Page 1

COMUNE DI CESENA Settore Servizi Economico Finanziari – Servizio Bilancio


Indice - Introduzione .............................................................................................................. pag. I-VIII - Bilancio 2010 : Entrata e Spesa correnti ................................................................. pag.

1

- Bilancio pluriennale 2010-2012 ................................................................................ pag.

2

- Entrata corrente • tit. I

- Tributarie ............................................................................................ pag.

3

• tit. II - Trasferimenti ..................................................................................... pag.

4

• tit. III – Extratributarie ................................................................................... pag.

5

- Entrata corrente per Centro di Costo.......................................................................................... pag.

7

- Spesa corrente • tit. I + tit. III ................................................................................................... pag. 14 • Oneri finanziari ................................................................................................ pag. 15 • Spesa beni, servizi e trasferimenti per Settore ............................................. pag. 16

- Spesa corrente per Centro di Costo............................................................................................... pag. 17 - Patto di stabilità 2010 ..................................................................................................................... pag. 24


I

Bilancio di previsione 2010 Introduzione

Il quadro di finanza pubblica attuale lascia prevedere forti incertezze sui conti e sullo stato del debito pubblico italiano, con le conseguenze che ne derivano per la finanza degli enti locali. Il calo delle entrate e il parallelo aumento della spesa pubblica, unitamente alla flessione del PIL, inducono l’incremento del deficit e dello stock di debito in rapporto al PIL; le previsioni d’autunno della UE stimano che il deficit arrivi a fine anno al 5,3% ed il debito sul PIL al 114,6%. Il deterioramento della finanza pubblica è in atto in tutta Europa: 13 paesi su 16 dell’area Euro si trovano in deficit eccessivo. Nei restanti paesi europei e del mondo occidentale si registra la medesima tendenza; i paesi anglosassoni, quelli più coinvolti dalla crisi come il Regno Unito e gli Stati Uniti, stanno registrando incrementi del deficit e del rapporto debito/Pil molto superiori alla media europea ed all’Italia. L’incremento della spesa pubblica per sostenere i consumi ed i salvataggi dei sistemi bancari graveranno sempre di più sui conti pubblici dei paesi con alto indebitamento del settore privato. La crisi finanziaria si è quindi evoluta in crisi economica globale generando disoccupazione crescente, cali produttivi diffusi nel mondo occidentale, riduzione degli scambi mondiali. Pur verificandosi qualche segnale di inversione di tendenza (le tensioni sui mercati finanziari si sono attenuate, le borse si sono riprese, l’economia reale sta tentando di reagire), ancora non si è avviata un’inversione ciclica ed i rischi permangono. Occorre perciò continuare a sostenere l’economia con fermezza e con tutti gli strumenti. Il Governo italiano in tale situazione sta tentando di attraversare la crisi con un profilo basso, con la speranza che il nostro paese, meno esposto allo shock finanziario, possa trovarsi pronto al momento in cui l’economia mondiale ripartirà, avendo registrato danni limitati. Intanto nel 2009 la produzione italiana avrà un calo intorno al 5% e la disoccupazione salirà sopra il 9%. Sotto questa chiave di lettura va vista infatti la legge finanziaria per il 2010 che si caratterizza per la portata limitata sia sul lato dell’entrata sia sul lato della spesa, con impatto strutturale assai limitato. Per quanto riguarda le entrate il Governo, appena insediato nell’aprile 2008, ha puntato sulla cosiddetta Robin Hood Tax per banche, assicurazioni e società petrolifere, a crisi già avviata e subito prima dello shock finanziario del settembre 2008. Poi si è verificato un ritorno alla politica delle una tantum e dei condoni, da quello per la regolarizzazione delle colf e badanti allo scudo fiscale per il rientro dei capitali frutto di evasione dall’estero. Sul lato della spesa oggi traspare una linea di ritirata dello Stato, corrispondente all’idea di rinunciare a riformare i settori del welfare (ad esempio sanità e scuola) sottraendo però risorse e inducendo un parallelo welfare “fai da te” degli individui e delle famiglie, nella migliore delle ipotesi lasciato agli enti locali.


II In merito ai rapporti con le amministrazioni locali si è positivamente avviato il federalismo fiscale dalla cui applicazione ora si hanno rilevanti aspettative. In attesa dei decreti attuativi, l’autonomia finanziaria degli enti locali è stata drasticamente ridotta sottraendo l’ICI sulla prima casa. Già la Legge Finanziaria 2009 aveva previsto per gli enti locali: 1. diminuzione dei trasferimenti 2. blocco dell'aumento di tasse e imposte 3. patto di stabilità triennale che costringe ad abbassare l'indebitamento, quindi gli investimenti Per il Comune di Cesena oltre ad un minore incasso per l’ICI, il patto di stabilità 2009 ha posto quale limite per il pagamento degli investimenti € 28.000.000. Dopo aver pagato tale importo limitato rispetto alle esigenze reali, il limite del patto di stabilità 2010 posto a circa € 22.700.000 (in base alle regole attuali) limiterebbe in modo decisivo i nuovi investimenti, posto che dovranno essere pagati quelli rinviati degli anni precedenti. Sulla base delle modifiche richieste da Anci sul patto ed ammesso che possano venire accolte dal Governo, partendo il nostro Comune da un saldo obiettivo in disavanzo nel 2009 ed avendo ottenuto un saldo 2008 positivo, potrebbe peggiorare per il 2010 il saldo obiettivo 2009 del 30%. Per il patto 2010 quindi ci potrebbe essere un miglioramento dell' obiettivo di circa € 2.400.000 e di conseguenza verrebbe elevato il limite di pagamento per investimenti a circa € 25.000.000. Diversamente è comunque molto impegnativo rispettare il patto di stabilità così formulato, già a partire dal 2010, senza ridurre drasticamente gli investimenti per l’effetto di trascinamento dei pagamenti 2008 e 2009, spostati al 2010. Per questo motivo c'é in atto una forte richiesta da parte dei comuni di rivedere il patto di stabilità introducendo elementi di flessibilità per i comuni virtuosi, nel momento in cui gran parte degli stati europei si trova al di fuori dei parametri di Maastricht, consentendo così di poter mantenere il livello degli investimenti locali, proprio quelli che garantiscono la manutenzione del territorio e danno respiro alle economie locali. La difficile e complicata situazione finanziaria dei comuni è dovuta anche alle numerose partite in sospeso del precedente e dell'attuale governo, a cui sono state date risposte parziali o a cui non é stata data, almeno per ora, alcuna risposta. Vi sono state ripetute riduzioni dei trasferimenti erariali derivanti da previsioni errate di aumenti di gettito a favore dei comuni (esempio tipico riguarda l’I.C.I sui fabbricati rurali e tagli conseguenti a presunti e irrealistici risparmi sui costi della politica).


