Page 1

Anno 3, numero 3 - Registrazione Tribunale di Torino n.ro 49/10 del 23 settembre 2010 - copia omaggio

r e d a e l r e Che

campionati italiani

speciale


ADUNATA GENERALE Tutti i team schierati davanti al pubblico del PalaLiabel dopo la sfilata che li ha raccolti in un'ideale abbraccio

Le nostre emozioni 3 e 4 marzo – info e regolamenti www.ficad.it


Editoriale

OFFICIAL UNIFORM COMPANY

WOW!!! non esiste esclamazione migliore per farvi rivivere le emozioni che hanno accompagnato tutti i presenti ai Nazionali. Il Campionato Italiano appena concluso è stato incredibile, esagerato, un evento che resterà nella mente di tutti i partecipanti, pubblico, addetti ai lavori, staff. Iniziamo per gradi, sabato 3 e domenica 4 marzo a Salsomaggiore Terme si è svolto il secondo Campionato italiano Cheerleading & Dance, siglato come CICD 2012. Il giorno dei preparativi, venerdì 2 marzo di buon ora io, il Direttore Generale Alessandro Garuti, la Responsabile della Segreteria Generale Valentina Peddiu, la Resposabile Nazionale Yoco Miyamura e il nostro runner Cristian Sacco siamo arrivati a Salsomaggiore Terme per gli ultimi dettagli, verificare la logistica organizzativa che doveva essere rodata al meglio ad ospitare per il weekend il grande numero di atleti e pubblico provenienti da tutta Italia. Il pomeriggio, sono arrivati i giudici per l'aggoirnamento pre-gara a cura di Yoco Miyamura, Responsabile dalla Giuria. Sabato 3 marzo, sveglia per tutti alle ore 7, colazione e via direzione Palaliabel per iniziare la fase di allestimento campo gara. La città iniziava già dalle prime ore a respirare il Cheer Spirit, già dalle ore 10 c'erano pulman e cheerleaders ovunque. La città si colorava, era in festa, i cittadini salsesi forse un po' stupiti si chiedevano, ma cosa sta succedento? Quando ho visto tutto questo, l'emozione è stata immensa, il lavoro in questi due anni è stato immenso da parte nostra, questo risultato è la nostra vittoria. Alle ore 14 fuori dal Palaliabel tutti i cheerleaders erano già scalpitanti ma composti per la registrazione, non vedevano l'ora di entrare in arena, l'attesa del proprio turno era accompagnata da cori, tamburelli, trombette, una festa a tutti gli effetti, anche il clima è stato dalla nostra, sembrava quasi estate! Finalmente tutto era pronto, il Palaliabel accendeva i riflettori, i cheerleaders appena entrati in arena rimanevano a bocca aperta, saliva l'emozione, l'imponente muro FIC, il tappeto di gara rosso, il poderoso impianto audio e le suggestive volte di legno delle arcate della struttura portante del Palaliabel creavano la giusta magica cornice. Alle ore 15 circa sono iniziate le

OF

AMERICAN YOUTH

CHEER

AYC COACHES

CALL FOR

FREE GIFT

LLL#I:6BA:69:G#8DB™&#-,,#(+*#,***

prove, a seguire la prima parte di gara che si è conclusa in serata. Dopo cena, per i Presidenti e delegati delle Associazioni presenti cè stata stata l'Assemblea Generale per l'elezione di alcune cariche e per presentare la locations della successiva competizione, la Coppa Italia del 30 aprile assegnata a Gattinara in Piemonte. Domenica 4 marzo, puntualissimi alle ore 9 i teams che partecipavano alla gara "cheerdance" erano già pronti al Palaliabel per le prove, a seguire la gara che alle ore 12 concludeva la prima parte della giornata. Tutti a pranzo per poi ritornare alle ore 14 per l'ultima parte conclusiva della gara, la più attesa "cheerleading open". La gara si è conclusa alle ore 18.15, emozionati anche i momenti di intrattenimento canoro e show di fine gara a cura del Teams Aviano, Aquatica, Wildcats, Red Flames. Alle ore 20 la premiazione è finita, foto di gruppo con stelle filanti, tutti a casa, chi con la coppa, chi con il premio, chi con la medaglia, così si sono spenti i riflettori su CICD 2012. In questo magnifico weekend oltre 700 atleti provenienti da tutta Italia hanno condiviso lacrime, gioia, emozioni, agonismo, cheer spirit, rispetto, felicità, sport, voglia di vivere, voglia di far crescere sempre più la disciplina ed il livello Italiano. Questo è il nostro sport, sono il Presidente più fortunato. La mia, la nostra, la vostra Federazione è una grande famiglia, non dimenticatelo mai, la gioia che ogni volta mi sapete regalare è immensa, grazie. Un ringraziamento personale a tutti gli atleti, coach, giudici, Presidenti dei Comitati regionali e provinciali, società e alle famiglie che hanno fatto sacrifici enormi per portare i propri teams ai Nazionali da tutta Italia. Un altro ringraziamento va al fantastico pubblico che tra sabato e domenica ha superato quota cinquemila e a tutti gli operatori, fotografi, tv, press, staff che hanno contribuito a rendere ancor più escusivo il nostro Campionato. Ma non è finita qui, il prossimo appuntamento è per la Coppa Italia, 30 aprile a Gattinara. LET'S GOO!! Vi abbraccio tutti Riccardo Cavalieri Presidente FIC

