Page 1

IL PERIODICO MENSILE DEL CLUB UFFICIALE FERRARI DELLA PROVINCIA DI PESARO E URBINO ANNO XVI - NUMERO 5 - Maggio 2012 - “Rivista in Omaggio” e-mail: scuderia@ferrariclubpesaro.it - pesaro@sfcscarl.com - sito: ww.ferrariclubpesaro.it SCUDERIA FERRARI CLUB PESARO v. Gattoni, 51/53 - 61121 Pesaro (Pu) Tel./Fax 0721403715 sede aperta il giovedì e il martedì dalle ore 21.00 alle 23.30 Direttore: Cassiani Vittorio - Stampa: Pesaro Stampa Creative - Grafic Design: Abbene Leonardo - Collaboratori: Saguatti Roberto, Russo Antonello

Casa Enzo Ferrari

Museo Morbidelli

La casa in cui nacque Enzo Ferrari nel 1898 è vista come generatore culturale e baricentro architettonico ….. Segue a pagina 2

Domenica 29 Aprile il Nostro Club ha visitato il Museo Morbidelli, vero gioiello della storia motociclistica ….. Segue a pagine 3

“Box Ferrari Formula Uno” a Fano Show Car F1 con Scuderia Ferrari Club Pesaro, per la prima volta in esclusiva per Sapori & Motori, una vera Ferrari F1 inviterà il pubblico a vivere l'emozione unica della Formula Uno unendosi per un giorno alla simulazione di pit-stop con il team del Cavallino Rampante Il fascino del design, il rombo dei motori, la perfezione della meccanica, i profumi ed il gusto di pregiate delizie: Sapori & Motori è una passione che coinvolge tutti e cinque i sensi, e che oggi si riaccende nell'evento più atteso della stagione. Giunto alla sua 6° edizione, si rinnova l'ormai consueto appuntamento con i marchi mondiali delle 2 e 4 ruote e con la migliore tradizione enogastronomica italiana per un weekend all'insegna dell'emozione e del divertimento. Nella suggestiva cornice del Lido di Fano (PU) da venerdì 18 a domenica 20 maggio sfileranno sotto gli occhi del pubblico le migliori case produttrici, le più celebri scuderie e i club ufficiali del mondo auto & moto. Miti d'epoca e pezzi unici da collezione, modelli di ultima generazione, classici, sportivi, fuoristrada e da competizione saranno i grandi protagonisti di una location d'eccezione, abbracciata dall'azzurro del cielo e del mare Adriatico. Non solo esposizione, ma anche esibizioni live, prove e simulazioni per il pubblico, musica, spettacolo, specialità da gustare: unico nel suo genere, Sapori & Motori è un festival dalle mille soprese, in grado di stupire ogni anno con incredibili novità. Fra le tante curiosità 2012, una vera Ferrari F1 che si offrirà a prove di pit-stop aperte al pubblico, i raduni nazionali ufficiali di Harley Davidson e Ducati, la partecipazione del campione italiano di bicitrial Paolo Patrizi con le sue acrobatiche evoluzioni, la speciale Area Green con le ultime novità in fatto di consumi ed energie alternative, e infine le iniziative dedicate ai bambini, come l'avventurosa Pompieropoli. Dopo il successo della passata edizione, che aveva accolto oltre 100.000 visitatori, l'evento rilancia così anche quest'anno un programma ricco di iniziative, dedicate agli appassionati ma anche a coloro che desiderano trascorrere assieme alla propria famiglia un fine setti-

mana originale e divertente. Accanto alla meraviglia di graffianti carrozzerie, esplodono i sapori di una terra ricca di tesori del gusto: prelibatezze, stuzzicherie e piatti tipici delle regioni italiane inviteranno il pubblico presso i numerosi punti di ristoro, per una pausa in relax o per assaggi curiosi. I visitatori potranno scegliere fra un'ampia proposta che spazia dall'immancabile brodetto di pesce dell'Adriatico, al tartufo (per la vicinanza della rinomata località di Acqualagna), ai salumi e formaggi ( fra cui quelli di bufala marchigiana), e ancora olio, vino ed altri prodotti agricoli tipici locali, accanto a una vera e propria festa di specialità provenienti dal resto d'Italia. E infine, il gusto inconfondibile di Sapori & Motori contagia tutta la città: nei giorni della manifestazione le strutture ricettive di Fano proporranno menù speciali per l'evento.

www.ferrariclubpesaro.it sede sociale in via Gattoni 51/53 - 61121 Pesaro (PU) Tel/Fax 0721403715


