Sea & Green Liguria - Winter 2021/2022

Page 1

COPERTINA OK.qxp_Layout 1 08/12/21 12:55 Pagina 1

WINTER 2021/2


COPERTINA OK.qxp_Layout 1 08/12/21 12:55 Pagina 2

LIGURIA

Avanti veloce. Insieme, sulla stessa rotta.

VIVI L’E ’ SPERIENZA S STENIBILE SCOPRIRE / PROVA VARE / ESSERE

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale.


SEDICESIMO 1.qxp_Layout 1 08/12/21 17:05 Pagina 1


SEDICESIMO 1.qxp_Layout 1 08/12/21 17:05 Pagina 2


SEDICESIMO 1.qxp_Layout 1 08/12/21 17:05 Pagina 3

GENOVA THE GRAND FINALE VI ASPETTA ESTATE 2023 GENOA THE GRAND FINALE SEE YOU IN SUMMER 2023

theoceanracegenova.com seguici su


SEDICESIMO 1.qxp_Layout 1 08/12/21 17:05 Pagina 4


SEDICESIMO 1.qxp_Layout 1 08/12/21 17:05 Pagina 5

SEA&GREEN 2021/2

CONTENTS WINTER 2021/2022 CONTENUTI INVERNO 2021/2022 The laudable Bocelli Toti, my Liguria The boat arena booms Southern Wind Vele d'Epoca. Hurray to the past Sanlorenzo. A lounge on the sea Ferretti Group. A devil by Riva Quadraled, the smart handle Bucci's big challenge Vivetta is over the Moon A tailor's winter Livermore the warrior The soul of Portofino Interview with Ilaria Cavo Detectives' port Pesce the provocateur Opera is avant-garde Sara & Aldo, marathoners of stage and set A Genoese model for commerce Grand slam for Sanremo A gem of A Nativity scene Red shrimp in Tellaro Now he's a starred chef Autumn transparencies La Lanterna lighthouse Pedestribus: outdoor tourism in every municipality The secrets of Sant'Anna Dedicated to your health Small towns grow strong Matter of style Piana: “earth is our treasure” The flowering Italian Riviera Euroflora 2022 The City of Genoa funds improvements to trails and forts Rapallo revolution Liguria Digitale makes travel app Genoa launches pint-sized tourism Remote working from the seaside: the right choice

Publisher | Editore Massimiliano Monti Edizioni Liguri S.r.l. via XX Settembre, 41/3 Tel. +39 010 5532701 amministrazione@edizioniliguri.it

10 18 25 32 33 38 40 42 44 56 63 70 76 83 88 92 97 105 108 110 116 122 124 126 130 135 137 142 145 152 156 158 162 163 164 168 171 172

Bocelli, il coraggioso Toti, la mia Liguria Il Nautico fa boom Southern Wind Vele d'Epoca. Com’è bello il passato Sanlorenzo. Una lounge sul mare Ferretti Group. Un diavolo per Riva Quadraled, la maniglia smart Bucci, la grande sfida Vivetta sulla Luna L’inverno del sarto Il guerriero Livermore Portofino nell’anima Intervista a Ilaria Cavo Un porto di detective Pesce provocatore L'opera è avanguardia Sara & Aldo, maratoneti del set Un “Modello Genova” anche per il commercio Grande Slam per Sanremo Un presepe gioiello Gamberi rossi a Tellaro Una stella di chef Trasparenze d'autunno Lanterna sul mondo Pedestribus: il turismo outdoor in ogni Municipio I segreti di Sant’Anna Dedicàti alla tua salute Piccoli comuni crescono Questione di stile Piana “la terra è il nostro tesoro” Una Riviera fiorita Euroflora 2022 Il Comune investe sui sentieri e i forti di Genova Rivoluzione Rapallo Liguria Digitale il viaggio in un’app Genova lancia il turismo a misura di bambino Smart working in riva al mare. La scelta giusta

Ufficio pubblicità via XX Settembre, 41/3 Tel. +39 010 5532701 redazione@edizioniguri.it

Production & Creation | Produzione & Ideazione Renato Tortarolo Gabriele Sanlazzaro

Translations | Traduzioni Wendy Wheatley Serena Tutino, Servizi Linguistici Loredana Maria Rinaldi

Editor | Direttore Paolo Lingua

Art Direction & Layout | Direzione artistica & Impaginazione Rolando Cassinari

Printed by | Stampato da Giuseppe Lang – Arti Grafiche Via Romairone, 66 16163 Genova (IT)

5


SEDICESIMO 1.qxp_Layout 1 08/12/21 17:06 Pagina 6

93.782 VISITATORI +30% rispetto all’edizione 2020

78 EVENTI tra convegni, seminari, workshop tecnici, conferenze, presentazioni

I numeri di un grande successo.

5.874 PROVE IN MARE

947 GIORNALISTI ACCREDITATI

1.250.751 PERSONE raggiunte dai canali social ufficiali

L’appuntamento è

dal 22 al 27 settembre 2022

1.827 ARTICOLI

per il 62° Salone Nautico Internazionale di Genova.

di cui 536 su quotidiani

I numeri si riferiscono all’edizione 2021.

Organizzato da

Con il supporto di

Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale


SEDICESIMO 1.qxp_Layout 1 08/12/21 17:06 Pagina 7

SEA&GREEN 2021/2 -

The land of dreams La terra dei sogni Massimiliano Monti Amministratore unico delle Edizioni Liguri e del gruppo televisivo Telenord

T

I

he world looks to Liguria as a bucket-list destination. e Genoa-born explorer Christopher Columbus discovered the New World, but now the route is being traveled in the opposite direction, and large investors arriving in Italy frequently check out Liguria. is offers unique opportunities, as long as we get out there and rise to the challenge of new business and new policies. I say this because since the 1960s we have been resting on our laurels, content with our glorious past. Currently though, Liguria is considered increasingly attractive. e global economy affords us a particular allure with Big Finance. e mild climate, year-round tourist appeal, the conformation of a land wedged between mountains and sea, and our vicinity to the big European cities – all make Liguria a strategically sound location. e region is similar to one big resort, with six islands, six golf courses, six protected marine parks, ten nature reserves, twenty marinas, one casino, one airport, three docks for large ships, the biggest aquarium of Europe, an extraordinary medieval city center, and two hundred kilometers of beautiful coast and hills. e charm of the towns on the sea and in the inlands make this region an exclusive habitat. Places like the Cinque Terre, Sanremo, Portofino and Genoa are recognized the world over. In valleys and bays, villas and villages possess a dreamy dimension. Like postcards everyone wants to send home. Dear Readers, we have known for quite some time now that the treasures of Liguria must be shared with the citizens of the world, with the leaders of the future, young or adult. Everyone wishes for a pretty spot where living is comfortable and healthy. To us, it's called Liguria.

l mondo guarda la Liguria come una meta da raggiungere. Il genovese Cristoforo Colombo scoprì il Nuovo Mondo. Oggi la rotta si sta invertendo e i grandi investitori arrivano in Italia passando anche per la nostra terra. Che offre opportunità uniche, a patto di osare davvero, di mettersi in gioco come politica e impresa. Soprattutto perché dagli anni Sessanta si è vissuti decisamente sugli allori, sul ricordo di un passato glorioso. Ora, invece, noi liguri siamo considerati sempre più attrattivi e, con l’economia globale, siamo diventati particolarmente appetibili per la grande finanza. Il clima, la destagionalizzazione, la conformazione di un territorio incastonato fra mare e montagne, e la vicinanza con le grandi città europee ci rendono strategici. La Liguria è come un grande resort con sei isole, sei campi da golf, sei parchi marini, dieci parchi naturali, venti marine da diporto, un casinò, un aeroporto, tre accosti per le grandi navi, l’acquario più grande d’Europa, un centro storico medioevale inestimabile, duecento chilometri di coste e colline nel segno della bellezza. La qualità degli insediamenti urbanistici sul mare e nell’entroterra fanno di questa regione un habitat esclusivo. Località come Cinque Terre, Sanremo, Portofino e Genova sono un indirizzo riconosciuto in tutto il mondo. C’è una dimensione da sogno, in vallate e insenature, ville e borghi. Come cartoline che in tanti vorrebbero spedire. Cari lettori, noi sappiamo da tempo che i tesori liguri devono essere condivisi con i cittadini del mondo, con i veri protagonisti del futuro. Siano giovani o adulti. Si desidera sempre che un posto confortevole dove vivere sia bello e sano. Per noi si chiama Liguria.

7

EDITORIAL EDITORIALE


SEDICESIMO 1.qxp_Layout 1 08/12/21 17:06 Pagina 8

SEA&GREEN 2021/1 - INFORMAZIONE PUBBLICITARIA

Nuovo Maserati Levante Hybrid. Performance Charged

Levante Hybrid 4`_df^` UZ TRcSfcR_eV Z_ TZT]` ^Zde` ^Z_ ± ^Ri ] "!!\^ * ( ±"! (, V^ZddZ`_Z UZ 4@ Z_ TZT]` ^Zde` ^Z_ ±^Ri X \^ ##! #%$. # : gR]`cZ Z_UZTReZgZ cV]ReZgZ R] T`_df^` UZ TRcSfcR_eV V R]]¶V^Z gR gZXV_eV V RXXZ`c_ReZ # R]]R UReR UV] !( #!#" : gR]`cZ aZ RXXZ`c_ReZ d`_` UZda`_ZSZ]Z acVdd` ]V 4`_TVddZ`_RcZV FƝTZR]Z >RdVcReZ V df] dZe` >RdVcReZ Z_ bfR_e` X]Z deVddZ

7`ck2 D a 2 m >RdVcReZ @ƝTZR] 5VR]Vc m AZV^`_eV =ZXfcZR GR]]V U¶2`deR SEDE DI TORINO Corso Garibaldi, 187 - 10078 Venaria Reale (TO) Tel: +39 011 19665310 D656 5: 86?@G2 4`cd` 6fc`aR &') "'"$# 8V_`gR EV]+ $* $'' "**")"#


SEDICESIMO 1.qxp_Layout 1 08/12/21 17:06 Pagina 9

ForzA, when your passion is Maserati ForzA, quando la passione è Maserati

Maserati is synonymous with passion, tradition and innovation. In all aspects, ForzA embodies these values. For over 20 years now, the car dealership has been bringing the best of Italian manufacturing to the Piedmont, Valle d'Aosta and Liguria regions. The two ForzA locations – an elegant glass building in Venarìa Reale, Turin, and a showroom on Corso Europa in Genoa – are veritable auto boutiques that offer fully personalized service to assist even the most discerning customers. This includes one priceless optional: attention for detail, meaning the true experience of all-Italian luxury. ForzA offers clients the most complete range of services in the closest proximity, and the most complete selection of automobiles, catering to the widest possible range of customer interests. There is the Super Sportiva MC20, whose heart is a throbbing Nettuno motor with technology deriving directly from the Formula One. There is the Hybrid line, where beauty and sustainable mobility travel on board of cars studded with the trident logo. This line is currently on display at the Dubai Expo 2020. But there's more. For several years now, ForzA has been the North-Italian hub of luxury second-hand automobiles, a place where clients can discover and find unique models, all with the support of peerless service.

Maserati significa Passione, Tradizione ma anche Innovazione e ForzA incarna in tutti i suoi aspetti questi valori, rendendosi ormai da più di vent’anni portavoce del meglio della Manifattura italiana in Piemonte, Valle d’Aosta e Liguria. Le due sedi, l’elegante palazzo di cristallo a Venaria (Torino) e lo showroom affacciato su corso Europa, a Genova, sono vere boutique dell’auto concepite per fornire un servizio interamente personalizzato in grado di assistere anche il cliente più esigente, offrendogli un optional senza prezzo: l’attenzione ai particolari, ovvero la vera esperienza del lusso Made in Italy. ForzA offre, così, ai suoi Clienti la più completa gamma di servizi nella maggiore prossimità territoriale, e anche la più completa selezione di veicoli, per abbracciare l’interesse di ogni cliente, passando così dalla Super Sportiva MC20, nel cui cuore pulsa il motore Nettuno con tecnologia derivante direttamente dalla Formula 1, alla linea Hybrid, dove bellezza e mobilità sostenibile viaggiano a bordo delle auto del Tridente, linea attualmente in esposizione all’ Expo 2020 di Dubai. Ma non solo, da alcuni anni, ForzA sta diventando sempre più il centro nevralgico dell’usato di Lusso del Nord Italia, un luogo in cui poter scoprire e trovare modelli unici, supportati da un servizio senza pari.

forzaspa.it


SEDICESIMO 1.qxp_Layout 1 08/12/21 17:06 Pagina 10

The laudable Bocelli Goodwill? It's our duty Bocelli, Fare del bene? Un dovere il coraggioso

20


SEDICESIMO 1.qxp_Layout 1 08/12/21 17:06 Pagina 11

SEA&GREEN 2021/2 -

PEOPLE PERSONE

Fabrizio Basso

The tenor Andrea Bocelli (photos on these pages by Luca Rossetti) Il tenore Andrea Bocelli (in queste pagine, foto di Luca Rossetti)

Tenor takes the stage to break down the barriers of injustice Il tenore fra palco e ambiente per abbattere le barriere dell’ingiustizia

B

ocelli, your first environmental effort regards the town of Lajatico. What is it like to give a voice to your hometown?

B

ocelli, il suo primo impegno ambientale si chiama Lajatico: cosa prova a dar voce ripetutamente al posto in cui è nato?

Fifteen years have passed, but the excitement has remained. I receive many artist friends and thousands of people from all over the world. The idea – a bit of a folly, but intriguing, and in fact a success – was to use the gorgeous natural basin in the hills of Lajatico as a theater space, under the condition that it would be given back to the rural landscape during the rest of the year. I am delighted to see how the Teatro del Silenzio has become an opportunity to share this marvelous scenery.

Sono già trascorsi quindici anni, ma è sempre emozionante ricevere tanti amici artisti e migliaia di persone da tutto il mondo. La scommessa, un po’ folle, intrigante e, nei fatti, vincente, è stata utilizzare quella conca naturale di straordinaria bellezza, tra le colline di Lajatico, tramutandola in spazio teatrale, a patto che fosse poi restituita, per il resto dell’anno, al paesaggio agreste. Sono molto contento che il Teatro del Silenzio rappresenti un’opportunità per far conoscere questo meraviglioso scenario.

Are we saving the Earth, or are we still rehearsing?

Stiamo salvando la Terra o siamo ancora alle promesse?

I would be guilty of ingenuity to not acknowledge the many serious problems afflicting the planet. My Christian faith helps me to never forget that good and evil are analogous to constructing and destroying. Doing good is nothing new, but it remains the only road possible. Offending nature is self-destructive and blasphemous, because nature is a dazzling emanation of God who created it.

Peccherei d’ingenuità nel negare i molteplici e cocenti problemi che affliggono il pianeta. La fede cristiana mi sostiene nel non dimenticare mai che il bene sta al male come il costruire sta al distruggere. Il bene non fa notizia ma resta l’unica strada possibile. Offendere la natura è autodistruttivo e blasfemo, perché è una smagliante emanazione di Colui che l’ha creata.

11


SEDICESIMO 1.qxp_Layout 1 08/12/21 17:06 Pagina 12

You once said that "faith in love and justice calls on us to build a better world than the one we inherited." That's right, being optimistic is a moral duty. In the past 600 years, our quality of life has improved to a great extent, but there are so many of us, and not everyone is committed to solving problems. Yet despite poverty and pandemics, I have not lost faith in humankind. One of your ideas regards schools in hospitals. How is the Andrea Bocelli Foundation proceeding? This is one of the fronts closest to our heart, and tied to the ABF mission, which funds educational programs that include music as an ulterior element of social inclusion and the nurturing of talent, in line with the United Nations Sustainable Development Goals for 2030, target 4.7. The H-Labs project works toward the inclusion and empowerment of sick children (either hospitalized or in day hospitals) who frequent the in-house school of a pediatric ward. Conceived in partnership with the Giovanna Gaslini Hospital in Genoa, it identifies, integrates, trains and coordinates specialized workshop leaders who plan artistic and musical programs and promote the learning of foreign languages.

Lei una volta ha detto: è per fede nell’amore e nella giustizia che siamo chiamati a costruire un mondo migliore di quello che abbiamo trovato. Conferma? Sì, essere ottimisti è un dovere morale. Negli ultimi seicento anni, la qualità della vita è decisamente migliorata. Ma siamo in tanti e non tutti si impegnano a risolvere i problemi. Eppure, a dispetto di pandemie e povertà, non ho perso la fiducia nell’uomo. Una delle sue idee più suggestive è la scuola in ospedale: come sta procedendo la Andrea Bocelli Foundation? È uno dei fronti cui più teniamo, legato strettamente alla vocazione di ABF, che sostiene progetti educativi con la musica come ulteriore elemento di inclusione sociale e valorizzazione dei talenti, in linea con l’obiettivo 4.7 dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. “H-Labs” mira all’inclusione e all’empowerment dei bambini malati che, ricoverati o in day hospital, frequentino la scuola all’interno dell’ospedale pediatrico. Concepito in partnership con l’ospedale “Giannina Gaslini” di Genova, individua, inserisce, forma e coordina atelieristi specializzati nella gestione di esperienze artistiche e musicali, promuovendo anche momenti in lingua straniera.

School at a hospital in Haiti, an initiative by the Andrea Bocelli Foundation | La scuola in ospedale ad Haiti: un progetto della Andrea Bocelli Foundation

12


SEDICESIMO 1.qxp_Layout 1 08/12/21 17:06 Pagina 13

SEA&GREEN 2021/2 -

PEOPLE PERSONE

What answer would you give to a teenager asking what the Andrea Bocelli Foundation does in Haiti? Even before I founded the ABF, I sponsored several programs involving the Caribbean population. Then, 11 years ago, there was the terrible earthquake. So it seemed logical to send many resources to that devastated land. We built and sustained hospitals, orphanages and schools. Generally speaking, we aimed at widely distributed means of emancipation directed at the people. Every day, we deliver drinking water to 400,000 people, and offer medical assistance to five of the poorest and most remote communities of Haiti. Musically speaking, what are your plans for next year? My agenda is packed, as it always is. Even more so, actually, because many of the engagements planned to take place in the past two years were postponed because of the health emergency. A new celebratory album of One Night in Central Park has come out with additional tracks. It commemorates the extraordinary event that took place ten years ago, where I duetted with my friends Céline Dion, Tony Bennett, David Foster, Chris Botti and others. What is the Break the Barriers project? It is one of the two ongoing programs at ABF to help the poorest part of the population in Italy and developing countries. Taking care of people and making a difference in their lives does not mean "being generous". It is a road that all of us should perceive as being the only alternative. Solidarity is one of the most efficient answers to inequality. Bocelli at the Istituto Comprensivo Giacomo Leopardi, a school in Sarnano in the Marche region Bocelli all’Istituto Comprensivo Giacomo Leopardi di Sarnano (Macerata)

Andrea Bocelli and his wife Veronica at the Hollywood Walk of Fame in Los Angeles Il tenore Bocelli con la moglie Veronica, sulla Walk of Fame a Hollywood, Los Angeles

Se dovesse raccontare a un adolescente cosa sta facendo ABF ad Haiti, cosa direbbe? Già prima di costituire ABF, avevo sostenuto alcuni piani destinati alla popolazione caraibica. Poi undici anni fa sull’isola ci fu un terribile terremoto: quindi è sembrato logico destinare molte risorse a quella terra martoriata. Lì abbiamo realizzato e supportato ospedali, orfanotrofi, scuole, ed in genere una capillare azione di emancipazione individuale. Per oltre 400.000 persone garantiamo ogni giorno accesso all’acqua potabile, oltre all’assistenza medica in cinque comunità fra le più povere e remote del Paese.

13


SEDICESIMO 1.qxp_Layout 1 08/12/21 17:06 Pagina 14

The Break the Barriers initiative aids disadvantaged people Prendersi cura delle persone: uno degli obiettivi di Break the Barriers

How much does your faith help you?

Dal punto di vista musicale, cosa farà l’anno prossimo?

It is my guiding light, a light I strive to make shine brighter every day. It is one of the great opportunities in life, a challenge that is worth rising to. People with faith improve their existence and the world. Just think of the revolutionary values we find in the Bible – simple concepts such as "Love thy neighbor as thyself" and "Do not do unto others what you do not want others to do unto you".

L’agenda è fitta come sempre, anzi di più perché molti impegni previsti negli ultimi due anni sono slittati per l’emergenza sanitaria. Inoltre è uscita una nuova edizione celebrativa rimasterizzata – e con tracce aggiuntive – di “One Night in Central Park”, a dieci anni da quello straordinario evento dove ho duettato con amici come Céline Dion, Tony Bennett, David Foster e Chris Botti.

Which environmental problems worry you most?

È il nome di uno dei due programmi perseguiti da ABF, per aiutare le fasce più deboli della popolazione in Italia e nei Paesi in via di sviluppo. Prendersi cura delle persone, e far così la differenza nella storia degli altri, non vuol dire essere generosi: è un percorso che tutti dovremmo percepire senza alternative. La solidarietà resta una delle risposte più efficaci alle disuguaglianze.

The fact that the Earth is wounded is clear for all to see. We are one big interconnected family. I hope we will learn our lesson. But I am just a singer, and do not wish to express my opinion on things in which I have insufficient competence. Whatever problem faces humanity, culture will help solve it. So it is harmful and dangerous to penalize culture.

14

Ci spiega cosa è Break The Barriers?


SEDICESIMO 1.qxp_Layout 1 08/12/21 17:06 Pagina 15

SEA&GREEN 2021/2 -

PEOPLE PERSONE

Bocelli on horseback | Bocelli a cavallo

Quanto si sente aiutato dalla Fede? È il mio faro personale, una luce che cerco di ravvivare ogni giorno. È la grande scommessa della vita, una sfida che vale la pena d’esser giocata. Chi la possiede, migliora la propria esistenza e il mondo. Basti pensare ai valori rivoluzionari che troviamo nel Vangelo, espressi in concetti semplici come “ama il prossimo tuo come te stesso”, “non fare agli altri quello che non vorresti che fosse fatto a te”. Quali sono i problemi ambientali che più la preoccupano? Che la Terra sia ferita è sotto gli occhi di tutti. Siamo un’unica grande famiglia interconnessa. Mi auguro che sapremo imparare la lezione. Però sono solo un cantante, non voglio esprimermi su cose nelle quali non ritengo di avere sufficienti competenze. Qualsiasi problema si ponga all’umanità, sarà la cultura a poterlo risolvere. Per cui è deleterio e pericoloso penalizzarla.

From the Versilia area of Tuscany and from the town of Lajatico, Liguria is not far. Are you attracted by this vicinity? I remember some years ago, you dedicated a song to a newlywed couple in Porto Venere.

La Liguria è vicina alla Versilia e Lajatico, ha un fascino particolare questa contiguità? Ricordo che qualche anno fa a Portovenere donò un brano a una coppia di sposi...

The Gulf of Poets is an earthly paradise. No wonder composers such as Richard Wagner and literary men such as Lord Byron and Eugenio Montale favored the environs so much. The entire Ligurian coast – from Portovenere and the Cinque Terre to Portofino and the magnificent Western Riviera – is one of the most frequented and beloved destinations of my boat trips. In addition, I have a long-standing and fruitful rapport with Genoa. I have held concerts at the Carlo Felice theater, contributed to and recorded albums, and all were highly stimulating from a strictly musical viewpoint as well as from the perspective of human relationships.

Il Golfo dei Poeti è un vero e proprio paradiso. Non è un caso se compositori come Richard Wagner e letterati come George Byron ed Eugenio Montale l’abbiano prediletto per soggiornarvi. L’intera costa ligure, da Portovenere alle Cinque Terre, a Portofino, al magnifico ponente, è una delle mete più frequenti e amate dei miei tragitti in barca. Inoltre con Genova ho un lungo e fruttuoso rapporto artistico: al Carlo Felice ho tenuto concerti, interpretato e inciso opere, sempre con un ottimo riscontro, sia dal punto di vista schiettamente musicale, sia da quello dei rapporti umani.

15


SEDICESIMO 1.qxp_Layout 1 08/12/21 17:06 Pagina 16

Palazzo Pallavicino - Atrio

PALAZZO PALLAVICINO A FOUNDATION WORTHY OF A MUSEUM

Palazzo Pallavicino - Scalone

Palazzo Pallavicino is a diamond that takes light. Located in Piazza Fontane Marose in Genoa, it was built in the mid-sixteenth century and Prince Domenico Pallavicino, its current owner, has decided, with Fondazione Pallavicino Onlus, directed by Vittorio Sgarbi, to open it to the public offering an intense programme of visits, exhibitions, and art publications. Numerous treasures are kept here, including paintings, sculptures, tapestries, and precious furnishings dating back to the period between the 16th and 19th centuries. <I convinced the prince to bring the original paintings and furnishings back to the palazzo> explains Sgarbi <suggesting a few small changes in the layout to enhance masterpieces like “Giuseppe explains dreams” by Bernardo Strozzi. His generosity will allow everyone to admire them>. The palazzo, as rich as a museum, is part of the Palazzi dei Rolli system, a Unesco World Heritage Site since 2006. <It owes its exceptional nature> says Anna Orlando, the City Council advisor for the art and cultural heritage <to the fact that the property has never been divided up over the centuries, remaining a private home. It has belonged to the Pallavicino family since 1836, when Marquis Domenico I, an ancestor and namesake of the current owner, bought it. The presence of two piani nobili is another distinctive feature of the most illustrious dwellings». Among the first events scheduled for autumn-winter 2021-2022, an exhibition of masterpieces belonging to Vittorio Sgarbi’s personal collection: «The exhibition space on the first piano nobile will be opened to the public after freeing it to be offered to the visitors». And now Palazzo Pallavicino is on the map of international tourism.


SEDICESIMO 2.qxp_Layout 1 09/12/21 10:30 Pagina 1

Palazzo Pallavicino Atrio e scalone

PALAZZO PALLAVICINO UNA FONDAZIONE CHE VALE UN MUSEO Palazzo Pallavicino è un diamante che prende luce. Situato in piazza Fontane Marose, a Genova, e costruito a metà Cinquecento, per volontà dell’attuale proprietario, il principe Domenico Pallavicino, e della Fondazione Pallavicino Onlus diretta da Vittorio Sgarbi, apre al pubblico con un programma intenso di visite, esposizioni, pubblicazioni d’arte. Custodisce numerosi tesori, fra dipinti, sculture, arazzi e preziosi oggetti di arredo dal Cinquecento all’Ottocento. <Ho convinto il principe a riportare dipinti e arredi originali nel palazzo> spiega Sgarbi <suggerendo qualche piccola variazione nell’allestimento per valorizzare capolavori come “Giuseppe spiega i sogni” di Bernardo Strozzi. La sua generosità permetterà a tutti di ammirarli>. Il palazzo, ricco come un museo, fa parte del Sistema dei Rolli, dal 2006 patrimonio dell’Umanità Unesco. <La sua eccezionalità> osserva Anna Orlando, advisor per arte e patrimonio culturale del Comune <si deve al fatto che la proprietà non è mai stata divisa nei secoli, restando sempre una casa privata. È dei Pallavicino dal 1836, quando la comprò il marchese Domenico I, antenato e omonimo dell’attuale padrone di casa. La presenza di due piani nobili è un altro segno distintivo delle dimore più illustri». Fra I primi appuntamenti per l’autunno-inverno 20212022, una mostra di capolavori della collezione personale di Sgarbi: «Sarà inaugurato lo spazio espositivo al primo piano nobile, liberato per offrirlo ai visitatori». E posizionare così Palazzo Pallavicino sulla mappa del turismo internazionale.

Palazzo Pallavicino - Secondo piano nobile


SEDICESIMO 2.qxp_Layout 1 09/12/21 10:30 Pagina 2

Renato Tortarolo

Toti, my Liguria

The president of the Region plays in attack: “We are winning, now let's change our mentality” Interview

Toti, la mia Liguria

Il presidente della Regione gioca in attacco: <Siamo vincenti, adesso cambiamo mentalità> L’intervista

W

hat do you mean when you say that you don't want a shabby

P

Liguria?

residente Toti, lei dice di non volere una Liguria dimessa. Cosa intende?

Occorre recuperare orgoglio, We need to bolster our pride, capacità di iniziativa, volontà our drive for initiative, our will di emergere. to emerge. Credo a una meritocrazia che I believe in a meritocracy that governi il mondo. governs the world. Questa regione deve saper venThe Liguria region must deterdere al massimo le risorse natuminedly promote all its natural, rali, artistiche, storiche, artistic, historical, cultural, and culturali, enogastronomiche. The beach at Monterosso al Mare | La spiaggia di Monterosso al Mare gastronomic resources. We have Dobbiamo giocare in attacco, to play offensively, and invest in tourism offerings for the future. investendo nell’offerta turistica per il futuro. Do you think there is enough space for meritocracy to do all this?

Le sembra davvero che la meritocrazia abbia tutto questo spazio?

We have to find it, absolutely. I am expecting the reboot of the social elevator. For now, Italy and even our Liguria have become flattened in a kind of egalitarianism. Or worse, categorized in divisions that pigeonhole the professional trades in classes and castes of varying levels of dignity. But we need to incentivize. Luckily, the good God has endowed us with many assets. Let us make the most of them to create employment and opportunity.

Deve trovarlo. Assolutamente. Mi aspetto la ripresa di un vero e proprio ascensore sociale. Invece l’Italia e per molti aspetti la nostra Liguria sono rimasti appiattiti in una sorta di egualitarismo. O peggio in divisioni che hanno ordinato per classi e per caste mestieri diversi con dignità diverse. Invece noi dobbiamo incentivare tutti gli asset che, fortunatamente, ci ha dato il buon Dio. Mettiamoli a frutto per creare occupazione, opportunità e lavoro.

18


SEDICESIMO 2.qxp_Layout 1 09/12/21 10:30 Pagina 3

The President of the Liguria Region, Giovanni Toti | Giovanni Toti, presidente della Regione Liguria

What is for you the ideal number of tourists per year?

Qual è il suo numero ideale di turisti in un anno?

We mustn't aim for mass tourism, but a more variegated kind of tourism that valorizes Liguria for 12 months per year. Its beaches, luxury resorts on the Gulf of Tigullio, the glamour, the protected marine areas and whale sightings, the inlands and the hunt for mushrooms and truffles, the Palazzi dei Rolli in Genoa, and the history of our maritime republic. I have never felt that the tourism sector was a staged battle between hotels and short-term rentals, or between trattorie and Michelinstar restaurants. There is room for everybody. You asked for a number. We could get up to 12 million in a space running from Millesimo to Alassio and from Val di Vara to the Gulf of Poets.

Non dobbiamo puntare a un turismo di massa. Ma a uno più variegato che valorizzi la Liguria per dodici mesi: con le sue spiagge, i locali lussuosi del Tigullio, il glamour, le aree marine protette e l’avvistamento dei cetacei, l’entroterra e la ricerca di funghi e tartufi, i Rolli e la storia della nostra Repubblica marinara. Non ho mai sentito il settore turistico come uno scontro fra albergatori e chi affitta case, chi ha una trattoria e chi ha un ristorante stellato Michelin. C’è spazio per tutti. Mi chiedeva un numero? Possiamo arrivare anche a dodici milioni in uno spazio che va da Millesimo ad Alassio, dalla Val di Vara al Golfo dei Poeti.

19


SEDICESIMO 2.qxp_Layout 1 09/12/21 10:30 Pagina 4

The town of Portovenere from the sea, with view of the San Pietro Church | Il borgo di Portovenere visto dal mare, con la chiesa di San Pietro

The new port of Ventimiglia | Il nuovo porto di Ventimiglia

20


SEDICESIMO 2.qxp_Layout 1 09/12/21 10:30 Pagina 5

SEA&GREEN 2021/2 - TOTI,

MY LIGURIA LA MIA LIGURIA

Siete saliti al sesto posto in reputazione turistica. Quella complessiva com’è? A un buon punto. Credo di aver cambiato la visione che la Liguria ha di se stessa. Era una regione importante anche prima, però mancava di consapevolezza e volontà. Non so se fosse un sistema di autoprotezione della classe dirigente politica, culturale, universitaria, industriale, ed economica. Probabilmente tendeva a non farsi notare per non essere neppure chiamata alle proprie responsabilità. Lei invece come la vede? Dev’essere la capitale del mare, della logistica, protagonista nella collettività del grande Nordovest, perché se le merci arrivano e partono lo fanno, con tutta probabilità, nel nostro sistema economico. Una Liguria sempre sotto i riflettori…. A Dubai Expo, porterà più bellezza o blue economy? Stanno benissimo insieme. Sulla blue economy siamo la prima regione italiana. Ma anche una piattaforma europea, fatta di capacità manifatturiera, porti accoglienti sia per le navi trasporto che per i nostri passeggeri, di posti dove passare le vacanze nel miglior comfort possibile del continente. Con un’amministrazione amica delle imprese, che restano il motore del mondo, pronta a ricevere tutti i partner che vogliono venirci ad aiutare.

Liguria has moved up to sixth place on the ranking of "touristic reputation", according to the Demoskopika bureau. What does that mean? It's a good sign. I believe I have changed the way Liguria sees itself. It was an important region before that, but awareness and drive were missing. I do not know if this was out of self-preservation by the political establishment and its cultural, academic, industrial and economic counterparts. Probably it was an attempt to remain under the radar so as not to be held accountable for lack of action. What approach should be taken? Liguria must be the capital of the sea and of logistics, a key player in the collectivity forming the country's great Northeast, because if goods flow in and out, it will most probably benefit our economic system. Liguria must always stand in the flood-lights. At Expo 2020 Dubai, now underway, what is being promoted most: Liguria's beauty or its "blue economy"? They make great bedfellows. As for the blue economy, Liguria stands in first place among all the regions of Italy. It is also a European platform composed of manufacturing capacity, welcoming ports for cargo and passengers alike, and places where people can enjoy the most comfortable vacations possible on the continent. With a business-friendly administration, and local businesses that continue to be the world's engine, we are ready to receive all the partners wanting to come give us a boost.

The Liguria region is present at the Expo 2020 Dubai - Photo by Louie Nicolo Nimor La Regione Liguria è presente a Dubai Expo - Foto di Louie Nicolo Nimor

21


SEDICESIMO 2.qxp_Layout 1 09/12/21 10:31 Pagina 6

SEA&GREEN 2021/2 - TOTI,

MY LIGURIA LA MIA LIGURIA

The waterfront at Camogli and its colorful houses | Il lungomare di Camogli con le sue case colorate

How do you see the political inertia toward young people?

Cosa pensa dell’inerzia di una certa politica verso i più giovani?

The National Recovery and Resilience Plan is all too often identified with railways, intermodal parking lots, bundles of cables and optical fibers. Those are very useful, because we're behind in everything, but people's mentality is what most needs recovery and resilience. Otherwise, the only thing we'll be transporting on our fancy train wagons will be empty-headed people who are of little use to the country. Mario Draghi's ambitious government program is not just the Genoa– Milan high-speed, high-capacity railway line (known as Terzo Valico dei Giovi), or the highspeed Naples–Bari line, but the 400 small and large reformations that are poised to change the identity of Italy.

Le faccio un esempio: il Piano nazionale di ripresa e resilienza viene individuato, troppo spesso, come strade ferrate, parcheggi di interscambio, fasci di cavi e di fibre ottiche. Che vanno benissimo perché siamo indietro su tutto, ma dovrebbe essere soprattutto il PNNR della mentalità delle persone. Altrimenti trasporteremmo, su tanti bei vagoni, zucche vuote che servono a poco al Paese. Infatti il programma ambizioso del governo Draghi non è tanto la ferrovia del terzo valico o la Napoli-Bari ma le quattrocento fra piccole e grandi riforme che dovranno cambiare identità all’Italia.

In what ambit is the public administration still in arrears?

Mi dice qualcosa in cui la pubblica amministrazione è ancora indietro?

Well, the agriculture council member is still Certo: che l’assessore all’agricoltura si occupi looking out for the artichokes grown in Alancora dei carciofi di Albenga, quello alla Liz Taylor and Richard Burton, in love with Portofino cultura dei quadri di Villa Croce e il presibenga; the culture council member is looking Liz Taylor e Richard Burton, innamorati di Portofino dente della Regione cerchi di renderlo appeout for the paintings hung at Villa Croce, and the president of the region attempts to make it all appetizing to the tibile ai cittadini. citizens. But I believe in cultural cross-breeding. The tourism council Io invece credo molto nel meticciato culturale: l’assessore al turimember needs to know all about the cultural program being imple- smo non può essere estraneo alla programmazione artistica delle mented in our institutions. The agriculture council member needs nostre istituzioni, così come quello all’agricoltura non può esserlo alla valorizzazione del nostro sistema di ristorazione. to be involved in valorizing our restaurant network. How are things going with the cross-breeding?

E questo meticciato le riesce bene?

They are flourishing better than before, but less than I'd like.

Più di prima, meno di quanto vorrei.

22


SEDICESIMO 2.qxp_Layout 1 09/12/21 10:31 Pagina 7

Un anello di sentieri per connoscere La Speziia A ring of patths to get to knoow La Spezia

³­Ë® ¨¨v O½ ç v ư I vççv ËÀ³½vƜ ŭ DZǂŭŵŭŮŰ 4v O½ ç v *® ³ ®È À 4 vƝ Û vv ¨ ½À ³® Ɯ ½À Ãó 9Ëà ³ Û ³ ƛ4 v S ¨ƛ ŬŭŴų ưŬŮŲŭűŮǂ ® ³ ®È À¨ vǩ ³­Ë® ƛýƛ È ư ÜÜÜƛ­ââý ç vƛ È

$³È³ Àvï L³ Àȳ ¨


SEDICESIMO 2.qxp_Layout 1 09/12/21 10:31 Pagina 8

o

-

te . rt

, ll

o n

e a

.

r

GoImperia Srl gestisce anche lo storico Porto di Oneglia, ubicato vicino ai meravigliosi iosi portici di Calata Cuneo e alle spiagge di ghiaia; è un baciino sicuro e molto riparato, che pu uò ospitare 0 navi commer e ciali da 25 a 85 metri. Disponibiliità di fornitura elettrica fino a 300 ampere, di ornitura idrica e di posti auto. posti barca sono equipaggiati con cime di ormegggiio e corpi morti in entrambi i porti. Lo Staff di Porto Maurizio e del Porto di Onegli l a è pronto ad accoglier l vi per un n piacevole oggiorno in un n luogo incantevole!

GoIm mperia Srl manages also the historic Porto di Oneglia, near the beautiful Calata Cuneo arcades and the long pebble beaches; it’s a very sheltered and safe basin, that can host 10 commerci c al vesselss frrom 25 up to 85 mt. Shore power connection up to 300 amps, water supply and parkings ar available. Berths equipped with mooring ground lines and dead weights in both ports. The Staff of Porto Maurizio and Porto di Oneglia is ready to welcome you for a pleasant stay in an enchanting territory!

FOR INFORMATION AND RESER RV VATIONS • PER INFORMAZIONI E PR RENOTAZIONI tel: +39 0183 62 679 • e-mail: reception@goimperia.it • W Weeb site: www ww.go .goimpeeria.it • App: www ww.naavilyy.c .com


SEDICESIMO 2.qxp_Layout 1 09/12/21 10:32 Pagina 9

Over 1,000 boats on display at the 61st Salone Nautico | Più di mille barche esposte al Salone Nautico 61

The boat arena booms One thousand vessels

and 90 thousand visitors. Super technology offers an edge

Il Nautico Mille barche e novantamila visitatori. fa boom Super tecnologia per ripartire Giuliano Luzzatto he 61st Salone Nautico (the 2021 Genoa Boat Show held in September) is easy to sum up. There was a 20 per cent increase in booths, and all were taken by June. There was a comeback of leading brands – the Ferretti Group, Baglietto, Cranchi, Absolute, Arcadia, and Sirena Marine. Over 1,000 boats were on display; many were Italian premières, and a few were world débuts. The boating industry is revving up with double-digit growth figures, and the boat show is perfect proof: every last ticket was sold. While in the past, success was taken for granted, the crisis and competition from France have taught lessons that are now understood by all the parties involved. There are still some critical issues (traffic and parking), but the Boat Show is a driving force for the city's development and growth.

