Page 1


indice index

4

5. project

33. official selection

118. THE WALL OF FAME

6. welcome

70. nominations

120. THE MUSEUM OF CINEMA

8. social

71. focus selection

122. MOVIE TOURS

10. introduction

79. the night of cinema

124. TOURISM IN CAMPANIA

14. world

85. the city of short films

126. SOCIAL IN THE SCHOOL

16. SOCIAL IN THE WORLD

91. smile selection

128. WORKSHOP & JURIES

20. PRESS CONFERENCE

95. out of competition

130. SOCIAL PHOTO CONTEST

22. THE SHIP OF CINEMA

102. gold book

132. SOCIAL ART

24. film

104. festival

134. FILM4YOUNG

26. selections

106. patroness

135. SWFF: 1ST CERTIFIED FESTIVAL

28. jury of quality

108. guests and winners

136. THE MATCH FOR THE YOUTH

30. jury of critics

114. friendship and cinema

137. SPAZIO SOCIAL

32. other juries

116. the tribute to rosi AND LISI

138. thanks


project

IL PROGETTO PROMORECUPEVALORIZZA PENISOLA E’ ORGANIZZATO DA CO-FINANZIATO DAL PIANO DI AZIONE E COESIONE PARTNER DEL PROGETTO

sponsor

La città di Vico Equense è orgogliosa di realizzare anche quest’anno il progetto Promorecupevalorizza Penisola che nasce con l’intento di favorire i flussi turistici del territorio aequano, della Penisola Sorrentina e della Campania tutta, grazie a un cartellone di eventi culturali basati sulla settima arte, il cinema. Il progetto, include al suo interno la realizzazione del Social World Film Festival, la mostra internazionale del cinema sociale, che si svolge quest’anno dal 4 al 12 luglio 2015. La programmazione degli eventi ha, quale tema, gli “Itinerari” della Campania, mirando, ai fini dello sviluppo di un turismo di qualità, a una moderna attività di promozione e valorizzazione dei beni culturali che guardi non solo alle eccellenze storiche, architettoniche e archeologiche già ampiamente inserite nei grandi circuiti turistico-culturali, ma anche alle risorse così dette “minori” diffuse sul territorio regionale. All’interno del progetto Promorecupevalorizza Penisola, anche un trenino turistico che fa tappa sui principali set cinematografici della Costiera Sorrentina. I tour del cinema si svolgeranno dal 4 settembre al 6 settembre 2015.

Also this year the City of Vico Equense is proud of realizing the project “Promorecupevalorizza Penisola” which aims to promote tourism on the territory of Vico Equense, of the Sorrento Peninsula and in the Campania region thanks to cultural events focused on cinema, the 7th art. The project includes the organization of Social World Film Festival, the international festival of social cinema, which will take place from 4th to 12th July 2015. The programme theme is “Itineraries of Campania”, in order to induce high quality tourism thanks to a modern promotional campaign of cultural heritage, including both reknown historical, architectural and archaeological excellencies and “minor” tourist resources of the territory of the region. Within the project “Promorecupevalorizza Penisola” there is also a tourist train which tours the most important cinema sets of the Sorrento Coast. Movie tours will be active from 4th to 6th September 2015. Benedetto Migliaccio Sindaco di Vico Equense/Major of Vico Equense

5


BENVENUTI WELCOME

SOCIAL WORLD FILM FESTIVAL

Da idea a sogno. Da sogno a realtà. Un festival che fa emozionare, riflettere e discutere. An idea comes dream. A dream comes reality. A festival that touches, makes us think and discuss.

GIUSEPPE ALESSIO NUZZO ARTISTIC DIRECTOR L’evento Social World Film Festival, organizzato dal Comune di Vico Equense nell’ambito del progetto “Promorecupevalorizza Penisola”, giunge quest’anno alla sua quinta edizione e si trasforma da Festival del cinema sociale a Mostra internazionale del cinema sociale, grazie all’istituzione a dicembre 2014 in città del Museo del Cinema del territorio e della Penisola Sorrentina che raccoglie centinaia di reperti, cimeli e testimonianze dei tanti film girati in Penisola. Attraverso questo profondo ed articolato lavoro annuale di promozione e rilancio dell’immagine di Vico Equense, della Penisola Sorrentina e della Regione Campania l’anno scorso è stato inaugurato anche il monumento al cinema, “The Wall of Fame”, il primo ed unico in Italia, che si rifà alla celebre “strada delle stelle” di Hollywood, riportando in bronzo gli autografi di tutti i personaggi della cinematografia nazionale ed internazionale che hanno fatto visita al “Social World Film Festival”.

6

Quello che era un sogno è diventato in pochi anni realtà: la kermesse ha coinvolto oltre 100.000 spettatori nei cinque continenti attraverso svariati eventi internazionali che partendo da Vico Equense sono giunti sino a New York, Los Angeles e Tokyo passando per Hong Kong, Giacarta, Tunisi, San Francisco, Sydney, Parigi, Istanbul, Berlino, Cannes, Amsterdam. Invitandovi ad immergervi nell’atmosfera del “Social”, ricordo le importanti parole spese per il SWFF dal più grande direttore artistico e critico italiano nonché presidente dei David di Donatello, Gian Luigi Rondi: «Il Festival di Vico Equense corrisponde esattamente all’idea base che io ho dei festival; so che a questo progetto collaborano tutti giovani sotto i 35 anni, fanno bene e faranno bene perché quella è un’età dove si fa molta attenzione alla creatività, all’ordine e al metodo; cito sempre il libro del mio carissimo amico Vittorio Gassman “Io ho un grande avvenire dietro le spalle”»


WELCOME

Social World Film Festival is an event organized by the City of Vico Equense within the project “Promorecupevalorizza Penisola”. This year the festival is at its fifth edition and changes also its name from Festival to “Mostra” of social cinema thanks to the institution in December 2014 of the Museum of Motion Pictures and Territory of the Sorrento Coast, which gathers artefacts and antiques of the many films set on the Peninsula. This deep and articulate promotion and relaunch of the city of Vico Equense, of Sorrento Peninsula and Campania Region, brought also to the inauguration of the Monument to CInema, the Wall of Fame, first and only monument to cinema in Italy, inspired by Hollywood Walk of Fame, which gathers the autographs from all the protagonists of national and international cinema that were hosted by the Social World FIlm Festival. It was only a dream, few years ago, and now it turned into

reality: the kermesse involved more than 100,000 spectators in five continents thanks to the international events which reached New York, Los Angeles, Tokyo, Hong Kong, jakarta, Tunisi, San Francisco, Seul, Sydney, Paris, Istanbul, Washington DC, berlin, Cannes, Amsterdam. Inviting you to immerse yourselves into the “social” atmosphere, I would like to remember some of the words Gian Luigi Rondi (one of the greatest Italian critics and artistic directors, President of David di Donatello) said to me during the interview for my documentary “Cinema on the Coast”: “The Festival of Vico Equense embodies what a festival should be. All the organizers are young people under 35, in the middle of their lives. They do right and will continue to do right because at that age you pay great attention to creativity, to order and to method. I often quote my dear friend Gassman when he says: “I have a great future at my back”.

7


SOCIAL WORLD FILM FESTIVAL Il Social World Film Festival è una rassegna dedicata al cinema sociale che si svolge annualmente a Vico Equense, meravigliosa cittadina che apre alla Costiera Sorrentina. La kermesse è realizzata in collaborazione con un team di giovani dai 18 ai 35 anni guidati da Giuseppe Alessio Nuzzo, 25 anni, per molti anni il direttore artistico più giovane d’Italia. Insignito di importanti riconoscimenti come l’alto patrocinio del Presidente del Parlamento Europeo e le medaglie del Presidente della Repubblica Italiana, del Senato e della Camera dei Deputati, il Social World Film Festival realizza varie attività fra cui concorsi di fotografia, tre workshop annuali, giurie dedicate a giovani e studenti (200 giovani provenienti da tutta Italia e 20.000 studenti della Provincia di Napoli), mo-

stre ed è presentato in appositi eventi nel mondo con tappe che in soli cinque anni hanno toccato i cinque continenti: Los Angeles, San Francisco, Washington DC, Amsterdam, Berlino, Monte Carlo, Seoul, Busan, Tokyo, Parigi, Sydney, Istanbul, Cannes, Barcellona, Palma di Maiorca, Villafranche-sur-Mer, Tunisi, Ibiza, Giacarta, Hong Kong e New York. L’edizione 2014 ha visto la partecipazione di circa 100.000 spettatori in 80 giorni di attività, oltre 100 opere in proiezione (23 della “Selezione Ufficiale”), centinaia di ospiti tra cui la madrina d’onore Isabella Ragonese e il candidato premio Oscar Giancarlo Giannini.

Social World Film Festival is a festival dedicated to social cinema which takes place every year in Vico Equense (Naples, Italy), a wonderful city on the Sorrento Coast. The kermesse is realized by a team of young professional between 18 and 35, leaded by Giuseppe Alessio Nuzzo, 25 years old, for a long time regarded as the youngest Artistic Director in Italy. The festival was honoured with many important recognitions such as the High Patronage of the Presidency of the European Parliament and three medals by the Presidency of Italian Republic, by the Presidency of Senate and the Presidency of the Chamber of Deputies. Social World Film Festival organizes various activities, among which: photography contests, three different workshops, several juries composed by young

people and students (200 young people from all parts of Italy and 20,000 students of the Province of Naples) and exhibitions. The Festival has been presented all over the world, in a tour in all five continents: Los Angeles, San Francisco, Washington DC, Amsterdam, Berlin, Monte Carlo, Seul, Busan, Tokyo, Paris, Sydney, Istanbul, Cannes, Barcelona, Palma de Maiorca, Villafranche-sur-Mer, Tunisi, Ibiza, Jakarta, Hong Kong and New York. The last edition in 2014 counted a public of about 100,000 people in 80 days of activities, with over 100 films projected (23 of which from the Official Selection and 5 in world preview) and dozens of guests including the Patroness Isabella Ragonese and the Oscar nominated actor Giancarlo Giannini.


presentazione introduction

SOCIAL WORLD FILM FESTIVAL

Il Social World Film Festival non è solo un festival; il Social World Film Festival è un’esperienza, un momento culturale e sociale. Social World film Festival is not only festival indeed. Social World Film Festival is an experience, a social and cultural gathering.

il festival da, per e di giovani A FESTIVAL FROM, ADDRESSED TO AND MADE BY YOUNG PEOPLE Il Social World Film Festival oltre che rassegna cinematografica può e deve essere considerata come momento di aggregazione culturale e sociale, luogo di denuncia e riflessione: il cinema sociale inteso come mezzo di comunicazione internazionale, confronto oltre che contenitore di critica, sviluppo e promozione. La necessità di sociale è espressa dal fatto che sempre più persone si avvicinano a cortometraggi, documentari e lungometraggi, molti dei quali a basso budget e/o indipendenti, a tematica sociale. Nasce l’obbligo di pubblicizzare, sostenere, reclamizzare “materiale” che possa spingere alla riflessione, far pensare in un mondo ormai corroso dalla veloce ed incalzante routine. Il Social World Film Festival però non è solo cinema anzi non è solo un festival; il Social World Film Festival è un’esperienza, un momento culturale e sociale dove il cinema abbraccia il

10

teatro, la musica, lo sport e l’arte. I giovani sono al centro della kermesse grazie alla realizzazione di attività annuali. Il Social World Film Festival è fondamentalmente un festival da giovani per giovani di giovani: da giovani, perché la kermesse è realizzata in collaborazione con un team di giovani dai 18 ai 35 anni con una media di soli 25 anni di età; per giovani, perché il festival offre diverse opportunità, tutte gratuite, dedicate a ragazzi italiani e internazionali; di giovani, perché il 90% delle opere in proiezione sono realizzate da giovani under 35. Grandi protagonisti del cinema nazionale ed internazionale partecipano alla kermesse, incontrano i giovani protagonisti dibattendo attivamente con loro dando preziosi consigli. La kermesse cinematografica viene presentata in svariati eventi in tutto il mondo e festival nazionali ed internazionali.


introduction

The Social World film Festival can be considered not only as a film festival but also as a social and cultural gathering, an occasion for denouncement and reflection upon important themes. Social cinema can be conceived as an international medium of communication, an opportunity for social debate, a space for critique, development and promotion. Dealing with social themes is evidently a need, if more and more people get interested in short films, documentaries and feature films with a social theme, many of which are independent or with a low budget. For this reason we feel bounded to promote and support works that can push us to reflection, that can allow us to stop and think in the fast and pressing routine of today’s world. However Social World Film Festival is more than a cinema festival. Social World Film Festival is an experience, a social and cultural moment where cinema meets theatre, music, sport

and art. Young people are the centre of the festival, with the realization of several annual activities dedicated to them. Therefore “Social World Film Festival� is a Festival from young people, addressed to young people and made by young people. It is from young people because the kermesse is entirely organized by a team of youngs between 18 and 35 years of age, with an average age of 25. It is addressed to young people because give to both Italian and foreign young people several opportunities to participate, all for free. It is made by young people, considering that the 90% of works presented are realized by young filmmakers under 35. Many great protagonists of the national and international cinema will participate to the festival, giving the chance to young filmmakers to meet them and actively debate with them in order to have precious suggestions for their future career.

11


12


13


SOCIAL WORLD FILM FESTIVAL Fin dal nome, il Social World Film Festival nasce con una vocazione internazionale. Le opere presentate a Vico Equense provengono da ogni parte del mondo. Per questa quinta edizione, in concorso sono presenti film da 14 nazioni diverse: Italia, Svizzera, Repubblica Ceca, Francia, Spagna, Polonia, Gran Bretagna, Grecia, Turchia, Stati Uniti, Taiwan, Indonesia e Corea del Sud. A fare da filo rosso, il tema di quest’anno: “L’amicizia. Legame, risorsa, crescita”. Con il progetto “Social in the World” ogni edizione del festival è stata presentata in tutto il mondo, grazie all’accoglienza degli Istituti Italiani di Cultura, con eventi ad hoc che hanno permesso agli appassionati di cinema sociale di conoscere la kermesse. Allo stesso tempo, anche il Social si è arricchito, entrando in contatto con le cinematografie di cinque

continenti diversi. Il Social World Film Festival ha anche dato vita al primo evento cinematografico totalmente realizzato a bordo di una nave. Come l’anno scorso, il Social World Film Festival è presente al Festival de Cannes. Nell’ambito del più importante festival cinematografico del mondo, il Social World Film Festival fornisce ai giornalisti e agli appassionati di cinema le prime anticipazioni riguardo l’edizione che prenderà il via da lì a poco.

The name itself of Social World Film Festival suggests its international vocation. The works presented in Vico Equense are coming from all over the world. For the fifth edition, we are presenting films from 14 different countries: Italy, Switzerland, Czech Republic, France, Spain, Poland, Great Britain, Greece, Turkey, U.S.A., Taiwan, Indonesia and South Korea. The leitmotiv of this edition will be “Friendship: bond, resource, growth”. Each edition of the Festival has been presented in many countries thanks to the project “Social in the World”, hosted by the Italian Cultural Institutes. The events of Social in the World has allowed both the aficionados of social cinema to know about the kermesse. At the same time, SWFF enriched its edition with cinema from the five continents.

Social World Film Festival has also organized the first cinematographic event ever realized on board a cruise ship. Moreover, Social World Film Festival has been present at the Festival de Cannes. In occasion of the most important cinema festival of the world, Social World Film Festival was pleased to give journalists and cinema fans the first anticipations about its incoming edition.


tour mondiale world tour

New York, Parigi, Istanbul, Hong Kong, Tunisi, Sidney, Tokyo, Los Angeles… Il cinema sociale gira il mondo.

SOCIAL WORLD FILM FESTIVAL

New York, Paris, Istanbul, Hong Kong, Tunisi, Sidney, Tokyo, Los Angeles... Social cinema tours the world.

il mondoTHEinWORLD un festival IN A FESTIVAL Prima di arrivare a Vico Equense, il Social World Film Festival durante l’anno fa tappa in tutto il mondo. Grazie al progetto “Social in the World”, realizzato in collaborazione con gli Istituti Italiani di Cultura. L’obiettivo è promuovere il cinema italiano nel mondo e allo stesso tempo scoprire il meglio delle cinematografie a tematica sociale, per poi presentarlo al pubblico italiano durante il festival di luglio. Nei mesi precedenti a questa quinta edizione, il Festival è stato a New York (8 dicembre 2014), Los Angeles (11 dicembre 2014), Hong Kong (26 febbraio 2015) e Giacarta (4 marzo 2015). Los Angeles ha ospitato – per il terzo anno consecutivo - il “Social in the World”, con un tributo al grande attore italiano Nino Manfredi e il Golden Spike Award alla carriera ad Andrea Morricone, compositore e figlio del maestro Ennio.

16

Inoltre, tre tappe inedite per il Social World Film Festival. Anzitutto, New York dove - presso l’Istituto Italiano di Cultura - sono state proiettare alcune delle opere più interessanti dell’edizione 2014. Poi, Hong Kong, che giovedì 26 febbraio 2015, presso The Hong Kong Polytechnic University, ha ospitato un evento di proiezione dei migliori cortometraggi delle precedenti edizioni del festival, grazie alla collaborazione con il Politecnico di Hong Kong. Infine, l’Indonesia, dove mercoledì 4 marzo 2015 a Giacarta, presso i locali dell’Istituto Italiano di Cultura della capitale indonesiana, si è svolta una tavola rotonda con i più importanti festival e le maggiori istituzioni cinematografiche asiatiche.


SOCIAL IN THE WORLD

Vico Equense is only the last and most important event organized by Social World Film Festival. SWFF also tours the world in the preceding months thanks to the project “Social in the World”, realized in collaboration with Italian Cultural Institutes. The aim is promoting Italian cinema abroad and at the same time discovering the best works of social cinema from other countries, in order to present them to the Italian public at the main event in July. During the year of the fifth edition, SWFF has been to New York (8th December 2014), Los Angeles (11th December 2014), Hong Kong (26th February 2015) e Jakarta (4th March 2015). Los Angeles hosted for the third consecutive year the event “Social in the World”, with a tribute to the great Italian actor Nino Manfredi and the Career Award to Andrea Morricone, composer and son of Maestro Ennio Morricone.

Moreover, three have been the new locations of the “Social in the World” tour. First of all, there was a stop in New York where the event was hosted by the Italian Cultural Institute. In this occasion SWFF projected some of the most interesting works presented to the 2014 edition of the Festival. Then, SWFF flew to Hong Kong and organised an event on 26th February 2015 at Hong Kong Polytechnic University. Also thanks to the collaboration of the University, this event saw the projection of many shortfilms from previous editions of SWFF. In the end, “Social in the World” stopped in Indonesia, organizing its event on 4th March 2015 in Jakarta, at the Italian Cultural Institute of the capitol city. In this occasion SWFF had the opportunity to organise also a meeting with many Asian Festivals and Film Institutions.

17


18


19


conferenza stampa PRESS CONFERENCE

SOCIAL WORLD FILM FESTIVAL

Il SWFF, fin dalla sua prima edizione, ha guardato al Festival di Cannes come un punto di riferimento The Festival de Cannes has been an example for SWFF since its first edition

PRESENTAZIONE AL FESTIVAL DE CANNES PRESENTATION AT THE FESTIVAL DE CANNES Il Social World Film Festival, fin dalla sua prima edizione, ha guardato al Festival di Cannes come un punto di riferimento, dichiarando esplicitamente la propria venerazione per il fratello maggiore francese. Come per la precedente edizione, anche quest’anno il Social World Film Festival ha avuto uno spazio speciale ad esso dedicato all’interno del Festival di Cannes: martedì 19 maggio si è svolta la consueta conferenza stampa di presentazione al Festival di Cannes, presso l’Italian Pavilion, nella splendida cornice del Salon Marta dell’Hotel Majestic di Cannes. L’importanza che il Social conferisce all’appuntamento di Cannes è rimarcato dal fatto che la conferenza in terra francese è stata fissata prima della presentazione italiana, prevista l’11 giugno 2015 al Maschio Angioino di Napoli, presso la Fondazione Valenzi. Alla conferenza di Cannes, il direttore generale Giuseppe Ales-

20

sio Nuzzo e la vicedirettrice Gelsomina Tagliamonte hanno presentato le opere selezionate per l’edizione 2015, alcuni nomi degli ospiti in programma, la mostra - tributo dedicata a Francesco Rosi e Virna Lisi e l’omaggio ad Antonio de Curtis - in arte Totò - ed Eduardo De Filippo, re partenopei della comicità presenti sulla locandina del Social 2015 come simboli della tematica di questa edizione: “L’amicizia. Legame, risorsa, crescita”. Infine, al termine della conferenza stampa Giuseppe Lepore, Chief Executive Officer di Certi W® – Organismo di Certificazione Internazionale - ha consegnato ufficialmente al direttore Giuseppe Alessio Nuzzo la certificazione ISO 20121, rendendo il Social World Film Festival il primo Festival competitivo del cinema al mondo a certificarsi come evento sostenibile.


PRESS CONFERENCE

The Festival de Cannes has been an example for SWFF since its first edition and Social World Film Festival has always openly declared its reverence towards the French Festival. As in previous editions, Social World Film Festival has been honoured to present the activities of this edition to the Festival de Cannes during a press conference which took place on 19th May 2015 at the Italian Pavillion, Salon Marta, Hotel Majestic in Cannes. SWFF gives a vital importance to the press conference in Cannes, considering that the Festival is always presented first in France and then in Naples. The event in Naples will take place on 11th June 2015 in the wonderful Maschio Angioino, in collaboration with the Valenzi Foundation. At the press conference in Cannes, the General Director Giuseppe Alessio Nuzzo and the Deputy Director Gelsomina Tagliamonte presented the official selection of films for the 2015

edition and some of the guests of the Festival. They also spoke about the tribute to Francesco Rosi and Virna Lisi and the homage to Antonio de Curtis alias Totò and Eduardo de Filippo, two of the Neapolitan kings of comedy. These are the two personalities that has been chosen for the promotional posters of this edition of SWFF. They perfectly represents the theme of this fifth edition: “Friendship: bond, resource, growth”. At the end of the press conference Giuseppe Lepore, Chief Executive Officer of Certi W®, an International Certification Organization, officially gave to the Director Giuseppe Alessio Nuzzo the ISO 20121 Certification. This important acknowledgement makes Social World Film Festival the first environmentally sustainable cinema competition in the world.

21


la nave del cinema the ship of cinema

SOCIAL WORLD FILM FESTIVAL

MSC Crociere e SWFF: una collaborazione all’insegna del divertimento e del cinema d’autore MSC Cruses and SWFF: a cooperation focused on fun and high quality cinema

IL PRIMO FESTIVAL A BORDO DI UNA NAVE THE FIRST FESTIVAL EVER ORGANIZED ON BOARD A CRUISE SHIP MSC Crociere e Social World Film Festival per la quarta volta insieme per un’indimenticabile settimana all’insegna del divertimento e del buon cinema d’autore. Partita lunedì 22 settembre 2014 da Napoli, la Nave del Cinema - la meravigliosa MSC Splendida - ha fatto tappa a Messina, Tunisi, Barcellona, Marsiglia per finire il proprio viaggio a Genova il 29 settembre. Questa volta, però, con un evento speciale: “La Nave del Cinema” ha ospitato Ia produzione di uno spot dal titolo “Corri” contro l’abbandono dei minori, con protagonista l’attrice Anna Falchi, in collaborazione con l’associazione Ai.Bi. (Associazione Amici dei Bambini), realizzato interamente a bordo, dall’ideazione, alle riprese, al montaggio, alla messa in onda. Nel girato Anna Falchi sta correndo sul ponte dell’ammiraglia, quando un aeroplanino di carta le taglia il passaggio e lei si ferma per raccoglierlo. All’interno c’è il disegno di una casa

22

e di un bambino. Anna inizia a contare: “Ogni 15 secondi nel mondo un bambino viene abbandonato. Sostieni il diritto all’infanzia. Corri”. Lo spot, prodotto da Pulcinella Film per la regia e la sceneggiatura di Giuseppe Alessio Nuzzo, ha come obiettivo la sensibilizzazione sul tema dell’adozione e dell’abbandono dei minori, un argomento molto caro al Social World Film Festival, che proprio per questo ha fortemente voluto la collaborazione con Ai.Bi. e con Anna Falchi, ambasciatrice dell’associazione che lavora per il diritto all’infanzia. Lo spot è andato in onda sulle reti RAI 1, RAI2 e RAI3 per una settimana dal 27 aprile al 3 maggio 2015. La quarta edizione della Nave del Cinema ha aperto ufficialmente la quinta edizione del Social World Film Festival e il suo viaggio per portare il cinema sociale intorno al mondo, approndando alla novegiorni finale di Vico Equense.


the ship of cinema

MSC Cruises and Social World Film Festival renew their cooperation for a memorable week focused on fun and high quality cinema. The MSC Orchestra, the Ship of Cinema, left on Monday 22nd September 2014 from Naples and stopped in Messina, Tunisi, Barcelona, Marseille and concluded its journey in Genoa on 29th September. This year the Ship of Cinema hosted an extraordinary event: this year edition saw the production of a commercial entitled “Corri” to sensitise about neglected children. The protagonist was the Italian actress Anna Falchi, in collaboration with the Association Ai.Bi. (Associazione Amici dei Bambini) and the commercial has been entirely realized on board: from its conception, to filming and mixing, until the projection. In the commercial, Anna Falchi is running on the bridge of the cruise ship, when she has to stop to pick up a paper plane from the ground. On the paper there is the drawning

of a house with a children. Anna starts counting: “Every 15 seconds a child in the world is abandoned. Support the right to an childhood. Run.” The commercial, produced by Pulcinella Film and written and directed by Giuseppe Alessio Nuzzo, wants to raise awareness on the themes of adoption and abandonement of children. These themes are very dear to Social World Film Festival who strongly promoted this collaboration with Ai.Bi. and with Anna Falchi, Ambassadress of the Association in favour of the right to a childhood. This beautiful commercial went on air on channels RAI1, RAI2 AND RAI3 during the week from 27th April and 3rd May 2015. This journey of the Ship of Cinema officially started the fifth edition of SWFF, with the first of the international events through which the Festival brings social cinema around the world, waiting for the final event in Vico Equense.