Pagina 2

IL PERIODICO MENSILE DEL CLUB UFFICIALE FERRARI DELLA PROVINCIA DI PESARO E URBINO

MAGGIO, TEMPO DI… MILLE MIGLIA La Corsa più bella e famosa del Mondo, “tragicamente” interrotta il 12 Maggio 1957, grazie alla "Riedizione Storica" continua a suscitare ricordi ed emozioni, con il suo museo "viaggiante". Chissà se quei quattro amici bresciani : Renzo Castagneto, Giuseppe Mazzotti, Ajmo Maggi e Giovanni Canestrini, quando si ritrovarono per l'ennesima volta a cena alla vigilia di Natale del 1926, avrebbero immaginato che stavano creando un "mito", una pagina di storia non solo delle corse, ma anche del costume e del sociale, vanto ancor oggi dell' Italia. La Mille Miglia, era una Festa Nazionale, mezza Italia si bloccava per applaudire gli idoli, che a bordo delle loro auto si sfidavano lungo i 1600 km, (da qui il nome Mille Miglia, voluto da Mazzotti, che era appena tornato dall' America), che componevano il tracciato Brescia -Roma- Brescia.24 sono state le edizioni della Mille Miglia competitiva, dal 1927 al '57,con uno stop forzato purtroppo, dal '41 al '47, per la seconda Guerra Mondiale. I più grandi assi del volante italiani e stranieri hanno scritto vere pagine di storia, contribuendo con le loro gesta a creare il mito Mille Miglia: Nuvolari, Varzi, Biondetti, Marzotto, Caracciola, Moss, Ascari, Villoresi, solo per citarne alcu-

ni, nella gara bresciana sono stati poi protagonisti anche tanti piloti gentlemen, ovvero appassionati che si gettavano nella mischia con le loro, che spesso usavano tutti i giorni. Allora si poteva essere protagonisti del "mito" con poco. Il percorso non è stato sempre lo stesso, partenza e arrivo sempre a Brescia come il giro di boa a Roma, in alcune edizioni la MM è transitata anche a Torino, nel '48 da

Fano ha attraversato il Furlo, dal 1934 al '37 ha "tagliato" per Macerata, mentre nel '40,causa la guerra già iniziata, si è svolta un' edizione "ridotta" sul triangolo Brescia, Mantova, Brescia. Per i Pesaresi l' appuntamento era sulla Panoramica ed al "curvone" della Nazionale. Purtroppo per burocrazia, interessi economici, ed una certa mancanza delle istituzioni locali, la rievocazione storica da una decina d'anni non attraversa più Pesaro, infatti passa per San Marino( sic!), interessando comunque la nostra provincia con il suggestivo riordino nella Piazza Ducale di Urbino. L’ importanza e la grande risonanza mediatica che caratterizza la rievocazione storica è dimostrata anche dai Vip dello spettacolo e della politica, che fanno passerella, con partecipazioni forse “discutibili”. Tornando alla MM vera, come detto i grandi piloti hanno costruito delle leggende, vere o fantasiose, come quella di Nuvolari nell'edizione del '30,quando si narra che nella sfida con il rivale di sempre Varzi, raggiunto sulla Futa, spense i fari della sua Alfa Romeo per non farsi notare, superandolo ed arrivare vincitore a Brescia. Ci sono voluti anni per sapere la verità, fu il secondo di Nuvolari, Guidotti a dichiarare che quando raggiunsero Varzi era l’alba ed avere i fari spenti o accesi era indifferente. Altre imprese "vere" sono state quelle di Marzotto, il noto industriale tessile, che vinse con la Ferrari nel 1950 e nel ‘53,guidando in doppio petto blu e cravatta. Giovanni Bracco, il forte pilota biellese, grande intenditore di vini, pare avesse in macchina una discreta quantità di "nettare", quando vinse nel '52 sempre su Ferrari. Da leggenda vera l' edizione 1955,quando Stirling Moss, uno dei più grandi di sempre, vinse con l' argentea Mercedes 300 SRL alla media di oltre 155 Km/h, stabilendo il record assoluto della gara.. Quella di Moss in coppia con il giornalista inglese Jenkinson, rimane forse l'impresa più eclatante, considerando che si correva su strade praticamente aperte al traffico, infatti esisteva sì una "staffetta" che annunciava l'arrivo dei bolidi, ma con oltre trecento vetture in gara era difficile mantenere "chiuso" il percorso. Arriviamo al tragico epilogo, quando il 12 maggio 1957,il marchese spagnolo Alfonso de Portago, in lotta per la vittoria, in prossimità di Mantova, sul rettilineo di Guidizzolo, per lo scoppio di un pneumatico perse il controllo della sua Ferrari ufficiale a circa 250 km/h, finendo fra la folla uccidendo dieci persone e perdendo la vita egli stesso ed il suo compagno Nelson. Le polemiche su questo tragico episodio coinvolsero anche Enzo Ferrari in persona che subì addirittura un processo. Così finiva un mito, un simbolo di un'epoca, ma soprattutto la Mille Miglia è una pagina di storia, da conservare e tramandare, quindi un plauso va agli artefici della "Rievocazione Storica", che anche quest'anno dal 17 al 20 Maggio, ci offrono la possibilità di immergerci in questo sogno-realtà ovvero la Mille Miglia. Roberto Saguatti

