Page 1

Anno 10 n° 114 NOVEMBRE 2010

scuderiaproracing.com proracing@scuderiaproracing.com

SCUDERIA PRORACING

ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA Iscr. CONI 57929 Lic. CSAI 230385

Sede Legale in Piacenza via Città di Picerno, 17/h

23° Rally delle Valli Piacentine

Marchetti-Scalmani sono i migliori all’arrivo per la Scuderia Proracing Concludono al 18° assoluto e secondi di N4 La Proracing è terza tra le scuderie

IMPORTANTE Le foto che compaiono sul giornalino della Scuderia Proracing sono generalmente scaricate dai siti internet di fotografi amatoriali che mettono a disposizione i loro scatti o dai siti dei fotografi professionisti dai quali si possono scaricare i provini. In occasione di gare con molti partecipanti della Scuderia, come in occasione di questo Valli Piacentine, la ricerca delle foto può risultare lunga e laboriosa, quindi, come già in altre occasioni, con un po’ di faccia di bronzo, mi sono rivolto direttamente agli amici professionisti, permettendomi di mandare loro anche l’elenco degli equipaggi che mi interessavano. La risposta è stata puntuale e precisa e gli amici Davide Golutti, Pietro Pezzati e Gianluca Badaracco hanno prontamente risposto e messo a disposizione le loro opere. Sono foto molto importanti per noi, non solo per il giornalino. Un grazie di cuore quindi per la collaborazione a OKRALLY, RALLYPOST e AVETOWRC IN COLLABORAZIONE CON:


n° 114 pag. 2

BOBBIO ‐ Gara difficilissima la ventitreesima edizione del Valli Piacentine, con la pioggia violentissima ed incessante che ha complicato la vita di tutti gli equipaggi, costringendoli a numeri da circo per evitare uscite di strada; come se non bastasse, le nuvole basse hanno ridotto di parecchio la visibilità Gli equipaggi portacolori della Scuderia Proracing hanno avuto alterne fortune: Alberto Marchetti e Mario Scalmani ottengono un brillante secondo posto di N4 a bordo di una Mitsubishi Lancer Evo IX, ottenendo il miglior tempo di classe in due prove ed esprimendosi su buoni livelli dopo un anno di inattività.

Brillante esordio stagionale tra le moderne per l’equipaggio Corbellini‐ Carnio

Zilocchi‐Bracchi, stavolta su Civic, sfiorano ancora la vittoria di N2

più per uno che ha un problema al polso! Il cambio della Honda ha poi ceduto definitivamente sull’ultima PS, consentendo però a Zilocchi‐Bracchi di giungere al traguardo, anche se attardati. Al terzo posto di N2 si piazza Alessandro Guglielmetti, che a bordo della Peugeot 106 V‐Sport, ribadisce di essere una giovane promessa, ottenendo due ottimi risultati nelle prime due gare in carriera; in particolare questo Valli, in queste condizioni, ed in una classe sempre competitiva. Alessandro, in questa occasione, era navigato da Sandro Quattrini.

Giacomo Corbellini e Matteo Carnio bissano il risultato ottenuto al Valli del 2009, portando la Clio RS al terzo posto di N3 e dimostrando di non soffrire particolarmente le avverse condizioni meteo, considerando anche che non guidavano una vettura moderna da un anno e mezzo. Gianluigi Zilocchi ed Enrico Bracchi conquistano di nuovo la seconda piazza in N2, piazzamento al quale sembrano essersi abbonati in questo 2010; stavolta però la gara ha una storia diversa: la Honda Civic sulla quale erano all’esordio, ha iniziato a “sputare” le marce sin dalla partenza della prima prova, costringendo Zilock a guidare con una mano sul volante e l’altra costantemente sulla leva del cambio, situazione terribile in condizioni in cui il volante è sempre iN movimento, ancora di