23


SOCIAL WORLD FILM FESTIVAL Fin dal nome, il Social World Film Festival nasce con una vocazione internazionale. Le opere presentate a Vico Equense provengono da ogni parte del mondo. Per questa quarta edizione, i 30 film in proiezione provengono da 14 nazioni diverse: Italia, Svizzera, Repubblica Ceca, Francia, Spagna, Polonia, Gran Bretagna, Grecia, Turchia, Stati Uniti, Taiwan, Indonesia e Corea del Sud. Novità di questa edizione 2015 è l’inclusione nella “Selezione Ufficiale” di una sezione dedicata ai documentari d’autore. Inoltre, nella stessa, sono presenti 23 anteprime: 8 opere in anteprima italiana, 6 in anteprima europea e altre 9 in anteprima mondiale. Il fil rouge di quest’anno è il tema: “L’amicizia. Legame, risorsa, crescita”. Ad affiancare i film in concorso altre 4 selezioni. “Città

del Cortometraggio” e “La Notte del Cinema”, entrambe dedicate alle opere cinematografiche che non trovano spazi adeguati di diffusione altrove; “Selezione Focus”, sezione competitiva dedicata ai film realizzati nel Mezzogiorno d’Italia; infine,“Social Smile”, composta da corti a carattere umoristico presentati nell’ambito del progetto “Social in the School”. Le opere in concorso sono premiate dalla Giuria di Qualità, composta da professionisti della cinematografia, che conferisce il Premio per il Miglior Lungometraggio della “Selezione Ufficiale”; dalla Giuria Critica, composta da grandi nomi del giornalismo e della radiofonia italiani, che assegna il Gran Premio della Critica al miglior lungometraggio della “Selezione Ufficiale”; e da altre giurie quali: Giuria Ragazzi, Giuria Giovani, Giuria Studenti, Giuria Doc e Giuria Popolare.

As already seen, even the name of Social World Film Festival recalls its international vocation. The films presented in Vico Equense are coming from all over the world. For this fourth edition, there are 30 works from 14 different countries: Italy, Switzerland, Czech Republic, France, Spain, Poland, Great Britain, Greece, Turkey, U.S.A., Taiwan, Indonesia and South Korea. This year also many documentaries have been included in the Official Selection in a dedicated section. Moreover, in the Official Selection there will be 23 previews: 8 works in national preview, 6 in European preview and 9 in world preview. The theme for this year is “Friendship: bond, resource, growth”. Apart from the films in competition, there will be 4 more selections. “La Città del Cortometraggio” (The City of Short Films) and “La Notte del Cinema” (The

Night of Cinema) are dedicated to works which do not find a space for diffusion. “Selezione Focus” (Focus Selection) contains films in competition produced in the South of Italy. The last section is “Social Smile”, made of a series of short films with a strong sense of humour presented in the project “Social in the School”. Regarding the works in competition the Jury of Quality will assign the Award for the Best Feature FIlm, the Jury of Critics (composed by personalities from journalism and radio) will award the Special Prize of the Critics to the best feature film of the Official Selection, while the other awards will be assigned by Teenage Jury, Youth Jury, Jury of Students, Doc Jury and Popular Jury.


selezioni selections

SELEZIONE UFFICIALE official selection • Anime Nere di/by Francesco Munzi • Cloro di/by Lamberto Sanfelice • In Silence di/by Zdeněk Jiráský • La Vie Nous Appartient di/by Alex K. Lee • Mommy di/by Xavier Dolan • The End of Love di/by Eric Hsu • Emergency Exit - young Italians abroad di/by Brunella Filì • I’m Festival di/by Mario Vezza & Alessio Perisano • In Terra di/by Camorra di Duccio Giordano • Mulheres di/by Elisa Bucchi e Nicola Borgo • Roma Termini di/by Bartolomeo Pampaloni • Transumanza di/by Roberto Zazzara • 01 di/by Soheyl Seraji • Ad Rem di/by Bartosz Kruhlik • Admission di/by Gianluca Balla • Casitas di/by Javier Marco • Crossing di/by Pontvert Michael • e-Social di/by Natalia Lampropoulou • Eddy di/by Simone Borrelli • La moglie del custode di/by Mario Parruccini • La smorfia di/by Emanuele Palamara • La Valigia di/by Pier Paolo Paganelli • Les valseurs tornistan di/by Ayce Kartal • Ordained di/by Orlee-Rose Strauss • Present Trauma di/by Mark Manalo • Role Play di/by Brynach Day • Svanire di/by Angelo Cretella • Tell me a story - Circular Lives di/by Vincenzo D’Onofrio • The Taste of Fences di/by Sinung Winahyoko • Zoe di/by Chihyun Lee

26

SELEZIONe focus focus selection

• Fuori Campo di/by Sergio Panariello • Janara di/by Roberto Bontà Polito • Take Five di/by Guido Lombardi • Con il bene di sempre di/by Fabio Massa • Corso Dante di/by Gianni Saponara • Il Protagonista di/by Vincenzo Messina • La Macchina Americana di/by Alessandro Spada • Piume di/by Adriano Giotti • Thriller di/by Giuseppe Marco Albano • Vistamare di/by Ezio Maisto

SELEZIONe SMILE smile selection

• A questo punto di/by Antonio Losito • Due piedi sinistri di/by Isabella Salvetti • Eccomi di/by Alessandro Valori • Il prinicipe di/by Davide Salucci • L’altra metà di/by Pippo Mezzapesa


selections

la NOTTE del cINEMA

the night of cinema • A tempo debito di/by Christian Cinetto • Dayli lydia di/by Marco Zuin • In cerca di un amico di/by Karma Gava & Alvise Morato • La terza riva di/by Giuliana Fantoni • La visita di/by Marco Bolla • Lasciami andare di/by Nicole Celletti • Lost citizens di/by Sebastiana e Carla Etzo • Naleena di/by Luigi Storto • Un mostro chiamato ignoranza di/by Alessandro Antonaci

la città del cortometraggio the city of short film

• Bus scum di/by Luigi Scaglione • Cerchi d’acqua di/by Giada Barbieri • DinDalò di/by Simone Paralovo • Enjoy the pleasure di/by Antonio Braucci • Giallo di/by Marco Chiappetta • Il colloquio di/by Giorgia Scalia • Il parco di/by Paolo Palazzolo • Mia di/by Fortunato Aurelio Valente • Ritornello d’amore di/by Silvia Capitta • Rivelami di/by Alice Terranova

fuori concorso out of competition

• Figli di Maam di/by Paolo Consorti • Le mani sulla città di/by Francesco Rosi • Miele di/by Valeria Golino • Corri di/by Giuseppe Alessio Nuzzo • L’oro della prevenzione di/by Giuseppe Bucci • Lucio Dalla & Sorrento: i luoghi dell’anima di/by Raffaele Lauro • Normale #lavita di/by Giuseppe Alessio Nuzzo • Primitivamente di/by Giuseppe Alessio Nuzzo • Un sogno in Sicilia di/by Fabio Grossi

27


GIURIA DI QUALITà Jury of quality

Stefano incerti PRESIDENT

Regista e sceneggiatore. Inizia la sua carriera producendo molti corti tra il ‘78 e l’84, per poi avviare una collaborazione con registi come De Caro e Martone. Nel 1995 vince il David di Donatello e il Globo d’oro come regista esordiente con il film “Il verificatore”. Ha girato anche i migliori festival del mondo (Toronto, Venezia, Locarlo, S.Sebastian) con molte altre sue opere di successo (“Prima del tramonto”, “Gorbaciof”).

28

Director and screenwriter. He began his career as a producer of many short films between ‘78 and ‘84. Then he began collaborating with directors such as De Caro e Martone. He won a David di Donatello with his debut film “Il verificatore” (1995). He has been invited to the greatest festivals in the world (Toronto, Venezia, Locarno, S.Sebastian) thanks to his successful works (“Prima del tramonto”, “Gorbaciof”).


jury of quality

renato scarpa

Andrea fantoma

Esordisce al cinema alla fine degli anni ‘60 (“Nel nome del Padre” di Bellocchio, “Suspira” di Argento). Attore apprezzato da De Crescenzo, Nichetti, Troisi e Moretti, ha lavorato anche in numerose serie televisive (“Trilussa”, “L’ultimo Papa Re”).

Dopo una lunga esperienza manageriale nel settore non profit, è stato manager pubblico presso la Presidenza del Consiglio. Ha inoltre promosso e partecipato molti Festival di Roma. Oggi è anche un produttore cinematografico.

He debuts as an actor at the end of the ‘60 (“Nel nome del padre” by Bellocchio, “Suspira” by Argento). Actor esteemed by De Crescenzo, Nichetti, Troisi and Moretti, he has also worked in many tv series (“Trilussa”, “L’ultimo Papa re”).

After a long career as a manager in no profit organizations, Andrea Fantoma became public manager at the Presidency of the Council of Ministers. He has promoted many Festivals in Rome. Now he is also cinematographic producer.

emma perrelli

GIANCARLO ZAPPOLI

Emma Perrelli è Dirigente del Servizio Culturale presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù, docente di Letteratura e Storia, ha coperto il ruolo di funzionaria all’Ambasciata di Spagna. È anche scrittrice.

Scrittore e critico cinematografico. E’ direttore di MYmovies e collaboratore delle riviste “Film” e “Il ragazzo selvaggio”. Ha pubblicato e curato numerosi libri sul cinema tra cui “Eric Rohmer” e “Invito al cinema di Woody Allen”.

Emma Perrelli is Director of the Services for Culture of the Presidency of the Council of Ministers – Department of Youth. She is professor of Literature and History, has been Official of the Embassy of Spain. She also works as a writer.

Writer and film critic. He is the manager of MyMovies and he also collaborates with the magazines “Film” and “Il ragazzo selvaggio”. He published and edited many books, among the others “Eric Rohmer” and “Invito al cinema di Woody Allen”.

29


GIURIA critica Jury of Critics

Livio Beshir Conduttore (e autore) televisivo di programmi RAI (“Movie. Mag”, “Cronache animali”, Uno Mattina, ecc.), è stato il primo annunciatore della storia della televisione italiana nel 2010. Anche attore di teatro, cinema e fiction di successo. Presenter and tv author working for RAI (“Movie.Mag”, “Cronache animali”, “Uno mattina”...), in 2010 he became the first announcer in Italian television. He is also an actor in theatre, cinema and successful tv series.

30


jury of critics

benny bottone

Fulvio Bufi

Benny Bottone è la voce di Il Geco, format d’attualità di radio Capital della fascia mattutina. Per la stessa emittente si occupa di Red Carpet, programma di approfondimento cinematografico.

Dopo esperienze in giornali locali, lavora dal 1994 al Corriere della Sera. Ha seguito l’alluvione di Sarno, l’emergenza rifiuti a Napoli, la guerra di camorra nei quartieri di Scampia e Secondigliano e il processo Spartacus contro i clan casalesi.

Benny Bottone is the voice of “Il Geco”, a radio format about topical issues, broadcasted during the morning, She also looks after “Red Carpet”, an in-depth cinematographic program.

After having written for local newspapers, in 1994 he has worked at Corriere della Sera. He has followed the flood in Sarno, the “waste emergency”, the camorra wars in Scampia and Secondigliano and the “Spartacus” trial.

Cecilia Donadio

titta fiore

Giornalista professionista, lavora come redattrice e conduttrice del TGR Campania, dove cura anche le rubriche “music&thecity” e “Chi è di scena” (Rai 3). Su Rai 1, invece, è collaboratrice della trasmissione “Applausi” di Gigi Marzullo.

Titta Fiore è caporedattore spettacoli del quotidiano nazionale Il Mattino, per il quale segue i più importanti festival cinematografici. Sul sito web della stessa testata, cura il blog di approfondimento “Appassionarte”.

She works as journalist and presenter for TGR Campania, where she also edits the sections “Music&the city” and “cChi è di scena” (RAI3). On the channel RAI1 she collaborates with Gigi Marzullo for the tv show “Applausi”.

Titta Fiore is entertainment sector managing editor for the national newspaper “Il Mattino”, for which she follows all the major cinema festivals. She also takes care of the blog “Appassionarte”, on the website of the same newspaper.

31


ALTRE GIURIE Other juries

giuria giovani La Giuria Giovani è composta da 100 ragazzi fra i 23 e 35 anni, che conferiscono il Premio Miglior Lungometraggio per la Giuria Giovani; inoltre, sempre per i lungometraggi, Miglior Regia, Miglior Sceneggiatura, Miglio Attore e Miglior Attrice. The Youth Jury is made of 100 young people between 21 and 35 years of age. They will assign their award for Best Feature Film and the awards for Best Director, Best Screenplay, Best Actor and Best Actress in the category of feature films.

giuria ragazzi

giuria doc

La Giuria Ragazzi, composta da 100 partecipanti tra i 15 e i 22 anni, conferisce il Premio Miglior Cortometraggio per la Giuria Ragazzi, Miglior Regia, Miglior Sceneggiatura, Miglior Attore e Miglior Attrice per i cortometraggi.

La Giuria Doc è organizzata in collaborazione con il Consorzio Confini ed è formata da persone diversamente abili, che visioneranno i documentari della Selezione Ufficiale per il Miglior

The Teenage Juy, made of 100 teenagers between 15 and 22 years of age, will assign their award for Best Short Film and the awards for Best Director, Best Screenplay, Best Actor and Best Actress in the category of short films.

The Doc Jury is organized by the Consorzio Confini and is made of disabled persons, who will watch the documentaries of the Official Selection and will assign the awards for Best Documentary, Best Director and Best Screenplay.

giuria popolare

giuria Studenti

Creata in collaborazione con l’Associazione Parthenope Onlus, la Giuria Popolare è composta da anziani e ragazzi delle case-famiglia che avranno il compito visionare le opere della Selezione Focus e scegliere il vincitore.

Formata da 20.000 studenti delle scuole della circoscrizione di Napoli, è una delle giurie più grandi del mondo ed è coinvolta nel progetto “Social in the School”. Ad essa il compito di decretare il corto vincitore della Selezione Smile.

Organized in collaboration with the Association Parthenope Onlus, the Popular Jury is made by elders and youngsters coming from several family homes and will have the

Made of 20.000 students from the schools of Naples area. It is one of the biggest juries in the world and is involved into the project “Social in the School”. This jury votes to award the winning short film of Smile Selection.

32

Documentario, la Miglior Regia e la Miglior Sceneggiatura.


SELEZIONE UFFICIALE OFFICIAL SELECTION La “Selezione Ufficiale” 2015 è composta da 6 lungometraggi, 18 cortometraggi e la novità di questa edizione, cioè l’aggiunta di una sezione apposita dedicata ai documentari, 6 per la precisione, per un totale di 30 opere scelte dalla direzione artistica del Social World Film Festival. Il tema della quinta edizione è “L’amicizia. Legame, risorsa, crescita” e anche i film seguono questo fil rouge. Le storie dei lungometraggi selezionati per la “Selezione Ufficiale” variano dalla misteriosa ‘ndragheta di “Anime nere”, al percorso verso la consapevolezza di “Cloro”, il viaggio nella malattia mentale di “Mommy” e il dramma di “In silence”, per finire con i giovani sull’orlo del precipizio in “La vie nous appartient” e il contemplativo “The end of love”.

The Official Selection is made of 6 feature films, 18 short films and a new section with 6 documentaries, which has been introduced this year. In total, the Artistic Direction of Social World Film Festival selected 30 works in accordance with the theme of this fifth edition: “Friendship: bond, resource, growth”. The stories told by the feature films are about the mysterious ‘Ndrangheta of “Anime Nere”, the path to awareness in “Cloro”, the journey into mental illness with “Mommy” and the tragedy recounted in “Silence”. Then we will find youngsters on the brink of a precipice in “Le vie nous appartient” and the contemplative “The end of love”.

35


anime nere DI / BY

Francesco Munzi

La storie di controversie dell’anima, del passato che ritorna, di una realtà difficile. Stories about controversies of the soul, a past which resurfaces, a difficult reality.

LUNGOMETRAGGIO I FEATURE FILM - ITALIA | ITALY - 103’ - LINGUA ITALIANO I ITALIAN - SOTT. inglese | english SUBTITLEs

INTERPRETI I CAST Peppino Mazzotta Fabrizio Ferracane Anna Ferruzzo Barbora Bobulova Giuseppe Fumo Pasquale Romeo SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Fabrizio Ruggirello. FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Vladan Radovic MONTAGGIO I EDITING Cristiano Travaglioli MUSICHE I MUSIC Giuliano Tavian DISTRIBUZIONE I DISTRIBUTION Good Films PRODUZIONE I PRODUCTION Cinemaundici e Babe Films con Rai Cinema, On My Own

34

Anime Nere è la storia di tre fratelli vicini alla ndrangheta e dellaloro anima scissa. Luigi, il più giovane, è un trafficante internazionale di droga. Rocco, milanese adottivo, dalle apparenze borghesi, imprenditore e Luciano che coltiva l’illusione patologica di una Calabria preindustriale,Leo, suo figlio ventenne, è la generazione perduta,Dagli avi ha ereditato solo il rancore. Per una lite banale compie un atto intimidatorio contro un bar protetto dal clan rivale. È la scintilla che fa divampare l’incendio, principio della tragedia. Anime nere tells the story of three brothers, all associated to ‘ndrangheta. Luigi, the youngest, is an international drug trafficker. Rocco lives an apparently bourgeois life in Milan and is an entrepreneur. Luciano still dreams about a pre-industrial Calabria, together with his son, Leo, 20 years old, which represents the “lost generation”. He inherited only rancour from his forefathers and this gets him into trouble when he tries intimidating the wrong person in a bar patronized by a rival clan. This will be the sparkle which will start the fire of a great tragedy.


OFFICIAL SELECTION

Francesco Munzi è un regista e sceneggiatore italiano. Debutta nella regia di un lungometraggio nel 2004 con Saimir. David di Donatello 2015: Boom di nomination per il suo film ‘Anime nere’. Francesco Munzi is an Italian director and screenwriter. “Saimir” (2004) is his debut as a director. His feature film “Anime nere” received many nominations at the David di Donatello 2015.

35


CLORO DI / BY

lamberto sanfelice

Il percorso di consapevolezza di un’adolescente, che la morte della madre e il collasso emotivo del padre hanno lasciata sola. The path of awareness of a young girl, left alone because of her mother’s death and her father’s emotional collapse.

LUNGOMETRAGGIO I FEATURE FILM - ITALIA I ITALY - 98’ - LINGUA ITALIANO I ITALIAN - SOTT. inglese |english SUBTITLEs INTERPRETI I CAST Sara Serraiocco Anna Preda Anisoara Maria Antonietta Bafile Pina Bellanova Andrea D’Aurelio Giorgio Colangeli Piera Degli Esposti Ivan Franek Andrea Vergoni SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Lamberto Sanfelice, Elisa Amoruso FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Vladan Radovic MONTAGGIO I EDITING Cristiano Travaglioli MUSICHE I MUSIC Giuliano Tavian PRODUZIONE I PRODUCTION Cinemaundici e Babe Films con Rai Cinema DISTRIBUZIONE I DISTRIBUTION Good Films

36

Jennyfer, 17 anni, un fratellino e un padre caduto in depressione dopo la morte della moglie. Virtuosa del ‘cloro’, si allena per partecipare alle prossime gare nazionali di nuoto sincronizzato. Ma la sua vita sopra la superficie dell’acqua è complicata. Il padre ha perso il lavoro e hanno dovuto lasciare il mare per la montagna abruzzese . Precipitata in una realtà ostile, Jennifer prova comunque a fare funzionare le cose, accompagnando il fratellino a scuola, accudendo il padre, tenendo vivo il sogno e allenati i muscoli. Occupata come cameriera presso un albergo, scopre molto presto la presenza di una piscina, dove ogni notte continua gli allenamenti. Il tentato suicidio del padre, la fragilità infantile del fratello e l’incontro con Ivan, il guardiano venuto dall’est che la osserva allenarsi di nascosto, cambieranno il suo sguardo e le sue priorità. Jennyfer, 17, lives with her little brother and their father, fell into depression after his wife’s death. She is training for synchronized swimming national championship. Although, her life out of the water is much more complicated: her father lost his job and they were forced to leave their house near the sea and move to Abruzzo. Jennyfer tries to make things work anyway, bringing her brother to school, taking care of her father and keep following her dream and training. She works as a maid in a hotel, she begins training in the hotel swimming pool at night. Some events will change her view of the world: her father’s suicide attempt, her brother’s frailty and the encounter with Ivan, a custodian of the hotel who always looks at her swimming.


OFFICIAL SELECTION

Completati i suoi due primi corti “Getting Fired” e “Holy Sunday” nell’estate del 2009 alla New York University, Lamberto Sanfelice torna in Italia per collaborare con la Ang Film alla realizzazione dei contenuti per la web tv Mugma. Nel 2012 dirige “Il fischietto”, cortometraggio finanziato dal MiBac. “Cloro”, è il suo primo lungometraggio. After completing his first short films “Getting fired” and “Holy Sunday” in 2009 at New York University, Lamberto Sanfelice came back to Italy to collaborate with Ang Film to the realization of some material for Mugma we tv. In 2012 he directs “Il Fischietto”, a short film financed by MiBac. “Cloro” is his first feature film.

37


in silence DI / BY

zndeck Jirasky

Toccante film sulla vita di veri musicisti ebrei in Cecoslovacchia e in Germania perseguitati durante l’Olocausto. Moving film about the life of the many Jewish musicians in Czechoslovak Republic and Germany persecuted during the Holocaust.

LUNGOMETRAGGIO I FEATURE FILM - Rep. Ceca|Czech Rep. - 90’ - LINGUA CECO|Czech - SOTT. ing/Ita I eng/Ita SUBTITLES

INTERPRETI I CAST Judit Bardos, Valeria Stašková, Jan Gallovic, Kristina Svarinska, Jan Ctvrtnik SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Zdenek Jirasky PRODUZIONE I PRODUCTION Livia Filusova FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Michal Cerny MONTAGGIO I EDITING Hedvika Hansalova MUSICHE I MUSIC Martin Hasak

38

Prima dell’invasione nazista della Cecoslovacchia, Edith Kraus (Judit Bardos) è un pianista di fama e Alice Flachova (Valeria Stašková) una ballerina adolescente aspirante. Nel 1942, entrambi sono deportati nel campo di concentramento di Terezin, 40 miglia a nord di Praga. Questa è la storia vera di tanti artisti la cui musica e talento sono state messe a tacere per sempre. Before the nazi invasion of Czechoslovak Republic, Edith Kraus (Judit Bardos) is an internationally famous pianist and Alice Flachova (Valeria Stašková) a young aspiring dancer. In 1942, they are both deported to Terezin concentration camp, 40 miles to the north of Prague. This is the true story of many musicians whose music and talent were silenced forever.


OFFICIAL SELECTION

Zdenek Jiráský (1969) è uno sceneggiatore e regista ceco. Laureato in sceneggiatura e drammaturgia presso FAMU. Si concentra principalmente sulla creazione di un documentario televisivo. Altre sue opere sono: Poupata (2011), V tichu (2014) and Skoda lásky (2013). Zdenek Jiráský (1969) is a Czech screenwriter and director. Graduated in screenwriting and dramaturgy at FAMU. initially he focused on the realization of a documentary for television. Other works are Poupata (2011), V tichu (In silence) (2014) and Skoda lásky (2013).

39


le vie nous APPARTIENT DI / BY

ALEX K.LEE

La storia di due aspiranti suicidi che capiscono qualcosa di fondamentale per le loro vite. The story of two aspiring suicides who understand something fundamental for their lives.

LUNGOMETRAGGIO I FEATURE FILM - AUSTRIA | Austria - 89’ - lingua FRANCESE | French - sottotitoli ITA I ITA subtitles

INTERPRETI I CAST Florent Arnoult - Philip Alix Benezech - Sarah PRODUZIONE I PRODUCTION Angelo D’Agostino, Teresa Heller. FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Marco Zimprich MONTAGGIO I EDITING Matthias Halibrand AUDIO I SOUND Tomas Leonhardt, Luca Solbiati, Arno Engelhardt MUSICHE I MUSIC Tomas Leonhardt

40

“La Vie Nous appartient” è un dramma su due studenti, Sarah e Filippo, che dopo aver incontrato on-line sviluppano un tragico piano per porre fine alla loro vita. I due decidono di incontrarsi di persona e fare escursioni in montagna dove finiranno tutto. “La Vie Nous appartient” li segue nel loro cammino in quanto condividono le loro storie, i pensieri e le lotte e scoprire che forse nessuno dei due è altrettanto solo come avevano pensato. “La vie nous appartient” tells the tragic story of two students, Sarah and Filippo, who get in touch online and plan to commit suicide together. They decide to see each other in person and to go hiking on a mountain, where they will bring everything to an end. The film follows them in their path, while they share stories, thoughts and inner battles until they find out that none of them is alone as they initially believed


OFFICIAL SELECTION

Alex K. Lee è uno scrittore e regista di origine coreana. Nasce a Vienna e studia in Gran Bretagna, Francia e Svizzera. Negli Stati Uniti dove si laurea in scienze politiche e del commercio internazionale. E ‘autore di numerosi cortometraggi (“When I die” del 2006, “Muriendo” del 2008). Il primo lungometraggio è il dramma La vie nous appartient, 2013. Alex K. Lee is a Korean writer and director. He was born in Vienna and studied in Great Britain, France and Switzerland. He graduated in the States in Political Sciences and International Trade. he has directed many short films (“When I die” of 2006, “Muriendo” of 2008). “La vie nous appartient” (2013) is his first feature film.

41


mommy DI / BY

Xavier Dolan

Ho visto passare tanti ragazzi qui, certi li recuperiamo, per altri ci dobbiamo rassegnare, non basta amare quacuno per salvarlo. L’amore non c’entra niente in questo, purtroppo I’ve seen many kids here. We can recover some of them, for others we have to give up. Loving someone is not enough to save him. Sadly, love has nothing to do with this

LUNGOMETRAGGIO I FEATURE FILM - CANADA, FRANCIA | CANADA, FRANCE - 140’ - lingua FRANCESE | French - sottotitoli ITA I ITA subtitles

INTERPRETI I CAST Anne Dorval: Diane ‘Die’ Després Antoine-Olivier Pilon: Steve O’Connor Després Suzanne Clément: Kyla Alexandre Goyette: Patrick Patrick Huard: Paul Béliveau SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Xavier Dolan PRODUZIONE I PRODUCTION Metafilm FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY André Turpin MONTAGGIO I EDITING Xavier Dolan MUSICHE I MUSIC Eduardo Noya

42

Diane è una madre single, una donna dal look aggressivo, ancora piacente ma poco capace di gestire la propria vita. Sboccata e fumantina, ha scarse capacità di autocontrollo e ne subisce le conseguenze. Suo figlio è come lei ma ad un livello patologico, ha una seria malattia mentale che lo rende spesso ingestibile, vittima di impennate di violenza incontrollabili che lo fanno entrare ed uscire da istituti. Nella loro vita, tra un lavoro perso e un improvviso slancio sentimentale, si inserisce Kyle, la nuova vicina balbuziente e remissiva che in loro sembra trovare un inaspettato complemento. Diane is a single mother, her look is aggressive, she is still beautiful and still unable of managing her life. She is very off-color, with scarce self-control and this has repercussions on her life. Her son is similar to her, but in a pathologic sense. He suffers from a serious mental illness which makes him unmanageable, victim of his own uncontrolled violence. He goes in and out from clinics. A new character will enter their lives: Kyle, their neighbour, a stutterer submissive woman, which founds in them an unexpected complementarity.