III

Sono inoltre da tenere in conto le forti riduzioni che sono state apportate a numerosi fondi con conseguente diminuzione delle già scarse disponibilità per i comuni: si tratta del fondo ordinario, fondo politiche abitative, del fondo per le politiche giovanili, del fondo unico per lo spettacolo, del fondo per il passaggio al digitale. Vi sono i crediti da tempo non onorati dallo stato, i cosiddetti residui perenti, rimborsi parziali e molto ritardati, di spese sostenute dai comuni ma di pertinenza del governo, ad esempio per gli uffici giudiziari. A tutto questo si è aggiunto il pasticciato intervento relativo all’esenzione dell’I.C.I sulla prima casa, più esteso di quanto valutato dalla norma, così che la copertura finanziaria stabilita dal governo si è rivelata incongrua per assicurare ai comuni la compensazione del minore gettito (al nostro comune mancano ancora circa 2.6 milioni di euro per il 2008 e circa 3,1 milioni per il 2009). In questo contesto formulare un bilancio in pareggio presenta molte difficoltà, un bilancio in crescita appare quasi un azzardo. Questa amministrazione intende assumersi le proprie responsabilità di fronte ai cittadini, e quindi presenta per il 2010 un bilancio di previsione in crescita e in pareggio, consapevole che ciò richiede un monitoraggio giornaliero, ma soprattutto che attiva un impegno straordinario della 'macchina comunale' e della politica per attaccare la crisi. Il mondo imprenditoriale sta resistendo per guardare oltre la crisi, i lavoratori e le famiglie stanno resistendo e soffrendo per guardare oltre le difficoltà. A fronte di ciò, l’Amministrazione Comunale, in avvio della nuova legislatura, non vuole giocare in difesa ma vuole passare al contrattacco. Il suo primo bilancio e la sua prospettiva di mandato poggiano su due pilastri: 1. la coerenza rispetto al programma che i cittadini hanno votato 2. la responsabilità di voler guidare la comunità verso un nuovo percorso di sviluppo Ciò comporta di puntare sui cinque assi di lavoro del programma e di continuare ad investire sulla città; l’alternativa sarebbe di risparmiare, di ritirarsi, di tagliare, di tirare a campare, sperando che le imprese ed i cittadini ce la facciano da soli e, tra uno o due anni, poi, guardarsi intorno e vedere chi ce l’ha fatta. Tramite il suo primo bilancio, l’Amministrazione intende già impostare la propria azione di governo, partendo da azioni virtuose sul controllo delle spese e sull'equità fiscale in continuità con le precedenti amministrazioni, derivanti da una dettagliata conoscenza del territorio, abbinate ad una capacità di attivare investimenti di impatto significativo per la città.


IV Quadro della coerenza economico finanziaria del bilancio corrente

Sul lato delle entrate l’obiettivo è di aumentare quelle tributarie e quelle extratributarie, a fronte di un calo di trasferimenti, per ottenere un incremento complessivo del 2,12% rispetto al preventivo 2009. In particolare le entrate tributarie vengono previste con aliquote ed esenzioni confermate pari al 2009 sia per ICI sia per addizionale e compartecipazione IRPEF, quindi in un contesto di invarianza fiscale. Viene da subito avviata una azione di equità e di recupero di gettito mediante il contrasto all’evasione ed all’elusione con incrocio di banche dati e verifiche a campione, in modo programmatico e coordinato. Viene altresì iniziata la partecipazione del Comune all’attività di accertamento dell’Agenzia delle Entrate, in base al protocollo sottoscritto tra l’Agenzia e l’ANCI; tale attività non trova per il momento riscontro nei numeri del bilancio di previsione 2010 a causa dei tempi necessari a produrre adesioni o recuperi. Tra i diversi interventi che riportano al centro e vanno in direzione opposta al federalismo si registra la battuta d'arresto del progetto di decentramento del catasto ai comuni; ciò ha bloccato la realizzazione del polo catastale comprensoriale, ma non ha impedito di affinare le procedure di controllo degli accatastamenti fra il comune e l'Agenzia del Territorio. Per quanto concerne i trasferimenti il rimborso ICI per la prima casa è considerato, a legislazione vigente, pari al certificato 2009, mentre vengono previsti i tagli dei trasferimenti dello Stato per il fondo ordinario (già applicati nel 2009) e per il rimborso dell’ICI sui fabbricati “D”; sono infine considerate anche riduzioni dei trasferimenti da altri Enti. Le entrate extratributarie prevedono aumenti sulle tariffe e canoni per l’utilizzo dei servizi a domanda individuale al fine di mantenere complessivamente gli indici di copertura dei costi, ampliando le esenzioni e le riduzioni per le tariffe sociali. I dividendi percepiti dalle partecipazioni societarie sono mantenuti ai livelli del 2009; le contravvenzioni sono aggiornate al trend del 2009; è previsto un maggior ricorso a contributi europei, nazionali e regionali per i progetti di innovazione nella Pubblica Amministrazione ed in campo energetico; si attiva la ricerca di nuove entrate (sponsorizzazioni) per eventi e progetti una tantum, che quindi non hanno manifestazione nel bilancio preventivo. Anche nel 2010 alcune entrate correnti sono destinate per investimenti: si tratta di parte delle concessioni cimiteriali, delle contravvenzioni, delle concessioni provenienti dal gestore di servizi pubblici e della gestione ERP di ACER. Infine si conferma l’indirizzo di non utilizzare gli oneri di urbanizzazione per finanziare la spesa corrente ma interamente per gli investimenti. Sul lato della spesa l’obiettivo è quello di ridurre la rigidità strutturale, riducendo la spesa per il personale e per il debito, aumentando in modo significativo rispetto al preventivo 2009 la parte elastica, quella dei trasferimenti per beni e servizi.


V Le spese per il personale vengono ridotte complessivamente di € 500.000 rispetto al 2009 per rientrare nei limiti normativi, a fronte dell’incremento di prestazioni di servizi con diverse modalità di gestione, di azioni sul turnover e sulla gestione del tempo determinato. L’ottimizzazione della spesa del personale viene perseguita attraverso l’incremento della gestione associata dei servizi e del personale con altri enti pubblici del territorio, l’utilizzo più flessibile del personale anche attraverso la mobilità interna, l’inserimento di nuove e qualificate figure professionali. Gli oneri finanziari sono ridotti in virtù del tendenziale calo dell’indebitamento al netto dei nuovi mutui, e del basso livello dei tassi d’interesse confermando il risparmio di spesa come nel 2009. I trasferimenti per l’acquisizione di beni e servizi, il 56,5% della spesa totale, vedono un aumento del 9,10% rispetto al preventivo 2009 con aumento di risorse per Sviluppo produttivo e residenziale, Edilizia Pubblica, Pubblica Istruzione, Cultura, Servizi Sociali, Sistemi informativi, PM, Organizzazione e Segreteria Generale, Ambiente, Servizi Economico Finanziari, Risorse patrimoniali e tributarie, Infrastrutture e mobilità ; una riduzione di risorse per Anagrafe, Servizi personale, Urbanistica; il mantenimento di risorse per la Biblioteca.

Quadro della coerenza della spesa corrente con il programma di mandato

Gli elementi qualificanti del bilancio 2010 hanno tratto origine dagli assi di lavoro del programma di mandato e con essi sono stati coordinati, al fine di rispondere agli obiettivi dell’Amministrazione; sulla spesa corrente sono così definiti: 1. La ricchezza della coesione sociale. Rispetto al preventivo 2009 viene aumentata di un milione di Euro (+11,4%) la spesa per interventi sociali: si tratta di più risorse per gli interventi anticrisi (sostegno ai lavoratori colpiti dalla crisi, tariffa sociale, famiglie numerose), per la tutela dei minori, per i contributi finalizzati ad abbattere le barriere architettoniche, per l’assistenza domiciliare e agli anziani fragili. 2. Servizi educativi e scuola per il presente e per il futuro. Rispetto al preventivo 2009 viene aumentata la spesa di € 616.000 (+8,1%) per le scuole, per l’integrazione scolastica per i disabili, per la refezione scolastica, per il potenziamento dei servizi educativi, per le convenzioni ai nidi e scuole dell’infanzia, per le utenze e per la gestione di nuovi edifici scolastici, per i centri estivi.


