Page 1

A C I L E MAT erani Città di Matelica

Piazzale G 2 agosto 2012 o i l g u l 8 2 ionale

z a n r e t n I o r t n o ° Inc e r o l k l o F l de o t n o r f n o c a e i n Et

19

sere.... Tutte le AL MONDO D SAPORIica dei paesi ospiti cucina tip

Organizzato da: ASSOCIAZIONE FOLKLORICA “CITTÀ DI MATELICA” Collaborazione: COMUNE DI MATELICA COMUNITÀ MONTANA ALTE VALLI DEL POTENZA E DELL’ESINO ASSOCIAZIONE PRO MATELICA

Partecipazione


19° Incontro Internazionale del Folklore

Saluto del Sindaco di Matelica Greetings from the Mayor of Matelica Giunto alla sua XIX edizione, il Festival Internazionale del Folklore “Etnie a confronto”, manifestazione che ha sempre ottenuto attenzione e largo seguito da parte del pubblico, grazie al valore artistico e la professionalità dei gruppi folk partecipanti, anche quest’anno sarà un momento di festa in cui etnie, tradizioni e spaccati di vita di tante parti del mondo si incontreranno nella nostra città.

Now in its XIX edition, the International Festival of Folklore “Etnie a confronto”, event that has always got the attention and broad following from the public thanks to the artistic value and the professionalism of the participating groups, is going to be also this year a period to party when different ethnic features, habits and traditions from several countries of the world are going to meet in our town.

L’impegno profuso dall’Associazione Folklorica “Città di Matelica” e la collaudata organizzazione hanno fatto sì che la manifestazione sia stata inserita nella sezione nazionale del Consiglio Internazionale delle Organizzazioni dei Festival del Folklore.

The work done by the Folk Association “Città di Matelica” and collaborator has made sure the admittance of this event into the national section of the International Council of Organizations of Folklore Festivals (CIOFF).

Un caloroso benvenuto, da parte dell’Amministrazione Comunale e della cittadinanza tutta, va ai Gruppi partecipanti al Festival, con l’auspicio che conserveranno un bel ricordo dell’esperienza vissuta nella nostra cittadina.

A warm welcome from the Municipal Administration and all the citizenship, goes to the participanting groups, hoping that they will keep a pleasant memory of the experience had in our town.

Un particolare ringraziamento al Presidente e ai componenti l’Associazione Folklorica “Città di Matelica” i quali, come sempre, si prodigano, sacrificando parte del loro tempo libero, affinché questo evento abbia il meritato successo e possa essere una vera occasione di incontro e di valorizzazione delle culture.

A particular thanks goes to the President and all the components of the Folk Association “Città di Matelica” who, as always, work very hard, sacrificing part of their free time, so that this event may have the well-earned success and may be a real opportunity for meeting and valorizing cultures.

Il Sindaco Paolo Sparvoli

The Mayor Paolo Sparvoli


russia

italia abruzzo cina

kenya PERù

RIMINI

cile

Pesaro

URBINO

Fir en ze

GROTTE DI FRASASSI

Italia

Loreto Recanati

Fabriano

Matelica

io bb si GuAssi gia ru Pe

Gruppo Folk Città di Matelica

Matelica ANCONA

ANCONA NORD

Macerata

San Severino

Camerino

Tolentino

CIVITANOVA MARCHE

Fol Ro igno ma Firenze

Ascoli Piceno

Rom

a

Roma

19° Incontro Internazionale del Folklore

I Paesi Partecipanti


19° Incontro Internazionale del Folklore

Saluto del Presidente del Gruppo Folk Città di Matelica E’ con profondo orgoglio e soddisfazione, sia personale che di ogni singolo componente, che l’Associazione Folklorica “Città di Matelica” riporta la nostra città al “centro del mondo”. Dal 28 luglio al 2 agosto sette gruppi folklorici di primissimo ordine provenienti dai 5 continenti si esibiranno nella splendida cornice di Piazzale Gerani per allietare queste meravigliose sere d’estate. Uno spettacolo di colori, musiche, suoni ed armonie, per trasmettere l’allegria ed il sentimento delle tradizioni popolari. Potremo ascoltare melodie e ritmi diversi tra loro, che però hanno la stessa identica origine: nascono dal cuore e dall’anima; attraverso il folklore, si entra nell’intimo di un popolo e si scopre il valore più profondo ed autentico della vita. In questa epoca moderna, frenetica e globalizzata, ci accorgiamo della necessità di riscoprire le nostre radici, che sono le fondamenta del nostro modo di essere oggi, con la consapevolezza che si può guardare con serenità al futuro solo affondando i piedi nel nostro passato. Da due anni, anche grazie alla spinta della nostra associazione, nelle Marche si è costituita l’UGFM (Unione Gruppi Folklorici Marchigiani), che riunisce 24 sodalizi di tutte le province, allo scopo di fare un percorso comune di ricerca e promozione delle tradizioni e delle peculiarità di ogni singolo territorio. Quest’anno abbiamo realizzato un importante progetto che coinvolge cinque festival internazionali della provincia di Macerata (Matelica, Castelraimondo, Apiro, San Ginesio e Macerata) e diverse istituzioni, quali l’Assemblea Legislativa della Regione Marche, la Provincia di Macerata, l’Università di Macerata, la Camera di Commercio di Macerata, l’Istituto Confucio e tutte le Amministrazioni Comunali interessate dai vari festival. Questa collaborazione ci ha portato a raggiungere l’importante traguardo di realizzare uno scambio economico/culturale tra la Regione Marche e l’università di Pechino, nell’ambito delle manifestazioni per le celebrazioni del IV centenario della morte di Padre Matteo Ricci, gesuita, uomo di fede e di scienza che seppe gettare un solido ponte tra Oriente ed Occidente. Sono sicuro che sarà un’ottima occasione per approfondire le nostre reciproche conoscenze e promuovere ulteriormente le risorse marchigiane. Vorrei esprimere un ringraziamento particolare all’Amministrazione comunale che, nonostante il periodo difficile che stiamo attraversando, continua a sostenerci e a tutti gli amici che collaborano alla fattiva realizzazione di una manifestazione complessa ed impegnativa come questa. Non resta che augurare ai gruppi ospiti il nostro benvenuto, ai matelicesi, ai turisti ed a quanti vorranno partecipare, un invito affinché facciano sentire il loro calore e la loro presenza. Il Presidente Gianni Bragoni

