Page 1

Anno 10 n° 112 OTTOBRE 2010

scuderiaproracing.com proracing@scuderiaproracing.com

SCUDERIA PRORACING

ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA Iscr. CONI 57929 Lic. CSAI 230385

Sede Legale in Piacenza via Città di Picerno, 17/h

1° Jolly Ronde Valle d’Aosta

SuperNicoli a St. Vincent E gli ottimi Calestani-Bracchi dominano ancora in N1

Bella gara di TiramaniChimenti: per loro 6° posto di R3 al RAAB


n° 112 pag. 2

Calestani‐ Bracchi velocissimi sulle strade valdostane

VERRES ‐ Gara dai risvolti opposti la prima edizione del Jolly Ronde Valle d’Aosta per gli equipaggi della Scuderia Proracing: possono sorridere Carlo Nicoli ed Ottavio Perotti, protagonisti nell’affollatissima classe N2 ed autori di tempi di tutto rispetto, che li hanno portati a concludere la gara in sesta posizione di classe, che vedeva al via oltre trenta equipaggi. Naturalmente lo spettacolo per il pubblico non è mancato. Morale alle stelle anche per Damiano Calestani ed Enrico Bracchi, che vincono con ampio margine la classe N1 a bordo della Mg 105 ZR, ottenendo il miglior tempo in tutte e quattro le speciali disputate. Con questo risultato, Calestani mantiene la media 100% tra gare disputate e vittorie ottenute, ottenendo due successi su altrettante apparizioni. Amarissimo ritiro invece per Paolo Fulgoni ed Andrea Guglieri, costretti ad abbandonare la gara addirittura poche centinaia di metri dopo la pedana di partenza, senza disputare nemmeno una PS. Altra prova sfortunata per il duo piacentino, che avrà a disposizione le prossime gare per riscattare il credito con la dea bendata.

Non è andata molto oltre la prima assistenza la gara di Fulgoni‐ Guglieri

NICOLI‐PEROTTI PEUGEOT 106 RALLYE 47° assoluto – 6° cl. N2 Il Carlino colpisce ancora. Abbandona l’N3 e corre per la seconda volta col 106 nell’affollatissima classe N2 ovviamente, come sempre, senza timori reverenziali nei confronti di tutti. Non vince la classe, va beh, però lotta coi tempi dei primi ed alla fine è 6° su 35 partiti. Bravo bravo. 4 stelle perché 6° su 35…


n° 112 pag. 3

CALESTANI‐BRACCHI MG 105 ZR 65° assoluto – 1° cl. N1 Calestani‐Bracchi avevano debuttato lo scorso luglio vincendo la classe N1 a Cremona con una buona posizione anche nella classifica assoluta, su strade che però potevano essere considerate di casa per il nuovo pilota lugagnanese. In Val d’Aosta prova di verifica: pilota e navigatore da urlo, con le stesse gomme di Cremona dominano tutti e 4 i passaggi abbassando il proprio crono ad ogni passaggio e stravincendo la classe. 5 stelle strameritate!

FULGONI‐GUGLIERI RENAULT CLIO WILLIAMS RITIRATI Stagione abbastanza amara per l’equipaggio Fulgoni‐Guglieri reduci dal ritiro nel promettente rally di Cremona, e decisamente sfortunata per Andrea Guglieri ritiratosi a Sanremo 7 giorni prima. La prova piace molto ai due piacentini e la macchina pare che voglia divorare l’asfalto; purtroppo a 5 km dalla partenza della ps1 si rompe la frizione… La foto con la strada vuota riassume bene la loro gara… inesistente. 1 stella ANDREA GUGLIERI “AAA Offrsi navigatore per prossimo Rally della Val d’Aosta…” Che periodaccio! 2 ritiri in 8 giorni, in 2 sabati consecutivi. Che amarezza. Che peccato non fare questa ronde, la prova era bellissima, veramente fatta su misura per la vecchia Clio gr. A. È successo tutto in un momento, a 4.8 km dal CO della prima speciale ho dato indicazione a paolo di fermarsi per metterci il casco e prepararci alla partenza. Paolo accosta e mi dice con voce allarmata che la macchina non si ferma , il cambio è in prima, tende ad avanzare lentamente ed pedale della frizione non torna completamente. Immagino che si sia allentato il cavo in qualche modo e non so come e gli dico spegni tutto non toccare niente per non peggiorare la situazione. Al momento giusto proveremo a ripartire per arrivare giusti al CO e poi vedremo. Telefoniamo all’assistenza che non riesce ad esserci utile, ci vestiamo e nel ripartire ci rendiamo conto che la frizione non esiste più.

