Page 1


da un’idea di Sergio Pausig 15 luglio - 4 settembre 2011 galleria regionale d’arte contemporanea luigi spazzapan palazzo torriani via marziano ciotti 51 gradisca d’isonzo go t + 39 0481 960816 galleria.spazzapan@provincia.gorizia.it direzione della mostra Annalia Delneri a cura di Francesca Agostinelli grafica graphistudio gian carlo venuto impaginazione www.gio-lunazzi.com fotolito mauro bruno agf stampa Poligrafiche San Marco crediti fotografici gianni benedetti allestimento marco nardone gian carlo venuto coordinamento sonia squillaci con il contributo di


SaraAlvarez DavideAntolini EmanuelaBiancuzzi PilarBlat TanoBrancato EdiCarrer CristianoCeroni MaurizioCosua MichelaDel Degan ManuelFanni Canelles AnnalisaGaudio RosarioGenovese MiquelGuillem SergioInglese LucioLanza GiuseppeMaiorana EnNico AntoninoPalminteri MonicaPassalenti SergioPausig MichelangeloPenso DominiquePinchi AntonioRecca ManoloSĂ ez AntonioSantacroce JanoSicura StefaniaSotti FulviaSpizzo SoniaSquillaci LuiginaTusini Gian CarloVenuto CarloVidoni AngelaWeyersberg


esposizioni Taccuini del Mediterraneo

2011 Galleria Spazzapan, Gradisca d’Isonzo (Go) 2011 Ex Monastero del Ritiro Siracusa, Aresfilm& Mediafestival

6

2010 Museo dei Viaggiatori di Palazzolo Acreide 2010 GAN “Galleria d’Arte Contemporanea Noto (Sr) 2010 Chiesa di San Lorenzo, San Vito al Tagliamento (Pn) 2010 Galleria Carevolta Valencia, Conferenza Università Politecnica de Valencia, Spagna 2010 Galleria d’Arte Contemporanea Vizzini 2010 Museo Civico Castel Ursino Catania, 2009 Spazio Cannatella Palermo 2009 Museo d’Arte Contemporanea-Gibellina

foto carlo sclauzero


indice

19Maurizio Cosua

32Michelangelo Penso

20Michela Del Degan

33Dominique Pinchi

21Manuel Fanni Canelles

34Antonio Recca

22Annalisa Gaudio

35Manolo SĂ ez

23Rosario Genovese

36Antonio Santacroce

24Miquel Guillem

37Jano Sicura

12Sara Alvarez

25Sergio Inglese

38Stefania Sotti

13Davide Antolini

26Lucio Lanza

39Fulvia Spizzo

14Emanuela Biancuzzi

27Giuseppe Maiorana

40Sonia Squillaci

15Pilar Blat

28En Nico

41Luigina Tusini

16Tano Brancato

29Antonino Palminteri

42Gian Carlo Venuto

17Edi Carrer

30Monica Passalenti

43Carlo Vidoni

18Cristiano Ceroni

31Sergio Pausig

44Angela Weyersberg

introduzione di 8Annalia Delneri 9Sergio Pausig 10Ornella Fazzina 11Francesca Agostinelli

7


introduzione di AnnaliaDelneri

8

Un viaggio iniziato in Sicilia nel 2009 e che, tappa dopo tappa, ora approda alla Galleria Spazzapan dove per qualche tempo racconterà con immagini e parole la suggestione degli orizzonti mediterranei. Racchiusi in teche dipinte in varie tonalità di blu, cangianti come il colore del mare, oltre cento taccuini di trentatre autori diversi fermano i momenti di un viaggio reale o immaginario. Ne emerge la carica contemplativa di chi guarda al mare dei tre continenti udendo l’eco di storie lontane, subendo il fascino del mito, avvertendo le profonde diversità di quanti abitano sulle sue rive: tragedie e speranze che, come luci ed ombre, intonano l’anima di chi si immerge nella vita. Un percorso sfaccettato dove profondi fondali diventano un Pianeta mare o mutano nei Giardini interiori, mentre il Viaggio si trasforma in Visita e Sogno, oppure viene registrato come il Viaggio del Santo Taumaturgo. La forma dell’acqua si confronta con la Morfologia di un ciottolo di mare, i nomi di luoghi dialogano con quelli degli eroi mitologici, le visioni dei Giardini di Palermo si accompagnano a quelle dei Jardines del Turia Valencia. Evocazioni simboliche, paesaggi interiori, immagini di un Altro Mediterraneo, raccontano la storia di un viaggio che ad ogni tappa si arricchisce di nuovi episodi e che, giunto a Gradisca d’Isonzo, attende il contributo degli artisti che partecipano alla vita della Galleria Spazzapan.


