Page 8

QUANDO LA STORIA SA DI LATTE "Latteria Gina", l'angolo più dolce di Savona di Marco Calleri foto di Davide Rizzo

Il frappè di piazza Chabrol, un rito nelle mani di Giuseppe Aonzo

Ogni città ha il proprio bagaglio di riti, di tradizioni e di luoghi condivisi. Pezzi di un'identità che trascendono le generazioni. Savona non fa eccezione e, a dispetto dei cambiamenti che negli anni l'hanno coinvolta, e spesso travolta, può ancora vantare un buon numero di luoghi in cui il tempo sembra essersi fermato. Uno di essi è la Latteria Gina, incastonata in un angolo di Piazza Chabrol, crocevia tra il centro storico e le vie dello “struscio” pomeridiano e festivo, una posizione che nel tempo ne ha decretato le fortune. Ma il vero segreto del successo è il frappè, una golosità cremosa che accompagna le passeggiate dei savonesi da quasi un secolo. Alla famiglia Damato è subentrata nella gestione, oltre trent'anni or sono, la famiglia Aonzo, già proprietaria di un altro gigante della tradizione gastronomica savonese, il ristorante “Vino e Farinata” di via Pia.

Magazine Savona Graffiti N° 1  
Magazine Savona Graffiti N° 1  
Advertisement