Page 1


Bottega Scriptamanent

Editore: la Bottega editoriale Srl Società di prodotti editoriali, comunicazione e giornalismo. Iscrizione al Roc n. 21969. Registrazione presso il Tribunale di Cosenza n. 817 del 22/11/2007. Issn 2035-7370. Direttore responsabile: Fulvio Mazza Direttore editoriale: Giovanna Russo Anno VI, n. 57, maggio 2012

HOME EDITORIALE CHI SIAMO CONTATTI

Sei in: Articolo FORUM Segnala ad un amico

Commenta questo articolo

Articoli di questo autore

Stampa

Home Page (a cura di Cecilia Rutigliano) . Anno VI, n. 54, febbraio 2012

Un libro (non il solito) sull’amore e sulle sue attuali contraddizioni di Manuela Mancuso Da Sovera, un’originale pubblicazione: una raccolta di sei racconti firmata da Italo Ghirigato. Con la Prefazione di Margherita Ganeri A scomodare l’amore, per sceglierlo ed eleggerlo come proprio soggetto letterario, sono stati in molti, da sempre e in ogni dove. Dall’epica alla poesia elegiaca, dagli epigrammi ai dialoghi filosofici, dai romanzi alle epistole, tutta la letteratura vanta un repertorio vasto e ricchissimo di opere che parlano d’amore. Nel rileggere miti, versi, storie, racconti, viene fuori non solo l’invenzione letteraria e l’esercizio di stile del singolo autore, ma anche tutto quello che sta dietro il sentimento più universale che c’è: le persone, le relazioni e il modo di viverle. L’amore così inteso si storicizza, nelle sue forme e nelle sue espressioni: ogni epoca conosce diverse strutture sociali e ambientali entro le quali esso si inserisce e vive. L’amore come cultura, in continuo divenire, è argomento, anche solo per questo motivo, inesauribile. Italo Ghirigato, scrittore contemporaneo di narrativa, dedica il suo ultimo libro proprio all’amore: si tratta di Amori clandestini (Sovera edizioni, pp. 144, € 12,00) una raccolta di sei racconti, sei storie diverse, che danno, nell’insieme, «una visione disillusa delle insostenibili contraddizioni dell’amore odierno», come scrive Margherita Ganeri nella Prefazione che apre il libro. L’amore come continua unione di opposti Ghirigato non è alla sua prima opera letteraria: Un crucco in classe (1997) e Autobus. Storie rubate (2010), sono i titoli dei suoi lavori di narrativa fino ad ora pubblicati. In Amori Clandestini, l’autore rimanda soprattutto ad una continua percezione antifrastica dell’amore. Margherita Ganeri, docente universitaria di Letteratura italiana contemporanea, che ha curato la Prefazione del libro, come si accennava, sottolinea ed evidenzia come «lo scopo della scrittura sembra essere quello di dimostrare che tra anima e corpo, tra fedeltà e tradimento, tra matrimonio e adulterio, tra regola e trasgressione non sussista un vero contrasto, ma solo un liquido mescolamento. Gli amori sono insieme forti e deboli, chiari e confusi, consapevoli e accidentali, felici e infelici». Questa unione e convivenza di opposti accomunano tutti i personaggi e tutte le storie, in un’ambientazione e in uno sfondo postmoderni che facilmente riportano, come suggerisce ancora la Ganeri, all’amore «liquido»

http://www.bottegascriptamanent.it/?modulo=Articolo&id=1289&ricerca=mancuso[14/05/2012 11.41.53]

Un sito al mese a cura di Rosina Madotta Comunicare attraverso l’arte e la letteratura: riscoprire la creatività e l’amore per la cultura di Angela Patrono

Corsi e concorsi a cura di Pamela Quintieri Stereotipi e pregiudizi, disagio e marginalità: l’uso corretto dei termini nel giornalismo di Maria Grazia Franzè

Dibattiti ed eventi a cura di Giulia De Concilio Due popoli e due culture 100 anni di indipendenza dell’Albania si raccontano in un evento imperdibile di Maria Grazia Franzè

Riflessi d'autore a cura di Mària Ivano Un leone, una capra, un bambino: quando amicizia, verità e amore hanno valore didascalico di Simona Comi