n° 114 pag. 3

Jessica Re ottinene una brillante vittoria di classe A5, affiancando per la prima volta Luca Moscatelli sulla Fiat Panda Kit. Un’ulteriore soddisfazione in questo 2010 per Jessica, che sta crescendo molto sul piano dell’esperienza, ma anche dei risultati. Quarta piazza di FA7 per i lugagnanesi Massimo Guarnieri ed Ivan Capelli, i quali hanno ottimamente condotto la Golf GTI in una gara dove era facilissimo sbagliare; anche loro confermano di avere talento e “testa”, due apparizioni e due arrivi con una vettura che, contro le Clio, non può certo fare la voce grossa. Paolo Fulgoni ed Andrea Guglieri continuano la serie nera di ritiri in questa stagione; a bordo della consueta Clio Williams stavano disputando un’ottima gara, in piena lotta per il secondo posto di FA7, e proprio mentre si trovavano in seconda posizione, la Clio si è ammutolita in trasferimento Brilante vittoria di classe per Jessica Re

Seconda gara per Guglielmetti terminata meravigliosamente a podio con il serbatoio della benzina vuoto, pochi km dopo l’ultimo refueling. Assurdo!

Anche Paolo Valla, alla sua seconda esperienza nei rally, stava disputando un’ottima gara affiancato da Moreno Guidotti sulla 106 V‐Sport. Addirittura vincitore di una PS, Paolo si trovava in lotta con il compagno di colori Guglielmetti per la terza piazza di N2, quando, sull’ultima prova, una pozzanghera ha letteralmente inondatodi fango la vettura, causandone l’uscita di strada. Filippo Visconti ed Antonello Nobile, anche loro in striscia sfortunata da un bel po’, hanno incocciato una pietra che ha staccato una ruota della loro Clio, ponendo così la parola fine ad una gara tribolata fin dall’inizio con problemi di gomme ed assetto. Massimo Dallavalle ed Alessia Laghi hanno invece “parcheggiato” la loro Golf GTI a metà della prima prova.

Seconda podio stagionale per Guarnieri‐Capelli in FA7


n° 114 pag. 4

L’album dei ritiri… Stagione nera per Visconti‐ Nobile questa volta fuori per errore loro

Fulgoni‐Guglieri fermati questa volta da un incredibile sabotaggio… Paolo Valla termina con un’uscita il suo secondo rally mentre lotta per il podio di classe

Dallavalle‐Laghi buttano via la loro gara sulla prima prova speciale

Auto Storiche La gara delle storiche al Valli Piacentine vede all’opera due equipaggi: Cesena‐Nodi (graditissimo il ritorno di Gabriele alle corse dopo anni di inattività) e Labirinti‐Labirinti che corrono per i colori della Scuderia Proracing. Il verdetto della competizione durissima è a favore dei nostri portacolori che terminano la loro fatica con grande soddisfazione.

Labirinti‐Labirinti dominano la gara delle storiche con la bellissima 127 nera


CORBELLINI GIACOMO n° 114 pag. 5

Agente di Commercio

MARCHETTI‐SCALMANI MITSUBISHI LANCER EVO IX 18° assoluto – 2° cl. N4 Esordio stagionale per Alberto Marchetti, una delle punte di diamante della scuderia, lontano dalle gare da mesi per impegni di lavoro, in compagnia dell’inseparabile Mario Scalmani reduce da un grande quarto posto assoluto ad inizio stagione nel Rally dei Mulini sulla medesima macchina. Alberto anche stavolta non delude le aspettative e viaggia su ottimi tempi che gli consentono di terminare al secondo posto di classe all’interno della Top 20. 4 stelle per il gran ritorno.

