Page 1

Sistema Fashion N° Preview 2017

materiali - tecnologie - lavorazioni - servizi

Pelle: texture is gleam!


editoriale

Quando il Sistema è Fashion

L

a “moda”, uno scenario suggestivo, ammirato, invidiato, amato, nella esteriorità scintillante delle sfilate, nelle evocative creazioni stilistiche, nei folgoranti cromatismi dei colori, nei suggerimenti dei futuri percorsi formali, nella corposa bellezza di lavorazioni ar tigianali. Ma la moda non è solo estro e creatività, dietro ogni proposta, dietro ogni collezione, c’è un duro impegno professionale, a volte massacrante, di una moltitudine di attitudini che devono quotidianamente misurar si e superare problematiche operative diverse: dalle fasi produttive alla logistica, alla ricerca e sviluppo, al confezionamento, alla sostenibilità, alle tecnologie informatiche, alla conoscenza e selezione dei materiali. Un “ sistema “ di grande complessità, dove management e superspecializzazioni si incontrano con quelle abilità manuali che sono un prezioso patrimonio del nostro Paese. L’Italia è infatti la terra di elezione per la realizzazione dei vari prodotti del fashion, ambientazione che attira le griffe di tutto il mondo. Ecco perché SISTEMA FASHION, una rivista dedicata a tutti gli aspetti e a tutti gli addetti del ciclo produttivo integrato di questo compar to di attività.

3 - Sistema Fashion - N° Preview


SISTEMA FASHION Sistema Fashion è una rivista dedicata a tutti coloro che operano nei diversi settori del processo produttivo delle Griffe di moda: - Ufficio Stile - Direttore Stabilimento - Responsabile Ufficio Prodotto - Responsabile Modelleria - Responsabile Industrializzazione e Ingegneria Prodotto - Responsabile Ufficio Ricerca e Sviluppo - Responsabile Acquisti - Responsabile Pianificazione Produzione - Responsabile Taglio Pelle e Pregiato - Responsabile Magazzino - Responsabile Information Technologies - Responsabile Servizi Generali - Responsabile Ambiente Con una tiratura di oltre 8.000 copie, la rivista viene inviata a più di 5.000 addetti presenti nella nostra aggiornata mailing list e distribuita nelle principali Fiere di settore (Linea Pelle, Milano Unica, etc.) Nel grande formato 234 x 300 mm su carta patinata e una frequenza trimestrale di quattro numeri/anno (uscite 1° Marzo, 1° Giugno, 1° Settembre, 1° Dicembre) ai quali si aggiunge lo Speciale GREEN FASHION, il Repertorio dei prodotti e tecnologie ecosostenibili per la moda, costituisce un importante supporto informativo su tutti gli aspetti della produzione: dai materiali alle lavorazioni, dal packaging agli accessori, dalla logistica ai sistemi gestionali, dalla qualità all’ambiente. Finalmente ora, tutte le imprese che hanno nel fashion il loro mercato di riferimento possono promuoversi nei confronti delle maisons con un media veramente mirato ad un prezzo di lancio promozionale.

4 - Sistema Fashion - N° Preview


LISTINO PUBBLICITA’ Prima di Copertina (195 x 191 mm)

€ 3.000,00

Prima di Copertina con Pubbliredazionale di 2 Pagine

€ 4.500,00

Pagina Intera (234 x 300 mm)

€ 1.000,00

Pagina Standard (128 x 170 mm)

€ 650,00

Mezza Pagina Orizzontale (195 x 118 mm)

€ 600,00

PROMOZIONE EARLY BIRD Programmazione su tutti e 4 i Numeri

Sconto 40%

PROMOZIONE 1° NUMERO 2017 Promozione Start formula A Offerta per spazi pubblicitari tabellari

Sconto 50%

Promozione Start formula B € 1.200,00 Pagina Pubblicitaria Intera + 2 Pagine di Presentazione Azienda/Prodotto Promozione Start formula C € 850,00 Pagina Pubblicitaria Intera + 1 Pagina di Presentazione Azienda/Prodotto

Società Editrice Pubblindustria Srl 56121 Pisa – Italy – Via Chiassatello, 100 – Corte SANAC – Ph. +39 (0)50 49 490 – Fax +39 (0)50 60 69 800 web: www.sistemafashion.it

5 - Sistema Fashion - N° Preview


sommario Panorama

8

Nuovo Stabilimento Tod’s ad Arquata Nuovo Polo logistico di Amazon Nuoce all’ambiente il consumismo nel fashion

Focus

10

Burberry, ricerca e sviluppo Raw Material Armani, il percorso degli accessori Sandro Ferrone: Tracciabilità fast fashion

Lavorazioni

14

MetalPlus, l’arte dei metalli Pelletteria Giancarlo, il mondo dei portafogli Interfustelle: tutto un altro taglio!