Editoria varia a cura di Manuela Mancuso Natura incontaminata: sfondo per una ricerca di eccezionale interesse sul Canada del Nord di Chiara Raffaella Nicoletti

Civiltà letteraria a cura di Angela Galloro Amanti che si inoltrano in territori inesplorati per superare insieme l’orrore della guerra di Maria Saporito

Emozioni in versi a cura di


Bottega Scriptamanent

di Zygmunt Bauman che, con quest’aggettivo, metaforicamente, si riferisce alla precarietà, alla mancanza di solidità delle relazioni d’oggi, ad un amore così «difficilmente etichettabile in rassicuranti definizioni». Amori clandestini: assoluta originalità All’interno della narrazione, l’amore sembra appartenere al vento: un vento fresco, mai violento, ma forte quanto basta per arrivare, d’improvviso e puntuale, a portare movimento, e continui cambiamenti. Sei racconti per sei amori diversi accomunati dall’essere tutti clandestini. In tutte le trame, in un alternarsi di ironia e serietà, con assoluta originalità viene costantemente smentito e rivisto il concetto stesso di clandestinità in amore. Amori clandestini è il titolo, oltre che del libro, anche del primo racconto in cui due giovani, Elisa ed Alex, rispettivamente impegnati sentimentalmente, leggono i loro nomi in una lista affissa sulla bacheca del sagrato della chiesa: un elenco di fedifraghi impegnati in presunti rapporti di coppia segreti. L’accusa di infedeltà fatta ad Elisa risulterà essere ingiustificata ma giustificata per Alex. Lasciati comunque dai rispettivi partner sceglieranno di incontrarsi e di intraprendere una relazione che alla fine li porterà al matrimonio, avverando così i sospetti di chi aveva messo i loro nomi sulla lista. In Un amore finito sulle strisce a zebre Maria e Saverio portano avanti una felice relazione senile. Un giornalista indaga sulla morte di un uomo che tiene in mano un mazzo di fiori accompagnato da un bigliettino recante la scritta: «a Maria». L’uomo si scoprirà alla fine essere solo l’intermediario di questa storia d’amore che era clandestina, e la sua morte improvvisa e accidentale “sulle strisce a zebre” segnerà anche la fine della relazione fra i due amanti che, pur amandosi, si sentono responsabili e colpevoli di questo decesso. Il mistero della foto, quarto racconto del libro, narra la storia di un uomo che prova attrazione e curiosità per una donna incontrata al cimitero la quale ha una propria foto su un loculo. Convinto di non essere pazzo, e di non aver visto un fantasma, indaga sulla vita di questa donna, Ivonne. Scopre che, in seguito alla morte del marito e del figlio, ha “smesso di vivere” e che l’unico desiderio che ha è quello di morire. La relazione con il giovane sconosciuto induce la giovane donna a sciogliere il suo cordoglio e a togliere finalmente la propria foto dalla lapide.   Peculiarità narrative Caratteri fragili in balia della successione mai banale di circostanze e sentimenti dettati dall’improvviso affacciarsi della forza dell’amore nelle vite di ciascuno: questo è il topos che lega i sei racconti di Ghirigato e attorno a cui ruotano le rispettive trame. Questa la vitalità, il motore dell’intero libro. Un’altra peculiarità che non può passare inosservata è rappresentata dall’uso personale che l’autore fa del fulmen in clausola − traducibile in italiano con “stoccata finale” − figura retorica usata dagli epigrammisti greci e latini che sottolinea “un finale a sorpresa”. Le righe conclusive di tutti i racconti brillano, all’improvviso, sotto una luce diversa e rivelatrice per il lettore che, solo nel finale, scopre la verità e il senso di tutto l’intreccio. Lo stile narrativo dell’autore, inoltre, semplice ma sapientemente costruito, dà spazio, di frequente, ad ambientazioni naturali, al verde, ai fiori: azalee rosa, bossi, rododendri, ciliegi sono alcuni esempi. Queste rapide ma incisive descrizioni di paesaggi ameni conferiscono freschezza e impreziosiscono i racconti già di per sé amabili e interessanti.   Manuela Mancuso  