MARIO SCALMANI VALEVA IL PREZZO DEL BIGLIETTO Innanzi tutto un grazie a tutti gli amici, dal Sergione al Pezz, passando dal "Peder" e dal SuperPero, al "Marculin" Morandi e al Grande Nico (grazie ancora per la Tua presenza e per i Tuoi consigli) in una week di pioggia esagerata come quello della gara. Grazie ancora a Voi. Assolutamente "valeva il prezzo del biglietto" questa difficile gare, per 1 mese ci siamo fatti un "fondoschiena" così a provarlo, ma non perchè abbiamo esagerato con i passaggi, ma perchè erano molto lontano le ps, poi io che stavo male a provare (1 volta Alberto mi ha "parcheggiato" in un bar a Ponte Organasco e si è provato una speciale da solo !!!) Poi il tutto in mezzo a mille incastri lavorativi e familiari che qualche volta ci hanno fatto pensare........MA CHI CAVOLO CE L'HA FATTA FARE !!!!!!!!! Ma domenica, sul Mercatello (una prova che odiavo ma che adesso ne sono innamorato!!) e sulla Cappelletta ho visto un GRANDISSIMO ALBERTO_BUME_MARCHETTI !!! Avevamo delle intermedie chiuse (eccetto l'ultima ps) e questo ci ha fatto tirar fuori il Ns meglio. Non sempre erano le gomme ideali.... Abbiamo corso veramente molto al Nostro limite, per usare un termine tecnico..."attaccati via!"...ed era SEMPLICEMENTE FANTASTICO !!!!!

E' difficile descrivere certe sensazioni, capisci quando manca un pelino per volar via, capisci anche che ci vogliono 2 contro‐maroni per guidare in quel modo, capisci anche che una minina incertezza da parte del navigatore puo costare caro, capisci quanto penso sia importante essere affiatati in macchina e nel mio caso sorridere quando sentivo nel casco Alberto (con una preparazione fisica che noi neanche ci sognamo) con il fiatone !!........perchè non ne avevamo più !!!!!! Questo per me è stato il Rally delle Valli Piacentine, senza guardare troppo i tempi di N4 (Riccardi ha vinto 4 ps e noi 2, con Broccoli assente), il "viaggiare" in ps estremamente a ridosso di quella sottile linea che si chiama guidare al limite, l'essere oggettivamente un tutt'uno Noi‐ macchina‐gomme. Bello, bellissimo !! Rivedo ancora certi passaggi, risento ancora certi profumi da ps, risento ancora qualche parola di Alberto in ps....... Assolutamente questo Valli Piacentine valeva tutti gli sforzi e sacrifici che abbiamo fatto, per correrlo !!!!!!!!!!!!!!!!!! Qui da "base luna" passo e chiudo. Devo ritornare, purtroppo, sulla terra.

Mario ma adesso firmi anche autografi??? he he he...no, no... era solo l' assegno per la franchigia !!!


n° 114 pag. 6 ALBERTO MARCHETTI Grazie Mario, non è stato un bel risultato come altre volte fortunatamente ci è successo, ma ci siamo divertiti pechè abbiamo corso a mente libera e le risate, i traversi e le senzazioni vissute insieme sono state molto meglio di altre volte, si può fare di più, ma per adesso come ti ho detto in fondo alla cappelletta senza rischiare nulla questo è il massimo. Questa è la gara che mi ha fatto tornare la voglia di correre + spesso, anche grazie a Paride Farina che non conosco ma che merita i miei complimenti. Grazie a Nico (ti è tornata la febbre ehh?!), Peder (quando torni a farti due risate?), Pezz, Sergione, Morand (scusa se non ti ho salutato) e non per ultimi a mia moglie ed ai miei figli (unici bambini di 7 e 2 anni presenti ad incitare il papà alla sera del primo giorno ed il giorno dopo) Adesso si torna sotto il rullo. Come al solito, il tuo “racconto del giorno dopo” è da pelle d’oca. Complimetoni Mariolo, davvero!!…………..a te e all’ottimo Bume!!! LUCA

