Page 1

1


Chi non progetta ha giĂ  scelto di essere progettato Those who do not design have already chosen to be designed (Giulio Carlo Argan)

2


Pensa di pi첫, disegna di meno. Think more, design less.

(Ellen Lupton)

3


IL DESIGN RENDE LIBERI E CONSAPEVOLI Design let you free and aware

Oggi più che mai il graphic design necessita di co-

Today more than ever, graphic design has to dare,

raggio e coscienza: non è possibile concepire il me-

and to be self-aware: You cannot be disengaged,

stiere della comunicazione con disimpegno. Nella

and still conceive the art of communication. Graphic

grafica di pubblica utilità l’immagine si fa portatrice

messages can reach many people, and have a gre-

di un messaggio potenzialmente in grado di incidere

at impact on the community.

sulla vita di molte persone, di un’intera comunità.

This sense of social, “ethical mandate” should be

Questo senso del “mandato etico” va stimolato e raf-

encouraged and strengthened. With this aim we

forzato. È in quest’ottica che si è pensato di proporre

proposed a social design project focused on a so-

un progetto di grafica a tema sociale, nella speranza

cial subject.

di contribuire a diffondere il seme fecondo del dub-

We hope this will spread the fruitful seeds of doubt

bio e del senso etico del progettare, perché come

and design ethic. As Argan once said: “Those who

sosteneva Argan: “Chi non progetta ha già scelto di

do not design have already chosen to be desig-

essere progettato”.

ned.”

L’obiettivo è quello di aprire le menti ad un orizzonte

That’s the reason why we decided to create this

espressivo che non si fermi al nostro piccolo io ma

project, with the aim of opening our minds to an ho-

valorizzi le differenze attraverso il metodo del “dia-

rizon of expression which does not stop at our little

logoi”, cioè l’incontro delle diversità.

courtyard, but valorises diversity through the “dialogoi”.

Perché un’altra cultura è possibile: dipende da noi

4

riconoscere che è già qui contenuta nel nostro abito

A different culture is possible: it’s up to us to recogni-

mentale, nella nostre parole e nei nostre scelte quo-

se that it currently exists in our minds, in our words,

tidiane.

and in our daily choices.


5


7


9


11


12


13


Chi cerca VeritĂ  trova Bellezza. Chi cerca Bellezza trova VanitĂ . He who seeks Truth Shall find Beauty. He who seeks Beauty Shall find Vanity. (Moshe Safdie)

14


L’arte socialmente disimpegnata è una vergogna della borghesia. Not socially engaged art is a bourgeois shame. (Sergio Olivotti)

15


17


19


20


21


24


LA SOLITA MUSICA

25


27


29


31


32


33


34


35


36


37


Seeds of Peace  

poster di grafica sociale (e non) di sergio olivotti

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you