Page 1

DICEMBRE 2010


Eterno Auriga Dedicato all’Elevazione Morale e Spirituale dell’Umanità VERITà

RETTITUDINE

DICEMBRE

PACE

2010

© Sri Sathya Sai Sadhana Trust, Publications Division Prasanthi Nilayam Pubblicato sul Sito Web della Organizzazione Srì Sahtya Sai d’Italia

AMORE

NON VIOLENZA

“Se non c’è unità e armonia fra moglie e marito, non ha senso intraprendere pratiche spirituali come Japa, Dhyana (canto, meditazione) ecc. Quando la moglie segue il marito e il marito segue la moglie, in famiglia c’è grande gioia. Impegnatevi a raggiungere tale unità e armonia in famiglia. In tal modo, tutta la vostra vita sarà felice e pacifica, senza alcuna preoccupazione.”

SOMMARIO Consigli per una Vita Retta e Serena Discorso d’Apertura della 29a Convocazione dell’SSSIHL Gaiezza e Splendore Caratterizzano le Celebrazioni del Compleanno di Bhagavan................... 5 85 Anni di Amore Divino: cronaca Gli Studenti Dovrebbero Apprendere il Sacrificio di Sé e Ottenere l’Autorealizzazione........................... 16 29a Convocazione dell’SSSIHL: cronaca Il Presidente Sottolinea l’Esigenza di Potenziare la Donna.................................................. 20 Celebrazioni del Giorno della Donna a Prasanthi Nilyam: cronaca Il Cardiologo di tutti i Cardiologi.................................. 24 Effulgenza della Gloria Divina Celebrazioni a Prasanthi Nilayam................................. 26 Cronaca Sperimentare la Grazia di Dio...................................... 34 Chinna Katha

Siti Web Ufficiali di Prasanthi Nilayam

Foto di copertina: Unità delle Fedi

Sri Sathya Sai Central Trust: www.srisathyasai.org.in Sri Sathya Sai Sadhana Trust, Settore Pubblicazioni: www.sssbpt.org Radio Sai Global Harmony: www.radiosai.org Sri Sathya Sai Easwaramma Women’s Welfare Trust: www.ewwt.org.in Bal Vikas Wing of Sri Sathya Sai Organisation, India: http://sssbalvikas.org/


La grandiosa cerimonia dell’85° Compleanno di Bhagavan Sri Sathya Sai Baba nello Stadio Hill View Sri Sathya Sai.


85 Anni d’Amore Divino

Devoti nello Sri Sathya Sai Hill View Stadium il 23 novembre 2010.

GAIEZZA E SPLENDORE CARATTERIZZANO LE CELEBRAZIONI PER IL COMPLEANNO DI BHAGAVAN

U

na folla gigantesca di devoti provenienti da ogni parte del mondo ha riempito Prasanthi Nilayam per rendere omaggio a Bhagavan Sri Sathya Sai Baba in occasione del Suo 85° Compleanno e partecipare, dal 15 al 23 novembre 2010, alle celebrazioni tenute per tutti e nove i giorni. Molte sono state le cerimonie all’interno delle celebrazioni, cui ha preso parte una moltitudine di autorità; tra queste la Presidente dell’India, smt. Pratibha Devisingh Patil, il Primo Ministro indiano, dottor Manmohan Singh, il Ministro degli Affari Esteri, sri S.M. Krishna, il

Ministro dell’Industria Pesante, sri Vilasrao Deshmukh, il Ministro per l’Energia, sri Sushilkumar Shinde, il Ministro per l’Acciaio, sri Virbhadra Singh, il Governatore del Punjab e Amministratore del Territorio dell’Unione, Chandigarh, sri Shivraj Patil, il Governatore dell’Andhra Pradesh, sri E.S.L. Narasimhan, il Primo Ministro dell’Andhra Pradesh, sri K. Rosaiah, il Primo Ministro del Karnataka, sri B.S. Yeddyurappa, il Presidente del Gruppo Industriale Tata, sri Ratan Tata, il Presidente della TVS Motor Company, dottor Venu Srinivasan, il Ministro del Turismo e dell’Informazione e delle Relazioni Pubbliche dell’Andhra Pradesh, dottoressa J. Geeta Reddy, il Vice Primo Ministro del Tamil Nadu, sri M.K. Stalin, l’ex Primo Ministro del Maharashtra, sri Ashok Chavan, e un gran numero di altre personalità di primo piano.

La Presidente dell’India, smt. Pratibha Devisingh Patil, e il Governatore dell’Andhra Pradesh, sri E.S.L. Narasimhan, con Bhagavan nel Sai Kulwant Hall a Prasanthi Nilayam.

Nel corso delle celebrazioni sono stati organizzati molti programmi culturali e musicali. Oltre agli studenti dell’Istituto d’Istruzione Superiore Sri Sathya Sai e del Sathya Sai Mirpuri College of Music, sono stati protagonisti di questi programmi molti musicisti e cantanti di fama.

