Issuu on Google+

SPEC

IALE

2012

IL CLUB UFFICIALE FERRARI DELLA PROVINCIA DI PESARO E URBINO “SPECIALE SAPORI & MOTORI 2012” Fano lido (PU) - SFCP e-mail: scuderia@ferrariclubpesaro.it - pesaro@sfcscarl.com - sito: ww.ferrariclubpesaro.it SCUDERIA FERRARI CLUB PESARO via Gattoni n. 51/53 - 61121 Pesaro (Pu) Tel./Fax 0721403715 sede aperta il giovedì e il martedì dalle ore 21.00 alle ore 23.30

CREAZIONI MONICA tutto per il fai da te della bomboniera e altro Oggettistica da regalo Materiale per hobbistica Partecipazioni di Nozze Bomboniere particolari personalizzate Via Saffi n. 20 - 61122 Pesaro (PU) – Tel. 0721.411222

Gilles Villeneuve “un mito senza tempo”

8 Maggio 1982, ore 13,52, sul circuito belga di Zolder, non è scomparso un Campione amato da tutti, è iniziata una leggenda, che solo i grandi dello sport possono scrivere. A trent’anni dalla scomparsa, Gilles Villeneuve è come fosse” ancora con noi”, Gilles ha sempre corso senza calcoli e strategie, solo per vincere la sfida di quel giorno, come disse Ferrari: “ Tritando cambi, differenziali, semiassi e freni, ci ha insegnato come migliorare le macchine per essere sempre competitivi” .Villeneuve, canadese classe 1950, inizia la sua carriera con le motoslitte, passa alle auto in F. Atlantic, una categoria del Nord- America, simile alla odierna GP 2, si cimenta anche con le potenti Can-Am, in questa categoria corre Chris Amon, ex pilota Ferrari, che telefona all’ amico Forghieri e glielo segnala, ma i più lesti sono James Hunt, che lo propone al titolare del Team McLaren, Teddy Mayer, per il quale corre, che a sua volta non ci pensa due volte e lo fa debuttare in F1 a Silverstone nel Luglio del 1977. Gilles a digiuno di F1, ottiene un buon 11° posto. A Maranello si consuma il divorzio Lauda-Ferrari, il Drake, uomo dal grande “fiuto”, si ricorda della segnalazione di Amon e decide per l’ennesima sfida, ingaggiando Gilles per gli ultimi due GP della stagione. Questo “insolito” ingaggio ne è la

