Page 1

CORTINA Sci Club MAGAZINE 2016/17


Sc Club

CORT NA

tesseramento

OPP ORT U N I TÀ

Tesserati allo Sci Club Cortina, oltre alla tessera FISI

-15%

Tute da ginnastica, t-shirt e pantaloncini sportivi, guanti da gara, intimo Odlo, calze sportive Gm, Falke e Mico, attrezzatura da atletica

avrai un sacco di opportunità

SCONTI SUGLI ESERCIZI CONVENZIONATI:

su tutti i prodotti

Su pneumatici nuovi

-10% per atleti e soci

Scarpe da atletica, caschi gara omologati, maschere da sci, sci, protezioni, scioline e attrezzi per la preparazione dello sci

per atleti (con lettera di presentazione dello Sci Club Cortina)

-15% su tutti i prodotti Tel. 075 8511646 - Cell. 333 1143140

-20% su prodotti Salomon

-15%

-20%

solo negozio di Cortina

40% di sconto

-15%

-15% -20%

-15% su tutti i prodotti

per atleti e soci su tutta la merce in magazzino

su tutti i prodotti

per atleti e soci

solo nei negozi di

Cortina d’Ampezzo e Treviso SAN VITO DI CADORE

-15% per atleti e soci

-20%

su tutti i prodotti

-20% solo per atleti sulla

Leki, Dainese, Carrera, Reusch -15% su occhiali da sole -50€ su occhiale da vista completo -15% per altri prodotti per tutti

linea racing dei prodotti

-15% su tutti i prodotti

Lo sconto non verrà applicato ad articoli già scontati o in promozione

-20%


...Fatte a mano per essere uniche...

Per Informazioni Tel. 075 - 8511644 info@mobilidicastello.it

Pag_Sci-Club_2016.indd 1

06/10/16 11:46

1


skipasscortina.it

2

Grafica Print House Cortina - www.print-house.it - Foto Giacomelli - Venezia - 1939


Sc Club

CORT NA

saluti

COMMISSARIO di CORTINA Buongiorno a tutti, è con piacere ed onore che porgo il saluto del Comune di Cortina d’Ampezzo al prestigioso Sci Club Cortina, sodalizio la cui origine si radica nel passato della comunità ampezzana. Ed è con altrettanto piacere che voglio augurare a tutti gli atleti, collaboratori ed a tutto lo staff un buon lavoro per la nuova stagione sportiva che sta per iniziare, che come consuetudine sarà all’insegna del solido impegno che, unito con la grande passione che Vi caratterizza, porterà a grandi risultati. Da sempre infatti l’immagine e la qualità dello Sci Club Cortina si distinguono a livello nazionale ed internazionale, diventando emblema del miglioramento e della crescita dei ragazzi. Auguro quindi a tutti Voi una grande stagione sportiva, all’insegna delle soddisfazioni e dei grandi risultati Il Commissario Straordinario Dott. Carlo De Rogatis

3


Tèsserati con lo

SCI CLUB CORTINA! info@sciclubcortina.it

4


Sc Club

CORT NA

saluti

PRESIDENTE F.I.S.I. Come ogni anno, ecco puntuale la pubblicazione del magazine dello Sci Club Cortina, ormai un appuntamento tradizionale per chi vuole conoscere l’attività e le sfide dei giovani atleti del sodalizio per la stagione entrante. Lo sforzo della dirigenza dello Sci Club Cortina è sempre encomiabile: nella sostanza, si tratta di fornire un veicolo di comunicazione, utile per gli appassionati del club e che rende visibilità agli investitori. Un’attività più che meritoria, che va a rafforzare l’impegno del club nei confronti dei giovani atleti nella loro attività agonistica. A tutti i dirigenti, i tecnici, gli atleti, i soci e gli appassionati dello Sci Club Cortina rivolgo i miei migliori auguri per una stagione proficua e ricca di risultati sportivi e umani. Flavio Roda Presidente FISI

5


6


Sc Club

CORT NA

saluti

PRESIDENTE F.I.S.I. VENETO Una nuova stagione, una nuova avventura e nuove emozioni, così come da 114 anni a questa parte: a Cortina, dove lo sci è di casa, la nuova annata si annuncia con grande attesa, perché sarà quella che dà inizio al vero cammino di avvicinamento ai Mondiali di sci alpino del 2021. E proprio in funzione di quella data e di quella manifestazione, che tornerà dopo 80 anni, che lo Sci Club Cortina, una delle istituzioni più antiche e prestigiose dello sci italiano, ha programmato vari eventi che confermano, una volta di più, come gli sport invernali rappresentano la base per sviluppare un legame forte nella comunità locale, elemento culturale e di unione che viene alimentato nei giovani fin dal primo momento che si avvicinano alle discipline sportive della neve. In questa stagione lo Sci Club Cortina ha nuovamente predisposto un programma di manifestazioni di vari livelli e caratteristiche, dedicati a tutte le fasce d’età ad iniziare dai bambini fino ai master. Con un corollario di gare organizzate che permettono di radicare sempre più la cultura dello sci e l’attività federale nel tessuto sociale. Nel 2017 cade anche il 90. anniversario del primo Mondiale di sci ospitato in Italia: fu il Campionato mondiale di sci nordico che nel febbraio del 1927 fu organizzato proprio a Cortina che, già allora, dimostrava di essere riferimento per il mondo della neve internazionale. Evento che sarà preludio ai successivi appuntamenti iridati del 1932 e 1941 ed a quei Giochi Olimpici che, nel 2016, abbiamo celebrato a distanza di 60 anni. Ecco perché “sci & Cortina” sono un binomio in-

scindibile e lo Sci Club rappresenta il punto di riferimento e sintesi più vero e consolidato. Cambiamo i tempi, le mode, le tendenze ma ogni volta che a Cortina si parla di sci lo si fa con quella forza e quel prestigio che derivano da una tradizione antica e nobile e con il rispetto dovuto a ciò che tutto ciò ha rappresentato nei secoli. Il Comitato Veneto della Fisi guarda, dunque, con grande ammirazione al lavoro svolto con passione in questi anni dallo Sci Club Cortina, augurando al sodalizio che tutti i numeri dell’attività espressi in questa bella pubblicazione possano subito moltiplicarsi: sarebbe il giusto premio per il sodalizio e, indirettamente, un viatico straordinario per tutto lo sci Veneto ed italiano. Roberto Bortoluzzi Presidente Comitato Veneto Fisi

7


NEI DET TAGLI Câ€™Ăˆ UN MONDO Ci sono cose che da vicino rivelano lavorazioni ricercate, sprigionano aromi affascinanti, conquistano con particolari inattesi. Acca Kappa. Spazzole, profumi e regali che emozionano. Dal 1869.

I prodotti Acca Kappa sono in vendita a Cortina nel nuovo negozio Marinotti 160

8


Sc Club

CORT NA

saluti

PRESIDENTE SCI CLUB Cari soci e cari lettori, siamo arrivati alla 3a edizione del magazine dello sci club Cortina: come prima cosa devo ringraziare sentitamente tutti gli inserzionisti che ancora una volta hanno voluto dare un contributo per la realizzazione di questo progetto. Inoltre, un grande grazie a tutti i consiglieri, gli allenatori e gli amici, ognuno per l’aiuto dato nello scrivere gli articoli, procurare le foto o dare un consiglio per la migliore riuscita della rivista. Mai come oggi questo strumento può aiutare il nostro club nel reperire risorse aggiuntive da dedicare all’attività agonistica; far quadrare il bilancio, non sacrificando i servizi e il sostegno ai nostri atleti è sempre più difficile, ma il Consiglio con il consueto impegno ha cercato le migliori soluzioni per garantire un’attività di alto livello. Tra le novità della prossima stagione c’è l’inserimento di due allenatori nel mondo dello sci nordico; sono Albert Walder e Mauro Valleferro, che assieme a tutti gli appassionati del club di “sci stretti” ci consentiranno nuovamente di supportare al meglio la storica gran fondo Dobbiaco-Cortina. Nello sci alpino, da segnalare l’inserimento dell’Istruttrice Nazionale Amelia Bisicchia, che si occuperà della categoria cuccioli aggiungendosi al collaudato team di allenatori che già da anni sono con noi.

questa, due gravi infortuni hanno colpito i nostri atleti: salutiamo con un grande abbraccio Bianca Ghezze, che avrà un lunghissimo periodo di riabilitazione e Andrea Rossi, atleta di  punta della categoria giovani, che per la seconda volta in pochi anni è stato colpito dalla sfortuna, e perderà la prossima stagione che poteva essere quella della definitiva consacrazione ad alto livello. Un grande in bocca al lupo e un arrivederci ad entrambi da parte della nostra famiglia! Un ultimo pensiero va all’evento più importante del 2016, che è stata l’assegnazione da parte della FIS dei Campionati del mondo di sci alpino del 2021 a Cortina; un progetto che negli anni ha visto coinvolto il club, oltre che direttamente il sottoscritto, ora come membro del comitato d’indirizzo della Fondazione Cortina 2021; una grande opportunità per tutta la nostra comunità, e per il nostro club in particolare, per riuscire a far sognare i nostri piccoli atleti, che sperano di essere protagonisti un domani in pista, ma lo saranno sicuramente come cittadini che amano il loro paese e questo meraviglioso sport. A tutti una piacevole lettura e un augurio per uno splendido inverno 2016/17! Igor Ghedina Presidente Sci Club Cortina

La preparazione è stata programmata con cura e il programma è stato portato avanti nella migliore maniera; nonostante ciò, tra il fine stagione passato e l’inizio di

9


CORTINA

SKI WORLD CUP

COPPA DEL MONDO DI SCI FEMMINILE 28-29 gennaio 2017 Olympia delle Tofane Cortina d'Ampezzo POWERED BY

10


Sc Club

CORT NA

CORTINA OTTIENE I CAMPIONATI DEL MONDO DI SCI ALPINO 2021 9 giugno 2016, ore 19.00, Gianfranco Kasper (Presidente FIS): “...That brings us, ladies and gentleman, to the 2021 FIS Alpine World Ski Championships: CORTINA d’AMPEZZO, ITALY!”

un sogno... che diventa realtà! FIS ALPINE WORLD SKI CHAMPIONSHIPS CANDIDATE

11


Loc. Pian da Lago, Capannone B - CORTINA - Tel. +39 0436 867757 - www.fabbrozino.it - info@fabbrozino.it

12


13


YO U R C A L L TO P L AY ©SALOMON SA. All Rights Reserved. Photo: Scott Markewitz.

La collezione on-piste trasforma il resort in un grande terreno di gioco. Massimizza il tuo piacere

14

e l’adrenalina con materiali dalle prestazioni eccezionali, disegnati senza compromessi nel comfort. Anni di competenza nello sci alpino hanno modellato i nostri materiali per garantirti la libertà di sciare in pista provando l’emozione del contatto sci/neve. Vivi l’evoluzione in ogni curva.

SALOMON.COM


Sc Club

introduzione

CORT NA

IL MAGAZINE L’esperienza del magazine, iniziata quasi per gioco due anni fa, arriva quest’anno alla terza edizione, confermando l’affetto e l’interesse di tante persone verso il nostro club. Il supporto di tante aziende del paese e di molte aziende del mondo degli sport invernali, ci riempiono di gioia ed orgoglio, perché sentiamo di rappresentare una realtà viva, dinamica e forte. Il 2016 è un anno molto importante per Cortina, e per il mondo dello sci in particolare: si è chiusa a giugno una rincorsa durata dicei anni, che ha finalmente portato al nostro paese una delle manifestazioni più importanti a livello mondiale, i Campionati del mondo di sci alpino 2021. Una grossa opportunità per togliere quel velo di polvere che si è depositato sulla nostra bella Cortina, una spinta per tutti i giovani a vedere il futuro con più ottimismo ed entusiasmo. Una gioia ed una responsabilità per il nostro club, che è sempre stato parte attiva dei vari comitati di candidatura: una gioia perché si chiude un percorso importante, che siamo certi darà nuovo impulso alla pratica del nostro sport tra i giovani locali; una responsabilità, perché da persone “del campo” siamo pronti a fare la nostra parte per il futuro, in particolare nell’ambito tecnico dell’organizzazione. Quindi con rinnovato impegno ci presentiamo alla prossima stagione invernale, in tempi dove la competizione si fa sempre più serrata, ma purtroppo le risorse paiono limitate: è nostro compito ottimizzare la struttura, concentrando le migliori energie sulla crescita dei tanti giovani che scelgono le nostre squadre per portate avanti le loro aspettative, siano esse di diventare dei campioni dello sci, oppure solo di trascorrere in compagnia dei

propri amici un tratto di vita, all’insegna dell’impegno, dei valori sani e dell’amicizia. Giunti alla terza edizione, l’impegno è stato quello di creare dei contenuti per il magazine nuovi, cercando di “svelare” dei personaggi che sono stati nelle nostre fila magari sconosciuti a tanti, ma proprio per questo con delle storie ancora più emozionanti da raccontare; abbiamo aggiunto una simpatica intervista doppia ai più grandi campioni di due valli vicine, Kristian Ghedina per Cortina e Peter Runggaldier per la Val Gardena; siamo andati alle radici del nostro club, con l’emozionante storia della famiglia Terschak; abbiamo poi chiuso il cerchio con i grandi campioni cortinesi degli anni ’60, completando con Gildo Siorpaes un percorso che nelle precedenti edizioni ha visto protagonisti Bruno Alberti e Giovanni Dibona. E poi tante altre storie, il racconto della nostra attività, i risultati delle squadre, ancora una volta eccellenti a tutti i livelli, i pensieri dei nostri ragazzi, tante foto dell’attività, i volti di tutti gli atleti, dei tecnici e dei dirigenti. Insomma, ancora una volta abbiamo messo tutto il nostro impegno per creare qualcosa di bello, piacevole da sfogliare o leggere. Ringraziamo tutti i nostri amici per l’affetto e il supporto garantito al nostro club .. e gli avversari perché ci ricordano sempre di tenere alta l’attenzione e non perdere mai la voglia di migliorarci! A questo punto, buona lettura a tutti... forza sci club Cortina... ed un “arrivederci” alla prossima edizione!! Grazie

15


Sc Club

sci club

CORT NA

A T L E T I

17


PONTE NELLE ALPI

Via dei Zattieri, 10/a Tel. 0437 990441 Fax 0437 998540

CORTINA D’AMPEZZO

Pian da lago, 60 Tel. 0436 2361 Fax 0436 878818

www.costruzionidalpont.com info@costruzionidalpont.com

TINTEGGIATURE e VERNICIATURE • interni ed esterni • arredamenti

• cerature e spatolati • cappotti termici GIANCARLO DI GALLO

Via Ria de Zeto, 25 • 32043 Cortina d’Ampezzo (BL) Tel. e Fax 0436 4719 • Cell. 335 6104242 • giancarlodigallo@virgilio.it

18


Sc Club

sci club

CORT NA

IL CONSIGLIO

Igor Ghedina (Presidente), Romano Dibona (Vice Presidente), Maurizio Dimai (Vice Presidente), Federico Botto, Filippo Cagnati, Cristiana Gallonetto, Giovanni Gandini, Giorgio Gaspari, Alberto Ghezze, Igor Gombac, Cristina Lacedelli, Mauro Pesavento, Vladimiro Pomarè, Sara Scappin, Valentina Siorpaes, Silvia Zanussi, Luca Zoldan Revisori dei conti: Paolo Ghezze, Federico Michielli, Nicola Zanussi

19


CARTONGESSO pareti divisorie contropareti controsoffitti stucchi e intonaci archi e volti

isolamenti termici isolamenti acustici protezioni antifuoco rasature

MANUTENZIONI CONDOMINIALI

sfalcio prati giardinaggio potatura piante fioriere in legno staccionate sgombero neve spargitura sale spargitura sabbia sgombero neve da tetti

di Casanova Alessandro & Gusset Kristian • Loc. Pian da Lago 1/A • 32043 Cortina d’Ampezzo (BL) tel. 0436 861873 • fax 0436 876347 • cell. 339 3546270 • 338 3440185 • cegcartongesso@virgilio.it

20


Sc Club

sci club

CORT NA

A L L E N AT O R I

SCI ALPINO:

Amelia Bisicchia, Paolo Boldrini, Martina Dandrea (preparatore atletico), Michele Di Gallo (Direttore Tecnico), Matteo Gandini (preparatore atletico), Federico Gaspari, Roberto Gillarduzzi, Matteo Picozzi, Alex Verocai, Edoardo Zardini

SCI NORDICO:

Valentina Bachmann, Christian Faoro, Mauro Valleferro, Albert Walder

21


SY

ON

CERTIFICA EM TI ST

IS O CERTIFICA EM TI ST

IS O 90

01

22

ON

SY

90

01


CHALLENGE THE LIMITS

THE REUSCH MATADORS

ALEXIS PINTURAULT

Matadors_SkiClubCortina_A4_C_DEF02_161102.indd 1

LINDSEY VONN

MIKAELA SHIFFRIN

MARCEL HIRSCHER

02.11.2016 14:15:37

23


Grafica: Print House Cortina - foto D. Colli - www.print-house.it

COR

1 ozione di sciare m ’e L 2 0 2 A sulle piste dei Mondiali 2021 N I T

Ap ert o

anc he in

Est ate

SKIAREA SOCREPES - POCOL - TOFANA - FALZAREGO

www.impianticortina.it

collegamento Skibus per 5 Torri, Col Gallina e Passo Falzarego ISTA S.p.a. • Lacedel, 1 • 32043 Cortina d’Ampezzo (BL) • Tel. 0436 861263 • Fax 0436 867799 • E-mail: info@impianticortina.it

24


Sc Club

sci alpino

CORT NA

ORGANIZZAZIONE ORGANIZZAZIONE SCI ALPINO Per la stagione 2016/17 lo Sci club Cortina, nello sci alpino, è così organizzato. Le tre squadre principali sono quella preagonismo/baby/cuccioli, per i nati dall’anno 2009 all’anno 2005, quella ragazzi/allievi, per i nati dal 2004 al 2001, quella giovani, per i nati dal 2000 al 1996. Infine, è attivo il nostro gruppo seniores e master, per tutti gli appassionati over 30 che vogliono continuare a sciare a buon livello, con l’impegno in qualche gara dei circuiti di riferimento. In totale parteciperanno all’attività oltre 80 atleti seguiti da uno staff di 8 allenatori e 2 preparatori atletici. Accanto alle squadre ufficiali del club, è attivo il progetto “Ski team Azzurra” con la Scuola sci Azzurra di Cortina, che cura un programma agonistico per le categorie baby e cuccioli rivolto ai non residenti in montagna, quindi con allenamenti solo nei weekend e nei periodi di vacanza scolastica, ed un programma denominato “Take it easy” per quegli atleti che cercano una formula per sciare a buon livello dopo i 15 anni, ma senza l’impegno continuo di allenamenti nei pali e delle gare.

25


26


Sc Club

CORT NA

CAT. PREAGONISMO / BABY / CUCCIOLI

Il gruppo Preagonismo e Baby sarà formato da circa 15 bambini, seguiti da Alex Verocai; il gruppo Cuccioli conta 12 elementi, con l’allenatrice Amelia Bisicchia. Quest’anno viene riproposto un percorso di avvicinamento allo sci club anche alla fascia di età precedente alla categoria baby (preagonismo), integrato al gruppo baby. Un modo per avvicinarsi alla nostra famiglia con un po’ di anticipo, per un’attività un pochino più strutturata rispetto ai classici percorsi offerti dalle scuole sci per i bambini residenti. Da un punto di vista tecnico, in questa fascia di età le linee guida dello sci club Cortina sono la formazione di un bagaglio motorio e di abilità il più ampio possibile, tanti “strumenti del mestiere” che durante la crescita i bambini potranno utilizzare per migliorare progressivamente passo dopo passo; accanto alla formazione tecnica, fondamentale un percorso di crescita umano per imparare valori fondamentali quali il rispetto reciproco, la collaborazione e la condivisione in gruppo. Nella nostra filosofia la fa ancora da padrone un approccio non troppo sbilanciato sul fattore agonistico: le gare sono tappe della crescita e non obiettivi a sé stanti di breve periodo, cerchiamo che l’adrenalina della gara sia un piacere e non uno stress, che la passione per la neve e lo sci siano i sentimenti che crescono costantemente nei giovani atleti; sintetizziamo il nostro approccio credendo che una bella giornata a neve fresca venga sicuramente prima di un allenamento nei pali per preparare la gara della domenica! I bambini iniziano la preparazione atletica a luglio (settembre per i baby), partecipando tre volte a settimana fino all’arrivo della neve; qualche giornata in ghiacciaio, in particolare per imparare l’arte “dell’arrangiarsi senza mamma e papà”, fino all’inizio dell’attività con gli sci in valle; durante l’inverno, vengono svolti 3 o 4 allenamenti a settimana fino a metà aprile. Il programma agonistico prevede in queste categorie la partecipazione ad un circuito provinciale di 5 gare, con una finale a livello regionale (Trofeo Lattebusche); l’altro appuntamento classico è il Trofeo Giovanissimi, con una fase regionale ed una nazionale.

27


il sentiero emporio bio

il sentiero

• alimenti biologici e biodinamici • • frutta e verdura biologica • • macrobiotica • • alimentazione per l’infanzia • • cosmesi naturale • • alimenti biologici e biodinamici •

emporio bio

• frutta e verdura biologica • • macrobiotica • • alimenti biologici e biodinamici • alimentazione per l’infanzia • • cosmesi naturale • • frutta e verdura biologica • macrobiotica

• alimentazione per l’infanzia • cosmesi naturale 100 mt.

il sentiero

100 mt.

il sentiero

Cortina

ferramenta Coop

centro di San Vito

Via A. De Lotto, 13 - Tel. e fax 0436 890546 Via A. De Lotto, 13 - Tel. e fax 0436 890546 - 32046 32046 SanSan Vito Vito di Cadore (BL) di Cadore (BL) Via A. De Lotto, 13 - Tel. e fax 0436 890546 www.ilsentierobio.com info@ilsentierobio.com 32046 San Vito di Cadore (BL) www.ilsentierobio.com - info@ilsentierobio.com Cortina

ferramenta Coop

centro di San Vito

www.ilsentierobio.com - info@ilsentierobio.com

PUBB. CASSA RURALE.pdf

C

M

Y

CM

MY

CY

CMY

K

28

1

23/09/16

15.43


Sc Club

CORT NA

CATEGORIE RAGAZZI/ALLIEVI

Il gruppo Ragazzi sarà composto da 18 elementi, seguiti da Michele Di Gallo e Matteo Picozzi; il gruppo Allievi conterà su circa 20 atleti, seguiti da Edoardo Zardini e Roberto Gillarduzzi. Inizia in questa fascia di età un percorso strutturato, dove la componente agonistica diventa più importante anno dopo anno; i ragazzi crescono, fisicamente e come persone, gli impegni scolastici aumentano, le distrazioni degli adolescenti sono infinite... insomma, la vera sfida è far quadrare tutti questi fattori, riuscendo ad accompagnare i ragazzi in un percorso di crescita continuo, dove gli stimoli verso questo sport restino sempre alti. Crescita tecnica e fisica, capacità di fissare degli obiettivi e raggiungerli, impegno, dedizione, sono alcuni dei valori chiave di questa categoria. Il programma di allenamento prevede una preparazione atletica durante il periodo estivo e autunnale (dalla prima settimana di luglio a fine novembre), con 3/4 sedute a settimana; la frequenza dei ritiri in ghiacciaio aumenta, con 7 uscite per un totale di circa 35 giornate per gli allievi, 5 uscite per 25 giorni per i ragazzi. L’attività invernale inizia a fine novembre e prosegue fino a fine aprile, con 4/5 allenamenti a settimana, più le gare. Il circuito agonistico prevede 6 gare a livello provinciale (Trofeo Eurovita), con una successiva finale regionale e nazionale per gli atleti qualificati; accanto a questo circuito, troviamo le due storiche manifestazioni del Trofeo Topolino (ora Criterium internazionale FIS) e Pinocchio, gare che consentono (previa qualificazione attraverso le fasi regionale e nazionale) di competere per la prima volta a livello internazionale, con i migliori pari età provenienti da tutto il mondo.

29


CRISTALLO HOTEL SPA & GOLF - CORTINA

1.200 METRES ABOVE THE LEVEL OF HOSPITALITY. Beyond the limit of panoramas explored so far, beyond the snowy peaks of the Dolomites. Beyond the limit of pure air in a different Cortina. Beyond normal experiences, with breath-taking rock-climbing and skiing down Europe’s most prestigious slopes. Beyond the limit of comfort and privacy, enjoying feel-good spa, suites and pools. Beyond the limit of the prestige offered by a 5-star hotel. All this in the name of the most exclusive hospitality. This is what awaits you at the Cristallo Hotel Spa & Golf: the highest level of hospitality in Italy.

For special VIP treatments write to booking@cristallo.it

PANTONE 877C

HIGH ITALIAN HOSPITALITY Via Rinaldo Menardi 42 - 32043 Cortina d’Ampezzo (BL) Dolomiti Italy Tel.+39.0436.881111 - Fax.+39.0436.870110 - info@cristallo.it - www.cristallo.it

Dolomiti Unesco Natural Heritage

30


Sc Club

CORT NA

CATEGORIA GIOVANI

Il gruppo Giovani sarà composto da 16 atleti, seguiti da Paolo Boldrini e Federico Gaspari. E’ questo il mondo “dei grandi”, il vero sci: al primo anno di categoria tutti ripartono da zero, guadagnandosi un punteggio gara dopo gara, in competizioni sempre aperte a tutti (italiani e stranieri), quindi con una concorrenza altissima. Il gioco si fa duro: alta è la richiesta di impegno per allenarsi, tante le gare, numerosissime di conseguenza le assenze da scuola. Proprio l’equilibrio tra sci e scuola è il tasto più delicato, sul quale lo sci club vigila con attenzione: scuola e attività devono andare di pari passo. L’attività prevede una preparazione atletica durante tutto il periodo estivo e autunnale (dalla prima settimana di giugno a fine novembre, 5 allenamenti a settimana). Gli allenamenti estivo/autunnali in ghiacciaio prevedono circa 10 uscite, per un totale di oltre 50 giornate. L’attività invernale inizia già a metà novembre con le prime gare: i ragazzi più competitivi arrivano a partecipare a 50 gare a stagione, che abbinate alle giornate di allenamento, danno una chiara idea dell’impegno richiesto. E’ però questo l’unica strada per competere a livello nazionale, guadagnarsi l’ingresso nel comitato regionale ed aspirare, con dedizione e sacrificio, all’ingresso nelle squadre nazionali.

CATEGORIE SENIORES E MASTER

Quando la passione rimane forte ... si continua a sciare anche dopo i 30 (o 40, o 50, o sempre...). Un modo per tenersi in forma e stare in compagnia, partecipando a qualche allenamento nei pali e ad alcune gare; obiettivo principale della parte di gruppo più “corsaiolo” sarà la partecipazione al campionato nazionale a squadre denominato “Trofeo delle società”, con la partecipazione alle fasi provinciale, regionale e nazionale. Confermato come nella passata stagione un programma di allenamenti sia infrasettimanale che nei fine settimana e nel periodo natalizio; l’allenatore di riferimento sarà Alex Verocai.

31


ARCHITETTIBERNARDI

SILVIOVALENTINAJACOPO

Tel. 0436 2390 - www.architettibernardi.com

32


. i! . . A i Sc

n TTO o c L DIRE d E N T o A d O H SSO on F M l O E e C d T C A A oppa C L a l l L de

A piste le

sporthotelcortina

www.sporthotelcortina.it • Tel +39 0436 2491 • info@sporthotelcortina.it

33


34


Sc Club

sci alpino

CORT NA

AT T I V I TÀ Ecco una breve panoramica dell’attività delle nostre squadre dello sci alpino durante l’anno. L’attività dello sci club Cortina copre ormai tutti i mesi dell’anno, con grande spazio alla preparazione atletica che di anno in anno vede delle evoluzioni nei mezzi di allenamento proposti, per rendere stimolante e vario il percorso estivo. Lo sci estivo cresce in quantità in funzione dell’età dei ragazzi, fino alle 50 giornate della categoria giovani. Gli allenamenti a secco e in ghiacciaio, sono ingredienti indispensabili per affrontare nelle necessarie condizioni fisiche e mentali i carichi della stagione invernale.

PREPARAZIONE ATLETICA

Confermatissimi i due preparatori atletici che seguono i nostri ragazzi durante tutto il periodo estivo e autunnale; sono Martina Dandrea e Matteo Gandini, entrambi professionisti del settore e grandi appassionati. Basi di allenamento sono il campo di Fiames, nel periodo estivo e di inizio autunno, e la palestra Revis, nell’ultimo mese prima di rimettere gli sci. Programmi atletici che, divisi per fasce di età, mirano a costruire tutte quelle capacità fisiche ed abilità motorie che uno sport complesso come lo sci richiede: forza e dinamismo, equilibrio, velocità, ritmo, resistenza, capacità di reazione, flessibilità... un’alchimia che i nostri preparatori curano con esperienza e professionalità, per dare ad ogni atleta basi fisiche migliori per affrontare nelle giuste

condizioni la parte specifica sugli sci. Le settimane di preparazione sono oltre 25, con circa 200 sedute di allenamento divise tra le varie categorie. Per rendere vario e stimolante il programma, nella scorsa estate abbiamo proseguito con alcune attività innovative: - SUP – stand up paddle: grazie all’aiuto di un professionista e atleta del settore, il grande Nicola Bizzarrini, i nostri atleti hanno avuto la possibilità di continuare a praticare questo sport in grande evoluzione, dopo la prima esperienza della precedente estate al Lago di Centro Cadore. Il sup è una variante del surf. in cui si sta in piedi su una longboard e ci si sposta utilizzando una pagaia. L’obiettivo è quello di migliorare l’equilibrio, la centralità e l’indipendenza degli arti. Esperienza apprezzatissima dai nostri ragazzi, che si sono diverti tantissimo durante il ritiro atletico di 4 giorni svolto al Cavallino (Ve), durante il mese di luglio 2016. - Ginnastica acrobatica: questa estate nuova esperienza in questo ambito, che lo sci club cura con attenzione già da diverse stagioni. Grazie alla disponibilità di un’associazione amica, abbiamo potuto sviluppare alcuni elementi dell’acrobatica a Cortina, alla palestra Revis: è stato utilizzato un nuovo tappetto elastico “air-truck”, che ci permette rimbalzi ed evoluzioni utili alla pratica dello sci. Per i piccolini, ripetuta l’esperienza dello scorso anno presso la palestra di acrobatica di Udine, durante il ritiro atletico svolto a Lignano. Nell’articolo seguente potete capire quanto è utile l’acrobatica per uno sciatore...

35


Per il campione che è in te:

Permette di ristabilire il corretto equilibrio occlusale e posturale Laboratorio Ortodontico

Ivan Chies

36

Studio Dentistico

Dott. Bruno Giovannini


Sc Club

CORT NA

RITIRI IN GHIACCIAIO

La parte di sci estivo è stata svolta in maniera integrale da tutte le categorie: 6 giorni di sci per i baby, 12 per i cuccioli, 25 per i ragazzi, 35 per gli allievi e 50 giornate per i giovani. I ghiacciai più battuti sono stati Molltaler, lo Stelvio e la Val Senales, in ottime condizioni dopo alcune estati di chiusura. Attività addestrativa nelle prime uscite di giungo e luglio, per poi entrare in una fase più specifica da fine agosto a inizio novembre. Anche per questa estate uscita indoor per il nostro gruppo children ad Amneville, in Francia.

