Issuu on Google+

COMUNE DI CESENA

Ufficio/Servizio: SERVIZIO BILANCIO E

PROBLEMI FISCALI

SETTORE SERVIZI ECONOMICO FINANZIARI Istruttore: _______________________

Nr. Proposta: 564/2009 Il Relatore

il Dirigente

ASS. BATTISTINI CARLO

FRANI DEA

barrare la casella corrispondente

□ proposta per la Giunta I.E.

□ proposta per il Consiglio

a cura della segreteria generale

numero delibera ______________

I.E.

Organo: Consiglio

____________________________________________ ESITO COMMISSIONE CONSILIARE

□ voto □ dichiarazione di voto □ discussione

□ proposta di modifica

Giunta

Seduta del _____________________________ INVIATA AI SEGUENTI SERVIZI: _______________________________________ _______________________________________

Il Presidente della Commissione _____________________________

Oggetto: BILANCIO DI PREVISIONE 2009 E PLURIENNALE 2009-2011. 6^ VARIAZIONE. Presenti

La Giunta Comunale, nella seduta del __________________ ha deciso di _______________ __________________________________________________________________________ __________________________________________________________________________ Il Segretario Generale …………………………….

Il Relatore ………………………

Lucchi Paolo Battistini Carlo Baredi Maria Benedetti Simona Gualdi Daniele Miserocchi Maura Montalti Lia Moretti Orazio Piraccini Ivan

Presenti

La Giunta Comunale, nella seduta del __________________ ha deciso di _______________ __________________________________________________________________________ __________________________________________________________________________ Il Segretario Generale …………………………….

Il Relatore ………………………..

Lucchi Paolo Battistini Carlo Baredi Maria Benedetti Simona Gualdi Daniele Miserocchi Maura Montalti Lia Moretti Orazio Piraccini Ivan


NUM. PROP.: 564-2009 CLASS.: 143 OGGETTO: BILANCIO DI PREVISIONE 2009 E PLURIENNALE 2009-2011. 6^ VARIAZIONE.

PREMESSO: -che con delibera di Consiglio Comunale n. 226 del 18/12/2008, esecutiva a tutti gli effetti di legge, è stato approvato il bilancio di previsione di questo Comune per l’esercizio finanziario 2009, variato con successiva delibera consiliare n. 12 del 27/01/2009 e n. 89 del 16/04/2009, con delibera di Giunta n. 223 del 25/08/2009 e con delibera consiliare n. 167 del 24/09/2009 e n. 183 del 20/10/2009;

- che con delibera di Consiglio Comunale n. 166 del 24/09/2009 si è proceduto alla verifica degli equilibri di bilancio 2009;

CONSIDERATO che la legge n. 133 del 6/8/2008 all’art. 77 bis, comma 12, prevede che gli enti locali soggetti al patto di stabilità interno devono approvare il bilancio 2009 - 2011 e le successive variazioni nel rispetto dell’obiettivo programmatico determinato per ciascuno degli anni 2009 – 2011;

VISTO che il Comune di Cesena rientra fra gli enti soggetti al rispetto delle norme sul patto di stabilità interno previste dalla legge n. 133/2008 e successive modifiche, è necessario provvedere all’adozione delle variazioni di bilancio 2009-2011 nei limiti degli obiettivi programmatici; VISTI gli artt. 42 e 175 del Dlgs. N. 267/2000; RITENUTO di procedere alle seguenti variazioni del bilancio 2009-2011: Conto Economico - storno di entrate e spese correnti esistenti; - inserimento di nuove entrate e spese correnti non previste; Conto/Capitale - variazione modalità finanziamento di opere/investimenti; - inserimento spesa per opere e investimenti non previsti; - applicazione avanzo di amministrazione 2008 accertato con delibera consiliare n. 97 del 22/04/2009 di approvazione del rendiconto 2008 ed in precedenza vincolato in attesa di riscossione di residui attivi; - eliminazione spesa di opere/investimenti previsti così come dettagliate agli allegati A,B del presente atto; VISTO il parere favorevole del Collegio dei Revisori dei Conti in atti depositato; VISTO lo Statuto Comunale; VISTO il vigente Regolamento di contabilità; Su conforme proposta del Settore Servizi Economico Finanziari; ATTESA la propria competenza ai sensi dell’art. 42 D.Lgs. 18 agosto 2000 n. 267;


