Page 1

NINA ZILLI & FABRIZIO BOSSO We love you

Estate in Piemonte Costumi Pin Up La valigia... Pelle dorata Il borgo "Corso Moncalieri" Il bamb첫 in langa Focus artigianato Imprenditoria rosa

TORINO Free magazine

n.3 anno viii luglio 2013


CONTENUTI Shop in the City luglio 2013

6

DIRECTOR'S CUT RUBRICHE

16 VegeTable

29 I diritti degli animali

In copertina Nina Zilli&Fabrizio Bosso. Foto SimoneCecchetti. 2 | 07 . 2013 | Shop in the City

10

CONTRIBUTORS

12

POESIA DA BORSETTA

14

FERMO IMMAGINE

15

OGGETTO DEL DESIDERIO

18

LA TORINESE

20

NEWS&GOSSIP

28

MUSIC&SHOP

29

PETS

34

BAMBINI

38

RICETTA

40

COCKTAIL

42

DIY

45

PERSONAL SHOPPER

51

CACCIA AL TESORO

54

GREEN

56

ShopPin

66

DAL DIARIO DI MARTA

77

COACH

84

OPINIONE

90

VITA DA BLOGGER

94

CAMBIO VITA

99

TEATRO

100

LETTURE

120

NEWS&GOSSIP

122

NON SEMBRA TORINO

130

CARTELLONE ESTIVO

142

TESTIMONIAL

143

OROSCOPO

144

LETTERE

Celeste Aida, romanza di Radamés Larry Kanfer

Sara Marconi

I diritti degli animali | Animali al lavoro Tanti libri per l'estate dei più piccoli Uova, burro e zucchero Semplicemente burnie Fiori a tavola!

Zenit

Warrior Dash

Cosmesi 2.0 Domô


Realizzazione di ambienti esclusivi creati su misura per valorizzare lo spazio abitativo, di lavoro o di relax, attraverso un'analisi completa delle esigenze del cliente, curando il dettaglio degli arredi e opere edili favorendo un servizio chiavi in mano. Offriamo un servizio di progettazione d’interni a chi desidera un’abitazione esclusiva, o a coloro, che in fase di costruzione, desiderano studiare e personalizzare il look and fell della propria abitazione, o ancora a chi vuole, tramite un intervento di restyling parziale o totale, riqualificare uno spazio abitativo o di lavoro.


CONTENUTI Shop in the City luglio 2013

MAGAZINE 105 113

81 Golden Lady

4PASSI

Settimo Torinese Corso Moncalieri

72

OUTFIT

81

MODA

87

BEAUTY

Federico Della Chiesa Costumi pin up Solari

102

IN PERSONA

68

IN VETRINA

Roberto Casalino

NINA ZILLI & FABRIZIO BOSSO 32

FREESTYLE

61

ARTIGIANATO

Cosa mettere in valigia Vicciola L'essenza del bamb첫 Hair Advisor Un'estate al parco

133

COMPANY PROFILE

137

PROGRAMMA DI SALA

Fantini | Gufram

60 L'essenza del bamb첫

87 Lancaster

108 Un'estate al parco 133 Cactus multicolor di Drocco/Mello (Gufram) 4 | 07 . 2013 | Shop in the City


In ogni momento della giornata, in qualsiasi tipologia di ambiente, c’è una presenza delicata e sensuale, versatile ed elegante, raffinata e naturale: Bea. Soluzioni d’ufficio che esprimono una profonda cultura del progetto ed una sincera attenzione per l’ambiente. Una ricerca di bellezza, funzionalità e benessere, che coinvolge l’uomo e lo spazio in cui si colloca. Ci occupiamo della progettazione di uffici operativi e direzionali, sale meeting, reception, con un servizio “chiavi in mano” al miglior rapporto qualità-prezzo. Realizziamo arredi e attrezzature dal design unico ed italiano, nel rispetto delle vostre esigenze.

Via Roma 366, 1o piano Torino T: 011 548033


DIRECTOR'S CUT

Mare profumo di mare…

Sabrina Roglio

con l'amore io voglio giocare, è colpa del mare, del cielo e del mare.

Così cantava Little Tony, da poco scomparso, e subito veniva voglia di estate, ombrelloni, gelati e tintarella. Se le statistiche dicono che metà degli italiani trascorreranno le vacanze a casa, almeno voi le passerete con la vostra copia di Shop in the City. Questo numero è infatti ricco di spunti, soprattutto per chi rimane in Piemonte. Partiamo dal sole e dall’abbronzatura. Chi l’ha detto che per forza bisogna essere al mare per ottenere una bella pelle dorata? A Torino ci sono tanti parchi e giardini e senza allontanarvi troppo da casa, con il giusto costume e protezione solare, alla fine dell’estate potrete anche voi sfoggiare una bella abbronzatura. Leggete i nostri articoli sull’aria aperta, sul costume giusto per ogni fisico e quello sui i sette peccati capitali da evitare per non bruciarsi. Naturalmente per chi parte davvero abbiamo preparato una mini guida all’organizzazione della valigia, simbolo del viaggio e una delle cose più difficili - e più barbose - da fare. Passiamo poi al divertimento: come sempre Torino e il Piemonte non ci deludono e propongono un ricco cartellone di appuntamenti e festival estivi per tutti i gusti. Musica, arte, cinema, teatro, circo… Andate a leggere le pagine 130 e 137 e iniziate a organizzare le vostre serate, la vacanza sembrerà più vicina. Per noi il divertimento è anche leggere un buon libro, magari sdraiati su un plaid al parco. Abbiamo quindi selezionato alcuni libri adatti ai vostri figli e nipoti – così saranno impegnati a sognare – e, per far sognare anche voi, qualche consiglio leggero per fare un viaggio nel viaggio, oltre al diario della nostra giornalista Marta che ha passato un mese nell’Illinois centrale, uno degli stati più importanti del Midwest americano. Per le gite fuori porta perché non andate a vedere il primo bambuseto nelle Langhe? Oppure scoprite Settimo Torinese, un piccolo tesoro, chiamata così perché posizionata al settimo miglio dal centro del capoluogo piemontese o ancora corso Moncalieri, che vi stupirà. Naturalmente non mancano le nostre interviste, in questo numero abbiamo parlato con la grintosa Nina Zilli e il trombettista torinese Fabrizio Bosso. Abbiamo anche incontrato Roberto Casalino, l’autore di molte canzoni di Tiziano Ferro, Elisa, la stessa Nina Zilli e della canzone di Marco Mengoni che ha vinto l’ultima edizione del Festival di Sanremo. E poi animali, cucina, green, cocktail, cambio vita e tanto altro. Buona estate direzione@shopinthecity.it 6 | 07 . 2013 | Shop in the City


JEEP® STYLE

AVVENTURA JEEP® al Mirafiori Store

Il leggendario marchio Jeep®, con oltre 70 anni di vita, è riconosciuto in tutto il mondo ed è da sempre legato alla libertà, la passione, l'autenticità e l'avventura. Tutti i veicoli Jeep® hanno una storia unica da raccontare e i loro possessori sanno da tempo che questo marchio è un modo di vivere - non solo un brand. Mirafiori Store propone ora una larghissima scelta di articoli legati al mondo Jeep®… Mirafiori Store c/o Mirafiori Motor Village Piazza Cattaneo, Torino Tel. 011-0043244 store_mmv@fiat.com www.mirafiorimotorvillage.it

Cappello da baseball

Cappellino piatto, nero con logo bianco ricamato sul davanti. 100% cotone,

Felpa

modello unisex.

Felpa nera con zip in cotone e polyestere,

Notebook

dal brand di alta qualità “Berkeley”.

Notebook in formato A5 con copertina in

Tasche a “canguro”, con cappuccio e

pelle. Perfetto per lo sportello portaoggetti

stringhe. Logo bianco stampato sul petto,

di ogni vettura. Logo Jeep® inciso sulla

da uomo e da donna.

copertina e logo stampato sulla prima pagina del calendario.

Portachiavi in metallo

Portachiavi colorato in tinta argento e

Raccoglitore post it

Cordino

verde con logo fronte-retro. Jeep® su un

Copertina rigida verde con logo stampato

Cordino rotondo verde con loghi bianchi

lato, 70° anniversario sull’altro.

in bianco. Logo stampato su ogni post it

ricamati. Fibbia nera di sicurezza e cinghia

Misura 70 x 35 mm.

grande.

nera staccabile.

Porta questa copia di Shop in the City al Mirafiori Store. Fino al 31 luglio 2013, avrai il 15%* di sconto sugli articoli del marchio Jeep® .

*Promozione non cumulabile con le condizioni Dipendenti Gruppo Fiat.

Shop promotion | Shop in the City | 07 . 2013 | 7


luglio 2013

EDITORE

Ad Local srl Corso G. Lanza 105, 10133 Torino tel. 011.6608003 - fax 011.6602875

Direttore responsabile Sabrina Roglio direzione@shopinthecity.it

IN REDAZIONE Coordinamento editoriale Elisa Montesanti redazione@shopinthecity.it

Arte - Cultura - Spettacoli

Marta Ciccolari Micaldi - Pietro Raboni

Moda - Beauty - Personaggi Irene Soave - Marco Bandinelli

Attualità - Curiosità a cura della redazione

Personal Shopper Via Botero Giovanni 16 T 011 545404 P. Solferino 12 T 011 5624639

Isabella Maria Morbelli

Grafica editoriale

Antonella Ferrari - Gabriele Sinatra

Hanno collaborato

Maria Grazia Belli - Veronica Faustini Eleonora Chiais

Immagini

Beppe D'Angelo - Paolo Alù

STAMPA

Roto 2000 spa - Via L. Da Vinci 18/20 - 20080 Casarile (MI)

PUBBLICITÀ

Ad Local srl Corso G. Lanza 105, 10133 Torino tel. 011.6608003 - fax 011.6602875 - info@adlocal.it

Per segnalazione eventi e invio di materiali Corso G. Lanza 105, 10133 Torino tel. 011.6608003 - fax 011.6602875 - info@adlocal.it Registrazione Tribunale di Torino n. 6005 - 18-10-2006 Seguici su:

www.facebook.com/ShopInTheCityTORINO Registrazione Tribunale di Torino n. 6005 - 18-10-2006 Tutti i diritti di riproduzione, in qualsiasi forma e di qualsiasi parte della pubblicazione, sono riservati. L’ editore si scusa per eventuali omissioni ed è a disposizione di coloro che involontariamente non fossero stati citati. La redazione non si assume alcuna responsabilità per notizie, foto, marchi, testi utilizzati dagli inserzionisti nè per eventuali cambiamenti di orari, luoghi o note di servizio indicate nelle schede informative. Il materiale eventualmente inviato alla redazione non viene restituito.

8 | 07 . 2013 | Shop in the City


NUOVO

SPF 30 Attenua le rughe, protegge il viso.

Oggi anche nella boutique Orlane - Torino, Via Gramsci 2


CONTRIBUTORS MARTA CICCOLARI MICALDI

ISABELLA MORBELLI

Giornalista

Publisher

Nata a Moncalieri nella primavera

Ferrata nella conoscenza della

dell'82, abbina al romantico profumo dei fiori in germoglio la tenacia

comunicazione pubblicitaria e la

rossa del segno del toro e un

Isabella è l'ideatore della rivista.

ELISA MONTESANTI

Segreteria di redazione

piccante tocco creativo di

Grazie alla profonda conoscenza

Personaggio “eclettico” ma

provenienza calabra. Dopo la

dei negozi torinesi è diventata la

schematico, che riporta sulla retta

Spagna e Berlino ha scelto l'Italia.

personal shopper di riferimento.

via i venditori e alla quale puoi

Lavora come freelance nel

Tutti i giorni è impegnata nella

rivolgerti per qualsiasi dato,

movimentato mondo dell'editoria

vendita delle pagine pubblicitarie.

statistica, nominativo di cui hai

e della comunicazione, adora la

La potrete incontrare sulla sua

bisogno... insomma “le figarò della

letteratura americana e il suo

veloce vespa rosa.

rivista”...

compagno più amato è il rock'n'roll.

conoscenza dei media in genere,

KLARA SIMKOVA

ANTONELLA FERRARI

VERONICA FAUSTINI

Social media manager

Grafica

Giornalista

É di Praga e ha vissuto in Germania e

Dopo la laurea in Disegno

Laureata in lettere e filosofia è

Inghilterra. Da otto anni è torinese

Industriale, conseguita nel 2001

docente e articolista per diverse

adottiva e in passato ha lavorato per

presso il Politecnico di Milano,

riviste e quotidiani.

importanti multinazionali all'estero.

ha collaborato con società di

Ama tutto ciò che è inerente al

progettazione e consulenza

mondo della comunicazione ed

nei campi del design, della

ha conseguito una specializzazione

comunicazione e dell'architettura.

pedagogico –artistica. Nel tempo

Nel 2002 è stata cultore della

libero adora dipingere e usa l’arte

materia presso il Laboratorio

come espressione primordiale del

di Comunicazione visiva del

proprio essere.

Politecnico di Milano.

10 | 07 . 2013 | Shop in the City


CONTRIBUTORS

IRENE SOAVE

LETIZIA CHECA

GIULIA MUSSETTI

Giornalista

Client

Account

Classe 1984, Gemelli. Giornalista

Classe 1987 e torinese dalla nascita,

Laureata in scienze dei beni

freelance (collabora anche con

si occupa dello sviluppo di nuovi

culturali. Eporediese, ma ormai da

Vanity Fair e Corriere della Sera),

progetti per la gestione dei clienti.

qualche anno residente a Torino.

saviglianese espiantata con un

Inseparabile compagna della sua

Da poco ha iniziato la collaborazione

piede a Torino e uno nella rivale

pincher Doki anche essa sempre

con Shop in the City, ma sta

Milano - indovinate in quale tra le

presente in ufficio…vicine di

imparando dai migliori.

due città sta il suo cuore?

scrivania.

SILVANA MIA

PAOLO ALÙ

LOREDANA BARBERO

Account

Fotografo

Responsabile amministrativa

Torinese dedita all’attività di vendita

Paolo Alù, classe 1985, fotografo

Loredana Barbero sagittario

da circa sei anni, ama trascorrere il

e videomaker freelance, nasce

57 segno di fuoco per eccellenza,

proprio tempo libero con la

e studia Cinema a Torino, città

a contatto con i numeri da una

sua famiglia e concretizzare le sue

in cui opera anche nel campo dei

vita, ama svagarsi attraverso

fatiche con meravigliosi viaggi.

video musicale, della fotografia

i viaggi, la musica e il ballo.

artistica, pubblicitaria e nel campo della moda indipendente. Ha vissuto anche a Bologna e Milano, e non perde occasione per viaggiare - mete preferite Londra e Berlino. www.paoloalu.com

Shop in the City | 07 . 2013 | 11


POESIA DA BORSETTA

Giuseppe Verdi, 200 anni e non sentirli

Nell’atto I di una delle più famose opere di Giuseppe Verdi, il giovane guerriero Radamès si rivolge così alla sua amata Aida. Con il loro amore i due sconvolgono completamente i piani della storia, ma il loro legame dovrà attraversare le più leggendarie prove, compreso l’inganno, la guerra e la morte, per poter essere finalmente vissuto. Questa aria è stata cantata dai più importanti tenori della storia e sono tantissime le persone che lo sanno intonare, quasi fosse un inno. È con questa piccola dedica che Shop in the City celebra il bicentenario della nascita del compositore più famoso d’Italia. Conosciuto soprattutto per il Nabucco, si devono a Giuseppe Verdi alcune delle opere più importanti del repertorio operistico italiano e internazionale: basti citare la famosa “trilogia popolare”, di cui fanno parte Rigoletto, La Traviata e Il Trovatore.

Marni e Romina Quiros Bellissime le T-shirt in cotone della collezione Marni Winter Edition. I disegni sono dell'artista argentina Romina Quiros,da sempre attenta a problemi legati all’ambiente.

12 | 07 . 2013 | Shop in the City

Celeste Aida, romanza di Radamès [...] Se quel guerrier io fossi! se il mio sogno Si averasse!... Un esercito di prodi Da me guidato... e la vittoria – Di Menfi tutta! – E a te, mia dolce Aida, Tornar di lauri cinto... Dirti: per te ho pugnato e per te ho vinto! Celeste Aida, forma divina, Mistico serto di luce e fior; Del mio pensiero tu sei regina, Tu di mia vita sei lo splendor. Il tuo bel cielo vorrei ridarti, Le dolci brezze del patrio suol, Un regal serto sul crin posarti, Ergerti un trono vicino al sol.


FERMO IMMAGINE

Fin dai tempi del college i suoi scatti ritraggono l'America più sconosciuta e selvaggia

Larry Kanfer

©Larry Kanfer Rose Colored Glasses.

C

’è una parte degli Stati Uniti d’America che i più non conoscono : pianure immense gelate dal vento e dal freddo, praterie che dipingono stagioni, campi di grano e fattorie che raccontano la vita dell’uomo. Questa zona si chiama Midwest e uno degli stati che meglio la rappresenta è l’Illinois. È da qui che proviene Larry Kanfer, fotografo sin dai tempi del college, cacciatore pacifico e paziente dell’anima controversa e dei linguaggi nascosti della sua terra. La bellezza dei suoi scatti sta tutta nell’incontro tra l’apparente immobilità del paesaggio – soprattutto quello terrestre – e l’accadere di qualcosa di inaspettato, qualcosa che porta con sé l’essenza nascosta e la pienezza dell’interazione tra uomo, natura e tempo. Oggi Larry cura una sua galleria personale a Champaign-Urbana, nell’Illinois, e i suoi scatti girano il mondo attraverso libri, articoli e mostre. Shop in the City presenta in questa rubrica Rose Colored Glasses, una fotografia tratta dalla sua raccolta più recente. Per uno sguardo più completo: www.kanfer.info

14 | 07 . 2013 | Shop in the City


OGGETTO DEL DESIDERIO

Il cartone riciclato si veste di design e si trasforma in sedute, librerie, tavoli ed altri complementi d’arredo

Born to be green

Sono di cartone ma non sono affatto

tra Pro-gest, il primo gruppo privato

delicate. È la nuova collezione di

in Italia nella produzione di carta

eco-arredi P-One, realizzata in

riciclata, e Publiremor, società

collaborazione con Pamio Design.

leader nella realizzazione di

Sedute, librerie e tavoli in cartone

strumenti di comunicazione visiva.

riciclato P-one sono state

La natura dell’attività del Gruppo

impreziosite dall’inserimento di

Pro-Gest è fondamentalmente

componenti in tessuto, metallo e

“green”: il cartone riciclato è il

legno, a renderli ancor più stabili,

futuro, perché non comporta il

solidi ed esteticamente irresistibili e

disboscamento e perché è più

100% Made in Italy. P-One è

sostenibile anche dal punto di vista

un’azienda specializzata in design

industriale.

ecosostenibile e fondata nel 2009

www.ponedesign.it

Tutti i prodotti P-One sono garantiti per resistere alle tensioni e pressioni standard di un qualsiasi mobile in legno o altro materiale.

dall’unione di know-how e risorse

Shop in the City | 07 . 2013 | 15


OGGETTO DEL DESIDERIO

A casa, in campagna, sul balcone o nel cortile

Ecco l'orto prêt-à-porter

VegeTable è un vero e proprio orto

responsabile e certificate come

portatile. Ideato dal giovane

tali – delle ruote in polipropilene

ingegnere italiano Giacomo Borta,

di color nero e dei piedi in Pvc.

è una struttura che permette di

Tutte le viterie esposte agli agenti

coltivare il proprio orto ovunque.

atmosferici sono in acciaio inox.

È un sistema modulare con una

È disponibile in diverse altezze,

struttura stabile, realizzata con

il più alto è pensato per lavorare,

acciaio verniciato a polvere, un

senza chinarsi. Il vegeTable può

rivestimento in legno massiccio

essere utilizzato anche nelle scuole,

di larice al naturale – con

le strutture sanitarie, le case

Certificazione Pefc per la Chain

di riposo, istituti di riabilitazione

of Custody, garante che il legno

o organizzazioni sociali.

proviene da foreste gestite in modo

www.ilvegetable.it

16 | 07 . 2013 | Shop in the City

Il vegeTable™, il nuovo sistema modulare in legno massello che permette di coltivare un piccolo orto ovunque e con grande facilità.


tel. +39 011.54.76.77 - fax +39 011.55.611.92

info@lydaturck.net

www.lydaturck.it

CORREDI E LISTE NOZZE | COMPLEMENTI D’ARREDO | CONFEZIONI SU MISURA | BIANCHERIA PER LA CASA | BIANCHERIA E ABBIGLIAMENTO NEONATO | PROFUMAZIONI PER AMBIENTE | TENDAGGI | RIVENDITORE FLAMANT

C.so Vittorio Emanuele II, 90 - 10121 Torino


LA TORINESE

Sara Marconi Sara Marconi, di

formazione storica della lingua italiana, collabora con Rosenberg & Sellier dal 2000. Si è occupata del progetto di riposizionamento prima del Georges lo storico dizionario di latino, ripensato radicalmente per l'edizione del 2002 poi (dal 2002) dell'intera casa editrice, la cui ricca produzione è stata riorganizzata in "teche tematiche" per accrescerne visibilità e coerenza interna. Nel 2009 inizia con l'editore una riflessione sull'importanza della cura delle parole, riflessione che porterà nel 2012 alla nascita del progetto 24gemme.it e della collana Gemme (di cui è direttrice associata). E' autrice di libri per ragazzi e di libri per educatori, formatrice ed esperta di strategie di comunicazione. Dopo il successo di Parola di Maria Luisa Altieri Biagi e Vita di Amos Luzzatto sono appena uscite altre due Gemme: Autorità e Dono. La prima della filosofa Luisa Muraro per indagare il rapporto tra libertà e verità, la seconda del teologo Roberto Repole 18 | 07 . 2013 | Shop in the City

per riscoprire la possibilità della gratuità nella nostra vita. Gemme intende rivolgersi a tutti e coinvolgere il maggior numero di persone. Per questo motivo i volumi riportano al fondo uno spazio dedicato alla riscrittura personale.


radionumberone.it

FM104.0


NEWS&GOSSIP

stile navy La collezione P/E 2013 dei gioielli pietraquadra è Marinière ed è ispirata al litorale versiliese. Forme semplici e pulite nei centrali in marmo, sinuosamente avvolti da corde blu, bianco e rosso in passamaneria di seta e legati da nodi marinari. In altri collier, un alamaro in seta richiama nella forma un vecchio timone o una rosa dei venti. Gioielli che si indossano di giorno su un abbigliamento informale o la sera con abiti leggeri ed eleganti; destinati a coloro che anche in città vivono il mare negli stati d’animo. www.pietraquadra.com

appunti Taccuini, mini blocchetti a fogli staccabili per non perdere mai di vista la lista della spesa. Sono alcuni dei prodotti della linea Clairefontaine firmata dall’artista Zoé de Las Cases.

Il Monviso è stato riconosciuto come nuova Riserva della Biosfera nazionale e transfrontaliera dall'UNESCO. Il riconoscimento è stato assegnato Parigi, nel corso della 25a Sessione di incontro del Consiglio Internazionale di Coordinamento (ICC) del Programma MaB dell'UNESCO. Il Parco entra nella rete mondiale delle riserve delle biosfera, con 621 biosfere, di cui 12 transfontraliere, in 117 paesi in tutto il mondo.

Sono dodici i bracciali dallo stile semplice e minimal

occhiali caramellosi Colore, colore, colore. Yobe (acronimo di YOur Beautiful Eyes) presenta una nuova collezione di occhiali ideali dal punto di vista ergonomico e funzionale, del design e dell’estetica e 100% Made in Italy. Tanti brillanti e magnifici colori come il rosa shock, l'azzurro, il giallo acceso o il mirtillo. Nuovo punto vendita presso Le Gru.

20 | 07 . 2013 | Shop in the City

Cristalli, magia e aiuto ai bambini balinesi

Dall’amore per Bali, la magica isola degli Dei, è nato Mana il progetto che vuole portare in giro per il mondo questa magia. Mana (parola di origine polinesiana) è la forza soprannaturale che risiede nelle persone e negli oggetti sacri. I cristalli hanno un forte potere e ognuno può percepirne l'energia. Sono quindi nati dodici bracciali dallo stile semplice e minimale, che mette in risalto la naturale bellezza del cristallo. Ogni braccialetto venduto devolve una parte del ricavato all’associazione locale YKPA, che aiuta i bambini di strada balinesi. www.mana-mk.com


NEWS&GOSSIP

per gli urban biker la Borsa Tilt3 di B'Twin è perfetta per tutti i ciclisti urbani. Grazie alla posizione della tracolla la borsa non si sposta, è quindi comoda per riporre e prendere velocemente penne, occhiali e qualsiasi oggetto personale. È dotata di uno scomparto principale con patta protetta, due tasche chiuse e una taschina porta-cartina. Da Decathlon 45,95€

pizza tutto l'anno Tutti pazzi per la pizza? Grazie al Kit di Weber-Stephen potrete cucinare la pizza su barbecue elettrici, a carbone e a gas. Il set include: 1 pala da pizza in acciaio inossidabile, 1 rotella taglia pizza in acciaio inossidabile, 1 pietra per pizza in cordierite (minerale con ottime proprietà elettriche, termiche e di resistenza agli agenti atmosferici). www.barbecueweber.it

Arriva l'Ape Rivareno carica di gelato

Dolce street food

Un mix tra lo street food American style e l’antico carretto dei gelati anni ’50: è nata Ape RivaReno, la storica ed indimenticabile Ape Car della Piaggio allestita come una piccola gelateria itinerante. Cono o coppetta, granita o vaschetta da asporto: i gusti sono diversi tutti i giorni. Il percorso di Ape RivaReno cambia di ora in ora. Tutti gli aggiornamenti avvengono in tempo reale sui socia attraverso i profili Facebook eTwitter.

scarpe 500 fiat Per uomo e per donna, una linea giovane, dai colori allegri, fabbricata in Italia con pelle trattata a mano, suole sintetiche per dare al prodotto un’immagine attuale insieme ad una vestibilità confortevole. Al Mirafiori Store di Piazza Cattaneo, Torino.

camouflage xlo+ La tendenza di questa estate è il camouflage. Fantasia mimetica e accessori verde militare non possono mancare al polso di ogni teenager. Anche il mattoncino Xlo+ si trasforma e diventa mimetico. www.perlopiu.it

Shop in the City | 07 . 2013 | 21


NEWS&GOSSIP

estrose infradito dal brasile Sono Rock, manga, con il pizzo, asimmetriche, paradisiache e solari. Sono le collezioni per l'estate delle flip-flop di Colcci, da scegliere a seconda dell'umore.

cosmetica erotica Un olio da massaggio titillante, dalla texture leggera e dal profumo irresistibile per una pelle morbida e setosa. Oppure una talco glitterato commestibile per illuminare il décolleté e rendere le effusioni più golose. YESforLOV è il marchio per eccellenza di cosmétiques du plaisir: una cosmetologia di altissima qualità, al servizio dell'amore. Una serie di prodotti dedicati al piacere della pelle: cura, protezione, giochi condivisi. Prima, durante e dopo l'amore. Lovever, Via Rattazzi 3/a, Torino. www.lovever.it

bellezza a portata di borsa Sempre a portata di mano grazie alle pratiche bustine monodose di Sephora. Per la pelle stressata potete provare la maschera in tessuto. Perfettamente idratata, la pelle è lenita e il viso appare più luminoso. Per gli occhi ancora assonnati la maschera in idrogel extra fresco rivitalizza immediatamente lo sguardo. Grazie alla combinazione di ingredienti energizzanti e tonificanti, attenua istantaneamente borse e occhiaie.

La nuova Pasta Modellante Fibrosa Cielo Alto

Cattura lo stile “spidermood”

Il marchio Cielo Alto, da sempre in prima linea nella ricerca di soluzioni altamente performanti per lo styling dei capelli, presenta la nuova Pasta Modellante Fibrosa. Si tratta di una fantastica pasta dall’aspetto fibroso con effetto “ragnatela” che cattura lo styling dei capelli. Adatta per i look più creativi, è indicata per i tagli corti ed extracorti sia per lui che per lei, garantisce un risultato mat per un effetto extra cool. Con pochi e semplici gesti modella e stilizza velocemente la capigliatura e, grazie alla sua formula arricchita con olio di cotone, ha anche un’azione ristrutturante sui capelli.

zeppe colorate Nuove collezioni per le ragazze fashion. I nuovi sandali Colors of California sono comodi, confortevoli e super colorati. Ideali da portare con abiti e gonne che sfiorano il ginocchio. www.colorsofcalifornia.it 22 | 07 . 2013 | Shop in the City


LA MODA UOMO SENZA ETÀ

Un negozio luminoso, che all'uomo contemporaneo dedica proposte d'abbigliamento, attuali e sobriamente anticonformiste a partire dalle sue cinque vetrine, in Piazza Statuto, nei suoi spazi, creatività antiquariato e arte. Esattamente come gli abiti, anche l'allestimento è frutto della capacità di riscoprire il vintage ed accostarlo al "nuovo". Il banco cassa, ad esempio è uno splendido esemplare di calcio balilla, mentre i piani su cui poggiano camicie e pantaloni sono una pila di bancali ritinti. Davanti ai camerini un Ciao che ci riporta indietro nel tempo. Una bella libreria a cubi scomposti, la splendida batteria sopraelevata e poi... fiori e colori. Proposte "NO LOGO" in cui l'assenza di etichette altisonanti non va però a scapito della qualità: al contrario la valorizza, puntando su tessuti, rifiniture e vestibilità impeccabili, fermo restando un rapporto ottimale tra prezzo e pregio del capo. GB Five Statuto Veste l'uomo con stile, "la moda Uomo senza età", un look moderno, informale e libero dagli schemi, per ritrovare personalità nel vestire tra ultime tendenze e gusto evergreen.

