Page 1

Una lunga cavalcata nella cultura occidentale, fatta con microracconti di poche righe. Una forma letteraria poco usata in Italia e per questo nuova, vitale, brillante. Questo libro usa tutti i registri narrativi, dall’invenzione alla cronaca, dall’autobiografia al racconto filosofico, fino alla prosa poetica, con una scrittura asciutta, piena di senso e ironia. In queste brevissime storie si

incrociano destini umani, si addensano riflessioni ultime. Il bello si scopre nella compattezza di una scrittura frugale, sempre lucida e impietosa, dove la morte va spesso incontro ai protagonisti in modo paradossale e ambiguo. Perché la vita è più complessa delle nostre memorie, e l’esistenza mal sopporta la riducibilità alla netta comprensione.

Marco Ciaurro, nato a Taranto nel 1964, vive nella campagna lucchese. È laureato in filosofia. Ha pubblicato La stanza dei fili (2000) e sta curando, insieme a

Manlio Iofrida, Les intellectuelles en question di Maurice Blanchot. È segretario del Premio dei Lettori di Lucca dal 2006.

€ 10,00

05

basilischi

05

Marco Ciaurro L’infelicità perfetta

basilischi

L’infelicità perfetta

Marco Ciaurro

05

Società

Editrice Fiorentina


basilischi collana diretta da Alessandro Agostinelli

05 Il basilisco è un piccolo rettile, agile e leggero che grazie alle sue doti riesce a camminare sull’acqua per alcuni passi. È la stessa caratteristica di questi libretti; semplici e leggeri, che hanno come dote lo stesso effetto “miracoloso”: riportare in vita inediti o memorie nascoste; oppure presentare novità altrimenti difficili da trovare.


Marco Ciaurro

L’infelicità perfetta

Società

Editrice Fiorentina


© 2009 Società Editrice Fiorentina via Aretina, 298 - 50136 Firenze tel. 055 5532924 fax 055 5532085 info@sefeditrice.it www.sefeditrice.it isbn 978-88-6032-095-7 Proprietà letteraria riservata Riproduzione, in qualsiasi forma, intera o parziale, vietata

I disegni riprodotti all’interno del volume sono di Maddalena Duranti In copertina La carpa asiatica, disegno di M.D.


Dedico questo libro alle donne piÚ importanti della mia vita, mia madre e mia moglie. Di mia moglie sono la copertina e i disegni all’interno. Devo dire che mi ha anche sostenuto nel labor limes, contribuendo, in modo significativo alla stesura ultimata dei racconti. Il racconto su Sartre che, almeno segretamente, ispira la raccolta è stato scritto a quattro mani. Un omaggio agli amici che, negli anni, mi hanno incoraggiato, ciascuno in modo proprio, nella composizione di questo testo, Giancarlo Gaeta e Francesca Duranti.

5


Marco Ciaurro

l’infelicità perfetta


Tutti scoprono, più o meno presto nella loro vita, che la felicità perfetta non è realizzabile, ma pochi si soffermano invece sulla considerazione opposta: che tale è anche una infelicità perfetta. Primo Levi


la carpa asiatica

Pochi sanno che vicino a Toronto, nel Lago Ontario, ci sono dei pesci che non sopportano il rumore dei battelli sull’acqua. E fanno salti talmente alti da arrivare fino a mordere sul ponte gli ignari viaggiatori.

9


il rebus dello scrittore

Con l’intenzione ferrea di scrivere aprì la penna. Erano anni che lo scrittore apriva e chiudeva la penna senza riuscire a comporre una sola riga. Apriva e chiudeva la penna e anche quella volta la richiuse, la chiuse come la richiudeva sempre per soffocamento, per consueta mancanza di ispirazione. «Scriverò un trattato filosofico perché sono il più bravo a scrivere di ermeneutica» mi disse un anno fa, l’ultima volta che lo vidi al Bar dei Filosofi di Bologna. E anche quel mattino di fine estate non aveva lasciato nemmeno un biglietto, non lasciò niente di scritto. Fu trovato impiccato a un enorme tiglio nel giardino della sua villa a Nonantola, dove viveva insieme al padre paraplegico.

