Page 15

cavallermaggiore

mercoledì 28 maggio 2014

RIFIUTI Lieve flessione da inizio 2014, bene il dato “pro capite”

Come va la differenziata Raccolta differenziata in città Anno Dati Consorzio Dati Regione

+ Bonus

2010

48,97

57,1

77,9 (+20,8)

2011

45,76

53,4

65,4 (+12)

2012

46,2

46,8

69,4 (+22,6)

2013

45,52

non disponibili

——

Come sta andando la raccolta differenziata dei rifiuti a Cavallermaggiore? L’analisi dei dati, forniti dal Consorzio Servizi Ecologia Ambiente (Csea, che copre 54 Comuni delll’area SaviglianoFossano-Saluzzo) ed integrati dalla Regione, può portare ad interessanti considerazioni. «Dopo un buon risultato legato all’avvio del servizio porta a porta nel 2010 – spiega l’assessore all’ambiente Tino Testa – l’attenzione della popolazione è un po’ calata, per poi stabilizzarsi nel triennio seguente con minime oscillazioni. Per quanto riguarda invece la quantità di rifiuti

pro capite prodotta a Cavallermaggiore siamo virtuosi sia rispetto alla media provinciale sia rispetto alla media del Consorzio ed il valore sta ancora scendendo. Se è vero che dobbiamo ancora migliorare nella raccolta differenziata, a Cavallermaggiore siamo però molto attenti a produrre pochi rifiuti. Questa è sicuramente la priorità.Tra i 13 Comuni dell’area Savigliano-FossanoSaluzzo con popolazione superiore ai 3.000 abitanti, solo tre centri abitati hanno una produzione di rifiuti procapite inferiore, seppur di poco, alla nostra (ultimo dato disponibile anno 2012)».

EVENTO

«Anche per quanto riguarda la percentuale di differenziata – prosegue il consigliere delegato all’ambiente Roberto Cigna – Cavallermaggiore non è comunque piazzata male: siamo infatti al 5° posto tra i 37 Comuni dello Csea che non fanno la raccolta differenziata dell’umido (dato 2013) ed i 4 centri abitati con risultati migliori di noi non raggiungono però i 1.500 abitanti (sono quindi centri prevalentemente agricoli dov’è ragionevole pensare che l’umido venga smaltito in buona parte nel compost)». Nonostante tali indicazioni sostanzialmente positive, la dif-

ferenziata nei primi quattro mesi del 2014 ha segnato un dato negativo (-0,54%) ma una valutazione attendibile si avrà solo alla fine dell’anno. «Invitiamo tutti i cittadini – concludono Testa e Cigna – ad impegnarsi sempre più nel differenziare correttamente i rifiuti, seguendo sia le istruzioni sui depliant distribuiti annualmente con la dotazione dei sacchi sia il sito internet del comune alla voce “Area ecologica”. Tutto questo per ridurre i costi, ma anche per consegnare alle nuove generazioni una città più pulita e vivibile». Luca Martini

Kg rifiuti procapite al giorno Anno Cavallermaggiore 2010 1,15 2011 1,16 2012 0,97 2013 0,93

Provincia 1,45 1,35 1,25 —

Csea 1,33 1,20 1,19 —

Gli amici della Pro Loco gli dedicano il maxi concerto

Il Cavarock ricordando Gianpaolo Gianpaolo Allasia

Sabato 31 maggio, presso il palazzetto dello sport, torna nella nostra città l’appuntamento musicale “Cavarock” organizzato dalla Pro Loco. La manifesta-

zione sarà anche l’occasione per ricordare l’amico recentemente scomparso Gianpaolo Allasia. L’evento avrà infatti come titolo: “Cavarock 2014 for Giampy”. «L’ingresso rigorosamente gratuito – spiega la Pro Loco – è un invito per tutti coloro che nella propria vita sono entrati in contatto con Giampy e per chi invece si ritroverà in quelle che erano sue

grandi passioni: la musica, la birra e lo stare insieme. Una festa delle sue, come sarebbe piaciuta a lui, per poterlo ricordare al meglio». L’evento musicale inizierà alle ore 15 e terminerà alle 2 del mattino con il seguente programma: alle ore 18 i No-chrome, (motorocknrollband); alle 19.30 i 4 Magik Monks (Red hot tribute); alle 20.45 i Black Pearl

(Litfiba tribute); alle 22.15 The Mariners (Iron maiden tribute); alle 24 i Bastardi (Motorhead tribute). A partire dalle ore 15 sarà aperta l’area relax con beach volley, piscina, calcetti, ping pong e zona bar. Oltre alla birra di varie marche, dalle 19 saranno serviti porchetta, salsiccia, currywurst e patatine.

15

CRONACA Scovata dal maresciallo Fanara

Badante manolesta I Carabinieri di Cavallermaggiore hanno denunciato una badante per aver rubato il bancomat ad un anziano ricoverato in ospedale e poi aver prelevato, insieme al marito, denaro contante. E. P., 33enne di Carmagnola, faceva da badante ad un anziano 70enne di Moncalieri. Quest’ultimo, vedovo, era stato ricoverato presso l’ospedale di Bra per un malattia: nei giorni scorsi la sua badante, che si era recata in ospedale a trovarlo, aveva approfittato di un momento di distrazione dell’anziano e si era furtivamente impossessata del bancomat, del quale era a conoscenza del codice segreto (il cosiddetto Pin) Subito dopo aver commesso il furto, la donna, accompagnata dal marito – D. N., 36enne di origini calabresi, residente a Carmagnola e con precedenti di polizia – si recava a Cavallermaggiore. Qui, dopo essersi camuffata il volto con grossi occhiali da sole e con il cappuccio di una felpa per non essere riconosciuta, prelevava la somma di 250 euro dal bancomat dell’Intesa San Paolo. Il camuffamento, però, era notato da alcuni passanti e dal comandante della stazione dei Carabinieri, il maresciallo Giuseppe Fanara, in quel momento libero dal servizio. I due venivano fermati ed

Giuseppe Fanara

accompagnati in caserma: qui, hanno dichiarato di essersi recati a Cavallermaggiore per acquistare un gelato e di aver cercato di fare un prelievo di denaro contante, ma il bancomat non funzionava. Dopo i primi accertamenti, si scopriva la verità e, una volta ricevuta la denuncia dell’anziano, i due venivano denunciati per furto ed indebito utilizzo di carte di credito. La vicenda si è conclusa con la restituzione del bancomat e dei 250 euro all’anziano che, all’uscita dall’ospedale, ha ringraziato i Carabinieri e, in particolare, il comandante della stazione. Infine, l’anziano ha promesso che donerà i 250 euro agli orfani dell’Arma, quale segno di ringraziamento verso l’istituzione. Pa. Bi.

Riunione alla Scuola dell’infanzia statale Mercoledì 4 giugno, dalle ore 17.30 alle ore 18.30, tutti i genitori sono invitati ad una riunione informativa con le insegnanti di classe presso la scuola dell'infanzia statale “Giardino delle rose” di viale Galileo Galilei n. 1. «Data l'importanza dell'incontro vi aspettiamo numerosi» dicono le insegnanti.

28 5 2014  

Giornale locale

28 5 2014  

Giornale locale

Advertisement