Page 1

Notizie da Sorriso per il Sudan

Dal 1999 insieme al popolo del Sudan

N. 4/2013 Dicembre Una giornata all’Ospedale di Nzara La Malaria Sorriso per la Comunità di Nzara La silenziosa tragedia dei Nuba 5 x mille 2011 Buone notizie per chi dona Sorriso a RNC Grazie a Neurozoo Mercatini natalizi a Casorezzo Il Natale solidale di Sorriso La Rassegna Stampa on line

UNA GIORNATA ALL’OSPEDALE MISSIONARIO DI NZARA (SUD SUDAN)

Nonostante la fatica e la malattia ad aver la meglio è la Speranza. Sr. Sara Antonini, medico e direttrice sanitaria dell’ospedale ci racconta… con un finale a sorpresa. I mesi da giugno a novembre sono sempre molto speciali per la vita dell’ospedale di Nzara a causa dell’incremento dei casi di malaria (vedi box sotto), che raggiunge la massima incidenza durante la stagione delle piogge. Tutto il personale ospedaliero è pienamente coinvolto nella prevenzione e cura, in particolare per ridurre la frequenza delle complicazioni, che mettono a rischio la vita, specialmente dei bambini piccoli, di donne in gravidanza e malati con compromesse difese immunitarie (AIDS, Tubercolosi, ecc.). Le visite negli ambulatori sono state in media 80 al giorno. Il servizio trasfusionale è stato particolarmente attivo, per far fronte ad una delle più rischiose complicazioni della malaria: l’anemia severa. Una media di circa 15 ammalati ogni mese ha ricevuto trasfusione di sangue. Nella comunità sta anche aumentando la consapevolezza riguardo la Tubercolosi, [contiunua a pag. 2]

La morte arriva da una zanzara La malaria è una malattia causata da un parassita. Le principali specie di tale parassita sono quattro e la più pericolosa per l’uomo è quella del cosiddetto “Plasmodium falciparum”, che ha il primato del maggior numero di decessi tra i contagiati. Il contagio per avviene tramite la puntura di un insetto, la tristemente nota “Zanzara Anophele”. La malaria è la più diffusa fra le patologie causate da un parassita ed è la seconda malattia infettiva al mondo per mortalità dopo la tubercolosi: 500 milioni di persone si ammalano ogni anno (di cui il 90% in Africa tropicale) e un milione di esse ne muoiono (soprattutto i bambini africani al di sotto dei cinque anni). Nel Sud Sudan la malaria è endemica e con un’alta percentuale di possibilità di trasmissione in tutto il periodo dell’anno. Numeri alla mano, significa che nel paese circa 2.300.000 persone sono a rischio di contrarre la malattia. La malaria è la principale causa di malattia e decesso per i bambini sud sudanesi sotto i cinque anni. La mortalità infantile in Sud Sudan è tra le più alte al mondo: 102 bambini su mille muoiono pressoché alla nascita e 250 sempre su mille non arrivano a compiere cinque anni.


e abbiamo potuto diagnosticare e mettere in trattamento 56 pazienti in tre mesi, fra cui tre bambini. Il reparto TBC ha dovuto adattarsi a riempire il corridoio con letti presi in prestito da altri reparti, dopo aver occupato tutte le stanze. Il carico di lavoro ha ricevuto un grande supporto dal personale nuovo che l’anno scorso ha frequentato il corso per infermieri ausiliari nella scuola di Mapourdit. Una volta rientrati si sono inseriti pienamente nelle attività ospedaliere, dando un preziosissimo contributo con competenza e amore per il servizio agli ammalati; così stiamo raccogliendo i frutti delle risorse investite nella formazione, che per noi rimane sempre una priorità. Lo studente infermiere, la cui professionalizzazione è finanziata da un progetto di Sorriso per il Sudan, sta ottenendo risultati molto buoni sia nella teoria sia nella pratica. Il reparto di Pediatria ha ospitato negli ultimi tre mesi circa 500 bambini e la maternità circa 50 donne. Abbiamo notato con gioia che la consapevolezza delle