10


braccio di ferro sul tabacco

Le scorte dei piccoli contrabbandieri africani erano oramai esaurite, si poteva contare su pochissimi arrivi illeciti d’oltralpe; molti si erano ridotti a riciclare mozziconi catramosi o il trinciato da pipa. Era da più di due mesi e mezzo che continuava lo sciopero dei tabacchini e lui fumava oltre i tre pacchetti di sigarette al giorno, da sempre della stessa marca. Diceva che erano più buone di tutte, «assolutamente le più buone». L’altroieri lo cercai a lungo ma non rispondeva neppure al telefonino. Lo trovai il giorno stesso con l’aiuto della donna delle pulizie, la televisione accesa, sulla poltrona di velluto beige, stecchito con una pallottola in mezzo alla fronte e una paio di bottiglie di Cordon Rouge vuote, decine di pacchetti accartocciati sparsi per la casa, l’opera omnia di Shakespeare aperta sulla tavola. Sulle ginocchia aveva ancora il quotidiano, in prima pagina c’era scritto: «Il braccio di ferro tra monopolio e gestori durerà ancora a lungo».

11


il ladro diligente

Voleva farsi perdonare dall’anziana signora, e ne aveva ben donde. Non appena lei lo riconobbe minacciò di chiamare i Carabinieri. Ma egli le disse che era lÏ per risarcirla della rapina di qualche giorno prima. CosÏ quando ebbe restituita la refurtiva, la vecchia gli chiese incuriosita come avesse fatto a procurarsela. In tal modo apprese dal ladro che subito dopo il furto era stato a sua volta scippato e che la polizia, avendo acciuffato il malvivente, gli aveva restituito il maltolto.

12


indice

9

La carpa asiatica

10

Il rebus dello scrittore

11

Braccio di ferro sul tabacco

12

Il ladro diligente

13

L’amicizia e la grandezza di una fede

14

L’infelicità perfetta

15

Protesta democratica

16

Viaggio a est

17

L’amore nel castello

18

La seduzione di Firenze

19

La questione radicale

20

La moglie dello scrittore

21

Un bacio infinito

22

La gaffe

23

La bufera

25

Lotteria di Stato

26

Sogno di Piero

27

Corsa incontro all’amata

28

Lo sport preferito dalle donne


29

Passeggiatina sotto le stelle

30

La democrazia nella scuola

31

L’incidente carcerario

32

Spedizione scientifica

34

Morte del contadino milanese

35

La finestra e il suo doppio

37

L’amore a Bomarzo

38

L’ubriaco bacchettato

39

Amicizia di un attore

40

Il giuoco del treno

41

L’esame universitario

42

Il regalo

43

Il corno del dilemma

44

La bottega degli animali

45

Confessioni di un pazzo

46

Davanti alla chiesa di Carrara

47

La gita pasquale

49

I padroni del fiume

50

La gitana ladra

51

L’interrogatorio al Duca

53

Leggendo Dante Alighieri all’ombra

54

La confidenza del magistrato

55

Il progresso della scienza

56

Doppio volto dell’attore

57

La compagna amata tanto


59

Il professore di filosofia

60

La studentessa dell’università di Parma

61

La preghiera nel Duomo di Venezia

63

L’artista dell’arcano

64

Annuncio all’Opera

65

La fatica disutile

66

Le preoccupazioni di un medico

67

Il testamento di Rut Miriam Levi

68

La libertà democratica

69

Il bandito rapinato

70

L’erede tirolese

71

L’ironia bizantina

73

L’equilibrista cantonese

74

L’ospitalità italiana

75

Convegno sulla Mitteleuropa

76

Ricordo inconsolabile

77

Protezione demaniale

78

Il quinto comandamento

79

Il tesoro sacro del tempio

80

La partita di calcio

81

Il metodo pedagogico

82

La violenza noetica

83

Il parcheggio di via Guinizzelli

84

Denuncia della pecora smarrita


85

La madre puttana

86

La meccanica dell’incidente

87

Amore matto

88

Una tranquilla famiglia borghese

89

Inno alle parole

Profile for Società Editrice Fiorentina

L'infelicità perfetta  

Una lunga cavalcata nella cultura occidentale, fatta con microracconti di poche righe. Una forma letteraria poco usata in Italia e per quest...

L'infelicità perfetta  

Una lunga cavalcata nella cultura occidentale, fatta con microracconti di poche righe. Una forma letteraria poco usata in Italia e per quest...

Advertisement