ATTIVITÀ INVERNALE

L’attività sugli sci in valle è iniziata con l’apertura dei primi impianti a fine novembre; base di allenamento principale sarà sempre la pista delle 5 Torri, ma i nostri gruppi si sposteranno su tutte le piste di Cortina, con alcuni allenamenti anche fuori (San Vito, passo Monte Croce e Dobbiaco in particolare). La sfida invernale è tutta sull’organizzazione: allenarsi al giorno d’oggi significa sicurezza, quindi piste chiuse, transennate, protette con reti e materassi; trovare i pendi adeguati, le condizioni di neve giusta, combinando le necessità dei gestori nel dare massima disponibilità allo sci turistico, è la sfida che si ripropone ogni stagione. La collaborazione delle società impianti è totale, quindi le condizioni di allenamento sono sempre ottime per tutti i nostri atleti. La previsione è per circa 25 settimane di allenamenti, con oltre 350 sedute; il magazzino dello sci club mette a disposizione oltre 500 pali per le esigenze di tutti i gruppi! Come da tradizione, grande impegno nell’organizzazione gare: oltre alle classiche tappe provinciali del circuito Lattebusche e Ascotrade, lo sci club organizzerà due giornate dedicate alla velocità in coda alla Coppa del mondo, con 2 SG del circuito Gran Prix Italia. Confermati anche le gare di Coppa Veneto, due SL in Tofana a metà febbraio.

37


Ci proponiamo con la massima serietà e disponibilità per soddisfare al meglio le richieste dei nostri Clienti a Cortina d’Ampezzo e in Cadore riguardo a

COMPRAVENDITE AFFITTANZE STAGIONALI E ANNUALI AMMINISTRAZIONI CONDOMINIALI GESTIONI DI IMMOBILI di Zardini Nicoletta, Zanghellini Michel & C.

STIME E VALUTAZIONI

Corso Italia, 36 - 32046 San Vito di Cadore (BL) - Tel. 0436 890585 e-mail: mzcase@virgilio.it - www.mzcase.it

di Massimiliano Fontana

TINTEGGIATURE • VERNICIATURE RIVESTIMENTI A CAPPOTTO RASATURE • MARMORINO

Cell. 347 2755792

Cortina d’Ampezzo - info@cromax.it

www.cromax.it 38


Specialista in Scienza dell’Alimentazione Sono attivi servizi di cardiologica (ECG) versioneTelemedicina in negativo Corso Italia, 242 • Tel. 0436 861313 • E-mail: basso.gianluca@rolmail.net

Casa Benamati B&B by Kelly

Ti aspettiamo a Malcesine, sul Lago di Garda, per una vacanza sportiva e di relax in mezzo alla natura. Il Lago di Garda, il più grande d’Italia, grazie alla costanza dei venti è considerato la mecca del kitesurf, del windsurf e della vela. Abbiamo colline e montagne oltre i 2000 metri d’altezza e una fitta rete sentieristica per delle escursioni a piedi o in mountain bike. Il nostro Bed and Breakfast si trova nell’incantevole baia di Campagnola, a 2,5 km dal centro di Malcesine e dalla Funivia Malcesine Monte Baldo. Le camere, con terrazza o balcone vista lago, sono dotate di ogni confort: doccia/wc, asciugacapelli, bidet, asciugamani e telo doccia, tv-sat, wi-fi zone gratuita, servizio bar e alcune con frigo bar, riscaldamento per le mezze stagioni.

Bed and Breakfast Casa Benamati • by Kelly Via Gardesana, 388 - Via Navene Vecchia, 151 - 37018 Malcesine - VR - Lago di Garda T +39 045 6584269 - www.casabenamati.it - info@casabenamati.it

Adv Cortina.indd 1

Il nostro parco, disposto su terrazze, offre la possibilità di parcheggio privato e un luogo con vista panoramica sul lago per potersi rilassare comodamente sdraiati sui nostri prendisole. La nostra caratteristica corte ti accoglierà nelle mattine soleggiate per la colazione e durante le tue serate potendo gustare un buon bicchiere di vino della Valpolicella, sentendosi a casa propria.

28/10/16 16:38

39


40


Sc Club

sci alpino

CORT NA

GINNASTICA ACROBATICA FRA MITO E REALTÀ

Chi di voi ricorda l’incredibile capriola effettuata da Peter Fill all’uscita dello Steilhang (“pendio molto ripido”, nel nostro dialetto “spona”!) in una prova di coppa del mondo di discesa di qualche anno fa sulla mitica Streif di Kitzbuhel? (youtube Fill-Kitz 2013). Il gesto fu davvero sorprendente, soprattutto per chi ha l’occhio allenato a scorgere determinati gesti. Il grande Peter in prossimità del temutissimo passaggio venne sbalzato a 100Km/h sopra le reti e in volo, con un virtuosismo degno del miglior ginnasta, raccolse le ginocchia in maniera fulminea ed effettuò una perfetta capriola in aria, che gli permise non solo di atterrare quasi in piedi, ma di evitare un possibile drammatico impatto a terra con la testa o di atterrare in una posizione pericolosa. Evento questo che, come ben sa chi scia, non è del tutto scontato nelle prove di velocità. Quel gesto compiuto in una situazione di volo, ad una velocità davvero notevole e soprattutto subìto dall’atleta, quindi non ricercato né preparato, mi colpì tanto da farmi meditare per lungo tempo sull’accaduto. Mesi dopo quelle immagini mi trovavo a Milano per il corso di specializzazione per esperti in preparazione atletica per lo sci alpino e, durante un seminario specifico per l’acrobatica, incontrai il maestro Giampaolo, responsabile dell’Accademia di Acrobatica di Cesenatico, luogo presso cui la nazionale di sci italiana ed altri atleti formano le proprie capacità acrobatiche e non. Nel corso della sua lezione, mi tornarono in mente quelle incredibili immagini di Kitzbuhel e quindi chiesi al maestro, persona molto disponibile e con alle spalle numerose esperienze sportive, se secondo

41


www.5torri.it

baita Bai de Dones cucina tipica

tel.: 0436 860688 baidedones@5torri.it www.baidedones.5torri.it Loc. Bai de Dones, Cortina d’Ampezzo

42


Sc Club

CORT NA

lui ci fosse un nesso fra il gesto di Fill e le esperienze fatte presso l’Accademia. Lui confermò la mia osservazione, ma soprattutto disse che lo stesso Fill, in un incontro tenutosi nel maggio successivo alla gara di coppa del mondo, gli confidò che in volo fu in grado di “leggere” la situazione, raccogliendo le ginocchia in maniera molto rapida, tanto da riuscire a girare su se stesso e ritornare in una condizione pressochè verticale. Gianpaolo proseguì dicendo (e qui siamo fra mito e realtà!) che lo stesso Peter ammise che fu merito delle esperienze fatte all’Accademia se riuscì a compiere in quelle condizioni quello stupefacente gesto motorio! Questo aneddoto mi fece ulteriormente capire che, al di là delle incredibili doti innate del super campione, la pratica dell’acrobatica e della ginnastica artistica sono sicuramente strumenti essenziali per lo sviluppo di determinate capacità indispensabili per la pratica dello sci alpino. Come Sci Club Cortina, già prima di questa esperienza avevamo frequentato alcune strutture e realtà della ginnastica artistica triveneta, ma l’esperienza di Cesenatico, è risultata essere sicuramente ancor più stimolante e formativa. Sull’onda di queste esperienze, convinti del ruolo essenziale di questa preparazione, continuiamo a formare i nostri atleti con l’idea di fornire le basi della ginnastica artistica e acrobatica, sia frequentando palestre e strutture specifiche per queste attività, sia utilizzando alcuni strumenti di cui disponiamo, fra cui da quest’anno l’air-track (gentilmente datoci in uso, gesto per il quale ringraziamo), che ci permette rimbalzi ed evoluzioni molto utili e simili alla nostra pratica sportiva. Matteo Gandini p. a. Sci Club Cortina

43


44


Sc Club

sci alpino

CORT NA

ATLETI

Gruppo superbaby e baby (2009/2008/2007) ALLENATORE: Alex Verocai ATLETI:

Alessandro Alverà, Giulia Alverà, Nicola Alverà, Allegra Frizzarin, Clemente Gandini, Lavinia Guerresco, Luca La Porta, Lisa Maioni, Nikolas Majoni, Annabarbara Passali, Alex Roselli, Ascanio Simoni, Pietro Viel, Margherita Zoldan

45


//SKI RENT //NOLEGGIO SCI //PREPARAZIONE GARA

46


Sc Club

sci alpino

CORT NA

ATLETI

Gruppo cuccioli (2006/2005) ALLENATRICE: Amelia Bisicchia ATLETI:

Edoardo Baldo, Maria Bianca Bizzi, Michelangelo Cipriano, Anna Di Bari, Fabio Dibona, Camilla Gandini, Emma Gandini, Giulia Iglesias Broi, Alvise Mazza, Bianca Pesavento, Maria Adelaide Scarpa

47


48


Sc Club

sci alpino

CORT NA

ATLETI

Gruppo ragazzi (2004/2003) ALLENATORI: Michele Di Gallo e Matteo Picozzi ATLETI:

Mattia Alverà, Giorgio Baldo, Alessandro Bertagnolli, Lapo Carrain, Matteo Cibien, Sebastiano Cipriano, Maria Elena Coin, Brando Corti, Francesco Dandrea, Luna De Nigris, Marco de Zanna, Alessandro Ferrari, Enrico Lorenzo Gandini, Niccolò Iglesias Broi, Emilio La Porta, Giacomo Meozzi, Ambra Pomarè, Lorenzo Pomarè

49


dal 1980

di Gaspari Giovanni & c.

Impianti elettrici, civili e industriali Costruzione, montaggio, fornitura apparecchiature per impianti di risalita e innevamenti artificiali Sistemi di prevenzione furto e incendio Automatismi elettrici ed elettronici in genere Domotica • vendita lampade d’arredamento e materiale elettrico

NEGOZIO • LABORATORIO • MAGAZZINO Pian da Lago 77 • Tel. 0436 867413 • 0436 866641 • e-mail: elettricitacortina@virgilio.it

Embassy Café Cortina

BAR PASTICCERIA GELATERIA EASY FOOD APERTO TUTTI I GIORNI DALLE 7,30 alle 21,00 Torte artigianali su ordinazione Per info e prenotazioni: 0436 060333 Siamo in Corso Italia , 44 a Cortina d’Ampezzo

50


Sc Club

sci alpino

CORT NA

ATLETI

Gruppo allievi (2002/2001) ALLENATORI: Roberto Gillarduzzi ed Edoardo Zardini ATLETI:

Nicolas Alberti, Brenno Carrain, Elia de Zanna, Alice Di Bari, Alberto Dibona, Enrico Dimai, Virginia Favaro, Antonio Gaffarini, Alessandro Gandini, Lidia Gerolimetto, Anna Ghezze, Paolo Girardi, Luca Martignago, Sandro Pomarè, Mariachiara Rimoldi, Beatrice Titton, Giovanni Torchio, Maddalena Vedovotto, Emma Venturato, Maria Emma Zanin, Beatrice Zoldan, Valentina Zoldan

51


52


Sc Club

sci alpino

CORT NA

ATLETI

Gruppo giovani (2000/99/98/97/96) ALLENATORI: Paolo Boldrini, Federico Gaspari ATLETI:

Rossella Alberti, Filippo Biondo, Nicolò Calaon, Beatrice Costato, Silvia Dall’Antonia, Lorenzo Dibona, Frida Dimai, Giorgio Dimai, Zeno Dimai, Giovanni Fassina, Lodovico Ferrari, Niccolò Frizzarin, Maddalena Gallo, Rachele Gandolfi Bertolini, Rodolfo Gandolfi Bertolini, Sara Gaspari, Beatrice Ghedina, Bianca Ghezze, Federico Lorenzi, Alberto Maricchio, Federico Perini, Andrea Rossi, Lorenzo Satriani

53


PRODUZIONE DI PAVIMENTI IN LEGNO Made in Italy www.effeti.eu

PAVIMENTI TESSILI TESSUTI PER ARREDAMENTI TENDAGGI www.tieffe.tv

I - MONTEBELLUNA (TV) TEL. +39 0423 602322 - +39 0423 609345

54


Sc Club

sci alpino

CORT NA

ATLETI

Gruppo master ALLENATORE: Alex Verocai Non riusciamo a nominare tutti, ma possiamo garantire divertimento assicurato anche... ad una certa etĂ !

55


ski team azzurra è:

divertimento, passione, grande sci a 360° sci power

(5-8 anni) non un semplice corso di sci, ma un percorso di crescita seguito dai migliori maestri dell’Azzurra! divertimento, tecnica e tante esperienze nuove lungo tutto l’inverno!

senior & master

quando la passione non ha età, scegli di rimanere al passo, continuando a perfezionarti!

take it easy

(15-18 anni) per chi vuole continuare a sciare e migliorare dopo i 15 anni, in compagnia dei propri coetanei!

race

(8-12 anni) crescere in team, imparare a sciare bene in ogni situazione, affrontare le prime gare ...tutto questo è l’agonismo sano, targato 100% Azzurra!

ski &fun

(12-15 anni) attività multifinalizzata 33% agonismo 33% freeride & freestyle 33% tecnica ...100% divertimeno!

Le nostre garanzie: • un programma invernale completo, da dicembre a marzo • scelta tra più pacchetti di giornate a scelta, per soddisfare le varie esigenze delle famiglie • gruppi omogenei per età e livello • maestri ed allenatori preparati ed appassionati

info@azzurracortina.com • www.azzurracortina.com

56


Sc Club

sci alpino

CORT NA

ATLETI

Ski Team Azzurra - Gruppo Agonistico Lo Ski Team Azzurra Cortina è il team agonistico della Scuola sci Azzurra; i mini atleti sono tesserati per lo Sci Club Cortina. Il programma dello Ski Team è dedicato ai bambini delle categorie superbaby e baby/ cuccioli non residenti in valle; gli allenamenti sono quindi concentrati nei weekend e nelle festività di Natale, Carnevale e Pasqua. Un percorso di avvicinamento all’agonismo SANO, EDUCATIVO e DIVERTENTE, grazie all’esperienza e alla professionalità degli allenatori della Scuola sci Azzurra.

57


LI TROVI SOLO NEI CENTRI OTTICI

GLI OCCHIALI LEGGERI, COLORATI, COMODI. IN SOLI 5 GRAMMI. Con lenti Zeiss qualità alla tua vista.

CENTRO OTTICO Igor Ghedina

58

Via del Mercato, 6 - Cortina Tel. e Fax 0436 863719 www.otticacortina.it - ghedina@greenvision.it


Sc Club

sci alpino

CORT NA

RISULTATI 2015/16 Una selezione dei migliori risultati conseguiti dagli atleti dello sci alpino nella scorsa stagione; ricordandoci che la vera vittoria è dare il 100% di sé stessi, con impegno e passione!

A livello di società, lo Sci Club Cortina si è classificato:

2° nel Trofeo Lattebusche (baby/cuccioli) 1° nel Trofeo Ascotrade (cat. ragazzi/allievi) 2° nel circuito Energia Pura (cat. giovani) 4° a livello nazionale nel Trofeo delle Società (cat. seniores e master)

risultando al 19° posto della graduatoria generale di merito per le società militari e civili italiane, 14 a società civile e secondo club in Veneto dopo lo Ski College.