GB five Torino Piazza Statuto 15 T 011 4546365


NEWS&GOSSIP

mybook 2013 Siete amanti della scrittura? Nava ha creato il concorso giusto per voi. Scrivi, entro il 31 dicembre, un racconto inedito in lingua italiana, di massimo 45mila battute e scegli il tema Bianco, Rosso e Nero a cui ispirarti. Sono le tre tinte forti scelte da Nava per MyBook. In questo modo potrai essere uno dei 10 autori protagonisti del libro in uscita nel 2014 e selezionati da una giuria presieduta da Dacia Maraini. www.navadesign.com/mybook

La nuova fragranza avrà come testimonial l'attrice Cate Blanchett

Sì, il profumo di Armani

È stata presentata SI’, la nuova fragranza femminile di Giorgio Armani. “SI’ è il mio tributo alla femminilità moderna: un’irresistibile combinazione di grazia, forza e spirito d’indipendenza”, ha dichiarato Giorgio Armani. Sarà Cate Blanchett, l’attrice australiana, nota per la sua eleganza raffinata e autentica, a prestare il proprio volto come testimonial del nuovo profumo.

gelato fai da te Voglia di gelato? Provate a farlo con la nuova gelatiera Severin. È piccola (27x26cm) e si può preparare fino a 1 chilo di gelato in 30 minuti, assorbendo solo 5 Watt. Il contenitore facilmente estraibile semplifica preparazione e pulizia. www.severin.com/it

i prodotti del paniere al borgo medievale La collaborazione tra il Borgo Medievale e la Provincia di Torino si rafforza con l’apertura di una nuova bottega dei prodotti del Paniere della Provincia, punto espositivo permanente all’interno del Borgo Medievale. 24 | 07 . 2013 | Shop in the City

nuovo centro per l'arte e la meditazione L’artista e fotografa Silvia Reichenbach – che da più di venticinque anni pone al centro della sua ricerca il tema dell’autoritratto con lavori e mostre in importanti gallerie e musei - ha da poco aperto il Bhuman Shah Art&Meditation Centre. Con entrata sulla strada, in Via Sant’Anselmo 34/E, e dal cortile, su Via Belfiore 13, il locale è stato trasformato in uno spazio di incontro culturale e sociale: “Sogno da molto tempo un luogo di ascolto e di silenzio in mezzo all’incessante e rumoroso moto metropolitano. Un habitat dove si guardi all’arte come sorgente di bellezza e di cura. Un nido di idee e creatività che sia fonte di crescita e di arricchimento spirituale”.


NEWS&GOSSIP

zaini ad alta quota Con i modelli X4 Performance, Dy.n.a. e Pro, Dynafit reinventa lo zaino. Tre prodotti che offrono soluzioni in grado di rispondere al meglio alle particolari esigenze per la corsa e la mountain bike in alta quota. Gli zaini Dynafit sono studiati per adattarsi perfettamente al corpo degli atleti, proprio come i capi d’abbigliamento. www.dynafit.it

le biblioteche torinesi diventano babyfriendly Le Biblioteche civiche torinesi aderiscono al Progetto Babyfriendly, nato tre anni fa, senza scopo di lucro, per iniziativa di alcuni genitori torinesi. Il progetto raccoglie già più di 70 locali pubblici ed esercizi commerciali cittadini, in una dichiarazione di simpatia e disponibilità verso i più piccoli. L'adesivo babyfriendly.it apposto nelle varie sedi, indica quali sono gli strumenti di cui la biblioteca dispone (seggioloni, fasciatoi, giocattoli, libri e oggetti per intrattenere i bimbi). In tutte le sedi si può anche allattare al seno. www.babyfriendly.it

Un nuovo percorso inedito per scoprire l'edificio di Antonelli estate tic tac Nuovi gusti di frutta e colorati per la prossima estate Tic Tac. Anguria, Ananas, Arancia rossa e Pompelmo rosa per sole due calorie a caramella.

Nella pancia della Mole

In occasione del 150° anniversario dell’avvio dei lavori per la costruzione della Mole Antonelliana, il Museo Nazionale del Cinema e la Città di Torino hanno inaugurato un percorso inedito di visita alla scoperta della cupola dell’edificio simbolo della città. È possibile visitare spazi prima chiusi al pubblico, che dal piano terra (livello +0) portano fino al Tempietto, a +85 metri di altezza. Il percorso si snoda tutto nelle aree laterali della Mole, alla scoperta della struttura nascosta dell’edificio. www.museocinema.it

scripta manent Gli anelli EgoYou Colors, in argento 925 sono personalizzabili: è infatti possibile incidere qualsiasi messaggio e scegliere il colore preferito.

26 | 07 . 2013 | Shop in the City


massimoprincipiadv.com

Siamo degli specialisti e conosciamo i segreti per risolvere TUTTI i problemi del tuo mezzo. In caso di incidente, di urto, di rottura del mezzo o di anomalia di qualsiasi tipo prima di chiamare chiunque altro chiama il Numero Verde 800 862 989. Ti consiglieremo, anche telefonicamente, su cosa fare, per non sbagliare mai e per non rischiare ulteriori complicazioni. Inoltre, ti assisteremo per tutte le pratiche necessarie, dalla denuncia del danno, anche in caso di grandine, all’assunzione del rimborso anche in caso di danni fisici. Ti aspettiamo anche per il check-up gratuito della tua auto! PNEUMATICI, CRISTALLI, MECCANICA, TAGLIANDI, CARROZZERIA ELETTRONICA, LAVAGGIO e CLIMATIZZAZIONE.


MUSIC&SHOP Quiksilver, per chi in spiaggia e’ sportivo. Marchio molto conosciuto oltreoceano per l’abbigliamento dedicato al surf e alla vita sportiva da spiaggia, Quiksilver approda anche in Italia: dalle tavole da surf, da snowboard e skateboard alla linea femminile che predilige abiti sportivi

La definizione di Country Il Cowboy visionario Il ragazzo è fortunato

di Pietro Raboni

e colorati, shorts, sandali e costumi floreali o a righe. Da segnalare anche la linea per ragazzi, che unisce la qualità dei tessuti alla libertà del movimento: perfetti per chi al mare ama scatenarsi e usare l’acqua per divertirsi. www.quiksilver.it

Zac Brown Band

Avventure nel mondo. Viavai, la vetrina dei brand emergenti Per tutti quelli che la vacanza è un viaggio di conoscenza ed

Nelle grandi distese americane, battute dal sole e dal vento, dove i paesi sono radi e la vita si svolge prevalentemente nei campi e su trattori giganti, il genere country è ancora il favorito e negli ultimi anni sta conoscendo un vero e proprio revival. Influenzato da melodie rock e folk, sono moltissime le canzoni che raccontano di grandi distanze, corse a cavallo, storie d’amore nate nei campi di grano e poi interrotte a causa della guerra, polvere delle strade. La Zac Brown Band è un’esponente di spicco di questo genere: nel 2012 ha vinto il Grammy Awards come migliore gruppo country e il suo ultimo disco è Uncaged, mentre quello che li ha lanciati è The Foundation.

esplorazione, per tutti quelli che il gruppo è un’occasione per confrontarsi e un buon modo per non viaggiare da soli, per tutti quelli che hanno un budget limitato ma pensano che viaggiare non sia affatto una questione di soldi, tutte queste persone dovrebbero viaggiare con Avventure nel mondo. La difficoltà è solo una: scegliere la destinazione tra

Jamiroquai

I Jamiroquai nascono a Londra nel 1991 come band acid jazz, per poi sperimentare negli anni diverse contaminazioni pop, funk rock, elettroniche e jungle. Il loro frontman, anima cantante del gruppo, nonché cowboy dello spazio e visionario ballerino, ha presto catturato l’attenzione del pubblico mondiale e in pochi anni la band ha venduto 40 milioni di dischi. Nonostante il loro ultimo album risalga al 2010, oggi i Jamiroquai tornano in Italia (5 luglio) per riproporre al pubblico del festival Collisioni vecchi successi e presentare qualche nuova chicca.

le mille proposte che ogni anno l’associazione propone!

www.viaggiavventurenelmondo.it Libri per imparare a viaggiare. Esistono guide e libri di viaggio che aiutano i più piccoli a conoscere le città italiane, la loro arte, la storia e tutte le curiosità che le caratterizzano. Da Torino a Venezia alla Toscana, nella scelta della prossima destinazione per le vacanze lasciatevi aiutare da KAT, portale dedicato al turismo per bambini in tutta Italia.

www.kidsarttourism.com/ i-libri-di-kat 28 | 07 . 2013 | Shop in the City

Lorenzo Cherubini

Il 2013 è l’anno in cui Lorenzo Cherubini festeggia le nozze d’argento con la sua amata musica: 25 anni di carriera, che per nulla intaccano quell’idea di gioventù e freschezza che sempre saranno racchiuse nel nome Jovanotti. Per celebrare la ricorrenza il musicista si esibirà per la prima volta negli stadi in tutta Italia durante un lungo tour estivo (il 16 luglio allo Stadio Olimpico di Torino) e Shop in the City ripropone un vecchio album, un tocco di nostalgia per chi è cresciuto cantando almeno una volta Serenata rap la domenica al parco con gli amici, o Piove durante una grigia giornata di novembre, o Penso positivo sotto la doccia!


PETS

Ogni anno vengono abbandonati 130mila tra cani e gatti. Tra maltrattamenti e abbandoni i nostri amici a quattro zampe non sempre vengono trattati come meritano. Ma c'è una legge che li tutela.

I diritti degli animali, i doveri degli uomini di Maria Grazia Belli

È importante sapere che

I veterinari Asl, nell’esercizio della

loro funzione sono ufficiali di Polizia Giudiziaria e i veterinari liberi professionisti sono invece pubblici ufficiali e che pertanto sulla base del codice di procedura penale hanno il dovere di segnalare al pubblico ministero (oppure ad un organo di polizia giudiziaria) qualsiasi reato del quale venga a conoscenza nell'ambito dell'esercizio delle loro

S

i stima che ogni anno in Italia siano abbandonati in media 130 mila animali tra cani e gatti (circa 80.000 gatti e 50.000 cani) con punte massime nel periodo estivo (25-30%). Sono numeri impressionanti che denunciano un fenomeno grave, punito dalla legge, ma troppe volte sottovalutato. Ai tempi dell'Antica Grecia o dell'Antica Roma il maltrattare gli animali era considerato solo un indice dell'animo negativo umano, come spiega l'avvocato Claudia Ricci dell'Enpa, nei secoli successivi sono state poi approvate leggi a tutela degli animali, ma è solo nel 2004 che, anche grazie agli interventi normativi della Comunità Europea ed alla giurisprudenza -che tengono conto dell'evoluzione della concezione degli animali considerati esseri senzienti - si è giunti alla legge 189. Questa norma ha introdotto nel codice penale il capo Dei delitti contro il sentimento per gli animali. “È fondamentale la

funzioni.

precisazione del Consiglio di Stato – chiarisce l'avvocato Ricci - che specifica che l'ordinamento, non solo è volto a tutelare il sentimento di pietà dell'uomo verso gli animali, ma anche a tutelare gli animali stessi da forme di maltrattamento, abbandono e uccisioni gratuite, in quanto esseri viventi capaci di reagire agli stimoli del dolore”. Avvocato, può spiegarci il significato di "abbandono" e "maltrattamento" per la legislazione italiana? Quali sono le pene che possono essere inflitte ai padroni degli animali se abbandonano o maltrattano un animale? «Il reato di abbandono è previsto dalla legge 189/04 e può essere punito con l’arresto fino ad un anno di reclusione o con una ammenda fino a 10mila euro. ll maltrattamento consiste in ogni condotta che, per crudeltà o senza necessità, provoca una lesione ad un animale o lo sottopone a sevizie / comportamenti / fatiche / lavori

La legge 189/2004

La legge 189 del 2004 ha introdotto nel codice penale il capo "Dei delitti contro il sentimento per gli animali" (art. 544 bis c.p." Uccisione degli animali", art. 544 ter c.p. "Maltrattamento di animali", art. 544 quater c.p. "Spettacoli e manifestazioni vietati" art. 544 quinqiues "Divieto di combattimento tra animali").

Curiosità

Il Corpo delle Guardie Zoofile dell’Enpa sono le uniche Guardie in Italia che operano con espresso riconoscimento del D.P.R. 31/03/1979 per le attività di vigilanza, prevenzione e repressione dei reati e violazioni alle norme che tutelano il benessere di tutte le specie animali.

Shop in the City | 07 . 2013 | 29


PETS

Animali in spiaggia

Il nuovo regolamento- tipo per la tutela degli animali e la loro convivenza con i cittadini è stato presentato a giugno a Roma dall'Associazione nazionale Comuni italiani e dalla Federazione italiana associazioni diritti animali e ambiente. Un accordo quadro che impegna l'associazione dei comuni alla massima promozione del regolamento per la sua adozione da parte dei sindaci italiani. L'iniziativa dà seguito ad un percorso di collaborazione iniziato l'anno scorso con la presentazione di ordinanzetipo per il libero accesso degli animali a spiagge e luoghi pubblici, ma è più ambiziosa, perché il regolamento-tipo, affronta tutte le principali questioni attinenti alla convivenza uomo-animale nelle città e, per la prima volta, si occupa di tutti gli animali, dal gatto, all'iguana, all'elefante obbligato a "lavorare" sotto il tendone del circo.

Alcune spiagge pet Friendly

BAU BAU VILLAGE – Liguria Albisola Marina (Savona) www.baubauvillage.it LA SPIAGGIA DI PLUTO – Veneto Bibione, San Michele al Tagliamento (Venezia) www.laspiaggiadipluto.com LA SPIAGGIA DI SNOOPY – Friuli Venezia Giulia Grado Pineta (Gorizia) www.spiaggiaairone.it BAGNO 81 NO PROBLEM – Emilia Romagna Rimini www.bagno81rimini.it DOG BEACH – Toscana San Vincenzo (Livorno) www.dog-beach.it BAUBEACH – Lazio Maccarese (Roma) www.baubeach.net,

30 | 07 . 2013 | Shop in the City

insopportabili per le sue caratteristiche socioetologiche . Egualmente rientra nel maltrattamento la somministrazione di sostanze stupefacenti/vietate o il sottoporre l'animale a trattamenti che procurano danno alla salute dello stesso. È maltrattamento anche il comportamento omissivo (ad es. non curare un cane malato o lasciarlo senza acqua o senza alcun rifugio, lasciarlo in macchina etc.) che provochi sofferenza o impedisca il minimo benessere dell'animale, o detenendolo in condizioni incompatibili per la propria specie e per le proprie esigenze». Qual è la pena per il maltrattamento? «Il reato di maltrattamento animale (e quindi per tutte le specie animali) è previsto dall’articolo 544 ter del Codice Penale, deve essere segnalato presso gli uffici di qualunque Corpo delle forze dell’Ordine e alla Procura della Repubblica, ed è punito con la reclusione da un minimo di 3 mesi a 18 mesi o con una multa dai 3 mila ai 15 mila euro». Chi può denunciare? «Tutti i cittadini hanno la possibilità di denunciare l’abbandono di animali a tutte le forze dell’ordine che sono preposte ad intervenire direttamente. Noi suggeriamo di presentare un esposto presso gli uffici di qualunque corpo delle Forze dell’Ordine che sono tenute a riceverlo e alla Procura della

Repubblica con il fine di indicare quanti più dettagli è possibile relativamente all’abbandono. Chiunque trovi invece un animale –cane o gattosenza però assistere al reato, è tenuto comunque a comunicare al Canile sanitario il ritrovamento dello stesso, anche per verificare l’eventuale presenza di microchip o di tatuaggio». Quali sono le azioni che l'Enpa mette in campo per sensibilizzare l'opinione pubblica? «Le attività delle 170 sezioni Enpa sul territorio sono finalizzate non solo all'informazione ma anche alla costante verifica della corretta applicazione delle normative e alla denuncia dei reati. L’Enpa è inoltre impegnata in attività di formazione-informazione didattica, campagne -contro maltrattamenti, abbandono, circhi, zoo, delfinari, per il vegetarismo, contro la caccia etc- e presente nei tavoli di lavoro dei Ministeri competenti».

Sopra l'avvocato Claudia Ricci dell'Enpa. Tutti i cittadini hanno la possibilità di denunciare l’abbandono di animali a tutte le forze dell’ordine che sono preposte ad intervenire direttamente.


PETS Vuoi presentarci il tuo cucciolo? Ami il tuo quattro zampe così tanto da portarlo con te in ogni occasione? Raccontaci la sua storia e mandaci una foto a redazione@shopinthecity.it

Continua la rubrica che va alla ricerca degli animali che non si separano mai dai loro padroni...

ANIMALI AL LAVORO

Blitz The kisser

Cocchi Sporty

Romeo

B

C

R

litz è un Border Collie che ama 'baciare' – leccare - tutti. Lo ha scelto due anni fa Elena, la figlia di Francesca Fontana Cibrario, architetto e moglie di Marcello socio delle Parafarmacie 'Dellafontane'. È subito diventato il compagno di giochi di Elena – tanto che fanno da un anno e mezzo Agility dog insieme a Rivoli e hanno già vinto qualche gara di Super Debuttanti ma è molto affezionato a tutta la famiglia. Esce sempre in giro con Francesca, anche per fare la spesa. Ma quando lo porta in Parafarmacia riconosce la strada ed è felicissimo perché sa che andrà a trovare "papà".

arla Rocca, 57 anni, impiegata all'ospedale "Ss. Annunziata" e Sergio Soave, 67, sindaco di Savigliano e docente di Storia in pensione; insieme a Cochi, 7 anni, Shih-tzu. A Carla piacciono il giardinaggio e la sua casa, Sergio il calcio (ci gioca da sempre), Cochi ama correre in tondo e dare fastidio al gatto di casa, il persiano Ciro.

My darling

omeo, 1 anno, incrocio tra bovaro del bernese e pastore tedesco; e la sua padrona Mariachiara Eandi, 29, medico radiologo, nel cortile della loro casa nelle campagne saviglianesi. Lei appena può corre (a piedi o in bici) e le piace cucinare, mangiare e viaggiare; lui ama correre e tuffarsi nei fossi.

Shop in the City | 07 . 2013 | 31


FREESTYLE

Dopo aver prenotato l'albergo e organizzato le gite si passa alla 'costruzione' del bagaglio, ecco dei preziosi consigli per non sbagliare

COSA METTERE IN VALIGIA

di Maria Grazia Belli

P

reparare la valigia è quasi un’arte. È il momento più divertente,piacevole, stressante e faticoso di tutta la vacanza. In poco spazio bisogna mettere tutto

13

Mettete gli oggetti più pesanti come i pantaloni e cappotti in fondo alla valigia. Camicie e gonne in cima e scarpe negli angoli.

quello che serve senza dimenticare nulla. Ecco alcuni suggerimenti per un bagaglio perfetto, o quasi. Buon viaggio!

1

Scegliete la grandezza della valigia a seconda dei giorni di vacanza.

12

Ricordate che al ritorno le valigie diventano più piene e pesanti (regali, shopping, ecc...).

2

Raccogliete tutti i documenti in una piccola busta. Avrete così tutto a portata di mano: passaporto, biglietti del viaggio, informazioni mediche, numeri di telefono utili, ecc. Verificate inoltre che i documenti non siano scaduti.

3

Scegliete un vestito per ogni giorno del viaggio. Pensate a quello che avete intenzione di indossare e con che cosa.

11

Un foulard leggero è sempre utile: ripara dal freddo e le spalle nel caso entriate in luoghi sacri.

10

Tecnologia: ricordatevi il caricabatterie del cellulare e del pc.

4

Portatevi alcuni capi dai colori neutri perchè sono più facili da abbinare.

9

Non dimenticate le medicine, ma non esagerate e portatevi solo quelle necessarie.

8

Se viaggiate con il bagaglio a mano ricordatevi che potete portare con voi i liquidi in flaconi da 100ml.

32 | 07 . 2013 | Shop in the City

5 7

Se andate all’estero ricordatevi di cambiare un po’ di soldi in valuta estera.

6

Portate un sacchetto per la biancheria sporca.

Riponete i cosmetici in sacchetti di plastica, eviterete eventuali fuoriuscite di prodotto.


Via Nazionale 32 A/bis lisin@live.it 10050 Claviere (TO) www.fleurdeneige.it Tel. 0122 878077 “aperto tutti i giorni�


BAMBINI

Stanno per iniziare le vacanze. Ecco una ricca selezione da leggere tra un bagno e l'altro

Tanti libri per l'estate dei più piccoli di Irene Soave

C

osa mettete in valigia? Vestiti, fatto. Costumi, fatto. I compiti delle vacanze? Tocca portarli. Ci sta ancora qualche libro? Spesso, tra un sussidiario e un quaderno, i più piccoli si dimenticano che leggere non è una noia. Allora abbiamo fatto un giro al salone del libro. E abbiamo pescato i titoli più accattivanti, divertenti, commoventi, per tutte le età: quelli che, una volta aperti, bisognerà lottare per farli chiudere e andare in spiaggia.

0-5 anni

Roberto Piumini, Labici (Artebambini, 64 pagg., 16,50 euro) Un alfabetiere con filastrocche in rima baciata, una per ciascuna lettera dell'alfabeto. Finiscono tutte con indovinelli. Ci piace perché: è pieno di parole "difficili" ma dal suono buffo, leggerlo con mamma e papà è un ottimo modo di arricchire il vocabolario. Anna Matarone/Claudia Polizzi, Un semino come me (Beccogiallo, 48 pagg., 15 euro) Per genitori anti-ogm: le illustrazioni coloratissime di questo cartonato spiegano ai piccoli tutte le tappe della vita di un seme, dall'ingresso nella terra al germoglio. Ci piace perché: Contiene davvero una bustina di semi, e le istruzioni per piantarli. Daniel Monedero, Aitana Carrasco, I prodigiosi umanimali del signor Larsen 34 | 07 . 2013 | Shop in the City

(Logos, 48 pagg., 18 euro) Un circo senza bestie da mostrare, fatto solo di creature mezze umane, mezze no: esseri incredibili, animoggetti o umanimali. Ci piace perché: i disegni sono bellissimi! Nelson Mandela, Fiabe africane, (Audiobook, 14,90 euro) Il classico libro di fiabe africane narrate dal quasi centenario politico africano. Da ascoltare in macchina: sono bellissime anche per gli adulti. Ci piace perché: Mette a tacere i "mamma, quanto manca?" Anselmo Roveda, Ocattaccati (Lineadaria, 36 pagg., 14 euro) Un'antica fiaba da leggere insieme a bambini dai 4 anni in su: i protagonisti, un giovanotto né grande né grosso, una vecchina che si dondola in un guscio di noce, un'oca che ha il potere di far appiccicare a sé cose e persone. Ci piace perché: la storia è tradizionale, e ha molti secoli. Nikolaus Heidelbach, Cosa fanno le bambine? (Donzelli, 60 pagg., 19,50 euro) Cornelia costruisce una trappola, Erminia legge ad alta voce; qualcuna gioca con le bambole, qualcuna no, ma tutte si divertono, hanno le idee chiare, si sporcano un po' i vestiti, sono carinissime. Come le illustrazioni di questo album, che insegna a evitare i ruoli "da femmina" o "da maschiaccio" fin dalla più tenera età.


BAMBINI

Ci piace perché: non tutte siamo state bambine "rosa". Ed è bello ricordarselo!

di arrangiarsi e materiali non costosissimi? Questi due manuali ripescano i giochi del passato e insegnano a realizzarli davvero con 5-10 anni poco. Margaret Atwood, Quassù sull'albero Ci piacciono perché: Aguzzano l'ingegno! (Edt, 40 pagg., 13,50 euro) Jean Jacques Sempé, René Goscinny, Il piccolo Due bambini salgono sull'albero, ma un castoro Nicolas (Donzelli, 59 pagg., 12 euro) dispettoso toglie loro la scala! Che succederà a Come Gian Burrasca, ma più tenero; come questi piccoli "baroni rampanti?" Margaret ognuno di noi sui banchi di scuola, ma più Atwood ce lo racconta, in una storia piena di sfrontato e innocente. Il piccolo Nicolas, poesia. creatura dei francesi Sempé e Goscinny, ha già Ci piace perché: è un grande libro per i più fatto ridere diverse generazioni di bambini e i piccoli, di una grande scrittrice da grandi. E sono loro genitori. Consigliamo tutti i libri della serie, sue anche le illustrazioni! da cui è anche stato tratto un film. Aleksandra e Daniel Mizielinscy, Mappe Ci piacciono perché: C'è un piccolo Nicolas in (Electakids, 112 pagg., 22 euro) ognuno di noi. Che bello sarebbe tirarlo fuori Vi ricordate quando da piccoli sfogliavate anche in ufficio, ogni tanto... l'atlante, facendo la gara a chi sapeva più capitali Fiona Watt, 365 cose da disegnare e dipingere del mondo? Questo libro è come un atlante, ma (Usborne, 366 pagg., 19,50 euro) in più è divertentissimo e illustrato così bene che Come un dizionarietto grafico per piccoli artisti: non sfigura come coffee table book. Ha pure insegna i trucchi per disegnare le montagne, il vinto il premio Andersen 2013, meritatissimo. muso di un cane, la propria mano, e decine di Ci piace perché: è un viaggio per il mondo. altre cose. Tutti i bambini a cui piace disegnare Anche per i più grandi vorrebbero averne una copia. Il giardino dei giochi dimenticati/ Il giardino dei Ci piace perché: servirà anche da grandi, per giochi creativi (Salani, 108 pagg., 11 euro) vincere a Pictionary Sapete costruire una fionda? E giocare alla Conn e Hal Iggulden, Il pericoloso libro delle cose settimana? E se piove quanti giochi di carte da veri uomini (309 pagg., 18 euro) conoscete? Senza retorica anti-Playstation: ma Costruire capanne, catapulte, go-kart, ma anche quant'è bello giocare con ingegno, fantasia, arte imparare la galanteria, pescare una trota, parlare Shop in the City | 07 . 2013 | 35


BAMBINI

la lingua dei pirati. Per tutti i piccoli campioni di videogame, 90 capitoli che insegnano tutte le cose da maschi che ogni padre vorrebbe insegnare e ogni ragazzo imparare. Ci piace perché: Insegna anche a fischiare con le dita, a fare bella figura a un appuntamento, a cuocersi un uovo senza padelle...insomma, anche una signorina ha molto da imparare.

10-15 anni

James Patterson, Scuola media – I peggiori anni della mia vita (Salani, 284 pagg., 12 euro) Spoiler: il protagonista (ovviamente) cambierà idea. E se le scuole medie all'inizio sembrano un postaccio, dove bisogna studiare un sacco, i prof tiranneggiano e la mensa fa schifo, con questa guida di sopravvivenza non avranno più segreti, e saranno i primi anni memorabili di bambini che non sono (quasi) più bambini. Ci piace perché: ci siamo passati tutti, no? Bianca Pitzorno, Ascolta il mio cuore (Mondadori, 304 pagg., 9,50 euro) Un classicone: è ambientato negli anni Cinquanta, ma noi ragazzine degli anni Novanta lo abbiamo letto tutte. Perché è senza tempo: tenero, divertente, buffo, romantico. E parla di tre amiche meravigliose, Prisca, Rosalba ed Elisa, e del loro ultimo anno alle elementari, con la temibile (nuova) maestra Argia Sforza... memorabile. Ci piace perché: Lo rileggiamo, ogni tanto, anche ora che abbiamo superato l'adolescenza da un po'. Ed è sempre bellissimo. Louisa May Alcott, Piccole donne – non ne avete una copia in casa? É da leggere. E da rileggere. Dopo le ultime Barbie, prima dei primi Jane Austen, al posto dei vari (e per noi un po' sopravvalutati) Twilight e vampiri in genere. Ci piace perché: Ogni ragazza, dentro di sé, sa benissimo se è più Jo, Beth, Amy o Meg. Vero? Aidan Chambers, Danza sulla mia tomba (Rizzoli, 336 pagg., 16,50 euro) Il titolo è macabro (la prima traduzione, Un amico per sempre, era molto più incoraggiante), ma il libro è bellissimo. Una storia da grandi, scritta con poesia e pathos, con due protagonisti 36 | 07 . 2013 | Shop in the City


BAMBINI

Andrea Quercetti

Dr. Toy consiglia:

Anche questo mese Andrea Quercetti, alias Dr. Toy, propone delle idee di gioco in sintonia con la stagione. Sirius e Libella sono degli aeromodelli costruiti dalla Quercetti Giocattoli, azienda di Torino che dal 1950 produce proprio a Torino e distribuisce in tutto il mondo i propri prodotti. Sirius è un aliante da lanciare a mano che grazie alle sue straordinarie caratteristiche aerodinamiche può compiere voli anche di 30 secondi. Naturalmente per arrivare a questi

adolescenti e tormentati, difficili da dimenticare. Ci piace perché: è pieno di frasi da sottolineare. Sophie Dieuaide, Pensieri di Manon D. Su me stessa e su alcuni altri argomenti (Lapis, 240 pagg., 14,50 euro) I pensieri di una quattordicenne francese dallo humour esplosivo su famiglia, scuola, amici e altre amenità. Un diario scritto con uno stile brillante, impertinente e decisamente spassoso. Impossibile non riconoscersi nella vita straordinariamente normale della piccola Manon! Ci piace perché: In tempi di Facebook e bacheche pubbliche, è un vero e proprio diario. Con foto incollate, penne colorate, disegnini sui margini. Qualcuna ne tiene ancora uno? Aa. Vv., Parole fuori (Il castoro, 237 pagg., 15,50 euro) Dodici storie di dodici autori per raccontare le emozioni più intense, con le parole e con le immagini. Quelle emozioni che stanno sepolte nello stomaco, che non sempre siamo capaci di riconoscere. A cui è difficile dare un nome. E che è difficile portare fuori, allo scoperto. Desiderio, Vergogna, Timidezza, Dolore, Amore, Disperazione, Paura, Gioia, Coraggio, Colpa, Gelosia, Odio. Ci piace perché: ci ricorda che abbiamo provato sentimenti "da grandi" anche tanto, tanto tempo prima di diventarlo.

risultati occorre lanciare con gesto atletico ed in favorevoli condizioni atmosferiche! Libella invece ha il proprio motore a elastico che lo può sollevare fino quasi a farlo scomparire alla vista, per poi planare dolcemente verso terra. Le ali di Sirius e Libella, in leggerissimo polistorolo espanso, hanno una particolare curvatura simile a quella delle ali degli uccelli, che dona a questi aeromodelli eccezionali doti aerodinamiche. Molti altri aeromodelli che si possono trovare nei negozi hanno invece ali piatte, molto più facili da fabbricare, ma che nulla hanno a che fare con l'aerodinamica!

Sirius+ Libella. Shop in the City | 07 . 2013 | 37


RICETTA

Colori naturali Se a casa non avete i colori da pasticceria, potete colorare i vostri biscotti o la pasta di zucchero con alimenti naturali. Giallo: Usate la curcuma (o lo zafferano che però ha un sapore più intenso). Sciogliete una piccola quantità in un po' di acqua calda e mischiate. Blu: Potete usare il liquore “Curacao blue” oppure la purea di mirtilli (fate cuocere i mirtilli per ore in acqua, frullandone la polpa e filtrandone poi il succo con un colino). Rosso: preparate una purea di fragole frullandone la polpa e filtrandone poi il succo con un colino.

Arrivare a casa alle 19 per cucinare la solita cena. Se i più piccoli hanno voglia di un dolcetto perchè non preparare dei buonissimi biscottini di pasta frolla nel tempo in cui l'acqua arriva ad ebollizione? Ecco i passaggi da fare.

