Page 1

REG. TRIB. PERUGIA DEL 29/10/2010 N. 53

GECOM SECURITY PERUGIA

il lato femminile della pallavolo di Perugia! Non vi state sbagliando!

nelle primissime posizioni di classifica

di Kovac. Una società anagraficamente

Siete al PalaEvangelisti, in attesa di gustarvi

in serie B1 ed in lizza per accedere ai

giovane, una società al tempo stesso ben

gara 4 di finale scudetto tra Perugia e

playoff che assegnano la promozione

strutturata e con solide basi. Ne parliamo

Macerata, tra la Sir e la Lube. Lo spettacolo

in serie A2. Con l’ambizione ed il sogno

con il vicepresidente Antonio Bartoccini,

del grande volley maschile ai massimi

di riportare a Perugia, dopo i fasti del

ex pallavolista, titolare della Gioielleria

livelli! Ma la foto che vedete in copertina

passato, anche la pallavolo femminile

Bartoccini ed anche sponsor della Gecom,

non sono i Block Devils (affermazione

in serie A.

nonché della Sir.

piuttosto lapalissiana!), ma le bravissime

La Gecom Security Perugia è una

Dicevamo di una storia tutto sommato

e bellissime ragazze della Gecom Security

società, come potrete leggere, molto

breve, che andiamo a rivivere con le parole

Perugia. Cioè la massima espressione

vicina alla Sir, non solo logisticamente

di Antonio:

cittadina di volley femminile, attualmente

dividendo il Pala Evangelisti con i ragazzi

“La nostra avventura pallavolistica


COSÌ IN CAMPO STASERA Sir Safety Banca Mantignana Perugia N. ATLETA

RUOLO

A.N. ALT. CM NAZ.

1 BUTI Simone “CANNIBAL”

Centr.

1983

208

3 PAOLUCCI Adriano “MONSTER”

Pall.

1979

4 PETRIC Nemanja “DRAGO” 5 DELLA CORTE Giuseppe “TRITOLO”

Cucine Lube Banca Marche Macerata N. ATLETA

RUOLO

A.N. ALT. CM NAZ.

ITA

2 HENNO Hubert

Lib.

1976

188

FRA

190

ITA

3 PARODI Simone

Schiacc.

1986

195

ITA

Schiacc. 1987

205

SRB

4 PAPARONI Alessandro

Lib.

1981

191

ITA

Opp.

1992

197

ITA

5 ZAYTSEV Ivan

Opp.

1988

202

ITA

7 GIOVI Andrea “BELVA”

Lib.

1983

185

ITA

7 STANKOVIC Dragan

Centr.

1985

205

SRB

8 CUPKOVIC Konstantin “CIUPKO”

Schiacc. 1987

205

CRO

8 PATRIARCA Stefano

Centr.

1987

205

ITA

9 BARONE Rocco “VELENO”

Centr.

1987

200

ITA

9 KOVAR Jiri

Schiacc.

1989

202

ITA

10 DELLA LUNGA Dore “TITANIO”

Schiacc. 1984

194

ITA

11 MONOPOLI Natale

Pallegg.

1975

183

ITA

11 MITIC Mihajlo “MITO”

Pall.

1990

201

SRB

13 GIOMBINI Leondino

Opp.

1975

205

ITA

13 VUJEVIC Goran “LUPO”

Schiacc. 1973

192

MNE

14 BULFON Andrea

Schiacc.

1996

194

ITA

14 ATANASIJEVIC Aleksandar “MAGNUM” Opp.

1991

200

SRB

16 KUREK Bartosz

Schiacc.

1988

207

POL

15 FANULI Fabio “FARO”

Lib.

1985

190

ITA

17 BARANOWICZ Michele

Pallegg.

1989

195

ITA

17 SEMENZATO Andrea “IRON”

Centr.

1981

208

ITA

18 PODRASCANIN Marko

Centr.

1987

203

SRB

STAFF TECNICO

STAFF TECNICO

KOVAC Slobodan “BOBAN”

1° Allenatore

GIULIANI Alberto

1° Allenatore

FONTANA Carmine “WATSON”

2° Allenatore

CADEDDU Francesco

2° Allenatore

ARBITRI: CIPOLLA Matteo PASQUALI Fabrizio

L’avversario di Simone Camardese

I più forti! Ed è ovvio sia così in finale scudetto! Basta questo a spiegare chi si troveranno di fronte i Block Devils stasera al Pala Evangelisti. La Cucine Lube Banca delle Marche Macerata ha meritatamente chiuso al primo posto la regular season, veleggiando in vetta alla classifica fin dalla prima giornata, e cerca stasera, in vantaggio 2-1 nella serie, il punto decisivo per la conquista dello scudetto. Block Devils permettendo! Un vero e proprio “all star” il sestetto marchigiano con tanti campioni in ogni ruolo e con delle “seconde linee” di altissimo spessore. In cabina di regia c’è il talento di Baranowicz, ventiquattrenne ormai una certezza