Categoria baby e cuccioli Livello regionale Baby:

6 piazzamenti top 10 finali Lattebusche (Margherita Zoldan, Giulia Alverà, Clemente Gandini, Giulia Iglesias, Bianca Pesavento, Michelangelo Cipriano)

5 piazzamenti top 10 finali regionali Giovanissimi (Margherita Zoldan, Giulia Alverà, Clemente Gandini, Luca La Porta, Alex Roselli)

Cuccioli: 6 piazzamenti top 10 finali Lattebusche (Camilla Gandini, Anna Di Bari, Edoardo Baldo, Alessandro Guerresco, Maria Elena Coin, Mattia Alverà)

8 piazzamenti top 10 finali regionali Giovanissimi (Camilla Gandini, Emma Gandini, Edoardo Baldo, Alessandro Guerresco, Alvise Mazza, Ambra Pomarè, Maria Elena Coin, Mattia Alverà)

Fase nazionale Trofeo Giovanissimi: 7° Edoardo Baldo, cat. 2005 - 18a Ambra Pomarè, cat. 2004 Criterium nazionale cuccioli: 7a Ambra Pomarè, SL 2004 Pinocchio fase nazionale 3° Edoardo Baldo, cat. 2005

Categoria ragazzi e allievi Campionati regionali Trofeo Ascotrade Ragazzi M: Elia De Zanna 2° SG / 3° SL / 3° GS, Alberto Dibona 6° SG / 9° SL, Giorgio Baldo 8° SL Ragazzi F: Emma Venturato 6a SG / 10a SL Allievi F: Beatrice Costato 1a SG / 1a SL / 2a GS, Virginia Favaro 8a GS, Alice Di Bari 9a GS / 9a SL Allievi M: Zeno Dimai 1° GS / 3° SG / 7° SL, Alessandro Gandini 10° GS Trofeo Topolino - fase nazionale Allievi F: Beatrice Costato 8a GS Ragazzi M: Elia De Zanna 18° SL Campionati italiani children Allievi F: Beatrice Costato 2a SG/4 a K Allievi M: Zeno Dimai 4° SG Ragazzi M: Alberto Dibona 14° SG; Elia De Zanna: 23° SG

Categoria giovani Andrea Rossi - 1996: 1° Campionati italiani cittadini GS, San Pellegrino Vincitore di 1 gara FIS CIT e 3 gare FIS NJR Ulteriori 12 piazzamenti top10 in gare FIS / FIS NJR / FIS CIT Federico Lorenzi - 1997: 7 piazzamenti top10 in gare FIS NJR Rossella Alberti - 1999: 7 piazzamenti top10 in gare FIS NJR / FIS CIT Frida Dimai - 1999: 3 piazzamenti top10 in gare FIS CIT

59


TEST TEST REPORT REPORT

60

SNOW SNOW CONDITIONS CONDITIONS

SLSL

SGSG

Soft Soft

Compact Compact

GSGS

DHDH

WetWet

IcyIcy


Sc Club

CORT NA

COMITATO VENETO Fisi Veneto al cancelletto di partenza per un’altra intensa stagione. Il comitato regionale degli sport invernali è da sempre uno dei comitati di riferimento del panorama nazionale e anche per l’inverno 2016-2017 vuole recitare un ruolo da protagonista. 190 sci club, oltre 12 mila tesserati, quasi 600 gare in calendario: sono questi i numeri del movimento veneto. Numeri importanti ai quali bisogna aggiungere le sette squadre di comitato (alpino, fondo, sci alpinismo, biathlon, snowboard, salto e combinata nordica, sci d’erba) che sia articolano complessivamente su una novantina di atleti e una quindicina di tecnici. «L’attività giovanile, grazie al lavoro di tecnici professionali e appassionati ma anche grazie all’impegno a monte dei club, è di prim’ordine» afferma il presidente di Fisi Veneto, Roberto Bortoluzzi. «È da sottolineare come diversi nostri atleti, in praticamente tutte le specialità, siano inseriti nelle squadre nazionali: una maglia azzurra che interpretiamo come un premio al lavoro svolto ma soprattutto come un pungolo per ulteriori successi». «A questo proposito mi piace sottolineare come due atleti cresciuti nei nostri club e nelle squadre del nostro comitato siano stati scelti come testimonial per Cortina 2021» dice ancora Bortoluzzi. «Un bellissimo segnale per un evento straordinario che coinvolgerà non solo la Conca d’ Ampezzo ma tutto il Veneto e che potrà ridare slancio allo sci alpino e non solo». Se in prospettiva c’è l’evento iridato 2021, nell’inverno 2016-2017 saranno tanti gli eventi di eccellenza che si svolgeranno sulla montagna veneta: dalla Coppa del Mondo di snowboard a Cortina, il 17 dicembre, alla la Coppa del Mondo femminile di sci alpino sempre a Cortina, il 28 e 29 gennaio; dai Mondiali di sci alpinismo in Alpago (23 febbraio - 2 marzo) ai tricolori assoluti, di fondo di Feltre (27 dicembre) e Val di Garès (11-12 febbraio), ai tricolori assoluti di sci alpino al San Pellegrino (25-29 marzo). «Al di là dell’attività di vertice, fondamentale sarà, ancora

una volta l’attività di base» dice ancora Bortoluzzi. «Anche nella stagione 2016-2017 organizzeremo i tre circuiti fondamentali per i nostri ragazzi: il Lattebusche per Baby e Cuccioli, che proporrà venticinque gare di sci alpino e tredici appuntamenti di sci di fondo, oltre alle finali; il Grand Prix Allievi-Ragazzi Eurovita Assicurazioni di sci alpino e il Grand Prix di fondo; la Coppa Veneto Energia Pura di sci alpino per la categoria Giovani. Insomma, una stagione, ancora una volta effervescente».

 Squadra regionale Veneto dello sci alpino, con i nostri portacolori Rossella Alberti, Frida Dimai, Beatrice Costato, Zeno Dimai

61


RESTAURANT WITH

TERRACE

RESTAURANT PIZZA GOURMET at HOTEL DE LA POSTE 

Piazza Roma, 14 • tel. +39 0436 4271 • 32043 Cortina d’Ampezzo • Dolomiti - Italy • info@delaposte.it • www.delaposte.it

62


ingegneria edile e strutturale•• ••••ingegneria infrastrutturale impianti e reti•••••••••••••• •••••••ingegneria geotecnica ingegneria idraulica e marittima environment

department••••

••••••••project management rischio idrogeologico•••••••• •••••ispezioni di grandi opere consulenze specialistiche••••• ••••••mappatura del degrado vulnerabilità sismica•••••••• ••••••••••rischio

valanghivo

ITS Engineering Department Corte delle Caneve, 11 31053 Pieve di Soligo(TV)

ITS Inspection Department Via del Castello, 12 32043 Cortina d’Ampezzo (BL)

ITS Alpine Environmental Department Piazza Dogliani, 5 32022 Caprile (BL)

C.F. &P.IVA 02146140260 REA 351225 CAP.SOC. 100.000,00 € tel +39 0438 82082 info@its-engineering.com www.its-engineering.com

un negozio

tanti servizi Negozio partner

punto enel

paga BOLLETTINI POSTALI

Noleggio

Spedizioni

BOLLO AUTO

auto, furgoni e mini pulmann

in tutto il mondo

RICARICHE TEL. VISURE CAMERALI

MULTISERVICE CORTINA VIA MARCONI, 32 - CORTINA - Tel.0436 5755/Cell. 3355715950 - info@puntoenelcortina.it

63


www.podhio.it info@podhio.it

64


Sc Club

i campioni

CORT NA

GHEDO VS RU NGHI

BIOGRAFIA KRISTIAN GHEDINA Kristian Ghedina nasce a Pieve di Cadore il 20 novembre 1969. E’ stato uno degli atleti di punta della nazionale azzurra negli anni ‘90, simbolo degli “Italjet”, un gruppo di atleti italiani di altissimo profilo che hanno caratterizzato un decennio di Coppa del mondo. La stagione che lo ha lanciato nell’Olimpo della discesa libera mondiale risale al 1989/90, quando ottiene il suo primo podio in Val Gardena, cogliendo poi la sua prima vittoria nel massimo circuito sulla pista di casa, l’Olympia delle Tofane di Cortina, il 3 febbraio 1990; nella stessa stagione vince anche ad Are, in Svezia, ma purtroppo un infortunio gli fa saltare la parte centrale del circuito, annullando la possibilità di competere per la Coppa assoluta di specialità. Nel 1993 un grave incidente automobilistico mette in serio pericolo la sua carriera, lasciandolo fermo per lungo tempo, alle prese con una difficile riabilitazione. Grazie ad una grandissima forza di volontà, nel 1995 torna a vincere a Wen-

gen, diventando il punto di riferimento della leggendaria squadra azzurra di discesa soprannominata “Italjet”, composta da mostri sacri dello sci italiano come Peter Runggaldier, Pietro Vitalini e Werner Peratoner. A partire da quel trionfo collezionerà altri nove successi nelle discipline veloci, tra cui un Super-G, lasciando un solco indelebile nella memoria della specialità al pari di Luc Alphand e Franz Heinzer. Ghedina ha vinto quasi tutte le classiche: tra le sue perle ricordiamo il trionfo sulla Streif di Kitz nel 1998 e il poker sulla Sasslong della Val Gardena (1996, 1998, 1999, 2001). Ma il gesto di Kristian che più ha esaltato il pubblico mondiale è stata la sua strepitosa spaccata sul salto finale di Kitzbuhel, nel 2004, dove a quasi 140 all’ora ha estasiato il mondo con un’ impresa impensabile ai più. Nella sua lunga carriera ha conquistato 3 medaglie mondiali: l’argento in combinata a Saalbach 1991, l’argento in discesa nel 1996 a Sierra Nevada e il

65


DR. GIANIGHIAN laboratorio cosmetico cortina d’ampezzo

MARCHI RAPPRESENTATI: • DonJoy • Bauerfeind • Dr. Gibaud • Otto bock • Dr. Hauschka • Helan • Esi

Dott.ssa Susanna Gianighian Via del Castello 8 - 32043 CORTINA D’AMPEZZO (BL) Tel. 0436 861169 - Fax 0436 879420 - info@sanitascortina.it

Riparazioni meccaniche fino a 35 q

EXPRESS SERVICE - Riparazioni  veloci senza prenotazione

Auto sostitutiva  Servizio ritiro e riporto  Riparazione di piccola carrozzeria  Riparazione e sostituzione  parabrezza

Ricarica aria condizionata  Revisioni fino a 35 mq  Servizio pneumatici  Soccorso stradale 

Loc. Brite de Val, 13 • Cortina • Tel. 0436 867007 - 337 495428 - info@autofficinadandrea.it

66


Sc Club

CORT NA

bronzo ai Mondiali di Sestriere 1997; meno fortuna ha avuto alle Olimpiadi, dove non è riuscito a conquistare medaglie, pur presentandosi in due edizioni con i favori del pronostico. Più volte campione italiano di libera e Super-G, nel 2002 vince il titolo di SG a Piancavallo, suo nono tricolore, a dodici anni dal primo trionfo, conquistato nel 1990. Nella stagione 2005/2006, alla sua sedicesima stagione di Coppa, é stato l’atleta più anziano tra i partecipanti nella storia del circuito. Il 26 aprile 2006 ha annunciato il ritiro dalle gare di sci per dedicarsi all’automobilismo, dimostrando al mondo la sua propensione per la velocità e il rischio. Recentemente è stato allenatore del grande campione Croato Ivica Kostelic.

BIOGRAFIA PETER RUNGGALDIER

Peter Runggaldier nasce a Bressanone il 29 dicembre 1968. Specialista nelle prove veloci, rimase celebre per una sciata elegante e dalla tecnica sopraffina, tanto da essere ricordato come uno dei più grandi interpreti del supergigante. Peter debuttò in campo internazionale ai Mondiali juniores di Bad Kleinkirchheim 1986, dove vinse la medaglia di bronzo in combinata; l’anno dopo iniziò a gareggiare in Coppa del Mondo, inserito nella squadra nazionale che al tempo contava su elementi quali Michael Mair, Danilo Sbardelotto e Alberto Ghidoni. Nel 1989 ottenne il primo piazzamento di rilievo, un 11° posto nel supergigante di Laax, esordendo così ai Campionati mondiali, nella rassegna di Vail 1989. Nella stagione successiva, quella 89/90, conquistò il primo podio in Coppa del Mondo nel supergigante di Val-d’Isère, classificandosi al terzo posto. Ai Mondiali di Saalbach-Hinterglemm 1991 vinse la medaglia d’argento nella discesa libera e si classificò 7º nella combinata. Nella stagione seguente, alla vigilia dei XVI Giochi olimpici invernali di Albertville 1992, dove nutriva forti speranze di medaglia, subì un infortunio al ginocchio destro, che lo tenne lontano dalle gare fino all’inizio della stagione successiva. Dopo la partecipazione ai Mondiali di Morioka 1993 e ai XVII Giochi olimpici invernali di Lillehammer 1994, nella stagione 1994-1995 ottenne la sua prima vittoria in Coppa del Mondo, andando a segno in supergigante, il 26 febbraio 1995 a Whistler (CAN): al termine di una stagione molto regolare, si aggiudicò la Coppa del Mondo della specialità. Nel 1996 partecipò ai Mondiali di Sierra Nevada (8º nella discesa libera, 11º nel supergigante) e, il 3 marzo a Happo One (JAP), ottenne la sua seconda e ultima vittoria in Coppa del Mondo. Partecipò anche ai Mondiali di Sestriere 1997 (9º nel supergigante), ai XVIII Giochi olimpici invernali di Nagano 1998 e ai Mondiali di Vail/Beaver Creek 1999. Si congedò dall’attività agonistica al termine della stagione successiva, con l’8º posto ottenuto nel supergigante di Bormio del 16 marzo, con un palmares di 2 vittorie, 5 secondi posti e 5 terzi posti in Coppa del mondo, oltre a 12 medaglie ai Campionati italiani assoluti, tra cui due titoli in SG. Dopo essersi ritirato, ha aperto una scuola di sci in Val Gardena, rimanendo sempre legato alla sua valle e allo sviluppo del turismo, con numerose iniziative imprenditoriali. La figlia Teresa, classe 1999, sembra ripercorrere le orme del padre, essendosi già laureata Campionessa italiana di DH aspiranti nel 2016.

67


68


Sc Club

CORT NA

INTERVISTA DOPPIA tra Kristian Ghedina e Peter Runggaldier

KRISTIAN GHEDINA

PETER RUNGGALDIER

RACCONTACI I TUOI INIZI CON LO SCI CLUB... Sono entrato nello Sci Club Cortina a 8 anni: dai 6 agli 8 anni ho giocato ad hockey, poi per motivi di comodità, perché ogni allenamento dovevo portarmi a casa il materiale, ho scelto lo sci. Ho dovuto fare la selezione, che una volta era obbligatoria per entrare nello Sci Club: molto diverso da oggi, dove le società si fanno la guerra per accaparrarsi gli atleti...

Ho iniziato a fare gare di sci con lo Sci Club Gardena a 11 anni, nella categoria Ragazzi. A quei tempi si veniva selezionati tramite la gara sociale, per vedere chi davvero meritava l’inserimento nello sci club. Dato che formavano ogni anno solamente 1 gruppo dei primi 10 classificati, erano pochi quelli che venivano presi.

QUALE È STATO IL TUO PRIMO ALLENATORE? I primi allenatori furono Emo Menardi e Flaviano Vidori.

Il mio primo allenatore si chiamava Willy Demetz.

PARLACI DEL PERIODO DELLA NAZIONALE... Sono entrato in Nazionale a 16 anni: venivo da una buona stagione, con la vittoria ai Campionati Italiani di categoria in discesa libera e in gigante. Avrei preferito andare in squadra C e portare avanti tutte le specialità, ma decisero di mettermi in B e specializzarmi in discesa. In Italia non c’è molto l’idea della polivalenza, infatti da noi non c’è mai stato nessun atleta capace di vincere in tutte le discipline, come uno Svindal o un Girardelli.

Ho fatto parte della Nazionale dal 1985 al 2000. Ricordo con piacere sia i primi anni, in cui i miei compagni erano Michael Mair, Danilo Sbardelotto e Alberto Ghidoni, che gli anni successivi, quelli della grande generazione dell’”Italjet” con il Ghedo.

QUALE È STATA LA TUA PRIMA VITTORIA IN COPPA DEL MONDO? Il 3 febbraio 1990, qui a Cortina d’Ampezzo, a 20 anni. Fu un’emozione unica, il ricordo più bello della mia carriera.

La mia prima vittoria in Coppa fu a Whistler Mountain, in Canada, nel 1995: primo posto in supergigante, davanti all’americano AJ Kitt.

QUALE È IL SENSO DEL NOME “ITALJET”? Negli anni ’90 eravamo un gruppo di velocisti molto forti e così i giornalisti decisero di chiamarci così, con un nome ad effetto che è rimasto nell’immaginario comune! In quel team c’erano Runggaldier, Vitalini, Perathoner, Cattaneo, Fattori ... una squadra eccezionale che ha fatto grandi cose tra il 1995 e il 2000.

Eravamo una squadra di interpreti delle discipline veloci molto affiatata. Negli anni ’90, in cui era Alberto Tomba a farla da padrone nello sci italiano, utilizzarono il termine Italjet” per identificare il nostro grande gruppo di velocisti.

69


GUERRESCO 1945

70


Sc Club

CORT NA

QUANTE VITTORIE HAI COLTO IN COPPA DEL MONDO? Tredici vittorie totali, 12 discese e un super, tra cui Kitzbuhel nel 1998 e 4 vittorie in Gardena!

Purtroppo in Coppa del Mondo ho concluso con solo 2 vittorie e, aimhè, un bel po’ di secondi e terzi posti!

