Page 1

FEBBRAIO 2011


Eterno Auriga Dedicato all’Elevazione Morale e Spirituale dell’Umanità VERITà

RETTITUDINE

FEBBRAIO

2011

PACE

© Sri Sathya Sai Sadhana Trust, Publications Division Prasanthi Nilayam Pubblicato sul Sito Web della Organizzazione Srì Sahtya Sai d’Italia

AMORE

NON VIOLENZA

“Qual è il vero significato di Sadhana? Vera Sadhana significa dimenticare Anatma (il non sé) e contemplare l’Atma (il Sé), dimenticare Avidya (l’ignoranza) e perseguire Vidya (la conoscenza), dimenticare tutto ciò che è effimero e pensare solo a ciò che è eterno.”

SOMMARIO Dimenticate il Non sé e Meditate sul Sé Discorso Divino del 4 luglio 1996 Una Splendida Rassegna di Eventi Sportivi e Culturali. 4 Incontro Annuale di Sport e Cultura delle Istituzioni Educative Sri Sathya Sai La Mia Realtà è Verità, Bontà e Bellezza Discorso Divino del 6 marzo 1970 Celebrazioni a Prasanthi Nilayam................................ 10 Cronaca Il Potere delle Benedizioni del Signore........................ 15 Effulgenza della Gloria Divina Dov’è l’Atma? ............................................................... 16 Chinna Katha Notizie dai Centri Sai....................................................17

Siti Web Ufficiali di Prasanthi Nilayam

Foto di copertina: Unità delle Fedi

Sri Sathya Sai Central Trust: www.srisathyasai.org.in Sri Sathya Sai Sadhana Trust, Settore Pubblicazioni: www.sssbpt.org Radio Sai Global Harmony: www.radiosai.org Sri Sathya Sai Easwaramma Women’s Welfare Trust: www.ewwt.org.in Bal Vikas Wing of Sri Sathya Sai Organisation, India: http://sssbalvikas.org/


Incontro Annuale di Sport e Cultura delle Istituzioni Educative Sri Sathya Sai

UNA SPLENDIDA RASSEGNA DI EVENTI SPORTIVI E CULTURALI

L

’INCONTRO Annuale 2011 di Sport e Cultura delle Istituzioni Educative Sri Sathya Sai si è svolto dall’11 al 12 gennaio 2011 allo Stadio Hill View Sri Sathya Sai che, in occasione di tale grande circostanza, era magnificamente decorato. Inoltre, hanno partecipato all’evento gli studenti delle Scuole Primaria e Secondaria Superiore Sri Sathya Sai, i tre Campus dell’Istituto d’Istruzione Superiore Sri Sathya Sai di Prasanthi Nilayam, Brindavan e Anantapur, e il College Musicale Mirpuri Sathya Sai, gli studenti della Scuola in Lingua Inglese Smt. Easwaramma e il College di Infermieristica e Correlate Scienze per la Salute.

Inaugurazione e Grande Parata Nel pomeriggio luminoso e assolato dell’11 gennaio 2011, tutti i posti dello stadio erano stracolmi di persone già da ore prima dell’inizio degli eventi sportivi. Il canto dei Veda è cominciato alle 16,40 ed è continuato per circa mezz’ora, caricando l’intero ambiente di sacre vibrazioni. La banda di ottoni del Campus di Anantapur ha dato il benvenuto a Bhagavan Sri Sathya Sai Baba, Magnifico Rettore dell’Istituto d’Istruzione Superiore Sri Sathya Sai, con gioiose e dolci note musicali quando Egli, alle 17,05, nella Sua sgargiante veste bianca, è giunto dall’ingresso del lato nord dello stadio. Il corteo di automobili di Bhagavan si è lentamente diretto alla Santhi Vedika in una grande processione comprendente motociclette staffetta, un gruppo di portatori di bandiere che procedevano lentamente e la banda di ottoni dell’Istituto. Mentre Bhagavan giungeva vicino alla Santhi Vedika, il gruppo dei portatori di bandiere ha fatto con esse una tettoia per

4

Febbraio 2011

offrirGli un reverente benvenuto. Al Suo arrivo alla Santhi Vedika, il vicerettore e i membri anziani del personale dell’Istituto hanno dato il benvenuto a Swami offrendoGli delle rose. La cerimonia è iniziata alle 17,15, quando Bhagavan ne ha dato il via con l’accensione della sacra lampada, tra i fragorosi applausi dell’enorme folla di spettatori. Dopo che Baba ha preso posto sul palco, gruppi di studenti di diverse Istituzioni Educative Sri Sathya Sai sono arrivati uno dopo l’altro marciando elegantemente e Gli hanno offerto i loro rispettosi saluti. Complessivamente, hanno preso parte a questa grande parata, che è stata condotta da una delegazione della Scuola Primaria Sri Sathya Sai di Prasanthi Nilayam, circa 1600 studenti. Al termine della parata, Bhagavan ha issato la bandiera dell’Istituto, dopodiché il capitano dell’Istituto ha condotto il giuramento degli atleti partecipanti che prevede di comportarsi con vero spirito sportivo per l’onore del Paese e per la gloria di Madre Sai. Successivamente, Bhagavan ha acceso la fiaccola cerimoniale che è stata portata da una coppia di atleti alla base della collina di Hanuman ove una mascotte, travestita da pappagallo tropicale, l’ha portata in cima alla collina dove ha acceso la Fiamma Cerimoniale. Nel frattempo, Baba ha liberato colombi bianchi e gruppi di palloncini. In seguito, le bande di ottoni dei Campus di Anantapur e dell’Istituto di Prasanthi Nilayam hanno sfilato davanti alla Santhi Vedika.

Coraggio e Abilità delle Studentesse del Campus di Anantapur Gli eventi sportivi sono cominciati con l’esibizione delle studentesse del Campus di Anantapur. La prima esibizione del loro


programma è stata di salti con la motocicletta che le studentesse hanno eseguito con grande coraggio, abilità e sicurezza. Il loro ardimento è stato dimostrato quando hanno eseguito salti dalla rampa sopra 20 ragazze.

Gruppi di studenti, con abiti pittoreschi e marciando elegantemente in una grande parata, hanno offerto il loro saluto a Bhagavan nella Santhi Vedika. Il loro programma successivo è stato una danza caratterizzata da diverse formazioni con nastri di stoffa colorata. Hanno poi eseguito varie figure su due strutture rappresentanti delle navi. La loro ultima esibizione è stata una danza con gli aquiloni. Essa si è dimostrata innovativa e attuale, poiché la festività di Sankranti è associata al volo dell’aquilone. La successiva esibizione è stata delle

studentesse del College di Infermieristica e Correlate Scienze per la Salute, Istituto Superiore di Scienze Mediche Sri Sathya Sai.

Una delle suggestive formazioni delle studentesse del Campus di Anantapur su due strutture rappresentanti delle navi. Vestite da infermiere, le studentesse hanno eseguito varie figure mettendo in risalto la nobiltà della professione infermieristica. Benché questa fosse la loro prima partecipazione all’incontro sportivo, essa è stata molto apprezzata.

Le studentesse del College di Infermieristica e Correlate Scienze per la Salute hanno presentato una danza allo Stadio Hill View Sri Sathya Sai.

Gli arditi numeri delle motocicliste del Campus di Anantapur sono stati estremamente spettacolari.