Materiali

21

Grado Zero Espace, tessuti di ortica Gruppo Mastrotto, il tatto setoso del Nabuck Pelle: Texture is gleam!

6 - Sistema Fashion - N° Preview


Componenti

30

Airily, a misura di cliente Mezzamela, profili di passamaneria Ars Florence, creazioni esclusive

Sistemi Gestionali

39

Lotto Sport Italia, la gestione Omnichannel con Venistar Var Prime, l’ERP Nantex

Packaging

46

Bartoli Packaging, progettualità creativa DxG Packaging, soluzioni raffinate

Logistica

52

Ambrosiano Group Fashion Alliance, partnership BG Group-Codetex Interline, abbigliamento su strada

Green Fashion

58

TenCate, l’ecostampa tessile L’ecopelle dal riciclo del thè Tessuti dagli scarti vegetali

7 - Sistema Fashion - N° Preview


panorama

Nuovo stabilimento Tod’s ad Arquata

<<Consegniamo questi rendering della nostra nuova fabbrica di Arquata del Tronto al sindaco Aleandro Petrucci con l’impegno di consegnargli lo stabilimento, chiavi in mano, entro un anno>>. Così ha esordito Diego Della Valle, affiancato dal fratello Andrea e dal commissario straordinario per la ricostruzione Vasco Errani, consegnando al sindaco della martoriata Arquata il quadro raffigurante la fabbrica per la quale il Gruppo Tod’s investirà 5 milioni di euro e che, negli auspici, dovrà essere pronta entro il dicembre 2017. L’azienda si sviluppa su 2.000 metri quadrati di superficie, ricalca da vicino la struttura dello stabilimento Tod’s di Casette d’Ete e consentirà di dare occupazione a 100 persone, provenienti in larga parte da Arquata e dalle zone limitrofe colpite dal terremoto per i quali sono ancora in corso le selezioni e che avranno una formazione nello stabilimento di Comunanza. La presentazione del progetto della nuova azienda è avvenuta nel quartier generale della Tod’s, di fronte a una platea composta da molti cittadini di Arquata, giovani che quasi

sicuramente troveranno lavoro nel nuovo stabilimento.Vicino a loro un nutrito gruppo di dipendenti dei vari stabilimenti della Tod’s. Un punto da parte di Della Valle è stato ribadito più e più volte: è importante che la strada tracciata dal gruppo Tod’s venga seguita da tanti altri imprenditori per ridare futuro di speranze alle zone colpite dal terremoto.

Nuovo Polo logistico di Amazon Con una superficie di 100 mila metri quadrati ed un investimento di 65 milioni di euro, Amazon aprirà a Larizzate, in un’area industriale vicina al casello autostradale di Vercelli, un nuovo polo logistico. L’impianto si affiancherà al centro di

distribuzione già attivo a Castel San Giovanni (Piacenza) e a quello in corso di costruzione a Passo Corese (Rieti). Dal 2015 inoltre, è in piena operatività il servizio clienti Prime Now nel centro distribuzione di Milano. La nuova realizzazione di Vercelli creerà, secondo il colosso dell’ecommerce, 600 nuovi posti di lavoro a pieno regime.

