Issuu on Google+

10 e 11 Ottobre 2015 3° Salone dei prodotti e delle attrezzature per gli animali domestici presso il Centro Firistico “ETNAPOLIS” CC Etnapolis - Belpasso (CT)

PERIODICO REGIONALE DI INFORMAZIONE E CULTURA TESTATA INDIPENDENTE ED APOLITICA CHE NON PERCEPISCE CONTRIBUTI PUBBLICI COME PREVEDE LA LEGGE N° 250/90

Seguici sul web: Mensile a tiratura regionale ( Registrazione Tribunale di Catania N. 03 del 13/01/2013 )

Anno XIII N° 9 - ( € 1,00 - Solo nelle edicole convenzionate )

DIRETTORE ELENA CARUSO

- Settembre 2015

EDITORE: “ASSOCIAZIONE LA SVOLTA EDITRICE”

Prevarrà il senso di responsabilità ATTUALITÀ

Riforme, il governo Renzi accelera

All’INTERNO

Pag. 4 REGIONE La Sicilia abbandonata da una mala politica

Pag. 8 / 9 HINTERLAND CATANIA. Gli artigiani alzano la voce

Pag. 10 ARTE & CULTURA MODA. Dinastie Etna Evento 2015 a Belpasso

Seguici su Facebook

Via Garibaldi, 253/257 - 95045 Misterbianco (CT)

Tel. 095 462319 - Fax 095 464427 www.floridiaarredamenti.it

Pag. 11 SPORT Calcio in Sicilia e notizie su altri sport

Pubblicità Immagine & Marketing Via G. Mazzini, 59 - 95040 Motta Sant'Anastasia (CT)

Cell. 333 8411378 - E-mail: pim@lasvolta.it

Progetti grafici per campagne pubblicitarie, Impaginazione e realizzazione riviste - brochures - volantini, Editing e preparazione alla stampa, Stampa digitale e fotografica - Offsett, Organizzazione ed allestimenti per convegni - fiere e mostre

Resp. Comm.

Geom. Pruiti Rosario

Revisioni e collaudi Veicoli - Attivazioni e verifica Tachigrafi digitali - Immatricolazione Rinnovo e duplicato Patente (medico in sede) - Passaggi di proprietà - Trasporto merci conto proprio/terzi - Noleggio Veicoli e Attrezzature - Officina meccanica

MISTERBIANCO : Strada statale 121 Km 0,800 Tel. 095 464009 - fax 095 464588 PATERNÓ: Via Scala Vecchia, 17 - Tel. 095 858206 www.pruiti.com - agenziapruiti@gmail.com Pruiti srl: Via Garibaldi, 392 - Misterbianco Tel. 095 461527


ATTUALITÁ - POLITICA NAZIONALE

Sulle tante attese riforme, il governo Renzi accelera

Periodico____________________ Regionale di Informazione e Cultura

DISTRIBUZIONE GRATUITA ____________________ Registrazione Tribunale di Catania N. 03 del 13/01/2003 ___________________________

Entro il 15 ottobre saranno approvate?

di Gianluca Torrisi

U

n probabile de profundis sulle trattative per approvare le tante attese riforme. Ha sostenere la possibile fine di qualsiasi trattativa sulle riforme è Doris Lo Moro, capogruppo Dem in commissione Affari costituzionali e membro della minoranza Pd. “Queste riunioni non servono più perché Renzi non vuole dialogare” argomenta Lo Moro che abbandona di fatto il tavolo tecnicoal dove tra l’altro era presente la ministra Maria Elena Boschi. Nonostante Boschi e il capogruppo dem alla Camera  Ettore Rosato, ostentino ottimismo (“Non è saltato alcun tavolo” e “Verdini ha già votato questa riforma”) la sensazione è che se non si troverà una quadra, il governo potrebbe rischiare di cadere durante la votazione che seguirà al Senato. La trattativa pare però ad un punto morto. Soprattutto dopo che il governo ha ribadito che la modifica dell’articolo

2

2  non è in discussione. Alcuni, nella minoranza Pd, sospettano che il premier voglia tirare la corda e andare ad elezioni. Ipotesi smentita seccamente dal vicesegretario Pd,  Lorenzo Guirini, in un’intervista a La Stampa: “Noi non abbiamo in mente il voto anticipato, lavoriamo per far passare le riforme strutturali. Sono convinto che al Senato ci saranno i numeri, prevarrà da parte di tutti il senso di responsabilità”. Anche lo stesso Alfano chiede modifiche e il senso di responsabilità chiesto da Guerini potrebbe non arrivare dagli alleati di governo del Ncd. “La legge elettorale l’abbia-

LA SVOLTA - Settembre 2015

mo voluta e votata, pensiamo tuttavia che serve correggere il premio alla lista che arriva prima, ma su questo non facciamo nessun ricatto, non è che diciamo o così o ti faccio cadere” afferma a Rtl il ministro dell’Interno Angelino Alfano. Inoltre, senza modifiche all’Italicum anche il discusso “soccorso azzurro” è in dubbio. “Quel che chiediamo per tornare a discutere non sono piccoli aggiustamenti dichiara Giovanni Totti al pacchetto riforme, ma modifiche sostanziali” Ma il governo non ha intenzione di continuare a tirarla per le lunghe. Molto probabilmente subito il gruppo del

Anno XIII - N. 9 Settembre 2015 ___________________________ Seguici su:

www.lasvolta.it Pd chiederà di calendarizzare direttamente per l’Aula il testo di riforma costituzionale. I Dem, infatti, secondo quanto si apprende da fonti maggioranza, avrebbero deciso di accelerare i tempi di esame evitando che il ddl Boschi “resti impantanato ancora a lungo in commissione”. Un accelerazione confermata anche dal premier Matteo Renzi: “Entro il 15 ottobre la legge di stabilità deve essere presentata in Senato e questo rende anche ragione della data del 15 ottobre per la conclusione delle riforme”. g

______________________ Direttore Editoriale: Sebastiano Di Mauro Cell. 333 8411378 E-mail: editore@lasvolta.it Direttore Responsabile: Elena Caruso

E-mail: direttore@lasvolta.it

Capo redattore: Lella Seminerio Hanno collaborato Lucia Baglio, Antonio Peci, Mariella Palmeri, Lucia Pulvirenti, Gianluca Torrisi, Emma Toscano ______________________ Segreteria redazione: Giusy Puglisi de ALS E-mail: segreteria@lasvolta.it

Grafica e impaginazione: Andrea Di Mauro de ALS grafica@lasvolta.it

______________________ Editore: Associazione LA SVOLTA EDITRICE Amministrazione e Redazione: Via G. Mazzini, 59 - 95040 Motta S.A. Cell. 333 8411378 redazione@lasvolta.it ______________________ Responsabile Marketing:

Pubblicità Immagine & Marketing Cell. 333 8411378 pim@lasvolta.it

Agenti pubblicità Salvatore Musumeci

Cell. 333 1404884 E-mail: s.musumeci@lasvolta.it ___________________

Salvatore Torrisi

Cell. 338 3086313 E-mail: s.torrisi@lasvolta.it ____________________ Stampa: ___________________

È vietata la riproduzione totale o parziale del contenuto della pubblicazione senza autorizzazione dell’editore e senza citare la fonte.