Direttore responsabile Walter Perosino

Redazione Corso Mediterraneo 67/TO Fax 011 500008 / info@solomagazine.it

Contributo fotografico: Archivio Fic, Francesco Alessandro Armillotta

Direttore amministrativo Monica Gini

Hanno collaborato per i testi: Omar Gattuso, Elisa Genesio

Realizzazione grafica Claudia Rubiu, Talia Verlato

Anno III, numero 3 - marzo 2012 Autorizzazione del Tribunale di Torino n.ro 49/10 del 23 settembre 2010 solomagazine Cheerleader è una produzione

Concessionaria di pubblicità

T21 S.r.l. | Target To One Via Francesco Reina 35 / 20133 Milano T +39 02 97373747 / +39 02 97373864 F +39 02 70 051582 / @ info@T21.eu Skype ufficio: T21_Milano / www.T21.eu

Cheerleader

05


o s s o r o t e p p a t n u u s a i Gio

o s r e v a r tt a ta u s is iv ano r li ta I to a n io p m a C n più i d e o tt tu L'atmosfera di u i d o s s e succ è li a u q i e n i n r io g le emozioni di due di Omar Gattuso – foto Francesco Alessandro Armillotta


FRULLATORE GATTINARA I Wildcats Gattinara hanno incantato Salsomaggiore con una serie di stunt di sicuro impatto visivo

Le nostre emozioni 3 e 4 marzo – info e regolamenti www.ficad.it


Salsomaggiore dalla A alla Z di Elisa Genesio – foto Francesco Alessandro Armillotta

14

Cheerleader

Cheerleader

15


Le nostre emozioni 3 e 4 marzo – info e regolamenti www.ficad.it

ROCKS AD ALTA VOCE L'energia contagiosa delle Rocks Reggio Emilia che hanno animato ogni momento della manifestazione


Amina Sandrini

Debora Lo Re

Silvia Zanolo

Le nostre stelle 3 e 4 marzo – info e regolamenti www.ficad.it


CLASSIFICHE OPEN • CHEERLEADING CO-ED Wildcats Cheers Labronic Cheer Team Jaguars Varsity All Star Red Flames Cheers Skorpions Varese

86,50 73,75 67,25 53,25 52,75

OPEN • CHEERLEADING ALL Girl 1° 2° 3° 4° 5°

La ROC Rocks Cheerleaders Team Redz Cheers Virtus Solbiate Warriors Bologna Starlight Cheerleaders

OPEN • GROUP STUNT CO-ED 1° 2° 3° 4°

Wildcats Cheers Labronic Cheer Team Jaguars Varsity All Star Milano Cheers

67,62 67,25 55,37 54,75 10,12 39,12 36,62 33,25 29,12

OPEN • GROUP STUNT ALL GIRL 1° Milano Cheers

OPEN • GAME TIME CHEER 1° 2° 3° 4°

Milano Cheers Doves Bologna Cheerleaders Giants Bolzano Rosanero Cheers

OPEN • CHEER HIP HOP 1° Giants Bolzano

28

Cheerleader

1° Panthers Cheers Girls 2° Aviano Flyers

JUNIOR • GAME TIME CHEER 1° Starlight Teen Team

JUNIOR • INDIVIDUALS 1° 2° 3° 4°

Antilai Sandrini - Aviano Flyers Amina Sandrini - Aviano Flyers Aurora Lilla - Labronic Cheer Team Victoria Capovilla - Aviano Flyers