(www.bottegascriptamanent.it, anno VI, n. 54, febbraio 2012)

http://www.bottegascriptamanent.it/?modulo=Articolo&id=1289&ricerca=mancuso[14/05/2012 11.41.53]

Mària Ivano La tradizione dialettale rivive in una raccolta: poesia che si unisce a suggestive immagini di Pamela Quintieri

Critica letteraria a cura di Francesca Ielpo Corrado Alvaro, una vita all’insegna dei valori: uomo, scrittore, esule, la cui umanità colpisce di Angela Patrono

Romanzo informazione a cura di Mariacristiana Guglielmelli La versione originaria: Le ancelle di Nausicaa dalla scintilla di un’idea alla realtà del romanzo di Cristina Venneri

L'altra scienza a cura di Maria Grazia Franzè Corsa in bicicletta con Margherita Hack: una vita vissuta tra scienza e passione di Sara Meddi

Archivio edizioni

Prossimamente su Bottega Scriptamanent a cura di Pamela Quintieri Ecco cosa potrete trovare nei prossimi numeri di Pamela Quintieri


Gli amori clandestini di Italo Ghirigato al Salone internazionale del libro di Torino - Cosenza - Calabria On line - Italy Regione Calabria Sanità Diventa Manager Sanitario! Master di eCampus. Contattaci ora. www.uniecampus.it/master Archimede Informatica Corsi di Informatica a Roma Web Design, Web Master, Ecdl, Java www.archimedeinformatica.it Prestiti Pensionati INPS Tasso Agevolato Fino a 50.000 € Richiedi Ora Preventivo! www.Convenzioneinps.it

Rubriche|Borghi di Calabria|Mali di Calabria|Risorse di Calabria|Città dei Ragazzi|Articoli| Login

password

Registrati Adesso | Recupera Password

Utenti online: 29 News - Eventi - Sport CATANZARO News - Eventi - Sport COSENZA News - Eventi - Sport CROTONE News - Eventi - Sport REGGIO CALABRIA News - Eventi - Sport VIBO VALENTIA Lavoro in Calabria Eventi in Calabria Condividi con

Prodotti tipici

COL La Calabria - Tutto e Tutta Catanzaro Cosenza Crotone Reggio Calabria Vibo Valentia Arte e Cultura in

Home Page | Sei in Speciale COL | Articoli

"Gli amori clandestini" di Italo Ghirigato al Salone internazionale del libro di Torino

Calabriaonline.com Like

2,019

Regione Calabria Sanità Like

Diventa Manager Sanitario! Master di eCampus. Contattaci ora.

Send

www.uniecampus.it/master

11 / 05 / 2012 “Quando il sentimento d’amore è clandestino”: si intitola così l’evento durante il quale sarà presentato Amori clandestini, raccolta di racconti di Italo Ghirigato edita dalla casa editrice Sovera.

In fiera per te

Oggi le Fiere hanno un'unica sede: il Tuo Ufficio! www.friedenandpartners.eu

L’appuntamento, curato dall’Agenzia letteraria “la Bottega editoriale”, è fissato per domenica 13 Maggio, dalle ore 20:00 alle ore 21:00, all’interno della Sala Avorio del Lingotto Fiere.

Archimede Informatica

Corsi di Informatica a Roma Web Design, Web Master, Ecdl, Java www.archimedeinformatica.it

Saranno presenti: l’autore, formatore e Più letti oggi docente in Comunicazione e Sviluppo organizzativo, originario di Bolzano, il Forum sulla balneazione a Reggio Calabria direttore editoriale della casa editrice Palmi: i nomi degli arrestati della cosca Bruzzise Sovera, Salvatore Merra, e lo scrittore e Al cine-forum del centro sociale Cartella di Gallico si critico letterario Guglielmo Colombero. discute di Salute e ambiente Modererà i lavori Fulvio Mazza, direttore de Manovra: Provincia Crotone, nominati non eliminino “la Bottega editoriale”. eletti