ESAMINATA in I Commissione consiliare il ; ACQUISITO il parere del Dirigente Settore in ordine alla regolarità tecnica ai sensi dell’art. 49, comma 1, D. Lvo n. 267/00; RILEVATO che, ai sensi di quanto stabilito dell’art. 49, comma 1, del D.Lvo n. 267/2000, il presente provvedimento non comportando impegno di spesa o diminuzione d’entrata, non necessita dell’assunzione del parere di regolarità contabile del Responsabile del Settore Servizi Economico Finanziari; A voti DELIBERA 1) DI PROCEDERE alle variazioni delle previsioni del bilancio 2009, come da allegato “A”, parte integrante del presente provvedimento;

ENTRATA Titolo

Previsione attuale

Variazione

Totale

Tit. 0

1.864,123,00

+820.000,00

2.684.123,00

Tit. I

26.887.667,00

-825.000,00

26.062.667,00

Tit. II

30.782.881,00

+784.081,00

31.566.962,00

Tit. III

22.821.460,00

+863.244,00

23.684.704,00

Tit. IV

19.705.017,00

-1.651.994,00

18.053.023,00

Tit. V

8.026.000,00

-1.000.000,00

7.026.000,00

Totale variazione -1.009.669,00 SPESA Titolo

Previsione attuale

Variazione

Totale

Tit. I

70.306.308,00

+645.696,00

70.952.004,00

Tit. II

30.231.340,00

-1655.365,00

28.575.975,00

Tit. III

9.549.500,00

0,00

9.549.500,00

Totale variazione -1.009.669,00

2) DI PROCEDERE alle variazioni delle previsioni di bilancio 2010, come da allegato “B”, parte integrante del presente provvedimento;

ENTRATA Titolo Tit. IV

Previsione attuale 20.110.554,00

Variazione +20.000,00

Totale variazione +20.000,00

Totale +20.130.554,00


SPESA Titolo Tit. II

Previsione attuale 30.132.640,00

Variazione +20.000,00

Totale 30.152.640,00

Totale variazione +20.000,00

3) DI DARE ATTO che per effetto della presente variazione il totale generale delle previsioni di competenza del bilancio 2009 passa da euro 119.927.148,00 a euro 118.917.479,00 mentre il totale del bilancio pluriennale 2009/2011 passa da euro 358.451.166,00 a euro 357.441.497,00; 4) DI DARE ATTO che con l’adozione delle variazioni di cui sopra, le previsioni di competenza e cassa relative agli anni 2009 – 2011 rientrano nei limiti degli obiettivi programmatici di cui alla legge n. 133/2008, art. 77 bis e successive modifiche ed integrazioni (patto di stabilità interno), come da prospetti allegato “C”; Inoltre, IL CONSIGLIO COMUNALE Attesa l’urgenza di provvedere; DELIBERA -

di dichiarare la presente deliberazione immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134 –comma 4^ D.Lgs n. 267/2000.

SS/ra


COMUNE DI CESENA

Ufficio/Servizio: SERVIZIO CONTABILITA’ E

PENSIONI DEL PERSONALE

SETTORE PERSONALE Istruttore: _______________________

Nr. Proposta: 565/2009 Il Relatore

il Dirigente

ASS. BATTISTINI CARLO

TAGLIABUE STEFANIA

barrare la casella corrispondente

 proposta per la Giunta I.E.

 proposta per il Consiglio

a cura della segreteria generale

numero delibera ______________

I.E.

Organo: Consiglio

Giunta

____________________________________________ ESITO COMMISSIONE CONSILIARE

 voto  dichiarazione di voto  discussione

 proposta di modifica

Seduta del _____________________________ INVIATA AI SEGUENTI SERVIZI: _______________________________________ _______________________________________

Il Presidente della Commissione _____________________________

Oggetto: GESTIONE ASSOCIATA DELLE FUNZIONI RELATIVE ALLA GESTIONE ECONOMICA E PREVIDENZIALE DEL PERSONALE DIPENDENTE E ASSIMILATO - APPROVAZIONE TESTO CONVENZIONE E AUTORIZZAZIONE ALLA SOTTOSCRIZIONE Presenti

La Giunta Comunale, nella seduta del __________________ ha deciso di _______________ __________________________________________________________________________ __________________________________________________________________________ Il Segretario Generale …………………………….