SergioPausig

“TACCUINI DEL MEDITERRANEO” Taccuini da viaggio tra: architettura/artivisive/fotografia/musica/poesia. Il “Mediterraneo” è stato, certamente, un tema tanto caro ad artisti, intellettuali e storici. Fu fonte di entusiastica ispirazione dello storico Fernand Braudel, che nel saggio dedicato ne ha raccontato la nascita e le evoluzioni avvenute con gli scambi commerciali, culturali e relazionali. Un Mediterraneo che non è solo mare o confine, ma diviene incrocio e punto di riflessione tra l’arte e l’architettura, tra la musica e la poesia, tra la tradizione e la sperimentazione, attraversando trasversalmente linguaggi e culture. La particolarità di questo evento risiede nel fatto che l’esposizione si muove contemporaneamente su due livelli, uno quello prettamente espositivo ospitato nelle varie città che di volta in volta si arricchiscono dei contributi degli artisti del luogo, l’altro viaggia on-line aggiornandosi continuamente dei vari apporti dati. Artisti, poeti, musicisti, architetti, fotografi e scrittori si interrogano sulla possibilità di creare una nuova liaison tra le varie espressioni artistiche e di cercare dinamiche altre in questo Mediterraneo che cambia, si evolve e che si rigenera sempre di nuove forze arcane e ancestrali. La Collezione “Taccuini del Mediterraneo” è costituita da un centinaio di Taccuini Moleskinepocket (9 x 14 cm). Le opere-taccuino, elaborate attraverso i differenti linguaggi artistici, sono “racchiuse” dentro teche dipinte con le diverse tonalità del blu ed invitano il visitatore a scrutare da queste piccole finestrelle le diverse interpretazioni del tema.

9


OrnellaFazzina

10

Il ruolo del Mediterraneo, crocevia culturale di innumerevoli accadimenti, è stato nelle varie epoche testimone di radicali cambiamenti che negli ultimi secoli ha comportato l’avvicinamento di popoli e culture. In alcuni periodi della storia il Mediterraneo ha perso la sua centralità e nell’età dell’Atlantico esso era già stato relegato ad una funzione secondaria, ma come ci ricorda Fernand Braudel “essere stati è una condizione per essere”. La sua ricchezza è dovuta alle numerose culture che, incontrandosi e mescolandosi nel bacino mediterraneo, hanno fatto sì che si evolvesse nella dimensione attuale dalla quale ci si aspetta la capacità di accettare il diverso e di guardare oltre i conflitti, in una logica di incontro e di scambio che appartiene ad un mare che agisce da fattore di unione e non di separazione, mettendo in comunicazione popoli, culture, lingue e religioni. Come ben ci ricorda Francesco Renda, anche la situazione geopolitica della Sicilia, dopo il 1989, ha avuto dei mutamenti che hanno annullato la divisione del mondo in due blocchi ed ha visto la partecipazione della Comunità Europea sempre più attiva, rendendo la Sicilia non più solo regione italiana ma europea che le consente una maggiore libertà nel superare diverse frontiere. Entrando a far parte di una vasta dimensione legata alla storia comunitaria europea, anche la sua mediterraneità acquista maggior rilievo, essendo come si sa la geografia componente determinante della storia. In questa nuova mappa che ridisegna i confini di un Mediterraneo che non viene più inteso come area geografica di importanza strategica militare ma viene configurato come area che lega affari economici e politici per la stabilità internazionale con i paesi delle sponde africane, mediorientali e balcaniche, la Sicilia diventa ponte di comunicazione tra popoli e stati, centro di interessi a vari livelli di portata decisiva per il mondo intero. La civiltà isolana riassume tutti i lasciti che le civiltà mediterranee vi hanno accumulato dal tempo dei Sicani fini ai nostri giorni, che la rende disomogenea e per questo difficilmente classificabile, in un continuum della storia che è sinonimo di diversità e molteplicità. È un dato di fatto che la storia religiosa ha trovato nutrimento nell’area del Mediterraneo, luogo dove sono nati i tre grandi monoteismi, l’ebraico, il cristiano, l’islamico e proprio la Sicilia è stata terra che si è arricchita delle tre civiltà, pur contrassegnata da profondi contrasti. Da questa angolazione viene presentata la prestigiosa mostra “Taccuini del Mediterraneo” la quale, grazie ai diversi apporti che toccano i vari ambiti disciplinari, evoca segni, suoni e colori che contribuiscono a fare del Mare Nostrum un nuovo crocevia di esperienze artistiche che nel dialogo e nel rispetto dell’altro ridisegnano il suo presente e il suo futuro.


