Page 28

sport

giovedì 3 gennaio 2008

28 mercoledì 28 maggio 2014

e-mail: sport@ilsaviglianese.com

VOLLEY SERIE C PLAY-OFF I corazzieri marenesi cedono all’Aosta

Go Old: tutto da rifare AOSTA GO OLD MARENE (30-28; 25-18; 25-18)

3 0

AOSTA 3 GO OLD MARENE 1 (25-22; 25-20; 18-25; 25-20) Go Old Volley Marene: Giolitti, Briatore, Bergamin, Rossi, Alasia, Rigaldo, Rostagno, Pettiti (cap.), Sola, Liotta, Premoli. Lib.: Torassa. All.: Piovano, Giletta. È un triste epilogo, un finale già visto per i Go Old. Non basta l'esperienza a buttare giù le mura di Aosta. L'arco di Augusto regge bene l'impatto del 3-1 a favore dei Go Old nella gara di andata. Aosta restituisce un sonoro 3-0 nella trasferta di mercoledì. Risultato troppo netto ed inaspettato per i marenesi, costretti a giocarsi il tutto per tutto fuori casa, in un palazzetto dal pubblico festante, rumorosissimo, ma estremamente corretto. Gara 2 è stata partita vera per i Go Old fino al 24-21 del primo set in proprio favore, ghiotta occasione per dare il colpo di grazia ad un Aosta che fino ad allora aveva fatto di tutto per fa-

Giletta e Piovano, i due coach dei Go Old Volley Marene

ga i compagni di retrovie. 25-18 e 25-18 nel secondo e terzo set condannano i Go Old ad un sabato aostano, figlio della somma tra gara 1 e gara 2, che vede vincere "meglio" il Bruno Tex valligiano. Gara 3 non si discosta di tanto per risultato rispetto a gara 2. Come nota positiva i Go Old hanno lottato come leoni fino alla fine e buona parte del merito va ai valdostani che hanno giocato una partita maiuscola, sia per intensità che per efficacia. Arbaney e Grosjacques han-

re crollare i marenesi, invano. E proprio per quell'occasione sprecata, i padroni di casa prendono coraggio e portano a casa un set inaspettato che dona fiducia a speranza. Di lì in avanti il pubblico incita a più non posso, i Go Old quasi non si capiscono e lentamente imbarcano acqua in ricezione, non risultando più incisivi in attacco. Anche il servizio non è particolarmente graffiante, grazie all'esperienza tra le file aostane di Appendino, libero di lungo corso che ha messo in ri-

no messo a terra una quantità impressionante di palloni, con una percentuale di errore bassissima e traiettorie sempre difficilmente intuibili dalla difesa marenese. L'unico guizzo di orgoglio arriva nel terzo set, quando un filotto al servizio di Sola permette di prendere 5 punti di vantaggio, mantenuti fino al finale di 25-18 in proprio favore, che riaccende una lieve fiammella di speranza per i Go Old. Il quarto set è in super-equilibrio fino al 18-18, quando i valdostani fanno un break di tre punti che pone fine alle forze ed alle speranze marenesi. Onore ad entrambe le squadre che hanno dato vita ad un match ad alta tensione, molto corretto e spettacolare per tutti i fortunati che sono riusciti a prendere posto nell'affollatissimo Pala Peila-Pressendo di Aosta. Tutto da rifare dunque per i corazzieri di Piovano e Giletta. Seconda chance per i Go Old mercoledì 28 maggio in casa (ore 20.30) contro il Parella, vincente del girone play-off. Contesa al meglio delle tre gare, con gara 2 a Torino alla Manzoni di corso Svizzera, sabato 31 maggio, sempre alle 20.30.

CICLISMO Bagno di folla per il trionfo del colombiano Uran e l’impresa di Ulissi

Il Giro sulle strade della Granda

Diego Ulissi, secondo a Barolo

Il colombiano Rigoberto Uran

CALCIO

Ancora una volta la Provincia Granda ha vissuto da protagonista le emozioni del Giro d’Italia. Dopo Cervere e Cherasco quest’anno è toccato alle colline del Barolo ed a Fossano ospitare le tappe della corsa in rosa.

