Page 1

MARTEDÌ 12 febbraio 2008

33

calabria

ora

P I A N A

La “P. Ragone” inaugura un laboratorio musicale

PALMI

Ospedale in prima linea per la Giornata del malato

Per l’ospedale “F. Pentimalli” di Palmi, è ormai consuetudine celebrare la giornata mondiale del malato. Così è accaduto anche ieri, nel corso di una commemorazione toccante e sentita, che si è svolta su iniziativa e grazie allo sforzo congiunto del cappellano Vittorio Castagna, del primario del reparto di Medicina d'urgenza, Vincenzo Tedesco, e con il contributo di tutto il personale meIl sindaco ha dico e paramedico. elogiato i ragazzi Dopo il saluto del cappellano, il parroco della concattedrale, mons. Silvio Mesie ha lanciato ti, ha presieduto la santa messa all’interun appello no del reparto, ribadendo che «il cristiaalle famiglie no non deve mai scoraggiarsi e donare il suo impegno nella società, specialmente nelle loro capacità. quando si presta servizio agli ammalati». Ma il primo cittadino si è Essendo la commemorazione strettasoffermato soprattutto sul mente legata al culto della Madonna di ruolo e sul compito a cui la Lourdes, è stato quindi fatto dono alfamiglia di ognuno questi l’ospedale di una statua raffigurante tale “piccoli maestri” è chiamaVergine, alta 120 cm, benedetta da don ta ad assolvere. Castagna e dedicata alla memoria del «Supportateli in tutto e dottore Elio Attinà, mancato nel dicemIl taglio del nastro della presidente Ciccone e del sindaco Ceravolo per tutto - ha detto rivolto bre 2006, che per anni ha lavorato nel reai genitori delle giovani parto di Medicina d’urgenza con dedizioseno al Consiglio regiona- so di avviare questa im- promesse - noi abbiamo ne e generosità. La scelta della data dato i locali e moltissimi le, che ha permesso alla portante attività». dell’11 febbraio è altamente simbolica, Il sindaco del paese, dal strumenti, ma restiamo, Calabria di avere una legpoiché rige, per la prima volta nella canto suo, ha avuto parole comunque, attenti ad ogni corre l’annisua storia, che favorisce ed di elogio per i maestri e per eventuale esigenza perché versario aiuta iniziative bandistiche i ragazzi, verso i quali ha - ha proseguito il primo dell’apparie orchestrali, «come quelle rivolto la sua gratitudine e cittadino - l’amministrazione della che oggi ci hanno permes- ha espresso piena fiducia zione alla stregua di tutti i Madonna di componenti dell’associaLourdes alzione, vuole che questo la pastorella progetto cresca e realizzi Bernadette tutte le sue potenzialità». Soubirous, L’inaugurazione si è conche in seclusa quind in festa e diguito a quevertimento, con tutto il sto miracopubblico e le autorità preloso evento senti che si sono riuniti inintraprende sieme per il taglio della la via della grande torta offerta come Gaudio, don Castagna, mons. Misiti,Tedesco e la statua santità augurio da una nota pa(quest’anno sticceria del posto, raffiguse ne festeggia il 150° anniversario). Nel rante il logo dell’associatempo, come tutti sanno, Lourdes è divezione Ragone. nuta meta di innumerevoli pellegrinaggi, speranze e sorprendenti guarigioni, SALVATORE LAROCCA L’on. Nucera con Ceravolo, Laruffa e Ciccone al taglio della torta tanto che oggi è considerata l’indiscussa piana@calabriaora.it patria del malato, la città nella quale, tra le altre cose, sono in attività numerose associazioni cattoliche. molochio Alla commemorazione dell’ospedale di Palmi era presente il primo cittadino della città, Ennio Gaudio, e alcuni altri componenti della giunta comunale. «Invito tutti a non scoraggiarsi e anzi Una sentita omelia e l’inaugurazio- grini mariani, sito proprio accanto al ad impegnarsi il più possibile perché la luogo di culto, ha presenziato alne della Casa del pellegrino. situazione locale migliori – ha dichiarato Con questi due eventi Molochio, che l’evento assieme al sindaco del paese, il primo cittadino –. Ad ogni modo, è vanta uno dei più antichi santuari ita- Beniamino Alessio. Il centro offrirà chiaro che garantisco la mia vicinanza e liani dedicati alla Madonna di Lour- vitto e alloggio, nella speranza di forla mia partecipazione attiva affinché a des, ieri ha festeggiato la ricorrenza nire una soluzione a quanti trovavano Palmi e nella Piana ci sia un adeguato del 150° anniversario dell’apparizione difficolservizio sanitario». tosa la della Vergine a Bernadette. Alla fine della celebrazione eucaristica, Il paese ha trascorso un intero po- permaTedesco ha inoltre ribadito «la vicinanza meriggio, che a dire il vero si è pro- nenza a di tutto il personale agli ammalati che tratto fino a sera, dedicato alla spiri- Molovengono ricoverati», senza dimenticare chio per tualità e alla carità. di sottolineare anche le mille difficoltà Una lunga processione, composta di visitare il che spesso incontra chi presta il servizio cittadini molochiesi e da tanta altra luogo sae che non dipendono dalla propria volongente accorsa dai centri del compren- cro e rentà. sorio, ha portato per le vie la statua dere così L’evento si è concluso con la lettura del Santissimo, tra delicati canti ma- omaggio della pergamena giunta dal Vaticano e in alla Mariani e solenni preghiere. cui i papa Benedetto XVI stende la sua La marcia si è arrestata quindi di donna di Il santuario della Madonna di Lourdes benedizione sull’ospedale e su quanti, a fronte alla Chiesa del Convento, con Lourdes. vario titolo, vi lavorano e lo frequentano, la benedizione della statua da parte Come per la lodevole iniziativa celebrata ieri. del prete della comunità di Molochio, specificato da don Nino, nelle intenLa giornata mondiale del malato è un lo stimato don Nino. Alla emozionan- zioni dei frati Cappuccini del santuaanniversario che negli anni, viene avverte funzione religiosa, concelebrata da rio si tratta di una «sala per evangeliztito sempre più come una ricorrenza impiù sacerdoti, è seguita una breve fiac- zare». portante nella Piana, da sfruttare nel senAssente il vescovo della Diocesi di colata lungo le strade principali, che so positivo del termine, per promuovere ha contribuito a rendere più suggesti- Oppido-Palmi, che avrebbe dovuto cela cultura della cura e della solidarietà, lebrare la santa messa ma per un imva l’atmosfera della festa sacra. per ribadire l’essenzialità del rapporto Non meno partecipato è stato il mo- pedimento non ha potuto essere premedico e paziente e, non in ultimo, per mento del taglio del nastro del ricove- sente. offrire un momento lieto e di spensieraAl termine della giornata, i festegro per i pellegrini mariani. Il rettore tezza a chi vive all’ombra della sofferendel santuario, padre Benigno Morabi- giamenti si sono conclusi con un rinza. to, fervente sostenitore della realizza- fresco. fra. pug. zione del centro per accogliere i pelleFRANCESCA PUGLIESE