FrancescaAgostinelli

Trentatre artisti guardano il mare, il “Mare Nostrum”, come gli antichi chiamavano il Mediterraneo, indicando nel nome non solo un’entità, ma un’appartenenza ampia, condivisa, di matrice certo geografica, economica o politica, ma nella sua sostanza autenticamente culturale. Il loro sguardo indaga l’oggettività minuta quanto il mistero profondo, per arrestarsi sulle pagine di taccuini da viaggio, di “Carnet de poches” che inseriscono la libertà di ciascuno in una storia precisa. Che dai tour settecenteschi passa per Canaletto, Delacroix, Le Corbusier, Chatwin e giunge all’oggi seguendo itinerari ed esplorazioni individuali, comunque tese, nell’affermazione del personale punto di vista, all’attenzione, all’ascolto, alla disponibilità. Gli artisti sulle pagine dei Carnet de poches offrono ipotesi diverse nate dal viaggio sul, verso, contro, attorno a un Mediterraneo dai mille volti, così da suggerire attraverso un centinaio di opere-taccuino la complessità di una storia, di un rapporto, di un’esperienza e di una bellezza variamente interpretata e in continuo cambiamento. La riflessione creativa che si sviluppa attorno al Mare, è parte di un progetto aperto, estensibile, partito dalla Sicilia e giunto in Friuli per invitare gli artisti a guardare, fuori dallo stereotipo, una condizione geografica intesa come topos di ogni Odissea e di ogni Argonautica, luogo di scambio e condivisione, di emozione, incontro e cultura, di ipotesi, di futuro. Il progetto “Taccuini del Mediterraneo”, come intitola l’iniziativa, ha i confini labili, malfermi come la marea, come la battigia, come la spuma del mare e attende altri contributi per offrire un work in progress che trova sul web ulteriore ampliamento, estensione, possibilità. A Gradisca D’Isonzo, nella Galleria Spazzapan, l’esposizione consiste in una molteplicità di sguardi rinchiusi in teche blu, il “color di lontananza” scriveva Gozzano, “il colore dell’approfondimento” diceva Kandinskij riferendosi a vastità interiori inconoscibili e misteriose. E nelle teche blu, su un comune supporto costituito dalla moleskinepoket, gli artisti offrono opere in cui appuntano a carboncino, matita, pastello e biro; incollano fiori e brani fotografici, scattano, dipingono, tagliano perforano, suturano, bruciano, incollano, facendo del taccuino parte viva del racconto. Nelle teche possiamo attraversare sogni e avventure, speranze e tragedie; possiamo stupirci, innamorarci, emozionarci, oppure incontrare santi ed eroi quanto conchiglie e fiori, profumi, miti, sapori e ogni sorta di dolore e meraviglia. Nasce un panorama composito, parte di una complessità che restituisce profondità e volo in un immaginario senza confini, così da trasformare lo stupore di ogni Carnet de poches in Carnet de vie. Ciascun artista pare confondersi in un blu che lo porta a fare tutt’uno con il mare, con il cielo, con i gabbiani, le conchiglie, i sassi, le sabbie e con il sole. Senza scordare la responsabilità di essere parte e voce di questo Mediterraneo crocevia, solcato senza segni da una contemporaneità che è storia consapevole e destino inafferrabile del mondo.