Due appuntamenti che, nonostante il meteo non ideale, sono stati vissuti alla grande dagli appassionati delle due ruote che anche quest’anno hanno regalato un autentico bagno di folla lungo le strade della carovana. Particolarmente sentito l’appuntamento di giovedì 22 maggio con la 12ª tappa, la frazione a cronometro individuale di 42 km da Barbaresco a Barolo, con spettacolare passaggio ad Alba. Una gara contro il tempo che ha rivoluzionato la classifica generale, regalando la maglia rosa al grande protagonista della giornata, il colombiano Rigoberto Uran, capace di infliggere distac-

chi superiori al minuto a tutti gli altri concorrenti e di spodestare l’australiano Evans dal gradino più alto della classifica. Sul podio sotto la pioggia di Barolo, accanto a lui, un giovane italiano, Diego Ulissi del team LampreMerida, già vincitore di due tappe di questo Giro. Una conferma della sua classe più che una sorpresa, dal momento che Ulissi ha alle spalle un palmares di tutto rispetto e gli appassionati di ciclismo cuneesi lo ricorderanno certamente quando ancora era nella categoria Juniores con addosso la maglia di campione del mondo.

GIOVANI Gran finale con Pulcini e Piccoli amici (domenica 1 e lunedì 2 giugno)

“Città di Savigliano”: lo spettacolo continua Allacciate le cinture… scaldate i cuori… e prepariamoci al gran finale all’insegna dello spettacolo e del divertimento. Lunedì 2 giugno calerà il sipario sulla 22ª edizione del Torneo “Città di Savigliano”, la lunga kermesse giovanile organizzata dall’U.S.D. Saviglianese Calcio. Grande finora il successo di pubblico con incontri ad alto livello tecnico. Finché c’è gioventù, c’è speranza. Perciò, ben vengano queste occasioni per valorizzare il patrimonio d’entusiasmo, che è visto con gli occhi della freschezza anagrafica e del talento. Domenica scorsa sono andati in scena gli incontri dei Giovanissi-

mi: Memorial “Baldassarre Brisciano”. Nella Categoria ’99 trionfa il Cuneo. Nella finalissima l’undici biancorosso la spunta sul Pinerolo per 3-2 dopo i calci di rigore. L’incontro, nonostante non si sblocchi dallo zero a zero, è elettrizzante e ricco di occasioni goal. Terzo posto al Boves M.D.G., che supera per 2-0 la Saviglianese. Nei Giovanissimi 2000 la parte del leone la fa il Boves M.D.G., che rifila un sonante pokerissimo alla compagine della città di Baveno. Terzo posto per il Bra, quarto al Saluzzo e quinto alla Saviglianese. Ora, per concludere, gran finale con spazio ai più piccoli. Grande divertimento da vivere

Domenica e lunedì vanno di scena i Pulcini (qui i maghetti 2004)

tutto d’un fiato con Pulcini 20032004-2005: domenica e lunedì.

Piccoli amici 2006-2007-2008: lunedì 2 giugno.

Volley maschile – Play off serie C Risultato gara 2 finale scudetto: Aosta-Go Old Marene 3-0 (30-28; 25-18; 25-18). Risultato gara 3 finale scudetto: Aosta-Go Old Marene 3-1 (25-22; 25-20; 18-25; 25-20). Verdetto finale scudetto: Aosta promossa in serie B2. Risultati 3ª partita Fase Uno play-off: Gerbaudo SaviglianoParella 1-3 (25-18; 25-27; 18-25; 17-25); Bre Banca Cuneo-Valsusa 0-3 (24-26; 13-25;17-25). Classifica finale Fase Uno play-off: Parella Torino punti 9; Gerbaudo Savigliano 5;Valsusa 4; Bre Banca Cuneo 0. Prossimi turni play-off Gara 1 (mercoledì 28 maggio a Marene, ore 20,30): Go Old Marene-Parella Torino. Gara 2: Parella-Go Old Marene (sabato 31 maggio a Torino, palestra Manzoni di corso Svizzera 63, ore 20,30).

