Page 46

6

EUROPA

EXTRATIME - 21 FEBBRAIO 2012

SPAGNA

ASSIST DI MESSI A GUARDIOLA Leo dopo i 4 gol al Valencia: «Voglio che resti, per noi e per il Barça». Iniesta: «Dobbiamo vincere ancora tanto insieme». Piqué: «Deve rinnovare». Xavi: «Vedrete, alla fine lo farà» FINALE COPA DEL REY

CLASSIFICA SQUADRA

BERNABEU NEGATO: BAGNI DA RINNOVARE... RR (s.s.) La sede della prossima finale di Coppa di Spagna è un caso di Stato. Lo stadio prescelto era il Bernabeu, ma a disputarsi il trofeo saranno l'Athletic Bilbao e il Barcellona, il che crea non poco imbarazzo al Real Madrid. Autonomisti baschi e catalani sarebbero felici di festeggiare al Bernabeu, ma per la Capitale sarebbe uno intollerabile. Così, tra le motivazioni addotte per sostenere l'inagibilità dello stadio c’è anche quella della ristrutturazione dei bagni in vista del concerto di Bruce Springsteen a giugno.

REAL MADRID

TUTTA LA ROBA DI DI STEFANO AL MUSEO REAL RR (s.s.) Né il Fenomeno, né Cristiano Ronaldo, a Madrid dicono che il migliore mai visto al Bernabeu sia un arzillo vecchietto di 86 anni chiamato Alfredo Di Stefano, attualmente Presidente Onorario del Real Madrid. Che ha deciso di donare al club il suo museo personale: 659 tra oggetti dal valore incalcolabile. «È stata una mia idea. Credo che sia la soluzione ottimale, almeno così tutti i soci e i tifosi li possono ammirare. Avevo ricevuto diverse offerte, ma credo che ora gli oggetti siano nelle migliori mani».

REAL MADRID BARCELLONA VALENCIA ATH. BILBAO ESPANYOL ATL. MADRID LEVANTE RAYO MALAGA OSASUNA SIVIGLIA BETIS MAIORCA GETAFE GRANADA REAL SOCIEDAD VILLARREAL RACING S. SP. GIJON SARAGOZZA

PT

G

61 51 40 33 33 32 32 31 31 31 29 29 28 28 28 27 26 23 20 15

23 23 23 23 23 23 23 23 23 23 23 23 23 23 23 23 23 23 23 23

V

N

P

24a giornata GETAFE

1-1

ESPANYOL

REAL MADRID

4-0

RACING S.

SIVIGLIA

2-0

OSASUNA

GRANADA

4-1

ATH. BILBAO

3-0

MALAGA

MAIORCA

4-0

VILLARREAL

SP. GIJON

1-1

LEVANTE

3-5

BARCELLONA

5-1

SARAGOZZA

0-2

FEDOR rig.25’ st RONALDO 6’ pt BENZEMA 46’pt; 44’ st DI MARIA 28’ st MEDEL 16’ pt TROCHOWSKI 49’ st INIGO LOPEZ 12’ pt JARA 12’ st UCHE 17’,42’ st AMOREBIETA 12’ st SAN JOSE’ 15’ st TOQUERO 16’ st VICTOR 43’pt; 20’ st JOSE’ MARTI’ 7’ st JOSE’ NUNES 22’ st EGUREN 37’ pt BARKERO rig.5’ st RUBEN SUAREZ 34’,rig.47’ st

MESSI 22’,27’pt; 31’,40’ st XAVI 46’ st

ALVARO 21’ st

REAL SOCIEDAD

MIKEL GONZALEZ 10’ pt

ATL. MADRID

CANELLA aut.20’ pt

RAYO

BANGOURA 35’pt; 25’ st DIEGO COSTA 17’,18’ st DELIBASIC 40’ st

VALENCIA

PIATTI 9’ pt

BETIS

RUBEN CASTRO 41’pt; 23’ st

Prossimo turno 25 febbraio: Betis-Getafe, Racing S.-Sp. Gijon, Malaga-Saragozza, Espanyol-Levante. 26 febbraio: Villarreal-Ath. Bilbao, Rayo-Real Madrid, Osasuna-Granada, Valencia-Siviglia, Real Sociedad-Maiorca, Atl. MadridBarcellona CHAMPIONS LEAGUE