Il Relatore ………………………

Lucchi Paolo Battistini Carlo Baredi Maria Benedetti Simona Gualdi Daniele Miserocchi Maura Montalti Lia Moretti Orazio Piraccini Ivan

Presenti

La Giunta Comunale, nella seduta del __________________ ha deciso di _______________ __________________________________________________________________________ __________________________________________________________________________ Il Segretario Generale …………………………….

Il Relatore ………………………..

Lucchi Paolo Battistini Carlo Baredi Maria Benedetti Simona Gualdi Daniele Miserocchi Maura Montalti Lia Moretti Orazio Piraccini Ivan


             

RICHIAMATO l’art. 30 del DLgs 18 agosto 2000 n. 267 in base al quale più enti possono stipulare convenzioni per la gestione in modo coordinato di funzioni o servizi determinati, attraverso lo strumento della delega di funzioni; PRESO ATTO che attualmente il Comune di Cesena assicura al Comune di Montiano alcuni servizi inerenti la gestione economica e previdenziale del personale dipendente, con organizzazione non strutturata; PRESO ATTO che i comuni di Montiano e Gambettola hanno espresso la volontà di delegare al Comune di Cesena le funzioni relative alla gestione economica e previdenziale del personale dipendente e assimilato, sulla base di un preciso progetto organizzativo che assicuri una strutturata diffusione nella rete degli Enti associati delle competenze maturate nel tempo dal Servizio Contabilità e Pensioni del Personale del Comune di Cesena, creando nel contempo una rete sinergica strutturata in grado di razionalizzare costi e procedure inerenti il servizio; RICHIAMATO il progetto organizzativo di gestione associata delle funzioni in oggetto, già approvato con delibera Giunta comunale n. 289 del 3/11/2009 comprendente il preventivo di spesa e il piano di ripartizione dei costi tra gli enti associati; Sulla base dei costi che la gestione paghe comporta per il Comune di Cesena, in termini di risorse umane e strumentali, ripartito in relazione al numero di dipendenti di cui ciascun Comune chiede la gestione paghe in termini economici, fiscali, contributivi, ecc…. PREMESSO che diverse amministrazioni del circondario hanno già espresso informalmente all’Assessorato e al Settore Personale l’interesse per questa forma di gestione del personale dipendente; RITENUTO opportuno perseguire per quanto possibile attraverso lo strumento della gestione associata e della delega di funzioni, l’obiettivo di creare sinergie organizzative tra gli enti limitrofi, condividendo competenze e organizzazione al fine di incrementare la qualità dei servizi resi e nel contempo di razionalizzare i costi dell’Amministrazione; RITENUTO quindi necessario autorizzare la sottoscrizione della convenzione in oggetto, che si approva quale parte integrante del presente atto; Su conforme proposta del Settore personale; DELIBERA 1. DI APPROVARE quale parte integrante del presente atto lo schema di convenzione tra i Comuni di Cesena, Gambettola e Montiano, che disciplina le funzioni relative alla gestione economica e previdenziale del personale dipendente e assi militato. 2. DI STABILIRE che la Giunta comunale con apposito provvedimento, qualora altri enti intendano aderire, provvederà all’estensione della convenzione di cui alla presente deliberazione con conseguente riparametrazione della spesa complessiva e della ripartizione fra un diverso numero di Enti associati. 3. DI DARE ATTO che il Dirigente del Settore Personale ai sensi dell’art. 107 del TUEL provvederà alla sottoscrizione della convenzione in oggetto.