Ingredienti: 2 tuorli

80 gr zucchero a velo 300 gr farina 00 150 gr burro a cubetti 1 pizzico di sale Pasta di zucchero pronta

Uova, burro e zucchero e il gioco è fatto La lavorazione comincia con il mettere insieme tutti gli ingredienti tranne la farina. Schiacciateli energicamente in modo da ottenere una crema. Unire la farina con pochi gesti, è importante mescolare il meno possibile per evitare che l'impasto si scaldi. L'impasto deve risultare friabile, difficile da rendere compatto. Quando sarà abbastanza compatto impacchettarlo nella carta da forno e lasciarlo riposare in frigo almeno un'ora (o nel feezer per mezz'ora). Durante questo tempo potrete cenare con i vostri familiari. A questo punto comincia la serata "Creativa"! Con un mattarello o una bottiglia di vetro stendete la pasta alta circa 0,5 mm.

38 | 07 . 2013 | Shop in the City

Utilizzate formine di vostro gradimento o coppapasta per avere forme più simili. Ricordatevi di infarinare leggermente i bordi che andranno a contatto con la pasta folla. Una volta riempita la vostra teglia potrete infornare a 180° nel forno ventilato per massimo 10 minuti. I biscotti dovranno apparire molto morbidi, in tal modo risulteranno friabili una volta freddi. Quando saranno freddi decorateli con la pasta di zucchero, che ormai si trova già pronta in molti negozi. Un consiglio? Dopo aver steso la pasta di zucchero utilizzate per creare il top del biscotto le stesse forme con cui avete realizzato il biscotto. Buon appetito.


RICETTA

Il consiglio del Melograno: "Quando si fanno biscotti con l’intenzione di decorarli bisogna usare una pasta che tenga perfettamente la forma e che sia poco dolce, visto che sarà ricoperta con ghiaccia reale, pasta di zucchero, cioccolato plastico o marzapane. Se usate una pasta per decorare i biscotti (di zucchero, cioccolato plastico o marzapane) servitevi dei tagliabiscotti che avete usato in

SHOP PROMOTION

precedenza, e usate della gelatina di albicocche o pesche leggermente allungata con acqua e spennellata sulla superficie del biscotto per fare da collante.

Shop in the City | 07 . 2013 | 39


COCKTAIL

L'idea rimbalza sui social Network da un po' di tempo e noi abbiamo provato a farla. Basta una ciotola, tanto ghiaccio e barattoli pieni di cocktail

Semplicemente burnie P

er un party originale ma di sicuro effetto c'è un modo molto particolare per servire agli invitati i drink. Basta prendere dei barattoli e riempirli con i cocktail preferiti. Basterà poi metterli in una ciotola piena di ghiaccio - ci sono tante aziende ormai che portano a casa i cubetti - e il gioco e fatto. In questo modo potrete preparare tutti i vasetti anche 4-5 ore prima della festa e usare il tempo rimanente per farvi belle.

Mojito Ingredienti, Rum 50 ml, zucchero di canna 2-3 cucchiaini, angostura 1 spruzzo, menta fresca 7-8 foglie, ghiaccio, acqua gassata (o soda) a piacere, succo di lime. Preparazione: Mettete nel barattolo le foglie di menta e lo zucchero di canna; servendovi di un pestello schiacciatele. Aggiungete il succo di lime e pestate ancora per qualche secondo, poi riempite il bicchiere di ghiaccio (a cubetti o tritato), aggiungete il rum, l’angostura e in ultimo uno spruzzo di soda; mescolate e servite. Idea analcolica Ingredienti : Aperol (30%), Cedrata Tassoni (70%), Mezza fetta di limone Preparazione : Versare la Cedrata Tassoni ed aggiungere l'Aperol, aggiungere mezza fetta di limone o d'arancia.

Occorrente:

Come degustarlo:

Vasetti di varie dimensioni

Basta aprire il vasetto e bere. Per un

Cocktail

tocco ancora più originale potete

Ghiaccio

bucare il tappo del barattolo con un

Ciotola

trapano e inserire delle cannucce colorate

40 | 07 . 2013 | Shop in the City


DIY Vuoi essere tu la prossima protagonista del Fai Da Te? Inviaci le foto e la descrizione delle tue creazioni a redazione@shopinthecity.it

Fiori a tavola!

Non sempre ci vuole un'occasione particolare per abbellire la propria casa. Con pochi semplici passi potete creare un bellissimo centrotavola con i fiori che più amate. La vostra tavola sarà subito più bella e profumata.

Cosa occorre:

Procedimento:

Ampio piatto in vetro, meglio se è

rete usando lo scotch.

un pò fondo o come nella foto della

Tagliate i gambi dei fiori e iniziate a

pagina accanto, una pietanziera.

comporre il centrotavola a seconda

Scotch e forbici.

dei vostri gusti, incastrando i fiori

Fiori di stagione

Create, sulla base del piatto, una

nella rete. Coprite tutta la base del piatto et voilà, il gioco è fatto.

42 | 07 . 2013 | Shop in the City


DIY

Shop in the City | 07 . 2013 | 43


PERSONAL SHOPPER Vuoi essere tu la protagonista del prossimo Personal Shopper? Inviaci il tuo profilo, la redazione con Isabella realizzeranno il tuo percorso di shopping. redazione@shopinthecity.it

PERSONAL SHOPPER È Lele Sinatra che apre le danze estive insieme a Isabella, la nostra personal shopper . Lele frequenta il terzo anno della facoltà di design al Politecnico di Torino, è di Pino Torinese, e ha una grande passione: cucinare. Oggi con Isabella andranno alla ricerca di oggetti e abbigliamento per la cena in bianco a cui si sono già iscritti entrambi con i loro rispettivi gruppi di amici.Si stanno organizzando per riuscire ad avere tavoli meravigliosi, abiti idonei e ovviamente cibi prelibati! di Isabella Morbelli Shop in the City | 07 . 2013 | 45


PERSONAL SHOPPER

Pronti via, per rendere il tour ancora più interessante ci siamo fatti cullare dalla comodità di un mezzo Ford, che spettacolo. Facilissima da guidare, anche per me che notoriamente mentre guido, mangio, parlo e penso a cosa fare pere cena. In due parole guido al femminile! Prima tappa colazione da Ciccia in via Madama Cristina, sembra di scendere in cucina, la

titolare e lo staff ci fanno sentire a casa. Ho voluto portare Lele a vedere la mia attività sportiva recente. Avrei voluto che la provasse. È la DancEMotion, un’ora di ballo spensierato. In compenso in tenuta seriosa Lele ha provato gli attrezzi della palestra Passi Motion Lab di Giuseppe Palombella che voglia di essere sportivi... Magari da grandi?

46 | 07. 2013 | Shop in the City


PERSONAL SHOPPER

Tornando sui nostri passi in bianco ho pensato di far conoscere a Lele uno dei negozi di Torino in cui sapevo di trovare abiti bianchi di un certo

charme. Infatti da Nizza 32 ha potuto acquistare camicia e pantaloni giusti per non farsi cogliere impreparato per la cena in bianco.

Shop in the City | 07 . 2013 | 47


PERSONAL SHOPPER

Nuovamente a bordo di questo mezzo davvero divertente ci siamo recati nel cuore dello shopping... E per continuare in tema comoditĂ abbiamo lasciato l'auto nel parcheggio ACI

di piazza Carlo Felice. Lele mi racconta che è appena stato al cinema con un suo amico e che proprio grazie ad un accordo che Reposi ha con ACI hanno risparmiato 4 euro.

48 | 07. 2013 | Shop in the City

Allora ci viene in mente di utilizzare un biglietto del parcheggio di pazza Bodoni che io avevo ancora in tasca per andare ad acquistare, con il 25% di sconto, un prodotto Perlier

Kelemata che Lele trova molto valido. Sul sito www.shopinthecity.it potete trovare tutti i gruppi che hanno aderito al circuito ACI e Shop in the City.


PERSONAL SHOPPER

Il solito buco allo stomaco... la carne della Granda da Parla, gira, guida e compra. Mac Bun, e abbiamo degustato la nuova Sono le 13, è certamente ora Molecola. Tale e quale! Come dove siamo? di pranzare. Come potete Siamo al Coffe Lab di via vedere abbiamo aggredito

Teofilo Rossi. Un caffè per vedere il nuovo bar in cui non sembra di essere a Torino.

Shop in the City | 07 . 2013 | 49


PERSONAL SHOPPER

Niente scuse, ho rimesso in moto Lele e l'ho portato da Maison de Flo a scegliere dei porta candele, dei vasi e dei complementi che potessero fare al caso nostro per la cena in bianco. Swatch

bianco perfetto per la cena e per far risaltare l'abbronzatura estiva. Ed in fine trascino Lele da Lovever, ovviamente un ragazzo come lui conosceva giĂ il concept store, dove

50 | 07. 2013 | Shop in the City

l'interpretazione dell'amore è curata e sofisticata.


CACCIA AL TESORO

CACCIA AL TESORO con AVIDANO

Tra le pagine di questo numero di SHOPintheCITY, è nascosto il logo di Avidano. I primi 10 lettori che lo troveranno e lo comunicheranno alla nostra redazione potranno avere in omaggio una confezione di gelatine assortite. Scoprite come scrivendo a redazione@shopinthecity.it

aguzzate la VISTA! redazione@shopinthecity.it

Shop in the City | 07 . 2013 | 51


FREESTYLE

Si chiama Vicciola ed è legata a delle regole molto precise per la sua produzione

Una carne dai profumi della nocciola a cura della redazione

Manzo Kobu

Il termine Kobu o Wagyu (dal giapponese "wa" giapponese, e gyü "bestiame") è riferito a quelle razze bovine selezionate per la loro carne molto ricca di grassi insaturi. È una carne famosa per il prezzo che è molto alto perchè nasce in allevamenti giapponesi molto isolati e perchè nutrita con mangimi selezionati. Secondo la tradizione gli animali verrebbero massaggiati con la birra. La razza Wagyu è allevata anche in Australia, Canada, USA e Olanda.

L

'abbiamo assaggiata con molta curiosità e contenti di assimilare pochissimo colesterolo mangiando carne rossa. Si chiama Vicciola, la carne prodotta dall’azienda Agricola di Giovanni Rossetti a Cavour ed è molto buona. Per Vicciola s’intende esclusivamente la Razza Bovina Piemontese allevata a Nocciole. L'azienda è una realtà a conduzione familiare situata in mezzo alle campagne. In questo contesto sano la Macelleria Pino di Via Cibrario 53 ha, da anni, stabilito le regole per la produzione di una razza bovina esclusiva per scelte di alimentazione e cure. Non è certo da tutti impegnarsi nella ricerca della miglior alimentazione per i vitelli (possono rientrare nella filiera della Vicciola unicamente gli esemplari di femmine o castrati selezionati) che possa portare ad una carne con qualità eccezionali di gusto e stupefacenti per contenuti nutrizionali. L’esito degli esami regolarmente effettuati sulla Vicciola dimostra infatti il bassissimo livello di colesterolo, addirittura più basso del branzino selvatico! Siamo infatti parlando di animali seguiti da un allevatore che sa scegliere e coltivare

prodotti di altissima qualità (fieno e mais), gestire l’acquisto di prodotti provenienti da terzi (come la crusca) e preparare giornalmente le percentuali di tutti gli alimenti utili al nutrimento della Vicciola®: mais, crusca, fieno e nocciole (tassativamente integre, snocciolate e di calibro 13 - 15 mm). La sua alimentazione inoltre non prevede l’aggiunta di alcun tipo di componente normalmente utilizzato per aumentare la resa quantitativa e per velocizzare il processo di crescita.  Il risultato, specie tenuto conto che si tratta di una carne estremamente magra, è sorprendente: un gusto dolce e delicato, una consistenza estremamente morbida dovuta alla sua fibra oleosa ed una sensazione di estrema leggerezza. In data 8 agosto 2012, il Ministero delle Politiche Agricole e Forestali  ha approvato il Disciplinare tecnico di etichettatura volontaria carni bovine presentato dalla Macelleria Pino. Con Decreto Ministeriale n. 0017546 e numero univoco nazionale IT152ET, il Ministero autorizza la Macelleria Pino a certificare non soltanto la Razza Bovina ma anche l’alimentazione. www.vicciola.it

La Granda

l presidio slow food della razza bovina piemontese denominato "La Granda" è un'associazione di piccole aziende che seguono un severo disciplinare di allevamento per la produzione di carne di alta qualità. L'etichetta garantisce la tracciabilità dall'allevamento al consumatore e il marchio garantisce una filosofia di produzione. “Il consumatore deve conoscere cosa compra, da chi compra e comprendere il prezzo: questa è la nostra filosofia.

Grass Fed Europe

Grass Fed Europe è un servizio che permette di ricevere a casa alimenti di qualità provenienti dai diversi produttori. Secondo alcuni studi infatti la carne degli animali allevati esclusivamente a pascolo (grass-fed) sarebbe più sana: meno grassi, abbassa il colesterolo, ha meno calorie, più omega3, ecc. Per Grass Fed Europe è molto importante che gli animali vengano nutriti a pascolo ma sopratutto che essi vengano finiti ad erba. www.grassfedeurope.com

Shop in the City | 07 . 2013 | 53


GREEN

News

Durante la serata conclusiva del festival Cinemambiente 2013 il film Ultima Chiamata è stato premiato come miglior documentario nella sezione “La casa di domani”.

Il documentario di Enrico Cerasuolo racconta la storia del libro "The limits to growth" del 1972

Ultima chiamata per la terra di Maria Grazia Belli

Il team di Ultima Chiamata.

Zenit

Zenit Arti Audiovisive è una casa di produzione indipendente nata nel 1992 a Torino. Dal 1999 produce documentari per il mercato italiano e internazionale. Ha collaborato con i maggiori broadcaster internazionali. Nel 2005, nel 2009 e nel 2012 ha ricevuto uno Slate Fund dal Programma Media e nel 2007 ha potuto sviluppare e produrre i propri documentari grazie al sostegno del Piemonte Doc Film Fund.

Club di Roma

Il Club di Roma fu fondato nell'aprile del 1968 dall'imprenditore italiano Aurelio Peccei. È una associazione non governativa, no-profit, di scienziati, economisti, uomini d'affari, attivisti dei diritti civili, alti dirigenti pubblici internazionali e capi di stato di tutti e cinque i continenti.

The limits to Growth

Pubblicato nel 1072 e tradotto in italiano con il titolo I limiti dello sviluppo, il libro fu commissionato da Aurelio Peccei e Jay Forrester e realizzato da Dennis e Donella Meadows, Jorgen Randers, Bill Behrens.

54 | 07 . 2013 | Shop in the City

L

a terra é un sistema finito e in un sistema finito la crescita infinita non è possibile”. È questo il grande messaggio contenuto nel libro The limits to growth (I limiti dello sviluppo) pubblicato nel 1972, punto di partenza dell'ultimo film del regista Enrico Cerasuolo della Zenit Arti Audiovisive di Torino. “Abbiamo deciso di fare questo film – spiega nel video di presentazione il produttore Massimo Arvat - per cercare una risposta agli scenari di crisi che tutti i giorni sono davanti ai nostri occhi e che sempre di più hanno a che fare con le nostre vite”. Tutto inizia più di 40 anni fa, quando un uomo illuminato, Aurelio Peccei nato a Torino nel 1908 dirigente e industriale per la Fiat e fondatore del Club di Roma, commissiona ad un gruppo di scienziati e studiosi del Mit (Massachusetts Institute of Technology una delle più importanti università di ricerca del mondo) un rapporto sui limiti dello sviluppo. “Il film – spiega Francesca Portalupi

della Zenit – racconta il libro grazie alla testimonianza degli autori e al materiale d'archivio. Quattro di loro sono ancora vivi, li abbiamo incontrati e ci siamo fatti raccontare com'è iniziata la ricerca, come l'hanno sviluppata e come hanno preso le critiche”. Nel '72 il libro è stato un vero e proprio best seller. Era sulle scrivanie di tutti i potenti e ha trovato molti sostenitori ma anche tanti avversari. La maggior parte degli attacchi vennero dagli economisti che non potevano accettare che si volesse dare uno stop alla crescita. Il libro era infatti un vero e proprio grido di allarme. Lo scenario era chiaro: “ci sono limiti alla crescita che saranno raggiunti durante la vita dei nostri figli e se ignoriamo questi limiti li supereremo e collasseremo”, “ci vorranno 50-100 anni o più per raggiungere questa alternativa in modo ordinato”. Dopo quarant'anni però nulla è cambiato e gli autori si sono ritrovati per rilanciare il loro grido d'allarme. Un grido che la Zenit ha deciso di raccogliere e diffondere con questo film.


GREEN

OFFERTA PROMOZIONALE 12 TRATTAMENTI A SOLI 79,60 euro

Secondo gli autori infatti la crisi ambientale e economica che stiamo vivendo fa parte della stessa crisi globale. 'Ultima chiamata' è sì un messaggio di allarme -è improbabile che adesso si possa auspicare ad un arresto totale e immediato di quello che è il processo in atto- ma anche di speranza, qualcosa si può fare. Secondo Dannis Meadows, uno degli autori del libro, stiamo entrando in un periodo di declino incontrollato ed è tempo di concentrarsi sul tema della resilienza (la capacità di un ecosistema di ripristinare la condizione di equilibrio del sistema). Per Jorgen Randers per risolvere la questione climatica basterebbe un piccolo spostamento di capitali dai progetti che generano profitto verso attività per la salvaguardia del clima. William beherens infine pensa che sia possibile intraprendere una strada diversa per l'evoluzione del pianeta, ma è importante accettare di avere un impatto sul suo sistema climatico. www.lastcallthefilm.org

Nella pagina accanto e in alto, due scene del film. Al centro la copertina del libro The limits to Growth. Sopra Jorgen Randers. Shop in the City | 07 . 2013 | 55


ShopPin

shop in the city Images

To feel like a character of Gangster Squad movie!!

Cappellaio via Roma, Cuneo Romantic dress!

www.cracrakids.it

Preview of f/w 13/14 by Giorgio Monteverdi Stay tuned on FB

Hand made earings

via Lagrange, 22 Torino

www.natane.it

So cute! To stand out! ALL STAR!

www.etsy.com/shop/IsabelBijoux

www.converse.com A colored life with Desigual

56 | 07. 2013 | Shop in the City

www.desigual.com/it


ShopPin

Sports bag for every time! A rubber not to delete Turin!

www.baronioborse.it

ObjecTo, www.objecto.it Enrica Campi

www.campivoghera.it

I want it for my summer party!

Homemade ice cream, daily produced in our Shop window my dreamed!

www.carlag.it

www.salvini.it

Turin ice cream parlors's whorkshops

www.piudiungelato.it

Come to Manhattan to customize your sneakers!

www.manhattanltd.com

Shop in the City | 07 . 2013 | 57


ShopPin

shop in the city Images

Handmade bracelets! DIY

via Lagrange 18 The Egyptian Museum For a smart shopping!

Via Accademia delle Scienze

Ingenio necklaces

Leather glasses

via Lagrange 18

www.ottica48.it

Great variety of furnishing fabrics Production of different types of bread

www.lydaturk.it

L'Atelier des Tartes, Cuneo Handmade hairband

58 | 07. 2013 | Shop in the City

Atefra via Petrarca 3, Torino


BY BORELLO

Borello showroom

Pellicce à porter

I nostri capi

Pellicce, cappotti trasformabili, colli, stole, mantelle, sciarpe, guanti, borse, gilet, cappelli e capi in tessuto.

Indossalo come vuoi!

Dal 1922 Borello rappresenta un’eccellenza del Made in Italy, espressione di tutti quegli elementi creativi di eleganza, qualità, ricerca ed esclusività apprezzati in tutto il mondo. Le pellicce Borello presentano lavorazioni preziose, inediti mix di textures, linee e consistenze, volumi moderni, geometrici ed essenziali oppure silhouette morbide, propongono un gusto preciso, diverso che unito alla cura dei dettagli, l’impiego di materiali d’alta qualità, raccontano una donna nuova, sofisticata e moderna, ricercata ma pratica e funzionale. Pellicce Borello, creazioni contemporanee. Piazza Lagrange 2 - Torino 011.19856958 - www.borelloitalia.it Shop promotion | Shop in the City | 07. 2013 | 59


FREESTYLE

Pasta con semi di girasole, bambù e pomodorini pachino

In Italia il primo e unico bambuseto biologico è piemontese e l'anno scorso ha vinto l'Oscar Green 2012

originale l’Oriente e l’Italia.

di Maria Grazia Belli

Un piatto che unisce in modo

In una padella si fa dorare, con un

L'oriente in Langa

poco d’olio, una manciata di semi di girasoli. Appena si sprigiona il profumo di tostato si aggiunge il bambù precedentemente cotto e tagliato a fettine sottili. Si fa rosolare per un minuto circa aggiungendo il pomodoro freschissimo tagliato a cubetti ed eventualmente sale a piacere. Ancora 30 secondi e poi si mescola il tutto con la pasta e si condisce con un filo di olio d’oliva crudo.

L

La tisana di bambù

La tisana di bambù, certificata biologica, viene prodotta utilizzando unicamente le foglie più pregiate. Il gusto, per l’alto contenuto di sali minerali, è piacevolmente rinfrescante. Ha un sapore deciso, con sentori erbacei e di liquirizia, persistente al palato. La proprietà principale della tisana è quella rimineralizzante dato l’alto contenuto di silicio organico. Può servire come coadiuvante per rafforzare ossa, unghie e capelli. È anche rilassante e non necessita di aggiunta di zucchero per essere trovata piacevole.

60 | 07. 2013 | Shop in the City

'essenza del bambù” è nata dall'incontro di due langaroli e un tedesco. Non è l'inizio di una barzelletta ma di un sogno. Un sogno che poggia su solide basi. Quelle che hanno fatto vincere al trio l'Oscar Green 2012, il premio nazionale di Coldiretti e di Impresa Giovane per l'innovazione in ambito agricolo. Si tratta di coltivare a scopo agricolo in modo biologico il bambù per produrre germogli e foglie per uso alimentare e cosmetico. L'idea prende vita tre anni fa grazie alla competenza di Thomas Froese, fotografo professionista, imprenditore agricolo e uno dei massimi conoscitori della coltivazione biologica del bambù in Italia con un’esperienza ventennale maturata nella selezione, produzione e coltivazione delle piante in un territorio difficile come l’Alta Langa; e all'intuizione di Fabio Chiarla, architetto pianificatore e Andrea Demagistris, laureato in Scienze dell'Educazione e imprenditore agricolo. Adesso che ci sono riusciti la domanda che ha dato il via a questo progetto sembra scontata "Se la vite, dalla lontana Persia, si è ben adattata nelle Langhe, allora perché non potrebbe riuscirci anche il bambù?". Il bambù è

considerato uno tra i cinque superfood. È infatti ricchissimo, soprattutto il germoglio, di sostanze nutritive come gli antiossidanti e ha un sapore simile ai carciofi o agli asparagi. È una pianta a basso impatto ambientale, oltre all'acqua non ha infatti bisogno di alcun trattamento. “Lo vendiamo fresco – spiega Andrea Demagistris - o nei formati “germoglio sott'olio” che facciamo solo noi visto che in oriente viene venduto solo in salamoia; e in “crema di germoglio” fatta con le punte”. Viene inoltre preparata una tisana dalle proprietà interessanti. Il bambù ha il più alto contenuto di silicio organico, maggiore dell'equiseto. È quindi indicata per problemi ossei, per unghie e capelli. Infine verrà realizzato un estratto per la produzione di una linea cosmetica a base di bambù italiano. “il nostro è al momento un progetto pilota – spiega Andrea Demagistris- quello che ricaviamo lo investiamo nel bambuseto. Attualmente i prodotti provengono dal bambuseto di Thomas che ha oltre 100 specie, ma stiamo lavorando su un bambuseto da foglie che sarà pronto tra due-tre anni. Siamo gli unici in Italia e il mercato dobbiamo farlo noi”. www.essenzadelbambu.it


Slow Shopping

Speciale artigianato

Borello dal 1922 è esperienza, maestranze altamente qualificate, impiego di pellicce, pelli e tessuti di prima qualità ma anche la passione per la ricerca, capacità di cogliere nuove suggestioni e divertimento di sperimentare per dare vita a creazioni sofisticate e moderne, uniche oltre che portabili e funzionali. Il contatto diretto con chi ama le nostre idee e le nostre creazioni è molto importante per noi. Lavoriamo quotidianamente a questo progetto e con l’ausilio delle nuove tecnologie, siamo riusciti a portare in nostro Made in Torino in tutto il mondo. Shop promotion | Shop in the City | 07. 2013 | 61


ARTIGIANATO

Pietraquadra Gioielli di marmo

Paola Atelier Charme mai banale

l’Opificio Arredamento tessile sartoriale

pietraquadra stone jewels

Paola Atelier

l’Opificio

pietraquadra@gmail.com

Via Silvio Pellico, 5 - 12037 - Saluzzo (CN)

Via Martiri della Libertà, 42, 10131 Torino

www.pietraquadra.com

T/Fax (+39) 0175 44 116

T: 011 819.62.96

fb Pietraquadra stone jewels

info@paolaellenaatelier.com

info@opificioserico.it

www.paolaellenaatelier.com

www.lopificio.it

Pietraquadra nasce dalla passione di Valeria Eva Rossi per il design e il marmo, che approda nel 2011 al design del gioiello. Evidente il parallelismo con l’architettura minimalista, ma femminile della designer, che indaga le possibilità di questo materiale per ottenere leggerezza e portabilità, legandolo alla seta o all’argento. È una nuova idea di gioiello, indossabile con naturalezza e in ogni occasione, ma con un’aura di piccola opera d’arte. Uno stile inconfondibile, audace e raffinato, capace di valorizzare l’allure di chi li indossa.

Passione e abilità: il binomio che ha contribuito a fare di Paola Ellena la più affermata stilista nel settore pellicceria artigianale della provincia di Cuneo. Grazie alla grande esperienza oggi realizza capi di sartoria creati su misura per le sue numerose clienti. Visitare l’Atelier di Paola è come fare un salto nel passato. Tutt’intorno le sue realizzazioni e le sue passioni: come la collezioni di cappelli, con modelli dal 1890 al 1970. Interventi di rimessa a modello dei capi in pelle, custodia delle pellicce, conservazione, tecniche all’avanguardia nella procedura di pulitura, realizzazione di accessori per l’abbigliamento o per la casa, come i cuscini, i plaid o i tappeti.

62 | 07 . 2013 | Shop in the City | Shop promotion

l’Opificio progetta, realizza e vende tessuti, velluti e arredamento soffice risultato di un’interessantissima commistione di generi e texture in uno degli angoli più suggestivi di Torino, a due passi dalla Gran Madre. Ricerca, amore per il design, attenzione sartoriale per il dettaglio, una profonda conoscenza del tessuto d’arredamento e un denominatore comune: i valori del Made in Italy. Coniugando tradizione e innovazione, altissima qualità e ricerca stilistica la passione per il tessuto di due sorelle diventa, a partire dal ’98, un brand presente in 40 paesi sinonimo di un gusto unico e dalla forte personalità.


ARTIGIANATO

Lyda Turck Tradizione tessile

Enrica Campi

LostMinute

C.so Vittorio Emanuele II, 90

Enrica Campi

Showroom Piazza Carlo Felice 18

T. +39.011.547677

T. +39 338.360.1430

T. +39 011. 086.4796 (9,30/13,00)

info@lydaturck.it

voghera.campi@libero.it

info@lostminute.it

www.lydaturck.it

www.campivoghera.it

www.lostminute.it

A porre le basi per la creazione dell'azienda Lyda Turck è stato il laboratorio di confezioni del Merlettificio Turck di Pinerolo, fondato nel 1887 dal bisnonno dell'attuale titolare Susanna Turck. Fu proprio lui che introdusse per primo in Italia la fabbricazione di pizzi e merletti a fusello meccanico, applicati successivamente a pregiate tele di lino. La secolare tradizione di famiglia iniziata a Pinerolo viene proseguita oggi nel laboratorio e showroom di Torino, dove dal 1985 Susanna Turck e sua figlia Valentina creano e producono biancheria per la casa e prodotti tessili da arredamento, sempre nel rispetto delle tecniche artigianali, ma con lo sguardo rivolto alle esigenze ed agli stili delle case moderne."

Mi affascina da sempre il teatro per la sua artificiosità, finzione, esagerazione; elementi che servono tutti comunque a far affiorare nello spettatore forti sentimenti. La mia formazione nasce con gli studi di scenografia, all’accademia di belle arti di Torino, da lì sono partita con la mia prima mostra da Fogola. 25 teatrini luminosi dedicati all’opera lirica la voglia poi è stata quella di far uscire i personaggi dalla scatola dalla scatoletta che è il palcoscenico e un po’ alla volta timidamente hanno fatto capolino da dietro il sipario.

Creatività e ingegnerizzazione. LostMinute, il marchio di accessori multifunzionali made in Italy, nato per trovare soluzioni al femminile, ha ideato la collana che si fa in quattro: lunga da sera, doppia da jeans, a quattro giri da tailleur. Realizzata artigianalmente in laboratori italiani, grazie a uno speciale moschettone non strozza più il collo e non si muove, lasciando i ciondoli in quarzo, pietre dure e vetro soffiato nel centro esatto della scollatura. Metalli e catene sottoposti a trattamento galvanico nickel free. Componibile in più lunghezze, creativo anche il packaging: ogni pezzo è venduto nella sua borsetta multiuso.

Materializzare personaggi

La collana si fa in 4

Shop promotion | Shop in the City | 07. 2013 | 63


BY BARONIO

CHE VALIGIA SEI?

Chi altro poteva aiutarvi a decidere quale valigia fa al caso vostro? Grazie all’esperienza pluriennale nell’ambito della valigeria Baronio ha creato in queste pagine un simpatico test per individuare il prodotto più giusto per voi

CREDI INCONTRERAI PROBLEMI RELATIVI A:  Scelta del abbigliamento per il viaggio (A) Trovare l’albergo “giusto” (C) Integrare le differenti esigenze del gruppo, trovando cose divertenti e interessanti da vedere e fare (B) POTRESTI SCEGLIERE LA META DELLE TUE VACANZE IN BASE A: Un articolo che hai letto  pochi giorni fa (B) Una destinazione di cui ti ha parlato un’amica/o (C) Un documentario interessante che hai visto in TV (A)  

QUALE CANZONE RAPPRESENTA MEGLIO LA TUA VITA?: Prima di partire per un lungo viaggio Irene Grandi (C) Sì viaggiare, Lucio Battisti (B) Rotolando verso Sud, Negrita (A) DI UN BEL VIAGGIO RIMANE: Un ricordo a colori   (A) Tanti abiti da lavare   (B) I bigliettini dei locali e la cartina sgualcita che terrai per ricordo (C) LE VACANZE SONO VICINE….   Hai già riunito i tuoi compagni di viaggio? (A) Hai già scelto la tua meta? (C) Pensi di prenotare il soggiorno? (B)

64 | 07 . 2013 | Shop in the City | Shop promotion

SCENDI DALL’AEREO E PENSI SUBITO A: Recuperare velocemente il bagaglio (B) Doccia e cocktail (A) Informarmi sui mezzi per spostarti all’istante! (C)    IN VIAGGIO NON DIMENTICHI MAI DI PORTARE: L’mp3 per sentire la tua musica (A) L’ultimo libro di Sofie Kinsella (B) La macchina fotografica (C)


BY BARONIO

Sì viaggiare…. Le vacanze si avvicinano e così anche il momento di preparare la ”valigia”. Per molti una gioia per altri un vero incubo: lunghe liste di cose da portare e grandi dubbi sull’abbigliamento più giusto.

