Page 21

21 «Comprendiamo benissimo le difficoltà che gli abitanti della zona stanno vivendo – sottolinea Livio Di Tullio, vicesindaco e assessore all'Urbanistica del Comune di Savona – e cercheremo di limitare i disagi per quanto possibile. E' normale che durante i lavori si possano creare situazioni di scomodità per i residenti ma non si può neanche pensare che un'opera come l'Aurelia Bis nasca dal nulla. Con questo cercheremo in tutti i modi di agevolare e trovare delle soluzioni ai problemi, fermo restando che in tutta questa vicenda la posizione del Comune rispetto ad Anas e Regione Liguria è marginale». Venire incontro ai residenti. E assolvere quella che è la funzione di intermediari tra cittadini e costruttori. Ecco come si pone l'Amministrazione di fronte ai problemi legati all'Aurelia Bis. «Le richieste dei cittadini – continua Di Tullio - ci permettono di prendere visione della situazione e addentrarci così nelle problematiche specifiche. Ad esempio la richiesta di una copertura che ripari dai rumori e dall'inquinamento delle auto in entrata e in uscita dalla galleria di Miramare. Parlando con Anas abbiamo chiesto garanzie circa la copertura del tratto di via Turati, rimaniamo fiduciosi che le nostre richieste possano essere accolte o quantomeno si possa trovare una soluzione che venga incontro ai residenti della zona. Stiamo tuttavia lavorando e trattando con Anas perché le ricadute pubbliche siano adeguate all'entità dell'opera». Certe richieste comunque non potranno essere prese in considerazione. E le ragioni sono legate a problemi di fattibilità. «Alcune varianti al progetto sono di difficile realizzazione – ribadisce Di Tullio – come ad esempio creare un doppio senso in via Turati. Bisogna pensare che siamo in Liguria e lo spazio non abbonda. Ecco perché alcune richieste trovano difficile applicazione in campo pratico. Bisogna scindere tra quello che rimane solo un'ipotesi e ciò che realmente si può realizzare. Solo così si arriva a delineare un percorso costruttivo per la città». La notizia che sembra garantire un margine di tranquillità per i residenti arriva anche dai tecnici Anas. Infatti il livello della galleria sarà abbassato ulteriormente, aumentando di fatto la sicurezza dell'intera area.

Magazine Savona Graffiti N° 1  
Advertisement