Si tratterà di un reading che permetterà al Natale e Capodanno in Calabria boom di lettore-visitatore di immergersi prenotazioni in Sila nell’atmosfera “clandestina” e “liquida” come direbbe Margherita Ganeri, autrice Più commentati della settimana della Prefazione al volume - dei sei racconti Sanità, morta dopo parto a Soverato: assolti medici che compongono questa originale raccolta nata grazie al supporto dell’Agenzia Ferruzzano (Rc): 17enne muore in un incidente letteraria stessa. Non sarà difficile stradale

http://www.calabriaonline.com/articoli/gli-amori-clandestini-di-italo-ghirigato-al-salone-internazionale-del-libro-di-torino_15405.htm[14/05/2012 10.21.17]


Gli amori clandestini di Italo Ghirigato al Salone internazionale del libro di Torino - Cosenza - Calabria On line - Italy

Calabria Tradizione e Folclore in Calabria SENTIERI I Sentieri di COL Diventa Editore Condizioni

immedesimarsi nei personaggi protagonisti del volume: delicati e raffinati, si tratta di personalità in balìa della successione - mai banale - di circostanze e sentimenti dettati dall’improvviso affacciarsi della forza dell’amore nelle vite di ciascuno. L’amore inteso come continua unione di opposti: "Gli amori sono insieme forti e deboli, chiari e confusi, consapevoli e accidentali, felici e infelici. […] Luci e ombre, positività e negatività, rotture e nuovi inizi, si alternano rapidamente o convivono nelle stesse situazioni".

Vibo Valentia: arrestato giovane per detenzione di armi Cosenza: Il movimento 5 stelle e un insolita campagna elettorale Crosetto (Pdl): ''Non vado mai in Calabria perché è la più brutta regione italiana''

Sei diversi amori, dunque: tutti “clandestini”... Sei storie che si sciolgono in esiti Articoli virali su Facebook sempre inaspettati. You need to be logged into Facebook to see your friends' recommendations. Login

F.A.Q. I nostri Ospiti SPECIALE COL

Etichette: Italo Ghirigato, Cosenza, Salone del Libro Torino

Lascia un commento

Rubriche

95.240.236.238

Il tuo indirizzo ip (non verrà visualizzato)

Crosetto (Pdl): Non vado mai in Calabria perché è la più brutta regione italiana - Calabria - Calab

*

*

Casinò online

Nome

Borghi di Calabria

Email (non verrà visualizzata)

53 people recommend this.

*

Rende: muore una docente al bar dell'UniCal - Cosenza - Calabria On line - Italy

Mali di Calabria Risorse di Calabria

33 people recommend this.

Città dei ragazzi

Poste italiane: assunzioni Calabria - Calabria On line - Italy

Articoli

29 people recommend this.

COLTour

Lascia un commento

Gioia Tauro: omicidio Pioli, fermata una terza persona

Incoming Calabria

Facebook social plugin

Virtual Tour Da Visitare in Calabria Viaggi in Calabria Alberghi e Ristoranti Calabresi Prodotti Tipici Turismo Enogastronomico Escursioni in Calabria Itinerari in Calabria I Paesaggi di Calabria

Cultura e Spettacolo in Calabria 11/05/2012 ''Gli amori clandestini'' di Italo Ghirigato al Salone internazionale del libro di Torino 11/05/2012 Cosenza: Officina delle Arti, spazio aperto per l'organizzazione di eventi 10/05/2012 Perle di Cosenza: la Commissione cultura riceve studenti meritevoli del liceo scientifico ''Scorza'' 10/05/2012 L'assessore Caligiuri ha presieduto i lavori della Commissione Cultura della Conferenza delle Regioni 10/05/2012 Cosenza: il Comune adotta le pigotte dell'Unicef realizzate dagli alunni dell'Istituto comprensivo ''Don Milani'' 09/05/2012 La Regione partecipa al ''Salone Internazionale del

http://www.calabriaonline.com/articoli/gli-amori-clandestini-di-italo-ghirigato-al-salone-internazionale-del-libro-di-torino_15405.htm[14/05/2012 10.21.17]


FIERA LIBRO LINGOTTO DI TORINO – 13.05.2012 LA BOTTEGA EDITORIALE PRESENTA: AMORI CLANDESTINI DI ITALO GHIRIGATO SOVERA EDIZIONI 2011