Grazie Pezz, anche il solo aver ricevuto notizie fresche sulla gara da Te, è stato importante. Come importante è stato vedere il Sergione al 3° passaggio sulla shake fare le foto e sul 4° invece che litigava con la macchina fotografica e immagino....dicendo parolacce !!! Poi domenica non ho avuto tempo di guardare dove eri posizionato. Pezz tieniti pronto per la chiamata eno‐gastronomica e se viene il Sergione possiamo trasformarla in ANO‐eno‐gastronomica !!! Eh bhe sai che se c'è da prendelo nel boggio sono sempre il primo a tirarmi giù i pantaloni, meglio ancora se non è il mio...da fotografo non è una bella sensazione vedervi passare con la macchina aperta e Sent by BB device ...con la memoria piena e quella nuova che non riuscivo a trovare... un pò come da pilota ritrovarsi su un tornante in discesa con tutte le 4 ruote nello sporco. Complimenti ancora per la gara eroica e forza con la cena a presto SERGIO

Aspettavo con ansia il tuo "pezzo", che ogni volta fa rivivere quanto avete provato in gara. Una gara difficile sotto tutti i punti di vista. Non solo la pioggia che aumentava e diminuiva, rendendo ancora più difficle la scelta delle gomme corrette, ma anche la nebbia che andava e veniva, spesso nell'arco di poche macchine. Mi spiace tanto non essere riuscito a farvi un saluto di persona, è tanto tempo che non vi vedo...ci sarà occasione con i piedi sotto al tavolo. Vi allego una singolare foto, mentre eravate tra me e il Sergione. appena termino le "incombenze" urgenti vi faccio avere i reportage. A presto, GRANDI!!!! PIETRO PEZZATI

CORBELLINI‐CARNIO RENAULT CLIO RS 33° assoluto – 3° cl. N3 Giacomo Corbellini e Matteo Carnio si stanno dedicando quasi a tempo pieno alle corse per le storiche. Ma per il Valli i due si presentano con la gialla Clio della GiMa sfoderando un passo di gara piuttosto “moderno”. Giacomo non impiega tanto a prendere le misure della macchina con la quale ha già corso nelle passate stagioni ed assieme a Matteo porta a casa un onorevole terzo posto di N3. 4 stelle per il gran ritorno.


FLORICOLTURA F.LLI GUGLIELMETTI n° 114 pag. 7

Massalengo (LO)

MOSCATELLI‐RE FIAT PANDA 47° assoluto – 1° cl. A5 Altra gara, altro pilota ed altra vettura per Jessica Re. Al Valli 2010 si presenta con Moscatelli su FIAT Panda. L’affiatamento della copia è OK fin da subito, Jessica conduce un’ottima gara e la vittoria di classe è il meritato premio finale. 5 stelle per la vittoria di classe .

ZILOCCHI‐BRACCHI HONDA CIVIC 51° assoluto – 2° cl. N2 Abbonamento N2 fino alla fine, potremmo dire per Zilocchi‐Bracchi. Dopo aver partecipato al trofeo Suzuki con la millesei gruppo N, la forte coppia piacentina ha assaggiato il 106 al Team 971 e la Civic al Valli Piacentine mancando d’un soffio in entrambi i casi la vittoria, sempre su vetture dell’aostana Gliese Engineering. Il cambio in gara ha dato parecchi problemi sputando le marce con disinvoltura, ma i ragazzi hanno resistito fino alla fine senza commettere errori. 4 stelle.

GUGLIELMETTI‐QUATTRINI PEUGEOT 106 RALLTE 54° assoluto – 3° cl. N2 Meriterebbe 5 stelle Alessandro Guglielmetti alla sua seconda gara in assoluto, la prima per i colori della Proracing a tutti gli effetti. Dopo lo straordinario debutto di questa primavera, Alessandro ha “rilanciato” in una gara con una partecipazione molto più nutrita e in una classe decisamente più dura. Risultato: 3° di classe, prestazione da incorniciare. 4 stelle perché da lui si deve già pretendere la lotta per la vittoria.