A RIGIDA Cosmolite di Samsonite realizzata in CURV un materiale innovativo composto da strati di fibre di polipropilene, trattato a caldo fino a diventare leggerissimo, flessibile e resistente agli urti e agli sbalzi di temperatura. Praticamente indistruttibile. Una valigia forte ma estremamente leggera. Quanto? Pesa solo 1,8 chilogrammi il bagaglio a mano e 2,8 chilogrammi il trolley con 4 ruote. È la scelta per chi deve affrontare viaggi lunghi, ma anche per chi vuole unire leggerezza, resistenza e design.

B SEMIRIGIDA B-Lite Fresh di Samsonite. Racchiude la freschezza della nuovissima nata nella famiglia B-Lite: lucchetto con chiusura TSA per viaggi oltreoceano, massimo della capienza garantito con il minimo del peso. È una valigia adatta a diverse tipologie di viaggio: predilige i viaggi di relax e non solo quelli in aereo.

C MORBIDA Trolley zaino Rails di Vaude, un’azienda tedesca nota per la qualità dei suoi prodotti realizzati con attenzione particolare e nel rispetto dell’ambiente. La tracolla staccabile rende il bagaglio stivabile e perfetto per qualsiasi tipo di vacanza. Usatelo come trolley, come borsone o come zaino: è il bagaglio eclettico per eccellenza amato e scelto dai Globe trotter.

BARONIO Via Po 48 - Torino Telefono 011.8128648 Via Garibaldi 46 - Torino Telefono 011.4366388 www.baronioborse.it Seguici anche su facebook Shop promotion | Shop in the City | 07. 2013 | 65


DAL DIARIO DI MARTA

Alla conquista del West

Un mese nell’Illinois centrale, uno degli stati più importanti del Midwest americano, ma una delle zone d’America meno conosciute e battute dai turisti: la nostra giornalista/ collaboratrice Marta racconta la sua indimenticabile esperienza per Shop in the City e nel suo blog www.lamcmcusa.wordpress.com. Insieme ai racconti di viaggio anche recensioni di libri, articoli e cartoline, il tutto di provenienza esclusivamente americana!

Il Midwest

rritorio ella parte di te qu t è lla es w id  M Il bito a ovest de e si estende su ch o e an st ic oa er C am a West olto a est dell 12 dei East Coast, m li stati del sud. ag to et sp ri rd no usare piuttosto a o parte e, per icani ne fann er questi am i e, at er st sc 50 mo ricono ia pp sa e ch a a intera una categori o come l’Europ en m o ù pi si gli 12 stati gros ù autentico de l’entroterra pi . za or sc a costituiscono la su sua tempra e lo, co ri ag e e Stati Uniti. La re, enorm to va er ns co è le due coste Il Midwest sto rispetto al raggio ra ter At nt o. co ort r rop pe ’ae all ce stato detto e si definis rica inizia sempre e spesso mi è m o. riv co ar – Ogni viaggio per l’Ame in e o an ce ic um et è liberali, m stess dividono il flusso te. Il Midwest a Chicago: alcune ho un lato. Residenti oni – europeis da ct o itare, to ne im ra au po o i m tem gl to ia da vis gl n i non vo ssa pa pe ta ro iot eu Turisti e passeggeri co liz i po a no Un e o. ch merican l’America permanente dall’altr stra idea di “a no – a ca ll e passeggeri con visto cer da e ch a lio an ag tra la ritrae quella lont le sniffante al guinz più di ogni al bbe e tre po ch o tra di noi con un beag un la alc el qu qu e ch a che noi dream”, m ugli di cibo avariato alità. O quella del no rm ma ciondolando – rimas a no o gli ia ga ed ba l m me nella sua regalato o messo ne e percepire co aver accidentalmente n possiamo ch he batterio inoculato alc no i qu o, pe ggi ro pe o, eu , ca cugino che va in Ameri truggere il paese mediocrità. ricani che vogliono dis paranormale me da su e i ab ar da re in aereo re di non scorge ardo intorno e mi pa chimicamente. Mi gu terroristi all’orizzonte.

a r u t n e v v 'a ll e d io iz n 'i L

Le strade deserte

Tra un paese e l’altro c’è minimo un’ora di auto. Un’ora in cui ai due lati della strada ci sono solo campi di grano. D’inverno, campi di grigio. I pae sini sono radi (..quella famosa espressione inglese che finché non ci vai non la sai: spread out) e inespressivi: il centro non esiste, è un fantasma urbano; le strade son o deserte e nessuno cammina, neanche per fare cinque metri. C’è solo una cosa che accade: si incrociano vie, che formano quadrati, che formano villette , che hanno il vialetto, che han no il garage, che hanno tre macchine, che formano una fam iglia, che ora i figli sono lontani – alcuni in guerra –, che è solo papà e mamma sopra i sessanta che viaggiano tanto, ma non sanno niente. 66 | 07 . 2013 | Shop in the City


DAL DIARIO DI MARTA

Hamburger per veri uomini

All’angolo di un incrocio qualsiasi c’è un edificio basso e brutto, uguale a tutti quegli altri che si intravedono in lontananza: è un diner da cowboy, un’enorme riserva per uomini grossi con i baffi e la camicia a quadri che divorano hamburger seduti al bancone e azzannano golosissime blossom onion, le specialità della contea: prendi una cipolla grossa come un melone, la attraversi con uno strumento fatto apposta che la taglia a fettine come enormi petali di un enorme fiore, la immergi nel burro sciolto e caldo, poi nella friggitrice ricolma di olio e poi la servi insieme a una salsa agrodolce dalla provenienza sconosciuta e probabilmente chimica.

Divertimento in Illinois

Alla County Fair di Effingham , Illinois, ogni estate si organizzano gra ndi cose. E non per un giorno soltanto, ma per dieci. Immaginate un’enorme porzion e di territorio in cui ci sono almeno 5 piste diverse per 5 gare diverse, gli spalti coperti e que lli scoperti, i recinti per le bestie, il parche ggio pieno di truck giganti e qualche sparut o chiosco qua e là che vende pannocchie bollen ti inzuppate nel burro. C’è anche il luna park, ovviamente. E la natura che protegge i prim i baci dei teenager, la birra e lo zucchero filato e i dolci gommosi che cacciano via la noia in qualche campo di grano poco lontano, c’è la spensieratezza di chi durante l’anno lavora con e per la terra e adesso vuole usa re la terra solo per scatenarsi.

L'amore per la patria

iglie che mi ospita è Il figlio di una delle fam sanno dove di preciso. in Afghanistan, non per legge. Una piccola Non possono saperlo ra my appesa alla finest bandiera della US Ar e ch la a chiunque passi – lato strada – segna ato gn o dei suoi figli impe quella famiglia ha un e. tan erra nelle terre lon in un’operazione di gu o a piccola dell’esercit Accanto alla bandier e, sempre dell’esercito. sventola quella grand gli nde sventola quella de Accanto a quella gra iere per una casa. Stati Uniti. Tre band

Shop in the City | 07 . 2013 | 67


IN VETRINA

NINA ZILLI & FABRIZIO BOSSO We love you

Lei ha 33 anni ed è piacentina, lui ne ha 40 ed è torinese. Insieme, quest'estate, gireranno l'Italia con un tour dai ritmi soul. di Irene Soave

L

ei viene spesso paragonata a una famosa cantante inglese new soul (e non le dà fastidio). Di lui dicono che è tra i migliori trombettisti al mondo (ma guardate sotto come risponde). Lui ha un figlio «che appena posso accompagno all'asilo»; a lei viene attribuita una delle love-story più interessanti dell'estate, quella con il rapper Neffa, ormai più che un pettegolezzo. Lei, 33 anni, è piacentina e ha un nome d'arte. Lui, 40, è torinese. Insieme, quest'estate, gireranno l'Italia con We love you, una tournée dedicata alla famosa cantante inglese di cui sopra, Amy Winehouse, e al mondo del soul: Sam Cooke, Otis Redding, Etta James, Marvin Gaye e molti altri. Un viaggio attraverso la musica di Detroit, la Motown, l’r’n’b di 68 | 07 . 2013 | Shop in the City


IN VETRINA

Memphis, il blues di Chicago e il Philadelphia sound. Che parte proprio dalla Reggia di Venaria, dove suonano il 21 giugno, aprendo anche il ciclo «Sere d'estate alla Reggia». Ed è nato da un «colpo di fulmine» professionale: dopo essere stato suo ospite a Sanremo 2012 per interpretare il brano 'Per Sempre' e aver condiviso con lei pochi mesi dopo l'esperienza televisiva di 'Panariello non esiste', Bosso ha deciso di coinvolgere Zilli in questo omaggio alle grandi voci soul. Sul palco saranno insieme, affiatati e gasati da una scaletta che esplora i loro generi preferiti. Abbiamo chiesto loro tutti i segreti di questo tour, e anche l'intervista è diventata un duetto.

Quando e come hai iniziato a suonare? Z: non risponde. Ma la ricordiamo in televisione come veejay di MTV e poi nel ruolo di co-conduttrice al fianco di Red Ronnie dell'ultima edizione di Roxy Bar, suTMC2. E il suo primo singolo, Tutti al mare, è del 2001. B: Ho iniziato a suonare la tromba a 5 anni, ma ricordo benissimo il giorno in cui decisi di voler fare questo mestiere per la vita. Avevo 7 o 8 anni, i miei genitori mi avevano accompagnato al conservatorio e mi hanno chiesto: sei sicuro di voler studiare la musica, di voler fare questo? È stato un istinto, dissi di sì. E da quel giorno non ho più smesso". Che musicista è l'altro? Z: Eccezziunale veramente!

Nelle immagini Nina Zilli e Frabrizio Bosso. Questa estate partiranno per un tour in giro per l'Italia portando nelle piazze e sui palchi la musica soul. (Foto di Simone Cecchetti)

Shop in the City | 07 . 2013 | 69


IN VETRINA

B: Versatile Com'è sul palco? Z: Suona con gli occhi chiusi, direi che s'immerge nella musica, prima le gira intorno e poi l'azzanna e la fa sua. B: Accattivante. Allo stesso tempo, sul palco ha sempre il controllo della situazione. Una grande professionista. Il pezzo che vi viene meglio Z: Li facciamo tutti con lo stesso amore, siete voi a doverci dire qual è il vostro preferito. Ho scelto canzoni a cui sono molto legata, per un motivo e per un altro, sono tutte piccole perle perfette incastonate tra ricordi della mia vita. Ma il mio preferito è "I put a spell on you", di Screaming Jay Hawkings, interpretato successivamente da Nina Simone. B: Sunny, di Bobby Hebb. Il pezzo che avete dovuto provare più a lungo e perché Z: Paradossalmente 'my girl' perchè cambiare l'arrangiamento di un pezzo così iconico è difficilissimo e molto spesso non ne vale la pena: se una cosa è perfetta così com'è, perchè cambiarla per forza? B: 'Per Sempre' di Nina perché abbiamo voluto dargli una nuova veste jazz. Brani che ti è dispiaciuto far restare fuori dalla scaletta? Z: 'Shop around' dei Miracles, ma lo zampino di Smokey Robinson c'è in altri pezzi. 70 | 07 . 2013 | Shop in the City

B: Nessuno in particolare, avevamo un'ampia rosa di brani che ha soddisfatto le nostre esigenze. Il musicista a cui ti ispiri, su tutti, e perché Z: Non esiste una sola voce e non esiste neanche un genere. Tra le mie voci preferite, Alton Ellis, Etta James, Billie Holiday, Otis Redding. E nemmeno come personaggio ce n'è mai uno solo, sarebbe troppo riduttivo. Di Nina Simone ammiro lo spirito guerriero, di Etta la fragilità umana e la potenza vocale, di James Brown i passi e il flow... Insomma, continuerei per ore. B: È impossibile soprattutto per noi jazzisti avere un unico punto di riferimento. Sono moltissimi e non è detto che non se ne possano trovare altri lungo il percorso. Nel jazz devi avere per forza diverse ispirazioni, altri suoni e generi altrimenti non è jazz. Cosa non faresti mai su un palco B: Cantare, ma non è detto..chi lo sa, forse un giorno. Un brano che non suonerai mai Z: non risponde B: Faccetta nera Un brano che non hai mai cantato, ma prima o poi... N: 'Ma l'amore no' di Rabagliati o 'Ritornerai' di Lauzi. Lo strumento che non sai suonare, ma vorresti


IN VETRINA

Tutorial di Shop in the City per un look alla Nina Zilli.

Z: Il contrabbasso B: La batteria Cosa fai prima di salire sul palco? relax, riti scaramantici, abitudini,... Z: Bevo un cicchetto di rum con la band e tocco le chiappe di chiunque sia in zona palco, appena prima di salire! B: Di solito cerco solo di rilassarmi stando un po' da solo... Con la mia tromba. Cosa ti vieta il tuo mestiere? (fumare, fare tardissimo,...) B: Il ritmo del mio mestiere non ti permette di strafare più di tanto. L'importante è non eccedere, non ho grossi vizi.. Chiedetelo a Nina! Com'è la tua giornata quando non sei in tour? B: Mi alzo e accompagno mio figlio all'asilo. Se non ho altro da fare approfitto per studiare, il pomeriggio riprendo mio figlio e sto con lui quanto più possibile. La sera invece la dedico agli amici, per una cena o al cinema. Com'è la tua giornata quando sei in tour? B: I ritmi sono sempre serratissimi. La mattina quasi sempre in viaggio per raggiungere la località dove c'è il concerto. Tempo di arrivare e posare i bagagli, bisogna cominciare il soundcheck e le prove con i musicisti. Cena, concerto e il giorno dopo si ricomincia. Appena posso mi riposo in albergo, provo lo strumento e studio. Paolo Conte dice: le donne non amano il jazz.

1

2

3

4

è vero? Perché? Z: Non credo proprio che paolo conte abbia detto una ca***ta del genere. (e invece l'ha detta, nel testo di 'Sotto le stelle del jazz', ndr...) B: Falso, forse ai suoi tempi... Faresti una serenata a una donna? Cosa le canteresti? B: Certo! Suonerei sicuramente 'In a sentimental mood'. Zilli, faresti una serenata a un uomo? Cosa gli canteresti? Z: Certo. Se dovessi riprendermelo per un mio errore 'Perdono', se volessi conquistarlo 'Mi sono innamorato di te' di Tenco, vado sul sicuro insomma. Bosso, ti definiscono "uno tra i migliori trombettisti al mondo". Concordi? B: In musica non ci sono classifiche. Zilli, ti definiscono "la Amy Winehouse italiana". Concordi? Z: Canto e scrivo da quando ho 11 anni, direi che mi sono formata in altro modo. capisco l'accostamento e non mi da fastidio, in fondo se oggi si parla di 'New Soul' è grazie a lei, ma è dagli anni 50 che esistono queste sonorità. Fortunatamente non sono arrivata dal nulla e ci sono anni e anni di concerti e musica dietro di me. Sono le esperienze nel tempo che ci definiscono, non una cantante o un momento solo. Shop in the City | 07 . 2013 | 71


72 | 07 . 2013 | Shop in the City

spesso indossa un gilet colorato.

(pantalone grigio e giacca blu) e

Nel vestire preferisce il Blazer

predilige i Film degli anni 60-70-80.

libero. Spesso va al cinema e

coltiva non appena può nel tempo

passione ereditata dal padre e che

Ama la campagna e il giardinaggio,

divertirsi: perde sempre!

Gioca a tennis, ma solo per

discoteche delle valli olimpiche.

Sicario ) e talvolta anche delle note

rilancio della stazione turistica di S.

“Non Solo Neve” che si occupa del

collegio sindacale della cooperativa

della via lattea (è membro del

sciistiche piemontesi e soprattutto

Sono state presentate al Pitti immagine uomo le nuove borse P/E 2014 di StefanomanO marchio nato nel 2005 dall’intuizione di Stefano e Massimo Gasparroni, eredi di una grande tradizione di valigeria artigianale. Le nuove borse Sporting series hanno un carattere sportivo, dinamico e sono in morbida pelle colorata. Borse da lavoro che rivisitano la nozione di classico con disegni eleganti ma disinvolti.

Sephora ha creato una linea per la bellezza dell'uomo. Un gel doccia 3 in, un gommage che elimina le cellule morte e libera i pori, un trattamento esclusivo per una barba che non punge.

Vuoi essere tu il prossimo protagonista del nostro Outfit? Raccontaci il tuo stile a redazione@shopinthecity.it

frequentatore delle stazioni

il dialetto piemontese. Assiduo

tradizioni subalpine e in particolare

favorisce la conservazione delle

associazione che promuove e

“Centro Studi Piemontesi”,

ricopre la carica di consigliere del

ed allo stile sabaudo. Attualmente

radicato alla sua città, al Piemonte

Associato in Torino è fortemente

commercialista con Studio

Torino. Apprezzato dottore

laureato presso l’Università di

Rosminiani, e successivamente

Torino. Ha studiato dai padri

Federico Carlo Della Chiesa è nato a

Federico Della Chiesa

OUTFIT


Byblos presenta la sua ultima creazione for men: Byblos Fusion. Creata dal naso Fabrice Pellegrin è la fusione di forza e sensualità. Sulle note di fondo vi è la presenza dell’Oud, mitigato dal Legno di sandalo e dal Patchouli, il tutto ammorbidito dalle raffinate note di Muschio.

La nuova serie di orologi Styleport di Emporio Armani è espressione di uno stile di vita contemporaneo e arrivo. Eleganza e casual per una collezione che si adatta alle diverse situazioni e esigenze della vita moderna.

Blazer, accessori alla moda e gilet colorati per un uomo sicuro che ama la praticità e l’eleganza

LO STILE SABAUDO

La classica espadrillas viene rivisitata nella nuova collezione Frau Verona. Suola da barca in corda e dettagli moderni.

L'ultima novità delle linee uomo L’Occitane en Provence è la collaborazione con Plisson, brand di accessori da rasatura fin dal 1808. Un pennello da barba e un rasoio elaborati nel rispetto della tradizione dei mastri barbieri, per un’esperienza di rasatura che soddisferà anche gli uomini più esigenti.

OUTFIT

Shop in the City | 07 . 2013 | 73


ISTITUTO TERMALE CONVENZIONATO SSN E MEDICAL SPA

Conosciute già in epoca Romana per le sue acque solfuree, l’elegante stazione termale di Pigna, incastonata nella Val Nervia con di fronte il medioevale paese di Pigna, unica stazione termale della zona a 36Km. da Monte Carlo e 32Km. da Sanremo. La stazione termale è specializzata nella cura delle affezioni delle vie respiratorie, artroreumatiche e malattie della pelle. Uno spazio benessere “Medical SPA Termale” per trattamenti viso e corpo consigliati dai nostri esperti medici e terapisti. Un elegante hotel 4* con ampi saloni e confortevoli camere, il ristorante “San Michele” con piatti della cucina internazionale e locale e il “Bistrot del Lago” dove degustare in tutta libertà accompagnati dal suono delle cascate circostanti un light lunch e stuzzichini tipici liguri sono a vostra disposizione per un soggiorno all’insegna del confort e del relax.


PISCINA INTERNA ED ESTERNA E PERCORSO FLEBOLOGICO

MASSAGGI TONIFICANTI, RILASSANTI, OLISTICI E ORIENTALI

TRATTAMENTI ESTETICI E PALESTRA

FANGHI ESTETICI

SAUNA E BAGNO TURCO

MASSAGGIO ZAR E ZARINA ALL'AMBRA

Come raggiungerci: Uscita autostradale A10 Bordighera o Ventimiglia a 30 minuti da Sanremo e dal Principato di Monaco. Servizio shuttle (a richiesta) da: Aeroporto di Nizza 58 km - FFSS Ventimiglia 18 km Aeroporto di Genova 140 km

GRAND HOTEL PIGNA ANTICHE TERME SPA & BEAUTY REGIONE LAGO PIGO 18037 PIGNA (IM) IT HOTEL: +39 0184240010 TERME: +39 0184240040 WWW. TERMEDIPIGNA.IT INFO@TERMEDIPIGNA.IT


COACH

La Warrior Dash è nata in America nel 2009 ed è subito diventata mito. Da quest'anno è sbarcata in Italia e a dicembre fara tappa a Torino

La gara dei guerrieri di Maria Grazia Belli

M

ajorettes, zombie, vichinghi, sommozzatori, militari, marinai, scozzesi, ballerine o api. Non siamo ad Halloween o carnevale ma alla prima edizione italiana di Warrior Dash che si è tenuta a Milano e che farà tappa a Torino a dicembre. Nata a Chicago nel 2009 la gara per “guerrieri” è presto diventata un mito registrando nel 2012 oltre un milione di partecipanti in tutti gli Stati Uniti. Si tratta di una gara avvincente di circa 7 chilometri – ma ne esistono anche di più lunghe - che prevede percorsi impegnativi con ostacoli (12 erano quelli della tappa milanese) particolarmente difficili come guadare un fiume, arrampicarsi su lunghe funi, strisciare nel fango accanto al filo spinato, superare barriere, scavalcare ostacoli alti, saltare da un pneumatico all'altro, portare taniche d'acqua piene avanti e indietro, tutto condito da un clima goliardico e di festa. “È da provare. Io ho partecipato con un gruppo chiamato 'gli improponibili' – racconta Alberto Rigato che ha preso parte alla tappa milanese – avevo visto dei video su youtube e, spinto dalla curiosità, sono andato. Mi sono divertito”. Per partecipare è sufficiente

essere maggiorenni e aver copia del certificato medico. “Appena arrivati, ci hanno dato il pacco gara e ci hanno diviso in gruppi – spiega Rigato -. Siamo partiti a blocchi di 80-100 persone ogni 10 minuti circa”. Il percorso è molto difficile e faticoso e non tutti i guerrieri ce la fanno. “Lungo tutto il percorso – ricorda – ci sono dei giudici che verificano che gli ostacoli vengano fatti in maniera corretta. Se non ci riesci fai penitenza: 20 flessioni e 20 addominali e poi prosegui”. Vince naturalmente chi arriva primo superando tutti gli ostacoli senza mai tirarsi indietro. In questa gara i “guerrieri”, mettono alla prova la loro preparazione fisica. Possono partecipare atleti di tutti i livelli: runner esperti, personal trainer, frequentatori di palestre o semplici appassionati. Per aiutare la preparazione alla gara Warrior Dash ha realizzato una serie di tabelle di allenamento, che gli atleti possono scaricare direttamente dal sito. Incuriositi? Alla tappa torinese di dicembre mancano circa 4 mesi, siete ancora in tempo per preparare il fisico e il costume da carnevale. www.warriordash.it

Alcune immagini della manifestazione di Milano. Le tre sopra sono di Barbara Silvestri.

Warrior Dash

Warrior Dash Italia è un' iniziativa Asd Freestyle Eventi e un’esclusiva Fitness Europe. Le prossime tappe saranno il 6 ottobre a Riccione e il 1 dicembre a Torino. Nel 2014 gli appuntamenti si raddoppiano (Warrior Dash - 7km - 12 ostacoli, Urban Warrior Dash - 10km 15 ostacoli, Iron Warrior Dash - 20km 18 ostacoli).

Shop in the City | 07 . 2013 | 77


SENZA GLUTINE


Shop in the City comunica anche attraverso i principali social network Entra in contatto con il nostro mondo virtuale


MODA

Donne a triangolo, a rettangolo o a mela: il bikini è per tutte

Costumi Pin up

DONNA «A TRIANGOLO» Che vuol dire? Poco seno; vita stretta, pancia generalmente piatta; fianchi larghi; (a volte) gambe pesanti. Assomigliate a...Beyoncé, Kim Kardashian, Shakira I costumi top * evidenziate il seno con push-up e balconcini, ma anche con applicazioni e volant sulla parte superiore del corpo o top più chiaro dello slip (se spezzate il bikini) * Il pareo è il vostro migliore amico. Ma che sia di proporzioni contenute, niente tendaggi! * bene anche culottes e mutandine importanti, che fasciano e modellano. Gli errori da evitare Facile: la mutanda micro, il tanga, i laccetti. Ma anche gli shorts, che tagliano. E le infradito: meglio un sandalone con zeppa, che riequilibra i volumi (e alza il baricentro). Gli accessori Cappelli ampi, zeppe, orecchini oversize: tutto ciò che allontana il volume dai fianchi. Bikini Parah; zeppe e prendisole Fornarina; orecchini Camomilla; cappello e caftani Accessorize.

di Irene Soave

L

'uso imprudente della propria nudità può equivalere, per una ragazza in cerca di marito, ai disastri prodotti dalla bomba. In città, la credevamo snella, non scheletrica e la scopriremo, alla spiaggia, simile ad un piccolo, sofferente, invendibile abbacchio. E sua sorella, che giudicavamo florida, si rivelerà straripante e sproporzionata, una giovenca senza Giove. Questi paragoni con le vetrine dei macellai e con i mattatoi pubblici dovrebbero

intimorire le maliziose, e indurle a coprirsi». Era il 1954, e la «Donna Letizia» allora più autorevole, Irene Brin, tuonava nel suo best-seller I segreti del successo contro il costume a due pezzi, moda nuova per l'epoca che, a dispetto dei suoi anatemi, non è ancora tramontata. E che anzi, a ogni inizio d'estate, genera ancora fenomeni di panico collettivo e ansia da prestazione, da cui chi scrive non è esente. Come superarli? Se l'invito a coprirsi è anacronistico (e soprattutto

nessuno vuole passare l'estate in caftano sulla sdraio a nascondersi), non resta che investire un po' di tempo e qualche astuzia nella scelta del bikini giusto. Quello che allunga le gambe e sfina la pancetta, che innalza i sederi da ufficio e valorizza le curve o se necessario le inventa. Un miracolo? Affidatevi alla nostra guida: per ogni tipo fisico (siete a mela o a triangolo?) esistono i trucchi per un bikini magico

Shop in the City | 07 . 2013 | 81


MODA DONNA «A TRIANGOLO INVERTITO» Che vuol dire? Spalle larghe (spesso frutto di un'adolescenza sportiva); vita stretta, pancia generalmente piatta, sedere piatto, gambe poco tornite; seno indifferentemente piccolo o prosperoso. Assomigliate a...Charlene Wittstock, Caroline di Monaco I costumi top * è molto probabile che abbiate un fisico sportivo: sì ai monokini (i due pezzi collegati sul busto), che lo valorizzano * Sì ai triangolini, ma niente laccetti: il modello migliore sono i triangoli spessi, legati sul collo * Bene anche tanga e slip ridotti Gli errori da evitare Le spalline classiche, a canottiera: scegliete sempre costumi che si allacciano sul collo, scollati a “v”. Shorts e culottes, che fanno troppo maschietto. Gli accessori Cappelli piccoli, braccialetti oversize, pareo voluminosi. Cappello, bracciale e bikini corallo Accessorize bikini multicolor, Replay; zeppa Replay.

DONNA «A RETTANGOLO» Che vuol dire? Spalle e fianchi della stessa larghezza, corporatura asciutta, poco seno; punto vita poco pronunciato; sedere asciutto, gambe snelle. A chi somigliate? Cameron Diaz, Hillary Swank, Anne Hathaway I costumi top * Siete fatte per i monokini: approfittatene, finché sono di moda! * Per un look meno androgino: sì a volant, applicazioni, fantasie superfemminili. * Sì a triangolini, laccetti e proporzioni ridotte Gli errori da evitare Il costume intero, fa «nonna». Caftani e prendisole troppo ampi. Gli accessori Tutto ciò che è un po' maschile, per giocare sul fisico androgino. O viceversa, stravaganze iperfemminili come un lungo prendisole fantasia Microbikini Golden Lady; top Lotto e shorts North Sails; infradito Havaianas; borsa Replay.

82 | 07 . 2013 | Shop in the City


MODA

DONNA «A MELA» Che vuol dire? Spalle e fianchi della stessa larghezza, torace ampio (ad esempio se il reggiseno che vi va bene come circonferenza ha sempre le coppe un po' larghe); gambe snelle; punto vita poco pronunciato, con tendenza a prendere peso sulla pancia; sedere sodo, fianchi alti (tendete ad avere le “maniglie dell'amore”). A chi somigliate: Carolina Crescentini, Drew Barrymore, Audrina Patridge I costumi top * Lo slip perfetto: più alto dietro che davanti, sgambato, segue la curva del ventre e non la taglia. Il top perfetto: scollato a v, push up o un po' imbottito. * Valorizzate le gambe con prendisole cortissimi e magliette oversize * Intero sì, ma sgambato; bene anche i modelli con applicazioni e incroci sul davanti, che camuffino la pancetta. E il tankini. Gli errori da evitare Il top a fascia, che accorcia il busto; culottes e mutande poco sgambate o a vita bassa. I monokini, difficili se la pancia non è piatta. Gli accessori collane e orecchini importanti, che attirino l'attenzione sulla scollatura. Sandali con tacco, che valorizzano le gambe. Borse oversize. Intero nero, Golden Lady; bikini blu, Golden Lady; maxibag rigata, Camomilla; cesta intrecciata, Replay; sandali in sughero, Fornarina.

Shop in the City | 07 . 2013 | 83


OPINIONE

Il corpo nudo non esiste, ma meglio coprirlo almeno un po' di Eleonora Chiais

La semiotica

La semiotica della moda, o semiotica dell’abbigliamento come spesso si preferisce definirla, è la disciplina che studia i segni e i significati veicolati dai vestiti. In parole povere l’abito “parla” ed è la semiotica che ascolta quello che ha da dire. Esiste un’antica diatriba sulla possibilità o meno di parlare di “semiotica della moda” visto che la semiotica, a causa delle sue origini nella linguistica, è per definizione sincronica cioè ha bisogno di concentrare le sue analisi su un testo “fisso”, mentre al contrario la moda, che Simmel definiva come la modificazione obbligatoria del gusto, è diacronica cioè si presenta come un flusso nel tempo. La possibilità escogitata dai semiologi della moda, eredi dei lavori di Roland Barthes, è quella di identificare questo stato indispensabilmente fisso nell’abbigliamento e quindi di analizzare il singolo outfit come testo semioticamente significante. In simili studi, quindi, “l’abito fa il monaco” o, per meglio dire, semantizza il corpo che lo indossa.

