Issuu on Google+

Marzo 2004

Numero 21

AIPE

NEWS

Notizie dall’ Associazione Italiana Polistirolo Espanso

Mercato MERCATO ITALIANO DEL POLISTIROLO ESPANSO (Ton)

BLOCCHI, LASTRE E DERIVATI

EDILIZIA IMBALLAGGIO ALTRI SETTORI APPLICATIVI

2003 46.000 18.000 2.000 66.000

2002 45.000 17.000 2.000 64.000

2001 42.000 16.000 2.000 60.000

2000 40.000 16.000 2.000 58.000

1999 36.000 16.000 0 52.000

1998 32.400 18.000 0 50.400

PREFORMATI

EDILIZIA IMBALLAGGIO ALTRI SETTORI APPLICATIVI*

15.000 45.000 1.500 61.500

14.000 45.000 1.000 60.000

12.000 46.000 1.000 59.000

10.000 46.000 1.000 57.000

10.000 42.000 1.500 53.500

8.400 38.000 1.400 47.800

PERLE SFUSE

EDILIZIA IMBALLAGGIO ALTRI SETTORI APPLICATIVI**

5.000 500 500 6.000

5.000 500 500 6.000

6.000 500 500 7.000

4.000 500 500 5.000

5.000 0 500 5.500

4.800 500 500 5.800

133.500

130.000

126.000

120.000

111.000

104.000

TOTALE *Perle, patatine, truciolo

**Alleggerimento terreni, riempimento poltrone, ecc

Dall’ indagine di AIPE, la produzione italiana di EPS nel 2003 risulta aumentata del 2,6% rispetto all’ anno precedente. Il tasso di crescita continua comunque ad essere in calo nell’ ultimo periodo. La quota del settore edilizio è in costante crescita ed ha guadagnato, in sei anni, 12 punti percentuali rispetto all’ imballaggio. Tasso di crescita della produzione italiana di EPS

Mercato Italiano EPS - 2003 ALTRO 3%

6,7

8,1 5,0

IM BALLAGGIO 48%

EDILIZIA 49%

1999/98

2000/99

2001/00

3,2

2,7

2002/01

2003/02


Geofoam IL Central Artery/Tunnel (CA/T) è considerato la più grande e tecnologicamente complessa sfida nella storia delle realizzazioni stradali in America. Una sopraelevata di sei corsie, che dal 1959 attraversava il centro di Boston, non poteva più sopportare gli attuali 200.000 veicoli giornalieri ed era diventata uno dei punti più congestionati dell’ intera rete autostradale statunitense: 10 ore al giorno di intasamento, con un tasso di incidenti quattro volte la media nazionale e un sovraccosto annuo stimato per incidenti e consumo di carburante di 500 milioni di dollari. Non quantificati erano i costi ambientali e di qualità della vita degli utenti. E’ evidente l’ enorme difficoltà di intervenire con una soluzione radicale nel cuore di una capitale senza fermarne l’ attività. Rapidità di esecuzione, minimo intralcio e garanzia di durata erano di importanza preminente. La Massachusetts Turnpike Authority, mantenendo in attività la vecchia struttura durante i lavori, ha realizzato un attraversamento in tunnel di 8/ 10 corsie, con i collegamenti alla rete autostradale ed all’ aeroporto - complessivamente 7, 8 miglia - utilizzando le tecnologie più sicure, rapide e meno invasive disponibili. Si sono così recuperati anche 260 acri di spazi aperti nella città, 140 acri di parco, utilizzando il terreno di scavo per ricoprire vecchie discariche e, si stima, il 12 % delle emissioni di CO. Per realizzare i terrapieni dei collegamenti e delle 8 rampe di accesso, che nel progetto originario comportavano complesse strutture in calcestruzzo, la cui realizzazione avrebbe causato lavori invasivi e tempi insostenibili, si è fatto ricorso a riempimenti in geofoam EPS, visibili nella figura qui sopra. Così anche i pannelli in calcestruzzo previsti per il tamponamento, sono stati sostituiti con un rivestimento continuo in calcestruzzo spruzzato su un’ opportuna armatura, ancorata all’ EPS (v. figura a lato) secondo una tecnologia elaborata specificamente da Aulson Company di Methuen (MA), in-


