Page 9

1. Forme dell’autorappresentazione   9 [Paola Nicoli]. Nella Casa dei doganieri e in Incontro c’è la donna che chiamerò 4 [Anna degli Uberti]. Morì giovane e non ci fu nulla tra noi. Nella Bufera sarà presente anche la donna 5 [Maria Luisa Spaziani], ma ne parleremo in seguito perché è solo il contraltare di Clizia ed è meno importante7.

Già in occasione del congresso internazionale per il centenario della nascita di Eugenio Montale, tenutosi a Genova nell’ottobre 1996, Marziano Guglielminetti invitava a guardare con maggiore attenzione all’io delle interviste giornalistiche, a questo modo di affidare tracce ed echi del proprio io alla carta stampata, lasciando circoscrivere la propria parola pubblica o la propria parola carpita da altri, talora in mancanza di un esercizio maggiore, e più impegnato di sé su sé8. L’intervista può in effetti assurgere a modalità autobiografica emblematica della tarda modernità letteraria9, configurandosi come narra7 La lettera a Silvio Guarnieri è in Lorenzo Greco, Montale commenta Montale, cit., pp. 33-35 (33). Sul tropo delle Muse, lungamente investigato dalla critica montaliana, si rinvia alle appassionate indagini, in particolare attorno a Anna degli Uberti, Irma Brandeis, Maria Rosa Solari, di Paolo De Caro, Journey to Irma. Una approssimazione all’ispiratrice americana di Eugenio Montale. Parte prima: Irma, un «romanzo», Foggia, De Meo, 1996 (nuova edizione accresciuta, Foggia, De Meo, 1999); Irma politica: l’ispiratrice di Eugenio Montale dall’americanismo all’antifascismo, Foggia, Renzulli, 2001; Invenzioni di ricordi. Vite in poesia di tre ispiratrici montaliane, Foggia, Centro Grafico Francescano 2007, e di Franco Contorbia, Una Donna Velata tra Lucia ed Irma, in Lucia Rodocanachi: le carte, la vita, a cura di Franco Contorbia, Firenze, Società Editrice Fiorentina, 2006, pp. 101-128. Di capitale importanza, Eugenio Montale, Lettere a Clizia, a cura di Rosanna Bettarini, Gloria Manghetti, Franco Zabagli (Milano, Mondadori, 2006), con un impeccabile saggio introduttivo di Rosanna Bettarini, alle pp. VII-XLI (ora in Scritti montaliani, a cura di Alessandro Pancheri, introduzione di Cesare Segre, Firenze, Le Lettere, 2009, pp. 245-277), e Carla Riccardi, Montale dietro le quinte. Fonti e poesia dagli Ossi alla Bufera, Novara, Interlinea, 2014. 8 Sul piano teorico e critico-interpretativo la storia del genere intervista, sistematicamente indagata in Francia, nel corso dell’ultimo trentennio, soprattutto da Gérard Genette e da Philippe Lejeune, costituisce in Italia un capitolo ancora in cerca d’autore. Tra gli studi si segnalano quelli di Walter Mauro, L’intervista letteraria: lo scrittore e il potere, in L’intervista strumento di documentazione. Giornalismo-Antropologia-Storia orale, Atti del Convegno, Roma, 5-7 maggio 1986, Roma, Istituto Poligrafico dello Stato, 1987, pp. 47-52; Stefano Verdino, Le interviste, in Questioni di teoria critica, Napoli, Guida, 2007, pp. 99-107; Veronica Ujcich, L’intervista tra giornalismo e letteratura. Alberto Moravia, Pier Paolo Pasolini, Primo Levi, Roma, Aracne, 2008; Stefano Carrai, Calvino e le interviste, in «Giornale storico della letteratura italiana», CXXX, 630, 2° trimestre 2013, pp. 173-184. L’unico contributo critico sulle interviste rilasciate da Montale è costituito da Marziano Guglielminetti, L’io delle interviste, in Il secolo di Montale. Genova 1896-1996, Atti del Congresso internazionale per il primo centenario della nascita di Eugenio Montale, Genova, 9-12 ottobre 1996, a cura della Fondazione Mario Novaro, Bologna, il Mulino, 1998, pp. 647-666; poi, con il titolo Eugenio Montale, nella sezione Interviste di Dalla parte dell’io. Modi e forme della scrittura autobiografica nel Novecento, Napoli, Edizioni Scientifiche Italiane, 2002, pp. 181-199. 9 Marziano Guglielminetti, Biografia e autobiografia, in Letteratura italiana diretta da Alberto Asor Rosa, V, Le questioni, Torino, Einaudi, 1986, pp. 829-886 (886): «Ma è pur vero che un discorso di genere è molto arduo da mandare avanti come se nulla fosse accaduto nel nostro secolo, e non fossero nati diversi modi di raccontare gli altri e se stessi. Si è già menzionata l’intervista, ma sono da tempo presenti e operanti il dialogo radiofonico, il film biografico, il documento vissuto, l’‘histoire de vie’; e non è detto che il catalogo debba arrestarsi qui». Come è noto, le interviste agli scrittori costituiscono un vero e proprio genere giornalistico-letterario largamente diffuso sulle pagine dei quotidiani e dei periodici nel corso del Novecento: dalle prime pionieristiche manifestazioni seguite alla pubblicazione, nel 1895, presso l’editore milanese Dumolard, del notissimo libro di Ugo Ojetti Alla scoperta dei letterati e dalla ‘fondazione’, nel 1901, della terza pagina quale spazio istituzionalmente destinato alla letteratura, alle arti figurative, alla musica da parte del direttore-proprietario

Profile for Società Editrice Fiorentina

Montale par lui-meme. Interviste, confessioni, autocommenti 1920-1981  

di Francesca Castellano - Nel lunghissimo arco temporale che separa il 1920 dal 1981 Eugenio Montale si è ripetutamente cimentato con le mol...

Montale par lui-meme. Interviste, confessioni, autocommenti 1920-1981  

di Francesca Castellano - Nel lunghissimo arco temporale che separa il 1920 dal 1981 Eugenio Montale si è ripetutamente cimentato con le mol...

Advertisement