Dimostrazione di Abilità, Destrezza ed Equilibrio degli Studenti del Campus di Brindavan

La successiva rappresentazione è stata offerta dagli studenti del Campus dell’Istituto di Brindavan. La prima parte della loro

Febbraio 2011

5


esibizione è stata di dolci arie musicali eseguite dalla loro banda di ottoni che ha presentato due brani. La seconda esibizione è stata un elettrizzante ballo di gruppo con una splendida coreografia scenica. Il canto devozionale, accompagnato da una dolce musica, ha reso più affascinante la danza. Dopo un altro splendido ballo di gruppo, gli studenti hanno presentato una meravigliosa esibizione della Danza del Dragone.

abilità, destrezza ed equilibrio. La scritta luminosa “85 Anni d’Amore” ha reso più suggestiva la rappresentazione. Il programma del primo giorno dell’incontro di sport e cultura è giunto a felice conclusione con l’Arati a Bhagavan alle 18,45.

Presentazione di Grande Effetto degli Studenti della Scuola Primaria

Il 12 gennaio 2011, secondo giorno dell’incontro di sport e cultura, Bhagavan è giunto allo Stadio Hill View Sri Sathya Sai alle 17,15 scortato da staffette motociclistiche. I ballerini della Danza del Dragone della Scuola Primaria Sri Sathya Sai, i ballerini della Danza del Leone del Campus di Prasanthi Nilayam e la banda di ottoni del Campus di Brindavan hanno guidato Bhagavan alla Santhi Vedika in una grande processione. Gli eventi sportivi e culturali del secondo La coinvolgente rappresentazione degli giorno dell’incontro sono cominciati con studenti del Campus di Brindavan è la presentazione della Scuola Primaria di stata un’elettrizzante danza di gruppo Prasanthi Nilayam. Uno splendido cartellone con sottofondo di un canto devozionale raffigurante l’universo con il messaggio accompagnato da una dolce musica. “L’Universo è un Gioco Divino nelle Sue Salde Mani” ha fatto da sfondo alla loro esibizione. La Dopo di ciò, essi hanno dato dimostrazione prima parte del programma degli studenti della della loro abilità e destrezza nelle arti marziali Scuola Primaria è stata una pittoresca danza esibendosi in combattimenti con spade e delle ragazze accompagnate da una musica bastoni. Nell’ultima parte del loro programma, a tema che esprimeva gratitudine a Bhagavan gli studenti hanno eseguito suggestive figure per la Sua Compassione e la Sua Grazia. Il su un’alta struttura. Definendosi essi stessi successivo numero era costituito di esercizi acrobati aerei, gli studenti si sono esibiti con al tappeto e ginnici, che mettevano in risalto la loro abilità e destrezza. Gli spettatori hanno trattenuto il fiato quando alcuni studenti hanno fatto un salto al di sopra di dieci loro compagni, dopo aver preso lo slancio da una rampa. La loro successiva esibizione è stata d’abilità acrobatica sopra un’alta struttura, e si è svolta con la stessa perfezione della precedente rappresentazione. A ciò è seguita una pittoresca danza di ragazze che si sono esibite con grazia di movimenti. Poi, c’è stata una magnifica esibizione delle Danze del Dragone e del Leone che hanno ottenuto Gli studenti del Campus di Brindavam si esibiscono con grande abilità e perfezione nella l’apprezzamento di tutti. Hanno fatto seguito un ballo Kavadi e una Danza del Pavone, Danza del Dragone.

6

Febbraio 2011


L’esibizione degli studenti della Scuola Primaria ha aggiunto colore e bellezza all’incontro di sport e cultura degli Istituti Educativi Sri Sathya Sai. entrambe vibranti e piene di colore. L’ultima esibizione della Scuola Primaria è stata una danza eseguita da ragazze munite di archi floreali, i cui colori cambiavano con i movimenti delle ballerine, rendendo la danza ancor più suggestiva ed espressiva. Si sono quindi esibiti gli studenti della Scuola in Lingua Inglese Smt. Easwaramma. Nonostante la loro breve esibizione, essi hanno fornito una buona immagine di se stessi con belle danze e apprezzabili esercizi ginnici.

Temerarie Esibizioni degli Studenti di Prasanthi Nilayam L’ultima esibizione dell’incontro di sport e cultura è stata effettuata dagli studenti del Campus dell’Istituto della Scuola Secondaria Superiore Sri Sathya Sai di Prasanthi Nilayam e del College Musicale Mirpuri Sathya Sai.

La prima partecipazione della Scuola in Lingua Inglese Smt. Easwaramma all’incontro di sport e cultura ha ottenuto l’apprezzamento degli spettatori.

Prima dell’inizio del loro programma, essi hanno portato davanti alla Santhi Vedika una gigantesca statua del Signore Krishna, splendida opera d’arte. Hanno poi iniziato la loro rappresentazione con esercizi ginnici molto spettacolari: volteggio al cavallo e alle parallele e, di particolare effetto, il salto al di sopra di un furgoncino dove era stato posto orizzontalmente un bastone in fiamme. A ciò ha fatto seguito una pittoresca danza che ha messo in luce l’abilità di sincronismo dei danzatori. La successiva esibizione è stata una delicata miscellanea di musica, ballo e recitazione accompagnati da un espressivo commento. Dopo di ciò, gli studenti hanno mostrato la loro abilità sui pattini a rotelle, eseguendo rischiosi salti dalle rampe. In particolare, è stato molto emozionante il loro salto al di sopra

Gli studenti del Campus di Prasanthi Nilayam mostrano la loro abilità nel volteggio al cavallo

Febbraio 2011

7


di sei ragazzi. Ha fatto seguito un’esibizione di un incontro di cricket che ha riportato alla memoria il torneo “Coppa dell’Unità Sri Sathya Sai”, giocato sullo stesso terreno nel 1997. Il numero successivo prevedeva un’armonia di luci che essi hanno presentato componendo diverse formazioni con bacchette luminose in mano, e, l’ultima rappresentazione, una Danza del Leone che ha mostrato molti audaci

Gli studenti di Prasanthi Nilayam mettono in mostra la loro abilità sui pattini a rotelle. e divertenti numeri come stare in equilibrio su una gamba e arrampicarsi su un’alta struttura con facilità. La danza è stata resa ancor più suggestiva grazie alle intense luci dei leoni. Al termine di questo incontro sportivo e culturale assolutamente spettacolare e gioioso, c’è stato un bello spettacolo di fuochi d’artificio. Il programma si è concluso alle 19,10 con l’Arati a Bhagavan. GIOIOSE CELEBRAZIONI DI SANKRANTI Il 15 gennaio 2011, è stata celebrata a Prasanthi Nilayam, con gioia e devozione, la festa di Sankranti. Per tale occasione, il Sai Kulwant Hall, luogo delle celebrazioni, era splendidamente addobbato. Poiché questa festa è anche associata alla raccolta delle messi, mazzi di canna da zucchero del nuovo raccolto e noci di cocco erano stati appesi sui cancelli del salone e in alcuni altri luoghi significativi, assieme ad altre decorazioni.

