Page 1

24 Marzo 2014

I sistemi di gestione nelle imprese orientate al modello 231

domande & risposte Come può essere considerato autonomo ed indipendente un O.d.V. formato da un dipendente e da un consulente (i.e. avvocato) dell’azienda per la quale l’attività di controllo deve essere svolta? L’indipendenza di un O.d.V. con queste caratteristiche è garantita solo laddove (a) il dipendente non rivesta un ruolo chiave all’interno dell’azienda (ad es. non sia RSPP, responsabile amministrativo ecc.); (b) il consulente (i.e. avvocato) non svolga prestazioni professionali continuative per quell’azienda essendo incaricato esclusivamente o quasi esclusivamente di svolgere l’attività di controllo come membro dell’O.d.V. Che tipo di responsabilità è addebitabile al componente di un O.d.V. nello svolgimento del suo ruolo? Una responsabilità civile di natura contrattuale ai sensi dell’art. 1218 c.c. Pertanto, ove il membro dell’O.d.V. sia inadempiente in relazione agli obblighi assunti verso l’ente, con riferimento alla posizione ricoperta, potrà essere destinatario di un’azione di risarcimento del danno derivante da responsabilità contrattuale. Parte della dottrina ha tentato di sostenere l’addebitabilità al membro di una responsabilità penale in termini di cooperazione colposa nel reato doloso/colposo commesso da terzi, per omessa vigilanza. Questa tesi ad oggi non ha ancora trovato seguito. L’O.d.V. a fronte di controlli già svolti dal certificatore in sede di audit, può tenerne conto o deve svolgere nuovamente la medesima attività ispettiva? L’O.d.V. potrà tenere conto di tutta l’attività di controllo svolta dagli Enti di certificazione, tuttavia tale attività: (a) non vincola in alcun modo l’O.d.V. che potrà scegliere di ripeterla; (b) non esclude la possibilità per l’O.d.V. di svolgere un controllo su aree differenti o più ampie. A livello operativo, il sistema di gestione per la sicurezza sul lavoro può essere integrato con altri sistemi di gestione o è meglio tenere ogni sistema di gestione distinto? Una gestione integrata dei vari sistemi è assolutamente consigliabile in quanto consente una visione unitaria del contesto aziendale, valorizza l’intera organizzazione attraverso una migliore visibilità degli obiettivi comuni, garantisce l’unicità di gestione della documentazione e dei dati assicurando un’ottimizzazione delle risorse, il contenimento dei costi ed una migliore integrazione delle competenze. Nel caso il dipendente dell’impresa, membro dell’O.d.V. sia ritenuto civilmente responsabile per inadempimenti concernenti lo svolgimento di tale funzione, sarebbe soggetto alla copertura aziendale R.C. dipendenti? Probabilmente no in quanto l’assicurazione R.C. dipendenti nasce in relazione a quelle che sono le mansioni tipiche del dipendente svolte all’interno dell’azienda. Il ruolo di membro dell’O.d.V. esula da tali mansioni e, come è noto, dovrebbe anche essere oggetto di separata e specifica retribuzione. È pertanto opportuno prevedere una copertura assicurativa ulteriore/ad hoc.

studio legale soccol


I sistemi di gestione nelle imprese orientate al modello 231

24 Marzo 2014

In caso di azienda capogruppo che esercita la direzione e il controllo verso varie altre aziende controllate, quanti O.d.V. devono esserci, uno per ogni società o è sufficiente un O.d.V. per l’intero gruppo? È necessario vi sia un O.d.V. per ciascuna società, ciascuna società infatti, ancorché controllata, è un Ente rilevante ai sensi del d.lgs. 231/2001; in quanto tal costituisce soggetto potenzialmente destinatario della responsabilità penale d’impresa. Non solo ciascuna società dovrà avere il proprio O.d.V. ma anche il proprio specifico modello. Ove poi, la capogruppo abbia anche un potere di ingerenza nell’amministrazione delle controllate, l’O.d.V. della capogruppo dovrà tenerne conto ed estendere i propri controlli all’attività di queste. Che utilità ha certificare un modello 231? Non molta, in quanto solo il giudice può stabilire se un determinato modello abbia tutti i requisiti per garantire l’esimente dalla responsabilità penale d’impresa. Un’impresa o un ente che faccia certificare il proprio modello avrà semplicemente un livello di controllo ulteriore ma non conseguirà di certo una presunzione in ordine all’efficacia esimente dello stesso di fronte al giudice.

studio@studiolegalesoccol.it www.studiolegalesoccoll.it

studio legale soccol

Domande e risposte convegno 24 Marzo 2014  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you