Qui la pubblicità che vale e informa


ATTUALITÁ

In Sicilia: 77.837 tonnellate di pneumatici fuori uso raccolte dal 2011 ad oggi

I dati diffusi a 4 anni dall’avvio del sistema di gestione dei PFU di Ecopneus di Sebastiano Di Mauro

S

ono 77.837 tonnellate di pneumatici fuori uso raccolte in Sicilia dal 2011 ad oggi. Questo il dato diffuso da Ecopneus in occasione della ricorrenza del 4° anno di attività della società senza scopo di lucro responsabile della gestione di quasi il 70% dei PFU presenti in Italia. La Sicilia è la 4° Regione in Italia per quantità di PFU raccolti da Ecopneus: andando nel dettaglio delle Province, 18.389 tonnellate sono state raccolte a Catania, 12.332 ton a Palermo, 11.317 a Messina, 8.544 a Siracusa, 8.035 ad Agrigento, 6.301 a Trapani, 5.517 a Ragusa, 4.501 a Caltanissetta e 2.900 a Enna. Se mettessimo in fila tutte le 77.837 tonnellate di PFU raccolte in Sicilia, pari al peso di oltre 8,5 milioni di pneumatici da autovettura, formeremmo una striscia lunga 4.324 km, pari a due volte la distanza tra Palermo e Francoforte. I 4 anni di attività di Ecopneus coincidono, inoltre, con un importante traguardo raggiunto, quello di 1 milione di tonnellate di Pneumatici Fuori Uso raccolte - l’equivalente in peso di 100 milioni di singoli pneumatici per automobile - e trasformati in polverino per asfalti silenziosi, pavimentazioni sportive ecologiche e insonorizzazioni per l’edilizia, ma anche per fornire energia sostenibile per famiglie e aziende. Un lavoro, quello

di Ecopneus che non si è mai limitato agli obiettivi di legge: del milione di tonnellate raccolte, 80.000 sono state recuperate andando oltre il target assegnato per rispondere alla domanda degli operatori e garantire un servizio efficiente al sistema, scongiurando ogni rischio di abbandono di PFU sul territorio. Dal 2011 ad oggi, il 62,5% dei PFU raccolti è stato usato per recupero di energia, mentre il 37,5% è stato trasformato in nuovi materiali come granuli, polverini di gomma e acciaio. Un settore, quello del recupero dei materiali, su cui Ecopneus sta puntando con grande

convinzione con un investimento in ricerca e innovazione - che dal 2011 ad oggi - ha già raggiunto i 14 milioni di euro per promuovere gli sbocchi applicativi della gomma riciclata da PFU. Questo panorama in crescita, ad oggi, vede l’impiego della gomma riciclata in pavimentazioni sportive (30%), aree da gioco per bambini (13%), isolanti acustici per edilizia (5%) ed asfalti a bassa rumorosità (1%). Il sistema industriale di green economy, messo in moto da Ecopneus rappresenta, dunque, un’eccellenza che genera vantaggi sia economici che ambientali. Solo nel 2014, a livello nazionale sono stati risparmiati 105 milioni di euro sulle importazioni di materia prima vergine ed è stata evitata l’immissione di 344mila tonnellate di CO2 in atmosfera, nonché lo spreco di 1,8 milioni di m3 di acqua e 377mila tonnellate di risorse minerali e fossili, necessarie alla produzione dei beni che il riciclo va a sostituire. Dal 2011 Ecopneus è intervenuta inoltre anche in situazioni di emergenza, ripulendo 12 stock storici, dove sono state prelevate circa 65.000 tonnellate di PFU, pari in peso a circa 7 milioni di singoli pneumatici autovettura, un volume equivalente a quello di oltre 80 piscine olimpioniche. Un’azione ripetuta anche in Terra dei fuochi, grazie ad un Protocollo straordinario firmato con il Ministero dell’Ambiente e le amministrazioni locali, in cui Ecopneus ha unito al recupero e riciclo di oltre 656 tonnellate di PFU grazie a 152 prelievi in 17 Comuni diversi, anche quella di informazione e sensibilizzazione ambientale nelle scuole. g

I NOSTRI SERVIZI PNEUMATECI ( Vendita e Assistenza ) CONVERGENZA ( Auto e Mezzi pesanti ) PARCHEGGIO ( Videosorvegliato H24 ) SOCCORSO STRADALE AUTOLAVAGGIO

Offerta Speciale LAVAGGIO. Lunedì “Giornata Rosa” Per tutte le Donne lavaggio auto completo a soli

€. 6,00

Seguici su facebook

Via Fondaco, 1 - Valcorrente - 95032 Belpasso (CT) Uff. Tel./Fax 095 8369388 - Cell. 328 9288993 - E-mail: gomme.services2011@libero.it www.gommeeservicedimuzzone.com Settembre 2015 - LA SVOLTA