8

Febbraio 2011

Cerimonia di Commiato Sempre in questo fausto giorno si è svolta la cerimonia di commiato dell’Incontro Annuale 2011 di Sport e Cultura degli Istituti Educativi Sri Sathya Sai. Addobbi speciali erano stati posti sul palco ove erano in mostra un gran numero di trofei e premi da consegnare ai vincitori degli eventi sportivi. Il 15 gennaio 2011, Bhagavan è giunto nel Sai Kulwant Hall alle 18,30. La banda di ottoni del Campus di Prasanthi Nilayam e un gruppo di studenti con bandiere hanno guidato Bhagavan nel salone. Non appena l’auto di Baba ha raggiunto il centro del salone, i portatori di bandiere hanno creato con esse una tettoia per offrirGli un riverente benvenuto. La cerimonia è cominciata alle 18,40 con l’accensione sul palco della sacra lampada da parte di Bhagavan. In questa occasione, hanno parlato all’assemblea due oratori. Il primo è stato sri Sanjay Sahni, Preside del Campus dell’Istituto di Brindavan. Soffermandosi sul significato di Sankranti, sri Sahni ha osservato che il sole rappresenta la visione dell’uomo che ha bisogno di essere indirizzato verso Dio così come il sole, con l’avvento di Sankranti, si muove verso Nord. Riferendosi all’eccellenza mostrata dagli studenti negli eventi di sport e cultura, sri Sahni ha detto che la fonte d’ispirazione degli studenti è Bhagavan, che ha fornito loro gratuitamente attrezzature sportive di livello internazionale. Il secondo oratore è stata Suma Rao, membro del corpo insegnante del Campus di Anantapur. Riflettendo sul significato degli eventi sportivi sotto la guida di Bhagavan, l’illustre oratrice ha osservato che gli sport dotano gli studenti di molte qualità come coraggio ed equilibrio e li aiutano a superare la paura poiché, per tutto il tempo, la loro attenzione è rivolta a Bhagavan che considerano l’unico artefice dell’azione. Dopo questi due discorsi, Bhagavan ha consegnato i trofei agli studenti di tutti gli Istituti Educativi che hanno preso parte all’incontro di sport e cultura. Ha anche benedetto un gran numero di medaglie e di attestati da consegnare ai vincitori delle gare sportive.


Baba ha espresso la Sua felicità circa l’esibizione degli studenti durante l’incontro di sport e cultura e anche per la commedia messa in scena dagli studenti la vigilia di Sankranti. Mentre veniva distribuito nel salone il Prasadam benedetto, la banda di ottoni di Prasanthi Nilayam suonava allegri motivi che aggiungevano gioia alla manifestazione. Le celebrazioni sono terminate alle 19,55 con l’offerta dell’Arati a Bhagavan.

Bhagavata Saaramu – Una Commedia Il 13 gennaio 2011, vigilia della festa di Sankranti, gli studenti del Campus dell’Istituto di Prasanthi Nilayam hanno messo in scena la commedia “Bhagavata Saaramu” (l’Essenza del Bhagavata). La commedia è cominciata alle 18,10, dopo il Darshan di Bhagavan nel Sai Kulwant Hall. Il tema della commedia è stato subito chiaro fin dalla prima scena quando il Signore Vishnu dice a Narada che il Bhagavata non è semplicemente la storia della Sua Vita, ma, di fatto, la storia dell’evoluzione dell’uomo

attraverso i vari sentieri di Bhakti, Jnana, Vairagya (devozione, conoscenza e rinuncia) e della comprensione della Verità, che lo guida, infine, alla meta ultima: la Mukti o Liberazione. Le scene successive della commedia hanno rappresentato vari episodi, tratti da varie Scritture, che illustravano questo tema. Tali episodi comprendevano la Bhakti di Hanuman e l’incontro con Ravana alla sua corte, la rimozione dell’illusione di Brahma da parte del Signore Krishna, l’insegnamento di Vairagya (il distacco) attraverso Anuraga (l’affetto) a Madre Devaki e a Yashoda da parte di Krishna e la spiegazione di Yama a Nachiketa della realtà della vita umana. L’ultima scena ha illustrato lo stadio della liberazione dell’uomo raccontando l’episodio in cui Radha si fuse col Signore non appena Krishna suonò il Suo flauto. La commedia si basava sugli Insegnamenti

Una scena della commedia rappresentata dagli studenti del Campus dell’Istituto di Prasanthi Nilayam il 13 gennaio 2011. di Bhagavan ed è stata abbellita da dolci composizioni poetiche. L’ottima recitazione, gli eccellenti costumi, il trucco e le scene, e la perfetta coreografia hanno dato maggior valore all’opera. Al termine, Bhagavan ha benedetto gli attori, posato per delle fotografie di gruppo e dato loro del Prasadam con le Sue Divine Mani. Dopo la distribuzione del Prasadam a tutti, il programma è giunto a conclusione alle 19,20 con l’Arati a Bhagavan. Gli studenti della Scuola Primaria Sri Sathya Sai ricevono un trofeo da Bhagavan per l’eccellenza dimostrata negli eventi sportivi e culturali.

Febbraio 2011

9


GRANDI CELEBRAZIONI PER IL NATALE

Coro Natalizio d’Oltremare

Le celebrazioni si sono aperte il 24 EVOZIONE, solennità e dicembre 2010, dunque alla vigilia di Natale, splendore hanno caratterizzato con un commovente programma di canti la celebrazione delle festività natalizi e devozionali eseguiti dal Coro natalizie a Prasanthi Nilayam. d’Oltremare, composto di quasi 750 elementi Migliaia di devoti sono venuti da fra cantanti e musicisti, donne e uomini, ogni parte del mondo per celebrarle in stretta provenienti da oltre 50 Paesi di varie parti del vicinanza a Bhagavan e bearsi nell’ambito mondo. del vero spirito cristiano percepito nel Il 24 dicembre 2010 Bhagavan è giunto alle corso delle celebrazioni. L’intera cittadina 18 in un Sai Kulwant Hall ricco di decorazioni di Prasanthi Nilayam era addobbata a e brillanti illuminazioni, e ha colmato di festa, con decorazioni di vario genere e benedizioni la moltitudine di devoti anelanti illuminazione notturna di tutti i templi e che occupavano ogni centimetro di spazio degli edifici amministrativi. Lo Yajur Mandir, residenza di Bhagavan, e il Sai Kulwant Hall presentavano elaborati addobbi, e in entrambi era presente una vasta illuminazione di luci bianche e rosse. Enormi stampe di Gesù e della Madonna, assieme a varie scene bibliche, troneggiavano nel Sai Kulwant Hall. La magia delle luci sulle pareti del salone, a rappresentare la caduta di fiocchi di neve, accresceva la bellezza delle decorazioni. All’esterno della North Indian Canteen era stata ricreata Il 24 dicembre 2010 il Coro Natalizio d’Oltremare ha una Betlemme in miniatura, presentato nel Sai Kulwant Hall un tra scene della natività e alberi commovente programma di canti natalizi e devozionali. luccicanti illuminati da luci LED a basso voltaggio. Anche le scene natalizie nel salone e si affollavano anche al di fuori dipinte di fronte alla Western Canteen e nel per cogliere un’occhiata dell’Amato Signore giardino davanti alla North Indian Canteen in questa fausta occasione. Dopo essere erano fonte di grande attrazione per i devoti giunto sul palco decorato con grande senso che si affollavano in questi punti, soprattutto estetico, alle 18,30 Bhagavan ha inaugurato il programma accendendo una candela in la sera quando erano illuminati. mezzo ai gioiosi applausi dei devoti. Il coro

D

10

Febbraio 2011


ha aperto il programma con il canto della OM, seguito dal “Ganesh Prarthana” (preghiera al Signore Ganesha) in sanscrito. Lo spettacolo è stato una magnifica festa per l’anima, molto apprezzata dalle decine di migliaia di devoti entusiasti provenienti da tutta l’India e da vari Paesi. Il coro ha eseguito in tutto 12 inni, con musiche e melodie che hanno rapito i presenti per quasi 40 minuti. A conclusione del programma Bhagavan ha benedetto cantanti e musicisti e ha posato con loro per fotografie di gruppo. Il programma è terminato alle 19,15 con l’Arati a Bhagavan.

