Page 1

Imparare ad utilizzare con parsimonia le risorse, riflettendo sull’impatto che i nostri comportamenti hanno sull’ambiente. Scuola dell’infanzia Joan Mirò Scuola primaria Leopardi-Zize


Cosa significa educare alla sostenibilità? Imparare ad utilizzare con parsimonia le risorse, riflettendo sull’impatto che i nostri comportamenti hanno sull’ambiente. Come attuarla nella scuola dell’Infanzia? Realizzando percorsi che sviluppino la riflessione e il pensiero sistemico, agendo però in situazioni di esperienza concreta. L’educazione alla sostenibilità diventa educazione attenta alla qualità della vita presente e futura, personale e della comunità. E’ necessaria la collaborazione tra le diverse agenzie educative, affinchè questo obiettivo si possa realizzare. Famiglie, Scuola, Associazioni, comunità sono quindi chiamati a condividere percorsi e finalità per il raggiungimento di un bene comune. Quali attività vengono realizzate nella nostra scuola?


Il rapporto con la natura non è altro che la somma dei piccoli com portamenti quotidiani con l’ambiente reale che ci circonda. Solo quando l’Uomo trasformer à la Terra nel suo luogo di vita ar riverà davvero a rispettarla. Il percorso della nostra scuo la invita quindi i piccoli cittadini a rispettare il proprio luogo di vita : le aule, la scuola, il giardino, il quartiere e tutti gli abitanti, gli og getti, i diversi esseri viventi che in essi esistono, vivono, abitano, ag iscono, inter-agiscono.


Attività di monitoraggio dei consumi dell’energia elettrica ci guidano nei nostri comportamenti. Aiutati dai collaboratori scolastici facciamo attenzione a non lasciare luci accese in ambienti non utilizzati. Creiamo piccoli decaloghi per definire regole condivise a scuola e a casa. Monitoriamo la temperatura dei locali per non eccedere nell’uso del riscaldamento.


AttivitĂ  e percorsi educativi permettono di conoscere i diversi modi di utilizzare e di recuperare questa importante risorsa. Riflessioni in piccolo e grande gruppo ci portano a stilare regole di comportamento condivise a casa e a scuola. Costanti monitoraggi verificano la sostenibilitĂ  delle nostre abitudini.


La buona qualità dell’aria è tra gli obiettivi da raggiungere per una vita nel benessere. Percorsi didattici e attività ludiche (gare, biciclettata….) premiano gli alunni che arrivano a scuola usando la bicicletta o a piedi, invitando i genitori a parcheggiare l’auto distante dalla scuola! Queste piccole strategie ci portano a riflettere sulle abitudini quotidiane e sullo specifico impatto ambientale dei diversi comportamenti utilizzati.


Sperimentiamo attività, in collaborazione con le famiglie, che ci permettano di ridurre realmente i rifiuti. Riutilizziamo, regaliamo, scambiamo, vendiamo…prima di buttare. Utilizziamo creatività e fantasia per trasformare vecchi oggetti in opere d’arte…o in oggetti di diversa utilità. Realizziamo inoltre percorsi pratici per imparare a riciclare: il riciclaggio permette di dar nuova vita ai rifiuti e di sfruttare meno nuove materie prime.


Percorsi didattici affiancano azioni di monitoraggio degli sprechi alimentari, frequenti nelle mense scolastiche. L’attenzione soprattutto viene puntata sul consumo di frutta e verdura, solitamente poco gradita ai bambini, ma realmente importante per un’ alimentazione equilibrata tesa al benessere.


o e L

i d r a p


o e L

i d r a p


M

’ o ir


M

’ o ir


Educare alla sostenibilità  

Educare alla sostenibilità

Advertisement
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you