Page 1

Periodico informativo del Comune di Castrezzato Numero 5 Gennaio 2012

Castrezzato

inComune Registrato presso il Tribunale di Brescia n. 41 del 24/09/09 - Direttore Responsabile Gabriella Lupatini


Sommario 03. La parola al Sindaco 04. Dalle Parole... ai Fatti 05. Risposta del Prefetto 07. Ass. Urbanistica e Territorio 08. Ass. Lavori Pubblici ORARI DI RICEVIMENTO AL PUBBLICO ASSESSORI COMUNALI SINDACO Sig.ra Gabriella Lupatini Dal lunedì al venerdì dalle ore 9,30 alle ore 11,00 Solo su appuntamento dalle ore 14,30 alle ore 16,30 VICESINDACO – ASSESSORE ALL’URBANISTICA Sig. Ferretti Angelo Bruno Lunedì e Giovedì dalle ore 9,00 alle ore 11,00 ASSESSORE AI LAVORI PUBBLICI Sig. Zanini Giampietro Giovedì dalle ore 9,00 alle ore 11,00 ASSESSORE SERVIZI ALLA PERSONA E POLIZIA LOCALE Sig. Paganotti Eugenio Sabato dalle ore 10,00 alle ore 12,00 Lunedì dalle ore 16,30 alle ore 17,30

09. Ass. al Bilancio 10. Ass. Istruzione e Cultura 12. Ass. allo Sport e Tempo Libero e Commercio 15. Ass. Servizi Sociali e Sicurezza 16. Biblioteca, un successo crescente 17. Casa di Riposo Maggi 18. Educazione Stradale 19. Ricordo di un amico: Michele Fogliata 19. Grazie Benedetto 20. Proverbi bresciani Periodico informativo del Comune di Castrezzato Numero 5 Gennaio 2012

ASSESSORE ALL’ISTRUZIONE E CULTURA Sig.ra Bergomi Mariapaola Lunedì dalle ore 10,00 alle ore 12,00 ASSESSORE AI SERVIZI FINANZIARI Sig.ra Parma Gabriella Lunedì dalle ore 16,00 alle ore 17,00 ASSESSORE SPORT E TEMPO LIBERO - COMMERCIO Sig. Dotti Fausto Lunedì dalle ore 20,30 alle ore 21,30 Giovedì dalle ore 10,00 alle ore 11,00

Castrezzato

inComune Registrato presso il Tribunale di Brescia n. 41 del 24/09/09 - Direttore Responsabile Gabriella Lupatini

Stampa e Grafica: Grafiche Ruffini srl Castrezzato (BS)


La Parola al Sindaco Credo che uno dei peggiori meccanismi della nostra politica sia quello del consenso elettorale attraverso i provvedimenti sulla spesa pubblica e sul bilancio dello Stato. Questo dato oggettivo chiarisce in modo eloquente il vero obiettivo di alcuni politici, indaffarati a pensare e ad agire in vista di fini personalistici, piuttosto che essere impegnati e solleciti nella formazione delle nuove generazioni. Abbiamo assistito alla degenerazione degli attacchi personali, alla ricerca dell’annientamento dell’avversario a tutti i costi, offrendo anche oltre confine uno spettacolo indecoroso, segno tangibile di un diffuso degrado sociale oltre che di impoverimento culturale. La sfiducia nelle istituzioni pubbliche ha raggiunto l’apice e, unita allo scarso senso civico, rappresenta una sfida a quanti reclamano ed esigono il rispetto, la giustizia e la dignità per la propria comunità. Il dissesto economico-finanziario è una conseguenza della crisi profonda che ha origini culturali e morali. Dopo anni di eccessi, sbandierati come stili di vita vincenti, da un giorno all’altro vengono riviste le scale delle priorità, con inevitabili limitazioni dettate dal nuovo reddito. La manovra, fatta di misure tecniche drastiche, riuscirà solo in parte a far quadrare i bilanci statali, ma non risolverà il vero problema, cioè quello di rimettere in sesto un sistema gravemente compromesso nel suo insieme, dove necessariamente vanno chiariti gli obbiettivi delle scelte future, nella loro dimensione non solo politica ma anche antropologica ed etica. In questo difficile contesto nazionale e globale, alle amministrazioni viene richiesto un supplemento di impegno, di inventiva e di sacrificio, nonostante le nostre realtà siano continuamente limitate da regole di bilancio sempre più restrittive, che da sole rischiano di paralizzare attività e progetti. Chi ha energie e risorse culturali deve essere presente più che mai e mostrare la sua identità in questo delicato momento. La posta in gioco è alta: non si tratta infatti solo della credibilità personale di chi governa, la quale è verificabile giorno per giorno, ma anche e soprattutto dello sviluppo economico e culturale del tessuto sociale del paese. Nel bene e nel male i cittadini dei comuni di provincia interpellano i propri amministratori perché li avvertono come una realtà vicina, e sono spesso molto esigenti nei

loro confronti come del resto sono disponibili nella condivisione dei problemi. Lavorare nelle realtà locali ci porta ad affermare che in politica e nella vita quotidiana, accanto a ben noti “vizi pubblici”, esistono tante “virtù private”, meno note ma indispensabili per consolidare la comunità. Il nostro Comune ha da sempre ritenuto fondamentale valorizzare le risorse presenti sul territorio; nell’ottica della crescita e dello sviluppo continuerà a collaborare con le istituzioni, con i gruppi di volontariato e con le agenzie educative; promuoverà iniziative di prevenzione e approfondimento nei confronti dei giovani; aiuterà le famiglie a gestire questa emergenza economica attraverso iniziative concrete dove sarà dato loro un sostegno, anche a fronte di prestazioni al servizio della comunità. Saremo attenti e solerti nel campo della formazione dei giovani al fine di dare qualità alla nostra democrazia partecipativa e restituire così fiducia alla politica intesa come funzione sociale nobile e come occasione di maturazione personale. Il rispetto del Patto di stabilità, conseguito per la terza volta consecutiva dal nostro Comune, è naturalmente motivo di soddisfazione perché corona l’impegno degli assessori e consiglieri nell’aver saputo conciliare le esigenze di bilancio con le iniziative indispensabili e prioritarie, senza sacrificare i servizi essenziali. Decisiva in alcuni casi è stata la collaborazione di persone generose, che nella condivisione delle scelte amministrative hanno dato il loro contributo con la disponibilità di tempo, di mezzi e di risorse umane. L’augurio che porgo a nome dell’Amministrazione comunale per l’anno nuovo raggiunga tutte le vostre famiglie: alle più fragili auguro che trovino nella solidarietà la capacità di reagire; alle più forti auspico di resistere nell’impegno quotidiano, perché siano una risorsa vera della società, un supporto indispensabile per la stabilità del sistema e un autentico segno di speranza per il futuro. L’aforisma significativo di un anonimo africano “Se vuoi arrivare primo, corri da solo. Se vuoi arrivare lontano, camminiamo insieme”, faccia pensare a ciascuno da che parte intende stare. Castrezzato nella sobrietà, nella condivisione e nell’impegno, saprà dimostrare di saper fare bene la sua parte; il resto verrà di conseguenza.