3


REGIONE

La Sicilia abbandonata da una mala politica di Antonio Peci

M

olti vorrebbero scappare via da questa isola abbandonata e sfruttata per andare dove forse il senso di civiltà è più forte. Un isola la Sicilia nel totale disinteresse e nella sfacciata incuria dei nostri politici. Basterebbe girare l’isola passando per le principali città dell’isola e lungo i luoghi più importanti che dovrebbero attirare il turismo, per rendersi conto delle tantissime trappole che si devono aggirare, cedimenti, crolli, frane e manti stradali mai ritoccati da decenni. Il simbolo del degrado il crollo del pilone dell’Himera che ha tagliato l’Isola in due. A tutto ciò un’assenza condivisa degli enti locali, responsabili del disastro delle strade provinciali. infatti in ogni provincia, in ogni angolo dell’Isola, strade chiuse per frane, crolli, mancata manutenzione. Per poi non tralasciare dei tragitti aerei tra l’Isola e le due principali aeroporti italiani (Roma e Milano), un continuo ritardo, con

una costante e vana ricerca del tempo perduto ed ovviamente tutto a discapito, non solo dei siciliani ma sopratutto per la perdita di molti turisti. Solo come esempio, quello che è accaduto in piena estate periodo di vacanze del volo Alitalia da Roma a Palermo parte con oltre due ore di ritardo. Il motivo? Pare che il numero di passeggeri previsto non coincidesse con quello reale. E pare che si sia dovuto persino attendere l’arrivo di una hostess, giunta su un volo già in ritardo. Non è il solo l’ultimo caso, di una lunga lista di reclami, lamentele, recriminazioni. che si fonderebbero anche su una sorta di “pregiudizio” nei confronti dell’Isola che finora sarebbe stato quantomeno sottovalutato dall’Enac, l’ente che ha il compito di verificare la correttezza dei voli. Un pregiudizio legato proprio alla sua arretratezza. La stessa che non permette ai siciliani di contare su una rete ferroviaria che possa portarli velocemente nel resto d’Italia. Così, il sospetto che i ritardi siano legati anche alla necessità di Alitalia di privilegiare i contatti

con Milano e Roma. Insomma, se proprio un aereo deve attendere, attenda quello per la Sicilia. Ma tutto ciò passa nel più totale disinteresse generale e i soldi che servirebbero per sistemare alcune di queste situazioni o altri più gravi, finiscono per evaporare tra ritardi della Regione e scelte unilaterali dello Stato. È il caso dei cosiddetti Fondi Pac destinati agli enti locali. Il governo Renzi ha deciso di riprendersi indietro quelli non spesi a settembre del 2014. Tra questi fondi lo Stato ha potuto scegliere tra i 45 milioni per completare l’autostrada Siracusa-Gela, 25 milioni per l’ammodernamento della Santo Stefano Camastra-Gela, 30 milioni per i collegamenti con l’aeroporto di Comiso, 58 milioni per sistemare le strade provinciali e secondarie, 7 milioni per migliorare la sicurezza sulle arterie stradali dell’Isola. E in bilico ecco anche i 75 milioni di euro per implementare la Banda ultralarga nelle città siciliane. Un’Isola abbandonata dal disinteresse generale da una mala politica. g

Chiusura serale ore 21 dal Lunedì al Venerdì

Farmacia DE IACO. Via Canonico Renna, 114 - Paternò (CT) - info 095 841386 4

LA SVOLTA - Settembre 2015


CITTÁ SICILIANE

AGRIGENTO Collaudato tomografo Pet/Ct all’ospedale San Giovanni di Dio di Lucia Baglio

S

ono state completate dopo una lunga attesa, presso il reparto di Medicina nucleare dell’Ospedale “San Giovanni di Dio” di Agrigento, le operazioni di collaudo del nuovo tomografo PET/CT (tomografia ad emissio-

ne di positroni unita a tomografia computerizzata). Questa apparecchiatura, ad alta tecnologia e di ultima generazione, permette di integrare informazioni di natura morfologica con indicazioni di tipo funzionale ed attualmente rappresenta uno strumento importantissimo, specie in

campo oncologico, per valutare il grado di aggressività della malattia e monitorare la risposta del paziente ai trattamenti, ciò anche al fine di ottimizzare eventuali modifiche all’indirizzo terapeutico. Rappresenta inoltre un mezzo di fondamentale ausilio nell’elaborazione di piani di trattamento radioterapico oltre a trovare importanti applicazioni anche in campo neurologico e cardiologico. Il nuovo servizio di PET/CT, fortemente sostenuto dalla Direzione

strategica dell’Azienda sanitaria provinciale di Agrigento, entrerà a regime nei prossimi giorni divenendo a breve fruibile all’utenza. La sua apertura all’interno dell’Unità operativa di medicina nucleare, congiuntamente a quella prevista, tra alcune settimane, del nuovo reparto di radioterapia, segna un importante traguardo per la sanità agrigentina ed avrà sostanziali effetti positivi nel frenare il disagio provocato ai pazienti dalla necessaria mobilità fuori provincia. g

CALTANISSETTA “Guidoncini Verdi”, migliaia di scout siciliani al bosco di Imera di Emma Toscano

U

no speciale raduno, per migliaia di scout siciliani, è stato realizzato in collaborazione con l’Azienda Foreste Demaniali di Caltanissetta, il Corpo Forestale di Caltanissetta, le famiglie Riggi e Montalto che hanno messo a disposizione i propri terreni, la Croce Rossa Italiana Comitato Provinciale di Caltanissetta e la ditta Caltambiente. L’ambientazione e il

tema del raduno è stato “Il giro del mondo in 80 giorni”, famoso romanzo di Jules Verne. Gli Esploratori e le Guide Siciliani hanno ripercorso idealmente questo avventuroso viaggio, divisi nei 12 sottocampi corrispondenti alle tappe del viaggio di Fogg: Brindisi, Parigi, Suez, Bombay, Calcutta, Hong Kong, Yokohama, Shanghai, San Francisco, New York, Chicago, Dublino ed hanno sperimentato la bellezza del lavo-

rare insieme per “vincere” la propria scommessa: quella di ottenere il guidoncino verde ovvero l’attestazione di avere raggiunto un alto grado di competenza in uno dei settori: Alpinismo, Artigianato, Campismo, Civitas, Esplorazione, Espressione, Giornalismo, Internazionale, Natura, Nautica, Olympia e Pronto Intervento. Interessante e ricca la “fiera delle imprese”, nella quale le squadriglie hanno raccontato con

foto, cartelloni ed esposizione di manufatti, i lavori realizzati durante l’anno per la conquista della specialità di squadriglia e per le sfide di “Dreamland”. Uno dei momenti più belli del campo è stata la Santa Messa, celebrata dall’assistente ecclesiastico regionale di Branca EG, Padre George Joseph James, che ha voluto e saputo mirabilmente “fondere” le Sacre Scritture con il tema dell’ambientazione, riuscendo a far meditare e sognare i ragazzi. Al fuoco serale – come sempre – ricco di foto,

giochi, canzoni e balli, il momento più emozionante è stato il resoconto della partecipazione al Jamborre 2015 dei rappresentanti della Regione Sicilia e Calabria, che si sono recati in Giappone lo scorso luglio per vivere questo straordinario momento di fratellanza internazionale ed in special modo il loro racconto della visita fatta al museo della pace di Hiroshima, dove si sono recati il 06 agosto 2015 per onorare il 70esimo anniversario di una delle pagine più buie della storia dell’umanità. g