With deep pride and satisfaction from my side and all members as well, the Folkloric Association “Città di Matelica”, brings again our town in the “center of the world”. From 28th July to 2nd August seven folk groups coming from the 5 continents will perform in the beautiful location of Piazzale Gerani for gladden these wonderful summer evenings. A show full of colors, music, sounds and harmonies for transmitting the joy and the feeling of folk traditions. We will listen to melodies and rhythms different from each other, that have however the same origin: they arise from the heart and the soul; through the folklore, we enter the intimate of people and discover the deepest and most authentic value of life. In this modern, frenetic and globalized period we realize the necessity of discover again our origins, that are the keystones of our actual way of life, being aware that we can look peaceful at the future just grounding our feet in the past. Thanks also to the impulse or our association, two years ago the UGMF Union of Folk Groups of Marche region was founded in our region. It gathers 24 associations of all the provinces, with the aim of starting a common path of search and promotion of the traditions and the peculiarities of each territory. This year we realized an important project that involves five international festivals of Macerata province (Matelica, Castelraimondo, Apiro, San Ginesio and Macerata) and several institutions, like the Legislative Assembly of Marche Region, the Province of Macerata, the University of Macerata, the Chamber of Commerce of Macerata, the Confucius Institute and all the municipal administrations interested in the various festivals. This collaboration allowed us to reach the important target of realizing the economic and cultural exchange between Marche Region and the Beijing University, as part of the celebrating events for the 4th centenary of Father Matteo Ricci’s death, a Jesuit and a man of faith and science who was able to create a solid connection between East and West. I’m sure, it will be a perfect opportunity to deepen our mutual knowledge and to promote the resources of Marche Region further. I’d like to express a particular thanks to the Municipal Administrations that, despite the hard period we are facing, continues to supports us, and to all the friends who collaborate to the realization of such a challenging and complex event. Our welcome to the participating groups, to the citizens of Matelica, the tourists and all people who will participate; an invitation for them in order to make feel their warmth and presence. The President Gianni Bragoni


La funzione dei gruppi folk è quella di riproporre quella cultura di origine contadina la quale, una volta scomparso il contesto sociale e culturale di cui era espressione, rischia di perdersi per sempre. Da qui, per dare seguito al pensiero di Bartok, nasce la necessità di dare slancio non tanto alla sua conservazione incontaminata, quanto alla sua diffusione e alla sua trasformazione. Modernizzare una tradizione non significa semplificarla per renderla più accessibile, né cambiarne connotati e strutture: significa ridarle un senso culturale, una funzione sociale, e adeguarne gli strumenti di comunicazione e di trasmissione. Dare concretezza a queste riflessioni significa “lavorare sul campo”, non intendendo quello agricolo (!) (e Ugo Bellesi ci ricorda che quello marchigiano “nei secoli è stato abbellito, addolcito, levigato dal paziente lavoro dell’uomo”), ma quello sociale e culturale ed i gruppi folklorici aderenti all’Ugfm, rafforzando il tratto distintivo dell’operosità della gens marchigiana, organizzano durante la stagione estiva ben 10 festival nazionali ed internazionali del folklore, geograficamente delocalizzati in tutte le 5 province. Senza dubbio, la terra maceratese si distingue nel fare gioco di squadra e quest’anno ha dato vita al “Folk in Festival nella Terra delle Armonie”: dal 28 luglio al 25 agosto potremo assistere a 5 Festival Internazionali del Folklore organizzati in 5 città che uniranno le loro forze e la loro esperienza. A Matelica l’onore di aprire questo importante circuito, a seguire poi Castelraimondo che vanta il gruppo folk più longevo delle Marche, Apiro con i suoi 42 anni di festival, San Ginesio, il cui patrono è il protettore dei musicisti e a concludere Macerata, dove la serata allo Sferisterio conferisce al folklore una dignità “teatrale”.