VI 3. La sostenibilità ambientale. Rispetto al preventivo 2009 c’è un aumento di € 82.500 (+12,33%) per acquisti verdi, per interventi di riduzione dei consumi (no carta, …), per il monitoraggio ambientale, per il progetto 3R: riduciamo, ricicliamo, riusiamo, per il piano energetico comunale. 4. L’innovazione nell’amministrazione comunale. Rispetto al preventivo 2009 la spesa cresce di € 44.300 (+11,6%) per i sistemi informativi e di € 378.000 (+141,4%) per i progetti innovativi: si tratta di più risorse ai servizi informatici (per la de materializzazione delle procedure), per il nuovo progetto della società per l’energia, per social network e comunicazione, per l’avvio della riorganizzazione dei servizi al cittadino, per il progetto europa, per il progetto misuraPA (misurazione delle performances). 5. Prendersi cura della città. Rispetto al preventivo 2009 la spesa aumenta di € 144.000 (+1,84%) per l’edilizia pubblica, di € 60.500 (+1,6%) per la viabilità, di € 246.000 per la cultura, lo sport, il turismo; in particolare si tratta di manutenzione diffusa dell’edilizia pubblica e del verde, di manutenzione della viabilità in collaborazione con i quartieri, di aumenti per mostre e gallerie, di più contributi alla cultura, di aumento di risorse per la gestione delle nuove palestre, di più promozione per il turismo, di adeguamento delle risorse alla PM per la sicurezza stradale.

Quadro della coerenza economico finanziaria del bilancio per investimenti

Come precedentemente anticipato la realizzazione degli investimenti è fortemente condizionata dal patto di stabilità. La previsione tiene conto delle seguenti fonti di finanziamento: -

oneri di urbanizzazione

-

alienazioni

-

contributi c/capitale

-

mutui

-

parte delle entrate correnti destinate agli investimenti

-

avanzo


VII Assumendo l’obiettivo di proseguire nel percorso di riduzione dell’indebitamento, partendo dai 57,095 milioni di Euro del 2006, a fine 2009 il Comune scenderà sotto i 50 milioni di Euro. Secondo i dati ANCI nel 2008 il debito medio procapite delle città sopra i 50.000 abitanti in Emilia-Romagna era di 813 € pro capite, mentre Cesena con 544 € pro capite si è collocata ai livelli più bassi in regione. Tra le città romagnole Forlì aveva 1.178 € per abitante, Ravenna 439 €, Rimini 1.037 €, Imola 1.538 €, Faenza 1.291 €. La scelta su cui l’Amministrazione punta per mantenere elevato il ritmo degli investimenti nei prossimi anni è quella delle alienazioni. La società di valorizzazione del patrimonio, “Valore Città srl”, dopo la costituzione ed il conferimento di un primo blocco di beni, ha acquisito un primo quantitativo di immobili dal comune che ha messo sul mercato. Il bilancio 2009 per investimenti del Comune ha beneficiato di questa operazione e la società ha concluso le prime vendite registrando anche plusvalenze, nonostante il momento non favorevole del settore immobiliare. La proposta di bilancio contiene un nuovo stock di asset potenzialmente alienabili.

Quadro della coerenza del bilancio per investimenti con il programma di mandato

Anche gli elementi qualificanti del bilancio 2010 per investimenti hanno tratto origine dagli assi di lavoro del programma di mandato e con essi sono stati coordinati; sulla spesa per investimenti sono così definiti: 1. La ricchezza della coesione sociale. Nel piano degli investimenti per il 2010 sono previsti 2,774 milioni di Euro per la casa, in particolare 1,3 milioni di Euro per 12 alloggi ERP a S. Carlo, risorse per acquisizioni di aree, manutenzioni straordinarie sul patrimonio di edilizia residenziale del Comune. 2. Servizi educativi e scuola. Questo asse prevede 2,065 milioni di Euro, di cui € 450.000 di contributo alla scuola materna di Bora e la restante parte di manutenzioni diffuse nei nidi, nelle scuole materne, nelle scuole primarie e nelle scuole secondarie. 3. La sostenibilità ambientale. Sono inseriti nel piano degli investimenti € 5,515 milioni, di cui € 2,810 milioni per fognature, € 1,255 milioni per parchi e giardini, € 750.000 per piste ciclabili (Cesuola, Pievesestina, Ronta- S.Martino), € 500.000 per trasporto, € 170.000 per arredo urbano. 4. L’innovazione nell’amministrazione comunale. Sono previsti 1,765 milioni di Euro, la parte più rilevante (€ 1 milione) è per la riorganizzazione degli uffici comunali di front line con il cittadino) e € 665.000 per la digitalizzazione e nuovi programmi.


VIII

5. Prendersi cura della città. Sono programmati € 16,444 milioni. I più significativi sono: € 3,0 milioni per la Gronda di interconnessione tra la Secante e la Cervese; € 2 milioni per interventi di manutenzione diffusa della viabilità in collaborazione con i quartieri; € 2,2 milioni per la via Larga e la via Rondani a Pievesestina e per la rotonda di Case Gentili; € 500.000 per l’avvio del parcheggio dell’Osservanza; € 2,511 milioni per acquisti e per la manutenzione del patrimonio comunale; € 700.000 per il sistema delle fortificazioni della Rocca Malatestiana; € 250.000 per la Biblioteca Malatestiana; € 300.000 per la manutenzione delle palestre; € 870.000 per i cimiteri; € 275.000 per equipaggiamenti ed attrezzature della Polizia Municipale.

Questa relazione è scritta in un periodo di crisi mondiale, che durerà ancora a lungo ed avrà effetti profondi, la più grave dal dopoguerra come ci hanno confermato gli autorevoli esperti che hanno partecipato al Consiglio Comunale aperto dedicato alla situazione economica, tenuto il 9 ottobre scorso. Anche la politica deve fare la sua parte e l’Amministrazione Comunale di Cesena intende impegnarsi a fondo da protagonista. Occorre la sobrietà nei comportamenti, occorre agire con tempestività e concretezza, occorre ridare ai cittadini la fiducia nella collettività in cui operano ed in cui si esprimono. Oltre alle risorse previste nella manovra economica comunale vi è un’altra impegnativa linea di lavoro, che traspare solo in parte dalle poste di bilancio, quella finalizzata alla sburocratizzazione ed allo snellimento della procedure amministrative, tramite la quale restituire ai dipendenti pubblici l’orgoglio della propria funzione, ai cittadini ed alle imprese l’efficienza e la fiducia nella pubblica amministrazione. Ogni paese ed ogni comunità affrontano la crisi con le proprie forze: l’Amministrazione di Cesena nel suo lavoro quotidiano e nella proposta di bilancio per il 2010 intende impegnarsi a fondo per uscire dalla crisi mettendo in campo tutte le energie e tutte le forze di cui dispone.


Pagina 1

Bilancio 2010 - Entrate e Spese correnti ENTRATA Descrizione

SPESA Preventivo 2010 (B)

Preventivo 2009 iniziale (A)

Differenza (B-A)

Tributarie

25.586.459 26.920.000 1.333.541

Trasferimenti

31.233.945 30.461.187

Extratributarie

22.315.349 24.228.486 1.913.137

OO.UU.

Totale entrate correnti

Entrate correnti per c/capitale

Disavanzo TOTALE ENTRATA . . . . . .

ipotesi bil. 2010 prop. Bil.

0

0

5,21

-772.758 -2,47

8,57

Descrizione

Preventivo 2009 iniziale (A)

Preventivo 2010 (B)

Differenza (B-A)

%

Personale

25.000.000 24.500.000

-500.000 -2,00

Oneri finanziari

11.845.000 10.228.070 -1.616.930 -13,65

Beni-servizi-trasferimenti

41.501.553 45.277.403 3.775.850

9,10

TOTALE SPESA . . . . . . . . . . .