RISTORANTE / PIZZERIA - LA BOTTE

Il Villaggio Turistico Internazionale La Plaja comprende un Ristorante - Pizzeria aperto tutto l’anno che serve piatti della cucina siciliana

DISCOTECA - CUCARACHA Villaggio Turistico Internazionale La Plaja - ( Cucaracha ) Viale Kennedy, 47 - 95121 Catania T. 095 347969 - T. 095 340880 Cell. 331 1120752 villaggiolaplaya@gmail.com

La discoteca, è il luogo di ritrovo e d’incontro per giovani e meno giovani ed è aperta tutto l’anno

Da ottobre al 20 dicembre 2015

OFFERTA Week - end Sabato

Camera x 2 persone + Pizza e bevanda

€ 80,00

Settembre 2015 - LA SVOLTA

5


CITTÀ SICILIANE

ENNA “Case in vendita al prezzo di un caffè” di Lucia Baglio

U

na iniziativa che ha un triplice scopo, riqualificare i centri storici, ridare ossigeno ad un comparto in coma profondo e incentivare il turismo. È quello dell’acquisto degli enti locali di immobili vetusti e di rivenderli ad un euro a patto che però gli acquirenti si impegnino a ristrutturali. Ed a scrivere a tutti i sindaci dell’ex provincia di

Enna, il segretario provinciale degli edili Cgil Alfredo Schillirò. Il sindacalista ha preso carta e penna ed a spiegato il perché questa iniziativa sia importante: “Dagli ultimi rilevamenti presso le casse edili si evince che la crisi in edilizia prosegue inesorabilmente e che i dati riguardanti la disoccupazione sono in continua crescita soprattutto nelle regioni del Sud Italia – dice – chiudono

le piccole imprese edili, perdono il lavoro gli operai edili diminuisce il monte salari quindi con conseguente perdita di ricchezza per il ter-

ritorio. Tuttavia, - conclude - riteniamo, che il lavoro in edilizia possa ripartire solo tramite la riqualificazione ambientale ed energetica del

patrimonio edile , delle aree urbane, della rigenerazione delle città e della salvaguardia del patrimonio artistico di ogni comune”. g

MESSINA La provincia: “Eccedenza personale per dissesto finanziario” di Emma Toscano

S

i è tenuta la riunione di concertazione alla Provincia Regionale di Messina sulla proposta di dichiarazione di eccedenza di personale per motivi economici, dove il Commissario dell’Ente ha comunicato la grave situazione economica in cui versa l’Ente con una richiesta di restituzione di 6 milioni di Euro da parte dello Stato che impedisce di fatto alla Provincia e non solo a quella di Messina, ma a tutte le Province Siciliane di chiudere il bilancio 2015 con il rischio di dichiarazione di dissesto. Il Commissario tra l’altro comunica provocatoriamente che nel caso di dissesto tutte

le Province siciliane lo faranno contemporaneamente. I dati contabili sono da brivido dichiarano il segretario generale FP CGIL Clara Croce’e il segretario AALL Fucile e la RSU fpcgil. Si teme fortemente per il regolare pagamento degli stipendi e la Fp CGIL chiede che ogni intervento sia da porre in essere per evitare questo rischio. Il fallimento delle politiche de Governo nazionale e regionale sulle Province sono sotto gli occhi di tutti. Saranno dichiarate dalla Provincia Regionale di Messina circa 70 eccedenze personale che dovrebbe essere collocato in quiescenza entro il 31/12/2016 per alleggerire le

casse dell’ente. La FP CGIL apprezza l’operato della gestione Commissariale ma ritiene che i tempi non siano più idonei per tergiversare e invita l’Amministrazione a procedere con speditezza sulla definizione di tutti gli atti necessari per mettere in sicurezza i lavoratori di ruolo e il personale contrattista. g

PALERMO Dopo 10 anni riapre Villino Favaloro di Antonio Peci

F

inalmente, dopo oltre 10 anni di abbandono ed  incuria, sta per riaprire i battenti Villino Favaloro, meravigliosa struttura situata in piazza Virgilio a Palermo. L’edificio fu costruito nel 1889-1891 su progetto dell’architetto Giovan Battista Filippo Basile e fu completato dal figlio Ernesto tra il 1913 e il 1914. Appartenne prima alla famiglia

6

LA SVOLTA - Settembre 2015

Favaloro e in seguito al senatore Giuseppe Di Stefano Napolitani (Palermo, 19 febbraio 1861- 22 dicembre 1932), politico e avvocato palermitano. È abitualmente considerato il primo esempio di modernismo a Palermo. Ernesto Basile completò l’edificio e realizzò la torretta ottagonale su via Dante, i cui decori musivi sono realizzati da Salvatore Gregorietti. È anche l’autore del giardino d’inverno in ferro e vetro con moti-

vi Liberty. L’edificio appartiene alla Regione Siciliana ed era la sede del C.r.i.c.d., il Centro regionale per l’inventario, la catalogazione e la documentazione. In seguito al terremoto del 6

settembre 2002, il villino è stato dichiarato inagibile ed è stato chiuso. Da allora l’edificio è abbandonato. Si parla da diversi anni di trasformarlo in un museo della fotografia. g


CITTÁ SICILIANE

di Gianluca Torrisi

C

’è subbuglio a Modica a seguito della chiusura del Convento delle Suore Carmelitane Missionarie di Santa Teresa del Gesù Bambino, che in città sono comunemente chiamate le “Suore della Badia”. Dopo la petizione di circa trecento firme inviata ai massimi vertici

della congregazione religiosa e al Vescovo di Noto, quale presidente dell´Opera Pia San Francesco Saverio proprietaria dell´immobile che ospita la religiose, alzano la voce molti residenti dello storico quartiere Vignazza. “E´ difficile immaginare la Via S. Margherita, senza la presenza delle Suore della Badia - dice Francesco Galazzo - Un Istituto che ha contri-