La

casa in cui nacque Enzo Ferrari nel 1898 è vista come generatore culturale e baricentro architettonico dell’intera area museale. Di fronte ad essa è stata realizzata una nuova galleria espositiva, l’ormai famoso “cofano” di alluminio giallo, che avvolge la Casa Natale, senza sovrastarla, come una mano aperta; un edificio futuristico e tecnologicamente caldo per raccontare al mondo la passione che ha prodotto auto da sogno, una struttura espositiva di 5000 m2 con un’estetica automobilistica capace di riflettere un’identità. Gli interni della Casa Natale sono caratterizzati da un allestimento multimediale che narra attraverso immagini, filmati inediti e preziosi cimeli la vita di Enzo Ferrari uomo, pilota e costruttore, lungo un secolo di storia, il Novecento. Il visitatore compie un viaggio coinvolgente ed emozionante, nell’epoca delle grandi sfide e della passione della velocità, alla scoperta del mito. Le auto della galleria , protagoniste dell’allestimento ed esposte come opere d’arte su pedane di design, sono periodicamente sostituite in relazione alle mostre temporanee organizzate, con una modalità espositiva rinnovabile.

27 Maggio 2012

Dall’8 maggio al 10 giugno 2012 presso il Foro Boario a Modena (MO) si terrà la mostra “Gilles Villeneuve e il suo tempo”, dedicata al grande pilota a trent’anni dalla scomparsa. Grandi foto, filmati di diversi archivi pubblici e privati, memorabilia e oggetti, oltre alle auto che ha avuto Villeneuve come pilota, faranno rivivere la leggenda di un campione amatissimo da sportivi e appassionati. La mostra sarà realizzata in collaborazione con Donelli Vini e Jonathan Giacobazzi, già sponsor di Villeneuve, la cui collezione privata verrà per la prima volta mostrata in pubblico. La più importante casa Editrice del settore storico-automobilistico, Nada Editore, completerà la mostra con prestigiosi volumi e documentazione. Importanti ospiti internazionali, ex meccanici di Gilles e testimonianze faranno da corollario ad un evento. Non perdere questa straordinaria e unica occasione!

Programma del 27 maggio 2012 Ore 07.00 Ritrovo e partenza dal piazzale antistante al Adriatic Arena Ore 10.30 Visita al Museo Casa Enzo Ferrari Ore 13.00 Pranzo presso Ristorante a Modena Ore 16.00 Visita Mostra Gilles Villeneuve e il suo tempo* *Solo

per quest'anno in ricordo del pilota canadese campione Ferrari

Ore 17.00 Partenza per ritorno a Pesaro INFORMAZIONI: Scuderia Ferrari Club Pesaro v. Gattoni, 51/53 - 61121 Pesaro Tel./Fax 0721 403715 - www.ferrariclubpesaro.it


IL PERIODICO MENSILE DEL CLUB UFFICIALE FERRARI DELLA PROVINCIA DI PESARO E URBINO

22 “I MATTI” 22 come le edizioni del “Pisaurum Classic Tour”, raduno nazionale di auto d’epoca che il nostro sodalizio ha organizzato dal 1997; - 22 come il giorno di aprile nel quale si è svolta l’ultima edizione; -22 come il numero che nel libro della smorfia corrisponde “ai matti” . E’ sembra proprio questa la parola più adatta per identificare noi, un gruppo di persone che spinte da una instancabile passione e spronati dal successo ottenuto nelle precedenti edizioni, nonostante il periodo di crisi che la nostra Italia sta attraversando, persevera caparbiamente ad organizzare dei raduni per il piacere di incontrare e far incontrare tra loro amici accomunati dalla stessa passione. Ma, è proprio nei momenti di crisi, che devono essere mantenute le buone tradizioni, ed è per questo che, grazie anche alla determinazione di alcuni di noi, è stato deciso di mantenere questo appuntamento con i ns. affezionati possessori ed appassionati di auto d’epoca. Che hanno ricambiato il considerevole impegno da noi profuso, giungen-

