Issuu on Google+

33

MERCOLEDÌ 7 maggio 2008

P I A N A

calabria

ora

S P O R T

ALBITOUR LAUREANA- L’ORGANIGRAMMA

LAUREANA

una C da sogno Era nell’aria già da tempo e ci credevano tutti nella promozione alla serie C, giocatori e dirigenti della Albitour Viaggi Laureana, ma nessuno voleva parlarne per scaramanzia. Solo il vice-presidente Furfaro, con il suo endemico ottimismo, spruzzava gioia da tutti i pori già a quatto giornate della fine del campionato. «E’ la direzione giusta», continuava a ripetere, e sarà difficile per gli altri fermaci. Oggi i risultati gli danno ragione e l’entusiasmo coinvolge tutti per questa storica promozione. Il mach di sabato contro la Virtus Lamezia, è la conclusione di una sfida a distanza tra le due

squadre, che rispondevano, ognuno ai successi degli altri, colpo su colpo, con una fantastica successione iniziata da tempo per il secondo posto assoluto che garantiva la promozione alla serie superiore. L’epilogo di questa carrellata giungeva, quindi, con lo scontro diretto da giocare in casa dei Lametini in questa ultima di campionato. La palestra Ipa gremita di sostenitori dei locali non ha impensierito i ragazzi di Laureana che sereni e concentrati si presentavano, sul rettangolo di gioco carichi e consapevoli di poter fare risultato positivo. Non erano permessi errori, entrambe le squadre sapeva-

PROMOSSI I ragazzi della Albitour Viaggi Laureana no di esser in grado di castigare gli altri alla prima distrazione, e distrarsi non significava perdere solo la “batta-

glia” con la Volo Virtus, ma ritornare a casa ridimensionati, voleva dire mancare all’ultimo atto di una scenogra-

PRESIDENTE Domenico Macrì VICE PRESIDENTE Roberto Furfaro TALENT SCOUT Riccardo Barrile ALLENATORE-GIOCATORE Enrico Monteleone pagina a cura di

SALVATORE LAROCCA

e FRANCESCO FALLETI

fia perfetta. Ed è stato Monteleone lo scenografo dell’opera che ha saputo tenere i ragazzi alla “giusta temperatura” e farli crescere a dismisura, partita dopo partita. «All’inizio di questa avventura, ammette il mister, ci eravamo prefissi un campionato dignitoso, che sarebbe servito per fare gruppo, conoscersi, assestarci nella categoria nuova, vendendo dalla prima divisione. I successi delle prime tre partite, però, ci convinsero che si poteva osare di più, ma ancora tutto era affidato ai colpi dei singoli, anche se tutto andò bene fino alla fine del 2007 quando la Pizzo Pallavolo con un secco 3 a 1 ci ri-

dimensionò severamente. Quella battuta d’arresto, però, affidandoci al sapiente lavoro dello scoutman Barrile, ci fece conoscere e correggere le nostre defaillance, aumentando la preparazione atletica, integrando il centrale Caridi a completare l’organico, con la società sempre vicina affinché si creasse uno “spogliatoio” che si esprimesse in campo in modo corale, ognuno con la stessa voglia di vincere. La vittoria sofferta sul Crotone a febbraio ha aggiunto quel pizzico di “rabbia agonistica” in più lanciandoci in una serie di vittorie che ci ha portato a conquistare la categoria superiore».

TUTTI I PROTAGONISTI DELLA SPLENDIDA CAVALCATA VERSO LA SERIE C

Marco AQUINO Centrale

Vincenzo CARIDI Centrale

Pasquale CONDO’ Schiacciatore

Saverio RUSSO Schiacciatore

Giuseppe SPAGNOLO Schiacciatore

Enrico MONTELEONE Schiacciatore-Coach

Renato DEL CONTE Opposto

Giovanni ELIA Opposto

Roberto FURFARO e Domenico MACRI’ Vice Presidente e Presidente

La dirigenza dell’Albitour Viaggi Pallavolo Laureana al completo durante i festeggiamenti della promozione in serie C

Angelo FONTE Centrale

Riccardo BARRILE Scout Man

Raggiante Macrì: «Stiamo già programmando la prossima stagione» stra della scuola media “Marzano” ad ospitare la pallavolo, ma dopo qualche anno, per problemi interni, la società sportiva si scisse in due tronconi, andando a formare due squadre che arrivarono a disputare anche un derby per la promozione in serie D nella quale approdò la Nuova pallavolo Laureana. Disputarono qualche campionato senza avere, comunque, un seguito societario tanto da registrare un vuoto per molto tempo. Il nostro impegno inizia nel 1999 con molti di quei ragazzi, il capitano Spagnolo in primis, Angelo Fonte, Saverio Russo che oltre all’amore per la squadra li lega la grande passione per la pallavolo. Partimmo in prima divisione vincendo subito il

Antonio PALERMO Palleggiatore

Dirigenti e tifosi festeggiano la promozione

Il vice presidente Furfaro e il coach Monteleone il presidente Macrì

IL PRESIDENTE

«Vogliamo dedicare questa promozione a tutta la cittadinanza Laureanese - esordisce il presidente Domenico Macrì, visibilmente soddisfatto e con un velo di mal celata emozione - nella speranza che possa ricambiarci, continua, avvicinandosi e sostenendo ancor di più la squadra. Il risultato oggi ottenuto è frutto di un intenso lavoro portato avanti con sacrifici e impegno nel corso degli anni, per volontà di pochi pur essendoci a Laureana una cultura pallavolistica ormai trentennale. Era in effetti il 1978 quando la S.S. disputò il suo primo campionato iscrivendosi alla seconda divisione, disputando le partite all’aperto nella piazza adiacente il mercato coperto. Poi ci fu la pale-

Pietro MARAZZITA Libero

campionato. Approdammo in serie D con alti e bassi e fummo integrati in serie C nel campionato 2005/2006, a completamento del torneo regionale in difficoltà per mancanza di iscritti. Nel campionato successivo la svolta decisiva, si rinuncia al torneo di serie D e si riparte dalla prima divisione con il chiaro intento di fare bene. L’arrivo di Monteleone della squadra cambia definitivamente il modo di pensare, lavorando affinché i risultati non fossero più legati alla bravura dei singoli ma alla forza del collettivo. Per il futuro continua Macrì - abbiamo già i nomi degli atleti che, con la loro entrata, adeguerà l’organico alla nuova categoria».

IL SINDACO

Ceravolo assicura: «Faremo di tutto per terminare i lavori del palazzetto»

C’era anche il sindaco Ceravolo con gli assessori Lainà e Gaudino sugli spalti a tifare per la propria squadra in questa ultima di campionato. «E’ indubbio - esordisce Ceravolo - che sapessi degli ottimi risultati della squadra, essendone informato partita dopo partita e che l’esito dell’incontro con il Lamezia non avrebbe intaccato minimamente il valore della stagione per il Laureana.Certo - prosegue Ceravolo - la promozione in Serie C assume un valore di portata storica per il nostro centro ed il Comune non poteva assolutamente mancare in una occasione come questa.Questo ci impone un impegno maggiore nei confronti di questi ragazzi, facendo di tutto affinché i lavori del palazzetto dello sport siano conclusi in tempo per il prossimo campionato.Poi l’entusiasmo per la partita mi ha fatto vivere l’incontro da tifoso, riportandomi indietro con la memoria quando giovane mi ritrovavo ad essere un modesto alzatore. Un plauso va ai tifosi che hanno dimostrato grande civiltà,educazione e correttezza cosa di cui ne ero certo».


promozione volley laureana