T

l Salone Nautico n° 61 si può riassumere così: spazi espositivi ampliati del 20%, già esauriti a giugno, ritorno di marche di primo piano come Gruppo Ferretti, Baglietto, Cranchi, Absolute, Arcadia e Sirena Marine. Più di mille barche esposte, con molte anteprime italiane e alcune world première. L’industria nautica riparte con numeri in crescita a due cifre e il Nautico ne è lo specchio fedele, con tutti i biglietti venduti. Se in passato i successi venivano considerati una rendita acquisita, le lezioni della crisi e della concorrenza francese ora sono state comprese da tutte le parti. Rimane qualche criticità: viabilità e parcheggi, ma il salone è ormai un indicatore per lo sviluppo e la crescita della città e del suo territorio.

I

25


SEDICESIMO 2.qxp_Layout 1 09/12/21 10:32 Pagina 10

SEA&GREEN 2021/2 - YACHT&SAILS

The Amer 120 by Amer Yachts, elegant and versatile | Amer 120 di Amer Yachts, elegante e versatile

The flagship of the sailing sector was the 26-meter MoMi, a Nel settore vela l’ammiraglia è stata MoMi di 26 metri, sogno dream fulfilled by two expert boat-owners – their craft won realizzato da due esperti armatori e vincitrice di categoria delthe Innovation Award in l’Innovation Award. In anteprima, l’Italia Yachts 14.98, lo Swan its category. Previews 58 e l’X56, del cantiere danese X-Yachts il cui importatore ha were given of the Italia sede nel porto di Chiavari. Yachts 14.98, the Swan Fra i superyacht l’ammiraglia è stata il Sanlorenzo SD126 di 38 58, and the X56 built by metri, seguito dal Baglietto DOM 123 di 37,30 metri, entrambe the Danish shipyard X- eccellenze liguri come l’Amer 120 del Gruppo Permare di SanYachts, whose importer remo, caratterizzato da una grande attenzione nel ridurre l’imis based in the port of patto ambientale grazie a materiali e processi di costruzione Chiavari. The flagship of innovativi. the superyachts was Il salone non è solo un’esposizione di barche e accessori, ma the 38-meter Sanlo- occasione di forum per professionisti e incontri del pubblico renzo SD126, followed con i campioni dello sport, come Ruggero Tita e Caterina Banti, The sailing champions Caterina Banti and Ruggero Tita by the 37.3-meter Ba- vincitori dell’oro olimpico nella vela a Tokyo, come Luna Rossa I campioni della vela Caterina Banti e Ruggero Tita glietto DOM 123, both che ha partecipato quest’anno all’America’s Cup, e come Gianexcellent Ligurian brands. The Amer 120 by Permare from carlo Pedote, che annuncia la sua partecipazione alla prossima Sanremo showed its reduced environmental impact given by Vendée Globe, il giro del mondo in solitario senza scalo. innovative materials and construction processes. The trade show is not just an exhibition of boats and fittings, but an opportunity for visitors to take part in forums and meet sports champions like Ruggero Tita and Caterina Banti, winners of the gold medal in sailing in the 2020 Tokyo Olympics; like the Luna Rossa Prada Pirelli team that participated in the 2021 America's Cup; and like the ocean sailor Giancarlo Pedote, whose press conference announced his participation in the Maison Vendée Globe 2024, a solo race around the world without assistance or stops. The 37,3-meter Baglietto DOM 123 superyacht | Il superyacht Baglietto Dom 123

26


SEDICESIMO 2.qxp_Layout 1 09/12/21 10:32 Pagina 11

The 26-meter MoMi, flagship of the sailing sector | MoMi, 26 metri, ammiraglia del settore vela

The Italian Yacht Club received good news from Italy's tourism minister, Massimo Garavaglia, who announced government support for the Genoa-based Italian team preparing for The Ocean Race 2022-2023 – whose grand finale will take place in Genoa, the race's end destination. The Tuscan sportsman Saverio Cecchi, 72, was one of the protagonists at the Salone Nautico. He is a famous member of Canottieri Limite, the oldest rowing club in Italy, and began competing in 1971. In 1990 he joined the board of directors at Confindustria Nautica (the Italian boating industry association), which has the institutional representation for the entire sector and organizes the Salone Nautico every year. Since 2019, he has been the president of Confindustria Nautica. Marco Bucci, the mayor of Genoa, appointed him as Genoa's ambassador to the world in October 2020.

Presso lo Yacht Club Italiano è stato inoltre confermato, dal ministro del turismo Massimo Garavaglia, l’impegno del governo affinché un team italiano con base a Genova possa partecipare a The Ocean Race, che proprio qui vedrà il Grand Finale nel 2023. Uno dei protagonisti del Nautico è stato sicuramente Saverio Cecchi, 72 anni, toscano, da sempre sportivo appassionato e punto di riferimento per la Canottieri Limite, la società remiera più antica d’Italia. Attivo in questo mondo dal 1971, nel ‘90 entra nel consiglio direttivo di Confindustria Nautica, che ha la rappresentanza istituzionale di tutta la filiera e ogni anno organizza il Salone. Dal 2019 ne è il presidente e a ottobre 2020 il sindaco Marco Bucci lo nomina ambasciatore di Genova nel mondo.

Bluegame BG 72, an innovative open yacht | Bluegame BG 72, yacht aperto innovativo

27


SEDICESIMO 2.qxp_Layout 1 09/12/21 10:32 Pagina 12

SEA&GREEN 2021/2 - YACHT&SAILS

Cosa ci raccontano i numeri di questa edizione?

What do the numbers of this year's Boat Show tell us?

Cominciamo dagli oltre 93 mila visitatori, il 30% Let's start with the visitors: over 93 thousand in più dell’edizione passata. I contratti firmati of them. That's 30 per cent more than last sono cresciuti del 12%. Il Salone è lo specchio di time. Contracts signed increased by 12 per un mercato dove il 70% delle aziende vede un cent. The Salone mirrors the market: 70 per trend positivo sino al 20%. Ottimismo anche per cent of the companies have a positive trend Saverio Cecchi, president of Confindustria Nautica il leasing nautico: nel 2020 il volume d’affari itaof up to 20 per cent. The Italian turnover of Saverio Cecchi, presidente di Confindustria Nautica liano è arrivato a 600 milioni di euro. Nel settore boat-leasing reached 600 million euros in 2020. Italy is still a world leader in superyachts. The fact that booths superyacht l’Italia ha sempre la leadership mondiale. Il tutto esaufor national and international exhibitors were all sold out is undoub- rito nell’adesione di espositori nazionali e internazionali è senz’altro tedly the result of good reputation and credibility gained in 2020, il risultato di reputazione e credibilità acquisite nel 2020, quando when we were the only European event in this sector that was safely siamo stati l’unica manifestazione di settore europea organizzata in presenza e in sicurezza. organized to be attended in person.

Ninety thousand visitors came to the 2021 Boat Show | Novantamila visitatori per il Salone Nautico 2021

28


SEDICESIMO 2.qxp_Layout 1 09/12/21 10:32 Pagina 13

The trade-show premises are continuously renewed | La superficie espositiva viene sempre rinnovata

You have been the show's president for three years now. What are you proud of? There is strength in numbers. We have taken important steps towards improving the representation of our associated companies. Thanks to the trust that was placed in us, many companies were able to get back to business early during the health emergency, which is how this year's event shows that the future of the boating industry can be built by involving everyone. We saw the new exhibition spaces. There is more construction underway. What will the Boat Show be like in the near future? The new Levante waterfront will be completed in 2023, with moorings for 200 boats and a renovated Palasport building. A great benefit has come from the demolition of the promenade wall, offering an infinity quay between Pavilion B and the new dock. This year, the available land area has increased by 14 per cent and the available water area by 19 per cent. In two years’ time, ours will be the most beautiful Boat Show in the world. In addition to excellent Italian boat-makers, important foreign brands are back. What about the megayacht sector?

Lei è presidente da tre anni, di cosa è contento? L’unione fa la forza, abbiamo fatto passi importanti per una maggior rappresentatività a favore delle aziende associate. È stato grazie alle nostre autorevolezza e forza se nell’emergenza sanitaria molte aziende hanno potuto riaprire in anticipo. Così in questa edizione abbiamo dimostrato che si può costruire il futuro dell’industria del diporto nautico coinvolgendo tutti. Abbiamo visto nuovi spazi espositivi. Ci sono lavori in corso. Come possiamo immaginare questo evento nei prossimi anni? Il nuovo waterfront di Levante sarà completato nel 2023, assicurerà altri 200 posti barca e un Palasport completamente rinnovato. Un grande beneficio è arrivato dall’abbattimento del muro di passeggiata offrendo così una banchina senza soluzione di continuità tra il padiglione B e la nuova darsena. Quest'anno la superficie disponibile a terra è aumentata del 14% e la superficie disponibile in acqua del 19%. E fra due anni avremo il Nautico più bello del mondo. Con le eccellenze italiane sono tornati importanti marchi esteri. Cosa prevede per il settore dei megayacht?

The exhibition space is becoming high-quality, which is appreciated by companies that continue to invest in the show. Of course, the new waterfront will completely change the level of our organization.

Lo spazio espositivo sta diventando sempre più qualitativo e apprezzato da aziende che continuano a voler investire sulla manifestazione. E naturalmente il nuovo waterfront cambierà completamente il paradigma della nostra organizzazione.

You seem to get along very well with the Municipality of Genoa and the Region of Liguria.

Sembrate andare molto d’accordo con Comune di Genova e Regione Liguria. Come ci siete arrivati?

It's great teamwork. Now we have a ten-year agreement, so we can look forward to future installments of the show, knowing that we are doing the right thing for the entire sector.

È stato un grande lavoro di squadra. Ora abbiamo un accordo decennale e possiamo guardare alle future edizioni con consapevolezza, sapendo di fare bene per tutto il comparto.

What are the highlights?

Quali sono stati i punti di forza?

Everything that is new: the superyacht area, the sailing quay, the jetties to accommodate inflatable boats, the VIP lounge, the helicopter link, and the prestigious partners. This is our new start.

Tutto ciò che è nuovo: l’area superyacht, la banchina per la vela, i pontili per l’accoglienza delle imbarcazioni pneumatiche, la VIP lounge, il collegamento con elicotteri, i partner prestigiosi. Ricominciamo da qui.

29


SEDICESIMO 2.qxp_Layout 1 09/12/21 10:32 Pagina 14


SEDICESIMO 2.qxp_Layout 1 09/12/21 10:32 Pagina 15


SEDICESIMO 2.qxp_Layout 1 09/12/21 10:32 Pagina 16

Southern Wind A lounge on the sea Smart custom è il top The deck layout of the SW 105' Taniwha, an example of "smart custom" yacht-building | La coperta del SW 105’ Taniwha: qualità “smart custom”

Giuliano Luzzatto Smart Custom, the new era at Southern Wind Yachts

Smart Custom, la nuova era di Southern Wind Yachts

he Genoa-born manager Andrea Micheli has been with Southern Wind since 2003. Currently the company's sales and marketing director, he explains the concept behind "smart custom": "In the past five years, we have taken a great leap forward in the personalization of our boats by following a production method that favors flexibility while remaining efficient. We now offer much more than a semi-customized yacht. We coined the term 'smart custom' to indicate the approach by which the basic hull platforms are designed to allow customers adapt them to their needs while having the benefit of trustworthy, tested shapes and structures. Interiors of the SW 105' Taniwha Gli interni di SW 105 Taniwha Not only is this better than serial construction, but we have created a new generation of customizable yachts that are practically one-off specimens," says Micheli. "We listen to potential customers' requirements, and come back to them with solutions based on 30 years of experience." The new SW105' is built in five models using the same base platform, but diversified in four different types of keel, three sail plans, four deck layouts and five interior configurations. The brand-new SW108 Hybrid is also built according to this concept.

l manager genovese Andrea Micheli, dal 2003 in Southern Wind dove oggi è direttore commerciale, spiega il nuovo concetto di “smart custom”: <Negli ultimi cinque anni, abbiamo fatto un grande balzo in avanti nella personalizzazione delle nostre barche, con una produzione che privilegia la flessibilità pur nel rispetto dell'efficienza. Oggi, e vale anche per il futuro, offriamo molto di più di uno yacht “semi-custom”: infatti chiamiamo “smart custom” questo approccio, in cui le piattaforme di base degli scafi sono progettate perché gli armatori possano adattarle alle proprie esigenze, ma con il beneficio di forme e strutture affidabili e collaudate>. <Non stiamo offrendo solo qualcosa di migliore di una Andrea Micheli, manager at Southern Wind costruzione in serie> prose- Il manager Andrea Micheli gue Micheli <abbiamo creato una nuova generazione di yacht personalizzabili anche al livello di un “one off”. Ascoltiamo le richieste dei nostri potenziali clienti e offriamo le migliori soluzioni sulla base dei nostri trent’anni di esperienza>. Come il nuovo SW105', costruito in cinque esemplari utilizzando la stessa piattaforma di base, ma declinato in quattro diverse tipologie di chiglia, tre piani velici, quattro configurazioni di coperta e cinque layout interni differenti. Una filosofia abbracciata anche dal nuovissimo progetto SW108 Hybrid.

T

32

I


SEDICESIMO 3.qxp_Layout 1 08/12/21 16:43 Pagina 1

Vele d'Epoca di Imperia is one of Italy's most popular regattas. Photo by Loris Pozzetto Vele d’Epoca, a Imperia, una delle regate più seguite. Foto di Loris Pozzetto

Vele d'Epoca Hurray to the past Com’è bello il passato Giuliano Luzzatto he Vele d'Epoca di Imperia regatta is back on track. Founded in 1986 in response to a renewed interest in the sailing yachts of yesteryear, the event's popularity reaches beyond a handful of aficionados: it is one of the most-watched regattas in Italy. Enthusiasts flock to the Calata Anselmi seafront on Porto Maurizio in Imperia to render homage to the elegance of the classic boats, and take in traditions of seafaring that must not disappear.

T

ono tornate le Vele d’Epoca di Imperia. Nate nel 1986 sull’onda di un rinnovato interesse per lo yachting di ieri, hanno superato un ristretto numero di appassionati, diventando una delle regate più seguite dal pubblico. Che ormai si riversa sulle banchine di Calata Anselmi, Porto Maurizio, per rendere omaggio alle eleganti linee delle barche classiche e respirare l’aria di quelle tradizioni marinare che non devono essere disperse.

S

33


SEDICESIMO 3.qxp_Layout 1 08/12/21 16:44 Pagina 2

Under the strong support of Mayor Claudio Scajola, and organized by Assonautica Imperia, the September 2021 event featured over 50 historical boats. The Italian Navy (Marina Militare) participated with historical marvels such as Chaplin, Corsaro II and Penelope. The sumptuous flagship of the Yacht Club de Monaco, Tuiga, also brought honor to Le Vele d'Epoca. It is one of four surviving IYRU 15-meter class yachts still sailing in the world, whose skippers in the early 20th century were royals. Each and every vessel present in Imperia has a story worth telling. Lulu, launched in 1897, is the oldest sailing yacht in France to still ply the waters. Manitou was the presidential yacht of John F. Kennedy, who raced her personally off the coast of Newport, Rhode Island. Orion, an impressive schooner almost 50 meters long, built in 1910, was admired both at the pier and while sailing, like in the past. The big news was the return of Beatrice, a 15.5-meter sailing yacht constructed in 1963 by the ship builder Sangermani from Lavagna. The yawl was recently donated by her owner, the businesswoman Diana Bracco, to the City of Imperia to be used as a training vessel by students at the Nautical Institute, many of whom contributed actively to the restoration of Beatrice. "I liked the idea of giving Beatrice a second life as an educational boat, and for wonderful apprenticeship programs, which I really believe in," said Bracco. Mayor Scajola gave warm thanks: "With great pleasure and sincere excitement, I welcome this initiative involving the sea and classic boats, two elements that have always held a special place in the hearts of our citizens. L’edizione di settembre, fortemente voluta dal sindaco Claudio Scajola e organizzata da Assonautica Imperia, ha raccolto oltre cinquanta imbarcazioni storiche come Chaplin, Corsaro II e Penelope in rappresentanza della nostra Marina Militare. A onorare le Vele, è arrivata Tuiga, sontuosa flagship dello Yacht Club de Monaco, uno dei quattro esemplari di quindici Metri Stazza Internazionale, sui quali regatavano i sovrani agli inizi del Novecento. Ma ciascuna delle imbarcazioni presenti a Imperia ha una storia degna di essere raccontata: Lulu, varata nel 1897, è il più antico yacht a vela di Francia ancora navigante; Manitou appartenne al presidente John F. Kennedy, che la guidava personalmente nelle acque di Newport. Orion, imponente goletta aurica del 1910 di quasi cinquanta metri, si è fatta ammirare in banchina e in navigazione come già in passato. La grande novità è stata il ritorno di Beatrice, una quindici metri e mezzo costruita nel 1963 dal cantiere Sangermani di Lavagna, recentemente donata dalla sua proprietaria, l’imprenditrice Diana Bracco, al Comune di Imperia affinché l’Istituto Nautico possa utilizzarla per le esercitazioni pratiche dei ragazzi, molti dei quali hanno anche contribuito attivamente al suo restauro. <Mi piaceva l’idea di dare a Beatrice questa seconda vita all’insegna della didattica e dei bei progetti di scuola-lavoro, a cui credo molto> dice la signora Bracco. Il sindaco Scajola si profonde in ringraziamenti: <Accolgo con grande piacere e sincera emozione questa iniziativa legata al mare e alla nautica d'epoca, due elementi che hanno da sempre un posto particolare nei cuori degli imperiesi.

Claudio Scajola | Diana Bracco

34


SEDICESIMO 3.qxp_Layout 1 08/12/21 16:44 Pagina 3

SEA&GREEN 2021/2 - YACHT&SAILS

These pages: scenes from the Vele d'Epoca regatta. Photos by Loris Pozzetto | In queste pagine alcuni momenti della regata Vele d’Epoca. Foto di Loris Pozzetto

I am happy that our city is able to welcome this splendid wooden sailing yacht, reborn under the work of talented students from our Nautical Institute." Le Vele d'Epoca is an excellent opportunity for the local economy, for workers specialized in tourism that is connected to culture and seafaring traditions. The regatta will once again be annual like it used to be in the beginning. The program will be enriched with events of national relevance that benefit from promotion abroad and public funds. Italy's tourism minister under Mario Draghi, Massimo Garavaglia, has stated: "Sailing and yachting are resources that we need to rehabilitate as soon as possible."

35

Sono lieto che la nostra città possa accogliere questo splendido legno, rinato con il lavoro dei talentuosi studenti del nostro Nautico>. Le Vele d’Epoca sono un’eccellente opportunità per il territorio, dalle maestranze specializzate nel turismo collegato alla cultura e alle tradizioni marinare. In più tornano alla cadenza annuale come agli inizi, e saranno inserite fra gli eventi di rilevanza nazionale beneficiando di promozione all’estero e fondi pubblici: <Legarsi alle vele e allo yachting è una risorsa che dobbiamo recuperare al più presto> conclude Massimo Garavaglia, ministro del Turismo del governo Mario Draghi.


SEDICESIMO 3.qxp_Layout 1 08/12/21 16:44 Pagina 4

SEA&GREEN 2021/1 - INFORMAZIONE PUBBLICITARIA

Dimhora an exclusive offer dedicated to wellness un’offerta esclusiva dedicata al benessere Il concetto di benessere ha subito numerose modifiche nel tempo, sino ad arrivare ad oggi. Lo star bene è una sinergia di serenità fra corpo e mente e per raggiungere questa condizione occorrono prodotti di qualità. E un’azienda pronta a garantire questa condizione ottimale. A queste esigenze risponde infatti Dimhora, che dalla sua fondazione nel 2013 sostiene questa mission con determinazione.

The concept of well-being has undergone many changes over the years, right up to the present day. Well-being is a synergic mix between body and mind, and quality products are necessary to achieve this. As well as a company ready to guarantee this optimal condition. Dimhora answers these needs and has been supporting this mission with determination right from its foundation in 2013.

36


SEDICESIMO 3.qxp_Layout 1 08/12/21 16:44 Pagina 5

Managing director Francesco Tringale, imagining a future in which the pursuit for well-being would have been increasingly central to our daily lives, set up a company capable of designing and marketing products with high quality standards. Both affordable and competitive: hydromassage spas, counter-current swimming pools, whirlpool baths, Finnish, and infrared saunas. Dimhora completes the offer with experience and professionalism, by offering services like consulting, high-profile customer care, and maintenance packages, addressing both B2B and B2C. The counter-current swimming pool is a staple product and consists in a removable and easy-to-manage structure that gives the possibility to really swim at a professional level. This meets the needs of both private individuals and accommodation facilities looking to offer a different and innovative service. But there is much more to the offer of a hydromassage spa, a counter-current swimming pool or a sauna: what is needed to be truly synonymous with wellness is a guarantee of quality, robustness, elegance, and design. And Dimhora ensures all this, by always focusing on the well-being of the person.

L’amministratore delegato Francesco Tringale, immaginando un futuro in cui la ricerca del benessere sarebbe diventata sempre più centrale nel nostro quotidiano, ha creato una realtà in grado di progettare e commercializzare prodotti con elevati standard di qualità. Che fossero al tempo stesso accessibili e competitivi: spa idromassaggio, piscine nuoto controcorrente, vasche idromassaggio, saune finlandesi e a infrarosso. A completare l’offerta, Dimhora mette a disposizione esperienza e professionalità, proponendo servizi come consulenza, customer care di altissimo profilo e pacchetti di manutenzione, rivolgendosi sia al B2B che al B2C. Prodotto di rilievo è la piscina nuoto contro corrente, struttura amovibile e semplice da gestire che dà la possibilità di nuotare realmente a livello professionale. E che va incontro alle necessità sia dei privati sia delle strutture ricettive che vogliono offrire un servizio diverso e innovativo. Ma in una spa idromassaggio, in una piscina nuoto contro corrente, in una sauna, c’è di più: per essere davvero sinonimo di wellness devono essere presenti garanzia di qualità, robustezza, eleganza, design. E Dimhora assicura tutto questo e anche di più, mettendo sempre al centro il benessere della persona.

37

Via val Lerone 21 16011 Arenzano (GE) www.dimhora.com


SEDICESIMO 3.qxp_Layout 1 08/12/21 16:44 Pagina 6

Space, comfort and functionality on board the SL 102 A. Photo by Thomas Pagani | Spazio, comfort e funzionalità a bordo dello yacht SL120A. Foto di Thomas Pagani

Sanlorenzo A lounge on the sea | Una lounge sul mare he SL 120 Asymmetric, 37 meters long, is the flagship of the asymmetrical line by Sanlorenzo. It was the third-largest superyacht exhibited at the 2021 Genoa Boat Show. The line's concept is the result of creative minds coming together from different professional backgrounds, with different points of view. The original idea is by the car designer Chris Bangle. The external lines are by Bernardo Zuccon. And the yacht-builder Sanlorenzo specializes in constructing the most complex proposals. In 2018, Sanlorenzo launched its first model of this type, the SL 102 A, which revolutionized the canonical layout of a yacht, offering novel expansiveness to indoor spaces, and enhanced closeness with the water.

T

38

l SL120Asymmetric, lungo 37 metri, è l’ammiraglia della linea asimmetrica di Sanlorenzo ed è stato il terzo superyacht per dimensione esposto al Nautico. Il concept di questa linea è il risultato dell’incontro fra creativi con esperienze e punti di vista differenti: dall’idea originaria del car designer Chris Bangle alle linee esterne firmate da Bernardo Zuccon, fino alla capacità del cantiere nel tradurre le proposte più complesse. Nel 2018 Sanlorenzo lancia il suo primo modello di questo tipo, l’SL102A, che rivoluziona il layout canonico di uno yacht, regala ulteriore respiro agli ambienti interni e un’emozione ravvicinata con l’acqua.

I


SEDICESIMO 3.qxp_Layout 1 08/12/21 16:44 Pagina 7

SEA&GREEN 2021/2 - YACHT&SAILS

Today, this approach is differentiated into two more models completing the range, the entry-level SL 90 A and the SL 120 A, which carries the asymmetrical concept to its maximum expression: space, comfort, functionality and a heightened connection between indoors and out. The living area on the main deck expands on the left side, maintaining a walkway only on the starboard side of the main deck. Such ideas offer use of the entire adjoining forward area, where the master state room is found, extending over the full width of the hull. Another particularity is the 15-square-meter outdoor lounge seating at the bow, with direct access from the owner's cabin. The area can be furnished for sunbathing, or equipped with a Jacuzzi in place of a sofa at the bow. Still speaking of space, a 45-metre sea-level beach club aft can be made by folding down two side decks, offering a swim platform in contact with the water. The SL 120 Asymmetric can host ten guests including the owners, plus a six-member crew. Powered by twin motors of 2,400 horsepower each for a top speed of 26 knots, or 2,637 horsepower each for 27 knots.

Un approccio che viene oggi declinato differentemente sugli altri due modelli che completano la gamma, l’entry level SL90A e il SL120A che porta il concetto asimmetrico alla massima espressione: spazio, comfort, funzionalità e una forte connessione tra volumi interni ed esterni. Come nella zona living del main deck di sinistra, mantenendo il passavanti sul solo lato di dritta del ponte principale. Queste idee permettono di sfruttare totalmente l’interno della zona prodiera contigua, dove si trova la cabina armatoriale, che si estende per tutta la larghezza dello scafo. Tra le altre particolarità, i quindici metri quadrati della zona outdoor di prua, alla quale l’armatore ha accesso diretto e che può essere allestita come prendisole oppure con una Jacuzzi che prende il posto del divano, sempre a prua. Ancora in tema di spazi sono ben quarantacinque i metri quadrati del beach club che, grazie alle terrazze laterali abbattibili, offre un’ampia zona a contatto con il mare. Il SL120Asymmetric può accogliere dieci ospiti con sei membri d’equipaggio. La propulsione è fornita da due motori da 2400 Cv oppure da 2637 Cv ciascuno, per raggiungere velocità massime rispettivamente di 26 e 27 nodi.

The SL 102 Asymmetric combines innovation and elegance. Photo by Thomas Pagani | Idee innovative ed eleganza ispirano il SL120 Asymmetric. Foto di Thomas Pagani

The design of the SL 120 A is a blend of two different points of view | Il design di S120A è la fusione di due punti di vista diversi

39


SEDICESIMO 3.qxp_Layout 1 08/12/21 16:44 Pagina 8

Ferretti G A devil by Riva The Riva legacy marches on with the 68-foot Diable he much-awaited 68' Diable made by Riva is every- concealed. This ingenious solution covers the central zone – thing it was hoped to be. Garnering much interest the dining area and the command station on the main deck – at the 2021 Genoa International Boat Show, the creating a versatile protected space. By no means do such boat is now a reference point for open yachts shelter and convenience diminish the exhilaration and sportiunder 70 feet, a segment in which Riva has demonstrated the ness of driving an "open" capable of reaching 40 knots. ability to innovate, realize trends in advance, and charm the ta- Another interesting element of functional design is the sunstes of yachtspeople. Ideated by Mauro Micheli, who with Ser- roof, openable in two directions (forward and backward) to gio Beretta is the co-founder of Officina Italiana Design, in give increased luxuriousness during navigation. collaboration with the Strategic Product Committee guided by the engineer Ferrari and the engineering department of Ferretti Group, the Diable renews the "open yacht" concept by adding functional and technological features that greatly improve livability on board. All is embellished with the traditional stylistics and refined details that have always been the hallmark of the Riva brand."The Riva 68' Diable is a temptation to which every yachtsperson and Riva enthusiast cannot wait to succumb. It looks like it was designed in the future, but it also offers a fantastic voyage back to The 68' Diable made by Riva pushes the envelope for open yachts under 70 feet the style and sophisticated detailing that we are known for," says the lawyer Alberto The layout of the lower deck includes three cabins for six Galassi, CEO of Ferretti Group. "It's a mix of innovation, skilled guests, arranged around an adaptable open-plan space. craftsmanship, adrenalizing performance and optimal comfort. The owner's cabin lies centrally. So I understand all the excitement that has arisen around this A double cabin with single beds lies on the left, and a VIP cabin boat, and it gives me great pleasure." is situated at the bow. Major strong points and novelties include an incorporated To discover all the secrets and design inventions of the 68' Diahardtop with clean, sleek lines in which technical elements are ble, Riva suggests an in-person visit and trial run.

T

40


SEDICESIMO 3.qxp_Layout 1 08/12/21 16:44 Pagina 9

SEA&GREEN 2021/2 - YACHT&SAILS

i Group Un diavolo per Riva Il mito Riva ritorna con il 68 piedi Diable l tanto atteso Riva 68' Diable ha mantenuto le aspettative, suscitando particolare interesse al Salone Nautico di Genova e diventando un nuovo riferimento tra gli yacht open sotto i 70 piedi, segmento in cui Riva ha dimostrato capacità di innovare anticipando le tendenze e incontrando il gusto degli armatori. Immaginato da Mauro Micheli, fondatore con Sergio Beretta di Officina Italiana Design, in collaborazione con il Comitato

<Riva 68' Diable è la tentazione alla quale ogni armatore e appassionato di Riva non vede l'ora di cedere. Sembra disegnato nel futuro, ma è anche un fantastico viaggio fra stile e dettagli sofisticati della nostra casa> commenta l'avvocato Alberto Galassi, CEO di Ferretti Group <un mix di innovazione e maestria artigianale, con prestazioni adrenaliniche e comfort ottimale. Comprendo dunque l'entusiasmo che si è creato intorno a questa nuova barca, e mi fa immensamente piacere>. Fra i maggiori punti di forza e novità di questo yacht spicca l'hardtop incorporato, dal design lineare e pulito, in cui scompaiono alla vista gli elementi tecnici. Questa ingegnosa soluzione ripara le zone centrali, l'area pranzo e la stazione di comando del ponte principale, ricreando in modo versatile uno spazio protetto. Ne derivano completa copertura e massima comodità, senza rinunciare all’appagamento e alla sportività di un “open” in grado di raggiungere i 40 nodi. Altro interessante elemento di design funzionale è il tettuccio apribile in due direzioni, Il Riva 68' Diable: nuovo riferimento tra gli yacht open sotto i 70 piedi fronte marcia e contromarcia, Strategico di Prodotto guidato dall'ingegner Ferrari e la Dire- per aumentare il benessere in navigazione. zione Engineering di Ferretti Group, questo yacht innova il con- Il layout del ponte inferiore presenta tre cabine per sei ospiti, cetto di “open” grazie a un disegno funzionale e a soluzioni disposte intorno a una zona open space adattabile: quella artecnologiche che migliorano assolutamente la vivibilità a matoriale è a centro barca, la doppia con letti singoli è invece a bordo. sinistra mentre la Vip è a prua. Tutto impreziosito dagli stilemi tipici della tradizione e dai det- Per scoprire tutti i segreti e le soluzioni di design di Riva 68' Diatagli pregiati, da sempre tratti distintivi del marchio. ble il consiglio è visitarla di persona e, se possibile, provarla.

I

41


SEDICESIMO 3.qxp_Layout 1 08/12/21 16:44 Pagina 10

The Quadraled has 40 light-emitting diodes concealed in the handle La maniglia Quadraled ha 40 led nascosti nella leva

Quadraled, the smart handle | la maniglia smart he Quadraled is a luminous, intelligent and antimicrobial door handle. Its name refers to the squared design and the 40 light-emitting diodes concealed in the handle, which project light onto the lower surface of the door. Produced by F.lli Razeto & Casareto S.p.A., a leading producer of window frames and door handles for boats since 1920, the Quadraled is a technological system that facilitates seeing the handles in the dark, provides emergency information, and shows escape routes. The luminous handle interacts with external networks such as the Fire Detection System via Modbus communications protocols.

T

42

uadraled è una maniglia luminosa, intelligente e antimicrobica. Il nome si deve al design squadrato e alla presenza di 40 led nascosti nella leva, che proiettano la luce sulla superficie inferiore della porta. Prodotta dalla F.lli Razeto & Casareto S.p.A., azienda leader nella produzione di serrature e maniglie di bordo dal 1920, Quadraled è un sistema tecnologico che facilita l’individuazione delle maniglie, fornisce informazioni sulla natura di un’emergenza ed evidenzia le vie di fuga. La maniglia luminosa interagisce con circuiti esterni come il FDS (Fire Detection System) tramite protocolli di comunicazione Modbus.

Q


SEDICESIMO 3.qxp_Layout 1 08/12/21 16:44 Pagina 11

Thanks to collaboration with Amer Yachts, the Quadraled was mounted on Amer 120. The Sea Energy company from Viareggio installed the electronic part and connected it with the onboard system. At a glance, the crew can know if doors are correctly closed, which accelerates the checking procedure before departure. From the pilothouse, each and every handle can be configured, and receive specific messages including "Do not disturb". A touch-screen display offers infotainment when no emergency is detected. But the Quadraled becomes irreplaceable when an emergency does arrive – a flashing red light announces the alert unmistakably and immediately. In addition, the Quadraled is equipped with an antimicrobial material. Esi is a complex metallic cluster that continuously emits silver Ag+ and other ions, which exerts an antimicrobial action on objects and the environment. The Quadraled door handles cannot be contaminated and interrupt the diffusion of pathogens including the coronavirus, as certified by the University of Modena and Reggio Emilia.

Grazie alla collaborazione con Amer Yachts, Quadraled è stato montato su Amer 120, mentre Sea Energy ha installato la parte elettronica e l’ha collegata al sistema di bordo. A colpo d’occhio l’equipaggio può sapere se le porte sono chiuse correttamente, accelerando la procedura di controllo prima della navigazione. Dalla plancia è possibile configurare ogni singola maniglia e inviare messaggi dedicati, compresa la funzione “non disturbare”. Un display touch screen presenta scenari di infotainment se non è attivo alcun segnale di emergenza. Ma è in quest’ultimo caso che Quadraled diventa insostituibile: la luce lampeggiante rossa rende il messaggio di allarme inequivocabile e immediato. Inoltre, Quadraled è dotata di materiale antimicrobico Esi, un complesso cluster metallico che emette ioni d’argento (Ag+) e altri ioni metallici, esercitando un’azione antimicrobica e antivirale permanente. Le maniglie Quadraled non possono essere contaminate e interrompono la diffusione degli di agenti patogeni, Coronavirus compreso, come certificato dall’Università di Modena e Reggio Emilia.

Left: the sleek lines of the Quadraled. Right: the touch-screen display | A sinistra: le linee essenziali di Quadraled. A destra: il display touch screen di controllo

Left: the luminous handle made by Fratelli Razeto & Caseretto, mounted on the Amer 120 yacht. Right: the Quadraled displays a green light A sinistra: la maniglia luminosa dei Fratelli Razeto & Caseretto montata sullo yacht Amer 120 A destra: la luce verde di Quadraled

43


SEDICESIMO 3.qxp_Layout 1 08/12/21 16:44 Pagina 12

Interview with the Mayor

Bucci's big challenge “Make Genoa the perfect place to live. Change it every 20 years”

Intervista al Sindaco

Bucci, la grande sfida <Una Genova perfetta da vivere dovrà cambiare ogni vent’anni>

Renato Tortarolo

M

ayor Bucci, is it easier to change a city or make a new one?

It might be easier to make one from scratch. But seeing that is not an option, we have to change the one we have. For now I am proud of having changed the city's mindset. The administration before me used to speak of "having to manage a city in decline". I think the opposite. We want Genoa to find its place within Europe, and citizens are now convinced that it can be done. What do you mean by "mindset"? The way the Genoese see their civic responsibilities and privileges? Not only that. It's the approach when faced with problems and opportunities. We do not wish to accompany decline, but grow. You often speak of tradition. Do you think Ligurians need more of an eye for the future, or a view of the past? You need both. Not looking to tradition would be absurd. But the past must constitute the platform upon which to build the future.

44

For instance, the fact that we have a strong history of seafaring makes it logical that we invest in the "blue economy" (a term used to describe commercial activity on the oceans, seas and coasts). Our potential in that direction is greater than in other fields. What happens when nostalgia for the good old days prevails? It's absolutely useless. It prevents you from getting ahead. One important project you are promoting regards the Eastern Waterfront. It looks beautiful from above, but shows spotty development of the city as a whole. Promenades and parks along the water, but the old city center remains unchanged, and the suburbs are just as distant. We have multiple centers. This has great allure, but is also difficult for administrators, because you have many parts that need to be clipped together. We do not have suburbs, but many aggregated towns, and each one is different – wealthy, poor, with or without greenery, with beach, with port. And we must manage them all together. Diversity is a good thing; it gives richness to the city.


SEDICESIMO 3.qxp_Layout 1 08/12/21 16:44 Pagina 13

SEA&GREEN 2021/2 -

Marco Bucci, mayor of Genoa since 2017 | Marco Bucci, sindaco di Genova dal 2017

S

AT THE HELM AL COMANDO

Rendering of Parco degli Erzelli | Un rendering del Parco degli Erzelli

indaco Bucci, è più facile cambiare una città o farne una nuova?

Ad esempio, se abbiamo una storia marinaresca e siamo stati leader della blue economy è sciocco dimenticarsene. Potenzialmente abbiamo più carte da giocare lì che da altre parti.

Forse è più facile farla da capo. Ma siccome non abbiamo quest’opportunità dovremo cambiarla. Intanto sono già orgoglioso di averne mutato il mindset, il modo di pensare. La precedente amministrazione sosteneva “dobbiamo gestire una città in declino”. Io penso invece che voglia trovare il suo posto in Europa. E finalmente ne sono convinti anche i genovesi.

E quando invece prevale la nostalgia per i tempi andati? Assolutamente sbagliato. Perché non serve a nulla. Una delle sue scommesse più importanti è il Waterfront di Levante. Molto bello visto dall’alto ma così la città sembra a macchia di leopardo: passeggiate e parchi a mare, ma il centro storico non cambia, e le periferie sono sempre distanti…

Per mindset intende il tipo di visione che un cittadino ha di se stesso nella cosa pubblica?

Siamo multicentrici. Molto suggestivo ma anche un problema per gli amministratori. È come avere tante parti che devono essere messe insieme. Non abbiamo periferie ma tanti centri aggregati, ciascuno diverso dall’altro: più ricco, più povero, con il verde, senza verde, col mare, col porto. E dobbiamo gestirli tutti assieme. La diversità è una ricchezza, lo è sempre.

Non solo, anche l’approccio di fronte a problemi e opportunità. Non vogliamo gestire declini ma crescere. Lei parla spesso di tradizione. Non le sembra che liguri e genovesi abbiano bisogno più di una visione sul futuro che sul passato? Occorrono entrambe. Non guardare alla tradizione sarebbe assurdo.Ma dev’essere la piattaforma sulla quale costruire il futuro.

45


SEDICESIMO 3.qxp_Layout 1 08/12/21 16:44 Pagina 14

SEA&GREEN 2021/2 -

AT THE HELM AL COMANDO

Will you have the funds and manpower to guide this diversity in the coming years?

Lei avrà denaro, soprattutto persone, per gestire questa diversità nei prossimi anni?

In May 2022, we'll be able to count on 2.5 billion euros. If we add the recovery fund, we'll have 3 billion more. That's an enormous amount. Genoa has never had that kind of money. Let me give you a small example. We have never had 480 million euros for local public transport. And there are all kinds of brilliant and creative people working on the common good. They work around the world, at companies and in public administrations. The hard part is having the same aims, the same mission. It is often difficult to work as a team.