Una Memorabile Cerimonia Natalizia

a rivolgersi al pubblico è stato lo statunitense Cass Smith, che ha descritto la gloria di Gesù Cristo e le proprie esperienze con la divinità di Bhagavan. Inoltre ha cantato tre canzoni con voce melodiosa, rendendole ancora più dolci con la musica della sua chitarra.

Un Natale nell’Amore Divino: un Concerto di Musica Devozionale Un gruppo di musicisti e cantanti italiani ha poi presentato un concerto di musica devozionale dal titolo “Un Natale nell’Amore Divino”, diffondendo in tutto l’ambiente devozione e sacralità. Il programma si è aperto con tre Omkara e la preghiera al Signore Ganesha, cui sono seguiti assoli e pezzi cantati in gruppo, tra i quali “Mukunda Murari”, “Jaya Radha”, “I Have a Dream”, “My World”, “White Christmas” e “Happy Xmas”, che hanno rapito il pubblico per quasi un’ora. Al termine della brillante offerta musicale dei devoti italiani, Bhagavan ha coperto di benedizioni cantanti e musicisti, e alle signore e ai giovani partecipanti ha distribuito il Prasadam con le Sue Divine Mani. Il programma si è concluso con l’Arati alle 21,25 dopo la distribuzione del Prasadam

Il 25 dicembre 2010, santo giorno di Natale, Bhagavan è giunto alle 18,50 nel Sai Kulwant Hall, indossando una sgargiante veste gialla, e ha riversato le Sue benedizioni sulla gigantesca folla di devoti riuniti nel salone. All’arrivo sulla veranda del Mandir, Bhagavan ha acceso le candele sui dolci portati dai devoti e dagli studenti, e ha poi eseguito la cerimonia del taglio della torta. La funzione natalizia ha avuto inizio alle 19,10 con un breve discorso introduttivo di John Behner, presidente del Comitato Internazionale per il Natale, che ha espresso gratitudine a Bhagavan per il munifico amore e le benedizioni che dispensa. Egli ha poi introdotto i due oratori che avevano ricevuto da Bhagavan la benedizione di parlare all’assemblea. La prima, Kirsten Pruzan, proveniente dalla Danimarca, ha fatto osservare che, come Gesù Cristo, Bhagavan Baba si è incarnato per redimere l’umanità. Narrando un episodio del 1990 in cui Bhagavan aveva impedito che suo marito fosse preso in ostaggio dopo l’invasione irachena del Kuwait mentre rientrava in Danimarca da Prasanthi Il concerto di musica devozionale “Un Natale Nilayam, l’insigne relatrice ha detto nell’Amore Divino”, presentato da cantanti e musicisti che Bhagavan è sempre con i devoti e italiani nell’ambito delle celebrazioni natalizie a li salva in qualunque momento, in ogni Prasanthi Nilayam, è stato una vera e propria festa situazione di difficoltà. Il secondo oratore per l’anima.

Febbraio 2011

11


benedetto da Bhagavan all’intera folla dei devoti riuniti nel salone.

Lo Spirito del Natale: Uno Spettacolo Teatrale in Musica

L’opera “Lo Spirito di Natale”, iniziata dopo i canti, è stata una rappresentazione della vita di Gesù raccontata attraverso la storia di una famiglia nel mezzo delle celebrazioni natalizie, in cui lo spirito del Natale viene sminuito dal comportamento capriccioso del giovane figlio, Billy. La preghiera della famiglia a Bhagavan porta Billy a fare un sogno, nel corso del quale il ragazzo vede l’intera vita di Gesù ed è condotto a Prasanthi Nilayam dal proprio angelo custode; in tal modo, al risveglio, la sua fede è ripristinata e la famiglia celebra il Natale con rinnovata gioia. La storia, idonea a descrivere la Vita e gli Insegnamenti di Gesù e di Bhagavan, l’eccellente recitazione dei bambini e la meravigliosa interpretazione dei canti accompagnati da una dolce musica

Il 26 dicembre 2010 Bhagavan è giunto al Sai Kulwant Hall alle 19,10 in una grande processione condotta da oltre 40 bambini, maschi e femmine, provenienti da 15 Paesi e vestiti da Madonna, san Giuseppe, Gesù, re magi e pastori. Dopo aver benedetto con il Divino Darshan l’enorme assembramento di devoti riuniti nel salone, Bhagavan si è seduto sul palco, mentre gli studenti proseguivano con i Bhajan. Un’interpretazione dei Bhajan piena di sentimento, per quasi 45 minuti, alla Divina Presenza di Bhagavan, ha riempito ogni cuore di beatitudine divina. Prima della conclusione dei Bhajan, è stato distribuito a tutti i devoti nel salone il Prasadam benedetto. Il programma è terminato alle 19,55 con l’Arati a Bhagavan. Il gran finale delle celebrazioni natalizie a Prasanthi Nilayam è stato affidato al Coro Internazionale dei Bambini e al Teatro Internazionale dei Bambini Sathya Sai. Il 27 dicembre 2010, alla Divina Presenza di Bhagavan, i ragazzi hanno eseguito canti di Natale e messo in scena la La recita “Lo Spirito di Natale” ha descritto la vita di rappresentazione in musica “Lo Spirito Gesù Cristo e dato rilievo ai Suoi Insegnamenti e a di Natale”. Mentre il Coro dei Bambini, quelli di Bhagavan Sri Sathya Sai Baba. composto di 72 ragazzi e 77 ragazze provenienti da 26 Paesi, ha interpretato canti hanno reso l’opera una rappresentazione e musica, il Teatro dei Bambini, composto di grande effetto. Al termine Bhagavan ha di 30 ragazze e 24 ragazzi di 11 Paesi, ha benedetto i ragazzi e ha posato con loro per recitato nell’opera che aveva come tema fotografie di gruppo. Dopo la distribuzione centrale gli Insegnamenti di Gesù Cristo e di del Prasadam a tutti, il programma è finito Bhagavan Sri Sathya Sai Baba. Il programma alle 21 con l’Arati a Bhagavan, concludendo dei bambini è cominciato alle 20,10 con in maniera gioiosa le grandiose celebrazioni l’intonazione di tre Omkara, seguite dalla di Natale a Prasanthi Nilayam. preghiera in sanscrito al Signore Ganesha, “Vakra Tunda Mahakaya” e da un omaggio INCONTRO 2011 DEGLI EX al Maestro dal titolo “Gurur Brahma Gurur ALLIEVI Vishnu”.

12

Febbraio 2011


Oltre un migliaio di ex allievi dell’Istituto d’Istruzione Superiore Sri Sathya Sai è giunto a Prasanthi Nilayam da ogni angolo del mondo per partecipare all’Incontro Annuale 2011 e offrire il proprio riconoscente tributo a Bhagavan che ha fornito loro educazione gratuita e ne ha plasmato l’esistenza. Molti di loro erano accompagnati dalle famiglie.

Il Tuo Messaggio è la Nostra Vita: Una Recita

La rappresentazione “Il Tuo Messaggio è la Nostra Vita”, messa in scena dagli ex allievi il 31 dicembre 2010, ha espresso il loro proposito di rendere esemplare la propria vita secondo gli Insegnamenti di Bhagavan.

