Issuu on Google+

Dicembre 2004

AIPE

Numero 23

NEWS

Notizie dall’ Associazione Italiana Polistirolo Espanso

Applicazioni Non è certo un’applicazione da grandi volumi ma è un bell’esempio di versatilità. Un tampone di EPS ad alta densità applicato per uno o due giorni sotto lo zoccolo di un cavallo sofferente di laminite (grave malattia del piede, a volte letale) o di ferita alla parte molle del piede, si trasforma in un calco della pianta dello zoccolo. Una volta ritagliata esattamente dal calco la zona corrispondente all’area sofferente, questo viene riapplicato e su di esso si pone un nuovo tampone di EPS. Il calco ritagliato offre un preciso appoggio allo zoccolo, senza caricare la parte malata e lasciandola areata. Il nuovo tampone protegge il tutto e, dopo una decina di giorni, si può riprendere il galoppo .

Veterinaria

Questa tecnica, semplice da attuare ma estremamente acuta nell’individuazione delle possibilità offerte dalle caratteristiche del materiale, è stata sviluppata dal Dr. Steve O’Grady, titolare della Northern Virginia Equine, unendo alla cultura veterinaria la sua precedente decennale esperienza di maniscalco, che ne fa uno dei maggiori esperti nella cura degli zoccoli equini. http://www.equipodiatry .equipodiatry.com http://www .equipodiatry .com

Imballaggio Presso l’ Università statale del Michigan è stato condotto uno studio comparativo sulle capacità di protezione di quattro tipi di imballo nel traspor-

to su camion delle mele. Queste, opportunamente campionate e condizionate, sono state poste in scatole di cartone ondu-


lato in quattro diverse modalità: • A: quattro strati di 30 mele ciascuno, divise da separatori verticali irregolari in cartoncino e separati da cartoncino • B: come A ma con separatori verticali regolari • C: cinque strati di 20 mele ciascuno poste su vassoi stampati di polpa di cellulosa • D: quattro strati di 24 mele ciascuno poste su vassoi stampati di EPS Frutti danneggiati % Danni per frutto Area danneggiata per frutto

A 18 0,19 0,04

B 24 0,43 0,07

Cinque scatole per ciascun tipo di imballo sono state impilate su banco vibrante e sottoposte a due cicli di prova di 180’ simulanti rispettivamente camion con sospensioni a balestra e pneumatiche, secondo ASTM-4169. I danni subiti dai frutti sono stati quantificati secondo le norme USDA (U.S. Department of Agriculture). C D La tabella accanto riporta i risul78 5 tati, che dimostrano la netta supe0,56 0,052 riorità dei vassoi di EPS sulle so0,07 0,01 luzioni alternative.

EPS in Afghanistan La notizia che un’associazione statunitense propone case in pannelli strutturali isolati con EPS per la ricostruzione in Afghanistan può far nascere il sospetto di una sparata pubblicitaria a buon mercato o di una corsa al finanziamento. In realtà, la Federazione degli Scienziati Americani (FAS), promotrice del progetto, è la più antica organizzazione dedicata a contrastare l’uso delle armi nucleari e, più in generale, la proliferazione degli armamenti ed anche a promuovere l’uso responsabile della scienza e della tecnologia. Fondata nel 1945 come “Federazione degli Scienziati Atomici” da ex membri del “Progetto Manhattan”, creatori della bomba atomica, l’associazione è impegnata a portare la prospettiva scientifica nella pubblica educazione e nella discussione politica, attraverso studi, analisi, testimonianze scientificamente qualificate e azioni dirette di pressione e comunicazione. Nel suo progetto, FAS vuole valutare scientificamente ed oggettivamente le più attuali tecnologie costruttive dal punto di vista economico, di caratteristiche di sicurezza, antisismicità, efficienza energetica e sostenibilità ambientale e coerenza con la tradizione costruttiva locale, per indirizzare il soddisfacimento del fabbisogno abitativo nelle situazioni ambientali delle diverse aree del

mondo che, per povertà o a seguito di guerre o calamità naturali, versino in situazioni critiche. Le tre soluzioni finora individuate in base ai criteri suaccennati sono tutte basate sull’uso di EPS (vedi figure ). Dalle analisi finora effettuate esse, rispetto alle diverse alternative esaminate, risultano le più adatte perchè: •Economiche e di veloce costruzione; •Durevoli e di facile manutenzione e ripristino; •Energeticamente efficienti e antisismiche; •Realizzabili con tecnologia e materiali facilmente disponibili o producibili ovunque, senza uso di legname e mano d’opera di particolare qualificazione; •Architettonicamente gradite alla popolazione, consentendo un aspetto identico alle architetture tradizionali locali; http://www .fas.org/main/home.jsp http://www.fas.org/main/home.jsp