mamme verso la loro salute, specialmente in gravidanza, sta crescendo e abbiamo visto un numero sempre maggiore di bimbi nascere nella nostra piccola sala parto. Vi racconto un episodio particolarmente felice. Una mamma ha dato alla luce due gemellini prematuri, uno dei quali non cominciava a respirare; solo dopo diversi minuti di rianimazione da parte del personale medico il piccolo ha iniziato a piangere... un pianto accolto con grande gioia dai genitori e dal personale. Dopo un paio di giorni la famiglia è tornata a casa con i due nuovi nati. Un grazie di cuore a tutti voi di Sorriso, ai donatori, ai volontari e a tutti gli amici che hanno permesso la realizzazione della missione dell’ospedale di Nzara. Love and Service! Sr. Sara Antonini Direttrice sanitaria, Ospedale di Nzara, Diocesi di Tombura-Yambio (Sud Sudan)

I NOSTRI PROGETTI UMANITARI PER NZARA Nzara è una località che dista circa 35 km da Yambio, capitale del “Western Equatoria State”, uno dei 10 stati di cui si compone il Sud Sudan. A Nzara ha sede un’importante comunità missionaria comboniana che assiste la popolazione più bisognosa. Le strutture principali della missione sono: le Scuole Primarie, il Centro di Assistenza per i bambini sieropositivi (“Rainbow Community”) e l’Ospedale. Dal 2011 Sorriso per il Sudan aiuta la missione comboniana nella sua preziosa attività umanitaria. Nel 2012 ha partecipato, con il supporto di ItalSempione, alla realizzazione del reparto di Pediatria e Maternità dell’ospedale. Oggi promuove due importanti progetti: una borsa di studio per permettere ad uno studente infermiere di svolgere il suo tirocinio professionalizzante obbligatorio all’ospedale (v. art. precedente) e una raccolta fondi per rispondere alla necessità di acquisto di farmaci di base (antibiotici, antidolorifici, ecc.) per i pazienti dei diversi reparti ospedalieri. Unisciti a noi. Partecipa ai nostri progetti per Nzara, scopri come su: www. sorrisoperilsudan.it. Grazie fin d’ora per quanto potrai fare.


UN SILENZIO CHE URLA:

LA TRAGICA QUOTIDIANITÀ DEI MONTI NUBA Dal momento in cui va in stampa questo numero di “Notizie da Sorriso per il Sudan” sono passati solo pochi giorni da quando il popolo dei Nuba ha dovuto subire l’ennesimo bombardamento aereo ad opera dell’aviazione militare del regime di Khartoum. Ecco i fatti: domenica 17 novembre intorno alle cinque di pomeriggio un aereo dell’aviazione militare sudanese ha bombardato la città di Buram e il villaggio di Tanasa, a sud di Kadugli, capitale del Sud Kordofan. Due bombe sono cadute sul villaggio di Tanasa e hanno ucciso due bambini: El Nur Trumba Tijani (10 anni) e Tia Nihaya (7 anni) e ferito Mubarak Shamsun Mashru (10 anni) e Fatouma Ali (45 anni). Cinque case sono state completamente distrutte dal fuoco, incluse le loro dispense, altre seriamente danneggiate. A Buram le bombe hanno anche distrutto diversi campi coltivati. Ciò che abbiamo raccontato nelle poche righe sopra è in un video (visibile a questo indirizzo web: http://bit.ly/ bombesuinuba). Un video sul quale abbiamo riflettuto molto. Contiene immagini forti, crude, che feriscono le coscienze. Immagini, purtroppo, tragicamente attuali e reali. Eh sì, perché sui Monti Nuba si consuma da tempo (da troppo tempo) una tragedia. Una tragedia fatta di bambini uccisi, donne e uomini che vengono affamati, bombardando anche il loro bestiame e dando alle fiamme i loro raccolti. I Nuba sono un popolo fiero e pacifico, che vive da anni, nel colpevole silenzio della Comunità Internazionale, nel terrore e al quale, a poco a poco, è stato sottratto il futuro. Un popolo le cui urla (chi vorrà, le potrà sentire nel video stesso) si infrangono contro il silenzio, spesso neppure imbarazzato, di chi dovrebbe udire. Dall’Aprile 2012 sono 1.250 le bombe sganciate sui civili nubani (fonte: Nubareports.org).