RAGUSA Chiude a Modica il convento delle suore carmelitane

buito a fare la storia del quartiere formando sin da piccoli tanti che oggi rappresentano la classe dirigente della città. Si parla tanto dello svuotamento dei quartieri storici ma nello stesso tempo si opera affinché questo avvenga. Faccio appello a quanti hanno la voglia, il potere ed i mezzi, per evitare questo «scippo» nei confronti di un Quartiere che ha biso-

gno di questa presenza, anche se ci fosse un solo bambino iscritto alla scuola materna”. Una luce di speranza viene intravista quando si è saputo che oggi a capo dell´organismo religioso nazionale e´ Suor Donatella Cappello, modicana, addirittura nativa del quartiere Santa Margherita, che fa ben sperare in un passo indietro. g

SIRACUSA Un social film “Sicily in Expo”

P

romuovere e fare conoscere la Sicilia attraverso i video e le immagini di chi la vive, l’ha vissuta o l’ha conosciuta anche durante una semplice vacanza

e vuole trasferire l’amore o le emozioni che questa Isola gli ha suscitato. E’ l’idea del social film “Sicily in Expo”, progetto di Siracusa Turismo selezionato dall’assessorato regionale alle Attività Produttive tra le iniziative promozionali per Expo 2015. Il social film sarà il risultato della raccolta, selezione e montaggio delle immagini che turisti, cittadini, Enti Locali e associazioni stanno già inviando, con format e modalità predefinite.

Il termine ultimo era il 10 settembre per far arrivare a Siracusa Turismo il proprio “contributo” a soggetto libero, purchè realizzato in Sicilia. L’inixziativa sta avendo un grande successo considerato il straordinario numero di immagini ricevute Il social film “Sicily in Expo” verrà presentato a Milano Expo 2015 in Piazzetta Sicilia a partire da questo fine mese di settembre. g G.T.

TRAPANI Valorizzazione dell’agroalimentare siciliano

di Antonio Peci

S

i è svolto, presso l’azienda agrituristica “Duca di Castelmonte” a Xitta, l’in-

contro informativo sulla valorizzazione dell’agroalimentare siciliano organizzato dall’Ufficio Servizio Agricoltura di Trapani.

L’incontro con numerosi partecipanti è stato organizzato dal’ex responsabile della Soat di Buseto Palizzolo, Pietro Vultaggio, che adesso dirige l’Unità operativa Assistenza tecnica e Divulgazione dell’ex Ispettorato Agrario di Trapani. Tema dell’incontro ha riguardato sia come l’aspetto salutistico ed edonisti-

TORRISI

co della produzione agroalimentare siciliana sia la sua connotazione come fattore identificativo del territorio e, quindi, come attrattore turistico, specie quello enogastronomico. Sono intervenuti esperti del settore agroalimentare e rappresentanti di enti, associazioni e consorzi di promozione (Biodistretto Colture Mediterranee,

Pizzutello Trapani srl, AIAB) impegnati nella promozione dei prodotti di eccellenza del nostro territorio, come il pomodoro pizzutello, il melone giallo, l’aglio rosso, e quant’altro. Una speciale presenza è stata la partecipazione straordinaria di Peppe Giuffrè, chef trapanese di fama nazionale. g

i I migliori serviz uti a costi conten

Via Vitt. Emanuele, 258 Cell. 347 6078212 95040 Motta Sant'Anastasia (CT) 327 7553414 www. agenziaonoranzefunebritorrisi.it Settembre 2015 - LA SVOLTA

7


CATÀNIA & HINTERLAND

CATANIA

Gli artigianali alzano la voce

“La lotta all’abusivismo a Catania non avviene più da lungo tempo” di Gianluca Torrisi

La lotta all’abusivismo di mestiere è certamente una partita complessa, che le Istituzioni non dovrebbero mai smettere di giocare. A Catania purtroppo questo non avviene più!”. Con una lettera-denuncia, il segretario provinciale Cna Andrea Milazzo e i presidenti Upla-Clai,

Confartigianato e Upia-Casartigiani (Orazio Platania, Antonio Barone e Sebastiano Molin), hanno, di fatto, sullo scottante tema dell’abusivismo commerciale, alzato la voce nei confronti del sindaco di Catania  Enzo Bianco e ciò mentre lo stesso sindaco ha annunciato un’intensificazione dei controlli da parte dei vigili urbani per contrastare

la “microillegalità diffusa”. Andrea Milazzo e i suoi colleghi, infatti, non credono che la “tolleranza zero” esternata dal sindaco Bianco contrasterà pure “l’esercito sempre crescente di artigiani fantasma costituito da meccanici, carrozzieri, idraulici, elettricisti, estetiste, parrucchieri e altri”. “L’abusivismo imprenditoriale

- denunciano senza se e senza ma i rappresentanti delle imprese artigiane - costituisce una delle più pesanti piaghe, un nemico spavaldo che non conosce pause e limiti di espansione. In questa difficile congiuntura economica diventa sempre più arduo far accettare agli imprenditori sacrifici vecchi e nuovi senza poter garantire loro minime condizioni di legalità”. g

BRONTE Resta aperto l’ufficio del Giudice di Pace di Lucia Pulvirenti

L

’ufficio del Giudice di Pace del Comune di Bronte, a servizio anche dei Comuni di Maniace, Maletto, San Teodoro e Cesarò, è salvo. Si annunciava una possibile soppressione, a causa della riforma delle circoscrizioni giudiziarie approvata anni fa il quale prevedeva che per mantenere il servizio ogni Comune o diversi Comuni insieme doveva-

A

no individuare e coprire i costi della sede, reperire i fondi di gestione e pure il personale necessario. “E quando mi sono insediato – ha affermato il sindaco Graziano Calanna – ho trovato l’ufficio istituito ma con diverse lacune che ne impedivano il funzionamento. In particolare mancava il personale sufficiente. Noi di gran carriera abbiamo affrontato l’argomento ed abbiamo deciso di

ed anche il Punto nascita dell’ospedale. “Era fondamentale salvare questo servizio in un territorio montano distante da Catania, – continua il sindaco Calanna – che vanta circa 45.000 abitanti. Lo è oggi ancor più di ieri, per garantire un avam-

posto della Giustizia in questa zona che ha visto sopprimere la sede del Tribunale. Vinta questa battaglia – conclude – le sfide per salvare gli altri servizi dello Stato oggi a rischio soppressione continua, a garanzia della grande dignità di questo territorio”. g

