Page 11

1. Forme dell’autorappresentazione   11

to agli occhi che Montale mentre si descrive intesse trame in cui vissuto e immaginazione spesso si intrecciano in un gioco che tradisce chiaramente l’affidabilità del patto autobiografico o pacte de verité13, muovendosi abilmente tra deviazioni e censure, che incarnano i momenti di più schietta testimonianza autobiografica e, al contempo, progressimamente inficiano ogni narcisistico «piacere di parlare di sé»14, entro la ritualità labirintica di rivelatori silenzi. Il poeta si nasconde, saremmo tentati di dire, ma quasi mai risparmia se stesso, così di intuizioni le pagine delle interviste formicolano: Montale, pungolato dalle domande e a sua volta provocatorio, procede nel fitto del suo universo di citazioni, riferimenti, paragoni, ricordi, riportando sempre dal vagabondaggio più estroso il filo di una continuità, di una coerenza, di una fedeltà per cui tout se tient, a dispetto del caso e delle insidie dell’occasione. Ogni volta che si pratica il genere intervista, e ancor più nel caso del tutto inconsueto di Montale, occorre tener conto della straordinaria eterogeneità delle forme adottate, e delineare una fenomenologia del genere come paratetri, interviste e conversazioni con Primo Levi, Milano, Mursia, 1995; Pier Paolo Pasolini, Interviste corsare sulla politica e sulla vita 1955-1975, a cura di Michele Gulinucci, Roma, Liberal Atlantide Editoriale, 1995; Romano Bilenchi, Le parole della memoria. Interviste 1951-1989, a cura di Luca Baranelli, prefazione di Romano Luperini, Fiesole, Cadmo, 1995; Primo Levi, Conversazioni e interviste 1963-1987, a cura di Marco Belpoliti, Torino, Einaudi, 1997; Mario Luzi, Conversazioni. Interviste 1953-1998, a cura di Annamaria Murdocca, prefazione di Stefano Verdino, Fiesole, Cadmo, 1999; Giorgio Manganelli, La penombra mentale. Interviste e conversazioni (1965-1990), a cura di Roberto Deidier, Roma, Editori Riuniti, 2001; Piero Bigongiari, Nel mutismo dell’universo. Interviste sulla poesia 1965-1997, a cura di Anna Dolfi, Roma, Bulzoni, 2001; Interviste a Pirandello. «Parole da dire, uomo, agli altri uomini», a cura di Ivan Pupo, prefazione di Nino Borsellino, Soveria Mannelli, Rubbettino, 2002; Interviste a d’Annunzio 1895-1938, a cura di Gianni Oliva, con la collaborazione di Maria Paolucci, Lanciano, Carabba, 2002; Franco Fortini, Un dialogo ininterrotto. Interviste 19521994, a cura di Velio Abati, Torino, Bollati Boringhieri, 2003; Carlo Levi, Un dolente amore per la vita. Conversazioni radiofoniche e interviste, a cura di Luigi Lombardi Satriani e Letizia Bindi, Roma, Donzelli, 2003; «Era così bello parlare». Conversazioni radiofoniche con Giorgio Caproni, prefazione di Luigi Surdich, Genova, il melangolo, 2004; Luigi Malerba, Parole al vento, a cura di Giovanna Bonardi, San Cesareo di Lecce, Manni, 2008; Amelia Rosselli, È vostra la vita che ho perso. Conversazioni e interviste 1964-1995, a cura di Monica Venturini e Silvia De March, prefazione di Laura Barile, Firenze, Le Lettere, 2010; Italo Calvino, «Sono nato in America...». Interviste 1951-1985, a cura di Luca Baranelli, introduzione di Mario Barenghi, Milano, Mondadori, 2012; Pier Paolo Pasolini, Povera Italia. Interviste e interventi: 1949-1975, a cura di Angela Molteni, Milano, Kaos, 2013; Mario Rigoni Stern, Il coraggio di dire no: conversazioni e interviste 1963-2007, a cura di Giuseppe Mendicino, Torino, Einaudi, 2013; Giorgio Caproni, Il mondo ha bisogno dei poeti. Interviste e autocommenti 1948-1990, a cura di Melissa Rota, introduzione di Anna Dolfi, Firenze, Firenze University Press, 2014; Aldo Palazzeschi, Ritratti nel tempo. Interviste 1934-1974, a cura di Giorgina Colli, Roma, Edizioni di Storia e Letteratura-Università degli Studi di Firenze, 2014. Sulle interviste rilasciate da Pratolini si rinvia al saggio di Anna Nozzoli, Autorappresentazione e autointerpretazione nelle interviste a Vasco Pratolini, in Vasco Pratolini (1913-2013), a cura di Maria Carla Papini, Gloria Manghetti, Teresa Spignoli, Firenze, Olschki, 2015, pp. 169-179. 13 Non si può non rimandare all’ormai classico saggio di Philippe Lejeune, Le pacte autobiographique, Paris, Éditions du Seuil, 1975 (traduzione italiana: Il patto autobiografico, Bologna, il Mulino, 1986), al più recente Signes de vie. Le pacte autobiographique 2, Paris, Éditions du Seuil, 2005, e a Gérard Genette, Seuils, Paris, Éditions du Seuil, 1987 (traduzione italiana: Soglie. I dintorni del testo, a cura di Camilla Maria Cederna, Torino, Einaudi, 1989, pp. 352-358). 14 Il rinvio è al XXI dei Pensieri, in Giacomo Leopardi, Tutte le opere, con introduzione e a cura di Walter Binni, con la collaborazione di Enrico Ghidetti, Firenze, Sansoni, 1969, tomo I, pp. 222-223.

Profile for Società Editrice Fiorentina

Montale par lui-meme. Interviste, confessioni, autocommenti 1920-1981  

di Francesca Castellano - Nel lunghissimo arco temporale che separa il 1920 dal 1981 Eugenio Montale si è ripetutamente cimentato con le mol...

Montale par lui-meme. Interviste, confessioni, autocommenti 1920-1981  

di Francesca Castellano - Nel lunghissimo arco temporale che separa il 1920 dal 1981 Eugenio Montale si è ripetutamente cimentato con le mol...

Advertisement