Dicembre 2010 - 5


L’intero villaggio di Prasanthi Nilayam e le aree circostanti avevano l’aspetto della festa: magnifiche decorazioni, tra cui stendardi colorati, pannelli giganteschi con fotografie e messaggi di Bhagavan e archi di benvenuto con splendide incisioni posti sulla strada contribuivano a creare l’atmosfera non solo all’interno di Prasanthi Nilayam, ma su tutto il percorso, dalla stazione ferroviaria Sri Sathya Sai fino all’Ashram. Anche la stazione ferroviaria era splendidamente decorata con fotografie e messaggi di Bhagavan. Il Primo Ministro indiano, dottor Manmohan Singh, con Inoltre le Organizzazioni Sri Sathya Bhagavan a Prasanthi Nilayam. Sai Seva di molti Stati dell’India hanno eretto riproduzioni di famosi Tra gli artisti erano presenti Ustad Amjad luoghi religiosi dei rispettivi Stati all’interno Ali Khan e i figli Ayaan Ali Khan e Amaan Ali dell’Ashram, tra i quali il Bahai Lotus Khan, sri Hariharan, sri Suresh Wadkar, sri Temple e il Jama Masjid di Delhi, lo sri Shankar Mahadevan, sri Sikkil Gurucharan, Ranganathaswamy Temple di Tiruchirapalli sri Abhishek Raghuram e Pandit Ronu (Tamil Nadu), il Trayambakeshwar Temple di Majumdar. Nashik (Maharashtra), il Somnath Temple di Veraval (Gujarat), lo sri Govindaji Temple di Le celebrazioni hanno visto l’attivazione Imphal (Manipur) e il Mahakaleswar Temple di molti nuovi progetti da parte di Bhagavan. di Ujjain (Madhya Pradesh). Ornamenti Tra essi si distingue lo Sri Sathya Sai Vidya particolari con stendardi, festoni, pannelli, Vahini, un programma unico per provvedere tendaggi e disegni floreali sono stati destinati a un’istruzione basata sui Valori Umani a allo Yajur Mandir, la residenza di Bhagavan, milioni di bambini tramite media elettronici e al Sai Kulwant Hall, che ospitava le in collaborazione con Tata Consultancy celebrazioni. La cerimonia per il Compleanno Services. del 23 novembre è stata però tenuta nello Sri Sathya Sai Hill View Stadium, anch’esso Nell’ambito delle celebrazioni per il decorato in maniera splendida. Di notte le Compleanno di Bhagavan, la Fondazione incantevoli illuminazioni poste sui templi, Mondiale Sri Sathya Sai ha organizzato nel sugli uffici e sugli edifici presentavano uno Poornachandra Auditorium la IX Conferenza spettacolo eccezionale. Nel Sai Kulwant Hall Mondiale Sri Sathya Sai, mentre le erano stati installati due schermi giganti per Organizzazioni Sri Sathya Sai indiane hanno permettere ai devoti di seguire lo svolgimento allestito presso il Centro Internazionale di tutti gli eventi. Sri Sathya Sai per lo Sport una mostra sul Programma Integrale Sri Sathya Sai Particolarmente elaborati sono stati per i Villaggi che comprendeva anche un i preparativi per offrire cibo e alloggio padiglione con le attività di servizio dei Paesi ai devoti giunti a centinaia di migliaia a stranieri. Prasanthi Nilayam per partecipare alle sante celebrazioni. Dal 15 al 24 novembre Dicembre 2010 - 6


2010 sono stati serviti gratuitamente a tutti i devoti i pasti, a cominciare dalla prima colazione fino alla cena, compreso il tè pomeridiano.

RATHOTSAVAM Il sacro festival del Rathotsavam (festa del carro), tenuto ogni anno il 18 novembre, segna il fausto inizio delle festività per il Compleanno di Bhagavan. Seguono il Giorno della Donna il 19 novembre, la Convocazione dell’Istituto il 22 e la Cerimonia del Compleanno il 23, che rappresenta il momento più alto delle celebrazioni.

di Krishna è stata collocata su un carro elegantemente decorato, mentre quelle di Rama, Lakshmana, Sita e Hanuman venivano portate dai volontari Seva Dal. La processione, composta anche da suonatori di Nadaswaram, ballerini folk e studenti che intonavano canti vedici e Bhajan, si è mossa lentamente verso il Kalyana Mandapam “Pedda Venkama Raju” nel villaggio di Puttaparthi. Gli abitanti sono accorsi numerosissimi a vedere il corteo. Molti devoti hanno rotto noci di cocco di fronte agli idoli e offerto l’Arati con grande devozione. Raggiunto il Kalyana Mandapam, il carro con la statua del Signore Krishna è stato posizionato lì ed è seguita l’offerta dell’Arati. La portantina con le statue di Rama, Lakshmana, Sita e Hanuman ha ripreso il viaggio verso il Sai Kulwant Hall alle 11, in una processione guidata dagli stessi gruppi di musicisti e studenti che intonavano canti vedici e Bhajan. Con il ritorno degli idoli al Bhajan Mandir si è concluso il sacro festival del Rathotsavam.

MUSICA E PROGRAMMI CULTURALI Il sacro festival del Rathotsavam si è tenuto il 18 novembre 2010.

Anche nel 2010 il festival si è svolto nella stessa data, cioè il 18 novembre, ed è stato celebrato con grande devozione ed entusiasmo. Dopo l’adorazione delle statue di Rama, Lakshmana, Sita e Hanuman e di quella del Signore Krishna nel Bhajan Mandir da parte del sacerdote del tempio, si è proceduto a installare le stesse su portantine dalle splendide decorazioni e le si è portate all’esterno in una grande processione, che, guidata da gruppi di cantori dei Veda e da gruppi di studenti che intonavano Bhajan, è partita, alle 10,15, dal Sai Kulwant Hall. Una volta giunta al Gopuram Gate, la statua

Uno stuolo di musicisti di fama ha reso il proprio omaggio musicale a Bhagavan durante le celebrazioni del Suo 85° Compleanno. La prima esibizione musicale è stata quella del maestro di Sarod (strumento a corde usato per lo più nella musica classica indiana) Ustad Amjad Ali Khan e dai suoi due figli, Ayaan Ali Khan e Amaan Ali Khan, e si è svolta la sera del 15 novembre 2010. Il programma si è aperto alle 19,15 dopo il Darshan di Bhagavan nel Sai Kulwant Hall. Ustad Amjad Ali Khan ha presentato come primo pezzo un assolo, la cui composizione – ha detto il maestro – è stata ispirata espressamente per questa sacra occasione. Poi il musicista ha Dicembre 2010 - 7


interpretato due composizioni assieme ai figli. Tutto il concerto di Sarod è stato un trionfo di ritmo e melodia e ha incantato il pubblico per 30 minuti. Al termine Bhagavan ha benedetto Ustad Amjad Ali Khan, i due figli e gli artisti che li hanno accompagnati e li ha omaggiati con alcuni scialli. A seguire il concerto vocale di musica carnatica (tipica dell’India meridionale) di sri Abhishek Raghuram, giovane e promettente musicista di Chennai. Sri Raghuram ha eseguito due composizioni classiche con la sua possente e duttile voce, incantando il pubblico per quasi 30 minuti. Il suo vibrante concerto vocale è stato davvero un trionfo di musica carnatica. Al termine dell’esibizione Bhagavan ha benedetto sri Raghuram e gli artisti che lo accompagnavano e ha regalato loro abiti e ricordini; inoltre ha materializzato una catena d’oro per il musicista e gliel’ha messa al collo con le Sue Divine Mani. Dopo la distribuzione del Prasadam benedetto a tutti i devoti presenti nel salone, il programma si è concluso alle 20,20 con l’Arati a Bhagavan. Due musicisti molto noti hanno offerto i loro omaggi musicali a Bhagavan il 17 novembre 2010. Il primo interprete è stato Pandit Ronu Majumdar, con un’esibizione solistica di flauto aperta alle 19,35 da una composizione classica. A seguire l’esecuzione del famoso Bhajan di Mira “Payoji Mein Ne Ram Ratan Dhana Payo” (Ho ricevuto il tesoro del Nome di Rama) e infine del Bhajan caro al Mahatma Gandhi “Vaishnava Jana To Te Ne Kahiye Peera Parayee Jane Re” (Chi conosce il dolore degli altri è vero devoto di Vishnu). Si è trattato di un’esibizione brillante e coinvolgente, che ha appassionato il pubblico per oltre mezz’ora. Al termine Bhagavan ha benedetto l’artista e gli ha regalato uno scialle, abiti e ricordini. Doni analoghi ha fatto anche agli artisti che hanno accompagnato Pandit Ronu Majumdar.