S Gabriella Lupatini Sindaco di Castrezzato

Castrezzato in Comune

3


F

Dalle Parole... ai Fatti 14 luglio — Inaugurazione Pista ciclabile alla presenza del Prefetto Luglio-agosto 2011 — Cinema sotto le stelle 6 settembre — 39^ Festa dell’Anziano, in collaborazione con il gruppo Volontariato Sociale Ottobre 2011 — Inizio nuovo anno dell’Accademia Civica di Musica 12 novembre — Consegna lavori di pavimentazione del centro storico 13 novembre — Nuova localizzazione del Mercato Settimanale nel centro storico 4 dicembre — “Merry Christmas” in piazza con l’Associazione Botteghe in Castrezzato 10 dicembre — Gita ai mercatini di Natale al Castello di Thun e a Trento, in collaborazione con l’associazione Anziani e Pensionati. 4-18 dicembre — Mostra di pittura personale di Luciana Gallina (Bs), “Battito d’Ali” 15 dicembre — Concerto di Natale dei maestri della Scuola di musica presso Auditorium Cavalli Strumenti Musicali. 18 dicembre — Festa Associazioni in collaborazione con i gruppi di volontariato e Botteghe in Castrezzato 23 dicembre — Consegna delle Borse di Studio e dei Premi di Merito, in collaborazione con Bcc di Pompiano e Franciacorta, Autostrade Lombarde & Brebemi Spa, Gielle Costruzioni. 31 dicembre — Aspettando l’anno nuovo… Capodanno all’Autodromo Daniel Bonara. 31 dicembre — Rispetto del Patto di Stabilità 31 dicembre ­— Auguri agli ultraottantenni con il dono di panettone e bottiglie

Castrezzato in Comune

4

UN NUOVO MEZZO PER IL COMUNE

i

Info

Nella foto è ritratta l’autovettura donata ai Servizi Sociali del Comune di Castrezzato dalla Famiglia Noli Francesco e Biloni Angela in memoria del figlio Bruno. A loro va il più sentito ringraziamento dell’Amministrazione comunale e di tutti gli utenti che potranno beneficiare del servizio.


Castrezzato in Comune

5


i

Info

18 DICEMBRE: LE ASSOCIAZIONI PER IL NATALE Nelle fotografie due momenti della Festa natalizia organizzata dal Comune in collaborazione con le Associazioni e i Commercianti. Evviva Babbo Natale e tutti i bambini!

Novembre 2011 Il Gruppo Alpini, nelle mani del suo Presidente Sig. Casali, dona ai due Asili del nostro paese un contributo raccolto grazie al grande Spiedo di Beneficenza.

Castrezzato in Comune

6


U

Relazione Vicesindaco e Assessore all’urbanistica

I

nizio questa relazione da dove l’ho terminata in occasione dell’ultima uscita di Luglio. In merito alla “Cava di prestito BS1 bis”, il 17 Novembre u.s. sono stati sottoscritti i preliminari per l’acquisizione delle aree a nord dell’Autodromo per la realizzazione della stessa. La ghiaia cavata verrà destinata esclusivamente alla realizzazione dell’autostrada e al termine delle operazioni il Comune avrà la proprietà dell’area. Con questo ultimo atto si toglie di fatto il vincolo della “Cava di prestito” sulle aree di Via Valenca. Per quanto riguarda gli impianti fotovoltaici sugli edifici pubblici, stiamo valutando diverse ipotesi. Non nascondiamo che le difficoltà connesse all’accesso al credito, anche per le pubbliche amministrazioni, non hanno facilitato la realizzazione in tempi più rapidi. Approfitto inoltre di questo spazio per illustrare sinteticamente l’accordo preliminare sull’ampliamento del Centro Sportivo “Renato Cossandi”. Nel mese di Agosto il Consiglio Comunale ha approvato un accordo in base al quale si prevede lo scambio dell’area del Campo Sportivo di Via Chiari, di mq. 16.200, con l’area confinante con il Centro Sportivo a Sud di Via Anello (tennis, palazzetto e campo da calcio) di mq. 17.000, con una potenzialità edificatoria di mc. 17.000. Questo accordo, che sottolineo “preliminare”, per avere piena efficacia dovrà essere recepito nel PGT in fase di formazione. Ricordo che nel PRG vigente, per addivenire all’unificazione del Centro Sportivo, vengono indicate due aree, una di mq. 17.000 e l’altra di mq. 13.000. Queste prescrizioni, in essere dal 2004, quindi in una fase fortemente espansiva dell’edilizia, non hanno trovato compimento. E’ evidente che non c’era la convenienza nell’operazione né da parte dell’Amministrazione né da parte del privato. Con l’accordo proposto si compie un importante passo avanti permettendo al Comune di addivenire alla proprietà dell’area senza esborsi. L’intenzione è quella di avere non un “Campo Sportivo Renato Cossandi” ma un “Centro Sportivo Renato Cossandi”, all’interno del quale troveranno spazio i campi da calcio, da tennis, e il palazzetto in una struttura funzionale e

fruibile in totale sicurezza; risultato sarebbe maggior qualità per i nostri bambini e ragazzi delle squadre giovanili, che oggi frequentemente attraversano Via Anello per spostarsi da un campo all’altro. Riguardo all’iter per l’adozione e l’approvazione del PGT, ricordo quanto segue: il 15 Dicembre si è svolta la 2^ Conferenza di Valutazione Ambientale Strategica (VAS), in merito alle trasformazioni urbanistiche proposte nel Documento di Piano. Dallo scorso Novembre sul sito del Comune sono disponibili il Documento di Piano con tutte le Tavole allegate. Ci tengo a precisare che alla Conferenza devono e possono partecipare gli Enti preposti come Regione, Provincia, Arpa etc. Non si tratta, come qualcuno ha impropriamente sostenuto, della presentazione del PGT, bensì della sua fase propedeutica. Sulla base della Conferenza gli Enti esprimeranno il loro parere e le loro indicazioni in merito all’impatto ambientale conseguente alle trasformazioni urbanistiche indicate nel Documento di Piano. Dal confronto coi pareri ricevuti si potrà elaborare la proposta di PGT. Presumibilmente entro la prima di metà di Febbraio potremo illustrare alla cittadinanza il Piano di Governo del Territorio nella sua completezza, prima di passare in Consiglio Comunale per l’adozione. Il 2012 si presenta un anno difficile. La situazione del paese in generale si è notevolmente aggravata sulla spinta di speculazioni finanziarie internazionali. L’Europa chiede rigore nei conti dello Stato e la risposta del Governo è un inasprimento della tassazione sui pensionati e sui lavoratori. Mi chiedo perchè il rigore che l’Europa pretende dai sui Membri non possa essere preteso in egual misura, all’interno dello Stato Italiano, dal Governo nei confronti di quelle Regioni che hanno sperperato denaro pubblico e si presentano con bilanci fallimentari. Ma l’Italia non è un Paese normale. Anzi non è un Paese, come lo si intende in modo errato tutti i giorni. Auguro di cuore ai cittadini un Buon 2012. Ne abbiamo tutti bisogno.