Il 31 dicembre 2010, alla vigilia del Nuovo Anno, un gruppo di ex allievi ha messo in scena, alla Divina Presenza di Bhagavan, un’opera teatrale dal titolo “Il Tuo Messaggio è la Nostra Vita”. La rappresentazione, cominciata alle 18,20 dopo il Darshan di Bhagavan nel Sai Kulwant Hall, ha rinnovato l’impegno degli ex allievi a far sì che la loro vita rifletta il Divino Messaggio di Bhagavan, dedicandola al servizio dell’umanità. La scena di apertura si è riallacciata all’opera dell’ultimo anno, che descriveva il sacro legame d’amore tra Bhagavan e i Suoi studenti. Le scene successive mostravano come, con la grazia di Bhagavan, i Suoi studenti riuscissero a istituire un orfanotrofio, una scuola, un ospedale e un impianto per il trattamento dell’acqua in un villaggio. L’eccellente recitazione del cast e il supporto di ottimi video sono riusciti a dar rilievo al Messaggio e agli Insegnamenti di Bhagavan, dimostrando che la Sua Presenza è sempre evidente quando il Suo lavoro viene svolto dai Suoi studenti o devoti. Al termine Bhagavan ha benedetto gli studenti e ha posato con loro per fotografie di gruppo. Dopo la distribuzione del Prasadam benedetto, il programma si è concluso alle 19,35 con l’Arati a Bhagavan.

Musica Devozionale Eseguita dagli Ex Allievi

Quando l’1 gennaio 2011 alle 19,15 Bhagavan è giunto in una grande processione al Sai Kulwant Hall, Gli è stato offerto il tradizionale benvenuto con il Poornakumbham in mezzo a canti vedici eseguiti da un gruppo di ex allievi. Della processione facevano parte anche un gruppo di studenti vessilliferi, uno studente che portava un parasole colorato e due studenti che recavano ventagli tradizionali. Mentre il corteo procedeva, un dolcissimo canto ha dato il benvenuto a Bhagavan. Arrivando sulla veranda del Bhajan Mandir, Bhagavan ha acceso le candele sui dolci portati dai devoti e dagli studenti, e ha eseguito la cerimonia del taglio della torta. Poi ha raggiunto il palco e ha inaugurato i lavori accendendo una lampada sacra. Ha anche tagliato il dolce posto sul palco dagli ex alunni. Questi ultimi hanno aperto il programma musicale con un’emozionante composizione; è stata poi la volta di canti devozionali alternati a commenti che esprimevano l’amore e la devozione degli ex alunni per Bhagavan, rinfrescando le loro appassionate memorie dei giorni da studenti trascorsi a Prasanthi Nilayam. I canti devozionali si sono conclusi con un vibrante Qawali (musica sacra dei sufi del subcontinente indiano), dopodiché gli studenti hanno avviato i Bhajan, seguiti

Febbraio 2011

13


In occasione dell’incontro 2011 degli ex allievi, questi ultimi sono stati i protagonisti di un delizioso programma di musica devozionale tenuto nel Sai Kulwant Hall.

in coro dall’intera folla del Sai Kulwant Hall. Mentre i Bhajan continuavano a permeare l’atmosfera di vibrazioni sacre, nel salone è stato distribuito il Prasadam benedetto da Bhagavan. Prima del termine del programma, Bhagavan ha chiamato uno degli ex alunni e gli ha materializzato una catena d’oro tra i fragorosi applausi di tutti i presenti. Alle 20,40 l’offerta dell’Arati a Bhagavan ha segnato la conclusione di questo delizioso programma.

Sri Sathya Sai General Hospital Prasanthi Nilayam -515134

Email: hrmgh@sssihms.org.in, Phone 08555-287256 Applications are invited for the following posts (Honorary Basis) Consultant/Senior Resident in the Department of OBGY Qualification: M.B.B.S. + MD / D.G.O.+ relevant experience in the Department of OBGY Consultant/Senior Resident in the Department of General Medicine Qualification: M.B.B.S. + MD (General Medicine) + relevant experience in the Department of General Medicine Consultant/Senior Resident in the Department of ENT: Qualification: M.B.B.S. + M.S. (Oto-Rhino-Laryngology) + relevant experience in the Department of ENT Apply to the Medical Superintendent, Sri Sathya Sai General Hospital, Prasanthi Nilayam, with full Bio-data and a photograph immediately.

– Medical Superintendent

14

Febbraio 2011


Effulgenza della Gloria Divina IL POTERE DELLE BENEDIZIONI DEL SIGNORE

Q

UANDO i Bhajan iniziarono, noi eravamo già nella sala delle “interview”. Anche gli altri devoti che erano arrivati il mattino si unirono a noi. Baba impartì alla nuova coppia qualche insegnamento spirituale (Upadesh), accettò da loro una ghirlanda e l’Arati e concesse di fare Padanamaskar. Dopo aver distribuito a tutti la Vibhuti, volle indietro l’anello di Kunu, vi soffiò sopra una volta ed esso si trasformò immediatamente in uno splendente diamante. Egli glielo infilò al dito e affermò: “Questo diamante è l’emblema di una mente pura, di un cuore sacro e di una fede incrollabile.” Poi mi guardò e disse: “Fai una bella festa a Delhi per i tuoi amici politici.” Decisi allora di organizzare il ricevimento per giovedì 9 agosto sul prato della mia residenza di Delhi. Furono invitati il Presidente, il Vicepresidente, il Primo Ministro, i Membri del Governo, il Presidente della Lok Sabha (Camera del Popolo – Camera Bassa del Parlamento Indiano), tutti i membri del Rajya Sabha (Camera degli Stati – Camera Alta del Parlamento Indiano), i capi di diversi partiti politici dell’opposizione, alcuni amici intimi, il Segretario Generale del Parlamento e alcuni devoti Sai esterni al Parlamento: complessivamente le personalità presenti sarebbero state circa 700. Invitai personalmente il Presidente, il Vicepresidente e il Primo Ministro; agli altri membri mandai l’invito per posta. Inoltre, si sarebbe preso cura dell’organizzazione e dei preparativi della festa un devoto Sai… Dalle 8 del mattino cominciò una pioggia intermittente e il cielo rimase sempre nuvoloso. Ero alquanto preoccupato nonostante avessi assoluta fede in Baba e fossi sicuro che nulla potesse ostacolare la realizzazione della festa dato che proprio Lui mi aveva chiesto di organizzarla. Non

Sri Brahmananda Panda con Bhagavan.

appena le nubi si addensarono, cominciai a pregarLo intensamente. La pioggia continuò fino alle 14,30, mentre continuavano anche le mie preghiere: “O Signore, almeno per oggi allontana questi nuvoloni da Delhi.” Poi, stanco e un po’ deluso, caddi sul letto. Piombai nel sonno per qualche minuto e Baba colse quell’opportunità per comparirmi in sogno. Guardandomi un po’ irritato disse: “Pensi di fare quanto ti ho detto? Perché mai sei così irrequieto?” Quando mi alzai erano le 16. Un forte acquazzone stava per terminare e su tutto il prato l’acqua arrivava alle caviglie. L’allestitore della festa si era assopito in una sedia sulla veranda. Successivamente i suoi uomini e Ramesh cominciarono a provvedere a delle vie di scarico per l’acqua e, alle 16,45, su un palco elegantemente decorato, sistemai una fotografia di Baba. Nel momento in cui stavo per inghirlandarla, notai un rivolo di miele sull’immagine. Mi sentii rassicurato. Alle 18, il grosso degli invitati era già arrivato. Alle 18,15 giunse il Presidente, il quale rimase per circa mezz’ora, fece gli Continua a pagina 16...

Febbraio 2011

15


Dov’è l’Atma?