78.346.553 80.005.473 1.658.920

2,12

0

79.135.753 81.609.673 2.473.920

-789.200

%

3,13

-1.604.200 0

78.346.553 80.005.473 1.658.920

2,12


Pagina 2

BILANCIO PLURIENNALE 2010-2011-2012 Parte corrente E N T R A T A DESCRIZIONE

2010

S P E S A 2011

DESCRIZIONE

2012

Tit I-Entrate tributarie

26.920.000

27.230.000

27.440.000 Tit I- Spese correnti

Tit II-Entrate da trasferimenti correnti

30.461.187

30.270.162

30.215.243 Tit III-Spese per rimborso prestiti

Tit III-Entrate extratributarie

24.228.486

23.094.971

23.221.225

0

0

0

-1.604.200

-769.200

-769.200

80.005.473

79.825.933

80.107.268

Tit IV- Oneri di urbanizzazione

Entrate correnti per c/capitale

Totale Entrata

bilancio10\bil2010-2012 x prop. Bil

Totale Spesa

2010

2011

2012

70.951.577

71.075.738

71.637.213

9.053.896

8.750.195

8.470.055

80.005.473

79.825.933

80.107.268


Pagina 3

ENTRATA CORRENTE

Titolo I - TRIBUTARIE

PREVISIONE 2009

PREVISIONE 2010

Differenza

A

B

B-A

%

Risorsa 0010

Imposta com.le su immobili (ICI) e recupero evasione

16.250.000,00

17.350.000,00

1.100.000,00

(1)

0011

Addizionale IRPEF

4.650.000,00

4.750.000,00

100.000,00

(2)

0012

Compartecipazione IRPEF

1.905.459,00

2.040.000,00

134.541,00

(3)

0020

Imposta com.le sulla pubblicità

1.460.000,00

1.460.000,00

0,00

0040

Imposta com.le sul consumo di energia elettrica

1.086.000,00

1.080.000,00

-6.000,00

235.000,00

240.000,00

5.000,00

25.586.459,00

26.920.000,00

1.333.541,00

altre tit. 1° Altre

Totale tributarie

(1)

L'aumento per 1 mln di euro è legato all'ICI nelle abitazioni locate che nel bilancio iniziale 2009 era stato considerato fra i trasferimenti statali;

(2)

L'aumento è dovuto alla variazione della soglia di esenzione 2009 ad€ 10.000 che nel bilancio iniziale 2009 era stata considerata di € 11.000;

(3)

Determinata dal Ministero dell'Interno.

5,21%


Pagina 4

PREVISIONE 2009 INIZIALE A

Titolo II - TRASFERIMENTI

PREVISIONE 2010

Differenza

B

B-A

%

Capitolo

20010 20020 20025 20026 20030 20011 20024 20130

Fondo Ordinario Fondo Consolidato Trasferim. Stato minor gettito ICI fabbr. "D" Trasferim. minor introito ICI abit. principale Fondo Perequativo fiscalitĂ locale Contributo per funz. trasferite Esenzione imposta pubbl. insegne Contrib. personale in aspettativa sindacale

20040 Fondo sviluppo investimenti Vari Altri statali minori finalizzati di cui:

12.000.000,00 2.770.091,00 1.094.900,00 9.200.000,00 37.101,00 36.233,00 300.038,00 77.000,00

12.000.000,00 2.770.093,00 722.210,00 8.822.000,00 37.101,00 36.233,00 300.038,00 65.000,00

0,00 2,00 -372.690,00 (1) -378.000,00 (1) 0,00 0,00 0,00 -12.000,00

(a)

25.515.363,00

24.752.675,00

-762.688,00

(b)

739.209,00

707.339,00

-31.870,00

(c)

770.437,00

874.013,00

103.576,00

486.000,00 133.163,00 146.500,00 4.774,00

517.000,00 30.000,00 322.258,00 4.755,00

31.000,00 -103.163,00 175.758,00 -19,00

27.025.009,00

26.334.027,00

-690.982,00

2.108.169,00

2.639.147,00

0,00

50.000,00

2.100.767,00

1.438.013,00

31.233.945,00

30.461.187,00

contributi pubblica istruzione contributo servizi sociali contributo servizi diversi contributo per contratto segretari comunali

Totale contributi Statali

(a+b+c)

Totale contributi Regionali Totale contributi Organismi Comunitari Totale contributi Altri enti

Totale trasferimenti‌ (1)

Rideterminato sulla base della certificazione 2009;

(2)

Aumento legato a maggiori contributi per servizi sociali e per progetti di innovazione;

(3)

Recuperata errata imputazione sul bilancio 2009 per gestione associata servizi sociali.

530.978,00 (2)

-2,56% 25,19%

50.000,00 -662.754,00 (3) -772.758,00

-31,55% -2,47%


Pagina 5

Titolo III - EXTRATRIBUTARIE

PREVISIONE 2009 iniziale

PREVISIONE 2010

Differenza

A

B

B-A

5.172.174,00

5.982.280,00

810.106 (1)

0,00

4.000,00

2.597.000,00

2.642.000,00

45.000 (2)

%

Risorsa/capitolo

0400+0710 0730

Proventi e rimborsi per attività istituzionali Concorsi e rimborsi per attività di polizia locale

4.000

0410+0740

Proventi e rimborsi diversi per pubblica istruzione

0420+0750

Proventi e rimborsi diversi per attività culturali

220.314,00

272.000,00

51.686 (3)

0430+0760

Proventi e rimborsi diversi per attività sportive e ricreative

255.987,00

304.400,00

48.413 (4)

0440+0780

Proventi e rimborsi diversi per viabilità e trasporti pubblici

2.029.000,00

1.441.000,00

-588.000 (5)

0450+0790

Proventi e rimb. diversi attività in campo ambientale e territ.

497.332,00

476.659,00

0460+0800

Proventi diversi per servizi sociali

2.242.587,00

2.225.187,00

0470+0810

Proventi e rimborsi diversi per attività in campo economico

126.345,00

125.750,00

-20.673 -17.400 (6) -595

0480

Proventi diversi per servizi produttivi

1.738.823,00

1.957.181,00

218.358 (7)

0500

Proventi utilizzazione fabbricati

1.642.280,00

1.866.900,00

224.620 (8)

0510

Proventi utilizzazione terreni

208.500,00

210.200,00

0520

Proventi per utilizzo di beni comunali

1.509.557,00

3.054.200,00

Interessi attivi su depositi, interessi diversi e moratori

980.000,00

560.459,00

-419.541

Canone occupazione suolo pubblico

723.500,00

736.270,00

12.770

1.861.000,00

1.918.000,00

57.000

0610+0620 cap. 3060530606

1.700 1.544.643 (9)

0660

Dividendi di società

0720

Concorsi e rimborsi per funzionamento uffici giudiziari

160.000,00

175.000,00

15.000

0770

Concorsi e rimborsi per attività nel campo del turismo

18.750,00

18.000,00

-750

Fondo progettazione (fondo di rotazione E=S)

74.000,00

101.000,00

27.000

258.200,00

158.000,00

22.315.349,00

24.228.486,00

cap. 31095 altre ris.0830

Concorsi e rimborsi vari

Totale extratributarie……

-100.200 (10) 1.913.137

8,57%


Pagina 6

Note su differenze 2009-2010: (1) Diritti Segreteria Diritti Rischio Sismico (nuovo) Diritti Carte D'identitĂ Rimborsi numerazione civica Rimborsi utenze orti anziani Rimborsi spese inumazione e manutenz. varie Proventi per contravvenzioni codice della strada Contribuzioni ditte attuatrici PUA Rimborsi da privati oneri demolizione Rimborso Stato oneri aggiuntivi contratto CCNL (passato ai trasferimenti)

Rimborsi personale dipendente

-10.000 150.000 -89.500 29.000 10.000 80.000 786.000 -7.000 10.000 -166.494 34.000

Rimborso Ministero Iva Servizi pubblici

-15.000

Altre

-900 810.106

(2) Proventi gestione scuole materne

(3) Proventi e Sponsorizzazione iniziative culturali Proventi diversi Istituto Corelli Contributi diversi