VORRESTI RINGRAZIARE QUALCUNO CHE PIÙ DI ALTRI HA INFLUITO POSITIVAMENTE SULLA TUA CARRIERA? Sicuramente i miei genitori. Mia madre purtroppo è mancata presto, ma è ugualmente riuscita a trasmettermi la passione per lo sci! Mio padre considerava lo sport come disciplina: rispetto per gli orari e per l’avversario sopra a tutto. Non pensava che io potessi avere grandi risultati nello sci, è stato sempre molto scettico, in più non ero bravo a scuola...per lui lo studio è garanzia di successo, lo sport no. Quando mi convocarono in Nazionale mi ha però lasciato fare l’atleta: però dovevo impegnarmi a 360°, era quello il mio lavoro e dovevo farlo nel modo migliore.

Nella mia scalata al vertice, oltre alla mia famiglia, posso ringraziare tutti gli allenatori, perché ognuno ha fatto la sua parte e mi ha fatto progredire, aggiungendo qualcosina al mio bagaglio tecnico e alla mia crescita personale. In particolare mi rimane impresso lo staff negli anni della Coppa del Mondo, partendo da Theo Nadig, passando per Alberto Ghidoni, Mauro Cornaz, Marco Schiantarelli, Natz Lechtaler, fino al mio grandissimo skiman, consigliere e amico Leo Mussi.

IN NAZIONALE CHI RIMORCHIAVA DI PIÙ? Sono sempre stato molto timido, dovevo avere la certezza di piacere per buttarmi con una ragazza. Ho avuto 2/3 fidanzate ma non sono mai stato un “playboy”!

... è una parte che ho sicuramente trascurato! Ero sempre impegnato sugli sci e la mia ragazza mi aspettava a casa ... con questo ho detto tutto!

PERCHÉ GLI AUSTRIACI SONO PIÙ FORTI? Per loro lo sci è lo sport principale e i ragazzi sono meno viziati di noi Italiani. A Cortina i ragazzi hanno tutto a portata di mano, non apprezzano abbastanza quello che hanno, dovrebbero avere più ‘fame’ e impegnarsi di più.

L’Austria è una nazione storicamente molto forte. Lo sci è lo sport nazionale e la competizione è molto alta. Hanno avuto anche loro qualche calo, ma si parla di poche stagioni. Sicuramente nello sci viene investito molto più denaro che non in Italia, e questo comporta una percentuale più alta di risultati.

PERCHÉ L’ITALIA SFORNA POCHI CAMPIONI? Nell’età dello sviluppo noi eravamo più liberi, provavamo tante altre discipline per implementare tutte le abilità motorie, come andare in bicicletta, arrampicarsi sugli alberi, tirare con la fionda... ora i ragazzini sono rovinati dai video games e gli smartphone. Senza contare che è la società stessa ad essere limitante nel portare i ragazzi a svolgere delle attività un po’ più estreme, come salti o neve fresca... c’è il timore che i ragazzini si facciano male, per gli allenatori c’è il rischio di essere anche denunciati in caso di infortunio, ora non è più possibile fare quello che si faceva ai miei tempi.

Non direi questo, ma vedrei il problema sotto un altro aspetto... la parte debole dell’Italia è la stampa e non tanto i risultati della squadra azzurra! Bisognerebbe esaltare un po’ di più le grandi prestazioni che fanno i nostri atleti. Per esempio negli anni ’90, pur con Tomba che era al top della popolarità, i risultati di noi velocisti venivano sempre commentati da varie TV e dai giornali in maniera completa e continuativa, invece oggi, pur con grandi campioni come Innerhofer e Paris, la stampa parla dei loro risultati si e no il primo giorno...

HAI MAI PENSATO DI FARE L’ALLENATORE DEL TUO CLUB? Mi piacerebbe allenare i ragazzini di 7/9 anni, e fare tutto di testa mia... non vorrei essere influenzato, vorrei poter attuare le mie scelte, non essere subordinato agli umori dei genitori, ma mi rendo conto sia una cosa impossibile. In più, se prendi un impegno di questo tipo devi esserci sempre e io per ora ho ancora tante attività e impegni fuori Cortina, non sarei in grado di dare continuità.

Ho contribuito per qualche anno a gestire lo Sci Club Val Gardena. A quel tempo avevamo 10 allenatori per 10 gruppi. Coordinare un club è molto impegnativo, ma dà anche grosse soddisfazioni. Poi ho dovuto mollare, a causa dei miei tanti impegni lavorativi...

71


vendita/assistenza pneumatici • autofficina • elettrauto • carro attrezzi Pian da Lago, 61 • Cortina d’Ampezzo • tel./fax 0436 866890 • cell. 338 8915818

vai sul sicuro... 72

• • • • •

assetti sportivi preparazione per revisioni custodia pneumatici prova freni / ammortizzatori diagnosi elettronica / convergenza


Sc Club

CORT NA

RACCONTACI LA TUA PASSIONE PER LE MACCHINE E I MOTORI... Mi è sempre piaciuto tutto quello che provocava adrenalina e rischio, andavo sempre alla ricerca del limite in ogni attività, fosse la moto o la bicicletta; quindi quando ho smesso di sciare mi sono subito buttato nei motori. Dal 2000-2004 correvo in Motard in contemporanea con lo sci. Per me era una sfida enorme riuscire ad essere veloce con la moto, non ero nato in Romagna dove hanno i motori nel sangue, ma avevo una grande ‘fame’ di riuscire. Mi hanno offerto questa possibilità perché sapevano che ero un po’ pazzo, mi davano tutto... avevo un nome e loro cercavano con me di lanciare questo sport in Italia, dovevo fare soprattutto promozione. Alla fine mi sono rotto di tutto e la Federazione Sci mi ha costretto a scegliere!

La passione per i motori c’è sempre stata. Ho anche avuto l’occasione di fare qualche gara di salita con le macchine, oppure delle gare di motocross o go-kart, ma prevalentemente cose tra amici. Ho sempre pensato che per gare di questo genere avrei dovuto dedicarmi di più per avere risultati e sarebbe diventato tutto troppo costoso, quindi diciamo che la mia passione per i motori è rimasta limitata e non mi ha mai fatto imboccare la strada che ha preso il mio amico Kristian!

QUALI SONO LE ANALOGIE TRA LO SCI E LE MACCHINE? Le traiettorie, la concentrazione, devi essere millimetrico nelle scelte e nelle decisioni, sono sensazioni istantanee, tutto provoca adrenalina! L’unica differenza è che con gli sci sei da solo, mentre con la macchina o la moto ci sono anche gli altri ed è una difficoltà in più!

Ci sono molte affinità tra la discesa libera e gli sport a motore: la velocità e le traiettorie si assomigliano, ci vuole grande capacità nel prendere decisioni fondamentali in una frazione di secondo, l’adrenalina è sempre al massimo e l’istino diventa fondamentale!

RACCONTACI L’IMPORTANZA DELLO SKIMAN... Non ho mai dato grande importanza ai materiali. Pensa che all’inizio ho scelto Fisher solo perché li usava il mio amico Alberto Ghezze! Leonard Mussi è sempre stato il mio skiman, faceva tutto lui, io non avevo passione e non gli dicevo niente, ma lui era un genio e mi ha sempre preparato dei materiali ottimi!

Con lo skiman un atleta ha un rapporto continuo e importantissimo. Lo skiman deve capire il tuo modo di sciare e trasmetterlo nella preparazione delle lamine e della soletta. Se si instaura un buon rapporto, il feedback dell’atleta è poi importantissimo per migliorare i dettagli.

73


BALBO 1962 - 2012

TECNICA DEL RISCALDAMENTO vendita, installazione e assistenza PRODOTTI TERMOTECNICI

Via Pian da Lago 11 32043 Cortina d’Ampezzo (BL)

Tel. 0436 876171 • Fax 0436 868147

PROSECCO TOUR

VENICE TOUR

DOLOMITI TOUR

OUTLET TOUR

• Vetture Mercedes® 4/8 posti full optional • Transfer da/per aeroporti e stazioni FS • Servizi per cerimonie • Supporto per meeting ed eventi • Trasporto bagagli/biciclette

+39 335.6371419

via Alverà, 121 Cortina d’Ampezzo (BL) Tel.: +39 335 6371419 Fax: +39 0436 862296 www.taxicortina.com | info@taxicortina.com

74


LAVORAZIONI ARTISTICHE DEL FERRO

Fabbro Pompanin di Marco Pompanin

Loc. Pian da Lago • Cortina • Tel. 0436 878142 • Cell. 339 8446481 • info@fabbropompaninmarco.it

75


Via ROMA n° 70 - Corso Italia n° 88 CORTINA D‘ AMPEZZO info@dueduecortina.com www.dueduecortina.com

76


Sc Club

i campioni

CORT NA

GI L D O SIOR PA E S un campione eclettico

“Sono nato a Cortina d’Ampezzo il 12 gennaio 1938. La mia famiglia é andata a vivere in Austria quando avevo due anni: a quel tempo gli abitanti di confine avevano la possibilità di andare a vivere all’estero e poi optare per un eventuale ritorno. Nel 1940 ci siamo quindi trasferiti in Austria a Salisburgo, dove siamo rimasti per 6 anni facendo ritorno a Cortina nel 1946. Ho frequentato la prima e la seconda elementare in Austria. Mio padre faceva il maestro di sci, eravamo una famiglia numerosa e sciavamo tutti. Abitavamo a Meleres, tutti e 6 siamo diventati maestri di sci! Ho cominciato la mia carriera saltando dal trampolino, a Zuel. Già a tredici anni facevo parte del gruppo dei più forti saltatori Italiani. Nel 1953 saltavo con Zandanel e De Zolt sul trampolino Balilla, che era molto alto, si saltavano 50/60 metri: purtroppo un giorno mi sono rotto il malleolo cadendo, e ho dovuto smettere con il salto iniziando così a sciare. Sono entrato nello Sci Club Cortina con la selezione, proseguendo in un gruppo molto numeroso, pieno di entusiasmo, di cui porto un fantastico ricordo. Il maestro Lacedelli ci portava a sciare a Pocol: non c’erano gli impianti, facevamo 2 allenamenti a settimana, ci si formava il fisico andando su a piedi! In tutto si facevano 4 discese, ma eravamo molto forti fisicamente. Durante le scuole Medie, al Campionato Studentesco di Ponte di Legno, ho vinto la prima gara importante. Nel 1954 la Federazione Italiana aggregava agli allenamenti dei Senior anche gli Junior. Tra questi c’eravamo io, mio fratello e De Zanna. Di Cortina eravamo in 4/5 giovani, andammo prima a Cervinia, poi a Sestriere. In una prova di discesa libera mi infortunai gravemente e rimasi fermo per ben due anni, fino al 1956. Nel 1957 mi sono arruolato nella Guardia di Finanza, con la possibilità di allenarmi di più, e sono entrato in squadra Nazionale nel 1959-1960. Esperienza non felicissima perché l’allenatore

77


D E F L EC TO R PA N E L

C A RL Z E I S S R A C E S P EC I F I C L E N S

Skull Orbic Comp & Retina Big Comp

Designed for Ski racers, POC Race Stuff offers the best in competition protection and performance.

The award winning and FIS approved Skull Orbic Comp takes high speed and repetitive impact protection to another level. The patent pending deflector panel uses a combination of technologies, EPP and VPD, to minimise the energy transmitted to a skier’s head from repeatedly hitting gates or during a fall. The deflector panel is also reinforced with an Aramid Penetration Barrier (APB) which improves the safety and integrity of the helmet. The Retina Big Comp goggles feature outstanding lenses from Carl Zeiss. The lenses feature race specific tints and include anti scratch, antifog and Ri-Pel treatments. The PU frame and shape has been designed to conform with different face profiles and still provide the maximum field of vision needed to perform.

www.pocsports.com

Disponibile presso:

78

POC is a Swedish company with a strong mission to do the best we can to possibly save lives and to reduce the consequences of accidents for gravity sports athletes and cyclists.

Corso Italia 88 - Via Roma 70 - 32043 Cortina d’Ampezzo


Sc Club

CORT NA

Ermanno Nogler, che era della Val Gardena, non favoriva noi cortinesi bensì i gardenesi. Nel 1961 sono arrivato 6° ai Campionati Italiani Assoluti di discesa, nel 1962 non ho potuto partecipare ai Mondiali perché alla vigilia delle gare mi ruppi una gamba a Kitzbuhel. Nel 1963 ho vinto i Campionati Italiani Assoluti a Courmayeur in discesa libera. Sono seguiti altri due bronzi, nel 1964 e nel 1965, entrambi in discesa libera. Nel 1960 io e mio fratello siamo usciti dal gruppo Fiamme Gialle e abbiamo così fondato la scuola di sci estiva Siorpaes, attiva in Marmolada dal 1961 al 1984. Nel 1966-67 ho preso in mano come allenatore la Nazionale femminile B, passando poi alla squadra A, dove ricordo con piacere le mie atlete Tiezza e Matous. Ricevetti un’offerta per allenare la Spagna, ma rifiutai perchè era troppo impegnativo. Poi ho allenato il Comitato Veneto nel periodo 19731976: a quell’epoca era il primo Comitato d’Italia. Il gruppo dello sci club Cortina era fortissimo e il Comitato era composto per la maggior parte da nostri ragazzi, che arrivavano sempre nei primi trenta nelle competizioni più importanti, addirittura prima dei militari. Purtroppo nessuno riuscì ad emergere come avrebbe meritato. Comunque in quel periodo lo Sci Club Cortina era sicuramente il primo d’Italia”. PERCHÉ OGGI NON EMERGONO GLI ATLETI LOCALI? “In passato, nelle località come Cortina, Courmayeur, Cervinia, Abetone venivano fuori i campioni. Ora i ragazzi sono troppo viziati: troppo benessere, genitori invadenti, l’allenatore non può prendere molte decisioni in serenità perché condizionato, e sinceramente non ci sono più bravi allenatori come un

79


www.energiapura.info

80


Sc Club

CORT NA

tempo... ritengo che gli allenatori di oggi non siano all’altezza della situazione: dovrebbero lavorare diversamente. Ad esempio io per la preparazione atletica ero affiancato da Gianfrancesco Demenego: allenava i ragazzi fino al limite del sopportabile, erano i più forti anche psicologicamente, affrontavano le gare con un’altra volontà; oggi si é più dispersivi, si perdono gli obbiettivi, ci si fissa a fare solo porte. In provincia di Belluno per esempio ci mettono più passione, perché é più impegnativo e devono fare più sacrifici. È la società che deve cambiare... arrivano perfino i cittadini a vincere perché devono fare più fatica, devono ottimizzare il tempo per allenarsi e di conseguenza hanno più passione, i nostri sono più viziati. Lo Sci Club dovrebbe tornare a fare una selezione, insomma bisognerebbe cambiare il modo di lavorare. Inoltre bisogna prepararsi molto d’estate fisicamente, bisogna avere un buon preparatore in funzione allo sci, anche lavorare scientificamente. Se si ha un programma valido l’allenatore deve avere carta bianca. Bisogna lavorare, far fatica. Cambiare il rapporto con le famiglie. Preparazione in ghiacciaio e su neve, preparazione atletica, tutto fatto al massimo”. IL RICORDO DELL’ATTIVITÀ NEL BOB... “Mio fratello correva con la Scuderia Monti e spesso andavo con i bobbisti a fare le spinte: io fisicamente ero preparato e facevo le spinte con i loro stessi tempi. E quindi Monti volle che andassi a correre con loro quando mi hanno escluso dalla Nazionale. L’equipaggio era formato da me, mio fratello Sergio, Rigoni e Monti. Abbiamo gareggiato molto e siamo arrivati terzi ai IX Giochi olimpici invernali di Innsbruck”. Nel 1978 ho fondato la Scuola Azzurra insieme a Bruno Alberti, Giovanni Dibona e Renzo Zandegiacomo. Dal 1980-1983 ho fatto il Presidente dello Sci Club Cortina, ero anche Giudice Internazionale, Delegato FIS, omologatore piste. La pista Olimpica sulle Tofane è stata rifatta secondo le mie indicazioni.