Chinna Katha

U

N GIORNO, un ricco uomo si recò in un villaggio vicino per partecipare a una fiera. Mentre stava tornando a casa un ladro lo seguì con l’intenzione di rubargli la borsa con il denaro. Egli parlò cortesemente al ricco uomo ed entrò in confidenza con lui. Entrambi si fermarono in un ostello per la notte. Dopo che tutti si furono addormentati, il ladro si alzò e cercò la borsa con il denaro. Per quanto provasse, il ladro non riuscì a trovare nulla. Il mattino presto, il ladro svegliò il ricco uomo e gli disse: “Ci sono molti ladri qui attorno. Hai messo al sicuro il tuo denaro?” L’uomo replicò: “Sì, l’ho fatto. Per tale motivo, ho messo la borsa sotto il tuo cuscino. Guarda, qui è assolutamente al sicuro.” Dicendo ciò, egli la estrasse da sotto il cuscino del ladro. Sebbene la borsa fosse rimasta sotto il suo

... Continua da pagina 15 auguri alla coppia e se ne andò. Fu poi la volta del Vicepresidente. Anch’egli si fermò al ricevimento per mezz’ora, augurò ogni bene alla coppia e se ne andò. Arrivarono poi i ministri e i capi dell’opposizione. Alle 19 giunse Lalit Narayan Misra. Era stato ad Akbar Road e mi disse: “Son dovuto venire per paura che mi rimproverassi, ma è stato molto difficile districarsi in quell’acquazzone. Dato che il ricevimento è stato organizzato all’aperto, pensavo che tutto sarebbe stato rovinato dalla pioggia, mentre noto che qui non c’è neppure una goccia!” Allora gli risposi: “Lalit, questa festa è stata organizzata da Baba, non da me. Le nuvole non possono disobbedirGli.” Era come aver avuto il Darshan di Baba. Il Primo Ministro arrivò alle 19,30, restò circa un quanto d’ora, facendo gli auguri

16

Febbraio 2011

Estraendo la borsa con il denaro da sotto il cuscino del ladro, il ricco uomo gli disse che essa era rimasta lì tutta la notte.

cuscino tutta la notte, il ladro non lo sapeva e la cercò invano ovunque. Allo stesso modo, l’uomo non sa del Potere Atmico che è dentro di lui e Lo cerca all’esterno.

alla coppia. Così, tutti gli invitati presenti a Delhi parteciparono alla festa. Più tardi venni a sapere che, dalle 18 alle 20 (periodo di tempo del ricevimento), c’erano stati forti rovesci nella North Avenue, sulla Akbar Road e a Santhipath. Solo la South Avenue era rimasta all’asciutto. È questo il potere delle benedizioni del Signore! La mente umana, tuttavia, è talmente debole che, nonostante benedizioni onnipotenti, vacilla. – Tratto da “Raso Vai Sah” di Brahmananda Panda


L

’anno 2010 è stato un capitolo unico nella storia dell’umanità, poiché ha segnato l’85° anno dall’Avvento di Bhagavan Sri Sathya Sai Baba. Il mondo è stato illuminato dalla Sua Divina Incarnazione, dal Suo Amore, Compassione, Servizio e Guida Spirituale. Intere moltitudini, durante questa fausta occasione, hanno assaporato la gioia di celebrare insieme, servire i bisognosi e prendere parte a pratiche spirituali. I devoti Sathya Sai, provenienti da tutti i Paesi del mondo, hanno espresso la grande gioia di aver avuto la benedizione d’essere testimoni viventi della gloria dell’Avatar. Qui di seguito sono riportate le attività svoltesi in alcuni Paesi.

GIAPPONE Il 23 novembre 2010, si sono tenute a Tokyo le celebrazioni dell’85° Compleanno di Swami, giorno in cui cadeva anche il 35° anniversario dell’Organizzazione Sathya Sai del Giappone. Hanno partecipato all’evento circa 700 persone.

In tale occasione si è tenuta una mostra sui 35 anni di lavoro filantropico, manifestazioni divine, attività culturali e di diffusione della conoscenza vedica dell’Organizzazione Sai del Giappone. Il programma è iniziato con una processione di cantori di Veda, seguito da un programma musicale dei bambini Bal Vikas. I Giovani Sathya Sai hanno dato il benvenuto secondo l’uso tradizionale giapponese suonando il Wadaiko (tamburo giapponese). Ha fatto seguito una cerimonia che ha segnato il completamento della recitazione del Gayatri Mantra per 8.500.000 volte per commemorare l’85° Compleanno di Swami. L’ospite d’onore era sri Yoshiro Mori, ex Primo Ministro del Giappone e deputato in Parlamento, che ha lodato il Messaggio educativo di Bhagavan. Fra le varie personalità presenti spiccava l’Ambasciatore dell’India in Giappone, sri Hemant Krishan Singh, che ha elogiato il lavoro umanitario globale di Bhagavan. Hanno fatto seguito un concerto musicale e un video sulla Missione e sull’Opera Sociale di Bhagavan, che si sono conclusi con l’Arati e il Prasadam.

GRECIA

L’85° Compleanno di Bhagavan Sri Sathya Sai Baba è stato celebrato, il 23 novembre 2010 e nei giorni vicini a tale data, in molti Centri Sathya Sai della Grecia. Ad Atene, circa 70 persone hanno partecipato alla celebrazione tenutasi al Centro Sathya Sai, che si è aperta con un video di due episodi della serie “Spiritual Blossoms” (Fioriture Spirituali). Hanno fatto seguito la lettura del Discorso di Bhagavan del 23 novembre 1968 “Io Mi incarno di era in era …” e una sessione Il 23 novembre 2010, è stato celebrato a di Bhajan. Sono stati distribuiti dei libretti di Tokyo l’85° Compleanno di Bhagavan. In tale preghiere presi dai Discorsi e dalle lettere di occasione è stata anche organizzata una mostra Bhagavan. delle attività di servizio dell’Organizzazione Sai del Giappone.

Febbraio 2011

17


Oltre ad Atene, molti altri Centri Sai della Grecia hanno celebrato l’85° Compleanno di Bhagavan nei giorni intorno al 23 novembre 2010.

Da ormai 20 anni, i volontari Sathya Sai fanno visita al Centro di Riabilitazione e Recupero per Bambini a Voula, vicino ad Atene, e offrono il loro servizio a più di 100 bambini residenti nel Centro. Il 20 novembre 2010, 50 volontari, fra cui gli studenti SSEHV (Sathya Sai Education in Human Values) e i Giovani Sai, hanno fatto visita al Centro di Riabilitazione, hanno amorevolmente offerto ai bambini del cibo preparato in casa e cantato delle canzoni sui Valori Umani accompagnati da strumenti musicali. Lo stesso giorno, i volontari Sathya Sai hanno servito del cibo preparato in casa a più di 40 persone ospiti della Casa “Madre Teresa” di Atene, detta delle “Missionarie dell’Amore”.

DANIMARCA Il 23 novembre 2010 l’Organizzazione Sathya Sai danese ha esteso, presso la Chiesa Unitaria di Copenhagen, capitale della Danimarca, un invito aperto al pubblico a partecipare alla celebrazione dell’85° Compleanno di Bhagavan. Più di 100 persone hanno partecipato all’evento, e il programma è iniziato con una sessione di Bhajan di due ore e con una presentazione video su Bhagavan che dà il Darshan, Bhagavan che serve i poveri, e sui devoti che sperimentano l’Amore Divino durante il Darshan.

18

Febbraio 2011

Il 23 novembre 2010 più di 100 persone hanno partecipato alla celebrazione dell’85° Compleanno di Bhagavan presso la Chiesa Unitaria di Copenhagen.