prima “pietra”, infatti non è mai successo che un pilota con un solo GP disputato arrivasse alla corte della Scuderia più famosa del Mondo. Il debutto è proprio nel GP di casa, in Canada nel ’77, con un “onesto” 12 posto finale, si arriva al Fuji in Giappone per l’ ultimo Gp della stagione e qui Gilles ne combina una delle sue, purtroppo negativa, in una carambola innescata da un contatto con Ronnie Peterson e la Ferrari vola fuori ed investe, uccidendo, due commissari. Le polemiche si sprecano ma a Maranello fanno “quadrato” intorno al pilota. Il 1978 è un anno interlocutorio, Gilles però dimostra subito le sue doti di guida, un terzo, un quarto posto ed all’ultimo GP in Canada davanti al suo pubblico arriva la prima vittoria. Il 1979 è l’ anno della consacrazione di Gilles in pista, ma soprattutto nei cuori dei tifosi con il secondo posto nel Mondiale, dietro al compagno di squadra Scheckter, con il quale si instaura un rapporto di vera amicizia. Tre vittorie: in Sud Africa, Long Beach e Watkins Glen, ma arriviamo a Digione in Francia, è “solo” secondo, dopo l’epico duello con la Renault di Arnoux, immagini che ancor oggi suscitano grandi emozioni e sono una pagina indelebile nella storia dell’automobilismo e dello sport in generale. Anche in Olanda a Zandvoort, è solo 7°, ma quel giro su tre ruote, diventa un’altra icona della F1 così come in Belgio, dove dopo una toccata, riparte 23° e con una rimonta a suon di sorpassi e staccate mozzafiato, agguanta il 3° posto per poi finire senza benzina, ma un altro tassello si aggiunge alla leggenda. Saltiamo il 1980, un ‘annata difficile con la 312 T5, che si rivela un flop, tanto che Scheckter, non solo abbandona la Ferrari, ma addirittura pone fine alla sua carriera. Il 1981 la Ferrari debutta con il turbo, la 126 K è da sgrezzare e Gilles lo fa a modo suo, con due stupende vittorie a Montecarlo ed in Spagna, leggenda anche per il terzo posto in Canada, ottenuto sotto il diluvio e con l’alettone anteriore, che dopo una toccata, entra quasi nell’abitacolo, il “canadesino” al “buio” spinge al massimo fino a che il pezzo vola via, riprendendo la Rossa in controsterzo, salendo come detto sul podio, impensabile per la F.1 di oggi. Il 1982 si presenta come l’anno della “grande occasione”, la 126 C2, è la macchina da battere, poi il “fattaccio” di Imola, Gilles beffato dal compagno Pironi che non rispettando gli ordini di scuderia e l’amicizia” che Gilles gli aveva concesso, lo passa nell’ultimo giro, andando a vincere.. Villeneuve è molto amareggiato, la stampa ed i tifosi sono tutti con lui, ciò non basta a Gilles, che arriva a Zolder con propositi bellicosi oltre al suo standard già di per se alto. Il resto è un dramma che non vogliamo rispolverare in questo trentennale, che deve essere come ha detto un noto giornalista un compleanno, non una commemorazione, perché Gilles è e sarà sempre con noi. La grandezza dell’uomo Gilles sta tutta nel suo modo di vivere, semplice, come lo spostarsi con il suo motor home, portandosi dietro la famiglia, cosa che faceva storcere il naso ad Ecclestone che aveva già intrapreso quel processo di omologazione che ha portato la F1 ad una assurda e asettica blindatura. A completare la grandezza di Villeneuve è l’ “amore” che aveva scatenato in Marcello Sabbatini il grande direttore di Autosprint che lo adottò come un figlio tanto da creare “ La febbre Villeneuve” con tanto di adesivo, dopo l’impresa di Digione, oltre che soprannominarlo l’”aviatore” per le sue rocambolesche uscite di strada. Ma soprattutto Gilles conquistò Enzo Ferrari, il piccolo canadese penetrò la forte “corazza” che come tutti sappiamo il Drake possedeva. Lo fece vivendo alla sua maniera, semplicemente, bellissime le immagini di un Enzo Ferrari sorridente che dopo anni rimetteva piede in autodromo, anche se solo per le prove private, divertito dalle battute scherzose e dai goffi

tentativi di trombettista dello scanzonato Gilles. L’ affetto che Ferrari aveva per il suo pilota sono riassunte nelle quattro parole con le quali lo ricordò : “ Io gli volevo bene”, anche noi da sempre “ ammalati – della Febbre Villeneuve- Ti vogliamo bene”.

Roberto Saguatti

PER TUTTI GLI APPASSIONATI DELLA “FEBBRE VILLENEUVE” CHE DESIDERANO VISITARE LA MOSTRA DEDICATA AL CAMPIONE CANADESE, ED IL NUOVO MUSEO “CASA ENZO FERRARI”, LA SCUDERIA FERRARI CLUB PESARO ORGANIZZA PER IL PROSSIMO 27 MAGGIO UN PULLMAN, LA GITA E’ APERTA A TUTTI.