COMUNE DI CESENA SETTORE TUTELA DELL’AMBIENTE E DEL TERRITORIO

Nr. Proposta: 545/2009

Ufficio/Servizio: SERVIZIO RISORSE E

SOSTENIBILITA’ DEL TERRITORIO Istruttore: MORETTI MASSIMO

Il Relatore ASS. MONTALTI LIA

barrare la casella corrispondente

I.E.

 proposta per la Giunta  proposta per il Consiglio

il Dirigente TURCI CLAUDIO

a cura della segreteria generale

numero delibera ______________

I.E.

Organo: Consiglio

Giunta

____________________________________________ ESITO COMMISSIONE CONSILIARE

 voto  dichiarazione di voto  discussione

 proposta di modifica

Seduta del _____________________________ INVIATA AI SEGUENTI SERVIZI: _______________________________________ _______________________________________

Il Presidente della Commissione _____________________________

Oggetto: SOTTOSCRIZIONE DEL PATTO DEI SINDACI (CONVENANT OF MAYORS). APPROVAZIONE. Presenti

La Giunta Comunale, nella seduta del __________________ ha deciso di _______________ __________________________________________________________________________ __________________________________________________________________________ Il Segretario Generale …………………………….

Il Relatore ………………………

Lucchi Paolo Battistini Carlo Baredi Maria Benedetti Simona Gualdi Daniele Miserocchi Maura Montalti Lia Moretti Orazio Piraccini Ivan

Presenti

La Giunta Comunale, nella seduta del __________________ ha deciso di _______________ __________________________________________________________________________ __________________________________________________________________________ Il Segretario Generale …………………………….

Il Relatore ………………………..

Lucchi Paolo Battistini Carlo Baredi Maria Benedetti Simona Gualdi Daniele Miserocchi Maura Montalti Lia Moretti Orazio Piraccini Ivan


  

PREMESSO CHE - il Piano di Mandato dell’Amministrazione Comunale inserisce tra i sei capitoli, corrispondenti ad altrettanti grandi filoni di intervento, la sostenibilità ambientale; - questa Amministrazione è impegnata nelle politiche di Acquisti Verdi per cui ha realizzato una Guida al Green Public Procurement nel Comune di Cesena ed ha avviato un percorso di introduzione di criteri di preferibilità ambientale nell’acquisto di beni e per l’affidamento di servizi e lavori; - il consumo di energia è in costante aumento nelle città e ad oggi, a livello europeo, tale consumo è responsabile di oltre il 50% delle emissioni di gas serra causate, direttamente o indirettamente, dall’uso di energia; - il documento conosciuto come “Energia per un mondo che cambia”, adottato durante il Consiglio Europeo del 9 marzo 2007, l’Unione Europea, nell’ambito degli impegni previsti per il conseguimento di quanto indicato nel Protocollo di Kyoto, ha individuato una serie di azioni volte ad assicurare sia l’approvvigionamento energetico dell’Unione sia la tutela dell’ambiente; - in particolare la Commissione Europea, il 29 gennaio 2008, nell’ambito della seconda settimana europea sull’energia sostenibile, ha lanciato l’iniziativa denominata Patto dei Sindaci - Covenant of Major che impegna le Città, su base volontaria, a predisporre ed attuare un Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile, con l’obiettivo di ridurre di oltre il 20% al 2020 le proprie emissioni di anidride carbonica (CO2), attraverso una maggiore efficienza energetica, un maggior ricorso alle fonti di energia rinnovabile ed appropriate azioni di promozione e comunicazione; - per quanto concerne in particolare il Patto dei Sindaci, il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, focal point nazionale di questa iniziativa, coordinerà le azioni al fine di coinvolgere un numero sempre maggiore di città che si vorranno impegnare in obiettivi di riduzione di emissione di gas ad effetto serra da realizzare entro il 2020 e fornirà le linee guida per la stesura dei Piani d’Azione. - si rende necessario, come previsto dal Patto stesso, approvare l’adesione formale al Patto dei Sindaci (Covenant of Mayors), allegato alla presente deliberazione per farne parte integrante (All. 1 testo in italiano, All. 2 testo in inglese ed All. 3 formulario di adesione), da parte del Consiglio Comunale; - il Comune di Cesena si impegna ad elaborare un Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile, documento nel quale far convergere le iniziative che la Città e gli attori pubblici e privati che operano sul territorio saranno direttamente coinvolti nel Patto, intendono attuare per raggiungere l’ambizioso obiettivo di riduzione delle emissioni di CO2. - per la redazione del Piano d’Azione è necessario individuare i fattori di pressione ed i settori di intervento, gli obiettivi generali, la metodologia da adottare, le attività in atto o previste che possano contribuire al raggiungimento degli obiettivi, le strategie e le azioni da adottare e gli scenari previsionali sull’effetto di tali azioni, i parametri e gli indicatori specifici utili al monitoraggio delle azioni che si attiveranno; - successivamente il Comune dovrà dare attuazione agli interventi individuati nel Piano d’Azione; - ogni due anni dovrà inoltre essere predisposto un rapporto sullo stato di attuazione del Patto e relativo Piano d’Azione; - l’adesione al Patto prevede altresì l’organizzazione di eventi rivolti ai cittadini finalizzati alla sensibilizzazione ed all’informazione su usi più intelligenti dell’energia; Tutto ciò premesso, VISTO il Testo Unico delle Leggi sull'Ordinamento degli Enti Locali, approvato con D.Lgs. 18 agosto 2000 n. 267, nel quale, fra l'altro, all'art. 42 sono indicati gli atti rientranti nella competenza dei Consigli Comunali; SU CONFORME PROPOSTA del Settore tutela dell’Ambiente e del Territorio DATO ATTO che dal presente provvedimento non discende alcuna spesa o diminuzione di entrata a carico del bilancio comunale; ACQUISITO, in via preliminare, il parere di cui all’art. 49 del D. L.vo n. 267 del 18 agosto 2000, di seguito riportato;