Angelo Bruno Ferretti Vice Sindaco Ass. all’Urbanistica e Territorio

Castrezzato in Comune

7


F

Relazione Ambiente Territorio

L

Giampietro Zanini Assessore Lavori Pubblici

Castrezzato in Comune

8

a prima opera ad essere ultimata durante il 2011 è stata la pista ciclabile che collega le frazioni Barussa e Monticelle al paese. Quest’opera, oltre a permettere una migliore fruizione da parte dei cittadini della zona sud del paese, ha permesso la riqualificazione con allargamento della sede stradale della via Barussa. L’opera risulta ben accolta dai cittadini che la utilizzano regolarmente anche come pista da jogging. La seconda opera ultimata nel 2011 è stata la sistemazione della pavimentazione del centro storico. I lavori hanno interessato tutta la parte della carreggiata pavimentata in cubetti di porfido i quali sono stati rimossi e sostituiti con due strisce di granito parallele, nella zona in cui insiste il passaggio degli autoveicoli, e nelle altre zone sono stati posati nuovi cubetti. Questo tipo di intervento ha interessato in prima battuta la Piazza, Via Roma, via Torri e in seconda battuta via Gatti. Nel progetto iniziale per la via Gatti erano previsti solo degli interventi di manutenzione, visto poi il ribasso ottenuto ci è sembrato giusto intervenire in modo completo anche su questa via. Ultimati i lavori di sistemazione della pavimentazione del centro storico è stato possibile riportare il mercato settimanale in Piazza permettendo così una maggior valorizzazione del centro storico. Dopo aver esposto le due opere più importanti ultimate nel 2011 vorrei evidenziare quelle che sono in programma per il 2012. Il primo intervento è quello che prevede l’ultimazione dei lavori del Bocciodromo, opera ormai da alcuni anni incompleta che entro la fine del 2012 vorremmo dare in uso ai cittadini. I lavori prevedono, oltre all’ultimazione della struttura esistente con tutte le finiture necessarie e la realizzazione dei due campi da bocce, la realizzazione di servizi annessi con un piccolo portico esterno ed un locale adibito a ristoro. La seconda opera prevista è la realizzazione

della ciclabile che collega la frazione Campagna con il paese; il tracciato della pista seguirebbe la via Berlingo fino alla stradina che porta all’Autodromo che verrebbe così riqualificata. La realizzazione di questa pista permetterebbe dunque agli utilizzatori di poter percorrere un intero anello composto dalla pista a lato via Bargnana fino all’Autodromo, proseguendo sulla stradina riqualificata fino alla Campagna, per poi tornare al paese seguendo via Berlingo e chiudere l’anello percorrendo la ciclabile di via Don Bonfadini. Nel Piano triennale Opere Pubbliche 2012-2014 per l’anno 2013 abbiamo inserito un intervento importante da fare presso le Scuole Elementari. L’Ufficio Tecnico ha steso una proposta di massima dell’ampliamento che chiaramente andrà sviluppato durante quest’anno. Non mancheranno gli incontri con le autorità scolastiche ed i rappresentanti dei genitori per la condivisione del progetto. Quest’opera, per noi decisamente importante, è stata inserita nel 2013 in quanto necessita di tempi tecnici di progettazione e confronto abbastanza lunghi e ha bisogno inoltre di serie valutazioni economiche per poter reperire le risorse. È chiaro che tutte le opere dovranno essere compatibili con le risorse disponibili nel bilancio del Comune. Altro obiettivo importante che ci poniamo nel 2012 è quello di cercare di risolvere i problemi causati dalle nostre fognature durante i temporali in alcune zone del centro storico. Da incontri informali AOB2 sarebbe disposta a sviluppare la parte progettuale ed ad eseguire le opere eventualmente previste utilizzando come finanziamento il credito che il Comune vanta nei confronti di Cogeme. Questo ultimo tema andrà approfondito in seguito, per cui vi aggiornerò estesamente nel prossimo numero del periodico. Buon Anno a tutti.

“ADOTTA UN'AIUOLA”

Sei un privato esperto di giardinaggio, hai il pollice verde e la passione per l'arredo urbano? Allora prenditi cura di uno spazio verde nel Comune di Castrezzato… Per informazioni rivolgersi all'Ufficio Tecnico


B

Relazione dell’assessore al Bilancio

G

entili lettrici e lettori che ci seguite dalle pagine di questo nostro “giornale”, prima di esporvi la situazione del Bilancio del nostro Comune non posso evitare un breve cenno al periodo particolarmente difficile e delicato che sta attraversando l’Italia. Il Bilancio Comunale infatti riflette inevitabilmente le manovre finanziarie che, in particolare durante l’estate scorsa , sono state emesse a raffica nel tentativo di arginare il debito pubblico, debito che si è accumulato dopo lunghi anni di una gestione politica finanziaria molto disordinata. La Comunità Europea della quale facciamo parte ha ritenuto che le misure adottate per il risanamento delle nostre finanze fossero inconsistenti, quindi il Governo votato democraticamente dagli Italiani ha lasciato il posto ad un Governo tecnico che ha predisposto un inasprimento della pressione fiscale con grave danno ai cittadini onesti che già pagano e che pagheranno sempre di più. Facendo seguito a quest’ ultima manovra, le pubbliche amministrazioni, già soggette al patto di stabilità, si vedranno diminuire ulteriormente i trasferimenti dallo Stato, compromettendo lo svolgimento dei Servizi. Quindi, in assenza della completa attuazione del federalismo fiscale, questo significa che dovremo ridurre il più possibile le spese per non aumentare ulteriormente le tasse. Ritengo che la virtuosità di un Bilancio programmato dall’Amministrazione Comunale non si misuri solo dalla capacità di far quadrare i conti, nel rispetto del Patto di Stabilità interno, ma orientando le risorse per progetti rivolti principalmente ai bisogni dei cittadini. Ho dichiarato più volte, sia dalle pagine di questo giornale che in Consiglio Comunale, quanto il patto di stabilità ingessi il Bilancio, determinando vincoli per ogni investimento; confido che l’attuazione del federalismo fiscale ci porti ad un “patto di stabilità Regionale”, più

vicino alle esigenze del proprio territorio con una vera funzione economica- sociale. Qualche spiraglio cominciamo ad intravederlo, come ho esposto nel corso dell’ultimo Consiglio, nell’attuazione del Patto territoriale: la Regione Lombardia autorizza il nostro Comune, essendo virtuoso, a migliorare l’obiettivo del Patto di Stabilità per un importo di Euro 17.000,00 che verrà utilizzato per spese in conto capitale. Dalle ultime variazioni di Bilancio in fase di assestamento, risulta che abbiamo avuto maggiori entrate in parte corrente così suddivise: – imposta comunale immobili, imposta sulla pubblicità e per le sanzioni violazione del codice della strada, che sono compensate da maggiori spese per la riscossione tributi e gestione servizio pubblicità, per prestazioni ed acquisti per la viabilità. – maggiore uscita per garantire i Servizi sociali (Euro15.550), in particolare il Servizio di assistenza domiciliare e per l’educazione domiciliare rivolta ai bambini in difficoltà; abbiamo messo a disposizione voucher per un valore di Euro 4.000 per finanziare un progetto del Comune finalizzato all’impiego lavoratori, come misura anticrisi, in cambio di prestazioni di Servizi. L’amministrazione stava predisponendo l’iter per l’istituzione del consiglio tributario, nel rispetto della legge contro l’evasione fiscale e in attuazione alle disposizione della manovra economica 78 del 2010 del ministro Tremonti, eliminato però in queste settimane dalla nuova Manovra del Governo tecnico. Dopo queste notizie non proprio rosee, cerchiamo d’intravedere qualche spiraglio di positività, consapevoli di aver adempiuto ai nostri doveri nell’approvare un bilancio virtuoso in vista di un difficile 2012. Auguro a tutti delle serene festività e un Nuovo Anno pieno di speranza.