Questo grande evento nasce quindi come naturale conseguenza di una sinergia che non ha precedenti: l’Ugfm, le amministrazioni locali, la provincia di Macerata, con in testa il presidente Antonio Pettinari e la Camera di Commercio di Macerata hanno dato vita ad un nuovo modo di interagire che ha portato all’attuazione di un progetto che vede, insieme all’Istituto Confucio dell’Università di Macerata e l’Università Normale di Pechino, promuovere l’arte e il folklore cinese. Nell’ambito degli ultradecennali festival del maceratese, infatti, verrà ospitata la delegazione universitaria di Pechino che produrrà spettacoli folklorici, mostre d’arte, esposizioni di oggetti di artigianato artistico e di prodotti gastronomici. Da rimarcare anche i numeri del “Folk in Festival nella Terra delle Armonie”: vengono ospitati 25 gruppi intercontinentali e 5 gruppi italiani per un totale di 1.000 artisti, 25 comuni coinvolti tra Marche, Abruzzo ed Umbria, 500 volontari per svolgere le varie mansioni logistiche, 70.000 spettatori stimati per difetto. A Matelica si darà il via anche ad un’altra, nuovissima, iniziativa dell’Ugfm, unica in Italia nel suo genere: il 29 luglio vede il debutto ufficiale del Gruppo Folklorico Regione Marche, una formazione di ballerini, cantanti e musicisti provenienti dai gruppi iscritti all’Ugfm che ha l’obiettivo di rappresentare al meglio il folklore marchigiano nei momenti istituzionali a tutti i livelli: regionale, nazionale ed internazionale. In un processo contemporaneo di costanti trasformazioni, l’Ugfm non si sottrae alla sfida più importante: la tradizione diventa progetto per il futuro perché recuperarla, conservarla e tramandarla “non è vegliare sulle ceneri, ma saper coltivare le scintille e tenere acceso il fuoco”(Confucio) . Il Presidente Donatella Bastari

Vivaio Piante

Angelo Gagliardi

produzione di piante Via Campocuiano, 118 - ESANATOGLIA (MC) Tel. e Fax 0737/881118

GARDEN DUE sas di Gagliardi Angelo & C. progetti per il verde sistemi di irrigazione

19° Incontro Internazionale del Folklore

Saluto del Presidente dell’U.G.F.M.


19° Incontro Internazionale del Folklore

s a b at o

ore 19,30: Apertura Stands gastronomici: Per prenotazioni cell. 345.8290190

28

lu g lio 2012

ore 21,00: Parata Gruppi da P.zza E. Mattei a P.le Gerani ore 21,30: Apertura 19° Incontro Internazionale del Folklore: presentazione gruppi

Città di Matelica Marche - Italia Università Normale di Pechino Cina Gruppo Folk Nairobi Dance Ensamble Kenya Associazione Culturale Manavai Cile Gruppo Folk Iskorka Russia Associazione Culturale Mi Perù Perù INGRESSO GRATUITO In caso di maltempo gli spettacoli si svolgeranno presso il Palazzetto dello Sport

POLO PLAYER GEAR

RALPH LAUREN POLO MFG. CO.

POLO JEANS COMPANY EST.

1967


Gruppo Folk

L’Associazione folklorica “Città di Matelica” è nata nel 1966 nell’omonima città e da allora ininterrottamente, porta la cultura e le tradizioni dell’alto maceratese in giro per il mondo. Ogni anno prende parte a circa 30 spettacoli nell’ambito nazionale e internazionale facendosi promotore della nostra città e facendone conoscere gli aspetti enogastronomici, culturali (civili o religiosi che siano) e paesaggistici, segnalando le varie strutture ricettive di cui dispone. Il Gruppo folkloristico attualmente è composto da 2 sezioni: quella dei bambini di età compresa tra i 4 e i 14 anni e quella degli adulti che comprende sia i ragazzi oltre i 14 anni che gli adulti di qualsiasi età. Il Gruppo folkloristico con il tempo si è trasformato in Associazione con l’intento di ritrovare e conservare, oltre al ballo, anche il canto, la

poesia, e tutto quanto appartenuto al nostro passato. La cura della ristampa di un libro di poesie di Vincenzo Boldrini, noto personaggio di fama internazionale e poeta matelicese, la realizzazione nell’anno 2006 di un DVD commemorativo dell’Associazione per il raggiungimento del suo 40° anno di fondazione, il progetto di un secondo libro del Boldrini e la realizzazione di CD musicali, la riscoperta degli abiti riproposti con fedele autenticità e ricchi di particolari preziosi fatti a mano, sono il risultato di tutto questo. Con questo fine nasce la scuola di musica popolare dove vengono insegnati, da maestri di accertata esperienza professionale, strumenti quali la fisarmonica e l’organetto, strumenti legati alla memoria contadina. La scuola attualmente è frequentata da allievi di diverse fasce di età esaudendo così il nostro sogno di ricreare negli adulti la voglia del ritorno alle tradizioni.