84 | 07 . 2013 | Shop in the City

I

mmaginarsi delle pasciute matrone romane in due pezzi da bagno sembrerebbe una barzelletta ma (a sorpresa) non lo è affatto. Tutto è pronto per

festeggiare, nel 2016, i 60 anni del bikini ma in pochi ricordano che il primo avvistamento femminile in succinti due pezzi risale addirittura al III secolo d.C. e rimane ben visibile in un mosaico romano conservato nella siciliana Piazza Armerina dove sono raffigurate una dozzina di donne che giocano coperte solo da fasce o bende a due pezzi senza spalline. All’epoca la pratica dell’immersione in mare era ben poco diffusa e sebbene le terme fossero molto frequentate non era qui che si poteva ammirare un simile look. Per

osservare il primo bikini “ufficiale” bisognerà invece attendere il 1946 con la grande rivoluzione nel sea-wear firmata, a quattro mani, dello stilista svizzero Louis Reard e dal sarto francese Jacques Heim. Tra i primi pantaloni alla pescatora, i grandi cappelli di paglia e l’invasione dei pois sulle spiagge, a Parigi, infatti, debutta il due pezzi e con la sua ridotta mutandina che lascia scoperto l’ombelico provoca un terremoto nel mondo della moda. Lasciando ben visibile, e abbronzabile, gran parte del corpo femminile il bikini si propone come la bandiera della rivoluzione

sessuale accanto alla (leggermente più giovane) minigonna firmata Mary Quant. La grande superficie

libera dalla stoffa, però, non miete grandi conquiste soprattutto tra le forze dell’ordine che, per tutti gli anni Cinquanta, puniscono chi lo sfoggia per oltraggio al pudore.

D’altra parte il corpo esibito così palesemente mal si adatta alle rotondità di quegli anni ed è proprio la moda ufficiale a venire incontro alle esigenze di tutti proponendo prendisole al ginocchio e bustini doppiopetto con gonnelline a godet. La stessa linea di pensiero si applica anche adesso. Se il corpo nudo secondo la semiotica non esiste, ma è comunque frutto di un’elaborazione “culturale” dovuta alla cura del proprio aspetto, per rivestirlo (anche poco) è necessario avere degli accorgimenti che permettano una serena unione tra le proprie forme e il prioprio outfit. Banditi i monokini per chi non vanta il patrimonio genetico di Kate Moss e altrettanto all’indice catene e decorazioni sulle zone del corpo non perfette. La parola d’ordine per affrontare la prova costume è minimizzare: via libera a scollature per sottolineare le forme, a pantaloncini per sdrammatizzare i fianchi troppo pronunciati e anche alla vita alta che torna di gran moda per assottigliare i punto vita meno scolpiti.


E ZZ LA B E LL

UTTI A È DI T

, a c i t e t s e o m r e d a l l e d o i l g e Il m . i p m e t i r t l a ’ d a prezzi PREZZO UN IC

O O NA AZ

30

Fotoepilazione Corposcultura Ringiovanimento della pelle www.pulsazione.it L’unica cosa retrò in Pulsazione è il prezzo. Vieni in qualsiasi nostro centro e rimarrai stupito per l’efficacia dei nostri sistemi di ultima generazione in dermoestetica non invasiva. Per lei e per lui. Tutto a 30€ per zona e sessione. Senza bisogno di promozioni e accessibile a tutti! A Cuneo. Via Cascina Colombaro, 31. 12100 / T.01711873289 / cuneo@pulsazione.it A Torino. Corso Mediterraneo, 84. 10129 / T.0117643068 / to_crocetta@italia.pulsazione.com Siamo presenti in Milano, Roma, Benevento, Olbia, Latina, Nettuno, Castelli Romani, Madrid, Barcellona, Lisboa, Buenos Aires, São Paulo, Bogota, Medellin, Mexico, ...


BENESSERE BY

Benvenuti nel sogno Regalati momenti di coccole tra natura e benessere nell'agribenessere ricco di offerte giuste per te Il centro benessere ad uso esclusivo dei clienti con: Sauna fi nlandese.

Bagnoturco con aromaterapia e cromoterapia . Piscina Idromassaggio con lama d’acqua a cascata. Sala Relax con musicaterapia. Possibilità di trattamenti specifi ci per il necessario equilibrio psico-fi sico.

La brezza leggera, il profumo delle fioriture di stagione, il nitrito dei cavalli e il calore del sole toscano sono la cornice in cui spicca “Il Poggio di Teo” l'agriturismo pensato per il Benessere del corpo e della mente! È il luogo ideale per riposare e entrare a contatto con la natura della maremma. Le sette camere, arredate con gusto ed eleganza, la piscina con acqua salata, il Centro Benessere, sono la cornice perfetta per chi vuole passare qualche giorno lontano dal caos cittadino. La cucina, è caratteristica ed è espressamente prodotta per gli ospiti del momento, la frutta e la verdura sono di produzione della casa ed è in progetto la possibilità di partecipare alla produzine di verdure in piccoli orti retrostanti le singole stanze, in questo modo i nostri ospiti avranno l'opportunità di seminare e

86 | 07 . 2013 | Shop in the City | Shop promotion

raccogliere insalata del loro orticello. Caprette e maialini sono gli animali da fattoria che potrete trovare e l'amore per i cavalli di Alessandro il padrone di casa vi condurrà alla scoperta del benessere legato ai cavalli. Durante la giornata potrete dedicare dei momenti di esclusivo relax al vostro corpo poiche il Centro Benessere, del Poggio, è dotato di sauna finlandese, bagnoturco, piscina idromassaggio con lama d’acqua, sala relax con musicoterapia e la possibilità di massaggi e trattamenti personalizzati per ogni necessità psico-fisica. A soli 10 Km di distanza Pitigliano, la zona etrusca di Sorano e Sovana , a 8 Km la Terme ed il Golf di Saturnia (entrambi convenzionati). A 30 Km il magnifico mare dell ‘Argentario. www.ilpoggioditeo.it


BEAUTY

Acceleratori di abbronzatura, autoabbronzanti, integratori e doposole. Tutti i trucchi per un'abbronzatura perfetta

Quello che c'è da sapere per non rimanere scottati di Irene Soave

G

li antichi veneravano il Sole come un Dio. E come ogni divinità , ha i suoi comandamenti. Trasgredirli è come giocare con il fuoco. E a giocare con il fuoco... sapete cosa succede, no? Ecco i sette peccati capitali da evitare per non bruciarsi, e arrivare a casa dopo l'estate con un colore bellissimo e niente rughe.

Shop in the City | 07 . 2013 | 87


BEAUTY

SUPERBIA Il primo peccato che commette chi si espone al sole: volere tutto, e subito. Un weekend a Alassio non abbronza come un mese ai Caraibi. Un anno di luci al neon e maglioni e qualche sporadica lampada non si risarcisce con quattro ore di sole sfrenato. Da provare: Suncare tan booster, di CoCoa. Accelera l'abbronzatura (a protezione bassissima), per chi proprio non riesce a prenderla con calma.

INVIDIA Se sei una rossa con le lentiggini o una castana pallida come Anne Hathaway, è inutile ambire alla carnagione color cioccolata della tua amica. Puoi ottenerla, ma a che prezzo? Nei, rughe, macchie. E sicuramente ti scotteresti. Il trucco non è accontentarsi del proprio fototipo, ma valorizzarlo: sicura che non stai meglio con la tintarella leggera che ti viene naturalmente, e in qualche giorno, invece che con la vagheggiata abbronzatura da squaw? Da provare: Shiseido Daily Bronze, autoabbronzante viso e corpo. Illumina il colorito naturalmente, senza effetto giallo.

GOLA Pensi che l'abbronzatura non si coltivi anche a tavola? Senza bisogno di ingurgitare chili di carote e albicocche la settimana prima di andare in spiaggia, puoi assumere qualche integratore. O fare attenzione a riempire la tua dieta di oli buoni, antiossidanti, vitamine. Da provare: Il Miam-o-fruit: un mix brevettato di banana schiacciata, frutta a pezzi, semi e olii naturali. La ricetta: http://bit. ly/138AFoW. Mangiare sano non vi esenta dalla crema, comunque. Provatene una abbronzante, con formulazione antirughe, come Voglia di Sole di Helan.

ACCIDIA Detta anche pigrizia. La pigrizia di non spalmarsi la crema almeno un quarto d'ora prima di esporsi al sole, come c'è scritto sul tubetto. O quella di non rispalmarsela trascorso il tempo di efficacia (come si calcola? Moltiplicando il fattore di protezione per 5 si ottengono i minuti di durata). O quella di non spalmarsela affatto, tanto "tra un po' entro in acqua". Dove l'effetto specchio moltiplicherà i raggi del sole, e i loro danni. Da provare: L'olio protettivo Cielo Alto per i capelli, i più trascurati o la gamma Solar Sublime di Série Expert. L'Oreal. Anche loro si rovinano al sole, e vogliono attenzioni!

IRA Fa diventare rosse. Così come le scottature. E come l'ira, le scottature bisogna farle sbollire. Quindi una pelle ustionata da un sole scriteriato deve restare coperta. Punto. Più grave è la scottatura, più tempo ci va; nel frattempo ci si può aiutare con un doposole lenitivo e un bel quaderno di parole crociate. Da fare all'ombra. Da provare: Soin anti-rougeurs aprés-soleil, di Colette. Aiuta anche a uniformare l'abbronzatura, dopo la doccia.

AVARIZIA La crema dell'anno scorso: funziona? Tendenzialmente, se ben conservata, sì. Controlla che la consistenza non sia cambiata, che l'odore sia sempre buono, che il tappo sia rimasto ben chiuso e che non si sia infiltrata della sabbia. Se anche una sola di queste condizioni non c'è, la crema è da buttare. Se no, via libera! Ma per non più di una stagione. Da provare: Oropuro, di Rephase. Un olio (con omega 3 e 6) che contiene oro colloidale, da agitare bene e spruzzare su viso e corpo. Costa 127 euro per 200 ml, ma promette meraviglie

88 | 07 . 2013 | Shop in the City


Specializzati in:

BEAUTY

Igiene orale e preparazione iniziale Chirurgia pre protesica-estrattiva Protesi fissa e mobile Conservativa Parodontologia Ortodonzia Endodonzia Implantologia Pedodonzia

Equipe specializzata

LUSSURIA Il segno del costume... per alcune è sexy, altre preferiscono un'abbronzatura il più possibile integrale. In ogni caso, serve una protezione 50. Per seno e capezzoli, nel caso si decida di andare topless. E per gli oblò e gli spacchi dei costumi interi che vanno tanto di moda: non c'è un lembo di stoffa invisibile che vi protegge, in quelle zone siete proprio nude. Quindi, crema a gogo. Da provare: I solari Lancaster con tecnologia anti-infrarossi (non schermati dai tradizionali filtri Uva e Uvb)

I sette consigli per un'abbronzatura perfetta

prevenire è meglio che curare

attenzione agli occhi

La pelle è una parte molto delicata e

Gli occhi sono lo specchio dell'anima

sensibile del corpo. Fate attenzione

ma anche una delle parti più delicate

se assumete farmaci durante

del nostro viso. Usate sempre

l'esposizione al sole. Leggete bene il

occhiali da sole e prodotti specifici

bugiardino e chiedete al vostro

per il contorno occhi

farmacista. capelli abbronzarsi per gradi

Anche i capelli patiscono il sole e

Il segreto di una bella pelle dorata e

l'acqua del mare. Oltre a maschere

soprattutto duratura è quella di

ricostituenti usate degli spray

abbronzarsi progressivamente.

protettivi e sciacquate via l'acqua

Inizialmente evitate le ore più calde -

salata dopo ogni bagno

www.centrodentisticorivoli.it

Tecnologie e strumenti avanzati

che comunque dovreste evitare sempre - e evitate i primi giorni di

scrub

stressare la pelle stando troppe ore

Preparate la pelle ad accogliere i raggi

sotto il sole.

solari con uno scrub. Continuate a farlo per tutto il periodo della vacanza

il sole e i brufoli

una volta alla settimana.

Il sole è una vera panacea per i vostri brufoletti. Attenzione però. Se è vero

attenzione alla scadenza

che asciuga i pori, appena tornati

I solari hanno una scadenza, non

dalle vacanze i brufoli potrebbero

durano in eterno. Verificate bene

tornare. Utilizzate sempre un solare

sulla confezione, con il tempo infatti

specifico.

perdono la loro efficacia.

Shop in the City | 07 . 2013 | 89

Corso Susa, 242 - Condominio Prisma RIVOLI Tel. 011.9531606 info@centrodentisticorivoli.it


VITA DA BLOGGER

Cosmesi 2.0 di Marta Ciccolari Micaldi

Shop in the City fa un salto nel web, alla scoperta delle blogger (e anche di qualche boy blogger) che, da dietro lo schermo, informano, incuriosiscono, stimolano i loro lettori sugli argomenti più diversi (moda, stile, costume, letteratura, food, viaggi), imponendosi come punti di riferimento dell’informazione dei giorni nostri, originali e creativi. Shop in the City presenta in ogni numero 5 blogger e un tema comune: questa è la volta del make-up, di beauty e cosmesi 2.0. E la provenienza è, rigorosamente, Torino e il Piemonte.

Per un refuso nel numero di maggio 2013 a pagina 101 è stato scritto Candicacke invece di Candicake. Ci scusiamo con i lettori e con la blogger Eleonora. 90 | 07 . 2013 | Shop in the City

Blend with Love chaosbride.blogspot.it

Elisa vs Make-Up elisavsmakeup.blogspot.it

E

lisa è una laureanda in Economia con una passione irrefrenabile per il make-up e un sogno nel cassetto: lavorare un giorno in una casa cosmetica. In attesa che il suo sogno si realizzi, Elisa due anni fa ha aperto un blog in cui quotidianamente recensisce prodotti di cosmetica e dà suggerimenti alla sua community di lettrici come ederica è un’antropologa che è finita farebbe con le sue amiche. La sincerità, a fare tutt’altro nella vita! Oggi infatti, è il suo punto di forza: spesso le lavora infatti come store manager e informazioni sui prodotti o sulle make-up artist da Lush, catena di collezioni arrivano direttamente dai cosmetici freschi e fatti a mano e, nel comunicati stampa delle case tempo libero, cura un blog dall’impronta cosmetiche, ma in ogni post del blog è piuttosto particolare: appassionata di solo l’opinione di Elisa che conta! Pregi arte, cinema, scrittura e fotografia, e difetti di uno smalto, descrizioni Federica cerca di trasferire la sua accurate di uno scrub e una generale inclinazione artistica in ognuno dei suoi completezza d’informazione (Elisa post. Ecco perché il blog ha un carattere posta, infatti, molte foto) sono gli prevalentemente fotografico, che unisce ingredienti che rendono questo blog colore e immagine e rende una preziosa fonte d’ispirazione per perfettamente l’idea di quello di cui molte appassionate di make-up. Federica ama parlare. Ecco perché il suo Un make-up sfizioso da suggerire per blog, ancora, è una finestra colorata sul l'estate? tema del beauty, con recensioni, Puntate su un trucco minimal ma fotografie e segnalazioni di prodotti luminoso! Tanto mascara (magari sfiziosi e interessanti che lei scopre e waterproof ), un bel rossetto acceso e testa nella sua esperienza quotidiana, sia illuminante sugli zigomi, non potete di lavoro che personale. sbagliare! Un make-up sfizioso da suggerire per l'estate? Parola d'ordine: effetto acqua, avanti tutta con colori cremosi, effetto bagnato o metallizzati (magari con un tocco di gloss)!

F


VITA DA BLOGGER

Make-Up and The City makeupandthecity.net

Make-Up Life and Colors

makeuplifeandcolors.blogspot.it

Miss Pandamonium misspandamonium.it

A

F

ederica è una studentessa di Lettere originaria di Cuneo che intraprende la sua carriera di beauty blogger e make-up artist prima in Inghilterra e poi a Torino, dove a lanciarla è il corso di trucco alla Make Up For Ever Academy. Oggi il suo blog è un tesoro di notizie e informazioni su trucchi e cosmetica: il make-up, secondo Federica, è un antidoto contro le giornate buie, fa bene all’umore, oltre che alla valorizzazione dei nostri punti forti. Spesso però, confessa la blogger, non si conoscono le tecniche e i prodotti giusti da usare. Ecco perché, con uno stile friendly e sempre onesto, Federica suggerisce alle sue lettrici i prodotti migliori e quelli peggiori che lei stessa ha testato durante qualche “tour” in profumeria, oppure commenta le tendenze che compaiono su copertine di giornali e red carpet. Un make-up sfizioso da suggerire per l'estate? Sicuramente un trucco colorato e vivace con il colore protagonista dell’anno: il verde. Una linea di eyeliner verde smeraldo abbinato a un rossetto corallo e a un leggero blush pescato.

A

nna e Lucia sono due giovani blogger che amano condividere la propria passione per il make-up in maniera onesta e alla mano: la prima è appassionata di lettura e disegno e studia Architettura, la seconda ha lavorato come commessa e rincorre la passione per la cosmesi e il make-up sin da piccola. Il loro blog è elegante e ben curato: accanto a recensioni dettagliate sulla cura delle unghie e della pelle, sul trucco e tantissimi prodotti per il beauty, si trovano anche tutorial e divertenti botta e risposta sugli argomenti preferiti dalle blogger. Se da un lato il web le aiuta a restare informate sulle novità e a tenere i contatti con gli altri blog, la maggior parte delle informazioni che Anna e Lucia trasmettono deriva dalla loro esperienza personale e il loro stile frizzante ne è l’evidente conferma. Un make-up sfizioso da suggerire per l'estate? Un must per l’estate sarà una pelle luminosa, armiamoci di blush color corallo e pesca. Preferiamo ai fondotinta troppo pesanti BB e CC cream. Se vi sentite coraggiose potete osare con dei colori pop sulle labbra!

lessandra apre il suo primo blog a 12 anni e da allora ne fa un vero e proprio progetto di vita. Con talmente tanta dedizione e creatività che proprio grazie al blog oggi lavora in un’agenzia di comunicazione e collabora con diverse realtà editoriali legate ai temi della bellezza e del costume. Accanto agli argomenti legati al make-up, infatti, Alessandra scrive anche di food ed eventi, di libri e geek. Nel blog ogni tema ha la sua sezione specifica e, saltellando da un post all’altro, il lettore pian piano inizia a percepire un quadro molto ben curato e personale di tutto il grande mondo del lifestyle, sia italiano che internazionale. Molte delle informazioni che Alessandra riceve, infatti, provengono da altri blog di provenienza straniera, anche se non mancano i contatti diretti con le case cosmetiche e le aziende. Un make-up sfizioso da suggerire per l'estate? Niente sul viso, tanto mascara nero e giocare sulle labbra con due tinte mixate fra loro come, ad esempio, rosso valentino e bordeaux.

Shop in the City | 07 . 2013 | 91


ABBONAMENTO

La comoditĂ e la sicurezza di ricevere direttamente a casa la tua rivista preferita La possibilitĂ  di poter partecipare tra i primi alle nostre cacce al tesoro

ABB ON SUB ATI IT 15,90 O! 6 NU euro MER I!

Manda i tuoi dati a: redazione@shopinthecity.it

92 | 07 . 2013 | Shop in the City


BENESSERE BY

Il benessere della persona alla portata di tutti Qualità innovazione e prezzo

Esiste un negozio a Torino di nuova concezione, ci troviamo sotto i portici di via Po, 30, dove ha aperto il primo punto vendita monomarca di Equilibra. Azienda che da più di 25 anni mette al primo posto il benessere dell'individuo. Con i suoi prodotti innovativi e di qualità Equilibra consiglia sempre il prodotto giusto riuscendo a non deludere neppure sul prezzo! Vitamine, ricostituenti naturali, prodotti a base di Aloe, burro di karitè, agave, e molti altri, tutti necessari per la salute e il benessere Naturale. Inoltre i prodotti Equilibra si possono trovare nei più forniti supermercati

e dal 2008 con l'acquisizione del marchio Syrio è presente nel canale farmacia con le eccellenze dei suoi prodotti cosmetici e trucco che potrete provare anche nel punto vendita in via Po, 30. www.equilibra.it

Equilibra nel sociale:

Dopo aver collaborato con enti quali Gruppo Abele, Serming, Unicef, molto importante un progetto per la costruzione una casa di accoglienza per bambini abbandonati a Chennai (India), dal 2009, Equilibra è entrata nel programma “Piccolo Cosmo”, volto a supportare, a Torino, la costruzione di strutture gratuite per ospitare pazienti e familiari provenienti da ogni parte d’Italia, provati da malattie e gravi disagi economici.

Shop promotion | Shop in the City | 07 . 2013 | 93


CAMBIO VITA Conoscete qualcuno che ha deciso di cambiare vita? Lo avete fatto anche voi? Scriveteci: redazione@shopinthecity.it

Il progetto ripensa gli spazi di case e negozi e li riarreda, aggiungendo a quello che c'è solo oggetti di recupero

Domô: e la casa si trasforma di Irene Soave

«Tutto cambia». D'accordo, direte voi. Facile iniziare un articolo nella rubrica «cambio vita» con una frase che è un po' il presupposto di tutte le storie che vi raccontiamo in questo spazio. Ma a trasformarsi, in questa storia, non sono solo le vite delle due protagoniste, Chiara Dal Ben, 35 anni, e Paola Martinolich, 51, fino a un anno e mezzo fa rispettivamente comunicatrice e collaboratrice di studi di architettura, con una passione comune per la scenografia e l'arredo. «Tutto cambia», si potrebbe dire, è anche il motto della loro creatura Domô: un servizio che ripensa gli spazi di case e negozi e li riarreda, aggiungendo a quello che c'è già solo oggetti di recupero, spesso provenienti da vecchie scenografie teatrali o cinematografiche. E così le panche di un tram in disuso diventano arredi da balcone; una tela che serviva come sfondo per le riprese di un video si trasforma in un baldacchino; i bassorilievi in gesso di una vecchia mostra decorano una cucina, eccetera eccetera. «Guardiamo gli spazi che usano le persone e li trasformiamo, con quello che hanno (arredi, decori, e tutto quello 94 | 07 . 2013 | Shop in the City

che troviamo). Tenendo conto, e questo è importantissimo, dei bisogni e dei desideri dei loro abitanti», spiegano. Troppo spesso, infatti, «chi compra casa acquista gli arredi tutti in blocco e nello stesso posto, magari adeguandosi a qualche modello visto su una rivista. E invece la casa va vissuta e arredata un po' per volta, sentendosela sulla pelle. Spesso improvvisando. Noi agiamo molto d'impulso, in base agli stimoli che riceviamo sul momento. Non facciamo disegni e piante, per quello ci sono gli architetti. Ma il risultato è più immediato, più emotivamente ricco, più adatto al cuore degli abitanti. Che lo percepiscono, e ci scrivono: “sembra un'altra casa, ogni mattina facciamo un giro per guardarla e ci piace starci dentro molto più di prima”. La miglior paga, per noi». I must che non mancano mai nei loro «salvataggi»: cuscini, piante, specchi e libri. E poi qualche elemento apparentemente incongruo, che in origine non era un mobile: «il segreto è il contrasto». Che evita anche l'effetto-rigattiere, dietro l'angolo

quando si riutilizzano cose vecchie. Vedere per credere: le immagini dei loro prima-e-dopo si trovano sul loro sito, www.lesdomo.com. «Prima di diventare un'idea», spiega Chiara, «Domô era un nome su un post-it, rimasto incollato per due anni al bordo del mio pc», racconta Chiara. «Domò è un saluto giapponese, ricevuto da un amico su Skype, ma somiglia anche al latino per “casa”, domus. Ci abbiamo poi aggiunto un accento circonflesso per farlo sembrare il tetto di una casetta. Era il nostro nome!» Perché nel frattempo, tra il saluto via Skype e l'apertura della sede di via Stampatori, a Palazzo Scaglia Verrua, a fine 2011, c'è l'incontro tra Chiara e Paola «sul set di uno spot pubblicitario. È subito scoccata una scintilla lavorativa: «stesso gusto, stessa passione per l’arredamento. E dopo aver esaurito le possibilità di intervento reciproco sulle nostre case (entrambe siamo al settimo restyling!) ci siamo dette proviamoci. Cosa avevamo da perdere?»


CAMBIO VITA

MUSINÈ VIAGGI by MCLUB Nel caso di Chiara, laureata in Scienze della Comunicazione, iniziare Domô a significato lasciare un lavoro fisso, con ferie e benefit aziendali (tra i suoi ultimi incarichi, ha partecipato all'allestimento della mostra «Fare gli Italiani» alle Ogr nel 2011). Per Paola, abituata da anni a collaborare con studi di architettura, il salto è stato meno netto, ma ha significato comunque «mettersi in gioco, perché in un periodo come questo inventarsi qualcosa e partire da zero è difficile». E per tutte e due, un cambio (in meglio) nell'organizzazione delle giornate: «Prima lavoravamo per qualcun altro, ora lavoriamo per noi stesse. La passione e le energie investite non cambiano, ci divertivamo e impegnavamo anche prima. Ma ora possiamo scegliere quando e come farlo: a noi ad esempio piace lavorare nel weekend, quando gli altri riposano». E non tornerebbero indietro. Perché – pensateci! – spesso è proprio cambiando la disposizione dei mobili in casa che si inizia a cambiare tutto il resto.

Tre consigli da Chiara e Paola per chi vuole provare a «cambiare vita»

Via Caduti della Libertà, 23 10044 Pianezza (To) tel. 011.9676655 www.musineviaggi.com

crederci: «L'intenzione porta con sé l'energia che serve a realizzare quello che si vuole». confrontarsi con gli altri: «Ce lo hanno insegnato i nostri lavori precedenti, spesso in studio o in team. Così non si rimane chiusi nel proprio mondo» lavorare molto: «Essenziale, soprattutto in un periodo di crisi. Ci diciamo sempre che chi sopravvive adesso sarà attrezzato per ogni sfida futura. E noi, per ora, ce la stiamo cavando bene!»

Shop in the City | 07 . 2013 | 95

ndoato o m l ne e sogn o m a rtei sempr o p i V avet che


Abbiamo vinto per il secondo anno di fila. Anche quest’anno nella categoria bevande per l’infanzia il “Premio Natura” va a Sant’Anna Bio Bottle.

Vincere non è facile: solo quattro aziende quest’anno se lo sono aggiudicato. Vincere due volte di fila è un’impresa che solo Sant’Anna Bio Bottle è riuscita a compiere. Questo premio, dedicato ai prodotti più attenti all’ambiente e all’ecologia, prevede il coinvolgimento attivo dei cittadini. Dopo la preselezione del comitato di esperti si passa attraverso un’indagine di mercato condotta su un campione di cittadini che rappresenta statisticamente la popolazione over 17 residente in Italia. Si tratta di circa 10.000 persone titolate a scegliere i vincitori per ciascuna delle 40 categorie in cui il Premio è articolato, sulla base del personale convincimento della coerenza dei prodotti con le finalità del Premio, oltre che della loro utilità ed efficacia.

www.santanna.it

santannabiobottle Premio Capital Sviluppo del Business 2006/2007

Superbrand Award 2010 Y & VALUE IT

’S CH OI ALY IT

FOR QUA L CE ITALY

2010

Premio Brand Awards 2006/2007/2008/2009

Premio Ernst & Young L’imprenditore dell’anno 2007 Categoria Communication

Premio Ernst & Young L’imprenditore dell’anno 2010 Categoria Food&Beverage

Premio Solidas Social Award 2009 Sant’Anna Bio Bottle

Premio MarketingOggi Award 2009 Sant’Anna Bio Bottle

Menzione Speciale per Sant’Anna Biobottle

Categoria Innovazione di Prodotto Responsabile

Categoria Marketing Mix/Miglior Packaging

Premio Impresa Ambiente 2011

Premio Odisseo 2007 Unione Industiale di Torino per la Comunicazione

Premio Codacons

Amico del Consumatore 2011


TEATRO

Tre weekend di spettacoli e performance spettacolari in location da sogno

Teatro a corte. Quando la scena è un castello sabaudo

di Marta Ciccolari Micaldi

I numeri del festival

Quando: 3 weekend dal 5 al 21 luglio Chi: 21 compagnie internazionali di 10 nazionalità diverse: Danimarca, Finlandia, Francia, Irlanda, Italia, Paesi Bassi, Polonia, Regno Unito, Svizzera, Ungheria Cosa: 23 spettacoli / 13 prime nazionali / 7 creazioni site-specific / 1 vetrina olandese

Giunto alla sua 14° edizione, il festival Teatro a Corte quest’anno alza il sipario sulla contaminazione tra i generi, la sperimentazione in situ e l’uso dell’arte come strumento di valorizzazione del territorio piemontese. Chiave della manifestazione, infatti, è l’incontro del teatro, il circo e la danza con alcune delle dimore sabaude più celebri e belle del Piemonte: la Reggia di Venaria, il Castello di Racconigi, il Parco della Mandria, il Castello di Agliè e quello di Rivoli, oltre a strutture di provenienza contemporanea come le Officine Grandi Riparazioni (dove, il 6 luglio, si terrà la festa di inaugurazione del festival per il pubblico, gli operatori e gli artisti) e Teatro Astra. Diretto da Beppe Navello e ideato dalla Fondazione Teatro Piemonte Europa, il festival inizierà il weekend del 5 luglio e proseguirà per altri due fine settimana fino al 21 dello stesso mese. 21 sono anche le compagnie coinvolte, provenienti da tutta Europa e dall’Italia. Tra queste un posto privilegiato spetta quest’anno ai Paesi Bassi, il paese a cui il festival dedica la sua vetrina internazionale, in onore dei 300 anni dalla firma del trattato di Utrecht. Da qui arriveranno artisti e compagnie

impegnate in performance site specific, ovvero studiate su misura del luogo fisico in cui verranno rappresentate: dal bosco al castello, da un autobus a un container a un tubo sintetico, il teatro diventa essenzialmente interazione con gli spazi e da qui creazione di storie uniche. Un esempio è The Big Movement di Dries Verhoeven, spettacolo che metterà in scena lo stupore di una ragazzina asiatica immersa nel cuore dell’Occidente proprio in mezzo al traffico e ai passanti di piazza Castello. Altro protagonista dell’edizione è il circo, un genere che negli ultimi anni sta conquistando sempre più pubblico, soprattutto al di fuori dei canoni tradizionali. Di ricerca, bucolico, thriller, magico e danzato, Teatro a Corte vuole evidenziarne soprattutto l’aspetto contaminato e obliquo. Alla fine di un cartellone variegato e di altissimo valore performativo, la chiusura della manifestazione sarà affidata Luc Amoros e la sua performance Page Blanche, in cui un’enorme pagina bianca verrà montata sulla facciata della Reggia di Venaria e ospiterà le creazioni di alcuni pittori-cantanti fino a diventare un gigante affresco e fumetto collettivo.