Dicembre 2010 - 8

La seconda rappresentazione musicale è stata un’esibizione solistica vocale carnatica di sri Sikkil Gurucharan. La brillante apertura è avvenuta con un Kirtan di Thyagaraja, seguito da un’esibizione altrettanto avvincente in lingua tamil. L’ultima composizione, dedicata alla divina gloria di Bhagavan, ha fornito uno splendido finale al concerto. Al termine Bhagavan ha benedetto sri Gurucharan e ha regalato a lui e agli artisti che lo accompagnavano uno scialle, abiti e oggetti ricordo. Dopo la distribuzione del Prasadam a tutti, il programma si è concluso alle 20,30 con l’Arati.

L’AVATAR SAI: UNA RAPPRESENTAZIONE TEATRALE

Il 18 novembre 2010, nell’ambito delle celebrazioni per l’85° Compleanno di Bhagavan, gli studenti della scuola primaria Sri Sathya Sai di Prasanthi Nilayam hanno messo in scena un’eccellente rappresentazione dal titolo “L’Avatar Sai”. Gli studenti hanno condotto Bhagavan nel Sai Kulwant Hall - dove si è svolta l’opera e dove Egli è arrivato alle 18,40 – in una grande processione capeggiata dalla banda della scuola e seguita da gruppi di studenti che danzavano il Bhangra (forma di danza e musica della regione del Punjab) e intonavano canti vedici. Quando Bhagavan ha fatto il Suo ingresso nel salone, gli studenti, in costume e allineati su entrambi i lati del Suo percorso, Gli hanno offerto un reverenziale benvenuto. Bhagavan è stato accompagnato fino al palco da due studenti che tenevano ombrelli colorati e dal gruppo del Bhangra, ed è stato accolto da una canzone melodiosa diffusa dall’altoparlante. La rappresentazione è cominciata dopo che Bhagavan si è seduto sul palco. L’opera illustrava gli insegnamenti di Bhagavan


Il 18 novembre 2010, nell’ambito delle celebrazioni per l’85° Compleanno di Bhagavan, gli studenti della scuola primaria Sri Sathya Sai di Prasanthi Nilayam hanno presentato un’eccellente opera teatrale.

sull’unità di tutte le religioni attraverso gli insegnamenti di profeti e santi di tutte le maggiori religioni del mondo. Descrivendo la storia del dialogo di Upamanyu e Uddhava con le Gopi di Brindavan, l’opera ha messo in evidenza come il sentiero della Bhakti sia quello più facile per la redenzione dell’uomo. Accompagnata da splendide canzoni ed eccellenti danze degli studenti e supportata da usi innovativi di video con scene e avvenimenti pertinenti, la rappresentazione è stata un grande successo. L’ottima coreografia, gli eccellenti costumi e il trucco hanno aggiunto bellezza all’opera. Cominciata alle 19, la rappresentazione è terminata alle 19,50 con un dolce canto sulla grandezza di Bhagavan. Alla fine Baba ha benedetto gli studenti, ha dato loro l’agognata opportunità di una lunga serie di fotografie con Lui e ha distribuito abiti. Il programma si è concluso alle 20,10 con l’Arati a Bhagavan, dopo la distribuzione a tutti i presenti del Prasadam benedetto.

IX CONFERENZA MONDIALE SRI SATHYA SAI

La IX Conferenza Mondiale dell’Organizzazione Internazionale Sri Sathya Sai si è svolta nel Poornachandra Auditorium a Prasanthi Nilayam il 20 e 21 novembre 2010, nell’ambito delle celebrazioni per l’85° Compleanno di Bhagavan. Il tema della conferenza era “L’Ideale Vita Umana Sai – L’Ideale Organizzazione Spirituale Sai”. L’Organizzazione Internazionale Sri Sathya Sai è rappresentata in 126 Paesi ed è divisa in nove zone. All’incontro hanno preso parte circa 450 delegati di 78 Paesi d’oltremare.

Il programma è cominciato con l’indirizzo di benvenuto del dottor Michael G. Goldstein, Presidente della Fondazione Mondiale Sri Sathya Sai e del Prasanthi Council. Il dottor Goldstein ha sottolineato che lo scopo della vita umana è l’autorealizzazione. Citando l’esempio del Mahatma Gandhi, il relatore ha spiegato ai presenti come Gandhi ispirò milioni di persone a dedicarsi alla causa del bene comune. Il suo intervento, di grande spessore, si è concluso con il messaggio di Bhagavan Baba “Siate, fate e dite”. Il successivo oratore è stato il professor David Gries, Presidente della Zona 1 dell’Organizzazione Sri Sathya Sai d’Oltremare e responsabile del sito web dell’Organizzazione Internazionale Sathya Sai. Egli ha proposto che i partecipanti alla conferenza discutessero le caratteristiche dell’Organizzazione, nonché le regole e le linee guida per i suoi membri e le metodologie per aumentarne la conoscenza pubblica. L’ultimo relatore della sessione inaugurale è stato il dottor Narendranath Reddy, Direttore della Fondazione Mondiale Sri Sathya Sai e Presidente del Comitato Medico Internazionale Sri Sathya Sai. L’oratore ha sviluppato in modo magistrale l’acronimo www: work (lavoro), worship Dicembre 2010 - 9