OFFICIAL SELECTION

Prodigio registico ed attoriale del cinema canadese, è balzato alla notorietà grazie al suo primo lungometraggio, realizzato all’età di soli vent’anni, J’ai tué ma mére, presentato alla 41° Edizione del Festival di Cannes del 2009. Rapidamente, ha concretizzato quello che molti altri registi non riescono a raggiungere in un’intera carriera. Mommy è il suo quinto film. A real prodige among Canadian directors and actors, he became famous thanks to his first feature film, realized when he was 20, “J’ai tué ma mére”, also presented to the 41° Edition of the Festival de Cannes in 2009. He has quickly raced through the stages of his career as a director. Mommy is his fifth film.

43


THE END OF LOVE DI / BY

eric hsu

Una narrazione spiazzante documenta gli inseguimenti, sottolinea le agonie e la percezione dell’amore A staggered narration follows the stories of pursuits, outlines agonies and the perception of love

LUNGOMETRAGGIO I FEATURE FILM - taiwan - 89’ - LINGUA INGLESE | English - SOTT. inglese/ITALIANO I english/italian subtitles

INTERPRETI I CAST Li,Yi-Lun By Lai,Ya-Yen Kao,Shao-Wei By Li,Chun Li,Jing-Jhong By Fu,Lei Ting,Wei-Wei By Yang,Chin-Hua Chu Tzu By Ko,Chia-Yen Cheng,Wei-Yen By Liang,Cheng Chunchang,En-Lan By Shen,Hai Jung PRODUZIONE I PRODUCTION Tang,Tsai-Yang ; Lin,Tien-Kuei SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Eric Hsu FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Stanley Liu MONTAGGIO I EDITING Ally Chauang MUSICA I MUSIC Ned Young

44

Il film racconta delle relazioni fra quattro coppie di uomini e donne: una copia di attivisti sociali, una coppia di classe media che soffre di infertilità, un uomo che ha trovato l’amore in una casa per anziani, in una donna che era stata in gioventù la più bella della scuola, e un’altra coppia formata da un’uomo che tenta di conquistare quella che era la sua professoressa di liceo. Una narrazione spiazzante documenta i loro inseguimenti, sottolinea la loro agonia, la loro percezione dell’amore e traccia le trasformazioni del tempo e delle loro vite. The film depicted four relationships between four pair of man and woman: a couple of social movement activists; a middle-class couple who suffers from Infertility; an old man found his sweetheart in the elderly home, she was once the school beauty and his goddess ; and a young man try winning a woman who was his high school teacher. A staggered narration follows the stories of their pursuits, outlines their agony, their perception of love, and plots the transform of time and their lives.


OFFICIAL SELECTION

Nato nel 1982, è cresciuto con due genitori appassionati di cinema che lo portavano quasi ogni settimana a vedere i film hollywodiani. Non avrebbe mai pensato di darsi alla creazione di film. Trova intrigante categorizzare, riassumere e analizzare il comportamento umano o le emozioni complesse. He was born in 1982 and was brought up by a pair of movieaddicted parents who took him to cinema almost every week to watch Hollywood films. Never thought he would embark the creation of film-making. He finds it intriguing to categorize, summarize, and analyze all human behavior or complex emotion.

45


Emergency Exit young Italians abroad DI / BY brunella filì

DOCUMENTARIO I DOCUMENTARY - Italia, usa|Italy, USA - 66 ’ - LINGUA ITALIANO I ITALIAN - SOTT. inglese - english SUBTITLES

Nel 2013, fonda la sua casa di produzione, Officinema Doc. 2014-Emergency Exit-(‘66,doc), 2014-Terronia(20’doc), 2014-Corpi di Gloria (3’ booktrailer) In 2013 she founded her own company production OffiCinema DOC. 2014-Emergency Exit (‘66 doc). 2014-Terronia(20’doc), 2014-Corpi di Gloria (3’ booktrailer)

46

Anna, Mauro, Milena e gli altri non si conoscono, ma hanno qualcosa in comune: han lasciato l’Italia per trasferirsi all’estero e scommettere sull’opportunità di un futuro migliore. Un futuro che, restando in Italia, sembra difficile immaginare. Un’intera generazione sta sanguinando fuori dai nostri confini. Storie di ordinaria separazione, un solo racconto: quello di una generazione dimenticata.

Anna, Mauro, Milena and others do not know each other, but they have something in common: they left Italy to go abroad and to bet on the possibility for a better future. A future that, continuing to live in Italy, seems difficult to imagine. An entire generation is bleeding out of area. Six stories of separation, a single story: that of a forgotten generation, which still has something to say to his home country.

INTERPRETI I CAST Bill Emmott, Patrizia Pierazzo, Chiara Capraro, Mauro Gargano, Milena Maselli, Nicola Cataldo, Anna Binetti, Marco Lanza, Camilla Bonetti, Walter Calvaresi, Martina Zipoli, Alessia Gatti, Andra Lodovichetti, Chiara Bernasconi, Matteo Rignanese. SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Brunella Filì

FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Brunella Filì, Simone Danieli, Piero Cocozza, Daniele Raspanti MONTAGGIO I EDITING Enrico Giovannone, Brunella Filì MUSICHE I MUSIC Gioacchino Balistreri


OFFICIAL SELECTION

i’m festival DI / BY ALESSIO PERISANO & MARIO vezza

DOCUMENTARIO I DOCUMENTARY - TURCHIA, ITALIA |Turkey, Italy - 27’ - KURDO I KURDISH - SOTT. inglese/italiano - english/ITALIAN SUb. Ibrahim è un bambino di 10 anni e vive a Mardin in Turchia, lavora nel piccolo bar del nonno dove ogni anno attende con tanta impazienza l’arrivo del circo in città. L’emozione più grande: essere parte di quell’arcobaleno di colori e suoni che è il circo. Mardin è una città del sud della Turchia, a pochi km dalla Siria. È un posto speciale, capace di ammaliare ogni viaggiatore.

Ibrahim is a child of 10 years old and lives in Mardin in Turkey, working in his grandfather’s small bar where every year waiting so impatiently for the arrival of the circus in town... The greatest emotion: being part of that rainbow of colours and sounds. Mardin is a city in the South of Turkey, not far from Syria. It is a special place, that can charm every traveller.

INTERPRETI I CAST Ibrahim Ishakoglu, Umut Altinordu SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Fabrizio Nardi FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Alessio Perisano, Mario Vezza MONTAGGIO I EDITING Alessio Perisano, MarioVezza

PRODUZIONE I PRODUCTION Pinar Demiral, Serdal Adam MUSICHE I MUSIC Francesco Guarnaccia AUDIO I SOUND Francesco Guarnaccia

Alessio Persiano/ Mario Vezza coltivano da sempre la passione per il cinema. Sono attivi dal 2008 producendo e dirigendo spot e cortometraggi. Alessio Persiano and Mario Vezza have always loved cinema. Since 2008 they produce and direct spots and shortfilms.

47


in terra di camorra DI / BY

Duccio giordano

DOCUMENTARIO I documentary - Italia I ITALY - 97 ’ - LINGUA ITALIANO I ITALIAN - SOTT. inglese | english SUBTITLEs

Duccio Giordano (1974) è un attore e regista italiano. Nel 2012 scrive e dirige il cortometraggio Svegliati, di cui è protagonista con Anita Kravos, prodotto da Gianfrancesco Lazotti. Duccio Giordano (1974) is an Italian actor and director. In 2012 he has written and directed the short film “Svegliati”, starring Anita Kravos and produced by Gianfrancesco Lazotti

48

Malgrado l’idea che qualcuno faccia passare che tutto sommato la Camorra è un fenomeno vinto, purtroppo non è così. Il vero Made in Italy è la mafia, visto che di arte non se ne può più parlare. Dove c’e’ molta luce l’ombra e’ piu’ nera.

There are those who say the battle against the Camorra has been won; unfortunately it hasn’t. The Mafia is now the real “Made in Italy”, since there’s no more art to speak of. There is strong shadow, where there is much light.

INTERPRETI I CAST Luca Zingaretti, Toni Servillo, Raffaele Cantone, Michele Spina, Catello Maresca SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Duccio Giordano MUSICHE I MUSIC Andrea Lucisano e Antonio Annona MONTAGGIO I EDITING Duccio Giordano

FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Simone Florena AUDIO I SOUND Giovanbattista Alfano PRODUZIONE I PRODUCTION Brothers Srl


OFFICIAL SELECTION

mulheres DI / BY ELISA BUCCHI & nicola bogo

Documentario i doccumentary - Mozambico|Mozambique- 24’ - LINGUA portoghese|Portuguese- SOTT. ing/ita - eng/ITA SUBTITLEs Zambezia, una regione del Mozambico dove la speranza di vita corrisponde a 35 anni circa. Helena e Jenita, sfilano verso i loro campi di riso. Due donne che lottano quotidianamente contro una società che le discrimina. Donne che si raccontano, determinate che, malgrado le difficoltà, sono la chiave della crescita e del cambiamento di una società di una delle regioni più povere e popolose del Mozambico.

Zambezia, one of the poorest regions and at the same time the most populous of Mozambique, where the life expectancy corresponds to 35 years. Here two mozambican women are fighting without weapons paradinging toward their rice fields, every morning. How they are living, what they think, what they hide and what they invent every day to survive in a society that continues to discriminate them.

INTERPRETI I CAST Helena Francisco Terra, Jenita Armando Rogerio SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Elisa Bucchi MUSICHE I MUSIC Nicola Bogo MONTAGGIO I EDITING Elisa Bucchi

Nicola Bogo FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Elisa Bucchi Nicola Bogo AUDIO I SOUND Nicola Bogo PRODUZIONE I PRODUCTION ProduzioniYPico

ProduzioniYPico è un team di produzione video indipendente formato da Elisa Bucchi e Nicola Bogo. Realizza documentari incentrati su tematiche sociali, i diritti umani ProduzioniYPico is a young and dynamic video production company founded in 2013 by Elisa Bucchi and Nicola Bogo. The main focus is developing documentary films on people, social theme, human rights.

49


roma termini DI / BY

Bartolomeo pampaloni

DOCUMENTARIO I DOCUMENTARY - Ita, Fra - 79 ’- LINGUA ITAliano/francese|Italian/french- SOTT. ing- eng SUBTITLEs

Fotografo e regista di cortometraggi e documentari, Bartolomeo Pampaloni ha lavorato nel campo del cinema e del teatro come video-assist e come assistente alla regia. Photographer and shortfilms/documentaries director, bartolomeo Pampaloni has worked in cinema and theatre as video-assist and assistant director.

50

Roma Termini, stazione centrale di Roma, principale stazione d’Italia: 480.000 passeggeri in transito ogni giorno. Tra tutta questa gente, nascosto in mezzo alla folla, vive un gruppo di uomini e donne per i quali la stazione non è un punto di passaggio, ma un luogo di vita.Quattro uomini, quattro storie di persone in caduta libera, che, giorno dopo giorno, si trovano sempre più ai margini della società.

Roma Termini, Rome’s central station and main station in Italy: 480,000 passengers every day. Among them, hidden in the crowd, there is a group of men and women. For them the station is not simply a place of transit, but the place they live in. Four men, four stories of a free-fall. Day after day they are more on the margins of society.

INTERPRETI I CAST Gianfelice Imparato (Michele) Massimo Dapporto (Armando) Alessio Vassallo (Nicola) Ernesto Mahieux (Peppino) Sara Lazzaro (Kate) SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Davide Dapporto FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Silvia Gelli

MONTAGGIO I EDITING Matteo Gagliardi MUSICHE I MUSIC Francesco Cerasi, Monier Quartararo AUDIO I SOUND Carlo Licenziato PRODUZIONE I PRODUCTION Davide Production DISTRIBUZIONE I DISTRIBUTION Davide Production


OFFICIAL SELECTION

transumanza DI / BY

Roberto Zazzara

documentario I documentary - ITALIA |Italy - 60’ - LINGUA ITALIANO |Italian - SOTT. inglese - english SUBTITLEs La ricerca del Tratturo Magno, la più lunga strada in Italia che per millenni è stata percorsa per spostare le greggi. 250km su una strada di erba e terra, da L’Aquila a Foggia, su una strada che è demanio, da secoli è sulle mappe ma che in effetti non esiste quasi più. Alla ricerca di ciò che è stato e di ciò che saremo.

Searching for the “tratturo magno”, the oldest way in Italy used since millenniums to move livestock. 250 km of grass and soil from L’Aquila to Foggia. Now animals don’t need to walk through it, but humans, still have the ancestral need to walk through it. On a road that is still on maps, but that almost doesn’t exist anymore.

INTERPRETI I CAST Pierluigi Imperiale SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Roberto Zazzara MUSICHE I MUSIC Ernst Reijseger

FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Roberto Zazzara MONTAGGIO I EDITING Maria Fantastica Valmori PRODUZIONE I PRODUCTION ZZZ Film

Roberto Zazzara crea e dirige storie, tra la regia e la fotografia. Ha vinto premi, selezionato in centinaia di festival. Tiro a vuoto è il suo corto più premiato, selezionato ai Nastri d’Argento Roberto Zazzara divides himself between directing and photography. He won several prizes and has been selected by hundreds of festivals. Tiro a vuoto is his most awarded short film, also selected by Nastri D’Argento.

51


01 DI / BY soheyl seraji

Cortometraggio I SHORT FILM - Iran - 3 ’ - LINGUA iraniana |Iranian - SOTT. inglese - english SUBTITLEs

Soheyl Seraji è nato nel 1992. Ha operato come regista e assistente in alcuni progetti di animazione. Studia Belle Arti all’Università di Teheran. Soheyl Seraji was born in 1992. Director and assistant in some animation projects. Student of Fine arts faculty of university of Teheran

52

Un bambino guarda una madre e una figlia per strada mentre lavora pulendo le scarpe ai passanti. Ad un certo punto si addormenta e...

A child shoeblack in the street looks a mother and daughter. After a while he sleeps and…

INTERPRETI I CAST Amir H. mansour Ghenay as child shoeblack, Ayda Khalafi as mother, Parniyan Hashemi as daughter SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Bahar Kiamoghaddam, Soheyl Seraji, Amin Djavad FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Bahar Kiamoghaddam, Soheyl Seraji, Amin Djavad

MONTAGGIO I EDITING Bahar Kiamoghaddam, Soheyl Seraji, Amin Djavad MUSICHE I MUSIC Sepehr Seraji AUDIO I SOUND Bahar Kiamoghaddam, Soheyl Seraji, Amin Djavad PRODUZIONE I PRODUCTION Kiamoghaddam, lSeraji, Djavad


OFFICIAL SELECTION

ad rem DI / BY

Bartosz Kruhlik

Cortometraggio I SHORT FILM - Polonia - 1’ - LINGUA polacco |polish - SOTT. inglese/italiano - english/ITALIAN SUBTITLEs Pubblicità social per l’Associazione polacca “Ad REM” che lavora per bambini e adolescenti con famiglie in difficoltà.

Social Advertising for Polish association “AD REM” working for children and adolescents from difficult families.

INTERPRETI I CAST Artur Skarzynski / as himself SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Bartosz Kruhlik FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Adam Suzin MONTAGGIO I EDITING Maciej Kozlowski

MUSICHE I MUSIC DCODE AUDIO I SOUND Hubert Szklarski PRODUZIONE I PRODUCTION Zielony Pomidor

Nato nel 1985. Ha studiato regia alla National Film School di Lodz. I suoi lavori hanno girato più di 300 festival internazionali. Nel 2013 ha ricevuto “il ministro del Premio Cultura”. Born in 1985. He studying Film Directing at The National Film School in Lodz. His films have qualified a total for more than 300 international festivals.He received “The Prize of the Ministry of Culture” in 2013.

53


admission DI / BY

gianluca balla

Cortometraggio I SHORT FILM - G.B. - 14’ - LINGUA INGLESE | English - SOTT. ITALIANO- italian SUBTITLEs

Gianluca Balla è un regista italiano che attualmente vive a York, Regno Unito. E’ fondatore della società di produzione ‘Whip Ma Whop Ma Film’ e regista di numerosi cortometraggi. Gianluca Balla is a film director who currently lives in York, UK. He is the founder of the production company ‘Whip Ma Whop Ma Film’ and director of a lot of short films.

54

Un uomo solitario si ritrova a spiare una coppia guardando fuori dalla sua finestra. Ma prima o poi scoprirà una verità sconvolgente dietro l’amore.

A solitary man finds himself spying on a couple outside of his window. Sooner or later he will discover a disturbing truth behind their love.

INTERPRETI I CAST Peter Williamson, Dan Smyth, Hedda Estensen. SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Gianluca Balla FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Hedda Enstensen

MONTAGGIO I EDITING Jamie Robinson AUDIO I SOUND John Hough PRODUZIONE I PRODUCTION Gianluca Balla


OFFICIAL SELECTION

casitas DI / BY

javier marco

CORTOMETRAGGIO I SHORT FILM - SPAGNA|Spain 10’- LINGUA SPAGNOLO|Spanish - SOTT. inglese/ITALIANO - english/ITALIAN SUBTITLEs Carlos e Marta, entrambi 35enni, stanno finalmente la vita che hanno sempre sognato...una casa con giardino, un cane e perfino un bimbo in arrivo. Ma la vita non è mai perfetta...

Carlos and Marta, both 35 years old, are living the life they’ve always dreamed of…a house with a yard, a dog, and they’re even about to have a child. But there’s no such thing as a perfect life...

INTERPRETI I CAST Mariam Hernández, Gorka Otxoa, Antonio Molero, Soledad Olayo e Akihiko Serikawa. SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Javier Marco MONTAGGIO I EDITING Javier Marco

FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Jaime Martínez MUSICHE I MUSIC Jimmy Barnatán PRODUZIONE I PRODUCTION Visualia C.A

Javier Marco ha vinto più di 70 premi nazionali e internazionali come like Tribeca New York , La Seminci, Festival Iberoamericano FIBABC, Almería en Corto, Purbeck Film Festival (UK). He has won more than 70 international and national awards like Tribeca New York (EEUU), La Seminci, Festival Iberoamericano FIBABC, Almería en Corto, Purbeck Film Festival (UK).

55


crossing DI / BY

michael pontvert

CORTOMETRAGGIO I SHORT FILM - FRANCIA|France - 18’ - LINGUA FRANCESE|french - SOTT. inglese/ITALIANO - english /ITALIAN SUB.

Michael Pontvert è uno scrittore regista francese, nato e cresciuto a Parigi, Francia. Crossing è il suo lavoro di tesi per la prestigiosa Università del Sud della California.

Michael Pontvert is a French writer/director, born and raised in Paris, France. Crossing served as his thesis film for his graduation from the prestigious University of Southern California.

56

Un giovane soldato francese si risveglia in piena notte in mezzo a una foresta, ferito, senza sapere dove si trova e con una forte amnesia. Con l’aiuto di un pescatore incontrato sulla riva di un fiume, scoprirà la verità su chi sia e cosa gli sia successo.

Waking up, at night, in the middle of a forest, a young French soldier finds himself wounded, lost and with amnesia. With the help of an old fisherman, who he meets on a riverside, he learns the truth about who he is and what happened to him.

INTERPRETI I CAST Simon Balteaux (Augustin Reynard), Duff Dugan (Fisherman), Christine Weatherup (Emilia Reynard), Mats Ecklund (Wife’s Lover), Stephan Bohemier (Lieutenant). SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Michael Pontvert MONTAGGIO I EDITING

Kaushik Sampath, Michael Pontvert FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Philips Shum MUSICHE I MUSIC Gautier Galard PRODUZIONE I PRODUCTION Luke Dylan Taylor e Michael Pontvert


OFFICIAL SELECTION

e-social DI / BY

Natalia Lampropoulou

CORTOMETRAGGIO I SHORT FILM - GRECIA |Greece - 14’ - LINGUA GRECO|greek - SOTT. INGLESE/italiano - english/italian SUB. Ci troviamo nell’anno 2035. In questo mondo, la e-A&Ω Corporation riesce a creare ologrammi identici a persone defunte basandosi sulle loro tracce nei social network. Anna, che ha appena perso il marito, decide di creare il suo ologramma.

The story takes place in 2035. In this world, the e-A&Ω Corporation can create holograms that are identical to dead people based on their social networks. Anna recently lost her husband, so she decides to create his hologram.

INTERPRETI I CAST Matina Koulourioti, Xristos Papadimitriou, Joyce Evidi SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Sotiris Petridis MONTAGGIO I EDITING Tania Nanavraki

FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Kostas Karydas MUSICHE I MUSIC Thodoris Papadimitriou PRODUZIONE I PRODUCTION Sotiris Petridis

Natalia Lampropoulou, nata nel 1984, è un’attrice e regista. Ha studiato interior design e cinema. Ha diretto To Mpaloni (2013), White Collar ed e-Social (2015). Natalia, born in 1984, is an actress and director. She studied interior designing and School of Film. Ha diretto To Mpaloni (2013), White Collar ed e-Social (2015).

57


eddy DI / BY

simone borrelli

CORTOMETRAGGIO I SHORT FILM - ITALIA|Italy - 29’ - LINGUA ITALIANA|italian - SOTT. inglese - english SUB.

Simone Borrelli lavora per il cinema, teatro e televisione. Ha collaborato con registi come G. Salvatores, G. Chiesa, L. Gaudino, C. Elia, V. Franceschi, F. Marino. Simone Borrelli works in cinema, theatre and tv. He has collaborated with director like G. Salvatores, G. Chiesa, L. Gaudino, C. Elia, V. Franceschi, F. Marino.

58

Rodrigo è un giovane medico italiano che parte come volontario in un ospedale da campo in Siria. Nello scoprire una popolazione dai bambini ciechi, Rodrigo si scontra con la leggenda dei “pappagalli verdi”, piccole mine giocattolo a forma di pappagallo sparse per tutto il territorio da cui i bimbi vengono attratti per poi rimanerne vittima...

Rodrigo is a young Italian surgeon who leaves Italy to volunteer at a field hospital in Syria. Here, Rodrigo discovers that many children are blind and learns about “the green parrots”, little landmines disguised as parrot-shaped toys. These landmines are scattered all over the territory to attract unsuspecting victims who are mostly children...

INTERPRETI I CAST Simone Borrelli - RODRIGO, Astrid Meloni - GLENDA, Valentina Principi - SOFIA, Loubna Benrachid - EDDY, Aida Sperenini - RED NOSE SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Simone Borrelli MUSICHE I MUSIC

Simone Borrelli MONTAGGIO I EDITING Rosa Santoro FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Dario Di Mella PRODUZIONE I PRODUCTION ProMuov


OFFICIAL SELECTION

la moglie del custode DI / BY

Mario parruccini

CORTOMETRAGGIO I SHORT FILM - ITALIA I italy - 15’ - LINGUA ITALIANO I ITALIAN - SOTTotitoli inglese I english SUBTITLEs Torino. Il custode del tribunale abbandonato dove negli anni ‘80 sono state processate le BR vive lì con sua moglie non vedente. La donna, dopo 40 anni di vita in quel posto, si trova ad affrontare una nuova realtà: il pensionamento del marito li costringerà a lasciare quel luogo. Un’evasione dal vicino carcere, sarà un evento che aiuterà il custode a comprendere il profondo disagio della moglie.

Turin. The old tribunal where, in the mid ’80, there have been the process against the Italian terrorism organization BR, has to be destroyed. The old keeper and his blind wife has lived there for 40 years. Now, they have to leave because of the retirement of her husband. A jailbreak from the near prison is the event that will help the old man in understanding his wife’s deep disconfort.

INTERPRETI CAST Lucia Sardo: Moglie del custode, Giorgio Colangeli: Custode, Giulia Milani: Marianna SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Angela Giammatteo MUSICHE I MUSIC

Emiliano Palmieri MONTAGGIO I EDITING Mario Parruccini/ Rosa Santoro FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Tiziano Bernardini PRODUZIONE I PRODUCTION Tauron Entertainment

Mario Parruccini è regista, sceneggiatore, montatore. Ha partecipato al Master di scrittura per cinema e tv RAISCRIPT. Fotografo professionista con pubblicazioni all’attivo. Mario Parruccini is a director, screewriter and editor. He participated to the “Master RAISCRIPT, wiriting for cinema and television. He is also a professional photographer.

59


la smorfia DI / BY

emanuele palamara

CORTOMETRAGGIO I SHORT FILM - ITALIA|italy - 15’ - ITALIANO|italian - SOTT. inglese - english SUB.

Emanuele Palamara, giovane regista napoletano, può già vantare collaborazioni importanti come assistente alla regia lavorando con Matteo Garrone e Stefano Sollima. Emanuele Palamara, young Neapolitan director, has been the assistant of important directors, such as Matteo Garrone and Stefano Solima.

60

A causa di un ictus che ha storpiato il suo viso in una terribile smorfia, Carmine, vecchio cantante napoletano, rimane bloccato a vita su una sedia a rotelle. Il suo sogno, e obiettivo, sarà tornare ad ogni costo nel teatro dove è stato consacrato come il grande erede della canzone napoletana. L’’ostacolo più grande da superare, però, sarà sua sorella Nina.

Carmine is an old Neapolitan singer whose life was changed after an accident which crippled his face, and left him confined to a wheelchair. His dream and aim since the accident has been to go back to the theater which made him famous and allowed him win the award for Best Singer of Neapolitan music. The greatest obstacle though will be Nina, Carmine’s sister.

INTERPRETI I CAST Gianfelice Imparato,Carmine Tramontano Marina Piscopo, Nina Tramontano SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Pietro Albino Di Pasquale, Emanuele Palamara FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Marcello Montarsi MONTAGGIO I EDITING

Gianni Vezzosi MUSICHE I MUSIC Enrico Melozzi PRODUZIONE I PRODUCTION Bro Company


OFFICIAL SELECTION

la valigia DI / BY

pier paolo paganelli

CORTOMETRAGGIO I SHORT FILM - ITALIA|italy - 15’ - LINGUA ITALIANO|italian - SOTTotitoli INGLESE | English subtitles Costretto tra le mura di una stanza spoglia e impersonale, un anziano ripercorre i momenti più importanti della sua vita grazie ai ricordi racchiusi in una misteriosa valigia.

Secluded from the rest of the world in a bare and anonymous room, an old man recalls the most important moments of his life thanks to the memories contained in a mysterious suitcase.

INTERPRETI I CAST Roberto Herlitzka (Voce Victor anziano), Rodolfo Bianchi (voce Victor adulto), Alex Polidori (voce Victor ragazzo), Riccardo Suarez (voce Victor bambino). SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Pier Paolo Paganelli FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY

Gianmarco Rossetti MUSICHE I MUSIC Matteo Malferrari MONTAGGIO I EDITING Davide Rossetti PRODUZIONE I PRODUCTION Articolture

Pier Paolo Paganelli nasce a Bologna nel 1969, da più di vent’anni lavora come attore di teatro e cinema, sceneggiatore, produttore e regista di cortometraggi e lungometraggi. Pier Paolo Paganelli was born in Bologna in1969 and has been working for more than two decades as theater and film actor, screenwriter, producer and director of short films and feature film.

