Page 1


cos’è il Gruppo Sestante Il Gruppo Sestante – Sinistra per…è, da ormai otto anni, il simbolo della rappresentanza studentesca all’interno della Facoltà di Scienze Politiche. Come rappresentanti ci impegniamo innanzitutto affinché i diritti di noi studenti siano rispettati e cerchiamo di risolvere le problematiche che, nel corso dell’anno, sorgono all’interno della facoltà. La “rappresentanza istituzionale”, all’interno dei Consigli di Corso, del Consiglio di Facoltà e delle Commissioni, è solo una parte, seppur importantissima, dell’attività svolta dal gruppo. Nel corso dell’anno il Sestante organizza infatti dibattiti, conferenze politico-culturali e cineforum, a cui tutti gli studenti saranno invitati a partecipare il più attivamente possibile, poichè riteniamo che queste iniziative siano utili per la valorizzazione dei nostri studi. Il Gruppo Senstante, inoltre, facendo parte di Sinistra per... parteipa all’attività politica e culturale della lista anche a livello di Ateneo. Chiunque sia interessato alle attività del Gruppo Sestante può trovarci in Facoltà, contattarci all’indirizzo mail grupposestante@gmail.com. oppure telefonarci al numero 389 4732253.

1


deve essere la comunicazione dell’esito e la votazione; E’ importante che ogni - la valutazione deve essere studente sia a conocenza obiettiva e trasparente e la dei propri diritti, stabiliti prova vertere sui programdal regolamento didattico mi d’esame pubblicati prima dei corsi, senza nessun d’Ateneo. Olre al diritto allo studio, alla riferimento alle votazioni casa, alla mensa, al libero precedenti; apprendimento del sapere - in caso di prove scritte il devono essere garaniti il di- docente ha l’obbligo di pubritto di riunione, assemblea blicare un “elaborato tipo”; e partecipazione attiva alla - lo studente ha la possibilità di rinunciare a proseguire vita dell’Università. l’esame in ogni fase del suo E’ inoltre interessante sa- svolgimento. pere quali diritti ha lo studente in sede di esame: Se qualcosa non va rivolgetevi a noi… - Ogni facoltà deve attivare sei appelli di esame per ogni anno accademico (noi ne abbiamo 7 + 2 per i fuori corso, per i lavoratori e per gli studenti-genitori); - In caso di bocciatura devono poter essere utilizzati L’Ateneo pisano offre una tutti gli appelli successivi a serie di spazi comuni di cui potrete usufruire nel corso nostra disposizione; - la commissione esamina- della vostra carriera univertrice deve essere compos- sitaria. ta almeno da due membri, Uno dei luoghi fondamentali per la vostra sopravvivenza compreso il presidente; è la mensa; le strutture a - l’esame deve essere pubvostra disposizione sono blico così come pubblica tre:

Diritti

Spazi in ateneo

2


1. “Mensa centrale”, situata in via dei Martiri (dietro Piazza dei Cavalieri),

tessera PROVVISORIA presso l’ Ufficio Gestione Tessere delle mense presentando carta d’identità e ricevuta di immatricolazione. Da quest’anno è possibile ricaricare la tessera, oltre che dagli appositi sportelli, acquistando una card prepagata distribuita attraverso alcuni esercenti convenzionati. I tagli disponibili sono 5 -10 - 20 - 50 euro. E’ inoltre attivo il servizio di ricarica mediante Carta di Credito tramite il sito del DSU. Altri luoghi che non potrete fare a meno di frequentare sono le aule studio. Le aule studio dell’Ateneo sono due: - l’aula studio Pacinotti, situata in via Buonarroti vicino al polo Fibonacci (ex Marzotto, dove c’è “Immatricolandosi”). L’aula è da tempo parzialmente autogestita ed ha un bel giardino dove studiare nei giorni di sole e passare anche un po’ di tempo libero. - , situata vicino all’omonimo ponte, non è enorme ma è comunque un buon luogo dove studiare.

2. “Mensa piccola”, situata in via Betti (all’interno del Complesso Marchesi adiacente alla coop di Cisanello) 3. “Mensa nuova”, situata in via Cammeo (in prossimità della Facoltà di Ingegneria e dell’ingresso del Pronto Soccorso). Mangiare a mensa a Pisa è relativamente conveniente, soprattutto tenendo in considerazione il rapporto qualità-prezzo. Potete infatti usufruire di un pasto completo per un costo di 2,50 € e di due tipologie di pasti ridotti per un costo di 2,00 € e di 1,60 €. Per accedere al Servizio Mensa è indispensabile possedere l’apposita tessera magnetica personale rilasciata dall’Università di Pisa. Durante il periodo che intercorre tra l’iscrizione e il rilascio della CARTAPIU’, potete comunque usufruire del Servizio Ristorazione richiedendo, a titolo gratuito, una

3


Inoltre ogni facoltà dispone di una o più biblioteche interne e sale lettura a cui può accedere la generalità degli studenti.