e diventarne padroni, ha osservato. Ha poi citato l’ABC della vita di Bhagavan Baba, che sta per Always Be Careful, Content, Cheerful (Sii sempre attento, contento, allegro) e ha aggiunto l’acronimo DEFG, che sta per Do Not Ever Forget God (Non dimenticare mai Dio). Dopo le relazioni, i gruppi di studio hanno ripreso il loro dibattito e i coordinatori dei circoli di studio hanno presentato le idee e le proposte dei delegati. Tutti i circoli di studio sono giunti unanimemente alla conclusione che la Una parte dei delegati alla IX Conferenza Mondiale pratica degli insegnamenti Sathya Sai dell’Organizzazione Internazionale Sri Sathya Sai porta a una società felice e prospera. svoltasi nel Poornachandra Auditorium il 20 e il 21 A tal proposito è stato sottolineato che novembre 2010. in Indonesia lo stesso Presidente della Repubblica ha riconosciuto il contributo (adorazione) e wisdom (saggezza), i tre delle scuole Sri Sathya Sai alla società e sentieri principali per l’autorealizzazione, ha emesso un provvedimento affinché tutti e ha concluso il suo incisivo intervento gli istituti scolastici del Paese organizzino con questo messaggio: ciascuno deve la formazione e attuino il sistema educativo fare servizio disinteressato, ricordando Sathya Sai, che si sostanzia nell’Educazione che la fonte, il sentiero e il traguardo sono ai Valori Umani ed Educazione con i Valori l’Amore Divino e che il servizio è fatto da Umani. Nelle sue conclusioni il dottor Michael Dio e a Dio. Sono seguiti circoli di studio per Goldstein ha dichiarato che l’Organizzazione discutere temi quali le aspettative dell’Ideale Sai è stata creata per far realizzare la propria Organizzazione Spirituale Sai, ciò che se ne divinità innata attraverso la trasformazione può trarre e come vi si può contribuire, l’unicità spirituale. Al fine di raggiungere l’obiettivo, delle Organizzazioni Sai, le caratteristiche occorre diventare esemplari e accendere la dell’Ideale Organizzazione Spirituale Sai e le lampada dell’amore che si trova nel cuore di regole e le linee guida dell’Organizzazione. ciascuno. La seconda giornata della conferenza si è aperta con due interventi. Il primo relatore è stato sri Leonardo Gutter, membro del Prasanthi Council. Egli ha sottolineato l’esigenza di unità all’interno dell’Organizzazione e ha detto che i membri hanno una duplice responsabilità: la prima è di intensificare la Sadhana (pratica spirituale) individuale, e la seconda di diffondere il messaggio di Bhagavan Baba dell’Amore Puro. Il successivo oratore, il dottor William Harvey, membro del Prasanthi Council, ha incentrato il suo intervento sulla mente, quale elemento chiave per la schiavitù o la liberazione. Occorre dominare la mente Dicembre 2010 - 10

MOSTRA SULLE ATTIVITÀ DI SERVIZIO

In occasione delle celebrazioni per l’85° Compleanno di Bhagavan tenutesi a Prasanthi Nilayam, dal 15 al 24 novembre è stata allestita una mostra al Centro Internazionale Sri Sathya Sai per lo Sport (stadio indoor).


davvero un’esperienza educativa riguardo al lavoro svolto dalle Organizzazioni Sai.

CERIMONIA PER IL COMPLEANNO DI BHAGAVAN

La cerimonia per l’85° Compleanno di Bhagavan si è svolta nello Sri Sathya Sai Hill Il 16 novembre 2010 Bhagavan si è recato al Centro View Stadium, convenientemente Internazionale Sri Sathya Sai per lo Sport a visitare la decorato per la grande occasione. mostra sul Programma Integrale Sri Sathya Sai per i Mentre le bandiere di vari Villaggi. Paesi del mondo sventolavano La mostra illustrava le attività di servizio sulle ringhiere delle tribune, fotografie di delle Organizzazioni Seva di vari Stati Bhagavan di grande formato con i Suoi dell’India nell’ambito del Programma principali messaggi ornavano le pareti Integrale Sri Sathya Sai per i Villaggi e le delle tribune dell’intero stadio. Un arco di attività di servizio delle Organizzazioni Sai benvenuto addobbato in modo incantevole di vari Paesi stranieri. Il 16 novembre 2010 era stato collocato all’estremità occidentale Bhagavan si è recato a visitare la mostra, che dello stadio, e la scritta che vi campeggiava comprendeva un padiglione per ciascuno - “85 Anni d’Amore”- metteva in luce il degli Stati indiani, che presentavano le loro significato del grande evento. La Santhi attività di servizio nel settore della sanità, Vedika, circondata da splendide sculture dell’istruzione, della silvicoltura, del Grama e disegni floreali di varia forma e colore Seva, del Narayana Seva, del soccorso che ne esaltavano la bellezza e il fascino, in caso di inondazioni, della gestione delle presentava un aspetto delizioso. calamità naturali ecc. C’era un padiglione separato per il Technology Group che Gli organizzatori avevano fatto elaborati illustrava l’agricoltura biologica, l’edilizia preparativi per far sedere la moltitudine dei popolare, la potabilizzazione delle acque, devoti; l’ingresso allo stadio è stato aperto l’energia solare, l’energia da biogas ecc. Il alle 2 del mattino del 23 novembre 2010. Alle padiglione d’oltremare presentava le attività 5 tutto l’impianto era gremito all’inverosimile. intraprese dai Paesi stranieri, come campi Tre schermi giganti erano stati installati in medici, soccorso in caso di calamità naturali, punti strategici dello stadio per consentire progetti per l’acqua, assistenza sanitaria ecc. a tutti i devoti di seguire lo svolgimento del Per tutta la durata della mostra sono stati grande evento. Oltre alla gigantesca folla di organizzati quotidianamente programmi di devoti, hanno preso parte alle celebrazioni musica e cultura, atti a illustrare il patrimonio un gran numero di autorità, fra le quali il culturale dei vari Stati dell’India. La mostra Ministro Indiano per gli Affari Esteri, sri S.M. ha costituito una grande attrazione per i Krishna, il Governatore dell’Andhra Pradesh, devoti che, molto numerosi, l’hanno visitata sri E.S.L. Narasimhan, il Governatore del ogni giorno: una visita che è stata Punjab e Amministratore del Territorio Dicembre 2010 - 11


dell’Unione Chandigarh, sri Shivraj Patil, il Vice Primo Ministro del Tamil Nadu, sri M.K. Stalin, il Ministro Indiano per l’Energia, sri Sushilkumar Shinde, il Ministro Indiano per l’Acciaio, sri Virbhadra Singh, il Ministro Indiano per l’Industria Pesante, sri Vilasrao Deshmukh, il Ministro del Turismo e dell’Informazione e delle Relazioni Pubbliche dell’Andhra Pradesh, dottoressa J. Geeta Reddy, il Presidente del Gruppo Industriale Tata, sri Ratan Tata, il Presidente del TVS Motor Company, dottor Venu Srinivasan e molti altri.

grande devozione l’enorme massa di devoti, saturando l’intero stadio di sacre vibrazioni.

