Page 1

IL SIGNIFICATO DI MORALITA'....di chalbi monica Quando si parla di moralità, intendiamo parlare dello sviluppo della coscienza morale. Per poterlo capire a fondo, è necessario affidarsi ad alcune distinzioni. La prima distinzione è tra l'utile ed il bene. Se un certo comportamento è utile o nocivo, lo si apprende dall'esperienza. Si tratta di un valore relativo, mentre il bene morale denota un valore assoluto dei nostri atti. L'essere umano comincia col capire l'utile, quando giunge a distinguere il valore assoluto del bene morale, si puo' dire quindi, che sia giunto alla moralità. Parlare di autonomia (dal greco autos, se stesso, e nomos, regola) e di eteronomia (hèteros, altro) della volontà, dalla quale consegue che la coscienza trova in se stessa la legge, o che la riceve dall'esterno. La coscienza morale dell'uomo, rimane a lungo dipendente dall'esterno, anche quando ha già subito il primo risveglio. L'essere umano accede pienamente alla moralità, solo quando essa diventa una esigenza propria della persona. Si puo' distinguere la morale naturale o istintiva, dalla morale religiosa, cioè connessa con la religione positiva. Per la maggior parte degli uomini, l'apertura alla morale è legata all'apertura alla religione. Poter stabilire questa specie di legame, costituisce una forza, prima di tutto perchè la morale religiosa è piu' completa e piu' precisa della morale naturale, e poi perchè la religione offre un fondamento alla dottrina morale, e dona forza per la pratica della morale stessa. Questa morale religiosa non puo', pero', far dimenticare l'importanza primordiale della morale naturale, e del suo fondamento naturale. Infatti, da bambini, tutti noi, abbiamo ricevuto sul piano della moralità una tale influenza da parte dei genitori, dell'ambiente, degli educatori scolastici o religiosi, che è difficile stabilire nell'evoluzione, attraverso i tratti fondamentali, quale sia la parte dell'evoluzione naturale, e quale la parte della società.

Morale  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you