MISTERBIANCO Cinque appuntamenti con il grande Jazz

rriva  il grande jazz a Misterbianco.  Dal 16 settembre al 31 ottobre cinque appuntamenti con alcuni dei migliori artisti del panorama nazionale ed internazionale. All’Auditorium “Nelson Mandela”, sito in via Giuseppe Barone a Misterbianco, si è iniziato con i migliori auspici con il live del sestetto di  Rosalba Bentivoglio, punta di diamante “Made in Sicily” del canto jazz italiano ed europeo. Mercoledì 16 settembre  sul palcoscenico del “Mandela” sarà accompagnata da cinque ottimi musicisti, strumentisti di talento ed esperienza e docenti di conservatorio: Dario Miano al sax tenore, Sebastiano Insana  al trombone,  Francesco Pisano  al pianoforte,Pino Garufi  al contrabbasso e Stefano Sgrò alla batteria. Con inizio alle 21, il live del Rosalba Ben-

8

impinguare il personale in servizio, garantire l’ufficio della necessari attrezzatura e di mantenere la sede in una parte dell’edificio che un tempo ospitava l’ex Tribunale di Bronte”. Per il Comune di Bronte, ma per il territorio una buona notizia, soprattutto in un periodo in cui, sotto il vessillo della necessità dei tagli alla spesa pubblica, a Bronte sono a rischio alcuni servizi dello Stato

LA SVOLTA - Settembre 2015

tivoglio 6th promette un repertorio intenso al pubblico della nuova rassegna che nel concerto della cantante etnea trova l’appuntamento d’apertura. Si prosegue il 26 settembre con il trio di Claudio Cusmano, che con la sua chitarra fa rivivere gli standards jazz con un’atmosfera “british”, mentre il 17 ottobre è di scena il trio di Patrizia Capizzi, con una serata dal “sapore brasiliano”. Il 24 ottobre un quintetto vocale, l’”Insolitenote”, promette armonie e virtuosismi che riportano alla memoria il Quartetto Cetra, mentre chiuderà il 31 ottobre il duo  Roberto Gervasi – Giuseppe Milici, virtuosi di fisarmonica ed armonica che incanteranno il pubblico. L’organizzazione è curata dall’Associazione Musicale Misterbianco, con la direzione artistica del  m° Agatino Mirulla  e

la collaborazione del Comune di Misterbianco, che grazie al Sindaco, on. Nino Di Guardo, ed all’assessore alla Cultura, prof. Giuseppe Condorelli, punta sempre più a rendere il comune etneo il “fulcro” di grandi eventi musicali. L’orario di inizio dei concerti è fissato per le 21, con biglietto d’ingresso a €10. Sono disponibili gli abbonamenti su pianta numerata a €30, ridotti ad €25 per gli studenti universitari e gli iscritti all’Associazione Musicale Misterbianco. g L. P.


CATANIA & HINTERLAND

BELPASSO Lapillo d’Argento: Premio alle carriere “Vulcaniche”

di Lucia Pulvirenti

N

ella speciale cornice della piazza Santa Lucia di Belpasso si è svolta la prima edizione del Premio Nazionale alla Carriera “Lapilli D’Argento”. Sei personalità “vulca-

niche” sono state insignite del Lapillo d’Argento - Etna Award: il celebre attore Lando Buzzanca, da poco ottant’anni compiuti, premiato per la sua lunga e gloriosa attività cinematografica;  Sebastiano Somma, da decenni volto amato della fiction

tv e del teatro; il giornalista Pier Luigi Vercesi, attuale direttore di Sette, l’apprezzato settimanale del Corriere della Sera;  Claudio Chiappucci, storico “El Diablo” del ciclismo e dello sport italiano; il presidente di Aeroviaggi Antonio Mangia, figura chiave del turismo siciliano; e lo scomparso cav. Francesco Condorelli, alla cui memoria è legata un’epoca imprenditoriale della nostra isola. «Sono personalità esemplari che abbiamo voluto premiare e riuni-

re alle pendici dell’Etna anche per l’influenza che la Sicilia ha esercitato nelle loro carriere, basti pensare a Buzzanca e Somma già interpreti intensi di celebri opere letterarie di De Roberto, Pirandello, Sciascia, per citarne alcuni» ha affermato Nino Graziano Luca, che ha condotto la premiazione affiancato da Elisa Lisitano. Alla serata erano presenti anche il sindaco del Comune di Belpasso Carlo Caputo e il delegato agli Eventi Massimo Condo-

relli, che hanno voluto fortemente questo nuovo evento per la loro città. La hermes ha regalato momenti di alto spessore culturale di matrice siciliana: il soprano turco Gonca Dogan ha intonato l’intramontabile aria “Casta Diva” di Vincenzo Bellini;  Sebastiano Somma  ha recitato con trasporto alcuni brani noti del Gattopardo; il gruppo Harmonia Suave della Compagnia Nazionale di Danza Storica ha fatto rivivere con i propri passi e costumi l’epoca ottocentesca. g

MOTTA SANT’ANASTASIA Foto di Giovanni Fustanio

Il paese in fase di totale restyling, diventa “La Città della Bandiera”

di Emma Toscano

L

’Amministrazione Comunale di Motta Sant’Anastasia, guidata dal nuovo Sindaco dott. Anastasio Carrà, non si lascia sfuggire nessuna opportunità per mettere in mo-

stra la loro operosità. L’obbiettivo di questo anno di vita è stato dare più vivibilità e definire il nuovo volto della città. Già da tempo il paese aveva bisogno di rimettersi in moto, di rilanciare la sua immagine an-

cora oggi offuscata dalla vicina discarica in contrada “Tiritì”. Si sono subito visti numerosi interventi di sistemazione e manutenzione straordinaria cittadina, sia al centro che in periferia, con il recupero, la valorizzazione e messa in sicurezza di particolari siti comunali. L’opera che più di tutti ha rivoluzionato l’immagine di Motta è stata la sistemazione dell’ingresso del paese con la demolizione dei bruttissimi fabbricai pericolanti lasciati abbandonati per più di trent’anni e la realizzazione di una rotatoria nell’ex Piazza Duca D’osta (tra viale Carmine Caruso, via Vitt. Emanuele e via Bellini), dedicata agli Sbandieratori dei tre Rioni e alla città definendola “Città della Bandiera”. La cittadinanza, pur giudicando positivamente l’operosità di questa amministrazione, si aspetta la risoluzione di altrettanti problemi più importanti ed indifferibili, cosi come anche la manutenzione urgente e necessaria delle vie comunali ridotte a colabrodo e sopratutto il con-

trollo del territorio comunale, per combattere i numerosi incivili che continuano a sporcare e lasciare la loro spazzatura lungo le vie della periferia, si auspica da tutti l’istallazione di telecamere di videosorveglianza. Per il Sindaco Carrà: “Far crescere Motta, valorizzando le sue potenzialità e migliorando la vivibilità cittadina attraverso interventi di manutenzione e riqualificazione del territorio, queste le nostre priorità, consapevoli della necessità di programmare e realizzare importanti investimenti. In tale direzione stiamo lavorando dall’inizio del nostro mandato con ottimi risultati. Numerosi i lavori già conclusi altri in via di completamento, altri ancora da iniziare quanto prima senza mai fermarci. Motta è una città in fase di totale restyling: stiamo realizzando un nuovo look per renderla ancora più bella, più attraente, in grado di conquistare un posto d’onore nella classifica delle mete turistiche della provincia ed oltre !”. g