Bhagavan Arriva allo Sri Sathya Sai Hill View Stadium sul Carro d’Oro

Indossando una sgargiante veste bianca dai riflessi dorati, Bhagavan è giunto alle 11,25 allo stadio su un carro d’oro in una grandiosa e pittoresca processione, composta anche da numerosi musicisti, studenti che cantavano i Veda e bande delle scuole e dei college. Quando Bhagavan ha fatto il Suo ingresso allo stadio, una schiera di famosi cantanti ha intonato un dolce canto di benvenuto, “Swagatam, Shubh Swagatam, Shubh Swagatam Bhagavan” (Bhagavan, Tu, propizio e immutabile, illumini la consapevolezza di tutti).

La cerimonia per il Compleanno è cominciata alle 8 con un’ora di canto di inni vedici. È seguita un’avvincente esibizione in poesia e prosa da parte di sri Anil Kumar, assieme ad alcuni studenti, che narrava la grandezza e il messaggio di Bhagavan Sri Sathya Sai Baba, Avatar del Kali Yuga. Sono poi iniziati i Bhajan, cui ha preso parte con

Tra gli artisti erano presenti sri Shankar Mahadevan, sri Hariharan, sri Suresh Wadkar, sri Sumeet Tappoo ecc. Bhagavan è arrivato alla Santhi Vedika alle 11,45. Dopo che Egli ha preso posto sul bellissimo trono posto sulla Santhi Vedika, i cantanti hanno intonato due canti sulla divina grandezza di Bhagavan e sul significato delle celebrazioni

Bhagavan è giunto allo Sri Sathya Sai Hill View Stadium in una grande processione su uno splendente carro d’oro il mattino del 23 novembre 2010. Dicembre 2010 - 12


per l’85° Compleanno. L’esibizione di musica vocale si è conclusa con la famosa canzone “Mahaprana Deepam Sivam Sivam” (Siva, Siva, Luce dell’Energia Cosmica) eseguita da sri Shankar Mahadevan. Al termine del programma un elicottero ha volteggiato sopra lo stadio, lanciando petali di rosa per la gioia di tutti i presenti. Interventi sulla Grandezza di Bhagavan Dopo il programma musicale alcuni oratori hanno reso un caloroso omaggio a Bhagavan per i Suoi stupendi progetti umanitari volti ad alleviare le sofferenze delle masse e per i Suoi programmi spirituali indirizzati a elevare il genere umano dal punto di vista morale, etico e spirituale. I relatori sono stati presentati da sri V. Srinivasan, Presidente Panindiano delle Organizzazioni Sri Sathya Sai Seva. Il primo oratore a rendere omaggio a Bhagavan è stato il Ministro Indiano per gli Affari Esteri, sri S.M. Krishna, che ha elogiato il lavoro svolto da Bhagavan per Sri Sathya Sai Hill View Stadium, 23 novembre fornire acqua a Chennai e alle aree tribali e 2010: Bhagavan sulla Santhi Vedika adornata rurali di molti distretti dell’Andhra Pradesh. con eleganza. Facendo riferimento al grande impegno spirituale di Bhagavan, l’insigne relatore ha osservato che Bhagavan ha ispirato milioni ha minore possibilità di accesso all’istruzione. di persone nel mondo a redimere la propria Il progetto prevede di fornire ai bambini delle vita. L’intervento successivo è stato di sri aree rurali istruzione di qualità basata sui E.S.L. Narasimhan, Governatore dell’Andhra valori, servendosi di ottimi insegnanti e della Pradesh. Rivolgendosi a Bhagavan come più moderna tecnologia, in collaborazione madre e padre dell’intero genere umano, con Tata Consultancy Services. Subito dopo l’eminente oratore Gli ha offerto il proprio il dottor Ratan Tata, Presidente del Gruppo tributo, pregandoLo di concedergli le Sue Industriale Tata, ha offerto a Bhagavan un benedizioni. software che, premendo un bottone, ha dato inizio al progetto. Attivazione di Nuovi Progetti Altre due iniziative hanno preso il via Sri S.V. Giri, ex Prorettore dell’Istituto in questo giorno benaugurante, entrambe d’Istruzione Superiore Sri Sathya Sai, ha annunciate da sri V. Srinivasan. La prima è la poi introdotto il nuovo progetto “Sri Sathya Rete Sai, che contiene tutte le informazioni Sai Vidya Vahini”, pregando Bhagavan di sull’Organizzazione Sai indiana in un sistema inaugurarlo. Approfondendo il significato integrato e archivi digitali che riguarderanno del progetto, sri Giri ha osservato che tutte le attività delle Organizzazioni Sri Sathya attualmente l’80% della popolazione Sai Seva. Il secondo annuncio è stato quello studentesca, soprattutto nelle aree rurali, relativo alla distribuzione gratuita di cibo Dicembre 2010 - 13


del Tamil Nadu, ha riportato come i volontari Sai prestarono immenso aiuto alla popolazione quando, il 26 dicembre 2004, lo tsunami devastò enormi tratti del litorale. Un altro oratore, sri Ravindranath Sahoo di Odisha, ha parlato del lavoro svolto dall’Organizzazione Sai di Odisha nel fornire soccorso alle persone colpite dalla devastante alluvione del 2008. Egli ha espresso profonda gratitudine a Bhagavan per la costruzione di 700 abitazioni a favore di coloro che avevano perso la casa nell’alluvione. Il successivo intervento è stato quello di sri Ijaz Ahmed, un tassista di Sri Ratan Tata mentre presenta il software a Bhagavan Bangalore, il quale ha raccontato per il lancio del nuovo progetto “Sri Sathya Sai Vidya di come ebbe salva la vita grazie Vahini” il 23 novembre 2010. all’operazione al cuore cui fu sottoposto gratuitamente allo Sri agli abitanti dei villaggi, che avverrà assieme Sathya Sai Super Speciality Hospital della ai servizi medici prestati tramite l’Ospedale sua città. L’ultima testimonianza l’ha portata Mobile Sri Sathya Sai. sri Rangappa del distretto di Anantapur: grazie alla diagnosi effettuata dall’Ospedale Testimonianze dei Beneficiari Mobile Sri Sathya Sai, è stato mandato allo Sri Sathya Sai Super Speciality Hospital di Sono seguiti gli interventi di alcuni Prasanthigram, dove è stato perfettamente beneficiari che hanno tratto effettivamente guarito dal problema cardiaco. Il programma vantaggio dall’opera umanitaria di Bhagavan. del mattino è terminato alle 13,10 con l’Arati Il sindaco di Chennai, dottor Subramaniam, a Bhagavan. ha espresso gratitudine a Bhagavan per aver fornito acqua alla popolazione di Chennai e Prema Pravaham per i progetti di servizio sociale intrapresi dall’Organizzazione Sai del Tamil Nadu La sera, lo Sri Sathya Sai Hill View Stadium nell’ambito del Programma Integrale Sri ha presentato un grandioso spettacolo con Sathya Sai per i Villaggi. Sri Suryanarayana lo stadio tutto illuminato in modo magistrale. Reddy, del Distretto del Godavari Orientale, ha parlato della fornitura di acqua potabile L’arco di benvenuto, eretto all’estremità alle aree tribali, resa possibile da Bhagavan occidentale dello stadio, era immerso in luci attraverso la costruzione di cisterne e la rilassanti di vario colore e tutte le statue dei posa di tubazioni. Sri Lakshman Bhai di profeti delle varie religioni sulla Collina di Rajkot (Stato del Gujarat) ha descritto come Hanuman, compresa la gigantesca statua Bhagavan aiutò la popolazione del Gujarat di Hanuman posta sulla cima del colle, dopo il fortissimo terremoto del 2001, illuminavano tutta la zona. Si aggiungano inviando cereali, farmaci, abiti e oggetti di uso i raggi laser che emettevano luce verde a quotidiano alle persone colpite. Sri R.M.P. mezz’aria. Gli adiacenti edifici della sede Rajendran, proveniente da un villaggio amministrativa dell’Istituto e il Museo Dicembre 2010 - 14