61


les valseurs tornistan DI / BY

Ayce Kartal

CORTOMETRAGGIO I SHIRT FILM - TURCHIA|turkey - 4’ - LINGUA TURCO|Turkish- SOTTotitoli Italiano/inglese I Italian/english SUBTITLEs

Nel 2000, Ayce Kartal si laurea presso il Dipartimento animazione di Belle Arti presso Anadolu University di Eskişehir. Ha scritto e diretto numerosi cortometraggi di grande interesse nazionale. In 2000 Ayce Kartal graduated from Anadolu University, Faculty of Fine Arts, Animation Department. After completing the Time Based Arts PrePhD. Program in UNSW Sydney

62

Giugno 2013. I dimostranti occupano il parco Taksim Gezi di Istanbul. Mentre nelle strade la tensione sale e di pari passo anche la brutalità della polizia, la tv turca manda in onda documentari sui pinguini. Backward run è un film autocensurato sulla censura dei mass media.

June 2013. Demonstrators occupy Istanbul’s Taksim Gezi park . While the tension and police brutality rise in the streets, the turkish TV broadcasts documentaries about penguins. Backward Run is a selfcensored film criticizing this press censorship.

INTERPRETI I CAST Nessuno (Film d’animazione) PRODUZIONE I PRODUCTION Justin Pechberty, Damien Megherbi MONTAGGIO I EDITING Ayce Kartal FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Ayce Kartal

AUDIO I SOUND Ayce Kartal MUSICHE I MUSIC Ayce Kartal


OFFICIAL SELECTION

ordained DI / BY

orlee rose strauss

CORTOMETRAGGIO I SHORT FILM - USA - 14’ - lINGUA inglese|English - SOTTotitoli italiano - italian SUBtitles La notte prima della sua ordinazione a sacerdote, Robert, un giovane seminarista torturato dall’incertezza, esplora il suo desiderio per una bellissima cantante jazz. La storia di un uomo, delle sue riflessioni, del mistero che sembra portare dentro di sè. Storia, forse, di un nuovo amore...

On the night before his ordination into the priesthood, Robert, a young seminarian struggling with uncertainty, explores his desire for a beautiful Jazz singer. The story of a man, his reflections, the mystery he carries inside himself. The story, maybe, of a newborn love...

INTERPRETI I CAST Sean Persaud as Robert, Lindsey Haun as Nancy, Jennifer Daley as Tara SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Joseph Sousa PRODUZIONE I PRODUCTION Tim Smith, Ashley Chrisman FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY

Charles Mazery & Ryan Griswold MONTAGGIO I EDITING Arun Narayanan & Hannah Phenicie AUDIO I SOUND Jonathan Maurer, Yeming Chen MUSICHE I MUSIC Garth Herberg

Orlee-Rose Strauss è una regista di Toronto, Canada, dove ha prodotto il corto “Blink”, premiato con importanti riconoscimenti al TIFF Student Showcase. Si è diplomata al USC. Orlee-Rose is a filmmaker from Toronto, where she produced the award winning short film, Blink, receiving top prizes at the TIFF student showcase. Masters degree from the USC.

63


present trauma DI / BY

mark manalo

CORTOMETRAGGIO I SHORT FILM - USA - 15’ - LINGUA INGLESE|english - sottotitoli italian - italian subtitles

Mark Manalo è un scrittore e regista con base a LA. Accettato nel prestigioso programma di cinema alla USC, Scuola di Arti Cinematografiche. I suoii film hanno vinto numerosi premi. Mark is an award-winning LA-based writer-director. He was accepted into the prestigious graduate film program at USC’s School of Cinematic Arts. His film have won numerous awards.

64

“Present Trauma” racconta il dramma psicologico di Keith, un veterano marine che tenta di reintegrarsi nella vita familiare dopo un conflitto in mare. Quando Keith decide di prendere in casa un cane randagio, si forma con l’animale un legame particolare, che finisce per cambiare la vita di Keith in un modo che né lui né la sua famiglia potevano aspettarsi.

“Present Trauma” is a psychological drama about Keith, a Marine veteran struggling to cope with family life after a combat tour overseas. When Keith decides to take in a stray dog, a unique bond forms between the two which ends up changing Keith’s life in a way that he and his family never expected.

INTERPRETI I CAST Patrick John Flueger - Keith, Bre Blair Denise, Alimi Ballard - Tom, Max Rose - R.J. Brooklyn - Dog PRODUZIONE I PRODUCTION Tim Astor & Thembi Banks SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Jeff Chanley

FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Guan Xi & Noah Kistler MONTAGGIO IEDITING Lindsay Armstrong & Matthew McGregor AUDIO I SOUND A.R. Parslow & Jacob Strick


OFFICIAL SELECTION

role play DI / BY

BRYNACH DAY

CORTOMETRAGGIO I SHORT FILM - USA - 16’ - LINGUA INGLESE |English- SOTTotitoli italiano - italian SUB. Nelle zone rurali Galles occidentale, Emma, 9 anni, bada al suo fratellino mentre la madre litiga con il suo fidanzato. Quando l’amico di suo fratello maggiore si interessa a lei, Emma scopre un mondo che è ancora troppo piccola per capire.

In rural West Wales, Emma, 9, takes care of her baby brother while her mother discusses with her boyfriend. When her older brother’s friend takes an interest in Emma, he introduces her to a world she is too young to understand.

INTERPRETI I CAST Leah Ponchaud as Emma, Dan Middleton as Andrew, Sam Caple as Jonathan SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Brynach Day PRODUZIONE I PRODUCTION Brynach Day & James Lucas

FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Dagmar Weaver-Madsen MONTAGGIO IEDITING Sean Goller

MUSICA I MUSIC David Buckley

Brynach si è laureato in regia all’UCLA MFA. E’ stato nominato ai BAFTA Brit to watch. I suoi cortometraggi sono stati proiettati al London Short Film Festival. Brynach is a UCLA MFA Directing graduate. He was named as a BAFTA Brit to Watch. His short films have played at The London Short Film Festival.

65


svanire DI / BY

ANGELO CRETELLA

CORTOMETRAGGIO I SHORT FILM - Italia|Italy - 20’ - LINGUA italiano |Italian - SOTTotitoli inglese - english SUB.

Angelo Cretella 1979, laureato in Filosofia, vive a Succivo(Caserta), dove nel 2008 fonda la Blow Up Film. Attualmente insegna linguaggio del cinema a Caserta all’Istituto Tecnico E. Mattei. Angelo Cretella 1979, with a degree in philosophy, lives in Succivo(Caserta). In 2008 he founded Blow Up FIlm.He currently teaches cinema at the E. Mattei Technical Institute of Caserta.

66

Michele torna al paese dopo molti anni perché sua madre è scomparsa. Svanita nel nulla. Così, sperando di scoprire cosa le è accaduto, Michele resta nella casa di sua madre, aspettando che succeda qualcosa. E qualcosa succede. Un viaggio perturbante nella “Terra dei Fuochi”.

After many years in another country, Michele has to come back home: his mother is missing. She just disappeared without leaving a trace. In order to discover the truth about his mother, he stays in his old house, waiting for something to happen. And something does. A disturbing journey through a troubled land: the sadly known “Terra dei Fuochi”.

INTERPRETI I CAST Alessandro Federico - Michele SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Nicola Pellino, Giusy Marchetta, Angelo Cretella FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Alessandro Lanciato MONTAGGIO I EDITING

Maria Iovine MUSICHE I MUSIC Paky Di Maio PRODUZIONE I PRODUCTION Blow Up Film


OFFICIAL SELECTION

tell me a story - circular lives DI / BY

Vincenzo d’onofrio

CORTOMETRAGGIO I SHORT FILM - ITALIA |italy - 22’ - LINGUA ITALIANO|italian - SOTTotitoli in inglese - english SUB. Siamo così sicuri che la realtà che ci circonda, la vita che viviamo sia la pura realtà e non frutto di immaginazione? “Raccontami una storia”, chiede lei. Lui, scrittore, descrive magicamente la loro realtà mentre si ripete più e più volte. Quello che lei non sa, però, è che la storia e la realtà hanno confini incerti.

Are we sure that what surrounds us, our life is real and not imagination? “Tell me a story”, she said. He, a writer, magically describes their reality which is repeating over and over again. Nevertheless, what she doesn’t know is that story and reality have uncertain boundaries.

INTERPRETI I CAST Valentina D’Andrea, Simone Castano SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Vincenzo D’Onofrio, Nicola C. D’Onofrio FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Federico Giannace

MONTAGGIO I EDITING Roberto Mazzarelli MUSICHE I MUSIC Domenico Masiello PRODUZIONE I PRODUCTION Digital Leukos

Vincenzo D’Onofrio è scrittore di racconti e recensioni, sceneggiatore e regista. Collabora con alcuni festival in Italia. “Tell me a story - Circular Lives” è il suo debutto come regista. Vincenzo is a writer, screenplayer and director. He usually works in film festivals in Italy. He writes stories and reviews for Cinema magazines. “Tell me a story” is his debut like director.

67


THE TASTE OF FENCES DI / BY

sinung winahyoko

Cortometraggio I SHORT FILM - INDONESIA - 15 ’ - LINGUA INDONESIANO | indonesian - SOTT. inglese/italiano - english/italian SUBTITLEs

Nato a Yogyakarta, 21/03/1984 e laureato all’Indonesian Communication Academy nel 2006. Terminati gli studi, si sposta a Jakarta e lavora come assistente di produzione indipendente. Born in Yogyakarta on 1984, he graduated from Indonesian Communication Academy in 2006. He moved to Jakarta working as freelance production assistant.

68

In una località balneare in Indonesia, Bagus si guadagna da vivere per la sua famiglia, bendando gli occhi e donando piacere alle donne. Il giovane, costretto dalla sua famiglia non ha molta scelta e continua a vivere ogni giorno la stessa monotona esistenza fino a che un giorno le cose sembrano cambiare...

In a touristic resort in Indonesia, Bagus earns his living for him and his family giving pleasure to women. The guy is forced by his family and he has no choice but to live the same monotonous life everyday. Until one day something changes...

INTERPRETI I CAST Inyong as Bagus, Agustina Ponijah as Mother, Hananda Hutami as Sister, Rachel Saraswati as Guest SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Sinung Winahyoko MONTAGGIO I EDITING

Mamad Fesdi Anggoro PRODUZIONE I PRODUCTION Sinung Winahyoko FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Galang Galih Adi Sukarno AUDIO I SOUND Lintang Enrico


OFFICIAL SELECTION

ZOE DI / BY

chyhyun lee

Cortometraggio I SHORT FILM - COREA DEL SUD I south KOREA - 2’ - no dialoghi - no dialogues Zoe è la parola greca che vuol dire vita. Ed è appunto lo scorrere e l’evolversi di questa che ci viene mostrata in un modo del tutto particolare... La storia di un uomo dalla culla alla tomba: da neonato a bambino ad adulto. E poi i nipoti, la morte della moglie e la sua stessa fine.

“Zoe” means a life in Greek and it’s life and its evolution that this short film shows us, in a very particular way. It is the story of a man’s life from the cradle to the grave. He grows baby to child, and child to adult. He meets someone, and he becomes a father. Later, he has grandchild, and dies after his wife death.

INTERPRETI I CAST Film d’animazione SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Chihyun Lee MONTAGGIO I EDITING Chihyun Lee PRODUZIONE I PRODUCTION

Chihyun Lee FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Chihyun Lee AUDIO I SOUND Chihyun Lee MUSICHE I MUSIC Professor Kliq Klangkarussell

ChiHyun Lee è una regista coreana. Ha sempre voluto creare uno speciale effetto con i suoi film, con l’ambizione di diventare un modello per qualcuno con la sua stessa indole. ChiHyun Lee comes from Korea. He has always wanted to create special effects in movies, with the professional ambition of being a role model to someone like him.

69


candidature nomination lungometraggi - SELEZIONE UFFICIALE feature films - official selection MIGLIORE REGIA / BEST DIRECTOR Zdeněk Jiráský In silence

Alex K. Lee La vie nous appartient

Lamberto Sanfelice Cloro

Peppino Mazzotta Anime nere

Antoine-Olivier Pilon Mommy

Barbora Bobulova Anime nere

Piera Degli Esposti Cloro

MIGLIORE attore / BEST actor Florent Arnoult La vie nous appartient

MIGLIORE attrice / BEST actress Judith Bardos In silence

MIGLIORE sceneggiatura / BEST screenplay Xavier Dolan Mommy

Eric Hsu The end of love

Francesco Munzi Anime nere

documentari - SELEZIONE UFFICIALE documentary films - official selection MIGLIORE REGIA / BEST DIRECTOR Duccio Giordano In terra di camorra

Bartolomeo Pampaloni Roma Termini

A. Perisano & M. Vezza I’M Festival

MIGLIORE sceneggiatura / BEST screenplay Elisa Bucchi Mulheres

Brunella Filì Emercency Exit

Roberto Zazzara Transumanza

CORTOmetraggi - SELEZIONE UFFICIALE short films - official selection MIGLIORE REGIA / BEST DIRECTOR Ayce Kartal Les valseurs tornistan

Javier Marco Casitas

Orlee-Rose Strauss Ordained

Roberto Herlitzka La valigia

Gianfelice Imparato La smorfia

Leah Ponchaud Role play

Lucia Sardo La moglie del custode

MIGLIORE attore / BEST actor Simone Borrelli Eddy

MIGLIORE attrice / BEST actress Mariam Hernandez Casitas

MIGLIORE sceneggiatura / BEST screenplay Natalia Lampropoulou e-Social

Michael Pontvert Crossing

Soheyl Seraji 01


SELEZIONE FOCUS FOCUS SELECTION La “Selezione Focus” è una sezione competitiva del Social World Film Festival che vuole offrirsi come vetrina per le opere cinematografiche (lungometraggi e cortometraggi) a tematica sociale realizzate nell’ambito delle Regioni del Mezzogiorno d’Italia, cioè Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia. Lo scopo è promuovere la distribuzione, nazionale ed internazionale, di audiovisivi prodotti nel Mezzogiorno e, contemporaneamente, avvicinare il pubblico meridionale al cinema socialmente impegnato. La “Selezione Focus” 2015 è composta da 10 opere in totale, di cui 3 lungometraggi e 7 cortometraggi. Il vincitore sarà scelto dalla Giuria Popolare, organizzata dall’associazione Parthenope Onlus e formata da anziani e ragazzi delle case-famiglia.

The Focus Selection is one of the competitive sections of Social World FIlm Festival which aims to the promotions of social themed feature film and short films realized in the regions of the South of Italy: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campagnia, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia. With the projection of this works, SWFF hopes to support distribution, both national and international, of cinema works produced in this area and, at the same time, to promote social themed cinema among the audiences of the South of Italy. This year the Focus Selection is made of 10 works, 3 feature films and 7 short films. The winner will be voted by the Popular Jury, organized by the Association Parthenope Onlus and made of elders and youngsters coming from family houses.

35


fuori campo DI / BY

Sergio panariello

LUNGOMETRAGGIO I FEATURE FILM - Italia I ITALY - 65 ’ - LINGUA ITALIANO I ITALIAN - SOTT. inglese - english SUBTITLEs

Sergio Panariello realizza i seguenti film: La trafila di Torre Annunziata, Villa Sora, Scuole Aperte (presentato alla 10a edizione di Circuito Off a Venezia). Sergio Panariello has realized many films: La trafila di Torre Annunziata, Villa Sora, Scuole aperte (this one presented to the 10th edition of Circuito Off in Venice).

72

In Italia la parola rom è quasi sempre associata a una condizione di precarietà e “al campo nomadi”. “Fuori Campo” racconta alcune storie, diverse tra loro, nelle premesse, nel contesto, nelle prospettive, ma tutte qui e ora, nell’Italia di oggi.

In Italy “rom” is a word associated to a condition of precariousness and to nomad camps. “Fuori campo” tells several stories, one different from the other, their preconditions, their context, their perspectives. All takes place in today’s Italy.

INTERPRETI I CAST Luigi Bevilacqua, Leonardo Landi SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Antonio Ardolino, Marco Marino, Caterina Miele, Sergio Panariello, Francesca Saudino FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Salvatore Landi MONTAGGIO I EDITING

Alessandra Carchedi MUSICHE I MUSIC Marco Cappelli PRODUZIONE I PRODUCTION Gaetano Di Vaio per Figli del Bronx


FOCUS SELECTION

janara DI / BY

ROBERTO BONTA’ POLITO

LUNGOMETRAGGIO I FEATURE FILM - ITALIA I ITALY - 88’ - LINGUA ITALIANO I ITALIAN - SOTT. inglese - english SUBTITLEs In un paesino della provincia di Benevento, San Lupo, da un po’ di tempo spariscono i bambini. La polizia crede si tratti di un pedofilo ma la gente del paese ha paura che a portare via i loro figli sia la Janara, una strega. Esiste infatti un’ antica leggenda su una Janara messa al rogo mentre era incinta, la quale avrebbe maledetto gli abitanti del paese e la loro prole.

In a village in the province of Benevento, San Lupo , a bit ‘ of time disappear children. Police believe it is a pedophile but the people of the country that is afraid to take away their children both Janara , a witch. There is in fact a ‘ ancient legend about a Janara burned at the stake when she was pregnant , which would curse the villagers and their offspring .

INTERPRETI I CAST Alessandro D’ambrosi, Laura Sinceri, Noemi Giangrande, Rosaria De Cicco SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Brando Currarini, Alessandro Riccardi FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Roberto Lucarelli

MONTAGGIO I EDITING Andrea Santoro MUSICHE I MUSIC Sandro Di Stefano PRODUZIONE I PRODUCTION Alessandro Riccardi

Lavora come libero professionista per diverse emittenti televisive e produce autonomamente documentari, videoclip e cortometraggi (“Crimini bianchi”). Janara è la sua opera prima. He works as a freelance for many tv channels and also produces documentaries, videoclips and short films (“Crimini bianchi”). Janara is his first work.

73


take five DI / BY

guido lombardi

LUNGOMETRAGGIO I FEATURE FILM - Italia I ITALY - 95 ’ - LINGUA ITALIANO I ITALIAN - SOTT. inglese - english SUBTITLEs

Guido Lombardi (1975) è regista e sceneggiatore. Ha collaborato con importanti registi come Abel Ferrara. Il suo debutto avviene nel 2009 con Napoli24 assieme ad altri 23 registi.. Guido Lombardi (1975) is a director and screenwriter. He has collaborated with various directors, like Abel Ferrara. His debut in 2009 is with the docufilm Napoli24 in collaboration with other 23 directors.

74

Un giovane idraulico ripara la perdita d’acqua nel caveau di una banca e partorisce l’idea di organizzare proprio lì una clamorosa rapina. Intorno a lui si costituisce la squadra, formata da un gangster depresso, un ricettatore, un pugile suonato e un ex rapinatore che ora fa il fotografo. Ma niente è destinato a funzionare come dovrebbe, e i cinque solisti non riescono ad armonizzarsi come banda.

A young plumber is repairing a water leak in the vaults of a bank, when he thinks to organize there a great robbery. He sets up a team, made of a depressed gangster, a fence, a crazy boxer and a ex-robber now photographer. Nothing is going to go well, since the five components are not capable of coordinating one with the others.

INTERPRETI I CAST Peppe Lanzetta, Salvatore Striano, Salvatore Ruocco, Carmine Paternoster, Gaetano Di Vaio SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Guido Lombardi FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Francesca Amitrano MONTAGGIO I EDITING Annalisa Forgione

MUSICHE I MUSIC Giordano Corapi PRODUZIONE I PRODUCTION Eskimo, Figli del bronx, Minerva Pictures, rai cinema.


FOCUS SELECTION

con il bene di sempre

corso dante

DI / BY

DI / BY

Fabio Massa

gianni saponara

Cortometraggio I SHORT FILM - Italia I ITALY - 6 ’

Cortometraggio I SHORT FILM - Italia I ITALY - 12’

Michele, un operaio di una fabbrica in chiusura, vive il dramma della perdita del lavoro. Un ultimo giorno passato con la sua dignità di lavoratore...

Un imprenditore senza scrupoli ripercorre la sua vita nel giorno del suo funerale. Un becchino lo accompagna lungo la strada dell’ultimo viaggio. Sullo sfondo, il mesto corteo di compaesani ignari del pesante fardello lasciato in eredità.

Michele, a young workman in a factory that is about to close, lives the tragedy of loosing his job. This shortfilm is about the last day he can still preserve his dignity as a worker.

A rogue entrepreneur reviews his own life on the day of his funeral. The gravedigger follows him during his last journey, together with a crowd of people who do not know yet the heavy burden left as a legacy.

INTERPRETI I CAST Nello Radice, Nunzia Schiano SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Fabio Massa, Andrea Parisi FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Enzo Criscuolo MONTAGGIO I EDITING Fabio Massa MUSICHE I MUSIC Pietro Amoretti, Sud Express, Ivan Granatino PRODUZIONE I PRODUCTION Goccia Film, Pragma

INTERPRETI I CAST Marcello Prayer (becchino) SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Gianni Saponara FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Ugo Lo Pinto MONTAGGIO I EDITING Paolo Maselli, Gianni Saponara MUSICHE I MUSIC Angelo Vitaliano PRODUZIONE I PRODUCTION Skmg

Giovane regista, attore, autore, sceneggiatore, che ha diretto numerosi corti.

Laureato in Visual communication design a Milano in regia a Roma.

Yound director, actor, author and screenwriter, who has made several short films.

Graduated in Visual communication Design in Milan and direction in Rome.

75


il protagonista

la macchina americana

DI / BY

DI / BY

vincenzo messina

alessandro spada

Cortometraggio I SHORT FILM - Italia I ITALY - 15 ’

Cortometraggio I SHORT FILM - Italia I ITALY - 30’

La storia di un uomo che in un giorno qualunque, copia di tutti gli altri giorni della sua vita, si trova ad affrontare le conseguenze di una realtà che non gli appartiene.

Da quando i suoi genitori sono morti in un incidente, Totò vive dagli zii e a dirla tutta non si trova troppo bene. Un bel giorno però decide che vuole comprare una macchina ma non ha i soldi ...e questo è un grosso problema.

The story of an everyman who in a casual day of his life, similar to every other, has to confront himself with the consequences of a reality he does not belog to.

Since the death of his parents, Totò lives with his aunt and uncle, not without having problems. One day he decides to buy a car, but he has no money. And this is a great problem...

INTERPRETI I CAST Renato Paioli, Francesco de Rienzo SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Antonio Ciaco, Luigi Vuolo FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Enzo Criscuolo MONTAGGIO I EDITING Salvatore Esposito MUSICHE I MUSIC Casa di produzione indipendente PRODUZIONE I PRODUCTION Luigi Vuolo in collaborazione con Pragma

INTERPRETI I CAST Antonio Filogamo, Ernesto Mahieux Rosario Micallo Raffaele Crisai,Feliciano Stella Marina Confalone,Luca Fummo SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Alessandro Spada FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Flavio Toffoli MONTAGGIO I EDITING Alessandro Spada MUSICHE I MUSIC Aavv PRODUCTION Fiatlvx

Vincenzo Messina è un giovane attore e regista italiano, classe 1995.

Alessandro spada è un regista italiano.

Vincenzo Messina, born in 1995, is a young Italian director and actor.

Alessandro Spada is an Italian director.

76


FOCUS SELECTION

piume

thriller

DI / BY

DI / BY

adriano Giotti

GIUSEPPE M. ALbano

Cortometraggio I SHORT FILM - Italia I ITALY - 16 ’

Cortometraggio I SHORT FILM - Italia I ITALY - 16’

Samuele per lavoro uccide polli. Ha poco più di trent’anni, è l’unico italiano nel suo settore e odia gli extracomunitari. Di quel lavoro però ha un bisogno disperato, è disposto a tutto pur di tenersi stretto suo figlio Elvis, 6 anni.

Sullo sfondo di una Taranto provata dall’inquinamento e dall’incertezza per il futuro, Michele, 14 anni,adora il ballo e Michael Jackson. Suo padre non può accompagnarlo a un provino e a Michele crolla il mondo addosso.

Samuele works in a factory killing chickens. He is around 30, he is the only Italian in his sector and he hates the immigrants. But he absolutely needs that job in order to stay with his son, Elvis, 6 years old.

In a Taranto exhausted by pollution and incertainty of the future, Michele, 14, adores dancing and Michael Jackson. His father cannot bring him to an audition and the world falls apart on him.

INTERPRETI I CAST Matteo Pianezzi, Enrico Patruno, Abdou Niang, Faye Moussa, Ilenia Ferrara, Gianni Ciardo SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Adriano Giotti FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Dario di Mella MONTAGGIO I EDITING Adriano Giotti MUSICHE I MUSIC Adriano Aponte PRODUZIONE I PRODUCTION diero

INTERPRETI I CAST Danilo Esposito, Antonio Gerardi, Anna Ferruzzo SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Francesco Niccolai, Giuseppe Marco Albano FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Giorgio Giannoccaro MONTAGGIO I EDITING Francesco De Mattei MUSICHE I MUSIC MJ PRODUZIONE I PRODUCTION Basiliciak

Sceneggiatore alla NCN LAB 2011. Premio a 48 ore di Roma con “Abbiamo tutta la notte”.

Sceneggiatore e regista. Tra i suoi lavori: “XIE ZI”, “Stand By ME”, “AnnA” e “THRILLER”.

Screenwriter at NCN Lab 2011. Winner at “48 ore di Roma” with “Abbiamo tutta la notte”.

Screenwriter and director. Works: “XIE ZI”, “Stand By ME”, “AnnA” e “THRILLER”.

77


vistamare DI / BY

ezio maisto

Cortometraggio I SHORT FILM - Italia I ITALY - 15 ’

Da qualche giorno Carlo passa il tempo alla finestra, contemplando fino a tardi un cartellone che pubblicizza un mare esotico. Tutti credono che quel taciturno ragazzo si debba dare una mossa. Ma la verità è che lui non dorme mai. Since few days Carlo spends his time at the window, looking at a promotional poster with an exotic sea. Everyone thinks he has to get a move on. But in reality the problem is that he cannot sleep at all. INTERPRETI I CAST Mario Mazzella, Liliana Bottone, Cristina Buoninfante, Ronny Morena SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Ezio Maisto, Maria Cristina Di Meo FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Leone Orfeo MONTAGGIO I EDITING Marina Iovine MUSICHE I MUSIC Giordano Corapi PRODUZIONE I PRODUCTION Effendem Film

Ezio ha debuttato con il cortometraggio “La currybonara” che ha ricevuto vari premi. Ezio’s debut has been the short film “La currybonara”, which received several prizes.

78


la notte del cinema the night of cinema “La Notte del Cinema” è una sezione non competitiva del Social World Film Festival, che vuole , in modo innovativo, incentivare la distribuzione, nazionale ed internazionale, di audiovisivi a tematica sociale che non riescono a trovare uno spazio appropriato all’interno di festival, cinema e televisioni. Le opere selezionate saranno, infatti, proiettate in appositi eventi organizzati durante la quinta edizione della mostra internazionale del cinema sociale. Inoltre, la partecipazione a “La Notte del Cinema” garantisce la possibilità che l’opera sia selezionata per la proiezione nei tantissimi eventi internazionali organizzati dal Social World Film Festival in giro per il mondo grazie al progetto “Social in the World”. Per l’edizione 2015, le opere selezionate dalla direzione artistica del festival sono 9.

