Page 1


LA FACOLTÀ DI AGRARIA DELL’UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA BASILICATA

Trent’anni di storia 1983 - 2013


5 La Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi della Basilicata è riuscita in pochi anni, a partire dalla sua istituzione nel 1983, a conquistare un ruolo di prestigio nel panorama nazionale. La qualità della formazione e il supporto fornito agli studenti nella costruzione del percorso di studio, che meglio corrisponde al loro personale progetto culturale e professionale, costituiscono i punti di forza dell’offerta didattica, che si avvale di laboratori didattici e di ricerca attraverso i quali è possibile garantire un maggior contenuto applicativo alla formazione universitaria. L’attivazione di due aule multimediali tra le sedi di Potenza e Matera consente, inoltre, un ulteriore incremento della qualità della didattica. Il collegamento tra didattica e ricerca facilita l’arricchimento della formazione universitaria con esperienze all’estero sia attraverso i programmi di mobilità studentesca, sia attraverso i numerosi Corsi di Dottorato attivati nel tempo presso la Facoltà. L’esperienza di stage presso aziende ed istituzioni, che operano nel campo delle produzioni agricole, forestali, alimentari e zootecniche o in ambiti relativi alla salvaguardia dell’ambiente e allo sviluppo rurale, sono ormai una tradizione nel percorso formativo della Facoltà, ben prima che si affermassero come nuovo modello di formazione universitaria. Il rapporto tra formazione e mondo del lavoro si avvale oggi di una rete consolidata di contatti con associazioni di categoria, imprese pubbliche e private, enti e istituzioni anche internazionali. L’attuale offerta formativa della Facoltà - in conformità al DM 270/04 e alla più recente Riforma Gelmini - si articola in tre corsi di laurea triennali e cinque corsi di laurea magistrale nei quali possiamo distinguere tre diversi percorsi: Il percorso relativo alle produzioni agricole vegetali e animali (corso di Laurea Triennale in Tecnologie Agrarie e corso di Laurea Magistrale in Scienze e Tecnologie Agrarie, con sede in Potenza) che si propone di fornire conoscenze e formare capacità professionali che garantiscano una visione completa delle filiere agricole e delle problematiche relative alle produzioni vegetali ed animali, nonché la capacità di gestione di sistemi agricoli e ambientali. Il percorso relativo alle produzioni forestali e alle tematiche della salvaguardia ambientale (corso di Laurea Triennale in Scienze Forestali e Ambientali e corso di Laurea Magistrale in Scienze Forestali e Ambientali) che si propone di fornire conoscenze e formare capacità professionali che garantiscano una visione completa delle problematiche legate alla gestione e alle produzioni dei sistemi forestali, nonché la capacità di gestione delle risorse ambientali più in generale. Il percorso relativo alle produzioni e alle trasformazioni agro-alimentari (corso di Laurea Triennale in Tecnologie Alimentari e corso di Laurea Magistrale in Scienze e Tecnologie Alimentari) si propone di fornire conoscenze e formare capacità professionali che garantiscano una visione completa delle attività e delle problematiche degli alimenti e bevande, dalla loro produzione al consumo (dal campo alla tavola), nonché la capacità di intervenire con misure atte a garantire la sicurezza, la qualità e la salubrità degli alimenti, a ridurre gli sprechi, a conciliare economia ed etica nella produzione, conservazione e distribuzione degli alimenti. Accanto a questi tre percorsi la Facoltà offre anche due corsi internazionalizzati, un corso di Laurea Magistrale in Viticolture and Environment ed un altro corso di Laurea Magistrale in Sustainable Food Quality Management (EDAMUS).

La Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi della Basilicata


6 L’istituzione La Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi della Basilicata è stata attivata con la legge 219/80. La stessa legge prevedeva i corsi di laurea in Scienze Agrarie, Scienze Forestali e Scienze delle Preparazioni Alimentari. Con successivi Decreti Ministeriali sono stati inseriti nello statuto dell’USB il corso di laurea in Scienze delle Produzioni Animali, la Scuola Diretta a Fini Speciali in Agriturismo (successivamente trasformata nel Diploma Universitario in Gestione Tecnica e Amministrativa in Agricoltura) ed i Diplomi Universitari in Produzioni Vegetali e Produzioni Animali. Nell’anno accademico 1997/98 risultano attivati i seguenti corsi di laurea, con a fianco indicato l’anno di prima attivazione:

Corsi di Laurea

anno accademico di attivazione

Scienze Agrarie* Scienze Forestali* Scienze delle Preparazioni Alimentari* Scienze della Produzione Animale* Scienze e Tecnologie Agrarie Scienze Forestali ed Ambientali Scienze e Tecnologie Alimentari N.O Scienze e Tecnologie delle Produzioni Animali Scienze e Tecnologie Agrarie – sede di Potenza Scienze e Tecnologie Agrarie – sede di Matera Scienze e Tecnologie Alimentari Triennale in Scienze Forestali e Ambientali Triennale in Tecnologie Agrarie – sede di Potenza Triennale in Tecnologie Agrarie – sede di Matera Triennale in Tecnologie Alimentari Triennale in Tecnologie delle Produzioni Animali Triennale in Viticoltura e Enologia Specialistica in Gestione Tecnica e Amministrativa in Agricoltura Specialistica in Scienze delle Tecnologie Agrarie Specialistica in Scienze delle Tecnologie Alimentari Specialistica in Scienze Forestali e Ambientali Specialistica in Scienze e Tecnologie delle Produzioni Animali

1983/1984 1983/1984 1986/1987 1991/1992 1995/1996 1995/1996 1995/1996 1996/1997 1997/1998 1997/1998 1997/1998 2001/2002 2001/2002 2001/2002 2001/2002 2001/2002 2001/2002 2001/2002 2004/2005 2004/2005 2004/2005 2004/2005

Trent’anni di storia — 1983 • 2013


7

anno accademico di attivazione 1992/93 1992/93 1995/96 1991/92 1997/1998 1997/1998 1997/1998

Diplomi Universitari Produzioni Animali Produzioni Vegetali Gestione Tecnica e Amministrativa in Agricoltura S.D.F.S. in Agriturismo* Produzioni Vegetali Produzioni Animali Gestione Tecnica e Amministrativa in Agricoltura *ad esaurimento I COMITATI ORDINATORI PRESIDENTE

COMPONENTI

Prof. Orlando MONTEMURRO professore Ordinario di Zootecnica, presso la Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi di Bari

Gian Tommaso Scarascia, Mugnozza, Noviello

Prof. Carmine NOVIELLO professore Ordinario di Patologia Vegetale presso La Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi di Napoli

Testini, Scarascia Mugnozza

Prof. Vittorio MARZI professore Ordinario di Agronomia Generale, presso la Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi di Bari

Bordi, Vitagliano, Marzi, Coviello

La Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi della Basilicata


8 FACOLTÀ DI AGRARIA DELL’UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA BASILICATA 1983 - 2012 I PRESIDI Prof. Egidio COSENTINO

AGR/19

dal 20.05.1986 al 31.10.1988

Prof. Francesco BASSO

AGR/02

dal 01.11.1988 al 31.10.1998

Prof. Michele LANGELLA

VET/01

dal 01.11.1998 al 21.11.2000

Prof.ssa Ivana GRECO

AGR/07

dal 11.01.2001 al 30.09.2011

Prof. Michele PERNIOLA

AGR/02

dal 1.10.2011 al 5.8.2012

Trent’anni di storia — 1983 • 2013


9 Prof. Egidio COSENTINO dal 20.05.1986 al 31.10.1988

Nasce a Genzano di Lucania (Potenza) il 19 settembre 1942. Il 18 novembre 1970 consegue la laurea in Scienze Agrarie presso l’Università degli Studi di Napoli con il massimo dei voti. Dal 1/12/1970 è assistente incaricato; dal 16 dicembre 1971 è assistente ordinario presso la Cattedra di Zootecnica generale e dal 1/12/1973 è assistente ordinario di Zootecnica speciale presso la Facoltà di Agraria di Portici. Professore associato di Zootecnica dal 10.3.1983 presso la Facoltà di Agraria di Portici. Professore straordinario di Zootecnica presso la Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi della Basilicata dal 13/5/1986. Preside della Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi della Basilicata per lo scorcio del triennio accademico 1985/88. Pro-Rettore dell’Università degli Studi della Basilicata per lo scorcio del trien­ nio accademico 1985/88. Dal 13/1/89 al 19/7/89 è a disposizione del Ministero degli Affari esteri per tenere il corso di Zootecnica generale presso la Facoltà di Agraria dell’Università Nazionale Somala. Rappresentante dei professori ordinari nel Consiglio di Amministrazione dell’Università degli Studi della Basilicata. Direttore del Dipartimento di Scienze delle Produzioni animali dell’Università degli Studi della Basilicata per il triennio 1990-1993. Rappresentante dei Direttori di Dipar-

timento nel Senato Accademico Integrato dell’Università degli Studi della Basilicata. Membro dal 1992 del Comitato tecnico scientifico dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Puglia e della Basilicata. Membro della Commissione Tecnica Centrale della razza bovina Jersey, quale esperto del Ministero per il Coordinamento delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali. Presidente del Parco Nazionale del Pollino dall’11 Febbraio 1994 al 10 febbraio 1997. Dal 1976 è membro ufficiale per l’Italia della Commissione istituita dalla CEE per il coordinamento dei metodi di valutazione della carne bovina. È stato Presidente o membro di numerose Commissioni giudicatrici a concorsi per l’assegnazione di borse di studio, o per posti di dottorato di ricerca, di ricercatori, di professori di ruolo di I e II fascia. Ha collaborato e collabora con studiosi ricercatori di Istituti e Organizzazioni italiane e straniere. È proponente coordinatore di numerosi programmi di ricerca nazionali ed internazionali. È Autore di n° 176 pubblicazioni a stampa.

La Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi della Basilicata


10 Prof. Francesco BASSO dall’1.11.1988 al 31.10.1998

Laureato in Scienze Agrarie con 110/110 presso l’Università degli Studi di Napoli nel 1961, ha ricoperto dallo stesso anno il ruolo di assistente straordinario prima e ordinario poi presso la cattedra di Agronomia Generale e Coltivazioni Erbacee dello stesso Ateneo. Nel 1962 ha conseguito una Borsa di Studio in Orticoltura bandita dal Centro di Specializzazione Orticoltura Meridionale. Nel 1965 ha collaborato con il Prof. Francesco Angelini, Direttore dell’Istituto di agronomia di Portici, alla stesura di alcuni capitoli del trattato di Coltivazioni Erbacee. Nel 1967 gli è stata conferita una Borsa di Studio in Statistica Metodologica per Ricercatori presso l’Istituto Universitario Navale di Napoli. Nel 1972 è stato nominato responsabile di un contratto di ricerca C.N.R. progetto speciale “Difesa del Suolo. Nel 1975 è stato nominato responsabile dell’unità operativa del progetto finalizzato C.N.R. “Difesa del Suolo”. Nel 1976 gli viene conferito l’incarico di insegnamento “Utilizzazione agronomica e forestale del suolo” nella Facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi della Calabria. Nel 1978 gli viene conferita la nomina a Direttore della Sezione operativa “Tecniche Colturali” dell’Istituto Sperimentale di Orticoltura di Salerno. Nel 1982 è stato chiamato come professore associato di Foraggicoltura alla Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi di Napoli.