Bhagavan su una Santhi Vedika incantevolmente decorata, mentre gli studenti presentano il programma musicale “Prema Pravaham” la sera del 23 novembre 2010.

Sanathana Samskruti, intensamente illuminati, creavano uno sfondo affascinante. L’illuminazione posta sull’ornamentale Santhi Vedika dalla tonalità dorata era semplicemente incantevole. Bhagavan è giunto allo stadio alle 19,40 vestito con una sgargiante veste gialla. Il programma, cominciato alle 19,45, dopo che Egli si è seduto sullo splendido trono posto sulla Santhi Vedika, recava il titolo – più che mai appropriato – di “Prema Pravaham” (torrente d’amore) ed è stato presentato dagli studenti di Bhagavan, alcuni dei quali ancora impegnati negli studi e altri occupati nei vari dipartimenti. Era composto di sette canzoni, tutte accompagnate da video in tema proiettati su tre schermi giganti, che rendevano l’esibizione efficace e interessante. La prima canzone descriveva Bhagavan come Fontana del Divino Amore, la seconda come Veda Purusha e Incarnazione dei Veda, la terza spiegava il Suo ruolo di Insegnante Universale. Analogamente la quarta, la quinta e la sesta Lo definivano Oceano di Compassione, Soccorritore degli afflitti e Incarnazione della Gloria Divina. L’ultima canzone, “Tu

Pyar Ka Sagar Hai”, descriveva Bhagavan come Oceano d’Amore, fornendo il finale più adatto a un programma saturo d’amore e devozione, a buon diritto descritto dagli studenti come programma d’Amore, per Amore, con Amore. Al termine Bhagavan ha benedetto gli studenti che vi avevano preso parte. È seguito un grande spettacolo di fuochi artificiali che hanno illuminato tutto il cielo con colorate scintille di luci. Il programma è finito alle 20,50 con l’Arati. Si sono così concluse le grandiose celebrazioni per l’85° Compleanno di Bhagavan, di cui i devoti conserveranno il ricordo per tutta la vita.

Dicembre 2010 - 15


29a Convocazione dello SSSIHL

GLI STUDENTI DOVREBBERO APPRENDERE Il SACRIFICIO DI Se STESSI E OTTENERE L’AUTOREALIZZAZIONE Lodando il sistema educativo integrale dell’Istituto d’Istruzione Superiore Sri Sathya Sai, il Primo Ministro indiano, dottor Manmohan Singh, ospite d’onore della 29a Convocazione dell’Istituto, nel suo discorso d’apertura ha osservato: “La vostra è un’università relativamente giovane, ma ha già conquistato un posto come centro d’eccellenza. Ciò che la rende così unica è che ci mostra un’avanzata nuova via e aggiunge una nuova dimensione alla ricerca di apprendimento. Parafrasando le parole di Baba, questo non è semplicemente un luogo per ottenere titoli di studio. Il suo scopo principale è quello di aiutare gli studenti a sviluppare autoconsapevolezza e fiducia in se stessi in modo che ogni allievo apprenda il sacrificio di sé e raggiunga l’autorealizzazione.”

L

A 29a CONVOCAZIONE dell’Istituto d’Istruzione Superiore Sri Sathya Sai (Università Accreditata) si è tenuta a Prasanthi Nilayam il 22 novembre 2010, in un Sai Kulwant Hall smagliante e decorato con gusto. La processione cerimoniale accademica, guidata dalla

banda di ottoni dell’Istituto, è giunta nel salone alle 11 circa. La processione comprendeva il Magnifico Rettore dell’Istituto, Bhagavan Sri Sathya Sai Baba, il Primo Ministro indiano, dottor Manmohan Singh, il vicerettore, professor J. Shashidhara

Il Primo Ministro indiano, dottor Manmohan Singh, ospite d’onore della 29a Convocazione dell’Istituto d’Istruzione Superiore Sri Sathya Sai, con il Rettore Bhagavan Sri Sathya Sai Baba nel Kulwant Hall a Prasanthi Nilayam. Sulla destra del Primo Ministro c’è il Governatore dell’Andhra Pradesh, sri E.S.L. Narasimhan. Dicembre 2010 - 16