A maggio del 2022 potremo contare su due miliardi e mezzo di euro. Se aggiungiamo il Recovery Fund, saliamo di altri tre. Una cifra enorme. Non è mai successo che Genova avesse tanti soldi. Le faccio solo un piccolo esempio, 480 milioni per il trasporto pubblico locale non si erano mai visti. E ci sono anche persone geniali e creative per fare bene. In giro per il mondo, nelle aziende e anche nella pubblica amministrazione. Il problema è un altro: avere la stessa visione, la stessa missione. Spesso è difficile fare squadra.

What about the people who are not brilliant or creative – and they exist – will they be ballast? No. People are never that. It would be a great error to think that when you're in charge of a city. Everyone has their own value, precisely for the diversity they represent. Would it not be easier to establish meritocracy?

Chi invece non è geniale e creativo, e ce ne sono, diventa un peso? No. Le persone non lo sono mai. Pensarlo, gestendo una città, sarebbe un errore enorme. Ciascuno ha un suo valore proprio per la diversità che rappresenta. Non sarebbe più facile puntare sulla meritocrazia? Sì, ma non esiste comunque uno che sia migliore in tutto. Ruoli e capacità diversi sono un bene per la comunità.

Yes, but no one is ever the best at everything. Diversified roles and capacities are healthy for the community. Does that not make a better father than a good city manager? We need to be both. Consensus is needed in order to reach our goals, although looking for consensus in fits and starts can be damaging. Are you afraid of friendly fire? It's there, but it doesn't worry me. If it ever injures me, it will mean I have failed as mayor for not having been able to convince the people around me.

46

Facendo così non rischia di diventare più buon padre che buon manager? Bisogna essere sia l’uno che l’altro. Il consenso è utile per raggiungere gli obiettivi anche se ricercarlo spasmodicamente può essere dannoso. Quindi ha paura del fuoco amico? Esiste ma non mi preoccupa. Perché se mi colpisce, avrò fallito come sindaco. Non sarò stato capace di convincere le persone intorno a me.


SEDICESIMO 3.qxp_Layout 1 08/12/21 16:44 Pagina 15

The renewal of the Palasport di Genova, one of the mayor's endeavors | Il recupero del Palasport della Fiera: una sfida per il sindaco

Are people taking aim at you?

Ma lei è nel mirino o no?

No, I'd say no one is. At least I haven't been informed.

Direi di no. Diciamo che non ne sono al corrente.

Speaking of the new San Giorgio bridge, Renzo Piano said, "Love it and it will be yours for a thousand years." How long would your Genoa last?

Renzo Piano ha detto del ponte San Giorgio: amatelo e lo avrete per mille anni. La sua Genova quanto dovrebbe durare?

At least 20 years, then things will need to be fixed up. The architect said an intelligent thing, mind you. But a city's transformations are necessary in order to not miss out on opportunities. The changes must be frequent. One big problem that mayors have is building projects in order to cut ribbons. That's a five-year plan, a big mistake. Public works must serve the city in strategic ways. The new breakwater has to last for at least half a century.

Almeno venti. Poi qualcuno dovrà rimetterla a posto. L’architetto dice una cosa intelligente, sia ben chiaro. Ma le trasformazioni di una città sono necessarie per non perdere la corriera del tempo. Devono essere frequenti. Uno dei grandi problemi dei sindaci è realizzare progetti per tagliare poi nastri. Una visione di cinque anni. Altro sbaglio. Si devono pensare opere che servano alla città dal punto di vista strategico. La nuova diga foranea deve durare almeno mezzo secolo.

Are you telling these things to the new generations?

Tutte queste cose le state dicendo alle nuove generazioni?

I admit we do not yet have specific communication that addresses them. I'd like for someone to come up with a good idea to transmit these values to those who will one day guide the city.

Ammetto che non abbiamo ancora una comunicazione studiata per loro. Mi piacerebbe che qualcuno trovasse una buona idea per trasmettere questi valori a chi guiderà la città…

Were the Genoese to place their trust in you, how would you reassure them? After all, they suffered the Genoa G8 events in 2001, the great floods in 2011 and 2014, and the Morandi Bridge collapse in 2018.

Se i genovesi si fidassero nuovamente di lei, come li rassicurerebbe? In fondo hanno subito il G8, le grandi esondazioni e la tragedia del ponte Morandi…

I wish for a city where the quality of life is very high. Where people live happily, work in qualified jobs, and spend their free time in a setting found nowhere else, at the sea and in the hills. Then there is economic development: the port, logistics, high technology and tourism. All hand in hand with culture. Commerce is another big ingredient

Vorrei una città ad altissima qualità di vita. Dove abitare felici, fare lavori qualificati e trascorrere tempo libero in uno scenario, dal mare in collina, che non ha nessuno. Poi c’è l’aspetto dello sviluppo economico: porto e logistica, alta tecnologia, e turismo. Molto vicino alla cultura. In più c’è il filone trasversale del commercio.

But for the moment, drugs are being sold around the corner from the Palazzi dei Rolli.

Al momento, però, avete i palazzi dei Rolli e gli spacciatori lì vicino…

True, although every city has its drug-dealing neighborhood. In the old city center, critical situations live next door to big opportunities. We work toward eliminating the negative things and encouraging the beautiful ones.

Vero, anche se ogni città ha un quartiere dove si spaccia. Nel centro storico, perché di questo parliamo, convivono emergenze e grandi opportunità. Lavoreremo per eliminare le cose negative ed esaltare il bello.

Is this what you'd tell students and the managers of investment funds who show an interest in Genoa?

Lo direbbe a studenti e fondi d’investimento interessati a Genova Sì, una parte dei “caruggi” è già pulita e risanata. E comunque tutta quest’area è già al 68% della raccolta differenziata dei rifiuti. Lo trovo un segno incoraggiante.

Yes. Part of the carruggi (narrow streets)have been cleaned up and renewed. And 68 per cent of this area is served by door-to-door pickup of sorted waste. This is an encouraging sign.

47


SEDICESIMO 3.qxp_Layout 1 08/12/21 16:44 Pagina 16

SEA&GREEN 2021/2 -

AT THE HELM AL COMANDO

You used to live in the United States, where people work hard and are used to being productive. What do you miss?

Lei ha vissuto nell’America più operosa e produttiva. Cosa le manca? Una burocrazia più snella. Poter andare più veloci. Raggiungere la miglior efficienza per mantenere i costi e la miglior efficacia per raggiungere risultati. E una qualità di vita molto alta può supplire alle inefficienze.

Lighter bureaucracy. Being able to get things done faster. Reaching optimum efficiency to contain costs and obtain results. But a high quality of life can compensate for inefficiency.

A great Genoese artist says that inefficiency and incapacity can be swept away by culture and good policy. Do you agree?

Un grande artista genovese la pensa diversamente. Dice che inefficienze e incapacità saranno spazzate via da cultura e buona politica. Lei mi sembra leggermente più ottimista…

I agree – if good policy means managing civic society. But if policy is what political parties do, then forget it.

Invece sono d’accordo. Se per buona politica s’intende la gestione della cosa pubblica. Ma se la politica è quello che fanno i partiti, allora scordiamocelo.

But you work with politicians. Of course. You need to learn to work together, but you have to keep your back straight. My stakeholders are the citizens, not the parties. It is wrong to take decisions because they are convenient to the politicians. If decisions help the citizens, they are the right ones to take.

Ma lei con i politici ci lavora… Certo, bisogna imparare a lavorarci insieme. Ma mantenere sempre la schiena dritta. I miei azionisti sono i cittadini, non i partiti. Se le decisioni vengono prese per il loro comodo, è sbagliato. Se aiutano i cittadini, sono giuste.

Have you been able to keep a straight back?

Lei quanto è riuscito a mantenere la schiena dritta?

For 99 per cent of the time, yes. Obviously, I'd like to know what the Genoese think.

Al novantanove per cento. Ovviamente mi piacerebbe sapere cosa ne pensano i genovesi.

The Genoese have always practiced inclusion, another thorny issue in politics. Do we still do that?

Che hanno sempre praticato l’inclusione. Altro tema spinoso in politica. Lo facciamo ancora?

Yes, because it is part of our history. Inclusion is important because diversity is valuable. People from different lands bring new elements that contribute. Naturally, the law must be respected, that is not up for discussion. But I resent the fact that this subject is weaponized by political parties.

Sì, perché fa parte della nostra Storia. L’inclusione è importante perché la diversità è un valore. Chi viene da altre terre e porta elementi di novità può fare solo bene. Naturalmente, rispettando le leggi. Su questo non si discute. Ma rifiuto assolutamente che i partiti si approprino di questo discorso.

The Ponente waterfront, a symbol of rebirth | Il Waterfront di Ponente: un simbolo di rinascita

48


SEDICESIMO 4.qxp_Layout 1 08/12/21 16:50 Pagina 1

ph. Federico Pitto

TEATRO NAZIONALE DI GENOVA Direttore Davide Livermore Teatro Ivo Chiesa Teatro Eleonora Duse Teatro Gustavo Modena Sala Mercato

HUMAN

pride stagione 2021 22

teatronazionalegenova.it


SEDICESIMO 4.qxp_Layout 1 08/12/21 16:50 Pagina 2

Punta dell'Olmo. Your new home. Punta dell'Olmo. La tua nuova casa. 50


SEDICESIMO 4.qxp_Layout 1 08/12/21 16:51 Pagina 3

D

ecision making could not be easier at Punta dell'Olmo, where many dreams of quality living come true. Punta dell'Olmo is a residential development of apartments with easy access to the sea, the mountains, the forest, sunlight, fresh air, panoramic views, sports, and spaces for playing and socializing. Advanced technology and transparent luxury abound, as do quality, substance, and a balance of forms, spaces and nature. It kindles wellbeing. The estate lies on the coast, halfway between Celle Ligure and Varazze, in the province of Savona, on a promontory separated from the beach by the Via Aurelia. Maritime pines, laurel, oaks, mimosa, rosemary, mastic trees and thyme. Raise your eyes and it is all blue until the coast-line touches Genoa and embraces Monte di Portofino. The 70,000 square meters of land where the Punta dell'Olmo development now stands used to host six pavilions built in the late 1900s for schoolchildren from Bergamo, so they could vacation in a healthful place. The summer camp remained abandoned for decades.

S

cegliere di non scegliere. A Punta dell’Olmo molti dei possibili sogni abitativi si realizzano. Mare, monti, bosco, luce, ossigeno, panorama, luoghi per lo sport, il gioco e la vita sociale. Tecnologia avanzata e lusso trasparente. Qualità e sostanza. Un equilibrio di forme, spazi e natura tale da suscitare benessere. Siamo in un tratto di costa tra Celle Ligure e Varazze, in provincia di Savona, su un promontorio che solo l’Aurelia divide dalla spiaggia. Fra pini marittimi, alloro, querce, mimosa, rosmarino, lentisco, timo. Alzando lo sguardo è tutto azzurro fino alla linea di costa che tocca Genova e arriva al monte di Portofino. Settantamila m² dove alla fine dell’Ottocento sono stati costruiti sei padiglioni per ospitare i bambini bergamaschi in un luogo salubre. Una colonia abbandonata da decenni.

51


SEDICESIMO 4.qxp_Layout 1 08/12/21 16:51 Pagina 4

Pool apartment

Gardenapartment apartment Garden

Patio apartment

Balcony apartment

Its history deserved to be kept, but not the dilapidated, mediocre buildings whose only plus was the extraordinary location. Roberto Spinelli undertook slow and accurate entrepreneurial action toward their demolition and reconstruction. Rarely does an investor think of 140 apartments under construction as if he were going to live in them himself. High-quality fittings are combined with furniture by Molteni and Antonio Lupi – Italy's finest. Spacious balconies, terraces, infinity pools and loggias. Glazed walls up to five meters long. Nature enters the home. High technology assists daily life, including work. Thanks to Wi-Fi and a "business center", many people will be deciding to work remotely from Punta dell'Olmo. Just a stone's throw away from the computer lie a driving range, gymnasium, barbecue area, nature walk, shared vegetable garden, tennis courts, children's playground, bird-watching stations, billiard room, beach club, restaurants, spa and obviously, the beach with indoor and outdoor pools.

All this is 30 minutes from the airport, a few minutes from the toll booth to the autostrada and the marina of Varazze, and shops that can be reached on foot or by bicycle through the old train tunnels that will be reopened for pedestrians and cyclists. The entire Punta dell'Olmo development is gas free, in view of ecological considerations. The number of built cubic meters will be inferior to the pre-existing pavilions, descending from 60,000 to 55,000. Gruppo Spinelli bought the property in 2009. Construction is planned to be completed in 2028. The first lot of dwellings, currently under construction, is entirely sold out. Punta dell'Olmo is an exclusive estate where privacy and safety are held in high esteem. At the same time, many of its parts will be open to the public: the pools (where physical rehabilitation is offered), restaurants, beach facilities, spa and the path through the tunnels. The trees, rocks, waves and trails remain as they always were.

52


SEDICESIMO 4.qxp_Layout 1 08/12/21 16:51 Pagina 5

Da salvare c’è la sua storia, non gli edifici ormai fatiscenti e di poco pregio, se non fosse per la straordinaria posizione. Con un’operazione imprenditoriale lenta e accurata, Roberto Spinelli decide di abbattere e ricostruire. Raramente un investitore pensa a ognuno dei circa 140 appartamenti in corso di realizzazione, come se fosse quello dove andrà ad abitare lui. Finiture di pregio, arredamento Molteni e Antonio Lupi. Il meglio del made in Italy. Ampi balconi, terrazze, piscine a raso, loggiati. Pareti vetrate lunghe fino a cinque metri. La natura entra in casa. Dove la tecnologia più avanzata supporta nella vita di tutti i giorni, lavoro compreso. Grazie al wifi e al business center saranno molte le persone a scegliere lo smart working da Punta dell’Olmo. Pochi minuti per passare dal computer al campo di pratica golf, la palestra, il barbecue, il percorso natura, l’orto condiviso, i campi da tennis, l’area giochi per i bambini, le postazioni da birdwatching, la sala biliardo, il beach club, i ristoranti, la spa, ovviamente la

spiaggia e le piscine coperta e scoperta. Il tutto a mezz’ora dall’aeroporto, pochi minuti dal casello autostradale, dal porto turistico di Varazze, dai negozi raggiungibili a piedi o in bicicletta attraverso le antiche gallerie ferroviarie che saranno riaperte. Tutto il progetto è gas free, frutto di precisa dedizione ecologica. Tanto che la cubatura edificata sarà inferiore alla precedente, passando da 60.000 m³. a 55.000 m³. L’area è stata comperata dal Gruppo Spinelli nel 2009, la conclusione dei lavori è prevista nel 2028. Il primo lotto attualmente in fase di realizzazione è già stato completamente venduto. Punta dell’Olmo è un luogo esclusivo, in cui privacy e sicurezza sono tutelati. Ma molte delle sue parti saranno aperte al pubblico: le piscine (dov’è previsto anche un percorso riabilitativo), i ristoranti, la spiaggia attrezzata, la spa, oltre al percorso ciclo pedonale nelle gallerie. Gli alberi, le rocce, le onde, i sentieri rimangono inalterati come numi.

53


SEDICESIMO 4.qxp_Layout 1 08/12/21 16:51 Pagina 6

Exclusive services Owners and visitors can count on numerous opportunities for fun, relaxation, sports and wellness. Amenities include a driving range, barbecue area, gymnasium, tennis and paddle-ball courts, an indoor and an outdoor pool, beach club and spa. Nature lovers can choose between walking trails, bird watching and a shared vegetable garden. Children have their own playground. Last but not least, a club house and movie theater can be enjoyed after spending time at the beach, lounge bar or one of the two restaurants.

Servizi esclusivi Proprietari e ospiti possono contare su più opzioni di divertimento, relax, sport e benessere. Sono a disposizione infatti: driving range, un’area bbq, una palestra, campi da tennis e paddle, piscina coperta e scoperta, beach club e SPA. Chi ama la natura può scegliere fra percorsi dedicati, bird watching e orto condiviso. I bambini hanno un playground tutto per loro. Infine si può godere di una club house e di una sala cinema, dopo essere stati in spiaggia, nel lounge bar o in uno dei due ristoranti.

One step away Punta dell'Olmo is connected to dreamy destinations. Central London is two hours away. Paris is reached in one hour and 40 minutes. Another enticing trip is to Cannes on the French Riviera, where golden-era cinematographic scenery awaits. The enchanting city of Venice is a four-hour drive from Punta dell'Olmo. Naturally, the style of the resort combines well with the glamour found in Portofino. From the sea at Celle Ligure to the coast's most famous piazzetta. A un passo dal mondo Punta dell’Olmo è collegata a mete da sogno: in due ore si può raggiungere il centro di Londra e bastano solo un’ora e quaranta minuti per essere a Parigi. Un altro viaggio suggestivo è quello che porta a Cannes, in Costa Azzurra, lungo scenari cinematografici dell’epoca d’oro. E perché non l’incantevole Venezia a sole quattro ore d’auto. Naturalmente, lo stile del resort si sposa benissimo con il glamour di Portofino, dal mare di Celle Ligure alla Piazzetta più famosa. The beach The water's edge is a place for love and seduction. And when the fine sand is protected by elegant, discreet surroundings, the atmosphere soon becomes cinematographic, with a literary air. Lounge chairs and sun umbrellas are an invitation to take time out and relax. In the park, two tunnels for pedestrians and cyclists connect to beaches nearby – at Celle Ligure, more secluded, and at Varazze, great for families. La spiaggia È il posto del cuore e della seduzione. Ma quando la sabbia fine è protetta da un ambiente elegante e discreto, si entra in un clima quasi cinematografico e letterario. Sdraio e ombrelloni sono come rampe di lancio per evadere e rilassarsi. Fra l’altro, all’interno del parco due gallerie pedonali consentono di raggiungere a piedi o in bicicletta altre spiagge: quelle di Celle Ligure, più suggestive, e quelle di Varazze, a misura di famiglia.

54


SEDICESIMO 4.qxp_Layout 1 08/12/21 16:51 Pagina 7

Family Punta dell'Olmo is a perfect oasis. Security, well-being and the wide range of healthy recreational options are made to measure for family values. The compound lies close to fundamental services for children. Eight schools – kindergarten, primary and high school – are reached on foot. The Savona campus of the University of Genoa is a 20-minute drive away. Famiglia Punta dell’Olmo è l’oasi perfetta. Dove la sicurezza, lo star bene, la possibilità di scegliere varie opzioni di benessere sono decisamente intrecciate ai valori della famiglia. Infatti si è vicini ai servizi fondamentali per chi ha dei figli. Otto scuole fra materne, elementari e superiori sono raggiungibili a piedi. In venti minuti il polo di Savona dell’Università degli studi di Genova può essere raggiunto con l’auto. An exclusive design Punta dell'Olmo apartments offer many possibilities of layout and size. All are equipped with state-of-the-art technological systems, high-quality finishes, spacious balconies that open onto the sea with breath-taking views. Exclusive penthouses are available on the top floor. Every apartment is fitted with an anti-intrusion system and air conditioning. The Wi-Fi network available to all guests covers the entire premises. Un progetto esclusivo Tante sono le possibilità, con differenti tagli e metrature. In comune una tecnologia all’avanguardia, rifiniture di ottimo livello, balconi spaziosi che si aprono sul mare con altrettanti scenari mozzafiato. L’ultimo piano del complesso, invece, prevede attici esclusivi. Tutti gli appartamenti hanno la predisposizione all’antintrusione e al condizionamento. La rete WiFi, a disposizione degli abitanti, copre tutta l’area.

’ ✉

https://www.puntadellolmo.it/ telefono +39 010 455 3338 indirizzo via Aurelia di Levante - Celle Ligure – Savona e-mail sales@puntadellolmo.it

55


SEDICESIMO 4.qxp_Layout 1 08/12/21 16:51 Pagina 8

Vivetta

Mary Quant flowers for a quilted nylon coat with matching hat. Patent-leather boots Fiori geometrici per il cappotto in nylon intarsiato coordinato al cappello. Stivali in pelle verniciata


SEDICESIMO 4.qxp_Layout 1 08/12/21 16:51 Pagina 9

SEA&GREEN 2021/2 - FASHION

is over the Moon A fashion designer dreams to fly

sulla Luna

La stilista che sogna di volare Luisa Espanet

orn in Assisi in 1980, Vivetta Ponti is the mother of two lasse 1980, due bambini, Otto e Tito, e una terza, Nina, boys, Otto and Tito, with a baby girl, Nina, due for Dein arrivo a dicembre, Vivetta Ponti è una delle figure cember 2021. Ponti is one of the most inspiring sucpiù interessanti fra i giovani stilisti affermati. Il suo cessful fashion designers of the younger generation. brand Vivetta, fondato nel 2009, propone collezioni She founded her brand Vivetta in 2009. Although her collections assolutamente attuali, eppure le fonti d’ispirazione, plurime e svaare absolutely up to the minute, her multifarious inspiration sour- riate, risentono di ricordi e passato. <Le mie creazioni sono radices are memories from the past. "My creacate nella cultura e nella storia italiana. Ho tions are rooted in Italian culture and vissuto in luoghi diversi, dalla mia infanzia history. I have lived in different places, moad Assisi poi a Firenze da adolescente, ving in my teenage years from Assisi to Floquindi a Bologna e poi a Milano per alcuni rence, then to Bologna and Milan for a few anni. Ora vivo nel centro di Firenze, ma con years. I now live in central Florence, but my mio marito stiamo finendo la ristrutturahusband and I are finishing the renewal of zione di una casa in collina. a house in the hills. Quello che sono e faccio è il risultato delle Who I am and what I do is the result of mie esperienze. Le mie collezioni parlano things I experienced. My collections speak di me, della mia esistenza, delle mie pasof me, my existence, my passions and feesioni ed emozioni>. Inevitabile pensare che lings," she says, making it clear that her inla sua infanzia e quindi la sua educazione fancy and education influenced her choice abbiano influito sulla decisione di occuto work in fashion. "The idea came to me parsi di moda: <Mi ci sono avvicinata da when I was little. My mother was an antibambina, mia madre era antiquaria con un ques dealer with a love of clothes. grande amore per l’abbigliamento. Vivetta Ponti, fashion designer | La stilista Vivetta Ponti So was my father, but his lifestyle was the Lo era anche mio padre, ma con uno modo opposite of hers. The difference between my parents made an di vivere opposto. Le differenze fra i miei genitori hanno inciso su impression on my style. di me e sul mio stile. I am full of contrasts, and I enjoy emphasizing this by making Sono fatta di contrasti ed è un aspetto che amo mettere in risalto: hyper-feminine clothes dislodged by elements of menswear, l’iperfemminile disturbato dal maschile, dettagli surreali e ironici surreal and humorous details mixed with romantic ones, a con- mischiati ad altri romantici, un occhio contemporaneo arricchito temporary look enriched by vintage components. da elementi vintage>.

B

C

57


SEDICESIMO 4.qxp_Layout 1 08/12/21 16:51 Pagina 10

The great meticulosity Ponti puts into her details was sharpened by collaborations with famous fashion houses. "It was important to work for brands like Roberto Cavalli, because I had the opportunity to learn a lot about prints and embroidery. Embroidery is my favorite part of the creative process. I make all my appliqués by drawing them directly on the paper pattern. It's a personal technique. I like fooling around, working on unexpected details and trompe-l'oeil that are part of the garment itself. I embroider parts of my past, hiding them in prints and graphic designs. The one I made first was the collar in the shape of two hands." In the recent spring–summer 2022 collection presented during Milan Fashion Week, the models were skaters that seemed to fly. "I was inspired by the 1960s, when everything seemed possible and a super-technological future was around the corner. It was an era when rockets tooted around new galaxies, and men walked on the moon. So I thought that ice would transmit a spatial feeling.

The little-girl Vivetta look Una visione suggestiva del look Ponti

Signature Vivetta elements are tartan and fanciful collars, both featured in all her collections Tartan e disegni fantasia per i colletti, fiore all’occhiello di Vivetta, ricorrenti in questa come in tutte le collezioni

Quilted nylon shawl with fingers, worn over a wool sweater, printed tights and patent-leather Mary Janes with a bit of heel Richiama una mano la cappa in nylon. È portata su maglia in lana, con calze stampate e scarpe Mary Jane in pelle verniciata

The skaters embody the lightness of flying, an homage to the power of dreams and fantasy. The performance was otherworldly and abstract, but the women represented real and authentic bodies with normal daily lives." Who is the Vivetta woman? "Across-the-board in age, but indubitably refined and with a sense of humor, someone who likes experimenting and playing with her image." What about color? "Color is key. I love bright colors, I adore pink, I have fun combining complementary and secondary colors." How important is sustainability? "Fashion must move towards ethical, transparent and sustainable products. I began my path down that road with the fall–winter 2020 collection using threads obtained from recycled plastic, recycled fabric and left-over thread from manufacturing. Ecological washing reduces impact on the environment. I continue to work toward 100 per cent sustainable samples. I have reduced the number of garments per season. Presenting less items is a conscious choice.

58


SEDICESIMO 4.qxp_Layout 1 08/12/21 16:51 Pagina 11

SEA&GREEN 2021/2 - FASHION

Alla grande cura che Vivetta ha per il dettaglio ha contribuito la collaborazione con importanti maison: <È stato significativo lavorare in brand come Roberto Cavalli, perché ho avuto l’opportunità di imparare molto su stampe e ricamo. Quest’ultimo è la parte che preferisco del processo creativo. E realizzo tutti quelli piazzati, disegnati direttamente sul cartamodello. È una tecnica personale. Mi piace sbizzarrirmi con me stessa, lavorare su dettagli inaspettati, effetti trompe-l’oeil, che diventano parte del capo stesso. Ho ricamato elementi del mio passato, nascondendoli all’interno di stampe e grafiche. Quello che ho fatto per primo è stato il collo mani>. Nell’ultima collezione primavera-estate 2022, per la Fashion Week milanese, le modelle sono pattinatrici che sembrano volare: <Mi sono ispirata agli anni Sessanta, quando tutto sembrava possibile e un futuro ipertecnologico era dietro l’angolo, un’epoca di razzi che vagano in nuove galassie, di uomini che camminano sulla Luna. Quindi ho pensato al ghiaccio per trasmettere una sensazione spaziale. Le pattinatrici incarnano la leggiadria del volo, un omaggio al potere del sogno e della fantasia. Una performance ultraterrena per la sua astrazione, ma le ragazze rappresentavano corpi veri e autentici con giornate normali>. Chi è allora la donna Vivetta? <Trasversale come età, ma senza dubbio raffinata e ironica. Che ama sperimentare e giocare con la propria immagine>. E il suo rapporto con il colore? <Molto importante per me, nello specifico amo quelli accesi. Adoro il rosa, quindi mi piace miscelare le tinte complementari e secondarie>. Quanto conta per lei la sostenibilità? <Credo sia importante avvicinarsi sempre di più a una moda etica, trasparente e sostenibile. Io ho iniziato questo percorso dalla collezione autunno-inverno 2020, utilizzando filati riciclati ottenuti sia dal riciclo della plastica, sia dai tessuti e dai filati di scarto di produzioni precedenti e lavaggi ecologici per ridurre l’impatto ambientale. E ho continuato in quelle successive. Un primo passo per raggiungere campionari sostenibili al 100%. Ho ridotto anche il numero di capi per ogni stagione. Ritengo che presentarne meno sia una scelta molto consapevole.

Presentation of the 2022 springsummer collection. A figure-skater wears a bodysuit with a geometric print

Tartan suit. Belted jacket with ruffled collar and sleeves. Skirt with floral insert

Un’immagine della presentazione della collezione primavera estate 2022, con la pattinatrice in tuta con uno stampato geometrico

Ruches sul colletto e cintura per la giacca del completo in tartan. Inserto a fiori per la gonna plissé

59


SEDICESIMO 4.qxp_Layout 1 08/12/21 16:51 Pagina 12

SEA&GREEN 2021/2 - FASHION

Fashion plays an obvious role in pollution, so all of us need to respect the planet as much as we can." Part of Ponti's eco approach is her selection of unique pieces with a certification of digital identity, or nonfungible tokens (NFTs) presented at Milan Fashion Week in September 2021. "They are all handcrafted, the 1960s sheath dress, the metal mesh top with vintage stones made of recycled plastic, and the cat clutch sprinkled with strass. Exactly like cryptocurrency, NFTs represent a barrier being broken down. The product is no longer only physical, but its digital identity is just as distinctive. Jewelry and clothes become fluid, and move from analog to digital without confines. This is an authentic revolution, and it is indispensable to be part of it."

Presentation of the 2022 spring-summer collection. A figure-skater wears a pinkand-white-printed bodysuit Un’altra immagine della primavera-estate con la pattinatrice in tuta a stampe rosa su fondo bianco

Oversize rickracked collar for a ribbed pullover. Faux leather skirt Grande colletto ricamato per la maglia a costine. È indossata con una gonna in eco pelle

La moda svolge un ruolo evidente nell’inquinamento, pertanto dovremmo cercare tutti di rispettare al massimo il pianeta>. Rientra in questo percorso anche la selezione di pezzi unici venduti all’asta con un certificato d’identità digitale NFT (Non fungible tokens) presentati alla Fashion Week milanese di settembre: <Sono tutti costruiti artigianalmente: il tubino anni Sessanta, il top in maglia metallica con pietre vintage di plastica riciclata e la clutch-gatto tempestata di strass. Proprio come i bitcoin, gli NFT rappresentano una barriera che viene abbattuta, il prodotto non è più solo fisico, ma la sua identità digitale è altrettanto distintiva: i gioielli come gli abiti diventano fluidi e si spostano dal mondo analogico a quello digitale senza più confini. È un’autentica rivoluzione ed è indispensabile farne parte>.

60


SEDICESIMO 4.qxp_Layout 1 08/12/21 16:51 Pagina 13


SEDICESIMO 4.qxp_Layout 1 08/12/21 16:52 Pagina 14


SEDICESIMO 4.qxp_Layout 1 08/12/21 16:52 Pagina 15

SEA&GREEN 2021/2 - FASHION

Luisa Espanet

A tailor's winter L’inverno del sarto few flashes from the past, but neither insistent revival nor excessive nostalgia is seen in the fashion proposals for fall and winter. As happened for the summer, yesterday's sartorial cuts for men and women are retrieved, along with attention for detail and meticulous craftsmanship. Materials and accessories are chosen for being durable and sustainable. Traditionally masculine cloth is widely used for women's garments, sometimes reworked in color and the juxtapositions, and often combined with more feminine fabrics like lace, silk and velvet. Shapes are loose, expressing comfort, elegance and attractiveness.

A

ualche spunto dal passato, ma nessuna insistenza sul revival o troppe nostalgie nelle proposte moda per l’autunno/inverno. Come è avvenuto nell’estate, dal passato si recuperano sia per l’uomo sia per la donna i tagli sartoriali, l’attenzione per il dettaglio e la cura artigianale. E poi la scelta dei materiali, che devono durare nel tempo ed essere sempre più sostenibili. Questo anche per gli accessori. Come tessuti, ampio uso per la donna di quelli tradizionali maschili, magari rivisti nei colori e negli accostamenti. Spesso abbinati ad altri più femminili come pizzi, sete, velluti. Ampie le forme per un vestire improntato al comfort, certo, ma soprattutto all’eleganza d’appeal.

Q

63


SEDICESIMO 4.qxp_Layout 1 08/12/21 16:52 Pagina 16

Women’s fashion | Fashion donna Body stocking decorated with appliqué butterflies on the front, shoulders and upper arms. Worn with high-waisted, high-slit skirt in stretchy, shimmery lurex. All by Genny. Body in pizzo impreziosito sul davanti, le spalle e parte delle maniche da un’applicazione di farfalle. È portato con gonna a vita alta dal lungo spacco, in lurex cangiante stretch. Tutto Genny.

Smooth calf-skin dress lightly printed with a natural grain. Cinched waist, long sleeves, round neck. Calf-skin handbag with shoulder strap and metal logo as closure. All by Bally. Vita segnata e maniche lunghe per l’abito girocollo in vitellino liscio leggermente rifinito con grana naturale. In vitello la borsa a tracolla con il motivo del logo sul davanti. Tutto Bally.

Under a shawl-collared wrap coat: a nappa leather jacket, a mohair sweater, a merino wool turtle-neck and suede trousers. A neo-metropolitan concept by Alberta Ferretti.

Slinky maxi-dress by Missoni in openwork knit with solid and multicolor yarns. Long sleeves and high neck. The urban setting of the photograph refers to the brand's contemporary feeling.

Sotto il cappotto vestaglia in lana con collo foulard, giacca in nappa, pullover di mohair, dolcevita in lana merino e pantaloni in suede. Una concezione neo metropolitana per Alberta Ferretti.

Linea fasciante per l’abito lungo di Missoni, in pizzo di maglia unito e multicolore con maniche lunghe e collo alto. Ancora una visione urbana, nello scatto fotografico, che conferma la contemporaneità del brand.

Unequivocally Chanel, a wool tweed suit is embellished with iridescent details. Paired with faux-fur boots and the legendary quilted handbag with chain. Inequivocabilmente di Chanel il tailleur in tweed nero impreziosito da dettagli iridescenti. È abbinato a stivali di finta pelliccia e alla mitica borsa trapuntata con catena.

64


SEDICESIMO 5.qxp_Layout 1 08/12/21 12:29 Pagina 1

SEA&GREEN 2021/2 - FASHION

Oversize double-breasted pea-coat in herringbone tweed worn over color-coordinated mini-dress, forming a happy marriage between feminine lightness and the creativity at Chanel. Tweed mélange a spina di pesce per il caban oversize con allacciatura doppiopetto, indossato su miniabito coordinato nei colori. La leggerezza della figura femminile e la creatività propria di Chanel si sposano benissimo.

Three-piece suit in brushed tartan wool with pearl cabochon buttons. Underneath, a silk georgette shirt with embroidered collar. Hoop earrings with pearl pendant. Low-cut suede pumps. All Laura Biagiotti. Completo tre pezzi in lana tartan pettinata, con bottoni cabochon perla, camicia in georgette di seta con ricamo sul colletto. Orecchini a cerchio con pendente di perla. Scarpe décolleté in camoscio. Tutto Laura Biagiotti.

Oversize pullover worn with leather balloon skirt and leather boots with silvered metal details. The Keepall Bandoulière in metallic leather is printed with Roman statue heads drawn by Piero Fornasetti. All by Louis Vuitton.

Lounge-suit from the Leisure collection by Chiara Boni, made in the brand's signature sustainable jersey, here with velvet finish. Boat-neck top and leggings for an up-to-the-minute image for young women.

Pullover oversize in lana su gonna a palloncino in pelle. Stivali in pelle con dettagli in metallo argentato e borsone Keepall Bandoulière in pelle metallizzata con stampe di statue romane disegnate da Piero Fornasetti. Tutto Louis Vuitton.

Una tuta della collezione Leisure di Chiara Boni. Nell’iconico jersey sostenibile in versione velluto, è composta da un top con scollo a barchetta e da leggings. Anche in questo caso, l’immagine della giovane donna è estremamente attuale.

Double-breasted baby alpaca coat with side slits, fabric from Scotland. Worn over a wraparound shirt and plissé skirt, both in merino wool. Masculine loafers in laminated leather, large fringe. All by Cividini. Cappotto doppiopetto con spacchi laterali in baby alpaca scozzese su camicia incrociata, in lana merino come la gonna plissé. Mocassino maschile con maxi frangia in pelle laminata. Tutto Cividini.

65


SEDICESIMO 5.qxp_Layout 1 08/12/21 12:29 Pagina 2

Women's accessories | Accessori donna The Trunk handbag by Marni in a checkered print with airbrushed squares, spray-paint style, and a cherry-red strap. The pattern can also be seen as the cinematographic shadows of 1940s films noirs.

Floral-print satchel and floral-print sunglass frames, both in vegetable-tanned leather by Cuoio di Toscana, crafted by hand and more eco-friendly.

Stampa check con quadri verdi aerografati, effetto spray, per la borsa Trunk in pelle di Marni a tracolla rosso ciliegia. Ma il colpo d’occhio può anche evocare ombre cinematografiche da noir anni ’40.

Stampa floreale per la borsa postina e per la montatura degli occhiali, realizzati in cuoio conciato al vegetale, lavorato artigianalmente e più ecosostenibile. Di Cuoio di Toscana.

Dunette cross-body bag by Borbonese made of recycled nylon from plastic bottles. Printed with the brand's signature occhio di pernice pattern. Si chiama Dunette la borsa a tracolla di Borbonese, in nylon ottenuto dal riciclo di bottiglie in plastica, con la stampa occhio di pernice, esclusiva del brand.

The Crudelia glam-rock boots with pointed toe and stiletto heel are made in black patenteffect synthetic fabric. A silver zipper spirals up the leg. By Giuseppe Zanotti.

Futuristic sandal by Giuseppe Zanotti made in synthetic fabric coated with a gold mirror finish. Crossed ankle band, silver buckle, leather sole with logo.

Genere glam rock lo stivale Crudelia con punta accentuata e tacco a stiletto, in tessuto sintetico verniciato nero e zip in metallo argento che lo percorre trasversalmente. Di Giuseppe Zanotti.

Futuribile il sandalo di Giuseppe Zanotti in tessuto sintetico effetto specchiato oro, con cinturino incrociato alla caviglia, regolabile dalla fibbia in metallo argento, e suola in cuoio con logo.

66


SEDICESIMO 5.qxp_Layout 1 08/12/21 12:29 Pagina 3

SEA&GREEN 2021/2 - FASHION

Men's fashion | Fashion uomo Single-breasted herringbone coat with large patch pockets. Worn over a hooded sweatshirt with lettering, a crew-necked T-shirt, and wool jogging pants. Rock-climbing boots in waterbuffalo leather. All by Eleventy. Lana spina di pesce per il cappotto monopetto dalle ampie tasche. Su felpa con cappuccio e scritta, maglietta a girocollo, e pantalone jogger in lana. Scarponcini da rocciatore in pelle bufalino. Tutto Eleventy.

Double-breasted suit in cotton and cashmere corduroy. Jacket with peak lapels. Pleated trousers. Worn with hooded sweatshirt and cotton shirt. Calf-skin carryall. All by Eleventy. Abito doppiopetto in velluto millerighe di cotone e cashmere con giacca dai revers a lancia e pantaloni con pinces. Su felpa con cappuccio e camicia di cotone. Borsone in vitello. Tutto Eleventy.

The iconic calf-skin ankle boot by Santoni is revisited in red with a hand-antiqued finish. The effect is almost literary, as if the wearer could enter and exit a world of unforgotten traditions.

Houndstooth suit in baby alpaca with large pocket flaps and small lapels. Worn over a zippered and collared shirt of the same fabric. Felted wool and cashmere slippers with rubber sole. All by Zegna. In baby alpaca il completo fantasia dalle ampie tasche e dai piccoli revers. È portato su una camicia dello stesso tessuto con colletto e zip. Ai piedi slippers in feltro di cashmere e lana con suola di gomma. Tutto Zegna.

L’iconico stivaletto di Santoni in vitello è rivisto in un colore rosso, anticato a mano. L’effetto è quasi letterario, come se chi lo indossa potesse entrare e uscire da un mondo di tradizioni indimenticate.

Flamed pattern in beige, sepia and brown for a Fisherman's rib cardigan jacket by Missoni. Down-filled nylon liner worn over a hooded sweatshirt. Maglia inglese fiammata nei toni del beige, del seppia e del marrone per la giacca cardigan di Missoni. Con interno piumino in nylon. È portata su una felpa con cappuccio.

