Page 1

Anno 3, numero 7 - Registrazione Tribunale di Torino n.ro 49/10 del 23 settembre 2010 - copia omaggio

r e d a e l r e Che

gioia

europea


Editoriale

Sommario eerleader Ch

SPECIALE EUROPEI Grazie, questo ultimo editoriale della stagione 2011/2012 lo voglio aprire proprio così, ringraziando tutti: atleti, coach, associazione sportive, staff, dirigenti, volontari, giornalisti, segreteria, amministrazione, collaboratori, pubblico. L'Europeo è finito, un grande europeo, forse uno dei più grandi mai organizzati finora. La FIC ha retto l'urto, ha superato la sua prova più difficile, oltre 2000 atleti e 15000 presenze nelle due giornate di gara sono numeri importanti, sono numeri che contano, sono numeri che finalmente hanno fatto fare il giro di boa alla FIC. Ora le nostre credenziali a livello italiano ed internazionale si sono concretizzate, ora tutti sanno che il cheerleading è una disciplina sportiva a tutti gli effetti, con grandi atleti al seguito. Il tutto fa ben sperare per lo sviluppo futuro visto che anche le istituzioni si sono accorte della forza del movimento. Questo è il nostro punto di partenza. Ora si fa sul serio, si restringe la cerchia, si sale di livello: cambiamenti strutturali su tutti i fronti saranno attivi già da settembre 2012, l'inizio del nuovo anno sportivo promette di essere sempre più impegnativo e pieno di soddisfazioni e stimoli per tutti. Moltissime novità per quanto riguarda i nuovi camp formativi, da oltre sei mesi con l'European Cheerleading Association abbiamo dato vita ad un progetto internazionale per la formazione dei coach che diventerà attivo da ottobre. Identico discorso vale per il settore giudici che offrirà importanti sviluppi sul piano internazionale. Siamo arrivati al punto di non ritorno, dobbiamo sempre fare meglio, migliorandoci, essere pronti ad affrontare tutte le nuove sfide che giornalmente troveremo sul nostro cammino. Noi ci siamo già rimboccati le maniche e siamo pronti alla prossima grande impresa, l'anno sportivo 2012/2013. Concludo ringraziando l'ECA per la grande opportunità dataci assegnandoci gli Europei, ringrazio anche il Presidente IFC Nakamura per aver accettato l'invito a Riccione, ancora una volta grazie a tutti.

Riccardo Cavalieri Presidente FIC

Un sogno Europeo

- 04

Una torcida multicore

- 16

Sotto la lente dell'ECA

- 22

Finlandia leader

- 26

Prova di forza

- 34

Ambizione Italia

- 38

Una cheer con i tacchi

- 44

Diamo i numeri

- 48

Doppia festa con il football americano - 56 Un baseball di stelle

- 60

Cheer sullo schermo

- 65

Summer Cheer Camp a Cesenatico

- 66

Un progetto europeo

- 71

Cheers da 10 e lode

- 73

I nostri eventi

- 74

Guida ai corsi Cheer Coach Pro

- 79

Direttore responsabile Walter Perosino Direttore amministrativo Monica Gini Redazione Corso Mediterraneo 67/TO Fax 011 500008 info@solomagazine.it Ha collaborato per i testi: Omar Gattuso Contributo fotografico: Archivio Fic, Fotodigital Salso Francesco Alessandro Armillotta

Realizzazione grafica Claudia Rubiu, Talia Verlato Concessionaria di pubblicità

T21 S.r.l. | Target To One Via Francesco Reina 35 / 20133 Milano T +39 02 97373747 / +39 02 97373864 F +39 02 70 051582 @ info@T21.eu Skype ufficio: T21_Milano / www.T21.eu solomagazine Cheerleader è una produzione

Anno III, numero 7 - LUGLIO 2012 Autorizzazione del Tribunale di Torino n.ro 49/10 del 23 settembre 2010

Presidente Cavaliere Cheerleader

03


o e p o Eur

Si sono conclusi con un bilancio positivo i primi Campionati Europei organizzati in Italia: ÂŤRiccione rappresenta un punto di di partenza, non di arrivoÂť di Walter Perosino / foto Francesco Alessandro Armillotta e Fotodigital Salso

Cheerleader


Un sogno Europeo

disponibilità il mondo del cheerleading. Un voto? Diciamo che meritiamo un voto alto, 8 direi».

