N. max iscritti: 300 carlodegiovanni@tiscali.it 02 AGOSTO GRAN SASSO D’ITALIA VERTICAL RUN Gran Sasso d’Italia (Aa) 3,5 km 1000 m D+ Ora di partenza: 17.30 N. max iscritti: 200 www.gransassoskyrace.it gransassoskyrace@gransassoskyrace.it 24 NOVEMBRE VERTIKAL DI PUNTA MARTIN Acquasanta (Ge) 4,7 km 897 m D+ Ora di partenza: 9.00 N. max iscritti: 100 sites.google.com/site/ vertikaldipuntamartin/ grizzly.elblanco@libero.it

ST CALENDARIO.indd 6

ULTRATRAIL ALL’ESTERO

03/09 MARZO 100 KM DEL SAHARA Tunisia 111 km in 4 tappe N. max iscritti: 150 www.100kmdelsahara.com informazioni@100kmdelsahara.com 16 MARZO ECO-TRAIL DE PARIS IDF® Parigi (Francia) 80 km 1500 m D+ / 50 km 1000 m D+ 30 km 600 m D+ / 18 km 200 m D+ a coppie www.traildeparis.com contact@traildeparis.com 12 APRILE JUNUT 230 Dietfurt (Germania) 230 km 5300 m D+ Ora di partenza: 10.00 N. max iscritti: 75 http://junut.de junut@sv-boerner.de

A pochi minuti da Trieste, due nuove ultra da 100 miglia o 100 km in semiautosufficienza. Un misto fra trail, trekking e orienteering: i concorrenti dovranno utilizzare un sentiero escursionistico segnato che non sarà ulteriormente marcato, tranne in alcuni specifici punti.

new

13 APRILE 100 MILES OF ISTRIA 100 KM Buzet (Croazia) 100 km 4300 m D+ Ora di partenza: 7.00 N. max iscritti: 500 www.100miles.srk-alba.hr info@100miles.srk-alba.hr 25 APRILE ETHIOPIAN LAKES TRAIL Etiopia 64 km 250 m D+ Ora di partenza: 9.30 N. max iscritti : 50 www.runandtravel.it info@runandtravel.it

04/05 MAGGIO THE TRAIL YONNE Yonne (Francia) 110 km 2100 m D+ / 85 km 1700 m D+ 63 km 1300 m D+ / 35 km 700 m D+ Ora di partenza: 15.00 www.the-trail.fr annabel@kco.fr 11 MAGGIO ROYAL RAID MAURITIUS Isola di Mauritius 80 km 3000 m D+ / 35 km 1100 m D+ 15 km Ora di partenza: 5.00 / 7.00 / 9.00 www.royalraid.com royalraid@virgilio.it 31 MAGGIO/02 GIUGNO GRAND RAID OCCITANE Clermont l’Herault / Vailhan (Francia) 149 km 7800 m D+ / 118 km 6666 m D+ Ora di partenza: 18.00 / 0.00 www.6666occitane.fr antoine.trail@gmail.com 15 GIUGNO GM 40 ALPINE MARATHON Podbrdo (Slovenia) 42,195 km 2800 m D+ Ora di partenza: 8.00 www.gm4o.si info@gm4o.si 21/22/23 GIUGNO ANDORRA ULTRATRAIL VALLNORD Ordino (Andorra) 170 km 13000 m D+ / 112 km 9700 m D+ 83 km 5000 m D+ / 35 km 2500 m D+ 10 km 750 m D+ Ora di partenza: 8.00 / 23.00 / 21.00 / 9.00 (22.06) / 9.00 (23.06) N. max iscritti: 300 / 650 / 650 / 450 / 350 www.andorraultratrail.org info@andorraultratrail.com

20/01/2013 23.13.31


Photo © La Sportiva LA SPORTIVA ® is a trademark of the shoe manufacturing company “La Sportiva S.p.A” located in Italy (TN)

WE ARE SKIMOUNTAINEERS CRESCERE, SFIDARSI, EVOLVERE: QUESTO È LO SCI ALPINISMO. QUESTI SONO I VALORI DE LA SPORTIVA. E QUESTA È LA PRIMA COLLEZIONE D’ABBIGLIAMENTO LA SPORTIVA: DEDICATA A TUTTI GLI SCI ALPINISTI.

www.lasportiva.com - Become a La Sportiva fan

SPIRITOTRAIL magazine  

The first trail running magazine in Italy

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you