8 - Sistema Fashion - N° Preview

Fashion: il consumismo nuoce all’ambiente Una ricerca pubblicata da Greenpeace Germania evidenzia le gravi conseguenze sull'ambiente dell'eccessivo consumo dei capi d'abbigliamento. <<Difficile resistere alla tentazione di un buon affare - afferma Giuseppe Ungherese, responsabile Campagna Inquinamento di Greenpeace - ma l'offerta di prodotti a basso costo fa sì che consumiamo e produciamo rifiuti a un ritmo più elevato di quello che il nostro pianeta può sostenere>>. Sotto accusa le sostanze chimiche usate dall'industria tessile, che inquinano fiumi e oceani, e le elevate quantità di pesticidi impiegati nelle piantagioni di cotone, che contaminano le terre agricole o le sottraggono alla produzione di alimenti. Uno dei costi maggiori per il pianeta viene però dall'uso di fibre sintetiche: il poliestere, in particolare, emette quasi 3 volte più CO2 nel suo ciclo di vita rispetto al cotone. Presente già nel 60% dell'abbigliamento. <<In media - si legge nel rapporto - una persona acquista il 60% in più di prodotti d'abbigliamento ogni anno e la loro durata media si è dimezzata rispetto a 15 anni fa, producendo montagne di rifiuti tessili. La produzione di vestiti è raddoppiata dal 2000 al 2014, con le vendite passate da 1.000 miliardi di dollari nel 2002 a 1.800 miliardi nel 2015. Si prevede che nel 2025 arrivino a 2.100 miliardi di dollari>>.


company report

Il software gestionale per le aziende del Fashion La produzione in ambito Moda è un settore stimolante che si muove velocemente. Questo potrebbe voler dire anche rischiare di bloccarsi e quindi di sprecare troppo tempo in assenza della giusta organizzazione e di adeguati strumenti. Le operazioni quotidiane e quelle di business sono necessarie, ma rischiano di allontanarti dai tuoi veri obiettivi. Rivedere i report e programmare le consegne è necessario, ma non deve distoglierti dal pianificare una strategia per la tua azienda. A colpo d’occhio la lista completa delle attività da gestire può essere scoraggiante: la creazione di un concept per le nuove collezioni, le attività di ricerca fornitori e materiali, la produzione, le campagne commerciali, gli ordini, la pianificazione delle stagioni di vendita e molto altro ancora. Come può un team portare avanti tutte queste attività senza uno strumento adeguato? L’introduzione di un software gestionale in azienda consente di: tenere traccia di tutti i processi, automatizzare i cambiamenti, ottimizzare i tempi di produzione, migliorare il controllo, avendo così più tempo da dedicare a stile e pianificazione. Pebblestone|Fashion è l’ERP con funzionalità specifiche per le aziende del fashion:

Gestione semplificata per taglia, colore e modello Gestione collezioni PDM & PLM Management stagionale con supporto controllato delle consegne Gestione delle vendite, degli ordini e controllo dell’inventario Insight e analisi di supporto ai processi decisionali Pebblestone| Fashion è la principale soluzione software per le aziende della Moda dal 1994. Oltre 10.000 utenti al giorno in più di 600 aziende in 39 paesi hanno già scelto Pebblestone|Fashion come loro soluzione software. Projest opera dal 1998 nel settore della consulenza per la gestione aziendale, in par ticolare nell’area dell’ingegneria dei sistemi informativi, dello sviluppo di software applicativi e della automazione dei processi aziendali. La nostra innata passione per l’innovazione tecnologica ci spinge ogni giorno a studiare per i nostri clienti applicazioni e soluzioni funzionali al superamento di problemi pratici, all’ottimizzazione delle procedure, alla scelta di strategie operative per raggiungere gli obiettivi di business.

Projest Spa Via Giuseppe Valentini, 14 - 59100 Prato - Tel. 055 27 11 9 - email: info@projest.com web: www.projest.com

9 - Sistema Fashion - N° Preview


focus

Tracciabilità fast fashion Sandro Ferrone - Micro-collezioni flash che si rinnovano ogni settima, grazie alla disponibilità di dati freschi e continuativi, raccolti grazie alla tecnologia RFID che traccia i 2 milioni di capi prodotti e movimentati