nel firmamento del volley dotato di grande velocità e lucidità nella gestione del gioco offensivo. Gioco offensivo che ruota su due perni fenomenali. Uno è l’opposto Ivan Zaytsev, diamante puro della nostra pallavolo, atleticamente e fisicamente impressionante sia in attacco che quando si alza il pallone dai nove metri. L’altro è il polacco Kurek, uno dei migliori martelli a livello mondiale, pure lui micidiale nei fondamentali di attacco e battuta. Ad assicurare equilibrio al sestetto ci pensa l’azzurro Parodi, tecnica al servizio della Lube sotto rete ed in ricezione, aiutato in questo fondamentale dal libero francese Henno, atleta esperto e con un senso della

posizione ed una sensibilità nel bagher di livello superiore. Tutto questo senza dimenticare che c’è pronto all’uso tutto il talento dell’altro azzurro Kovar, altro giocatore di gran classe e dalle altissime doti fisiche. Al centro Giuliani può contare sull’asse serbo StankovicPodrascanin (che derby con la colonia serba bianconera!), due dei migliori posti tre in circolazione con il primo infallibile in primo tempo ed il secondo che fa del muro il suo cavallo di battaglia. Questo in campo con a disposizione una panchina formata da pezzi pregiati come Monopoli, Giombini, Patriarca. Insomma, una corazzata difficilmente affondabile… starà ai Block Devils provarci stasera!


I PLAYOFF SCUDETTO LA GRIGLIA DEI PLAYOFF A1 UnipolSai QUARTI DI FINALE 1°

Cucine Lube B. Marche Macerata

SEMIFINALI 2 Cucine Lube B. Marche Macerata

Calzedonia Verona

FINALI 3

0

Cucine Lube B. Marche Macerata

Diatec Trentino

0 Casa Modena

Casa Modena

2

0

2

Campione d’Italia 2°

Copra Elior Piacenza

2013/14

2 Copra Elior Piacenza

Altotevere Città di Castello

2

0

Sir Safety B.MANTIGNANA PERUGIA

3° 6°

Sir Safety B.MANTIGNANA PERUGIA Bre Lannutti Cuneo

1

2

0

Sir Safety B.MANTIGNANA PERUGIA

LA FORMULA DEI PLAYOFF A1 UnipolSai QUARTI DI FINALE La serie si disputa al meglio delle tre partite con gara 1 ed eventuale gara 3 in casa della squadra con la miglior classifica al termine della regular season. SEMIFINALI E FINALI Tutte le serie si disputano al meglio delle cinque partite con gara 1, gara 3 e l’eventuale gara 5 in casa della squadra con la miglior classifica al termine della regular season.

3

LE DATE DEI PLAYOFF A1 UnipolSai QUARTI Gara 2 30/03/2014

Eventuale Gara 3 02/04/2014

SEMIFINALI Gara 1 06/04/2014 Gara 2 09/04/2014 Gara 3 12-13/04/2014

Gara 4 Gara 5

FINALI Gara 1 24/04/2014 Gara 2 27/04/2014 Gara 3 01/05/2014

Gara 4 04/05/2014 Eventuale Gara 5 8 o 11/05/2014

16/04/2014 21/04/2014

Il Punto

di Simone Camardese

È la serie che assegna il tricolore! E tanto basta per spiegare tutte le tensioni di queste prime tre gare di finale scudetto. Si gioca stasera gara 4 e, se da una parte c’è una Lube che vuole chiudere il discorso e conquistare il triangolino bianco, rosso e verde, dall’altra c’è una Sir per nulla intenzionata a mollare e desiderosa, con l’appoggio del pubblico amico, di rimandare ogni verdetto alla “bella”. Mettetevi comodi e godetevi lo spettacolo del Pala Evangelisti che dimostrerà stasera con i fatti, e non a parole, perché la pallavolo è un posto speciale e cosa significa essere, sportivamente, il famoso uomo in più in campo.

Gli eccessi, se permettete, li lasciamo agli altri. Noi tifiamo capitan Vujevic e compagni, noi ci spelliamo le mani per gli attacchi di Atanasijevic, per le giocate di Petric, per le difese di Giovi. Per i Block Devils insomma, che tra poco scenderanno in campo. Già il campo, quegli ottantuno metri quadri che esprimeranno il verdetto inappellabile. Dovranno far meglio di giovedì i bianconeri, questo è chiaro. Dovranno mettere maggiormente in difficoltà la ricezione di Macerata, dovranno lavorare meglio nella correlazione murodifesa, dovranno essere squadra, cioè la cosa che gli riesce meglio e che tante volte quest’anno è stata l’arma per sovvertire

il pronostico. E, statene certi, dove non arriveranno con le gambe, ci proveranno con il cuore, con la grinta, con la determinazione, con la voglia di allungare la stagione fino a sabato prossimo. Bisognerà cercare di arginare Zaytsev e Kurek, terminali offensivi principali degli avversari. Bisognerà mettere pressione a Henno e Parodi (o Kovar) dalla linea dei nove metri. Bisognerà insomma provarle tutte. Perché, permetteteci ancora, questa gara 5 in fondo ce la meritiamo. Se la meritano i ragazzi, se la merita lo staff, se la merita la società e se la merita il nostro splendido tifo, sempre sportivo e corretto. Allora tutti insieme proviamoci. FINO ALLA FINE FORZA PERUGIA!


segue dalla prima

è iniziata una decina di anni fa con

principalmente di quelli editoriali.

nei playoff promozione.