Riccardo Cavalieri: «Ci ha appagato vedere le tribune sempre gremite, ora deve crescere il nostro livello tecnico»

In pedana i team italiani si sono dovuti accontentare di posizioni di retroguardia con il picco toccato dalle Panthers Cheers Gattinara che hanno concluso al quarto posto la Sunshine Cup nella disciplina cheerleading, ma questi risultati non hanno smorzato il sorriso di dirigenti e atleti. La consapevolezza che la strada da percorrere è ancora lunga, è chiara nella mente di tutti e soprattutto dopo aver potuto toccare con mano il valore della concorrenza europea. Il passo in avanti, comunque, è stato compiuto. «Sotto il profilo tecnico i Campionati Europei sono serviti per prendere coscienza del nostro livello e della direzio-

U

na febbre da cheerleading che ha conquistato Riccione e i molti curiosi che hanno scoperto che la temperatura all'interno del PlayHall era sì incandescente, ma per il calore emanato dalle migliaia di cheers che si sono sfidati per il titolo europeo. Un week end da sogno, un desiderio diventato realtà e che ha proiettato l'Italia al centro dell'attenzione continentale. «Con la nostra giovane esperienza abbiamo dato un segnale significativo a tutta l'Europa, federazioni come la Gran Bretagna, la Russia, la Germania e la Finlanada hanno scoperto quanto è forte la voglia dell'Italia di far parte del mondo del cheerleading», spiega il Direttore Generale Alessandro Garuti. Una volontà trasmessa forte e chiara sotto tutti i punti di vista, dall'organizzazione alla partecipazione popolare con le tribune dell'impianto romagnolo sempre piene nei due giorni di gara, fino alla presenza appassionata dei nostri team che non hanno esitato a mettersi alla prova nonostante un gap tecnico evidente. E' stata una festa alla quale nessuno si è sottratto all'interno della FIC con il Presidente Riccardo Cavalieri in prima fila: «Abbiamo ricevuto molti complimenti nonostante qualche erro-

Il team finlandese dell'HAC Elite

medagliere 2012 O

Il Presidente FIC Riccardo Cavalieri

re dal punto di vista organizzativo che, però, doveva essere messo in preventivo quando devi far fronte alle esigenze di oltre duemila atleti. Il grande caldo ci ha creato qualche problema, ma tutti i team hanno tratto grande entusiasmo dalla presenza del pubblico che non ha mai smesso di incitarli. E' stata questa la più grande soddisfazione, Riccione ha accolto con

A

B

tot

Juniors Finlandia 4 1 -- 5 Germania 1 1 3 5 Gran Bretagna -- 1 1 2 Russia -- 1 1 2 Polonia -- 1 -- 1 Seniors Russia Finlandia Germania

4 2 --

3 2 1

2 3 1

9 7 2

totale Finlandia Russia Germania Gran Bretagna Polonia

6 4 1 -- --

3 4 2 1 1

3 3 4 1 --

12 11 7 2 1

Sunshine Cup Russia Finlandia Gran Bretagna Polonia

1 1 -- --

1 -- 1 --

--- 1 1

1 1 --

1 -1

medagliere 2011

Finlandia 6 5 2 13 Germania 1 1 4 6 Gran Bretagna -- 1 1 2 Russia 2 2 2 6 Polonia 1 -- 1 2 Svezia 1 -- -- 1 Slovenia -- 2 -- 2 Austria -- -- 1 1

06

Cheerleader

Sunshine Cup Polonia Gran Bretagna Croazia

1 1 --

Cheerleader

07


SOLO CONTRO TUTTI

Era il piÚ piccolo cheerleader presente con la divisa dei russi del Fenomen-A ma alla fine non si è esibito, ma la grinta per affrontare a muso duro tutti i team presenti c'era tutta


Una torcida

multicolore Il racconto di un week end speciale vissuto al PlayHall tra esibizioni sensazionali e cori da stadio di Omar Gattuso / foto Francesco Alessandro Armillotta e Fotodigital Salso


Finlandia leader La presidente Heli Kaskela svela i programmi del cheerleading finnico che da anni domina in Europa

di walter Perosino / foto Francesco Alessandro Armillotta


Una doppia festa Si rafforza il legame tra il football americano e il cheerleading con i nostri team protagonisti delle finali di Varese e Torino


e l l e t s i d l l a b e s a b Un animato o n n a h r e d a le r e e h tivo le c u c e s n o c o n n a o d n Per il seco sseto o r G a to ta u p is d è i s l'All Star Game che


Pom pon a Cesenatico L'Euro Camp ha aggiunto anche il cheerleading tra le sue proposte sportive: una scelta che si è rivelata vincente al punto che già si programma il 2013

Cheerleader luglio 2012  

La prima e unica rivista gratuita che parla del cheerleading in Italia