DELIBERA DI APPROVARE, per le motivazioni espresse in narrativa che qui integralmente si richiamano, l’adesione formale al Patto dei Sindaci (Covenant of Mayors), allegato alla presente deliberazione per farne parte integrante (All. 1 testo in italiano, All. 2 testo in inglese ed All. 3 formulario di adesione) mediante la sua sottoscrizione da parte del Comune; DI DARE MANDATO al Sindaco del Comune di Cesena, o suo delegato, di sottoscrivere il Patto dei Sindaci. DI DARE ATTO che dal presente provvedimento non discende alcuna spesa o diminuzione di entrata a carico del bilancio comunale. MM


COMUNE DI CESENA SERVIZI IN STAFF AL SEGRETARIO GENERALE

Nr. Proposta: 556/2009 Servizio Atti di Giunta e Consiglio Istruttore: ___________________________ barrare la casella corrispondente

a cura della segreteria generale

 proposta di ordine del giorno

Numero delibera: ______________

 interpellanza

Organo: Consiglio

____________________________________________ ESITO COMMISSIONE CONSILIARE

 voto  dichiarazione di voto  discussione

 proposta di modifica

Seduta del _____________________________ INVIATA AI SEGUENTI SERVIZI: _______________________________________ _______________________________________

Il Presidente della Commissione _____________________________

Oggetto: PROPOSTA DI ORDINE DEL GIORNO GRUPPO PRI RELATIVA A PARCHEGGIO IN P.ZZA DELLA LIBERTA’. Presenti

La Giunta Comunale, nella seduta del __________________ ha deciso di _______________ __________________________________________________________________________ __________________________________________________________________________ Il Segretario Generale …………………………….

Il Relatore ………………………

Lucchi Paolo Battistini Carlo Baredi Maria Benedetti Simona Gualdi Daniele Miserocchi Maura Montalti Lia Moretti Orazio Piraccini Ivan

Presenti

La Giunta Comunale, nella seduta del __________________ ha deciso di _______________ __________________________________________________________________________ __________________________________________________________________________ Il Segretario Generale …………………………….

Il Relatore ………………………..