N

ato nel primo dopoguerra come attività di commercio di tessuti il fashion brand Sandro Ferrone produce ed esporta in tutto il mondo ogni anno circa 2 milioni di capi, ed è presente con oltre 100 punti vendita monomarca in Italia, a cui si aggiunge un numero sempre crescente di selezionati negozi multimarca, con un

preciso posizionamento nel mercato dell’abbigliamento. Rivolgendosi esclusivamente alla clientela femminile di ogni fascia di età e taglia grazie ai due marchi SANDRO FERRONE e SWEET SIZE, l’azienda adotta come canali distributivi la vendita diretta ai negozi sia di proprietà che in franchising, forniti dai magazzini principali

di Roma e Bologna, cui si affianca con un ruolo sempre più incisivo del canale web che permette di approcciare agevolmente mercati lontani, come il Messico e l’Argentina. Alla base del successo dell’azienda troviamo una filosofia imprenditoriale ed un business model chiari e definiti, ispirati alla grande distribuzione: un sistema fast fashion, dove tutto accade in velocità e con i tempi ravvicinati rispetto alle esigenze del mercato. Nella proposta stagionale ad esempio, il 60% dei capi ruota continuamente, assicurando ricorrenti novità per i consumer e un’ottimizzazione del magazzino del punto vendita, tanto che a fine stagione quest’ultimo non registra mai una rimanenza superiore al 5% del volume di merci acquistate. Rispetto al modello tradizionale di due collezioni annue, Sandro Ferrone introduce il concetto di “collezioni vive”, prodotte, distribuite e vendute con la stessa rapidità con cui si modificano gli atteggiamenti e i comportamenti del mercato: i consumer sanno che il brand rinnova l’offerta ogni settimana e visitano spesso i punti vendita, almeno

12 - Sistema Fashion - N° Preview

12 volte l’anno rispetto alle 4 della concorrenza. Una impostazione che si basa su questi punti: collezione base di 800 modelli, equilibrio qualità/prezzo, riassortimento in tempo reale dei modelli più venduti, forniture di piccoli flash ai retailer con cadenza settimanale, riducendo così il rischio d’invenduto del prodotto nel p.v., e timing d’acquisto studiato per ottimizzare le rimanenze di magazzino. Per assecondare ogni giorno simili dinamiche ed aspettative della clientela femminile viene adottata una catena di distribuzione lineare e immediata, dal produttore al consumatore senza intermediari: la costante ricerca della clientela di nuove idee, nuove emozioni e nuove sensazioni è premiata e soddisfatta solamente se tutto segue un percorso perfetto che va dalla genialità degli stilisti al confezionamento dei capi, dalla logistica alla gestione del magazzino e spedizione ai retailer: ed è proprio in quest’ultimo anello del percorso distributivo che si inserisce la soluzione tecnologica, realizzata da Maestrale Information Technology e basata su sistemi RFID firmati


focus

RFID Global: semplificare le fasi di che di business intelligence. spedizione della merce e di gestione L’applicazione del tag RFID per la tracciabilità interessa non solo i capi delle stesse. di abbigliamento, ma anche gli acSoluzione RFID: tracciare i capi cessori che rappresentano circa il per disporre di informazioni fre- 5% del totale della merce. Risultati e benefici raggiunti, possibili sche Nata per rispondere a simili aspet- evoluzioni future. Dopo i primi test tative lean, la soluzione tecnologica è introdotta nel magazzino centrale di Roma, cuore della distribuzione del brand Ferrone: 1) dopo aver confezionato i capi, i fasonisti stampano ed applicano il tag RFID adesivo sul cartellino del capo: quest’operazione, resa possibile dal reader RFID incorporato nella stampante, permette così di battezzare il tag, associandone il codice identificativo univoco al capo tramite l’interfaccia al data base Web; nel caso di piccoli fasonisti, non dotati di stampante RFID, è Ferrone stesso che provvede alla stampa delle etichette RFID, inviate assieme all’ordine per il confezionamento a detti fasonisti dedicati soprattutto alla messa a 2) una volta confezionati, i capi punto del varco RFID, la soluzione sono spediti al magazzino centrale è pienamente funzionante per gedi Roma dotati di una propria ed stire la movimentazione dei 2 milioni di capi ed accessori firmati e ha univoca identità elettronica 3) il magazzino centrale di Fer- generato gli esiti attesi: rispetto al precedente conrone a Roma traccia in automatico e massivamente tramite il varco testo, quando i capi erano tracciati RFID la merce venduta ed in uscita, con il barcode, la soluzione RFID diretta cioè nei vari store (scarico di realizzata da Maestrale ha permesso di ridurre il numero addetti alle spemagazzino). La possibilità di disporre di informa- dizioni, passando da 18 agli attuali 6; zioni e dati freschi ed in tempo le persone sono state formate ed reale della merce in uscita verso i occupate per potenziare il servizio punti-vendita permette di gestire in dell’area vendita; la tracciabilità automatica e modo accurato il replenishment, con possibilità di elaborare statisti- massiva dei capi ed accessori da

