Page 73

Situato al piano terra dello storico palazzo The Arlington nella Back Bay di Boston, il Liquid Art House si presenta come ristorante, galleria d’arte e showroom: elementi che magicamente si fondono e si esaltano vicendevolmente creando un’atmosfera multi-sensoriale.

Il bancone del bar illuminato dal lampadario LU a 72 luci, creato appositamente per LAH dal Maestro Fabio Fornasier (foto: Kateryna Odyntsova) The bar counter wiht the 72 light chandelier LU, created especially for LAH by Fabio Fornasier (photo: Kateryna Odyntsova)

Liquid Art House, nota come L.A.H, è un progetto innovativo di galleria d’arte/ristorante capitanato dall’ imprenditrice Ruta Lauklen , in collaborazione con Rachel Klein, nota chef, che sposa arte, spazio espositivo e design attraverso il social dining. Al contempo showroom, galleria d’arte, ristorante, lounge e piattaforma online, L.A.H. promuove un’esperienza interattiva di “ospitalità dell’arte”, all’interno della quale tutte le proposte si integrano perfettamente in una stessa realtà: dalle installazioni d’arte al connubio arte-cucina fino a eventi estemporanei curatissimi, Liquid Art House si plasma secondo la forma che clienti e artisti le attribuiscono. La Galleria, che presenta opere di artisti e designer emergenti e affermati in tutti i settori dei media, e lo showroom occupano una superficie di circa 930 metri quadrati con una parete espositiva di circa 170 dedicata all’arte visiva 2-D e 3-D. Ulteriore spazio espositivo è fornito dalle Curator’s Lounges che ospitano la sezione dedicata all’arredamento e all’arte 3-D, con gioielli e sculture. La struttura organizza mostre a rotazione ogni 6-8 settimane, oltre che eventi di minor durata ospitati sporadicamente. L.A.H. si configura come una piattaforma per il dialogo e lo scambio interculturale tra artisti americani e internazionali, mettendo in contatto collezionisti attivi nel settore e talenti emergenti. La Galleria propone servizi di promozione artistica, organizzazione di mostre, eventi speciali, aste e dibattiti in un ambiente privo di barriere concepito per educare la comunità e spronare le persone ad avvicinarsi al mondo dell’arte. E in questo ambiente un tocco di italian design si erge maestoso sopra il bancone circolare del bar, realizzato in marmo e posto nella hall principale del locale: il lampadario di LU Murano del Maestro Fabio Fornasier, creato appositamente per l’esclusivo spazio della Liquid Art House dallo sviluppo del lampadario LU a 72 luci e in color ametista. Oltre al lampadario vi sono numerose 71

SHOWCASE n 72 Aprile 2015  
SHOWCASE n 72 Aprile 2015  

Rivista internazione del complemento d'arredo,mobile e dell'alta decorazione di interni. Classic furniture,furnishings and top quality de...

Advertisement