“The Night of Cinema” is a non competitive section of Social World Film Festival which aims to foster the distribution, both national and international, of many cinema works which has not found yet a sufficient visibilty into other festivals, cinema distribution and television programming. The works selected will be projected in a series of special events during the fifth edition of the international festival of social cinema. Moreover, joining the selection “The Night of Cinema” gives these works the possibility of being projected within one of the international events organized by Social World Film Festival all around the world. For the 2015 edition, the Artistic Direction selected 9 works.

35


a tempo debito

dayli lydia

DI / BY

DI / BY

christian cinetto

Marco Zuin

documentario I documentary - Italia I ITALY - 82 ’

Cortometraggio I SHORT FILM - Italia I ITALY - 11 ’

15 detenuti di 7 nazionalità diverse insieme in un’aula della Casa circondariale di Padova. In attesa di giudizio, con difficoltà di comprendersi e restii ad avere pazienza. In 5 mesi sono diventati attori ed hanno girato un film.

Ogni giorno Lydia si sveglia, raccoglie la legna, accende il fuoco, cucina l’ugali e va a prendere l’acqua per Emmakulatha, Marko, Elyia e Joseph, i suoi figli. Seguendo il loro quotidiano, il documentario racconta un’esistenza che scorre semplice.

15 detainees of 7 different nationalities are together into the prison of Padova. They are awaiting sentence, with many difficulties in understanding each others and with no patience left. But in 5 months they succeed to become actors.

Every day Lydia wakes up, collects firewood, lights the fire, cooks ugali and goes to fetch water for Emmakulatha, Marko, Elyia and Joseph, her children. Following them during their day, the documentary recounts a life that flows easily.

INTERPRETI I CAST 14 detenuti in attesa di giudizio reclusi nel carcere preventivo di Padova SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Christian Cinetto FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Raffaella Rivi, Christian Cinetto MONTAGGIO I EDITING Alice Ranzato MUSICHE I MUSIC Giacomo Lamparelli PRODUZIONE I PRODUCTION Jengafilm

INTERPRETI I CAST Lydia Kivamba, Emmakulatha Kiyagi, Marko Kiyagi, Elyia Kiyagi e Joseph Kiyag SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Marco Zuin FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Marco Zuin MONTAGGIO I EDITING Marco Zuin MUSICHE I MUSIC Piccola Bottega Baltazar PRODUZIONE I PRODUCTION Cuamm Medici con l’Africa

80

Christian Cinetto è un filmaker internazionale tra i fondatori della produzione Jengafilm.

Marco Zuin dal 2003 lavora come regista allo studio Videozuma.

Chritian Cinetto is an international filmaker. He has founded Jengafilm Production.

Since 2003 Marco Zuin works as a director at the study Videozuma.


the night of cinema

in cerca di un amico DI / BY

K. Gava & e. morato

la terza riva DI / BY

Giuliana fantoni

documentario I documentary - Italia I ITALY - 19’

Cortometraggio I SHORT FILM - Italia I ITALY - 18’

A Tokyo esistono agenzie dove i dipendenti, dietro debito pagamento, si offrono come amico per andare al cinema, cugino per movimentare un compleanno, coniuge fittizio per affrontare meglio il ricevimento coi professori…

Remo è un uomo anziano separato dalla moglie, che continua a sperare nel suo ritorno. Con il figlio non ha più legami e dei nipoti conosce appena i nomi, nonostante ogni giorno li osservi da lontano giocare e diventare grandi.

In Tokyo there are many agencies where you can hire employees to be your friend to go to cinema, a cousin for your party, a partner to go and see your child’s professors...

Remo, a senior man separated from his wife, keeps hoping she will come back. He no longer has connections with his son, and he merely knows the names of his grandchildren, although every day, from afar, he watches them playing and growing up.

INTERPRETI I CAST GJun Ichikawa, Gabriele Mainetti, Michael Schermi SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Leonardo Giordano, Pierluca Di Pasquale FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Davide Manca MONTAGGIO I EDITING Gianluca Scarpa MUSICHE I MUSIC Fabio Antonelli PRODUZIONE I PRODUCTION DisPàrte e Qoomoon in collaborazione con BrainDrain e Furia Machine

INTERPRETI I CAST Antonio Fantoni protagonista, Franca Brusa coprotagonista, Olimpia Carlisi voice-over SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Giuliana Fantoni FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Giuliana Fantoni MONTAGGIO I EDITING Giuseppe Petruzzellis MUSICHE I MUSIC Zende Music PRODUZIONE I PRODUCTION APLYSIA - CAUCASO - PICUZ FILM

Karma Gava & Elvise Morato sono due registi freelance internazionali.

Giuliana è diplomata in fotografia presso il c.f.p. Bauer di Milano.

Karma Gava & Elvise Morato are two international directors.

She has studied photography at the Bauer Professional Training Center in Milan.

81


la visita

lasciami andare

DI / BY

DI / BY

Marco bolla

Nicole celletti

Cortometraggio I SHORT FILM - Italia I ITALY - 11 ’

Cortometraggio I SHORT FILM - Italia I ITALY - 14 ’

Una madre possessiva, con il marito al seguito, incontra, nella sala visite della clinica psichiatrica, il non più giovane figlio che ha perso l’uso della parola . Al termine della visita, il figlio non riprenderà, però, la via del ritorno al proprio reparto .

Lasciami Andare è la storia di un rapporto contrastato tra un padre vedovo e distaccato e sua figlia, un’adolescente disillusa .

A possessive mother and her husband meet their not so young son (who lost the ability to speak) in the waiting room of a psychiatric clinic. By the end of the visit, the son won’t go back to his ward.

Let Me Go is the story between a severe and indifferent widowed father and his daughter, a disillusioned girl.

INTERPRETI I CAST Erica Blanc - Lidia, Davide Colavini - Carlo, Boris Makaresko – Antonio SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Matteo Conti, Marco Bolla FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Marco Bolla MONTAGGIO I EDITING Massimo Arrigoni MUSICHE I MUSIC Luigi Pulcini PRODUZIONE I PRODUCTION Istituto Cinematografico Michelangelo Antonioni

INTERPRETI I CAST Pietro De Silva - Michele, Beatrice Fedi Ginevra SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Nicole Celletti , Marta Perrini FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Daniele Bertero MONTAGGIO I EDITING Marco Pecchinino MUSICHE I MUSIC Giorni Anomali PRODUZIONE I PRODUCTION CineLoop Cinema & Arte

82

Diplomato presso l’Istituto Cinematografico Michelangelo Antonioni.

Terminati gli studi lavora come aiuto regista. Lasciami andare è la sua opera prima.

He has studied at “Istituto Cinematografico Michelangelo Antonioni”.

Completed her studies, she began working as assistant director. This is her first work.


the night of cinema

lost citiziens

naleena

DI / BY

DI / BY

sebastiana etzo

luigi storto

documentario I documentary - Italia I ITALY - 46’

documentario I documentary - Italia I ITALY - 15 ’

Lost Citizens racconta la crisi del lavoro nel Sulcis-Iglesiente. Una politica industriale opportunista ha compromesso il patto tra generazioni. Senza certezze sul loro futuro, padri e figli faticano a trovare una dimensione di lavoro ed equilibrio.

Naleena è una transgender indiana ed appartiene al “terzo sesso”. Vengono chiamate Hijras, si sottopongono alla castrazione rituale, effettuata in segreto e senza anestesia. Oggi vivono come reiette, costrette a mendicare e prostituirsi.

Lost Citizens is a film about the employment crisis in the Sulcis-Iglesiente. An opportunistic industrial policy compromised the “generational pact”. With no certainty about their future, fathers and sons are struggling to find a work and life balance

Naleena is an Indian transgender, the so-called “third sex”. These people are called Hijras and undergo the ritual castration, carried out in secret and without anesthesia. Hijras live like outcasts, forced to begging and prostitution.

SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Sebastiana Etzo, Carla Etzo FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Vincenzo Ro MONTAGGIO I EDITING Vincenzo Rodi MUSICHE I MUSIC Marco Messina

INTERPRETI I CAST Naleena (se stessa), Krish (se stesso) SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Luigi Storto FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Luigi Storto MONTAGGIO I EDITING Raffaella Antonutti MUSICHE I MUSIC Kadri Gopalnath

Studia i problemi di disuguaglianza e diritti socio-economici. Questo è il suo primo film.

Luigi Storto è un esordiente regista italiano. Naleena è il suo primo film.

She is interested in problems of inequality, socio-economic rights. This is her first film.

Luigi Storto is an emerging Italian director. Naleena is his first film.

83


un mostro chiamato ignoranza DI / BY

Alessandro Antonaci

Cortometraggio I SHORT FILM - Italia I ITALY - 24’

Elia, 20 anni, decide di raccontare la storia della sua famiglia ad una telecamera. Un lungo flashback ci mostra come Elia a due anni fosse amato dai suoi genitori, Roberto e Marco. Il film mostra quanto possa essere bella una famiglia LGBT. Elia, 20 years old, decides to tell the story of his family in front of a camera. A long flashback shows us how 2 years old Elia was loved by his parents, Roberto and Marco. The movie shows how beautiful a LGBT family can be. INTERPRETI I CAST Daniel Lascar (Roberto Amato), Luca Buongiorno (Marco Conte), Chiara Moscatello (Sara Pepe), Gioa Orlando (Elia Amato), Mattia Antonaci (Elia Amato), Vanina Bianco, Andrea Zirio, Roberto Pitta, Simone Sarzan SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Alessandro Antonaci FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Federico Alotto MONTAGGIO I EDITING Alessandro Antonaci MUSICHE I MUSIC Alessandro Antonaci, Alessandro Ventre, Giorgia Spadaro, Myky Petillo, Nicola Cucurachi I suoi lavori: “I’m Bad”, “Wasted”, “Ticket To Nowhere”, “Zap Amore”, “Elicriso”. His works: “I’m Bad”, “Wasted”, “Ticket To Nowhere”, “Zap Amore”, “Elicriso”.

84


città del cortometraggio The city of Short films “La Città del Cortometraggio” è un evento che vuole dare spazio ai talenti della cinematografia. Tra i cortometraggi giunti a seguito della pubblicazione di un bando, la Direzione Artistica del Social World Film Festival ha selezionato 10 cortometraggi finalisti, che sono stati pubblicati sulla pagina Facebook ufficiale del festival e votati dalla community del social network. Il cortometraggio che ha ricevuto il maggior numero di “mi piace” sarà premiato con il “Golden Spike Award” per la migliore opera de “La Città del Cortometraggio” e verrà proiettato in una delle serate principali della mostra internazionale del cinema sociale 2015. Tutti i corti finalisti saranno proiettati in appositi eventi organizzati in strutture partner innovative (fuori dalla tradizionale sala/teatro/cinema) durante il festival.

“The City of the Short Film” is a project whose purpose is to give space to new talents of cinema. The Artistic Direction of SWFF selected 10 short films among the works received through an online announcement. The 10 finalists has been published on the Official Facebook Page of the Festival and voted by the community. The short film with the highest number of likes will receive the Golden Spike Award as Best Work of the City of the Short Film and will be projected in one of the main events of the 2015 edition. However all the finalists works will find a place in dedicated events organized into innovative locations (outside the traditional spaces of cinema and theatre) during the Festival.

35


bus scum

cerchi d’acqua

DI / BY

DI / BY

Luigi Scaglione

Giada barbieri

Cortometraggio I SHORT FILM - polonia I polish - 4’

Cortometraggio I SHORT FILM - Italia I ITALY - 15’

Bus Scum (Avanzi d’autobus) racconta il disagio dell’odierna civiltà occidentale in una claustrofobica corsa d’autobus attraverso una città indefinita. Taddeusz, giovane di grandi potenzialità e scarsi mezzi, è il ritratto dell’uomo moderno.

É notte fonda, il telefono suona, una donna vuole parlare con una certa Laura. ‘Mi spiace, ha sbagliato numero’.Il giorno dopo, ancora la stessa voce, pretende di parlare con Laura. Ma Laura chi è? Scappa Sara, corri. Non c’è più tempo...

Bus Scum tells the discomfort of modern Western civilization in a claustrophobic bus ride across an indefinite city. Taddeusz, a youth of great potential and limited means, is the ideal portrait of modern man.

The telephone is ringing, somebody is looking for Laura. “I’m not Laura sorry”. During the next day, the telephone rings again, the same voice wants to speak with Laura. But who’s Laura? Run Sara, run. There’s no time left....

INTERPRETI I CAST Mateusz Grabowski, Tony Kombe, Piotr Jagieła, Jacek Skałecki, Jan Kot, Teresa Trudzik, Michał Stenzel, Andrzej Kusiak, Dariusz Bajorczyk, Alexandre Marquezy, Magdalena Prochasek, Bruno Chojak, Juliana Pachla SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Luigi Scaglione, Mario Cipollone FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Piotr Bartos MONTAGGIO I EDITING Luigi Scaglione, Michał Stenze MUSICHE I MUSIC Davide Della Corte PRODUZIONE I PRODUCTION Oltrecielo.com AVPA/ Theatre Arka Wrocław/ Fosa Wrocław

INTERPRETI I CAST Sara/Laura/Ragazza: Giada Barbieri, Donna: Monica Faggiani SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Giada Barbieri, Simone Spoladori FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Valentina Giarrizzo MONTAGGIO I EDITING Giada Barbieri, Massimo A. Croc MUSICHE I MUSIC Luca Palmieri PRODUZIONE I PRODUCTION Eticall Movies

86

Luigi è un regista che fa della fotografia la sua massima espressione artistica.

Giada nasce come attice. In Cerchi d’acqua si autodirige firmando così la prima regia.

Luigi is a director, but photography represents its highest artistic expression.

Giada is an actress. “Circles in the water” is her first project as director and actress.


the city of short films

dindalò DI / BY

simone paralovo

enjoy the pleasure DI / BY

Antonio Braucci

Cortometraggio I SHORT FILM - Italia I ITALY - 16 ’

Cortometraggio I SHORT FILM - Italia I ITALY - 1 ’

Matteo, in bilico su un ponte, fa gli ultimi autoscatti prima di buttarsi. Domenico lo convince, anche con la forza, a scendere. Poco dopo Matteo verrà sbalordito da una statuetta di una fanciulla che vola...

Notte. Due ragazzi si corteggiano in un locale. Intorno a loro immagini e gesti che evocano eros. La voglia cresce. Un istante e sono ad amoreggiare. Dietro di loro un distributore di condom. Non c’è tempo, il desiderio fa da padrone...

Matteo, perched on a bridge, takes the last self-portraits before jumping. Domenico convinces him, even by force, to come down from the bridge. Shortly after Matteo will be stunned by a statue of a girl flying...

Night. Two teens flirt in a nightclub. Around them images and gestures evoke eros. The desire grows. An instant later petting starts. Behind them there is a condom machine. There’s no time, desire rules...

INTERPRETI I CAST Federica Fracassi - Lucia, Valentina D’Andrea - Valentina, Lia Tomatis - commessa SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Valentina D’Andrea FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Pasquale Mangano e Matteo Rocchi MONTAGGIO I EDITING Giulia Baciocchi MUSICHE I MUSIC Marco Bonino PRODUZIONE I PRODUCTION Fuori Fuoco Production

INTERPRETI I CAST Yuri Napoli, Yueh Tsou SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Antonio Braucci FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Mario Palumbo MONTAGGIO I EDITING Paco Centomani MUSICHE I MUSIC Stefano Gargiulo PRODUZIONE I PRODUCTION Karma31 Movie Factory

Simone lavora come assistente alla regia, ha diretto gia molti altri lavori.

Altri lavori: Enjoy The Pleasure (2014), Philia (2015).

Simone Paralovo is assistant director and has directed a series of other works.

Other works: Enjoy The Pleasure (2014), Philia (2015).

87


giallo

il colloquio

DI / BY

DI / BY

marco chiappetta

giorgia Scalia

Cortometraggio I SHORT FILM - Italia I ITALY - 8 ’

Cortometraggio I SHORT FILM - Italia I ITALY - 20 ’

Nella biblioteca del Centre Pompidou, a Parigi, uno studente timido e goffo è terribilmente attratto dalla ragazza seduta di fronte a lui, così vicina e così inaccessibile, sprofonda gradualmente in un turbine di frustrazioni, incubi, fantasie.

Paolo, stanco e deluso per come il mondo del lavoro l’ha trattato, decide che è il lavoro che deve qualcosa a lui e non il contrario. Ma non ha fatto i conti con l’ingerenza del padre...

In the Centre Pompidou library (Paris), a shy and clumsy student is terribly attracted by the girl sitting in front of him, so close and so inaccessible, and he gradually falls into an obsessive rush of frustrations, nightmares and dark fantasies.

Paul is tired and disappointed because of his problems with the world of work, so he decides that it is the world of work that owes something to him and not vice versa. But he has not taken into consideration his father’s interference...

INTERPRETI I CAST Benoit Chazal: ragazzo, Léa Quinsac: ragazza SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Marco Chiappetta FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Marco Chiappetta, Laetitia Cardi, Savinien Lalau, Raphael Marriq MONTAGGIO I EDITING Marco Chiappetta, Laetitia Cardi, Savinien Lalau, Raphael Marriq MUSICHE I MUSIC Dmitri Shostakovich PRODUZIONE I PRODUCTION Université Paris Diderot, Centre Pompidou

INTERPRETI I CAST Fabrizio Vona - Paolo, Angelo Digei - Esaminatore 1, Fabrizio Bucci - Esaminatore 2, Silvia Ferretti Esaminatore 3, Dafne Barbieri -Claudia SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Enzo Latronico FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Alessandro Zonin (A.I.C.) MONTAGGIO I EDITING Giorgia Scalia (A.M.C.) MUSICHE I MUSIC Luois Siciliano PRODUZIONE I PRODUCTION Cineroad

Studia cinema a Parigi. Regista, attore e scrittore, ha finora realizzato 7 cortometraggi.

Ha studiato regia con Marco Bellocchio. Dal 2013 fa parte dell’A.M.C.

He studies cinema in Paris. By now, he has realized 7 short films.

She has studied direction with Marco Bellocchio. Since 2013 she is part of the A.M.C.

88


the city of short films

il parco

mia

DI / BY

DI / BY

paolo palazzolo

FORTUNATO a. VALENTE

Cortometraggio I SHORT FILM - Italia I ITALY - 14 ’

Cortometraggio I SHORT FILM - Italia I ITALY - 13 ’

Alice è una ragazza sola, lontana dal contatto materno. Lontana da un lavoro che odia, si proietta in un’altra dimensione grazie a delle passeggiate nel parco, spiando tramite l’obiettivo di una macchina fotografica le donne che qui incontra.

Andrea è un ragazzo di ventitré anni che ad una festa conosce una ragazza di nome Mia. I due, un po’ brilli e si fanno alcune foto insieme. Decidono di frequentarsi, Mia è un’aspirante pittrice e Andre frequenta la facoltà di giurisprudenza.

Alice lives alone, without any maternal presence. She hates her job and so she projects herself into another dimension walking in the park, spying through the lens of a camera every woman she meets.

Andrea is a boy of twenty-three years, in a party meets a girl named Mia. The two, are a bit drunk and make some photos of together. They decide to dating, Mia is an aspiring painter and Andrea attended law school. The two like each other.

INTERPRETI I CAST Annalisa D’Ermo-Alice, Sonia BarbadoroMadre, Stefano Ferrarini-Mostro SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Anita Rivaroli FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Davide Marcone MONTAGGIO I EDITING Andrea D’Emilio MUSICHE I MUSIC Marco Giardina PRODUZIONE I PRODUCTION Ipnotica Produzioni

INTERPRETI I CAST Lorenzo Cioni, Rossella Ambrosini, Giorgia Mori, Mattia Rigatti SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Fortunato Aurelio Valente FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Matteo Laguni MONTAGGIO I EDITING Alessandro Valori MUSICHE I MUSIC Basque de mi mente PRODUZIONE I PRODUCTION VideoCamBlast, Black Oaks Picture

Paolo lavora come sceneggiatore e regista: “Io è morto”, “La sposa”

Dopo gli studi del liceo al sud si trasferisce a Firenze per fare il regista

Paolo is a screewriter and director: “Ego is dead”, “The bride”

After graduating from high school in South Italy he moved to Florence to be a director.

89


ritornello d’amore capITTA, DE BASSA, ATZORI, DI BENEDETTO

rivelami

alice terranova

DI / BY

DI / BY

Cortometraggio I SHORT FILM - Italia I ITALY - 8 ’

Cortometraggio I SHORT FILM - Italia I ITALY - 14 ’

Un clochard girovaga nella discarica in cui abita e qui trova una radio funzionante. Tra loro inizia una storia d’amore che attraversa tutte le fasi tipiche di una relazione di coppia: dall’innamoramento alle prime incomprensioni. A homeless wanders in the dump where he lives and finds a working radio. They begin a love story that runs through all the stages of a couple’s relationship: from falling in love, to early misunderstandings, from quarrels, to separation.

Valerio e Beatrice si incontrano e si innamorano: due anime ferite che trovano conforto l’una nell’altro. Ma quando il passato e gli errori tornano, l’amore può bastare?

INTERPRETI I CAST Valentina Pollani, Ruth Andersen, Victoria Musci, Cecilia Musci SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Silvia Capitta, Francesca de Bassa, Alessandra Atzori, Ludovica DI Benedetto FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Silvia Capitta, Francesca de Bassa, Alessandra Atzori, Ludovica DI Benedetto MONTAGGIO I EDITING Silvia Capitta, Francesca de Bassa, Alessandra Atzori, Ludovica DI Benedetto MUSICHE I MUSIC Fulvio ChiaraPRODUZIONE I PRODUCTION Centro Sperimentale di Cinematografia Dipartimento Animazione

INTERPRETI I CAST Simone Tisi: protagonista, Giovanna Cappuccio: protagonista, Alice Terranova: piccolo ruolo SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Alice Terranova FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Daniele Massa MONTAGGIO I EDITING Alvaro Cori e Andreas Fumiento MUSICHE I MUSIC F. Chopin PRODUZIONE I PRODUCTION Rapsodica musica e teatro

Progetto corale di studentesse del Centro Sperimentale di Torino: è il loro film di diploma.

Alice è appassionata e studentessa di cinema. “Rivelami“ è la sua prima opera

A coral project by students of Centro Sperimentale of Turin: Love It is their graduation film

Alice Terranova is a young director. “Rivelami” is her first short film.

90

Valerio and Beatrice meet and fall in love: two wounded souls who find support in each other. But when the past and the mistakes come back, will love be enough?


selezione smile smile selection La “Selezione Smile” fa parte del più ampio progetto “Social in the School” ed è composta da cinque cortometraggi che affrontano in maniera umoristica importanti temi sociali. Questi short movie sono stati proiettati dinanzi ai 20mila ragazzi del progetto “Social in the School”: si tratta di una delle giurie più numerose al mondo che coinvolge alcune delle scuole della circoscrizione di Napoli. Gli studenti hanno visionato i cortometraggi ed sono stata, poi, coinvolti in dibattiti sulle varie tematiche affrontate. Infine, hanno votato il cortometraggio vincitore. Quest’ultimo verrà premiato durante uno speciale evento della quinta edizione del Social World Film Festival a Vico Equense.

The Smile Selection fall within the wider project “Social in the School” and is made of 5 short films which deal with social themes in a humorous way. These short films were projected for the 20,000 students from all the Province of Naples belonging to the project “Social in the School”, one of the biggest juries in the world. The students watched all the short films and were then stimulated to discuss the stories and the themes touched into the films. In the end they had the duty to vote for their favourite short film. The winning short film will be awarded in occasion o a special event of the fifth edition od Social World Film Festival.

35


a questo punto DI / BY

antonio losito

due piedi sinistri DI / BY

isabella salvetti

Cortometraggio I SHORT FILM - Italia I ITALY - 19 ’

Cortometraggio I SHORT FILM - Italia I ITALY - 7 ’

Enrico è sconvolto per l’improvvisa perdita del suo amico e socio Paolo e si reca a casa del defunto dove trova la vedova e l’amico prete Don Cristiano. Non appena Enrico e il prete restano soli, si scopre che è tutto una truffa.

In un quartiere popolare di Roma, Mirko gioca a pallone con gli amici. Conosce Luana, seduta lì accanto . I due si piacciono da subito, ma una cattiva sorpresa lascia Mirko senza fiato. Luana. invece, sorride felice per la prima volta.

Enrico is shocked by the loss of his friend and business partner Paolo. He goes to Paolo’s house where meets Paolo’s widow and the Priest Father Cristiano. But the suspect is that Paolo’s death was only a well organized fraud.

In a popular district of Rome, Mirko is palying soccer with his friends. One day he meets Luana. They like each other right away. But suddenly an unexpected discovery leaves Mirko speechless. Instead Luana is happy like never before.

INTERPRETI I CAST Pietro De Silva, Patrizia Loreti, Gianni Cannavacciuolo, Alberto Patelli, Roberto D’Alessandro, Antonio Losito SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Antonio Losito FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Francesco Ciccone MONTAGGIO I EDITING Francesco Ciccone MUSICHE I MUSIC Claudio Recchia PRODUZIONE I PRODUCTION Losito

INTERPRETI I CAST Maria Elena Schiorlin, Gabriele Sgrignuoli SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Nicola Guaglianone FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Michele D’Attanasio MONTAGGIO I EDITING Dario Incerti MUSICHE I MUSIC Alton D. Terry PRODUZIONE I PRODUCTION LEA Film

Antonio Losito, regista e attore, diplomato all’Accademia d’arte drammatica “Ribalte”.

Isabella Salvetti, regista. Nella sua carriera ha studiato e lavorato tra Roma e Los Angeles.

A.Losito, director and actor. He attended to the Academy of Dramatic Art “Ribalte”.

Isabella Salvetti, director. She has studied and worked in Rome and Los Angeles.

92


smile selection

eccomi

il principe

DI / BY

DI / BY

alessandro valori

davide salucci

Cortometraggio I SHORT FILM - Italia I ITALY - 10’

Cortometraggio I SHORT FILM - Italia I ITALY - 8’

La storia racconta il viaggio iniziatico di Simone, un bambino apparentemente come gli altri, ma che, in balia di straordinari eventi e di un fato che gli regalerà momenti irripetibili, diventerà grande e realizzerà i propri sogni.

Come in ogni fiaba, il Principe ha il duro compito di salvare la Principessa e uccidere la Strega. Ma presto il nostro eroe si troverà di fronte a un paradosso irrisolvibile che riguarderà innanzitutto se’ stesso.

The initiatory journey of Simone, apparently a child like everyone else, at the mercy of extraordinary events and of a fate that will bring him unreapetable moments, letting him become a man and realize his dreams.

As in any fairy tale, the Prince has the difficult task to save the Princess and kill the Witch. But soon our hero will find himself facing an irresolvable paradox regarding, above all, himself.

