Page 1

Dicembre 2000

Numero 11

AIPE NEWS Notizie dall’ Associazione Italiana Polistirolo Espanso

Mercato L’ EPS verso il nuovo millennio Tra pochi giorni comincerà, questa volta per dav- quasi il 15%. vero, il terzo millennio e l’ EPS lo affronta con La ripartizione dei consumi per settore d’ impieentusiasmo e in perfetta salute. go nei diversi mercati presenta differenze sostanDa uno studio del CMAI di Houston ( riportato ziali, come mostra il grafico alla pagina seguente. a cura di ECO PSE ) risulta che il consumo mon- I consumi in Europa Occidentale sono per più del diale di EPS nel 1999 è stato di 2,8 milioni di ton- 60 % nel settore edilizio e solo il 32 % in quello nellate, con un aumento del 3,7 % circa Asia Nord Est Asia Sud-Est rispetto all’anno precedente e, per il pros- Consumi mondiali di EPS 1999 (ripartizione percentuale) America Sud M. Oriente simo quadriennio, si prevede un tasso di Europa Orient. Europa Occ. crescita di oltre il 4 % annuo. ex URSS 0,3 Come mostra il grafico qui accanto, il mercato asiatico è il maggior consuma28,3 34,3 tore di EPS, con il 38 % dei consumi mondiali ed una crescita che non mostra ancora segno di plafonamento. Le previsioni di sviluppo 2000-2004 sono + 49 % per il nord (soprattutto Cina) e +5 % per 6,8 il sud. 1,6 2,7 4 Ma particolarmente soddisfacenti, a nostro avviso, sono le previsioni di crescita del 16 dell’ imballaggio. % del mercato più strutturato e maturo dell’ Eu- Nel mercato del Nord Est Asiatico invece, l’ediliropa occidentale, il secondo, con più del 28 % del zia assorbe il 35 % dei consumi, contro il 57 % consumo mondiale. dell’ imballaggio. Lo scarto fra i due settori è meno In terza posizione il Nord America, col 21 % dei sensibile nel Sud Est Asiatico (edilizia 50 % , imconsumi, che attende una crescita 2000-2004 di ballaggio 41%) e nel Nord America (edilizia 42


Ripartizione percentuale dei principali mercati per settore d' impiego 80 70 60

63

57

40

50

50 41

50

42

35

Edilizia Imballaggio

31 27

21

20 10

32

29

30

49 40

8

9

11 5

0 Asia Nord Asia Sud- America Est Est Sud

Europa Occ.

America Nord

Mondo

altro

% e imballaggio 31%). Il complesso delle leggi a protezione dell’ ambiente sembra aver favorito il mercato dell’ EPS in Europa. Le caratteristiche di prezzo/prestazioni e le dimostrazioni di riciclabilità ne hanno infatti determinato una buona tenuta nel settore dell’ imballaggio, mentre le migliori prestazioni energetiche richieste agli edifici hanno contribuito ad una crescita nel settore dell’ edilizia. GIE ECO PSE Le Diamant A F92909 Paris-la Défense Cedex

Ambiente Dove abita il buon senso ? (probabilmente in una casa ben isolata) A otto anni dal vertice di Rio su “Ambiente e sviluppo”, che ha sancito i principi guida per uno sviluppo sostenibile, condivisi da tutti i governi, non solo si è fatto ben poco per attuarli in concreto ma sembra quasi che si torni indietro. La rivista “The Ecologist” stima che l’ emissione di gas a effetto serra dovrebbe essere ridotta del 70 % circa ma il recente vertice sul clima dell’ Aia è fallito a fronte dell’ attuazione dei molto più modesti obiettivi previsti tre anni fa nel protocollo di Kioto, cioè una riduzione del 5 % nei Paesi industrializzati ! E nei “mercanteggiamenti” (più che trattative) si cominciano a sentire proposte assurde, come quella di sostituire le foreste “selvatiche” antiche con piantagioni a maggior produzione di ossigeno. Questo sarebbe un rimedio intelligente per contrastare l’ aumento dell’ effetto serra ! Infatti non richiede una riduzione di consumi energetici, quindi non influisce sulle nostre modalità di comportamento nè sugli attuali equilibri

economici. Tutti tranquilli quindi ! E pazienza per le specie animali e vegetali che sparirebbero, private del loro habitat. E, se arriverà una malattia specifica dell’ eucalipto, ancora pazienza: ripianteremo e, in quindici o vent’ anni, riavremo le nostre foreste ossigenanti. Nel frattempo però potremo continuare a sperperare energia in pace, andando serenamente incontro alle conseguenze che la dipendenza pressocchè totale da una risorsa non rinnovabile inevitabilmente produrrà (aumenti di prezzo, conflitti, cartelli, monopòli, etc.). E queste “selve domestiche” avranno anche il vantaggio di creare posti lavoro per la loro manutenzione e di essere più redditizie, nel breve termine, per i produttori di legname. Naturalmente questo è un estremo, che vogliamo considerare provocatorio. Si sentono anche discorsi seri sullo sviluppo di nuove tecnologie più