13 - Sistema Fashion - N° Preview

parte del varco RFID ha poi generato anche un abbattimento dei tempi, passando dai precedenti 10 minuti circa agli attuali 6 / 7 secondi (per 100 capi), con un tasso di rilevazione di circa il 99%; infine, grazie al codice identificativo univoco che profila ogni singolo prodotto, la soluzione RFID permette di gestire in modo più minuzioso e preciso la tipologia della merce in uscita verso i punti vendita, conoscendo ad esempio colore e taglia di ogni capo. Nel futuro Ferrone prevede di ampliare ulteriormente la soluzione RFID, dotando tutti i fasonisti che confezionano i suoi capi della stampante, affinché siano autonomi nell’apporre il tag RFID sul cartellino del capo o dell’accessorio. <<Ci stiamo organizzando per aprire un nuovo centro distributivo a Bologna>> precisa Danilo Atanasio, responsabile marketing in Sandro Ferrone <<con una metratura adeguata per fornire celermente l’area centro – nord dell’Italia: la soluzione RFID sarà estesa alla nuova location anche per gestire le vendite dirette, ossia di coloro che ritirano le merci direttamente presso il nostro centro. La rapidità di simili operazioni di vendita, quando in pochi minuti sono visionate e confermate dall’acquirente grosse quantità di prodotti, richiede infatti un supporto tecnologico altrettanto veloce ed affidabile come l’RFID>>.


lavorazioni

Tutto un altro taglio! Interfustelle - Realizzate con materiali di prima qualità, le fustelle vengono prodotte con trattamenti particolari per il taglio e la precisione, e per assicurare una maggior durata nel tempo

I

nterfustelle nasce 25 anni fa come azienda artigianale, ma nel corso degli anni, grazie all’esperienza trentennale del suo fondatore e ad un bel lavoro di squadra, si sviluppa e si conferma nel settore, inserendo nuove tecnologie e materiali innovativi.Tuttavia, pur aggiornandosi costantemente, le fustelle proposte restano legate alla tradizione, facendo di questo il punto forza dell’azienda. Realizzate con materiali di prima qualità, le fustelle vengono prodotte con trattamenti particolari per il taglio e per la precisione e per aver maggior durata nel tempo. Per la progettazione, il disegno ed il taglio la società si avvale del sistema computerizzato CAD – CAM. Il disegno CAD- CAM è il fiore all’occhiello della produzione che, oltre a realizzare progetti interni, permette di importare disegni e progetti forniti dal cliente e, in caso di necessità, modificarli o migliorarli. Interfustelle, infatti, è in grado di soddisfare qualsiasi esigenza e desiderio, grazie alla sua grande dinamicità e velocita di progettare e sviluppare nuove idee. Le campio-

nature per le lavorazioni laser, ad esempio, sono prodotte nel giro di 24 ore e spesso l’intera produzione si concretizza molto velocemente, permettendo in questo modo ai clienti di fronteggiare ogni possibile

18 - Sistema Fashion - N° Preview

emergenza che dovesse verificarsi. Il cuore dell’intera struttura è sicuramente il team che vanta una spina dorsale di operai e artigiani specializzati nella realizzazione dei prodotti, siano essi fustelle di taglio


