Page 1

Cl 2^ F Alessandrini Laura

Cos'è un rifiuto I rifiuti sono, nel loro insieme, tutto quanto risulta di scarto o avanzo alle più svariate attività umane. La Comunità europea, con la Direttiva n.2008/98/Ce del 19 novembre 2008 (Gazzetta Ufficiale Europea L312 del 22 novembre 2008) li definisce sottoprodotti, e, in particolare, qualsiasi sostanza od oggetto di cui il detentore si disfi o abbia l'intenzione o l'obbligo di disfarsi. I rifiuti si dividono in due grandi famiglie:I rifiuti vengono classificati, in base all'origine, in rifiuti urbani e rifiuti speciali ovvero, in base alle loro caratteristiche di pericolosità, in rifiuti pericolosi e rifiuti non.

Rifiuti urbani -i rifiuti domestici, anche ingombranti, provenienti da locali e luoghi adibiti ad uso

di

civile abitazione; - i rifiuti non pericolosi provenienti da locali e luoghi adibiti ad usi diversi da quelli di cui alla lettera a), assimilati ai rifiuti urbani per qualità e quantità, ai sensi dell'art. 198, comma 2, lettera g); i rifiuti provenienti dalla pulitura delle strade; i rifiuti di qualunque natura o provenienza, giacenti sulle strade ed aree pubbliche o sulle strade ed aree private comunque soggette ad uso pubblico o sulle spiagge marittime e lacuali e sulle rive dei corsi d'acqua; i rifiuti vegetali provenienti da aree verdi, quali giardini, parchi e aree cimiteriali; i rifiuti provenienti da esumazioni e tumulazioni, nonché gli altri rifiuti provenienti da attività cimiteriale

Rifiuti speciali -i rifiuti da attività agricole e agro-industriali; -i rifiuti derivanti dalle attività di demolizione, costruzione, nonché i rifiuti che derivano dalle attività di scavo, fermo


restando quanto disposto dall'art. 186; -i rifiuti da lavorazioni industriali; -i rifiuti da lavorazioni artigianali; -i rifiuti da attività commerciali; -i rifiuti da attività di servizio; -i rifiuti derivanti dalla attività di recupero e smaltimento di rifiuti, i fanghi prodotti dalla potabilizzazione e da altri trattamenti delle acque e dalla depurazione delle acque reflue e da abbattimento di fumi; -i rifiuti derivanti da attività sanitarie; -i macchinari e le apparecchiature deteriorati ed obsoleti; -i veicoli a motore, rimorchi e simili fuori uso e loro parti; -il combustibile derivato da rifiuti.

Il problema dei rifiuti Le cause dell'aumento incontrollato dei rifiuti sono principalmente l' aumento delle ricchezze e della popolazione:

aumento delle ricchezze e della popolazione

più soldi da spendere e più persone che comprano

aumento incontrollato dei rifiuti

dove vengono portati i rifiuti? - fino al 1997 i rifiuti non venivano separati e venivano portati in discarica:

RACCOLTA

TRASPORTO

SMALTIMENTO

DISCARICA


DISCARICA

- nel 1997 si è attivata la RACCOLTA DIFFERENZIATA

raccolta separata

trasporto

selezione del materiale

nuovi prodotti

riciclo

-non tutti gli RSU sono riciclabili; il secco non può venir riciclato perché è un misto di materiali

RSU (rifiuti solidi urbani) sono gli imballaggi, quindi: carta, cartone, vetro, plastica, alluminio umido e secco.


LA CARTA La carta è un materiale igroscopico, costituito da materie prime fibrose, generalmente vegetali, unite per feltrazione (fenomeno che consiste nella salda unione reciproca delle fibre cellulosiche da una sospensione) ed essiccate, inoltre questo prodotto può essere arricchito da collanti, cariche minerali, coloranti ed aditivi diversi.

Per fare 1000 kg di carta servono 2500 kg di legno.

Cosa si raccoglie? Nella campana gialla vanno: -giornali -quaderni -fogli vari -cartoni piegati e rotti -confezioni in cartoncino -tetrapak

Nella campana gialla non vanno -borsette di plastica -nylon -carta oleata -carta plastificata -carta carbone / carta chimica

IL VETRO Comunemente con il termine vetro si intende in particolare il vetro siliceo, utilizzato ad esempio nella costruzione degli edifici, come contenitore o nella manifattura di elementi decorativi. In forma pura, il vetro è trasparente, duro, pressoché inerte dal punto di vista chimico e biologico, e presenta una superficie molto liscia. Queste caratteristiche ne fanno un materiale utilizzato in molti settori; allo stesso tempo il vetro è fragile e tende a rompersi in frammenti taglienti. Questi svantaggi possono essere ovviati (in parte o interamente) con l'aggiunta di altri


elementi chimici o per mezzo di trattamenti termici. il vetro puo essere riciclato numerose volte, in particolare per produrre bottiglie di colore verde e marrone.

Cosa si raccoglie Nella campana verde vanno: -bottiglie di vetro -bicchieri -vasetti in vetro -cocci e frammenti in vetro

Nella campana verde non vanno: -ceramica e porcellana -lampadine -neon -specchi -schermi video

LA PLASTICA Le materie prime della plastica sono sostanze artificiali (idrocarburi),quindi non si trovano in natura. Esistono diversi tipi di plastica, con caratteristiche tecniche differenti.Un materiale plastico è in genere composto da molecole polimeriche di diversa lunghezza, per cui è necessario conoscere la distribuzione dei pesi molecolari per determinare le proprietà chimico-fisiche del materiale plastico in esame.

L'ALLUMINO Si tratta di un metallo duttile color argento. L'alluminio si estrae principalmente dai minerali di bauxite ed è notevole la sua resistenza all'ossidazione, la sua morbidezza, e la sua leggerezza. L'alluminio grezzo viene lavorato tramite diversi processi di produzione industriale, quali ad esempio lane, la forgiatura o lo stampaggio. L'alluminio viene usato in molte industrie per la fabbricazione di milioni di prodotti diversi ed è molto importante per l'economia mondiale. Componenti strutturali fatti in alluminio sono vitali per


l'industria aerospaziale e molto importanti in altri campi dei trasporti e delle costruzioni nei quali leggerezza, durata e resistenza sono necessarie.

Cosa si raccolgono? Nella campana blu vanno: -bottiglie -flaconi di detersivi -contenitori di cosmetici -pellicole -vasetti di yogurt -vaschette in plastica o alluminio -lattine

Nella campana blu non vanno: -giocattoli -piatti e posate i plastica

L'ORGANICO Talvolta chiamato "umido" la frazione compostabile dei rifiuti domestici è spesso la prima componente dei rifiuti (~25-30%). In discarica genera il cosiddetto biogas (metano)che talvolta è utilizzato come fonte energetica e il percolato cioè il liquame che si raccoglie sul fondo della discarica. L'organico in molti comuni è gestito in casa dai cittadini, che lo riciclano in proprio attraverso il compostaggio domestico. In giardino con un contenitore apposito detto composter anche autocostruito, si raccoglie la frazione organica di cucina e dell'orto/giardino che mediante un processo aerobico di decomposizione si trasforma in concime adatto ad essere riutilizzato direttamente nell'orto. Molti comuni riconoscono al cittadino compostatore uno sconto sulla tassa/tariffa dei rifiuti per la gestione in proprio di questa frazione.

FINE

Problematiche dei rifiuti  

problematiche legate alla storia ed alla gestione dei rifiuti

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you