INFO-LINE: Ass. Folklorica “Città di Matelica” - V.le C. Battisti, 1 Tel. e Fax 0737/787171 www.assfolkmatelica.org - assfolkmatelica@virgilio.it

TRATTAMENTI SPECIALI NELLA PULIZIA NITOR s.n.c. di Quercia Sandro e Stronati Luigino Via Carlo Cameli, 7/B - MATELICA (MC) Tel. 0737.787377- Fax 0737.782637 www.nitorweb.it info@nitorweb.it

Via Carlo Cameli, 7/B - 62024 MATELICA (MC)

19° Incontro Internazionale del Folklore

Città di Matelica

ITALIA

Capitale: Roma Popolazione: 60.045.068 Superficie: 301.302 Km2


19° Incontro Internazionale del Folklore

ore 10,30: S. Messa nella Chiesa di S. Maria Cattedrale con i gruppi in costume che animeranno la celebrazione con canti religiosi ore 18,00: Convegno sul progetto “Folk in Festival nella Terra delle Armonie”

d o me n i c a

29

lu g lio 2012

ore 19,30: Apertura Stands gastronomici

Pizzeria sotto le stelle e piatti locali Per prenotazioni cell. 345.8290190

ore 21,00: Parata Gruppi da Piazza E. Mattei a P.le Gerani ore 21,30: Esibizione dei Gruppi Folkloristici

Università Normale di Pechino Cina u.g.f.m. Marche Italia Associazione Culturale Mi Perù Perù Durante la cena “Sapori dal Mondo”: degustazione piatto tipico della CINA INGRESSO GRATUITO In caso di maltempo gli spettacoli si svolgeranno presso il Palazzetto dello Sport

DI

CRISTINA & LAURA

Matelica (MC) - Via A. Giovani, 8 - tel: 0737 84694


CINA

Capitale: Pechino Popolazione: 1.336.718.015 Superficie: 9.572.900 Km2

19° Incontro Internazionale del Folklore

Università Normale di Pechino Il gruppo proveniente dall’Università Normale di Pechino ha lasciato impronte di sé in ogni angolo della Repubblica Popolare Cinese e annovera numerosi artisti che hanno conseguito importanti riconoscimenti a livello nazionale. Con il fine di promuovere scambi culturali e soddisfare le esigenze di un pubblico sempre più numeroso, nel corso degli anni il gruppo ha realizzato molti spettacoli e programmi musicali di ballo come Liang Shanbo e Zhu Yingtai, Fiori Fiorente e Ode al Lago Taihu ricevendo ampi consensi sia dal pubblico che dalla critica. Il gruppo ha effettuato delle tournee in Hong Kong, Taiwan e in molti altri paesi dell’Europa e quest’anno grazie al progetto realizzato in collaborazione con la Provincia di Macerata, l’Università e l’Istituto Confucio di Macerata e la Camera di Commercio di Macerata, visiterà la nostra provincia per una tournèè della durata di oltre un mese.

PARAFARMACIA

“LA MARGHERITA” Dott.ssa Paola Procaccini

MATELICA - Centro Comm. “La Sfera” - Tel. 0737.787883


19° Incontro Internazionale del Folklore

lunedì

ore 19,30: Apertura Stands gastronomici

Pizzeria sotto le stelle e piatti locali Per prenotazioni cell. 345.8290190

30

lu g lio 2012

ore 21,00: Parata Gruppi da P.zza E. Mattei a P.le Gerani ore 21,30: Esibizione dei Gruppi Folkloristici

Coro Folk “Rio” Città di Roccavivi (Abruzzo) Italia Gruppo Folk Iskorka Russia Durante la cena “Sapori dal Mondo”: degustazione piatto tipico della russia

INGRESSO GRATUITO In caso di maltempo gli spettacoli si svolgeranno presso il Palazzetto dello Sport

COSTRUZIONE ACCESSORI IN LAMIERA PER IMPIANTI DI ASPIRAZIONE E AFFINI

GOLDEN BOX s.r.l. - Matelica (Mc) - Z.I. Costa Cavalieri, 7 - Tel. 0737.787035 - Fax 0737.84406

Meccanica Matelicese s.n.c. di Bravetti & Antonelli

- Costruzioni Meccaniche di precisione - Attrezzature e Stampi

Zona Ind. Nord - (Loc. Costa Cavalieri) - Tel. (0737) 85181 - MATELICA (MC)