lavorazioni

consente (ed è consigliato e necessario) per ottenere la massima precisione nella piazzatura dei ripieni e degli accessori. Grazie al taglio laser, invece, mediante dei Fibra2000watt, la lavorazione ed il taglio sono eseguiti con massima precisione ed alta velocità. Con questa tipologia di taglio si possono realizzare piccoli oggetti ad altissima precisione, con l’uso di metalli come: ottone, alluminio, acciaio armonico ed inox, lavorando tradizionale o fustelle di precisione. precisione dei particolari durante il in ossigeno e/o azoto. E in un settore in cui è spesso diffi- taglio. La lavorazione e incisione del Lexan cile dare forma alle nuove idee, In- L’uso di un impianto di ritrancio e Vetronite a pantografo permette terfustelle continua ad accrescere il numero delle nuove lavorazioni proprio per la sua abilità a concretizzare i nuovi progetti. Grazie alle fustelle di precisione è possibile garantire al cliente precisione ed esattezza millimetrica durante la lavorazione, per arrivare ad ottenere un risultato finale eccellente. Questo particolare prodotto viene realizzato in alluminio e acciaio temperato (miglior acciaio presente nel mercato europeo) per favorirne la durata nel tempo e la altresì, di ottenere oggetti di ottima qualità. Interfustelle, inoltre, opera lavorazione su pelli, tessuti e sintetici, come la traforatura di quadranti e la lavorazione di frange, anche di grandi dimensioni mediante un macchinario di propria realizzazione, che sviluppa 450 tonnellate di pressione con pistone oleodinamicom con piano di lavoro 700×700.

19 - Sistema Fashion - N° Preview


componenti

A misura del cliente Airily - Tante soluzioni innovative e tecnologicamente avanzate, che rispondono a pieno alle più complesse esigenze del variegato comparto della moda, da quasi quarant’anni

N

egli anni 80, quando la moda influenzava prepotentemente il settore dei calzifici, nacque la Airily che si specializzò nel progettare, realizzare e applicare su collant e calze: strass, flock, ricami, passamaneria, etc. Fu una conseguenza naturale, sfruttando la capacità e le qualità dei prodotti, entrare negli altri settori del tessile. Sorsero così i reparti dedicati al ricamo e alla serigrafia, ai quali si aggiunse ben presto l’uso

di nuove tecnologie come l’alta frequenza e gli ultrasuoni, che negli ultimi anni sono stati affiancati dal reparto laser e da quello della stampa digitale su cotone, seta e poliestere. Infine, è stata la volta della produzione di pietre personalizzabili termoadesive e da cucire in resina bicomponente. Alla progettazione, importante ramo aziendale, è dedicato un apposito ufficio che opera sia per realizzare le nuove idee di Airily che

30 - Sistema Fashion - N° Preview


lavorazioni

gliamento. Nella produzione di transfer serigrafici l’azienda è specializzata per la realizzazione di prodotti da applicare sui nuovi tessuti tecnici e molto elastici usati nel campo sportivo agonistico. Ma l’ultima specializzazione in casa Airily è la produzione di ferretti “wireless”, in sostituzione di quelli classici in metallo, per i quali ha depositato domanda di brevetto. Si tratta di ferretti termoadesivi, più morbidi e di più facile applicazione, per l’applicazione a caldo sui reggiseni. Ma questo articolo, oltre ad avere una funzione di morbido sostegno, se applicato all’esterno, può avere anche una funzione estetica perché si può stampare in tutti i colori e diper soddisfare le richieste di quasi tagli e incisione a laser, per un risulsegni. tutte le grandi firme della moda con tato di estrema precisione, prerogativa essenziale nel campo della cui e per cui Airily collabora. Le persone predisposte a questo nobilitazione dei tessuti e dell’abbiufficio, infatti, lavorano in stretta collaborazione con i clienti per la creazione e il miglioramento dei nuovi prodotti con l’uso delle moderne tecnologie, ed ultimamente anche con l’uso della manualità per creare prodotti unici ed esclusivi, tutti rigorosamente “made in Italy“ É nato così “gel 3D light stones“ in resina leggerissima, da cucire o da termoadesivare. Queste soluzioni possono essere usate non solo nell’abbigliamento ma anche nella bigiotteria, nella calzatura e negli accessori. Vien da sè l’impiego di diverse tecniche e materiali, per realizzare disegni con differenti effetti quali stampa con silicone, applicazioni a transfer anche in sughero e legno,