Prasad, tre ex vicerettori, membri del Governo, del Trust e del Consiglio Accademico dell’Istituto. Altre autorità che hanno preso parte alla processione erano il Governatore dell’Andhra Pradesh, sri E.S.L. Narasimhan, e il Primo Ministro dell’Andhra Pradesh, sri K. Rosaiah. Inoltre, molte personalità hanno partecipato alla cerimonia di Convocazione. Esse comprendevano il Governatore del Punjab e Amministratore del Territorio dell’Unione del Chandigarh, sri Shivraj Patil, il Primo Ministro del Karnataka, sri B.S. Yeddyurappa, il Ministro dell’Acciaio dell’Unione, sri Virbhadra Singh, il Vice Primo Ministro del Tamil Nadu, sri M.K. Stalin, e il Presidente delle Industrie del Gruppo Tata, sri Ratan Tata. Per cominciare, il Segretario Amministrativo dell’Università ha dato il benvenuto all’ospite d’onore, dottor Manmohan Singh, mettendogli una ghirlanda. I lavori sono iniziati con i sacri canti vedici effettuati da un gruppo di studenti dell’Istituto. Poi, il Magnifico Rettore, su richiesta del vicerettore, ha dichiarato aperta la Convocazione e ha premuto un pulsante che ha scoperto la targa della 29a Convocazione dell’Istituto d’Istruzione Superiore Sri Sathya Sai. Discorso d’Apertura del Vicerettore Il vicerettore, professor J. Shashidhara Prasad, ha iniziato il suo discorso estendendo un caloroso e cordiale benvenuto all’ospite d’onore, dottor Manmohan Singh, che egli ha presentato come uno dei più brillanti accademici ed economisti del nostro tempo. Citando un Discorso di Bhagavan Sri Sathya Sai Baba, il vicerettore ha riaffermato che l’obiettivo dell’Istituto è di offrire un’istruzione agli studenti che non solo potenzi la loro intelligenza, ma ne sviluppi anche il carattere e ne purifichi gli impulsi e le

emozioni, tanto da farne luminosi esempi di consapevolezza spirituale. L’esperimento Sai, egli ha detto, ha retto alla prova del tempo e gli studenti che hanno frequentato l’Istituto sono considerati, dai loro datori di lavoro, uomini di somma integrità che si impegnano nel sociale e nell’ambiente, e che posseggono qualità di “leadership”, etica del lavoro, gestione del tempo, pazienza e perseveranza. Soffermandosi sul programma di ricerca dell’Istituto, il vicerettore ha dichiarato che l’Istituto ha intrapreso un’importante ricerca rivolta al sociale e progetta inoltre di migliorare le attrezzature per la ricerca. Al termine, ha pregato Bhagavan di concedere le Sue benedizioni affinché ognuno, nell’Istituto, svolga a dovere il proprio ruolo, anche se piccolo, nella Sua Divina Missione di redenzione del mondo. Laureandi Presentati al Magnifico Rettore Dopo il discorso d’apertura del vicerettore, sri G.S. Srirangarajan, Commissario d’Esame dell’Istituto, ha presentato al Magnifico Rettore i laureandi per l’assegnazione delle lauree. Successivamente, il vicerettore ha guidato il giuramento di rito dei laureandi. Sono stati poi annunciati i nomi dei vincitori delle medaglie d’oro per l’eccellenza accademica. Essi, uno dopo l’altro, sono andati dal Magnifico Rettore a ricevere la loro medaglia. Complessivamente, ne sono state assegnate 23. Il Magnifico Rettore ha anche conferito il dottorato a sette studenti del dottorato di ricerca. Discorso di Convocazione del Primo Ministro L’ospite d’onore, dottor Manmohan Singh, ha offerto i suoi reverenti saluti a Bhagavan per il Suo 85° Compleanno che, egli ha detto, è coinciso con la Dicembre 2010 - 17


cerimonia di Convocazione, assegnando così a essa un particolare significato. Riferendosi al suo arrivo a Prasanthi Nilayam nel 1995 come ospite d’onore della Convocazione, l’eminente oratore ha osservato che i cambiamenti ivi avvenuti negli ultimi 15 anni sono stati eccezionali, e Prasanthi Nilayam è diventata una cittadina internazionale dove persone di ogni parte del pianeta, appartenenti a razze e culture differenti, stanno insieme in unità, il che riflette l’idea fondamentale dell’India di unità nella diversità. È ciò che rende unica la nostra grande nazione, egli ha aggiunto. Riferendosi al sistema educativo seguito nell’Istituto sotto la direzione di Bhagavan, il dottor Singh ha osservato: “Questa Istituzione ha volutamente cercato di amalgamare un sistema d’istruzione tradizionale con lo sviluppo completo del carattere.” Egli ha apprezzato l’impegno dell’Istituto di strutturare il programma di studio e il progetto di lavoro con la consapevolezza del dovere e della responsabilità sociale e ha esortato tutti a mettere in pratica, nella vita quotidiana, come insegna Bhagavan, i valori di Sathya, Dharma, Santhi, Prema e Ahimsa. Riguardo all’opera umanitaria compiuta da Bhagavan, riguardante la fornitura d’acqua potabile a centinaia di villaggi, le strutture mediche e l’istruzione gratuita di migliaia di fruitori, e molti altri progetti a beneficio delle masse, il Primo Ministro ha affermato: “Questo è un impegno encomiabile e una ferma decisione di alleviare le sofferenze dei poveri e dei bisognosi con uno spirito di donazione che, sfortunatamente, è davvero molto raro. Tale benevolenza e filantropia dovrebbero essere, nel nostro Paese, d’esempio ai molti che non hanno i mezzi, ma non sono ancora capaci di emularle.”

Dicembre 2010 - 18

Prima di concludere il suo discorso per la Convocazione, il Primo Ministro si è complimentato con gli studenti per aver avuto la buona sorte di trascorrere anni di vita in questo Istituto, che ha permesso loro di sviluppare la piena potenzialità, raggiungere eccellenti risultati accademici e assimilare valori che reggono la prova del tempo. Ha raccomandato quanto sia importante ricordarsi di coloro che non hanno avuto il privilegio degli studenti di questo Istituto e aiutare in qualunque modo possibile quelli meno fortunati e meno privilegiati di loro. Discorso d’Inaugurazione del Magnifico Rettore Nel Suo Discorso d’inaugurazione, il Magnifico Rettore dell’Istituto ha sottolineato l’esigenza di unità in famiglia che è alla base del progresso sociale. Riferendosi all’impegno nei confronti della verità, della castità e del carattere delle grandi donne dell’India, Bhagavan ha raccomandato agli uomini e alle donne di sviluppare un carattere nobile e mantenere unità e armonia in famiglia e nella società. Baba ha invitato gli studenti ad alimentare lo spirito di unità e ad acquisire un buon carattere. (Il testo completo del Discorso è disponibile attraverso il Sommario del presente numero dell’Eterno Auriga). La cerimonia di Convocazione è giunta al termine alle 13,20 con l’Arati a Bhagavan. Twameva Saranam Mama: Una Commedia per la Ricorrenza della Convocazione Il 21 novembre 2010, in occasione della 29a Convocazione dell’Istituto d’Istruzione Superiore Sri Sathya Sai e delle celebrazioni dell’85° Compleanno di Bhagavan Sri Sathya Sai Baba, gli studenti dell’Istituto hanno messo in scena una commedia intitolata “Twameva Saranam Mama” (Tu sei il mio solo rifugio).