Laureana, l’associazione si sposta all’ex convento LAUREANA Grosso successo all’inaugurazione del laboratorio musicale dell’associazione culturale “Paolo Ragone”. Vista la massiccia partecipazione del pubblico, molto più numeroso di quanto gli organizzatori stessi si aspettassero, si è dovuto aprire un’ala chiusa del bellissimo palazzo dell’ex convento, sede dell’associazione musicale, per poter contenere tutta la gente accorsa per assistere all’evento. Dunque, già nel pomeriggio, verso le 18, via Belvedere era completamente affollata. Nell’antica costruzione dell’ ex convento, ristrutturato a cura dell’Amministrazione comunale guidata da Mimmo Ceravolo e destinato ad essere il cuore di tutte le attività culturali della cittadina, si è così svolto il sentito atto simbolico del taglio del nastro, a sancire l’inizio, dopo meno tre mesi dalla sua costituzione, del laboratorio musicale dell’associazione Ragone. E’ toccato al sindaco Ceravolo, insieme alla presidente dell’associazione Santa Ciccone, il taglio del nastro tricolore che formalizza tale apertura. Il tutto si è svolto sotto gli occhi attenti dei giovani musicisti, pronti a rispondere al primo movimento del maestro Managò, acclamato, come al solito, sia dai ragazzi che da tutti i presenti per la straordinaria capacità dimostrata e ribadita ad ogni occasione, di guidare i “suoi” nelle esibizioni più virtuose. Da parte di tutti, sono state pronunciate parole di grande apprezzamento per l’ottimo lavoro svolto in così breve tempo dall’associazione. «Ho sempre creduto in questo progetto - ha dichiarato la Ciccone, che oltre ad essere presidente dell’associazione è anche vicaria della scuola Media “GB Marzano” - ma davvero non credevo, pur sperandoci, che avremmo assistito così presto ad una esibizione dei nostri ragazzi». L’on. Giovanni Nucera, interventuto, ha voluto ricordare il suo impegno, in

Ceravolo e la Ciccone, presidente dell’associazione hanno tagliato il nastro

La “Casa” dei pellegrini mariani apre le porte

piana@calabriaora.it


inaugurazione laboratorio musicale  
Advertisement
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you