Fabio Bovari (che è il capo allenatore, ndr)

A stretto contatto con la squadra, oltre al

Playoff che adesso sono alla portata e che

come parte integrante del progetto.

sottoscritto ed a Fabio Bovari, con il tempo

rappresentano il nostro grande obiettivo

Siamo partiti in serie C a Corciano nel 2004.

è stato creato un gruppo di lavoro di ex

da raggiungere. La serie A2? Adesso

Strada facendo la società è cresciuta,

giocatori e tecnici che danno tutti il loro

onestamente ci speriamo. La società è

siamo saliti in B2 e questo in corso

contributo di esperienza al progetto.

attrezzata per il salto di categoria e poi

è il nostro quarto anno di B1”.

Parlo di Daniele Panfili, il secondo

riportare la serie A femminile a Perugia,

Avete letto degli inizi a Corciano.

allenatore, di Andrea Sarnari (storico

dopo gli storici fasti di un tempo, sarebbe

Ma da un paio di stagioni il teatro delle

“Joel” della pallavolo perugina, ndr) che è il

per noi un grande motivo di orgoglio”.

gesta delle ragazze è il Pala Evangelisti

direttore sportivo, dello scout man Stefano

E queste ragazze si meritano sugli spalti

di Perugia. “È evidente che lo spostamento

Volpi, dell’assistente allenatore Carlo Vinti e

del Pala Evangelisti una grande spinta

a Perugia, e soprattutto al Pala Evangelisti,

di Davide Pieragalli, il fisioterapista”.

da Perugia.

per noi è stato molto importante.

Un bel gruppo, ve lo assicuro. Così come

“Auspichiamo assolutamente di avere

Uno spostamento frutto della volontà degli

bello è il gruppo delle ragazze, protagoniste

un seguito ancora maggiore per la parte

sponsor, che volevano un palcoscenico

finora di una grande stagione.

finale del campionato. Parte finale che

più importante, e della società che voleva

“L’obiettivo di questa stagione era fin

speriamo regali a noi e a tutti quelli che

identificarsi pienamente con la città di

dall’inizio migliorare il quarto posto

ci seguiranno tante emozioni da vivere

Perugia. Uno spostamento che, dati alla

dell’anno scorso. Siamo ripartiti dallo

insieme”.

mano, ci ha portato maggiore visibilità

zoccolo duro con le conferme di Tosti, delle

Emozioni… come quelle che state per

verso l’esterno. Noi ovviamente come

sorelle Cruciani, di Rocchi, Puchaczewski

vivere stasera. Un palazzetto gremito,

società puntiamo a crescere ancora”.

e Montechiarini. Poi abbiamo aggiunto

due squadre stellari, un grande pubblico.

Già, la società. Puntiamo l’accento

acquisti mirati e fortemente voluti come

Dove ci saranno sicuramente anche le

su questo interessantissimo progetto.

Cecato e Valentini, che hanno portato

ragazze della Gecom Security Perugia

“Come società da alcuni anni il progetto

qualità ed esperienza alla squadra, ed un

ed Antonio Bartoccini.

è unito a Wealth Planet, magazine

gruppo di promettenti giovani come Di Mitri,

“Beh, io sono un ex giocatore, grande

del benessere e della bellezza che ben

Mearini, Chiavatti e Pistocchi. La stagione

appassionato di pallavolo nonché sponsor

si coniuga con lo sport femminile per

ci ha visto subito tra le protagoniste.

e tifosissimo della Sir! Posso dire solo

eccellenza che è la pallavolo. Il presidente

Per diverse settimane abbiamo stazionato

questo: che quella di stasera sia per la

della Wealth Planet è Massimo Patiti

al primo posto e comunque sempre nelle

sociètà del presidente Sirci e per la città

che, oltre agli aspetti sportivi, si occupa

prime tre posizioni che assicurano un posto

di Perugia un’altra serata storica!”.

Maurizio Sensi Responsabile Marketing C. +39 335 13.75.542 mauriziosensi@sirsafety.it

www.sirsafetyperugia.it


Magic Umbria Sport il match 17  

House organ della SIR Safety Banca di Mantignana Perugia - Squadra di pallavolo maschile serie A1.

Advertisement
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you