VISITA APERTA A TUTTI Programma del 27 maggio 2012

27 Maggio 2012

Ore 07.00 Ritrovo e partenza dal piazzale antistante al Adriatic Arena Ore 10.30 Visita al Museo Casa Enzo Ferrari Ore 13.00 Pranzo presso Ristorante a Modena Ore 16.00 Visita Mostra Gilles Villeneuve e il suo tempo* *Solo per quest'anno in ricordo del pilota canadese campione Ferrari Ore 17.00 Partenza per ritorno a Pesaro Per informazioni: in sede il martedì e giovedì dalle ore 21,00 alle ore 23,30 via Gattoni 51/53 Tel./Fax 0721403715 email: scuderia@ferrariclubpesaro.it

www.ferrariclubpesaro.it sede sociale in via Gattoni 51/53 - 61121 Pesaro (PU) Tel/Fax 0721403715


Il 27 Maggio 2012 vieni con noi a vistiare il museo Casa Enzo Ferrari e la Mostra Gilles Villeneuve

“Casa Enzo Ferrari” il museo in onore del mito Il nuovo Museo galleria espositiva che avvolge la Casa Natale di Enzo Ferrari Diventa Socio Ufficiale Ferrari Uno dei grossi vantaggi che attualmente possiede ogni iscritto ai Club Ufficiali della Ferrari, come il nostro, Scuderia Ferrari Club Pesaro, è quello di partecipare ad importanti eventi nazionali Ferrari, poter visitare la fabbrica delle “Rosse” di Maranello, partecipare a gare di Kart, gare di Soap Box, simulazione di guida, simulazione Pit Stop, corsi di pilotaggio, Raduni auto d’epoca, Ritrovi auto Ferrari, visite a Musei, pranzi e cene. Noi ti offriamo queste imperdibile opportunità, oltre innumerevoli iniziative sociali e d’aggregazione presso il nostro Club, COSA ASPETTI….

ISCRIVITI

SOCIO ORDINARIO € 35.00 SOCIO FAMILY € 15.00 (familiare residente presso lo stesso domicilio)

SOCIO JUNIOR

€ 15.00

(familiare fino al compimento del 16mo anno di età) La tessera ha una validità di un anno da 1 Gennaio al 31 dicembre 2012

SAPORI & MOTORI 2012

Fano Lido (PU)

Enzo Ferrari sosteneva che " Se lo puoi sognare, lo puoi fare", in queste sue parole c'è tutta la filosofia di vita, della sua vita, caratterizzata da sfide continue, con successi, sconfitte delusioni ed amarezze. Per entrare ancor più nel mito Ferrari e viverne il più direttamente possibile la storia, la Fondazione Casa Enzo Ferrari in società con la Ferrari Automobili, il Comune di Modena e la Camera di Commercio, hanno realizzato un' opera di valore assoluto, affiancando alla casa natale di Ferrari, venduta dallo stesso Drake nel 1919 per acquistare la sua prima auto da corsa, una struttura di oltre quattromila metri quadrati. un edificio dal design avveniristico, che ha come tetto un grande cofano motore giallo, colore della città di Modena e della base dello stemma del Cavallino. All' interno in un ambiente tutto bianco sono esposti numerosi gioielli prodotti dalla geniale mente di Ferrari e da i vari costruttori che sono il vanto di quella che è la " Motor Valley" italiana per eccellenza, riconosciuta in tutto il mondo. Attorno alle vetture esposte una lunga sequenza di vetrine contenenti cimeli e materiali vari relativi alla storia dei marchi sportivi emiliani. In una sala a parte il centro di documentazione storica e l' archivio . La casa di Ferrari in mattoni a vista, comprende un allestimento multimediale, dove la voce di Ferrari stesso narra la sua affascinante storia, ed in alcune teche sono raccolti oggetti a lui appartenuti. Una visita alla quale non si può rinunciare, vivere il "mito" Ferrari è sempre una cosa unica.

Roberto Saguatti PER TUTTI GLI APPASSIONATI DELLA “FEBBRE VILLENEUVE” CHE DESIDERANO VISITARE LA MOSTRA DEDICATA AL CAMPIONE CANADESE, ED IL NUOVO MUSEO “CASA ENZO FERRARI”, LA SCUDERIA FERRARI CLUB PESARO ORGANIZZA PER IL PROSSIMO 27 MAGGIO UN PULLMAN, LA GITA E’ APERTA A TUTTI.