sieme con Bechtel/Parsons Brinckerhoff, progettisti e consulenti generali dell’ intera realizzazione. Si tratta della più grande costruzione di questo tipo negli Stati Uniti e alcune rampe sono le più elevate strutture autosostentanti in EPS del mondo (8 metri). La scelta dell’ EPS è stata effettuata sulla base di uno studio di minimizzazione di tempi e costi, risolvendo in modo ottimale i problemi di costruzione in un’ area urbana congestionata e su un substrato estremamente soffice. Ovviamente era necessaria anche un’ assoluta garanzia sulla qualità del lavoro, ma l’ uso del geofoam EPS è negli USA tecnica acquisita nelle grandi opere ed ha già portato il progetto della Salt Lake City Interstate 15 a vincere, nel 2002, l’ OCEA (Outstanding Civil Engineering Achievement ) premio dell’ American Society of Civil Engineers. L’ impiego dell’ EPS in geotecnica (cfr. AIPE NEWS n°15), si va sempre più diffondendo, al posto dei materiali tradizionalmente usati come riempimento e sostegno per ridurre le deformazioni da carico, come corteccia macinata, segatura, torba, ceneri, scorie di fusione, calcestruzzo cellulare, aggregati leggeri, pneumatici triturati. L’ EPS è più di 50 volte più leggero, non assorbe umidità e non degrada. La sua leggerezza riduce significativamente i problemi costruttivi legati ai carichi sui livelli sottostanti e quindi i problemi di assestamento o cedimenti e la sua coibenza quelli dovuti a stress termici. Può inoltre essere scelto della densità più appropriata (che è comunque l’ 1-2% di quella di sabbie, calcestruzzi o rocce) in relazione alla situazione. L’ EPS è usato come riempitivo leggero su terreni cedevoli, per la stabilizzazione dei pendii, nella formazione di barriere di contenimento, per il livellamento e isolamento dei fondi di autostrade, piste automobilistiche e aeronautiche, binari ferroviari, e sotto piste di pattinaggio e serbatoi refrigerati, per eliminare le tensioni da gelo. Un esempio grandioso di vari di questi impieghi è costituito dall’ autodromo di Shangai, costruito da Tilke GmbH Krefelder (www.tilke.de), a cui si riferiscono le figure di questa pagina. Grazie al geofoam EPS, su un terreno un tempo pantanoso, si correranno le gare di F1.


Eventi L’ annuale meeting di EUMEPS, l’ unione delle associazioni dei produttori di EPS dei singoli Paesi europei, si svolgerà quest’ anno in Italia, dal 9 all’ 11 giugno p.v. presso l’ATAHOTEL Villa Pamphili di Roma. L’ iscrizione alla conferenza e la prenotazione alberghiera devono essere effettuate entro il 15 aprile. Per informazioni e registrazioni contattare la Segreteria organizzativa: Daniela Bozzola Studio Bozzola Tel.: +39 02 5468119 / +39 02 5462497 Fax: +39 02 5468347 - e-mail: studio.bozzola@flashnet.it

CONVEGNI E CORSI AIPE 2004 CONVEGNI ITINERANTI

CORSI DI FORMAZIONE PER PROGETTISTI E COSTRUTTORI

Z.E.R.O. consumi La casa in EPS per risparmiare energia COSENZA

Gli edifici a energia Z.E.R.O. Zero Energy Reliable Oasis Costruire con EPS per il rispetto dell’ambiente

HOTEL EXECUTIVE giovedì 15 APRILE ’04

NUORO

ASSOCIAZIONE INDUSTRIALI giovedì 20 MAGGIO ‘04

FIRENZE

HOTEL da definire giovedì 24 GIUGNO ‘04

PARMA

HOTEL da definire giovedì 30 SETTEMBRE ‘04

BARI

MANTOVA

SPORT VILLAGE venerdì 20 FEBBRAIO ‘04

CATANIA

PRESIDENT PARK HOTEL

ACICASTELLO CT

martedì 9 MARZO ’04

TRENTO

GRAND HOTEL TRENTO Via Alfieri, 1

. Tel. 0461

venerdì 9 LUGLIO ’04

PALACE HOTEL giovedì 11 NOVEMBRE ‘04

ALTRI APPUNTAMENTI SAIE – BOLOGNA STAND dal 13 al 17 OTTOBRE 2004 CONVEGNO : I sovrappassi stradali e ferroviari in EPS - 14 OTTOBRE 2004 VARRIALE CONSULTING Corso di formazione per le aziende operanti nel settore trasformazione e vendita EPS (rivolto ad aziende associate e non associate ad AIPE) Venerdì 16 LUGLIO 2004 – HOTEL IBIS VERONA

AIPE ASSOCIAZIONE ITALIANA POLISTIROLO ESPANSO VIA M.U. TRAIANO, 7 - 20149 MILANO TEL. 02/33.60.65.29 - FAX 02/33.60.66.04 POSTA ELETTRONICA: “aipe@epsass.it” INDIRIZZO INTERNET: “http://www.epsass.it”


/21