JUNOR • POM FREESTYLE 1° All Blacks Cheers 2° Cheer Comets 3° Aviano Flyers

JUNIOR • CHEER HIP HOP 1° Aviano Stereotype

64,62 35,37 20,52

43,62 37,50 32,87 23,12

MINI • INDIVIDUALS

73,87 73,00 72,75 62,62 53,92 51,62 51,25 45,62 37,87 23,62 21,75 4,75 53,62

33,75 25,37 30,00 44,12 39,25 33,25 31,00 69,50 21,75 -93,13 81,00

>CLASSIFICHE MINI MINI • GAME TIME CHEER

1° Silvia Zanolo - Wildcats Cheers 43,12 2° Matteo Albano - Jaguars Varsity All Stars 36,37 2° Laura Maggi - Labronic Cheer Team 34,37 1° Labronic Cheer Team 2° Modenacheerleaders Olympic 3° Modenacheerleaders 4° Romans 5° Rosanero Cheers 6° All Star Milano 7° Olympic Cheerleaders Pavia 8° Aquatica Cheers 9° Playhall Sisters 10° Giants Bolzano 11° Gigliette Firenze Cheerleading Team 12° Red and Blue Stars Lady

1° Aviano Flyers 2° Gemini Cheers 3° Sailors Cheerleaders

27,25

OPEN • INDIVIDUALS

OPEN • POM FREESTYLE

All Blacks Cheer

JUNIOR • CHEERLEADING ALL GIRL

JUNIOR • GROUP STUNT ALL GIRL

>CLASSIFICHE OPEN 1° 2° 3° 4° 5°

>CLASSIFICHE JUNIOR

1° Starlight Youth Team

1° Sofia Boggia - Panthers Cheers 2° Misia Russo - Panthers Cheers

MINI • POM FREESTYLE 1° Cheer Comets Smurfettes 2° Red and Blue Stars Baby

13,87 34,25 31,00 26,25 26,12

>CLASSIFICHE PEEWEE PEEWEE • CHEERLEADING 1° Panthers Cheers 2° Polisportiva Salsese

PEEWEE • INDIVIDUALS

1° 2° 3° 4° 5°

Nicol Luliano - Panthers Cheers Elisa Barbero - Panthers Cheers Tiffany Fiems - Aviano Jumpers Marieann Williams - Aviano Jumpers Gaia Cappelletti - Aviano Jumpers

PEEWEE • POM FREESTYLE 1° Modenacheerleaders Baby 2° Red and Blue Stars 3° Kids Cheer Comets

47,37 30,75 36,12 34,62 31,25 29,00 25,75 63,87 27,25 -1,25

S

enza palestra, costrette ad allenamenti in spiaggia o in un appartamento sfitto, l’ultimo periodo di preparazione per il Campionato non è certo stato facile per le cheer romane All Blacks di Santa Marinella. Ma le ragazze allenate dalla coriacea Sara Cianti non si sono lasciate abbattere dalle difficoltà (e come avrebbero potuto con una coach come Sara?): la loro voglia di farcela era così tanta che hanno superato con caparbietà ogni ostacolo e sono arrivate a Salsomaggiore piene di grinta. La loro forza di volontà è stata ripagata con uno splendido primo posto nella categoria Pom Freestyle Junior: «Abbiamo fatto festa già sabato ancora prima di sapere il risultato perché le ragazze erano molto soddisfatte della performance - rivela coach Sara - e domenica dopo aver saputo della vittoria abbiamo festeggiato tre volte tanto! Sono contenta che dopo tutti problemi le ragazze siano riuscite a sfogarsi col sorriso. Forse, anche grazie a questo successo, abbiamo riavuto la palestra. Ora tutte vogliono andare alla Coppa Italia di Gattinara, e stiamo valutando seriamente questa possibilità». Niente Half Time quest’anno, categoria dove le All Blacks si erano cimentate al Campionato 2011: «Non avevamo abbastanza spazio in al-

tezza per gli stunt - spiega Sara -. Le ragazze all’inizio non volevano saperne dei pom pon, ora invece non li posano più! Devo dire che questo numero è quello che finora rispecchia di più il gruppo. Sono delle piccole professioniste, sono molto orgogliosa di loro. In questa routine abbiamo messo davvero testa e cuore». E, aggiungiamo noi, anche molta fantasia, come i tanti riferimenti alla loro storia e il saluto militare al Presidente Riccardo Cavalieri. Cheerleader