45.000

(6) Concorso Fondaz. CARISP per sostegno domiciliaritĂ Contributi da HERA per fornitura gas Concessione illuminazione votiva cimiteri Altre

(7) Concessione servizi ad HERA Canone teleriscaldamento Canone concessione farmacie (nuovo)

76.358 42.000 100.000 218.358

(8) Fitti reali fabbricati uso diverso da abitativo

18.440

Fitti reali appartamenti erp Fitti Foro Annonario Canone locazione Violante Malatesta (nuovo) Canone locazione edificio Valdoca

51.000 4.065 130.000 7.000

Proventi concessione piscina Altre

5.475 8.640 224.620

47.000 5.000 -314 51.686

32.000 -60.000 10.000 600 -17.400

(9) Proventi usufrutto veicoli e interessi serv. trasporto urbano

-21.000

Proventi cimiteriali per finanziamento spese c/capitale Proventi cimiteriali per finanziamento spese correnti

-15.000

(cimitero Martorano)

700.000

Concessioni terreni demaniali e patrimoniali indisponibili (di cui (4) Proventi impianti sportivi Rimborsi da Amm.ne Prov.le per utilizzo locali Altre

(5) Utili gestione parcheggi (recupero errata imputazione 2009) Rimborso spese istrutt. pratiche Uff. Strade Rimborso da ANAS spese secante

11.420 36.193 800 48.413

-590.000 -18.000 20.000 -588.000

800.000 concess. Hera per investimenti)

Altre

879.650 993 1.544.643

(10) Risorse per incentivi progettazione dal c/capitale Altro

-100.000 -200 -100.200


ENTRATA : Confronto Previsione 2009 - Previsione 2010

Centro di costo

Descrizione del centro di costo

Pagina 7

Previsione iniziale 2009

Previsione iniziale 2010

Differenza

(A)

(B)

(B-A)

CULTURA 41

Universita'

1.176,00

200,00

-976,00

45

Musei - Pinacoteca

50.000,00

90.000,00

40.000,00

46

Teatro

81.814,00

81.000,00

-814,00

47

Istituto Corelli

83.500,00

89.000,00

5.500,00

48

San Biagio

25.000,00

30.000,00

5.000,00

49

Attivita culturali

1.500,00

1.000,00

-500,00

50

Progetto Giovani

52

Centri Sportivi - Palestre

54

Manifestazioni Sportive e Ricreative

55

Turismo

79

Progetto Donna

0,00 218.387,00

266.000,00

47.613,00 0,00

38.750,00

38.000,00

-750,00 0,00

Totale

500.127,00

595.200,00

95.073,00

7.200,00

7.200,00

150.000,00

150.000,00

9.180,00

90.000,00

80.820,00

9.180,00

247.200,00

238.020,00

DIREZIONE GENERALE 11

Ufficio del Cittadino

19

Controllo di Gestione e Organizzazione

26

Servizio Statistico Totale


ENTRATA : Confronto Previsione 2009 - Previsione 2010

Centro di costo

Descrizione del centro di costo

Pagina 8

Previsione iniziale 2009

Previsione iniziale 2010

Differenza

(A)

(B)

(B-A)

EDILIZIA PUBBLICA 10

Impianti tecnologici

0,00

22

Ufficio Amministrativo

23

Edilizia Pubblica

0,00

24

Edilizia Scolastica

0,00

27

Utenze Servizi Generali

53

Reparto Impianti Sportivi

58

Illuminazione Pubblica e impianti elettrici

68

Servizio Idrico e Fontane

0,00

71

Parchi e Giardini

0,00

80

Cimiteri

83

Arredo Urbano

55.000,00

-55.000,00

8.000,00

8.000,00 0,00

600.000,00

Totale

620.000,00

20.000,00

528.000,00

603.000,00

75.000,00

3.500,00

3.000,00

-500,00

1.186.500,00

1.234.000,00

47.500,00

45.000,00

75.000,00

30.000,00

1.340.000,00

750.000,00

-590.000,00

276.400,00

255.000,00

-21.400,00

9.000,00

9.000,00

0,00

1.670.400,00

1.089.000,00

-581.400,00

INFRASTRUTTURE E MOBILITA' 56

Viabilita'

57

Parcheggi - Parchimetri

59

Trasporto Pubblico e Traffico

69

Fogne e Depurazione Totale


ENTRATA : Confronto Previsione 2009 - Previsione 2010

Centro di costo

Descrizione del centro di costo

Pagina 9

Previsione iniziale 2009

Previsione iniziale 2010

Differenza

(A)

(B)

(B-A)

ISTITUZIONE BIBLIOTECA MALATESTIANA 44

Biblioteca

0,00 Totale

0,00

0,00

0,00

413.774,00

331.755,00

-82.019,00

413.774,00

331.755,00

-82.019,00

3.970.000,00

4.760.100,00

790.100,00

3.970.000,00

4.760.100,00

790.100,00

1.000,00

500,00

-500,00

PERSONALE 15

Personale Totale

POLIZIA MUNICIPALE 35

Polizia Municipale e commerciale Totale

PROGRAMMAZIONE URBANISTICA 60

Programmazione Urbanistica

61

Servizio Aree di Trasformazione

0,00

62

Insediamenti Produttivi

0,00

66

Peep

0,00 Totale

1.000,00

500,00

-500,00


ENTRATA : Confronto Previsione 2009 - Previsione 2010

Centro di costo

Descrizione del centro di costo

Pagina 10

Previsione iniziale 2009

Previsione iniziale 2010

Differenza

(A)

(B)

(B-A)

PUBBLICA ISTRUZIONE 36

Scuole Materne

991.000,00

37

Istruzione Primaria

0,00

38

Istruzione Secondaria I

0,00

39

Istruzione Secondaria II

0,00

40

Diritto allo Studio

42

Corsi Formazione Professionale

73

Asili Nido

74

Altri Servizi per l'Infanzia

2.171.000,00

1.036.000,00

2.202.000,00

45.000,00

31.000,00 0,00

Totale

1.122.031,00

1.122.000,00

-31,00

33.500,00

34.000,00

500,00

4.317.531,00

4.394.000,00

76.469,00

31.583.400,00

32.040.480,00

457.080,00

RISORSE PATRIMONIALI E TRIBUTARIE 20

Tributi

21

Patrimonio

698.010,00

1.652.900,00

954.890,00

33

Polo Catastale

180.000,00

190.000,00

10.000,00

51

Piscina

184.825,00

191.100,00

6.275,00

63

Espropri

81

Concessione Serv. Pubblicita' e Affissioni

82

Mercato Ortofrutticolo

86

Azienda Agraria e Servizi per Agricoltura

0,00

Totale

1.995.038,00

1.995.038,00

0,00

195.360,00

197.000,00

1.640,00

55.500,00

55.000,00

-500,00

34.892.133,00

36.321.518,00

1.429.385,00


ENTRATA : Confronto Previsione 2009 - Previsione 2010

Centro di costo

Descrizione del centro di costo

Pagina 11

Previsione iniziale 2009

Previsione iniziale 2010

Differenza

(A)

(B)

(B-A)

SERVIZI DEMOGRAFICI E DECENTRAMENTO 13

Circoscrizioni

25

Anagrafe - Stato Civile - Elettorale - Leva Totale

42.000,00

52.000,00

10.000,00

190.000,00

100.000,00

-90.000,00

232.000,00

152.000,00

-80.000,00

SERVIZI ECONOMICO-FINANZIARI 17

Ragioneria

23.699.942,00

24.279.023,00

579.081,00

18

Economato

38.000,00

38.000,00

0,00

28

Servizi Generali

80.000,00

80.000,00

0,00

30

Autoparco

0,00 Totale

23.817.942,00

24.397.023,00

579.081,00

2.062.675,00

1.922.957,00

-139.718,00

SERVIZI SOCIALI 65

Abitazioni

75

Area handicap

237.730,00

755.135,00

517.405,00

76

Area anziani

927.000,00

1.162.991,00

235.991,00

77

Area immigrazione

164.877,00

52.208,00

-112.669,00

78

Area interventi sociali diversi

2.585.604,00

1.815.356,00

-770.248,00

93

Igiene e Sanita

138.500,00

138.500,00

0,00

6.116.386,00

5.847.147,00

-269.239,00

Totale


ENTRATA : Confronto Previsione 2009 - Previsione 2010

Centro di costo

Descrizione del centro di costo

Pagina 12

Previsione iniziale 2009

Previsione iniziale 2010

Differenza

(A)