n° 114 pag. 8 GUARNIERI‐CAPELLI VW GOLF GTI 65° assoluto – 2° cl. FA7 Seconda gara anche per Massimo Guarnieri affiancato da Ivan Capelli. Questa volta Massimo fisicamente è OK e si può divertire a spremere la Golf sulle difficili prove piacentine. Il confronto con le Clio Williams è impietoso, ma l’affidabilità della Golf permette alla nostra coppia di finire secondi di classe. Per loro un’incredibile avventura nel corso della ps7: impossibilitati a procedere per l’appannamento del parabrezza erano costretti ad accostare per pulirlo. Musci, che li seguiva da vicino ne approfittava per superarli ma poco dopo probabilmente incappava in un testacoda. Infatti Guarnieri non faceva in tempo a ripartire con i vetri puliti che incrociava la C2 impazzita di Musci che correva controprova!!! Dopo Musci risuperava la Golf ma nella foga si appoggiava di nuovo fuori speciale e terminava la prova a Marsaglia senza più pretendere di risuperare la Golf di Guarnieri… 3 stelle: la Golf non permette di più.

FULGONI‐GUGLIERI RENAULT CLIO WILLIAMS RITIRATI

ANDREA GUGLIERI Cavolo che bella gara stavamo facendo io e il Fulgo… E che bella gara che era quest’anno il Valli, a partire da Ponte Organasco, nome che rievoca tanti ricordi di quando ero bambino, fino ad arrivare alla classica Cappelletta dei tempi moderni. E poi il Mercatello in discesa e l’inedito Penice in salita assieme alla Scaparina del defunto Oltrepò. Avrei fatto 10 giri di questo bel rally e invece la sorte ha voluto che sia riuscito a fare un solo passaggio per ogni prova. 4 passaggi per me stupendi. Col Fulgo inesperto di Clio Williams speravo proprio che non piovesse e invece il pilota mi ha sorpreso dimostrando di essere veramente all’altezza della situazione. Che grinta.

Nonostante alla fine Paolo Fulgoni abbia fatto pochi chilometri quest’anno alla guida della Clio Williams FA7 assieme ad Andrea Guglieri, in questa gara stava andando proprio forte, nonostante le condizioni meteo che potevano favorire i piloti più esperti. Poi l’incredibile ritiro come potete leggere dal racconto di Andrea… 4 stelle! Avete notato che fin che siamo stati in gara, inconsapevolmente ce la stavamo giocando per l’assoluta a cavallo del 20 posto??? Con tutto il ben di Dio che era in ordine di partenza? Grande Bume e Grande Fulgo che erano lì!!! L’FA7 è stata monopolio dei piacentini, direi Bobbiesi contro Resto della Provincia, con Castelli che ci suonava tutti come dei tamburi, noi che regolavamo gli altri, Alberelli che per recuperare prima sparava un gran tempone e poi una gran mina e Caldini che quando decideva di venirci a prendere faceva esplodere il motore della sua Williams. Tante emozioni in classifica e tante emozioni in ps, nell’abitacolo. Io e Paolo abbiamo dato il massimo ma anche stavolta non è servito.