PRELIMINARI DI CHAMPIONS

SPAREGGI PER LE COPPE

SPAREGGI RETROCESSIONE

EUROPA LEAGUE RETROCESSIONE

INARRIVABILI I PRIMI DUE, SALE BENZEMA

DAL NOSTRO CORRISPONDENTE A MADRID

S

20 1 2 79 21 15 6 2 68 17 11 7 5 36 27 8 9 6 37 30 9 6 8 26 27 8 8 7 32 28 9 5 9 32 34 9 4 10 32 35 9 4 10 28 35 7 10 6 26 37 7 8 8 24 26 9 2 12 27 31 7 7 9 23 28 7 7 9 23 30 8 4 11 21 32 7 6 10 26 34 6 8 9 23 34 4 11 8 18 30 5 5 13 21 44 3 6 14 18 40

MARCATORI

28 Cristiano Ronaldo (Real Madrid) 27 Messi (Barcellona) 14 Falcao (Atletico Madrid) Higuain (Real Madrid) 13 Benzema (Real Madrid) 12 Llorente (Athletic Bilbao), Soldado (Valencia) 11 Michu (Rayo Vallecano) 9 Fabregas (Barcellona) 8 Koné (Levante), Sanchez (Barcellona) 7 Barral (Sp. Gijon), R. Castro (Betis), Fedor (Getafe), Ruben (Villarreal), R. Suarez (Levante) 6 Adrian (A. Madrid), Hemed e Victor (Maiorca), Juanlu (Levante), Negredo (Siviglia), Xavi (Barcellona)