INTERPRETI I CAST Samuele Mazza, Simone Riccioni, Simone Pieroni, Erica Del Bianco SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Alessandro Valori, Mauro Stroppa FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Sandro De Pascalis MONTAGGIO I EDITING Simona Lianza MUSICHE I MUSIC AA.VV. PRODUZIONE I PRODUCTION Linfa s.r.l.

INTERPRETI I CAST Daniele Defranceschi, Lara Komar. SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Davide Salucci FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Elisa Gandolfo MONTAGGIO I EDITING Davide Salucci MUSICHE I MUSIC Hari Bertoja, Cesare Cusan4b PRODUZIONE I PRODUCTION Synthesis Films

Alessandro Valori: è stato assistente di Wertmuller, Corbucci e dei fratelli Taviani.

Davide Salucci, classe ‘93. Studente di Lettere e Filosofia all’Università di Trieste.

A. Valori has worked as assistant director of Werthmuller, Corbucci and Taviani brothers.

Davide Salucci, born in 1993, studies Humanities at the University of Trieste.

93


l’altra metà DI / BY

pippo mezzapesa

Cortometraggio I SHORT FILM - Italia I ITALY - 12 ’

La settantenne Gina, pur di non mancare al matrimonio della nipote, organizza una fuga dall’ospizio e prova a raggiungere il luogo della festa. Il viaggio troverà diversi ortacoli, ma anche un piacevole e inaspettato compagno di avventura. Gina, 70 years old, escapes from the hospice to go to her niece’s wedding. In her journey she will encounter many difficulties, but also a nice unexpected companion.

INTERPRETI I CAST Piero degli Esposti, Cosimo Cinieri, Anna Ferruzzo, Tiziana Schiavarelli, Gianni Lillo SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Pippo Mezzapesa, Antonella Gaeta FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Michele D’Attanasio MONTAGGIO I EDITING Clelio Benevento MUSICHE I MUSIC Rodolfo Migliari PRODUZIONE I PRODUCTION Casta Diva Pictures

Pippo Mezzapesa, regista e sceneggiatore vincitore di due David e due Nastri d’argento. Pippo Mezzapesa is a director and a screenwriter. He has won two Davids and two Nastri d’Argento.

94


FUORI CONCORSO

OUT OF COMPETITION I film “Fuori Concorso” sono opere che non fanno parte di alcuna sezione, ma sono stati scelti dalla Direzione Artistica del Social World Film Festival per essere proiettati in appositi eventi durante la novegiorni di Vico Equense, perchè si sono particolarmente distinti in ambito artistico, oppure sono delle importanti anteprime, o ancora in merito alla partecipazione di alcuni ospiti del festival. Tra i vari film Fuori Concorso del Social World Film Festival 2015 ricordiamo “Le mani sulla città” di Francesco Rosi in versione restaurata, con le interviste sul film a Raffaele Cantone e a Roberto Saviano; “Lucio Dalla e Sorrento - I luoghi dell’anima”, il docufilm scritto e diretto da Raffaele Lauro, presentato in anteprima nazionale; infine, “Figli di MAAM”, per la regia di Paolo Consorti, con Franco Nero ed Alessandro Haber.

The films belonging to the section Out of Competition has been chosen by the Artistic Direction of Social World FIlm Festival to be projected during the Festival. They could had been chosen for their high artistic value, because they are a special preview or because of the participation of one of the protagonists to the Festival as a guest. In this section we find “Le mani sulla città” by Francesco Rosi recently restored and with the interviews to Raffaele Cantone and Roberto Saviano regarding the film; “Lucio Dalla e Sorrento - I luoghi dell’anima”, a docufilm written and directed by Raffaele Lauro and here presented in national preview; “Figli di MAAM”, by Paolo Consorti and featuring Franco Nero and Alessandro Haber.

35


FIGLI DI MAAM DI / BY

PAOLO CONSORTI

lungometraggio I feature FILM - Italia I Italy - 94’ - LINGUA italiana I IN Italian Metropoliz - Roma, in una ex fabbrica di salumi attualmente occupata da extracomunitari e blocchi precari un uomo, che pensa di essere San Giovanni Battista, viene accolto dagli abitanti del luogo. Nella fabbrica si sta per inaugurare una mostra dʼarte contemporanea organizzata dal MAAM, il museo realmente sorto nellʼedificio occupato in difesa dei “metropoliziani” continuamente minacciati di sfratto. Diplomato all’Accademia di belle arti. Esordisce nel 1991 con una mostra personale al Palazzo Ducale di Urbino. Il filosofo Gadamer paragona Consorti a Bosch. He graduated from the Academy of Fine Arts. Debuted in 1991 with a solo exhibition at the Palazzo Ducale in Urbino. The philosopher Gadamer compares Consorti to Bosch.

96

INTERPRETI I CAST Luca Lionello (San Giovanni Battista), Federico Rosati (San Matteo), Franco Nero (Erode), Alessandro Haber (Sant’Agostino), Mauro F Cardinali (il Demone), Kelly Palacios (Salomè) SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Paolo Consorti FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Dario Germani

Metropoliz - Rome, in a former sausage factory currently occupied by and non-EU blocks precarious, a man who thinks he’s John the Baptist, is welcomed by the locals. The factory is about to open an exhibition contemporary art organized by MAAM, the museum actually instituted in the occupied building in defense of “metropoliziani” continually threatened with eviction

MONTAGGIO I EDITING Claudio D’Elia AUDIO I SOUND Lorenzo Corvi, Arianna De Luca PRODUZIONE I PRODUCTION Giuseppe Lepore per Bielle Re DISTRIBUZIONE I DISTRIBUTION Imago


out of competition

le mani sulla citta’ DI / BY

francesco rosi

lungometraggio I feature FILM - Italia I Italy - 97’ - LINGUA italiana I IN Italian La Napoli degli anni della ricostruzione come scacchiera del potere corrotto. All’inizio c’è il crollo di un immobile e l’apparente caduta in disgrazia d’un costruttore: che però sa molto bene come si compra e ci si vende tra i banchi della politica locale, e stringendo molte mani sporche viene nominato assessore all’edilizia.

Naples during the Reconstruction is the chessboard of a corrupt power. At the beginning we see a building collapsing and the apparent ruin of a contractor; although he knows how to corrupt local politicians: shaking many dirty hands. He will be nominated Alderman for Urban and Buildings.

INTERPRETI I CAST Rod Steiger: Edoardo Nottola, Salvo Randone: De Angelis, Guido Alberti: Maglione, Carlo Fermariello: consigliere De Vita, Angelo D’Alessandro: Balsamo, Dany París: Dany SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Francesco Rosi, Raffaele La Capria FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY

Gianni Di Venanzo MONTAGGIO I EDITING Mario Serandrei MUSICA I MUSIC Piero Piccioni PRODUZIONE I PRODUCTION Lionello Santi per Galatea Film

Francesco Rosi nasce il 15 novembre 1922 a Napoli. Scrittore e regista , noto per Le mani sulla città ( 1963), Carmen ( 1984) e Lucky Luciano ( 1973). Morì il 10 gennaio, 2015 a Roma. Francesco Rosi was born on November 15, 1922 in Naples. He was a writer and director, known for Le mani sulla città (1963), Carmen (1984) and Lucky Luciano (1973). He died on January 10, 2015 in Rome.

97


miele DI / BY

valeria golino

lungometraggio I feature FILM - Italia I Italy - 96’ - LINGUA italiana I IN Italian Miele è Irene, una ragazza di trent’anni che ha deciso di aiutare le persone che soffrono: malati terminali che vogliono abbreviare l’agonia, persone le cui sofferenze intaccano la dignità di essere umano. Un giorno a richiedere il suo servizio è un settantenne in buona salute, che ritiene semplicemente di aver vissuto abbastanza. L’incontro metterà in discussione le convinzioni di Irene. Valeria è un’attrice, regista e modella. È stata tra le protagoniste di molti film di successo italiani ed americani. Nel 2013 ha debuttato alla regia con il film Miele. Valeria is an actress, a director and model. She acted in many successful Italian and American films. Miele (2013) is her debut film as a director.

98

INTERPRETI I CAST Jasmine Trinca: Irene / Miele, Carlo Cecchi: Ing. Carlo Grimaldi, Libero De Rienzo: Rocco, Vinicio Marchioni: Stefano, Iaia Forte: Clelia SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Francesca Marciano, Valia Santella, Valeria Golino FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Gergely Poharnok

Miele is Irene, a 30 years old girl who decided to help suffering people: terminally ill persons who want to shorten their agony, since sufferings are too intense to preserve the dignity as human beings. One day, a 70 years old man in good health asks for her help. He simply thinks he has lived enough. This event will question her beliefs.

MONTAGGIO I EDITING Giogiò Franchini PRODUZIONE I PRODUCTION Riccardo Scamarcio, Viola Prestieri, AnneDominique Toussaint (co-produttrice), Raphael Berdugo DISTRIBUZIONE I DISTRIBUTION BiM Distribuzione


OUT OF COMPETITION

corri DI / BY

giuseppe alessio nuzzo

L’ORO DELLA PREvENZIONE DI / BY

giuseppe bucci

Cortometraggio I SHORT FILM - Italia I ITALY - 1 ’

Cortometraggio I SHORT FILM - Italia I ITALY - 5’

Anna sta correndo sul ponte dell’ammiraglia,quando un aeroplanino di carta le taglia il passaggio. All’interno, il disegno di una casa e di un bimbo. “Ogni 15 secondi nel mondo un bambino viene abbandonato. Sostieni il diritto all’infanzia.Corri.” Anna is running on the bridge of the cruise ship, when she has to stop to pick up a paper plane from the ground. On the paper there is the drawning of a house with a children. Anna starts counting: “Every 15 seconds a child in the world is abandoned. Support the right to an childhood. Run.”

In occasione del 60° anniversario de “L’oro di Napoli” di Vittorio De Sica popolari attori napoletani (Francesco Paolantoni, Patrizio Rispo, Rosaria De Cicco) omaggiano personaggi leggendari come Eduardo, Sofia Loren, Totò per la prevenzione

INTERPRETI I CAST Anna Falchi SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Giuseppe Alessio Nuzzo FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Pietro D’Inverno MONTAGGIO I EDITING Pietro D’Inverno, Giuseppe Alessio Nuzzo, Gabriele Marino, Gelsomina Tagliamonte MUSICHE I MUSIC Adriano Aponte PRODUZIONE I PRODUCTION Giuseppe Alessio Nuzzo, Gelsomina Tagliamonte

INTERPRETI I CAST Germano Bellavia e Patrizio Rispo SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Giuseppe Bucci MONTAGGIO I EDITING Ferdinando D’Urbano MUSICHE I MUSIC Luca Formicola PRODUZIONE I PRODUCTION Fondazione Prosud

Giovane direttore artistico, e regista; ha diretto numerosi corti e documentari.

Giuseppe Bucci lavora come attore e regista. ha diretto corti di successo internazionale.

Young artistic director. He has also directed on his own many shortfilms and documentaries.

Giuseppe Bucci is actor and director. Many of his short films enjoyed international success.

Celebrating 60 anniversary of The gold of Naples di Vittorio De Sica, a short movie for the prevention of the cancer of prostate

99


Lucio dalla & sorrento

i luoghi dell’anima

DI / BY

raffaele lauro

normale #lavita DI / BY

giuseppe alessio nuzzo

doumentario I documentary - Italia I ITALY - 60 ’

doumentario I documentary - Italia I ITALY - 15’

Lucio Dalla e Sorrento: un legame interiore, durato quasi cinquant’anni, matrice del capolavoro“Caruso”. Il racconto dei luoghi più amati dall’artista:Piazza Tasso, Marina Piccola/ Grande, Grand Hôtel Excelsior Vittoria, Hilton Sorrento.

Normale #lavita è il primo capitolo di una docu-experience nata nell’ambito della attività di Consorzio Confini, che racconta la straordinaria storia di vita di Federica Paganelli, affetta da una rara e sconosciuta patologia, l’Atrofia muscolare

Lucio Dalla and Sorrento: an inner bond, which lasted fifty years, origin of the masterpiece “Caruso”. The story of the places beloved by the artist:Tasso Square, Marina Piccola/ Grande, Grand Hôtel Excelsior Vittoria and Hilton Sorrento.

Normal #lavita is the first chapter of a docu-experience to show the activities of Consorzio Confini. It tells the story of Federica Paganelli, who suffers from a rare and unknown illness: Spinal Muscular Atrophy.

SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Raffaele Lauro FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Michele Martucci MONTAGGIO I EDITING Michele Martucci, Raffaele Lauro e Vincenzo Califano. MUSICHE I MUSIC Raffaele Lauro PRODUZIONE I PRODUCTION GoldenGate Edizioni (GADCo Srl)

INTERPRETI I CAST Federica Paganelli, Marirosaria Guida, Angela Improta, Giorgio Zinno, Lina Cristani, Sebastiano Paganelli, Claudia Paganelli SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Giuseppe Alessio Nuzzo FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Giovanni Mazzitelli MONTAGGIO I EDITING Gabriele Marino MUSICHE I MUSIC Adriano Aponte PRODUZIONE I PRODUCTION Pulcinella Film per Pulcinella Media Company

Raffaele Lauro: politico, ex senatore, giornalista, sceneggiatore, autore, regista, scrittore.

Giovane direttore artistico, e regista; ha diretto numerosi corti e documentari..

Lauro is a politician, ex-senator, journalist, screenwriter, author, director and writer.

Young artistic director. He has also directed on his own many short films and documenta-

100


out of competition

primitivamente DI / BY

giuseppe alessio nuzzo

un sogno in sicilia DI / BY

fabio grossi

doumentario I documentary - Italia I ITALY - 35’

doumentario I documentary - Italia I ITALY - 53’

Prendendo spunto dalle suggestioni evocate nell’omonima poesia di Raffaele Viviani, il film è un viaggio nel presente e nel passato di Acerra(Napoli): dalle tradizioni contadine alla maschera di Pulcinella, fino alle questioni ambientali di oggi.

Il documentario racconta la vita di un gruppo di giovani attori siciliani che lavorano insieme per portare in scena un “Sogno”. Il sogno di ognuno di loro di vivere un esperienza straordinaria nella terra in cui sono nati e dove vivono e lavorano.

The suggestive atmosphere evocated in a poetry by Raffaele Viviani are plentifully represented in this documentary. A journey into past and present of Acerra (Naples). The country traditions, the Pulcinella mask, the environmental problem.

The documentary tells the story of a group of young Sicilian actors working together to stage a “dream”. Their dream is to live an extraordinary experience in the land where they were born and where they live and work.

INTERPRETI I CAST Giancarlo Giannini, Carmine Coppola, Enzo Avitabile, Maurizio Patriciello SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Giuseppe Alessio Nuzzo FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Luca Cestari MONTAGGIO I EDITING Gabrile Marino MUSICHE I MUSIC Adriano Aponte, Enzo Avitabile PRODUZIONE I PRODUCTION Pulcinella Film per Pulcinella Media Company

INTERPRETI I CAST Adriano Di Bella, Luca Iacono, Marina La Placa, Liliana Lo Furno e Leo Gullotta, Sarah Zappulla Muscarà, Giuseppe Dipasquale SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Fabio Grossi FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Ottavio D’Urso MONTAGGIO I EDITING Ottavio D’urso MUSICHE I MUSIC Germano Mazzocchetti PRODUZIONE I PRODUCTION Fuxia Contesti d’Immagine srl

Giovane direttore artistico, e regista; ha diretto numerosi corti e documentari.

Debutta come attore in teatro nel 1977, lavorando in seguito, in cinema, tv, radio.

Young artistic director. He has also directed on his own many shortfilms and documentaries.

He made his debut as an actor in theater in 1977, after working in film, tv, radio.

101


albo d’oro GOLD BOOK 1^ ed. (2011)

3^ ed. (2013)

Miglior lungometraggio - Selezione Ufficiale Best Feature Film - Official Selection Diciottanni -(Italia/Italy) di/by Elisabetta Rocchetti

Miglior lungometraggio - Selezione Ufficiale Best Feature Film - Official Selection Itaker - Vietato agli italiani (Italia/Italy) di/by Toni Trupia

Miglior documentario - Selezione Ufficiale Best documentary - Official Selection Sloi (Italia/Italy) di/by Katia Bernardi & Luca Bergamaschi

Miglior cortometraggio - Selezione Ufficiale Best short film - Official Selection Tsuyako (Giappone/Japan) di/by Mitsuyo Miyazaki

Miglior cortometraggio - Selezione Ufficiale Best short film - Official Selection Il Torneo (Italia/Italy) di/by Michele Alhaique

Migliore regia - Selezione Ufficiale (lungometraggi) Best director - Official Selection (feature films) Pauline Chan (per/for “33 Postcards”)

Miglior cortometraggio - Selezione Smile Best short film - Smile Selection Oggi gira così (Italia/Italy) di/by Sydney Sibilia

Migliore attore - Selezione Ufficiale (lungometraggi) Best actor - Official Selection (feature films) Francesco Scianna (per/for “Itaker - Vietato agli italiani”)

2^ ed. (2012)

Migliore attrice - Selezione Ufficiale (lungometraggi) Best actress - Official Selection (feature films) Rachel Hendrix (per/for “October Baby”)

Miglior lungometraggio - Selezione Ufficiale Best Feature Film - Official Selection Circumstance (Iran) di/by Maryam Keshavarz

Migliore sceneggiatura - Selezione Ufficiale (lungometraggi) Best screenplay - Official Selection (feature films) Toni Trupia (per/for “Itaker - Vietato agli italiani”)

Miglior cortometraggio - Selezione Ufficiale Best short film - Official Selection Dulce (Spagna/Spain) di/by Ivan Ruiz Flores

Migliore regia - Selezione Ufficiale (cortometraggi) Best director - Official Selection (short films) Andy DeJhon (per/for “Sua me”)

Migliore regia - Selezione Ufficiale Best director - Official Selection Samuele Rossi (per/for “La strada verso casa”)

Migliore attore - Selezione Ufficiale (cortometraggi) Best actor - Official Selection (short films) Giulio Scarpati (per/for “Una breve vacanza”)

Migliore attore - Selezione Ufficiale Best actor - Official Selection Gianmarco Tognazzi (per/for “La colpa”)

Migliore attrice - Selezione Ufficiale (cortometraggi) Best actress - Official Selection (short films) Margherita Buy (per/for “6 sull’autobus”)

Migliore attrice - Selezione Ufficiale Best actress - Official Selection Miriam Martin (per/for “Dulce”)

Migliore sceneggiatura - Selezione Ufficiale (cortometraggi) Best screenplay - Official Selection (short films) Mitsuyo Miyazaki (per/for “Tsuyako”)

Migliore sceneggiatura - Selezione Ufficiale Best screenplay - Official Selection Ivan Ruiz Flores (per/for “Dulce”)

Miglior cortometraggio - Selezione Smile Best short film - Smile Selection Smile (Italia/Italy) di/by Matteo Pianezzi

Miglior cortometraggio - Selezione Smile Best short film - Smile Selection DisAbili (Italia/Italy) di/by Angelo Cretella

Miglior documentario - Selezione Vision Best documentary - Vision Selection The Cove (USA/US) di/by Louie Psihoyos


GOLD BOOK

4^ ed. (2014) Miglior lungometraggio - Selezione Ufficiale Best Feature Film - Official Selection Fuoristrada (Italia/Italy) di/by Elisa Amoruso

Miglior cortometraggio - Selezione Focus Best short film - Focus Selection Incontro con Eduardo (Italia/Italy) di/by Nello Mascia

Miglior cortometraggio - Selezione Ufficiale Best short film - Official Selection The Fifth Horserman (Giappone/Japan) di/by Kary Barber

Miglior cortometraggio - Selezione Smile Best short film - Smile Selection I frutti sperati (Italia/Italy) di/by Ezio Maisto

Gran Premio della Critica - Selezione Ufficiale Special Prize of the Critics - Official Selection L’Intervallo (Italia/Italy) di/by Leonardo Di Costanzo

Miglior cortometraggio - La Città del Cortometraggio Best short film - The City of the Short Film Un giorno diverso (Italia/Italy) di/by Luca Taiuti

Migliore regia - Selezione Ufficiale (lungometraggi) Best director - Official Selection (feature films) Leonardo Di Costando (per/for “L’Intervallo”)

Premio Speciale DIVA Universal Special Prize Diva Universal Il Passo della lumaca (Italia/Italy) di/by Daniele Suraci

Migliore attore - Selezione Ufficiale (lungometraggi) Best actor - Official Selection (feature films) Alessio Boni (per/for “Sinestesia”)

Premio Speciale Amnesty International Special Prize Amnesty International Forbici (Italia/Italy) di/by Maria Di Razza

Migliore attrice - Selezione Ufficiale (lungometraggi) Best actress - Official Selection (feature films) Christa Theret (per/for “La Brindille”)

Premio Speciale Ai.Bi. - Amici dei Bambini Special Prize Ai.Bi. - Amici dei Bambini La Brindille (Francia/France) di/by Emmanuelle Millet

Migliore sceneggiatura - Selezione Ufficiale (lungometraggi) Best screenplay - Official Selection (feature films) Elisa Amoruso (per/for “Fuoristrada”) Migliore regia - Selezione Ufficiale (cortometraggi) Best director - Official Selection (short films) Davide Dapporto (per/for “41° Parallelo”) Migliore attore - Selezione Ufficiale (cortometraggi) Best actor - Official Selection (short films) Patrick Heusinger (per/for “Willowbrook”) Migliore attrice - Selezione Ufficiale (cortometraggi) Best actress - Official Selection (short films) Claudia Mancinelli (per/for “Emmanuel”) Migliore sceneggiatura - Selezione Ufficiale (cortometraggi) Best screenplay - Official Selection (short films) Simone Petralia (per/for “Emmanuel”) Miglior lungometraggio - Selezione Focus Best Feature Film - Focus Selection L’ultimo gol (Italia/Italy) di/by Federico Di Cicilia


SOCIAL WORLD FILM FESTIVAL Il Social World Film Festival, oltre che rassegna cinematografica, è esperienza di aggregazione culturale e sociale, di cooperazione, integrazione, denuncia e riflessione: il cinema sociale è mezzo di comunicazione internazionale, sviluppo e promozione. Il SWFF è mondiale, perché non è un semplice festival, ma abbraccia qualsiasi festival nazionale ed internazionale attraverso il “Social in the World”. Il SWFF coinvolge migliaia di ragazzi di tutta Italia con il progetto “Social in the School”, la Giuria Giovani, la Giuria Ragazzi, i concorsi “Social Art” e “Social Photo Contest” e tre workshop: “Young Media Campus”, “Young Film Factory” e “Young Music Academy”. Il festival vive in simbiosi con la città che lo ospita: l’idea del “Wall of Fame” e il progetto “Promorecupevalorizza Penisola” con il “Museo del cinema” nascono

per rendere il cinema qualcosa di tangibile nelle strade di Vico Equense durante tutto l’anno. Allo stesso tempo, in poche edizioni il festival costituisce un appuntamento turistico importante della penisola sorrentina. La formula vincente unisce il cinema al contesto incantevole della zona, ricca di meraviglie paesaggistiche e vicina ad alcune delle attrattive turistiche più rilevanti della Campania. Il Comune di Vico Equense proprio per esaltare il rapporto tra cinema e paesaggio, ha realizzato i “Movie Tour”, trenini turistici che fanno tappa sui principali set cinematografici della Costiera Sorrentina. Infine, il progetto “Film 4 Young”, che realizzerà il primo film del Social World Film Festival, con giovani campani under 35 e la partecipazione di volti noti della cinematografia.

Social World Film Festival, apart from a cinema festival, is also an experience of cultural and social gathering, of cooperation, integration, denouncement and reflection. Social cinema turns into a medium for international communication, development and promotion. SWFF also tours the world during the year preceding the main event in Vico Equense. It is an international festival, which embraces several other national and international festivals thanks to “Social in the World”. SWFF involves thousands of young people from all over Italy with the project “Social in the School”, with the “Youth Jury”, the “Teenage Jury”, the competitions “Social Art” and “Social Photo Contest” and three workshops: “Young Media Campus”, “Young Film Factory” and “Yound Music Academy”. The Festival lives in symbiosis together with the city

which hosts it: the idea of the Wall of Fame and the project “Promorecupevalorizza Penisola” with the Museum of Cinema are making it tangible in Vico Equense. Moreover the Festival has turned in few editions in an important appointment for tourism in the Sorrento Peninsula. The winning formula is putting together cinema and the wonderful landscape of the area, with its scenic wonders and the proximity to the main tourist attraction of Campania region. This year there are also the Movie Tours, whose purpose is enhancing the relation between cinema and landscape, with several stops on the main film set of the Sorrento Coast. Finally, the project “Film 4 Young”, with the realization of SWFF first film, will envolve young professionals under 35 and see the participation of important actors.


MADRINA PATRONESS

SOCIAL WORLD FILM FESTIVAL VALERIA GOLINO è la madrina del swff VALERIA GOLINO, PATRONESS OF SWFF Attrice, regista, produttrice e modella italiana. Cresciuta tra Napoli e Atene, muove i primi passi nel mondo dello spettacolo proprio come modella nella città ellenica, prima di essere scoperta nel 1983 da Lina Wertmüller e debuttare sul grande schermo in “Scherzo del destino...”. Con uno dei primi film da protagonista “Storia d’amore” vince la Coppa Volpi alla Mostra del Cinema di Venezia nel 1985, il Nastro d’argento e il Globo d’oro. Dal 1988 al 2000 ha vissuto a Los Angeles: negli States è maggiormente conosciuta per “Rain Man” dov’è protagonista accanto a Dustin Hoffman e Tom Cruise (1988), “Big Top Pee-Wee” (1988), “Lupo Solitario” di Sean Penn con Viggo Mortensen e David Morse (1991), “L’anno del Terrore” con Sharon Stone e Andrew McCarthy (1991), per la serie di film comici “Hot Shots” (1991-1992), “Four rooms” per la regia corale di Quentin Tarantino, Allison Anders, Alexandre Rockwell, Robert Rodriguez e un cast stellare composto da Salma Hayek,

106

Antonio Banderas, Madonna, Bruce Willis (1995), e “Frida” (2002) dove interpreta il ruolo di Lupe Marin. Nello stesso anno vince il Nastro d’Argento per il film “Sospiro” di Emanuele Crialese e nel 2006 il primo David di Donatello come protagonista del film di Antonio Capuano “La guerra di Mario”, oltre a un altro Globo d’oro e al Premio Flaiano. Ha più volte sperimentato il mondo della musica prestando la sua voce per quattro brani contenuti in altrettanti film: con “Piangi Roma” vince con i Baustelle il Nastro d’argento nel 2009. Da regista, dopo il cortometraggio “Armandino e il Madre” del 2010, debutta sul grande schermo con “Miele”, film sull’eutanasia interpretato da Jasmine Trinca, per il quale si aggiundica un Nastro d’Argento e un Globo d’oro come miglior opera prima. Nel 2014 arriva il il secondo David come attrice non protagonista de “Il Capitale Umano” di Virzì. Ha lavorato anche con Nanni Moretti, Ozpetek, Comencini, Montaldo e Salvatores.


patroness

Italian actress, director, producer and model. She has grown up between Naples and Athens and her first steps into the world of entertainment are as a model in Athens indeed. She debuts in 1983 with Lina Wertmüller with the film “Scherzo del destino...”. Thanks to one of her first roles as a protagonist, she wins the Coppa Volpi at the Venice Film Festival in 1985, the Nastro d’Argento and the Globo d’oro. From 1988 to 2000 she has lived in Los Angeles: into the States she is known for her roles in “Rain Man” (1998) (as a protagonist together with Dustin Hoffman and Tom Cruise), “Big Top Pee-Wee” (1988), “Lupo Solitario” (1991) by Sean Penn starring Viggo Mortensen and David Morse, “L’anno del terrore” (1991) starring Sharon Stone and Andrew McCarthy, the comedy series “Hot Shots” (1991-92), “Four rooms” (1995) directed by Quentin Tarantino, Allison Anders, Alexandre Rockwell, Robert Rodriguez starring Salma Hayek, Antonio Banderas, Ma-

donna, Bruce Willis, “Frida” (2002) in which she has the role of Lupe Marin. In 2002 she also wins the Nastro d’Argento for “Sospiro” by Emanuele Crialese and in 2006 she wins the David di Donatello, another Globo d’Oro and the Flaiano Prize for her role as a protagonist in “La guerra di Mario” by Antonio Capuano. She has often confronted herself with music, giving her voice for some film soundtracks and she has also won the Nastro d’Argento for “Piangi Roma” written and interpreted by the Italian band Baustelle. As a director, after the short film “Amandino e il Madre” (2010), she debuts on the big screen with “Miele”, films about euthanasia starring Jasmine Trinca, thanks to which she wins another Nastro d’Argento and a Globo d’Oro as best debut film. In 2014 she is awarded with another David as supporting actress in “Il capitale umano” by Paolo Virzì. She has also worked with Moretti, Ozpetek, Comencini, Montaldo and Salvadores.