do numerosi al punto d’incontro stabilito presso il bar “Pois” in strada statale adriatica a Pesaro, dove l’amico Roberto ci ha “coccolato” offrendoci una raffinata colazione. Quindi abbiamo “passeggiato” con le molteplici “veterane” per raggiungere il borgo medievale di Mombaroccio. Qui abbiamo potuto

Pagina 3

ammirare il Museo della Civiltà Contadina ed il Museo dell’Arte Sacra, dove è conservata una molteplicità di oggetti di varie epoche. Una particolare emozione è stata provata dai veterani del gruppo, nel vedere le ambientazioni presenti e gli innumerevoli oggetti contadini, che hanno rievocato nelle loro menti ricordi ormai sopiti di spensierata fanciullezza. L’amichevole convivio si è svolto presso il ristorante “Piccolo Mondo”, nella vicina località di Villagrande dove, le rinomate specialità della casa, sono state favorevolmente apprezzate da tutti i commensali. Un plauso e tanti ringraziamenti a tutti i partecipanti, ai quali diamo appuntamento per le prossime edizioni del “Pisaurum Classic Tour”, ed a tutti coloro che si sono alacremente adoperati per la buona riuscita di questa ns. manifestazione .

Antonello Russo

Mostra Scambio Pesaro Museo Morbidelli...che passione Il 14/15 aprile scorso nel quartiere fieristico di Campanara, si è recuperata l' edizione della Mostra Scambio, annullata lo scorso Febbraio a causa della neve. Come ormai consuetudine la Scuderia Ferrari Club Pesaro, ovvero il Club ufficiale della nostra provincia, ha presenziato con il suo stand, che visto il marchio rappresentato era in "pole position", ovvero all'entrata della mostra. Nell' ampio spazio concessoci dagli organizzatori, facevano bella mostra il simulatore di guida Ferrari Accademy, il maxi schermo per la proiezione di filmati, cosa sempre molto gradita dal pubblico, mentre per quanto riguarda i "gioielli" meccanici, abbiamo esposto una Ferrari ed una Maserati, gentilmente concesse da un nostro socio. Sono state poi presentate le manifestazioni che la Scuderia ha messo in calendario per il 2012, buona anche la raccolta di nuovi soci, con i quali andremo a condividere sempre più la "Passione Rossa". Diamo appuntamento a tutti gli appassionati all' edizione del prossimo Ottobre e sempre… Forza Ferrari. Roberto Saguatti

Domenica 29 Aprile il Nostro Club ha visitato il Museo Morbidelli, vero gioiello della storia motociclistica non solo pesarese ma "mondiale". A farci compagnia c'erano anche quindici soci del Club di Potenza Picena, con il quale abbiamo stretto una importante collaborazione per svolgere insieme importanti iniziative. Tornando alla visita, abbiamo avuto l' onore della presenza dello stesso Giancarlo Morbidelli, che ringraziamo per la disponibilità, coinvolgendolo in un extra per le foto ricordo e dediche sui libri. A guidarci nella visita è stato il "deus ex machina" del Museo, il giornalista pesarese Walter Magrini, che oltre ad essere una guida amabile è un enciclopedia vivente, impossibile descriverne la competenza, diciamo è uno dei "pezzi forti" per cui vale la pena visitare il Museo. Quello che Giancarlo Morbidelli ha realizzato è un'opera importante, unica e permettete magnifica, undicimila metri quadrati di storia del motociclismo che attraversa tutto il '900, con pezzi unici riguardanti la produzione di serie e le competizioni, molto significativa anche l'area dedicata alle produzione dei bolidi da corsa che il genio di Morbidelli ha creato,