Fino al 1977 Attuale Raccomandato pulite e di risorse energetiche alternati- COMPONENTE Tetto K (W/mq°K) 0,9 0,3 0,3 ve. Discorsi e pochi fatti ! Parete 1,8 0,6 0,3 E il risparmio ? Se ne parla poco, ulti- Finestra 5,2 2,6 1,5 Solaio cantina 0,8 0,55 0,55 mamente. Per stare nell’ area di nostra competenza, osserviamo che il settore residenziale assorbe circa il 30 % dei consumi di energia primaria, ed è responsabile dell’ emissione di gas serra per un’ analoga quota. Nella tabella a destra è mostrato il confronto fra i valori di trasmittanza termica dei diversi componenti l’ involucro di un edificio com’ erano previste dalla normativa tedesca in vigore fino al 1977, con quelli stabiliti dalla norma attuale e quelli che sono raccomandati come più convenienti, nell’ attuale stato della tecnologia e dei costi. La figura sotto la tabella mostra il consumo di gasolio e la produzione di anidride car- E’ chiaro che non si può pensare di poter riqualibonica annui per m3 nei tre casi. ficare a questi livelli il parco edilizio esistente. La norma attuale fa risparmiare il 57 % dell’ ener- Ma anche solo una riduzione media dei consumi gia e delle emissioni di CO2. del 20-30 % darebbe una diminuzione delle emisCon i valori di trasmittanza raccomandati si po- sioni dei gas serra maggiore dell’ obiettivo del protrebbe arrivare al 71 % ! tocollo di Kioto, su cui i governi di 180 Paesi non Tutto questo utilizzando materiali e tecnologie già riescono ad accordarsi. E, con i prezzi dell’ enerin commercio e senza sacrificare, anzi miglioran- gia che si prospettano, probabilmente non sarebdo, la qualità di vita. be un cattivo investimento.

Associazioni Nasce INEPSA, International EPS Alliance Lo scorso ottobre, durante un meeting in Malesia, i Produttori di EPS di Asia, Europa e Nord America, tramite le rispettive associazioni (AMEPS, EUMEPS e AFPR), hanno costituito la International EPS Alliance (INEPSA), che rappresenta quindi complessivamente 28 Paesi. Scopo dell’ accordo è di riunire l’ industria mondiale dell’ EPS in un’ unica rappresentanza e au-

mentare la cooperazione internazionale a sostegno del prodotto. Uno dei primi e principali obiettivi di INEPSA è l’ innalzamento dei livelli di riciclaggio. Altro impegno prioritario sarà la definizione di standard ambientali internazionali per gli imballaggi in EPS. Sarà anche costituita una rete informativa sui problemi ambientali e la gestione dei rifiuti.


Packaging Mantenimento dei valori nutrizionali di frutta e ortaggi Le quantità di frutta e ortaggi che debbo- Perdita di no essere scartate a causa del deteriora- pera mento subito nel periodo fra il confezio- mela namento e il consumo sono elevatissime. uva In alcuni Paesi esse superano il 45 % dell’ zucchina intera produzione. cetriolo Per questo il Korean Food Research Insti- pomodoro tute ha condotto uno studio sulla conservazione dei valori nutrizionali di frutta e verdure in confezioni di cartone ondulato e di EPS.

vitamina C (%) cartone EPS (56 gg.) 37,8 23,0 (37 gg.) 42,2 22,6 (10 gg.) 61,8 32,2 (7 gg.) 58,7 14,7 (7 gg.) 45,3 31,1 (7 gg.) 19,3 7,6 -perdita in peso -consistenza -livello di acidità -quantità di sostanze solubili Perdita in peso (%) cartone EPS -tenore di clorofilla pera (100 gg.) 13,3 1,0 -tenore di vitamina C mela (120 gg.) 15,8 1,1 I risultati dello studio, una sintesi dei quauva (60 gg.) 16,9 2,4 li è riportata nelle tabelle, hanno stabilito I prodotti, mantenuti in ambiente controllato, il contributo enormemente superiore dell’ EPS sono stati periodicamente analizzati rispetto a : alla limitazione del deterioramento dei prodotti.

Capodanno 2001 Le caratteristiche termiche e fisico-meccaniche dell’ EPS garantiscono steggiare felicemente e in tranquillità l’ inizio del terzo millennio in situazione.

AUGURI da

AIPE !

ASSOCIAZIONE ITALIANA POLISTIROLO ESPANSO VIA M.U. TRAIANO, 7 - 20149 MILANO TEL. 02/33.60.65.29 FAX 02/33.60.66.04 POSTA ELETTRONICA :“aipe@epsass.it” INDIRIZZO INTERNET:“www.epsass.it” Imballo di Pirola e Passerini. Da PACK luglio 2000 ed. Tecniche Nuove

di poter fequalunque

/11  

http://www.aipe.biz/pdf/news/11.pdf

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you