107


Ospiti & premiati guests and winners

LUIS ENRIQUEZ BACALOV Compositore, direttore d’orchestra e arrangiatore argentino. Con una formazione da pianista, dal 1960 ha musicato centinaia di film lavorando con moltissimi registi italiani e non come Petri, Sergio Corbucci, Pasolini, Radford, Duvall, Scola, Tarantino, Lizzani, Lattuada, Fellini, Monicelli. Ha arrangiato molti brani memorabili per cantautori e interpreti come Mia Martini, Sergio Endrigo, Rita Paone, Claudio Baglioni, Claudio Villa, Milva, Gianni Morandi. Nel 1996 vince il Premio Oscar per la miglior colonna sonora con il film “Il Postino”.

108

Argentinian composer, orchestra director and arranger. He studied as a pianist and since 1960 he composed soundtracks for hundreds of films, working with Italian and international directors, such as Petri, Sergio Corbucci, Pasolini, Radford, Duvall, Scola, Tarantino, Lizzani, Lattuada, Fellini, Monicelli. He arranged songs for many important singers, like Mia Martini, Sergio Endrigo, Rita Paone, Claudio Baglioni, Claudio Villa, Milva, Gianni Morandi. In 1996 he won the Oscar for the Best Soundtrack for “Il Postino”.


guests and winners

Franco Nero

Leo Gullotta

Grande star di commedie e western degli anni ’60-’70. Attore feticcio di Corbucci (“Django”), ha lavorato per Fassbinder, Huston, Tarantino, Bunuel. Vanta una nomination ai “Golden Globe” per il ruolo di Lancillotto in “Camelot” (1968).

Doppiatore e attore molto eclettico. Ha lavorato spesso per Nanny Loi, Tornatore, Zaccaro, Tognazzi e C. Vanzina. Tanti i premi ricevuti per le pellicole “Il camorrista”, “Il Carniere”, “Vajont”, “Un uomo perbene” e “Mi manda Picone”.

Big star of comedies and westerns in the ‘60/’70. After becoming an icon in Corbucci’s films (“Django”), he has worked for Fassbinder, Huston, Tarantino, Buñuel. He has been nominated at the Golden Globes for his role in “Camelot” (1968).

Very eclectic dubber and actor. He has worked with Nanny Loi, Tornatore, Zaccaro, Tognazzi and C. Vanzina. He has received awards for “Il camorrista”, “Il Carniere”, “Vajont”, “Un uomo perbene” and “Mi manda Picone”.

alessandro haber

Riccardo Scamarcio

Attore molto versatile, ha spaziato tra il comico e il drammatico al cinema, tv e teatro per registi come Pasolini, Bellocchio, Avati, Pieraccioni, Tornatore, Veronesi. Ha vinto un David per “Amore, solo per amore” e tanti premi di prestigio.

Debutta ne “La meglio gioventù” di M.T.Giordana, prima di raggiungere la notorietà con “3MSC”. Ha recitato per grandi registi come Martone, Placido, Luchetti, Avati, i Taviani, Veronesi, Haggis, Ferrara, Allen, Ozpetek, De Maria, Castellitto.

Versatile actor. He succeded both in comic and dramatic roles for cinema, tv and theatre, working with Pasolini, Bellocchio, Avati, Pieraccioni,Tornatore, Veronesi. Among the others prizes, he was awarded with a David for “Amore, solo per amore”.

He debuts in “La meglio gioventù” by M.T.Giordana, but becomes well-known with “3MSC”. He has worked with big names such as Martone, Placido, Luchetti, Avati, Taviani, Veronesi, Haggis, Ferrara, Allen, Ozpetek, De Maria, Castellitto.

109


Andrea Osvart

Franco Oppini

Attrice e modella ungherese. In Italia è protagonista di fiction tv molto apprezzate come “Le ragazze dello swing”, “Pompei” e “Lo scandalo della banca romana”, e ha lavorato al cinema con Carlo Vanzina, De Sica, Cattani e Faenza.

Cabarettista di grande successo negli anni ’70, presente al cinema (“Italian Boys”, “Abbronzatissimi”, “Selvaggi”) ma soprattutto in tv (“Provaci ancora prof.” “I ragazzi del muretto”) dove è stato anche conduttore di “Striscia la notizia”.

Hungarian actress and model. In Italy she obtained roles into the tv series “Le ragazze dello swing”, “Pompei” and “Lo scandalo della Banca Romana”. In cinema she has worked with Carlo Vanzina, De Sica, Cattani and Faenza.

Comedian of great success in the ‘70, he has also worked in cinema (“Italian boys”, “Abbronzatissimi”, “Selvaggi”), but mostly in tv (“Provaci ancora prof”, “I ragazzi del muretto”). He has also presented the show “Striscia la notizia”.

Luca Lionello

Rosaria de cicco

Attore e doppiatore. Ha recitato in fiction di successo come “San Pietro”, “Sospetti” e “Squadra Antimafia”. Al cinema è protagonista di “Nero bifamialiare” ed è noto per aver interpretato il ruolo di Giuda in “The Passion” di Mel Gibson.

La sua carriera di attrice comincia molto presto, ma nel 2000 la svolta arriva con l’incontro col regista Ferzan Ozpetek, che le affida ruoli in pellicole di successo quali “Le fate ignoranti”, “La finestra di fronte” e “Un giorno perfetto”.

Actor and dubber. He has worked in successful tv series such as “San Pietro”, “Sospetti” and “Squadra antimafia”. He was also the protagonist in “Nero bifamiliare” and had the role of Giuda in “The Passion” by Mel Gibson.

Her career as an actress begins quite early, but the turning point is when she meets the director Ferzan Ozpetek, who gives her some important roles in “Le fate ignoranti”, “La finestra di fronte”, “Un giorno perfetto”.

110


guests and winners

Federico Rosati

Giulio berruti

Attore e scrittore. Ha iniziato la sua carriera recitando in numerosi cortometraggi. Al cinema lo notiamo in “Crimini”, “Paz!” di Renato De Maria, “Figli di Maam” di Paolo Conforti, “Shooting Silvio”, “Ci vediamo a casa” di Maurizio Ponzi.

Attore. Raggiunge la notorietà grazie a fiction di successo come “La freccia nera”, “La figlia di Elisa”, “Il falco e la colomba”, “I segreti di Borgo Larici”. Al cinema lo notiamo in “Melissa P.” di Luca Guadagnino e “Goltiuz...” di Peter Greenaway.

Actor and writer. He begins his career with many short films. In cinema we can see him in “Crimini”, “Paz!” by Renato De Maria, “Figli di Maam” by Paolo Conforti, “Shooting Silvio”, “Ci vediamo a casa” by Maurizio Ponzi.

Actor. He becomes known thanks to successful tv-series such as “La freccia nera”, “La figlia di Elisa”, “Il falco e la colomba”, “i segreti di Borgo larici”. As to cinema, we can see him in “Melissa P.” by Guadagnino and “Goltiuz” by Greenway.

Gino Rivieccio

liliana de curtis

Attore presente principalmente a teatro al fianco di artisti come Nino Taranto e Luisa Conte. Ha condotto molti programmi televisivi con Mara Venier, Fiorello, Paolo Villaggio, e altri. Ha lavorato anche in radio e ha pubblicato diversi libri.

Scrittrice, figlia del grande Totò. Celebri sono i libri pubblicati in memoria del padre fra cui “Malafemmina”. Ha avuto anche un trascorso da attrice di cinema (“Oriente Express”) e di teatro (“Pardon Monsiur Totò” e “Totò dietro le quinte”).

Actor. He has worked mainly in theatre, together with artists like Nino Taranto and Luisa Conte. He has presented many tv shows with Mara Venier, Fiorello, Paolo Villaggio and others. He has also worked in radio and written some books.

Writer, daughter of the great Totò. She has published many books in memoriam of her father, among the others “Malafemmina”. She has also been an actress in cinema (“Orient express”) and in theatre (“Pardon Monsieur Totò”).

111


laura adriani

Patrizio Rispo

E’ la bella Miriam della 4° e 5° serie de’ “I Cesaroni”. Ha preso parte a tante altre fiction di successo come “Provaci ancora prof.”, “Solo per amore”, “Squadra Mobile”. Al cinema la notiamo in “Tutta colpa di Freud” di Paolo Genovese.

Attore celebre per la sua interpretazione nella seguitissima soap opera “Un posto al sole”. Ha recitato inoltre in film e fiction: “Nero Wolfe”, “Gente di mare”, “Assunta Spina”, “Benvenuto presidente”, “Travolti dal destino”, “La vita degli altri”

She has the role of Miriam in the 4th and 5th series of “I Cesaroni”. She acted in many other successful tv series such as “Provaci ancora Prof”, “Solo per amore”, “Squadra mobile”. We can also see her in cinema (“Tutta colpa di Freud”).

He is famous for his role in the soap opera “Un posto al sole”, but he has acted in many films and tv series: ““Nero Wolfe”, “Gente di mare”, “Assunta Spina”, “Benvenuto presidente”, “Travolti dal destino”, “La vita degli altri”.

Francesco Paolantoni

SALVATORE STRIANO

Attore di cinema, teatro e televisione. Lo troviamo in film (“Liberate i pesci!” di Cristina Comencini, “A sud di New York”) in fiction (“La mia casa è piena di specchi”, “Cugino &Cugino”, “Grandi Domani”) e programmi tv (“L’ Ottavo nano”).

E’ la bella Miriam della 4° e 5° serie de’ “I Cesaroni”. Ha preso parte a tante altre fiction di successo come “Provaci ancora prof.”, “Solo per amore”, “Squadra Mobile”. Al cinema la notiamo in “Tutta colpa di Freud” di Paolo Genovese.

Actor in cinema, theatre and tv. We have seen him in films (“Liberate i pesci!” by Cristina Comencini, “A sud di New York”), tv series (“La mia casa è piena di specchi”, “Cugino &Cugino”, “Grandi Domani”) and tv programs (“L’Ottavo nano”).

Actor. His debut is with “Gomorra” by Matteo Garrone. He has also had a part in “Fortapàsc”, “Gorbaciof”, “Cesare deve morire”, “I milionari”, “Take five” and, for tv, “Il clan dei camorristi” and “L’oro di Scampia”.

112


guests and winners

Carmine Coppola

paolo consorti

Con un passato da attore di fotoromanzi, nel ‘69 decide di intraprendere il “mestiere” di Pulcinella. Ha ricevuto in dono da Eduardo De Filippo la maschera che utilizza ancora oggi per gli spettacoli. E’ considerato l’ultimo erede di Pulcinella..

Artista e regista, contamina spesso la pratica pittorica con l’immagine filmica ed elettronica. Tra le sue opere più celebri ricordiamo “Dentro le segrete cose” (video d’arte), “Rebellio Patroni”, “Il sole dei cattivi” e “Figli di Maam” (film).

After having worked as actor in photostories, in 1969 he decides to undertake the “profession” of Pulcinella. He reveiced as a gift by Eduardo De Filippo the mask he still uses for his performances. He is consideres as the last Pulcinella.

Visual Artist and director, he often contaminates art with cinema and electronics. Among his works we remember: “Dentro le segrete cose” (visual art video), “Rebellio Patroni” (docufilm) “Il sole dei cattivi” and “Figli di Maam” (films).

Roberta Scardola

Yuri Napoli

Attrice, doppiatrice e ballerina italiana. Ha cominciato molto piccola nel cinema (“Caramelle”, “Tu ridi”), ma si è affermata presto soprattutto in tv (“Caro Maestro”, “Ma il portiere non c’è mai”, Provaci ancora prof”, “I Cesaroni”).

Come attore lavora principalmente in teatro con la compagnia “Imprenditori di sogni” da lui anche fondata e diretta, ma ha avuto ruoli anche al cinema (“Vitriol” di De Falco, “Le leggi del desiderio” di Muccino).

Actress, dubber and dancer. He started working in cinema when she was a child (“Caramelle”, “Tu ridi”), but she became know soon thanks to the tv series “Caro Maestro”, “Ma il portiere non c’è mai”, Provaci ancora prof”, “I Cesaroni”.

He is an actor who works mainly in theatre with the acting company he founded and still manages “Imprenditori di sogni”, but he has had roles also in cinema (“Vitriol” di De Falco, “Le leggi del desiderio” di Muccino).

113


l’amicizia nel cinema friendship and cinema

SOCIAL WORLD FILM FESTIVAL

Totò ed Eduardo: simboli dell’amicizia e del Social Festival Totò and Eduardo: symbols of friendship and of Social Festival

LA DEDICA A TOTO’ ED EDUARDO

THE TRIBUTE TO TOTO’ AND EDUARDO DE FILIPPO Tutte le locandine e le uscite promozionali del Social World Film Festival sono dedicate al tema dell’edizione in questione e a personalità che si sono particolarmente distinte nel mondo della cinematrografia internazionale, rappresentando al meglio l’Italia nel mondo. La locandina della quinta edizione del Social World Film Festival vede ritratti Antonio de Curtis - in arte Totò - ed Eduardo De Filippo mentre vanno l’uno verso l’altro a cingersi in un abbraccio di fraterna amicizia. Oltre a legarsi al fil rouge della quinta edizione della mostra internazione del cinema sociale di Vico Equense, cioè “L’amicizia. Legame, risorsa, crescita”, la scelta della dedica a questi due grandi artisti riguarda i loro natali partenopei, ma anche e soprattutto il fatto che entrambi abbiano interpretato ruoli e girato film in Penisola Sorrentina, luogo ospite del Social World Film Festival.

114

Antonio de Curtis, infatti, è stato protagonista del film “Un turco napoletano” (1953), le cui riprese si sono svolte in Penisola. Inoltre, il “principe della risata” - come veniva chiamato Totò - ha interpretato “Totò a colori” (1952), uno dei primi film a colori della storia della cinematografia italiana, la cui prima inquadratura è stata girata proprio a Vico Equense. Per quanto riguarda, invece, il drammaturgo napoletano Eduardo De Filippo, due sono i film interpretati e diretti da lui che sono stati girati in Penisola Sorrentina: “Marito e moglie” (1952) con la straordinaria Tina Pica e “Spara forte, più forte... non ti sento!” (1966), tratto dalla commedia “Le voci di dentro”, scritta dallo stesso Eduardo, con protagonisti Marcello Mastroianni e Raquel Welch.


friendship and cinema

All SWFF posters and promotional material are dedicated to the theme of the current edition and to cinema personalities who has distinguished themselves, representing the best of Italy in the world. The poster of this fifth edition of Social World Film Festival represents Antonio de Curtis, known as Totò, and Eduardo De Filippo who are about to embrace each other as a symbol of their deep friendship. Apart from referring to the main theme of this edition (Friendship: bond, resource, growth), this image has been chosen as a tribute to two extraordinary Neapolitan artists, who frequently set and filmed their works on the Sorrento Coast.

a colori” (1952, one of the first Italian colour films. The first frame of “Totò a colori” depicts Vico Equense, indeed. Regarding the famous Neapolitan dramaturge, Eduardo De Filippo, two has been the films set on the Peninsula: “Marito e moglie” (1052) also starring the wonderful Tina Pica and “Spara forte, più forte...non ti sento!” (1966) written from the play “Le voci di dentro” by Eduardo himself, starring Marcello Mastroianni and Raquel Welch.

Antonio de Curtis has starred for example “Un turco napoletano” (1953) which was filmed on the Sorrento Coast. Moreover, the so-called “Prince of Laughter” also played a part in “Totò

115


OMAGGIO A ROSI E LISI

THE TRIBUTE TO ROSI AND LISI

SOCIAL WORLD FILM FESTIVAL

I tributi del SWFF a due personalità fondamentali del cinema italiano SWFF tributes to two great personalities of Italian cinema

MOSTRA DIEXHIBITION FOTO DIOFSCENA E RETROSPETTIVE SCENE PHOTOS AND RETROSPECTIVES Durante la quinta edizione del Social World Film Festival, la Direzione Artistica ha scelto di dedicare delle serate - omaggio e una speciale mostra-evento di foto di scena a due grandi personalità della cinematografia italiana recentemente scomparsi, ma che hanno lasciato il segno sia nel mondo del cinema sia a livello sociale: il regista Francesco Rosi e l’attrice Virna Lisi. Francesco Rosi, partenopeo di nascita, pioniere del cinema della denuncia sociale, che ha inaugurato nel 1962 con il film-inchiesta “Salvatore Giuliano”, sulla vita del noto malavitoso siciliano, e che vede il suo punto più alto nel film “Le mani sulla città “(1963), nel quale denunciava con coraggio le collusioni esistenti tra i diversi organi dello Stato e lo sfruttamento edilizio a Napoli. Proprio a questo lungometraggio simbolo della carriera di Francesco Rosi, il Social World Film

116

Festival dedica una speciale serata durante la novegiorni di Vico Equense, nella quale verrà proiettata la versione restaurata della pellicola, con le interviste sul film al magistrato Raffaele Cantone e allo scrittore Roberto Saviano. Virna Lisi, invece, grande protagonista del cinema italiano e internazionale, verrà ricordata, oltre che per il suo immenso talento interpretativo, che l’ha resa una delle attrici italiane più apprezzate all’estero, anche per il suo legame con la Penisola Sorrentina, dove nel 1955 girò a Marina d’Aequa il film “La rossa”. Anche per Virna Lisi una speciale serata - omaggio per ricordare la sua straordinaria carriera.


the tribute to rosi and lisi

In occasion of this fifth edition of SWFF, the Artistic Direction decided to organise a number of tribute-events and a special exhibition of scene photos dedicated to two great Italian artists recently passed away. The director Francesco Rosi and the actress Virna Lisi will be the focus of this tribute, having left a deep mark into cinema and social causes too. Francesco Rosi, Neapolitan pioneer of social cinema and social protest, began his career in 1962 with the political-investigative films “Salvatore Giuliano”, about the life of the famous Sicilian mafioso. But the highest point reached by Rosi’s cinema is “Le mani sulla città” (1963), in which he courageously denounced the collusion between state bodies and who caused building exploitation in the Naples area. Social World Film Festival decided to project this crucial documentary in a special evening event during the days of the Festival. The restored

version of the film will be projected in the main square of Vico Equense together with the interviews to the magistrate Raffaele Cantone and the writer Roberto Saviano. The tribute to Virna Lisi, instead, will remember her extraordinary interpretive skills, which made her one of the most loved Italian actresses outside Italy. She has got a relation to the Sorrento Coast too, since one of her films, “La rossa” (1955) was set in Marina d’Aequa, near Vico Equense. Social World Film Festival will dedicate a tribute evening to her too, recalling her incredible career.

117


Monumento al cinema the wall of fame

SOCIAL WORLD FILM FESTIVAL

Gli autografi delle star del cinema. Il primo è quello di Maria Grazia Cucinotta. The autographs of the stars of cinema. The first one is by Maria Grazia Cucinotta.

il MONUMENTOA MONUMENT al cinema A vico equense TO CINEMA IN VICO EQUENSE Il “Wall of fame” è il muro dei famosi che si trova nel centro cittadino di Vico Equense, in piazza Mercato, sul modello della Walk of fame di Hollywood. Esso raccoglie, come in un grande album, gli autografi dei big della cinematografia italiana e internazionale ospiti delle varie edizioni del Social World Film Festival. Il progetto, annunciato a conclusione della terza edizione del festival, è diventato presto realtà: infatti, il “Wall of Fame” è stato inaugurato durante la quarta edizione del Social World Film Festival, nella serata del 2 giugno 2014, dall’attore Gabriel Garko. Il muro include una targa in ceramica da 3 metri per 30 centimetri e il primo autografo, quello di Maria Grazia Cucinotta, impresso dalla madrina della terza edizione del Social World Film Festival su una lastra d’argilla, che è stato, poi, trasportato su una targa di bronzo da 30 per 20 centimetri.

118

Una firma a cui si sono aggiunte quelle di Isabella Ragonese, madrina della quarta edizione del Social World Film Festival, del candidato Premio Oscar Giancarlo Giannini, dell’attore napoletano Carlo Croccolo, di Gabriel Garko e di Anna Falchi. Dopo il lancio stampa avvenuto nel marzo 2014 su Radio Montecarlo, durante la trasmissione di Teo Teocoli, sono pervenute decine di richieste degli attori che hanno partecipato alle prime edizioni del festival per far parte del progetto. La Direzione si è già attivata affinché gli ospiti più rappresentativi delle edizioni precedenti del Social World Film Festival facciano parte del “Wall of fame”. Inoltre, anche per l’edizione 2015 e per quelle a venire saranno realizzate le targhe con le firme degli ospiti in programma.


THE WALL OF FAME

The “Wall of Fame” is a wall realized in the centre of Vico Equense, in Piazza Mercato, inspired by the Hollywood Walk of Fame. It collects the autographs of the important Italian and international cinema personalities who are guests of the editions of Social World Film Festival. The project, announced at the end of the third edition of the Festival, was realized shortly later: the Wall of Fame was inaugurated during the fourth edition on 2nd June 2014 by the actor Gabriel Garko. The wall includes a ceramic plate 3 metres large and 30 centimetres high and obviously the first autograph installed has been Maria Grazia Cucinotta’s one, impressed by the Patroness of the third edition on a clay plate and copied on bronze. More and more signatures followed: those of Isabella Ragonese, patroness of the fourth edition, the Oscar nominated actor Giancaglo Giannini, the Neapolitan actor Carlo Croccolo,

gabriel Garko and Anna Falchi. After the launch in Radio Montecarlo, in March 2014, during Teo Teocoli’s program, the Direction of the Festival has received many requests by actors who had participated to previous editions of SWFF, asking to join the project. The Direction has already organized everything to let the most representative actors of past editions of the Festival to leave their autographs in the Wall of Fame, adding them to the signature of the guests of the incoming fifth edition.

119


MUSEO del CINEMa

the museum of cinema

SOCIAL WORLD FILM FESTIVAL

Due sale dell’antico palazzo comunale di Vico Equense raccolgono fotografie, reperti della cinematografia girata in Penisola Two halls of the Town Hall of Vico Equense collect documents, photographic memories, videos of the films shot in Peninsula

a vico equense anche IL museo del cinema A MUSEUM DEDICATED TO CINEMA IN VICO EQUENSE

La Costiera Sorrentina non è famosa e ammirata solo per i suoi meravigliosi scorci paesaggistici, per la sua natura sfaccettata, che si mostra indomita fra mare e montagna, o per le sue prelibatezze gastronomiche. Questi luoghi hanno, infatti, ospitato nel tempo molti set cinematografici, che hanno voluto cantare la bellezza della Costiera per imprimerla sulle loro pellicole. Fra i tanti film, il più famoso è sicuramente “Pane, amore e...” (1955), per la regia di Dino Risi, ma ricordiamo anche “La cieca di Sorrento”, “Il Decameron” di Pasolini, “Viaggio di nozze all’italiana”. Il 4 giugno 2014 Giancarlo Giannini – una delle stelle italiane sulla Walk of fame hollywoodiana – e Anna Falchi (il 5 giugno), hanno inaugurato i lavori per l’istituzione del “Museo del Cinema del territorio e della Penisola Sorrentina” previsto dal progetto “Promorecupevalorizza Penisola 2014”: due sale dell’antico palazzo comunale di Vico Equense raccolgono doc-

120

umenti, testimonianze fotografiche, reperti video di tutta la cinematografia girata in questi meravigliosi luoghi, grazie a un protocollo d’intesa tra i sindaci del territorio, da Castellammare di Stabia a Massa Lubrense. Sabato 27 dicembre 2014 si è tenuta, poi, l’inaugurazione per l’apertura ufficiale del “Museo del Cinema del Territorio e della Penisola Sorrentina”, presso la Storica Casa Comunale, corso Filangieri di Vico Equense (NA). Durante l’evento è stato proiettato “Cinema in Costiera”, un documentario che ripercorre la Penisola Sorrentina attraverso i film che vi sono stati girati, con i contributi di Gian Luigi Rondi, Giuliana Gargiulo, Carlo Croccolo, Raffaele Lauro, Giacomo Rizzo, Valerio Caprara e Giuseppe Visconti Con l’inaugurazione di un museo ad esso inevitabilmente legato, il Social World Film Festival è diventato ufficialmente “mostra internazionale del cinema sociale di Vico Equense”.


the Museum of Cinema

The Sorrento Coast is famous and loved not only for its beautiful landscapes, its varied nature, the wildness of its sea and mountains or for its culinary delights. Indeed, these places have hosted many film sets across the time, praising the beauty of the Sorrento Coast to impress it onto their films. Among the many works, the most famous certainly is “Pane, amore e ...” (1955), directed by Dino Risi, but we also remember “La cieca di Sorrento”, “Il Decameron” by Pasolini, “Viaggio di nozze all’italiana”. On June 4, Giancarlo Giannini - one of the Italian star on the Walk of Fame in Hollywood - and Anna Falchi (June 5) inaugurated the construction works of the “Museum of motion pictures and the territory of the Sorrento Peninsula”: two halls of the Town Hall of Vico Equense collect documents, photographic memories, videos of the films shot in these wonderful

places, thanks to a Memorandum of Understanding between the mayors of the area, from Castellammare di Stabia to Massa Lubrense. On 27th December 2014 there was the official inauguration and opening of the “Museum of motion pictures and the territory of the Sorrento Peninsula” at the Municipality in Corso Filangieri, Vico Equense (NA). This was the occasion for the projection of the documentary “Cinema on the Coast” about the films set on the Sorrento Coast, with the contribution of Gian Luigi Rondi, Giuliana Gargiulo, Carlo Croccolo, Raffaele Lauro, Giacomo Rizzo, Valerio Caprara and Giuseppe Visconti. After the institution of the Museum, Social World Film Festival changed its denomination into “Mostra Internazionale del cinema sociale di Vico Equense” (International Festival of social cinema of Vico Equense).