5 x mille 2011: Grazie a tutti Poche settimane fa l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato gli elenchi delle ONLUS ammesse al beneficio del 5 x mille – anno finanziario 2011 (con previsione di versamento dei fondi entro la fine del 2013). Con 849 preferenze a Sorriso per il Sudan è stata attribuita una quota pari a € 27.921,34. Tali fondi, non appena disponibili, saranno destinati al nostro progetto umanitario principale: quello di dotare la comunità di Mupoi di una Scuola dei Mestieri. Si tratta, come molti lettori già sanno, di un’opera già avviata nel corso di questo 2013, portata avanti in collaborazione con la Diocesi di Tombura-Yambio e che, completata, offrirà a molti giovani e adulti del luogo una preziosa opportunità di sviluppo, emancipazione e possibilità di occupazione. Sentiamo forte il bisogno di ringraziare tutti coloro che attraverso la loro firma hanno permesso l’importante contributo, senza dimenticare i commercialisti, i CAF e tutti i volontari che ogni anno sono al nostro fianco con il loro indispensabile sostegno.

BUONE NOTIZIE PER CHI DONA Da quest’anno le donazioni alle Onlus, come Sorriso per il Sudan, effettuate dalle persone fisiche saranno detraibili al 24% (al 26% a partire dal 2014). Fino al 2012 la detrazione permessa è stata del 19%. Il limite massimo annuo su cui calcolare la detrazione resta fissato a 2.065,83 euro, con obbligo di versamento tramite banca, ufficio postale o altri sistemi di pagamento tracciabili (Legge 96/2012). Vuoi saperne di più? Collegati subito all’indirizzo: http://bit. ly/agevolazioni_fiscali

SORRISO PER IL SUDAN A

“SUL PEZZO CON L’AUTORE”

NOI DI SORRISO PER IL SUDAN SCEGLIAMO DI ESSERE ANCORA ACCANTO AL POPOLO DEI NUBA.

Martedì 12 novembre Alessandro Bruschi, coordinatore delle nostra associazione, è stato ospite a “Sul Pezzo con l’Autore”, la nota trasmissione radiofonica di RNC. RNC è la storica emittente torinese attenta ai temi sociali e della cooperazione internazionale. Molti gli argomenti trattati: la situazione socio-politica in Sud Sudan, i problemi legati alla distribuzione del greggio e naturalmente i nostri progetti umanitari nel paese. Un ringraziamento particolare a Marina Ferrero, cara amica e conduttrice del programma, agli ascoltatori e a tutti coloro che quotidianamente ci sostengono e ci permettono di proseguire il nostro impegno umanitario. Chi volesse saperne di più o riascoltare la trasmissione può visitare il blog: http://sulpezzoconlautore.blogspot.it


GRAZIE A NEUROZOO Giovedì 24 ottobre si è svolto il tradizionale incontro del gruppo Neurozoo . Anche noi di Sorriso abbiamo avuto modo di parteciparvi ed è stata l’occasione per mostrare a tutti gli amici del gruppo la nostra attività umanitaria e il proseguo dei nostri progetti nella Diocesi di Tombura-Yambio (Sud Sudan). Ringraziamo di cuore tutti i membri di Neurozoo, che ci seguono e sostengono da tempo, per la gentile ospitalità, l’affettuosa accoglienza e la straordinaria attenzione. Desideriamo ricordare l’evento con alcune delle immagini più significative della serata, visionabili al seguente indirizzo: http://bit.ly/neurozoo

IL NATALE SOLIDALE DI SORRISO PER IL SUDAN

Quest’anno il Natale di Sorriso per il Sudan è ancora più solidale. Quattro confezioni di prodotti per sostenere i nostri progetti in Sudan e Sud Sudan, ma anche per aiutare molti uomini, donne e bambini in Italia. Troverai nelle confezioni Parmigiano e Lambrusco di imprenditori emiliani colpiti dal sisma del 2012 e tuttora in difficoltà e prodotti da forno dell’Associazione Libera, che coltiva i terreni confiscati. TRE BUONI MOTIVI PER ADERIRE: 1. Il tuo gesto di solidarietà ci permetterà di salvare la vita di tante donne, uomini e bambini; 2. Se sei un’azienda, il tuo nome sarà associato ad una buona causa; 3. La donazione che effettuerai godrà delle agevola zioni fiscali previste per le ONLUS La Campagna di Natale è un’iniziativa dedicata a tutte le aziende e privati che scelgono di trasformare il momento dei regali in un gesto di concreta solidarietà.