n° 114 pag. 9 Molto strano il nostro ritiro, non si può rimanere senza benzina tra due ps. A pochi km dall’assistenza si, ma a 40 km no. Veramente anomalo. Praticamente stavamo correndo con la metà della benzina necessaria a completare il settore. Non è possibile. Sabotaggio? Secondo me si, si è trattato proprio di un sabotaggio, il meccanico incazzato con la CA Racetech che decide di non far arrivare la macchina al traguardo, un regolamento di conti tra loro. Dev’essere stato senz’altro così. Bastardi. E noi vittime, sacrificati per un litigio del quale non abbiamo nessuna colpa. Avremmo finito tra il 15° ed il 20° posto, secondi di FA7 nel più bel Valli dell’era moderna. O magari non avremmo finito, ma per colpa nostra cazzo! Se ci fosse mi piacerebbe fare il Ferriere, con le stesse condizioni meteo, con la Williams FA7. Per il resto, il 4° ritiro sulle ultime 5 gare, mi ha fatto perdere la voglia di correre in questo 2010. Me lo diceva Alberto che eravate davanti Voi, io chiedevo sempre e solo il tempo di Riccardi per avere un'idea di massima di cosa stavamo combinando. Capisco benissimo il Tuo giramento di palle, era una gara da finire perchè difficle e con condizioni meteo al secondo giro che "combatterli" in ps sicuramente fanno crescere molto come esperienza. Minchia Andrea, ma se è veramente sabotaggio (e ci sono dei riscontri oggettivi) è una cosa scandalosa !! Peccato veramente perchè stavate facendo una garona. Ti auguro che Ti facciano rifare a questo punto la gara, magari alla ronde di Ferriere. Immagina poi se magari nevica che goduria che sarà fare le ps ! Mario

Ci sono tre pompe della benzina e tutte tre giravano come dei violini. La macchina ha iniziato a segnalare FUEL P in trasferimento tra Farini e Ferriere in curva, si poteva immaginare che fosse poca la benzina, se ci avessimo pensato magari andavamo al benzinaio a Ferriere! Ma a metà giro tu andresti a pensare di essere senza benzina??? Eppure, quando la macchina si è piantata definitivamente sulla salita del Mercatello a 5 km dall’inizio prova mi si è accesa la lampadina, anche perché ho notato che non c’era assolutamente più odore di benzina in macchina. Siamo tornati a Ferriere sfruttando la discesa (abbiamo girato la macchina facendo manovra col motorino d’avviamento) e siamo rimasti al bar aspettando che ci venissero a prendere. C’era molto anticipo e quando è passato Zilock, visto che aveva tempo, gli abbiamo fatto dare un’occhiata. Lui ha preso il tubo del prelievo carburante, l’ha innestato, abbiamo fatto girare tutte le pompe e non è uscito un bel niente. Quando sono arrivati i tipi della macchina, hanno messo un po’ di benzina e la macchina è andata in moto subito. Allora il meccanico si è premurato di caricarla sul carrello. Io gli ho detto che se la lasciava in strada facevamo prima a tornare a Bobbio visto che c’era da fare il Mercatello, ma lui non ne ha voluto sapere dicendo che la macchina non andava e che aveva fatto fatica a salire sul carrello…. A Bobbio ci è venuto a cercare per dirci che era l’umidità che faceva saltare i relè delle pompe ecc ecc. BALLE! Sembrava di parlare con un siciliano mafioso, incazzato perchè licenziato (era la sua ultima gara con CA Racetech). Che storia eh? Sarei più contento se non fosse vera, se si fosse trattato di un errore umano. L’avevo pensato molto ai tempi delle continue rotture con le Lancer dell’MRT; adesso torna di moda: un bel cerino acceso nel serbatoio? Chime Si, sempre se c’è benzina!!!


n° 114 pag. 10 VISCONTI‐NOBILE RENAULT CLIO RS RITIRATI Stagione terribile per Filippo Visconti assieme ad Antonello Nobile. A inizio anno la Scuderia puntava molto su questo equipaggio composto da un giovanissimo pilota promettente navigato da un ragazzo esperto con diverse stagioni sulle spalle. Dopo una serie di ritiri per guasto in N2 decidevano di terminare la stagione con la bella RS VSport rinunciando alla formazione come quella che la classe N2 sa dare. Purtroppo un piccolo errore di guida causava l’ennesimo ritiro di una stagione terribile durante la quale anche Antonello è riuscito a ritirarsi nell’unica gara disputata da pilota distruggendo la 106 del fratello. Alla fine la situazione assume toni drammatici: durante le operazioni di smontaggio dell’impianto interfono Filippo si tagliava malamente due arterie del polso fortunatamente a pochi metri dall’ambulanza dell’intermedio. Dopo una prima medicazione veloce, Filippo veniva trasportato ed operato all’ospedale. Gli auguriamo una pronta guarigione. 2 stelle