Gabriella Parma Assessore al Bilancio

Castrezzato in Comune

9


C

Relazione assessorato Istruzione e Cultura

G

Mariapaola Bergomi Ass. Istruzione e Cultura

Castrezzato in Comune

10

razie alla gestione virtuosa del bilancio 2011 anche per quest’anno il Comune di Castrezzato ha rispettato l’incubo contabile che va sotto il nome di Patto di Stabilità; purtroppo, con il peggioramento della situazione economico-finanziaria della penisola, le speranze di una sua revisione si sono fatte più che mai remote, e con esse l’obiettivo di rilancio della spesa locale a breve termine. Tradotto in termini pratici, anche nel 2012 il Comune dovrà vedersela con le strette maglie del Patto e in aggiunta si vedrà ridotti ulteriormente i trasferimenti dallo Stato. Per uniformarmi al generale clima di austerity dunque eviterò le mie consuete divagazioni per rimanere saldamente con i piedi per terra… Perciò eccoci ancora qui, piuttosto malridotti ma vivi: nonostante il Bilancio nel suo complesso abbia subito una generale sforbiciata, il mio settore è uno di quelli che certamente risente di più dei ritocchi di spesa. Fortunatamente il mio lavoro è sostenuto dal Sindaco e da tutta la Giunta che si è dimostrata in questi anni oltremodo sensibile alle tematiche scolastiche e culturali; per questa ragione ho potuto aumentare, in fase di approvazione del Piano di Diritto allo Studio 2011/2012, l’importo complessivo per i progetti formativi dell’Istituto Comprensivo per un totale di circa 17.000 Euro rispetto all’anno precedente, e ho potuto inoltre garantire un contributo consistente per il sostegno alle rette all’Asilo Tito Speri. Ringrazio le insegnanti di tutte le nostre realtà scolastiche, che hanno collaborato con me in diverse occasioni per la buona riuscita di iniziative rivolte ai nostri piccoli concittadini. In particolare voglio ringraziare gli alunni di seconda e terza elementare

per aver partecipato entusiasticamente allo spettacolo di Natale del Teatro Telaio, la compagnia che grazie alla collaborazione dell’Oratorio potrà tornare a trovarci anche in marzo. Buone notizie anche sul fronte dell’educazione ambientale: a gennaio riceverò comunicazione in merito al finanziamento per il Progetto “Acqua in bocca” che potrà coinvolgere alcune sezioni della Primaria. In merito alla proposta giunta dal Dirigente scolastico, riguardante la bozza per un Patto educativo territoriale – che colleghi dunque non solo la scuola, gli alunni e i genitori, ma anche le agenzie del territorio – voglio rimarcare il mio interesse a partecipare all’iniziativa e a sostenere il progetto. Pertanto il Comune si rende disponibile a collaborare ad eventuali incontri formativi o a convocare l’apposita commissione CET su indicazione della Scuola. Il 23 dicembre, in una gremita sala consiliare, ho avuto il piacere di premiare 29 alunni eccellenti della nostra comunità: 20 studenti vincitori di una Borsa di Studio e 9 giovani, tra liceali e universitari, destinatari di Premi di Merito. Un augurio e una promessa a tutte le nostre menti più brillanti: l’augurio che continuino nella loro carriera scolastica e lavorativa con dedizione e successo, e la promessa che il Comune continuerà nel suo impegno per garantire Borse consistenti e sponsor per proseguire nell’innovazione dei Premi. Sul tema degli eventi culturali direttamente di nostra pertinenza, annuncio a tutti che il 12 gennaio Castrezzato ospiterà la prima serata di un piccolo Festival dedicato al tema della Memoria (“Fare Memoria: che cosa è stato?”), organizzato dall’Associazione Filosofi lungo l’Oglio per onorare la ricorrenza


della Giornata per la Memoria delle vittime della Shoà. L’Associazione è la stessa che cura l’organizzazione – nella persona della Dott. ssa Francesca Nodari – del Festival dei Filosofi lungo l’Oglio, che ha portato il 22 luglio di quest’estate più di 300 persone in Piazza Pavoni per ascoltare la lezione del Prof. Adriano Fabris. Il 12 gennaio avremo il piacere di ospitare, al Teatro dell’Oratorio Pio XI, lo scrittore e giornalista Gabriele Nissim che parlerà del tema “Il Bene della Memoria”. Durante il mese di dicembre la Sala Tra Terra e Cielo ha ospitato la bella mostra personale di Luciana Gallina (di cui potete ammirare in queste pagine le opere Farfalle apostoline e la serie delle Muse), che ringrazio per la sua simpatia e per aver guidato i ragazzi delle medie in una visita alla sua esposizione, con l’aiuto del Prof. Bergamaschi.

CORONE D’ALLORO A CASTREZZATO Il 23 marzo 2010 Mattia Zammarchi si è laureato in Ingegneria Civile presso l’Università degli Studi di Brescia. Zotti Maria Camilla si è laureata presso l’Università Vita-Salute del San Raffaele di Milano in Medicina e Chirurgia con la votazione di 110/110 e Lode. Il 20 luglio 2011 Daniela Delbono si è laureata in Progettazione Architettonica e Urbana presso la Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano con una tesi dal titolo “Oltre l’orizzonte: uno sguardo sull’infinito con Paolo Bürgi”, la cui parte progettuale sviluppa un progetto paesaggistico di risistemazione dell’area abbandonata dell’Oasi Arcobaleno. Silvia Cortinovis si è laureata il 20 luglio 2011 al Politecnico di Milano in Architettura d’Interni con una votazione di 100/110. Bianca Scaglia si è laureata in Giurisprudenza a pieni voti il 5 ottobre 2011 all’Università degli Studi di Brescia. Coelli Elena si è laureata presso l’Università degli Studi di Brescia in Economia e Gestione Aziendale. Coelli Stefania si è laureata presso il Politecnico di Milano in Ingegneria Biomedica con la votazione di 110/110 e Lode. Laura Sala si è laureata il 23 dicembre 2011 in Direzione Aziendale e General Management alla Facoltà di Economia presso l’Università degli Studi di Brescia. Complimenti vivissimi a tutti i nostri Dottori!

Il 15 dicembre si è svolto invece, per il secondo anno, il Concerto di Natale dei maestri della scuola di musica presso l’Auditorium Cavalli Strumenti musicali, grazie alla sensibilità e alla bravura di Elena Masnaghetti con Davide Bottarelli (pianoforte), Alessandra e Brunella Nova (violino e pianoforte) e Giuseppe Tarolli (chitarra). Ultimo, ma non per importanza, un gradito annuncio per gli oltre duemila utenti della nostra Biblioteca: è di questi giorni la decisione di impegnare una cifra consistente per l’acquisto di climatizzatori che andranno a coprire tutti gli interni della struttura, e che garantiranno così un’estate fresca a tutti i nostri lettori. Come sempre, rimango a disposizione il lunedì mattina e all’indirizzo mail mariapaola.bergomi@comunecastrezzato.it A tutti auguro un Felice 2012.