Sono state organizzate una mostra e una vendita di libri per ispirare e informare i partecipanti su Sathya Sai Educare, le attività di servizio, i circoli di studio e la meditazione sulla luce. Alcuni oratori hanno raccontato la loro esperienza personale con Bhagavan. La celebrazione si è conclusa con della musica cilena eseguita da tre devoti.

CROAZIA L’85° Compleanno di Bhagavan è stato celebrato a Zagabria in tre giornate, dal 21 al 23 novembre 2010. Durante i primi due giorni, le cerimonie si sono svolte nei Centri Sathya Sai. Il terzo giorno, le celebrazioni si sono svolte in un teatro pubblico e hanno visto la partecipazione di 650 persone. Il programma prevedeva uno stimolante discorso sugli Insegnamenti di Bhagavan e la messa in scena di un’incantevole recita dal titolo “Io ti chiedo, Signore”. In questa recita, i devoti pongono al Signore delle domande ed Egli risponde loro. Il programma si è concluso con canti devozionali di diverse religioni e la distribuzione del Prasadam.

FILIPPINE I bambini della Scuola Pililla Sathya


Sai hanno celebrato l’85° Compleanno di Bhagavan svolgendo il Grama Seva nei villaggi dei dintorni, dove hanno servito 108 famiglie per una settimana, dal 15 al 20 novembre 2010. Poi, il 21 novembre, i volontari dell’Organizzazione Sathya Sai hanno preparato più di 280 pacchi di alimenti che sono stati distribuiti alle famiglie bisognose dai bambini della Scuola Sathya Sai presso la scuola stessa dove le famiglie si sono riunite. Inoltre, il 27 novembre, presso l’Istituto di Educazione Sathya Sai, è stato organizzato un campo medico, durante il quale sono state visitate, tra adulti e bambini, oltre 220 persone e donati occhiali per la lettura a 60 persone.

CANADA Il Centro Sathya Sai di Ottawa-Carleton ha celebrato l’85° Compleanno di Bhagavan dal 19 al 23 novembre 2010. La celebrazione ha preso il nome di “Festival dell’Amore Divino”.

novembre, i Bhajan hanno fatto seguito a un discorso spirituale dal titolo “Che cos’è la Vera Adorazione?” e il 22 novembre è stato celebrato con i Bhajan. Circa 700 devoti hanno partecipato ai festeggiamenti conclusivi del 23 novembre che ha previsto la recitazione dei Veda e il canto dei Bhajan eseguiti da 104 bambini SSE (Educazione Spirituale Sai) e da 15 adulti EHV (Educazione ai Valori Umani). Inoltre, in questo giorno speciale, sono stati distribuiti circa 30 pacchi ai senzatetto.

IRAN Il 23 novembre 2010, il Centro Sathya Sai di Shiraz ha celebrato l’85° Compleanno di Bhagavan che ha visto la partecipazione di circa 120 persone. È stata dedicata a Bhagavan una canzone di auguri persiana e sono stati cantati Bhajan in persiano e sanscrito. Le celebrazioni prevedevano un discorso sulla Vita e gli Insegnamenti di Bhagavan oltre a una presentazione di musica devozionale persiana offerta a Bhagavan. Al Centro Sathya Sai di Teheran, circa 100 persone hanno partecipato alle celebrazioni del Compleanno, che prevedeva la recitazione dei Veda e i Bhajan in persiano e sanscrito.

INDONESIA Il 23 novembre, i devoti del Centro Sathya Sai di Denpasar, a Bali, hanno celebrato l’85° Compleanno di Bhagavan con il canto dei Bhajan ai quali hanno partecipato circa 4000 L’85° Compleanno di Bhagavan, denominato persone. A Palembang circa 400 persone “Festival dell’Amore Divino”, è stato celebrato in hanno celebrato il giorno del Compleanno Canada dal 19 al 23 novembre 2010. di Bhagavan con la Suprabhatam la mattina Il primo giorno del festival è stato dedicato e i Bhajan la sera. Fra i partecipanti vi alla Donna con una recita dal titolo “Donne erano monaci buddisti ed esponenti delle Illustri” e con i Bhajan. Il giorno seguente, organizzazioni buddiste e indù. Il 5 dicembre, il 20 novembre, è stato contrassegnato da a Medan, Sumatra, circa 1000 persone 14 ore di canti devozionali di vari gruppi hanno celebrato il Compleanno di Bhagavan multireligiosi e da un concerto di musica con musica, teatro, danze classiche, poesie classica devozionale svoltosi la sera. Il 21 e Bhajan.

Febbraio 2011

19


In molte città dell’Indonesia sono stati organizzati programmi culturali e musicali per celebrare l’85° Compleanno di Bhagavan.

A Jakarta, il 23 novembre, circa 500 persone hanno partecipato ai Bhajan per celebrare il Compleanno di Bhagavan, e il 26 novembre circa 1250 persone hanno partecipato alle celebrazioni presso l’Integrity Convention Centre di Jakarta. Questo programma prevedeva Bhajan e un concerto della banda di tamburi dei bambini SSE e delle donne. A Bandung (Giava occidentale), circa 300 persone hanno partecipato alle celebrazioni del Compleanno, che ha previsto recitazione dei Veda, Bhajan, danze classiche eseguite da giovani malesi e un video che illustrava i progetti di servizio compiuti dal Centro Sathya Sai. A Dago (Giava occidentale), circa 170 persone hanno partecipato alle celebrazioni comprendenti recitazione dei Veda, spettacoli musicali e di danza. Sempre il 23 novembre, circa 150 persone hanno partecipato ai Bhajan a Surabaya (Giava orientale) e circa 60 a Malang (Giava orientale).

HONG KONG Il 23 novembre 2010, circa 500 persone hanno partecipato alle celebrazioni presso il Centro Sathya Sai di Hong Kong. Durante l’anno 2010, i devoti Sai hanno recitato la Sai Gayatri più di 200.000 volte nell’ambito delle celebrazioni per l’85° Compleanno di

20

Febbraio 2011

Il 23 novembre 2010, circa 500 persone hanno partecipato alle celebrazioni del’85° Compleanno di Bhagavan.

Bhagavan. È stato distribuito uno speciale DVD, prodotto localmente, sugli Insegnamenti di Sathya Sai, dal titolo “Sranavam”. Il tema del programma culturale è stato “Dio è”, “Io sono Io” e “Ama Tutti, Servi Tutti”. Il programma ha previsto danze classiche, concerti musicali offerti da devoti provenienti dall’entroterra del continente cinese, una recita dei giovani dal titolo “Da Shirdi a Parthi” e un video sul Darshan di Bhagavan. Sono stati preparati circa 100 pacchi di oggetti per la casa, fra cui coperte fatte a maglia da volontarie Sathya Sai, set di asciugamani offerti dai Giovani Sathya Sai e lenzuola offerte dai bambini SSE con i risparmi provenienti dalla pratica del “tetto ai desideri”. Questi pacchi sono stati distribuiti a Hong Kong e in due città della Cina. Tutti coloro che hanno ricevuto i doni sono stati toccati da questo dono d’amore ricevuto in occasione del Compleanno di Bhagavan.

TAIWAN Il 21 novembre 2010, si è tenuto un programma pubblico presso il municipio di Taipei per celebrare l’85° Compleanno di Bhagavan e il 14° anniversario dell’Educazione ai Valori Umani Sathya Sai (SSEHV). È stata fatta una breve presentazione in inglese e mandarino sulla


Il 21 e il 23 novembre 2010 a Taipei si sono svolti vari programmi per celebrare l’85° Compleanno di Bhagavan.