11


SaraAlvarez Nata a Huesca 1973, vive e lavora a Valencia (España). Docente de la Universitat Politècnica de València. Directora del Máster en animación. salvarez@dib.upv.es www.depdib.upv.es/ver/artista_l3/2/1/16/2/20/3/28/4/91

12

1 Senza titolo


DavideAntolini Nato a Verona nel 1946. Vive e lavora a Verona. Docente di Pittura Accademia di Belle Arti di Verona. fam.antolini@libero.it www.galleriaprivata.it - www.ghelfigallery.com

13

1 Senza titolo 2 Senza titolo 3 Senza titolo


EmanuelaBiancuzzi Nata a Cividale del Friuli (Ud) nel 1970. Vive a Udine e lavora altrove. Artista e illustratrice editoriale insegna materie artistiche in scuole pubbliche e private. manubaubau@email.it

14

1 freedom 2 for all 3 the animals


PilarBlat Nata a Benimamet-Valencia 1957, vive e lavora a Valencia (Espa帽a). Docente del Instituto de Educaci贸n Secundaria. Ausias March de Manises-Valencia. e-mail: blat_pi@hotmail.com

15

1 El jardin interior 2009


TanoBrancato Nato a Floridia 1937 vive e lavora a Catania. Già Docente alla Cattedra di Decorazione presso l’Accademia di Belle Arti di Catania.

16

1 Il viaggio 2 La visita 3 Il sogno


EdiCarrer Nato a Pordenone nel 1974. Vive e lavora a Buja (Ud). edicarrer@libero.it edicarrer.blogspot.com

17

1 Viaggio del Santo Taumaturgo 2 ...e mi dissero sarei stato meglio 3 Oil 4 Armoniamundi 5 Memorie di una foce


CristianoCeroni Nato a Venezia nel luglio del 1970. Vive e lavora a Mestre (VE). cristianoceroni@yahoo.it www.cristianoceroni.net

18

1 Appunti dal Mediterraneo uno 2 Appunti dal Mediterraneo due 3 Appunti dal Mediterraneo tre 4 Appunti dal Mediterraneo quattro 5 Appunti dal Mediterraneo cinque


MaurizioCosua Nato a Ferrara 1943 - Venezia 2009 www.cosua.it/maurizio/

19

1 Geografia uno 2 Geografia due 3 Geografia tre 4 Geografia sei 5 Geografia sette


MichelaDel Degan Nata a Spilimbergo nel 1974. Vive e lavora tra Bologna e Milano. Docente di Discipline Geometriche, Architettura, Arredamento e Scenotecnica presso il Liceo Artistico di Bologna. info@micheladeldegan.com www.micheladeldegan.com

20

1 Pianeta mare 2 Pianeta mare 3 Pianeta mare


ManuelFanni Canelles Manuel Fanni Canelles, nato a Trieste nel 1976. Vive e lavora a Trieste. Regista, formatore teatrale e artista video. m.fannicanelles@igweb.org www.solab.it

21

1 Appunti su L’Annunciata 2 Appunti su La Pietà 3 Appunti su Marat


AnnalisaGaudio Annalisa Gaudio, nata a Faedis (Ud) nel 1969. Vive e lavora a Faedis (Ud). Insegna materie artistiche nella scuola media. gaudio.a@libero.it

