Issuu on Google+

Cari amici, insieme agli auguri di pace e di gioia del Natale, vorrei mettere davanti ai vostri occhi un piccolo itinerario, per poter arrivare davanti alla culla del Bambino Gesù nella notte santa della sua nascita. Infatti non è infondato il pericolo che in questi giorni tumultuosi che precedono la grande festa ci perdiamo lungo le vie della fiera delle vanità e della dissipazione. Non dimentichiamo che il vero regalo di Natale ci viene dal Cielo ed è questo dono che non possiamo assolutamente perdere. Innanzi tutto dedichiamo ogni giorno un po’ di tempo alla preghiera. Non solo quella personale ma anche quella della famiglia, tutti insieme, davanti al presepio, laddove è possibile. I primi a gioirne e a trarne giovamento saranno i nostri bambini, ai quali dobbiamo insegnare il mistero del Natale. Prepariamo una bella confessione, che liberi il cuore dal peccato e si apra a ricevere Gesù nella celebrazione liturgica della notte santa o del giorno di Natale. Senza la preghiera, la confessione e la comunione non è possibile ricevere la grazia del Natale. La grazia del Natale è un dono di pace. Innanzi tutto la pace del cuore. Non c’è nulla di più prezioso e desiderabile nella vita. Chi ha tutto, ma non ha la pace nel cuore, è un infelice. Chi è privo di tutto, ma ha la pace nel cuore, è la persona più invidiabile del mondo. La pace del cuore la otteniamo in primo luogo riconciliandoci con Dio. Quando i cuori sono in pace, allora anche le famiglie sono in pace. La santa famiglia di Nazareth, nel silenzio e nella povertà della notte santa, è una famiglia in pace. Il Bambino Gesù è la pace che la illumina. Con Gesù Bambino nel cuore in ognuno dei loro membri, le nostre famiglie ritorneranno in pace. È così che la pace, come un fiume, scorrerà nel mondo, portando gioia, speranza e prosperità fra i popoli. Buon Natale! Vostro Padre Livio


All'inizio regolarmente la Vergine rivolgeva i Suoi messaggi solo ai veggenti e, tramite loro, ai credenti. Ad iniziare dall'1 marzo 1984 la Vergine ogni giovedì rivolge i suoi messaggi alla comunità parrocchiale di Medjugorje e, tramite questa, a tutto il mondo. Poichè si sono avverate alcune delle cose che il Signore aveva auspicato, come Lei stessa dice, ad iniziare dal 25 gennaio 1987 i messaggi al mondo sono quelli del 25 del mese. E tutto questo continua ancora oggi.

Messaggio del 25 agosto 2001 "Cari figli, oggi vi invito tutti a decidervi per la santità. Figlioli, che la santità sia sempre al primo posto nei vostri pensieri e in ogni situazione, nel lavoro e nei discorsi. Così la metterete in pratica un pò alla volta e passo per passo entrerà nella vostra famiglia la preghiera e la decisione per la santità. Siate veri con voi stessi e non legatevi alle cose materiali ma a Dio. E non dimenticate, figlioli, che la vostra vita è passeggera come un fiore. Grazie per aver risposto alla mia chiamata."

Indice (sintetico) PARTE 9 TRAVATURE RETICOLARI -Il grado di vincolo; -Metodo dell'equilibrio dei nodi; -Metodo dei diagrammi Reciproci o Cremoniani; -Metodo di Ritter o delle Sezioni; -Teorema di Clapeyron; -Teorema di Betti; -Teorema di Maxwell; -Teorema di Castigliano;



PARTE 9