Page 14

Gonfie di tante gagliarde perorazioni, perciò queste pagine non appena le stuzzico, scattano in nuovi percorsi folli, ed io mi beo della loro sempre lubrificata disponibilità, disfatto come un Monsieur Verdoux chapliniano, ieraticamente indigente nel conservarmi con questi lavori riparatori almeno una parvenza di guscio sul capo. Beni e occasioni da parte, tenendoli a bada in una rassegna a gestione giornaliera, il mio passato è franoso, costellato di giornaliere imposizioni che su questi fogli continuo a numerare con righe affannate, nel timore che qualcosa possa sfuggirmi; e ridotto a un bel niente per una così precaria situazione pensionistica, eccomi sempre in attesa d’un ennesimo governo d’emergenza per un Paese sconsiderato e allo sbando per le infinite ruberie che l’hanno sinistrato nel tempo, precipitandolo in populismi dal controvalore vergognoso. Diario quale scatola nera, il mio, ben sigillata sul nulla, per una sopravvivenza d’ultimo respiro, viste le insidie e le continue manomissioni del vivere a campione d’un ponte tra il già andato e quanto potrà ancora venire, per rendere la pazzia della vita che m’è stata imposta, finalmente qualcosa di meritevole; manciata di spiccioli caparbiamente trattenuti, rispetto allo sperpero di cellule, di gesti e di ossigeno, che a vivere come gli altri, mi farebbe finire lo stesso ma senza quest’illusorio certificato. E come negarlo se a riguardo ho documenti pronti da esibire sulle malefatte bancarie e i delitti di Stato più infamanti. Avendo in odio lo spendere e l’agire senza equilibrio, non mi sono mai piegato al principio delle cose così come vengono, e figuriamoci in quale stato di profonda prostrazione sono precipitato adesso che ho firmato un contratto in forza del quale un raccogliticcio capomastro ha ricevuto carta bianca circa una bonifica complessa e sostanziale da apportare al misero baraccamento, tramite dilazionati pagherò per un tetto meno precario dell’attuale. 14

Profile for Società Editrice Fiorentina

Esodiade  

di Carlo Villa

Esodiade  

di Carlo Villa

Advertisement