22

1 Jardines del Turia Valencia 2 Jardines del Turia Valencia 3 Jardines del Turia Valencia


RosarioGenovese Nato a Catania 1953. Vive e lavora a Catania Docente alla Cattedra di Decorazione presso l’Accademia di Belle Arti di Catania. rg@rosariogenovese.com www.rosariogenovese.com

23

1 Il mio mare. Trittico 2 Il mio mare. Trittico 3 Il mio mare. Trittico 4 Il mio mare. 5 Il mio mare.


MiquelGuillem Nato a Sueca (Valencia) 1953. Vive e lavora a Valencia (España). Docente de la Universitat Politècnica de València. mguillem@dib.upv.es www.depdib.upv.es/mguillem - http://granjadelacostera.jimdo.com/

24

1 Dies Solis 2 Dies Martis 3 Dies Lunae 4 Dies Iovis 5 Dies Saturni


SergioInglese Nato a Palermo 1937. Docente di Tecniche Multimediali della Decorazione presso l’Accademia di Belle Arti di Palermo. ratgash@libero.it

25

1 Siren 2 Xenia 3 Mare nostrum


LucioLanza Nato a Catania. Vive e lavora a Catania. Docente P.O.R. - tecnica della inquadratura e del fotoritocco. luciolanza@tiscali.it www.luciolanzaphoto.jimdo.com

26

1 Blueblue. Macrofotografia di un ciottolo di mare 2 Blu Interferences 3 Interferences. Macrofotografia di un ciottolo di mare


GiuseppeMaiorana Nato a Salemi 1977, vive e lavora a Palermo. Graphic designer, Docente di Museologia all’Accademia di Belle Arti di Noto. info@giuseppemaiorana.net www.giuseppemaiorana.net

27

1 Altro Mediterraneo 2 Altre Storie. Altro Mediterraneo 3 Senza titolo


EnNico Nato a Messina nel 1948. Vive e lavora a Los Angeles. Operatore culturale. alberto25id@yahoo.com

28

1 “Hommage� a Tano Festa 29.06.10 2 Etna... 13.06.10 3 Palermo... 15.07.10 4 Venezia... 27.08.10 5 Isola della Certosa... 29.08.10


AntonioPalminteri Nato a Ribera 1984. Pittore indipendente e designer. antonino.palminteri@libero.it

29

1 Insonnia. Trittico 2 Insonnia. Trittico 3 Insonnia. Trittico


MonicaPassalenti Nata a Udine nel 1977. Vive e lavora a Udine. passalenti.monica@libero.it

30

1 Senza titolo 2 Senza titolo 3 Senza titolo


SergioPausig Nato a Gorizia 1954. Vive e lavora tra Palermo e Venezia. Docente alla Cattedra di Decorazione presso l’Accademia di Belle Arti di Palermo. sergiopausig@gmail.com www.sergiopausigofficialsite.jimdo.com/

31

1 Le jardin de Palerme uno 2 Le jardin de Palerme due 3 Le jardin de Palerme tre 4 Le jardin de Palerme quattro 5 Le jardin de Palerme cinque


MichelangeloPenso Nato a Venezia 1964. Vive e lavora a Venezia. Docente di Decorazione Pittorica Istituto Statale d’Arte di Venezia. pensomix@tin.it

32

1 Palermo. Santa Maria della Catena 2 Sicilia, costumi femminili 3 Sicilia. CefalĂš. Marina 4 Senza titolo 5 Messina. La Palazzata, prima del terremoto del 1908


DominiquePinchi Nato a HomĂŠcourt (Francia) 1951. Vive e lavora a Venezia. Pittore Scultore e Libraio. pinkidom@gmail.com

33

1 La mia casa è il vulcano 2 Le volcan 3 Palmiers


AntonioRecca Nato a Catania 1957. Vive e lavora a Catania. info@antoniorecca.it www.antoniorecca.it