121


tour da cinema movie tours

SOCIAL WORLD FILM FESTIVAL

Il legame strettissimo fra cinema, territorio e Social Festival The strict bond between cinema, territory and Social Festival

Il cinema della penisola in tour A TOUR OF CINEMA ON THE PENINSULA

Il legame tra il Social World Film Festival e la Penisola Sorrentina è forte motivo di ispirazione per i progetti del festival, che aspira a mettere sempre più in risalto le bellezze paesaggistiche di questi luoghi stretti tra la vastità del Mar Tirreno e la maestosità dei Monti Lattari. Un altro obiettivo per il Comune di Vico Equense, oltre la mostra internazionale del cinema sociale, è quello di mostrare la relazione tra la Penisola e la cinematografia italiana e internazionale. Proprio per questo, nel dicembre scorso nello stesso giorno dell’inaugurazione del “Museo del Territorio e della Penisola Sorrentina” hanno preso il via anche i “Movie Tour”, evento nuovamente in programma nel settembre 2015. Si tratta di un trenino turistico che fa tappa sui principali set cinematografici della Costiera Sorrentina organizzati dal Co-

122

mune di Vico Equense in collaborazione con i Comuni della Penisola, grazie al progetto “Promorecupevalorizza Penisola” finanziato dalla Regione Campania, Piano di Azione e Coesione. I tour del cinema saranno nuovamente inaugurati venerdì 4 settembre 2015 con un giro dalla sede del Museo del Cinema (Corso Filangieri - Vico Equense), per visitare i luoghi che hanno reso immortali attraverso il cinema le bellezze e la natura della Costiera Sorrentina.


movie tours

There is a strog bond between Social World Film Festival and the Sorrento Peninsula. The territory is always an inspiration for the festival, which tends to highlight the beauty of the landscapes of this extraordinary locations between the ample Tyrrhenian Sea and the grandiose Mounts Lattari. Another City Of Vico Equense’s objectives is to underline the relation between the Peninsula and international and Italian cinema. To this purpose, apart from the inauguration of te Museum of Motion Pictures and the Territory of Sorrento Coast”, there was also another interesting initiative: the begining of Movie Tours, event again scheduled in September 2015.

insula, thanks to the project “Promorecupevalorizza Penisola” funded by Campania Region, “Piano di Azione e Coesione”. These tours of cinema on the Coast have been inaugurated on Saturday 27th December 2014 with the first tour started in Corso Filangieri in Vico Equense to go and visit the cinema locations which made immortal the Sorrento Coast and its wonderful landscapes.

The Movie Tours are an itinerary to go searching all the main cinema sets on the Sorrento Coast, organized by the City of Vico Equense (NA) in collaboration with other cities of the Pen-

123


TURISMO IN CAMPANIA Tourism in Campania

SOCIAL WORLD FILM FESTIVAL

Il Social World Film Festival come punto di partenzaper un “itinerario” turistico in una delle più belle regioni d’Italia: la Campania Social World Film Festival: the starting point for one of the most beautiful Italian regions, Campania.

in campania c’e’ sempre un itinerario A TOUR OF CINEMA ON THE PENINSULA

Partecipare al Social World Film Festival, e gli altri appuntamenti del progetto “Promorecupevalorizza Penisola”, può essere il punto di partenza per un’infinità di “itinerari” turistici in una delle regioni più belle d’Italia: la Campania. Storia, Architettura, Enogastronomia, Paesaggio sono alcuni degli “itinerari” che questa terra può offrire e da Vico Equense è tutto più semplice da raggiungere attraverso anche i vari servizi e mezzi pubblici disponibili per quelle che sono mete conosciute ed apprezzate in tutto il Mondo: Sorrento, Pompei, Ercolano, Napoli, Capri, Positano, Amalfi. SORRENTO - 10km da Vico Equense Sorrento è una meta turistica campana per eccellenza sia per le sue bellezze naturali ed artistiche che per tradizioni. POMPEI - 20km da Vico Equense Pompei è nota per l’omonimo sito archeologico di Pompei, in-

124

serito nella lista dei patrimoni dell’umanità dell’UNESCO. POSITANO - 20km da Vico Equense Positano è onosciuta per la urbanistica fatta di terrazze, strade strette e sinuose, abitazioni arrampicate a mezza costa. CAPRI 30km da Vico Equense Capri è l’isola mediterranea che ha visto nel tempo transitare intellettuali, artisti e scrittori, tutti rapiti dalla sua bellezza. ERCOLANO - 30km da Vico Equense Famosa per gli scavi della città romana fondata, secondo leggenda, da Ercole e distrutta dall’eruzione del Vesuvio. NAPOLI - 40km da Vico Equense Il centro storico di Napoli, il più vasto d’Europa, è stato riconosciuto dall’UNESCO come patrimonio mondiale dell’umanità. AMALFI - 40km da Vico Equense Amalfi è celebre per il suo Duomo in stile arabo-siciliano ed attualmente dedicato a Sant’Andrea, patrono della città.


tourism in campania

Coming to Social World Film Festival and the other events of the project “Promorecupevalorizza Penisola” can be the starting point for a number of tourist itineraries in one of the most beautiful Italian regions: Campania. History, Architecture, Food and wine, Landscape are some of the itineraries this wonderful region can offer. Thanks to the public transportation and other services, from Vico Equense it is easy to reach some amazing locations known all over the world: Sorrento, Pompei, Ercolano, Naples, Capri, Positano, Amalfi. SORRENTO - 10km from Vico Equense Sorrento is one of the most famous tourist location in Campania, known both for its beautiful landscapes and its valuable arts and traditions. POMPEI - 20 km from Vico Equense Pompei is reknown for its archaeological site, included into the

UNESCO World Heritage Sites. POSITANO - 20 km from Vico Equense Positano is famous for the peculiar structure of the town, made of terraces, narrow streets and buildings perched directly on the coast. CAPRI - 30 km from Vico Equense Capri is the Mediterranean island which mostly has been visited by intellectuals, artists and writers, all ravished by its beauty. ERCOLANO - 30 km from Vico Equense Famous for the archaeological site of the Roman city, which, according to the legend, was founded by Hercules and destroyed by the Vesuvius eruption. NAPLES - 40 km from Vico Equense Naples’s historic city centre is the largest in Europe and is a UNESCO World Heritage Site.

125


il social nelle scuole social in the school

SOCIAL WORLD FILM FESTIVAL

La Giuria Studenti: una delle giurie più grandi del mondo! The Jury of Students: one of the largest jury in the world!

la carica dei 20.000 studenti 20,000 STUDENTS FOR A FESTIVAL La promozione del cinema sociale tra i giovani è l’obiettivo principale per il Social World Film Festival. Nei mesi che precedono la fase finale del festival a Vico Equense le opere cinematografiche della “Selezione Smile”, che include cinque cortometraggi dal tema sociale ma affrontato con un tono spiccatamente umoristico, sono proiettate negli Istituti Superiori secondari della Circoscrizione di Napoli grazie alla collaborazione della Consulta degli studenti. La Direzione Artistica del festival seleziona le scuole in virtù di un apposito bando di partecipazione. Ogni istituto scolastico organizza una giornata dedicata alla proiezione, in cui gli studenti possono visualizzare i cortometraggi della “Selezione Smile” e vengono, inoltre, coinvolti in appositi dibattiti subito dopo ogni proiezione, per incentivare i ragazzi a parlare e a discutere sui temi sociali presentati dagli short-movie.

126

Al termine delle proiezioni gli studenti votano il loro preferito: il cortometraggio che ha ottenuto più preferenze in assoluto riceve il “Golden Spike Award” durante un apposito evento nella fase finale della quinta edizione del Social World Film festival a Vico Equense. Gli studenti costituiscono, insieme a quelli di tutte le scuole aderenti, la “Giuria Studenti”, per un totale di 20mila partecipanti: una delle giurie più grandi del mondo. Infine, una delegazione di studenti di tutti gli istituti aderenti è invitata a partecipare all’incontro con gli autori ed i protagonisti dei cortometraggi in concorso in uno speciale evento che viene realizzato durante la nove-giorni di Vico Equense.


social in the school

The promotion of social cinema among young people is clearly one of the main objectives of SWFF. During the months preceding the main event in Vico Equense, the works of the “Smile Selection� are projected in many Secondary Schools of the Province of Naples, also thanks to the Council of students. The Smile Selection includes 5 short films which deal with social themes in a humorous way.

The students form the Jury of Students, one of the largest juries of the world with its 20,000 students. A delegation of students from all the schools participating are invited to the meeting with directors and actors of the short films in competition, which will take place during the main event in Vico Equense.

The Artistic Direction has selected the schools with a public call. Each school organizes a day dedicated to the projections, in which students can watch all the short films of the Smile Selection and are also involved into discussion about the stories and the themes touched into the films. Finally they had the duty to vote for their favourite short film. The short film with the highest number of votes is honoured with the Golden Spike Award during an event of the Festival in Vico Equense.

127


LE ATTIVITA’ PER I GIOVANI WORKSHOP & JURIES

SOCIAL WORLD FILM FESTIVAL

Tre workshop e due giurie. Vico Equense apre le porte ai cinemaniaci del SWFF Three workshops and two juries. Vico Equense opens to the cinemaniacs of SWFF

giurie e workshop dedicati ai giovani JURIES AND WORKSHOPS DEDICATED TO YOUNG CINEMA LOVERS Ogni anno il Social World Film Festival ospita circa 200 ragazzi provenienti da tutta Italia. I ragazzi vengono a Vico Equense per partecipare ai tre workshop, alla Giuria Giovani e alla Giuria Ragazzi. La Giuria Giovani è una giuria totalmente gratuita composta da 100 giovani dai 23 ai 35 anni provenienti da tutte le regioni d’Italia. I giurati selezionati vengono ospitati per vitto e alloggio a Vico Equense. La Giuria Ragazzi, invece, è composta da 100 ragazzi dai 15 ai 22 anni residenti nella Città di Vico Equense, nei Comuni limitrofi ed in tutta la Regione Campania. Tre sono, poi, i workshop dedicati ai giovani appassionati di cinema. Lo “Young Media Campus” è un workshop basato sulla comunicazione e il cinema attraverso le tematiche sociali. Gli allievi selezionati tramite bando partecipano a lezioni di comunicazione cinematografica ad hoc, con i maggiori esperti

128

del settore. Ai tre migliori partecipanti vengono concesse delle borse di studio dalla “Scuola di Cinema di Napoli”. Lo “Young Film Factory” è un workshop finalizzato alla realizzazione, da parte di giovani professionisti italiani, di tre cortometraggi girati interamente nella Città di Vico Equense, durante la fase finale del Social World Film Festival. II regista del corto vincitore avrà l’opportunità di essere premiato e vedere proiettato l’opera durante il “Social in the World@Los Angeles” dell’anno prossimo. “Young Music Academy”, invece, dà la possibilità ai giovani talenti della musica di comporre delle vere e proprie colonne sonore per i corti realizzati all’interno dello “Young Film Factory”.


workshop & juries

Every year SWFF hosts about 200 young people from all parts of Italy. They come to Vico Equense to participate to the three workshops, to the Youth Jury and the Teenage Jury. The Youth Jury is a free jury made of 100 young people between 21 and 35 years of age, coming from all the regions of the Italian Republic. On the other hans the Teenage Juy is made of 100 teenagers between 16 and 20 years of age, all residing in Vico Equense and neighbouring municipalities. The workshops dedicated to young cinema lovers are three. “Young Media Campus” is a workshop dedicated to communication and cinema upon social themes. It takes place in Vico Equense during the last days of SWFF. The learners, selected through a public call, attend lessons of cinematographic communication, with professionists of the field. Three participants will have the possibility to gain a grant at the “School of Cin-

ema of Naples”. “Young Film Factory” is a workshop which aims to the production of three short films by young Italian directors, all filmed and realized in the city of Vico Equense during the Festival. The director of the winning short film will be awarded during the Festival and will have the chance to see its work projected at the Social in the World in Los Angeles next year. Finally “Young Music Academy”is dedicated to young talents of music composition. Its purpose is guiding the musicians selected to the composition of soundtracks for the short films realized within the other workshop, “Young Film Factory”.

129


il contest fotografico social photo contest

SOCIAL WORLD FILM FESTIVAL

Il concorso gratuito del SWFF per promuovere la creatività dei giovani fotografi. The free competition of SWFF to promote creativity of young photographers.

il contest internazionale di foto sociali THE INTERNATIONAL COMPETITION OF SOCIAL THEMED PHOTOGRAPHY Il “Social Photo Contest” è un concorso gratuito volto a promuovere la creatività giovanile attraverso le tematiche sociali. Tra le foto inviate, la direzione artistica del “Social World Film Festival” ha selezionato le cinque opere più originali, pubblicate sulla pagina www.facebook.com/socialfestivalfan, che sono state votate da tutti i fan della pagina. Partecipano al “Social Photo Contest” giovani dai 18 ai 35 anni provenienti da qualsiasi nazione. I giovani fotografi selezionati per il “Social Photo Contest” 2015 sono: Renato Aiello (Napoli), Francesca Cascapera (Roma), Fabio Francesco Fico (Napoli), Francesca Fiore (Napoli), Lorena Vella (Torino). L’elaborato che nel mese precedente al festival riceve il maggior numero di “mi piace” vince il “Social Photo Contest”. Il vincitore ha l’esclusiva opportunità di essere ammesso direttamente (vitto e alloggio compreso) al workshop “Young Media Campus” che si tiene durante questa quinta edizione.

130

“Social Photo Contest” is a free competition which aims to promote creativity of young artists upon social themes. The Artistic Direction selected the five most original photos among the dozens received, publishing them on the Facebook Page http://www.facebook.com/socialfestival in order to be voted by all the page fan. The competition was open to all young photographers between 18 and 35. This year the photographers selected are: Renato Aiello (Napoli), Francesca Cascapera (Roma), Fabio Francesco Fico (Napoli), Francesca Fiore (Napoli), Lorena Vella (Torino). The photo which will receive the highest number of “Like” in the month preceding the Festival will give its author the opportunity to participate (room and board included) to the workshop “Young Media Campus” of this fifth edition.


social photo contest

131


cinema in arte social art

SOCIAL WORLD FILM FESTIVAL

Una mostra gratuita di pittura, scultura e disegno. A free entry exhibition of painting, sculpture and drawning.

opportunità per i giovani artisti al swff A GREAT OPPORTUNITY FOR YOUNG ARTISTS AT SWFF “Social Art” è una mostra di arti visive a tema sociale che ha luogo a Vico Equense, durante la fase finale del Social World Film Festival. Accompagna la rassegna fin dalla prima edizione, offrendo ai tanti che affollano la città in quei giorni la possibilità di visitare una mostra gratuita di pittura e disegno a tema sociale. Per questa quinta edizione del festival la Direzione Artistica ha pensato di dare spazio a 8 giovani talenti provenienti dal Liceo Artistico Statale di Napoli: Antonio Scimonetti, Kimberly Rosolino, Fabio Montesano, Sara Setale, Federica Gesuele, Federica Arpaia, Pasquale Capano, Asya Aveta. La mostra è stata curata dal prof. Salvatore Nuzzo e le opere prescelte seguono il tema del Social World Film Festival 2015 “L’amicizia. Legame, risorsa, crescita”.

132

“Social Art” is an exhibition of visual arts with a social theme which takes place in Vico Equense, during the final days of Social World Film Festival. It has been realized since the first edition of the Festival, offering the public of SWFF and Vico Equense a free entry exhibition of painting, sculpture and drawning focused on social themes. For this fifth edition, the Artistic Direction intended to give theis opportunity to 8 young talents: Antonio Scimonetti, Kimberly Rosolino, Fabio Montesano, Sara Setale, Federica Gesuele, Federica Arpaia, Pasquale Capano, Asya Aveta. The exhibition was curated by Salvatore Nuzzoe, choosing among all the artworks received on the theme of “Friendship: bond, resource, growth”.


social art

Kimberly Rosolino

Federica Arpaia

Fabio Montesano

Asya Aveta

Antonio Scimonetti

L’Amore di Valentina Fraccarino

Federica Gesuele

Pasquale Capano

Salvatore Nuzzo

Due nel mondo di Sara Setale Maurizio Monaco

133


film4young: il film del social Film4young: the film of SWFF

Il Social World Film Festiva ha aperto il 2015 con una grandissima novità. Si tratta del progetto “Film 4 Young”, che prevede la realizzazione del primo lungometraggio del Social, completamente realizzato da giovani campani under 35, con la partecipazione di volti noti del mondo della cinematografia. Un’opportunità unica rivolta ai giovani della regione Campania, terra ricca di creatività e voglia di fare, ma che spesso si scontra con una realtà in cui è difficile realizzare i propri sogni. Il progetto “Film 4 Young” vuole abbattere questa barriera e dare la possibilità a tutti i ragazzi appassionati di cinematografia di mettersi alla prova su un set reale. “Film 4 Young” si articola in due parti: la prima è formativa, con incontri a cura di professionisti del cinema; mentre la seconda è esecutiva, con la realizzazione concreta di un lungometraggio girato nel territorio campano, che impegnerà i ragazzi dalla pre-produzione alla distribuzione.

134

Social World FIlm Festival opened its 2015 edition with a great news. The project “Film 4 Young”. Its objective is realizing the first feature film produced by SWFF. It will be realized by young professionals under 35 from all Campania Region, with the participation of important personalities of Italian Cinema. This represents an unique opportunity for youngsters from Campania, a region always full of creativity which is not able to find a way to be expressed. The Project Film 4 Young intends to break down this barrier and let young cinemaniacs prove themselves on a real cinema set. Film 4 Young is made of two phases: a first one dedicated to training, while the second one will be operative, with the concrete realization of a feature film filmed in the territory of Campania. It will involve the young professionals from preproduction to distribution.


swff: 1° festival certificato SWFF: 1st certified festival

Il Social World Film Festival, per la sua costante e tenace attenzione alle questioni sociali, che riporta in ogni suo evento, ha fortemente voluto dotarsi, a partire da questa edizione, di un certificato apposito che attesti in suo impegno nell’ambito della sostenibilità ambientale, sociale ed economica. Al termine della conferenza stampa di presentazione tenutasi a Cannes il 19 maggio 2015, Giuseppe Lepore, Chief Executive Officer di Certi W® – Organismo di Certificazione Internazionale - ha consegnato ufficialmente al direttore Giuseppe Alessio Nuzzo la certificazione ISO 20121. In questo modo, il Social World Film Festival si è attestato come primo Festival competitivo del cinema al mondo a certificarsi come evento sostenibile, in accordo allo standard internazionale ISO 20121. Un traguardo molto importante del percorso del festival, presente e futuro, sempre alla ricerca di una maggiore sostenibilità.

SWFF has always had a great interest into sustainability, either environmental or social or economic. Therefore this year the Festival strongly desired a certificate which certifies the festival commitment upon this theme. At the end of the Press Conference in Cannes on 19th May 2015, Giuseppe Lepore, Chief Executive Officer of Certi W®, officially consigned the ISO 20121 Certification to SWFF Director Giuseppe Alessio Nuzzo. Thus Social World Film Festival has become the first competitive cinema festival in the world being certified as sustainable event, in accordance to the international standard ISO 20121. This represents a very important target for the Festival.

135


PARTITA DELLA GIOVENTù The Match for the Youth

l Social World Film Festival e l’Udinese Calcio insieme per sostenere lo sport e i giovani grazie al progetto “La partita della gioventù”. Sabato 19 aprile 2014, prima del fischio di inizio della partita di Serie A Udinese-Napoli allo Stadio Friuli di Udine, 300 ragazzi tra i 7 e i 14 anni sono entrati in campo con la maglietta del Social World Film Festival e lo slogan “L’amore che unisce...i giovani allo sport”. I ragazzi fanno parte di Udinese New Generation, il gruppo ufficiale dei giovani supporter della squadra friulana, e hanno partecipato anche allo spot che è stato realizzato insieme al capitano dell’Udinese Antonio Di Natale per promuovere il positivo connubio tra lo sport e i giovani. L’evento è stato presentato venerdì 18 aprile 2014 durante la conferenza stampa dell’Udinese Calcio, con la presenza del direttore generale del Social World Film Festival Giuseppe Alessio Nuzzo e dell’allora allenatore dei bianconeri Guidolin.

136

Social World Film Festival and the football club Udinese Calcio decided to join their forces to support sports and young people thanks to the project “A Match for the Youth”. On Saturday 19th April 2014, during the Serie A match Udinese-Napoli, 300 children between 7 and 14 years of age presented the new SWFF t-shirt with the slogan “The bonds of love…joining young people and sport”. They were members of the Udinese support group New Generation. They also participated together with the Udinese players to the promotional advert of SWFF, which aims to promote sports among young people. The main testimonial was the new promise of Italian football, the Udinese goalkeeper Simone Scuffet. The preview of the event was presented on 18th April 2014 at the press conference of the Udinese coach Francesco Guidolin, with an intervention of the General Director of the Festival Giuseppe Alessio Nuzzo.


SPAZIO SOCIAL: IL FESTIVAL IN TV Social Space: SWFF is on air

Un programma tv interamente dedicato al Social World Film Festival, questo è “SpazioSocial”, un appuntamento settimanale di approfondimento sui protagonisti, le opere e le curiosità del festival internazionale del cinema sociale. L’obiettivo è quello di trasportare i telespettatori nella magica atmosfera che si ricrea ogni anno a Vico Equense, nella splendida Costiera Sorrentina, che ospita da 5 anni gli amanti del cinema. Le puntate sono state trasmesse a partire da febbraio 2014 ogni lunedì in seconda serata sull’emittente regionale campana Tele Akery (canale 92 del digitale terrestre e in streaming sul sito www.teleakery.com) e presentate dall’attrice napoletana Martina Liberti. Nel corso delle puntate è stata ripercorsa la storia del Social World Film Festival, con la visione dei film in e fuori concorso, i reportage degli eventi, le interviste e gli interventi in studio.

A TV program completely devoted to Social World Film Festival. That’s “SpazioSocial”, a weekly event which will make us know the actors, the works and the curiosities about the Social World Film Festival. Its aim is to transport viewers into the magical atmosphere that is recreated every year in Vico Equense, in the amazing Costiera Sorrentina, which has been hosting movie fans for five years. The episodes have been broadcasted since February 2014 every Monday during evening on the local tv station Tele Akery (channel 92 of digital terrestrial and streaming on the website www.teleakery.com) and presented by Martina Liberti, a Neapolitan actress and television presenter. During the episodes, the whole story of Social World Film Festival has been relived through the viewing of films and short films, reportages, interviews and discussions.

137


ASSOCIAZIONE SOCIAL WORLD FILM FESTIVAL Catalogue Director Giuseppe Alessio Nuzzo Catalogue Coordinator Mariavittoria Petrella Catalogue Officers Claudia Ambrosino Gaetano Affinito Vincenzo Basile Carla Panico Gelsomina Tagliamonte Music Composer Adriano Aponte Young Film Factory Giovanni Mazzitelli Young Media Campus Claudia Ambrosino Social Photo Contest Vincenzo Basile Social in the School Gaetano Affinito Social Exhibition Damiano Falanga Juries Coordinator Ludovica Limongelli Juries Officers Rosa Falco Roberta Pagano

Video Director Raffaele Pirolo Video Operators/Editors Gaetano Affinito Antonio Avella Pietro D’Inverno Damiano Falanga Giovanni Mazzitelli Photographers Coordinator Vincenzo Basile Photographers Pasquale Barra Chiara Cozzolino Rosa Falco Roberta Pagano Subtitling Officers Antonio Avella Damiano Falanga Raffaele Pirolo Screening Officers Francesco Levita Giuseppe Pezzoli Translations Coordinator Mariavittoria Petrella Translators Antonio De Mase Giusi Di Lauro

Security Crescenzo D’Amore Francesco Frulio Francesco Levita Giuseppe Pezzoli Vincenzo Maietta Drivers Giuseppe Piccolo Crescenzo D’Amore Francesco Frulio Guest Services Coordinator Carmen Morgillo Guest Services Chiara Castaldo Rossella Castaldo Gilda Di Nardo Simona Orlandella Info Point Anna De Maria Margherita De Maria Technical Officers Crescenzo D’Amore Francesco Frulio Francesco Levita Giuseppe Pezzoli Francesco Landretta Vincenzo Maietta

Amici della Musica S. Cecilia Antico Bagno Apps Builder Ass. Ecole de Danse Ass. Help - Affido Familiare Associazione Accosta

BH Salon Carmen Hair Sylist Cherie Mode Boutique Cinematografo.it Complesso Il Bikini Corso Italia News

Fiorista Russo FunWeek Hotel Aequa Hotel Astoria Hotel Eden Blu Hotel Le Axidie

Hotel Mary Hotel Moon Valley Hotel Sporting Hotel Stabaie Towers MyDreams MyMovies.it

Antonio Acampora Francesco Affinito Giuseppe Aiello Andrea Castaldo Antonietta Castaldo Fernanda Castaldo Antonio Colombrino Gennaro Cinque

Michele Cuomo Rosaria D’Anna Sara D’Angelo Vincenzo De Maria Giovanni Di Fiore Gaudenzio Di Pietro Paolo Di Virgilio Gianni Esposito

Daniela Fusco Nessa Giabbaudo Roberta Inarta Raffaele Lauro Andrea Fantoma Gugliemo Febbraro Arianna Nastro Tina Norvello

Salvatore Nuzzo Concetta Maffucci Marzia Masiello Carmine Riemma Rosanna Romano Gabriela Rotoli Daniela Rossignaud Roberto Ruggiero

President Teresanna Nuzzo Deputy President Antonella Riemma General Director Giuseppe Alessio Nuzzo Deputy Artistic Director Gelsomina Tagliamonte Deputy Managing Director Caterina Bigliardo Members of the Board Gennaro Capone Gilda Di Nardo Staff Coordinator Vincenzo La Montagna Introducers Roberta Scardola Yuri Napoli Natale De Gregorio Roberta Guida Press Office Carla Panico Alessandro Savoia Costanza Tagliamonte Protocol & External Relations Gianluigi Cioffi

#thanks


#PROMORECUPEVALORIZZAPENISOLA

Catalogo Social World Film Festival 2015  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you