Vita e il Messaggio di Bhagavan, seguita da un programma culturale offerto dai bambini SSE e dagli studenti della Scuola Materna Sri Sathya Sai di Taiwan. Circa 125 persone hanno partecipato a questa iniziativa. Il 23 novembre, presso la Sala di Preghiera dell’Associazione Indiana di Taipei, si sono svolti, sia la mattina sia la sera, dei programmi comprendenti Bhajan, Jhoola (l’altalena su cui a Puttaparthi, durante il Compleanno, Baba si dondola a significare che Dio si dondola nel cuore degli uomini – N.d.T.) e la cerimonia del taglio della torta. Il giorno del Compleanno di Bhagavan i volontari Sathya Sai hanno distribuito pacchi dono contenenti dolci, frutta e succhi a circa 120 persone presso cinque case per anziani. Inoltre, in commemorazione di questo divino evento, un gruppo di devoti ha compiuto l’Ekadasa Rudrabhisheka (bagno cerimoniale del Linga compiuto 11 volte) per 11 sabati nel corso dell’anno.

MALESIA Una mostra sui Valori Umani è stata aperta al pubblico il 4 dicembre 2010 a Johor Jaya, in Malesia, segnando il culmine delle celebrazioni per l’85° Compleanno di Bhagavan. Circa 700 persone hanno partecipato all’Expo, il cui tema era “Ama Tutti, Servi Tutti”. Esso era teso a praticare

e propagare il Messaggio di Bhagavan sul servizio altruistico. L’esposizione intendeva ispirare le persone provenienti da tutti i percorsi di vita ad aumentare il proprio grado di consapevolezza nei confronti della società attraverso la comprensione, l’esperienza e la convinzione che l’amore puro e il servizio altruistico sono la chiave per la felicità. L’evento è stato ben accolto e sostenuto dal Primo Ministro di Johor ed è stato inaugurato da un suo rappresentante, il Direttore del Comitato di Sviluppo della Comunità per le Donne e per lo Sviluppo della Famiglia e della Salute di Johor. Al pubblico è stato distribuito gratuitamente lo stimolante libro dal titolo “Ama Tutti, Servi Tutti”, che contiene articoli di presidenti e leader di varie organizzazioni. La mostra prevedeva degli eventi orientati ai Valori Umani, come una gara di manifesti per giovani adulti e una gara artistica per bambini. L’intera atmosfera si è fatta estremamente stimolante attraverso le cose esposte, le gare, i concerti musicali e face painting (pittura decorativa del viso). La mostra sui Valori Umani si è rivelata per le persone, specialmente per i giovani, un mezzo fortemente incentivante per capire come poter servire l’umanità. Le celebrazioni si sono concluse con Bhajan, preghiere interreligiose, spettacoli culturali e una recita sul tema della mostra.

–Fondazione Mondiale Sri Sathya Sai

B H A R A T (INDIA) Gujarat - Dal 24 al 26 dicembre 2010, presso la Scuola Sri Sathya Sai di Surat, si è svolto il terzo Festival Interscolastico Sri Sathya Sai sui Valori. Il tema era “La Pace è Perdono”. Vi hanno preso parte complessivamente 236 ragazzi, 52 insegnanti e 9 presidi di quattro scuole del Maharashtra e del Gujarat. Durante i tre giorni del festival si sono svolti vari eventi fra cui canti e danze di gruppo, Bhajan, discorsi, racconti di storie, manifesti e collage, recitazione dei Veda,

Febbraio 2011

21


sketch e apprendimento empirico. Il giorno conclusivo, si è tenuta una sfilata per la pace (Shanti Yatra) dal Sathya Sai Marg alla Scuola Sathya Sai, seguendo un percorso di circa due chilometri. La sfilata è stata aperta dal Vicesindaco di Surat, signora Chhavya Bhuva, ed è stata guidata da una banda e da gruppi di studenti

Il giorno conclusivo del Festival Interscolastico sui Valori a Surat dal 24 al 26 dicembre 2010, si è svolta una sfilata per la pace.

ballerini di Lezim (danza indiana) assieme ad altri studenti che recitavano i Veda e cantavano i Bhajan. Rajastan - L’8 e il 9 gennaio 2011 a Bikaner, si è tenuto il Congresso Annuale di Stato dell’Organizzazione Sri Sathya Sai del Rajastan della durata di due giorni, alla quale hanno partecipato circa 180 persone. Il programma è iniziato con la recitazione dell’Omkar e degli inni vedici seguita dai Bhajan. Poi, tre eminenti oratori hanno parlato all’assemblea. Si trattava del Presidente dello Stato del Rajastan, dottor Jai Singh Shaktawat, il Presidente dello Stato del Gujarat, sri Manohar Trikannad, e Muni sri Rajkaran. Altri eminenti oratori dello Stato

hanno tenuto discorsi sull’importanza del programma Educare, su SSSVIP (Programma Integrale Sri Sathya Sai per i Villaggi), sul Narayana Seva nazionale, la recitazione dei Veda, la cura del bestiame, il ruolo dei giovani nell’Organizzazione, la formazione dei membri attivi dell’Organizzazione e gli insegnanti Bal Vikas. Sono state offerte anche dimostrazioni pratiche su Sai Net, gli Archivi Digitali e sul Sito Web del Rajastan. I gruppi informatici hanno aiutato anche a fornire servizi igienici e illuminazione a energia solare nei villaggi. Nelle note conclusive del congresso, il Presidente dello Stato del Rajastan ha posto degli obiettivi per le diverse attività dell’anno 2011, fra cui raggiungere tutti i distretti del Rajastan dove l’Organizzazione non è ancora presente. Il programma si è concluso con il Mangalarati e la distribuzione della Vibhuti. Tamil Nadu - Il 26 dicembre 2010, a Erode, l’Organizzazione Sri Sathya Sai del distretto di Erode ha organizzato il quarto Campo Annuale di Sadhana per ex studenti Bal Vikas. Essi, che oggi hanno tutti un buon lavoro e una buona reputazione, hanno partecipato al campo con le loro famiglie. Il campo prevedeva un forum per il libero scambio di pensieri e discussioni sulla cultura Sai. Forniva anche l’opportunità ai partecipanti di individuare un piano d’azione per aumentare il numero dei centri Bal Vikas in modo che ne possa beneficiare una più ampia fascia sociale. Le storie dei successi ottenuti da tali ex studenti hanno avuto un forte impatto su quelli attuali. È interessante notare che tutti quegli ex studenti, ovunque vivano, hanno deciso di diventare degli insegnanti Bal Vikas, il che contribuirà notevolmente a rafforzare il movimento Bal Vikas.

AVV I S O A causa dell’inattesa richiesta, le agende Antharyami 2011 e i calendari 2011 sono esauriti. Si pregano i devoti di non effettuare ulteriori ordinativi di agende e calendari. – Il Coordinatore

22

Febbraio 2011


Febbraio 2011

23


Liberatevi della Gelosia Nessun nemico è tanto insidioso quanto la gelosia. Quando uno vede una persona più forte o più colta di lui, oppure più famosa o più sana o più bella, o anche meglio vestita, ne prova gelosia. Trova difficoltà a comprendere e ad accettare la situazione. La sua mente cerca i mezzi per sminuirla e ridurne la considerazione della gente. Tali tendenze e atteggiamenti malsani non dovrebbero mai attecchire nella mente degli studenti e delle persone istruite; non dovrebbero mai inquinarne il carattere.

– Baba

Italian edition of Sanathana Sarathi

Eterno Auriga - Febbraio 2011  

traduzione italiana del Sanathana Sarathi dell'Organizzazione Sathya Sai Italiana

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you