81


Patagonia Cortina

Via Cesare Battisti, 2/4 Cortina d’Ampezzo, 32043 +39 0436 060301

82

Seguici sui nostri social: fb: /patagonia.com ig: /patagoniacortina


Sc Club

i campioni

CORT NA

S I LV I A M O S E R

dallo sci club Cortina al World tour di freeride

CIAO SILVIA, RACCONTACI LA TUA STORIA... “Sono nata a Cortina D’Ampezzo nel settembre del 1990. Il mio primo allenatore nello Sci Club Cortina è stato Paolo Stefani, che ricordo con molto piacere perché creò un gruppo fantastico, molto affiatato, tant’è che ancora oggi siamo tutti amici, riuscendo a fare un ottimo lavoro sia dal punto di vista tecnico che di spirito di squadra. Poi con il passaggio alla categoria Ragazzi-Allievi ci ha allenato Matteo Caproni, che fu molto duro... era il suo modo, e a guardare oggi devo dire che quell’approccio mi é servito molto. Ci portava spesso in neve fresca, l’unico allenatore che ci ha fatto fare molta attività in fuori pista per ampliare il nostro bagaglio motorio, e per un bambino questo é fondamentale. Passo in categoria Aspiranti con gli allenatori Luca Lacedelli e Filippo Menardi: qui ho iniziato ad avere le prime soddisfazioni, vincendo le Fis Junior, sicuramente in quegli anni ci hanno insegnato la tecnica giusta, eravamo tutti molto competitivi. Entro poi in Comitato Veneto nel 2006 con Johnny Feltrin e Damiano Scolari come preparatore atletico. All’inizio del primo anno giovani, nel 2007, ho deciso di andare in America per fare un anno scolastico all’estero: ero in quarta liceo, l’obiettivo era imparare l’inglese e fare un’esperienza fuori dall’Italia. Ho scelto una scuola in Vermont, che mi dava la possibilità di continuare a sciare. Era una scuola molto rinomata in America, le mie compagne

83


p o H S

Cortina d’ampezzo corso italia, 88 neW! tel. 0436861349 via roma, 70 tel. e fax 04364121 info@dueduecortina.com www.dueduecortina.com

84

i

t n e r


Sc Club

CORT NA

gareggiavano in Coppa del Mondo di fondo, piuttosto che di snowboard. Negli USA avevano una concezione del fisico molto diversa dalla nostra, utilizzavano molto i carichi in palestra: io ero molto mingherlina, e quegli sforzi a cui non ero abituata mi provocarono dei problemi, in particolare ad un ginocchio, con una fastidiosa tendinite al rotuleo. Finito l’anno scolastico sono tornata a Cortina. L’ambiente delle gare di sci, chiuso e rigido nelle sue regole, mi stava stretto: fare sci club e competizioni mi costava troppa fatica, avevo appena compiuto 18 anni ed ero stufa di fare così tanti sacrifici per le competizioni, senza il giusto entusiasmo. Così iniziai il corso maestri di sci nel 2009/2010. L’anno che sono tornata a Cortina c’era stata una nevicata eccezionale, così con i miei amici andavamo spesso a fare “fresca” come divertimento. Scoprii che affrontare la montagna fuori dagli schemi mi trasmetteva una forte emozione. Così decisi di iscrivermi alla gara del “Punta Nera”, la prima competizione di Freeride a Cortina. Arrivata in cima con l’elicottero, non sapevo bene dov’ero... dovevo decidere il tracciato avendolo visto solo con il binocolo senza mai averlo sciato... Quando sei sopra ad una montagna cambia completamente la prospettiva: decisi di scendere come me la sentivo e vinsi.

L’anno dopo partecipai ad un girone di gare italiane di neve fresca, sue due gare vinsi entrambe le volte. Così decisi di andare a confrontarmi con quello che c’era fuori dall’Italia. Avevo scoperto l’esistenza del “Freeride World Tour” cioè della Coppa del Mondo di Freeride, però c’era un girone di qualifica per accedervi. Decisi di fare una stagione di maestra di sci in Francia, a La Plagne, per essere più vicina a queste gare di qualifica, chiamate “Freeride World Qualifier”, che si svolgevano prevalentemente in Francia e Austria. Sono gare suddivise in base alla difficoltà, ci sono 4 livelli chiamate “stelle”. Quelle a 4 stelle sono le più difficili e ti danno anche più punteggio per qualificarti al World Tour. All’inizio partecipai alle qualificazioni a due stelle. Feci tre gare in una settimana e le vinsi tutte e tre, a Verbier in Svizzera. Questo mi diede la possibilità di accedere ad una gara di tre stelle, più difficile, a Kaprun in Austria, dove purtroppo mi ruppi il piatto tibiale del ginocchio. Quindi stetti ferma tutta la primavera. L’anno dopo tornai a La Plagne, e finalmente mi qualificai per il World Tour arrivando seconda del girone di qualificazione. Erano sette anni che non vi partecipava un’italiana. Il World Tour è programmato su 5 gare. Le prime tre sono in Europa, se alla fine di queste sei nelle prime 7 della classifica assoluta passi alle ultime 2, che sono in Alaska e a Verbier. Ricordo la grande tensione alla prima gara, a Chamonix nel 2015: fu una grande soddisfazione perché arrivai subito terza, poi nelle altre due gare feci risultati nella media. Arrivo in Alaska, senza troppa pressione, e vinco la gara... Fantastico, arrivo prima, nessuna italiana aveva mai vinto una gara di Freeride! Poi concludo seconda a Verbier. E sommando tutti i risultati sono arrivata seconda nella classifica generale.

85


ATOMIC.COM

ULTRA LIGHT. ULTRA POWERFUL. IL NUOVO

HAWX ULTRA LA LEGGENDARIA COMODITÀ HAWX, ORA CON CALZATA STRETTA. IL NOSTRO SCARPONE DA SCI ALPINO PIÙ LEGGERO DI SEMPRE.

#WEARESKIING

86


Sc Club

CORT NA

Lo scorso anno ho fatto le prime due gare, con un settimo posto ad Andorra, con condizioni non molto buone, successivamente a Chamonix sono arrivata seconda. Poi, sciando a Verbier, mi sono infortunata un’altra volta al solito ginocchio. Così mi sono dovuta fermare nuovamente. Nonostante ciò, partecipando solo a due gare, sono riuscita a restare nelle prime sette e mantenere quindi il mio posto per il prossimo anno”. HAI QUALCHE RIMPIANTO PER AVERE LASCIATO LO SCI ALPINO? “Non ho rimpianti per aver lasciato l’alpino: ci sono stati momenti bellissimi ed altri molto difficili, fortunatamente sono sempre andata bene a scuola perché lo sport mi ha insegnato a organizzare al meglio il mio tempo. L’alpino mi ha formato il carattere e mi ha reso competitiva, e questo mi ha permesso di voler sempre superare il mio limite. Ho sempre mantenuto un ottimo rapporto con lo Sci Club Cortina. Semplicemente, dalla visone agonistica dello Sci Club che imponeva un certo modo di fare e allenarsi, con gli impegni in ghiacciaio, la preparazione a secco e in palestra, ho voluto approcciare la neve in maniera diversa, coltivando la mia passione per il fuori pista. Mi alleno d’inverno anche con il telemark e d’estate arrampicando, spesso con la slackline, non mi chiudo mai in una palestra. Non seguo una routine o un allenamento specifico. Per gestire l’emotività ho iniziato a fare highline, cioè la slackline dall’alto, e questo aiuta molto per mantenere la mente libera, aumentare la concentrazione e gestire l’emotività e l’ansia. Un piccolo rammarico dei miei anni di Sci Club è quello che ci hanno fatto focalizzare tanto sui pali, facendoci un po’ allontanare da una visione globale della montagna e della neve, facendo poche volte qualcosa di alternativo. Qui in Italia siamo troppo focalizzati sulle gare, sulla competitività, e questo purtroppo porta spesso all’abbandono dello sci in età giovanile. Sono fuggita dal mondo delle gare per la troppa competitività: oggi partecipo alle più importanti gare di Freeride al mondo ma non é la stessa cosa, lo faccio con molta più serenità: qui la competizione non é con gli altri ma con se stessi. Bisogna tracciare la propria pista sulla montagna ed é questa la sfida più grande.

87


RISTORANTE

PIZZERIA

Piazza Pittori F.lli Ghedina, 28 - tel. e fax 0436 866589 - 32043 Cortina d’Ampezzo BL info@crodacortina.it - www.crodacortina.it

88


C.so Italia, 96 tel. 0436 863898 fax 0436 862112

Piazza A. Dibona, 3 tel. 0436 766205 Piazza A. Dibona, 2 tel. 0436 766202

www.arthouse.it • E-mail: info@arthouse.it

89


17 dic. 2016 Cortina d’Ampezzo Faloria ore 19.00 impresa

Comune di Cortina d’Ampezzo

NIGHT EDITION after race party snowboardclubcortina.com #sbworldcup

90

concetto e grafica krealab.it | foto Giacomo Pompanin

SNOWBOARD WORLD CUP


Sc Club

sci nordico

CORT NA

ORGANIZZAZIONE CATEGORIA CUCCIOLI

La categoria cuccioli è seguita per la durata di 8 mesi all’anno da Mauro Valleferro. Gli allenamenti a secco e con gli sci si svolgono su tre uscite settimanali. Si cerca di personalizzare il metodo di allenamento in quanto i bambini apprendono in modo diverso per effetto di molteplici fattori personali (esperienze, capacità motorie, caratteristiche antropometriche), garantendo comunque un obiettivo finale stagionale comune a tutti, creando un gruppo unito e affiatato. La categoria cuccioli comprende bambini di 10 e 11 anni, e per questi bambini si cerca di ottenere uno sviluppo armonioso della motricità e delle caratteristiche fisiche di base, cercando di creare nel bambino una buona motivazione e un piacere di fare attività sportiva insieme agli altri elementi del gruppo, questo per evitare l’abbandono precoce dei giovani atleti. Questa categoria parteciperà alle gare del Trofeo Lattebusche, che si terranno in varie località del Veneto e che culminerà con la finale Regionale. Durante la stagione agonistica questi ragazzi parteciperanno ad ulteriori gare nazionali ed internazionali giovanili, la più importante tra tutte l’ex “Trofeo Topolino” ora ribattezzato SKIRI TROPHY XCOUNTRY. Questi i componenti del Gruppo: Matteo Alverà, Josephine Bernardi, Vanessa Dallago, Aurora Stella Marega e Fabio Soravia.

91


SKI-OPENING 17.12.2016

NEW 2016/2017 RE TRASPORTATO A NASTRO

NOLEGGIO SLITTA kollektIV-Marke/logos

Das gemeinsame Ziel: Markenführung auf hohem Niveau Unter einem gemeinsamen Signal- den 3 Zinnen - sollen in den Zielmärkten starke Zeichen gesetzt werden.

MIGLIOR CENTRO DI ALLENAMENTO IN VAL PUSTERIA

Die Ortslogos sind zweisprachig aufgebaut. Um die Zweisprachigkeit bei gleicher Schriftgröße zu unterstreichen wird der italienische Teil auf 80% Schwarzanteil abgesofet.

Corporate Design Manual TVB Hochpustertal

FREE-STYLE-PARK CON BIG AIRBAG DOLOMITEN Alta Pusteria

DOLOMITEN Alta Pusteria

Der gemeinsame auftritt unter einem signal: DOLOMITEN

TVB . Orte. Bergbahnen.

Alta Pusteria

www.ski-rienza.it

DOLOMITEN Alta Pusteria

DOLOMITEN

DOLOMITEN Alta Pusteria

Alta Pusteria

Toblach - Dobbiaco

DOLOMITEN Alta Pusteria

DOLOMITEN Alta Pusteria

rienzA4-inserat.indd 1

92

5

21.09.16 09:18


Sc Club

CORT NA

CATEGORIE RAGAZZI ALLIEVI / ASPIRANTI

Le categorie Ragazzi ed Allievi sono allenate da Valentina Bachmann e Christian Faoro, la categoria Aspiranti è allenata da Albert Walder, che funge anche da coordinatore degli allenatori. Tutti questi atleti vengono seguiti ed allenati per 11 mesi all’anno. In totale gli atleti del gruppo sono 20. La categoria ragazzi è il gruppo più grande ed è composto da ben 10 elementi nati negli anni 2003 e 2004: Gaia Alverà, Melissa Dandrea, Gregorio Gaspari, Simone Gaspari, Milton Moglia, Agnese Mutschlechner, Jessica Pavan, Jacopo Pizzolotto, Roberta Saltari e Verena Sambo. Gli allievi, quindi gli atleti nati nel 2001 e 2002 sono: Giulia Alverà, Isabella Bernardi, Antonella Dallago, Mattia Dimai e Giulia Rimoldi. Sono 5 anche gli aspiranti, gli atleti più “esperti” nati nel 1999 e 2000 e sono: Angelica Alverà, Eleonora Busin, Jacopo Lorenzi, Guido Majoni e Kristine Moretti. Per le categorie Ragazzi e Allievi le gare di riferimento saranno quelle del Grand Prix Ragazzi/ Allievi, le Finali Regionali ed i Campionati Italiani di categoria, ai quali si può partecipare qualificandosi alle gare regionali. Negli anni lo sci club è sempre riuscito a portare un buon numero di atleti alle rispettive gare nazionali. Per la categoria Aspiranti le competizioni di riferimento sono le gare di Coppa Italia ed i Campionati Italiani Giovani, oltre a varie gare regionali.

93


! W

ti n a ur ) b r ca diato e tor resi u rib on p t s di h (n o ov lf 24 u N se

E N

... il calore a casa vostra

Loc. Fiames, 15 - Cortina d’Ampezzo email: info@frizzarinsrl.it - Fax 0436/876719

94


Sc Club

sci nordico e biathlon

CORT NA

ATLETI

ALLENATORI: Valentina Bachmann, Christian Faoro, Mauro Valleferro e Albert Walder ATLETI:

Cuccioli: Matteo Alverà, Josephine Bernardi, Vanessa Dallago, Aurora Stella Marega, Fabio Soravia

Ragazzi: Gaia Alverà, Melissa Dandrea, Gregorio Gaspari, Simone Gaspari, Milton Moglia, Agnese Mutschlechner, Jessica Pavan, Jacopo Pizzolotto, Roberta Saltari, Verena Sambo

Allievi:

Giulia Alverà, Isabella Bernardi, Antonella Dallago, Mattia Dimai, Giulia Rimoldi

Aspiranti: Angelica Alverà, Eleonora Busin, Jacopo Lorenzi, Guido Majoni, Moretti Kristine

95


cortina

non

A. P M A T solo S

..