Mercato Si è svolta a Roma lo scorso giugno la 7° conferenza internazionale sull’imballaggio in EPS. Accanto ad EUMEPS (European Manufacturers of EPS), erano presenti AMEPS (Asian Manufacturers of EPS), ASAPEX (South American Association of EPS) e AFPR (Alliance of Foam Packaging Recyclers, USA), in rappresentanza praticamente della totalità dei produttori di EPS del mondo. Hanno inoltre partecipato direttamente, oltre ovviamente ad AIPE, ECO-PSE (Francia) ed ANAPE (Spagna), APME e Federchimica, Polimeri Europa, in nome dei produttori di polistirolo espandibile, ed una qualificata rappresentanza di produttori di imballaggi, utilizzatori e produttori di macchine. Questa ampia e diversificata partecipazione ha consentito un’approfondita discussione sull’evoluzione delle tecnologie di produzione e sull’attuale situazione di mercato dell’EPS e del suo recupero e riciclaggio nelle diverse aree del mondo. Per quanto riguarda l’Europa, il problema che emerge più evidente è la situazione di stagnazione o regresso dei consumi di EPS in Germania, UK, Francia e Benelux e, se si guarda al solo settore dell’ imballaggio, generalmente in tutta l’Europa occidentale (vedi ultima figura). Per contro si assiste ad un sostenuto sviluppo nell’Europa orientale. Per questo, il tema della ripercussione sul mercato dell’EPS, e quindi

Moulding the future - EPS nel mondo


sulle strategie dei produttori, dello spostamento della clientela (soprattutto industria elettronica e dell’elettrodomestico) verso l’Europa orientale ed in generale verso i Paesi in via di sviluppo è stato

il più dibattuto. Gli atti della conferenza sono raccolti nel CD “Moulding the future 2004”, disponibile presso l’Associazione.

Informazione Sul sito “Polimerica”, il portale di attualità e notizie dal mondo della plastica, è aperto il canale tematico EPS, realizzato con il contributo di AIPE. In esso si possono trovare tutte le informazioni, le notizie, gli eventi e i “link” riguardanti l’EPS. In specifiche schede sono illustrate le sue caratteristiche fisiche, le tecnologie di lavorazione e di riciclo, il comportamento nelle principali applicazioni, il suo rapporto con l’ambiente e il suo mercato. Naturalmente resta sempre attivo e in continuo ampliamento il sito ufficiale di AIPE, che contiene, tra l’altro, tutte le notizie sulle attività dell’Associazione, le sue pubblicazioni tecniche, gli atti dei convegni, la rassegna stampa cronologica e tutti i numeri di AIPE News. Presso l’Associazione sono inoltre disponibili su CD gli atti del convegno tenuto da AIPE al SAIE

di Bologna lo scorso ottobre. Il tema era l’impiego dell’EPS nell’isolamento delle fondazioni, nella realizzazione di rilevati stradali su terreni a bassa portanza e nel ripristino della viabilità in aree soggette a movimenti franosi. Oltre ad AIPE, sono intervenuti il DISTART dell’università di Bologna, il dipartimento di ingegneria civile dell’ università di Parma e il Servizio Viabilità della Provincia di Parma. Attraverso monografie sulle problematiche generali delle applicazioni , “case histories” ampiamente documentate con foto di cantiere e disegni e la relazione su uno studio teorico svolto dall’ Università di Parma su commissione di AIPE, il convegno ha offerto un’esauriente panoramica su queste applicazioni che, a nostro avviso, stanno diventando un nuovo grande settore per l’ EPS.

AUGURI DA AIPE ! ASSOCIAZIONE ITALIANA POLISTIROLO ESPANSO

VIA M.U. TRAIANO, 7 - 20149 MILANO TEL. 02/33.60.65.29 - FAX 02/33.60.66.04 POSTA ELETTRONICA : “aipe@epsass.it” INDIRIZZO INTERNET: “http://www.epsass.it”


/23