Nel 1983 ha coordinato le ricerche sui problemi agronomici per la difesa dal fenomeni erosivi, quaderno 129 del C.N.R. Dal 1986 ricopre la Cattedra di Coltivazioni Erbacee presso l’università degli Studi della Basilicata in qualità di professore ordinario. Dal 1988 al 1998 è Preside della Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi della Basilicata. Dal 1992 è responsabile del progetto “Medalus” (Mediterranean Desertifìcation and Land Use), finanziato dalla Comunità Europea. È socio ordinario della Società Italiana di Agronomia (SIA), della Società Italiana Orticoltura (SIO), della Società Italiana Lotta Malerbe (SILM), della S.I.S.S. (Società Scientifica del Suolo) e della British Grassland Society e del JSHS. È autore di oltre 150 pubblicazioni riguardanti diversi argomenti di Agronomia generale e Coltivazioni erbacee, pubblicate su qualificate riviste nazionali ed internazionali nonché del trattato “Difesa del Suolo e Tutela dell’Ambiente” ed. Pitagora (BO).

Trent’anni di storia — 1983 • 2013


11 Prof. Michele LANGELLA dall’1.11.1998 al 21.11.2000

Laureato in Medicina Veterinaria presso la Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università degli Studi di Napoli il 2/4/1971. Assistente incaricato dal 16/4/1971 al 1/7/1972 e quindi assistente ordinario dal 1/7/1972 al 29/11/1982 presso l’Istituto di Anatomia sistematica e comparata della Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università degli Studi di Napoli dove già il 23/12/1978 era divenuto Professore incaricato stabilizzato. Negli a.a. 1972/73, 1973/74 e 1974/75 gli è stato conferito, dall’Università degli Studi di Napoli, il premio per l’operosità scientifica. Collocato a disposizione del Ministero degli Affari Esteri, dal 28/2/1981 al 17/6/1981, per svolgere l’incarico di Anatomia II presso l’Università Nazionale Somala di Mogadiscio. Professore di ruolo - fascia degli associati - di Anatomia e Fisiologia degli Animali domestici presso la Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi di Napoli dal 29/11/1982 al 29/5/1986. Professore Straordinario e quindi Ordinario di Anatomia, Fisiologia e Morfologia degli animali domestici presso la Facoltà di Agraria dell’Università della Basilicata dal 30/5/1986. Direttore del Dipartimento di Scienze delle Produzioni Animali dal 1995 al 1998 e dal 2002 al 2009. Presidente del Consiglio dei Direttori di Dipartimento dell’Università degli Studi della Basilicata dal 21/11/1995 al 31/10/1998. Preside della Facoltà di Agraria dell’U-

niversità degli Studi della Basilicata negli a.a. 1998/99 e 1999/00. Componente il Consiglio d’Amministrazione dell’Ateneo della Basilicata dal 18/10/1993 al 22/12/1994. Componente il Senato Accademico, quale rappresentante dei Direttori di Dipartimento dal 2/2/1995 al 31/10/1998. Rappresentante del Senato Accademico dell’Università degli Studi della Basilicata nel Gruppo di Lavoro Università - Regione. Rappresentante dell’Università degli Studi della Basilicata nell’Assemblea del Consiglio Regionale dell’Economia e del Lavoro. Responsabile scientifico del “Settore Acquacoltura” dell’Ateneo Lucano. Presidente o membro di Commissioni giudicatrici a concorsi per Dottorati di ricerca, per Ricercatori e per Professori di ruolo di I e II fascia. Ha collaborato con Istituti ed Enti di ricerca italiani e stranieri ed è autore di numerose pubblicazioni riportate su riviste nazionali ed internazionali.

La Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi della Basilicata


12 Prof.ssa Ivana GRECO dall’11.01.2001 al 30.09.2011

Giugno 1973: ha conseguito la Laurea in Farmacia presso l’Università degli Studi di Bari discutendo la tesi “La chimica degli alcaloidi derivati del morfinandienone”. Dal 16/7/1975 al 30/6/1976: ha svolto attività di ricerca presso l’Istituto di Miglioramento genetico delle piante agrarie dell’Università degli Studi di Bari, come vincitrice di una borsa di ricerca EURATOM. Dal 1/7/1976 al 13/11/1981: ha svolto attività di ricerca presso l’Istituto di Miglioramento genetico delle piante agrarie dell’Università degli Studi di Bari, come vincitrice di una borsa di ricerca C.E.E.. Dal 14/11/1981 al 7/4/1987: Ricercatore confermato presso la Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi di Bari; Istituto di Miglioramento genetico delle piante agrarie. Dall’Aprile 1987: Professore associato di “Miglioramento genetico degli alberi forestali” presso la Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi della Basilicata; Istituto di Biologia Agraria. Dall’Aprile 1990: Professore associato confermato di “Miglioramento genetico degli alberi forestali” presso la Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi della Basilicata; Dipartimento di Biologia, Difesa e Biotecnologie Agro-Forestali Nel Febbraio 1997: Doctor Honoris Causa, titolo conferito dall’Università Agraria di Tirana per il contributo fornito alla ristrutturazione accademico-amministrativa dell’Ateneo albane-

se in qualità di coordinatore di un progetto TEMPUS dell’U.E. Da Novembre 2000: Professore straordinario per il “settore scientifico-disciplinare AGR/07 Genetica agraria” presso la Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi della Basilicata; Dipartimento di Biologia, Difesa e Biotecnologie Agro-Forestali Giugno 1988: è stata chiamata, in qualità di rappresentante dei professori associati della Facoltà di Agraria, a far parte della Commissione di Ateneo, dell’Università della Basilicata dove ha partecipato alla costituzione dei Dipartimenti dell’Ateneo. Ottobre 1988/1990: ha fatto parte, come rappresentante dell’area di Biologia Agraria, della Commissione Edilizia di Facoltà per la ripartizione e la strutturazione degli spazi riferiti al nuovo polo universitario “Macchia Romana” dell’Università della Basilicata. Dal 1989 al 1998: è stata, per tre trienni accademici, componente della Giunta del Dipartimento di Biologia, Difesa e Biotecnologie Agroforestali. Dal 1991 collabora con la Commissione di Ateneo e con l’ufficio Ricerca e Rapporti Internazionali, dove si è interessata, in particolare, dei programmi COMETT, SOCRATES e dell’attivazione del sistema dei crediti didattici. Dal 1995 al 1998: è stata componente del Comitato del Centro Servizi Didattici della Facoltà di Agraria. Dal 1998 al 2002 componente del Consiglio di Amministrazione, come rappresentante dei Professori di I e II fa-

Trent’anni di storia — 1983 • 2013


13 Prof. Michele PERNIOLA dall’1.10.2011 al 5.8.2012

scia della Facoltà di Agraria. Dal Giugno 1999 ad oggi: è Presidente della Commissione di Ateneo per la stesura del regolamento per la destinazione dei fondi derivanti da convenzioni di ricerca e per l’espletamento delle attività in conto terzi. Deceduta il 05 novembre 2011

Nato il 6 Marzo 1960 a Bari; Posizione attuale: professore ordinario di Agronomia Generale; Direttore della Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali dell’Università degli Studi della Basilicata 1984: Laurea in Scienze Agrarie presso la Facoltà di Agraria di Bari con voti 110 /110 e lode; 1986: Ricercatore presso il Dipartimento di Produzioni Vegetali dell’Università della Basilicata. 1990-91: Visiting scientist presso il Department of Agronomy and Range Science dell’Università di Davis (California, USA); 1998: professore associato presso il Dipartimento di Scienze dei Sistemi Colturali, Forestali e dell’Ambiente, Università della Basilicata, Potenza; 2004: professore ordinario presso il Dipartimento di Scienze dei Sistemi Colturali, Forestali e dell’Ambiente, Università della Basilicata, Potenza 2006: Editore dell’Italian Journal of Agronomy, Socio Società Scientifiche European Society of Agronomy Società Italiana di Agronomia (SIA) Società Orticola Italiana (SOI) Preside della Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi della Basilicata dal 1.10.2011 al 5.8.2012. Direttore della Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali dal 6.8.2012. Attività di ricerca Gestione della risorsa idrica,; Misura e stima dell’evapotraspirazione; Impatto

La Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi della Basilicata


14 dei cambiamenti climatici sui consumi idrici e sui sistemi colturali; Fisiologia ed eco fisiologia vegetale; Biologia e controllo della flora infestante; Gestione della concimazione azotata; Impatto ambientale dei sistemi colturali; Relazioni idriche nelle colture erbacee; Utilizzo di acque anomale; Colture da biomassa energetica; Analisi di crescita e meccanismi di adattamento delle colture erbacee a stress abiotici; Valutazione agronomica di colture non alimentari; Gestione sostenibile delle risorse naturali.

Trent’anni di storia — 1983 • 2013


15 GLI ISTITUTI E I DIPARTIMENTI

ISTITUTO

DIRETTORE Professore

COMPONENTI Professori:

Agronomia

Vittorio MARZI

Vitagliano, Bordi

Arboricoltura generale

Vittorio MARZI

Vitagliano, Bordi

Economia agraria e forestale

Vittorio MARZI

Vitagliano, Bordi

Ortofloricoltura

Vittorio MARZI

Vitagliano, Bordi

Chimica agraria e forestale

Michele VITAGLIANO Marzi, Bordi

Microbiologia agraria e forestale Michele VITAGLIANO Marzi, Bordi Patologia vegetale e forestale

Michele VITAGLIANO Marzi, Bordi

Entomologia agraria e forestale

Aldo BORDI

Marzi, Vitagliano,

Produzione animale

Aldo BORDI

Marzi, Vitagliano,

Selvicoltura

Aldo BORDI

Marzi, Vitagliano

Biologia agraria

Elio ALBA

Marzi, Vitagliano, Bordi

Genio rurale e forestale

Carlo MANERA

Marzi, Vitagliano, Bordi

La Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi della Basilicata


16

ISTITUTO

DIRETTORE Professore:

Agronomia

Maria T. AMADUCCI

Arboricoltura

Elio ALBA

Chimica agraria e forestale

Bruno MARANO

Economia agraria e forestale

Egidio COSENTINO

Entomologia agraria e forestale

Antonio TRANFAGLIA

Microbiologia e tecnologie agrarie e forestali

Bruno MARANO

Ortofloricoltura

Maria T. AMADUCCI

Patologia vegetale e forestale

Gian Luigi RANA

Produzione animale

Antonio MUSCIO

Selvicoltura

Orazio LA MARCA

Trent’anni di storia — 1983 • 2013


17 I Dipartimenti Ai sensi dell’art. 83 del D.P.R. 382 dell’11.07.1980, la Facoltà di Agraria è stata organizzata in quattro Dipartimenti, alla cui costituzione hanno afferito diversi Istituti seguendo il criterio di mettere insieme più settori di ricerca il più possibile omogenei o affini tra loro. Pertanto, i Dipartimenti costituiti sono stati:

PRODUZIONE VEGETALE

TECNICO ECONOMICO PER LA GESTIONE DEL TERRITORIO AGRICOLO–FORESTALE

SCIENZE DELLE PRODUZIONI ANIMALI

BIOLOGIA, DIFESA E BIOTECNOLOGIE AGRO-FORESTALI

La Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi della Basilicata


18 PRODUZIONE VEGETALE Il Dipartimento fu istituito ed attivato con D.R. n.320/91 del 26.04.1991 con la denominazione di Dipartimento di Produzione Vegetale. Confluirono nel Dipartimento gli ex istituti di Agronomia, Ortofloricoltura, Arboricoltura, Selvicoltura e Chimica Agraria. In data 12 maggio 2004, in seguito al D.R. n.221, il Dipartimento ha modificato la sua denominazione in Dipartimento di Scienze dei Sistemi Colturali, Forestali e dell’Ambiente (DIPSISTEMI). I direttori che, dall’istituzione del Dipartimento a oggi, si sono avvicendati contribuendo alla crescita dell’istituzione sono: Prof. E. Tarantino, C. Xiloyannis, S.A. De Franchi e V. Miccolis. Il Dipartimento di Scienze dei Sistemi Colturali, Forestali e dell’Ambiente offre un supporto scientifico e tecnico a dottorandi e borsisti su diversi temi concernenti lo studio e la gestione dei sistemi colturali e forestali e i relativi problemi ambientali. Il personale del Dipartimento è variato nel corso del tempo e, al momento della sua disattivazione a seguito della riorganizzazione in strutture primarie risultava costituito da: 8 professori ordinari, 10 professori associati, 4 ricercatori, 7 tecnici e 4 amministrativi. Il Dipartimento ha la sua massima espressione scientifica nel Dottorato Internazionale in “Crop Systems, Forestry and Environmental Sciences”. Il Dottorato è consorziato da sei cicli in consorzio con l’Università Claude Bernard Lyon I (France), Ioannina (Greece), Mohammed V Agdal-Rabat (Morocco) e l’Università di Suez Canal (Egitto).

Trent’anni di storia — 1983 • 2013


19 TECNICO ECONOMICO PER LA GESTIONE DEL TERRITORIO AGRICOLO-FORESTALE Le finalità istituzionali del Dipartimento Tecnico Economico per la Gestione del Territorio Agricolo-Forestale sono la ricerca scientifica e la didattica nel settore dell’ingegneria agraria e dell’economia per il settore agricolo, forestale e alimentare. Al Dipartimento afferiscono docenti dei settori dell’Ingegneria Agraria e dell’Economia Agraria la cui attività di ricerca, suddivisa per settori, è la seguente: Settore delle Costruzioni Rurali Il settore Costruzioni Rurali e Territorio Agro-Forestale è rappresentato da un gruppo di lavoro composto da professori di ruolo e tecnici, oltre a diversi collaboratori. Le principali competenze, sviluppate attraverso lo sviluppo delle attività di ricerca seguite dal gruppo del Settore “Costruzioni Rurali e Territorio Agro Forestale” sono diverse con tematiche che vanno dalla ricerca dei materiali plastici innovativi utilizzati in agricoltura, al recupero, riciclo e reimpiego dei film agricoli post-consumo con interesse primario per la gestione, analisi e pianificazione del territorio agro-forestale attraverso l’uso di Cartografia e dei Sistemi Informativi Territoriali tenendo conto anche degli impatti ambientali delle agro-industrie e delle costruzioni zootecniche nonché la sicurezza ed igiene sul lavoro. Settore della Meccanica Agraria L’attività di ricerca riguarda molteplici problematiche relative alle macchine operatrici agricole e forestali e alle macchine e agli impianti per le industrie agroalimentari, avendo sempre una visione legata alla filiera produttiva di riferimento. In tale logica, vengono approfondite le tematiche legate all’ottimizzazione e all’organizzazione produttiva nell’azienda agricola, forestale e nelle industrie agricole e alimentari, studiando soluzioni innovative per il miglioramento delle macchine e degli impianti per le lavorazioni, la raccolta e la trasformazione dei prodotti ortofrutticoli, nonché per il risparmio energetico, attraverso l’analisi di processo e il recupero dei sottoprodotti e degli scarti delle lavorazioni.

La Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi della Basilicata


20 SCIENZE DELLE PRODUZIONI ANIMALI Il Dipartimento di Scienze delle Produzioni Animali dell’Ateneo lucano riunisce competenze nell’ambito della biologia e della produzione animale. In particolare, all’interno del Dipartimento sono presenti conoscenze specialistiche nei settori dell’anatomia e della fisiologia animale, del miglioramento genetico, delle tecnologie di allevamento, dell’alimentazione, della riproduzione degli animali di interesse zootecnico e del controllo delle produzioni animali nei loro aspetti qualitativi, quantitativi e igienico-sanitari. L’attività scientifica svolta dal personale afferente al Dipartimento può essere riassunta nelle tematiche di seguito riportate: Genetica e miglioramento genetico: I ricercatori del Dipartimento hanno contribuito alla costruzione della mappa genomica del bovino utilizzando l’amplificazione in vitro (Polymerase Chain Reaction, PCR) di regioni di DNA genomico che mostrano un elevato livello di polimorfismo. Citogenetica e mutagenesi: Le tematiche di ricerca di questo settore sono rivolte alla studio degli effetti genotossici e citotossici indotti da alcuni inquinanti ambientali chimici e fisici nelle principali specie di interesse zootecnico e nella specie umana. Riproduzione animale: L’attività di ricerca è rivolta a tecniche di riproduzione assistita nei ruminanti domestici. Anatomia e fisiologia animale: Il settore raggruppa discipline che studiano la morfologia e la biologia degli animali di interesse zootecnico e medico veterinario, dal livello macroscopico a quello molecolare. Produzioni zootecniche non alimentari: Le ricerche condotte hanno riguardato la possibilità di allevare nell’ambiente agro-zootecnico dell’Italia meridionale razze caprine alloctone specializzate nella produzione di fibre tessili di alto pregio (Cashmere, Angora). Acquacoltura: L’interesse del settore è rivolto ad aspetti igienico-sanitari dell’allevamento intensivo di pesci dulciacquicoli ed eurialini.

Trent’anni di storia — 1983 • 2013


21 Alimentazione e nutrizione animale: L’attività scientifica, riferita principalmente ai piccoli ruminanti, riguarda le relazioni tra l’alimentazione degli animali al pascolo e in stalla e le prestazioni produttive quantitative e qualitative. Qualità della carne e produzioni tipiche: Le ricerche condotte hanno valutato l’effetto di diversi fattori della filiera di produzione sulle caratteristiche quanti-qualitative della carne di diverse specie di interesse zootecnico (bovini, ovini, suini). Allevamento, benessere e comportamento animale: Oltre ai requisiti di salubrità e sicurezza, si va affermando anche una richiesta etica di prodotti ottenuti con sistemi di allevamento rispettosi delle esigenze psico-fisiche degli animali.

La Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi della Basilicata


22 BIOLOGIA, DIFESA E BIOTECNOLOGIE AGRO-FORESTALI Il Dipartimento è stato istituito nel 1990 per coordinare e potenziare l’attività di ricerca nel campo della biologia e delle biotecnologie applicate ai settori agricolo, forestale ed alle scienze e tecnologie alimentari, precedentemente svolta dagli istituti che in esso sono confluiti. L’attività di ricerca riguarda prevalentemente i seguenti temi: • • • • • • • • • • • •

tipizzazione dei prodotti e controllo della qualità degli alimenti e dei processi di produzione; ottimizzazione dei processi di trasformazione, condizionamento e conservazione degli alimenti; selezione e caratterizzazione di starter microbici per prodotti fermentati; sicurezza degli alimenti, certificazione e monitoraggio di filiera alimentare; microbiologia e biotecnologie agro-ambientali; conservazione e gestione del patrimonio ambientale; micologia, biologia ed ecologia vegetale; studio di macroinvertebrati bioindicatori; studi biochimici dei processi enzimatici; conservazione della variabilità genetica vegetale attraverso la conservazione del germoplasma; studio e salvaguardia della biodiversità; miglioramento genetico; malattie delle piante; caratterizzazione di funghi, batteri e virus fitopatogeni.

Dispone di numerosi laboratori di base ed altamente specializzati per analisi chimiche, fisiche e microbiologiche. Possiede, inoltre, impianti pilota per la simulazione di operazioni e processi ed un laboratorio di analisi sensoriale in cui vengono organizzati ed addestrati panel per la valutazione di profili e di preferenze di cibi e bevande. Svolge attività di formazione in numerosi corsi di laurea, sostiene una parte consistente nell’impegno didattico per i Corsi di Laurea “Scienze e Tecnologie Alimentari”, “Viticoltura ed Enologia”, “Scienze e Tecnologie Agrarie”, “Scienze Forestali ed Ambientali”, “Scienze delle Produzioni Animali” e “Biotecnologie”. Il Dipartimento è sede amministrativa del Dottorato di Ricerca in “Biologia e Biotecnologie” e sede consorziata del Dottorato di Ricerca Internazionale in “Insect Science and Biotechnology” e del Dottorato in “Alimenti e Salute”.

Trent’anni di storia — 1983 • 2013


23

La Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi della Basilicata


24

Trent’anni di storia — 1983 • 2013


25

L’OFFERTA DIDATTICA E LE RISORSE UMANE

La Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi della Basilicata


26 ANNO ACCADEMICO 1983/84 Corsi di Laurea attivati: SCIENZE AGRARIE SCIENZE FORESTALI Professori di I fascia: nessuno Professori di II fascia: nessuno Professori supplenti: Totale 9 NOMINATIVO ALBA Elio GRITTANI Giovanni Battista LOMBARDI Pasquale MAGLIO Giovanni PALUMBO Rosario PARENZAN Paolo PICCARETA Giuseppe RICCIARDI Massimo RUGGIERO Pacifico Professori a contratto: 2 NOMINATIVO BRONDI Augusto D’ONOFRIO Antonio

Trent’anni di storia — 1983 • 2013


27 ANNO ACCADEMICO 1984/85 Corsi di Laurea attivati: SCIENZE AGRARIE SCIENZE FORESTALI Professori di I fascia: nessuno Professori di II fascia: nessuno Professori supplenti: Totale 18 NOMINATIVO ALBA Elio CIOLLARO Giudo COPPOLA Salvatore LOMBARDI Pasquale MAGLIO Giovanni PALUMBO Rosario PARENZAN Paolo PICCARETA Giuseppe RICCIARDI Massimo GAMBARDELLA Raffaele MANERA Carlo PARRILLI Michelangelo ROMANO Ferdinando RUSSO Luigi Filippo SABATO Sergio TRANFAGLIA Antonio VIOLANTE Pietro RUGGIERO Pacifico Professori a contratto: 6 NOMINATIVO COSCIA Ubaldo AVENA Gaetano IANNELLI Pierino MANZARI Rocco NAPPI Ciro VELLANTE Sergio

La Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi della Basilicata


28 ANNO ACCADEMICO 1986/87 Corsi di Laurea attivati: SCIENZE AGRARIE SCIENZE FORESTALI SCIENZE DELLE PREPARAZIONI ALIMENTARI Professori di I fascia: 26 NOMINATIVO ALBA Elio AMADUCCI Maria Teresa ARRIVO Antonio BASSO Francesco COSENTINO Egidio DE CARO Antonio DE MARCO Giovanni DEL PRETE Mario FEDERICI Federico FIMIANI Pellegrino LA MARCA Orazio LANGELLA Michele MARANO Bruno MARZIANO Fabrizio MASINA Piero MORESI Mauro MUSCIO Antonio NATALICCHIO Emanuele PICCARRETA Giuseppe RANA Gian Luigi ROSSI Nino ROSSI Raffaele SCARPONI Luciano SOAVE Carlo TARANTINO Emanuele TRANFAGLIA Antonio

Trent’anni di storia — 1983 • 2013


29 Professori di II fascia: 24 Alvino Arturo Bove Ettore Contò Francesco Coviello Romualdo D’asaro Francesco De Franchi Antonio Sergio De Marzo Luigi Frusullo Salvatore Garofalo Maria Rosaria Giacinti Roberto Greco Ivana Iannelli Pierino Leone Vittorio Polidori Roberto Quaglietta Chiarandà Fabrizio Rao Rosa Romagnoli Alessandro Rossi Vittorio Rotundo Antonio Ruggiero Celestino Sommella Angelo Spagnoletti Zeuli Pierluigi Vellante Sergio Vitolo Rodolfo Ricercatori: nr. 25 NOMINATIVO Amato Mariana Battaglia Donatella Bianchi Rosa Camele Ippolito Colacino Carmine Damiani Paolo E. De Falco Enrica De Vita Giuseppe Di Renzo Giovanni Carlo

La Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi della Basilicata


30 Di Trana Adriana Dumontet Stefano Favia Maria Fara Freschi Pierangelo Gambacorta Emilio Lioi Maria Brigida Marullo Rita Miano Teodoro Massimo Nicastro Maria Gabriella Parente Eugenio Pennacchio Francesco Perniola Michele Perretti Biagio Petruccioli Maurizio Picuno Pietro Rando Andrea Professori supplenti: Totale 25 NOMINATIVO Barbieri Giancarlo Bianchi Alessandro Bordi Aldo Ciollaro Giudo Cirulli Matteo Comegna Vincenzo Coppola Salvatore Cupo Carlo Del Vasto Ennio Desimoni Elio Duranti Arnaldo Famiglietti Andrea Ferrara Enrico Tommaso Forlani Marcello Lombardi Pasquale Manera Carlo Mazzone Pasquale Montemurro Nicola

Trent’anni di storia — 1983 • 2013


31 Palumbo Rosario Parrilli Michelangelo Piazzolla Pasquale Proto Vincenzo Pugliano Giuseppe Quartulli Stefano Russo Luigi Filippo Stendardi Alvaro Professori a contratto: 19 NOMINATIVO Borriello Matilde Bruno Lucia Giuliana Cavena Giulia Corona Piermaria Coscia Ubaldo Cuoco Leonardo De Padova Ludovico Demma Giovanbattista Iacobellis Nicola Sante Lenzi Mario Logozzo Giuseppina Mantino Francesco Manzari Rocco Marini Matteo Benedetto Nappi Ciro Patumi Maurizio Porreca Rocco Petruzzelli Luciana Rubino Pietro Vittoria Vittoria Basso Ettore Vittorio Ferrara Agostino Postiglione Antonio Rubino Roberto

La Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi della Basilicata


32 ANNO ACCADEMICO 1990/91 Corsi di Laurea attivati: SCIENZE AGRARIE SCIENZE FORESTALI SCIENZE DELLE PREPARAZIONI ALIMENTARI SCIENZE DELLA PRODUZIONE ANIMALE SCIENZE E TECNOLOGIE ALIMENTARI (nuovo ordinamento) Professori di I fascia: 22 NOMINATIVO Alba Elio Arrivo Antonio Basso Francesco Bertuccioli Mario Celi Raffaele Cosentino Egidio De Caro Antonio Del Prete Mario Fimiani Pellegrino Langella Michele Manera Carlo Marano Bruno Masina Piero Muscio Antonio Piccarreta Giuseppe Rana Gian Luigi Rosati Pasquale Spagna Musso Salvatore Tarantino Emanuele Tedeschi Antonio Tranfaglia Antonio Xiloyannis Cristos Professori di II fascia: 36 Alvino Arturo Bavoso Alfonso Bove Ettore

Trent’anni di storia — 1983 • 2013


33 Clementi Francesca Contò Francesco Coviello Romualdo D’asaro Francesco Dal Sasso Psquale De Franchi Antonio Sergio De Marzo Luigi Di Matteo Marisa Frisullo Salvatore Giacinti Roberto Giordano Simonetta Greco Ivana Iannelli Pierino Lattanzio Vincenzo Leone Vittorio Lo Schiavo Fiorella Miccolis Vito Mongelli Carlo Polidori Roberto Quaglietta Chiarandà Fabrizio Romagnoli Alessandro Rosi Iolanda Rossi Vittorio Rotundo Antonio Saroglia Marco Sciaraffia Franca Sommella Angelo Spagnoletti Zeuli Pierluigi Trevisan Renata Vellante Sergio Vitolo Rodolfo Zappavigna Paolo Ricercatori: nr. 32 NOMINATIVO Amato Mariana Battaglia Donatella

La Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi della Basilicata


34 Bianchi Rosa Caggianelli Alfredo Camele Ippolito Candido Vincenzo Colacino Carmine Damiani Paolo E. De Falco Enrica De Vita Giuseppe Di Renzo Giovanni Carlo Di Trana Adriana Dumontet Stefano Favia Maria Fara Fici Silvio Freschi Pierangelo Gambacorta Emilio Lioi Maria Brigida Martelli Giuseppe Marullo Rita Miano Teodoro Massimo Nicastro Maria Gabriella Parente Eugenio Pennacchio Francesco Perniola Michele Perretti Biagio Petruccioli Maurizio Picuno Pietro Pierangeli Domenico Rando Andrea Scopa Antonio

Trent’anni di storia — 1983 • 2013


35 ANNO ACCADEMICO 1992/93 Corsi di Laurea attivati: SCIENZE AGRARIE SCIENZE FORESTALI SCIENZE DELLE PREPARAZIONI ALIMENTARI SCIENZE DELLA PRODUZIONE ANIMALE SCIENZE E TECNOLOGIE ALIMENTARI (nuovo ordinamento) SCUOLA DIRETTA A FINI SPECIALI IN AGRITURISMO Diplomi Universitari PRODUZIONI ANIMALI PRODUZIONI VEGETALI Professori di I fascia: 19 NOMINATIVO Alba Elio Arrivo Antonio Basso Francesco Bertuccioli Mario Celi Raffaele Cosentino Egidio Del Prete Mario Fimiani Pellegrino Langella Michele Manera Carlo Marano Bruno Masina Piero Pallara Antonio Piazzolla Pasquale Piccarreta Giuseppe Rana Gian Luigi Tarantino Emanuele Tranfaglia Antonio Xiloyannis Cristos Professori di II fascia: 32 Bavoso Alfonso Biasi Rita

La Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi della Basilicata


36 Borghetti Marco Bove Ettore Caneva Giulia Casella Innocenzo Giuseppe Cataldi Tommaso Contò Francesco Coviello Romualdo D’alessio Luciano D’asaro Francesco De Franchi Antonio Sergio De Marzo Luigi Degl’innocenti Alessandro Ferrara Agostino Franco Elisabetta Greco Ivana Iacobellis Nicola Sante Iannelli Pierino Lioi Maria Brigida Leone Vittorio Massa Salvatore Massari Marco Miccolis Vito Pennacchio Francesco Quaglietta Chiarandà Fabrizio Rosi Iolanda Rotundo Antonio Saroglia Marco Sola Marco Spagnoletti Zeuli Pierluigi Tomaselli Marcello Vellante Sergio Ricercatori: nr. 39 NOMINATIVO Amato Mariana Battaglia Donatella Bianchi Rosa

Trent’anni di storia — 1983 • 2013


37 Boni Raffaele Braghieri Ada Caggianelli Alfredo Camele Ippolito Candido Vincenzo Colacino Carmine Damiani Paolo E. De Falco Enrica De Vita Giuseppe Di Gregorio Paola Di Renzo Giovanni Carlo Di Trana Adriana Domizio Paola Dumontet Stefano Fascetti Simonetta Favia Maria Fara Fici Silvio Figliuolo Giovanni Freschi Pierangelo Gambacorta Emilio Lencioni Livio Martelli Giuseppe Martoccia Leonardo Marullo Rita Monteleone Erminio Nicastro Maria Gabriella Nuzzo Vitale Parente Eugenio Perniola Michele Perretti Biagio Petruccioli Maurizio Picuno Pietro Pierangeli Domenico Rando Andrea Scopa Antonio

La Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi della Basilicata


38 ANNO ACCADEMICO 2000/2001 Corsi di Laurea attivati: SCIENZE E TECNOLOGIE AGRARIE (nuovo ordinamento) SCIENZE FORESTALI E AMBIENTALI (nuovo ordinamento) SCIENZE E TECNOLOGIE ALIMENTARI (nuovo ordinamento) SCIENZE E TECNOLOGIE DELLE PRODUZIONI ANIMALI (nuovo ordinamento) LAUREA TRIENNALE IN TECNOLOGIE AGRARIE LAUREA TRIENNALE IN SCIENZE FORESTALI E AMBIENTALI LAUREA TRIENNALE IN TECNOLOGIE ALIMENTARI LAUREA TRIENNALI IN TECNOLOGIE DELLE PRODUZIONI ANIMALI LAUREA TRIENNALE IN VITICOLTURA ED ENOLOGIA LAUREA TRIENNALE IN GESTIONE TECNICA E AMMINISTRATIVA IN AGRICOLTURA Diplomi Universitari PRODUZIONI ANIMALI PRODUZIONI VEGETALI GESTIONE TECNICA E AMMINISTRATIVA IN AGRICOLTURA Professori di I fascia 38 COGNOME e NOME Alba Elio Arrivo Antonio Basso Francesco Borghetti Marco Bove Ettore Bufo Sabino Aurelio Comegna Vincenzo Contò Francesco Cosentino Egidio D’auria Maurizio De Franchi Antonio S. De Marzo Luigi Del Prete Mario Di Renzo Giovanni C. Dumontet Stefano Fimiani Pellegrino Girolami Antonio Greco Ivana

Trent’anni di storia — 1983 • 2013


39 Iacobellis Nicola S. Langella Michele Leone Vittorio Manera Carlo Masina Piero Miccolis Vito Pallara Antonio Parente Eugenio Pennacchio Francesco Piazzolla Pasquale Quartulli Stefano Rana Gian Luigi Riccio Paolo Romano Patrizia Rotundo Antonio Salzano Giovanni Spagnoletti Zeuli P. Tranfaglia Antonio Vellante Sergio Xiloyannis Cristos Professori di II fascia 35 COGNOME e NOME Amato Mariana Basso Bruno Battaglia Donatella Bavoso Alfonso Camele Ippolito N. Candido Vincenzo Casella Innocenzo Giuseppe Cosentino Salvatore Coviello Romualdo Crescenzi Aniello D’alessio Luciano Damiani Paolo Di Gregorio Paola Di Trana Adriana C. L.

La Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi della Basilicata


40 Fascetti Simonetta Favati Fabio Favia Mariafara Ferrara Agostino M. S. Freschi Pierangelo Gambacorta Emilio Gherbin Piergiorgio Lioi Maria B. Margiotta Salvatore Massari Marco Monteleone Erminio Nuzzo Vitale Perniola Michele Picuno Pietro Rando Andrea Ricciardi Giampaolo Romano Severino Ruocco Gianpaolo Saracino Antonio Scopa Antonio Vastola Antonella Palmina Ricercatori confermati 31 COGNOME e NOME Altieri Giuseppe Bianchi Rosa Boni Raffaele Braghieri Ada Cecchini Stefano Celi Pietro Colacino Carmine Cosentino Carlo D’antonio Paola De Luca Vincenzo De Vita Giuseppe Dichio Bartolomeo Dinnella Caterina

Trent’anni di storia — 1983 • 2013


41 Fanti Paolo Figliuolo Giovanni Giaccari Emanuele Logozzo Giuseppina Lupattelli Paolo Martelli Giuseppe Moretti Nicola Napolitano Fabio Nicastro M. Gabriella Nuzzaci Maria Perna Annamaria Perretti Biagio Pierangeli Domenico Quaranta Giovanni Ricciardi Annamaria Rivelli Anna Rita Sunseri Francesco Varricchio Ettore

La Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi della Basilicata


42 ANNO ACCADEMICO 2004/2005 Corsi di Laurea attivati: Laurea Triennale in Tecnologie Agrarie Laurea Triennale in Scienze Forestali e Ambientali Laurea Triennale in Tecnologie Alimentari Laurea Triennali in Tecnologie delle produzioni Animali Laurea Triennale in Viticoltura ed Enologia Laurea Triennale in Gestione Tecnica e Amministrativa in Agricoltura Laurea Specialistica in Scienze e Tecnologie Agrarie Laurea Specialistica in Scienze e Tecnologie Alimentari Laurea Specialistica in Scienze Forestali e Ambientali Laurea Specialistica in Scienze delle Tecnologie delle produzioni Animali Professori di I fascia 41 COGNOME e NOME Alba Elio Arrivo Antonio Basso Francesco Bavoso Alfonso Borghetti Marco Bove Ettore Bufo Sabino Aurelio Comegna Vincenzo Contò Francesco Cosentino Egidio D’auria Maurizio De Franchi Antonio S. De Marzo Luigi Del Prete Mario Di Renzo Giovanni C. Fimiani Pellegrino Gambacorta Emilio Girolami Antonio Greco Ivana Iacobellis Nicola S. Langella Michele

Trent’anni di storia — 1983 • 2013


43 Leone Vittorio Lioi Maria Brigida Manera Carlo Masina Piero Miccolis Vito Pallara Antonio Parente Eugenio Pennacchio Francesco Piazzolla Pasquale Quartulli Stefano Rana Gian Luigi Rando Andrea Riccio Paolo Romano Patrizia Rotundo Antonio Salzano Giovanni Spagnoletti Zeuli P. Tranfaglia Antonio Vellante Sergio Xiloyannis Cristos Professori di II fascia 31 COGNOME e NOME Amato Mariana Basso Bruno Battaglia Donatella Camele Ippolito N. Candido Vincenzo Casella Innocenzo G. Coviello Romualdo Crescenzi Aniello D’alessio Luciano Di Gregorio Paola Di Trana Adriana C. L. Fascetti Simonetta Favati Fabio Favia Mariafara

La Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi della Basilicata


44 Ferrara Agostino M. S. Freschi Pierangelo Gherbin Piergiorgio Margiotta Salvatore Massari Marco Monteleone Erminio Nuzzo Vitale Perniola Michele Picuno Pietro Pierangeli Domenico Quaranta Giovanni Ricciardi Giampaolo Romano Severino Ruocco Gianpaolo Saracino Antonio Scopa Antonio Vastola Antonella Palmina Ricercatori 30 COGNOME e NOME Altieri Giuseppe Wolfgang Bergmann Boni Raffaele Braghieri Ada Cecchini Stefano Celi Pietro Colacino Carmine Coppola Antonio Cosentino Carlo D’antonio Paola De Luca Vincenzo De Vita Giuseppe Dichio Bartolomeo Fanti Paolo Figliuolo Giovanni Galgano Fernanda Giaccari Emanuele

Trent’anni di storia — 1983 • 2013


45 Logozzo Giuseppina Lupattelli Paolo Martelli Giuseppe Moretti Nicola Napolitano Fabio Nicastro M. Gabriella Nuzzaci Maria Pacelli Corrado Perna Annamaria Perretti Biagio Ricciardi Annamaria Rivelli Anna Rita Sunseri Francesco

La Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi della Basilicata


46 ANNO ACCADEMICO 2011/12 Personale Docente afferente alla Facoltà di Agraria un anno prima della disattivazione Professori Ordinari Alba Elio Bavoso Alfonso Borghetti Marco Bufo Sabino Aurelio Casella Innocenzo Giuseppe Comegna Vincenzo D’auria Maurizio De Franchi Antonio Sergio De Marzo Luigi Del Prete Mario Di Renzo Giovanni Carlo Ferrara Agostino Maria Silvio Gambacorta Emilio Girolami Antonio Greco Ivana Iacobellis Nicola Sante Langella Michele Leone Vittorio Lioi Maria Brigida Manera Carlo Masina Piero Miccolis Vito Parente Eugenio Perniola Michele Piazzolla Pasquale Picuno Pietro Rana Gian Luigi Rando Andrea Ricciardi Giampaolo Riccio Paolo Romano Patrizia Romano Severino

Agr/07 Chim/03 Agr/05 Agr/13 Chim/01 Agr/08 Chim/06 Agr/02 Agr/11 Geo/05 Agr/09 Agr/05 Agr/19 Agr/19 Agr/07 Agr/12 Vet/01 Agr/05 Agr/17 Agr/10 Agr/17 Agr/04 Agr/16 Agr/02 Agr/12 Agr/10 Agr/12 Agr/17 Chim/03 Bio/10 Agr/16 Agr/01

Dibdaf Chimica Disscofa Disscofa Chimica Ditec Chimica Disscofa Dibdaf Scienze Geologiche Ditec Disscofa Disproa Disproa Dibdaf Dibdaf Disproa Disscofa Disproa Ditec Disproa Disscofa Dibdaf Disscofa Dibdaf Ditec Dibdaf Disproa Chimica Dibdaf Dibdaf Ditec

Trent’anni di storia — 1983 • 2013


47 Rotundo Antonio Salzano Giovanni Spagnoletti Zeuli Pierluigi Xiloyannis Cristos Professori Associati Amato Mariana Basso Bruno Battaglia Donatella Camele Ippolito Natale Candido Vincenzo Coppola Antonio Coviello Romualdo Crescenzi Aniello D’alessio Luciano D’antonio Paola Di Gregorio Paola Di Trana Adrian Dichio Bartolomeo Falabella Patrizia Fascetti Simonetta Favati Fabio Favia Mariafara Freschi Pierangelo Gherbin Piergiorgio Margiotta Salvatore Martelli Giuseppe Massari Marco Moretti Nicola Napolitano Fabio Nuzzo Vitale Pierangeli Domenico Quaranta Giovanni Rivelli Anna Rita Ruocco Gianpaolo Scopa Antonio Vastola Antonella

Agr/03 Agr/16 Agr/07 Agr/03

Disscofa Dibdaf Dibdaf Disscofa

Agr/02 Agr/02 Agr/11 Agr/12 Agr/04 Agr/08 Agr/01 Agr/12 Chim/02 Agr/09 Agr/17 Agr/19 Agr/03 Agr/11 Bio/03 Agr/15 Agr/01 Agr/19 Agr/02 Agr/10 Agr/07 Agr/19 Agr/06 Agr/19 Agr/03 Agr/05 Agr/01 Agr/02 Ing-Ind/10 Agr/13 Agr/01

Disscofa Disscofa Dibdaf Dibdaf Disscofa Ditec Ditec Dibdaf Chimica Ditec Disscofa Disproa Disscofa Dibdaf Dibdaf Dibdaf Ditec Disproa Disscofa Ditec Dibdaf Disproa Disscofa Disproa Disscofa Disscofa Ditec Disscofa Ditec Disscofa Ditec

La Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi della Basilicata


48 Ricercatori Altieri Giuseppe Bergmann Wolfgang Reinhold Boni Raffaele Braghieri Ada Capece Angela Cecchini Stefano Celano Giuseppe Colacino Carmine Comegna Alessandro Cosentino Carlo De Luca Vincenzo De Vita Giuseppe Fanti Paolo Figliuolo Giovanni Galgano Fernanda Giaccari Emanuele Langella Emilia Logozzo Giuseppina Lovelli Stella Lupattelli Paolo Nicastro Maria Gabriella Nuzzaci Maria Pacelli Corrado Perna Annamaria Perretti Biagio Ricciardi Annamaria Rosati Leonardo Rossano Rocco Scrano Laura Sofo Adriano

Agr/09 Mat/05 Vet/10 Agr/19 Agr/16 Agr/20 Agr/03 Bio/02 Agr/08 Agr/19 Agr/10 Agr/10 Agr/11 Agr/07 Agr/15 Geo/05 Vet/01 Agr/07 Agr/02 Chim/06 Agr/01 Agr/12 Agr/18 Agr/19 Agr/01 Agr/16 Bio/03 Bio/10 Agr/13 Agr/13

Ditec Matematica E Informatica Disproa Disproa Dibdaf Disproa Disscofa Dibdaf Ditec Disproa Ditec Ditec Dibdaf Dibdaf Dibdaf Ditec Disproa Dibdaf Disscofa Chimica Ditec Dibdaf Disproa Disproa Ditec Dibdaf Dibdaf Dibdaf Disscofa Disscofa

Trent’anni di storia — 1983 • 2013


49

150

Docenti in organico per Anno Accademico

Facoltà di Agraria

I° Fascia

II° Fascia

Ricercatori

Professori a contratto

Professori supplenti

120

90

60

30

/1 0 09

/0 8 07

/0 6 05

/0 4 03

/0 2 01

/0 0 99

/9 8 97

/9 6 95

/9 4 93

/9 2 91

/9 0 89

/8 8 87

/8 6 85

83

/8 4

0

Anno Accademico

N. di docenti per ruolo dal 1997 ad oggi

60

Associato Ordinario Ricercatore

50 40 30 20 10

La Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi della Basilicata

12

20

11

20

10

20

09

20

08

07

20

06

20

20

05

20

04

20

03

20

02

01

20

20

00

20

99

19

98

19

19

97

0


50

N. di docenti donna per ruolo dal 1997 ad oggi

18

Associato Ordinario

15

Ricercatore

12 9 6 3

12

11

20

20

10

20

09

08

20

07

20

06

20

20

05

20

04

20

03

02

20

01

20

00

20

20

99

19

98

19

19

97

0

Trent’anni di storia — 1983 • 2013


51

La Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi della Basilicata


52

Trent’anni di storia — 1983 • 2013


53

L’andamento delle iscrizioni

La Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi della Basilicata


54 Le immatricolazioni Le tabelle ed i grafici che seguono rappresentano l’andamento delle iscrizioni e delle immatricolazioni a partire dall’a.a. 1983/84, anno di prima attivazione della facoltà.