S

Relazione dell’assessore allo Sport - Tempo Libero Commercio

A

Fausto Dotti Ass. allo Sport Tempo Libero e Commercio

distanza di circa sei mesi dalla mia nomina ad assessore, essendo l’anno in corso giunto quasi al termine, mi appresto a trarre delle considerazioni su quanto fatto. In tempi di difficoltà economica come quello attuale, caratterizzato da significativi tagli alle amministrazioni comunali, con dispiacere ma anche e soprattutto con senso di responsabilità, ho ritenuto doveroso nell’interesse comune acconsentire che i responsabili del bilancio procedessero a una parziale riduzione delle risorse solitamente impiegate per il sostegno allo sport, al tempo libero, e al commercio. Purtroppo è chiaro che “le nozze coi fichi secchi“ non si possono fare, ma raddoppiando l’impegno e facendo di necessità virtù, ho garantito la buona riuscita di numerosi eventi dell’estate ormai scorsa, come la Settimana dei Patroni, il Cinema Sotto le Stelle, l’Oasi A-Live, il Rock in Arena, e di quelli che abbiamo realizzato a Dicembre, senza dimenticare che il tutto è stato possibile anche grazie alle associazioni del territorio e a tutti coloro che con impegno non indifferente hanno contribuito alla realizzazione degli stessi. A tal riguardo vorrei spendere due parole per lodare il lavoro sino a qui svolto da parte dell’associazione “Amici in Piazza”, sempre in prima linea a sostegno delle iniziative; i ragazzi dell’Arena Ski Roller che gestendo con passione l’omonimo parco, hanno contribuito a creare un punto di riferimento ed aggregazione per molti giovani; infine l’associazione “Botteghe in Castrezzato” , ultima nata, che son certo potrà consentire ai nostri commercianti di fare sistema e rendere vivace il nostro centro storico. Dopo il tempo libero ed il commercio, lo sport, che nonostante sia la mia passione da sempre, in questo articolo ho appositamente voluto lasciare per ultimo. Come credo sia noto a molti, nelle scorse settimane il campo da calcio Cossandi è stato oggetto di polemica da parte di una fetta dell’opposizione, la quale consapevolmente – in quanto minoranza – ha strumentalmente interpretato una situazione molto diversa e complessa, alimentando del populismo e null’altro. Quanto è stato scritto è falso, ed appartiene alla pura demagogia. Detto questo, non essendo questo lo spazio più adatto per addentrarsi

in numeri e parametri urbanistici, che tra l’altro non rientrano tra le prerogative del mio ruolo, ma la cui interpretazione errata da parte dell’opposizione può essere facilmente dimostrata, vorrei semplicemente ricordare a quanti si sono improvvisamente presi a cuore il campo Cossandi che il sottoscritto, per l’impegno profuso per molti anni nell’ambito calcistico locale, conosce bene la situazione in cui versa la struttura, tanto bene da ricordare anche gli enormi disagi di atleti e spettatori, dovuti alla situazione di degrado di spogliatoi e bagni, da tempo chiusi in quanto inagibili, per non parlare della copertura degli spalti che giudico fatiscente per non dire altro! In anni di impegno in materia calcistica ho accumulato l’esperienza sufficiente non solo per desiderare una soluzione ottimale, ma anche per giudicare inadeguata quella attuale. Un eventuale restauro di tutte queste situazioni è stato attentamente valutato ed è congruo ritenere che comporterebbe un esborso economico non indifferente, con un risultato che non giustificherebbe tale impegno. Ritengo che la realizzazione di un nuovo impianto sportivo polivalente, su un’unica area alle porte del paese, moderno e che abbia caratteristiche adatte anche a costituire un riferimento aggregativo e ricreativo di giovani e famiglie, sarebbe in grado di avvicinare ancora più cittadini al sano mondo dello sport, in una logica di potenziamento dei servizi che possa dare maggior capacità attrattiva al nostro Comune. Per quanto concerne gli eventi del mese in corso mi limito a fornirvi le date. – 04 Dicembre: Merry Christmas in piazza con l’Associazione “Botteghe in Castrezzato” – 10 Dicembre: Arriva S.Lucia nella p.zza Pavoni, accensione albero e distribuzione di regalini – 18 Dicembre: Festa delle associazioni in p.zza Pavoni con l’associazione “Botteghe in Castrezzato” Confido nella serena collaborazione e nel proficuo impegno di tutti noi. Buon Anno!


2012: ORA E SEMPRE ARENA SKI ROLLER

ROCK IN ARENA è un evento musicale e non solo...

Dal 2008 ROCK IN ARENA offre una giornata dedicata ala voglia di esprimersi. Ogni anno MUSICISTI,SKATERS,WRITERS E ARTISTI si incontrano nell’ampio parco messo adisposizione dall’Arena Ski Roller di Castrezzato e si esibiscono per dar vita ad un’esperienza unica nel suo genere. Rock in Arena è anche evento NO-PROFIT.. .la nostra idea e il nostro obiettivo è sempre quello di donare l’intero ricavato ad associazioni no profit locali. Per questo tutti quelli che partecipano all’evento , oltre agli organizzatori, allo staff, ai musicisti e agli sponsor, sanno che a Rock in Arena ci si diverte, ma prima di tutto si contribuisce ad aiutare associazioni benefiche del territorio, che sono le vere protagoniste della festa.

Con l’avvento del nuovo anno cogliamo l’occasione per ringraziare tutti coloro che hanno collaborato con noi e hanno sostenuto l’Associazione per la riuscita di tutti i progetti finora realizzati: dal nuovo palco costruito a tempo di record questa estate, alla costruzione di due rampe all’interno dello skatepark, fino agli eventi in collaborazione con le associazioni castrezzatesi e non solo. Nel 2012 tra novità e volti nuovi vi sarà l’ampliamento dello skatepark con la definitiva inaugurazione, eventi all’insegna della bomboletta spray con i nostri amici writers e molto altro.

Nelle passate edizioni abbiamo condiviso Rock in Arena con l’Operazione Mato Grosso ed Emergency (vedi link): http://operazionematogrosso.it/ http://www.emergency.it/index.html e abbiamo inoltre devoluto parte del ricavato alla Protezione Civile Paracadutisti di Castelcovati.   ROCK IN ARENA guarda in alto...visto il successo riscontrato nelle passate edizioni, Rock in Arena tenta ogni anno di migliorare cercando di proporre le MIGLIORI BAND locali e qualcosa di sempre nuovo , senza però allontanarsi dalla propria IMPRONTA STREET E ROCK. Il ricavato di quest’anno è stato donato in favore dell’OPERAZIONE MATOGROSSO e una piccola parte all’’ISTITUTO COMPRENSIVO DI CASTREZZATO. Il nostro appello si rivolge a tutti i ragazzi che hanno voglia di sentire buona musica, socializzare e sentirsi utili per delle giuste cause. Se avete voglia di darci una mano in vista dell’organizzazione della prossima edizione scriveteci una mail all’indirizzo: rena.79@ hotmail.it; oppure ci trovate su Facebook (Rock in Arena).