Amori clandestini è una raccolta di sei racconti, di varia estensione, dalle poche pagine del primo, alla dimensione di un romanzo breve dell’ultimo. Non esiste un confine netto tra il racconto e il romanzo. Apparentemente, la distinzione è nell’estensione. In realtà, un racconto deve condensare una vicenda in breve spazio. Lo stile della narrazione deve essere maggiormente incisivo per lasciare una traccia permanente nella memoria del lettore. Il numero dei protagonisti varia da uno a due, che occupano la scena in modo quasi esclusivo. La letteratura italiana ha fama nel mondo per gli autori di racconti. Su tutti spicca il Boccaccio per il Decamerone, capolavoro assoluto, che dà inizio luminoso alla narrativa italiana. Non è un caso che il romanzo veda la luce alcuni secoli più tardi. E’ l’Ottocento il secolo d’oro della produzione di Romanzi della letteratura europea. Il titolo stesso suggerisce che il tema preminente è l’amore. Fulcro di ogni creazione letteraria e artistica in generale. L’aggettivo di clandestini è fonte di suggestioni varie. Indirizza su contenuti trasgressivi o inconfessabili, per l’ottica perbenista.


Italo Ghirigato, in realtà, evidenzia nei sei racconti alcuni aspetti basilari e universali dell’amore. Il primo, suggerito appunto dalla clandestinità, indica che l’amore è tanto più intenso quanto più è nascosto, segreto, misterioso. Si pensi al mito eterno di Amore e Psiche, narrato dal protagonista dell’Asino d’oro di Apuleio. Se Amore viene messo allo scoperto, può divenire mostruoso, o quanto meno osceno, se non ridicolo. Riserbo e incognito lo proteggono. Mi permetto di citarmi : “Eros è ciò che copre non quello che scopre”. Nel racconto breve Adulterio sul treno e in Amore di madre, che è quasi un romanzo breve, si gioca sapientemente sul fattore clandestinità. Un altro aspetto dell’amore che emerge dai sei racconti è l’impossibilità, spesso, di concludere, di portare a compimento o soddisfazione la relazione. In fondo la maggiore attrazione e il fascino in un rapporto è quando esso è agli inizi e si sviluppa. Si parla di innamoramento. Tutta la letteratura e l’arte, nelle varie culture conosciute, parla di innamorati che tentano di realizzare il proprio amore con esiti spesso drammatici. Il più noto è il caso di Romeo e Giulietta. Si potrebbe citare Virgilio con Didone ed Enea, oppure Ovidio delle Metamorfosi. Quindi l’amore è fiamma che rischia di bruciare nella prima fase. O viceversa, quando per qualche circostanza si interrompe. La perdita dell’amato è l’altro fattore che fa riemergere con impetuosità il sentimento, trasformandolo in dolore e angoscia, se la perdita è determinata da evento accidentale e incolpevole, come la morte. Oppure si trasforma in odio se è il partner a troncare o a sottrarsi.


Il racconto Un’anima e un corpo, si sviluppa su elementi del mistero e della ricerca dell’amato incognito. Fabio sviluppa un amore che sa impossibile nei confronti di Suor Clementine. Il fascino è nella sublimazione del sentimento reciproco, che mai potrà concretizzarsi. Rimarrà una traccia nostalgica in Fabio, per la tenera innocente femminilità di Suor Clementine. Un terzo elemento che caratterizza l’amore affiora dai racconti di Italo Ghirigato. Abitualmente pensiamo al rapporto a due, in una relazione. L’esperienza mette in risalto che l’amore è spesso triangolare. Anzi, la clandestinità si caratterizza proprio con una triangolazione. Non deve stupire se si pensa che l’evoluzione dell’essere umano prevede dapprima il rapporto simbiotico tra il bambino e la madre, nei primissimi anni. Segue la relazione triangolare tra il bambino e il genitore del sesso opposto, in rivalità a quello del proprio sesso. Sigmund Freud ha costruito la teoria e la pratica psicanalitica sul complesso edipico e sull’analisi del transfert. Il racconto Amore di madre si gioca sul rapporto triangolare tra Marco e Flora e Lorena. Come evidenzia Margherita Ganeri nella prefazione, i racconti scorrono con fluidità, come un corso placido, senza rapide o cataratte. Non c’è eccesso di pathos, né conclusioni drammatiche. L’autore pare scegliere uno stile misurato e, nonostante il titolo, vicende usuali nella vita quotidiana. Evita colpi di scena o vere trasgressioni, di cui non sente necessità per catturare il lettore. Costui è attratto proprio dalla condivisione delle proprie vicende con quelle dei protagonisti. Ciò non è a scapito della suspense che mai viene meno fino alla conclusione.


