Nel bosco

Page 1


Caro lettore, cara lettrice Stai per entrare nel bosco. E le 12 storie che troverai nel corso della tua passeggiata mi sono state raccontate da boscaioli, da camminatori, da costruttori di capanne, da raccoglitori di more e di aglio orsino, e io, a mia volta, ho voluto raccontarle a te. Nel corso di 4 stagioni, potrai sederti sul tronco di un albero, oppure sostare nel fondo di una grotta o all’ombra di una capanna, incontrerai un folletto misterioso e dei tassi timidi; imparerai a riconoscere da lontano il grido della lince e a scovare dei funghi solo con il tuo naso. Insomma, hai infilato gli scarponi? Hai preso la borraccia e la merenda? Allora, andiamo nel bosco!


sommario Primavera La casa del cucù • 11 Una lince nei fari • 17 Il boscaiolo • 25 Estate La capanna perfetta • 35 La grotta segreta • 43 Dopo la tempesta • 49 Autunno Il girotondo dei camosci • 59 L’ingresso della tana • 67 Le carbonaie • 75 Inverno Di corsa con la torcia • 83 I bambini del boschetto • 89 Il formaggio nel bosco • 95



primavera



La casa del cucù


Un giorno, sono andato nel bosco per raccogliere un po’ di aglio orsino.

Ci facciamo il pesto ed è super buono!

Non so perché si chiami aglio orsino, visto che qui non ci sono orsi.

Avevo quasi finito di riempire il mio cestino quando ho sentito uno strano canto.

Veniva dall’alto e faceva più o meno così:

Allora ho alzato la testa e l’ho visto!

12


Era il cucù!

Andava velocissimo.

E saltava da un albero all’altro.

L’ho visto solo per pochissimi secondi…

Se lo si incontra, il cucù ha paura di farsi vedere perché è timido.

Forse è per questo motivo che rimane sempre in cima agli alberi.

13


Poco lontano, poi, sono riuscito a vedere la sua casa.

Era abbarbicata a un albero, perso nel mezzo della foresta.

Visto che il cucù è piccolissimo, dentro la casina c’era un letto piccolissimo con un cuscino piccolissimo, una sedia piccolissima, posate piccolissime, pentole minuscole, un piccolo caminetto e una porta piccolissima.

Io non ci potevo nemmeno entrare, tanto era piccola quella casina! 14


Non ho fatto foto, perché la casa del cucù è una specie di segreto.

Forse, è già capitato che qualche boscaiolo o qualche cacciatore l’abbiano incrociato…

Ma secondo me, il cucù li evita. Bisogna che gli umani non lo vedano, altrimenti tutti verrebbero a disturbarlo.

E il cucù rimane tranquillo, a casa sua, in mezzo alla foresta. 15