Donne in cammino...

Castrezzato in Comune

14

Domenico Anni da tempo organizza nella palestra di Castrezzato un corso di ginnastica dolce per signore giovani e meno giovani. Due volte alla settimana, il martedì e il giovedì, ci troviamo puntualmente alle ore 15 per eseguire esercizi costituiti da movimenti lenti e graduali che stimolano il sistema muscolare ed aumentano l’elasticità corporea. Durante gli esercizi è fondamentale mantenere una corretta respirazione, seguendo le indicazioni del maestro. A volte ci troviamo alla pista dell’Arena Ski Roller per fare delle camminate a ritmo piuttosto sostenuto che completano i benefici degli esercizi in palestra. Camminare è un’attività piacevole e naturale che consente un contatto diretto con l’ambiente che ci circonda, perciò quest’anno Domenico ha pensato di diversificare i percorsi invitandoci a visitare la collina formatasi sulla ex discarica. Dopo aver ottenuto le relative autorizzazioni, in contatto con la responsabile della gestione Cogeme, ci siamo date appuntamento un lunedì pomeriggio all’entrata del sito dove ci aspettava la dottoressa Giliani, esperta del settore. La discarica, come tutti sanno, ha iniziato il conferimento dei rifiuti nel settembre 1991 e ha terminato gli sversamenti nel dicembre 2003. Durante tutti questi anni è andata formandosi una collinetta che si innalza di circa 33 metri sul piano campagna. All’interno della discarica continua il processo di decomposizione dei rifiuti ad opera dei batteri. Il processo chimico produce gas che bruciando si trasforma in energia elettrica, mentre il percolato viene raccolto e portato in altri siti di smaltimento. Attualmente è in fase di ultimazione il recupero ambientale dell’impianto e la Cogeme si è aggiudicata il premio “La città del verde” per aver attuato un esemplare miglioramento della qualità ambientale. Sul telo che sigilla la discarica sono stati versati diversi metri di terra e piantati migliaia di alberi autoctoni che nell’arco degli anni hanno ricoperto la collina formando una piccola foresta urbana, dove vivono 53 specie di uccelli e vari mammiferi. È un ecosistema perfettamente funzionante e monitorato. Mentre passeggiavamo ascoltando le spiegazioni della Dott.ssa Giliani abbiamo avuto la fortuna di avvistare fugacemente delle lepri, dei fagiani e delle beccacce, per finire con due asini che brucando si sostituivano allo sfalcio metallico!

Sul percorso sono state allestite aree didattiche dove le scolaresche che vengono a visitare il sito possono fermarsi per osservare la flora e la fauna. Percorrere i sentieri di questo insolito polmone verde ci ha permesso di osservare Castrezzato e i paesi limitrofi dall’alto, uno spettacolo davvero inusuale! Ci siamo lasciate con la Dottoressa fissando un appuntamento per l’incontro successivo, quando abbiamo potuto ammirare gli alberi nel tripudio dei colori autunnali mentre i gialli, gli ocra e i marroni delle foglie si accendevano alla luce dei tiepidi raggi. Ci siamo ritrovate perfettamente in questi versi:

Mattino d’autunno Che dolcezza infantile Nella mattinata tranquilla! C’è il sole tra le foglie gialle E i ragni tendono tra i rami Le loro strade di seta (Federico Garcia Lorca)

Il Gruppo Donne in Cammino


S

Relazione Servizi Sociali e Sicurezza

C

on questo breve articolo voglio presentarmi ai nostri elettori e a tutti i cittadini, in quanto dall’estate 2011 ho assunto l’incarico di nuovo Assessore per la Sicurezza e i Servizi alla Persona. Mi chiamo Eugenio Paganotti, ho 51 anni, sono sposato e ho due figlie e lavoro dall’età di 18 anni. Prima di questa esperienza non mi sono mai occupato direttamente di tematiche socio-assistenziali, pur avendo collaborato direttamente con la Giunta dall’inizio del nostro mandato elettorale, in particolare con l’Assessorato ai Lavori Pubblici.Le risorse sono sempre meno e le incombenze sempre di più, quindi tutti noi ci attiviamo, quando è necessario, per affiancare i dipendenti del Comune nei lavori più diversi. Per prima cosa, segnalo che a gennaio andremo ad approvare in Consiglio il nuovo Piano Socio-Assistenziale, che ha durata biennale. Il Piano 2012 avrà alcuni punti di contatto e continuità col precedente, ma anche alcune novità. Ringrazio in particolare l’assistente sociale Dott.ssa Laura Gatti che mi ha affiancato nella stesura del documento, soprattutto dal punto di vista normativo, e la responsabile del settore Sig.ra Patrizia Fettolini. A dicembre

abbiamo provveduto di concerto a destinare 4.000 Euro in voucher a residenti che hanno perso il lavoro, che presteranno quindi lavoro occasionale, e attendiamo i voucher dalla Provincia, che anche nel 2012 saranno destinati ai cassaintegrati. “Per ogni informazione in merito ai voucher e ad altre forme di collaborazione rivolgersi direttamente a me, all’assistente sociale o all’ufficio segreteria e protocollo”. Di recente ho contribuito all’organizzazione del Capodanno 2012 all’Autodromo e ho seguito lo svolgimento della Festa delle Associazioni, con il contributo dei Commercianti per le festività natalizie; la festa si è tenuta con successo il 18 dicembre in Piazza Pavoni. Stiamo definendo l’iter per l’apertura della sede della Caritas nel nostro Comune. La Caritas è incaricata di distribuire pacchi alimentari a nuclei familiari in gravi e documentate difficoltà: il Comune avrà l’incarico di conservare gli alimenti in buono stato e di provvedere a fornire ai volontari i criteri economici degli aventi diritto al contributo alimentare.

Paganotti Eugenio Assessore Servizi Sociali e Sicurezza

Auguro a tutti un Felice 2012.

i

Info

Si comunica che dal 30 dicembre la Dott.ssa Federica Gottardi prenderà il posto del Dott. Fabrizio Bordiga, il quale si trasferisce per nuovo incarico al Reparto di Patologia Neonatale all’Ospedale di Desenzano d/G, come Pediatra al Consultorio. L’Amministrazione ringrazia di cuore il Dott. Bordiga per la sua sensibilità e competenza.

Castrezzato in Comune

15


B Biblioteca, come non condividere un successo crescente?