I personaggi femminili si mostrano spesso più emancipati e intraprendenti rispetto ai loro partner maschili, che paiono a volte più ingessati dalle convenzioni e meno disposti a rischiare. I personaggi dei racconti continueranno a popolare la memoria del lettore, come compagni conosciuti casualmente nell’esperienza reale. Alcuni lasciando attrazione, altri pietà o comprensione, mai giudizio morale. E’ il privilegio e la missione del narratore che affabula, sapientemente assolto da Italo Ghirigato. Salvatore Merra


Quotidiano

il Quotidiani

Data Pagina Foglio

14-05-2012 20 1

DIARIO DI BORDO

"'c. E

Lo stand della Calabria "invaso" dai maoisti Al Salone del libro di Torino grande successo del saggio di Piovesana sull'Afghanistan "Sbùlai" LO stand della Regione Calabria è statoinvasodai maoisti. Causa dell'invasione è stato Franco Arcidiaco, editore di Città del Sole, che ha presentato il libro dedicato ai maoisti afghani. Il testo, equiritorniamoseri, perchéc'è in effetti poco da ridere, tratta della continua, benché sinora vana, opposizione dei maoisti afghani alla liberazione/occupazione sovietica, prima, e a quella americana, poi. Il saggio, scritto da Enrico Piovesana, si intitola: "Shùlai. Storia del movimentomaoistaafghano". Spazio alla cronaca: sono stati presentati anche ieri libri ed eventi. Fra i primi: "Lo spaventapasseri" di Andrea Percivale (Leonida); "Mia sorella è figlia unica"di Gianpasquale Raffaele Spadafora (Adhoc-Apoikia);poi "Un laico alla ricerca della verità" di Aldo Abenavoli(CittàdelSole);"Biancocomela

Enrico Piovesana (a sinistra) e Franco Arcidiaco

Sovera

vaniglia" di Paola Bottero e "Tra le delle donne con la Chiesa" di Armura dell'anima" di Marcella Reni mandoMatteoeper e Carlo Paris (entrambi editi dal "Il dono e lo scambio", di Dario giovane editore Sabbiarossa); "La AntiserieGiacomoPanizza. collina del vento"diCarmine Abate Perquantoriguardainveceiloro (Mondadori); "Il mondo di Charlie" libri presenti nello stand, rileviadi Elena Levato Checchina (Alba- mo il successo della collana sulle tros) e "Amori clandestini" di Italo Città della Calabria. Ghirigato(Sovera). Riguardo all'editore la Rondine Fra gli eventi segnaliamo quello rileviamo inveceche i libri che hanrelativoalla valorizzazionedelPar- noavutopiùsuccessosonostati tre co Nazionale del Pollino, che ha vi- saggi: "Perché fai così? Comprenstol'interventodell'architettoBru- dere i comportamenti provocatori noNiola. del proprio figlio per crescere inSiamo al penultimo giorno del sieme"diLauraFornasieri; "FattoSalone e possiamo già tirare lepri- re Q. Ilrisvegliodellacoscienza. Un me somme sui libri che hanno ri- percorso quantistico di sviluppo scontrato maggior interesse. Ini- umano"diAlbertoLorie"La mia viziamo da due editori che hanno an- ta è un romanzo. La verità rende liberi: riflessioni di quindici detenucheunostandautonomo. Il direttore editoriale della Rub- ti", diEugenioMasciari, con la Prebettino, Luigi Franco, evidenzia il fazione di Luigi Manconi, autoresuccessoper"Banditiebriganti"di vole presidente dell'associazione Enzo Ciconte, per "La fuga delle "Antigone". quarantenni. Il difficile rapporto IBottegai ©RIPRODUZIONERISERVATA

1


Fiera Torino  

FieraTorino 2012

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you