Iskorka

RUSSIA

Capitale: Mosca Popolazione: 143.474.000 Superficie: 17.075.400 Km2

Il gruppo nasce nel 1975 fondato da cantanti folk russi molto famosi come la signora Alexandra Prokoshina, da artisti del popolo della vecchia Unione Sovietica del calibro di Vladimir Zakhara, da accademici, e dal Presidente del Comitato Nazionale per la sezione nazionale del CIOFF e IOV associato. Provenienti dall’area di Kirov formata dalla provincia di Vyatka che si trova nel distretto di Kotelnichiskiy, il gruppo è possessore di una importante medaglia d’oro ricevuta come onoreficenza per tutte le esibizioni russe documentate negli archivi della cultura ed economia nazionale, nonché la partecipante al 12° “Festival Mondiale dei Giovani e Studenti” a Mosca, svoltosi nella principale rappresentazione russa nel grande palazzo del Cremlino. Il gruppo ha riscosso numerosi successi nei vari paesi di tutto il mondo: Cipro, Italia, Giappone, Germania, Norvegia, Danimarca, Polonia, Repubblica Ceca, toccando ogni angolo del mondo. I costumi che indossano i ballerini sono molto pittoreschi e prodotti direttamente nelle botteghe del Teatro Bolshoi a Mosca e del Teatro Mariinskiy a San Pietroburgo. L’età media dei ballerini è di circa 20 anni e il gruppo, ad oggi, è composto da circa 30 membri tra musicisti, ballerini e cantanti. Il repertorio del gruppo consiste nelle danze russe basate sul folklore delle tradizioni originali russe delle diverse regioni della Russia del Nord nonché dalle principali canzoni della loro memoria storica.

S.R.L. macchine edili

porte basculanti

PRODUZIONE PORTE BASCULANTI DI SERIE E SU MISURA MOTORIZZAZIONI - APERTURA A DISTANZA Zona Industriale - Loc. Campocuiano snc - ESANATOGLIA (MC) Tel. 0737.889151 - 0737.889498 - e-mail: officinefalzetti@virgilio.it

19° Incontro Internazionale del Folklore

Gruppo Folk


19° Incontro Internazionale del Folklore

marte dì ore 19,30: Apertura Stands gastronomici

Pizzeria sotto le stelle e piatti locali Per prenotazioni cell. 345.8290190

31 lu g lio 2012

ore 21,00: Parata Gruppi da P.zza E. Mattei a P.le Gerani ore 21,30: Esibizione dei Gruppi Folkloristici

Associazione Culturale Manavai Cile Gruppo Folk Nairobi Dance Ensamble Kenya Durante la cena “Sapori dal Mondo”: degustazione piatto tipico del kenya INGRESSO GRATUITO In caso di maltempo gli spettacoli si svolgeranno presso il Palazzetto dello Sport

DEPOSITO E LOGISTICA

Autotrasporti FALZETTI s.r.l. Via Ottone IV di Brunswick, 16 - Matelica (MC) Tel. 347.0686425 Fax 0737.83262 - autotrasportifalzetti@wirtek.it

Artifer2001 LAVORAZIONE ARTIGIANALE ED INDUSTRIALE DI METALLI C.so V. Emanuele, 89 - 62023 ESANATOGLIA (MC) - Tel. 340.0509473


Gruppo Folk

Il Nairobi National Dance Ensemble è composto da un gruppo di ballerini, musicisti e acrobati del folklore africano. Il Gruppo fondato a Nairobi, capitale del Kenya comunemente conosciuta come “Città del sole”, è formato da oltre 35 giovani artisti talentuosi. Questi ambasciatori di cultura, attraverso la musica e la danza, hanno come obiettivo principale quello di educare, preservare e far conoscere la ricchezza della loro eredità nazionale. Il Kenya con le oltre 42 etnie diverse che lo compongono, è un Paese ricco di culture tra loro molto diverse, e le performance del Nairobi Dance Ensemble ne rappresenta i balli e la musica di molte di queste. Sin dal principio partecipando a diverse attività folkloriche e a festival locali o internazionali, il Nairobi Dance Ensemble è diventato uno dei maggiori gruppi artistici del Kenya e della zona dell’ Africa orientale. il Nairobi Dance Ensemble è unico nel suo genere in quanto si tratta di un corpo di ballo multietnico composto da artisti che provengono da tutte le 42 tribù del Kenya: tra le maggiori

KENYA

Capitale: Nairobi Popolazione: 38.610.097 Superficie: 582.650 Km2

citiamo la tribù di Kukuyu che proviene dalla provincia centrale, le tribù Kamba, Embu e Meru dalla provincia orientale, la tribù di Luhya dalla provincia occidentale, le tribù Luo e Kisii dalla provincia Nyanza e le tribù Maasai e Kalenjin dalla provincia delle grandi rift valley del Kenya. Lo spettacolo che propongono è molto colorato perché i costumi sono variopinti e fatti con pelli di animali domestici come la mucca, la capra, il cammello e la pecora. Originariamente, questi costumi venivano usati dalle comunità in occasione delle maggiori ricorrenze che venivano festeggiate.