VOLLEY SERIE C PLAY-OFF Gerbaldo eliminato

Savigliano al capolinea

La formazione del Gerbaudo Savigliano del campionato 2013/2014

SAVIGLIANO 1 PARELLA 3 (25-18; 25-27; 18-25; 17-25) Gerbaldo Volley Savigliano: Bandelli D., Bertola P., Bosio E., Bossolasco F., Denari L., Gally M., Gallo D., Ghibaudo C., Ghio A., Merlone A., Osella L., Pattarino M., Revello R. All.: Bonifetto R., Gallo O. Dir.: Bossolasco S. Delusione in casa saviglianese per la sconfitta interna contro il Volley Parella: sconfitta che preclude la possibilità di giocare le ultime chances per aggiudicarsi l'ultimo posto disponibile in B2. Il Gerbaldo aveva vinto per 30 la seconda gara dei play-off nel turno infrasettimanale di mercoledì scorso contro un giovanissimo Cuneo (parziali 25-16; 25-14 e 25-15). La partita aveva dato la possibilità di far disputare a tutti i ragazzi componenti la rosa una parte dell'incontro in modo da tenerli pronti per la decisiva sfida contro i rivali del Parella. Mister Bonifetto, da parte sua, aveva preparato al meglio la partita, avendo visionato i rivali contro il Valsusa. Nella sfida-clou di sabato Savigliano è sceso in campo con Denari in palleggio, Revello opposto, centrali la collaudata coppia Bertola-Pattarino, ricevitori-schiacciatori Bossolasco e capitan Gallo e con Merlone nel consueto ruolo di libero. Il primo set viene interpretato dai biancoblù in modo pressoché perfetto: incisivi al servizio, efficaci in attacco ed attenti in difesa. Senza commettere particolari errori i saviglianesi si aggiudicano il primo punto con pieno merito. Nel secondo gli avversari sono

meno fallosi al servizio, ma seppur con qualche difficoltà in più i ragazzi di Bonifetto si portano ad un passo dal chiudere il parziale. Sul 24-20, però, un errore al servizio ed i successivi clamorosi errori in attacco permettono agli ospiti di annullare le 4 palle-set e di aggiudicarsi un insperato pareggio. Il regalo ricevuto ha l'effetto di rimettere in gioco e di galvanizzare il Parella e per contro spegnere il Savigliano, che da questo momento non riesce più a mettere palloni a terra ed a contenere un galvanizzato avversario. Mister Bonifetto, nonostante qualche timido tentativo di ridare vigore alla squadra con l'inserimento del giovane Bosio, del secondo palleggio Osella e di Ghibaudo, non riusciva più a ritrovare il bandolo della matassa concludendo con un'amara e, se vogliamo, una imprevista sconfitta una esaltante stagione che ha visto la formazione del presidente Rosso sempre in testa alla classifica fino all'ultima giornata. Una stagione nella quale i saviglianesi, date le qualità dei giocatori, avrebbero meritato qualcosa in più, dato che l'obiettivo minimo prefissato ad inizio campionato (qualificazione ai play-off promozione) era stato con largo anticipo raggiunto. A questo punto, da parte della società biancoblù, un grande ringraziamento va al numeroso e calorosissimo pubblico che anche mercoledì e sabato hanno gremito gli spalti del PalaMarenco. Un sentito ringraziamento anche all'assessore nonché candidato sindaco Cussa ed all'assessore allo sport Paonne per la loro presenza a sostegno del Volley Savigliano.

28 5 2014  

Giornale locale

28 5 2014  

Giornale locale

Advertisement