Dove: 12 differenti location in 6 comuni - Agliè, Druento, Racconigi, Rivoli, Torino, Venaria Reale Info: tel. 011.5119409 info@teatroacorte.it

www.teatroacorte.it

Una mini selezione di appuntamenti

Per la sezione Vetrina Paesi Bassi: Alexandra Broeder, Wasteland, Venaria - Parco della Mandria, 19-20-21 luglio > insieme ad alcuni bambini olandesi, l’artista fa perdere il pubblico in un percorso misterioso nel parco per riscoprire le dinamiche dell’atteso e del sorprendente. Per la sezione Circo: i maghi Kalle Nio (finlandese) e Yann Frisch (francese), Lähtö/Départ, Torino – OGR, 6 luglio > un omaggio ad Antonioni e agli illusionisti novecenteschi, lo spettacolo un mix di magia, danza e circo racconta la crisi d’amore di una coppia chiusa in un salotto borghese, ovvero una stanza di specchi dove i mobili si muovono e gli abiti volano.

Shop in the City | 07 . 2013 | 99


LETTURE

È classico: le vacanze estive sono sempre un buon momento per leggere, o almeno per ripromettersi di farlo. Allora ecco qualche consiglio leggero per fare ancora un altro viaggio nel viaggio.

DI VIAGGIO IN VIAGGIO

di Marta Ciccolari Micaldi

Singapore – India – Cina Autori vari

ISBN – 12 euro L’editore indipendente milanese ISBN ha inaugurato l’anno scorso una nuova collana, Vinili. Periodicamente la arricchisce con volumi di qualità e per l’arrivo dell’estate ha deciso di dare alle stampe tre raccolte di racconti, reportage e fumetti di giovani autori provenienti dalla Cina, da Singapore e dall’India: tre libri folgoranti e vivi per tre luoghi della terra così lontani da noi da sembrare, a volte, irraggiungibili. Anche per la velocità a cui vanno rincorrendo il progresso; una velocità vorace che ammalia ma che spesso lascia dietro di sé scintille e contraddizioni.

Quel treno per Baghdad a cura di Stefano Malatesta

Neri Pozza – 158 pagine – 15 euro

Sa Reina. Un’avventura in Sardegna Simone Caltabellota

Otto racconti compongono questa

Ponte alle Grazie – 176 pagine – 13 euro

affascinante raccolta dedicata al treno e alle

La Sardegna è un’isola ancestrale, con una

storie che possono nascere sulle sue carrozze,

tradizione mitologica magica e profonda, così

lungo i suoi binari, in testa alla locomotiva.

ben radicata che è difficile distinguerla dalla

Dalla Sicilia all’Oriente, costeggiando

realtà di tutti i giorni. E così è anche questa

paesaggi a noi famigliari oppure esplorando

storia, presentata dalla casa editrice come il

terre esotiche e lontane, il treno diventa

primo romanzo “sardo-cosmico” della nostra

spazio in movimento, il luogo in cui le

tradizione letteraria. Protagonisti sono tre

avventure accadono: dai leoni famelici che

amici e il fascino antico della Sa Reina, l’ulivo

mangiano gli operai indiani che costruiscono

millenario che distingue il paesaggio sardo e

la ferrovia al principe siciliano che rischia di

che guida le loro avventure: un viaggio verso

cadere dal treno in una miniera di zolfo; da chi

l’identità, una perdizione individuale e

sul Settebello fa le prove di canto a chi sulla

collettiva, un percorso spirituale che incrocia i

Transiberiana fa giochi di prestigio per pagarsi

livelli temporali e il mito.

il biglietto.

100 | 07 . 2013 | Shop in the City

Da vecchi cataloghi Se dubbi e incertezze bloccano la partenza, andate in libreria e comprate un vecchio libro del 2002 pubblicato da Guanda e scritto da Alain De Botton, L’arte di viaggiare. Qui troverete percorsi, paesaggi, luoghi anonimi o super noti, partenze e ritorni nelle visioni di alcuni tra gli scrittori più famosi di tutti i tempi, raccolti dall’autore come a comporre un prezioso, inedito planetario. un’immersione pura, con tanto di colonna sonora suggerita alla fine di ogni capitolo.

Parigi, l’amore e gli anni Venti Se un weekend d’estate vi porta a Parigi, due libri - uno leggendario, l’altro molto romantico e complementare potrebbero ispirare la vostra gita. Il primo è Festa mobile, di Ernest Hemingway, scritto nella capitale francese durante gli anni ruggenti della Lost Generation e del jazz, quando Parigi rifioriva di eccessi, occasioni uniche e personaggi mitici legati al mondo dell’arte e della letteratura. L’altro è Una moglie a Parigi, ripubblicato da poco da Beat: è la storia della moglie di Hemingway e del suo insuccesso nel competere con tutte le attrazioni che Parigi offriva al marito, soprattutto una di nome Pauline Pfeiffer.


FREESTYLE

Ti accompagna nella ricerca del salone che fa per te

Utilizzo www.hairadvisor.it:

Hair Advisor a cura della redazione

Scegli la tua città e scopri sulla mappa quali sono i parrucchieri con il migliore punteggio ricevuto dalle utenti della community. Leggi le recensioni e scopri la scheda di valutazione su piega, taglio, colore e molto altro su ogni salone di bellezza

Ogni settimana verrà messo in

S

ei stanca dei soliti tagli e vuoi il miglior professionista nel tuo quartiere?Il tuo parrucchiere non ti soddisfa e sei alla ricerca di un salone che ti offra qualità ad un giusto prezzo? O magari hai appena cambiato città e non sai dove far sistemare il tuo nuovo taglio per il grande evento di stasera? Hair Advisor è la soluzione giusta per conoscere i migliori professionisti dell’acconciatura ed essere certa della qualità del salone di bellezza al quale affidi il tuo look, grazie alle recensioni, le opinioni e i commenti scambiati con le amiche della community. Hair Advisor è il primo portale che recensisce i parrucchieri. Lanciato da Hearst Magazines Italia, in collaborazione con L’Oréal Professionnel, www.hairadvisor.it, è una sorta di guida online sugli Hair stylist italiani. Al momento 6.000 saloni fanno già parte della community, e tutti possono segnalare il proprio salone preferito spiegando anche il perché. Il portale è visibile sia su web sia sullo smartphone e accompagna le clienti nella scelta del salone più vicino a casa e più adatto alle proprie necessità. L’obiettivo è quello di mettere in rete le professionalità dei parrucchieri con i bisogni degli utenti. È un’idea firmata Hearst Magazines Italia e sviluppata interamente in Italia come progetto

evidenza il salone di bellezza di una

pilota ma che verrà presto adottata anche all’estero. Hearst Magazines Italia mette a disposizione la forza e la penetrazione dei propri brand Elle, Marie Claire e Cosmopolitan vero e proprio collegamento tra le clienti finali e le grandi marche. L’Oréal Professionnel, importante brand del settore beauty professionale, affianca il progetto grazie alla sua professionalità e alla sua capacità di capire e conoscere il mercato dei parrucchieri. Ma il giudizio più importante lo daranno le clienti che, grazie ai loro “mi piace” confermeranno la qualità dei saloni. Utilizzarlo è molto semplice. Registrati al sito, scegli la tua città e visualizza la mappa dei migliori saloni, scoprendo i giudizi delle donne che lo frequentano e i voti su colore, taglio, piega e molto altro. Scegli la tua città e scopri sulla mappa quali sono i parrucchieri con il migliore punteggio ricevuto dalle utenti della community.  Leggi le recensioni e scopri la scheda di valutazione su piega, taglio, colore e molto altro su ogni salone di bellezza.  Ogni settimana verrà messo in evidenza il salone di bellezza di una città diversa, che ha ottenuto le migliori recensioni ed è stato valutato positivamente nei vari campi di interesse dalle ragazze della community. www.hairadvisor.it

città diversa, che ha ottenuto le migliori recensioni ed è stato valutato positivamente nei vari campi di interesse dalle ragazze della community.

Milioni di donne ti aiutano a trovare il professionista a cui affidare la tua bellezza e anche affidare la tua bellezza e anche tu puoi essere parte di questa grande iniziativa, segnalando il tuo parrucchiere di fiducia qualora non sia tra quelli già presenti.

Shop in the City | 07 . 2013 | 101


IN PERSONA

Da 'Non ti scordar mai di me' di Giusi Ferreri a 'Cercavo amore' di Emma, da 'Ruggine e ossa' di Gué Pequeno a 'L'essenziale' di Marco Mengoni. Ecco l'autore di tutti i loro versi

Roberto Casalino di Irene Soave

C

os'hanno in comune tormentoni come Non ti scordar mai di me e Novembre di Giusi Ferreri e Cercavo amore di Emma con un rap come Ruggine e ossa, di Gué Pequeno, e con il brano vincitore di Sanremo 2013, L'essenziale, cantato da Marco Mengoni? L'anima che sta dietro ai versi che tutti abbiamo canticchiato almeno una volta sentendoli alla radio, come «Mentre il mondo cade a pezzi/ io compongo nuovi spazi» o «A novembre/ la città si spense in un istante», e che arrivano dalla stessa sensibilità. Quella di Roberto Casalino, 34 anni, avellinese di nascita, residente tra Roma e Latina e «torinese per amore»: si definisce «uno che in amore guarda il bicchiere mezzo vuoto», e in gran parte delle canzoni che scrive si sente. «Ma attingo anche alle esperienze che mi rendono sereno».

102 | 07 . 2013 | Shop in the City

Sicuro? I suoi testi sono piuttosto malinconici. «Ho sempre vissuto le mie emozioni in modo estremo, dando un peso esagerato a quelle negative e ridimensionando troppo quelle positive. Insomma, un rapporto iniquo. Scrivo molto delle esperienze che mi hanno segnato, di ciò che mi ferisce» Con messaggi in codice a chi l'ha fatta soffrire? «Sicuramente. È non c’è bisogno di far nomi, perché sanno benissimo dove parlo di loro». L'ispirazione è sempre autobiografica? «Ogni canzone parla di me, delle mie riflessioni, delusioni. Mi metto a nudo, mi mostro per quello che sono e non me ne vergogno. Ho sempre creduto

che la vera forza si nasconda nelle nostre debolezze». Anche sul lavoro? «I momenti di sconforto non sono mancati nemmeno in questo campo. La musica è sempre stata per me più di un semplice hobby, ma ho dovuto dividermi tra lo studio, il lavoro (organizzavo congressi, ma ho lavorato anche come cameriere in pizzerie, volantinaggio) e la sala prove. O lo studio d’incisione. Non sempre è stato facile». Ha mai pensato di mollare? «C'è stato un momento esatto, che ricordo sempre. Era poco prima del mio 29° compleanno. E mi dissi: “Se entro il 9 giugno 2008 non riesco a combinare qualcosa di concreto nella musica, mi butto su altro”»


IN PERSONA

Alcune immagini di Roberto Casalino.

E com'è andata?.«Tredici giorni prima, il 27 maggio 2008, Giusy Ferreri ha cantato Non ti scordar mai di me alla finale di X-Factor. Il resto, per fortuna, è storia».

fatto che le soddisfazioni siano arrivate negli anni, poco per volta, mi ha portato a crederci senza traumi, sempre di più, e a tenere i piedi ben piantati a terra anche ora».

Un'ottima storia. Dieci anni fa lo avrebbe detto? «Per anni ho faticato a far convivere l'anima di cantautore e quella di autore. Ero geloso dei miei testi: mi rifiutavo di farli cantare ad altri, e li tenevo per me (Roberto è tuttora cantante, degli Equilibriofragile, ndr). In realtà ho capito che c’è sempre qualcuno capace di cantare le tue parole con il tuo stesso trasporto. Non mi sento arrivato, sia ben chiaro. Ma dieci anni fa questa realtà era solo un bel sogno».

La vittoria di Sanremo è stata una bella consacrazione. «E non ci sono ancora stato come cantante! La prima volta, nel 2012, ero impreparato e ho un po’ subito lo stress di questa grande “macchina”. Quest’anno l’ho vissuto con una diversa consapevolezza e l’ottimo risultato è stata la ciliegina sulla torta».

Come vive il successo? «Ripeto: non mi sento arrivato. Ma il

E arrivarci da cantante le piacerebbe? «Non mi interessa il concetto della fama in sé. Per me ciò che conta è avere la possibilità di scrivere e comunicare a un pubblico sempre più vasto le mie emozioni: se da cantante o da autore,

poco conta. Però continuo a coltivare entrambe le figure: sono a lavoro sul mio secondo album, suono in Italia e all’estero. Insomma, in un modo o nell’altro, faccio la mia musica e questa è già una grande fortuna». Ma come si fa la musica? Cioè, qual è la routine lavorativa di un autore? «Non c’è uno schema da seguire: difficilmente mi alzo la mattina e dico “oggi devo scrivere!” L’ispirazione mi coglie in macchina, o su un autobus, in

«Per anni ho faticato a far convivere l'anima di cantautore e quella di autore. Ero geloso dei miei testi: mi rifiutavo di farli cantare ad altri, e li tenevo per me »

Shop in the City | 07 . 2013 | 103


IN PERSONA

giro a piedi, in fila alla posta. Ho sempre con me il cellulare dove appunto le melodie e un taccuino su cui scrivere i miei pensieri: poi con calma ordino le idee accompagnato dalla chitarra. Quando sei fortunato, la canzone nasce di getto (musica e testo) nel giro di quindici minuti; altre volte, invece, bisogna lasciare che le parole e le note maturino». E come coltiva l'ispirazione? «Con pazienza. Ho imparato che non bisogna avere fretta e che la pazienza è il segreto per scrivere canzoni autentiche. Capita anche che si scriva pensando già ad un interprete preciso: in quel caso cerchi di avvicinarti il più possibile al suo mondo musicale, senza mai tradire il tuo. Sono molto autocritico: è un bene, ma anche un male, perché a volte non so godermi appieno i traguardi raggiunti». Nella sua vita c'è più talento o metodo? «Il metodo è al servizio del talento. Che 104 | 07 . 2013 | Shop in the City

è una cosa innata, ma l'esperienza e il duro lavoro aiutano a perfezionarlo». Per quale voce le è più facile scrivere? «Difficile dirlo. Giusy Ferreri è una buona committente: la nostra “Novembre” è nata sulla scia dell’entusiasmo per il successo che stava riscuotendo “Non ti scordar mai di me” e le prime note “oh,oh,oh” sono state ispirate proprio dalla sua voce molto particolare». E viceversa ha mai difficoltà con qualche interprete? «No. Forse perché scrivo innanzitutto per me stesso» Sogno a occhi aperti: un cantante che per lei è un mito le chiede un brano. Chi è? «La lista è lunghissima. Mi piacerebbe scrivere per Mina, Laura Pausini, Elisa, Carmen Consoli...» Il suo cavallo di battaglia? «Sono fiero di tutti i brani che ho

scritto: forse un posto di prestigio lo ricopre “Non ti scordar mai di me”, semplicemente perché tutto è cominciato lì. È lì che finalmente gli addetti ai lavori e il pubblico mi hanno notato». In una vecchia intervista dice: "Detesto i tormentoni". Secondo lei quale sarà quello di quest'estate? «“Get lucky” dei Daft Punk. O magari qualche brano che arriverà in corsa, a estate inoltrata». A Torino ha inaugurato il festival del cinema gay. Cosa può fare un personaggio famoso per la causa? «L’Italia è sempre cinque passi indietro rispetto a molti paesi europei. E i personaggi dello spettacolo hanno il compito di sensibilizzare il proprio pubblico verso quelli che dovrebbero essere i concetti chiave di un essere umano: il rispetto dell’altro e delle sue diversità. Senza astio o paure infondate»


4 PASSI

La torre della storia

C’era una volta, nella piccola cittadina

Settimo Torinese Ai margini di Torino ci sono piccole cittadine che nascondono enormi tesori. Una di queste è Settimo Torinese, chiamata così perché posizionata al settimo miglio dal centro del capoluogo piemontese. A dire il vero, però, Settimo non nasconde i suoi tesori, ma li mostra ai propri cittadini e ai visitatori con grande orgoglio.

di Settimo, un castello signorile, andato distrutto – si dice – durante le guerre franco-asburgiche del sedicesimo secolo. Una torre, però, riuscì a sopravvivere al collasso e oggi ospita gli affreschi del pittore Giulio Boccaccio: sul soffitto e sulle pareti di un intero piano della torre si racconta la storia di Settimo, letta e interpretata in chiave popolare.

di Pietro Raboni Torre di Settimo Torinese.

D

i origini romane e di stampo prettamente industriale, Settimo è stata proclamata città soltanto il 28 settembre 1958 dall’allora presidente della Repubblica Giovanni Grenchi, a conclusione di un decennio di altissima produzione economica e demografica. Accanto all’industria tessile, chimica e

metallurgica – tra le più importanti di tutta la regione – Settimo vanta un primato davvero singolare: la produzione di penne e di articoli per la scrittura. Attività caratteristica della zona, dagli anni Quaranta si è sviluppata come una delle più competitive d’Europa e l’esportazione avviene su scala mondiale. Shop in the City | 07 . 2013 | 105


4 PASSI

I punti forti di Settimo, però, non sono solo legati all’industria. Negli ultimi anni,

La facciata del Comune di Settimo Torinese. A destra due immagini dell biblioteca di Archimede.

La biblioteca di archimede

Letteratura e scienza s’incontrano in uno dei poli d’attrazione più vivaci e moderni della cittadina, la biblioteca civica, nata dal progetto architettonico di Domenico Bagliani volto all’unione di quasi tutte le sedi dislocate del sistema bibliotecario di Settimo in un unico centro culturale e informativo. La biblioteca prende il nome dal leggendario scienziato Archimede, proprio in onore della grande collezione di libri di scienze lì presente e delle nuove tecnologie usate e dispiegate nella struttura.

106 | 05 . 2013 | Shop in the City

infatti, la cittadina ha fatto enormi passi avanti dal punto di vista della sostenibilità ambientale e dell’integrazione (da ricordare che la comunità romena di Settimo è tra le più numerose della regione), agendo spesso come vero e proprio incubatore di buone pratiche sociali e nuovi esperimenti architettonici.

Tra questi basta menzionare Laguna Verde, uno dei più significativi progetti di riqualificazione urbana a livello nazionale, che punta a convertire una ex zona industriale della città in area destinata alla residenza, da un lato, e in isola dedicata alla formazione e alla ricerca, dall’altro. L’appellativo di “smart city” le calza dunque a pennello!

È però dal punto di vista culturale che Settimo dà il meglio di sé: numerosissime sono infatti le associazioni culturali e sportive che agiscono con costanza e creatività sul territorio, mentre alcune arti hanno a loro disposizione dei veri e propri templi. È il caso della musica, che viene celebrata e curata nei minimi dettagli alla Suoneria, una struttura simbolica e molto moderna, nata proprio dal recupero di un vecchio edificio dismesso. Polo d’attrazione per un pubblico di provenienza regionale e non

solo locale, la casa della musica ospita concerti, festival, rassegne, convegni, sale prove e laboratori. Il teatro, invece, ha il suo punto di riferimento al Garybaldi, da qualche mese trasferitosi proprio in una delle ali della Suoneria. Il cartellone di questo teatro civico è curato dal direttore artistico Maurizio Bàbuin e spesso dà spazio a giovani compagnie alle prese con prime sperimentazioni e sguardi critici sul futuro. L’arte, dalla sua parte, ha una vera e propria dimora, la Casa delle Arti e dell’Architettura, che ha sede in un bellissimo palazzo storico di Settimo, la Giardinera, in prossimità dell’area pedonale della città. È qui che si alternano retrospettive, presentazioni di progetti, performance e iniziative che intendono valorizzare l’architettura e metterla in relazione con le altre arti in senso pluri-direzionale e dinamico. Da non dimenticare due delle fiere più interessanti di tutto il Piemonte: la Fera dji Còj, la fiera del cavolo, il terzo fine settimana di novembre e la Fera dl’Arlev, la fiera del risveglio (primaverile), il terzo fine settimana di maggio.


Siamo fatti così: ci piace soddisfare la voglia di conoscere “cose nuove”, ci piace dare spazio alla curiosità di scoprire “pensieri nuovi”, ci piace esaudire il desiderio di vivere sempre “emozioni nuove”. E ci piace comunicare tutto questo, diffonderlo e condividerlo con gli altri. C’è un posto dove farlo: Ottica Ing. Benedetto. C’è un modo per riuscirci: vediamoci di più!

OTTICA ING. BENEDETTO, IL PUNTO DI INCONTRO NEL CENTRO DI SETTIMO VIA ITALIA, 27 - 10036 SETTIMO TORINESE (TO) - TEL 011 89 72 133 - FAX 011 19 50 85 65

WWW.VEDIAMOCIDIPIU.IT INFO@VEDIAMOCIDIPIU.IT


FREESTYLE

Dedicate il weekend a rilassarvi con i vostri cari. Panini, acqua, plaid e pallone: ecco l'equipaggiamento giusto per una domenica al parco

Un'estate al parco di Veronica Faustini

Idea di menù per un pic nic sano e veloce:

Un piatto che fa da primo e secondo, una gustosa frittata di spaghetti che viene preparata amalgamando uova, formaggio grattugiato, pancetta, prezzemolo tritato, provola e pepe, e versando il composto in una padella contenente degli spaghetti lessati: la cottura avviene, come per una normale frittata, cuocendola da entrambi i lati. Una variegata scelta di salumi con una croccante focaccia e per concludere una sana torta allo yogurt e frutta di stagione.

108 | 05 . 2013 | Shop in the City

A

rriva la primavera e con essa l'aria dolce e la voglia di evadere . Improvvisamente nasce l’esigenza di abbandonarsi all’aria aperta e soprattutto la voglia di organizzare suggestive scampagnate nei luoghi ricchi di vegetazione, parchi e giardini. Questi luoghi sono spesso il

rifugio di tutti quelli che, stanchi del traffico cittadino o semplicemente di stare al chiuso delle proprie case, vanno alla ricerca di un posto tranquillo, all’aria aperta dove sdraiarsi e riposare magari sotto una bella pianta rigogliosa

che dona ombra e refrigerio. Oggi parchi e giardini sono molto presenti in tutte le grandi città, ne troviamo di attrezzati con giochi per bambini, con porte per giocare a calcio, con tavoli per fare pic nic, fontanelle per dissetarsi, alcuni ben ordinati e puliti altri che avrebbero la necessità di riordino e manutenzione. Parchi e giardini, soprattutto nelle ore pomeridiane, sono frequentati da mamme con passeggini e culle che portano il proprio bimbo a prendere un po’ di fresco nel verde; ma sono anche luoghi di aggregazione di ragazzi e adolescenti che si rincorrono


FREESTYLE

liberamente, giocano a palla, a nascondino o semplicemente chiacchierano gustandosi un buon gelato. Ma sono anche occasione d’incontro per i non giovanissimi che, oppressi della calura estiva o sentendosi un po’ soli, cercano in questi posti persone della loro età per parlare, raccontarsi o giocare a carte. I parchi spesso si trasformano anche in palestre all’aperto, molto gettonati anche da sportivi, non di raro vediamo persone più o meno giovani che si allenano, fanno ginnastica oppure usano attrezzi collocati appositamente al loro interno. La natura ci aiuta a de-stress. Infatti, le persone che vivono a contatto con la natura o nelle sue vicinanze sono meno soggetti allo stress. Uscire fuori di casa aiuta a prendersi una pausa da molti dei fattori di stress presenti della nostra vita. Anche quando siamo impegnati, dovremmo ritagliare qualche momento per passare un po’ di tempo nella natura ogni giorno, anche se è solo per pochi minuti. Dopo una lunga settimana lavorativa ogni famiglia cerca la giusta soluzione per passare un po’ di tempo con i propri figli. Un giorno, un week-end o anche una

I nostri parchi

GIARDINI REALI

C.so San Maurizio /Via Rossini mq 103.000 PARCO CAVALIERI DI VITTORIO VENETO P.zza d'Armi mq 220.000 circa PARCO DEL VALENTINO C.so Massimo d'Azeglio mq 421.000 PARCO RIGNON C.so Orbassano, 200 mq 46.200 PARCO RUFFINI C.so Trapani, 200 mq 127.860 PARCO DELLA PELLERINA C.so Appio Claudio, via Pietro Cossa, Corso Regina Margherita, Corso Lecce mq 837.220 PARCO DELLA TESORIERA C.so Francia, 186 mq 56.570 PARCO DORA via Livorno, corso Mortara - mq. 73.000

Shop in the City | 07 . 2013 | 109

Borghetto di Borbera (AL) www.bolleblu.it seguici su facebook.com/bolleblu.acquapark


FREESTYLE

Vediamo come fare un pic nic ecosostenibile: È fondamentale un cesto per

pic nic, sacchetti per la spazzatura e un bel plaid colorato. Per prima cosa si eviterà di accendere i fuochi mettendo a rischio la vegetazione, l'accensione dei fuochi potrà avvenire solo ed esclusivamente nelle are picnic dotate di apposite barbecue, usando comunque la dovuta cautela. Evitate l'uso di piatti e bicchieri di plastica utilizzando preferibilmente quelli in carta o quelli domestici realizzati in materiale plastico rigido lavabile. Tovaglia e tovaglioli potranno essere in stoffa o in carta riciclata. Sarebbe preferibile raggiungere le zone del pic nic in bicicletta o a piedi, ma purtroppo non è sempre possibile. Evitiamo comunque di tenere le vetture con il motore acceso e di tenere la radio dell'automobile a tutto volume. Abbandonatevi a lunghe passeggiate, o a pedalate in bicicletta, giocate a pallone a bocce, godetevi il cibo che avrete portato da casa per il pranzo ed eventuali spuntini vivendo una giornata a contatto con la natura e la tranquillità in compagnia dei vostri cari, ricordate di lasciare l'intero ambiente circostante così come lo avete trovato, in modo da poterne continuare ad usufruire nell'interezza del suo splendore anche in un prossimo futuro.

110 | 07 . 2013 | Shop in the City

settimana in mezzo alla natura, a contatto con gli animali, può essere un modo nuovo per insegnare qualcosa ai propri figli e staccare dalla vita frenetica della città. Sono tanti imodi per "evadere" dall'asfalto e dallo smog: fare la spesa nelle cascine che si trovano nell'hinterland appena fuori dalle metropoli, visitare i parchi naturali e le oasi del WWF, oppure concedersi un fine settimana in un agriturismo. Ma potrebbe anche bastare semplicemente andare al parco giochi, ogni prato ed ogni spazio verde può diventare un

piccolo paradiso. Non c'è cosa migliore che organizzare un bellissimo picnic, uno dei modi più divertenti per apprezzare le cose semplici della vita con la propria famiglia e con i nostri amici, cani ma è fondamentale tenere a mente l'importanza ecologica e ambientale e attenersi alle regole di civiltà ed educazione.

Nelle immagini Torino e i suoi parchi.


Apertura estiva tutti i giorni h. 10-19 (lunedì chiuso)

verkitalia.indd 1

11/06/13

CENTRO ESTIVO DANZA PISCINA AQUA ZUMBA EQUITAZIONE BEACH VOLLEY CALCETTO info: 335 70 87 424


4 PASSI

Corso Moncalieri Dalla Gran Madre a Cavoretto: corso Moncalieri si trasforma in un borgo di Pietro Raboni Caratteristica del corso le case basse che lo costeggiano per intero.

A

Torino sono numerosi i corsi che portano il nome di un paese o di uno stato. Ma sono diretti tutti verso di loro? Corso Francia va in quella direzione, non c’è dubbio; corso Unione Sovietica e corso Stati Uniti forse hanno bisogno di un po’ di immaginazione; corso Novara di certo non è lontano dalla cittadina piemontese di cui porta il nome. Corso Moncalieri, dal canto suo, è

un’incrollabile certezza. Corso Moncalieri va proprio a Moncalieri, anche se prima attraversa una parte della città che molto ha da raccontare. Situato in una posizione strategica, ai piedi dell’elegante collina torinese e immerso nel verde di innumerevoli parchi, corso Moncalieri, soprattutto il tratto che va dalla Gran Madre a Cavoretto, si distingue per alcune

Nasone è smilzo, rospo e un pò scostante Nasone è dolce, brusco, generoso Nasone è calvo, picchio, stravagante... Nasone è nasante

Nasone (Asinari) Via S. Fermo 1 Torino Tel 011.6601609

Shop in the City | 07 . 2013 | 113


Corso Moncalieri n.220 - (TO) - Tel 011 6613636 Seguici su Lunedì 09:00 - 18:00 Martedì chiuso Mercoledì 15:00 - 20:00 Giovedì 08:00 - 18:00 Venerdì 09:00 - 18:00 Sabato 09:00 - 13:00 / 15:00 - 20:00 Se vieni a trovarci con la rivista Shop in the City riceverai in omaggio una rigenerazione dei capelli.


4 PASSI

Piazzetta centrale di Cavoretto.

caratteristiche davvero peculiari: collega il centro storico di Torino con alcuni piccoli centri urbani che hanno un legame strettissimo con la città, sia commerciale che turistico; è costeggiato su entrambi i lati da edifici molto bassi, ville e casette di antica fondazione che resistono al tempo e alla tentazione di crescere verso l’alto; è infine un corso a cui si accede solo dai ponti, perché costeggia fino alla fine il fiume Po. Ecco che allora, per la somma di tutte queste caratteristiche, corso Moncalieri ha una doppia anima. La prima: una strada percorsa da tante macchine a tutte le ore del giorno, in cui domina la velocità di spostamento. La seconda: una zona della città che fa molto quartiere, come si dice da noi, una zona che, per l’intimità e il forte senso di comunità che sa creare tra i suoi abitanti, sembra un piccolo borgo e con questo spirito contagia anche le

stradine circostanti che portano su un collina. Non c’è da stupirsi, quindi, se corso Moncalieri rappresenta per Torino un’eccezionalità da percorrere e valorizzare, accontentando anche le sue “stranezze”. Risale ai tempi in cui Torino era ancora capitale del Regno Sardo la linea dei trasporti che collegava il centro della città a Poirino passando proprio per corso Moncalieri: all’inizio era un omnibus trainato dai cavalli, poi un tranvia a vapore e infine, nel 1904, la svolta epocale dell’elettrizzazione e la creazione della linea tranviaria da piazza della Gran Madre. I binari restarono sul corso fino al 1966, ma le motrici elettriche vennero sostituite con dei bus già qualche anno prima. Ed è qui che iniziano le stranezze: chiunque prenda un autobus per muoversi da corso Moncalieri verso la collina non dovrà aspettarsi un normale mezzo di

Progettazione Edilizia generale Personal Architect Ristrutturazioni I m m o b i l i a r e Torino, corso Moncalieri 221B T-F 011.8220297 Geom. Pietro Barral 348.5279890 Arch. Nicoletta Bossi 392.7251244 www.architetturaeimpresa.it www.facebook.com/architettura.impresa

Shop in the City | 07 . 2013 | 115


4 PASSI

Missauga Gaudì Working Overtime Blumode Jeans Cafè Noir Born to be Wild Casteller Pikolinos

Le ville e casette di antica fondazione. Nella pagina accanto la chiesa della Madonna del Pilone.

trasporto. Qui i bus sono mignon, sono piccole e agili corriere che non possono rimanere intrappolate nelle curve strette delle strade di collina o nelle piccole piazzette dei borghi come piazza Freguglia a Cavoretto. Trovandosi al di là del fiume, in una posizione che si fa ammirare, ma che, senza dubbio, gode anch’essa di una vista niente male, corso Moncalieri è

TORINO Corso Moncalieri, 236 TEL 011.661.85.32 lun 15.30/19.30 dal martedì al sabato 9.30/12.30 - 15.30/19.30

Ai piedi della collina torinese, in un ambiente professionale e riservato, si trova la palestra PASSI MOTION LAB. Una palestra dove il personale, rappresentante di categoria al

www.gregorias.com

Ministero della Salute, da lezioni di fitness, ballo e DANCeMOTION, la nuova disciplina che coinvolge tutto il corpo con un mix di passi di danza ideata da Giuseppe Palombella.