34

1 Panarea 2 Seven sisters. Eolian Islands 3 Salina 4 Lipari 5 Filicudi


ManoloSàez Nato a Higueruela (Albacete) 1954. Vive e lavora a Valencia (España). Docente del Instituto de Educación Secundaria Fuente de San Luis. msaez@iesfuentesanluis.org

35

1 Senza titolo


AntonioSantacroce Nato a Rosolini (Sr) 1945, vive e lavora tra Catania e Zurigo. Docente alla Cattedra di Pittura presso l’Accademia di Belle Arti Nike di Catania. e-mail c/o lucio lanza: luciolanza@tiscali.it

36

1 Nesso prova l’arco 2 Famiglia a passeggio 3 Corteggiamento


JanoSicura Nato a Ferla (SR) 1950. Vive e lavora a Siracusa (Italia), Heidelberg (Germania). jefart@simail.it

37

1 Legature 2 Innesto 3 La forma dell’acqua


StefaniaSotti Nata a Milano. Vive e lavora a Milano. Si occupa di miniatura e di didattica museale dell’arte. laborans.wordpress.com minasottile.com

38

1 Primo viaggio. Andiamo in effetti dove vento muove.


FulviaSpizzo Fulvia Spizzo, nata a Palmanova nel 1954. Vive e lavora a Udine. Insegna Arte-Immagine nella scuola secondaria di primo grado. fulvia.spizzo@libero.it

39

1 Numulite 2 Isole 3 A pelo d’acqua 4 Tramonto a vulcano 5 Segnalibro


SoniaSquillaci Sonia Squillaci, nata a Cormòns (GO) nel 1975. Vive e lavora a Gorizzo di Camino al Tagliamento (UD). soniasquillaci@alice.it

40

1 Il colore dei tuoi occhi 1 2 Il colore dei tuoi occhi 2 3 Per incanto o per amore 4 Gianni B. e le rose di Santa Rita 5 Il respiro da Edgar Ende


LuiginaTusini Luigina Tusini, nata a Udine nel 1967. luiginatusini@yahoo.it www.hccapitaleumano.org

41

1 Altomare 2 Viola 3 Arancio 4 Bianco 5 Colors


Gian CarloVenuto Gian Carlo Venuto, nato a Codroipo nel 1951. Vive e lavora a Camino al Tagliamento e Milano. Docente alla cattedra di Decorazione presso l’Accademia di Belle Arti di Brera, Milano. soniasquillaci@alice.it

42

1 Archetipo 2 Ad gallinas albas 3 Lucciole 4 Il giardino profumato 5 Cjantadis


CarloVidoni Nato a Udine nel 1968. Vive e lavora a Tarcento (Ud). Insegna storia dell’arte nelle scuole superiori. carlovidoni@libero.it www.carlovidoni.it

43

1 CittĂ bombardata 2 Memoria 3 Fabbrica 4 Fabbrica 2 5 Casa


AngelaWeyersberg Nata a Dresda. Vive e lavora a Gorizia. aw@weyersberg.ws www.weyersberg.ws

44

1 L’amore 2 Mediterraneo 3 Le facce 4 La libertĂ


apparati

45


cinque partiture musicali composte da MarioBajardi Docente di Sound Design presso l’Accademia di Belle Arti di Palermo. bbjm@tin.it

MiquelGuillem DIES

46

MaurizioCosua Geografie AntonioRecca Seven MichelangeloPenso Sicilia SergioPausig Vidros Marts


testi letterari e poetici

MiquelGuillem FrancescoGallo Mazzeo MarinaMander MartaMoretti AlbertoPrincis Vittorio UgoVicari

47


Questo catalogo è stato pubblicato grazie al sostegno di Blu Energy

Profile for SERGIO PAUSIG

taccuini del mediterraneo  

catalog art moleskinepoket atr literature design museo spazzapan gradisca 2011

taccuini del mediterraneo  

catalog art moleskinepoket atr literature design museo spazzapan gradisca 2011

Profile for serpau