The Country hat by Borsalino is made in brushed felt, with medium brim and an optically patterned wool hatband. Here is a brand that belongs at once to fashion and to legendary times indubitably more elegant than the present. Si chiama Country il cappello di Borsalino a tesa media, in feltro rasato, con cinta in lana dal disegno optical. Anche in questo caso, il brand appartiene tanto alla moda quanto al mito di epoche sicuramente più eleganti di quella attuale.

67


SEDICESIMO 5.qxp_Layout 1 08/12/21 12:29 Pagina 4


SEDICESIMO 5.qxp_Layout 1 08/12/21 12:29 Pagina 5


SEDICESIMO 5.qxp_Layout 1 08/12/21 12:29 Pagina 6

Renato Tortarolo

Livermore the warrior Il guerriero Livermore

Davide Livermore, the director of the Teatro Nazionale di Genova. Photo by Francesco Maria Colombo Davide Livermore, direttore del Teatro Nazionale di Genova. Foto di Francesco Maria Colombo

Y

ou have always promoted public theater and its social function. But how can culture spread when ignorance and indifference reign, often among politicians?

It spreads precisely because without culture, quality of life becomes superficial. But when we have it, theater becomes one of the most important, heart-felt acts of collective participation. Yet it is created by narcissistic, egocentric individuals: performing artists. Always running away alone, having great need to be recognized. But the people are with us. This is done with imagination and feeling. With our ears open to the world. We must immerse ourselves deep into contemporaneity, or risk flying off to Onan, a masturbatory and self-referential planet.

70

L

ivermore, lei è da sempre un forte sostenitore del teatro pubblico e naturalmente della sua funzione sociale. Ma come si può fare cultura circondati da ignoranza, spesso dei politici, e pressapochismo?

Proprio perché senza cultura la qualità della vita è superficiale. Quando c’è, invece, è uno degli atti di partecipazione collettiva più importante e più sentito. Eppure è creata attraverso soggetti narcisistici ed egocentrici, gli artisti. Sempre in fuga da soli, con il bisogno di essere riconosciuti. Ma la gente è con noi. Lo si fa con la fantasia ed il cuore. E le orecchie aperte verso il mondo. Bisogna essere profondamente immersi nella propria contemporaneità, altrimenti si entra in un pianeta, nel pianeta Onan, un po’ masturbatorio, e autoreferenziale.


SEDICESIMO 5.qxp_Layout 1 08/12/21 12:29 Pagina 7

SEA&GREEN 2021/2 -

ON STAGE SUL PALCO

Mezzo secolo fa il Teatro Stabile metteva in scena “Cinque giorni al porto” di Vico Faggi e Luigi Squarzina. Si può fare ancora teatro d’impegno civile? Si deve fare. Un teatro politico, non partitico. Il problema semmai è la lettura della realtà. Cinquant’anni fa la comunità artistica faceva riferimento al PCI. Purtroppo c’erano troppi artisti che superavano una conclamata mediocrità con l’affiliazione e la tessera. Ma sono durati poco. Le avanguardie musicali degli anni 60 e 70 italiani, che accusavano Benjamin Britten di piegarsi al consenso facile, oggi non le esegue più nessuno mentre fra duecento anni continueremo ad ascoltare lui. Qual è l’avversario più insidioso?

Director of the Teatro Nazionale in Genoa: "My endless battle against superficiality and Fascism"

Un rigurgito orrendo e acido di fascismo. Ma non si deve parlarne in modo fazioso. Va spiegato. Facendo molta più fatica di Squarzina o del grande Ivo Chiesa che potevano aprire il sipario e vedersi riconosciuto subito qualcosa che era un valore importante per i lavoratori e la società. Oggi no. La nostra determinazione è straziante, ma per noi antifascisti perché democratici, che siamo profondamente per la qualità della vita, della partecipazione attraverso la cultura, non è facile. Paghiamo ancora l’allocuzione “con la cultura non si mangia”, attribuita venticinque anni fa al ministro dell’economia Giulio Tremonti, poi smentita ma che di fatto serviva per rompere e disgregare la massa di consenso elettorale. E ci sono riusciti. Adesso tocca noi ricostruire. Per questo il teatro politico è importante.

Il direttore del Teatro Nazionale: <La mia battaglia infinita contro superficialità e fascismo>

Half a century ago, Teatro Stabile (the National Theater of Genoa) staged Cinque giorni al porto written by Vico Faggi and Luigi Squarzina. Is civic engagement in theater still a focus? It's a must. Political theater without factions. The problem now, if there is one, is the reading of reality. Fifty years ago, the artistic community gravitated around the Communist Party. Unfortunately, too many of them transcended absolute mediocrity by being affiliated, card-carrying members. But they did not last long. The Italian musical avant-gardes from the 1960s and '70s who accused Benjamin Britten of bowing to facile approval, are no longer performed by anyone, while 200 years from now, we'll still be listening to Britten.

Elisabetta Pozzi plays Lady Macbeth, directed by Davide Livermore. Photo by Fernando Rizzo Pinna Elisabetta Pozzi sarà Lady Macbeth, diretto da Davide Livermore. Foto di Fernando Rizzo Pinna

71


SEDICESIMO 5.qxp_Layout 1 08/12/21 12:29 Pagina 8

What is the most insidious enemy?

Con quale premessa?

The horrendous, acidic regurgitation of Fascism. But we mustn't speak of it in a factious way. It needs explaining, which is a lot tougher than what Squarzina did or the great Ivo Chiesa, who could open the curtains and immediately be recognized for representing an important value to workers and society. That's no longer the case today. Our determination is excruciating. Being democratic, we anti-Fascists are for quality of life, participation through culture. It's not easy. We are still paying for the admonition "culture doesn't put food on the table" attributed 25 years ago to the economy minister Giulio Tremonti, but later denied. As a matter of fact, it served to break up and disintegrate electoral consensus under the masses. That was a success. Now it's up to us to rebuild. That's why political theater is important.

Non aver bisogno di un partito che tuteli, perché la cultura non deve essere data in subappalto a un partito, ma considerata la prima azienda di questo paese, che vale 185 miliardi di euro. Semmai deve essere garantita da tutto l’arco costituzionale perché siamo un valore assoluto, economico in primis, per tutta la nazione.

What are the conditions? Not needing a party to protect us, because culture must not be subcontracted to a party, but be considered the number-one business of this country, worth 185 billion euros. If anything, it needs to be guaranteed by the entire constitutional firmament, because we are an absolute value, above all an economic value, for the entire nation.

Silvio Orlando in The Life Before Us Silvio Orlando in “La vita davanti a sé”. Foto di Laila Pozzo

Michele di Mauro and Federica Fracassi in "Le sedie" by Eugène Ionesco, directed by Valerio Binasco | Michele di Mauro e Federica Fracassi in "Le sedie" di Eugène Ionesco, regia di Valerio Binasco

72


SEDICESIMO 5.qxp_Layout 1 08/12/21 12:29 Pagina 9

SEA&GREEN 2021/2 -

ON STAGE SUL PALCO

Claudio Bisio in La mia vita raccontata male directed by Giorgio Gallione. Photo by Federico Pitto Claudio Bisio in "La mia vita raccontata male", diretto da Giorgio Gallione. Foto di Federico Pitto

Does being contemporary mean being inclusive? Much hypocrisy regarding inclusivity is found in films, music and songs. And in the public debate, politicians weaponize it.

Essere contemporanei vuol dire essere inclusivi? C’è molta ipocrisia: cinema, musica, canzone vanno in quel senso. Poi però nel dibattito pubblico molta politica entra a gamba tesa…

Simply because they have discovered that changing their mind is wrong or means they'll lose points. Then it is easier to chase after consensus. But they'll be swept away, all of them. Not to over-simplify, but the world is going in a different direction, meaning toward a 4 x 100-meter relay race, which is a representation of what Italy is, what our best young athletes show us. I see young people arriving from Africa and Asia to frequent Italian acting schools, fine arts academies and universities. We must facilitate this more and more.

Semplicemente perché hanno scoperto che cambiare idea fa male o fa perdere dei punti. Allora è più facile inseguire il consenso. Ma saranno spazzati via tutti, tutti. Non è per farla facile ,ma il mondo sta andando da un’altra parte. Il mondo sta andando verso una staffetta 4x100 che rappresenta un po’ quello che è l’Italia o la nostra meglio gioventù sportiva ci fa vedere. Ma vedo anche ragazzi che arrivano dall’Asia e dall’Africa frequentare scuole di recitazione, accademie di belle arti, università. Dobbiamo agevolare sempre di più tutto questo.

73


SEDICESIMO 5.qxp_Layout 1 08/12/21 12:30 Pagina 10

SEA&GREEN 2021/2 -

ON STAGE SUL PALCO

Actress Linda Gennari in "Grounded" by George Brant, directed by Davide Livermore | L’attrice Linda Gennari in “Grounded” di George Brant, regia di Davide Livermore

You've brought theater around on trucks, and hauled the sea onto the stage in your play Helen by Euripides. Do you love material more than technology?

Lei porta il teatro sui Tir e il mare sul palco. Come nella sua “Elena” di Euripide. Ama la materia più della tecnologia?

No, you need both. Theater people must be able to deepen their styles and visual languages. We do not put ourselves on stage, we use ourselves to stage something about someone else. So if it's someone else, all we can do is try to serve this person with what our sensibility suggests to us. Often, this lands us in an entirely different place from the preceding show.

No, occorrono entrambe. Un artista deve essere capace di approfondire stili e linguaggi. Io non metto in scena me stesso. Uso me stesso per mettere in scena qualcosa di qualcun altro. E quindi se è di qualcun altro non posso che cercare di servirlo con quella che la mia sensibilità mi suggerisce. E che spesso è molto lontana dallo spettacolo precedente.

In Grounded (by the playwright George Brant) you had Linda Gennari recite her role as a fighter pilot while hanging in midair. Are physical effort, muscle power, training and breathing still important in theater, or even more important than they were?

In “Grounded” ha fatto recitare la top gun Linda Gennari sospesa in aria. Lo sforzo fisico, i muscoli, l’allenamento, il fiato, sono ancora importanti o sono più importanti oggi a teatro?

I love it when you see a concentrate of virtues on stage, leaving us astounded and amazed. To obtain this, the body must rise to the challenge of increasingly serious tests. I recognize the fact that since the 1960s, we (and television) have remained a theater of the spoken word. But this made audiences miss the incredible changes that have come about in acting performances, where fine diction is accompanied by sometimes extreme physicality. Linda Gennari gave a performance of very high quality, reciting while using her body to the utmost. However, this was a narrated monologue, not the circus.

74

A me piace quando sul palco c’è una concentrazione di virtù che ci lascia sostanzialmente basiti ed emozionati. E al corpo vengono richieste da sempre prove molto importanti. Riconosco che dagli anni ’60, passando anche per la televisione, siamo rimasti un teatro di parola. Ma così le persone si sono perse incredibili cambiamenti, avvenuti anche nell’aspetto più performativo dell’attore, che non è appunto solo il fine dicitore, ma a volte usa il corpo anche in maniera estrema. Linda Gennari ha dato una performance di altissimo livello recitativo utilizzando il proprio corpo in versione estrema. Questa però era narrazione, non circo.


SEDICESIMO 5.qxp_Layout 1 08/12/21 12:30 Pagina 11

Grand Hotel Bristol

Le Cupole ristorante

ERRE SPA

Via Aurelia Orientale 369 16035 - Rapallo (Ge) tel: +39 0185 273 313 www.grandhotelbristol.it info@grandhotelbristol.it

Ospitalità Made in Italy www.rcollectionhotels.it press@rcollectionhotels.com


SEDICESIMO 5.qxp_Layout 1 08/12/21 12:30 Pagina 12

The soul of Portofino La dolce vita is back Glamour and much more

Portofino nell’anima È tornata la Dolce Vita, ma non c’è solo il glamour Luca Bonora tall Christmas tree lit up the small port. A floating walkway across the water held the luminous sculpture by Marco Nereo Rotelli, a 2.5-meter steel ball engraved with verses by contemporary poets about the sea and the planet, projected onto the surrounding buildings. This was Portofino before the pandemic.

A

n grande albero di Natale illumina il porticciolo, sulla passerella galleggiante c’è la sfera di Marco Nereo Rotelli. Un’installazione d’acciaio luminoso, alta due metri e mezzo, con incisi versi dedicati al mare e al pianeta da grandi poeti contemporanei. Così si presentava il borgo prima della pandemia.

U

View of Portofino: multicolored houses and crystalline water | Una veduta di Portofino: case colorate e acque trasparenti

76


SEDICESIMO 5.qxp_Layout 1 08/12/21 12:30 Pagina 13

SEA&GREEN 2021/2 - TRAVEL LEVANTE

Now the town wants to start up again. "We work on three fronts – art, nature and gastronomy," says Mayor Matteo Viacava. “We want to convert the Castello so that we can finally host art exhibitions indoors and out. We have many ideas. As soon as it's safe, we'll be getting down to business." A true-born Portofino man, Viacava is practical, down to earth, and a shipwright – "I build skiffs with my father," he says. His strong ties to the land led him to become president of the local Park Authority that was founded in 1935. There has been recent talk of expanding the park from a three-town area (Portofino, Camogli and Santa Margherita Ligure) to an eleven-town stretch of coast that would include Chiavari, Rapallo and Recco. But not all stakeholders agree. Portofino lies on the western edge of the Gulf of Tigullio, 40 kilometers east of Genoa. Its ancient origins mean it was already inhabited in the sixth century before Christ. Its name is derived from the Roman-era Portus Delphini, for the presence of dolphins in the gulf. For a long time, the town was part of the Republic of Genoa, controlled in the 16th century by that city's most powerful feudal families – Fregoso, Spinola and Fieschi. Castello di San Giorgio, now called Castello Brown, dates back to those times. In 1815, this magical corner of the Mediterranean was incorporated in the Kingdom of Sardinia.

Church of San Giorgio | La chiesa di San Giorgio

Oggi il paese vuole ripartire: <Lavoriamo su tre fronti: arte, natura e gastronomia> racconta il sindaco Matteo Viacava <vorremmo trasformare il Castello per ospitare finalmente mostre d’arte al chiuso e all’aperto. Abbiamo tante idee, appena siamo sicuri le tiriamo fuori e ci lavoriamo>. Portofinese doc, Viacava è un uomo pratico, concreto: maestro d’ascia, <costruisco gozzi con mio padre>, ha un legame forte con la terra che lo ha portato a diventare presidente dell’ente parco, esiste dal 1935 e recentemente si è discusso proprio il suo ampliamento, che dovrebbe passare da tre comuni, Portofino, Camogli e Santa Margherita Ligure, a undici, inglobando Chiavari, Rapallo e Recco, Ma non tutti gli interessati sono d’accordo. Siamo nella parte occidentale del golfo del Tigullio, quaranta chilometri a est di Genova. Le sue origini sono antichissime, l’area era abitata già nell’VI secolo a.C. Il toponimo deriva dal nome romano, Portus Delphini, per la presenza di delfini nel golfo. A lungo sotto la Repubblica di Genova, il borgo fu controllato nel ‘500 dalle più potenti famiglie feudali della città: Fregoso, Spinola, Fieschi. A quell’epoca risale la costruzione del castello di San Giorgio, oggi castello Brown. Nel 1815 quell’angolo magico fu inglobato nel Regno di Sardegna.

77


SEDICESIMO 5.qxp_Layout 1 08/12/21 12:30 Pagina 14

The Portofino promontory and its lighthouse | Il promontorio di Portofino, con il suo faro

How did a fishing village become an icon of international tourism visited by VIPs and actors? Well, it's isolated. Without a railroad, you can only get there by car, over a road that ends right here. Since the 1970s, songs and movies have added to the Portofino charm. From 1957 to 1962, quite a few successful films were shot here, such as It Happened in Rome (1957) with Alberto Sordi, and Appuntamento in Riviera (1962) with Tony Renis and Mina. In 1958, Fred Buscaglione sang Love in Portofino, remade by Johnny Dorelli in 2008, which became highly popular. Then there was the Zegna regatta, which for 25 years gathered the world's most beautiful sailing-boats. More than a race, it was a performance, a fashion contest. This contributed to attracting an audience that promptly fell in love with the gem-like bay. Even the 1987 American soap opera The Bold and the Beautiful taped a few of its episodes here. And so, the Portofino legacy has been strengthened over time, true to itself, with the town maintaining a slightly retro postcard beauty that makes especially Americans swoon. Two exponents of haute cuisine have arrived – Carlo Cracco with his new restaurant and bistro, and the Cerea brothers with the DaV restaurant inside the Splendido Mare hotel.

78

Come ha fatto un posto di pescatori a diventare un’icona del turismo internazionale, frequentato da vip e attori? Intanto è isolato. Niente ferrovia, ci si arriva solo in auto, con una stradina che finisce qui. Decisivi, fin dagli anni Sessanta, sono stati musica e cinema. Fra il ‘57 e il ‘62 vengono girati molti film di successo, come “Appuntamento in Riviera” con Tony Renis e Mina, e “Souvenir d'Italie” con Alberto Sordi. Nel ‘58 Fred Buscaglione canta: <I found my love in Portofino / Perché nei sogni credo ancor…>. Canzone che viene ripresa da Johnny Dorelli e diventa popolarissima. E poi ci fu il trofeo Zegna, che per 25 anni richiamò le barche a vela più belle del mondo. Più che una gara era un’esibizione, un défilé. Ma ha contribuito a portare un pubblico che poi si innamorava di questa baia bomboniera. Al punto che la soap opera americana “Beautiful” vi ambientò alcune puntate. Così Portofino ha saputo alimentare nel tempo il proprio mito, fedele a se stessa, mantenendo una bellezza da cartolina un po’ retrò che fa impazzire soprattutto gli americani. Sono anche arrivati due mostri sacri dell’alta cucina: Carlo Cracco con il suo nuovo ristorante bistrot, i fratelli Cerea con la gestione del DaV, il ristorante dello Splendido Mare.


SEDICESIMO 5.qxp_Layout 1 08/12/21 12:30 Pagina 15

SEA&GREEN 2021/2 - TRAVEL LEVANTE

A cliff offers enchanting views | Una scogliera che regala viste incantevoli

However, balance in Portofino is a delicate thing, says Viacava. "This is a unique place, but it's very tough to manage. In the summer season we receive 4 or 5 thousand tourists per day. Those are big numbers. The port and castle are once again being directed by the town. It has taken a lot of effort in recent years, but I am proud. La dolce vita has returned. This past summer we hosted Jennifer Lopez, Elton John and Italian and foreign soccer players." But Portofino is more than just VIPs, the waterfront piazzetta and megayachts. The nature park offers extraordinary vistas and hiking paths for all. The shortest walk is the one to the lighthouse, the furthest tip of the promontory, where an unforgettable panorama awaits. Another path leads to Santa Margherita Ligure. Along the way, there are the Cervara abbey (or Abbazia di San Girolamo) and the tiny Paraggi with its famous beach. Walking along the coast the other way, one reaches the ninth-century San Fruttuoso abbey in two hours. The abbey is only accessible by sea or on foot. Now run by the Fondo Ambiente Italiano, it is one of Liguria's most precious monuments.

79

Eppure qui gli equilibri sono delicati. Lo sa bene Viacava: <Questo è un posto speciale ma difficilissimo da gestire. Nella bella stagione arrivano ogni giorno quattro, cinque mila turisti, sono numeri impegnativi> racconta <il porto e il castello sono gestiti di nuovo dal Comune. Abbiamo faticato tanto in questi anni ma sono orgoglioso: è tornata la dolce vita. In estate abbiamo avuto Jennifer Lopez, Elton John, calciatori italiani e stranieri...>. Ma non si vive solo di vip, piazzetta e megayacht. Il parco offre scorci straordinari e sentieri escursionistici adatti a tutti. La passeggiata più breve è quella che porta al faro, punta estrema del promontorio, e regala un panorama indimenticabile. Poi c’è il sentiero che raggiunge Santa Margherita Ligure. Lungo il percorso si può ammirare l’abbazia di San Girolamo o della Cervara e la piccola Paraggi con la famosa spiaggetta. Sull’altro versante, con due ore di cammino sempre lungo la costa, si raggiunge l’abbazia di San Fruttuoso, originaria del IX secolo. Vi si può arrivare solo a piedi o via mare. Tutelata dal Fai, è uno dei monumenti più preziosi della Liguria.


SEDICESIMO 5.qxp_Layout 1 08/12/21 12:30 Pagina 16

SEA&GREEN 2021/2 - TRAVEL LEVANTE

The promontory stretching into the water creates a special ecosystem by slowing down sea currents, giving fish and plants an ideal habitat. It is a paradise for scuba divers, with about 20 diving sites, even for beginners. The most frequented are Punta Chiappa and the ones that feature discovery of the area's numerous ship wrecks, including the German submarine U455, and the Mohawk Deer, a Canadian cargo ship that went under in 1967. The best-known diving location is in the waters off San Fruttuoso, five kilometers west of Portofino, where the Christ of the Abyss is a submerged bronze statue made in 1952 by the sculptor Guido Galletti. The bronze was melted from church bells, cannons, ship parts, and the medals of seamen and athletes. In 1954, Duilio Mercante, an Italian diver of renown, positioned the statue on the bottom of the sea. The Christ stands two and a half meters tall, with arms opened skyward in a sign of peace.

Greta Garbo, the Divine Star of cinema, loved her privacy Greta Garbo, la Divina del cinema, amava la propria privacy

Il promontorio è proteso sul mare, a creare un ecosistema unico nel suo genere, perché frena le correnti marine offrendo un habitat ideale a pesci e piante. Un paradiso per i subacquei, con una ventina di siti d’immersione adatti anche ai neofiti. I più gettonati sono punta Chiappa e quelli che accompagnano alla scoperta dei numerosi relitti della zona, dal sommergibile U455 alla Mohawk Deer, un mercantile canadese andato a picco nel 1967. L’immersione più conosciuta è nelle acque di San Fruttuoso, cinque chilometri a ovest. A 17 metri di profondità c’è il Cristo degli Abissi. Una statua in bronzo realizzata nel 1952 dallo scultore Guido Galletti. Nel crogiuolo vennero fuse campane e cannoni, parti di navi, medaglie di marinai e atleti. Nel 1954, poi, Duilio Mercante, figura leggendaria della subacquea italiana, posizionò la statua sul fondo del mare. Alta due metri e mezzo, ha le braccia aperte verso l’alto in segno di pace.

John Wayne, without a horse and gun, relaxing while strolling through the village John Wayne, senza cavallo e pistola, si rilassa passeggiando per il borgo

Liz Taylor, the diva of "Cleopatra", with her husband Eddie Fisher Liz Taylor, la diva di “Cleopatra”, con il marito Eddie Fisher

80


SEDICESIMO 6.qxp_Layout 1 08/12/21 12:32 Pagina 1

Non potevamo mancare.

Il San Giorgio brilla della Stella Michelin! La cucina di chef Caccioppoli, unita alla professionalità della famiglia Scala, regala ai propri ospiti un'esperienza indimenticabile. Qualità, fantasia, ricerca, rigore. Una Stella non arriva mai per caso.

“Cucina di alta qualità, merita una sosta! Questo è un ristorante in cui tornare! “ (Guida Michelin)

Viale Brigata Bisagno 69 Rosso, 16129 Genova | Telefono 010 595 5205 | E-mail info@ristorantesangiorgiogenova.it | www.ristorantesangiorgiogenova.it/


SEDICESIMO 6.qxp_Layout 1 08/12/21 12:32 Pagina 2


SEDICESIMO 6.qxp_Layout 1 08/12/21 12:32 Pagina 3

Interview with Intervista a

Ilaria

Cavo "We help students choose the right future" “Così aiutiamo gli studenti a scegliere bene il futuro” Renato Tortarolo

Ilaria Cavo, a Regione Liguria council member for education and training Ilaria Cavo, assessore a Istruzione e formazione della Regione Liguria

The Orientamenti program by the Regiona Liguria has a new watchword: React Il progetto Orientamenti di Regione Liguria ha una nuova parola d’ordine: reagisci!

o one knows what the future will bring, but it often involves big numbers. See the Orientamenti program by Regione Liguria, which is at work all year round in Ligurian schools. During several days in November 2021, 230 thousand youngsters were involved, counting visitors to presentations at Palazzo Ducale and online participants via social media. This astounding success took place under the word "react", a slogan chosen by Ilaria Cavo, a regional council member for education and training, who used the word to rouse students' awareness.

N

l futuro è una scommessa. E spesso ha grandi numeri. Come quelli di Orientamenti, progetto di Regione Liguria che si confronta tutto l’anno nelle scuole e che a novembre ha coinvolto 230 mila partecipanti fra visitatori e interazioni social. Un successo clamoroso, nel segno della parola React, scelto da Ilaria Cavo, assessore a istruzione e formazione, per scuotere le coscienze.

I

83


SEDICESIMO 6.qxp_Layout 1 08/12/21 12:32 Pagina 4

How did the students react? Their presence – both physical and online – was proof of their wish to understand, listen, be involved and react during this phase of change. They were the real protagonists, and their lively response compensated for the enormous organizational effort. The number of youngsters we have reached means that this mixed formula is here to stay. Are young people aware of reality? More than we are. Living under a flow of continuous information, they are attentive to the point of needing someone to guide them and suggest dependable sources to listen to. It is necessary to explain the concreteness of the world as it works, and illustrate the prospects they can find out there. At the same time, their aspirations, talents and interests must be respected without trying to temper them. What are the risks they face? What can they learn? The risk is making random choices, or ones that are influenced by parents and friends. This can lead to a lack of professionals in certain fields and job vacancies that are not filled, because so many choose another path instead of following one that could offer immediate employment. If thanks to tests and talks these students change their mind, then we have achieved our aim.

Due momenti del grande successo, oltre 230 mila partecipanti, di Orientamenti 2021 The 2021 Orientamenti initiative for schoolchildren saw over 230 thousand participants

Can all this start in primary school? Is it called early orientation? Yes. Liguria is a forerunner of this approach. When children are young, it is possible to unhinge prejudices that become false certainties over time. Of course we need expert educators and counselors to do this. Correct indications can be imparted as early as fourth grade. How do you let girls know they have the same chance as the boys in scientific subjects? You're referring to STEM – Science, Technology, Engineering and Mathematics. We still need to fight the prejudice that these subjects are typically for boys. It is right to do so in primary school, so that the choice to study humanities or science becomes a truly independent one. Last summer we visited schools, and we saw that in many towns, the workshops were very popular with girls. A female helicopter pilot once came to talk to my class at school. Everyone was amazed, because they thought it was a man's job. Aren't such preconceptions the parents' fault? I do not know. It's a matter of general culture. In the Orientamenti program, we might ask a class: How do you imagine a pilot? A teacher? As soon as we break down prejudices, we enter the field of gender equality.

84


SEDICESIMO 6.qxp_Layout 1 08/12/21 12:32 Pagina 5

SEA&GREEN 2021/2 - NEXT GENERATION

Il verbo “react” significa reagire. In che modo lo hanno fatto gli studenti? Dimostrando con la loro presenza fisica e online una voglia di capire, ascoltare, esserci e reagire in questa fase di cambiamento. Sono stati i veri protagonisti e questa risposta energica ha ripagato uno sforzo organizzativo imponente. E i numeri realizzati dicono che da questa formula mista non si tornerà indietro. Ragazze e ragazzi sono consapevoli della realtà? Sono anche di più. Sono attenti, sotto un flusso di informazioni continue, al punto da avere necessità di qualcuno che li guidi e suggerisca gli input giusti. Occorre spiegare la concretezza del mondo che li circonda e delle prospettive che possono trovare là fuori. Allo stesso tempo vanno rispettate le loro aspirazioni, tendenze, passioni. Che non devono essere nascoste né frenate. Cosa rischiano gli studenti e cosa possono imparare? Il rischio è di fare scelte casuali o indirizzate da genitori e amici. Così ci troviamo con professionalità e posti di lavoro che non vengono coperti perché molti hanno scelto altro invece di seguire percorsi che porterebbero a un’occupazione immediata. Ma se un ragazzo o una ragazza, proprio grazie a test e dialoghi, cambiano idea, allora avremo raggiunto il risultato. Tutto questo può cominciare dalle elementari? Non si chiama orientamento precoce? Sì, in Liguria siamo stati precursori. A quell’età si riescono a scardinare pregiudizi che con il tempo rischiano di diventare false certezze. Naturalmente per fare questo, occorrono educatori e orientatori esperti. Si possono dare indicazioni corrette già dalla quarta elementare.

85


SEDICESIMO 6.qxp_Layout 1 08/12/21 12:32 Pagina 6

SEA&GREEN 2021/2 - NEXT GENERATION

Do families follow your thinking? Yes, but many of them need to be assisted in what they suggest to their children. Take for instance technical institutes, which are misunderstood at the moment. These are post-high-school-diploma courses that can be frequented while studying for a university degree. The manufacturing world needs these people, but it is not easy for students and families to know this. Our responsibility is to say that what is needed most now: technical professionals. I remember a seventh-grade girl in the Savona district who was enthusiastic to have discovered that an important chemical company was right on her doorstep. I don't know if she went on to study chemistry, but we had given her an idea. What is the most delicate mission of the Orientamenti project Educational poverty and high school drop-outs. We need to stop losing young people who are unable to follow a normal course of study. The importance of vocational training is key. In Liguria, small and medium-sized companies often fail to understand how many young workers they might need. We must be faster and more intuitive. Orientamenti must reach ahead of the times in this regard. From your point of view, what does Liguria have to offer? Tourism, transformations in health care, commercial activity on the sea and coast ("blue economy"), and working towards a green economy. Large and sometimes international companies are asking us for young people who have the ambition to get ahead.

Come far capire alle bambine che nelle materie scientifiche hanno le stesse chance dei compagni? Lei intende le STEM, dall’inglese Science, Technology, Engineering and Mathematics. Effettivamente dobbiamo sdoganare il fatto che queste materie siano solo maschili. Ed è giusto farlo già alle elementari perché poi studiare materie umanistiche o scientifiche sia davvero una scelta autonoma. Quest’estate siamo andati nelle scuole e devo dire che c’è stata una grande attività in molti comuni, ci sono stati laboratori e la partecipazione femminile è stata molto alta. Una volta, in una classe, è arrivata una donna, pilota di elicotteri. E tutti sono rimasti stupiti, pensavano che fosse un lavoro per uomini. È colpa dei genitori se ci sono questi preconcetti? Questo non lo so. Diventa un tema di cultura generale. Ma è chiaro che un progetto come Orientamenti può benissimo chiedere a una classe: come vi immaginate un pilota? O un’insegnante? Nel momento in cui saltano i pregiudizi, entriamo nel campo della parità di genere. Le famiglie vi seguono facilmente? Sì, ma molte di loro vanno assistite nei suggerimenti che daranno ai figli. Prendiamo l’esempio degli istituti tecnici superiori, ITS. Si tratta di percorsi post diploma per chi vuole specializzarsi in parallelo alla laurea. Il mondo produttivo ha bisogno di questi mestieri ma non è stato facile farlo capire a studenti e famiglie. Ma noi abbiamo la responsabilità di dire che, in questo momento, le professioni tecniche sono quelle che ci servono di più. Ricordo la ragazzina di una seconda media, nel savonese, che scoprì con entusiasmo di avere sotto casa una grande azienda chimica. Non so se abbia proseguito in studi scientifici. Ma noi le avevamo dato un’opportunità. Qual è la missione più delicata di Orientamenti? In un momento in cui si parla di povertà educativa e dispersione scolastica, dobbiamo evitare di perdere ragazzini e ragazzine che non riescono a seguire un normale percorso di studio. Cosa che non succede se si capisce l’importanza della formazione professionale. In Liguria piccole e medie aziende spesso non riescono a individuare di quanti giovani lavoratori avranno bisogno. Noi dobbiamo essere più veloci e intuitivi. Orientamenti deve anticipare le esigenze, non rincorrerle. Dal suo punto di vista, su cosa punterà la Liguria? Turismo, trasformazione della sfera sanitaria, green e blue economy. Ci sono grandi compagnie, anche internazionali, che ci chiedono giovani che sappiano da dove partono e abbiamo l’ambizione di arrivare nei posti giusti.

Bruce Lee inspired one of the Orientamenti posters Si ispira a Bruce Lee uno dei manifesti di “Orientamenti”

86


SEDICESIMO 6.qxp_Layout 1 08/12/21 12:32 Pagina 7

EX XCELLENT DIAMONDS

Diamaante taglio radiant ct. 6,55 , cert. GIA

delll’acqua b bartolonee HIGH JEWE ELRY since 194 49 Paolo Bartollone Member of Woorld Diamond Bou urses A Genovaa in Via Roma, 24rr e in Via Sestri, 138r


SEDICESIMO 6.qxp_Layout 1 08/12/21 12:32 Pagina 8

Detectives' Petra, Masantonio, port Blanca and Survivors: noirs in Genoa

Un porto di detective Petra, Masantonio, Blanca, Sopravvissuti: Genova in noir Paola Cortellesi in the TV series Petra | Paola Cortellesi nella fiction “Petra”

Tiziana Leone elevision series have discovered Liguria, choosing their locations in the carruggi (narrow streets) of Genoa, the crystalline waters off Voltri, at the Lavatrici di Prà housing project (nicknamed "the washing machines"), and in the Porto Antico di Genova. Now that la dolce vita in Rome is buried under the rubble of the Cinecittà film studio, collapsed under its predilection for reality TV, all of Liguria is inheriting the spoils. This is thanks to the commitment of the Genova Liguria Film Commission, but also thanks to the landscape, which seems specially designed to host stories of mystery and crime for the small screen.

e serie TV portano in Liguria, si infilano fra i carruggi di Genova, riemergono dalle acque cristalline di Voltri, si infilano nelle “Lavatrici” di Prà e affondano le radici nel Porto Antico. Seppellita la Roma della Dolce Vita sotto le macerie di una Cinecittà votata sempre più alla moda dei reality, è l’intera Liguria a raccoglierne l’eredità, grazie al lavoro della Genova Liguria Film Commission, ma anche alla conformazione di una terra che sembra disegnata per ospitare storie di mistero e crimine che popolano il piccolo schermo.

T

L 88


SEDICESIMO 6.qxp_Layout 1 08/12/21 12:33 Pagina 9

Maria Chiara Giannetta plays the titular role in Blanca | Maria Chiara Giannetta in “Blanca”

Now ready to return with a second season, Petra, a series about a police commissioner played by Paola Cortellesi, pioneered this trend after being broadcast on Sky. Since then, important productions have cultivated an interest in Liguria. Canale 5 with Masantonio, about a cop played by Alessandro Preziosi; Blanca, produced by Lux Vide, with Giuseppe Zeno; and Survivors, an international co-production with Lino Guanciale – these last two for Raiuno. The stories have in common introverted, reserved and mysterious protagonists.

Dopo “Petra”, il commissario incarnato da Paola Cortellesi, andato in onda su Sky e pronta a tornare con una seconda stagione, si sono fermate in Liguria produzioni importanti come “Masantonio”, poliziotto interpretato da Alessandro Preziosi per Canale 5, “Blanca”, prodotta dalla Lux Vide, con Giuseppe Zeno e “Sopravvissuti”, co-produzione internazionale con Lino Guanciale, entrambe per Raiuno.

89


SEDICESIMO 6.qxp_Layout 1 08/12/21 12:33 Pagina 10

SEA&GREEN 2021/2 - CIAK

Most are law-enforcement officers, male and female, looking for redemption in surroundings that accepted them reluctantly. Now they are welcomed under the condition that they do not change their original character. "Mumble" is their mantra. Mistrust is their creed.Such Ligurian defects become virtues.

A unire questi racconti sono i protagonisti schivi, riservati, misteriosi, per lo più uomini e donne di legge in cerca di un riscatto in una regione che dopo averli accettati a fatica, li ha accolti a patto di non cambiare i loro connotati di origine: il mugugno è il loro mantra, la diffidenza il loro credo. Difetti liguri che si fanno virtù e che trovano in “Petra” e “Blanca” quella gentilezza che in “Masantonio” si trasforma in intrigante rudezza. E poi c’è “Sopravvissuti”, capace di dare un ruolo internazionale alla Liguria, patria di una storia attesa non solo dalla tv italiana, ma anche dagli spettatori di France Télévisions e ZDF. È un mystery-drama giocato in punta di suspense, lontano dai percorsi tradizionali di investigatori un po’ sciatti, in stile nordico alla Derrick, che offre gli abiti del fascino al suo protagonista, Lino Guanciale. Abbandonato il Commissario Ricciardi, l’attore sale questa volta sulla Arianna, una barca a vela in partenza per una traversata oceanica, con a bordo dodici passeggeri, più o meno esperti di navigazione, della quale si perde ogni traccia dopo pochi giorni. Verrà ritrovata solo un anno dopo, ormai relitto, ma con a bordo sei sopravvissuti. Claudia Pandolfi plays the role of Valeria in Masantonio | Claudia Pandolfi in “Masantonio” Che fine hanno fatto gli altri?

In Petra and Blanca, they find kindness, which in Masantonio is intriguing brusqueness. Survivors gives Liguria an international role as the fatherland of a story awaited not only on Italian TV, but also by viewers of France Télévisions and ZDF. It is a mystery-drama that uses a type of suspense far removed from the traditional portrayal of the disheveled investigator in the German style of Derrick. The leading man, Lino Guanciale, is cloaked in charm. Now that he has quit the series Il Commissario Ricciardi, Guanciale is embarking on the Arianna, a sailing boat booked to cross the ocean with 12 passengers of different levels of sailing expertise. After a short while, every trace of the Arianna is lost. She is found one year later, shipwrecked, but with 6 survivors on board. What happened to the others?

90

A still from the series Survivors | Un momento di “Sopravvissuti”


SEDICESIMO 6.qxp_Layout 1 08/12/21 12:33 Pagina 11

Alessandro Preziosi plays the titular role in Masantonio | Alessandro Preziosi, protagonista di “Masantonio”

And here we have a genre often ignored by Italian screenwriters, a crime-drama in a less classic form, but just as enthralling as the 1993 movie directed by Frank Marshall, “Alive”. That movie was a biographical drama based on the 1972 Uruguayan airplane crash in the Andes. Directed by Carmine Elia, Survivors is filmed on location in Genoa – Calata Gadda, Piazza Caricamento and the Marina della Fiera area. It is pure fiction. Each episode focuses on the point of view of one of the survivors telling their own impression of what happened as they remember it, giving Liguria a mystifying air. In Petra on the other hand, the director Maria Sole Tognazzi colors Liguria dark grey to channel the hard-edged personality of the inspector played by Paola Cortellesi. The series Blanca directed by Jan Maria Michelini and Giacomo Martelli is about a blind young consultant to the Genoa police, fighting to survive with her disability in a complicated daily life. Starring Maria Chiara Giannetta and Giuseppe Zeno, all episodes are filmed holophonically, a technique to record sounds at 360 degrees, replicating the sonic experience of blind people. The production has sought consultancy from Andrea Bocelli, the blind opera tenor, who helped the screenwriters and gave training to the female lead. The 23-week filming took place in Genoa, in the Porto Antico around Padiglione B (the blue-roofed trade-show building by the architect Jean Nouvel), at the Palasport indoor arena, and the Marina della Fiera.

