Page 1

Intervista

Marchiati e controllati a vista Il nuovo marchio HQI punta a garantire la filiera delle costruzioni sulla rispondenza alla marcatura CE dei materiali isolanti a base di EPS. Anche con controlli a campione prelevando prodotti sul mercato di Giovanni Benedici

36

Da qualche anno i materiali per l’isolamento termico,

sparenza al mercato, l’Aipe - Asso-

come altri componenti per edilizia, devono riportare ben

ciazione dei produttori di polistirene

visibile il marchio CE, che non attesta la qualità intrinse-

espanso sinterizzato (EPS) ha intro-

ca del manufatto, bensì la sua rispondenza alle caratteri-

dotto il marchio volontario di assicu-

stiche dichiarate dal produttore in termini di conducibilità

razione qualità High Quality Insula-

termica, resistenza a compressione e comportamento al

tion, che ha lo scopo di attestare la

fuoco. Ma non è previsto che i dati autocertificati dal pro-

veridicità in etichetta di quanto di-

duttore vengano sottoposti a verifica dopo che il manu-

chiarato nell’ambito della marchia-

fatto è stato posto sul mercato, se non a seguito di uno

tura CE.

specifico esposto agli enti preposti. Ciò significa che, in via

Su questa iniziativa abbiamo

teorica, ognuno può dichiarare quello che vuole e spera-

chiesto maggiori lumi a Marco Pia-

re di farla franca. Una tentazione che potrebbe nascere in

na, Direttore di Aipe.

periodi di crisi, quando risparmiare sui costi può decretare la sopravvivenza di un’azienda. Nell’ottica di garantire tra-

Marco Piana, Direttore di Aipe illustra le caratteristiche del nuovo marchio High Quality Insulation


HQI in breve

Era proprio necessario un marchio per attestare la veridicità di un altro marchio, peraltro obbligatorio e disciplinato a livello europeo? In un mondo ideale non sarebbe necessario, ma dato che la marcatura CE non viene sottoposta ad alcun controllo, non sempre quanto dichiarato in etichetta risponde al vero. Stiamo parlando di caratteristiche che entrano in procedure di calcolo e che quindi sono cruciali nelle fasi di progettazione e certificazione energetica, quali la conducibilità termica o, ancor più grave, incidono sulla sicurezza come è il caso della reazione al fuoco. Senza contare che non esiste un unico sportello al quale un consumatore può rivolgersi se ha dei dubbi sulla veridicità di un dato riportato in etichetta: ognuna delle sei caratteristiche essenziali riportate dalla marcatura CE fa riferimento a un ufficio diverso del ministero competente: così, per esempio la resistenza al fuoco compete al Ministero dell’Interno, il quale nulla può dire in merito alla resisten-

Il marchio HQI, registrato da Aipe con il numero MI2008c003667, attesta la conformità alla norma di settore per la marcatura CE e promuove la sostenibilità ambientale. Garantisce cioè che i tipi di EPS a marchio presentino le caratteristiche dichiarate dai produttori mediante le etichette e la marcatura CE. Garantisce inoltre la sostenibilità ambientale dell’EPS come da dichiarazioni EPD (Dichiarazione ambientale di prodotto). Il marchio è dato in uso gratuito agli associati Aipe. Le aziende non iscritte non possono fregiarsi del marchio HQI, ma la loro produzione viene comunque monitorata. Prodotti interessati Sono ammessi al marchio i tipi: EPS 70, EPS 100, EPS 150, EPS 200, T, secondo la norma UNI EN 13163. Caratteristiche rilevate Resistenza a compressione, conducibilità termica, comportamento al fuoco. E, solo se dichiarate, trazione, assorbimento all’acqua, rigidità dinamica e comprimibilità. Come funziona Le aziende dichiarano i tipi a norma, i sistemi attivati per il controllo del processo produttivo e le qualificazioni ottenute per il prodotto. Controlli e sanzioni L’attività di sorveglianza sul mercato nazionale è rivolta ai prodotti immessi sul mercato da aziende associate e non associate, dotate e non dotate di marchio HQI. Il campionamento e le prove di verifica vengono svolte da ente terzo incaricato. Tutti gli esiti delle prove vengono gestiti dal consiglio direttivo di Aipe con una procedura che prevede richiami, sanzioni pecuniarie e il rispetto di quanto previsto dal DPR 246 in merito a dichiarazioni di conformità CE non veritiere.

za alla compressione. Che tipo di sanzioni sono previste per chi infrange Chiedere un controllo su tutti i parametri risulta quindi piuttosto complicato…

il regolamento del marchio? Si va da una segnalazione seguita da richiamo ufficiale

Finora, il cittadino o la singola impresa dovevano intra-

per le infrazioni più lievi a sanzioni pecuniarie, fino al riti-

prendere un iter lungo e complesso. D’ora in poi si attive-

ro nei marchi nei casi più gravi. Anche per le aziende che

rà Aipe come se avesse avuto incarico virtuale dall’utente

non aderiscono al marchio, la procedura prevede inoltre

finale. In caso di irregolarità verificata, la segnaleremo agli

la comunicazione agli enti competenti delle irregolarità ri-

enti preposti, uno per uno se è il caso. Prima di lanciare il

scontrate. Il nostro obiettivo, infatti, è quello di garantire

marchio abbiamo commissionato uno studio per indivi-

piena trasparenza.

duare le procedure e i diversi uffici chiamati a vigilare sulla marcatura CE dei materiali isolanti.

Le aziende associate Aipe quanto incidono sul totale del mercato degli isolanti in EPS?

Invece, nel caso dei prodotti marchiati HQI? Due volte l’anno saranno prelevati almeno due pro-

Le nostre azienda rappresentano, in volume, circa l’80% del mercato, quindi una quota non marginale.

dotti per ogni azienda che verranno sottoposti ad analisi di laboratorio. Ciò non varrà solo per prodotti a marchio,

E quante hanno già aderito al marchio HQI?

ma per tutti quelli reperiti sul mercato. Per garantire l’as-

Siamo solo all’inizio, ma hanno già aderito circa venti

soluta trasparenza, il prelievo dei campioni e i test sono

aziende sulle oltre cinquanta che operano nel settore dei

stati affidati a un ente terzo, indipendente. Se i dati accer-

materiali isolanti per l’edilizia. Ritengo che questo nume-

tati nelle prove corrisponderanno a quelli dichiarati in eti-

ro sia destinato a crescere nei prossimi mesi.

chetta, saranno pubblicati sul nostro sito Internet (www. aipe.biz), accessibile a tutti, mentre le non conformità

Quando vedremo i primi marchi sulle lastre isolanti?

eventualmente accertate saranno valutate dal consiglio

I primi marchi penso che siano già visibili su alcune la-

direttivo dell’Aipe che nel caso imporrà le sanzioni previ-

stre in EPS esposte in occasione di Klimahouse 2009 a

ste dal regolamento.

Bolzano.

37


/05_Marchiati_controllati_vista  

http://www.aipe.biz/pdf/articoli/09/05_Marchiati_controllati_vista.pdf

Advertisement
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you