31 - Sistema Fashion - N° Preview


company report

Siamo consumatori esigenti! E allora che fare? Pretendere che il prodotto sia tracciabile attraverso l’etichetta, avere la garanzia che tutte le materie utilizzate per la produzione dello stesso, siano di qualità e sicure. Consigliare all’amico quella determinata azienda perché ha una visione ambientale ossia produce rispettando l’ambiente. Privilegiare i prodotti che “raccontano” i territori dai quali provengono. In caso di prodotto ordinato, riceverlo in tempi adeguati. Poter usufruire del servizio assistenza per la sostituzione del prodotto mal funzionante. Riassumendo, pretendere qualità di prodotto e di servizio! Sì, oggi il Consumatore impone di fatto all’azienda un percorso obbligatorio, che per essere competitiva sul mercato non può ignorare quella che in termini tecnici si definisce la Voce del Cliente (VOC). Soddisfare la VOC significa mettere in atto strategie di miglioramento aziendale atte a implementare il Sistema Qualità lungo tutto il ciclo di vita del pro-

dotto e quindi intervenire sull’intera filiera attraverso azioni ben pianificate e condivise. Predisporre ad esempio strumenti di verifica lungo la fase di produzione e diffondere una mentalità volta alla riduzione degli sprechi e difetti (che generano ritardi di produzione e quindi costi) porta con se il duplice vantaggio di offrire un prodotto che risponde esattamente alle aspettative del Cliente e nello stesso tempo conduce nella direzione di Filiera Integrata. Dobbiamo inoltre tener presente che nelle filiere dei settori ad alto contenuto artigianale (come ad esempio il settore fashion) la qualità del prodotto dipende sì dalle materie prime ma soprattutto dalle mani di chi lavora. Indispensabile quindi è identificare degli standard affinchè la qualità e l’affidabilità del prodotto realizzato siano inequivocabilmente riconosciute dal Cliente e di conseguenza rappresentino un vantaggio competitivo per l’intera filiera.

«La nostra missione, l’Eccellenza dei tuoi Risultati»

Servizi professionali di formazione e consulenza manageriale per le metodologie di: “Produzione snella” altresì conosciuta come Lean Manufacturing e tesa all'eliminazione continua di ogni forma di spreco; “Eccellenza Operazionale” altresì conosciuta come Six Sigma e volta a migliorare e rendere stabili i risultati aziendali; “Gestione totale della qualità” come strumento proattivo di prevenzione e soluzione dei problemi

EXCENTER S.r.l Via G. Marconi 30 - 50131 Firenze - Tel. 055 7478155 - Fax. 055 5520961 email: info@excenter.it - web: www.excenter.it

33 - Sistema Fashion - N° Preview


company report

Scuola di Moda Vitali dal 1957 La Scuola di Moda Vitali è una delle poche scuole di moda operante in Italia fin dal 1957. I corsi professionali organizzati presso la scuola di moda sono rivolti a chi vuole apprendere tutte quelle conoscenze tecniche e artistiche, di carattere concreto, utili per inserirsi nel mondo della moda, o a coloro che già lavorano nel settore e desiderano riqualificare la loro professionalità. Il Corso Modellista CAD, consente di apprendere tutte quelle conoscenze che consentono un notevole risparmio in fase di produzione, offrendo nel contempo la flessibilità necessaria per adattarsi a un ambito in costante cambiamento; i modellisti hanno così a disposizione più tempo da dedicare al loro compito: la creazione in serie delle collezioni. Grazie ai programmi utilizzati durante il corso, il modellista è in grado di portare sullo schermo le mansioni un

tempo eseguite manualmente e consente il riutilizzo dei dati relativi ai prodotti esistenti di un'azienda per produrre nuovi stili. Questo metodo consente inoltre di ragruppare e semplificare le attività del ciclo di produzione,come la produzione in serie e lo sviluppo delle taglie, che in precedenza richiedevano tempi molto lunghi e avvenivano in modo dispersivo. Da ultimo, la creazione di rapporti tra i pezzi consente ai modellisti un migliore controllo della qualità durante le numerose operazioni di modifica e di verifica dei modelli. L'utilizzo combinato di queste soluzioni significa, per i modellisti, un migliore utilizzo dei dati aziendali esistenti ralativi ai prodotti, e al raggruppamento all'inizio del ciclo delle attività più lunghe e ripetitive, elementi che consentono di dedicare più tempo alla gestione e al perfezionamento della qualità delle collezioni.

Scuola di Moda Vitali Via Belriguardo, 11 - 44121 Ferrara - Tel. 0532209942 - email: info@scuolavitali.it web: www.scuolavitali.com

65- Sistema Fashion - N° Preview


Sistema fashion preview  

Preview primo numero di Sistema Fashion