19° Incontro Internazionale del Folklore

Nairobi Dance Ensamble


19° Incontro Internazionale del Folklore

mer c o l e d ì ore 19,30: Apertura Stands gastronomici

Pizzeria sotto le stelle e piatti locali Per prenotazioni cell. 345.8290190

01

AG OSTO 2012

ore 17,00: Incontro con Autorità Comunali ore 21,30: Festa dell’Amicizia:

“Etnie a Confronto scoprire ed integrarsi con i ragazzi dei gruppi ospiti” Serata di musica nella quale i gruppi ospiti insegneranno i loro balli tipici per vivere appieno l’integrazione multietnica Durante la cena “Sapori dal Mondo”: degustazione piatto tipico del perù INGRESSO GRATUITO In caso di maltempo gli spettacoli si svolgeranno presso il Palazzetto dello Sport

ELETTRORIPARAZIONI di Costantini Luca

Tel. 0737.85596 - Cell. 347.0886410 ASSISTENZA ELETTRODOMESTICI E RICAMBI Matelica - Via Manozzini, 15/17


Mi Perù

Il gruppo C.I.D.A.N “Mi Perù” nasce nella capitale Lima, il 15 novembre 1985 con l’intento di preservare, scoprire e diffondere il folklore peruviano e le antichissime tradizioni locali. All’interno dell’associazione è presente la “Compagnia di Danza e Musica Antica del Folklore Inka” la quale, attraverso un vasto repertorio, offre musiche, danze tradizionali e performance tipiche del millenario popolo degli Inka. Il repertorio è distinto in tre sezioni a seconda della regione di provenienza: i Balli della Giungla tra cui spiccano la Danza ancestrale del Boa (un ballorituale eseguito in presenza di un vero serpente), l’Orgullo Shipibo (antica danza guerriera che narra la disputa del territorio tra il popolo degli Shipibos e quello degli Yawuas) e la Danza delle Amazzoni (in cui viene mostrata la scoperta della tanto voluttuosa quanto aggressiva comunità delle amazzoni); i Balli dell’Altopiano dove troviamo balli come la Danza de Tijeras (ballo delle forbici) o il Sara Halmmay in cui vengono messe in evidenza le tradizioni e gli usi legati all’agricoltura e alla religione locale; i Balli della Costa in cui troviamo la Marinera Norteña, una tipica danza che mostra l’arte del corteggiamento.

perù

Capitale: Lima Popolazione: 29.216.405 Superficie: 1.285.220 Km2

C.I.D.A.N “Mi Perù” , con il contributo della presidentessa Anita Zapata Flores, è sempre alla ricerca di nuovi metodi che permettano all’associazione di conoscere altre culture, comprovato dal fatto che il Perù è un Paese multietnico con un ricco e antichissimo patrimonio storico e culturale. All’interno dell’Associazione è presente la “Compagnia di Danza e Musica Antica del Folklore Inka”, che fa rivivere grazie alle musiche, alle danze ed alle performance, le tipicità delle tre regioni del loro Paese che ammirano e venerano quasi come se fosse sacro. Attualmente, il Presidente è la signora Anita Zapata Flores e il Direttore Musicale il signor Oskar Felipe Roja Quija.

SBANCAMENTI - COSTRUZIONI E SISTEMAZIONE FOGNATURE - ACQUADOTTI E STRADE

ESANATOGLIA (MC) - tel. 0737.881366

19° Incontro Internazionale del Folklore

Associazione Culturale


ore 19,30: Apertura Stands gastronomici

19° Incontro Internazionale del Folklore

Pizzeria sotto le stelle e piatti locali Per prenotazioni cell. 345.8290190 ore 21,00: Parata Gruppi da P.zza E. Mattei a P.le Gerani

giovedì

02

AG OSTO 2012

ore 21,30: Esibizione e saluto di tutti i Gruppi Folk partecipanti al festival

Gruppo Folk Iskorka Russia Associazione Culturale Manavai Cile Gruppo Folk Nairobi Dance Ensable Kenya Associazione Culturale Mi Perù Perù Università Normale di Pechino Cina Città di Matelica (Marche) Italia Durante la cena “Sapori dal Mondo”: degustazione piatto tipico del cile

INGRESSO GRATUITO In caso di maltempo gli spettacoli si svolgeranno presso il Palazzetto dello Sport

AUTOFFICINA - GOMMISTA - LAVAGGIO SELF 24h ESANATOGLIA - Stazione di Servizio

Tel. 0737.881154


Associazione Culturale

L’Isola di Pasqua è un’isola cilena situata in Polinesia, al centro dell’Oceano Pacifico. Ha una superficie di 163,3 Km² che la rende la maggiore isola cilena insulare con una popolazione di 3791 abitanti concentrata principalmente ad Hanga Roa, capitale e unica città esistente. Il nome di Isola di Pasqua le fu dato dal navigante olandese Jacob Roggeween che la scoprì il 5 aprile 1722, giorno di Pasqua di Resurrezione, appunto in olandese “Paasers”. Successivamente, questo termine olandese fu tradotto in spagnolo come “Pasqua” e con quest’ultimo nome, l’isola è stata conosciuta in tutto il mondo. Successivamente i naviganti spagnoli, in onore del loro re Carlos I di Spagna, la chiamarono “Isola San Carlos”. L’isola, grazie alla sua bellezza naturale e alla sua cultura misteriosa e ancestrale dell’etnia Rapa Nui, è una delle principali mete