Andamento delle Immatricolazioni della Facoltà di Agraria 350

Immatricolati X anno tendenza

300 250 200 150 100 50

/1 0 09

/0 8 07

/0 6 05

/0 4 03

/0 2 01

/0 0 99

/9 8 97

/9 6 95

/9 4 93

/9 2 91

/9 0 89

/8 8 87

/8 6 85

83

/8 4

0

Anni Accademici

Andamento delle Immatricolazioni della Facoltà di Agraria per Corso di Laurea vecchio ordinamento Scienze Agrarie

Scienze Forestali

Scienze e Tecnologie Alimentari

Scienze della Produzione Animale

100

75

50

25

/0 1 00

/0 0 99

/9 9 98

/9 8 97

/9 7 96

/9 6 95

/9 5 94

/9 4

/9 3

93

92

/9 2 91

/9 0

/9 1 90

89

/8 9 88

/8 8 87

/8 7 86

/8 6 85

/8 5 84

83

/8 4

0

Anni Accademici

Trent’anni di storia — 1983 • 2013


55

Andamento delle Immatricolazioni della Facoltà di Agraria per Corso di Laurea nuovo ordinamento LT Tecnologie Agrarie LT Tecnologie Alimentari LT Viticoltura e Enologia LT Biotecnologie*

90

LT Scienze Forestali e Ambientali LT Tecnologie delle Produzioni Animali LT Gestione Tecnica Amministrativa in Agricoltura

60

30

/1 1 10

/1 0

/0 9

09

Anni Accademici

08

/0 8 07

/0 7 06

/0 6 05

/0 5 04

/0 4 03

/0 3 02

01

/0 2

0

Andamento delle Immatricolazioni della Facoltà di Agraria per Diploma Universitario e Scuola a Fini Speciali DU Produzioni Animali

18

DU Produzioni Vegetali

Scuola a fini speciali in Agriturismo

DU Gestione Tecn. Amm. In Agricoltura

15 12 9 6 3

Anni Accademici

La Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi della Basilicata

/0 0 99

/9 9 98

/9 8 97

/9 7 96

/9 6 95

/9 5 94

/9 4 93

/9 3 92

91

/9 2

0


56

Andamento delle Immatricolazioni della Facoltà di Agraria per Corso di Laurea Specialistica/Magistrale nuovo ordinamento

LS/LM Scienze e Tecnologie Agrarie

20

LS/LM Scienze e Tecnologie Alimentari 15

LS/LM Scienze Forestali e Ambientali LS/LM Scienze e Tecnologie delle Produzioni Animali LS/LM Biotecnologie Vegetali*

10

5

LS/LM Biotecnologie Molecolari*

/1 1 10

/1 0 09

/0 9 08

/0 8 07

/0 7 06

/0 6 05

/0 5 04

/0 4 03

02

/0 2 01

/0 3

LM Scienze Viticole ed Enologiche

0

Anni Accademici

2

3

1

% PROVENIENZA IMMATRICOLATI PERIODO 1998-2011

POTENZA

4 SALERNO

MATERA

16

BARI

55

TARANTO

COSENZA 17 AVELLINO

altra provenienza

=2%

Trent’anni di storia — 1983 • 2013


57

% DI IMMATRICOLATI PERIODO 1998-2011 80

%

70

MASCHI

60

FEMMINE

50 40 30 20 10 0

La Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi della Basilicata


58 Le iscrizioni

Andamento delle Iscrizioni della Facoltà di Agraria 1800

Iscritti X anno tendenza

1500 1200 900 600 300

/1 0 09

/0 8 07

/0 6 05

/0 4 03

/0 2 01

/0 0 99

/9 8 97

/9 6 95

/9 4 93

/9 2 91

/9 0 89

/8 8 87

/8 6 85

83

/8 4

0

Anni Accademici

Andamento delle Iscrizioni della Facoltà di Agraria per Corso di Laurea vecchio ordinamento Scienze Agrarie Scienze e Tecnologie Alimentari

500

Scienze Forestali Scienze della Produzione Animale

400 300 200 100

/1 1 10

/0 8 07

/0 5 04

/0 2 01

/9 9 98

/9 6 95

/9 3 92

/9 0 89

/8 7 86

83

/8 4

0

Anni Accademici

Trent’anni di storia — 1983 • 2013


59

Andamento delle Iscrizioni della Facoltà di Agraria per Corso di Laurea Specialistica Magistrale nuovo ordinamento 45 36 27

LS/LM Scienze e Tecnologie Agrarie LS/LM Scienze e Tecnologie Alimentari LS/LM Scienze Forestali e Ambientali LS/LM Scienze e Tecnologie delle Produzioni Animali LS Biotecnologie Vegetali* LS Biotecnologie Molecolari*

18 9

/1 1 10

/1 0 09

/0 9 08

/0 8 07

/0 7 06

/0 6 05

/0 5 04

/0 4 03

/0 3 02

01

/0 2

0

Anni Accademici

Andamento delle Iscrizioni della Facoltà di Agraria per Diploma Universitario e Scuola a Fini Speciali DU Produzioni Animali DU Produzioni Vegetali

60

DU Gestione Tecn. Amm. In Agricoltura Scuola a fini speciali in Agriturismo

50 40 30 20 10

/0 8 07

/0 6

/0 4

La Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi della Basilicata

05

Anni Accademici

03

/0 2 01

/0 0 99

/9 8 97

/9 6 95

/9 4 93

91

/9 2

0


60

Andamento delle Iscrizioni della Facoltà di Agraria per Corso di Laurea nuovo ordinamento LT Tecnologie Agrarie LT Tecnologie Alimentari LT Viticoltura e Enologia LT Biotecnologie*

350

LT Scienze Forestali e Ambientali LT Tecnologie delle Produzioni Animali LT Gestione Tecnica Amministrativa in Agricoltura LT Produzioni vegetali

280 210 140 70

/1 1 10

/1 0 09

/0 9 08

/0 8 07

/0 7 06

/0 6 05

/0 5 04

/0 4 03

/0 3 02

01

/0 2

0

Anni Accademici

Trent’anni di storia — 1983 • 2013


61 I laureati

Facoltà di Agraria - Laureati per Anno Accademico 180

laureati X anno tendenza

150 120 90 60 30

/1 0 09

/0 8 07

/0 6 05

/0 4 03

/0 2 01

/0 0 99

/9 8 97

/9 6 95

/9 4 93

/9 2 91

/9 0 89

87

/8 8

0

Anno Accademico

Laureati per Anno Accademico - Vecchio Ordinamento Scienze Agrarie Scienze e Tecnologie Alimentari

60

Scienze Forestali Scienze della Produzione Animale

40

20

Anno Accademico

La Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi della Basilicata

/1 1

/1 0

10

09

/0 9

/0 8

08

07

/0 7

/0 6

06

05

/0 5

/0 4

04

03

/0 3

/0 2

02

01

/0 1

/0 0

00

99

/9 9

/9 8

98

97

/9 7

/9 6

96

95

/9 5

/9 4

94

93

/9 3

/9 2

92

91

/9 1

/9 0

90

89

/8 9

88

87

/8 8

0


62

Laureati per Anno Accademico - Nuovo Ordinamento Ordinamento

30

LT Tecnologie Agrarie LT Tecnologie Alimentari LT Viticoltura e Enologia

LT Scienze Forestali e Ambientali LT Tecnologie delle Produzioni Animali LT Gestione Tecnica Amministrativa in Agricoltura

24

18

12

6

/1 1 10

/1 0 09

/0 9 08

/0 8 07

/0 7 06

/0 6 05

/0 5 04

/0 4 03

02

/0 3

0

Anno Accademico

Trent’anni di storia — 1983 • 2013


63

La Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi della Basilicata


64

Trent’anni di storia — 1983 • 2013


65

Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari e Ambientali Department of Agricultural, Forestry, Food and Environmental Sciences

La Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi della Basilicata


66 D.R. di istituzione (6 giugno 2012) • Art. 1 È istituita la Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali, con sede a Potenza, la cui attivazione sarà disposta con successivo decreto rettorale, contestualmente alla nomina del Direttore. • Art. 2 La Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali svolge funzioni finalizzate allo svolgimento della ricerca scientifica, delle attività didattiche e formative, delle attività di trasferimento tecnologico e delle conoscenze, con riferimento ai temi e alle discipline previsti dal progetto istitutivo, di cui all’allegato 1. • Art. 3 Alla Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali afferiscono i professori e i ricercatori elencati nell’allegato 2. Tale elenco potrà essere integrato in sede di attivazione della Scuola. • Art. 4 Nella Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali, alla data del presente decreto rettorale, hanno sede amministrativa i corsi di studio di cui all’allegato 3. • Art. 5 Alla Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali, alla data del presente decreto rettorale, afferiscono i corsi di dottorato di cui all’allegato 4. • Art. 6 Alla Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali, che ha sede nel Campus di Macchia Romana, sono assegnati gli spazi, i laboratori, le attrezzature e le risorse rivenienti dagli ex Dipartimenti e Facoltà, con i criteri e le modalità approvati dal Senato accademico e dal Consiglio di amministrazione, rispettivamente, nelle sedute del 28 maggio 2012 e def 5 giugno 2012, di cui all’allegato 5. • Art 7 L’assegnazione del personale tecnico-amministrativo alla Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali è disposta dal Direttore Amministrativo con proprio provvedimento. • Art. 8 Il prof. Pietro PICUNO è nominato Coordinatore delle fasi propedeutiche all’attivazione della Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali e resterà in carica fino alla nomina del Direttore. • Art. 9 Fino all’attivazione della Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali, le Facoltà e i-Dipartimenti interessati, per le loro rispettive competenze, operano in regime di ordinaria amministrazione e assicurano il passaggio delle competenze e delle responsabilità alla stessa Scuola.