(B)

(B-A)

SISTEMI INFORMATIVI 29

CED Totale

500,00

38.680,00

38.180,00

500,00

38.680,00

38.180,00

20.000,00

20.000,00

0,00

160.000,00

175.000,00

15.000,00

STAFF del SEGRETARIO GEN.LE 7

Ufficio legale

8

Giudice di pace - Pretura

9

Organi Istituzionali: Consiglio Comunale

0,00

12

Organi Istituzionali: Giunta Comunale

0,00

14

Segreteria Generale

16

Contratti

31

Centro Stampa Totale

1.000,00

1.000,00

0,00

75.000,00

65.000,00

-10.000,00

500,00

500,00

256.000,00

261.500,00

5.500,00

SVILUPPO PRODUTTIVO E RESIDENZIALE 64

Edilizia Privata

281.500,00

451.500,00

170.000,00

84

Foro Annonario

48.530,00

52.000,00

3.470,00

94

Servizi per Commercio e settori economia

436.750,00

441.750,00

5.000,00

766.780,00

945.250,00

178.470,00

Totale


ENTRATA : Confronto Previsione 2009 - Previsione 2010

Centro di costo

Descrizione del centro di costo

Pagina 13

Previsione iniziale 2009

Previsione iniziale 2010

Differenza

(A)

(B)

(B-A)

TUTELA AMBIENTE E TERRITORIO 67

Protezione Civile

3.200,00

3.000,00

-200,00

70

Igiene Ambientale

766.800,00

766.800,00

0,00

72

Interventi Tutela Ecologica

215.500,00

225.000,00

9.500,00

985.500,00

994.800,00

9.300,00

79.135.753,00

81.609.673,00

2.473.920,00

-789.200,00 0,00

-1.604.200,00 0,00

78.346.553,00

80.005.473,00

Totale TOTALE GENERALE Per conto capitale ………………………………… OO.UU………………………………………………..

1.658.920,00


Pagina 14

SPESA CORRENTE Titoli I e III

Personale IRAP su personale

PREVISIONE INIZIALE 2009

PREVISIONE 2010

Differenza

A

B

B-A

23.945.262,00

%

23.499.600,00

1.054.738,00

1.000.400,00

25.000.000,00

24.500.000,00

Oneri finanziari

11.845.000,00

10.228.070,00

-1.616.930 (1)

-13,65%

Beni-servizi-trasferimenti

41.501.553,00

45.277.403,00

3.775.850 (2)

9,10%

78.346.553,00

80.005.473,00

1.658.920

2,12%

Totale ….…

(1)

Vedi oneri finanziari 2010.

(2)

Vedi prospetto: "Confronto spesa per beni servizi e trasferimenti 2009/2010 ".

-500.000

-2,00%


Pagina 15

Previsione oneri finanziari 2010 Debito residuo

Quota interessi

Rata

Mutui e boc in ammortamento all'1/1/2009 Quote capitale da rimborsare nel 2009

51.994.292,68 9.549.500,00

Debito pregresso al 31/12/2009

42.444.792,68

8.552.796,00

1.074.459,00

9.627.255,00

Mutui da contrarre nel 2009 (*)

5.011.000,00

501.100,00

97.715,00

598.815,00

2.000,00

2.000,00

1.174.174,00

10.228.070,00

Altri oneri finanziari

-

TOTALE al 31/12/2009

(*) Ipotesi stipula:

oneri finanz. 2010.xls

Quota capitale

47.455.792,68

9.053.896,00

con Carisp Cesena, durata 10 anni, quota capitale costante, tasso variabile euribor 6 M + 0,08


Pagina 16

Spesa Beni, Servizi e Trasferimenti per Settore Confronto Previsione 2009 / Previsione 2010 Totale Beni, Servizi e Trasferimenti

Settore

Previsione inziale 2009

Previsione 2010

(A)

(B)

CULTURA

Differenza (B-A)

3.625.000,00

3.871.000,00

246.000,00

274.100,00

612.050,00

337.950,00

EDILIZIA PUBBLICA

7.817.100,00

7.961.000,00

143.900,00

INFRASTRUTTURE E MOBILITA'

3.821.500,00

3.882.000,00

60.500,00

ISTITUZIONE BIBLIOTECA MALATESTIANA

1.425.000,00

1.415.000,00

-10.000,00

PERSONALE

350.500,00

346.000,00

-4.500,00

POLIZIA MUNICIPALE

703.162,00

1.389.000,00

685.838,00

PROGRAMMAZIONE URBANISTICA

114.000,00

109.000,00

-5.000,00

PUBBLICA ISTRUZIONE

7.546.003,00

8.162.000,00

615.997,00

RISORSE PATRIMONIALI E TRIBUTARIE

1.355.000,00

1.373.100,00

18.100,00

544.000,00

360.000,00

-184.000,00

SERVIZI ECONOMICO-FINANZIARI

2.409.947,00

2.843.000,00

433.053,00

SERVIZI SOCIALI

8.793.953,00

9.807.023,00

1.013.070,00

382.000,00

426.380,00

44.380,00

1.217.600,00

1.239.350,00

21.750,00

SVILUPPO PRODUTTIVO E RESIDENZIALE

453.688,00

730.000,00

276.312,00

TUTELA AMBIENTE E TERRITORIO

669.000,00

751.500,00

82.500,00

41.501.553,00

45.277.403,00

3.775.850,00

DIREZIONE GENERALE

SERVIZI DEMOGRAFICI E DECENTRAMENTO

SISTEMI INFORMATIVI STAFF del SEGRETARIO GENERALE

TOTALE GENERALE

Scriba\Bilancio2010\Confronto Previsioni INIZIALI 2009-2010(riepilogo beni-servizi).xls


Pagina 17

SPESA : Confronto Previsione 2009 - Previsione 2010

Centro di costo

Previsioni 2009

Previsioni 2010

Totale

Descrizione del centro di costo Personale + IRAP

Oneri finanziari

Beni, servizi e trasferimenti

Personale + IRAP

Oneri finanziari

Beni, servizi e trasferimenti

2009

2010

CULTURA 41

Universita'