Decorazione Veicoli | Design | Cartine | Adesivi | T-shirts | Cartellonistica | Gigantografie Foto d’Epoca | Servizi Fotografici | Fotoquadri | Archivio Fotografico | Timbri | Cuscini Loc. Pian da Lago 72 • Cortina d’Ampezzo • Tel. 0436 867073

www.print-house.it • info@print-house.it

Fabbro Poloto di Lacedelli Leopoldo

Carpenteria - Ferro Battuto

Loc. La Vera, 28 • Cortina d’Ampezzo Tel. e fax 0436 863754 • Cell. 335 5890601

96


Sc Club

sci nordico

CORT NA

RISULTATI 2015/16 TROFEO LATTEBUSCHE baby e cuccioli e GRAN PRIX ragazzi - allievi CAMPIONATI REGIONALI giovani e senior - Prà Del Moro - Feltre 6 gennaio 2016 Baby M. 0,8km TC 2° Soravia Fabio 3° Mutschlechner Agnese Cuccioli F. 0,8km TC Cuccioli M. 0,8km TC 9° Gaspari Simone 10° Moglia Milton Ragazzi F. Sprint TL 3° Rimoldi Giulia Allievi F. Sprint TL 1° Alverà Angelica 4° Busin Eleonora 8° Moretti Kristina FINALE REGIONALE - Falcade 9 gennaio 2016 Allievi F. 4 Km TC 6° Moretti Kristina 7° Alverà Angelica 9° Busin Eleonora GARA REGIONALE FVG - Forni di Sopra 10 gennaio 2016 Baby M. Gimkana TL 9° Soravia Fabio Cuccioli F. Gimkana TL 4 a Mutschlechner Agnese 6a Mutschlechner Agnese Cuccioli M. Gimkana TL 6° Gaspari Simone 10° Moglia Milton Ragazzi F. Gimkana TL 3a Rimoldi Giulia 8a Pavan Jessica 9a Alverà Giulia 10a Dandrea Melissa TROFEO LATTEBUSCHE baby e cuccioli e GRAN PRIX ragazzi - allievi CAMPIONATI REGIONALI giovani e senior - Falcade 6 febbraio 2016 Baby M. 2km TC 2° Soravia Fabio Cuccioli F. 2km TC MS 3a Mutschlechner Agnese 8a Saltari Roberta Cuccioli M. 3km TC MS 9° Moglia Milton 11° Gaspari Simone Ragazzi F. 4 km TL 4 a Rimoldi Giulia 9a Dallago Antonella Allievi F. 5Km TL 5a Alverà Angelica TROFEO LATTEBUSCHE baby e cuccioli e GRAN PRIX ragazzi - allievi Cortina d’Ampezzo 8 febbraio 2016 Baby M. 1km TC 1° Soravia Fabio Cuccioli F. 1km TC 1a Mutschlechner Agnese 2a Saltari Roberta Cuccioli M. 1km TC 1° Moglia Milton 2° Gaspari Simone Ragazzi F. Gimkana TL 1a Rimoldi Giulia 3a Dallago Antonella 5a Dandrea Melissa 6a Pavan Jessica 8a Alverà Giulia 1a Alverà Angelica Allievi F. Gimkana TL 2a Bernardi Isabella 4 a Busin Eleonora

TROFEO LATTEBUSCHE baby e cuccioli e GRAN PRIX ragazzi - allievi Malga Ciapela 14 febbraio 2016 1° Soravia Fabio Baby M. 2km TC Cuccioli F. 2km TC 2a Mutschlechner Agnese 3a Saltari Roberta Cuccioli M. 1km TC 3° Moglia Milton Ragazzi F. 3,5 km TC 1a Pavan Jessica 3a Rimoldi Giulia 4 a Dallago Antonella 6a Alverà Giulia 8a Dandrea Melissa Allievi F. 5Km TC 3a Alverà Angelica 4 a Moretti Kristina 5a Busin Eleonora FINALE REGIONALE - Padola di Comelico 20 febbraio 2016 Ragazzi F. 3km TL 4 a Pavan Jessica 7a Dallago Antonella Allievi F. 4 Km TL 4 a Alverà Angelica 6a Moretti Kristina 9a Busin Eleonora FINALE REGIONALE - Padola di Comelico 21 febbraio 2016 Ragazzi F. Inseguimento 4 a Pavan Jessica 6a Dallago Antonella Allievi F. Inseguimento 4 a Alverà Angelica 6a Moretti Kristina 8a Busin Eleonora CAMPIONATI ITALIANI ragazzi studenteschi Forni Avoltri 9 marzo 2016 Ragazzi F. 2,5km TC 2a Pavan Jessica 10a Sambo Verena Forni Avoltri 10 marzo 2016 Ragazzi F. Staffetta 3a Pavan Jessica 3a Sambo Verena 10a Alverà Giulia GARA REGIONALE - Gares 20 marzo 2016 Ragazzi F. Inseguimento 1a Rimoldi Giulia 2a Pavan Jessica 3a Dallago Antonella 7a Alverà Giulia Qualificati CAMPIONATI ITALIANI Ragazzi Frassinoro (MO) 4/6 marzo 2016 Rimoldi Giulia, Pavan Jessica, Dallago Antonella Qualificati CAMPIONATI ITALIANI Allievi Valdidentro (SO) 11/13 marzo 2016 Alverà Angelica e Busin Eleonora *A causa di una forte nevicata i nostri baby e cuccioli non hanno potuto partecipare alla finale lattebusche.

97


VENDITA E ASSISTENZA PNEUMATICI CERCHI IN LEGA CATENE DA NEVE AUTOFFICINA

Loc. Pian da Lago, 31 • Cortina d’Ampezzo • Tel. 0436 866987

SOCCORSO STRADALE • Cell. 348 0593928

Foto D. Colli - www.print-house.it

Compravendite Affittanze Amministrazioni Condominiali

Via Roma 87 - 32043 Cortina d’Ampezzo (BL) Tel. 0436 3220 - Fax 0436 866917 - Cell. 348 2238366 info@cortinaservice.com - www.cortinaservice.com

98


CHOOSE YOUR TASTE jailjam.it

La nuova collezione di accessori moda Jail Jam è pronta a sorprenderti.

jailjam jj_jailjam

Vuoi scoprire in antemprima tutti i colori dell’outdoor? Vieni a trovarci a

Feb 5-8, 2017 Hall B3 - Stand 320

Via Degli Speziali 161 - Blocco 32 Centergross 40050 - Funo di Argelato (Bologna) Tel. 051.8651711 - Fax 051.863247

jailjam

99


40.

TOBLACH DOBBIACO CORTINA

11.02.17 - 50 km classic 12.02.17 - 30 km skating www.dobbiacocortina.org info@dobbiacocortina.org Infotel: +39 0474 976 000

inserat toblach-cortina A4-2017-final.indd 1

100

27.09.16 09:53


Sc Club

CORT NA

i campioni

BRUNO MADDALIN un grande campione dello sci cortinese

INIZI Comincio a fare fondo quasi per necessità. Mio padre lavorava con l’ANAS e abitavo a Fiames nella casa Cantoniera: se volevo spostarmi ero obbligato ad usare gli sci. La prima volta che ho messo gli sci da fondo avevo 8 anni, ricordo che erano quelli di Sandra Dibona, la figlia di Fredi. Indossando gli stivali di mio padre sono partito per fare il giro di Pian De Loa: a metà mi sono reso conto che era troppo lungo, così in pieno inverno ho attraversato il Boite con gli sci! Usavo gli sci da fondo per andare ovunque e questo mi aiutò molto per sviluppare una certa resistenza. Ho iniziato ad allenarmi con lo Ski Eremit Cortina degli Alpini, che veniva gestito da Vladimiro Scappin. Poi sono passato subito allo Sci Club Cortina. VITTORIE Ero grande (nel senso alto e grosso) per la mia età e ho cominciato a vincere subito le prime gare. Ho corso con lo Sci Club Cortina fino all’ultimo anno Junior. Negli anni che vanno dal 1979 al 1984 ho vinto 7 titoli Italiani, 7 argenti e 5 bronzi. Lavoravo alla Morotto e nel 1982 sono passato ai corpi militari dove sono rimasto fino a tre anni fa. Nel 1985 ho vinto il titolo Italiano assoluto nella staffetta con il centro sportivo dei Carabinieri, negli anni successivi ho vinto, sempre in staffetta, altri 3 argenti e 2 bronzi. Nel 1993 abbiamo vinto la 24 ore di Andalo facendo il record del mondo in questa specialità con 598.450 km percorsi, record rimasto imbattuto. NAZIONALE E EMODOPING Da Junior sono poi passato subito in squadra A, in un mondo di lupi... tutte brave persone ma molto competitive! Un giorno mi arrivò in tasca questo numero... e dovetti scegliere se andare a farmi prelevare il sangue o meno... ho chiesto in giro e mi consigliarono di farlo. Mi dissero che se non lo avessi fatto non sarei andato da nessuna parte. Effettivamente toglierlo non è vietato, è rimetterlo che lo é... così lo tolsi in agosto e d’inverno avrei dovuto iniettarlo per i Mondiali di Seefeld. Quando però fu il momento mi rifiutai categoricamente, non ho voluto scendere a compromessi con la mia coscienza, non lo avrei fatto per nessuna gara fosse un Olimpiade o un Mondiale! E così accadde l’inevitabile e fui tagliato fuori. Avevo così deciso il mio destino, cioè di essere un buon atleta ma senza più la possibilità di diventare un campione. ANNI SUCCESSIVI AL MIO RIFIUTO Nel primo anno Senior sono arrivato sesto alla 30 chilometri dei Campionati Italiani, quarto alla 50 chilometri, nono nella 15, secondo alla Dobbiaco-Cortina, quarto alla Marcialonga: a 20 anni, con questi risultati, sono stato buttato ugualmente fuori dalla Squadra nazionale. Poi comunque ci rientravo grazie al regolamento, perché chi vinceva la Coppa Italia era ammesso di

101


Š Blake Jorgenson, 2016 Patagonia Inc.

102


Sc Club

CORT NA

diritto, quindi per tre anni uscivo e rientravo, consapevole comunque del fatto che chi aveva fatto la mia scelta, era meglio stesse fuori. Finalmente cambiarono il regolamento: chi vinceva la Coppa Italia restava in Squadra, ma a discrezione degli allenatori. L’ho vinta per la quarta volta e mi buttarono fuori ugualmente! Ed é stato meglio così, era inutile stare lì, partire con gli ultimi pettorali quando sai di valere molto di più! Ho fatto una scelta: ho avuto il coraggio di non diventare un campione a 19 anni per non scendere a compromessi. ESPERIENZA DI ALLENATORE E SKIMAN In nazionale ho fatto 8 anni, poi ho continuato a fare gare lunghe di Gran Fondo e Coppa Italia. Ho vinto la Gran Paradiso e la Pustertaler. Poi mi sono fermato e ho fatto l’allenatore per 6 anni al centro sportivo dei Carabinieri. L’esperienza di allenatore é stata stupenda, allenare i giovani mi ha dato tantissima soddisfazione. Sono poi passato alla squadra di Biathlon a fare lo skiman e per 11 anni ho fatto il responsabile dei materiali perché lavorando alla Morotto da giovane ho acquisito la passione per il materiale e la capacità di utilizzarlo e lavorarlo. Mi è piaciuto più fare lo skiman che l’atleta o l’allenatore. Nel frattempo ho avuto problemi di schiena e poi interventi grossi quindi ho deciso di smettere. C’erano tanti viaggi da fare, specialmente nei paesi Scandinavi ed ero sempre in giro. Io non sciolinavo solo, ma testavo anche gli sci, anche dieci paia al giorno. Era molto stancante e a 50 anni non puoi più fare così bene questo lavoro, perché vuol dire fare 30/40 chilometri con gli sci e devi avere tanta resistenza e sensibilità. Io ormai avevo fatto il mio tempo.

103


104


Sc Club

CORT NA

OSSERVAZIONI SUL FONDO Il fondo è in un momento di crisi rispetto ai miei anni. Non tanto per i risultati perché quest’anno ce ne sono stati tantissimi. Il problema è della Federazione, che non sa come rilanciarlo. Il fondo ha perso audience e non si sa come creare la spettacolarità. A livello Juniores la Federazione sta facendo un buon lavoro, sta creando nuovi tipi di gare come la Gimkana che porta gli atleti ad essere agili e versatili. Nel fondo non serve solo la prestanza fisica ma anche l’agilità e la prestazione motoria, cose che gli allenatori di una volta trascuravano. Il problema degli allenatori di una volta è che facevano fare ai bambini gli stessi allenamenti degli atleti di alto livello, tipo ripetute e pesi, e non curavano l’aspetto dell’equilibrio, dell’agilità e della coordinazione, pensando che queste capacità venissero acquisite man mano. Ora introducendo questo tipo di gare, per farli vincere devono anche insegnare agli atleti queste abilità motorie. Ad otto anni bisogna sviluppare l’agilità, nell’età della pubertà invece bisogna sviluppare la muscolatura. Ogni età dell’atleta ha le sue esigenze. Quando sciavo con Fredi Dibona non avevamo le piste lisce come tappeti di

oggi. Andavamo ad Ospitale con le piste battute con la motoslitta in mezzo al bosco, che se per sbaglio uscivi ti schiantavi contro un albero: per forza sviluppavi la destrezza! Un allenatore che aveva compreso questa peculiarità fu, con lo Sci Club Cortina, Maurizio Parenti che era un Forestale di Modena. Non ci faceva fare scatti in salita, ma in discesa, così senza accorgercene per fare la discesa ci arrampicavamo velocemente sviluppando grande agilità motoria. Con lui ho vinto due o tre titoli Italiani. Fare sport in genere é dura e il fondo lo é ancora di più. I Centri Sportivi sono in crisi, ad esempio ora la Forestale si fonderà con i Carabinieri e così ci saranno ancora meno posti. Anni fa i primi 4 di ogni anno entravano nei vari corpi militari, Polizia, Finanza, Carabinieri, Forestale, e così ti garantivi anche un lavoro per il futuro. Negli ultimi 3/4 anni non si é arruolato quasi più nessuno perché non c’è posto: non ci sono giovani che riescono ad entrare. Nei paesi scandinavi a livello sci club hanno più sponsor e riescono così a continuare a sciare guadagnando nel contempo. Ad esempio, alcuni sono sponsorizzati dalle banche e quando finiscono di sciare vanno a fare gli impiegati. Qui sponsor non ce ne sono, e se non entri nei Corpi Militari non riesci a continuare a sciare. Questo é il problema oggi.

105


fornitore ufficiale

Soccorso Alpino Polizia di Stato

106


Sc Club

biathlon

CORT NA

AT T I V I TÀ Per quanto riguarda l’attività agonistica della Categoria calibro .22 per la scorsa stagione lo Sci Club Cortina presentava un solo atleta, Gregor Gombač, che per motivi di studio e corsi per la qualifica di maestro di sci nordico ha partecipato solamente a due gare ufficiali: lo Ski Festival di Tesero ed i Campionati Italiani Assoluti a Forni Avoltri (UD). Con quest’ultima competizione egli concludeva anche la sua esperienza agonistica come atleta di Biathlon. Lo Sci Club Cortina ringrazia Gregor per l’impegno e per aver portato alto alle gare, sia a livello nazionale che internazionale, il nome del nostro sodalizio e, dall’altra parte, gli augura di rientrare quanto prima in veste di tecnico a trasmettere la propria passione alle giovani leve. E proprio le giovani leve sono quelle che fanno ben sperare per il futuro di questa affascinante disciplina nelle file dello Sci Club Cortina. Dopo qualche allenamento presso le strutture di Forni Avoltri (UD), Palafavera (Val di Zoldo) e Peronaz (Val Fiorentina) nelle passate stagioni, siamo riusciti ad ottenere da parte delle Autorità competenti tutti i permessi per poter attrezzare una modesta piazzola di allenamento estivo al tiro presso lo Stadio De Rigo a Fiames. Si è potuto così consolidare un gruppetto di tre giovani atleti appartenenti alla Categoria Ragazzi che hanno iniziato a gareggiare nel circuito dell’Alto Adige e

107


108


Sc Club

CORT NA

nei Campionati Italiani. Milton Moglia, Simone Gaspari e Jacopo Pizzolotto, oltre all’attività e le gare di sci nordico, hanno preso parte alla 3a tappa Trofeo Leitgeb in Alta Badia (BZ) il 17/01/2016, ai Campionati Italiani Ragazzi/Allievi Sprint e Inseguimento il 30 e 31/01/2016 a Forni Avoltri (UD) ed a due gare promozionali: la notturna di Forni Avoltri il 12/02/2016 e la gara di fine stagione del circuito Trentino al Passo Cereda (TN) il Lunedì di Pasqua 2016 organizzata dall’ U.S. Primiero. La mancanza di una struttura di allenamento invernale al biathlon per le categorie giovanili che gareggiano con carabine ad aria compressa ha pesantemente condizionato anche la continuità delle prestazioni dei giovani atleti. Tuttavia i grandi sacrifici che gli atleti e le loro famiglie hanno dovuto fare hanno portato anche qualche accenno di soddisfazione agonistica. Il più “anziano” tra i tre atleti, Jacopo Pizzolotto non è riuscito, per una sola posizione, a classificarsi ai Campionati Italiani Sprint ed Individuale, dove avrebbe potuto far parte della squadra di staffetta del Comitato Regionale Veneto. Ai tre atleti dello Sci Club Cortina auguriamo che nella stagione a venire, grazie agli allenamenti estivi più regolari e agli insegnamenti di Gregor che costantemente li accompagna, portino qualche soddisfazione in più nelle competizioni a cui andranno a partecipare. L’altro obiettivo dello Sci Club Cortina è di allargare quanto più la base di atleti giovani che abbiano voglia di provare a cimentarsi in questa disciplina collaborando con i tecnici dello sci nordico. A tutti gli atleti auguriamo tante soddisfazioni e facciamo un grosso in bocca al lupo!