Lucchi Paolo Battistini Carlo Baredi Maria Benedetti Simona Gualdi Daniele Miserocchi Maura Montalti Lia Moretti Orazio Piraccini Ivan


                

______________________________________________________________________________________ _____________________

 

 



ORDINE DEL GIORNO

Il Consiglio Comunale di Cesena CONSIDERATO come da anni si stia discutendo sulla possibilità di costruire un parcheggio interrato di tipo tradizionale in Piazza della Libertà; CONSIDERATO come già dieci anni fa furono raccolte seimila forme a sostegno di questo progetto, divenuto nel 2003 anche oggetto di un concorso internazionale di idee bandito dall’Amministrazione Comunale e costato 32.000 Euro, che prevedeva il restyling in superficie della Piazza e la costruzione di un parcheggio interrato ; RICORDATO come il progetto di parcheggio interrato in Piazza della Libertà sia stato per anni uno degli aspetti programmatici di maggior rilievo delle Giunte succedutesi al governo della città, arrivando ad essere addirittura inserito in manifestazioni e pubblicazioni ufficiali; VALUTATO come tale parcheggio, oltre ad essere funzionale alle ristrutturazioni degli immobili che sulla Piazza


insistono (Palazzo ex-Carisp, Palazzo ex-Telecom, Palazzo delle Poste), possa fungere da forte sostegno alle attivitĂ  commerciali del Centro Storico, oltre a svolgere un ruolo di grande valorizzazione della vocazione turistica della cittĂ  e della sua fruibilitĂ ; INVITA La Giunta ad esprimersi in maniera chiara e definitiva su tempi e modi di realizzazione tale progetto.


COMUNE DI CESENA SERVIZI IN STAFF AL SEGRETARIO GENERALE

Nr. Proposta: 555/2009 Servizio Atti di Giunta e Consiglio Istruttore: ___________________________ barrare la casella corrispondente

a cura della segreteria generale

 proposta di ordine del giorno

Numero delibera: ______________

 interpellanza

Organo: Consiglio

____________________________________________ ESITO COMMISSIONE CONSILIARE

 voto  dichiarazione di voto  discussione

 proposta di modifica

Seduta del _____________________________ INVIATA AI SEGUENTI SERVIZI: _______________________________________ _______________________________________

Il Presidente della Commissione _____________________________

Oggetto: PROPOSTA DI ORDINE DEL GIORNO GRUPPO PD RELATIVA AD EMENDAMENTO IN COMMISSIONE BILANCIO INERENTE AD IVA Presenti

La Giunta Comunale, nella seduta del __________________ ha deciso di _______________ __________________________________________________________________________ __________________________________________________________________________ Il Segretario Generale …………………………….

Il Relatore ………………………

Lucchi Paolo Battistini Carlo Baredi Maria Benedetti Simona Gualdi Daniele Miserocchi Maura Montalti Lia Moretti Orazio Piraccini Ivan

Presenti

La Giunta Comunale, nella seduta del __________________ ha deciso di _______________ __________________________________________________________________________ __________________________________________________________________________ Il Segretario Generale …………………………….

Il Relatore ………………………..

Lucchi Paolo Battistini Carlo Baredi Maria Benedetti Simona Gualdi Daniele Miserocchi Maura Montalti Lia Moretti Orazio Piraccini Ivan


Partit4 째 Gruppo Consillam 0 Demo IL CONSIGLIO COIVIUNALE DI CESENA cratic* PRESO ATTO - che la Corte Costituzionale, con sentenza n. 250/2009, ha stabilito the anche la Tariffa rifiuti, come la vecchia Tassa per 1 rifiuti solidi urbani (TARS1.1), debba essere annoverata nel coneetto di "Ttibuti"; - che, conseguentemente, la Corte Costituzionale, ritettendo applicabile is discipline giuridica e tributaria del Tributi alla Tarifa rifiuti, ha dichiarato l'illegittitnita delllassoggettamento della stessa al regime IVA; CONSIDERATO - che la sentenza produce effetti retroattivi con is conseguenza the l'IVA versata dal cittadini ed utenti deve necessariamente essere restituita agli stessi dello Stato, Ente beneficiario della riscossione di tale tributo e 6,6 sin dalla data di sostituzione dells vecchla TARSI) . con -lache, per procedere al rimborsi e per evitare the Si protragga la richiesta, da parte del nuova beau gestori Mk; ,in dell'IVA 6 modalita di restituzione delle gamine vers ate e the esoneri i gestori locali ails merit째 alle richiesta dell'rVA; necessario un provvedime VISTO nto avente -forza the lediform di maggioranza in parlament() hanno presentato in Commissione Bilanclo del legge Senatoche un emendarnento at DL 135/2009, direuo a costituire una addizionale del 10% da disponga applicare alla Tariffs rifiuti in scstituzione agginmdo e vanificando in tal modo principio stabilito della Corte Costituzionale; - che se verdsse accolto l'emendamento della maggioranza parlamentare, oltre a vanificare la decisione, si introdurrebbe una sorta di tassazione aggiuntiva a beneficio esclusivo dello