Sulle strade della serialità si affaccia dunque un genere spesso trascurato dagli autori italiani, un poliziesco con una declinazione meno classica, altrettanto avvincente, sulla scia di un film datato 1993, diretto da Frank Marshall che portava lo stesso titolo, ma era incentrato su un fatto realmente accaduto, ovvero il disastro aereo nelle Ande nel 1972. Diretta da Carmine Elia, girata in diverse location a Genova, tra cui Calata Gadda, piazza Caricamento e l’area della Marina della Fiera, “Sopravvissuti” è frutto di pura finzione e al centro di ciascun episodio c’è il punto di vista di ogni naufrago, con il suo racconto e i ricordi capaci di colorare di giallo quella stessa Liguria, che in “Petra” aveva le tonalità scure del grigio, volute dalla regista Maria Sole Tognazzi per rappresentare il carattere duro dell’ispettrice interpretata da Paola Cortellesi. Ed è ancora giallo il colore che riaffiora in “Blanca”, la serie con protagonista una giovane consulente della polizia di Genova, non vedente, in lotta per sopravvivere alla sua disabilità, in una vita quotidiana piuttosto complessa. Interpretata da Maria Chiara Giannetta e Giuseppe Zeno, diretta da Jan Maria Michelini e Giacomo Martelli, interamente girata in olofonia, la tecnica di registrazione del suono a 360 gradi che replica l’esperienza sonora delle persone non vedenti, la fiction ha avuto la duplice consulenza di Andrea Bocelli, che prima ha aiutato gli sceneggiatori e poi ha fatto un piccolo training alla protagonista. Durate 23 settimane, le riprese si sono concentrate a Genova nelle aree del Porto Antico e nel padiglione Jean Nouvel, oltre al Palasport e alla Marina della Fiera.

91


SEDICESIMO 6.qxp_Layout 1 08/12/21 12:33 Pagina 12

Pesce the provocateur The architect's work on display in Genoa "I make people think"

Pesce provocatore L’architetto in mostra a Genova: <Con me la gente deve pensare>

Anna Orlando amico a cui Gaetano Pesce dedica la sua grande ret the Villa Croce Museum of Contemporary Art in trospettiva genovese, fino al 9 gennaio al Museo Genoa, Gaetano Pesce is dedicating his large retrod’arte Contemporanea di Villa Croce e diffusa in città spective to a friend, Germano Celant. As an extension con tre spettacolari sculture, è Germano Celant. of the show, three spectacular Pesce sculptures are on display around the city. The art critic Celant, who died at 80 of Scomparso a ottant’anni, nell’aprile 2020, per coronavirus, il criCovid-19 in April 2020, was a Genoa-born exponent of excellence tico era una vera eccellenza di quella Genova dove comincia una with a successful career that included being the ambassador of carriera di successo, da padre dell’Arte Povera alla direzione della Italy's Arte Povera movement and directing the Prada Foundation Fondazione Prada di Milano. in Milan. "Gaetano Pesce. In memory of a friend" (until 9.1.2022) “Gaetano Pesce. In ricordo di un amico” , curata dal suo studio newyorkese con la collaborazione was a collaborative effort by Pesce's di Francesca Serrati, direttrice del studio in New York and Francesca museo ospitante, è un’occasione Serrati, who heads the Villa Croce per richiamare la sua memoria, Museum. The show – an opportuma è anche il grande evento di nity to remember Celant – is Genocontemporary art del Comune di a's big contemporary art event for Genova per l’autunno-inverno autumn-winter 2021-2022. The 30 2021/22. Una trentina di opere nel pieces on display at the museum museo e tre grandi sculture in alare joined by three large-scale scultrettante piazze: De Ferrari, Matptures mounted on three different teotti e Fontane Marose. piazzas: De Ferrari, Matteotti and L’appuntamento s’impone all’atFontane Marose. International attenzione internazionale, vista la tention is merited in light of Pesce's stature as one of Liguria's greatest “Portaritratti Chair” installed on Piazza Matteotti, Genoa. Photo by Stefano Bucciero statura del grande designer che “Portaritratti Chair” in piazza Matteotti. Foto di Stefano Bucciero nelle stesse settimane ha aperto living artists. In the same weeks, he has a show in New York City and a retrospective in Shenzhen, una mostra a New York e una in Cina, dove toccherà ben tre città China. The latter will travel to three cities and last one year. Pesce e rimarrà circa un anno. Pesce nasce alla Spezia nel 1939 da padre was born in La Spezia in 1939 to a Florentine father originally from fiorentino di origine sorrentina. Sorrento, and moved to New York City in 1980 after having stu- Si trasferisce in America nell’80, dopo aver studiato architettura died architecture in Venice under Carlo Scarpa, Franco Albini and a Venezia con Carlo Scarpa, Franco Albini e Bruno Zevi e dopo esperienze estere importanti, da Strasburgo a Hong Kong. Bruno Zevi, and after having lived in Strasbourg and Hong Kong.

A

L’

92


SEDICESIMO 6.qxp_Layout 1 08/12/21 12:33 Pagina 13

Surprise begets curiosity Dallo stupore nasce la voglia di capire

Gaetano Pesce

Up di stracci gigante by Gaetano Pesce on Piazza De Ferrari, Genoa. Photo by Stefano Bucciero L’installazione “Up di Stracci gigante”, di Gaetano Pesce, in piazza De Ferrari a Genova. Foto di Stefano Bucciero

Cosa ama dell’Italia e quanto crede nel Paese?

What do you love about Italy, and how much do you believe in the country?

Ha una ricchezza naturale: creatività, inventare dal nulla. Ma non sappiamo sfruttarla. All’amico Marcello Mastroianni chiedevo: “Perché non ti fanno ambasciatore a Washington? O mandano Sofia Loren ambasciatrice a Mosca?”. Sfide utilissime per la promozione italiana all’estero. E il successo delle mie mostre, come quella in Cina, mi rendono felice perché non fanno parlare solo di me.

Italy's natural richness is its creativity, the ability to invent something out of nothing. But we are unable to channel this. I used to ask my friend Marcello Mastroianni, "Why don't they make you ambassador in Washington? Or send Sofia Loren as ambassadress to Moscow?" – very useful challenges to promote Italy abroad. The success of my shows, like the one in China, makes me happy because all the talk is not just about me.

Il suo successo viene accompagnato, sovente, da polemiche sulle grandi sculture per spazi urbani. È accaduto anche a Genova. Come vive queste contrarietà? È lei infatti a dire che la democrazia deve garantire e proteggere la diversità, non l’uguaglianza…

Your success is often accompanied by polemics regarding large sculptures in urban spaces. It's happening in Genoa, too. How do you experience this aversion? I know you like to say that democracy must guarantee and protect diversity, not equality.

A me non interessa l’aspetto estetico. Il ruolo più importante di un artista contemporaneo è far riflettere le persone. Se vengo criticato, sono quasi contento per due motivi: mi costringe a pensare e ad accorgermi della diversità. Un principio che amo. L’importante è che i miei lavori suscitino reazioni. In quanto a costituire una sorpresa perché le mie opere, improvvisamente, stupiscono la gente, lo trovo molto bello. Perché è lì che nasce la voglia di capire.

I am uninterested in the aesthetic aspect. The most important role for a contemporary artist is to make people think. When I am criticized, it's practically a joy for me. It forces me to notice the diversity, a principle I like. What is important is that my work triggers reactions. I quite like that fact that people are surprised by my work, when people are suddenly stupefied, because that's what creates a desire to understand.

The Villa Croce Museum used to be a private home. Does this make it easier to exhibit a table, chair or lamp?

Il museo di Villa Croce era una casa privata. Questo favorisce l’inserimento di opere che sono un tavolo, una sedia, una lampada, una poltrona?

My great gratitude goes out to the City of Genoa, the Region of Liguria and all the people who worked on this exhibition, because they have offered me the possibility to demonstrate that objects are not silent, not mute. They cannot be considered merely in their function. For all intents and purposes, design is art, and I believe I have contributed to this. My artwork gives a meaning to things that are not just useful: they speak. People seeing them on display are sort of forced to ask questions. The Up armchair, for instance, speaks of women as prisoners of male prejudice.

La mia gratitudine al Comune di Genova e alla Regione Liguria per aver scelto questa mostra, ma anche a tutti quelli che vi hanno lavorato, è grande. Perché mi offrono la possibilità di dimostrare che gli oggetti non sono silenziosi e muti, non si possono considerare solo per la loro funzione. Il design è un’arte a tutti gli effetti e io credo di avergli aggiunto qualcosa in più. La mia arte dà significato alle cose, che non solo sono utili ma parlano. Chi le vede in mostra, in qualche modo è obbligato a farsi delle domande. La mia poltrona “Up”, ad esempio, parla della donna prigioniera dei pregiudizi maschili.

93


SEDICESIMO 6.qxp_Layout 1 08/12/21 12:33 Pagina 14

SEA&GREEN 2021/2 -

ART&CULTURE ARTE&CULTURA

The Up di stracci gigante on Piazza De Ferrari is from 2016, but stems from an idea you had 50 years ago that is still tragically topical.

La “Up di Stracci gigante”, esposta in piazza De Ferrari, è del 2016 ma nasce da una sua idea di cinquant’anni prima, ancora drammaticamente attuale…

Yes, it contains a strong political message. My work is not always a condemnation. The Italia in Croce I displayed in Milan ten years ago was about politics as a pure power trip, when it should really be about uniting in the country's best interest. Often my work contains an existential thought that says a little something about myself.

Sì, contiene un messaggio politico forte. I miei lavori non sempre sono una denuncia, come “Italia in Croce” esposta a Milano dieci anni fa. Lì volevo che si riflettesse sulla politica come puro gioco di potere, quando dovrebbe essere un’intesa per far crescere il Paese. Spesso le mie opere hanno un pensiero esistenziale, e raccontano anche un po’ di me.

A previously unseen piece, La Crocefissione della manualità (2020), is a monumental black cross. Instead of Christ, we see many severed hands. What is it about?

È così per “La Crocefissione della manualità”, l’inedito presentato a Genova: una monumentale croce nera che al posto di Cristo vede affastellate tante mani troncate?

It's about something close to my heart: the disappearance of manual skills. No longer taught at school, no longer honed in workshops, no longer studied regarding materials. When I create a piece, I directly experience the importance of handicraft. The idea in itself contains power and energy that lead to the form. In between, there are the hands. They work quicker than the mind. I listen to what they have to say, which is how I create my work. I like the thought that the shape is coincidental. It concludes the ideation process in a random way.

Il tema mi sta molto a cuore. Sono preoccupato che la manualità stia scomparendo: non si insegna più nelle scuole, non si lavora nei laboratori né si studiano i materiali. Quando creo un’opera, vivo in prima persona l’importanza delle mani. L’idea ha in sé forze ed energie che conducono alla forma. Nel mezzo intervengono le mani, che vanno più veloci del pensiero. Io ascolto quello che mi dicono e l’opera si crea così. Mi piace pensare che la forma sia occasionale: conclude in modo casuale il processo delle idee.

Speaking about schools, do you think your work is stimulating to young people?

Lei parla di scuole. Crede che le sue opere stimolino i giovani?

La Crocifissione della manualità on display at Villa Croce, Genoa. Photo by Stefano Bucciero A Villa Croce “La Crocifissione della manualità”. Foto di Stefano Bucciero

I'd be happy if they'd take an interest in my pieces. Not to imitate them, but to become engrossed, have something bubble up inside.

Sarei contento se si ponessero di fronte ai miei lavori non per imitarli, ma per far emergere in se stessi un interesse, una pulsione….

Why did you dedicate the retrospective to Germano Celant?

Perché ha dedicato la sua mostra a Germano Celant?

We were good friends, and I held him in high esteem. He gave me one last gift. He was in New York in spring 2020. He was supposed to drop by and see me, but he canceled because he wasn't feeling well. He wanted to go back to Italy. If he had visited me, I would have come down with the virus and probably would not be here talking to you.

Eravamo molto amici e lo stimavo moltissimo. Mi ha fatto anche un ultimo regalo: nella primavera del 2020 era a New York, doveva venire a trovarmi ma ha disdetto il giorno prima perché non stava bene. Voleva rientrare in Italia. Se lo avessi visto sarei stato contagiato dal virus e molto probabilmente non sarei qui a raccontarlo.

94


SEDICESIMO 6.qxp_Layout 1 08/12/21 12:33 Pagina 15

The new APP

VISIT GENOA Genova Meravigliosa in the hands of children VISIT GENOA is the name of a new app sure to entice all children, including the less technology-inclined. The magic of Genoa is at their fingertips. Little ones can enjoy recorded audio guides, virtual tours and special augmented-reality tours. The comic-strip figures seen on wall plaques around Genoa feature a QR code. By scanning the code, children discover events and marvels of the city. Educational entertainment guaranteed for young and old.

Cartoons by Enzo Marciante

COMUNE DI GENOVA


SEDICESIMO 6.qxp_Layout 1 08/12/21 12:33 Pagina 16

PVY[VÄUV 4HYL PZ H JVTWHU` LU[PYLS` V^ULK I` [OL T\UPJP- PVY[VÄUV 4HYL u \UH ZVJPL[n WHY[LJPWH[H HS WLY JLU[V WHSP[` HUK OHZ [OL ZJVWL VM WYV]PKPUN [V HSS [OL ZLY]PJLZ [OH[ [OL ]PSSHNL VMMMLYZ KHPS` ;OPZ TLHUZ [OH[ P[ THUHNLZ W\ISPJ ZLY]PJLZ HUK [OVZL MHJPSP[PLZ LU[Y\Z[LK [V P[ PU [OL PU[LYLZ[Z VM [OL 7VY[VÄUV JVTT\UP[` HS^H`Z N\HYHU[LLPUN H WLYMLJ[ THPU[LUHUJL HUK Z\P[LK LMÄJPLUJ` VM HSS [OVZL ZWHJLZ [OH[ THRL 7VY[VÄUV VUL VM [OL TVZ[ L_JS\ZP]L HUK YVTHU[PJ WSHJLZ PU [OL ^VYSK ;OL JVTWHU` PZ HSZV WSHUUPUN [V I\PSK UL^ WHYRPUN

KHS *VT\UL JVU SV ZJVWV KP WYV]]LKLYL H [\[[P P ZLY]PaP JOL PS IVYNV VMMMYL X\V[PKPHUHTLU[L 8\PUKP NLZ[PZJL X\LSSP W\I-

ZWHJLZ [V ZLY]L JVTTLYJPHS HUK [V\YPZ[ HJ[P]P[PLZ ;OLYLMVYL 7VY[VÄUV 4HYL PZ PU]VS]LK PU VYNHUPZPUN JVUNYLZZLZ L_OPIP-

OH HUJOL SH JVZ[Y\aPVUL KP U\V]P WVZ[P H\[V H ZLY]PaPV KLSSL H[[P]P[n JVTTLYJPHSP L [\YPZ[PJOL 7VY[VÄUV 4HYL ZP KLKPJH

[PVUZ JVU]LU[PVUZ L]LU[Z HUK PUP[PH[P]LZ )YV^U *HZ[SL HUK [OL ;V^U /HSS HYL HTVUN [OL TVZ[ WVW\SHY SVJH[PVUZ PU HKKP[PVU [V [OL JVUMLYLUJL JLU[YL

X\PUKP H JVUNYLZZP TVZ[YL JVU]LNUP L]LU[PP THUPMLZ[HaPVUP L PUPaPH[P]L -YH SL SVJH[PVU WP YPJOPLZ[L VS[YL HS JLU[YV WLY JVUMLYLUaL JP ZVUV ZPJ\YHTLU[L PS *HZ[LSSV )YV^U L SH ZLKL KLS T\UPJPWPV

ISPJP L SL Z[Y\[[\YL JOL SL ZVUV Z[H[L HMÄKH[L ULSS»PU[LYLZZL KLSSH JVT\UP[n WVY[VÄULZL NHYHU[LUKV ZLTWYL \UH WLYML[[H THU\[LUaPVUL L \UH HKLN\H[H VWLYH[P]P[n KP [\[[P X\LNSP ZWHaP JOL MHUUV KP 7VY[VÄUV \UV KLP WVZ[P KP YPJOPHTV WP LZJS\ZP]P L YVTHU[PJP HS TVUKV 5LP Z\VP WYVNYHTTP SH ZVJPL[n

7VY[VÄUV 4HYL :YS 7PHaaH +LSSH 3PILY[H» ) PUMV'JVT\ULWVY[VÄUVTHYL P[

comuneportofinomare.it


SEDICESIMO 7.qxp_Layout 1 08/12/21 12:44 Pagina 1

SEA&GREEN 2021/2 -

ON STAGE SUL PALCO

Opera is avant-garde L'opera è avanguardia Claudio Orazi, the chief executive officer of the Teatro Carlo Felice in Genoa | Claudio Orazi, sovrintendente del Teatro Carlo Felice di Genova

Claudio Orazi, the CEO of Teatro Carlo Felice, debunks the myth that theater does not speak to young people Claudio Orazi, amministratore delegato del Teatro Carlo Felice, sfata il mito che il teatro non parli ai giovani Renato Tortarolo

C

laudio Orazi, what does it take to lead an opera house? Is the challenge cultural or pragmatic?

S

It's more about cultural competence than rising to a challenge. Italy is the cradle of opera, where it originated in Florence in the 16th century. It's a multifarious genre – song, scenery, costumes, sometimes dance, and the libretto. We need to be aware of our history if we wish to continue guiding the country's opera houses. We must innovate the content, because financial viability and economic support cannot be divorced from the artistic program.

ovrintendente Orazi, cosa vuol dire guidare oggi un teatro dell’Opera? È una sfida culturale o bisogna essere soprattutto pragmatici?

Più che di sfida parlerei di competenza culturale. Il nostro Paese ha dato i natali a questo genere, nella Firenze del ‘500. È un linguaggio plurale: canto, scenografie, costumi, ballo talvolta, oltre che testo e libretto. Dobbiamo avere consapevolezza della nostra storia, se vogliamo continuare ad essere i leader alla guida dei teatri d’opera. Quindi dobbiamo innovarne il linguaggio perché la sostenibilità economico finanziaria non può essere separata dalla programmazione artistica.

97


SEDICESIMO 7.qxp_Layout 1 08/12/21 12:44 Pagina 2

Can you and your fellow overseers of theaters still be an example for the world?

Ma voi potete essere ancora un esempio per il mondo?

Yes, as long as we are not self-referential. We need to have a dynamic relationship with society. In the last century, the same old audience was always addressed. Just think of the subscribers to the box seats; they didn't change for generations. And this led to too many segments of the population never having frequented an opera house, unlike the marvelous tradition there was back in the 19th century.

Sì, a patto di non essere autoreferenziali. Occorre avere un rapporto dinamico con la società. Nel secolo scorso, invece, ci si riferiva sempre allo stesso pubblico. Basti pensare agli abbonati nei palchi, che non cambiavano per generazioni. Così troppe fasce sociali non hanno mai frequentato un teatro d’opera. Come invece nella meravigliosa tradizione ottocentesca.

So what's the plan, now that all of you are in dire straits?

E come si fa, visto che siete tutti in crisi?

The foundations regulating theaters must receive more public funding. This would guarantee a stronger future, and therefore lead to the social efficacy of theaters. It is true, we do have our difficulties, but what industry does not have them? The sector of cultural heritage and tourism is the largest in this country.

Con un maggiore impegno dello Stato nelle Fondazioni liriche. Perché garantirebbe un futuro più forte e un impegno pubblico maggiore, quindi si vedrebbe l’efficacia sociale dei teatri. È vero, abbiamo difficoltà ma quale industria, e quella dei beni culturali e del turismo è la più grande in Italia, non ne conosce.

Two sketches from the opera Bianca e Fernando with music composed by Vincenzo Bellini | Due bozzetti dell’opera “Bianca e Fernando”, musica di Vincenzo Bellini

98


SEDICESIMO 7.qxp_Layout 1 08/12/21 12:44 Pagina 3

SEA&GREEN 2021/2 -

ON STAGE SUL PALCO

The Teatro Carlo Felice was rebuilt 30 years ago, fitted with the most modern stage machinery in Europe. Is that still the case?

Il Carlo Felice, quando fu ricostruito trent’anni fa, aveva la macchina scenica più moderna d’Europa. Lo è anche adesso?

The City of Genoa chose to not restore the theater the way it used to be. It made the same decision for the Teatro del Falcone and the Sant'Agostino theater. I am from the Marche region, where an 1861 census counted 100 historical theaters. Over 80 of them were renovated – the highest density in the world. Here in Genoa, the spaces bombed during the war were not rebuilt. To answer your question: I am in favor of new theater spaces, and the Carlo Felice is fantastic for its main hall, acoustics and three tiers of moveable seating. It's a technological powerhouse meant to change shows every evening, but that process was never begun.

Partirei da un altro punto. Genova scelse di non restaurare il teatro com’era. E non lo ha fatto nemmeno con il Teatro del Falcone o con quello di Sant’Agostino. Io vengo dalle Marche dove nel 1861 furono censiti circa cento teatri storici: ne sono stati recuperati più di ottanta. La più alta densità a livello mondiale. Qui, invece, gli spazi bombardati durante la guerra non sono più stati recuperati. E veniamo alla sua domanda: sono un forte sostenitore dei nuovi spazi teatrali e il Carlo Felice è stupendo per sala, acustica e tre palchi sostanzialmente mobili. Una potenza tecnologica che doveva cambiare ogni sera un titolo d’opera, ma quel processo non è mai stato avviato.

99


SEDICESIMO 7.qxp_Layout 1 08/12/21 12:44 Pagina 4

Above and right: the opera Pagliacci staged at the Carlo Felice in Genoa | Qui sopra e a destra: “Pagliacci” al Carlo Felice di Genova

Why is that?

Per quale motivo?

The exponential growth in theatrical offerings thanks to the stage machinery never came about. The demographic growth they expected in the city never happened, just like it didn't in the rest of Italy. That's the problem.

Mettiamola così: la crescita esponenziale dell’offerta di spettacoli, grazie a quella macchina, non è avvenuta esattamente come non si è verificata quella demografica che pure ci si aspettava in città, esattamente come non c’è stata nel resto dell’Italia. E questo è un problema.

How to garner the interest of a younger audience not used to the opera? Just look at all the music vying for their attention. We can only say "Come give us a visit" if we go visit them first. These are the children of a generation that did not frequent opera houses, a generation that floated around in the hedonism of the 1980s. They did not have the possibility or desire to explore beauty. So it must not surprise us if their children stay away. Do you offer the beauty you mention? Yes. People who go the the opera enjoy a work of art being made before their very eyes. There is nothing else like it in the world today, it's completeness. It is not a painting that doesn't change over time. We regenerate ourselves night after night. There is always a moment of high tension, and one involving society. The government must seek out the young people, earmark enough money for cultural initiatives, which is where we lag behind the rest of Europe.

100

Come si fa a conquistare la fiducia di un pubblico più giovane se non è abituato all’Opera? Tenuto conto di tutte le proposte musicali che ha già… Possiamo dire “venite da noi”, se prima siamo andati da loro. Sono i figli di una generazione che non ha frequentato i teatri d’opera. Ma ha galleggiato negli anni ’80, nell’edonismo. Non ha avuto possibilità, volontà né occasione di avvicinarsi alla bellezza. Quindi non dobbiamo stupirci se i loro figli ne stanno lontani. E questa bellezza voi la offrite? Sì, perché chi va all’opera assiste a un’opera d’arte che si compie dal vivo. Oggi non esiste al mondo una cosa di questo tipo, nella sua completezza. Non è un quadro, che non cambia nel tempo. Noi ci rigeneriamo sera dopo sera. C’è sempre un momento di alta tensione e uno che riguarda la società. Dev’essere lo Stato ad andare dai giovani, iscrivendo nei bilanci interventi adeguati per la cultura, dove siamo tra i fanalini di coda d’Europa.


SEDICESIMO 7.qxp_Layout 1 08/12/21 12:44 Pagina 5

SEA&GREEN 2021/2 -

ON STAGE SUL PALCO

What can young people do to learn how to appreciate opera?

A loro volta, cosa devono imparare?

The performing arts have an absolute value equal to stock market indexes. Young people might not want to become a concertmaster, but they'll work in communications or in tourism. We need to get rid of the old line, "So you're an actor. But what do you really do in life?" An essay from 1974 by the great Jacques Le Goff, ‘Les mentalités: une histoire ambigue’ gives insight. In Italy, we have separated the arts from society. Either arts were superior and academic, or they were the contrary.

Che le performing arts, danza compresa, hanno un valore assoluto pari a quello degli indici di Borsa. Quindi magari non diventeranno professori d’orchestra, ma lavoreranno nella comunicazione, nel turismo. E sfateranno la battuta: lei fa l’attore teatrale, sì, ma nella vita che cosa fa veramente? Bisognerebbe leggersi il saggio “Les mentalités: une histoire ambiguë” del grande Jacques Le Goff. Questo è un Paese dove le arti sono state separate dalla società. O erano elette ed accademiche oppure non lo erano proprio.

The theater is a place to meet people with different ideas. Can opera and symphonic music fully express the changing world? Are they still unmissable parts of life if we want to keep up and not grow old before our time?

Il teatro è un posto dove si incontrano le persone, con idee diverse. L’Opera e la musica sinfonica esprimono ancora compiutamente un mondo che cambia? È ancora qualcosa che non devi perderti se non vuoi invecchiare prima? Se vuoi rimanere al passo coi tempi?

Theater and opera remain relevant for their multidisciplinary nature and aphoristic portrayal, making them continuously avantgarde.” Operatic theater has elements of the Bauhaus. Walter Gropius conceived the Total Theater, where mechanisms change the stage layout into different configurations. He designed it, but it was never built. We still have many goals to reach. We might ask ourselves if we are able to handle the big issues at stake in the world. If I think of the libretti by Lorenzo Da Ponte for three of Mozart's operas, I have to say that I see no contemporary philosophers capable of such condensation of content as we see in Così Fan Tutte.

Sì, perché propone sempre il tema della multidisciplinarietà e del linguaggio sintetico. È una continua avanguardia. Il teatro d’opera ha a che fare con il Bauhaus, non a caso Walter Gropius concepisce un teatro totale, con più configurazioni di scena. Lo progetta, ma non lo realizza. Noi abbiamo ancora molti traguardi da raggiungere e dobbiamo chiederci se siamo capaci di misurarci con i grandi contenuti di questo mondo. Se penso ai libretti di Lorenzo da Ponte per la trilogia di Mozart, devo dire che oggi non vedo filosofi contemporanei capaci di fare sintesi come in “Così fan tutte”.

101


SEDICESIMO 7.qxp_Layout 1 08/12/21 12:44 Pagina 6


SEDICESIMO 7.qxp_Layout 1 08/12/21 12:44 Pagina 7


SEDICESIMO 7.qxp_Layout 1 08/12/21 12:44 Pagina 8


SEDICESIMO 7.qxp_Layout 1 08/12/21 12:44 Pagina 9

Sara Cianfriglia and Aldo Ottobrino. Photo by Tullio Bigordi | Sara Cianfriglia e Aldo Ottobrino. Foto di Tullio Bigordi

Sara & Aldo, marathoners of stage and set Cianfriglia and Ottobrino, a much-loved Genoese couple

Sara & Aldo, maratoneti del set Cianfriglia e Ottobrino, coppia genovese che piace a tutti Eliana Quattrini heir favorite movie is We All Loved Each Other So Much (Ettore Scola, 1974). The actors Sara Cianfriglia (42) and Aldo Ottobrino (49) also love each other so much, and they say so in the present tense. The wife-and-husband couple is well known in the Genoese theater circuit. Not active at all on social media, their talent merits wider recognition. We'll be seeing Cianfriglia in the two Italian TV series Petra (Sky channel) starring Paola Cortellesi, and Carlo & Malik (Nero a Metà, on Rai) starring Claudio Amendola.

T

eravamo tanto amati” è il loro film preferito. Ma il titolo, calato nella loro vita reale, va declinato al presente. Gli attori Sara Cianfriglia, 42 anni, e Aldo Ottobrino, 49, moglie e marito. Una delle coppie più conosciute nel mondo teatrale genovese, per nulla social. Eppure la loro bravura meriterebbe di più. Vedremo lei su Sky in “Petra” con Paola Cortellesi e sulla Rai in “Nero a metà” con Claudio Amendola.

“C’

105


SEDICESIMO 7.qxp_Layout 1 08/12/21 12:44 Pagina 10

Her husband has other television projects: Esterno notte (Rai) by Marco Bellocchio – four episodes on the assassination of Aldo Moro. Here, Ottobrino plays the lawyer of Red Brigade member Renato Curcio. Then there's Lidia (Netflix) about Italy's first female lawyer, Lidia Poët, starring Matilda De Angelis. As for cinema, he has the role of commander of the Dragoni military corps in Il muto di Gallura directed by Matteo Fresi and set in mid-19th-century Sardinia. Together they played in the TV series Masantonio starring Alessandro Preziosi, which takes place precisely in Genoa. Neither Cianfriglia nor Ottobrino was born here, but both chose to live in the city before they had even met. "I'm not leaving this place, ever," declares Sara, her black eyes afire. "I grew up in Turin. I took my degree in literature there. After that, my whole life revolved around a bookstore and my cohabitation. As soon as I enrolled in a drama class, I understood that I had to drop everything. I left with a frown on my face, and arrived in Liguria with a smile." In different years, the two frequented acting school at Teatro Stabile in Genoa. "I'm from the town of Spinetta Marengo, in the Piedmont region," says Ottobrino. "I was a steelworker in Alessandria. The same thing happened to me. I studied acting, and that made me decide to abandon my certainties and change my life. I was 19. The Teatro della Tosse was my home for a long while, with Tonino Conte as volcanic visionary. That was some apprenticeship." In 2004, they acted together in the play Partenze at Teatro Cargo. This could have been the start of their relationship, but the time wasn't ripe. "We used to take the train from downtown Genoa to Voltri for rehearsals. Sara would talk so much; it was a nightmare. Sometimes I'd hide," he chuckles. She's amused by the anecdote. "We complement each other. He never wants to change anything, and I'm an enthusiast." "Yes, she has so much zeal, and I'm a grump. If she sees a documentary on Brazil, she wants us to move there." So back then, Aldo had a reputation of being unreliable in matters of the heart, and Sara went her own way. When the fire finally began to kindle, it was full of uncertainty. "I was afraid. But when I understood that she was not going to give me up, I declared my love." Her reply. "I left for Rome the day after, to try out for In nome della madre by Erri De Luca. After many roles as a prostitute, I was going to play the Holy Mary. I got pregnant, and we named him Angelo." Regarding their shared trade as actors, they agree on the basics. "We understand each other. Of course we have a jealous breakdown every now and then, but on stage, it's all part of the game. We never feel professional jealousy, though." What's it like to work together? "The first days, we're at each others' throats, one step away from divorce. After that, the fun starts." Their dream is to stage a play for just the two of them. "We're looking for something with humor, commedia all'italiana. Amusing, melancholy and true," says Cianfriglia. Their favorite actors are Monica Vitti and Nino Manfredi. Which gives an idea of their aspirations.

106

We'll be seeing Cianfriglia in the series Petra | Cianfriglia: la vedremo in “Petra”


SEDICESIMO 7.qxp_Layout 1 08/12/21 12:44 Pagina 11

SEA&GREEN 2021/2 - CIAK

Ottobrino acting in Esterno notte | Ottobrino recita in “Esterno notte”

Lui, invece, sulla Rai in “Esterno notte” di Marco Bellocchio, quattro puntate sul caso Moro, nel ruolo dell’avvocato del brigatista Renato Curcio, su Netflix in “Lidia” con Matilda De Angelis, dedicato a Lidia Poët, la prima donna avvocato d’Italia, al cinema in “Il muto di Gallura” di Matteo Fresi, ambientato in Sardegna a metà Ottocento, nel ruolo di comandante dei Dragoni. Insieme hanno recitato nella fiction “Masantonio”, con Alessandro Preziosi, ambientata proprio a Genova, la città dove nessuno dei due è nato, ma che entrambi hanno scelto come residenza, prima ancora di fidanzarsi. <Io da qui non me ne vado più> dice Sara, occhi neri accesi da una luce viva <sono cresciuta a Torino dove tutto, dopo una laurea in lettere, ruotava su una libreria e una convivenza. Quando mi sono iscritta a un corso teatrale, ho capito che dovevo mollare tutto. Partivo da là col muso, arrivavo in Liguria con il sorriso>. In anni diversi, i due hanno frequentato la Scuola di recitazione del Teatro Stabile di Genova. <Sono di Spinetta Marengo> racconta Ottobrino <lavoravo come operaio metalmeccanico ad Alessandria. Anch’io, dopo aver studiato recitazione, ho deciso di abbandonare le mie certezze e cambiare vita. Avevo 19 anni. Il Teatro della Tosse per molto tempo è stato la mia casa, con Tonino Conte vulcanico visionario. Un grande apprendistato>. Nel 2004 hanno recitato insieme in “Partenze”, uno spettacolo di Teatro Cargo. Poteva essere galeotto, ma non era ancora il momento. <Quanto parlava Sara> sorride lui <il viaggio in treno dal centro a Voltri, per andare alle prove, era un incubo. A volte mi nascondevo>. Anche lei si diverte a ripensarci: <Ci compensiamo. Lui non cambierebbe mai nulla, io sono un’entusiasta>. <Sì, è un terremoto, io semmai un orso. Se guarda un documentario sul Brasile, mi propone di andarci a vivere>. All’epoca Aldo ha fama di essere poco affidabile nelle faccende di cuore e Sara va per la sua strada. Quando la loro storia inizia davvero, è tutta all’insegna dell’incertezza: <Avevo paura, ma quando ho capito che lei non sarebbe più tornata indietro, mi sono dichiarato>. Replica: <Il giorno dopo sono partita per Roma, dov’ero in prova con “In nome della madre” di Erri De Luca. Dopo tanti ruoli da prostituta, quella volta interpretavo Maria. Sono rimasta incinta e lo abbiamo chiamato Angelo». Sul fare lo stesso mestiere sono d’accordo su punti basilari: <Ci capiamo, certo a volte scatta la gelosia, ma in scena è concesso tutto. L’invidia professionale però non c’è mai>. Ma lavorare insieme com’è? <I primi giorni ci scanniamo fino a un passo dal divorzio. Superata questa soglia inizia il divertimento>. Rimane un sogno: mettere in scena uno spettacolo dove sono soli. <Cerchiamo un testo ironico, nel solco della commedia all’italiana, leggera, malinconica e vera> spiega Cianfriglia. Fra gli attori che amano di più ci sono Monica Vitti e Nino Manfredi. Per dare un’idea delle aspirazioni. Ambiziose.

107


SEDICESIMO 7.qxp_Layout 1 08/12/21 12:44 Pagina 12

To support neighborhood businesses supports the local economy and relaunches the region. The City of Genoa Department of Commerce is thinking along these lines by adopting nation-wide initiatives such as the tax-free use of public space for outdoor cafes, restaurants and food artisans. "This measure has given concrete support to the recovery of businesses after the lockdown," says Paola Bordilli, Genoa's councilor for commerce. "It has also enlivened piazzas and streets. Many municipalities wish to follow the example of Genoa regarding sidewalk dining." An extension of the tax exemption is being studied for 2022. The City has begun planning the rehabilitation of covered markets in order to reopen historical locations such as the former fish market. After years of being shuttered, such markets would also have a role as tourist attractions.

A Genoese model for commerce

Sostenere il commercio di vicinato per supportare l’economia locale e rilanciare il territorio. È su questi obiettivi che l’assessorato al Commercio del Comune di Genova ha puntato con iniziative innovative a livello nazionale, come l’esenzione da ogni onere per i dehors di bar, ristoranti e artigiani del food. «Una misura – spiega l’assessore al Commercio Paola Bordilli – ha dato un sostegno concreto alla ripartenza delle attività dopo il lockdown ed è anche servita ad animare molte piazze e strade: molti Comuni vogliono prendere esempio dal ‘modello Genova’ sui dehors». Allo studio anche la proroga dell’esenzione per il 2022. Il Comune ha iniziato anche un piano di rilancio dei mercati coperti per la riapertura di strutture storiche, come l’ex mercato Ittico, che dopo anni di dismissione, diventeranno un polo attrattivo anche per i turisti.

Un “Modello Genova” anche per il commercio

108


SEDICESIMO 7.qxp_Layout 1 08/12/21 12:44 Pagina 13


SEDICESIMO 7.qxp_Layout 1 08/12/21 12:44 Pagina 14

In the large photo, the Rapallo Golf and Tennis Club | Nella foto grande, il Circolo Golf e Tennis di Rapallo

Sanremo seen from the sea: a shimmering gem | Sanremo vista dal mare: una gemma di luce

Roberta Schira

Grand slam for Sanremo A sweeping makeover aims for global tourism

Grande Slam per Sanremo Una città rifatta da capo e il turista è davvero globale anremo is Sanremo, the name is enough, like the famous line of poetry by Gertrude Stein about the rose. Liguria toward the French border shares its very mild climate with the Côte d'Azur, whose name was invented by the French writer Stéphen Liégeard in the late 19th century. In addition to the climate, the two Rivieras have in common a particular personality trait by which both tend to argue heatedly about seemingly minor points.

S

anremo è Sanremo, basta la parola, come per la rosa della celebre poesia scritta da Gertrude Stein. La Liguria che va verso la Francia condivide con la Costa Azzurra - nome di invenzione, coniato dallo scrittore Stéphen Liégeard a fine Ottocento - un clima mitissimo e particolarità di carattere, come la disposizione a confrontarsi in modo acceso anche su questioni in apparenza minori.

S

110


SEDICESIMO 7.qxp_Layout 1 08/12/21 12:44 Pagina 15

SEA&GREEN 2021/2 - TRAVEL PONENTE

Ma tutti, sanremesi e turisti, sono d’accordo sulla grande bellezza che li circonda. Per il sindaco Alberto Biancheri, sempre impegnato perché gestire una città con più abitanti, oltre 52 mila, del capoluogo Imperia non è un gioco, <Sanremo continua ad attrarre perché offre opportunità che la rendono una perfetta destinazione culturale, enogastronomica e sportiva>. E prosegue: <La varietà del territorio e il buon clima sono la chiave. Accanto agli sport tradizionali sono cresciute discipline outdoor legate al mare, nella pista ciclopedonale e nell’entroterra boschivo, con percorsi suggestivi. Da amministratori abbiamo puntato sullo sviluppo di questo turismo, in collaborazione con altri comuni, indispensabile per lo sviluppo della nostra economia. Negli ultimi anni Sanremo sta scommettendo su grandi progetti destinati a cambiarla: una radicale rigenerazione urbana del centro storico, un’ampia riqualificazione del porto vecchio, la realizzazione dell’autosilo di piazza Eroi Sanremesi di cui si parla dagli anni Ottanta e il Palazzetto dello Sport, che sarà presto realizzato a Pian di Poma accanto agli impianti sportivi già presenti>. But everybody – people from Sanremo and tourists alike – agrees on the great beauty of the surroundings. Sanremo's mayor, Alberto Biancheri, is a busy man, because guiding a city of 52,000 inhabitants – more than Imperia, the province's capital – is no joke. "Sanremo continues to be attractive because its offerings make it a perfect destination for culture, gastronomy, wine and sports," he says. "The variety of the landscape and the fine weather are key. Besides traditional sports, outdoor activities on the sea are popular. Our cycling and walking path is much appreciated, as is the wooded inland with its appealing hiking trails. We administrators develop this type of tourism in collaboration with other towns because it is crucial for our economic growth. In recent years, the city has been investing in big projects that will bring changes: the radical regeneration of the historical city center, a broad renewal of the old port, the construction of a parking garage on Piazza Eroi Sanremesi that has been debated since the 1980s, and the Palazzetto dello Sport complex to be built in Pian di Poma next to the existing sports facilities." A visitor wishing to discover Sanremo's charms can take a stroll through the carruggi (narrow streets) of La Pigna, the city's ancient heart full of shops and little restaurants. Or walk along the promenade, one of the most extensive in Liguria, where grand hotels used to host kings and emperors. Such visitor will soon understand why this a capital of tourism. "The hidden beauty of the old town is seen only from the sea," says Giovanni Berrino, a Sanremo-born Regione Liguria council member for tourism. "That's because a barrier of 1960s urban developments blocks the view.