vincitori di innumerevoli titoli Mondiali. Un altro fiore all'occhiello del Museo è la " Sala Dorino Serafini" dedicata al grande pilota pesarese, prima campione motociclistico, poi pilota vincente della Ferrari, la realizzazione di questo spazio è stata possibile proprio per volere di Serafini stesso, che ha donato i suoi cimeli, foto e trofei agli amici Morbidelli e Magrini. Un peccato che Il Museo è un po’ snobbato dalla nostra città, in particolare dalle istituzioni, che invece dovrebbero "capire" quello che Morbidelli ha creato, si per la propria passione ma anche per rappresentare a tutti le capacità imprenditoriali e le tradizioni della nostra città. Lasciamo le "polemiche”, anche perché dopo essere stati nel "tempio", per lungo tempo possiamo godere di ciò che abbiamo visto. La Scuderia Ferrari Club Pesaro, ha nome di tutti gli appassionati di motori, ringrazia sentitamente Giancarlo Morbidelli e Walter Magrini per ciò che hanno realizzato e per permetterci di condividere questa realtà...da sogno. Roberto Saguatti


Pagina 4

IL PERIODICO MENSILE DEL CLUB UFFICIALE FERRARI DELLA PROVINCIA DI PESARO E URBINO

Siamo stati in più di mille ad accorrere sull’Autodromo del Mugello in occasione del Ferrari Passion Day, l’evento che dal 2010 dedica ai tifosi della Scuderia di Maranello un momento di incontro con i suoi protagonisti. A prendere parte alla manifestazione i tesserati alle Scuderie Ferrari Club, riuniti nel segno del Cavallino Rampante in una giornata che ci ha visti impegnati in diverse sfide, al volante di go-kart, nella simulazione di pit-stop, alle prese con il simulatore della Virtual Academy e nell’entusiasmante competizione a bordo di soap-box, gli incredibili veicoli a gravità interamente costruiti dai soci dei Club Ufficiali Ferrari. A trionfare nella gara di kart, disputato in squadre da sei, la divisione ben rappresentanza dalla Nostra Regione Marche, mentre ad avere la meglio nella prova cronometrata del pit-stop sono stati i venti componenti della squadra di Abbiategrasso (Milano). Cataldo Malena si è aggiudicato il titolo di migliore al simulatore della Virtual Academy e tra gli iscritti alla gara di Soap Box ad accaparrarsi la vittoria è stato il Club di Cernusco sul Naviglio (MI). A premiare i vincitori i piloti a disposizione delle attività sportive e commerciali della Scuderia Ferrari, Jules Bianchi, Giancarlo Fisichella, Marc Gené, Andrea Bertolini e Davide Rigon, raggiunti da Fernando Alonso sulla tribuna centrale per la tradizionale foto ricordo. Straordinariamente calorosa l’accoglienza riservata al pilota spagnolo, che si è descritto come un pugile in questo inizio di stagione particolarmente difficile, intervistato dagli appassionati che coloravano gli spalti di rosso. Dopo aver risposto ad alcune curiosità che hanno riguardato impressioni sulle gomme, gusti culinari e possibili pronostici di fine stagione, prima di salutare i tifosi Fernando ha descritto la Ferrari come la sua casa e la sua famiglia. Uniti nelle passioni e nei sentimenti, diamo appuntamento, a tutti tesserati Ufficiali Ferrari, alla prossima edizione del Ferrari Passion Day 2013. Leonardo Abbene

Seguici anche su... Ore 9.00

Socio Ufficiale Ferrari SOCIO ORDINARIO € 35.00 SOCIO FAMILY € 15.00 (familiare residente presso lo stesso domicilio)

SOCIO JUNIOR

€ 15.00

(familiare fino al compimento del 16mo anno di età)

ISCRIVITI

Calendario F1 2012 Ore 14.00

Ore 14.00

Ore 18.00

Ore 14.00

Ore 14.00 Ore 14.00

Ore 14.00

Ore 14.00

Ore 8.00 Ore 14.00 Ore 8.00

Ore 14.00

Ore 10.30

Ore 17.00

Ore 20.00

Ore 14.00

3/06 ore 14.00

17/06 ore 14.00

8/04 ore 21.00

29/04 ore 14.00

6/05 ore 14.00

20/05 ore 14.00

30/06 ore 15.00

8/07 0re 14.00

15/07 ore 14.00

29/07 ore 23.00

19/08 ore 20.00

26/08 ore 14.00

16/09 ore 14.00

30/09 ore 14.00

14/10 ore 8.00

21/10 ore 10.00

28/10 ore 7.00

11/11 ore 14.00

Scuderia Ferrari Club Pesaro maggio 2012  

Il periodioco mensile di maggio 2012 della "Scuderia Ferrari Club Pesaro" Il Club Ufficiale Ferrari della provincia di Pesaro e Urbino