L’ impressione è che sia ormai da un po’ che la biblioteca non si faceva sentire sul periodico comunale, per certi versi come bibliotecario ho sempre l’impressione e il timore che un articolo sembri un’autocelebrazione quando si parla del successo del servizio, ma più semplicemente qui si sta parlando di voi, utenti e cittadini di Castrezzato. Il bibliotecario e l’amministrazione, nel nostro caso rappresentata dall’assessore alla cultura e pubblica istruzione Bergomi Mariapaola, vogliono ringraziare tutti voi per qualcosa che si è rivelato strepitoso quest’anno, non solo il crescente successo del servizio si è riconfermato come ogni anno, ma questa volta ci ha realmente stupiti, volete un po’ di numeri? Anno Prestiti Locali Prestiti Interbibliotecari Da altre biblioteche Verso altre biblioteche 2004 3020 708 538 2005 3411 987 621 2006 3678 912 696 2007 4204 1173 865 2008 4450 1496 1051 2009 4488 1397 1043 2010 5247 1560 1232 2011 5975 2006 1440 *Dato ancora in elaborazione

16

608 671 637 844 908 984 1002 *

Il numero dei prestiti in una biblioteca non è forse tutto, non è forse il segnale principale di quello che è un servizio, ma sicuramente partecipa nel darci un’indicazione importante riguardo la percezione del servizio sul territorio, e soprattutto è il dato più evidente che ci dimostra il gradimento di ciò che viene offerto. Sono buoni numeri, soprattutto se si confrontano i primi due dati, che sono gli effettivi prestiti consegnati ai nostri utenti, siano essi provenienti da altre biblioteche, siano essi prestiti locali, cioè presi fisicamente dagli scaffali di Castrezzato. Il numero degli Iscritti rappresenta gli utenti attivi, cioè gli iscritti che durante l’anno hanno preso a prestito almeno un libro, in realtà il numero degli utenti totali sarebbe oltre i 2200, quindi ancora una volta un dato positivo che evidenzia un aumento sulla frequentazione del servizio. Le notizie e le sorprese non son finite qui, negli anni sono emerse alcune richieste, tramite i questionari di soddisfazione dell’utente consegnati in biblioteca, una su tutte la possibilità di avere un ambiente rinfrescato in estate. Le segnalazioni erano molte e sempre più insistenti, in estate la struttura raggiungeva anche temperature vicine ai 40 gradi, sicuramente non consona alla lettura e allo studio di quegli avventori che cercavano un po’ di tranquillità, o semplicemente di chi voleva leggersi in tutta tranquillità i quotidiani. Possiamo annunciare con certezza che l’estate 2012 sarà un’estate fresca, e non mi riferisco alle condizioni meteorologiche, in realtà si è scelto di installare un’impianto di condizionamento in tutta la biblioteca, forse a quel punto ci sarà qualcuno che addirittura vorrà…… fermarsi per la notte da noi. Sempre dalle segnalazioni degli utenti, si raccoglieva una certa insoddisfazione riguardante l’orario di apertura del mattino, molti, soprattutto studenti, lamentavano che due ore fossero troppo poche per poter iniziare a studiare, ebbene, ecco anche un aumento dell’orario di servizio, da gennaio 2012 la biblioteca sarà aperta secondo il seguente orario:

Castrezzato in Comune

Iscritti

GIORNI MATTINO LUNEDI MARTEDI 09.30 – 12.30 MERCOLEDI 09.30 – 12.30 GIOVEDI 09.30 – 12.30 VENERDI SABATO

POMERIGGIO 14.30 14.30 14.30 14.30 14.30

– – – – –

18.30 18.30 18.30 18.30 18.30

Desiderate un’altra buona notizia? Eccola pronta anche se sotto l’albero ormai tutti i pacchetti son stati scartati: in collaborazione con la provincia e il sistema bibliotecario Sud Ovest Bresciano, in tempi brevi avremo occasione di offrirvi un ottimo servizio di internet WI-FI, infatti dopo l’installazione chi si recherà in biblioteca col proprio portatile potrà gratuitamente usufruire del suddetto servizio internet. Altre notizie inerenti la biblioteca sono il rifacimento della facciata frontale dell’edificio e, in collaborazione con la provincia, l’attivazione del servizio MediaLibrary Online. Con esso qualunque utente lo desideri potrà gratuitamente accedere ad innumerevoli servizi multimediali come la consultazione di riviste e quotidiani sia italiani che esteri, scaricare musica, filmati, e-book e audiolibri, tutto questo chiedendo l’abilitazione in biblioteca. Come di consueto, anche quest’anno una lettura drammatizzata eseguita in biblioteca a Castrezzato sarà inserita nel calendario della rassegna “Un libro per piacere”, organizzata dal Sistema Bibliotecario Sud Ovest Bresciano. Nel corso dell’anno non mancheranno collaborazioni con le scuole per attività di promozione alla lettura. Che dire a questo punto……buona lettura a tutti, buon anno e ancora grazie a tutti gli utenti… Andrea Ruzzenenti


Alla Casa di Riposo Maggi il rinnovamento continua Tra gli ultimi interventi realizzati dall’Amministrazione della nostra Casa di Riposo c’è la sostituzione delle ante della facciata di Via Marconi, oltre che di alcune tra le più vecchie nella parte interna del cortile. Questo intervento si è reso necessario a causa dello stato piuttosto precario e poco sicuro dei vecchi infissi, che abbiamo quindi sostituito con degli infissi che si caratterizzano per la loro qualità, la loro durata e le zero spese di manutenzione. Naturalmente si è trattato di un intervento impegnativo anche dal punto di vista finanziario;

la sua realizzazione è stata possibile per intero grazie al contributo della famiglia Zanetti Giuseppe di Castrezzato, che ringraziamo perché ci ha dato l’opportunità di concretizzare questa opera assolutamente necessaria. Anche questo dunque è un altro tassello che si aggiunge al lavoro che questa Amministrazione ha svolto durante il suo mandato, e che intende ancora svolgere, perché in Casa di Riposo restano ancora molte cose da fare! Sicuramente dobbiamo puntare a migliorare la qualità del servizio offerto ai nostri ospiti, lavorando sula coesione e la professionalità dei medici e di tutti i dipendenti presenti nella struttura, favorendo la formazione e l’acquisizione di nuove conoscenze; al tempo stesso dobbiamo pensare alla nostra Rsa come ad una struttura in movimento dentro i cambiamenti che procedono nel settore socio-assistenziale e quindi porci l’obiettivo di governarli, convinti che è solo in questo modo che si danno risposte adeguate ai nuovi bisogni che provengono dal territorio e dal sociale. Non può quindi venir meno l’aspetto progettuale che si colloca all’interno di un percorso che mira all’integrazione, con noi come punto di riferimento, di altri servizi sociali quali potrebbero essere dei minialloggi protetti per anziani, insieme ad interventi mirati a domicilio a sostegno di anziani soli e quindi bisognosi di attenzione specifica. Crediamo che da questo punto di vista vada meglio valorizzato il concetto di solidarietà sociale sollecitando le molteplici sensibilità che sempre ci hanno dato un mano e sostenuto in questi anni. Ringraziamo tutti, la cittadinanza, i nostri volontari, i nostri professionisti e i nostri operatori, augurando a tutti Buone Feste e un Felice Anno Nuovo. Il Presidente GiovanBattista Lupatini

i

Info

Castrezzato in Comune

17


E

Dopo l’iniziativa sulla Guida sicura…

“Premiare l’eccellenza” ovvero studiare... conviene! Non credere mai ai luoghi comuni