94,4 HZ

Via Vincenzo Monti, 1 - 95125 Catania - Cell. 349 5332721 - www.radioeffeitalia.itSettembre 2015 - LA SVOLTA

9


CULTURA & SPETTACOLO

Dinastie Etna Evento. Moda Belpasso 2015

Dalla storia dei Florio ai talenti della moda e la partecipazione di Harim Accademia Euro mediterranea di Lucia Pulvirenti

É

sstata celebrata a Belpasso, iiin occasione dell’Evento MModa “Dinastie”, l’eleganza senza tempo “un’espressione breve ma profondamente eloquente per descrivere lo charme di chi ha fatto la storia delle relazioni sociali in Sicilia”, Donna Franca Florio, una figura intramontabile. La magnifica manifestazione è stata diretta e condotta da Nino Graziano Luca, in sinergia con Marco Aloisi, producer dell’evento per Harim Accademia Euromediterranea. Dopo i vincitori del “Premio Lapillo d’Argento”, sul palco, in piazza Santa Lucia, è stata ospite la discendente diretta dei Florio Costanza Afan de Rivera, che ha ripercorso la storia della famiglia simbolo dell’imprenditoria nostrana: «Oggi la

Sicilia avrebbe bisogno di una leadership economica e culturale come quella che si era consolidata a partire dalla fine dell’Ottocento – ha sottolineato la nipote di Donna Franca – vorremmo un’Isola che torni al centro dell’Europa per le eccellenze che riesce a esprimere». Il racconto dell’epopea imprenditoriale che ha plasmato la società italiana e siciliana si è snodato attraverso immagini e ricordi, abilmente inseriti nel contesto grazie al minuzioso lavoro di ricerca. Dai piroscafi postali al vino Marsala, passando per le tonnare, fino ad arrivare al quadro che ritrae Donna Franca, capolavoro simbolo della Belle époque dipinto da Giovanni Boldini, tra i maggiori ritrattisti del Novecento. A fare da colonna sonora all’evento sono state le canzoni di Antonella Arancio – che

ha riproposto i suoi successi sanremesi – e le note di Marco Selvaggio, artista siciliano, Hang Player, che collabora con grandi nomi della musica internazionale, suonando uno strumento percussivo particolare ed unico al mondo. Marco accompagnato alla chitarra da Giuliano Fondacaro. Protagoniste dell’evento sono state anche le creazioni di moda di Giada Curti, esponente dell’haute couture romana e ambasciatrice del made in Italy nel mondo, la cui collezione tocca le corde dell’italian style, riconoscibile dal perfetto equilibrio tra naturalezza e raffinatezza, caratteristiche già state apprezzate negli Stati Uniti, a Dubai e in Cina. Direttamente dalla Milano Moda Graduate – evento organizzato dalla Camera Nazionale della Moda Italiana – sulla passerella di “Dinastie” anche

TRAILER

I

APPuntamento con l’amore

l film regia di  Max Nichols. Con  gli attori: Analeigh Tipton, Miles Teller,Jessica Szohr, Scott Mescudi, Berto Colon.  In uscita al cinema dal 1 ottobre 2015. RECENSIONE

Un rapporto senza troppe pretese, l’avventura di una sola notte combinata tramite un sito di appuntamenti on line, si trasforma in un incubo del giorno per Megan e Alec quando una bufera di neve paralizza New York! Bloccati nell’appartamento di lui, costretti a passare un altro giorno e un’altra notte insieme, il primo vero faccia a faccia tra i due è un insieme di battibecchi, che però riaccende lo spirito pro-

10

LA SVOLTA - Settembre 2015

vocatorio che aveva contraddistinto il loro incontro on line. Mentre stilano una classifica delle rispettive aspettative sessuali, andate deluse nella loro notte insieme, i due realizzano che hanno un’opportunità unica di ripetere tutto aiutandosi a vicenda a soddisfare le reciproche aspettative, cosa che li porterà inevitabilmente a trascorrere un giorno di neve davvero hot. Ma non appena un’intesa quasi magica inizia a prendere piede tra i due, Megan scopre un segreto scioccante che mette a repentaglio la loro relazione prima ancora che esca dalle lenzuola. g Redazione

le collezioni dei giovani stilisti dell’Harim Accademia Euro mediterranea. La serata si è conclusa con la sfilata di otto creazioni realizzate da Harim, ispirate ai bozzetti del giovanissimo Antonio Attisano, designer prematuramente scomparso. «L’evento “Dinastie” è stato un progetto ambizioso -  ha commentato Nino Graziano Luca, ringraziando l’Amministrazione comunale di Belpasso e il delegato agli Eventi Massimo Condorelli – che propone l’idea di Sicilia che vogliamo: operosa, industriosa e capace». «Abbiamo voluto celebrare – ha aggiunto Marco Aloisi  – l’alta qualità della moda firmata “Made in Italy”, e soprattutto omaggiare una storia siciliana, quella della famiglia Florio, che deve diventare un esempio di crescita per le generazioni future». g


SPORT NEWS IN SICILIA

S e t t e m b re 2 0 1 5

Commento al campionato di calcio delle squadre siciliane di Lella Seminerio

I

nizia col botto il campionato del Palermo che, dopo tre turni e con due vittorie ed un pari, si piazza al secondo posto della classifica in coabitazione con Chievo, Sampdoria, Torino, Roma e Sassuolo. La compagine di mister Iachini, ormai unica squadra siciliana in A per la seconda stagione consecutiva, gioca compatta, attenta in difesa, ben messa a centrocampo e pungente in attacco. Dimostrandosi non solo assolutamente all’altezza del massimo campionato, ma certamente in grado di dare grandi soddisfazioni ai propri tifosi. Anche il Trapani, unico superstite in serie B dopo l’imprevista dipartita del Catania, comincia col piede giusto e si afferma sul proprio terreno con un pe-