109


IMPIANTI ELETTRICI ATTREZZATURE ALBERGHIERE

dal 1948 con voi nel futuro

SICUREZZA Progettazioni, forniture, installazioni, riparazioni e assistenza tecnica per

TELEFONIA ENERGIE INTEGRATIVE

Via Majon 8 - Tel. 0436 860696 - Fax 0436 860332 - info@majoni.it ASSISTENZA PROGRAMMATA

Foto © Dino Colli - Design Roberto Belli

www.majoni.it - 32043 Cortina d’Ampezzo - Dolomiti - Italy

massofisioterapista

Maurizio Brigliadori cell. 334 5816032

email icciobri@libero.it Riceve su appuntamento

110


ZOOM

FOTO

Largo Poste, 27 - Cortina - tel 0436.878229 - zoomfotocortina@gmail.com

FA L EG N A M E R I A

Alverà Silvio Loc. La Vera, 28 - Cortina d’Ampezzo

cell. 339 1779225 e-mail: silvioalvera@alice.it

111


112


Sc Club

storia

CORT NA

EMIL TERSCHAK

tratto dal libro di Marco Dibona e Mauro Polato “CENT’ANNI DI SCI - dallo Sport Club Ampezzo allo Sci Club Cortina”

Sulle tracce lievi lasciate dalle prime incerte assi di legno dei pionieri dello sci si avventura la curiosità di Emil Terschak. Sono solchi che compiono un lungo giro sulle nevi d’Europa, prima di arrivare fra Tofana e Cristallo. Adolf Terschak è un direttore d’orchestra della Moravia che gira l’Europa. Il figlio Emil, nato nel 1858 a Vienna [...] preferisce altre forme di espressione [...] viaggia, si sposta, osserva, dipinge, fotografa e frequenta soprattutto le montagne. A Monaco di Baviera conosce Henriette Friederike Stremmel, se ne innamora, nel 1885 la sposa e nel 1890 nasce il piccolo Friederik Adolf. Un paio di anni più tardi Emil è in Norvegia, dove resta folgorato dall’immagine degli sciatori che scendono leggeri, su due strette assi di legno, lungo i pendii innevati. Li vede avventurarsi in lunghe escursioni, sospesi sul bianco. Non può fare a meno di provare e riprovare, di imparare i diversi stili di discesa, il telemark e il cristiania. Lascia la Scandinavia, ritorna a Monaco e prosegue verso le Alpi, le belle montagne ricche di prati coperti di neve, di discese inebrianti. Il suo primo approdo è la Val Gardena, nel 1893. In molte di queste tappe Emil lascia un segno: la creazione di un club, di un sodalizio sportivo. [...] Inarrestabile giramondo, Emil valica il Falzarego ed arriva a Cortina all’inizio del Novecento. Si insedia in casa del comune, apre un negozio di fotografia, ma neppure a Cortina tutto gira per il verso giusto. L’archivio del municipio conserva un fitto scambio epistolare fra Emil Terschak, che scrive rigorosamente in tedesco, e l’amministrazione comunale, che gli risponde in italiano. Motivo del contendere è il pagamento dell’affitto, perennemente in arretrato [...]

113


cécile cortina d’ampezzo

Cortina d’Ampezzo • Galleria Croce Bianca, 7 • Tel. 0436 869063 • Cell 334 1852917 • cecilecortinadampezzo@gmail.com

WELLNESS 32043 Cortina d’Ampezzo (BL) Via La Verra, 2 - Fax 0436 868165 Tel. 0436 862021

info@desalpescortina.it www.desalpescortina.it

idromassaggio con vista panoramica bagno turco doccia emozionale zona relax saletta per massaggi

114


Sc Club

Foto Zardini - Archivio storico

CORT NA

 Federico Terschak indica il percorso della gara al gruppetto delle concorrenti. Le donne si avventurano sugli sci, alcune in gonna e calzettoni.

Probabilmente Emil trascura il lavoro per le sue grandi passioni, prime fra tutte lo sport e la compagnia degli amici. [...] In un piccolo borgo quale è Ampezzo di un secolo fa, Emil intanto conosce tutti e tutti lo frequentano, fa amicizia con il dottor Angelo Majoni, uno dei notabili del paese, e con Annibale Verzi, giovane albergatore. [...] Nuove avventure, nuovo sodalizio: nasce lo Sportclub Ampezzo, progenitore dello Sci Club Cortina. Intanto i Terschak si legano in un rapporto stretto di amicizia con la famiglia di Ludwig Norman - Neruda, nato a Stoccolma nel 1864, sposato con l’inglese May Peyton. La coppia scrive pagine leggendarie della storia dell’alpinismo sui Monti pallidi. [...] Emil Terschak muore nel 1915 ma a quel punto il giovane Federico è già grande e perfettamente inserito nella vita sportiva e sociale del paese. Sposa nel 1922 Alda, figlia di Teofrasto Dandrea, uno dei personaggi più in vista della Cortina di inizio Novecento. Questi fa della sua Osteria al Parco, l’attuale albergo San Marco, uno dei punti di riferimento della vita sociale del paese. Le fotografie d’epoca lo ritraggono assieme alle guide alpine schierate

davanti alla sua locanda, mentre le cronache narrano le sue vicende, o le sue vicissitudini. Sino agli anni Cinquanta, alla vigilia delle Olimpiadi, le riunioni della presidenza dello Sci Club Cortina si tengono prevalentemente all’Hotel San Marco. [...] Per conoscere anche solo una parte delle molteplici attività di Terschak nello sport cortinese, italiano ed internazionale, ci si può affidare alla sua penna, all’ampia nota autobiografica che scrive in tarda età, poco prima della morte, avvenuta nel 1977. “Cominciai a sciare nel 1897, all’età di sette anni. Nel 1900 i miei si trasferirono a Cortina e partecipai alla prima gara di sci ivi organizzata nel febbraio 1901, vincendo la categoria dei ragazzini. Negli anni 1910-12 partecipai attivamente alla nascitura vita sportiva di Cortina invernale; vinsi due edizioni della Coppa Schoenborn di bob su strada, percorso Pocol-Cortina. Partecipai a varie gare di sci, fondo e salto, nel Tirolo e nel Salisburghese. Pubblicai la prima guida di Cortina, una edizione in inglese, l’altra in tedesco, ed effettuai alcune ascensioni dolomitiche importanti. Richiamato sotto le armi nel 1914, venni fatto

115


RISTORANTE PIZZERIA ARISTON di Piccolin F. e R. via Marconi, 10 • 32043 CORTINA D’AMPEZZO (BL) Tel. e Fax: 0436 866705

www.ristorantearistoncortina.it bix_1975@libero.it

di GIROLAMO GASPARI Negozi: Via del Mercato, 5 - Tel. 0436 862040 - 32043 CORTINA D’AMPEZZO (BL) Via XX settembre, 77 - Tel. 0435 501217 - 32040 VALLE DI CADORE (BL)

116


Sc Club

CORT NA

Foto Zardini - Raccolta Alberto Assirelli

prigioniero dalle truppe italiane nel luglio 1915 sulla Marmolada. Tornato a casa nel 1919, mi feci cittadino italiano”. [...] Terschak si muoveva agevolmente nel mondo grazie alla padronanza delle lingue straniere. Grande organizzatore, diede la sua impronta ai primi eventi di rilievo del secolo, a cominciare dalle gare Fis del 1927. Si tratta della prima grande manifestazione sciistica internazionale di Cortina. Nella preparazione del Concorso Fis, Terschak si occupa prevalentemente del salto, con le indicazioni necessarie per ricostruire il trampolino “Franchetti” di Zuel. Nel 1928 entra nel consiglio direttivo della Fisi e riceve l’incarico di delegato alle Olimpiadi invernali di St. Moritz, dove è membro di giuria, cronometrista alla gran fondo di 50 chilometri e misuratore delle gare di salto. Gli impegni internazionali lo inducono a lasciare la carica di presidente del Club Sportivo Dolomiti che era sorto all’indomani della Grande guerra, nel 1920, e guidato inizialmente da Raffaele Zardini, Sisto de Bigontina, Arturo Manaigo e Adolfo Apollonio. Il Club Sportivo Dolomiti, che Terschak presiede dal 1924, è ancora una sorta di polisportiva che riunisce molte discipline diverse, della neve e del ghiaccio. E’ la terza denominazione della società, dopo lo Sport Club Ampezzo e lo Ski Club Ampezzo. [...] La storia del sodalizio prosegue e si cambia nome ancora una volta. C’è inoltre una suddivisione di carattere tecnico: da una parte lo sci, dall’altra gli sport del ghiaccio, l’hockey ed il bob che, per il momento restano uniti. E’ ancora una volta la narrazione di Terschak che ci accompagna nel cammino: “Nel 1930 venne costituito lo Sci Club Cortina, nato dalla scissione del Club Sportivo Dolomiti; fui tra i promotori di questa costituzione, con il professor Sanzio Vacchelli e Bepi Degregorio. Assunsi la carica di direttore sportivo

 Un’escursione sulla neve di alcuni soci del Club Sportivo Dolomiti. Lo sci e il còcio sono ugualmente motivo di divertimento.

117


118


Sc Club

Foto Majoni - Raccolta Luciano Cancider

CORT NA

 Federico Terschak al microfono, durante la cerimonia di premiazione della prima

della nuova società, fino al 1942. In quei primi anni di vita dello Sci Club Cortina nacque Ra Corsa dei Sestiere, gara a sfondo folcloristico. Nell’inverno 1932, su assegnazione del Coni e della Fisi, organizzai il primo Campionato mondiale di sci, specialità alpine, discesa e slalom. Le gare vennero svolte sul Nuvolau e al Passo Giau, in condizioni assai difficili, ma con ottimo esito”. Nel 1934 assume la carica, per due anni, di direttore della Scuola Nazionale di Sci, appena costituita. Negli anni successivi la sua attenzione si orienta maggiormente verso il bob, in Italia e all’estero. [...] Nello sci, la sua attenzione si orienta verso la specialità del salto, mentre nello sci alpino si delinea sempre più evidente la figura di Otto Menardi, a Cortina e nell’ambito delle federazioni italiana e internazionale. [...] Intanto la società ha cambiato nome ancora una volta: le disposizioni impartite dal Ministero della cultura popolare e da altri organismi del governo fascista impongono di italianizzare tutti i termini stranieri e gli sport invernali non sfuggono alle cesoie dei censori. [...] ed è così che lo Sci Club Cortina diviene Sciatori Cortina, pur mantenendo quasi inalterato lo stemma. E’ lo stesso emblema che ancora oggi compare sulle divise degli atleti, il bastoncino da sci piantato nella neve bianca, con sopra il cielo blu. [...] Usciti dal secondo conflitto mondiale, gli sportivi e gli amministratori ampezzani si avviano verso la pagina più gloriosa della loro storia, si comincia a lavorare per ottenere l’organizzazione delle Olimpiadi, le prime in Italia. Terschak è, ancora una volta, in prima fila. “Nel 1949, rientrato nel consiglio direttivo della Fisi ormai un anno prima, feci parte della delegazione di Cortina, assieme ad Otto Menardi e Quintino Ghedina che, in occasione del congresso del Comitato olimpico internazionale a Roma, in aprile, presentò la richiesta ufficiale per l’assegnazione dei VII Giochi olimpici invernali a Cortina, nel 1956, richiesta che venne accolta”. Nell’organizzazione dei Giochi ha un ruolo determinante, in varie discipline. [...]

Raccolta Giovanni Valle

Coppa Ilio Colli, nel 1954.

 Ragazzi di Cortina alla “Capanna Gino Ravà”, nei pressi del Passo Giau. Negli anni Venti divenne il punto di riferimento degli sciatori che raggiungevano quella zona per le loro escursioni. La struttura nacque dalla collaborazione tra il Club Sportivo Dolomiti e lo Ski Club Veneto.

119


CORTINA d’AMPEZZO Via C. Battisti, 12 Tel. 0436 861774 www.quota1224.it info@quota1224.it

120


Gest. Famiglia Gei

Loc. Costa Piana - VALLE DI CADORE (BL) - Tel. 335 8115470 - www.rifugiocostapiana.it

121


www.zoldancostruzioni.com info@zoldancostruzioni.com

122


Sc Club

sci club

CORT NA

PENSIERI DEI BAMBINI

123


info@hotelargentinacortina.it loc. Pocol • cortina d’ampezzo

124

www.hotelargentinacortina.it tel. ±39 0436.5641 • fax ±39 0436.5078


Sc Club

sci club

CORT NA

DISEGNI DEI BAMBINI

125


Corso Italia, 8 Cortina Tel. 04 363328

         

CORSO ITALIA, 56 TEL. 0436.5299 CORTINA

126


Sc Club

CORT NA

127


MATERIALE PER SCI CLUB RICAMBI COMPATIBILI CON TUTTE LE MARCHE NOLEGGIO ARCO GONFIABILE E PALI SLALOM SCIOLINE BRIKO MAPLUS

128

Eurogripp Srl - Via Roma 1a - Tesero (TN) - 0462813030 - 3494262938 - info@eurogripp.com - www.eurogripp.com

MATERIALE PER CAMPI SCUOLA PETTORALI RETI PUBBLICITARIE CON STAMPA DIGITALE TUNNEL PERSONALIZZATO CON STAMPA


129


Ristorante Rio

Gere

località Rio Gere - Cortina d’Ampezzo - tel. 0436.3434 - www.riogere.it

130


ari

Ra cco lta Vin cen

zo Gaspa ri

Ra cco lta Fra

nco Gaspa ri Mo

roto

sci club

Raccolta Vincenzo Gasp

Raccolta Vincenzo Gaspar i

Sc Club

CORT NA

COME ERAVAMO

131


132


Sc Club

CORT NA

stagione 2016/17

CALENDARIO GARE GARE 2016/17 ORGANIZZATE DALLO SCI CLUB CORTINA Sci alpino DATA

DENOMINAZIONE

SPECIALITÀ

CATEGORIA

15 gennaio

GRAN PRIX EUROVITA

GS

ragazzi / allievi

30 gennaio

FIS GRAN PRIX ITALIA

SG

giovani / seniores

31 gennaio

FIS GRAN PRIX ITALIA

SG

giovani / seniores

5 febbraio

TROFEO LATTEBUSCHE

SL

baby cuccioli

11 febbraio

FIS NJR COPPA VENETO

SL

giovani

12 febbraio

FIS NJR COPPA VENETO

SL

giovani

25 febbraio

YACHTING CLUB

GS

tutte

8 marzo

ROTARY

GS - ELIMINATORIE

tutte

9 marzo

ROTARY

GS - FINALI

tutte

SPECIALITÀ

CATEGORIA

Sci nordico DATA

DENOMINAZIONE

22 gennaio

ZEROKM

tutte

10 marzo

ROTARY

tutte

Snowbard (in collaborazione con lo Snowboard Club Cortina) DATA 7 marzo

DENOMINAZIONE ROTARY

SPECIALITÀ

CATEGORIA

SNOW

tutte

GARE INTERNAZIONALI 2016/17 A CORTINA DATA

TIPOLOGIA

17 dicembre

Snowboard world cup - Night edition

28/29 gennaio

Coppa del mondo sci alpino femminile - DH + SG

11/12 febbraio

Dobbiaco/Cortina - Granfondo

133


134


Sc Club

sci club

CORT NA

S O C I A L

www.

sciclubcortina.it

135


FALORIA

Rifugio

Print House Cortina - Foto D. Colli - www.print-house.it

m. 2.120

CORTINA

www.cortinacube.it • Tel. 0436 2517 • faloria@dolomiti.org

136


AGENZIA DI CORTINA D’AMPEZZO A.S.A. DOLOMITI SRL Corso Italia, 152 Tel. 0436 860262 - Fax 0436 867915 agenzia.cortina@gruppoitas.it

gruppoitas.it


OFFICIAL SUPPLIER

S.P.A.

SPORTS EQUIPMENT

FICIAL SUPPLIER

Dal 1954 al fianco dei grandi campioni fin dai primi allenamenti.

SPM S.p.A. Via Provinciale, 26 - 21030 Brissago Valtravaglia (Varese)

+39 0332 542011

www.spm-sport.com

+39 0332 57.61.68 coms@spmspa.it

Magazine 16-17 - Sci Club Cortina  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you