DALLAVALLE‐LAGHI VW GOLF GTI RITIRATI Anche per Massimo Dallavalle ed Alessia Laghi, dopo tanti ritiri causati dalla loro Golf, arriva il momento dell’errore. Il loro purtroppo avviene subito sul primo passaggio della prova di ponte organasco ed è un vero peccato perché non dà la possibilità di replica al nostro equipaggio. 1 stella

VALLA‐GUIDOTTI PEUGEOT 106 RALLYE RITIRATI Secondo rally, brillante e convincente, per Paolo Valla. Qui le cose vanno decisamente meglio rispetto al debutto di Torriglia e Paolo inizia subito a lottare per un posto finale sul podio di N2. Purtroppo l’errore arriva sull’ultima PS quando Paolo può finire davvero al 3° posto dopo aver vinto anche una prova! Ma sbagliare nella lotta per il podio alla seconda gara ci sta. 3 stelle


MALAGUTI GRAZIANO Alseno - PC n° 114 pag. 11

23° Rally delle Valli Piacentine Dopo il colpo di scena operato allo scorso Team 971, Zilocchi rincara la dose (casomai qualcuno ci ripensasse…) portando a casa altri 19 punti abbondanti. La coppa 2010 pare sempre più sicura nelle sue mani. Gran punteggio di Corbellini che con una sola gara stagionale terminerà in posizione dignitosa questo campionato. Ultima (o penultima?) occasione andata in fumo per Paolo Fulgoni che tanto ci tiene a ben figurare in PRC, che con il terzo ritiro consecutivo riesce comunque a precedere in classifica i meglio piazzati in gara Guarnieri,

Guglielmetti e Marchetti. Enrico Bracchi e Jessica Re infieriscono su Andrea Guglieri che deve digerire l’ennesimo ritiro stagionale. Dietro loro solo Matteo Carnio ottiene un gran bel punteggio che lo risolleva dal fondo della classifica. Singolare la posizione di Mario Scalmani al penultimo posto della classifica: è vero che ha disputato solo due gare ma è anche vero che ha sempre terminato in posizioni prestigiose. Il problema è che la classe N4 quest’anno è estremamente poco frequentata e questo impedisce a Mario di raccogliere i punti che meriterebbe.


n° 114 pag. 12 Altro carico da 100 da parte di Zilocchi‐ Bracchi che si mettono al riparo da qualsiasi brutta sorpresa. Gli equipaggi che li seguono in classifica difficilmente scenderanno ancora in campo in questo 2010. La loro vittoria appare ormai certa. Solo il podio può essere ancora considerato provvisorio in quanto Fulgoni‐Guglieri pare vogliano scagliare un ultimo attacco. Speriamo solo che l’eventuale loro risultato sia migliora di quanto ottenuto negli ultimi mesi! La classifica combinata ha vissuto il suo primo anno d’esistenza in lieve stato di sopore visto che guglieri è partito subito forte, Dallavalle non ha corso tanto e Nobile ha collezionato solo ritiri. Inoltre sono mancati personaggi come Chimenti e Marco Valla. Ora, a poche settimane dalla fine della stagione, si prospetta una minaccia per questo podio consolidato da mesi: pare che Bracchi parteciperà alla Ronde di Selvino guidando…!!!

Nicoli potrebbe correre ancora a Ferriere e poi giocare un jolly…

Secondo le previsioni solo Fulgoni‐ Guglieri possono ancora puntare al podio tra gli equipaggi

Tre ritiri tra i “combinatisti”… …si profila all’orizzonte la minaccia di Bracchi che potrebbe guidare prima della fine dell’anno…

PRC Notizie 114  

Sport Automobilismo Rally

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you