La macchina è in salita e la folle non entra. Il motorino d’avviamento in salita non ce la fa. Scrollando la macchina col motorino d’avviamento troviamo la folle a 2 mani (Paolo preme il pulsante ed io scuoto la leva del cambio). Accendiamo, io tengo il freno a mano, 1, 2, 3 lui accelera e tira dentro la prima ed io mollo il freno a mano. E la macchina si spegne. Cazzo!!!! Rifacciamo tutto da capo. E si spegne. Rifacciamo tutto da capo tra mille parolaccie e la macchina parte. Come in una gara di regolarità con tanto di presso stato conduco Paolo al CO: io non devo fare anticipo e lui deve mettere la folle poco prima del cartello rosso. Ma non è facile perché la strada è molto in salita. Arriviamo al CO nel nostro minuto con la macchina dietro (che partiva dietro) che ci lampeggia e suona e vorrei tanto saper il perché ma paolo non trova la folle e ci inchiodiamo davanti al tavolino dei crono. Timbro. Giusto. Riprende la procedura per cercare la folle, ma il motorino non ce la fa quasi più ed il nervosismo aumenta alle stelle. Tra l’altro è ovvio che sarà

tutto inutile perché dopo il CO, con strada sempre in salita, non riusciremmo mai ad andarci a schierare alla partenza con 4 o 5 macchine che devono ancora partire. Tra un tentativo e l’altro riusciamo a fare un salto avanti dal tavolino del CO, tanto per levarci dai ciglioni ed accostare sulla destra. Non consegno la tabella subito, non si sa mai, magari, un miracolo… arriva Paride Farina con Max Settembrini che facevano la “0” ed erano di nuovo lì in veste di “0” di scorta. Max mi dice di smontare il cassonetto d’aspirazione per vedere se ci fosse stato qualcosa di evidente in merito al comando della frizione (la zona della pedaliera l’avevo già controllata). Ma non si vede niente. Ci ritiriamo. Se fosse stata una partenza in discesa saremmo sicuramente partiti, la prova l’avremmo fatta alla grande, poi in trasferimento chissà. Ma a cedere è stato lo spingidisco e la nostra gara sarebbe comunque finita all’assistenza. Però avremmo fatto un passaggio su quella “pista” meravigliosa… AAA Offrsi navigatore per prossimo Rally della Val d’Aosta!!!


n° 112 pag. 4

MALAGUTI GRAZIANO Alseno - PC

MONZUNO ‐ Prestazione positiva di Claudio Tiramani e Paolo Chimenti alla ventitreesima edizione del Rally Alto Appennino Bolognese. I portacolori della Scuderia Proracing, a bordo della consueta Clio R3, hanno offerto una prova regolare e su buoni ritmi, concludendo al sesto posto di classe R3C; un risultato positivo se si considera lo spessore degli avversari ed il numero cospicuo dei partenti con le nuove Clio, vetture altamente competitive che attirano grandi nomi del panorama nazionale, la prova del nove sta nella classifica assoluta: ben quattro Clio R3 nelle prime dieci posizioni in una gara che vedeva al via tante vetture più potenti. Questo fattore aggiunge soddisfazione a Claudio e Paolo, consapevoli di essersi espressi al meglio.

TIRAMANI‐CHIMENTI RENAULT NEW CLIO 27° assoluto – 6° cl. R3C Claudio Tiramani, uomo e pilota brillante e generoso, in macchina con l’inseparabile Paolo Chimenti navigatore d’esperienza e dalle ottime doti umane. E’ sempre un piacere vederli correre e lottare per i nostri colori. Ad ogni gara il feeling con la prestante Clio R3 migliora ed il loro risultati sono in costante progresso. Peccato non averli al Valli. 3 stelle


n° 112 pag. 5

1° Jolly Rally Ronde Valle d’Aosta Siamo quasi a fine stagione e Carlo Nicoli somma un micidiale +22 con la bella prestazione ottenuta in Val d’Aosta, quasi doppiando in classifica generale il diretto inseguitore, il plurititolato Gianluigi Zilocchi. Nonostante abbia dichiarato di non correre più per quest’anno, la sua prima posizione pare in cassaforte a meno che le ultime gare non riservino sorprese: Zilocchi e Marchionni non sono ancora matematicamente esclusi!

23° Rally RAAB

Situazione apertissima invece per quanto riguarda il discorso navigatori: i primi 5 sono in una manciata di punti, ma anche Alessia Laghi non è lontanissima. Jessica Re, Andrea Guglieri, Enrico Bracchi ed Alessia Laghi, correranno probabilmente almeno al Valli piacentine, mentre Paolo Chimenti dovrebbe aver concluso la propria stagione per l’ennesima volta fuori dal podio finale per un soffio.

PAOLO CHIMENTI Forse se giocavo a sette e mezzo era meglio... avrei sballato due volte ma per due volte avrei ottenuto il massimo possibile!


n° 112 pag. 6

Grazie al grandissimo jolly giocato a Schio ad inizio stagione, Zilocchi‐Bracchi sono ancora al comando della classifica riservata agli equipaggi. Chi potrà impensierirli a 3 gare dal termine con qualche jolly ancora possibile? Marchionni, Tiramani e Nicoli dichiarano di non correre più, D’Allotta è senza macchina, Fulgoni‐ Guglieri incrociano le dita… La classifica combinata invece è rimasta corta (mancano polivalenti illustri come Marco Valla o Paolo Chimenti) e Guglieri sembra destinato ad essere il primo ad iscrivere il proprio nome nell’albo d’oro di questa classifica. Anche in questo caso incrocia le dita…

Jessica, Andrea, Enrico, Paolo, Massimo ed Alessia: volata finale per la vittoria nella classifica Navigatori

PRC Notizie 112  

Anno 10 n° 112 OTTOBRE 2010 Bella gara diBellagaradi TiramaniTiramani-- ChimentiChimenti:: per loro 6perloro6°° posto di R3postodiR3 al RAAB...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you