111

The Christ the Savior Russian-Orthodox Church in Sanremo. Photo by Giulia Russello La chiesa russa ortodossa del Cristo Salvatore. Foto di Giulia Russello


SEDICESIMO 7.qxp_Layout 1 08/12/21 12:44 Pagina 16

Al viaggiatore che la scopre bastano pochi passi nei carruggi della Pigna, cuore storico, ricco di botteghe e ristorantini, o una passeggiata sul lungomare, uno dei più ampi della Liguria, dove sorgono grandi alberghi che ospitarono re e imperatori per capire che questa è una capitale del turismo. <La bellezza nascosta della città vecchia si può vedere soltanto dal mare> spiega Giovanni Berrino, sanremese, assessore regionale al turismo <anche perché le fa da barriera l’espansione urbanistica degli anni ‘60. Del resto questa città ha diversi primati. Fra il ‘700 e l’800 aveva fatto il grande passo, costruendo hotel per clienti residenziali e non più solo per chi viaggiava. La sua vocazione internazionale nasce lì. Sanremo diventa una meta prestigiosa, esattamente come Bordighera. Con la Milano-Sanremo, i rally, l’ippica, il golf e le regate veliche. Abbiamo una predilezione così spiccata per cucina e buon vino, da avere inventato il rito dell’aperitivo già negli anni ’50 e ’60. Si praticava specialmente al Whisky a GoGo in corso Matteotti, si mettevano dischi e si ballava. Un’altra epoca>. Certo, non sono tutte rose e fiori, anche se Sanremo è un centro mondiale della floricoltura, con serre e giardini che ne punteggiano le alture.

Above and right: the vertical city. Photo by Giulia Russello Sopra e a destra: la città verticale. Foto di Giulia Russello

The city boasts several achievements. From the 18th to the 19th century, a big step was taken by building hotels for resident clients, no longer just for travelers. This is how the city's internationality was born. It became a prestigious destination, exactly like Bordighera. Attractions are the Milan–Sanremo cycling race, the rally races, equestrian events, golf and sailing regattas. We have such a propensity for good food and wine that we invented the rite of the aperitivo back in the 1950s and '60s, especially popular at the Whisky a Go Go on Corso Matteotti, where they played records and people danced. That was a different era." Sanremo is a world-famous cradle of flower growing, with greenhouses and gardens dotting the uplands. The place became known in the early 20th century as a spot for heliotherapy (the treatment of disease by exposure to the sun's rays), when it was still a fishing village. It began attracting nobles, writers, musicians and artists.

112


SEDICESIMO 8.qxp_Layout 1 08/12/21 12:05 Pagina 1

SEA&GREEN 2021/2 - TRAVEL PONENTE

Casino of Sanremo. Photo by Stefania Scarpa | Il Casinò di Sanremo. Foto di Stefania Scarpa

In a short while, it became a famous health resort, deriving advantage from wars and revolutions that made the Russian and European aristocracy crave a retreat from all the hostility. The fancy hotels and indulgent lifestyles were just as fancy and indulgent as the ones on the French Riviera. Those days of tourism based on upper-class luxury are over. Sanremo has known ups and downs, with derelict hotels being born anew, but has maintained its sophistication. Many vacationers from Milan and Lombardy own a second house here. Others are wealthy members of the international jet set looking to satisfy their every whim. We began by mentioning the Song Festival. There is not an Italian alive who would not enjoy a pilgrimage to the Ariston theater during the week of the contest. Usually held in February, the most-awaited spectacle of the year makes it impossible to find a hotel room or a restaurant table without making reservations long in advance. An entirely different atmosphere is found at the gambling complex Casinò Municipale, another crown jewel. Barbara Biale, a city council member, advises anyone coming to town to begin their visit precisely here.

Diventa famosa e apprezzata come stazione elioterapica a inizio Novecento, quando è un borgo di pescatori e attira da subito nobili, scrittori, musicisti, artisti. Approfittando di guerre e rivoluzioni che la trasformano nel buen retiro dell’aristocrazia russa ed europea in fuga dai conflitti. Diventa in breve tempo, una stazione climatica rinomata, con grandi hotel e una vita mondana che non aveva nulla da invidiare a quella della riviera francese. Quei tempi sono finiti, il turismo totalmente basato sul lusso aristocratico anche. Sanremo ha avuto alti e bassi, hotel decaduti per poi rinascere. Ma resta una meta di grande classe, che accanto ai vacanzieri delle seconde case - tantissimi, soprattutto milanesi e lombardi - attira una clientela internazionale facoltosa, sicura di trovare soddisfazione per ogni capriccio. Siamo partiti dal Festival. Non esiste italiano che non abbia la curiosità di andare in pellegrinaggio al teatro Ariston, durante la settimana della gara. Di solito a febbraio, per lo spettacolo più atteso dell’anno, è quasi impossibile trovare una camera libera o un tavolo al ristorante senza prenotare per tempo. Tutt’altra atmosfera per il Casinò Municipale, parola magica, punta di diamante sanremese.

113


SEDICESIMO 8.qxp_Layout 1 08/12/21 12:05 Pagina 2

SEA&GREEN 2021/2 - TRAVEL PONENTE

"The art nouveau building was recently renovated. Its glorious rooms are frequented by 20,000 people per week, attracted by the casino's busy calendar of events. It is an emblem of a golden age when the city was a playground for Europe's aristocratic and cultural elite. After this, I'd bring tourists to see the historical mansions and their gardens, such as Villa Ormond, where Sissi, the empress of Austria, went to mourn her son Rudolf, the crown prince of Austria, who had been found dead in Mayerling, a village outside Vienna. Then there is Villa Nobel, where the inventor of dynamite had the idea to institute a prize under his name," says Biale. "Sanremo has everything. We have a protected area for cetaceans, a sea trench for red shrimp, a bicycle path built on the former railroad track (the line and station have been moved inland), hotels that are returning to their ancient glory, and fine dining. We might wish for easier access to the city, but for now, the traffic situation in Liguria is what it is."

Ne parliamo con Barbara Biale, consigliera di amministrazione: <Farei cominciare a chiunque proprio qui una visita di Sanremo. Da un edificio liberty, ristrutturato di recente, con sale sfavillanti frequentate da circa ventimila persone a settimana e una stagione di eventi molto fitta. È l’emblema del periodo d’oro in cui la città diventò il paradiso del gotha aristocratico e culturale d’Europa. Poi porterei il turista a conoscere le ville storiche e i loro parchi, come Villa Ormond, dove Sissi, imperatrice d’Austria, si consolava per la perdita del figlio Rodolfo a Mayerling, o Villa Nobel, dove l’inventore della dinamite ebbe l’idea di istituire premi a lui intitolati. A Sanremo non manca nulla. Abbiamo la riserva dei cetacei, la fossa marina del gambero rosso, la pista ciclabile sulla sede dismessa della ferrovia - binari e stazione sono spostati più all’interno -, alberghi che stanno tornando agli antichi fasti, ristorazione con indirizzi di livello. Ci manca solo un accesso più facile alla città, ma muoversi in Liguria continua a essere complicato>.

Restaurants and wine bars on the piazzette in the heart of Sanremo | Ristoranti e wine bar nelle piazzette del centro

114


SEDICESIMO 8.qxp_Layout 1 08/12/21 12:05 Pagina 3

Credits foto: Duilio Rizzo

vivila e amala


SEDICESIMO 8.qxp_Layout 1 08/12/21 12:05 Pagina 4

A gem a Un

A pilgrim wearing trousers made of jeans fabric Un pellegrino con le braghe di jeans

20


SEDICESIMO 8.qxp_Layout 1 08/12/21 12:06 Pagina 5

SEA&GREEN 2021/2 -

ART&CULTURE ARTE&CULTURA

of Nativity scene

Restored by the Region of Liguria exceptional figurines from the 18th century All figurines made by Pasquale Navone in the 18th century, Genoa

n presepe gioiello

Restaurate da Regione Liguria straordinarie statuine del ‘700 Tutte le figure realizzate da Pasquale Navone nel XVIII secolo, a Genova A soldier with helmet and armor | Un soldato con elmo e corazza

Anna Orlando n indication, if not proof, that Genoa is an absolute leader in the use of denim, is the fact that some of the clothing of the figurines in 18th-century Nativity scenes is made from completely analogous material. One of these Nativity scenes belongs to the parish of San Bartolomeo Apostolo di Staglieno in Genoa. The word jeans is an adaptation of Jeane, the name of Genoa that was written on the numerous bales of fustian that starting in the 16th century left the port for delivery at the wharfs of London. It was common usage to indicate the port of provenance. Jeane then became jeans to describe fabrics made of cotton and linen, or cotton and wool. These were very sturdy materials because they were woven with a diagonal reinforcement – that fustian was the original fabric of jeans.

A

no degli indizi, se non prove, che portano ad assegnare a Genova l’assoluto primato nell’utilizzo della tela di jeans, è quello di capi eseguiti con un tessuto del tutto analogo nelle figurine di alcuni presepi liguri del Settecento. Come quello della parrocchia di San Bartolomeo Apostolo di Staglieno, a Genova. Il nome deriva dalla trasformazione, da Genova in “Jeane”, della scritta che compariva sulle numerose balle di fustagno che fin dal ’500 approdavano sulle banchine del porto di Londra. Era consuetudine indicare la località di provenienza; e da “Jeane” si passò a “Jeans”, per descrivere quelle stoffe di cotone con lino o lana, molto resistenti perché tessute con armatura diagonale, che erano appunto quei fustagni e che sono oggi i jeans.

U

117


SEDICESIMO 8.qxp_Layout 1 08/12/21 12:06 Pagina 6

The precise hue of blue was made using indigo. Extraordinary linen cloths decorated with scenes painted in monochrome indigo in 1538 are on display at the Museo Diocesano in Genoa. The jeans fabric was used for sails, too. It was so hard-wearing that it was perfect for the uniforms of the men fighting alongside Giuseppe Garibaldi on the Expedition of the Thousand in 1860. The denim was sewn into work clothes for many trades, from Genoa to New York, from East to West around the world. Of the 132piece Nativity scene found by the Region of Liguria in the small parish and now being restored, the more humble figures are more frequently clothed in denim – the beggars and shepherds. One exceptional figurine in the set (all about 40 centimeters tall), is a tramp with patches on his jacket and trousers. The latter are surprising for their parallel with today's trendy ripped jeans. This travelling beggar – equipped with a flask for his long trips on foot and a bowl from which to eat what little he found along the way – was sculpted by the talented hands of Pasquale Navone, the maker of many Genoese Nativity scenes, which were second in fame only to the ones made in Naples.

La tela, esattamente quella tinta di blu – indaco, negli straordinari teli del Museo Diocesano di Genova del 1538 – veniva anche usata per le vele delle navi; era resistente tanto da essere perfetta per le divise dei combattenti al fianco di Garibaldi nella spedizione dei Mille e poi venne adottata per molte divise da lavoro, da Genova a New York, da Est a Ovest in tutto il mondo. Testimoni d’eccellenza sono le figurine più umili del presepe: mendicanti o pastori. Una davvero eccezionale è quella che oggi chiameremmo, con un brutto termine dispregiativo, un pezzente.

Horse with harness decorated in gold and silver thread Un cavallo con la bardatura decorata con filo d’oro e filo d’argento

118


SEDICESIMO 8.qxp_Layout 1 08/12/21 12:06 Pagina 7

SEA&GREEN 2021/2 -

The scholar Giulio Sommariva identified Navone thanks to rare documents testifying to this fact. The meticulous work being conducted by the restoration laboratory of the Liguria Region is an important restitution because of the high artistic quality of the wooden mannequins. They are dressed in clothes sewn from fine fabrics embellished with shiny gold and silver trim. The Three Wise Men, of course, are very special, followed by an entourage and horses in fanciful trappings. Balthazar, for instance, wears a big mantle with a green velvet train and gold embroidery. One of the Three Wise Men wearing a vestment and big mantle decorated in gold and silver thread Uno dei Re Magi con vesti e ampio mantello decorato con filo d’oro e filo d’argento

ART&CULTURE ARTE&CULTURA

Quella “comparsa” nel complesso di 132 statuine alte circa quaranta centimetri, che Regione Liguria ha scovato nel piccolo oratorio della parrocchia e ne ha avviato il restauro, ha letteralmente le pezze sul giacchino e sulle braghe. Queste ultime però disorientano per il parallelo che si può fare con uno dei capi più trendy tra i giovani: i jeans strappati che fanno moda. Quel pellegrino mendicante, armato di borraccia per affrontare lunghi cammini e della ciotola per mangiare quel poco che riusciva a trovare, è scolpito dalle mani capaci di Pasquale Navone, il vero artefice della maggior parte dei presepi genovesi. Secondi per fama solo a quelli napoletani, secondo la ricostruzione dello studioso di riferimento, Giulio Sommariva, che lo ha identificato grazie a rare testimonianze documentarie. L’attento lavoro del Laboratorio di Restauro della Regione è una restituzione importante, per l’alta qualità artistica di questi manichini lignei vestiti da abiti confezionati con tessuti preziosi, abbelliti da rifiniture di pregio con passamanerie scintillanti d’oro o d’argento. Speciali, scontato dirlo, sono i Re Magi con il loro seguito e i cavalli dalle bardature eccentriche. Baldassarre, ad esempio, ha un ampio mantello con strascico in velluto verde e ricami in oro.

Wooden mannequin of a female figure Un manichino ligneo di figura femminile

119


SEDICESIMO 8.qxp_Layout 1 08/12/21 12:06 Pagina 8

SEA&GREEN 2021/2 -

ART&CULTURE ARTE&CULTURA

He and many other figures in this sacred spectacle illustrate the lengthy tradition of Ligurian craftsmanship that shipped its products to the entire world – brocade, velvet, lampas silk, patterned silk made in Zoagli, and damask made in Lorsica. There are similar, better-known Nativity scenes such as the monumental one of the Savoia family, with 50-centimeter-tall statuettes, shown at the Palazzo Reale in 2017 and restored by the Department of National Heritage. Others belonging to private collections were presented at the big initiative "Genova Jeans" organized by the City of Genoa in September 2021. One is on display at the Museo dei Cappuccini, and it comes from the monastery of the Capuchin monks in Sarzana. But for now, all the spotlights are on this find that has been brought back to its magical splendor: the populous Nativity scene of Staglieno. Twenty of its most significant pieces have been selected to be shown to the public during the traditional Christmas event hosted at the headquarters of the Liguria Region on Piazza De Ferrari (8.12.2021-6.1.2022). The many examples of jeans cloth that precede the patent issued to Levi Strauss & Co. on 20 May 1873 make us believe that Genoa is the cradle of denim. It is so popular as to be loved all over the world in all social classes. The same fabric is worn with dignity by the mendicants, pastors and pilgrims of the precious 18th-century Nativity scene from Genoa. Racconta, insieme a molti altri, di questo spettacolare teatro sacro, la lunga tradizione di una manifattura ligure che spediva in tutto il mondo broccati, velluti e lampassi, le sete lavorate di Zoagli e i damaschi di Lorsica. Vi sono simili presepi già conosciuti e più noti, come quello monumentale dei Savoia, con figurine alte circa 50 centimetri, esposto a Palazzo Reale nel 2017 e restaurato dalla Soprintendenza; quelli di collezione privata presentati in occasione della grande manifestazione Genova Jeans promossa dal Comune di Genova a settembre; quello esposto al Museo dei Cappuccini e proveniente dal convento dell’ordine a Sarzana. Ma ora i riflettori sono tutti puntati su questo ritrovamento riportato al suo magico splendore: l’affollato presepe di Staglieno, di cui sono stati selezionati i venti pezzi più significativi, viene presentato al pubblico in occasione del consueto appuntamento natalizio di Regione Liguria, dall’8 dicembre al 6 gennaio nella sede di piazza De Ferrari. Troppi gli esempi precedenti il brevetto Levi Strauss & Co. del 20 maggio 1873, per non credere davvero abbia paternità genovese il tessuto che oggi è “popolare”, nel senso che è amato a livello planetario da ogni categoria sociale, e che nell’accezione del termine significa per allora, che era indossato dal popolo minuto. Quello che sfoggiano con dignità tanti mendicanti, pastori e pellegrini del prezioso presepe settecentesco genovese. Balthazar from Babylonia as a black-skinned Wise Man wearing a turban and mantle Il Re Magio moro Baldassarre di Babilonia con turbante e ampio mantello

120


SEDICESIMO 8.qxp_Layout 1 08/12/21 12:06 Pagina 9


SEDICESIMO 8.qxp_Layout 1 08/12/21 12:06 Pagina 10

Spaghetti Pomo d'Oro with red shrimp and gold leaf, a specialty at Locanda Miranda in Tellaro Lo spaghetto Pomo d’Oro, Gambero rosso e oro: una specialità della Locanda Miranda a Tellaro

Red shrimp in Tellaro Gianni D'Amato brings seafood and olives to the table Gamberi rossi a Tellaro Gianni D’Amato porta mare e ulivi in cucina Roberta Schira

ficionados of gourmet dining will certainly recognize the name of the D'Amato family. Their legendary Rigoletto restaurant in the town of Reggiolo, in the province of Reggio Emilia, was located in a sumptuous 18th-century villa that used to belong to the Manfredini family, a place surrounded by a park full of age-old trees. In spring 2021, chef Gianni D'Amato acquired the historical restaurant Locanda Miranda in Tellaro, on the eastern edge of the Gulf of Poets. His son works in the kitchen. His wife serves in the dining room.

A

122

li appassionati della ristorazione gourmet ricordano di certo il nome della famiglia D’Amato e il loro leggendario Rigoletto. L’insegna ha vissuto il massimo splendore a Reggiolo, provincia di Reggio Emilia, in una villa sontuosa del 1700, appartenuta alla famiglia Manfredini, all’interno di un parco con piante secolari. Nella primavera del 2021 si prospetta un nuovo cambio vita: lo chef Gianni D’Amato, con il figlio in cucina e la moglie Fulvia in sala, rilevano la storica Locanda Miranda di Tellaro, ospitata nel Golfo dei Poeti.

G


SEDICESIMO 8.qxp_Layout 1 08/12/21 12:06 Pagina 11

SEA&GREEN - CHIC&CHEF

Anche il nome Miranda ha una sua nobile The Miranda has a wonderful back storia. Nasce nel 1959, prima come penstory. It opened in 1959 as a boarding sione, poi si trasforma in locanda e ristohouse. Then it became an inn, and then rante blasonato, guidato per anni dallo a high-end restaurant guided for years chef Angelo Cabani e dalla sua famiglia. by the chef Angelo Cabani and his faPer Gianni D’Amato è un ritorno alle orimily. For Gianni D'Amato, the move is a gini, poiché è nato ad Aulla e ha studiato homecoming of sorts, seeing he was all’alberghiero di Lerici. born in Aulla, about half an hour north Dice la moglie, Fulvia Salvarani: <La of Tellaro, and studied at the hotel scelta è stata molto ponderata, ma ora school in Lerici, also close by. His wife siamo soddisfatti. Fulvia Salvarani says, "It was a muchChef Gianni D'Amato | Gianni D’Amato Prossimamente anche nostro figlio Fepondered decision, but now we are happy with it. Soon our son Federico will be becoming part of derico entrerà a far parte del progetto Miranda, per dare conthe Miranda project, too, giving continuity to the undertaking." tinuità al brand>. D’Amato è autore di una cucina di grande eleganza, sia sul palato D'Amato is a creator of sia nella presentazione. dishes that are elegant Un vero talento nel on the palate and on the creare paste ripiene. Meplate. He has a great tarita il Nobel il suo Cappellent for stuffed pasta – letto reggiano condito his cappelletti reggiani con crema di Parmigiano (a kind of tortellini) Reggiano, ricetta che dressed with a cream of non mostra incoerenza Parmigiano Reggiano per la vicinanza al mare e would merit a Nobel troverà sempre un posto prize. The recipe shows tra i primi piatti in carta. no incoherence with the Numerosi sono gli vicinity of the sea, and omaggi alla regione will always have a place che ospita i D’Amato, among the first courses ad esempio il coniglio, on the menu. D'Amato servito con scapece di renders generous homelanzane e zucchine. mage to the local region, E hanno saputo precorfor instance the rabbit in rere i tempi nello spaescabeche with eggghetto “Pomo d’Oro” e plant and zucchini. His gambero rosso. spaghetti Pomo d'Oro Una portata molto with red shrimp was amata che continua ad ahead of its time over 20 avere successo da oltre years ago, and contivent’anni, mantenendo nues to be a highly sucThe restaurant's outdoor garden | Il giardino esterno del ristorante una contemporaneità cessful favorite. Its contemporaneity is extraordinary. Three different varieties of fuori dall’ordinario. Un piatto che è gioco di parole: pomodori tomatoes are melted into a sauce and served over spaghetti di tre varietà differenti si fondono in una crema che va a condire produced by Verrigni, topped with red shrimp and an actual gli spaghetti Verrigni. A terminare la ricetta, il gambero rosso e gold leaf (a nod to the late, great chef Gualtiero Marchesi). "We la foglia d’oro, citazione del maestro Gualtiero Marchesi. have a good life, nestled between the olive groves and the sea," <Stiamo bene qui, tra il mare e gli ulivi> dice Fulvia. says Fulvia. She quotes the writer Mario Soldati, "Tellaro is a E cita lo scrittore Mario Soldati: <Perché Tellaro è un posto che non si può passare, è un posto a cui si arriva>. place you don't pass through. It's a place where you arrive." GIANNI D’AMATO – MIRANDA Via Fiascherino 92, Tellaro (SP) - Tel. 0187 964012 - info@giannidamato.it

123


SEDICESIMO 8.qxp_Layout 1 08/12/21 12:06 Pagina 12

Now he's a starred chef Caccioppoli enters the Michelin with Southern Italian flavors

Una stella di chef Caccioppoli entra nella Michelin con i sapori del Sud

Graziano Caccioppoli, the chef at Ristorante San Giorgio in Genoa. Photo by Paolo Picciotto | Graziano Caccioppoli, chef al Ristorante San Giorgio di Genova. Foto di Paolo Picciotto

Roberta Schira

raziano Caccioppoli has just earned Ristorante San Giorgio in Genoa its first Michelin star. Evidently, he has a strong concept, a geography, and an identity in addition to the tasty food that brings him honor. See his pesto-stuffed potato gnocchi, a fine example of how tradition can be embraced yet imaginatively reinvented without disrespect. The 36-year-old chef from Vico Equense, south of Naples, worked his way up a star-studded ladder, starting with Antonino Cannavacciuolo, born in the same town. Then there were the Cerea brothers for whom Caccioppoli was a pastry chef for years, an experience that turned him into a total artist. From Masahiko Miura, the chef de cuisine of Mizuki at the Ritz-Carlton in Kyoto, he learned respect for the precious qualities of fish and the importance of its cut.

G

124

raziano Caccioppoli, 36 anni, di Vico Equense, ha conquistato per il ristorante San Giorgio di Genova la prima stella Michelin. In lui c’è evidentemente un’idea forte, una geografia, un’identità oltre al gusto che ha portato onori allo chef. È il caso dei suoi gnocchi di patate ripieni di pesto. Un esempio lampante di come si possa riprendere la tradizione, esaltarla con l’immaginazione, ma senza mortificarla. La sua gavetta è costellata di astri: da Antonino Cannavacciuolo, nato nella stessa città, ai fratelli Cerea dove si è occupato per anni della pasticceria trasformandosi in un artista completo. Dallo chef Miura del Mizuki di Kyoto ha imparato il rispetto per una materia prima preziosa come il pesce e l’importanza del taglio.

G


SEDICESIMO 8.qxp_Layout 1 08/12/21 12:07 Pagina 13

SEA&GREEN 2021/2 - CHIC&CHEF

Back in Italy, he worked for four years at the Maxi restaurant in Caccioppoli torna in Italia, al Maxi di Capo la Gala, dove lavora Hotel Capo la Gala in Vico Equense. During his stint, the Maxi per quattro anni e conquista una prima stella Michelin, ricowas awarded its first Michelin star. In parallel, Caccioppoli was prendo nel frattempo il ruolo di executive chef al Carlton di St. executive chef at the Carlton in St. Moritz. Moritz, Switzerland.It would be an È riduttivo chiamare ristorante di understatement to call the San Giormare il San Giorgio: la cucina è ricca gio a seafood restaurant. The food is di spunti creativi in tutte le portate, full of creativity in all its courses, to per non parlare del trionfo dei dolci, not speak of the triumphant desserts che rivelano il generoso animo del that reveal the generosity of spirit sud. Il suo recente arrivo a Genova typical of Southern Italians. contribuisce a smentire la nomea Caccioppoli's recent arrival in Genoa della Superba città gastronomicacontradicts the city's lowbrow, tourimente pop e troppo turistica. sty reputation when it comes to food. Al San Giorgio si fa alta cucina. The San Giorgio serves haute-cuisine Si trova al posto del Gran Gotto, from the premises of the former nome storico della ristorazione citGran Gotto fish restaurant on Viale tadina. Brigata Bisagno, which links the Le vetrine del locale affacciano su trade-show complex to Brignole train viale Brigata Bisagno, che lega la station. Credit is due to San Giorgio's Fiera di Genova alla stazione Briowner, Danilo Scala, for recognizing gnole. Merito va anche a chi ha saCaccioppoli's talent. Scala, who has puto cogliere il suo talento, il patron years of experience in the restaurant Danilo Scala, una lunga esperienza business, is known in Genoa for other nella ristorazione. Noto ai genovesi Pesto-stuffed potato gnocchi | Gnocchi al ripieno di pesto eateries and for being a wine enthuper altri locali e la passione per il siast. The result is a 900-label wine menu, an effort that led to vino. Il risultato è una carta con circa novecento etichette. Imthe San Giorgio receiving the “Best of Award of Excellence” in pegno che ha fruttato al San Giorgio il “Best of Award of Excel2021 from the American magazine Wine Spectator. lence” di Wine Spectator. Don't leave without tasting another emblematic Caccioppoli in- Non uscite senza provare un altro piatto emblema dello chef: vention: the Caesar salad with pigeon. la Caesar Salad al piccione.

Left: the Caesar salad with pigeon. Right: Caccioppoli with the owner of the San Giorgio – Danilo Scala A sinistra: la Cesar Salad al piccione. A destra: Caccioppoli con il proprietario del San Giorgio, Danilo Scala

RISTORANTE SAN GIORGIO Viale Brigata Bisagno 69 R (Genova) - Tel. +39 (0)105955205 - info@ristorantesangiorgiogenova.it

125


SEDICESIMO 8.qxp_Layout 1 08/12/21 12:07 Pagina 14

Autumn transparencies In Cavi di Lavagna, Maniago brings the burners to the dining room

Trasparenze d'autunno A Cavi di Lavagna lo chef Maniago porta i fuochi in sala

veryone likes to dine with a view of the sea, but Ivan utti rincorrono i locali vista mare, ma la cucina Maniago's cooking royally makes up for the lack of dello chef friulano Ivan Maniago, in quel tratto di this feature. Located on the Via Aurelia between SeAurelia che collega Sestri Levante a Lavagna, ben stri Levante and Lavagna, this chef from Friuli and his ne compensa la mancanza. partner took the brave step to open Impronta d'Acqua in the Trova il coraggio di aprire a Cavi di Lavagna con una socia, il lotown of Cavi di Lavagna. Now, four years later, the restaurant cale si chiama Impronta d’Acqua, e dopo 4 anni dall’apertura has just received the coveted Michelin star. ha appena conquistato l’ambita stella Michelin. Maniago came to the Tigullio area for love – È l’amore che lo porta nel Tigullio, dopo aver after having learned the ropes under fafatto scuola con i grandi nomi blasonati mous Italian chefs. At Le Calandre della cucina italiana: alle Calandre owned by the Alajmo family in Padua; degli Alajmo, da Gualtiero Marchesi, with Gualtiero Marchesi; at the Lord al Lord Nelson di Chiavari, all’AnNelson in Chiavari; at the Antica Cotica Corona Reale, di Cervere, rona Reale in Cervere, in the PiedCuneo, per capire cosa significa mont region, where he discovered lavorare con i grandi numeri, the meaning of serving big numsino al Miramonti l’Altro di Phibers of people; and at the Miralippe Léveillé, da cui ha appreso monti l'Altro in Brescia, run by quell’accento francese, evidente Philippe Léveillé, from whom Manelle sue creazioni e nel rigore niago picked up the French accent nelle salse e nei fondi. Venison carpaccio | Carpaccio di daino found in his creations and in the rigor of Ma al di là delle scuole, Maniago ha già his sauces and stocks. Above and beyond un suo stile personale, nonostante la giovane età. his training, Maniago (1986) already has a perOgni ricetta porta forte la sua impronta. sonal style despite his young age. Every recipe carries his imprint strongly. "I am attached to the land here. Not that I “Sono legato al territorio, non nel senso che preparo piatti tramake traditional fare, but I prepare my dishes using regional pro- dizionali, ma perché realizzo i miei piatti usando il territorio come grande banco della spesa. Quando è possibile”. duce as if it were a big grocery stand – as much as possible."

E

T

126


SEDICESIMO 8.qxp_Layout 1 08/12/21 12:07 Pagina 15

SEA&GREEN 2021/2 - CHIC&CHEF

Lo chef non esclude la carne, ma sceglie accuratamente i fornitori per accertarsi della migliore materia prima. “La nostra cucina è trasparente”, dice lo chef. Si intende in senso sia logistico (cucina a tutta vista, disegnata dal kitchen designer Andrea Viacava), sia allegorico, per la scelta di cucinare proprio in sala, senza neppure un vetro a dividere i fuochi dai commensali. Piatti dedicati all’autunno, come gli ironici finti gnocchi verdi di robiola, brodo di zucca e arancio affumicato o il pastrami di lingua, molto importante per la tradizione ebraica, emblema della contaminazione più estrema, che lo chef rende suo con verdure sottaceto e sorbetto alla senape. Il menu crudista (120 euro) ospita piacevoli sorprese come carpaccio di daino, ribes, barbabietola, abete rosso. Molto interessante anche il Vege-Table (65 euro). In cantina, oltre a grandi etichette, realtà di produttori poco conosciuti e dal taglio artigianale.

Faux gnocchi with robiola cheese | Finti gnocchi alla robiola

He does not exclude meat, but carefully selects his suppliers to ensure the best quality. "Our kitchen is transparent," he says. (It's an open set-up designed by the specialist Andrea Viacava.) He means this literally: he cooks right in the dining room. Not even a panel of glass separates guests from the burners. Inspired by the autumn are the faux gnocchi made with robiola cheese, pumpkin broth and smoked orange, or the beef tongue pastrami, a Jewish classic that the chef personalizes with pickled vegetables and mustard sorbet. The raw-food menu (120 euros) contains pleasant surprises such as venison carpaccio, red currants, beets and Norway spruce. Also the Vege-Table menu (65 euros) is also intriguing. The cellar contains big labels and lesser-known artisanal wines.

Evergreen minestrone | Minestrone evergreen

Beef tongue pastrami | Pastrami di lingua

IMPRONTA D’ACQUA Via Aurelia, 2121, Cavi di Lavagna (GE) - Tel. 375.5291077 - i.maniago@improntadacqua.com

127


SEDICESIMO 8.qxp_Layout 1 08/12/21 12:07 Pagina 16


SEDICESIMO 9.qxp_Layout 1 08/12/21 11:41 Pagina 1


SEDICESIMO 9.qxp_Layout 1 08/12/21 11:41 Pagina 2

La Lanterna lighthouse Voyage into a symbol of seafaring adventurers Lanterna Viaggio nel faro-simbolo sul mondo di una città avventurosa Monica Bottino t's almost 900 years old, but let us not call it a monument. La Lanterna is the tallest lighthouse of the Mediterranean and the oldest one still functioning in the world. It is a symbol of the City of Genoa, but also a concentrate of technology. Originating as a lookout tower in 1128, it later became a signaling post for seafarers. Today, it has a twofold character. For one, the Marina Militare (Italian Navy) is in charge of the high-tech devices at the heart of the tower, which are also used by the nearby Genoa Cristoforo Colombo Airport. Its other role is tourist attraction. Visitors can peruse the grandiose complex and park along the fortification walls, the Porta Nuova and the museum. The lighthouse's lower terrace is unmissable. After climbing 172 steps (of a total of 365), it offers an all-embracing view of the city. "It is a unique experience to see the commercial port, a sight that is otherwise unseen even by Genoans," says Nicoletta Viziano, the head of the Mu.MA – Institution Museums of the Sea and Migration, founded in 2005 – which includes the Museum of the Lighthouse "La Lanterna".

I

a quasi 900 anni, ma non chiamatela monumento. La Lanterna, 77 metri, il faro più alto del Mediterraneo e il più antico funzionante al mondo, è il simbolo della città di Genova. Ma anche un concentrato di tecnologia. Nata come torre di avvistamento nel 1128, diventa poi postazione di segnalamento in mare. Oggi si divide fra due vocazioni: la Marina Militare gestisce l'high tech nel cuore del faro, che serve anche al vicino aeroporto Cristoforo Colombo, mentre il pubblico può visitare il complesso monumentale con il parco lungo le fortificazioni, la Porta Nuova e il Museo. Imperdibile lo sbocco alla prima terrazza, che si guadagna dopo aver salito 172 gradini dei 365 totali, per uno sguardo a 360° sulla città. <Un'esperienza unica per vedere anche il porto mercantile, altrimenti invisibile agli stessi genovesi> dice Nicoletta Viziano, alla guida del Mu.MA, Musei del Mare e delle Migrazioni, di cui il complesso fa parte <ci amano molto anche i turisti stranieri, un premio per il lavoro di promozione instancabile degli ultimi anni>.

H

130


SEDICESIMO 9.qxp_Layout 1 08/12/21 11:42 Pagina 3

SEA&GREEN 2021/2 -

La Lanterna is one of Genoa's symbols. Photo by Franco Galatolo | La Lanterna: un simbolo per Genova. Foto di Franco Galatolo

Fascinating view of the Mediterranean’s tallest lighthouse. Photo by Katharina Sevcikova | Una vista affascinante del faro più alto del Mediterraneo. Foto di Katharina Sevcikova

131

TREASURES TESORI


SEDICESIMO 9.qxp_Layout 1 08/12/21 11:42 Pagina 4

"We are much in favor with foreign tourists, which is rewarding after the tireless promotional work conducted in recent years," says Viziano. Visitors can enjoy strolling along the elevated walkway above the port and over green paths that crown the top of the Capo Lo Faro promontory, where information panels show archive photos of the panorama as it was centuries ago. The museum, whose rooms are lined with exposed stone walls, illustrates history and offers fun facts that are pleasant to listen to through a phone app, free Wi-Fi and an audio guide. You discover that La Lanterna once had a little sister across the way to the east, where the cotton warehouses are. Together they protected the entry to the port. In the 17th century, the two lighthouses were linked by a 20-kilometer wall. The Cannons Rooms contain the evolution of techniques invented to project light further and further away. I visitatori si godono la passeggiata sopraelevata sul porto, poi percorrono i sentieri verdi che incoronano la sommità del promontorio Capo Lo Faro, dove i pannelli informativi con foto d'epoca rimandano a un panorama di secoli fa. Il museo, ricavato nelle sale con le pietre a vista, racconta storia e curiosità ed è piacevole seguire la visita anche in autonomia, grazie alla app e alla connessione wi-fi gratuita, che regala l'audioguida. Si scoprirà che la Lanterna aveva una "sorellina" di fronte, a levante, nell'area dei Magazzini del Cotone, che insieme alla maggiore garantiva protezione all'ingresso del porto: nel XVII secolo erano legate in un abbraccio grazie a una cinta muraria lunga circa 20 km. Nelle sale dei Cannoni si osserva l'evoluzione delle tecniche inventate per proiettare sempre più lontano la luce, che oggi arriva a 50 km di distanza, nonostante la “lampadina” nell'occhio della Lanterna stia nel palmo di una mano.

Left: the fusiliers' rooms. Photo by Franco Galatolo. Right: colored light spreads awareness of events. Photo by Katharina Sevcikova A sinistra, le sale dei fucilieri. Foto di Franco Galatolo. A destra, illuminazione artistica. Foto di Katharina Sevcikova

132


SEDICESIMO 9.qxp_Layout 1 08/12/21 11:42 Pagina 5

SEA&GREEN 2021/2 -

TREASURES TESORI

Left: the canon rooms. Right: the Ghibelline gallery. Photos by Franco Galatolo A sinistra, le sale dei cannoni. Foto di Franco Galatolo. A destra, illuminazione artistica. Foto di Katharina Sevcikova

In the beginning, the system was mechanical, and cranked manually by the lighthouse guardian. This made for a seven-hour rotation of the optical apparatus. The job that used to be done by Christopher Columbus's uncle – exactly here – is now executed by members of the Marina Militare after passing a competitive exam. There are perils to watch out for, because the enemy of La Lanterna is lightning, which can cause blackouts. Our forebears, who believed in bad omens, used to place their trust in engraved marble plaques that are still embedded in the walls. A visit to La Lanterna is a privilege that just 20 years ago was not possible. Its opening to the public, promotion on social media, and the creation of a virtual tour online were given foundational momentum by the Fondazione Mario e Giorgio Labò (The Labò Foundation's work is illustrated in the new book La Lanterna di Genova, molto più di un faro by Paola Gambaro, De Ferrari Editore, 14 euros), the association Amici della Lanterna and the Province of Genoa. Since 2005, the cultural organization Pharos Light for Heritage led by the architect Andrea De Caro, its operations manager, has been involved. A webcam shows the view from La Lanterna. If you're lucky, you'll see a pair of peregrine falcons flying by, nicknamed Zena and Cris. Like their predecessors, they nest in an inaccessible nook of the lighthouse. The Lanterna complex is twinned with the Statue of Liberty, on Liberty Island. The light it emits changes in color according to a calendar of awareness events, linking Genoa to the rest of the planet.

All'inizio il sistema era meccanico: caricato manualmente dal guardiano del faro, garantiva la rotazione dell'ottica per sette ore. Il lavoro che un tempo, proprio qui, fu svolto dallo zio di Cristoforo Colombo, oggi si ottiene per concorso in Marina Militare. E non va sempre tutto liscio, perché i nemici della Lanterna sono i fulmini, che possono spegnerla. Gli antichi, che credevano nel presagio di sventura, si affidavano a targhe benauguranti, ancora visibili. Visitare la Lanterna è un privilegio: solo una ventina di anni fa non era possibile, ma il lavoro della Fondazione Mario e Giorgio Labò (che ha appena realizzato il libro "La Lanterna di Genova molto più di un faro", a cura di Paola Gambaro, De Ferrari Editore, 14 euro) insieme con l'associazione Amici della Lanterna e la Provincia prima e, dal 2005, dell'impresa culturale Pharos Light for Heritage con il direttore operativo, l'architetto Andrea De Caro, ha consentito di aprirla e valorizzarla sui social anche con un virtual tour. La vista dal faro si gode tramite una webcam, e magari i più fortunati potranno scorgere il volo della coppia di falchi pellegrini Zena e Cris, che come i loro predecessori nidificano in una nicchia inaccessibile. Il complesso è in gemellaggio con la Statua della Libertà, a Liberty Island, ed è ancora la luce, ma declinata in tanti colori, quella che dà la dimensione internazionale della Lanterna, che viene illuminata secondo il calendario delle Giornate dedicate ai temi di sensibilizzazione, legando Genova, idealmente, al resto del pianeta.

133


SEDICESIMO 9.qxp_Layout 1 08/12/21 11:42 Pagina 6

Auto In & Rent è una società specializzata nel noleggio a breve e medio termine di auto di lusso, sportive e suv con sede nel centro di Genova a pochi passi dal mare; e grazie aalla lla grande passione che ci accomuna e all’esperienza maturata nel settore, Auto In & Rent è diventata unn vero e proprio punto di riferimento per il noleggio di auto esclusive. La differenza sta nei dettagli ed è per questo che i nosstri servizi di noleggio auto si distingguono per la loro qualità. Per scoprire di più sul mondo Auto In & Rent esplora il nostro sito web.