F

FILIPPO MARIA RICCI 5RIPRODUZIONE RISERVATA

eo segna, e invoca Pep. Il Barça gioca meravigliosamente, e invoca Pep. Comunque vada, sarà difficile per Guardiola voltare le spalle al club della sua vita, al suo staff, ai suoi ragazzi. Se andarsene da giocatore è stato difficile ma quasi inevitabile, farlo da tecnico appare impresa da cuore d’acciaio, come quello dei fumetti galattici. Domenica sera, dopo aver segnato 4 reti nel 5-1 al Valencia, Messi, mai alla ribalta per la propria loquacità o capacità comunicativa, sulla via dello spogliatoio si è fermato davanti ai microfoni di Canal+: «Prenderà la decisione nel momento che ritiene più opportuno ma il mister sa benissimo ciò che pensiamo. I BLAUGRANA FANNO VOLARE PEP GUARDIOLA DOPO LA VITTORIA DEL MONDIALE PER CLUB (PHOTOVIEWS) Vogliamo che resti, per ciò che tro il Valencia: «Abbiamo ritrova- netto mediatico, permettendo alsignifica per noi e per il club». to la fiducia – ha aggiunto Leo –. le sue stelle interviste e promoCome dire: prenditi il temUn po’ di fatica all’inizio, più zioni varie. «Ho fiducia nel fatto po che vuoi, ma non ci per sfortuna che altro, ma la che rinnovi e che resti con noi mollare. E se te lo chieIl Barcellona ha segnato 5 de un ragazzo che a 24 o più gol in 32 delle 226 partite cosa più importante è che molto tempo — ha detto Andres abbiamo riguadagnato il no- —. Sa bene che tutti sarebbero anni sta riscrivendo la ufficiali con Guardiola, 8 volte in questa stagione stro gioco, come già col strafelici della sua permanenza. storia del Futbol Club Bayer Leverkusen». Messi E poi io lo vedo con voglia e speBarcelona, dire di no diha scalzato Xavi come più ranza: ci restano ancora tante coventa complesso assai. giovane ad arrivare a 200 par- se da conquistare insieme». InieIl peso della Pulce tite in Liga e ha raggiunto l’olan- sta bello sicuro, ancor di più XaCon gli ultimi 4 gol Messi è dese Cocu nel ristrettissimo club vi, non uno qualsiasi: «Dobbiaora solo a 13 da Cesar, il pidegli stranieri del Barça capaci mo aspettare, alla fine è lui che chichi storico del club, ferdi tagliare il simbolico traguar- decide, ma finirà col rinnovare. mo a 235 reti dal 1955, ando. Ha davanti a se una vita in Da parte nostra, encantados, stiano della sua 17a e ultima stablaugrana, se lo vorrà: «Le criti- mo benissimo con lui». E se Xavi gione col Barça. Leo in 8 anni lo che di questo periodo? Non ci si lancia nel pronostico, Piqué a ha già quasi preso. Molto grazie avevo fatto caso perché c’è sem- Pep lancia un messaggio: «Deve a Guardiola: con Pep in meno di pre un momento dell’anno nel rinnovare per ciò che abbiamo 4 anni l’argentino ha segnato quale le cose non funzionano e vissuto insieme e per ciò che an179 reti in 199 gare in tutte le cora dobbiamo vivere. Il mister si parla in questi termini». competizioni e vinto 13 dei 16 è molto comunicativo, parla tanPep-tizione trofei disputati. È in finale di Coto con noi, dei suoi problemi, delDetto dell’appello di Leo a Guar- le sue inquietudini». Insomma il pa del Rey e con un piede nei diola, ecco altri tre testimonial il- dibattito all’interno dello spoquarti di Champions. La Liga polustri della causa intitolata, gliatoio blaugrana è aperto e intrà anche essere andata (il Real «Pep, please, firma». Iniesta ha tenso. Immaginiamo Pep come è a +10) ma tutto il resto è a porparlato dopo la partita, Piqué e moderatore e protagonista, non tata di mano. Ecco perché per Xavi ieri, perché, udite udite, il lo immaginiamo lontano. Non Messi diventa difficile pensare a Barça in questa settimana (e so- con un gruppo così, non con un un Barça senza Pep. Soprattutto lo in questa) ha riaperto il rubi- fenomeno come Messi. dopo che si è giocato come con-

L

RAYO VALLECANO

TRAPPOLA DI BARRIO PER IL REAL RR Soldi: pochissimi. Entusiasmo: generalizzato. Risultati: superiori alle attese. È la radiografia del Rayo Vallecano, terza squadra di Madrid tornata in Liga la scorsa estate dopo 8 anni nonostante clamorosi ritardi nel pagamento degli stipendi e l’amministrazione controllata. Il Rayo che domenica aspetta a Vallecas, il suo barrio o quartiere, il lanciatissimo Real Mou, ha vinto 6 delle ultime 8 gare tra Liga e Copa del Rey, nell’ultimo turno è passato 5-3 sul campo del Levante ed è ora a un

punto dal sesto posto che garantisce l’Europa, occupato dall’Atletico Madrid, club con altri fondi e altri giocatori. Gran parte del merito a José Ramon Sandoval, miracoloso tecnico 43enne senza esperienza. In campo i titoli sono per Diego Costa, prestato dall’Atletico, il guineano Lass, 19 anni e prima stagione in Liga, lo spagnolo Michu, arrivato a 25 anni in massima serie. Tanti debuttanti che ballano molto meglio del previsto. F.M.R.

32

Gazzetta dello Sport 21/2 | SAS  

Servizio offerto e creato da www.facebook.com/streaming.seriea

Gazzetta dello Sport 21/2 | SAS  

Servizio offerto e creato da www.facebook.com/streaming.seriea

Advertisement