29


ALL STAR Milano

AQUATICA CHEERS Torino

«C

'era la volontà di partecipare alla Coppa Italia, ma non ce la faremo. Eravamo pronte a esibirci e non avevamo ancora deciso in quale categoria». Le parole di coach Anastasiya Shatunova potrebbero lasciare disorientati, ma le ragazze dell’Aquatica Cheers hanno voglia di mettersi alla prova in campi diversi. Al loro debutto ai Campionati Italiani, e con due soli mesi di allenamento alle spalle, le ragazze di Torino hanno ottenuto un più che apprezzabile ottavo posto ma sanno di poter fare meglio e per questo si sono già rimesse al lavoro con rinnovato entusiasmo per migliorare gli esercizi e proporre qualcosa di nuovo. «La posizione non conta - dice la coach -, ottave o quinte è uguale: dobbiamo lavorare ancora molto. Abbiamo iniziato ad allenarci sugli stunt, le ragazze sono tutte molto entusiaste di provare le evoluzioni e tutte vorrebbero fare la flyer. Il nostro team

«N

on pensavamo di poter partecipare ai Campionati Italiani, ma siamo contente di averlo fatto». Jennifer Lechner, coach delle All Star Milano, ricorda i quattro mesi di preparazione per il Campionato 2011 e le poche settimane avute a disposizione per questa edizione, oltre i problemi legati alla palestra: «Siamo state molto impegnate con eventi e partite, per questo il tempo per preparare la coreografia è stato limitato. Inoltre, abbiamo dovuto cambiare categoria, da cheerleading a cheerdance, perché non abbiamo una palestra con l’altezza idonea a provare gli stunt. Non è stato facile, il cheerdance richiede delle tecniche avanzate che noi in quanto cheer acrobatiche non padroneggiamo a sufficienza. Però ci è piaciuto molto e lavoreremo per colmare le nostre lacune: io dovrò ricominciare a fare la spaccata...» Nonostante la preparazio-

30

Cheerleader

è nato da poco e alla formazione serve ancora un po’ di tempo per amalgamarsi bene, ma le ragazze sono già molto unite e questo facilita le cose. Siamo pronte a rimetterci in gioco e sono sicura che miglioreremo di giorno in giorno. Intanto ci impegneremo anche a perfezionare la coreografia di cheerdance, i giudici ci hanno fornito molti spunti su cui riflettere e lavorare, e anche le ragazze sono molto propositive. Ad esempio, proveremo a montare il numero su una musica più ritmata e accattivante, che esprima grande energia. E poi chissà, nei prossimi appuntamenti potremmo gareggiare sia nel cheerleading sia nel cheerdance, la voglia di fare non ci manca». La prima vera full immersion nel mondo del cheerleading ha davvero portato nuovo entusiasmo e acceso il fuoco della competizione nelle cheer torinesi, che non vedono l’ora di tornare a gareggiare.

ne in tempi brevi, la performance proposta ai Nazionali dal team milanese ha ricevuto molti apprezzamenti, e Jennifer è soddisfatta del sesto posto: «È bellissimo essere arrivate così in alto, non ce lo aspettavamo perché gli altri team erano molto preparati. Il prossimo anno speriamo di poter gareggiare nella “nostra” specialità, Cheerleading All Girl: le ragazze hanno imparato a fare tanti esercizi complicati, come il basket toss, e ci teniamo a far vedere queste evoluzioni. Inoltre siamo fiere di riuscire ad eseguire una serie di stunt e figure anche senza la presenza di ragazzi muscolosi, quindi cercheremo di mantenere la stessa formazione di sole ragazze. Ma non abbiamo intenzione di abbandonare il cheerdance: è una nuova sfida, e alle All Star le sfide piacciono! Vorremmo diventare una squadra completa in grado di offrire qualsiasi tipo di esibizione». Cheerleader

31

Cheerleader marzo 2012  

La prima e unica rivista gratuita dedicata interamente al cheerleading italiano

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you