Partite, Democratic째 %Male anvil, 413, 47023 Cesena MC) T [39) 0547 21368 F [39] 0547 25304 organizzazioneDpacesemLit


COMUNE DI CESENA SERVIZI IN STAFF AL SEGRETARIO GENERALE

Nr. Proposta: 569/2009 Servizio Atti di Giunta e Consiglio Istruttore: ___________________________ barrare la casella corrispondente

a cura della segreteria generale

 proposta di ordine del giorno

Numero delibera: ______________

 interpellanza

Organo: Consiglio

____________________________________________ ESITO COMMISSIONE CONSILIARE

 voto  dichiarazione di voto  discussione

 proposta di modifica

Seduta del _____________________________ INVIATA AI SEGUENTI SERVIZI: _______________________________________ _______________________________________

Il Presidente della Commissione _____________________________

Oggetto: PROPOSTA DI ORDINE DEL GIORNO GRUPPO LEGA NORD RELATIVA AD APPLICAZIONE IVA SU TIA. Presenti

La Giunta Comunale, nella seduta del __________________ ha deciso di _______________ __________________________________________________________________________ __________________________________________________________________________ Il Segretario Generale …………………………….

Il Relatore ………………………

Lucchi Paolo Battistini Carlo Baredi Maria Benedetti Simona Gualdi Daniele Miserocchi Maura Montalti Lia Moretti Orazio Piraccini Ivan

Presenti

La Giunta Comunale, nella seduta del __________________ ha deciso di _______________ __________________________________________________________________________ __________________________________________________________________________ Il Segretario Generale …………………………….

Il Relatore ………………………..

Lucchi Paolo Battistini Carlo Baredi Maria Benedetti Simona Gualdi Daniele Miserocchi Maura Montalti Lia Moretti Orazio Piraccini Ivan


   

Cesena, 17 novembre 2009

ORDINE DEL GIORNO Il Consiglio comunale di Cesena, Premesso che. - la sentenza della Corte Costituzionale n.238/2009 pubblicata il 24 luglio 2009 ha definito il carattere tributario della Tariffa di Igiene Ambientale (TIA), quindi ha stabilito che sulla TIA, in quanto tassa, non può essere applicata l’Imposta sul Valore Aggiunto (IVA), di conseguenza l’IVA adottata fin dai primi casi del 1999 deve essere restituita per tutti gli anni per i quali è stata versata; - il contribuente non può richiedere il rimborso direttamente all’Agenzia delle Entrate, così come stabilito da diverse sentenze dalla Suprema Corte di Cassazione, bensì deve rivolgersi alla società di gestione dei rifiuti, nel frattempo continua a pagare l’imposta illegittima sulla raccolta e smaltimento dei rifiuti urbani; - attualmente, salvo qualche eccezione, l’IVA continua ad essere applicata nelle bollette TIA, nel nostro caso da HERA; - sarebbe utile e giusto che le società di gestione sospendessero l’applicazione dell’IVA sulla Tariffa/Tassa, quanto meno per agevolare gli utenti già gravati dall’attuale stasi economica e lavorativa. INVITA IL SINDACO E LA GIUNTA a farsi interprete delle necessità dei cittadini/utenti e, nell'attesa di una definizione da parte del Ministero dell’Economia di una regola unica per il rimborso della imposta in questione, di richiedere ad HERA la sospensione dell’imposta sulla TIA, con un intervento a nome del Comune e con un’azione collettiva di tutti i componenti di ATO.


Consiglio26nov2009 - documentazione