(il restante 62% spetta a giurisprudenza per il numero maggiore di studenti). In Via Colombo poi, si trova la sede dell’ex Scuola Superiore di Servizio Sociale, nelle cui aule, quantomeno più spaziose di quelle di Via Serafini, si tengono diverse lezioni, soprattutto della classe 6 e 36. Una grave mancanza della nostra Facoltà riguarda sicuramente l’aula informatica. Tuttora infatti, i (pochi) computer sono così ripartiti: • 2 nel sottoscala dell’atrio • 2 nella biblioteca del primo piano, di cui uno solo funzionante • 3 in quella del secondo piano • 1 in quella del terzo. Tutti i terminali utilizzano un sistema di rete interna, che utilizza dei software open source (Fedora Project), che consente l’accesso ad internet per mezzo di una password (che vi verrà inviata o sulla vostra casella di posta all’interno del sito dell’Università di Pisa -Alice oltre lo sportello- o in

Spazi in facoltà La nostra Facoltà non è certo rinomata per i suoi ampi spazi: infatti nella sede centrale di via Serafini le aule hanno capienza max di 50 posti, eccetto l’aula magna che dispone di 80 posti! Altre aule sono dislocate nella Palazzina (l’edificio attiguo alla Facoltà), ma sono poco più che stanzini. Alcune lezioni si tengono inoltre nell’aula 1 della Sapienza a Giurisprudenza. Come se non bastasse, quest’anno l’unica aula interna al palazzo di via Serafini sarà adibita a deposito libri a causa di alcuni lavori in programma. Il Polo Didattico Carmignani di Piazza Cavalieri, invece, dispone di tre aule più l’aula magna che sono decisamente più capienti…peccato che sia nostro solo al 38%

4


portineria) e che potrete ottenere a seguito di una registrazione sui terminali stessi. Soltanto uno dei tre computer al secondo piano è equipaggiato con Windows. A questo proposito, da diverso tempo ci battiamo perchè venga messa in condizione di essere riutilizzata la sala computer che si trova nell’ingresso esterno del giardino, di cui pochissimi studenti conoscono l’esistenza. Per studiare in Facoltà sono a vostra disposizione l’Aula 4 del quarto piano e le biblioteche del primo (la più grande), del secondo e del terzo, e anche, quando sono libere, le aule utilizzate per le lezioni. Del tutto particolare è invece l’Aula R: inizialmente adibita a sala professori, nel 1990 è stata occupata e da allora è autogestita dagli studenti.

per incasinare studenti e docenti e causato da un proliferare barocco dei corsi! In poche parole,soprattutto gli studenti del sociale,prima di avere un voto sul libretto devono sostenere almeno due esami dato che l’u.d.f. racchiude, appunto, più insegnamenti! Ricordate: Potete sostenere gli esami di una u.d.f insieme o separatamente. PRIMO SEMESTRE:è la prima parte dell’anno accademico che inizia ad ottobre e finisce a dicembre con le vacanze di Natale… e vaiiii!!!Tutti a casa!!!! SECONDO SEMESTRE: è la seconda parte dell’anno accademico che inizia a febbraio e finisce a maggio… e poi tutti al mare… Dopo aver fatto qualche esame!!! MODULO: come potete vedere le cose non sono così semplici…non solo l’anno accademico è diviso in due semestri, ma ogni semestre è diviso in moduli; il primo modulo inizia ad ottobre e finisce a novembre,

Glossario U.D.F.: unità didattica formativa!! Cioè metodo usato

5


il secondo modulo inizia a metà novembre e finisce a dicembre. Sembra complicato…ma è solo un metodo infernale per stabilire quanto debba durare un esame semestrale (4 crediti), e quanto un esame annuale (8 crediti)!!

penne usb, stampanti, masterizzatori di dvd, cd, cfu, udf, mouse (…) schermi lcd, schermi lsd, impianto surround, proiettore per video conferenze e lezioni, fotocamere digitali, webcam….. peccato che nella nostra facoltà ci siano solo 4 “computer” in un’auletta buia…

C.F.U.: sono i crediti assegnati agli esami .V. sopra…

GIARDINO: cortile interno comune alla nostra facoltà e BARONI: sono i docenti al rettorato, la soffice erba che detengono il potere in mai calpestata di questo Facoltà…fingono di ascol- bellissimo giardino ci riemtare gli studenti e di essere pie d’orgoglio ed è considd’accordo con loro,ma in re- erata la 11° meraviglia del altà fanno solo i loro inter- mondo. essi… Peccato che gli studenti non STUDENTI: siamo noi e si- possano usufruirne… (del amo i migliori!!! La Facoltà giardino, non dell’erba…) si regge grazie a noi!!! BIBLIOTECHE: sono le MENSA: luogo ameno in nostre aule studenti cui si conosce tanta gente, si chiacchiera e a volte si AULE STUDENTI: sono le mangia…diciamo abbastan- nostre biblioteche za bene(Soprattutto le lasagne e le patatine fritte. Ah, non perdete la serate speciali!) AULA INFORMATICA: stanza piena di computer,

6


7

gruppo sestante@gmail.com

Controguida 2008  

La guida del Gruppo Sestante

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you