PROMOZIONE Solo per i lettori di Shopinthecity: mensile di benvenuto sempre a 20,00 euro. Se acquisti un abbonamento annuale nel mese di luglio a 450,00 euro, riceverai in omaggio luglio e agosto e il tuo abbonamento varrà 15 mesi anzichè 12! PASSI MOTION LAB Corso Moncalieri, 21 - 10131 - Torino Orari: da lunedì a venerdì dalle 9:00 alle 23:00. Sabato dalle 9:00 alle 19:30 e Domenica dalle 9:30 alle 14:00.

116 | 07 . 2013 | Shop in the City


4 PASSI

"Internocortile" è il nuovo centro per la creatività contemporanea tra la collina e il Po, in via Villa Glori 6, nato a fine febbraio da un'idea di Silvia Tardy. Uno spazio per conoscere da vicino gli artisti e il loro lavoro, acquistare gioielli di giovani designer, seguire corsi di pittura fotografia scultura; ma anche trovare idee per regali non convenzionali e sempre "pezzi unici", scoprire nuovi stilisti. Uno spazio inoltre che si pone come punto di riferimento per tutti coloro che ricercano proposte di interventi artistici appositamente studiati per le proprie case o uffici. Sino a fine giugno in mostra

l’attracco naturale di quattro fra i più bei ponti di Torino, Vittorio Emanuele I, Umberto I, Isabella e Balbis, e alcune passerelle pedonali favoriscono il passaggio di ciclisti, lavoratori e turisti da una sponda all’altra della zona verde che si estende lungo il Po. È facile infatti imbattersi in professionisti e impiegati che ogni giorno raggiungono in bici la più vicina fermata della metro per andare a lavorare magari dall’altra parte della città. La comunione tra l’uomo e la natura ha da sempre caratterizzato questa zona: la vicinanza al fiume favorì i primi insediamenti di pescatori, mentre la collina attirò sin da subito per la sua abbondanza di legname. I primi borghi nacquero dopo il disboscamento, attorno a piccole cascine che si dedicavano alla cura dei vigneti. Boschi, strade rurali e piccole comunità: così si presentava l’area sopra corso Moncalieri secoli fa e così si presenta anche oggi.

Alcune attività commerciali sono presenti sul territorio da più di 30 anni come, ad esempio, il colorificio Massa; altre sono nate qui e hanno reso Torino una tesoro di eccellenze, come Peyrano ha fatto per il cioccolato. Qui c’è chi si dà appuntamenti al corso di ceramica – il più famoso è quello di Enrica Campi – ed è facile incontrare facce note all’uscita da scuola dei bambini (spesso le mamme si organizzano in strategici carpooling) o in chiesa (il signor Massa, ad esempio, ogni domenica suona l’organo per la sua comunità).

Le attivitá all’aperto

La posizione strategica di corso Moncalieri fa sì che questa strada diventi spesso un vero e proprio trampolino di lancio per numerose attività all’aperto. È proprio questo che caratterizza la zona e la differenzia da tutte le altre parti di Torino: essere in città ma potersi allontanare a piedi e iniziare un percorso di trekking su per

Massimo Voghera, Enrica Campi e Gabriella Sacchi con le loro opere in terracotta e ceramica ispirate al tema del mare. A settembre le creazioni in silicone di Alessandro Ciffo.

Internocortile Via Villa Glori, 6 10133 Torino T. 0116618841 silvia.tardy@libero.it www.internocortile.it Orari: dal martedì al venerdì 11/13 e 15.30/19, sabato 11/13. Sempre su appuntamento.

Shop in the City | 07 . 2013 | 117


4 PASSI

C.so Moncalieri 195 10133 Torino Tel 011 66.10.328

Nelle foto sopra Parco Leopardi, a destra Casa Oz e vista sul parco lungo il Po.

le colline, oppure approfittare del caldo e del fresco degli alberi per fare un tuffo nella piscina Lido, oppure – per chi ancora va a scuola – rincorrere i compagni nei parchi delle scuole. Anche per gli amanti della bicicletta corso Moncalieri è un giusto alleato: ti prende in città e ti porta in campagna. Per fare una gita, un pic-nic o semplicemente un giro salutare.

Qualità, al tuo servizio!

Il tuo supermercato di fiducia proprio sotto casa! Tutti i servizi dell’ipermercato: pescheria, macelleria, gastronomia, ricariche telefoniche,servizio a domicilio, biologico e

www.taxitatoo.it www.facebook.com/ TaxiTattoo

salutistico tutto a due passi da te! Utilizza la tua tessera Spesamica o richiedila al box informazioni. C.so Moncalieri 256 – Torino Lunedì/Venerdì 8:30 – 13:30 / 15:30 – 20:00 Sabato orario continuato Tel. 011/6618827

118 | 07 . 2013 | Shop in the City


4 PASSI

Passione per la moda , glamour e femminilità e un’attenta ricerca di proposte sempre nuove sono alla base della boutique San Domenico di Piazza gran Madre.

I parchi sono numerosissimi.

Dalla chiesa di San Vito si snoda una stradina che porta direttamente al Parco della Maddalena, in origine conosciuto come Parco della Rimembranza, inaugurato da Vittorio Emanuele III per celebrare i caduti della prima guerra mondiale; la Val Pattonera, una grande zona verde che nel 1900 veniva chiamata “la montagna di Torino” perché ci si riforniva qui di legna e cibo, oggi è raggiungibile sin dal bivio con strada Val Salice; il Parco Europa è l’ideale per chi vuole godersi lo spettacolo delle montagne e fantasticare sull’antica cabinovia che doveva essere realizzata in occasione di Italia ’61, ma che poi fu bocciata dai residenti che non volevano essere disturbati; infine c’è ancora il Parco Leopardi, forse il più selvaggio di tutti perché ha pochi passi asfaltati ed è molto ripido.

Come due gioielli che vegliano e brillano dall’alto, le passeggiate

romantiche sono riservate al Monte dei Cappuccini e a Villa della Regina, riaperta recentemente dopo la ristrutturazione.

Casa Oz

Al numero 262 di corso Moncalieri c’è una casa molto speciale: prendendo il nome da uno dei mondi di fantasia più famosi di tutti i tempi, Casa Oz ospita durante il giorno bambini e ragazzini affetti da malattie. Insieme alle loro famiglie possono giocare, chiacchierare, partecipare alle attività e soprattutto condividere insieme momenti di distrazione, preoccupazioni e speranze. Volontari, assistenti sociali, psicologi e una madrina d’eccezione come Luciana Littizzetto fanno di questo spazio un luogo prezioso e indispensabile per l’intera città. www.casaoz.org

Sconto del 20% su tutte le borse Liu Jo

Via Lanfranchi 2/B 10131 Torino Telefono 011 819.14.33 info@sandomenicogranmadre.com www.sandomenicogramadre.com

Shop in the City | 07 . 2013 | 119


NEWS&GOSSIP

mani color macaron Dopo l’incredibile successo della prima edizione, Giorgio Forgani presenta la nuova collezione di smalti Pupa Bubbles effetto 3D. Sei nuovi colori per un nail look tridimensionale d’ispirazione macarons. Il kit comprende lo smalto, le perline colorate in vetro e il vassoio per non disperdere le microsfere.

La nuova linea di fragranze da borsetta l'Occitane è comoda, pratica e ideale per piccoli ritocchi di piacere. Tanti e delicati i profumi: dalla rosa ai fiori di ciliegio, dal tè verde alla peonia.

diventa un salumiere Fino al 14 luglio metti alla prova la tua bravura di salumiere con il gioco per pc e smartphone di Lenti. In palio 4 weekend foodie in Umbria e subito un coupon valido per ricevere gratis 50 gr di prosciutto cotto Lenti. http://salumiereperungiorno. socialserver.it

Le ballerine top per l'autunno sono maculate

Cavallino Butterfly

Sono di cavallino maculato con un inserto di pelle rossa sul tallone le ballerine Butterfly Twist indossate da Olivia Palermo, bella e giovane attrice e modella statunitense. È stata fotografata per le vie di Londra durante una passeggiata. Le ballerine Leah di Butterfly Twists saranno disponibili nei negozi italiani dal prossimo mese di settembre.

i grandi campioni non passano mai di moda Nizza32 veste anche i calciatori, fuori dal campo e...in campo. Il negozio di abbigliamento di Torino infatti, oltre che nella moda ha deciso di lanciarsi anche nel calcio. Nel torneo del Master Club, Nizza32 sta sponsorizzando una squadra con calciatori dalla stoffa giusta! I lettori più granata riconosceranno con un pò di malinconia il grande bomber del Torino calcio, di cui ancora si sente la mancanza: Marco Ferrante! I suoi gol stanno facendo impazzire il pubblico del torneo. Anche la difesa è al sicuro con il portiere cuore Toro: Jimmy Fontana.

120 | 07 . 2013 | Shop in the City


NEWS&GOSSIP

giornata esagelata Il primo luglio Alberto Marchetti inaugura la sua seconda gelateria a Torino, in Via Po 35/b. Una giornata da vivere all’insegna del gelato artigianale e di alta qualità. Nel suo nuovo negozio Alberto Marchetti ha in serbo tante novità, alcune sviluppate con Igor Macchia chef stellato del Ristorante La Credenza di San Maurizio Canavese. www.albertomarchetti.it

la scarpa con la zip Zipz Shoes è la prima scarpa al mondo che consente di avere migliaia di combinazioni. Grazie ad una rivoluzionaria zip è possibile cambiare la cover della scarpa ottenendo così varie combinazioni di modelli e colori. Vincitrici del riconoscimento come “Miglior Prodotto di Lancio” al World Shoe Show, le scarpe ZIPZ sono già una moda.

L'elettricità che fa bene alla natura

voglia di macaron Estate assolata da Ladurée. Da fine giugno è in vendita la nuova scatola per macaron «Art Déco» in edizione limitata. www.laduree.fr

In Segway per il Parco di Stupinigi

Il turismo ecologico diventa realtà nel Parco naturale di Stupinigi, dove ora è possibile visitare le rotte di caccia reali anche a bordo di Segway, mezzi a due ruote elettrici, completamente silenziosi e senza emissioni di gas di scarico. Gli antichi tracciati juvarriani sono stati recuperati dalla Regione Piemonte, con l’obiettivo di ritrovare e riproporre le suggestive atmosfere della corte sabauda.

mondrian ispiration Sono ispirati ai capolavori di Mondrian i nuovi modelli Veiga di Face à Face. Combinazioni cromatiche, giochi di trasparenze e altissima qualità. www.faceaface-paris.com Shop in the City | 07 . 2013 | 121


NON SEMBRA TORINO

sobborghi NY City

Colorare muri e pareti della città è una tentazione troppo forte per i writers di tutto il mondo. Nati come libere espressioni contro il potere oggi i murales hanno anche un valore sociale. Questo si trova davanti all’Ospedale Maria Vittoria, ma sono tanti i palazzi che si tingono grazie anche al Picturin – Torino Mural Art Festival.

122 | 07 . 2013 | Shop in the City


NON SEMBRA TORINO

Hampshire

Sembra di essere tra il verde dell'Hampshire la contea sulla costa meridionale dell'Inghilterra, che ha dato i natali a Jane Austen and Charles Dickens. E invece siamo nella sede principale della Facoltà di Economia, in corso Unione Sovietica, il complesso storico conosciuto come i "Poveri Vecchi”.

Shop in the City | 07 . 2013 | 123


NON SEMBRA TORINO

Las Vegas

Benvenuti nella capitale del divertimento e dello shopping: Las Vegas. Il suo nome deriva dallo spagnolo e significa “I prati”. Verde è anche la zona in cui siamo realmente, quella della spina3. All’orizzonte si vedono le tre torri da circa 70 metri (ex villaggio media per le Olimpiadi) che si affacciano su corso Mortara nell'area Michelin nord.

Foto: Manuela Gomez - Digital Matte Painting: Simone Favarin - Analisi ambientale, 3D e architettura: Alessandra Carmen Maria Clerici 124 | 07 . 2013 | Shop in the City


NON SEMBRA TORINO

Florida

Benvenuti in Florida il quarto stato più popoloso degli Stati Uniti. La sua capitale è Tallahassee, ma l'area metropolitana più popolata è quella di Miami che è anche la capitale del divertimento: locali, luci, insegne colorate e discoteche. Anche nel cuore di via Frejus c’è una insegna colorata, è quella della discoteca America.

Shop in the City | 07 . 2013 | 125


NON SEMBRA TORINO

Singapore

È il quarto principale centro finanziario del mondo e una delle più grandi metropoli mondiali. Nel centro finanziario ci sono i grattacieli più alti della città. Questo in costruzione è quello di Intesa Sanpaolo che sorgerà a Torino nel quartiere di Cit Turin.

126 | 07 . 2013 | Shop in the City


SHOP IN THE CITY SPACE

Conserva il biglietto del parcheggio ACI di piazza Bodoni e Madama Cristina.

Mostrando il biglietto all'interno dei negozi convenzionati potrai approfittare di sconti e iniziative sempre nuove. Vai sul sito www.shopinthecity.it per avere maggiori informazioni.

Seguici su:

www.facebook.com/ShopInTheCityTORINO Shop promotion | Shop in the City | 07 . 2013 | 127


SHOP IN THE CITY SPACE

2 EURO di sconto sul biglietto del cinema

10% di sconto sull'acquisto mamma e figlio

Scopri i negozi sulle CASSE DEL PARCHEGGIO

128 | 07 . 2013 | Shop in the City | Shop promotion


SHOP IN THE CITY SPACE

Solo da AUTHOS-NUOVA FORD KUGA € 23.450

25% di sconto immediato

Portaci il biglietto del parcheggio e il tuo tavolo riceverà il 10% di sconto

vai al sito WWW.SHOPINTHECITY.IT

Shop promotion | Shop in the City | 07 . 2013 | 129


CARTELLONE ESTIVO BY

Il Circolo al Cortile della Farmacia

SummerSide

Fino al 10 agosto il Circolo dei lettori si sposta al Cortile della Farmacia (via Giolitti 36) e, in collaborazione con il Museo Regionale di Scienze Naturali, presenta un calendario ricco di appuntamenti dal lunedì al sabato, dalle 18. In versione estiva anche il Barney’s Bar, che proporrà i suoi freschi cocktail a tema. Il calendario degli eventi, nasce dalla collaborazione tra il Circolo dei lettori e: BLaH BLAh, Spazio 211, Movement Enterinment , 10xPrince, FolkClub, La Grande Invasione festival della lettura di Ivrea, Libreria Therèse, Profumi per la Mente, La Milanesiana e Torino2013 World Master Games. www.circololettori.it

La musica elettronica al Parco Dora

Kappa FuturFestival

Seconda edizione per il Kappa FuturFestiva, il festival che porta a Torino la migliore musica elettronica italiana e internazionale. Il 13 e il 14 luglio il Parco Dora tornerà ad essere il palco per dj del calibro di Carl Cox, che torna per il secondo anno consecutivo sulla pedana del festival. Con lui dietro la consolle Apollonia, Kerri Chandler, Nicole Moudaber e i Midnight Operator. Domenica 14, ci sarà Richie Hawtin, il dj canadese noto anche come Plastikman, Marco Carola e tanti altri. www.kappafuturfestival.com

Oltre 50 spettacoli nei comuni del Piemonte

Tre giorni di spettacoli nelle cave di Verbania

Tones on the Stones

Settima edizione per la rassegna che porta, dal 19 al 21 luglio, in una delle location più curiose e emozionati: la cava di Trontano a Verbania, artisti del calibro di Claudio Santamaria con la prima nazionale “Johann delle nuvole; Dee Dee Bridgewater e Ramsey Lewis quintet con l’unica tappa del nord Italia dello spettacolo “The Soul of Jazz” e Bootsa creatore dei Subsonica che trascinerà la folla in una serata di musica elettronica di qualità. www.tonesonthestones.com 130 | 07 . 2013 | Shop in the City

Assemblea Teatro

Estate ricca per Assemblea Teatro quest’anno con oltre 50 spettacoli. La rassegna Attorno alla fortezza questa estate avrà come sottotitolo Le voci delle donne, una serie di appuntamenti al femminile di canto e teatro. Si inizierà da Cavour a fine luglio, quindi si passerà per Prali, Perosa Argentina, Torre Pellice, fuseaux, con centro in Fortezza Di Fenestrelle tra il’11 e il 15 di agosto. A Ferragosto ci sarà la Festa per chi resta. Ad agosto ci sarà Langhe – festival aratro e terra e in settembre con una serie di repliche de le Rose di Atacama legate al 40ennale del Golpe in Cile, momento più importante sarà il concerto al Teatro Colosseo con Inti-Illimani Historico insieme a MitoSettembreMusica. www.assembleateatro.com


CARTELLONE ESTIVO BY

100 artisti da tutto il mondo

A Grugliasco un ricco cartellone per tutti i gusti

Sul Filo del Circo, il più importante Festival di Circo Contemporaneo d'Italia si terrà a Grugliasco nel Parco Culturale Le Serre fino 27 luglio e vedrà in scena 20 spettacoli e circa 100 artisti provenienti da Italia, Francia, Svizzera, Argentina, Etiopia, Finlandia, Belgio, Portogallo, Spagna, Venezuela, Brasile, Australia e Israele. www.sulfilodelcirco.com

Fino a settembre l’Arena di Shopville Le Gru, torna a ospitare grandi spettacoli dal vivo. Ventidue artisti per tutti i gusti e tutte l’età. Concerti jazz, pop, indie, reggae, rock e serate di cabaret. L'intensa programmazione è il frutto della direzione di Le Gru che produce, gestisce e finanzia il festival con la crescente sinergia e collaborazione delle migliori organizzazioni del territorio quali Hiroshima Mon Amour, Live Nation, Set Up, Radar/Metropolis, Eventiduemila e Dreams Live. www.gruvillage.com

Spettacoli in scena nelle dimore Sabaude

Creature selvagge a Barolo

Dal 5 al 21 luglio a Torino e in alcune delle più affascinanti dimore sabaude del Piemonte, dalla Reggia di Venaria al Castello di Racconigi, dal Castello di Agliè a quello di Rivoli torna con la sua 14° edizione Teatro a Corte. 21 compagnie internazionali di 10 differenti nazionalità, 23 spettacoli, 13 prime nazionali , 7 creazioni site-specific, 1 vetrina olandese e 12 differenti location in 6 comuni ww.teatroacorte.it

Torna, dal 5 al 9 luglio, il festival di letteratura e musica in collina Collisioni, manifestazione che ha radunato nelle Langhe oltre ottantamila spettatori. Quest’anno il festival ospiterò Sir Elton John, che torna in Piemonte dopo 40 anni di assenza e del leggendario gruppo inglese Jamiroquai. Tra gi italiani Gianna Nannini e Elio e Le Storie Tese. Collisioni è anche letteratura e cinema, food e wine. www.collisioni.it

Sul Filo del Circo

Teatro a corte

GruVillage

Collisioni

Shop in the City | 07 . 2013 | 131


CARTELLONE ESTIVO BY

Festival di musica indipendente

A night like this festival

Film per tutti i gusti

Un’estate al cinema

Seconda edizione per il festival di musica indipendente a Chiaverano (TO). Il 20 luglio 20 band si esibiranno su tre palchi per tre ore di musica. Organizzata dal’Associazione culturale A Night Like This, in collaborazione con il Comune di Chiaverano, la serata porterà in scena tra gli altri Esben and The Witch, Egyptian Hip Hop, Vadoinmessico, Cosmo, Dumbo Gets Mad, Paletti, Brothers in Law, Le Case del Futuro. www.anightlikethisfestival.com

L’Associazione Museo Nazionale del Cinema e Molecola propongono a Torino e fuori città un ricco calendario di proiezioni e incontri in occasione dei 60 anni dalla fondazione dell’Associazione. 31 appuntamenti suddivisi in 5 rassegne cinematografiche e 1 serata speciale, proposte in 6 diverse location, per un totale di 54 film tra lungometraggi e cortometraggi. Con quasi una proiezione per sera “un’Estate al Cinema”, non vi lascerà soli. www.movieontheroad.com

Appuntamenti regali

R-Esistenza musicale

Serate alla Reggia

L’estate della Reggia di Venaria è una sorprendente esplosione di musica, arte, relax e divertimento. Dal giovedì alla domenica, a partire dalle ore 19, La Venaria Reale presenta un ricco e variegato programma di appuntamenti: straordinari concerti di alcuni tra i migliori artisti del panorama musicale italiano, eleganti aperitivi e cene seguiti da momenti musicali. www.lavenaria.it 132 | 07 . 2013 | Shop in the City

Colonia sonora 2013

R-Esistenza : questo gioco di parole rappresenta con chiarezza e semplicità lo spirito di Colonia Sonora, il festival di musica "resistente". Dieci le date dell'edizione 2013, tra cui Daniele Silvestri, Alborosie, Africa Unite in formazione di "Babilonia & Poesia", Fabrizio Moro e la 1° edizione dell'Elf Fest, festival dedicato alla musica Rock Celtica in tutte le sue sfumature. www.coloniasonora.com


COMPANY PROFILE

Il lato rosa delle aziende Il Piemonte vanta oltre 110mila imprese guidate da donne, pari al 24,2% del totale regionale, concentrate soprattutto nei settori degli altri servizi (32,4%) e del commercio (27,3%). È quanto emerso dall’indagine “Piccole imprese, grandi imprenditrici 2013” presentata a gugno da Unioncamere Piemonte e Regione Piemonte nell’ambito del protocollo d’intesa sottoscritto insieme alla Commissione ABI del Piemonte per dare voce all’Osservatorio regionale per l’imprenditoria femminile. di Veronica Faustini

Fantini

Gufram

Daniela Fantini Sulle sponde del Lago d’Orta, dove l’acqua è protagonista assoluta, Fantini inventa e produce avendo un obiettivo chiaro e ambizioso a cui non si viene mai meno: invenzione, disegno e tecnica.

Daniela Fantini Amministratore Delegato Fratelli Fantini spa

I

n questo momento di crisi economica dove tutto sembra essere messo in discussione, secondo i dati, le imprese femminili hanno perdite inferiori rispetto a quelle capeggiate dall’altro sesso, secondo lei a cosa è dovuto? La sua notizia da un lato mi gratifica, dall’altro mi fa capire che le statistiche purtroppo muovono, ancora oggi, da un nemmeno troppo velato pensiero che decidere e stare al comando non è un mestiere da donna. Probabilmente i dati di cui parla sintetizzano un processo di determinazione e sacrificio che fanno parte del dna femminile, e che in questo momento sono doti necessarie rispetto allo scenario ed al mercato. Esistono donne che riescono a conciliare famiglia e figli con il successo professionale. Queste donne “investono, progettano e

Sandra Vezza

Gufram ha prodotto icone del design che hanno preso forma e valore di unicità. La critica e i collezionisti le hanno definite come prodotti di design dall’anima Pop o come oggetti Rock volutamente concepiti come elementi di Anti-Design.

Imprenditrice piemontese nel 2011 acquisisce il marchio Gufram, lavora con il figlio.

I

n questo momento di crisi economica dove tutto sembra essere messo in discussione, secondo i dati, le imprese femminili hanno perdite inferiori rispetto a quelle capeggiate dall’altro sesso, secondo lei a cosa è dovuto? Da imprenditrice non trovo opportuno valutare se altre aziende abbiano subìto più o meno perdite per fare un confronto di merito. Piuttosto vorrei capire perché l’impresa femminile in certi ambienti è ancora così ostracizzata nonostante sia ormai evidente che nei periodi più delicati dell’economia produttiva sono la perseveranza e la determinazione delle donne a fare la differenza. Esistono donne che riescono a conciliare famiglia e figli con il successo professionale. Queste donne “ investono, progettano e rischiano”. Lei si rispecchia in Shop in the City | 07 . 2013 | 133


COMPANY PROFILE

FANTINI

GUFRAM

rischiano”. Lei si rispecchia in questa descrizione? Io non rientro in questo caso non essendo ne moglie ne madre però guardo con molta stima tutte le donne che conciliano lavoro e famiglia, andando oltre al ruolo o la professione che esse svolgono.

questa descrizione? Assolutamente sì è vorrei anche aggiungere a “investono, progettano e rischiano”, la parola “costruiscono”. È una parola che amo molto. Rappresenta il risultato tangibile di un operato complesso che coinvolge tutti gli attori del processo produttivo. Costruire rapporti umani tra differenti professionalità, costruire dialogo tra differenti ruoli, costruire un ambiente di lavoro stimolante e premiante, il tutto per costruire successi insieme. I risultati non vengono da soli. Si costruiscono avendo bene presente qual è il progetto complessivo. E credo sia questa la differenza peculiare dell’impresa in rosa. Ritengo sia diventata l’unica maniera per dare corpo e seguito ad una crescita di programma a lungo termine.

Quali sono gli ingredienti giusti per conciliare lavoro e famiglia? L’azienda nel mio caso è impegno, soddisfazione, risultato ma anche famiglia, affetti, piacere per le piccole cose: cerco sempre di essere vicina ai miei cari, di farli sentire parte della mia giornata, anche quando sono lontana; con i miei dipendenti e collaboratori, provo sempre a mantenere un rapporto equilibrato, a capire le loro esigenze, mi sento loro vicina e mi sembra di essere capita e contraccambiata.

Lei è madre, ci sono molti che ritengono che la maternità ostacoli la carriera, è d'accordo? Nella sua azienda sono molte le donne con figli? Come dicevo, non è il mio caso però vedo che in Italia ancora oggi non ci sono molti servizi a supporto delle mamme. Molte volte giovani donne preparate si trovano a dover scegliere tra evoluzione professionale e maternità. Nella nostra azienda c’ è molta presenza femminile, in ufficio ma anche in produzione. Personalmente, sono sempre molto contenta quando mi annunciano una maternità, i bambini mi piacciono e provo a dare una speranza aiutando concretamente alcuni piccoli meno fortunati. La presenza femminile in azienda può veramente essere una marcia in più e apportare un sistema lavorativo diverso rispetto al tipico approccio maschile? Succede anche nella sua? ci fa qualche esempio? Nella nostra azienda penso di poter affermare che tutte le 134 | 07 . 2013 | Shop in the City

Quali sono gli ingredienti giusti per conciliare lavoro e famiglia? Non credo ci siano, è un equilibrio molto delicato, ognuno trova la sua dimensione. Posso dire però che quando le responsabilità lavorative ti richiedono una presenza importante in ufficio é necessario tradurre il tempo con la famiglia in termini di qualità. Anche perché la quantità non per forza garantisce la certezza di trasmettere valori importanti. La mia fortuna è stata di avere mio figlio coinvolto molto presto nelle nostre attività. Fin da piccolo è diventato membro di una famiglia molto grande che includeva anche i miei dipendenti, e ora mi affianca in azienda. Adesso, a volte, la quantità di tempo spesa insieme è fin troppa! Lei è madre, ci sono molti che ritengono che la maternità ostacoli la carriera, è d'accordo? Nella sua azienda sono molte le donne con figli? Avere dei figli è un grande e bellissimo regalo che ritengo sia difficile da rendere compatibile con la carriera professionale. Chi riesce ad affrontare con presenza costante e puntuale entrambe le cose sa bene cosa significhi stare dietro a certi ritmi e ruoli di responsabilità


COMPANY PROFILE

FANTINI

GUFRAM

persone possono dare un contributo interessante, non farei una distinzione di genere; mi viene più spontaneo fare qualche osservazione sulla preparazione della persona, sul carattere, insomma sulle peculiarità, per provare a dare alla persona la mansione più opportuna per sé e per il team. Prediligo un approccio di accoglienza, confronto, continuità.

e al tempo stesso districarsi con gli aspetti molteplici della vita famigliare. Nella mia azienda sono poche le donne che hanno avuto la capacità di trovare una formula vincente.

100 FONTANE : FANTINI FOR AFRICA Con l’obiettivo di evitare a quanti più bambini di fare quotidianamente chilometri per prendere l’acqua lontana da casa, Fantini realizza il progetto 100 Fontane:Fantini for Africa . Per Daniela Fantini è nato tutto in modo spontaneo : trasferire emozioni intime e profonde a tutte le persone a lei vicine, essendo coinvolta da qualche tempo in un’esperienza umanitaria e dopo avere fatto due viaggi in un villaggio del Burundi. Partecipando alla realizzazione dell’acquedotto e 100 fontane il più vicino possibile alle case del villaggio, Fantini si impegna a facilitare l’ accesso all'acqua, per consentire ai bambini di non dover più percorrere quotidianamente chilometri e chilometri su sentieri pericolosi, per andare a prendere l’acqua. È possibile contribuire al progetto se nel momento della scelta di acquisto rubinetteria si sceglie la serie “I Balocchi” , per forme pop e colore nel bagno. Nelle immagini una panoramica del lago d'Orta dove ha sede l'azienda e I Balocchi nelle diverse varianti di colore. www.fantini.it

La presenza femminile in azienda può veramente essere una marcia in più e apportare un sistema lavorativo diverso rispetto al tipico approccio maschile? Succede anche nella sua? Ci fa qualche esempio? Posso affermare che è piuttosto l’impresa femminile ad avere una marcia in più e il tipico approccio lavorativo degli uomini soccombe quando alla testa dell’azienda c’è una donna. Diventa più organico, si migliora. Sarà dovuto a qualche magica dinamica neurosensoriale. Non so spiegarmelo. In ogni caso non c’è niente da fare, siamo più brave noi.