Trent’anni di storia — 1983 • 2013


67 • Art. 10 Con apposito decreto rettorale, contestualmente all’attivazione delle strutture primarie, sarà disposta la cessazione delle attuali Facoltà e degli attuali Dipartimenti. • Art. 11 Entro trenta giorni dall’attivazione della Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali, il relativo Consiglio delibera sul regolamento di funzionamento della Scuola e lo propone al Senato accademico per l’approvazione. Nei trenta giorni successivi all’approvazione del Regolamento di funzionamento, devono essere costituiti gli organi previsti dall’art. 26, comma 1, dello Statuto di Ateneo. • Art. 12 Con appositi decreti rettorati, emanati contestualmente al presente decreto a completamento degli adempimenti da porre in essere nella prima fase di attuazione del nuovo Statuto, sono indette le elezioni del Direttore della Scuola e delle rappresentanze nel Consiglio di cui all’art. 25, comma 4, dello Statuto, propedeutiche all’identificazione dell’elettorato attivo per l’elezione del Direttore. D.R. di attivazione (2 agosto 2012) • Art. 1 A decorrere dal 6 agosto 2012, è stata attivata la Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali, con sede a Potenza. • Art. 2 È costituito il Consiglio della Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali, nella composizione di cui all’allegato n. 1, che costituisce parte integrante e sostanziale del presente decreto. • Art. 3 Con apposito decreto rettorale, contestualmente all’attivazione delle strutture primarie, saranno disposte la cessazione delle attuali Facoltà e degli attuali Dipartimenti e la decadenza dei relativi Consigli. • Art. 4 Entro trenta giorni dall’attivazione della Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali, il relativo Consiglio delibera sul regolamento di funzionamento del Dipartimento e lo propone al Senato accademico per l’approvazione. Nei trenta giorni successivi all’approvazione del Regolamento di funzionamento, sono costituiti gli organi previsti dall’art. 26, comma 1, dello Statuto di Ateneo. • Art. 5 11 Consiglio della Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali sarà integrato con i rappresentanti degli studenti e dei dottorandi, una volta eletti.

La Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi della Basilicata


68 Progetto PROGETTO SCIENTIFICO E DIDATTICO La Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari e Ambientali, traendo origine dalle esperienze maturate dai docenti proponenti, è nata con l’intento di dar vita ad una realtà accademica articolata capace d’impegnare e valorizzare le diverse competenze di docenti e personale tecnico amministrativo che svolgono le loro attività di didattica e di ricerca nelle aree CUN 07 e 05. La nuova struttura, oltre a svolgere efficacemente l’attività di ricerca, seguendo approcci interdisciplinari, cerca di migliorare e rafforzare l’offerta didattica della ex Facoltà di Agraria, progettando e perseguendo obiettivi formativi di primo e secondo livello e costruendo una nuova offerta formativa di terzo livello (dottorato di ricerca, master, scuole di specializzazione, ecc.) per poter meglio affrontare le sfide del sistema universitario, accademico, pubblico e privato ad un livello sempre più globale. Per tale motivo la struttura nasce dalle interazioni dei proponenti che raccogliendo la tradizionale multidisciplinarietà, si pone l’obiettivo di rispondere alle nuove esigenze del panorama universitario post legge 240, per arrivare ad azioni scientificoculturali trasversali e multidisciplinari che si possano riversare, in termini di servizi più moderni e di qualità, con ricadute positive sia all’interno dell’Università, per la popolazione studentesca, sia all’esterno di essa aprendosi come non mai al territorio. Il principio cardine indispensabile sarà sempre più legato al concetto della qualità della ricerca che determina e ha effetti sulla qualità della didattica e della formazione a tutti i livelli. Mission L’obiettivo derivante dal nuovo modello di governance dell’Università deve rispondere alle sfide di un sistema universitario in rapidissimo mutamento. La Scuola così come i corsi di laurea ad essa afferenti trovano fondamento operativo nelle più recenti normative comunitarie, nazionali e regionali legate a tali tematiche. La Scuola punta prioritariamente sull’incentivazione della qualità della ricerca, della didattica e dei servizi al territorio, dando riscontro ai meccanismi premiali tanto pregnantemente riportati nella riforma universitaria. Obiettivo della Scuola è quello di favorire percorsi formativi di qualità nei diversi livelli previsti che verrà offerta sul mercato nazionale ed internazionale anche attraverso la stipula di convenzioni per titoli congiunti con università straniere di prestigio. Obiettivo primario è la mobilità studentesca e quella del personale docente e tecnico amministrativo investendo fortemente nei processi di internazionalizzazione attraverso attività di cooperazione transnazionale anche utilizzando i percorsi formativi erogati a distanza e le opportunità fornite dalla telematica. La Scuola promuove l’attivazione di scambi internazionali a livello di studenti nei progetti Erasmus; di ricercatori, borsisti, dottorandi nell’ambito di programmi europei e di borse per attività di ricerca (EMBO, Madame Curie, Erasmus Mundus Averroes).

Trent’anni di storia — 1983 • 2013


69 Saranno attivati “teaching courses” e Master su specifiche tematiche di ricerca sviluppate in collaborazione con università straniere, indirizzati a studenti di 2° livello, dottorandi e specializzandi. La Scuola, nell’ambito di Società scientifiche di cui gli afferenti sono soci, organizzerà eventi a livello internazionale per promuovere risultati e attività di ricerche innovative e consolidare sul territorio il suo ruolo primario e di avanguardia. Inoltre, verrà ampliata e diversificata la rete costituita dagli accordi Erasmus ed Erasmus Mundus al fine di estendere tale rete oltre i confini dell’Unione Europea guardando prioritariamente sia ai paesi in via di sviluppo, il bacino del Mediterraneo, sviluppando collaborazioni con i Paesi emergenti dell’Europa dell’Est e verso i paesi ad alto sviluppo scientifico e tecnologico. Inoltre, la partecipazione alla Scuola di Dottorato di Ateneo ed, eventualmente, a quelle Interateneo sarà rafforzata attraverso l’attivazione e la partecipazione a centri di ricerca interdipartimentali che consentano di coinvolgere, sia sul piano didattico sia nella ricerca, docenti e ricercatori vicini alle tematiche che caratterizzano la Scuola di scienze agrarie, forestali, alimentari e ambientali. Obiettivi scientifici della Scuola L’obiettivo della Scuola è quello di contribuire attraverso l’attività di ricerca al progresso delle conoscenze scientifiche di base ed applicate per lo sviluppo sostenibile dei sistemi agricolo, alimentare, forestale, zootecnico e all’ambiente più in generale, oltre che ai settori innovativi legati alle agrobiotecnologie, alle bioraffinerie, alle bioenergie, alla funzione del paesaggio rurale e a tutto ciò che può essere definito come green economy e con essa si interfaccia in un’ottica di sviluppo sostenibile a livello economico, ambientale e sociale. Le conoscenze vengono trasferite mediante la didattica nei percorsi universitari di primo e secondo livello, in master e dottorati internazionali, oltre che nell’attività di formazione permanente e ricorrente. Uno degli obiettivi principi dell’aggregazione proposta è quello di rendere, attraverso l’adozione di principi solidaristici, la possibilità di utilizzo di tutte le strutture, laboratori e strumentazioni, affinché le competenze, complementari e trasversali, possano contribuire ad esprimersi sempre più e meglio, nella logica della collaborazione con strutture di ricerca della comunità scientifica nazionale e internazionale. Ultimo, ma non per importanza, è il raggiungimento dell’obiettivo dello sviluppo di sistemi di qualità sia dei servizi didattici, sia della produzione scientifica, sia dell’efficienza della struttura che non potrà che fondarsi su opportuni sistemi di valutazione oggettiva interni ed esterni, fortemente voluti dalla riforma (L 240), che si attiveranno al fine di certificare l’impegno dell’intera comunità e dei singoli, dei servizi e della didattica fornita. Inoltre, proprio in linea con quanto previsto dalla riforma, è prevista una commissione fra la componente studentesca e quella docente per il monitoraggio dell’andamento della didattica fornita, al fine di monitorare le iniziative intraprese e fornire indicazioni utili a perfezionare sempre più il servizio didattico ponendo la massima attenzione al mercato per definire al meglio il ‘target’ da raggiungere anche in funzione dell’evoluzione normativa e del ‘placement’ dei formandi.

La Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi della Basilicata


70 Descrizione delle tematiche e delle attività di ricerca Le attività della Scuola vengono perseguite attraverso azioni di stretta integrazione fra i diversi settori di ricerca, al fine di pervenire ad un effetto sinergico sia nello sviluppo della ricerca sia nella relativa proposizione di progetti a livello regionale, nazionale ed europeo. Le tematiche e le attività di ricerca che sono presenti nella Scuola, benchè in progress continuo, possono essere sintetizzate, per grandi linee, nelle seguenti voci: • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • •

Agroenergie e green economy Alimentazione e Nutrizione animale Alimentazione e nutrizione umana Analisi costi e benefici e marketing dei prodotti agro-alimentari Analisi degli effetti dei cambiamenti climatici sulle componenti biotiche e abiotiche Analisi degli impatti ambientali delle attività antropiche Analisi economica delle filiere e dei distretti Benessere animale Bioindicazione; Museologia naturalistica (orti botanici, erbari); Bio-raffinerie per la produzione sostenibile di bulk e fine chemicals da fonti rinnovabili Biotecnologie e Biodiversità vegetale, animale e microbica Biotenologie applicate ai settori agroalimentari e bioremediation Diversità tassonomica e biologica, evoluzione, biogeografia e biocenotica dei vegetali; Ecologia del paesaggio; Economia dell’ambiente e delle risorse naturali Economia ed estimo forestale, territoriale e ambientale Gestione della qualità nell’industria alimentare Gestione sostenibile degli ecosistemi e del territorio forestale Impianti e macchine per l’industria alimentare Indagini epidemiologiche sui principali patogeni delle colture agrarie, forestali ed ornamentali. Individuazione e caratterizzazione molecolare di funghi, virus, batteri e fitoplasmi; Malattie delle piante di natura non parassitaria; Microbiologia e igiene degli alimenti Microbiologia industriale Pianificazione economica territoriale ambientale e paesaggistica Produzione, trasformazione e conservazione di alimenti Produzioni agro-zootecniche e forestali Produzioni vegetali e animali Progettazione e gestione degli impianti Qualità degli alimenti, stili di vita ed effetti sociosanitari

Trent’anni di storia — 1983 • 2013


71 • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • •

Scienze e tecnologie alimentari Scienze e tecnologie delle colture starter Sistemi di valutazione e contabilità ambientale Sistemi idraulici Sostenibilità dei sistemi alimentari Sostenibilità dei sistemi colturali Sostenibilità dei sistemi di allevamento Strategie di lotta a basso impatto ambientale contro funghi e batteri fitopatogeni; Studio dei fenomeni chimici di inquinamento di suoli e acque Studio e controllo dei processi di desertificazione Sviluppo rurale e governo del territorio Tecniche diagnostiche classiche e molecolari in patologia vegetale; Tecnologie alimentari Tecnologie avanzate nello studio di dei sistemi naturali Tracciabilità e rintracciabilità di materie prime e prodotti alimentari Trasformazione di xenobiotici nei comparti ambientali Trasformazioni dei sistemi ambientali Uso sostenibile delle risorse naturali Valutazione degli impatti e degli stress biotici e abiotici su diversi comparti Valutazione delle risorse naturalistiche, conservazione e gestione della biodiversità a fini conservazionistici e gestionali; Valutazioni ambientali di piani e progetti (VIA VAS)

Forme di collaborazione con altre strutture di ricerca Numerosi docenti componenti la Scuola hanno consolidati rapporti di ricerca e didattica con strutture, di ricerca, accademiche e altre organizzazioni nazionali e internazionali, di rilevante valenza sia in Italia sia all’estero. Sono inoltre attivi numerosi accordi Erasmus, che confluiranno e saranno rafforzati nella nuova struttura. Una lista non esaustiva delle strutture con le quali esistono rapporti di collaborazione scientifica e accademica sono di seguito riportate: • • • • • • • • • • •