turistiche del Paese. Per preservare queste caratteristiche, il governo attraverso il CONAF, istituì il parco nazionale Rapa Nui, mentre l’UNESCO nel 1995 ha dichiarato l’isola patrimonio dell’umanità. Il nome di Rapa Nui, nell’ idioma degli antichi abitanti di Tahiti significa “isola grande”. Pur essendo di origini straniere, il nome Rapa Nui è comunemente considerato come la denominazione data per i nativi dell’isola. La denominazione di Rapa Nui è stata successivamente estesa per denominare il popolo aborigeno. Politicamente, insieme alla disabitate isole di Salas e Gomez, forma la regione comune di Valparaiso. Una riforma costituzionale effettuata nel 2007 stabilì che l’isola diventasse a “territorio speciale”, in modo da avere un governo e un’amministrazione meno rigidi.

Az. Agricola Monte Gemmo di Giuliano Cappelletti Loc. Terricoli, 268 - MATELICA (MC) - Tel. 0737.787320 - Cell. 329.4269684

19° Incontro Internazionale del Folklore

Manavai

CILE

Capitale: Santiago del Cile Popolazione: 16.928.873 Superficie: 755.838,7 Km2


Gruppo Folk

19° Incontro Internazionale del Folklore

“Rio” di Roccavivi Il Coro Folk “Rio” di Roccavivi è nato nel 1978 con lo scopo di diffondere nel mondo le tradizioni della bellissima Valle Roveto, e mantenere forte il ricordo e l’amore per la propria terra e per le antiche usanze, avvicinando i giovani alle stesse e riportando in auge i canti, i suoni, i balli, le tradizioni di un popolo forte e gentile allo stesso tempo. Fin dalla sua nascita, il Coro ha preso dal primo momento un posto preponderante fra le cose interessanti della Valle Roveto, fra quelle poche che l’hanno valorizzata veramente e l’hanno fatta conoscere ovunque. Negli anni il Coro ha cercato di mantenersi vivo grazie alla passione ed alla perseveranza delle persone che ne hanno fatto parte ed è riuscito ad essere un riferimento continuo di lavoro, scuola e di vita morale e socioculturale per i giovani e per la comunità tutta. I continui viaggi all’estero, le famose tournée alle quali hanno partecipato hanno portato la voce, il brio e il ricordo storico delle tradizioni Abruzzesi sia in Europa che in America. Questi viaggi hanno permesso ai giovani abruzzesi di conoscere le nazioni visitate e di fraternizzare e vivere con i giovani autoctoni e di dare una visione positiva dell’Italia soprattutto grazie alla collaborazione avuta dai nostri connazionali residenti all’estero. Il Coro è diretto dal Maestro Antonio Cedrone ed è formato da circa 30 componenti, mentre la parte musicale è formata da tre fisarmoniche, un pianoforte, un organetto e svariati tamburelli. Alla maestria ed alla sensibilità del Maestro il Coro Folk “Rio” deve la raffinatezza artisti-

ITALIA

Capitale: Roma Popolazione: 60.045.068 Superficie: 301.302 Km2

ca delle proprie esibizioni e dei tanti successi raggiunti. Tra le tante esperienze artistiche, ricordiamo le numerose turneé estere fatte negli Stati Uniti, in Canada, in Inghilterra, e in tutta Europa, nonché l’esibizione in presenza del Santo Padre (il Coro ha avuto l’onore di cantare la Messa privata di Giovanni Paolo II). Il Coro ha creato una sua edizione del Festival Internazionale del Folklore, la maggiore manifestazione del paese che ha fatto conoscere la Valle Roveto degli Abruzzi d’Italia. La manifestazione, che si tiene nei primi giorni di Agosto, è giunta alla sua 26° edizione e vi prendono parte sia gruppi italiani che provenienti da tutto il mondo.

GATTI & MENCUCCI snc MATELICA Via Marco Polo, 33-35 Tel. 0737.85746 - Fax 0737.787354

AUTOFFICINA - CARROZZERIA - GOMMISTA - ELETTRAUTO REVISIONI

M C T C

SOCCORSO STRADALE

REVISIONE CICLOMOTORI - NOLEGGIO PULMINI MAX CONFORT E SICUREZZA


Matelica - Viale Roma 12

AUTOSCUOLA “PECCHIA” AGENZIA PRATICHE AUTO B.go N. Sauro, 1/A-3 MATELICA - Via Roma, 35 CASTELRAIMONDO - Tel. 0737/84756

19° Incontro Internazionale del Folklore

Matelica


C.I.o.f.f. 2001

INTERNATIONAL DECADE FOR A CULTURE OF PEACE

2010

19° Incontro Internazionale del Folklore

Conseil Internazional des Organisations de Festivals de Folklore et d’arts traditionnels