U.S. Città di Palermo rentorio 3-0 ai danni della Ternana. Ma alla seconda giornata, i granata di Serse Cosmi, vengono costretti al pari dal Cagliari, una squadra che viene direttamente dalla serie A e con la chiara intenzione di ripendersi quanto prima la categoria. Poco male, quindi. In quanto il pareggio ha più il sapore di un

punto guadagnato che di due punti persi. Viste le premesse, questo pare essere l’anno giusto per tentare l’impresa e provare a fare il grande salto. Dopo aver accumulato negli anni la giusta esperienza nella categoria, i tempi sono maturi affinchè squadra e società producano il

massimo sforzo per agguantare una storica promozione nella massima serie, che oggi sembra ancora un sogno. Relegato ai margini di una categoria, la Lega Pro, che ancora turba i sogni di migliaia di tifosi e che invece, inaspettatamente, si è materializzata appena qualche settima-

na fa, il Catania del neo allenatore Pippo Pancaro, famosissimo calciatore di Milan e Lazio, è fermo ancora ai nastri di partenza. Ottenuto il rinvio della gara con il Monopoli al 23 c.m., l’esordio dei rossazzurri avverrà il 20 settembre a Matera. Poi altre due gare, con Ischia e Cosenza, e dal 4 ottobre il calendario tornerà alla regolare scadenza settimanale. Difficile prevedere gli obiettivi stagionali della squadra etnea, tantopiù che con una penalizzazione di -9, ai più apparsa eccessiva, è sicuramente complicato stabilire un traguardo soddisfacente come quello della promozione che, invece, sarebbe certamente stato alla portata dei rossazzurri. Bisogna cominciare a giocare e poi, partita dopo partita, vedere dove si può arrivare.

Premi Fir “Rugby” regionali ad Enna

S

i è svolta, all’Hotel Federico II di Enna, l’assemblea regionale ordinaria delle società affiliate Fir della Sicilia, presieduta nell’occasione dal vice presidente Federale

Antonio Luisi. Dopo le relazione dei tecnici Giuseppe Berretti e Giacomo Granata, e del coordinatore arbitri Sicilia, prof. Maurizio Costantino, è stata approvata

all’unanimità la relazione tecnico-morale e finanziaria del Presidente del Comitato Fir Sicilia, presentata dal presidente Fir Sicilia, Orazio Arancio. In conclusione, la consegna dei premi per la scorsa stagione all’Amatori Ladies Catania, campionesse regionali, all’Amatori Catania Under 18, campioni regionali, alla Logaritmo Messina Under 16, campioni del sud, al Cus Catania per la promozione in Serie B, all’Amatori Messina per il 30° dalla fondazione della società, e a Giuseppe De Lorenzo in rappresentanza del rugby messinese nell’80°

dall’arrivo della palla ovale nel capoluogo peloritano. Per il terzo anno consecutivo, è stato infine consegnato il riconoscimento “Una vita per il rugby” ad un commosso prof. Arturo Sciavicco, infaticabile promotore del rugby a Messina. Sono stati consegnati, altresì, alla presenza del presidente CIAR (Club Italia Amatori Rugby) Franco Cenobi e del delegato Marco Bertocchi, numerosi diplomi “ovali” al merito. A riceverli, molti diretti interessati, colonne “storiche” del rugby pionieristico siciliano. Lella Seminerio

Settembre 2015 - LA SVOLTA

11


SPECIALE EVENTI

12

L’ Expopet alla sua terza edizione

LA SVOLTA - Settembre 2015

Ospite d’eccezione, Valeria Rossi

T

orna l’appuntamento con la terza edizione di Expopet, l’evento fieristico che promuove tutte le attività produttive e commerciali, specializzate nel settore degli animali domestici e da affezione, dedicato sia ai rivenditori che alle famiglie dei consumatori. Teatro ancora una volta della manifestazione, che avrà luogo il 10 e l’11 Ottobre, sono gli spazi espositivi di Etnafiere, presso il polo commerciale di Etnapolis. Numerose le novità che Expopet ha in serbo quest’anno sia per gli operatori del settore che per il grande pubblico, prima tra tutti l’ospite d’eccezione: Valeria Rossi. Cinofila, allevatrice, addestratrice, nonché scrittrice sia di vari libri e guide sull’educazione e le diverse razze, che di numerosissimi articoli per il sito www.

12

tipresentoilcane, la Rossi terrà due prestigiosissimi seminari durante i quali risponderà alle domande del pubblico. «La presenza di Valeria Rossi ha creato tantissimo entusiasmo nel mondo cinofilo siciliano e non solo, - afferma l’organizzatore dell’evento Flavio Cantarero. Avere persona cosi preparata conferisce alla manifestazione una vesta ancor più professionale». Immancabile la grande attrazione delle due precedentiedizioni, l’Exotic World: il salone dell’esotico le cui finalità sono di favorire la conoscenza di rettili, anfibi ed invertebrati in cattività e l’apprendimento di queste specie animali per un corretto allevamento. Numerose le tipologie di animali che il pubblico potrà ammirare come diverse specie di rettili e chiocciole africane giganti, oltre alla possibilità di poter confrontarsi e chiedere consigli agli alle-

LA SVOLTA - Settembre 2015

vatori presenti e partecipare ai seminari in tema. «Ci sarà molto intrattenimento nell’area esotica con una notevole quantità di incontri per mettere in evidenza un mondo alquanto sconosciuto, ma con una crescita notevole», illustra Flavio Cantarero. Altra chicca di Expopet la Pet Therapy con i bambini: percorsi ludico-ricreativi con gli amici animali. Non mancheranno poi le dimostrazioni cinofile e di toelettatura, e quest’anno anche

la possibilità di prendere parte all’esame per diventare Tecnico Toelettatura Sportivo CSEN. «Quest’anno ancora di più continua Cantarero - l’evento si concretizza con un grosso occhio di riguardo nei confronti degli operatori del settore cosicché possano interfacciarsi con il loro fornitori nazionali. Stesso discorso vale per le famiglie di consumatori che potranno interloquire con le grandi e numerose aziende espositrici presenti». g

LA SVOLTA - Settembre 2015

di Manuela Scuderi


La Svolta Settembre 2015