522.500,00

45

Musei - Pinacoteca

46

Teatro

47

Istituto Corelli

48

San Biagio

49

Attivita culturali

50

Progetto Giovani

44.204,00

52

Centri Sportivi - Palestre

65.597,00

54

Manifestazioni Sportive e Ricreative

55

Turismo

79

Progetto Donna

105.310,00

342.588,00 179.716,00

140.764,00

Totale

74.500,00

1.300.000,00

178.120,00

535.000,00

522.500,00

535.000,00

385.000,00

447.898,00

459.500,00

1.300.000,00

1.479.716,00

1.478.120,00

49.000,00

124.800,00

53.000,00

189.764,00

177.800,00

64.825,00

27.355,00

205.000,00

34.100,00

214.000,00

297.180,00

248.100,00

148.341,00

147.049,00

254.912,00

141.000,00

263.000,00

550.302,00

404.000,00

55.000,00

99.204,00

55.000,00

829.000,00

1.419.226,00

1.504.657,00

40.000,00

45.000,00

40.000,00

45.000,00

120.000,00

175.000,00

120.000,00

175.000,00

14.000,00

17.000,00

14.000,00

17.000,00

3.871.000,00

5.179.790,00

5.099.177,00

569.041,00

55.000,00 631.629,00

985.749,00

722.000,00

114.900,00

3.625.000,00

489.300,00

560.757,00

738.877,00

DIREZIONE GENERALE 11

Ufficio del Cittadino

189.639,00

164.100,00

141.400,00

352.900,00

353.739,00

494.300,00

19

Controllo di Gestione e Organizzazione

131.230,00

80.000,00

95.200,00

155.350,00

211.230,00

250.550,00

26

Servizio Statistico

140.703,00

30.000,00

66.000,00

103.800,00

170.703,00

169.800,00

274.100,00

302.600,00

612.050,00

735.672,00

914.650,00

Totale

461.572,00

0,00

0,00


Pagina 18

SPESA : Confronto Previsione 2009 - Previsione 2010

Centro di costo

Previsioni 2009

Previsioni 2010

Totale

Descrizione del centro di costo Personale + IRAP

Oneri finanziari

Beni, servizi e trasferimenti

Personale + IRAP

Oneri finanziari

Beni, servizi e trasferimenti

2009

2010

EDILIZIA PUBBLICA 10

Impianti tecnologici

139.287,00

22

Ufficio Amministrativo

23

64.526,00

700.100,00

108.800,00

353.986,00

108.000,00

Edilizia Pubblica

590.811,00

24

Edilizia Scolastica

221.065,00

27

Utenze Servizi Generali

53

Reparto Impianti Sportivi

67.071,00

58

Illuminazione Pubblica e impianti elettrici

68.961,00

68

Servizio Idrico e Fontane

71

Parchi e Giardini

80

Cimiteri

83

Arredo Urbano

75.205,00

700.000,00

903.913,00

884.005,00

191.600,00

31.000,00

461.986,00

222.600,00

30.000,00

720.100,00

30.000,00

620.811,00

750.100,00

20.000,00

268.500,00

49.000,00

241.065,00

317.500,00

816.000,00

804.000,00

816.000,00

5.000,00

72.071,00

70.700,00

87,00

4.210.000,00

4.269.047,00

4.277.987,00

364.246,00

61.000,00

424.246,00

425.246,00

804.000,00 5.000,00

65.700,00

86,00

4.200.000,00

67.900,00

364.246,00

60.000,00

167.856,00

377.173,00

1.320.000,00

164.900,00

315.612,00

1.430.000,00

1.865.029,00

1.910.512,00

316.630,00

412.147,00

490.000,00

297.300,00

333.030,00

549.000,00

1.218.777,00

1.179.330,00

80.000,00

80.000,00

80.000,00

80.000,00 Totale

1.925.667,00

1.218.178,00

7.817.100,00

1.884.800,00

1.088.180,00

7.961.000,00

10.960.945,00

10.933.980,00

1.013.887,00

6.414.236,00

974.500,00

1.066.800,00

5.450.211,00

1.035.000,00

8.402.623,00

7.552.011,00

0,00

0,00

INFRASTRUTTURE E MOBILITA' 56

Viabilita'