Nelle immagini divano Bocca di Studio65, seduta Pratone di Ceretti, Derossi, Rosso www.gufram.it Shop in the City | 07 . 2013 | 135


NEWS&GOSSIP

summer bag in silicone Aquolina ha deciso di regalare alle sue consumatrici più affezionate una coloratissima Summer Bag in silicone, da utilizzare in qualsiasi occasione per riporre i propri oggetti accessori mentre si è in vacanza al mare o in giro per la città. Basterà acquistare una confezione di Acqua Corpo Profumata da 150 ml e un prodotto di detergenza o idratazione.

i love my sunshine Solari e allegre, vivaci e attraenti. Marc Jacobs Sunshine editions è una collezione in edizione limitata di nuove fresche fragranze coloratissime. Daisy sunshine e Daisy eau so fresh sunshine sono fragranze in edizione limitata ispirate al piacere di una carezza di sole.

aperidog Hafa Cafè organizza ogni settimana degli aperitivi per gli amici a quattro zampe. In una città sempre più pet friendly è sicuramente una notizia che farà piacere a tanti padroni, ma non solo. L'idea degli Aperidog è nata dalla passione di Milli Paglieri, dell'Hafa Cafè, per i cani, soprattutto bassotti e dalla presenza all'Hafa Café di Baldo, superbassotto che intrattiene i clienti del locale. www.hafacafe.it

Un'occasione per far riscoprire una antica produzione artigianale piemontese

A tutto Vermout

In autunno aprirà in San Salvario il laboratorio di produzione “Vermouth Anselmo Torino” per far riscoprire ai cittadini questa antica produzione artigianale, inventata in Piemonte e oggi diffusa e conosciuta in tutto il mondo. Per lanciare questa nuova apertura a giugno, in occasione di FLor13, è stato allestito il giardino del Vermouth - con tutte le piante per la produzione del Vermouth - nel Cortile d’Onore della sede juvarriana della Camera di commercio di Torino.

come ti recupero la tuta È nata MSK, la collezione di accessori creati dal recupero di vecchie tute da motociclista. La vera particolarità è che ogni articolo è un pezzo unico perchè nasce da una singola, autentica tuta da motociclista usata. www.msklab.it

Liliam è l'unica Brasiliana Tedesca Cake Designer a Torino e ha da poco aperto "Liliam Buffet" un nuovo modo di concepire l'arte dolciaria. Nel suo laboratorio di Torino, crea su ordinazione ogni tipo di torta da quelle matrimoniali a quelle per compleanni e ricevimenti, le minitorte, i cupcake , le torte per bambini ma anche i dolci e i salatini. Via Cesana 63/B

136 | 07 . 2013 | Shop in the City


PROGRAMMA DI SALA

EVENTI

MOSTRE

IL DIRE E IL FARE DELLE REGINE DI OGGI 2 luglio, 19 settembre

TESORI DELL'ERMITAGE. COLLEZIONE BASILEWSKY

Villa della Regina, strada Santa

fino al 13 ottobre

Margherita 79

Palazzo Madama

Ultimi due incontri pubblici "al

Per celebrare i 150 anni di vita dei

femminile" dedicati alle ‘Regine

Musei Civici torinesi Palazzo

di oggi’ organizzati

Madama propone una mostra

dall’Associazione 'Amici di Villa

che è un omaggio al grande

della Regina'. Il 2 luglio alle 17 ci

collezionismo, dedicata a

sarà Licia Mattioli, presidente

Alexander Basilewsky, figura

dell’Unione Industriale di Torino

eminente della storia

e A.D. di Mattioli SpA e Debora

ottocentesca del collezionismo

Paglieri, presidente e A.D della

europeo, grazie alla

Paglieri SpA; giovedì 19 alle 17

collaborazione con il Museo

Laura Tonatto, creatrice di

Statale Ermitage di San

Profumi e Giorgina Siviero,

Pietroburgo. La mostra propone

imprenditrice settore Moda.

un percorso attraverso l’arte

Ingresso libero con prenotazione

europea del Medioevo e del

obbligatoria: Agenzia Uno, tel.

Rinascimento, con una selezione

011-562.73.96 e 011-517.66.74.

di sessanta opere, provenienti dalla collezione di Alexander Basilewsky. www.fondazionetorinomusei.it Domenico di Recanati),

Israeliano (1948), e quello

restaurato per l’occasione.

francese in Indocina (1954),

www.lavenaria.it

durante il quale morì.

ROBERT CAPA – RETROSPETTIVA fino al 14 luglio

MUSICA L’ELISIR D’AMORE

Palazzo Reale di Torino Un'importante retrospettiva uno

Nuovo allestimento per

LORENZO LOTTO NELLE MARCHE. UN MAESTRO DEL RINASCIMENTO

l'Orchestra e il Coro del Teatro

fino al 7 luglio

definito dalla prestigiosa rivista

Regio, diretti da Giampaolo

Reggia di Venaria

inglese Picture Post “Il miglior

Bisanti, per una delle opere più

Una mostra dedicata a Lorenzo

fotoreporter di guerra del

belle di Gaetano Donizzetti. Tra

Lotto, uno dei più grandi e

mondo”. Iniziò come

gli interpreti Désirée Rancatore

intensi interpreti del

fotoreporter durante la guerra

OGGETTO & SOGGETTI. IMMAGINI PITTORICHE DI UN MONDO PARALLELO

Je essica Nuccio (Adina),

Rinascimento, arricchita da una

civile spagnola (1936-39),

fino al 14 luglio

Francesco Meli e Ivan Magrì

decina di nuove opere

proseguì attestando con i suoi

Palazzo Salmatoris a Cherasco (Cn)

(Nemorino) e Nicola Ulivieri e

provenienti da chiese e musei

scatti la resistenza cinese di

Le opere del pittore piemontese

Simone Alberghini (Il dott.

italiani oltre l’affresco

fronte all'in- vasione del

Carlo Rivetti, a Cherasco. Rivetti

Dulcamara).

trasportato su tela, raffigurante

Giappone (1938), la seconda

approda alla pittura come scelta

www.treatroregio.torino.it

San Vincenzo Ferrer in gloria

guerra mondiale (1941-45) e

espressiva, dopo esperienze nel

(proveniente dalla chiesa di San

ancora il primo conflitto Arabo-

mondo della grafica, della

fino al 30 giugno Teatro Regio

dei maestri della fotografia del XX secolo: Robert Capa, in occasione del centenario dalla nascita. Nel 1938 Robert Capa fu

Shop in the City | 07 . 2013 | 137


PROGRAMMA DI SALA

fotografia e della scenografia.

(Milano) con gli artisti Jefferson

Dalle sue esperienze tecniche e

Hayman e Massimilano Gatti; la

culturali trae metodo e

galleria Paci contemporary

VOGLIO FARE SUBITO UNA MOSTRA

contenuti, approdando a un

(Brescia) con la fotografa Maggie

fino all’8 settembre

a Torino nel 1976. Laureato in

linguaggio personale ascrivibile

Taylor; la galleria Riccardo

Fondazione Merz

Architettura, la sua formazione è

al “figurativo moderno”. Con i

Costantini Contemporary

Il progetto espositivo Voglio fare

incentrata sulla sperimentazione

colori indaga in profondità

(Torino) con Gianpiero Fanuli; la

subito una mostra di Elisabetta

sonora e musicale.

sull’uomo e il rapporto con il

galleria The Format

Benassi presenta l’esposizione di

www.fsrr.orgwww.fsrr.org

tempo, con la spiritualità e con la

Contemporary Culture Gallery

alcuni lavori di Mario Merz

musica. Info: 0172/489101

(Milano) con la fotografa Giulia

realizzati tra gli anni Sessanta e

Marchi; la casa editrice Danilo

Settanta e installazioni di

Montanari (Ravenna).

Elisabetta Benassi realizzate

www.fondazionebottarilattes.it

appositamente per il progetto, tra

DEEP IN GRAYSCALE fino al 31 luglio 2013

1976 - si sono formati all’Accademia Albertina di Belle Arti. Alessandro Sciaraffa è nato

JAN MUCHE

le quali emerge l’opera

Maya Quattropani e Angela

UNA PASSIONE PER JEAN PROUVÉ DAL MOBILE ALLA CASA LA COLLEZIONE DI LAURENCE E PATRICK SEGUIN

Viora e raccoglie opere che

fino all'8 settembre

indagano la notte. Con linguaggi

Pinacoteca Agnelli

GREATER TORINO

e intenzioni differenti entrambe

Una mostra di mobili e

fino al 15 settembre

berlinese Jan Muche. I lavori di

hanno realizzato i loro lavori in

architetture del designer

Fondazione Sandretto Re

Muche sono radicati in una

orari notturni per osservare,

francese Jean Prouvé provenienti

Rebaudengo

tradizione riconducibile a K. H.

esplorare e decrittare tutta

dalla collezione di Laurence e

La quarta mostra del ciclo

Hödicke, suo maestro, e a Georg

l’intimità e la profondità presenti

Patrick Seguin. Laurence e

Greater Torino dedicato agli

Baselitz. I soggetti delle sue

nell’oscura quotidianità.

Patrick Seguin hanno scoperto

artisti delle giovani generazioni

opere prendono spunto dalla vita

Info: 011/5823026

Jean Prouvé attraverso le sue

che hanno in Torino il proprio

quotidiana, ma una volta entrati

creazioni di mobili alla fine degli

spazio di formazione o di lavoro,

nelle tele vengono mescolati e

anni ‘80. Subito sedotti dalla loro

presenta le oprere di Alis/Filliol e

composti in modo tale da creare

estetica unica il loro entusiasmo

Alessandro Sciaraffa. Alis/Filliol

scene irreali e paradossali, dove i

è stato immediato, un’emozione

è il duo artistico fondato nel 2007

punti di riferimento spaziali e

di linee, una rivelazione che è

da Davide Gennarino e Andrea

temporali possono essere

diventata una vera passione.

Respino. Entrambi nati a Torino -

facilmente perduti e ribaltati.

www.pinacoteca-agnelli.it

il primo nel 1979, il secondo nel

www.operescelte.com

Studio OLINDA Architettura Sostenibile La mostra, visitabile presso Olinda Architettura Sostenibile in via Rocciamelone 12D (TO) presenta la doppia personale di

SITUAZIONI dal 19 luglio al 4 agosto Palazzo Tovegni, Murazzano (CN) La fotografia protagonista dell’estate in Alta Langa con l’iniziativa SituAzioni 1, ideata e curata da Daniela Trunfio per la Fondazione Bottari Lattes. Le stanze del primo piano di Palazzo Tovegni sospiteranno autori, gallerie ed editori d’arte. Tra gli ospiti di SituAzioni 1: la galleria RBContemporary

138 | 07 . 2013 | Shop in the City

Collection Laurence and Patrick Seguin © Galerie Patrick seguin

MareoMerz, perno dell’intera mostra. Si tratta di un’installazione costituita da un importante oggetto di uso quotidiano appartenuto a Mario Merz, la sua ultima automobile.

fino al 21 settembre

http://fondazionemerz.org

Galleria Opere Scelte In via Matteo Pescatore 11/D, mostra personale dell’artista


PROGRAMMA DI SALA

Editore presenta un progetto a

TAPPETI ESTREMI DA TIMBUCTÙ ALL’ARTE CONTEMPORANEA

cura di Domenico Papa che

fino al 10 novembre

propone una ventina di giovani

Fondazione 107

artisti di diversa nazionalità,

La Fondazione 107,

provenienti da Italia, Slovenia,

via Sansovino 234 Torino,

Polonia, Germania, Francia, Stati

affronta nuovamente, dopo la

Uniti e Giappone che per

mostra d'esordio “A est di

l’occasione realizzeranno

niente”, la centralità visuale

installazioni site specific,

dell'Asia. E questa volta, dall'Asia,

appositamente pensate per gli

la mostra si dirama nel mondo,

spazi del Castello. www.artsite.

attraverso il suo tema: il

biz e www.phanes.it

Tappeto, soggetto al centro delle

Castello, Buronzo (VC) L’associazione Phanés in collaborazione con le Conti

ROBERTO CAPUCCI. LA RICERCA DELLA REGALITÀ fino all’ 8 settembre La Venaria Reale Nelle Sale delle Arti al secondo piano della Venaria fino a inizio settembre è ancora possibile

ricerche di vari artisti contemporanei. La mostra presenta opere realizzate dagli anni '70 a oggi, di artisti contemporanei che hanno lavorato sull’idea di tappeto.

RIIKKA KUOPPALA. LA CASA DI BISCOTTI

vedere le bellissime creazioni di Roberto Capucci. Oltre 50 abiti

NICOLA DE MARIA

Museo Eso Peluzzi - Monchiero Alto

creati dal grande stilista Roberto

fino al 29 settembre

(CN)

Capucci appositamente per

GAM - Galleria Civica d’Arte

In una chiesa sconsacrata nel

regine, star e dame del “gran

Moderna e Contemporanea

meraviglioso contesto naturale

mondo” dagli anni Cinquanta a

La GAM - Galleria Civica d’Arte

delle Langhe, giunge una

oggi. Dale principesse Borghese,

Moderna e Contemporanea di

proposta che mette a confronto

Odescalchi e Colonna, alle attrici

Torino presenta una grande

l’arte moderna con quella

Valentina Cortese e Silvana

mostra dedicata alle opere su

contemporanea; si tratta di una

Mangano, dalla cantante Raina

carta di Nicola De Maria,

mostra che racconta un secolo di

Kabajvanska, alle star

fino al 15 settembre

allestita nell’Exhibition Area al

arte italiana (1912-2012)

internazionali come Marilyn

Fondazione Sandretto Re

primo piano del museo. La

attraverso le opere di una

Monroe, Esther Williams e il

Rebaudengo

grande antologica presenta circa

famiglia di artisti: Eso Peluzzi

premio Nobel Rita Levi

Prima personale in Italia di

300 lavori su carta che l’artista ha

(1894-1985), Scipione (Gino

Montalcini.

Riikka Kuoppala, giovane artista

realizzato a partire dagli anni

Bonichi 1904-1933), Claudio

e film maker finlandese. La

Settanta fino ad oggi. In

Bonichi (1943), Benedetta

mostra presenta due

occasione della mostra Nicola De

Bonichi (1968). La mostra, già

videoinstallazioni: Under a

Maria realizzerà appositamente

ospitata al Musée du

burning city, un'opera sulla

alcune opere site specific.

Montparnasse di Parigi, per

memoria della guerra e sul modo

www.gamtorino.it

l’appuntamento italiano è curata

in cui questa viene tramandata

da Patrizia Bottallo.

alle nuove generazioni, e Couch,

www.scrignodellarte.it

TV and VCR, video che dipinge la

RITRATTO DI FAMIGLIA / PORTRAIT DE FAMILLE fino al 24 novembre

ARTSITE

crisi d'identità di un adolescente immaginario.

fino al 6 ottobre Castello di Buronzo - Via del

Shop in the City | 07 . 2013 | 139


PROGRAMMA DI SALA

accompagna da sempre la tre

INCANTI NEL PARCO E LE BRICIOLE DI POLLICINO

giorni. www.studiaperti.it

Luglio

edizione è "Laboratorio Diffuso", proprio per sottolineare la progettualità concreta che

Cuneo luoghi vari Torna la rassegna di Teatro Ragazzi Estate e la rassegna di teatro itinerante tra frazioni e quartieri a Cuneo. Un ricco cartellone di appuntamento per ragazzi ma non solo organizzato

MANIFATTURA DIFFUSA

dalla Compagnia Melarancio. www.melarancio.com

SCORSESE

in ogni suo genere– sarà la

fino al 21 luglio

fino al 15 settembre

protagonista delle rassegne

Ex Manifattura Tabacchi, Corso

45° THEATER CORNER

Museo Nazionale del Cinema

estive: dalla classica Musica nel

Regio Parco 134/a

fino al 30 luglio

Una mostra per celebrare il

Parco della Tesoriera al jazz,

Torna la stagione culturale

45° Nord Entertainment Center di

grande regista italoamericano

dall’intreccio di suoni del mondo

estiva alla Ex Manifattura

Moncalieri

Martin Scorsese che con la sua

del festival internazionale a

Tabacchi - progetto

Tutti i martedì e venerdì, il Teatro

opera, dagli esordi con la New

chilometro zero alle vetrine per

dell'associazione Ladiesbela -

della Caduta si sposta al 45° Nord

Hollywood a oggi, ha contribuito

giovani formazioni emergenti.

che diventa quest'anno

Entertainment Center di

a scrivere pagine fondamentali

Il cinema d’essai sarà

Manifattura Diffusa. Sarà di

Moncalieri. La rassegna teatrale

della storia del cinema. La

protagonista della rassegna

nuovo un’estate di mostre,

coinvolge compagnie emergenti

mostra è coprodotta da Museo

Cinema a Palazzo Reale: tre

cinema, musica, teatro ed

selezionate da tutta Italia (Roma,

Nazionale del Cinema e

appuntamenti alla settimana

eventi. Un calendario

Genova, Vicenza, Napoli, Brescia)

Deutsche Kinemathek di Berlino.

con i grandi classici nella

diversificato, nato insieme alle

e alcuni tra gli artisti classici della

suggestiva cornice del Cortile

numerose associazioni presenti

programmazione della Caduta:

d’Onore di Palazzo Reale.

sul territorio. La Manifattura

Francesco Giorda, Bandaradan,

Infine appuntamento con la

sarà incubatore della giovane

Giorgia Goldini, Yuri Ferrero,

Festa per chi resta, che propone

arte e rivivrà attraverso la

Duodorant, Mago Budinì,

quattro serate di spettacoli

mostra Urbex di Alessandra

Mimo Nardini, etc

dedicati al viaggio in terre calde

Ferrua e gli interventi del

www.45nord.com

fino ad agosto

e vivaci.

consorzio culturale BiTh -

Luoghi vari

www.comune.torino.it

Barbari Invasori e Thealtro.

DARBAR

www.manifatturadiffusa.

fino al 20 luglio

wordpress.com

MAO Museo d’Arte Orientale

FESTIVAL ESTIVI INIZIATIVE CULTURALI ESTIVE DELLA CITTÀ Anche quest’anno il cartellone estivo della Città di Torino

STUDI APERTI

presenta un’offerta articolata.

5-7 luglio

Alle proposte di spettacolo si

Ameno (NO)

alterneranno momenti di

Nona edizione di Studi Aperti, il

riflessione e incontro. Accanto

festival delle arti

agli eventi già noti quest’anno

multidisciplinari promosso da

saranno in programma anche

Asilo Bianco nel borgo di Ameno

nuovi progetti artistici:la

(No), sulle colline sopra il Lago

seconda edizione di Oltre i limiti,

d'Orta.Il paese si trasforma per

ciclo di incontri che a luglio farà

tre giorni in un museo a cielo

incontrare alcuni dei

aperto, ospitando artisti,

protagonisti che nelle diverse

designer, architetti, musicisti,

aree tematiche abbiano saputo

artigiani in spazi pubblici e

rappresentare il superamento

privati che diventano accessibili

del senso del limite. La musica –

per l'occasione. Il tema di questa

140 | 07 . 2013 | Shop in the City


PROGRAMMA DI SALA

rassegna del Mao. Il termine

TORINO VERTICAL BIKE

Darbar indica il luogo deputato

7 Luglio

agli eventi artistici negli antichi

Partenza da Piazza Castello

palazzi dei Maharaja e nel suo

Una gara di mountain‐bike

significato riassume

cittadina emozionante e

perfettamente l’intento della

avvincente che si ripromette di

rassegna. Concerti, conferenze e

sconvolgere l’arredo urbano

percorsi tematici, attività per

rendendolo outdoor, grazie ad un

famiglie, proiezioni di film e di

percorso divertente che farà

documentari.

pedalare gli atleti laddove non lo

www.maotorino.it

avevano mai fatto. La gara,

Quarta edizione di Darbar la

organizzata dall’ A.S.D. Verticalife, è aperta a professionisti, dilettanti e amanti della mountain-bike. Quest'anno ci saranno 2 percorsi

SAMBUY ESTATE

Mastrantonio e Sebastiano

diversi, uno più corto e "ludico"

fino all’8 settembre

Tecchio, Domenica 7 lo

all'interno del centro di Torino ed

Giardini Sanbuy

spettacolo Concimare il mondo –

un secondo più lungo e

I Giardini Sanbuy, cuore verde

Viaggi con l’asino di Claudio

impegnativo che contemplerà

cittadino tra la stazione di Porta

Zanotto Contino, sabato 14

anche la parte sterrata nei

Nuova e la centralissima via

Briciole, lo spettacolo teatrale di

sentieri della collina torinese.

Roma, tornano ad accogliere un

e con Ilenia Speranza.

http://verticalifeteam.it

ricco cartellone di eventi.

www.parcoartevivente.it

Musica, concerti, incontri

NIGHT SAFARI FESTIVAL

ingresso gratuito. Tutti gli eventi

E...STATE IN SCENA

sono organizzati e promossi con

fino al 26 luglio e dal 2 al 6

Cumiana

il coordinamento

settembre

Tutti i giovedì e i venerdì sera di

dell’Associazione Culturale

Casa del Teatro Ragazzi e Giovani di

luglio, a partire dalle ore 19,

fino al 30 luglio

Hiroshima Mon Amour in

Torino

Zoom si trasforma in un palco

Forte di Bard

collaborazione con l’

Tutti i bambini e ragazzi dai 6 ai

all'aperto. Un'immersione totale

Tanti eventi nell’estate del Forte

Associazione Commercianti Via

12 anni terminata la scuola

nella natura a stretto contatto

di Bard: musica con il jazz della

Roma Torino, con il patrocinio

potranno godersi le vacanze con

con gli animali del bioparco,

rassegna Musicastelle in Blue, la

della Circoscrizione I - Città di

il l laboratorio teatrale curato

insieme alla musica, all'arte

prima edizione di Napoleonica,

Torino, con il contributo di S.

della Fondazione TRG onlus -

contemporanea e al gusto.

rievocazione storica dedicata al

Bernardo e con il sostegno della

Teatro Stabile di Innovazione.I

Vinicio Capossela, i Marlene

passaggio di Napoleone

Camera di Commercio di Torino.

bambini potranno imparare

Kuntz, Morgan e Gilberto Gil; 12

cosa significhi stare sulla scena,

artisti contemporanei daranno

approcciando a tutto tondo il

vita allo Zoomaginario, uno zoo

magico mondo del teatro e

parallelo e impossibile; 1 chef

culturali e performance a

ESTATE AL FORTE 2013

Bonaparte, le sonorità di Celtica

dal 4 al 27 luglio

edizione del

PAV_ PARCODOROME13

MonteRosaWalserUltraTrail, il

fino a settembre

affrontando le varie espressioni

stellato presenterà menu speciali

Forte di Bard Golf Challenge e il

Pav, via Giordano Bruno 31

artistiche: recitazione, musica,

dedicati alla biodiversità e altre

Forte di BardBoulder Contest - e

Il Pav, Parco di arte vivente, si

canto, giocoleria, scenografia,

novità enogastronomiche.

la gara podistica Forteight.

trasforma fino a settembre in

espressione corporea, in modo

www.zoomtorino.it

Per le grandi mostre, ‘Magnum

palco con concerti, performance,

da realizzare. E il venerdì nel

Contact Sheets’, coprodotto

letture, incontri. Tra i numerosi

tardo pomeriggio

insieme all’Agenzia Magnum

appuntamenti martedì 9 luglio

presenteranno un piccolo

Photos.

verrà proiettato il documentario:

spettacolo per i genitori. Info e

www.fortedibard.it

Behind the Label / Dietro

prenotazioni:011/19740280-281,

l’etichetta di Cecilia

www.casateatroragazzi.it

e quelle pop di Neffa. La prima

Shop in the City | 07 . 2013 | 141


TESTIMONIAL Vuoi scrivere anche tu il prossimo protagonista della nostra operazione Testimonial? Inviaci i tuoi dati a redazione@shopinthecity.it, ti contatteremo quando il nostro giornale arriverĂ in deposito

Testimonial Vuoi essere il prossimo Testimonial? Vieni a contare con noi le 30.000 copie di Shop in the City

La nostra Testimonial:

Manuela giovane antropologa di 30 anni con entusiasmo e una copia in mano del nostro free magazine, appena arrivata presso la nostra redazione esclama “wow Shop in the city! Il metodo migliore per conoscere Torino di giorno e di notte�

142 | 07 . 2013 | Shop in the City


OROSCOPO

22|06 22|07

CANCRO Che tempesta!

Capricorno 22|12 20|01

Che momento burrascoso... discussioni impreviste, vi faranno meditare

Luglio è ancora pesante per voi che, abituati a non dover chiedere mai.

su grandi cambiamenti. Avrete voglia di trasparenza, di sentir parlare

Vi sentirete stanchi e preferirete isolarvi un po’. Questo mese vi servirà

chiaro. Attenzione ai giorni 9, 10 e 18 sarete più nervose del solito.

per prepararvi ad un agosto in vacanza senza stress accumulato.

Potrebbe assalirvi una insolita voglia di ghiacciolo alla fragola!

Pensate solo alle infradito e ai costumi.

Leone

23|07 22|08

Acquario 21|01 19|02

Tempo d'amore, passioni e scossoni. Ma se il vostro legame vacilla è il

Momento positivo. State per incassare soddisfazioni, che stavate

momento di prendere il toro per le corna e cercare una soluzione. Se si

aspettando da tempo. Occasioni e novità anche in amore. Cercate di

chiuderà una porta si aprirà un portone. Optate per una vacanza

fermare le vostre mille idee che come sempre diventano inafferrabili.

spassosa e rilassante.

Concretizzate almeno una delle vostre fantasie.

Vergine

23|08 22|09

Pesci

20|02 20|03

Finalmente Giove passa nel segno del cancro in sestile alla Vergine. In

Estate in bilico, dovete sapervi contenere, altrimenti manderete a

poche parole le cose migliorano per voi nati nel segno della vergine.

monte tutto. Tenete duro, solo ad ottobre le cose prenderanno una

Ottima la situazione in amore vi permetterà di pensare con serenità a

piega umana. Anche in amore dovrete contenervi per non elettrizzare

mettere in cantiere un grosso progetto.

inutilmente il rapporto. Un corso di Joga è quello che ci vuole.

Bilancia 23|09 22|10

Ariete

21|03 20|04

Grande successo in amore, nella vita professionale e buona la forza che

Marte rende il mese instabile. Non sarà facile, per chi vi sta accanto,

vi spinge. Entusiasmo e ottimismo vi fortificheranno anche in attività

tenere a bada il vostro cattivo umore. Riposatevi e cercate di trovare il

di primi impieghi. Le migliori giornate sul fronte delle occasioni sono il

modo per risolvere le situazioni ancora problematiche. Organizzate

16 e il 24.

una gita in campagna.

Scorpione 23|10 22|11

Toro

21|04 20|05

Le relazioni "pericolose" sono come sempre il vostro mestiere. Sia in

Grande momento per gli imprenditori e le imprenditrici, scelte di

amore sia sul lavoro avrete modo in questo periodo di rivalutare alcuni

spostamento o cambi di progetti sono scelte corrette. Riuscirete a

rapporti. Se la vostra unione è duratura, non mettete a rischio un

pensare in modo non convenzionale. Buon umore, forza fisica e grande

rapporto per poco più di un'emozione.

passione per tutto ciò che fate.

Sagittario 23|11 21|12

Gemelli 21|05 21|06

Cercate lealtà da chi vi sta vicino sia lavorativamente sia in amore.

Siete stati laboriosi nella prima parte dell'anno? Bene allora si

Questo brutto momento non durerà molto portate pazienza. Venere vi

raccoglie. Mentre per i più pigri ci sarà solo un momento meno

rende aggressivi. In amore cercate di calmarvi, i rapporti brillanti

negativo. In amore tutto vi sembra come agli albori, partite per una

supereranno queste piccole prove. Giornata migliore il 28 luglio.

vacanza a tutto relax e passione.

Shop in the City | 07 . 2013 | 143


LETTERE Vuoi scrivere anche tu a Shop in the City? Ecco i nostri riferimenti: redazione@shopinthecity.it o via posta Corso Giovanni Lanza 105, 10133 Torino

corrispondenza dai nostri

LETTORI

Abbiamo voluto creare uno spazio per i nostri lettori chiedete e noi vi risponderemo.

Gentile redazione che bella la rubrica “Artigianato”. Ho scoperto tanti negozietti dove trovare oggetti originali ed è bello vedere che a volte i sogni prendono “forma”. Sono un’impiegata di giorno e… un’artista la notte, dipingo, creo e spero che un domani anche il mio sogno diventi realtà! Le vostre segnalazioni mi danno una marcia in più per credere in me stessa, poiché rendono visibile la forza e la determinazione di quelle persone che hanno deciso di intraprendere questo percorso faticoso ma ricco di soddisfazione. Maria Grazie Maria, siamo molto contenti che la nostra rubrica ti sia piaciuta. In bocca al lupo per il tuo futuro. Perché non gli proponi un aperitivo un venerdì sera? Concludi la serata con una passeggiata e raccontargli le tue emozioni. In bocca al lupo

144 | 07 . 2013 | Shop in the City

Ciao Shop in the city, sono un’appassionata di Make Up e mi piacerebbe avere dei consigli per la mia pelle che presenta delle piccole imperfezioni. Vorrei preparare il mio viso al sole, per potermi abbronzare in maniera uniforme. Cosa potrei utilizzare? Cinzia

Gentile direttore, sono Giuseppe e vi scrivo da Pinerolo, trovo la vostra rivista nel mio bar preferito e da poco tempo ho scoperto una rubrica veramente carina. Finalmente un volto allo staff! E tutte belle donne! Come mi piacerebbe poter lavorare con voi.. che invidia che ho nei confronti del vostro fotografo.

Ciao Cinzia, sul numero scorso abbiamo avuto uno speciale sugli scrub per rinnovare la pelle in virtù dell’estate. Se ti sei persa l’articolo pubblicato sul numero di Maggio (ahi ahi!!) puoi comunque sfogliarlo on-line al seguente link: http://issuu.com/shopinthecity

Ciao Giuseppe, se ti capita di passare a Torino passa in redazione, potrai ritirare di persona la copia della rivista, assaporare un caffè dalla nostra moka e far due chiacchiere con lo staff! A presto.


Bove Group

tel.

via Monte CiMone, 7 - 10142 torino 011. 7078948 - 011. 7701405 fax 011. 6984511 info@StuDioBove.it


Shop in the City luglio 2013  

Shop in the City luglio 2013, Nina Zilli&Fabrizio Bosso, Sara Marconi, Fantini, Gufram, Costumi Pin Up, Solari per l'estate, Corso Moncalier...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you