AND NON-VIOLENCE FOR THE CHILDREN OF THE WORLD

Messaggio di pace dell’U.N.E.S.C.O. C.I.O.F.F. Mondiale

Sezione C.I.O.F.F. Italia

E’ un organismo internazionale non governativo ed aprofessionale, riconosciuto dall’U.N.E.S.C.O. con lo statuto B ed è attualmente composto da oltre 80 paesi del mondo. Il C.I.O.F.F. è nato nel 1970 in Francia a Confolens, ed a quell’epoca radunava appena 12 Paesi membri, il cui sostegno permise comunque l’organizzazione di una struttura internazionale nel campo dei Festivals di folklore e delle arti tradizionali. Il C.I.O.F.F. accetta come membri aderenti (collabora con essi e li tutela), solo quei festival internazionali che hanno i requisiti indicati nel suo Statuto, di qualità, per contenuti e partecipazione. Ogni anno grazie al C.I.O.F.F. più di 50.000 artisti portano all’estero la loro cultura, le loro tradizioni e le diffondono attraverso i festivals.

La bandiera del C.I.O.F.F., che innalza su campo bianco un globo terrestre attraversato da una fascia rossa con la scritta C.I.O.F.F., sventola sulle località dei festivals nei 5 Continenti. Più di 250 festivals internazionali di folklore, suddivisi negli 80 paesi che compongono questo organismo, si celebrano sotto l’insegna e la struttura organizzativa del C.I.O.F.F. La sezione C.I.O.F.F. Italia, costituita nel 1987 a Latina con il patrocinio dell’E.P.T., annovera oggi fra i suoi Membri attivi ordinari 18 organizzazioni di Festivals internazionali di folklore. Attualmente, aderenti per le Marche alla sezione C.I.O.F.F. Italia, ci sono i Festival di Matelica e Macerata.

LA DIFFERENZA SI VEDE MATELICA - V.le Martiri della Libertà, 21/A - Tel. 0737.84641 CAMERINO - P.zza Garibaldi, 3 - Tel. 0737636389


19째 Incontro Internazionale del Folklore Via Circonvallazione, 131 - MATELICA (MC) - Tel. 0737/787202 - Fax 0737/787200 Indirizzo Internet: www.halley.it - e-mail: halleynt@halley.it


19° Incontro Internazionale del Folklore

Visitate Matelica e i suoi tesori Centro dell’entroterra maceratese, Matelica è situata nell’alta valle dell’Esino, a poche decine di chilometri dal confine con l’Umbria. Le prime fasi dell’insediamento di questo comprensorio risalgono alla preistoria, ma è soprattutto a partire dall’VIII secolo a.C. che il territorio viene interamente popolato, come dimostrano i numerosi abitati e necropoli di fase picena. Municipio romano nel I secolo a.C., la città romana di Matelica conosce il massimo splendore nei secoli I e II d.C. Nel V secolo d.C. è sede di una diocesi paleocristiana. Distrutta dai Longobardi nel 568, viene unita al Ducato di Spoleto. Nel 1160 diventa libero Comune con a capo due consoli. Nel XIV secolo passa sotto il dominio della signoria degli Ottoni A partire da questo periodo comincia ad affermarsi come centro produttivo e commerciale. Nel 1618 entra sotto il governo dello Stato Pontificio e nel 1753 le viene assegnato il titolo di Città. A partire dagli anni Sessanta del secolo scorso è divenuta un importante centro di attività artigianali ed industriali legate alle industrie tessili e meccaniche. Il territorio comunale si è comunque mantenuto incontaminato: la montagna e la collina ne sono gli elementi caratterizzanti. Particolarmente diffusa è la coltura della vite con la produzione di un ottimo vino bianco: il Verdicchio di Matelica D.O.C. Informazione Assistenza Turistica - P.zza E. Mattei - Tel. 0737.85671 www.comune.matelica.mc.it


19째 Incontro Internazionale del Folklore


Via M. Polo, 2 - 62024 MATELICA (MC) Italy - Tel. 0737.787345 - Fax 0737.787422 e-mail: amministrazione@gionchetti.it - http://www.gionchetti.it

Cooperativa Apicoltori Montani

Country House

riStoro rUrale riStoraNte SoSta Camper attrezzata - mieloteCa NazioNale “Città del miele” - eNoteCa - prodotti tipiCi Fattoria didattiCa - “liGUStiCa”

Loc. Salomone, 437 - MATELICA (MC) INFO 339.2357888 - 349.6347626 www.salomone-matelica.it info@salomone-matelica.it

G.B. SERVICE

S.a.S.

LAVORAZIONI MECCANICHE CNC CARPENTERIA - MANUTENZIONI INDUSTRIALI Loc. Campocuiano - ESANATOGLIA (MC) Tel. 0737.889245 - Fax 0737.880196 www.gb-service.it - segreteria@gb-service.it

Via De Gasperi, 13/15 - MATELICA - Tel. e Fax 0737.787434

www.grafostil.it - offset & digital print - matelica

19° Incontro Internazionale del Folklore

MOBILI METALLICI PER UFFICI PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE ARREDAMENTI ED ATTREZZATURE COMPLETE PER BIBLIOTECHE


19° incontro internazionale del folklore 2012  

Matelica P.zza Gerani dal 28 Luglio al 2 Agosto 2012

Advertisement
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you