Issuu on Google+

Pastinaca

Dasyatis pastinaca

Caratteristiche morfologiche: Disco sub-quadrangolare con i margini anteriori rettilinei e posteriori leggermente convessi. La coda, a frusta, è lunga all'incirca una volta e mezza la lunghezza del disco, negli esemplari giovani, mentre negli adulti è uguale o minore. E' carenata lungo il lato dorsale mentre su quello ventrale esiste una piega abbastanza sviluppata. A metà circa è inserita una lunga e robusta spina con la punta rivolta indietro e con i margini seghettati. Spesso le spine sono due sovrapposte in parte e talvolta anche tre. La pelle è liscia, ma gli adulti spesso posseggono una serie di tubercoletti spinosi lungo la carena dorsale del disco e della coda. Non esistono pinne dorsali, le pettorali sono ampie con gli apici arrotondati e si congiungono al vertice avanti al muso. La testa, un poco sporgente sul piano del disco porta sulla faccia dorsale gli occhi immediatamente davanti agli spiracoli, che sono ampi di diametro maggiore degli occhi stessi. La bocca, situata nella parte inferiore, è adattata a triturare prede con il guscio duro, come molluschi e crostacei, ed ha un notevole potere aspirante che usa per cibarsi di piccoli pesci nascosti in cavità. La colorazione è verde oliva o verde grigio, a volte tendente al rossastro. Il lato ventrale è bianco con un margine irregolare bruno nerastro o bruno rossastro abbastanza ampio


Ăˆ ovovivipara. L'embrione si trova libero nel corno destro dell'utero che è l'unico sviluppato. I piccoli, in numero da 6 a 9, nascono perfettamente formati nei mesi di luglio e agosto. Vita e abitudini: specie costiera frequenta fondali fangosi, vicino a fiumi, mai oltre i 60 m. Entra nelle lagune e negli stagni costieri. Disturbata colpisce l'oggetto o l'animale con il suo aculeo. La puntura può produrre gravi conseguenze nell'uomo. Arriva a un massimo di 250 cm. di lunghezza, coda compresa e ad una larghezza di 140 cm. Si ciba di molluschi, crostacei e vermi che ricerca nel fango che scava con l'aiuto delle pinne pettorali. PiĂš o meno comune ovunque sulle nostre coste. La pesca: sono molto praticate le tecniche del: surfcasting e beach ledgering. I travi consigliati per la pesca da terra sono: piombo scorrevole, short basso o rovesciato. Terminali lunghi da 80 cm a 2 metri di lunghezza con diametro dallo 0,30 allo 0,35. Gli ami nella misura e nel tipo; sono preferibili quelli ad artiglio d'aquila dal n. 2 al n. 1/0. Le esche consigliate sono: americano, bibi, granchietto (vivo), paguro e calamaro.

by Antonio

www.pescaremessina.com


pastinaca