Page 1

DireFareScrivere - Un editore al mese

Anno VIII, n. 76

aprile 2012

Un editore al mese

Sovera edizioni: da Roma una dinamicità densa di iniziative a diffusione nazionale Chi siamo Contatti Editoriale Prossimamente

ARCHIVIO In primo piano Questioni di editoria La cultura, probabilmente La recensione Un editore al mese

LINKS AMICI

Intervista ad Andrea Iacometti, direttore commerciale: serietà, cura, attualità e tradizione per una casa editrice al passo con i tempi di Francesca Ielpo

Trent’anni di amore per le parole, di fiducia nel potere comunicativo, di lettere in successione su uno spazio bianco che racchiude, al suo interno, nuovi mondi scoperti. Dal 1982, Sovera edizioni con sede a Roma si apre, in particolare, agli esordienti. Lo fa con estrema elasticità e con il desiderio di condividere i nuovi frutti della creatività. La presidente, Claudia Iacometti, sembra rifarsi ai principi cardine dell’editoria pura: fantasia e conoscenza, che primeggiano sui meri aspetti economici, tipici di un’industria. Puntare su autori sconosciuti è una scelta coraggiosa, da apprezzare ma che, a ragion di ottimismo ed entusiasmo, porta a notevoli risultati: vasta è la gamma di collane e titoli, così come valide sono le riviste culturali che la casa editrice pubblica. Il sito (www.soveraedizioni.it) mostra numeri che parlano chiaro: «700 titoli di autori italiani e stranieri nelle sue 23 collane che vanno dalla narrativa alla poesia, dai viaggi alla manualistica, dal cinema alla new age, dalla psicologia alla psicoterapia. Ogni anno vengono pubblicate oltre 70 novità tra cui molte di autori giovani e/o emergenti». Distributori a livello nazionale e librerie fiduciarie completano il quadro di presentazione di una casa editrice dinamica, che non pone limiti al conoscere e al far conoscere, attraverso mezzi e modalità che soddisfano l’autore e il lettore. Tra parole dette, l’universo libro di Sovera Un grande tavolo semirotondo circondato da scaffali colmi di libri di propria pubblicazione, suddivisi, con estremo ordine, per collane. Questo, l’ufficio in cui ci ospita Andrea Iacometti, il direttore commerciale della casa editrice romana. Si tratta di un ambiente che sembra esprimere peculiarità condivisione e ottimizzazione di cui le imprese culturali non dovrebbero mai essere prive. A confermare quest’impressione giunge la conversazione che noi de la Bottega editoriale ci siamo riservati con il direttore commerciale.

http://www.bottegaeditoriale.it/Uneditorealmese.asp?id=123[03/04/2012 10.52.05]


DireFareScrivere - Un editore al mese

Sovera edizioni è una media o piccola casa editrice? Parlando di fatturato, è una piccola-media casa L’Armando, invece, è una media casa editrice.

editrice.

Che tipo di rapporti ci sono con Armando editore: è la gestione di due case editrici a livello familiare? Si occupano di Sovera, principalmente, mia madre e mia sorella. Dell’Armando, anche io. Non sono propriamente gestite a livello familiare, una quindicina di persone lavorano con noi. Ultimamente, quali possono essere considerate le opere che hanno permesso a Sovera di acquisire una maggiore visibilità? Negli ultimi tempi, Il bambino che sognava i cavalli. Il protagonista è un bambino rapito per 799 giorni da una famiglia mafiosa e poi sciolto nell’acido. Nella stessa collana, Inchieste, troviamo il libro Un mostro chiamato Girolimoni, di Fabio Sanvitale e Armando Palmegiani (con la Prefazione di Matronardi), che racconta di un presunto serial killer di bambini Girolimoni, per l’appunto che per anni pagò questa sua “colpevolezza”, questa pena. O Cuore tifoso di Maurizio Martucci. Narra di un tifoso laziale della Curva Nord, colpito da un razzo lanciato da un romanista della Curva Sud. Negli anni Ottanta, questo episodio suscitò un grande clamore. Ai tempi, ancora non si sentiva parlare di violenza negli stadi. Cuore tifoso venne presentato nel 2009. Quindi libri dalle tematiche forti, avvenimenti reali… Per quanto riguarda, le collane. Quali novità? Una: Autoaiuto sul benessere. Tratta di problematiche su cui gli autori stimolano la personalità dei lettori. Poi, ultima novità, la collana Ciak si gira, a proposito dei registi più importanti. Fondamentale è l’Aspic (Associazione per lo Sviluppo Psicologico dell’Individuo e della Comunità). È una società di psicoterapia, diretta da Edoardo Giusti. Gli specialisti scrivono da dieci anni per questa collana, caratterizzata da almeno 150 titoli in catalogo. Le riviste letterarie. Quali, le peculiarità di Terza pagina: letteratura o cultura, in generale? La rivista si concentra maggiormente su romanzi, poesia, partendo da un argomento centrale e portante. Nell’ultimo numero risalente a settembre-dicembre 2011 ci soffermiamo su Mc-Luhan e da qui prendono avvio vari articoli su diverse opere. Ad esempio, sempre nello stesso numero, troviamo l’intervista a Michele Mirabella e la descrizione del suo ultimo libro, Lo spettatore vitruviano. Appunti per migliori visioni, edito da Armando. Alla rivista collaborano tuttora varie penne. Inoltre, all’interno troviamo pagine pubblicitarie e la sezione Leggere con noi, spazio dedicato alle recensioni delle ultime uscite di Sovera. Altra rivista è Close up, che tratta principalmente di cinema. Le recensioni, che voi assicurate agli autori, sono esclusive di Terza pagina? No, non solo. All’uscita di ogni nuovo libro, distribuiamo copie a giornalisti di più testate.