Agrobios Enea FAO – Forestry Department; Istituti del CNR Istituti del CRA Istituto Agronomico d’Oltremare; Istituto Agronomico del Mediterraneo; Istituto di Scienze dell’Alimentazione, CNR, Avellino Moorepark Food Research Centre, Moorepark, Fermoy, IRL School of Food and Nutritional Sciences, University College Cork, IRL INRA

La Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi della Basilicata


72 Il trasferimento tecnologico e delle conoscenze (TTC) Le attività istituzionali di un Ateneo possono essenzialmente identificarsi nella ricerca di base e applicata e nella didattica ad esse strettamente correlate. A queste si aggiunge la necessità di una costante attività di trasferimento di conoscenze e di tecnologia dall’ambito accademico al mondo delle imprese. Questo punto diventa di fondamentale importanza al fine di definire una moderna università attenta alle esigenze del sistema economico e sociale in continua evoluzione. La Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali a tal fine ha messo in atto una serie di strumenti per il TTC. Tra gli strumenti utili per il trasferimento tecnologico e delle conoscenze ruolo di primo piano risultano essere gli spin-off. La possibilità di costituire spin-off gemmati dalla ricerca significa dare vita ad iniziative imprenditoriali per la valorizzazione economica di trovati, know-how e competenze della ricerca accademica. In questo campo la Scuola gioca un ruolo fondamentale di raccordo fra ricerca e territorio, favorendo il trasferimento tecnologico e delle conoscenze e offrendo la possibilità a giovani ricercatori, dottori di ricerca e laureati di inserirsi opportunamente nel mondo del lavoro quali fornitori di servizi ad elevato contenuto di innovazione. Laboratori e servizi ad alto contenuto tecnico scientifico La nuova Scuola conta su di un bagaglio di servizi che possono essere forniti all’esterno della struttura primaria. Molteplici sono i laboratori operanti e tale patrimonio sarà consolidato e ampliato attraverso la trasformazione/realizzazione in appositi Laboratori di Servizio in grado di fornire prestazioni sia all’interno della struttura universitaria sia all’esterno in grado anche di autofinanziare la Scuola. La formazione permanente (Life-Long Learning) L’istruzione e formazione permanente non rappresenta più semplicemente un aspetto della formazione generale e professionale, ma sta diventando il principio informatore dell’offerta e della domanda in qualsivoglia contesto dell’apprendimento. Applicare una strategia completa e coerente nel campo dell’istruzione e della formazione permanente significa garantire un accesso universale e permanente alle azioni d’istruzione e formazione per consentire l’acquisizione o l’aggiornamento delle competenze necessarie ad una partecipazione attiva ai progressi della società della conoscenza, assicurare una crescita visibile dell’investimento nelle risorse umane, sviluppare contesti e metodi efficaci d’insegnamento e di apprendimento per un’offerta ininterrotta d’istruzione e di formazione. La Scuola intende svolgere un ruolo di primo piano in tale ambito favorendo il trasferimento delle conoscenze verso il mondo produttivo con la formazione permanente e ricorrente nonché la disseminazione della cultura scientifica e tecnologica, sostenendo corsi di master di I° e II° livello, Corsi di formazione Tecnica Superiore, la collaborazione e progettazione di percorsi formativi e di specializzazione

Trent’anni di storia — 1983 • 2013


73 in collaborazione diretta con gli ordini professionali e associazioni nazionali a carattere scientifico e tecnologico. Organizzazione In seguito all’approvazione dalla Legge n° 240/2010, l’organizzazione della Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali è articolata come di seguito riportato: 1. Direttore della Scuola 2. Vice-Direttore 3. Consiglio di Direzione 4. Commissione paritetica docenti-studenti 5. Presidenti Consigli di corsi di laurea 6. Commissione didattica 7. Commissione ricerca 8. Coordinatore/i di Dottorato 9. Segretario amministrativo 10. Segreteria amministrativa 11. Segreteria didattica 12. Struttura di progettazione e di trasferimento tecnologico 13. Laboratori didattici e di ricerca 14. Biblioteca In linea di massima l’organizzazione interna della scuola risulta così illustrata: Struttura Amministrativa • Area Contabilità • Area Progettazione e rendicontazione progetti (nazionali e internazionali) • Area Didattica (Corsi di Laurea, Dottorato, Master, Alta Formazione) Centri attivi all’interno della Scuola o cui partecipano docenti afferenti: • Centro interuniversitario per le ricerche conservazione ed utilizzazione del germoplasma mediterraneo. • Centro interuniversitario di Agricoltura di Precisione. • Herbarium Lucanum. elenco dei SETTORI SCIENTIFICO-DISCIPLINARI su cui si basa la programmazione scientifica e didattica e le politiche di reclutamento della Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari e Ambientali AGR/01 Economia ed Estimo Rurale AGR/02 Agronomia e Coltivazioni Erbacee

La Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi della Basilicata


74 AGR/03 Arboricoltura generale e Coltivazioni Arboree AGR/04 Orticoltura e Floricoltura AGR/05 Assestamento Forestale e Selvicoltura AGR/06 Tecnologia del Legno e Utilizzazioni Forestali AGR/07 Genetica Agraria AGR/08 Idraulica Agraria e Sistemazioni Idraulico-Forestali AGR/09 Meccanica Agraria AGR/10 Costruzioni Rurali e Territorio Agroforestale AGR/11 Entomologia Generale e Applicata AGR/12 Patologia Vegetale AGR/13 Chimica Agraria AGR/14 Pedologia AGR/15 Scienze e Tecnologie Alimentari AGR/16 Microbiologia Agraria AGR/17 Zootecnica Generale e Miglioramento Genetico AGR/18 Nutrizione e Alimentazione Animale AGR/19 Zootecnica Speciale AGR/20 Zoocolture BIO/01 Botanica Generale BIO/02 Botanica Sistematica BIO/03 Botanica Ambientale e Applicata BIO/10 Biochimica GEO/05 Geologia Applicata ING-IND/10 Fisica Tecnica e Tecnologia dei Materiali VET/01 Anatomia degli Animali Domestici VET/10 Clinica Ostetrica e Ginecologia Veterinaria

Trent’anni di storia — 1983 • 2013


75 Corsi di laurea e di laurea magistrale Alla Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari e Ambientali sono state attribuite competenze in termini di didattica sulle seguenti classi: Corsi di laurea Classe L-25 Scienze e tecnologie agrarie e forestali • Tecnologie agrarie • Scienze forestali e ambientali Classe L-26 Scienze e tecnologie alimentari • Tecnologie alimentari Corsi di laurea magistrale Classe LM-69 Scienze e tecnologie agrarie • Scienze e tecnologie agrarie Classe LM-70 Scienze e tecnologie alimentari • Scienze e tecnologie alimentari Classe LM-73 Scienze e tecnologie forestali ed ambientali • Scienze forestali e ambientali Corsi di laurea magistrale internazionali Classe LM-69 Scienze e tecnologie agrarie • Viticoltura e ambiente/Viticulture & environment Corso interstruttura con il Dipartimento delle Culture Europee e del Mediterraneo: Architettura, Ambiente, Patrimoni Culturali (DICEM) Classe LM-70 Scienze e tecnologie alimentari • Gestione sostenibile della qualità alimentare/Sustainable management of food quality

La Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi della Basilicata


76 Nomina Direttore A decorrere dal 6 agosto 2012, il prof. Michele PERNIOLA, professore di I fascia a tempo pieno per il settore scientifico-disciplinare AGR/02 “Agronomia e coltivazioni erbacee”, è nominato Direttore della Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali, per il quadriennio accademico 2012-2016. • Art. 2 Ai fini del computo dei mandati, il periodo intercorrente tra la data di nomina disposta all’art. 1 e l’inizio del quadriennio accademico 2012-2016 non si computa. • Art. 3 A decorrere dal 6 agosto 2012, il prof. Pietro PICUNO cessa dalle funzioni di Coordinatore delle fasi propedeutiche all’attivazione della Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali.

Trent’anni di storia — 1983 • 2013


77 Afferenti ANNO ACCADEMICO 2012/13 Scuola Di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali. Personale docente Professori ordinari BORGHETTI Marco COMEGNA Vincenzo DI RENZO Giovanni Carlo FERRARA Agostino Maria Silvio GAMBACORTA Emilio GIROLAMI Antonio  IACOBELLIS Nicola Sante  MANERA Carlo  MICCOLIS Vito  PARENTE Eugenio  PERNIOLA Michele  PICUNO Pietro  RANDO Andrea  ROMANO Severino  SPAGNOLETTI ZEULI Pierluigi ROMANO Patrizia  Professori associati ALTIERI Giuseppe BASSO Bruno CAMELE Ippolito Natale CANDIDO Vincenzo FAVATI Fabio FRESCHI Pierangelo  GHERBIN Piergiorgio  MARGIOTTA Salvatore  MORETTI Nicola  NAPOLITANO Fabio 

La Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi della Basilicata


78 PIERANGELI Domenico RIPULLONE Francesco  SCOPA Antonio  AMATO Mariana Rosaria A. D’ANTONIO Paola DI GREGORIO Paola DI TRANA Adriana Carmen FASCETTI Simonetta RIVELLI Anna Rita  VASTOLA Antonella Palmina  Ricercatori COLACINO Carmine  COMEGNA Alessandro  COSENTINO Carlo  COZZI Mario  GENOVESE Francesco  PACELLI Corrado  PERRETTI Biagio  ROSATI Leonardo  SOFO Adriano  TODARO Luigi  BRAGHIERI Ada  CAPECE Angela  CARUSO Marisa Carmela  GALGANO Fernanda  LANGELLA Emilia  LOGOZZO Giuseppina  LOVELLI Stella  NICASTRO Maria Gabriella  NUZZACI Maria  PERNA Anna Maria  RICCIARDI Annamaria ZOTTA Teresa

Trent’anni di storia — 1983 • 2013


79 Personale tecnico – amministrativo ADAMO Maria BELVISO Maria Rosaria  CALLUSO Angela Maria  CAPOGROSSI Andrea  CARAMUTA Maria Rosa  CASTELLUCCIO Michele  CASTRONUOVO Donato  CHIARITO Giuseppe  GALANTE Mario Antonio  GALLICCHIO Agnese  GIOVIALE Luigi  LANDI Giuseppe  LAPOLLA Antonio  LUCIA Filomena  LUPO Pasquale  MARANO Cosimo  MARTINELLI Donato  MARTINO Giambattista  MERCURIO Giuseppe  PAINO Salvatore  PALUMBO Michele  PIETRAFESA Rocchina  PIRRONE Rocco  PUTIGNANO Paolo  RIVIEZZI Amelia Maria  RUFRANO Anna Maria  SCARANO Luciano  SIVOLELLA Carlo  SONNESSA Caterina  TRASATTI Ermanno  VENTURA Gennaro  VERGURA Luigi  VOLONNINO Leandro 

La Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi della Basilicata


80

Trent’anni di storia — 1983 • 2013

30 anni con i Piedi per terra  

La Facoltà di Agraria dell'Università degli Studi di Basilicata compie 30 anni 1983-2013

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you