Prof.ssa Tiziana Pasini Docente referente provinciale dell’Educazione Stradale

Castrezzato in Comune

18

Nelle mente di qualcuno, soprattutto con i capelli grigi, i compagni bravi a scuola erano spesso i meno simpatici, i “secchioni”, le “saponette”…Chi vi scrive, che di quella categoria purtroppo non ha mai fatto parte, ha potuto vedere con i suoi occhi quanto questo luogo comune sia incredibilmente falso. L’occasione si è presentata l’8 novembre, ma la sua storia comincia qualche mese prima, in un’assolata giornata di luglio quando, ad una scrivania della concessionaria Nanni Nember di Brescia, ancora una volta l’interesse collettivo è stato la bussola che ha indicato la strada giusta. Da un lato i rappresentanti della concessionaria mettevano a disposizione della scuola bresciana risorse ingenti per la realizzazione di corsi di guida sicura all’Autodromo di Franciacorta “Daniel Bonara”, dall’altro chi vi scrive desiderava che esse colpissero nel segno, riuscissero cioè ad agire con un effetto moltiplicatore perché i partecipanti si facessero a loro volta portavoce dell’importanza di questo messaggio. Come scegliere i testimonial perfetti per l’iniziativa? Non ricordo a chi sia venuto per primo l’idea di premiare i ragazzi che nel corso degli ultimi anni scolastici si erano maggiormente impegnati e avevano raggiunto i risultati più brillanti, trovando anche il tempo di ottenere la tanto agognata patente, ma l’idea è stata ottima… Così è nato “Premiare l’eccellenza”, un concorso intorno al quale si sono raccolte le convinte adesioni dell’Assessorato alla Pubblica Istruzione della Provincia, dell’Automobile Club di Brescia e del Servizio 118, insieme a quella di padroni di casa, cioè l’Autodromo di Franciacorta insieme al suo Centro di Guida Sicura. Nessuno di noi avrebbe scommesso un centesimo sui numeri dell’iniziativa, ma i risultati sono stati eccezionali: 323 alunni iscritti, di 13 istituti superiori, con un passato scolastico di alto livello rispetto alla media dei voti negli ultimi due anni, mostrando che il sottotitolo del nostro

articolo ha davvero un senso. Dunque, nessuna falsa modestia nel mostrarsi come “bravi a scuola”, perché l’impegno paga! Così, nel giorno scelto, in due turni, 100 nostri ragazzi si sono messi alla prova, sotto l’abile guida degli Istruttori dell’Autodromo, i professionisti più idonei all’insegnamento, per cimentarsi con: corretta posizione di guida, slalom tra i birilli posti a velocità e distanza differenziate, frenata di emergenza sul fondo bagnato con o senza ABS, frenata di emergenza con evitamento ostacolo, controllo di sbandata. Ettore Bonara, vista l’entusiastica partecipazione, ha deciso, con il suo consueto spirito di attenzione rivolto alla sicurezza, di offrire un altro turno di 100 corsi di guida ad almeno una parte dei cento studenti esclusi dalla tornata di novembre. È così, con tanta riconoscenza per il Sig. Bonara e grande soddisfazione per il lavoro svolto quotidianamente sul tema dell’educazione stradale nelle scuole bresciane, che la nostra iniziativa è divenuta celebre in ambito nazionale e non solo, divenendo un esempio per altre realtà. Il Sindaco mi scuserà se prendo a prestito da lei una frase che pronunciò durante un nostro colloquio telefonico: “se quanto facciamo tutti insieme, nel nostro piccolo, servisse a salvare anche solo una vita o ad evitare che un incidente si traduca in una grave disabilità, sarei già contenta!” Ecco, Signora Lupatini, mi permetta di smentirla: non è mai poca cosa l’impresa di chi, come l’Amministrazione da lei guidata, si mette in gioco su questo tema. So che l’iniziativa da me ora raccontata rientra in una rosa di altre che hanno come protagonista il Comune di Castrezzato, e proprio per questo non posso che ringraziarvi ad auspicare che tanti altri, oltre a quelli che già convintamente lo fanno, imitino le vostre scelte. Con amicizia e ammirazione. Prof.ssa Tiziana Pasini


Il C.O.S.P. dà l’addio a Michele Fogliata Lo scorso settembre, a causa di un tragico incidente, è venuto a mancare il volontario del C.O.S.P di Castrezzato Michele Fogliata, che prestava servizio nel settore sociale. L’associazione lo vuole ricordare non solo come amico ma anche come una persona sempre disponibile verso i bisogni del prossimo, pronto a dare una mano quando serviva. Il servizio di trasporto anziani e malati, svolto da Michele in questi anni, è stato un contributo prezioso per la nostra comunità e l’esempio di come, anche negli anni della pensione, si può continuare ad essere attivi e utili all’intera collettività. La sua improvvisa scomparsa ha lasciato un grande vuoto nell’associazione e in tutti i volontari che lo conoscevano e lo stimavano. Grazie Michele per il tuo impegno sincero e per essere stato testimone dei valori di solidarietà e cooperazione su cui poggia la nostra comunità. C.O.S.P. Castrezzato

Grazie Benedetto: l’amministrazione si unisce alla famiglia e all’AIDO Anche l’Amministrazione comunale di Castrezzato manifesta la sua vicinanza ai familiari e ai componenti del gruppo AIDO, salutando l’amico Benedetto Botticini che ha terminato il suo cammino terreno. L’Amministrazione sente oggi anche il dovere di esprimere il suo “grazie” per la testimonianza civica di questo nostro concittadino che 14 anni fa ha assunto l’incarico di Presidente. Da allora è diventato punto di riferimento saldo di questa importante associazione di volontariato, impegnata al servizio del diritto alla salute, alla sopravvivenza e alla qualità della vita del malato, in un’ideale fratellanza tra chi se ne va e chi rimane con noi. Benedetto ha esercitato questa responsabilità con dedizione, ha vissuto fino in fondo questo senso di appartenenza credendo nel valore del dono, che costituisce non solo un atto d’amore ma anche di civiltà. La sua semplicità nel porsi verso le istituzioni e gli altri gruppi di volontariato e inoltre la sua umanità – che gli faceva riconoscere il valore dei suoi più stretti collaboratori – rafforzano la sua testimonianza e la rendono significativa per Castrezzato, che oggi riconoscente la raccoglie. Il suo esempio, e l’esempio di quelli come lui, sono come una fiaccola che non si spegne e che (usando un’immagine a lui cara), come nella marcia della solidarietà, passa nelle nostre strade e continua ad essere segno di speranza concreta in favore della vita. Per l’assiduo impegno e per il lavoro svolto, la comunità di Castrezzato esprime il suo più sincero “Grazie, Presidente!”.

i

Info


PROVERBI BRESCIANI Chi tè dè cönt la so pél, èl tè dè cönt en gran castél (Chi bada alla propria salute, conserva un castello) Per la mama i so pötei, a sé j-é a bròcc, j-é sémper bèi (Per la mamma i propri bambini, anche se sono brutti, sono comunque belli) Se ta set ‘n döbe, dà miga consèi (Se hai dei dubbi, non dare consigli) Scarpa gròssa, cervél fi (Scarpa grossa, cervello fino)

Notiziario Comune Castrezzato - Gennaio 2012  

Notiziario del comune di Castrezzato - Gennaio 2012

Advertisement