LA RASSEGNA STAMPA ONLINE DI SORRISO COMPIE UN ANNO

Le foto sono di Roberto Bombardieri, caro amico di Sorriso e membro della Neurozoo.

MERCATINI DI NATALE A CASOREZZO

Successo per l’iniziativa dei Mercatini di Natale a Casorezzo, tenutasi sabato 23 e domenica 24 novembre, organizzata dagli amici di “Cià Ca Vemm” e che ha visto la partecipazione di Sorriso per il Sudan con un proprio stand. Numerosi i visitatori al nostro gazebo che hanno chiesto informazioni sulla nostra attività e sui nostri progetti umanitari. Un grazie Rosy, coordinatrice dei banchetti solidali di Sorriso, a Sabrina, Ivan, “Mere”, Nadia, Remo, Giuliano, Luigi e a tutti gli altri volontari. E, naturalmente, a tutti gli amici di “Cià Ca Vemm” per l’organizzazione. L’ASSOCIAZIONE SORRISO PER IL SUDAN ONLUS opera nel campo della Cooperazione Internazionale tramite progetti di sviluppo in Sudan e Sud Sudan. L’unica sede si trova a Casorezzo Mi, via Vicinale delle Chiuse 30, tel. +39 02.90.29.60.60 - fax +39 02.90.38.05.32 info@sorrisoperilsudan.it - www.sorrisoperilsudan.it. Notizie da Sorriso per il Sudan è il periodico informativo dell’associazione Sorriso per il Sudan Onlus, inviato ad amici, benefattori e a chiunque ne faccia richiesta. Redazione: via Vicinale delle Chiuse, 30, 20010 Casorezzo (Mi). Hanno collaborato a questo numero: Alessandro Bruschi, Roberto Colombo, Rosangela Invernizzi, Luigi Gornati, Sara Antonini e Roberto Bombardieri. Grafica: David Niti.

Il primo articolo è uscito il 4 dicembre 2012 e oltre 450 ne sono seguiti da allora. La Rassegna Stampa quotidiana sul sito di Sorriso per il Sudan, dedicata alle notizie più importanti dal Sudan e Sud Sudan, compie un anno. Sempre più persone quotidianamente seguono sul nostro sito, sulla nostra pagina Facebook e sull’account Twitter il racconto degli eventi più importanti che avvengono nelle zone dove operiamo. Ogni giorno selezioniamo gli articoli più importanti dalla stampa italiana ed estera e li pubblichiamo a disposizione di tutti i visitatori. Ogni giorno c’impegniamo per dare voce a chi non ce l’ha! Grazie di cuore a tutti voi che ci leggete, ci seguite e ci sostenete. Per visitare le pagine web della Rassegna Stampa: www.sorrisoperilsudan.it/index. php/rassegna-stampa.html

da tutti noi di Sorriso per il Sudan Privacy: informiamo che ai sensi dell’art. 13 del d. Lgs. 196/2003 a tutela delle persone e di altri soggetti rispetto ai dati personali, che i dati da lei forniti alla nostra associazione sono utilizzati dalla medesima esclusivamente per la realizzazione dei progetti umanitari di cui allo statuto e per le attività accessorie (contabili, amministrative e gestionali), in ottemperanza alle disposizioni sulla tutela dei dati personali. Il titolare del trattamento, presso il quale potrà esercitare I diritti di cui all’art. 13 (cambiamento, cancellazione, ecc.) è l’associazione Sorriso per il Sudan Onlus, via Vicinale delle Chiuse 30, Casorezzo MI, nella persona del presidente

PER AIUTARCI: - C/C Postale n. 13688460 intestato a Sorriso per il Sudan Onlus, via Vicinale delle Chiuse 30 - 20010 Casorezzo MI - C/C Bancario IBAN IT25D0306932790100000001900

Notizie da Sorriso per il Sudan | Dicembre 2013  

Il periodico dell'Associazione Sorriso per il Sudan Onlus dedicato alla propria attività umanitaria in Sudan e Sud Sudan.

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you