http://www.bottegaeditoriale.it/Uneditorealmese.asp?id=123[03/04/2012 10.52.05]


DireFareScrivere - Un editore al mese

Nella Homepage del vostro sito si legge: «La nostra casa editrice assicura a tutti gli aspiranti autori una lettura rapida e critica dei loro manoscritti, senza alcun esborso da parte loro». Si spieghi meglio: esprimete un giudizio anche su testi che non interessano? E, in particolare, cosa offrite agli autori? Sì, ad ogni nuovo dattiloscritto segue una lettura rapida e critica da parte dei nostri lettori. Dopodiché la risposta è assicurata, positiva o negativa che sia… Partecipiamo alle fiere del libro: a Torino, Roma e da molti anni a Francoforte. Siamo presenti anche a quelle più piccole: Pisa, Mantova… Inoltre, offriamo vari servizi on line che facilitano la vendita: Ibs, Amazon… Quali i prerequisiti che un testo deve avere per essere pubblicato da Sovera? Deve essere scritto bene. In un italiano corrente. E questo, aggiungiamo noi, è indubbiamente un’ottima base di partenza, purtroppo non sempre scontata! Fra tradizione e innovazione Salvatore Merra, il direttore editoriale di Sovera, scrive nell’editoriale della stessa Terza pagina: «Soprattutto la piccola e media editoria non si limita a incanalare le informazioni e le nuove conoscenze, o a tradurre autori già noti all’estero, ma dà voce agli esordienti, non necessariamente giovani, e alle novità». Ciò che scrive rappresenta pienamente Sovera, solita lavorare su materiale grezzo, affinato da ricerche, curiosità intellettuale. La piccola casa editrice ama offrire ai lettori novità. E lo fa seguendo quelle che sono le tecniche editoriali più tradizionali (lo stesso nome della rivista ci riporta ai primi anni dell’approfondimento culturale, quando a scrivere sui giornali si dilettava Pirandello, e non solo) mostrando cura e serietà. Affianca a tutto ciò la voglia di stare al passo con i tempi. Non a caso, nel sito ufficiale, troviamo la voce Ecommerce. Innovazione e tradizione per il lettore che, per la scelta del “proprio” libro, s’imbatte in Sovera. Nella scelta “romantica” nel senso letterario del termine attualità, nuova letteratura, poesia, benessere, cinema dettano lo spirito dell’acquirente. Non potrà che seguirne soddisfazione. Successiva solo ad ogni buona lettura. Francesca Ielpo (direfarescrivere, anno VIII, n. 76, aprile 2012) Invia commenti

Leggi commenti

Segnala questo link ad un amico! Inserisci l'indirizzo e-mail:

Direttrice editoriale: Graziana Pecora.

http://www.bottegaeditoriale.it/Uneditorealmese.asp?id=123[03/04/2012 10.52.05]

Invia


DireFareScrivere - Un editore al mese

Direttore responsabile: Fulvio Mazza. Collaboratori di redazione: Annarita Calaudi, Simona Comi, Veronica Di Gregorio Zitella, Francesca Folino, Angela Galloro, Mà ria Ivano, Manuela Mancuso, Luca Onesti, Giuseppina Pascuzzo, Claudia Scalise, Gianmarco Tonetti. Curatori rubriche: Patrizia Piperis (La cultura, probabilmente), Francesca Buran (La recensione libraria), Cecilia Rutigliano (Questioni di editoria), Annalisa Scifo (Un editore al mese). direfarescrivere è on line nei primi giorni di ogni mese. Iscrizione al Roc n. 21969 Registrazione presso il Tribunale di Cosenza n. 771 del 9/1/2006. Codice Cnr-Ispri: Issn 1827-8124.

http://www.bottegaeditoriale.it/Uneditorealmese.asp?id=123[03/04/2012 10.52.05]

Iacometti Andrea  

Recensione direttore commerciale

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you