PROGRAMMA

VENERDÌ 18 MAGGIO Dalle ore 18.00 Apertura della sezione MOTORI • Raduno Harley Davidson in collaborazione con Black Devils. Dalle ore 18.00 Apertura della sezione SAPORI Ore 20.30 Bratislove, Rock Classic acustico. Ore 22.30 Rolls band, Rock Seventies. SABATO 19 MAGGIO Ore 9.00 Raccolta adesioni per Motogiro (Urbino e gola del Furlo). Ore 10.00 partenza Bikers Food Club, viaggio di beneficenza . Dalle ore 10.00 Apertura della sezione MOTORI. • Raduno Harley Davidson in collaborazione con Black Devils. • La Grande Pista - Motocross, Enduro e Jeep e Auto telecomandate. • Mostra mezzi delle Forze dell’ordine. • Mostra di Jeep americane. • Campioni del Presente e del Passato - Mostra moto d’epoca. • Pit stop con la F1 Scuderia Ferrari Club Pesaro - simulazione sosta ai box con il pubblico protagonista su una Ferrari Formula Uno. • Bicitrial - le evoluzione del Campione Italiano Paolo “Pool” Patrizi. • Pompieropoli - le attività dei vigli del fuoco a misura di bambino. • Lo Stand della Prevenzione - L’ASUR simulazioni di guida. • Partecipazione del Bikers Food Club. • Api Proto - gare tra api elaborati con motori da 100 cavalli. Dalle ore 10.00 Apertura della sezione SAPORI. Ore 11.00 Inaugurazione alla presenza delle autorità. Ore 20.30 A kind of blues, Bluesband. Ore 22.30 The Varnellis, Rockabilly Band. DOMENICA 20 MAGGIO Ore 9.00 Raccolta adesioni per Motogiro Ducati. Ore 10.00 Partenza Motogiro Ducati. • Raduno Harley Davidson in collaborazione con Black Devils. • La Grande Pista Motocross, Enduro e Jeep e Auto telecomandate. • Mostra mezzi delle Forze dell’ordine. • Mostra di Jeep americane. • Campioni del Presente e del Passato - Mostra moto d’epoca. • Pit stop con la F1 Scuderia Ferrari Club Pesaro - simulazione sosta ai box con il pubblico protagonista su una Ferrari Formula Uno. • Bicitrial - le evoluzione del Campione Italiano Paolo “Pool” Patrizi. • Pompieropoli - le attività dei vigli del fuoco a misura di bambino. • Lo Stand della Prevenzione - L’ASUR simulazioni di guida. • Partecipazione del Bikers Food Club. • Api Proto - gare tra api elaborati con motori da 100 cavalli. Dalle ore 10.00 Apertura della sezione SAPORI. Ore 21.0 Spettacolo di Country Line Dance gruppo Wild Angels. Ore 22.00 Spettacolo Pirotecnico, presso Molo Arzilla.

VISITA APERTA A TUTTI Programma del 27 maggio 2012 Ore 07.00 Ritrovo e partenza dal piazzale antistante al Adriatic Arena Ore 10.30 Visita al Museo Casa Enzo Ferrari Ore 13.00 Pranzo presso Ristorante a Modena Ore 16.00 Visita Mostra Gilles Villeneuve e il suo tempo* *Solo per quest'anno in ricordo del pilota canadese campione Ferrari Ore 17.00 Partenza per ritorno a Pesaro

27 Maggio 2012

Per informazioni: in sede il martedì e giovedì dalle ore 21,00 alle ore 23,30 via Gattoni 51/53 Tel./Fax 0721403715 email: scuderia@ferrariclubpesaro.it

www.ferrariclubpesaro.it sede sociale in via Gattoni 51/53 - 61121 Pesaro (PU) Tel/Fax 0721403715


Speciale Sapori & Motori 2012 Scuderia Ferrari Club Pesaro