Auto In & Rent is a company specialized in the short and medium term rental of luxury cars, sports and suv based in the center of Genoa a few steps from the sea; and thanks to the great passion that unites us and the experience p gained g in the sector,, Auto In & Rent has becomee a real one reference point for the rental of o exclusive cars. The difference is in the detailss and that’s why our car rental services stand out for their quality. S³ ï® ³ËÈ ­³À v ³ËÈ È Ëȳ *® Ǫ L ®È ܳÀ¨ Ɯ Ὠ³À our website

www.autoinrent.it Via Oreste de Gaspari, 35 r 16146 Genova • tel. 3894640145 • info@autoinrent.it


SEDICESIMO 9.qxp_Layout 1 08/12/21 11:42 Pagina 7

Pedestribus: outdoor tourism in every municipality Pedestribus: il turismo outdoor in ogni Municipio Eight itineraries are an opportunity to discover the natural beauty of the inland closest to Genoa. These are picturesque, non-challenging routes that can be reached by public transport. The aim of the Pedestribus project is to promote the inland hiking trails. The itineraries are collected in a handy guide that can be downloaded from the websites of the City of Genoa, the transit company AMT, the Club Alpino Italiano, and the Circolo Ricreativo called CRAL. All the paths' points of departure and arrival are connected by bus, or the Genova Casella train line, and other means of public transport. "The project includes one itinerary for each municipality, except for the route of the old aqueduct, which encompasses both the low and the high part of Valbisagno valley. One remarkable trail is along the old Ferrovia Genova Casella, which offers interesting sights and spellbinding views," says the councilor Laura Gaggero.

Sono otto gli itinerari proposti per scoprire le bellezze naturali dell’immediato entroterra genovese, percorsi suggestivi e poco impegnativi, raggiungibili con i mezzi pubblici. Promuovere il territorio e l’escursionismo a due passi dalla città è la filosofia del progetto Pedestribus, che ha raccolto le proposte di itinerari in una comoda guida scaricabile dai siti del Comune, di AMT, del CAI, del CRAL. Tutti i punti di partenza e di arrivo dei percorsi sono collegati con i bus o con la ferrovia Genova Casella e gli altri mezzi Amt. «Il progetto prevede un itinerario per ogni Municipio, tranne il percorso dell’Acquedotto storico che abbraccia sia la bassa sia l’alta Valbisagno. Da segnalare il percorso con la storica Ferrovia Genova Casella, che presenta tappe interessanti ed escursioni suggestive» ha commentato l’assessore Laura Gaggero.

135


SEDICESIMO 9.qxp_Layout 1 08/12/21 11:42 Pagina 8


SEDICESIMO 9.qxp_Layout 1 08/12/21 11:42 Pagina 9

A Carmelite friar at the Sant'Anna convent in Genoa - Photo by Astrid Fornetti | Un monaco carmelitano di Sant’Anna, a Genova - Foto di Astrid Fornetti

The secrets From a convent of Sant'Anna of friars, remedies for everyone I segreti di Sant’Anna In un convento

di frati nacque la medicina per tutti

Monica Bottino hen people describe Genoa as a treasure chest waiting to be discovered one gem at a time, they must have been to the Sant'Anna convent in Castelletto at least once. A bus goes there from the Genova Piazza Principe railway station. Another way to get there is the Sant'Anna funicular that departs from Piazza Portello – a unique experience for most travelers, and a must for tourists. It arrives at Corso Magenta, ascending 54 meters in 2 minutes. Here is a place where time has stopped. The 16th-century Carmelite monastery, the first to be built outside Spain, is reached over a short, cobbled path lined with plane trees, which broadens to form a piazzetta cut out between the palazzi. Its lopsided allure makes the little square mystic and solitary.

W

hi racconta che Genova è uno scrigno di tesori, da scoprire con pazienza, dev'essere capitato almeno una volta al Convento di Sant'Anna, a Castelletto. Risalendo dalla stazione ferroviaria di Piazza Principe con il bus o, partendo da piazza Portello e scegliendo l'esperienza - insolita ai più e unica per i turisti - di arrivare in corso Magenta con la funicolare, che supera un dislivello di 54 metri in due minuti, c'è un posto dove il tempo si è fermato. Il primo monastero carmelitano costruito nel Cinquecento fuori dalla Spagna si raggiunge percorrendo una breve crêuza alberata di platani, salita Sant'Anna appunto, che si allarga nell'omonima piazzetta, ritagliata tra i palazzi, sghemba, eppure mistica e solitaria.

C

137


SEDICESIMO 9.qxp_Layout 1 08/12/21 11:42 Pagina 10

SEA&GREEN 2021/2 -

TREASURES TESORI

Il portone della chiesa si apre su una facciata senza fronzoli, frutto di un restauro degli anni Cinquanta del secolo scorso. A raccontare qualcosa di più all'occhio del visitatore è il portale in marmo di Carrara, con la Sacra Famiglia e Sant'Anna, la mamma di Maria. Su tutti spicca lo stemma dei carmelitani, resi “scalzi” da santa Teresa D'Avila che riformò la congregazione, rendendola più rigorosa alla dottrina. Una volta in chiesa, passando dalla sacrestia e varcando le porte del convento, il tempo rallenta: si entra in un luogo privato, ma anche di incontro. I frati che vivono sotto le regole di una fede antica sono una quindicina, tutti giovani, guidati dal priore fra Michele. Gli imponenti corridoi del monastero diventano via via un labirinto di scale, gallerie, porte e celle. Le visite guidate vengono organizzate da frate Ezio, il religioso che tramanda generazioni di saperi dell'antica farmacia Sant'Anna. Ad agevolare la visita anche il volumetto Sagep scritto dallo storico dell'arte Giacomo Montanari, che condensa secoli di bellezza, fede e storia in poche imperdibili pagine.

Sant’Anna Church | Chiesa di Sant’Anna

The big door of the church is set in a facade without ornament, the result of restoration in the 1950s. More attractive to the eye of the visitor is the portal made in Carrara marble embellished with a relief of the Holy Family and Saint Anne, the mother of Mary. The scene is dominated from above by the sculpted coat of arms of the Carmelite order, whose members were discalced ("without shoes") by Saint Teresa of Ávila, who reformed the congregation in stricter accordance with the doctrine of the mendicant order. Inside the church, past the sacristy, through the doors of the convent, is where time slows to a halt. It is a private place, but one of encounters, too. The friars living here abide by the rules of an ancient faith. They are about 15 in number, all of them young, guided by Prior Michele. The imposing corridors of the monastery gradually turn into a labyrinth of stairs, galleries, doors and cells. Guided tours are organized by Friar Ezio, who hands down generations of knowledge preserved by the Sant'Anna pharmacy. Facilitating visitors' comprehension is a booklet written by the art historian Giacomo Montanari and published by Sagep. It condenses centuries of beauty, faith and history in a few precious pages.

138

A welcoming cloister at the convent - Photo by Astrid Fornetti Un chiostro accogliente al Convento - Foto di Astrid Fornetti


SEDICESIMO 9.qxp_Layout 1 08/12/21 11:42 Pagina 11

The Antica Farmacia di Sant'Anna - Photo by Astrid Fornetti | L’Antica Farmacia di Sant’Anna - Foto di Astrid Fornetti

"A Genoese gentleman named Nicolò Doria wanted the convent to be built in his hometown," says Prior Michele. "He had been sent to the court of King Philip II of Spain as a financial consultant, but suffered shipwreck on the way. Miraculously saved, he changed the course of his life and started over as a religious man." When Teresa of Ávila met him, she understood that he had the right ambitions to bring the Order of Discalced Carmelites to the world. Nicolò Doria did so with the astuteness he had learned in finance. He returned to Genoa and acquired the Sant'Anna chapel located right outside the city walls to host Carmelites passing through the area. He asked his famous family to help him build the first nucleus of the big complex. He brought with him several objects that constitute the convent's documentary and artistic wealth. One is a perfectly preserved white silk chalice-veil embroidered by Saint Teresa with gold thread. Other marvels can be admired in the library: volumes from the 17th and 18th centuries; holy books by Augustine of Hippo, Saint Gregory and others; but also markers of progress such as a complete edition of the Encyclopédie edited by Denis Diderot, and publications on metaphysics, medicine and mathematics. A metal grate conceals books prohibited for being heretical. A lectern protected by a frame displays a letter signed by Saint Teresa, a strong-willed and intelligent woman. It would be wrong to remember her only for her bouts of religious ecstasy. The story of her portrait speaks eloquently of her character. Approval for it was wrested out of the Spanish nun by the sisters in her group, who realized how important it was to have a picture of the foundress for posterity. Painted in Seville by Brother Giovanni della Miseria, the portrait was not to Saint Teresa's liking. "May God forgive you, Brother Giovanni, not only for having wanted to portray me, but also for making me ugly and bleary-eyed," she wrote, airing her disappointment.

<Fu un genovese a voler realizzare in città il convento> racconta fra Michele <Nicolò Doria era stato mandato alla corte di Filippo II di Spagna come consulente finanziario, quando un naufragio cui sopravvisse miracolosamente cambiò la rotta della sua esistenza e lo spinse alla vita religiosa>. Ma un Doria era pur sempre un Doria, e quando Teresa D'Avila lo incontrò, comprese che sarebbe stato l'uomo con le ambizioni giuste per portare la filosofia dei carmelitani scalzi nel mondo. Lui lo fece con la scaltrezza che gli veniva dalla finanza: tornò a Genova e ottenne la cappella di Sant'Anna, appena fuori dalle mura, per ospitare i carmelitani di passaggio. Poi si fece aiutare dalla famiglia a costruire il primo nucleo del grande complesso. Non solo. Portò con sé alcuni oggetti che costituiscono la ricchezza documentale e artistica del luogo. Un velo da calice ricamato da Santa Teresa per il primo convento dei carmelitani scalzi fuori dalla Spagna: realizzato in seta bianca e filo d'oro, è perfettamente conservato. Altre meraviglie sono visibili nella biblioteca con volumi del Seicento e del Settecento. Libri di fede, come gli scritti di Sant'Agostino e San Gregorio, tra gli altri. Ma anche di progresso, come un'edizione completa dell'Encyclopédie di Diderot. E, ancora, metafisica, medicina e matematica. Una grata nasconde quelli “proibiti”, al limite dell'eresia, mentre su un leggìo, protetta da una cornice, c'è una lettera autografa di Santa Teresa. Donna volitiva e intelligente, sarebbe sbagliato ricordarla solo per le estasi. Dice molto di lei la storia del suo ritratto, estorto alla volontà della religiosa dalle consorelle che avevano intuito l'importanza di tramandare l'immagine della fondatrice. Fu realizzato da fra Giovanni della Miseria, a Siviglia. Non le piacque: <Possa Dio perdonarti, fra Giovanni, che non solo mi hai voluto ritrarre, ma mi hai anche fatta brutta e con gli occhi cisposi> gli si rivolse Teresa, rivelando il disappunto.

139


SEDICESIMO 9.qxp_Layout 1 08/12/21 11:42 Pagina 12

SEA&GREEN -

TREASURES TESORI

Così il pittore fu costretto - come si direbbe And so the painter was forced to "correct" it, oggi - a “photoshopparla”, regalandoci il diturning it into the painting held today in pinto che è a Genova, l’unico realizzato da Genoa, the only one crafted by someone who chi la conobbe di persona. knew her personally. Nella dote che padre Doria portò a casa ci Father Doria's gifts included potatoes that sono le patate, approdate dalle Americhe had arrived from the Americas at the court alla corte di re FilippoII, che furono coltivate of King Philip II of Spain. These were long culnel convento per molto tempo a scopo ortivated at the convent as ornamentals. The namentale. two cloisters, one with a water well and the Saint Teresa of Ávila Photo by Astrid Fornetti D'altronde nei due Chiostri, del Pozzo e dei other graced with lemon trees, and the rose Santa Teresa d’Avila - Foto di Astrid Fornetti Limoni, insieme con il Roseto della storica garden of the ancient pharmacy have always included medicinal plants, giving Sant'Anna one of its unique farmacia, sono sempre cresciute le piante officinali che fanno charms. For centuries, the friars cured the people of Genoa, ancora una volta di Sant'Anna un luogo unico. especially the poor, with homemade decoctions and herbal I frati hanno curato per secoli con i loro decotti e infusi i genoteas. Today, the Antica Farmacia di Sant'Anna, which has been vesi, soprattutto i meno abbienti. active without interruption since 1650, is the most ancient of Oggi, l'Antica Farmacia di Sant'Anna, attiva ininterrottamente Genoa's historic shops. It preserves age-old medicinal recipes, dal 1650, è la più antica fra le botteghe storiche e tramanda le turning them into modern remedies in accordance with the dic- vecchie ricette galeniche in moderni preparati secondo il dettame: “Noi facciamo la cura, Dio ci dà la salute”. tum, "We prepare the medicine; God gives us health."

M.B.

Evergreen pharmaceuticals Against sciatica, there is a sarsaparilla tonic, but should you suffer from chronic fatigue, you'll need the eutherococcus potion, a real cure-all. At the Antica Farmacia Sant'Anna, monastically lined in walnut shelving, there are dozens of natural remedies against the most common ailments, from anxiety to constipation, from insomnia to gastritis. The distillates and unguents are still produced by the friars in the pharmacy's laboratory according to age-old recipes, ones that roused the curiosity of the Parisian doctor Luigi Leroy in the middle of the 19th century. He was one of the first to understand that it was better to cure the cause of illness rather than just the symptoms. Here, together with the religious community, Leroy fine-tuned a number of compositions, mainly depurative, and ideated formulas of bases in use today. In the 19th and early 20th centuries, the old Pammatone hospital in Genoa would buy extract of quinine and dried rose from the Sant'Anna convent. The recipes have since been modernized in accordance with recent pharmaceutical discoveries, which for the most part have confirmed the efficacy of the original preparations.

E in farmacia il tempo non è passato Contro la sciatica c'è la pozione di salsapariglia, ma se la stanchezza è cronica serve quella di eleuterococco, un vero toccasana. Nella boiserie di noce, in stile monastico, dell'Antica Farmacia Sant'Anna ci sono decine di rimedi naturali contro i disturbi più frequenti, dall'ansia alla stipsi, dall'insonnia alla gastrite. Distillati e unguenti che ancora si producono nel laboratorio seguendo ricette secolari, le stesse che alla metà dell'Ottocento incuriosirono il medico parigino Luigi Leroy, uno dei primi a capire che era meglio curare le cause delle malattie e non solo i sintomi. Qui Leroy mise a punto varie composizioni, principalmente depurative, ideando alcune formulazioni di base usate ancora oggi. Nell'800 e nei primi anni del ‘900 anche l'antico ospedale di Pammatone, a Genova, acquistava dai frati estratto di china e rosa secca. Le ricette originarie sono state aggiornate con le più recenti scoperte farmaceutiche, che nella maggior parte dei casi hanno confermato l'efficacia dei preparati originali.

140


SEDICESIMO 9.qxp_Layout 1 08/12/21 11:42 Pagina 13

uo7oম ; bঞm;uu-ub bm b] ub lo bomb 7b m r-uu-7bvo b|-Ѵb-mo

Confartigianato Liguria è l’associazione di rappresentanza delle microimpresse liguri C

;loࢼo uo7 1|v -m7 uo uo |;v bm b] b] ub] omv off an Italian parrradise adise

oঞ b; ; bll-]bmb v ѴѴĽ-uঞ] ]b-m-|o Ѵb] u; 7b t -Ѵb| ķ b lb]Ѵboub Ѵ-0ou-|oubķ v b ruo7oমķ v ]Ѵb bঞm;u-ub | ubvঞ1b rbা ;lo bom-mঞ ঞ ;vr;u;m b-Ѵb 7;ѴѴ- b] ub-ĺ &m- 7;7b1-|- r;u v1;]Ѵb;u; ] r;u vro r uvbķ m 1oѴѴ;]-l;m|o -Ѵ l-uh;|rѴ-1; ; r vr;1b-Ѵb -||o 7b ;Ŋ1oll;u1; 7 Ѵ- rb- -=oul- -Ѵ-ঞCmbĺb|ĺ ; v -m7 bl-];v om t -Ѳb| b] ub-m 1u-[vl-mv brĶ |_; 0;v| ouhv_orvĶ ruo7 1|vĶ |_; lov| ; 1bࢼm] -m7 ; r;ub;mࢼ-Ѳ |o ubv| bࢼm;u-ub;v bm b] u -ĸ 7;7b1-|;7 =ou 1_oovbm] -m7 ];࣌m] -uo m7Ķ - Ѳbmh |o |_; vr; ;1b-Ѳbv;7 ;ň1oll;u1; -uh;|rѲ-1; o= |_; -Ѳ-ࢼCmbĸb| rѲ- oulĸ

youligu ľ - b] ub- ࣏ m- u;]bom; 7;Ѵ ou7 |-Ѵb- 1_; vb -@-11b- v Ѵ -u ;7b|;uu-m;o 7o ; Ѵ- t -Ѵb|࢘ 7;ѴѴ- b|- vb r;u1;rbv1; 7-Ѵ 7 =-v1bmo 7;Ѵ r-;v-]]boķ 7-Ѵ 1b0o 0 omo ; v-Ѵ |-u; ; 7-b 0;ѴѴbvvblb ruo7oম u;-Ѵb -ঞ 7- -0bѴb -uঞ]b-mbĺ Ѵ ruo]; o +o +o Ѵb] ub-ĺb| vb v ruorom; 7b =-u 1omov1;u; | ; t ;v|; ;11; ;ѴѴ;m ;ĺĿ

Andrea Beenveduti Assessore Svilupp po Economico Regione L Liguria

Un progetto

ļ b b] ub- bv - u;]bom bm ou|_;um |-Ѳ o ;uѲoohbm] |_; ;7b|;uu-m;-m ";- _;u; |_; t -Ѳb| o= Ѳ bv r;u1;b ;7 bm |_; 1_-ul o= |_; Ѳ-m7v1-r;Ķ o7 -m7 _;-Ѳ|_ =oo7 -m7 |_; 0;- ࢼ= Ѳ ruo 1 -7; 0 vhbѲѲ;7 1u-[vl;mĸ +o Ѳb] u b| ;1| -blv |o l-h; -ѲѲ |_; ; 1;ѲѲ;m1;v mĸ

Giancarlo Grassso

Presidente Confartigianato Liguria

In collaborazione e con

Ivan Pitto

Presidente Liguria International

Con il Contributo

UNIONE EUROPEA

REPUB BBLICA IT TALIANA ALIANA

REGIONE LIGURIA


SEDICESIMO 9.qxp_Layout 1 08/12/21 11:42 Pagina 14

Dedicated to your health Dedicàti alla tua salute MONTALLEGRO is proud to offer the best diagnostic technology and processing of the results for medical reports MONTALLEGRO garantisce ai Pazienti le migliori tecnologie di diagnostica ed elaborazione del referto

ontallegro is a private clinic, surgery centre, day hospital with multiple medical specializations, authorised, non-accredited by the National Health Service SSN. Founded in 1952, Montallegro is celebrating its 70th anniversary in 2022. Patients' health and wellbeing are central in every ambit of the clinic: prevention, outpatient services, diagnostics, inpatient convalescence, surgery, intensive care, rehabilitation and home assistance, all conducted with a particular accent on making people feel at ease. Every doctor's office at Montallegro offers patients and professionals comfortable, discreet surroundings, where the best diagnostic technology is used and the processing of medical reports is conducted with the utmost diligence. Located in the residential quartiere Albaro at Via Monte Zovetto 27, Genoa. The clinic's three main buildings – Villa Montallegro, Villa Rosa, Villa Chiara – are surrounded by a centuries-old park.

M

142

ontallegro, casa di cura medico chirurgica e centro polispecialistico ambulatoriale privato autorizzato non accreditato SSN, nel 2022 celebra i suoi settant’anni di attività, avviata nel 1952. La salute e il benessere del Paziente sono centrali in tutti gli ambiti della struttura: prevenzione, servizi ambulatoriali, diagnostica, degenza, chirurgia, terapia intensiva, riabilitazione, assistenza a domicilio, con particolare attenzione all’accoglienza. Tutti gli studi medici in Montallegro offrono al Paziente e al Professionista un ambiente confortevole e riservato, dove è possibile usufruire delle migliori tecnologie di diagnostica ed elaborazione del referto. La struttura, che sorge nel quartiere residenziale di Albaro in Via Monte Zovetto 27 a Genova, si sviluppa su tre fabbricati principali circondati da un parco secolare: Villa Montallegro, Villa Rosa e Villa Chiara.

M


SEDICESIMO 9.qxp_Layout 1 08/12/21 11:42 Pagina 15

Rehabilitation is also given in the Villa Rosa pavilion's treatment cubicles. Physical therapy techniques (laser, Tecar, ultrasound, magnotherapy and more) include an indoor gymnasium and outdoor exercise routes L’attività riabilitativa in Villa Rosa è organizzata anche in box per kinesiterapia e terapie fisiche (laser, tecar, ultrasuoni, magnetoterapia, etc.), palestra e percorsi outdoor The MONTALLEGRO ward for major surgery is the clinic's great source of pride Il blocco operatorio per chirurgia maggiore rappresenta il “fiore all’occhiello” di MONTALLEGRO

At the Villa Rosa pavilion, aquatic rehabilitation is given by therapists in the water at the side of patients. Water is heated to body temperature In Villa Rosa i riabilitatori scendono in acqua al fianco dei Pazienti per l’idrokinesiterapia in vasca con acqua riscaldata a temperatura corporea

The multidisciplinary department piùDonna at the Villa Chiara pavilion is dedicated to women's health Il centro multidisciplinare piùDonna - in Villa Chiara - è dedicato alla salute femminile

MONTALLEGRO offers specialized check-ups for children MONTALLEGRO offre attività di visita specialistica anche per i giovanissimi Pazienti

143


SEDICESIMO 9.qxp_Layout 1 08/12/21 11:42 Pagina 16

ZZZ PRQWDOOHJUR LW WHO FOLHQWL#PRQWDOOHJUR LW


SEDICESIMO 10.qxp_Layout 1 08/12/21 12:21 Pagina 1

Calice al Cornoviglio: a town worth visiting | Calice al Cornoviglio: una meraviglia da non perdere

Small towns grow Alta Via dei Monti Liguri, strong The where the pace is slow Piccoli comuni crescono L’Alta Via dei Monti Liguri per riprendersi la lentezza mall towns, areas and communities exemplify a more people-oriented economy based on the intersecting of tradition and innovation, of skills old and new. The Liguria chapter of the Associazione Nazionale Comuni Italiani (or Anci, a national confederation of local authorities) has long been committed to the stewardship, valorization and promotion of peripheral villages, in the conviction that strengthening and protecting the role of small towns, local institutions and communities can stimulate the economic and touristic development of Liguria's rural areas.

S

piccoli comuni, i territori e le comunità sono l’esempio di un’economia più a misura d’uomo, che punta sull’intreccio fra tradizione e innovazione, fra vecchi e nuovi saperi. L’Associazione Nazionale Comuni Italiani - Anci Liguria - è da tempo impegnata nella tutela, valorizzazione e promozione dei borghi periferici, con la convinzione che rafforzare il ruolo e il presidio dei piccoli comuni, di istituzioni e comunità locali possa fungere da volano per lo sviluppo economico e turistico dei territori.

I 145


SEDICESIMO 10.qxp_Layout 1 08/12/21 12:21 Pagina 2

L’Alta Via dei Monti Liguri è un cammino montano che percorre l’intera regione, da Ventimiglia a Bolano, sulle vette dell’Appennino Ligure, da cui è possibile scorgere al tempo stesso la Corsica e il Monte Rosa: 440 km che attraversano 60 piccoli Comuni della Liguria, tra mulattiere e valichi, dove le bellezze culturali e le tipicità enogastronomiche si fondono, mescolandosi, a un’accoglienza semplice, che sa di antico, così come i colori, i profumi e i sapori dei luoghi. Tra la primavera e l’inizio dell’estate i profumi del rosmarino in fiore, del timo, della salvia e dell’origano accolgono, inebriandolo, il visitatore che si dirige da Ventimiglia nell’alta Valle Argentina.

The Alta Via dei Monti Liguri is a mountain trail that traverses the entire region of Liguria from Ventimiglia to Bolano on the summits of the Ligurian Apennines, where it is possible to see south to Corsica and north to Monte Rosa at the same time. The trail's 440 kilometers cross 60 small towns over mule tracks and mountain passes. From spring to early summer, the aromatic fragrance of flowering rosemary, thyme, sage and oregano is an uplifting welcome to a visitor heading from Ventimiglia to the high slopes of Valle Argentina. The medieval town of Molini di Triora has a layout centered around water. Fountains, drinking troughs, bridges, watermills, springs, wells, aqueducts and canals criss-cross the village. Its name contains the word mulini (mills), in reference to the watermills that used to grind grain, chestnuts and sometimes olives from the local groves. Mendatica (from manda acqua, meaning "sends water") is another municipality full of springs and brooks, located in the heart of Valle Arroscia, and known for its cucina bianca ("white cuisine"), dishes typical of peasant-style cooking in the Ligurian Alps. Having few colors, cucina bianca is made up of flourbased foods, dairy products, potatoes, leeks, garlic, chestnuts and wild greens picked along transhumant routes. Following these trails, past Monte Galero to Monte Carmo, the Val Bormida valley unfurls, where mushrooms grow and highquality meat comes from pasturing cows. In the town of Bardineto, the seasonal transfer of grazing animals is celebrated in autumn, when the herds return home from high-lying meadows. Surrounded by grassy fields and beech groves, the town of Calizzano is an oasis of peace nestled between the Alps, the Apennines and the sea, with an abundance of mushrooms and water. Calizzano has none less than 13 springs, and its water is sold in all Northern Italy.

146


SEDICESIMO 10.qxp_Layout 1 08/12/21 12:21 Pagina 3

SEA&GREEN 2021/2 - TRAVEL ALTA VIA

La storia di Molini di Triora si riferisce al Medioevo: la sua urbanistica è tutta legata all'acqua: fontane, abbeveratoi, ponti, mulini, sorgenti e pozzi, beodi e canali costellano tutto il borgo. Prende il suo nome dai numerosi mulini che un tempo permettevano di macinare cereali, castagne e, in misura ridotta, di frangere le olive che venivano prodotte nei terreni del paese. "Manda acqua", ad indicare un territorio particolarmente ricco di sorgenti e ruscelli, è anche Mendatica, nel cuore della Valle Arroscia, nota per la cucina bianca delle Alpi liguri, composta da piatti di origine povera come farinacei, latticini, ortaggi, patate, porri, agli, castagne ed erbe spontanee raccolte sui sentieri della transumanza.

Seguendo le vie della transumanza, superato il monte Galero e raggiunto il monte Carmo, si dispiega la Val Bormida, terra di funghi e della carne di alta qualità, proveniente dalle mandrie di bovini al pascolo, di cui è piena Bardineto. A Bardineto si celebra la Transumanza d’autunno, tradizionale rito di passaggio, con il rientro delle mandrie di bovini dai pascoli in quota verso la pianura. Calizzano è un’oasi di pace immersa nel verde di prati e faggete tra le Alpi, gli Appennini e il mare: terra di funghi e ricca d’acqua: nel borgo sono presenti ben 13 sorgenti, e la sua acqua è venduta in tutto il Nord Italia.

Large photo: the small town of Calizzano. Top left: Mendatica | Nella foto grande: il borgo di Calizzano. In alto a sinistra: Mendatica

147


SEDICESIMO 10.qxp_Layout 1 08/12/21 12:21 Pagina 4

Exiting the province of Savona eastward, crossing the nature reserve Parco del Beigua, past the city of Genoa and the Valbisagno valley, we reach the peaks of Fontanabuona Valley. In the municipality of Lorsica, the village of Barbagelata is located at the intersection of three valleys – Trebbia, Aveto and Fontanabuona. In times long ago, this was a cradle of silk damask. A museum and cultural center hosted inside a historical building in the center of Lorsica illustrates the medieval origins and the evolution of this type of weaving. The town of Favale di Malvaro is considered the capital of emigration from Fontanabuona to America. The parents of Amedeo Pietro Giannini (1870–1949), the founder of the Bank of Italy, which became Bank of America, left this village to settle in California. His ancestors' house has been preserved, becoming the first wing of a museum about the history of emigration from Fontanabuona. Once the emblem of a struggle for livelihood so tough that it made inhabitants leave, the zone now attracts tourists. Beyond Monte Zatta, a peak marking the Apennine watershed between the valleys Sturla, del Taro, Graveglia and di Vara, lies the town of Varese Ligure featuring Borgo Rotondo, an entire district laid out in a circular plan.

Lasciamo la provincia di Savona attraversando il Parco del Beigua, e superata Genova e la Valbisagno, raggiungiamo le vette della Fontanabuona: Barbagelata, nel comune di Lorsica, si trova all’incrocio di tre valli (Trebbia, Aveto e Fontanabuona), terra di antichi damaschi e tessuti. A raccontare il fascino e la storia dell'arte tessile della valle è il Museo del damasco nel centro di Lorsica, un polo culturale ospitato in un antico edificio del centro del borgo, dove è possibile scoprire le origini medievali e l’evoluzione di quella tessitura in queste zone. Terra di emigranti è Favale di Malvaro, considerata la capitale dell'emigrazione della Fontanabuona in America. Da qui partirono i genitori di Amedeo Pietro Giannini, fondatore della Banca d'America e d'Italia. Dei suoi antenati si conserva la casa, diventata il primo nucleo del Museo storico dell'emigrazione della Fontanabuona nel mondo. Un tempo emblema della fatica (giaminà) per cui si è emigrati, oggi terra di attrazione per tutti gli ex emigranti, e non solo. Il “borgo rotondo” di Varese Ligure si trova oltre il monte Zatta, cima spartiacque appenninico tra valle Sturla, valle del Taro, valle Graveglia e val di Vara.

A gem of a historic center: Ventimiglia | Il centro storico di Ventimiglia: un gioiello

148


SEDICESIMO 10.qxp_Layout 1 08/12/21 12:21 Pagina 5

SEA&GREEN 2021/2 - TRAVEL ALTA VIA

From left: Varese Ligure and silk damask from the town of Lorsica | Da sinistra, Varese Ligure (@Danilo) e il damasco di Lorsica

Varese is also home to the Biodistretto Val di Vara, a consortium of organic produce. It is the first town to receive ISO 14001 certification for its environmentally responsible production methods. Organically grown products can be bought directly from local farms, dairies, holiday farms and farmers' markets, or enjoyed at restaurants associated with the Biodistretto. Also in the inlands of La Spezia, a small group of breeders are looking after a large type of chicken called Gallo Nero ("black rooster"), specially developed during the twenty years of Fascism as a meat source by the Pollaio Provinciale di Genova, and becoming almost extinct in the postwar. Immersed in green forests and surrounded by tall mountains, the town of Calice al Cornoviglio lies in the heart of the historical area called Lunigiana. It is a stop on the "honey circuit" Città del Miele, and organizes numerous honey-related events. The Doria Malaspina castle hosts the Museo della Brigata Val di Vara, featuring the entire collection of World War II memorabilia that used to belong to the writer Luciano Borione. Documents, photographs, weapons and relics reconstruct the personal story of human vicissitudes experienced by members of the Resistance.

Capitale del Biodistretto Val di Vara, Varese è il primo comune certificato ISO 14001 per l'efficienza ambientale produttiva e per la gestione sostenibile delle problematiche ambientali di un territorio. I prodotti possono essere acquistati direttamente in aziende agricole, caseifici, agriturismi, mercatini bio o degustati presso i ristoranti soci del Biodistretto. Sempre nell’entroterra spezzino, un piccolo gruppo di allevatori custodisce una razza di taglia gigante, selezionata durante il ventennio fascista dal Pollaio Provinciale di Genova ma pressoché scomparsa nel dopoguerra: il pregiatissimo gallo nero. Immerso nel verde dei boschi, contornato da alti monti, Calice al Cornoviglio si trova nel cuore della regione storica della Lunigiana. ll comune fa parte del circuito delle Città del Miele e organizza numerose manifestazioni dedicate a questo prodotto. Presso il Castello Doria Malaspina è possibile visitare il Museo della Brigata Val di Vara, con l’intera collezione, appartenuta allo scrittore Luciano Borione, di documenti, fotografie, armi e cimeli risalenti alla II Guerra Mondiale che ne raccontano la storia e aiutano a ricostruire la vicenda umana di alcuni protagonisti della Resistenza.

149


SEDICESIMO 10.qxp_Layout 1 08/12/21 12:21 Pagina 6

PORT TA A CON TE IL L SAPORE DELLA LA A LIGURIA. G

Basilico genovese

Vino V no o di Liguria L


SEDICESIMO 10.qxp_Layout 1 08/12/21 12:22 Pagina 7

Ol Olio Riviviera Ligure R

#foodambas ssadorbyliguria


SEDICESIMO 10.qxp_Layout 1 08/12/21 12:22 Pagina 8

Matter of style Questione di stile Luisa Espanet

It can be tough to find the right gift if you don't know your recipients' taste very well. Here are some proposals for him and her, for couples, families, children and dogs. Non è facile individuare un regalo, se non si conoscono molto bene i gusti dei fortunati. Ecco qualche proposta per lei, lui, coppie, famiglie, bambini e anche animali.

Wearable and characterful, this unisex curb-chain bracelet is made of titanium, which is lightweight and indestructible. Set with 3.6-carat diamonds and designed by Dell'Acqua Bartolone from Genoa. Price: 2,290 euros.

High craftsmanship for a marvel of a ring, sure to flatter every type of woman. Appropriate for all kinds of occasions. Made using 16.9 grams of platinum and a riot of luminous blue sapphires, 8.31 carats each. Sold by Montres & Bijoux in Genoa for 6,000 euros.

Portabilissimo e di carattere, può essere indossato da donne e uomini, il bracciale in titanio, molto leggero e indistruttibile. È in maglia “groumette” con diamanti neri per 3,60 carati. È una creazione di Dell’Acqua Bartolone Gioiellieri di Genova e costa 2.290 euro.

Un lampo di luce blu sulle mani. Opera di alto artigianato, questo anello è indicato per ogni tipo di donna, evergreen da portare sempre, nelle occasioni più diverse. È in platino del peso di 16,9 grammi costellato di zaffiri da 8,31 carati. Di Montres & Bijoux, Genova, è in vendita a 6.000 euro.

Dell'Acqua Bartolone, a Genoese jeweler, designed the unusual Khaos ring to be a new frontier in fashion. Belonging to the Khaos Jewel collection, it is precisionmade with 9.8 grams of white gold and 354 diamonds, 2.12 carats in total. Price: 7,980 euros. Originale e fuori dagli schemi, l’anello di diamanti. Khaos Jewel può essere considerato la nuova frontiera della moda. Frutto di un’accurata lavorazione, l’anello è in oro bianco del peso di 9,80 grammi con 354 diamanti per 2,12 carati. Di Dell’Acqua Bartolone Gioiellieri e costa 7.980 euro.

152


SEDICESIMO 10.qxp_Layout 1 08/12/21 12:22 Pagina 9

SEA&GREEN 2021/2 - STYLE

Silver objects with a hyper-contemporary feel are few and far between, so the limitededition vases by Mesa are special. These two are made in silver and a stainless alloy, colored inside, with a milled finish and burnished brass. Entirely handmade. Sold by Amleto Missaglia in Milan, and online. From 200 to 850 euros. Non è facile trovare argenteria dal design iper contemporaneo. Per questo motivo, i vasi limited edition dell’Argentiere Mesa sono speciali. Ce ne sono in argento e in lega antiossidante, colorati all’interno con finiture fresate e ottone brunito, interamente lavorati a mano. In vendita da Amleto Missaglia a Milano oppure online. Da 200 a 850 euro.

The cordless MiniPipistrello is a LED version of the iconic table lamp designed by Gae Aulenti for Martinelli Luce in 1965. It is now portable with a rechargeable battery and touch control. The steel base can be painted green, dark brown or white. The shade is white methacrylate. In white: 970 euros. In green or brown: 950 euros. . La lampada MiniPipistrello, disegnata da Gae Aulenti per Martinelli Luce, grazie alla tecnologia Led è ora in versione portatile, cordless, con batteria ricaricabile e sensore touch. In acciaio inox verde, testa di moro o bianco e diffusore in metacrilato, si porta dovunque. Prezzo bianca 970,00 euro, verde e testa di moro 950 euro.

The hooded Bacon puffer jacket with high neck is fully sustainable, made from Seaqual Yarn, a post-consumer polyester containing upcycled marine plastic. Its simple lines make it suited to different body types. Available in several colors. Seen here in a festive red. 788 euros. Del tutto sostenibile il piumino Bacon, con cappuccio e collo alto, perché realizzato in Seaqual Yarn, materiale che proviene dal recupero e lavorazione della plastica, sottratta agli oceani. Per la linea essenziale si adatta a diverse corporature. È disponibile in vari colori, suggerito il rosso natalizio. 788 euro.

Ideal for people who want something unique. Silver and zirconia pieces by Make Your Jewel are combinable to create personalized jewelry. Handmade. Recycled paper packaging. Sold in the shop in Milan, and online. From 20 euros per component. Regalo ideale, per chi vuole avere qualcosa di unico, un gioiello in argento e zirconi di Make Your Jewel. Sono pezzi unici componibili fra loro, secondo la propria sensibilità, assolutamente artigianali. Sostenibile il packaging in carta riciclata. In vendita nel negozio di Milano o online. Da 20 euro al pezzo.

153

The Bauletto lunchbox is available in six colors. Two recyclable polypropylene containers contain a three-piece set of cutlery. A hermetically sealed top is also a cell-phone stand with a hole for the recharging wire. A steam valve allows for microwave heating. The large model costs 29,90. The small is 19,90 euros. Bauletto è un lunchbox di design disponibile in sei colori. Composto da due contenitori in polipropilene riciclabile, contiene un set di posate e ha un coperchio ermetico che diventa supporto per il cellulare, grazie a un foro per il cavo di ricarica. È dotato di una valvola di sfiato per il microonde. 29,90 euro Bauletto Large, 19,90 Bauletto Small.


SEDICESIMO 10.qxp_Layout 1 08/12/21 12:22 Pagina 10

Matter of style | Questione di stile

Now 85 years old, the most famous board game on the planet is back from the US with an environmentalist Animal Crossing version. Players do not buy or rent houses, but visit islands where they collect fruit, fish, bugs and fossils. These resources are not sold for money but traded for bells. On Amazon for around 34 euros.

Foosball amusement as seen by Eleventy, in line with the style and high craftsmanship of this fashion brand. Table football set made by hand. Responds to ecological criteria. Beechwood frame with crystal glass and painted aluminum players. Sold in Eleventy boutiques and online. Price: 10 thousand euros.

A ottantacinque anni suonati, il Monopoly gioco da tavolo più famoso del pianeta ritorna dagli Stati Uniti in una versione ambientalista. In Animal Crossing, i giocatori non comprano né affittano case, ma scoprono isole, dove raccolgono frutta, pesci, insetti, fossili. Niente banconote ma stelline. Disponibile anche su Amazon, prezzo 34 euro circa.

Calciobalilla in versione design di Eleventy. In linea con lo stile e l’alta artigianalità del brand di moda. Realizzato a mano con criteri ecosostenibili. La struttura è in legno di faggio, il piano di cristallo, i giocatori in alluminio verniciato. In vendita nelle boutique e sul sito Eleventy. Prezzo 10 mila euro.

Designed along the same lines as the Toupie evening bag from 2019, the Louis Vuitton Horizon Light Up is a portable speaker made in stainless steel covered with monogrammed leather. Touch control. Three microphones for voice calls. Up to 15 hours of listening time. Sold in Louis Vuitton stores for 2,450 euros.