57

Parcheggi - Parchimetri

59

Trasporto Pubblico e Traffico

69

Fogne e Depurazione

202.417,00

Totale

1.216.304,00

117.788,00

2.637.000,00

854.429,00

210.000,00

7.386.453,00

3.821.500,00

138.600,00

1.205.400,00

97.742,00

2.637.000,00

2.957.205,00

2.873.342,00

887.362,00

210.000,00

1.064.429,00

1.097.362,00

6.435.315,00

3.882.000,00

12.424.257,00

11.522.715,00


Pagina 19

SPESA : Confronto Previsione 2009 - Previsione 2010

Previsioni 2009

Centro di costo

Previsioni 2010

Totale

Descrizione del centro di costo Personale + IRAP

Oneri finanziari

Beni, servizi e trasferimenti

Personale + IRAP

Oneri finanziari

Beni, servizi e trasferimenti

2009

2010

ISTITUZIONE BIBLIOTECA MALATESTIANA 44

Biblioteca Totale

0,00

177.413,00

1.425.000,00

177.413,00

1.425.000,00

0,00

350.500,00

4.197.680,00

350.500,00

4.197.680,00

703.162,00

2.719.300,00

703.162,00

2.719.300,00

296.936,00

1.415.000,00

1.602.413,00

1.711.936,00

296.936,00

1.415.000,00

1.602.413,00

1.711.936,00

346.000,00

4.940.057,00

4.543.680,00

346.000,00

4.940.057,00

4.543.680,00

1.389.000,00

3.557.414,00

4.108.300,00

1.389.000,00

3.557.414,00

4.108.300,00

PERSONALE 15

Personale

4.589.557,00 Totale

4.589.557,00

0,00

0,00

POLIZIA MUNICIPALE 35

Polizia Municipale e commerciale

2.854.252,00 Totale

2.854.252,00

0,00

0,00

PROGRAMMAZIONE URBANISTICA 60

Programmazione Urbanistica

266.876,00

44.000,00

316.200,00

39.000,00

310.876,00

355.200,00

61

Servizio Aree di Trasformazione

204.427,00

25.000,00

141.700,00

25.000,00

229.427,00

166.700,00

62

Insediamenti Produttivi

78.779,00

35.000,00

134.780,00

35.000,00

113.779,00

169.780,00

66

Peep

45.163,00

10.000,00

106.700,00

10.000,00

55.163,00

116.700,00

114.000,00

699.380,00

109.000,00

709.245,00

808.380,00

Totale

595.245,00

0,00

0,00


Pagina 20

SPESA : Confronto Previsione 2009 - Previsione 2010

Centro di costo

Previsioni 2009

Previsioni 2010

Totale

Descrizione del centro di costo Personale + IRAP

Oneri finanziari

Beni, servizi e trasferimenti

Personale + IRAP

Oneri finanziari

Beni, servizi e trasferimenti

2009

2010

PUBBLICA ISTRUZIONE 36

Scuole Materne

3.120.578,00

222.910,00

971.000,00

2.910.400,00

184.955,00

991.000,00

4.314.488,00

4.086.355,00

37

Istruzione Primaria

171.308,00

1.004.303,00

726.000,00

112.500,00

751.030,00

820.000,00

1.901.611,00

1.683.530,00

38

Istruzione Secondaria I

279.513,00

415.000,00

225.270,00

436.000,00

694.513,00

661.270,00

39

Istruzione Secondaria II

423,00

423,00

423,00

40

Diritto allo Studio

3.894.500,00

4.336.719,00

4.551.580,00

42

Corsi Formazione Professionale

23.000,00

23.000,00

23.000,00

73

Asili Nido

936.000,00

3.103.673,00

3.145.840,00

74

Altri Servizi per l'Infanzia

1.061.500,00

867.200,00

1.061.500,00

8.162.000,00

15.241.627,00

15.213.498,00

256.000,00

607.076,00

590.900,00

500.000,00

872.090,00

788.377,00

190.000,00

180.000,00

190.000,00

87.100,00

122.284,00

129.270,00

15.000,00

245.395,00

273.600,00

270.000,00

270.000,00

270.000,00

119.388,00

95.070,00

55.000,00

55.000,00

55.000,00

1.373.100,00

2.471.233,00

2.392.217,00

671.916,00

423,00 3.664.803,00

596.600,00

60.480,00

23.000,00 2.192.168,00

32.505,00

879.000,00

2.180.400,00

29.440,00

867.200,00 Totale

6.155.970,00

1.539.654,00

7.546.003,00

5.799.900,00

1.251.598,00

RISORSE PATRIMONIALI E TRIBUTARIE 20

Tributi

331.076,00

0,00

276.000,00

334.900,00

21

Patrimonio

142.130,00

249.960,00

480.000,00

128.500,00

33

Polo Catastale

51

Piscina

63

Espropri

81

Concessione Serv. Pubblicita' e Affissioni

82

Mercato Ortofrutticolo

86

Azienda Agraria e Servizi per Agricoltura

159.877,00

180.000,00 43.284,00 230.395,00

79.000,00 15.000,00

42.170,00 258.600,00

270.000,00 119.388,00

Totale

95.070,00 55.000,00

703.601,00

412.632,00

1.355.000,00

722.000,00

297.117,00


Pagina 21

SPESA : Confronto Previsione 2009 - Previsione 2010

Centro di costo

Previsioni 2009

Previsioni 2010

Totale

Descrizione del centro di costo Personale + IRAP

Oneri finanziari

Beni, servizi e trasferimenti

Personale + IRAP

Oneri finanziari

Beni, servizi e trasferimenti

2009

2010

SERVIZI DEMOGRAFICI E DECENTRAMENTO 13

Circoscrizioni

217.495,00

25

Anagrafe - Stato Civile - Elettorale - Leva

681.380,00

Totale

898.875,00

75.939,00

75.939,00

227.000,00

168.900,00

317.000,00

909.500,00

544.000,00

1.078.400,00

500.000,00

645.800,00

72.571,00

72.571,00

247.000,00

520.434,00

488.471,00

113.000,00

998.380,00

1.022.500,00

360.000,00

1.518.814,00

1.510.971,00

422.000,00

1.181.457,00

1.067.800,00

316.299,00

373.500,00

2.315.000,00

1.804.947,00

2.316.000,00

106.000,00

143.986,00

169.300,00

SERVIZI ECONOMICO-FINANZIARI 17

Ragioneria

681.457,00

18

Economato

316.299,00

28

Servizi Generali

30

Autoparco

373.500,00 1.000,00

37.986,00 Totale

1.803.947,00

1.000,00

106.000,00

63.300,00

1.035.742,00

1.000,00

2.409.947,00

1.082.600,00

1.000,00

2.843.000,00

3.446.689,00

3.926.600,00

103.278,00

125,00

1.866.476,00

94.500,00

124,00

1.711.000,00

1.969.879,00

1.805.624,00

1.033.873,00

1.156.700,00

1.033.873,00

1.156.700,00

2.458.450,00

2.527.995,00

2.560.429,00

2.527.995,00

158.888,00

55.988,00

158.888,00

55.988,00

SERVIZI SOCIALI 65

Abitazioni

75

Area handicap

76

Area anziani

77

Area immigrazione

78

Area interventi sociali diversi

93

Igiene e Sanita

101.979,00

Totale

486.079,00

3.051.266,00

722.140,00

4.127.000,00

3.537.345,00

4.849.140,00

61.752,00

225.000,00

63.900,00

228.340,00

286.752,00

292.240,00

8.793.953,00

880.540,00

9.807.023,00

9.547.166,00

10.687.687,00

753.088,00

125,00

124,00


Pagina 22

SPESA : Confronto Previsione 2009 - Previsione 2010

Previsioni 2009

Centro di costo

Previsioni 2010

Totale

Descrizione del centro di costo Personale + IRAP

Oneri finanziari

Beni, servizi e trasferimenti

Personale + IRAP

Oneri finanziari

Beni, servizi e trasferimenti

2009

2010

SISTEMI INFORMATIVI 29

CED Totale

488.212,00

47.857,00

382.000,00

538.100,00

46.352,00

426.380,00

918.069,00

1.010.832,00

488.212,00

47.857,00

382.000,00

538.100,00

46.352,00

426.380,00

918.069,00

1.010.832,00

90.000,00

90.000,00

90.000,00

90.000,00

STAFF del SEGRETARIO GEN.LE 7

Ufficio legale

8

Giudice di pace - Pretura

210.000,00

205.650,00

210.000,00

205.650,00

9

Organi Istituzionali: Consiglio Comunale

236.600,00

236.000,00

236.600,00

236.000,00

12

Organi Istituzionali: Giunta Comunale

170.634,00

569.000,00

190.100,00

617.700,00

739.634,00

807.800,00

14

Segreteria Generale

953.035,00

17.000,00

1.039.200,00

17.000,00

970.035,00

1.056.200,00

16

Contratti

157.075,00

47.000,00

179.700,00

25.000,00

204.075,00

204.700,00

31

Centro Stampa

85.172,00

48.000,00

57.600,00

48.000,00

133.172,00

105.600,00

1.217.600,00

1.466.600,00

1.239.350,00

2.583.516,00

2.705.950,00

70.000,00

672.500,00

240.000,00

761.593,00

912.500,00

59.000,00

53.000,00

59.000,00

431.000,00

840.827,00

890.200,00

730.000,00

1.655.420,00

1.861.700,00

Totale

1.365.916,00

0,00

0,00

SVILUPPO PRODUTTIVO E RESIDENZIALE 64

Edilizia Privata

691.593,00

84

Foro Annonario

94

Servizi per Commercio e settori economia

53.000,00

Totale

510.139,00

1.201.732,00

0,00

330.688,00

459.200,00

453.688,00

1.131.700,00

0,00


Pagina 23

SPESA : Confronto Previsione 2009 - Previsione 2010

Centro di costo

Previsioni 2009

Previsioni 2010

Totale

Descrizione del centro di costo Personale + IRAP

Oneri finanziari

Beni, servizi e trasferimenti

Personale + IRAP

Oneri finanziari

Beni, servizi e trasferimenti

2009

2010

TUTELA AMBIENTE E TERRITORIO 67

Protezione Civile

69.320,00

70

Igiene Ambientale

72

Interventi Tutela Ecologica

74.000,00

115.906,00

61.300,00

595.000,00

240.400,00

126.600,00

143.320,00

187.900,00

0,00

0,00

624.900,00

710.906,00

865.300,00

Totale

185.226,00

0,00

669.000,00

301.700,00

0,00

751.500,00

854.226,00

1.053.200,00

TOTALE GENERALE

25.000.000,00

11.845.000,00

41.501.553,00

24.500.000,00

10.228.070,00

45.277.403,00

78.346.553,00

80.005.473,00


Pagina 24

Patto di Stabilità 2010 - Bilancio 2010 DETERMINAZIONE SALDI DEL PATTO (legge n. 133/2008 art.77-bis e legge n. 33/2009 art. 7-quater)

SALDO FINANZIARIO MISTO

ENTRATE FINALI

a tutto il…2010

+ E1

TOTALE TITOLO 1°

Previsioni

E2

TOTALE TITOLO 2°

Previsioni

E3

TOTALE TITOLO 3°

Previsioni

E4

TOTALE TITOLO 4° Previsione Incassi

26.920.000 30.461.187 24.228.486 20.500.000

a detrarre: E6 Entrate derivanti dalla riscossione di crediti -INCASSI

EF N

-

8.500.000 93.609.673

ENTRATE FINALI NETTE (E1+E2+E3+E4-E6)

SPESE FINALI

a tutto il…2010 70.951.577

S1

TOTALE TITOLO 1°

Previsioni

S3

TOTALE TITOLO 2° Previsione Pagamenti

29.200.000

a detrarre: S4 Spese derivanti dalla concessione di crediti - PAGAMENTI

-

6.500.000

93.651.577

SF N

SPESE FINALI NETTE (S1+S3-S4)

R SFIN

SALDO FINANZIARIO 2010 (EF N- SF N)

-

41.904

OP SFIN

OBIETTIVO SALDO FINANZIARIO 2010

-

110.225

DIFFERENZA SALDO FINANZIARIO 2010 (OP SFIN -R SFIN )

68.321

Proposta Bilancio 2010 - Parte corrente  

Proposta Bilancio 2010 del Comune di Cesena - Parte corrente