Santa Maria del Fiore is one of 16 solid-wood chairs belonging to the Cityng collection designed by Cosimo De Vita for the craft-furniture company Savio Firmino from Florence. Decorated by pantograph, the chairs reproduce world-famous monuments such as the Duomo in Milan, Notre-Dame de Paris, Sagrada Familia in Barcelona and the Taj Mahal in Agra, India. Sold on the Savio Firmino website for 980 euros each. Santa Maria del Fiore è una delle sedici sedie in legno massello, decorate al pantografo, di Cityng disegnate da Cosimo De Vita per il brand fiorentino d’artigianato Savio Firmino. Riproducono i monumenti più famosi, dal Duomo di Milano a Notre Dame di Parigi, dalla Sagrada Familia al Taj Mahal di Agra, India. In vendita sul sito web di Savio Firmino. A 980 euro ciascuna

Progettato con le stesse regole della borsa da sera Toupie, lo speaker Louis Vuitton Horizon Light Up, altoparlante portatile. È in acciaio inossidabile, rivestito in pelle con monogramma. Ha comandi touch, tre microfoni per le chiamate vocali e una riproduzione audio fino a 15 ore. In vendita nei negozi Louis Vuitton a 2.450 euro.

The Gong side table (45 cm tall) by Giulio Cappellini nods to 1980s graphic design. Made in laser-cut sheet metal, painted and silk-screened with a wedge pattern, the table is lightweight, easy to move around and suitable for different types of interiors. Also available in green and red versions. Price: 760 euros. È un omaggio alla grafica anni ’80 il tavolino Gong, disegnato da Giulio Cappellini. Alto 45 cm. è in lamiera di metallo tagliata a laser con top verniciato e serigrafato con una grafica a spicchi. Oltre a questa versione c’è quella sul verde e quella sul rosso. Leggerissimo, si sposta facilmente e si adatta ad arredi diversi. Il prezzo è 760 euro.

154


SEDICESIMO 10.qxp_Layout 1 08/12/21 12:23 Pagina 11

SEA&GREEN 2021/2 - STYLE

The Rubner Haus doghouse by Poldo Dog Couture is ecological for being made in Alpine wood from sustainably managed forests. Offers stable temperatures inside, plus a mattress that adapts to the dogs body and distributes its weight. Base: 55 x 55 cm. Height: 65 cm. Sold online by Poldo for 699 euros. La Rubner Haus di Poldo Dog Couture è una cuccia design al 100% eco-friendly, perché in legno di zone alpine con deforestazioni controllate. Assicura una temperatura stabile all’interno e il materassino si adatta al corpo del cane e permette di distribuire bene il peso. Con una base di 55 x 55 cm, è alta 65 cm. In vendita su l’e-commerce di Poldo Dog Couture per 699 euro.

The three letters of R.M.S. (Rolling Mobility Suitcase) are a French phonetic equivalent to Hermès. Its structure is made of recyclable material covered with canvas. Leather-reinforced corners are a traditional touch. Telescopic handle, closed by rotating. Zippered interior compartments. Four Hermès skateboard wheels for smooth gliding. R.M.S. (Rolling Mobility Suitcase) tre lettere che foneticamente corrispondono a Hermès. È il trolley con struttura in materiale riciclabile, rivestito in canvas e pelle, con angoli rinforzati come nella tradizione della valigeria, manico a telescopio che si chiude con una rotazione, comparti interni con zip e ruote in gomma da skateboard per scivolare senza rumore.

For people who love to cook or want to experiment, Molino Pasini makes three boxed sets of pasta flour. Produced in the Mantua area, they contain durum-wheat semolina, a mix for three-minute gnocchi, and flours used by famous chefs. The Cofanetto Primitivo features coarsely ground and specialty grain types. Ten euros each, sold on the website. Per chi ama cucinare, ma anche per gli inesperti curiosi, i tre cofanetti di Molino Pasini. Prodotti nel mantovano, contengono semola di grano duro, preparato per gnocchi pronti in tre minuti e farine usate dai grandi chef. Il Cofanetto Primitivo ne ha di poco setacciate e con grani pregiati. A 10 euro l’uno sul sito web di Molino Pasini.

Stationery buffs will appreciate this box for hexagon sticky notes. Monogrammed double-G canvas and appliqué cauliflower. Spine with Gucci logo made in Demetra, a bio-sustainable material. Sold at the temporary store on Via Manzoni, Milan and online. Price: 140 euros.

The backgammon set by Gucci is made in Demetra, a material based on animal-free raw materials from renewable sources. The geometric G-print case has color-matched trim and interior. Comes with chips, five dice and dice shaker. Sold at the temporary store on Via Manzoni, Milan until 9 January 2022, and online. Price: 3,100 euros. Ecologico il backgammon di Gucci in Demetra, realizzato con materie prime animal-free derivanti da fonti sostenibili. Con stampa G geometrica per la custodia e finiture tono su tono. Completo di cinque dadi, shaker e fiches. In vendita nel Temporary store di Via Manzoni a Milano fino al 9 gennaio, sempre sul sito di Gucci a 3.100 euro.

155

La passione per la cartoleria impazza e proposto da Gucci c’è un porta-foglietti adesivi in tessuto monogrammato GG a ridotto impatto ambientale con disegno di cavolfiore e dorso in Demetra, che utilizza materie prime derivanti da fonti sostenibili. È in vendita al Temporary store di Milano e sul sito www.gucci.com a 140 euro.


SEDICESIMO 10.qxp_Layout 1 08/12/21 12:23 Pagina 12

Piana: “earth is our treasure” Piana: “la terra è il nostro tesoro” Eliana Quattrini

Supporting Liguria starts with the resource-rich inlands, says Alessandra Piana, vice-president of the Liguria Region and the region's councilor for agriculture

W

hat tools are at your disposal?

For the two-year period 2021–2022, the rural development program (Programma di Sviluppo Rurale) has 104.5 million euros at its disposal. That's 18% more than the 7 preceding years, obtained thanks to a green light from the European Commission. What are the main aims of the program? Rehabilitation of the region, funding for young entrepreneurship, development of hospitality infrastructure aimed at tourism in gastronomy, wine and sports, renewal of inland traffic mobility and the network of hiking paths, reduction of pesticide use in farming, and the increase of year-round, all-season tourist appeal. These are to be developed within an occupational, economic and social line of reasoning.

156

Sostenere la Liguria partendo dall’entroterra e dalla sua ricchezza. È l’obiettivo di Alessandro Piana, vice presidente della Regione Liguria e Assessore all’Agricoltura.

C

on quali strumenti?

Con il PSR (Programma di Sviluppo Rurale), grazie al quale per il biennio 2021-2022 disponiamo di 104,5 milioni di euro, il 18% in più rispetto al settennato precedente. Un risultato raggiunto grazie al via libera alla modifica ottenuto dalla Liguria, tra le prime regioni in Italia, dalla Commissione Europea. Quali sono i punti centrali del programma? Recupero del territorio, finanziamento dell’imprenditoria giovanile, sviluppo delle strutture ricettive rivolte al turismo enogastronomico e sportivo, recupero della viabilità interna e della rete dei sentieri, riduzione dei fitofarmaci in agricoltura, destagionalizzazione. Temi da sviluppare all’interno di un ragionamento occupazionale, economico e sociale.


SEDICESIMO 10.qxp_Layout 1 08/12/21 12:23 Pagina 13

What does Liguria offer in the wintertime? There are mountain-biking trails and hiking paths that can be enjoyed all year round, and this is an advantage we have over Northern European countries. This type of tourism is selective, responsible, aware, and perfect for the particularities of our land. We do not wish to aim for quantity, in order to not overburden the area and prevent crowding. The quality found in Liguria reaches excellent target groups.

Genoese basil with the Protected Designation of Origin status | Una coltivazione di basilico genovese d.o.p.

What is there to discover in gastronomy and wine? Ligurian olive oil, wine and basil marked with a label of Protected Designation of Origin (or D.O.P. in Italian), means they are produced here, where the natural environment gives them their unique flavors and aromas. Wines can carry the IGT classification, or Typical Geographical Indication. Moscatello di Taggia, a sweet white wine, has seen a comeback almost 150 years after its disappearance, making it a rarity similar to Sciacchetrà, a passito from the Cinque Terre. Moscatello used to be the wine of popes and kings. How will you be spreading knowledge of the history and flavors of Liguria? We devise promotional campaigns. Together with Agenzia inLiguria, the region's agency for the promotion of tourism, we have formed the partnership “Food Ambassador by Liguria”, and take part in the “Milano Wine Week”. As for tourism, we organize authentic experiences such as grape harvesting or vacations that offer tasting opportunities connected to the changing seasons. These are stays at farms, cheese makers or oil producers. All are alternatives to the classic beach holiday. Why aim at agriculture in a land compressed between the mountains and the sea? Because no one will be excluded. The food on our plates comes from this land. Farming regards all of us, and requires a sense of responsibility on behalf of growers and consumers alike.

Indigenous grapevines | Filari di vite autoctona

Cosa offre la Liguria d’inverno? Attività come mountain bike o trekking si possono praticare tutto l’anno, un vantaggio sui paesi nordeuropei. Si tratta di un turismo selettivo, responsabile, consapevole, perfetto per un territorio particolare come il nostro. Non possiamo puntare sulla quantità, per non sovraccaricare il territorio, ma la qualità della Liguria raggiunge target di eccellenza. In campo enogastronomico cosa c’è da scoprire? Olio DOP, vini DOP e IGT, basilico DOP sono paladini del gusto in Liguria. Ma il Moscatello di Taggia, recuperato a quasi 150 anni dalla sua scomparsa, è una rarità pari allo Sciacchetrà delle Cinque Terre. Era il vino dei papi e dei re. Come diffonderete la conoscenza della storia e del gusto della Liguria? Puntando sulla promozione, che già ci ha visti protagonisti insieme ad Agenzia in Liguria in occasioni come “Food Ambassador by Liguria” e “Milano Wine Week”. A livello turistico proporremo esperienze autentiche come la vendemmia o soggiorni che permettano di assaporare il cambio delle stagioni in un’azienda agricola, casearia, olearia: ottime alternative alla classica vacanza al mare. Perché puntare sull’agricoltura in una terra schiacciata fra montagne e mare? Perché nessuno può dirsi escluso. Quello che troviamo sulle nostre tavole arriva dalla terra. L’agricoltura riguarda tutti noi e richiede grande responsabilità sia da parte dei produttori che da quella dei consumatori.

157


SEDICESIMO 10.qxp_Layout 1 08/12/21 12:23 Pagina 14

The flowering Italian Riviera Trend-setters: ranunculuses and aromatic herbs Una Riviera fiorita Ranuncoli e piante aromatiche così adesso facciamo tendenza

Ranunculus is grown prevalently during the winter season | La coltivazione dei ranuncoli è prevalente nel periodo invernale

Monica Bottino he Italian Riviera of Flowers, a nickname for the western part of the Liguria region, is beautiful even in winter. Rainbow-colored fields of ranunculuses are grown in the open air; blossoms of white broom show how fond this shrub is of the soil here; bougainvillea, oleanders, poppies and anemones bloom copiously. When the rush on seaside enjoyment starts waning, the off-season Ligurian experience is embellished with flowers. Thanks to the mild climate, they are cultivated on terraced plots until the end of February.

T

estare incantati dall'arcobaleno delle distese di ranuncoli che crescono all'aria aperta, o abbagliati dalla fioritura della ginestra bianca, che ama la terra del Ponente ligure, così come la bouganville o l'oleandro, i papaveri o gli anemoni. La Riviera dei Fiori non delude nemmeno d'inverno, ormai lontana dalle rotte del turismo che cerca il divertimento del mare. L'esperienza di chi visita la Liguria “fuori stagione” è impreziosita dai fiori, che grazie al clima mite vengono coltivati nei campi terrazzati anche fino a fine febbraio.

R

158


SEDICESIMO 10.qxp_Layout 1 08/12/21 12:23 Pagina 15

Flowering aromatic herbs | Erbe aromatiche nel momento della fioritura

At the villas, in the parks, and on the plains of Imperia, flower growers regale visitors with magnificent sights over and above the collections found in botanical gardens scattered everywhere. Blooming follows a succession of species, with poppies and anemones visible until the end of the winter. In February, yellow mimosas explode, becoming prevalent for several weeks of february. The flower displays are not only dictated by the rhythm of the seasons, but also by trends. Much like wearing bell-bottoms or cigarette pants, one does not wish to be outmoded when it comes to flowers, and Liguria is always at the forefront of new proposals. Back in the day, carnations were a prominent distinctive mark of the region. The brilliant hybridizer Domenico Aicardi discovered how to turn the scrawny Mediterranean flower into a fleshy, elegant specimen.

Intense green rosemary indicates the plant’s good health Il verde intenso del rosmarino segnala il benessere della pianta

Nelle ville, nei parchi, e sulle piane dell'Imperiese in particolare, il mondo dei floricoltori regala panorami magnifici, e non solo negli orti botanici che sorgono un po' dappertutto. Le fioriture si rincorrono: da quelle dei papaveri o degli anemoni, che sono visibili fino alla fine dell'inverno, si passa all'esplosione del giallo delle mimose, che a febbraio diventa prevalente per alcune settimane. È un mondo che viene declinato non solo dal ritmo delle stagioni, ma anche dalle mode. Come indossiamo i pantaloni a zampa di elefante o a sigaretta, così anche con i fiori non si può essere démodé. E la Liguria fa sempre tendenza. Una volta regnavano i garofani, segno distintivo del territorio dopo che il geniale ibridatore Domenico Aicardi intuì come trasformare lo striminzito fiorellino mediterraneo in un esemplare carnoso ed elegante.

Flowering oleander, a suitable asset to any garden Oleandro fiorito, la pianta è adatta ai giardini

159


SEDICESIMO 10.qxp_Layout 1 08/12/21 12:23 Pagina 16

SEA&GREEN 2021/2 - FLOWERING RIVIERA

RIVIERA FIORITA

No longer are carnations in demand, says Aldo Alberto, the national vice-president of the flower and plant commission Copa Cogeca, which is a European federation that comprises farmers associations and agricultural cooperatives. Alberto is also president of the Confederazione Italiana Agricoltori Liguria and president of the Associazione Florovivaisti Italiani. "Trends change, and flower growers' search for the next big thing is incessant," says Alberto.

Liguria’s mild climate means colorful blossoms all year round Le fioriture colorano la Liguria tutto l’anno grazie al clima mite

"Even geraniums have a limited market that does not go beyond the Piedmont region. Abroad, other flowers are popular, especially ranunculuses for their infinite color variety. They are sold by millions and millions of stems. Hybridizers have succeeded in breeding ever more resistant clones with an increasing number of petals. Once cut, they easily last for 15 days.

Ora non più. Lo conferma Aldo Alberto, che di fiori e piante se ne intende: è il vicepresidente nazionale della Commissione fiori e piante Copa-Cogeca, la federazione europea che comprende le associazioni di agricoltori e cooperative agricole, oltre che presidente di Cia Liguria e dell'Associazione Florovivaisti Italiani. <Le tendenze cambiano, e lo studio dei floricoltori è incessante> rivela <oggi persino la produzione dei gerani è legata a un mercato limitato, non va oltre il Piemonte. All'estero piacciono altri fiori e in questi anni è prevalente la produzione dei ranuncoli, che hanno una varietà infinita di colori e vengono venduti in milioni e milioni di steli. Gli ibridatori sono riusciti a creare cloni sempre più resistenti e con petali più numerosi: i fiori recisi durano tranquillamente fino a 15 giorni>. Frutto di anni di lavoro e una ricerca continua di novità da immettere sul mercato internazionale, molto competitivo. Le rose oggi sono coltivate solo in pochi vivai selezionatissimi. La grande produzione arriva dal Sudamerica o dalla Nigeria, a prezzi stracciati. E allora, con l'inventiva che contraddistingue i liguri, si cambia rotta e si sperimenta, cercando nuovi mercati da conquistare. I turisti che s'innamorano della Liguria vogliono portarsene a casa un ricordo e i fiori sono molto di più di un souvenir: sono colori e profumi, ma anche aromi che ricordano i sapori gustati nei ristoranti sul mare o in collina. La Liguria è diventata da qualche tempo la principale produttrice italiana di piante aromatiche: oltre cento milioni di vasi che ogni anno vengono esportati in tutta Europa, anche a scopo ornamentale.

The yellow puffs of the mimosa explode in February and March | Il giallo della mimosa esplode tra febbraio e marzo

160


SEDICESIMO 11.qxp_Layout 1 09/12/21 09:45 Pagina 1

Potted plants are cultivated outdoors even in the coldest months | Piante in vaso coltivate all’aperto anche nei mesi più freddi

" This is the result of years of selecting and continuous research into novelties for the highly competitive international market. Roses are only still cultivated by a handful of elite growers. Inexpensive mass production arrives from South America and Nigeria. So with the inventiveness typical of Ligurians, other roads are traveled, experiments are conducted, and new markets to conquer are sought out. Tourists in love with Liguria wanting to bring home a reminder of their stay will find plants that are much more than a souvenir. Colors, scents and aromas can evoke the flavors of local cooking enjoyed in restaurants on the sea or in the hills. For some time now, Liguria has been Italy's main producer of aromatic herbs. Each year, it exports millions of pots of them throughout Europe, including for ornamental use. In German and French homes, rosemary, oregano and marjoram receive a place of honor in the living room on the windowsill. Other favorites are thyme and sage. "Indoors, aromatics stay healthy for months at a time," says Alberto. "They are much in vogue in Northern Europe at the moment. Their scent is pleasant and their branches can be clipped to season homemade dishes." Liguria can truly be experienced by all five senses, even from afar.

Ed è così che nelle case dei tedeschi o dei francesi, ad esempio, il rosmarino, l'origano e la maggiorana hanno un posto d'onore in salotto, davanti alle finestre. Ma piacciono anche il timo e la salvia. <In casa, le aromatiche restano sane anche alcuni mesi> prosegue Alberto <e in questo momento vanno molto di moda nel Nord Europa. Se ne può godere il profumo e staccarne un rametto per aromatizzare i piatti>. Perché la Liguria è anche questo: un'esperienza da vivere con i cinque sensi, persino da lontano.

161

White broom is a typical sight on the Western Riviera of Liguria Il fiore della ginestra bianca tipico della costa ligure di Ponente


SEDICESIMO 11.qxp_Layout 1 09/12/21 09:45 Pagina 2

Euroflora 2022 Laura Gaggero uroflora 2022 si fa ancora più green. E internazionale. uroflora 2022 is going to be greener than ever, and more A Genova dal 23 aprile all’8 maggio, nei Parchi e Musei di international. The plant and flower exposition (23.4 Nervi, l’esposizione valorizzerà il suo appeal aprendosi 8.5.2022) to be held at the "Parchi e Musei di Nervi" in per la prima volta alla Cina e alla Russia, che dal 1790 ha Genoa will be open to China and Russia for the first time. Russia has had a consulate in Genoa since 1790, and until two years un consolato in città e sino a due anni fa, prima della pandemia, rappresentava il primo mercato a lunga distanza. ago, the country represented Italy's biggest longEuroflora è una scommessa turistica, un campo di distance market. gioco speciale che comprende anche ville, parchi Euroflora is an opportunity for tourism. Its locastorici e monumentali, percorsi di trekking e nutions offers a special mix of villas, historical parks, merose proposte di city break, le vacanze brevi, monumental gardens, hiking paths and numerous sempre più importanti nell’esperienza del viaggio. facilities for short stays, an increasingly popular A Genova arriverà anche l’Olanda che partecipa travel experience. The Netherlands will arrive in con il miglior architetto paesaggistico Niek RooGenoa with its famed landscaper Niek Roozen, zen, progettista di Floriade Expo 2022 che si terrà one of the designers of the 2022 Floriade horticulad Almere, una città del Flevoland. tural exposition in Almere, in the province of FleSi tratterà di un match a distanza, dove compevoland. Competing from far away, Euroflora and Municipal Councillor Laura Gaggero Assessore Laura Gaggero tenza e passione sosterranno non solo i due Floriade will see enough competence and enthusiasm to not only sustain the two events, but also the future of a bu- eventi, ma anche il futuro di un settore che poggia sulla natura e sulla bellezza. siness sector rooted in nature and beauty.

E

E

162


SEDICESIMO 11.qxp_Layout 1 09/12/21 09:45 Pagina 3

The City of Genoa funds improvements to trails and forts

The City of Genoa is investing in the rehabilitation and promotion of its inland fortifications and hiking paths. After earmarking 3.5 million euros for renovation works on forts and marked footpaths, more funds are planned under the National Recovery and Resilience Plan to restyle several ancient forts with their access roads, reconvert the historical aqueduct, and mount a new cable car from the Maritime Station to Fort Begato. "Our valleys are at the center of intense rediscovery," says Paola Bordilli, Genoa's councilor of valley development. "They are the object of an important rehabilitation plan reaching from the Western to the Eastern Riviera. We have already begun preservation, involving regional associations, the Club Alpino Italiano, and the Federazione Italiana Escursionismo. The valleys will be enhanced for tourism, with places to eat and panoramic viewpoints. This will allow visitors and the Genoese to experience the area from the green mountains to the blue sea.”

Il Comune di Genova investe sulla valorizzazione e promozione delle fortificazioni e dei sentieri dell’entroterra. Dopo lo stanziamento di 3,5 milioni di euro per interventi sui forti e sulla sentieristica attrezzata, altri fondi sono previsti dal Pnrr per il restyling di alcune antiche fortificazioni, le strade di collegamento, l’acquedotto storico e una nuova cabinovia tra la Stazione Marittima e forte Begato. «Le nostre vallate – spiega l’assessore allo Sviluppo delle vallate Paola Bordilli - sono al centro di una profonda riscoperta e di un piano di interventi importanti, da Ponente a Levante. Abbiamo già intrapreso, coinvolgendo anche le associazioni attive sul territorio e con convenzioni con il Cai e la Fie, un lavoro di tutela e valorizzazione delle vallate con la predisposizione di punti ristoro e belvedere, in modo che Genova possa essere vissuta da visitatori e genovesi dal verde dei nostri monti fino al blu del nostro mare».

Il Comune investe sui sentieri e i forti di Genova

163


SEDICESIMO 11.qxp_Layout 1 09/12/21 09:45 Pagina 4

Circolo Golf e Tennis Rapallo, established in 1931 | Il Golf e Tennis Rapallo, nato nel 1931

Federica Rossi

Rapallo revolution

Prestigious golf club opens green to disabilities

Rivoluzione Rapallo Il prestigioso circolo golfistico apre il green alla disabilità fter three years of landscaping, Circolo Golf e Tennis Rapallo opened in 1931 with nine holes. The excellent idea originated with English people vacationing in the Tigullio region. They felt the need for a golf course where they could play against one another during long summer afternoons. From the beginning, the course was graced with ancient trees lining narrow, sinuous fairways. Acacias, lindens, eucalyptuses and plane trees were planted, along with more exotic species like palm trees as a reminder how the winters are more clement here than elsewhere. The humid climate and mild temperatures led to the dizzying augmentation of this vegetation, making the Circolo one of Italy's lushest.

A

164

l Golf e Tennis Rapallo apre nel 1931, dopo tre anni di lavori per le prime nove buche, grazie all’intuizione eccellente di alcuni inglesi. In vacanza nel Tigullio, avvertono la mancanza di un green dove sfidarsi nei lunghi pomeriggi estivi. Il campo si caratterizza subito per una folta presenza di alberi secolari che costeggiano i fairway stretti e sinuosi. Vengono piantate acacie, tigli, eucalipti, platani e specie più esotiche come le palme, a ricordare quanto l'inverno sia più clemente che altrove. Con il suo clima umido e le temperature miti, la vegetazione aumenterà vertiginosamente nel corso degli anni, rendendolo uno dei circoli italiani più verdi.

I


SEDICESIMO 11.qxp_Layout 1 09/12/21 09:45 Pagina 5

SEA&GREEN 2021/2 - GOLF

Nel 1970 su pressione dei soci, il cui numero cresce rapidamente di anno in anno, iniziano i lavori per l’ampliamento del percorso: altre nove buche a ridosso del Monastero di Valle Christi dove c’è la buca 7. In realtà l’idea di ingrandire il circolo ligure era già nata nel 1939. A raccontarne l’evoluzione è Fabrizio Pagliettini, direttore da trentasei anni. Una vera e propria istituzione, memoria storica e custode scrupoloso di uno spazio sempre moderno pur mantenendo un’aura di esclusiva bellezza e quella patina estremamente elegante che, da sempre, è l’immagine di Golf e Tennis Rapallo. Non è più, infatti, solo un posto dove si respira un’aria snob e si cammina in punta di piedi, ma si è trasformato in uno spazio universale per far stare insieme le persone, oltre ogni disabilità.

By 1970, its members, whose ranks had grown as much as the greenery, insisted on starting an extension of the course. Another nine holes were added toward the ruins of the Valle Christi convent behind the fairway of hole 7. In reality, the proposal to enlarge the golf course had existed since 1939. Fabrizio Pagliettini, who has directed the Circolo for 36 years now, spoke to Sea&Green about the evolution of what has become an actual institution, a historical site that scrupulously maintains its aura of exclusive beauty with a very elegant patina. Circolo Golf e Tennis Rapallo is no longer merely a location with snob appeal, but has become a magnet of sport-based aggregation and socialization for all.

A flag celebrating the club's 90th anniversary | Una bandiera celebra i 90 anni di storia

Ancient trees line the narrow fairways | Alberi secolari costeggiano gli stretti fairway

165


SEDICESIMO 11.qxp_Layout 1 09/12/21 09:45 Pagina 6

SEA&GREEN 2021/2 - GOLF

Circolo Golf e Tennis Rapallo hosted the 2005 European championship for players with disabilities | Il Golf e Tennis Rapallo ha ospitato il Campionato Europeo Disabili del 2005

"We are a substantial part of the town's social fabric," says Pagliettini. "Which is why it is important to cultivate contact with Ligurians and promote golf at all levels. I like to point out that we are called Golf Rapallo, but we are really Golf Tigullio for the number of people who appreciate our inclusive policies. " One of the most prestigious examples of inclusion was the 2005 European championship hosted for players with disabilities. Since then, golf in Rapallo has become a universal sport for bringing people together, also suited for players with impairments. "We are on the front line when it comes to encouraging this combination. Golf offers excellent therapeutic results without any disadvantages," says Pagliettini. "It is important to introduce golf and cultivate enthusiasm for it in every type of social fabric. Rapallo is in favor with all age groups for its discounts, reduced membership fees for youngsters, and consideration for the elderly. Our commitment has been amply rewarded. The entire staff is known for having held talks about golf at the local schools, the sport being an outdoor experience in contact with the natural beauty of our landscape here. At the same time, we reach out to those who are getting on in age, because our activity requires walking in the fresh air and enjoying a bit of healthy competition."

166

<Facciamo parte in modo consistente del tessuto sociale della città> spiega Pagliettini <ecco perché è importante entrare in contatto con i liguri e promuovere il nostro sport a tutti i livelli. Mi piace poter dire: si legge Golf Rapallo ma si scrive Golf Tigullio. Ormai ci conoscono in tanti per le nostre politiche di inclusione>. Uno dei momenti più prestigiosi è stato il Campionato Europeo Disabili del 2005. Da allora a Rapallo il golf è diventato uno sport universale: aggregante e adatto anche alle esigenze di persone che convivono con una disabilità. <Siamo in prima fila per incoraggiare questo connubio, che dà ottimi risultati anche dal punto di vista terapeutico, senza la minima controindicazione. Si parlava dell’importanza della cultura golfistica, di farla conoscere in ogni tessuto sociale. Rapallo sa raccogliere consensi in ogni fascia di età con agevolazioni e quote ridotte per i più giovani e un occhio di riguardo per i più anziani. Il nostro impegno è stato ampiamento ripagato. Tutto lo staff si è fatto conoscere raccontando questo sport nelle scuole: si vive e si pratica all’aria aperta, a contatto con bellezze naturali. Allo stesso tempo, si è lavorato anche su un pubblico più in là con gli anni perché è un’attività che consente di camminare nel verde e vivere l’agonismo in maniera sana>.


SEDICESIMO 11.qxp_Layout 1 09/12/21 09:45 Pagina 7


SEDICESIMO 11.qxp_Layout 1 09/12/21 09:45 Pagina 8

Sneakers, rocks and a perfect sea | Sneakers, scogli e un mare perfetto

makes travel app Super technology for falling in love with the region

il viaggio in un’app Super tecnologia per amare il territorio

iguria is increasingly admired and visited Among the best-known destinations in the Mediterranean, Liguria has welcomed a growing number of tourists in recent years. Consequently, its offerings have become more plentiful and varied. Traveling to the region is no longer only for seaside vacations and summer fun, but a 360-degree experience that includes natural beauty, famous scenery, history-laden towns, fine dining and wines that are celebrated worldwide. Liguria will never go out of fashion, and Liguria Digitale is its future.

L

168

na terra sempre più amata e popolare Fra le destinazioni meglio conosciute del Mediterraneo, la Liguria ha visto crescere negli ultimi anni le presenze di turisti e, di conseguenza, ha aumentato e reso decisamente varia la propria offerta. Il viaggio nella regione non è solo vacanza balneare con occasioni di divertimento, ma esperienza a 360 gradi attraverso risorse naturali e paesaggistiche di grande attrattività, centri ricchi di storia ed eccellenze enogastronomiche, ormai celebrate nel mondo. La Liguria non passa di moda e Liguria Digitale è il suo futuro.

U


SEDICESIMO 11.qxp_Layout 1 09/12/21 09:46 Pagina 9

SEA&GREEN 2021/2 - TRAVEL

#lamialiguria is a digital guide for tourists' experience To enhance the potential of the hospitality sector and communicate the rich and specialized array of experiential offerings, the Region of Liguria began some time ago with the promotion of tourism in ways that optimize available time and make it easier to familiarize with an area that has much to offer, but does need help to be discovered. The aim of the #lamialiguria initiative is to promote the beauty we have and make it immediately findable for people wanting to organize a visit. The solutions are user-friendly. The approach is "phygital"(physical and digital coming together), meaning that it unites online with offline, seeking to source the best of both worlds to create a full and satisfying experience. #lamialiguria, guida digitale al servizio dell'esperienza turistica Per valorizzare le potenzialità di una rete di accoglienza e offerta esperienziale assolutamente ricca e specializzata, Regione Liguria ha indirizzato da tempo la promozione turistica su strumenti che permettano di ottimizzare il tempo a disposizione e rendano facile la conoscenza di un territorio che ha molto da offrire, ma non si concede tutto al primo sguardo. L'obiettivo del brand #lamialiguria, quindi, è promuovere quanto di bello abbiamo e renderlo immediatamente reperibile per chi organizza una visita. Il tutto attraverso soluzioni facilmente utilizzabili. Il progetto ha un approccio “phygital” (physical and digital), capace cioè di unire il mondo online con quello offline, cercando di prendere gli aspetti migliori da entrambi per creare un’esperienza più completa e soddisfacente.

From the online website to the app and back In the first place, #lamialiguria is the Region's tourism website (www.lamialiguria.it), a showcase that is constantly updated with pictures, videos, news, recipes and much more. It is a particularly effective tool to communicate everything the area has to offer. A complementary feature is the Lamialiguria app. In continuous evolution, the app is an interactive guide for cell phones and tablets. It offers complete overviews with maps and upto-the-minute information on the offerings of all Ligurian municipalities, the most interesting towns, the coasts, hiking trails, restaurants and hotels.

Dal sito on line alla app e ritorno #lamialiguria è in primo luogo il sito turistico regionale (www.Lamialiguria.it): una vetrina costantemente aggiornata con immagini, video, news, ricette e molto altro. Uno strumento particolarmente efficace nel comunicare tutto ciò che questa terra ha da offrire. A integrazione del portale c’è Lamialiguria app, in continua evoluzione: guida interattiva per cellulari e tablet. Offre informazioni complete, geolocalizzate in tempo reale sull'offerta di tutti i comuni liguri, sui borghi più interessanti, i litorali e i sentieri della rete escursionistica, oltre che su ristoranti e strutture ricettive.

169


SEDICESIMO 11.qxp_Layout 1 09/12/21 09:46 Pagina 10

The Fiat 500, symbol of a people-friendly Italy | Una Fiat 500, simbolo di un’Italia a misura delle persone

The databank is open to social media and constantly updated The app features over 18,000 hotels and restaurants; 2,500 experiences, food and wine suggestions and trails; 900 overviews of localities and cultural highlights; and an average of 5,000 events and exhibitions. All can be consulted in Italian and English. Where to stay, traditional products, public transportation, parking, themed itineraries – the app brings the whole of Liguria to your fingertips, offering travellers quick, easy access to a complete experience. Artificial intelligence allows the service to adapt to the tastes and requirements of the user. Frequent upgrades, additions and new functions are based on the comments, reactions and indications of people in love with this region.

170

Una banca dati aperta ai social e in costante aggiornamento La app conta più di 18000 strutture per l'ospitalità e la ristorazione, oltre 2500 tra esperienze, suggestioni enogastronomiche e percorsi, più di 900 contenuti originali che riguardano luoghi e cultura, una media di 5000 eventi e mostre. Tutto fruibile in italiano e in inglese. Dall'ospitalità ai prodotti tipici, dalle informazioni su trasporti e parcheggi agli itinerari tematici, la app consente di avere tutta la Liguria a portata di mano, garantendo al viaggiatore, in modo facile e veloce, un'esperienza completa. Un solo contenitore che, anche grazie all'intelligenza artificiale, si adegua perfettamente ai gusti e alle esigenze di chi lo utilizza. I frequenti upgrade della app e il rilascio di nuove integrazioni e funzionalità sono basati anche sulle reazioni, i commenti e le indicazioni delle persone innamorate di questa regione.


SEDICESIMO 11.qxp_Layout 1 09/12/21 09:46 Pagina 11

Genoa launches pint-sized tourism enoa has a leading role in a fascinating tale that winds its way over four touristic itineraries with none less than 100 attractions for children. Inclusive games include animated audio guides and augmented reality. By pointing a smartphone at a comic-book character, it turns into a cartoon that tells small children captivating stories about the city and its immense artistic heritage. The eight mascots are an old fisherman, a young Christopher Columbus, a medieval crusader, the violinist Niccolò Paganini, a washerwoman, a dame from the Rolli, and two painters. "In order to consolidate the image of Genoa as a tourist destination suited for children, we have set up these itineraries and added them to the circuit of touristic signage," says Laura Gaggero, the councilor for tourism at the City of Genoa.

G

Genova lancia il turismo a misura di bambino enova è protagonista di una narrazione coinvolgente, che si snoda attraverso quattro itinerari turistici con la proposta di ben 100 attrazioni per i bambini e giochi inclusivi, con audioguida animata e realtà aumentata. Inquadrando con lo smartphone un personaggio a fumetti, lo si trasforma in un cartone animato che racconta ai più piccoli le affascinanti storie della nostra città e del suo immenso patrimonio artistico. Protagoniste saranno otto mascotte: un vecchio pescatore, un giovane Cristoforo Colombo, un crociato medievale, Niccolò Paganini, la lavandaia dei trogoli, una dama dei Rolli e due pittori. «Per consolidare l’immagine di Genova come destinazione turistica adatta anche ai più piccoli, abbiamo messo a sistema questi itinerari che entrano nel circuito della segnaletica turistica» spiega l’assessore al Turismo Laura Gaggero.

G

171


SEDICESIMO 11.qxp_Layout 1 09/12/21 09:46 Pagina 12

Remote working from the seaside: the right choice Smart working in riva al mare. La scelta giusta Alberto Cappato lose your eyes and try to imagine being able to work for at least two or three days per week without having to trek to the congested downtown area of a metropolis. Forget for one moment the bumper-to-bumper traffic, the difficulty finding a parking place and the lines of passengers boarding the subway. This type of thing absorbs a considerable part of our day and is a source of stress. Now we know that there is an alternative to the frantic pace of the city. The pandemic has accelerated new ways of organizing work. In some cases, they are more efficient than the traditional ones, helping us see things from a different point of view. Not all sectors of the economy can modify their organizational set-up, but many business functions and quite a few activities conducted by the public administration can find a new balance. Some countries and companies that pride themselves on innovation are already travelling this road with the twofold aim of attracting talent and reducing costs, which leads to more resources for investments in research and development. For every skyscraper emptied of workers, there is an exotic locality where hotels and restaurants have been turned into co-working spaces – see Thailand and the Caribbean. The peripheral areas around cities are being reassessed, as are the countryside and the Mediterranean coasts. In this new outlook, Liguria takes in a prime position. The combination of climate and land, so Andrea Cappato, CEO Progetto Santa Margherita close to the richest and most productive areas of Italy, makes the region a privileged location. Transferring from an office in a skyscraper to a yacht moored in the port of Santa Margherita, or to a hotel room or a house with a view of the sea symbolizes the new cool way of life, supremely attainable in Liguria.

C

172


SEDICESIMO 11.qxp_Layout 1 09/12/21 09:46 Pagina 13

SEA&GREEN 2021/2 - SMART WORKING

roviamo a chiudere gli occhi e immaginare di poter svolgere la nostra attività lavorativa, almeno per due o tre giorni a settimana, senza recarci nei congestionati centri urbani delle aree metropolitane del Paese. Dimentichiamo per un momento le lunghe code in auto, le difficoltà a trovare parcheggio, le file per salire sulla metro. Elementi che assorbono gran parte del tempo libero e rappresentano una fonte di stress. Oggi sappiamo che esiste un’alternativa ai ritmi frenetici delle città. La pandemia ha accelerato nuove modalità di organizzazione del lavoro, in alcuni casi anche più efficienti di quelle tradizionali. Ci ha aiutato a vedere le cose da un altro punto di vista. Non tutti i settori dell’economia possono modificare i propri assetti organizzativi, ma molte funzioni aziendali e attività anche della pubblica amministrazione possono trovare un nuovo equilibrio.

P

Non a caso, alcuni Paesi e aziende che hanno sempre fatto dell’innovazione la propria bandiera avevano già preso questa strada, con il duplice obiettivo di attrarre talenti e ridurre i costi potendo contare su maggiori risorse per investimenti in ricerca e sviluppo. I grattacieli si svuotano, ci sono località esotiche dove hotel e ristoranti si trasformano in spazi di co-working, in Thailandia e nei Caraibi. Aree periferiche delle grandi città diventano oggetto di rivalutazione come la campagna e le aree costiere del Mediterraneo. In questo nuovo scenario la Liguria occupa una posizione di primo piano: la combinazione di clima e territori, così vicini alle aree più ricche e produttive del Paese, fa di questa regione una protagonista privilegiata. Passare dall’ufficio di un grattacielo a uno yacht ormeggiato nel porto di Santa Margherita, oppure in una stanza di hotel o in una casa con vista mare rappresenta il nuovo modo di vivere cool, che si può realizzare soprattutto in Liguria.

A fascinating view of Santa Margherita Ligure | Un veduta affascinante di Santa Margherita Ligure

173


SEDICESIMO 11.qxp_Layout 1 09/12/21 09:46 Pagina 14


SEDICESIMO 11.qxp_Layout 1 09/12/21 09:46 Pagina 15


SEDICESIMO 11.qxp_Layout 1 09/12/21 09:47 Pagina 16


COPERTINA OK.qxp_Layout 1 08/12/21 12:55 Pagina 2

LIGURIA

Avanti veloce. Insieme, sulla stessa rotta.

VIVI L’E ’ SPERIENZA S STENIBILE SCOPRIRE / PROVA VARE / ESSERE

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale.


COPERTINA OK.qxp_Layout 1 08/12/21 12:55 Pagina 1

WINTER 2021/2