La rappresentazione ha avuto un inizio di grande effetto con una splendida danza eseguita da un gruppo di studenti di fronte a un magnifico tempio dedicato a Vitthala, sistemato nella zona della rappresentazione. Le scene successive della commedia hanno splendidamente messo in luce gli Insegnamenti di Bhagavan secondo i quali Dio protegge chi, nella vita, sostiene Sathya e Dharma e prende rifugio in Lui Una scena della commedia per la ricorrenza della con totale abbandono. Questa Convocazione presentata, il 21 novembre 2010, dagli verità è stata illustrata attraverso studenti dell’Istituto d’Istruzione Superiore Sri Sathya la storia di un comune sarto, la Sai. cui serietà nella professione e la La superba regia, la brillante recita degli salda devozione al Signore Vitthala gli ottennero il merito di raggiungere la grazia studenti, l’eccellente ambientazione, la del Signore che gli si manifestò dinnanzi e perfetta coreografia, gli splendidi trucco e andò in suo soccorso in un momento critico costumi hanno fatto della commedia una della sua vita. Gli episodi di Sakkubai rappresentazione d’eccezione. Al termine, e dell’imperatore Alessandro hanno Bhagavan ha benedetto gli attori e posato proficuamente rafforzato questa verità. con loro per delle fotografie di gruppo. L’abile dipanarsi della storia semplice ha Dopo una breve sessione di Bhajan e reso l’opera molto coinvolgente e tenuto gli la distribuzione a tutti del Prasadam, il spettatori incollati ai loro posti per tutto il programma è giunto a conclusione alle 19,20 con l’Arati a Bhagavan. tempo della recita.

Il Vero Argomento di Studio Lo scopo di tutto lo studio deve essere di coltivare buone qualità, sviluppare abitudini virtuose, innalzare il livello dei valori e rispettare se stessi. Voi dite: “Essi studiano”, o “Egli studia.” Che cos’è veramente lo studio? Anni di studio non danno idea di colui che studia! Il risultato dello studio non si rivela nel carattere e nella virtù; la persona istruita è più incline alla tentazione e più dipendente dalle cattive abitudini e dagli atteggiamenti negativi. La cosa migliore che si può dire delle persone colte è che sono efficienti nell’arte della discussione e della critica cinica. Il vero argomento di studio dell’uomo è quello relativo al mezzo per concludere il ciclo di nascita e morte.

– - Baba

Dicembre 2010 - 19


Celebrazioni della Giornata della Donna a Prasanthi Nilayam

IL PRESIDENTE sottolinea l’esigenza dI potenziare LA DONNA Sottolineando l’esigenza di potenziare la donna per il progresso del Paese, il Presidente dell’India, smt. Pratibha Devisingh Patil, ha detto: “Gli sforzi per il potenziamento della donna attraverso l’istruzione, la consapevolezza e le opportunità devono continuare.” Durante il discorso tenuto in occasione dell’85° Compleanno di Bhagavan e le Celebrazioni della Giornata della Donna, il 19 novembre 2010 a Prasanthi Nilayam, il Presidente ha aggiunto: “Il gruppo formato dalle rappresentanti delle donne elette nei villaggi e nelle città deve giungere a risultati d’avanguardia per ciò che concerne il progresso femminile e il relativo miglioramento generale del sistema di vita, oltre a favorire nuove vie d’impiego e di lavoro produttivo nelle zone rurali.”

I

L LUOGO DELLE celebrazioni della Giornata della Donna è stato il Sai Kulwant Hall, elegantemente decorato con particolari addobbi di fiori freschi. Bhagavan è giunto nel salone in una grande processione guidata dal gruppo del Nadaswaram, dal gruppo femminile di cantori dei Veda e dalle bande della Scuola Elementare Sri Sathya Sai e del Campus

di Anantapur dell’Istituto d’Istruzione Superiore Sri Sathya Sai. La cerimonia è cominciata con il canto dell’Inno Nazionale subito dopo l’arrivo sul palco del Sai Kulwant Hall, dopo mezzogiorno, di smt. Pratibha Devisingh Patil. Le altre autorità presenti in tale occasione erano il Governatore dell’Andhra Pradesh, sri E.S.L. Narasimhan, il Governatore del Punjab e Amministratore

Il Presidente dell’India, smt. Pratibha Devisingh Patil, parla il Giorno della Donna, celebrato il 19 novembre 2010 a Prasanthi Nilayam alla Divina Presenza di Bhagavan Sri Sathya Sai Baba. Dicembre 2010 - 20


del Territorio dell’Unione del Chandigarh, sri Shivraj Patil, il Ministro del Turismo, dell’Informazione e delle Pubbliche Relazioni del Governo dell’Andhra Pradesh, dottoressa J. Geeta Reddy. Discorso del Presidente in occasione della Giornata della Donna Nel suo discorso di benvenuto, smt. Chethana Raju, Gestore Fiduciario dello Sri Sathya Sai Easwaramma Women’s Welfare Trust, ha osservato che la donna può raggiungere elevati risultati se fa uso delle opportunità illustrate dal Presidente smt. Pratibha Devisingh Patil. Essa, quindi, ha messo in luce la visione di Bhagavan di un futuro migliore per la donna e ha aggiunto che lo Sri Sathya Sai Easwaramma Women’s Welfare Trust è stato coinvolto nei progetti di assistenza sociale e potenziamento della donna in circa 100 villaggi. L’oratrice successiva è stata smt. Mallika Srinivasan, Vicepresidente della Tractor and Farm Equipment Ltd. (TAFE), e Fiduciario dello Sri Sathya Sai Easwaramma Women’s Welfare Trust. Citando un Discorso di Bhagavan, smt. Srinivasan ha osservato che il sentiero dell’amore e del servizio disinteressato indicato da Bhagavan è la sola via per l’unità del genere umano in un’unica famiglia e per far cessare le sofferenze dell’uomo. Lo Sri Sathya Sai Easwaramma Women’s Welfare Trust - ella ha detto – si sta impegnando a seguire tale sentiero attraverso le attività di servizio alla popolazione rurale. L’altra oratrice, la dottoressa Geeta Reddy, ha osservato che, con la grazia di Swami, tutto è possibile e tutto ciò che ella ha ottenuto nella sua vita si è realizzato solo grazie alle benedizioni e alla grazia di Bhagavan. Baba, ha detto, ha dedicato la Sua Vita al benessere dell’umanità, indicando pertanto, con il Suo esempio, l’ideale da seguire dell’amore e del servizio disinteressato.

Dopo il discorso della dottoressa Geeta Reddy, il Presidente dell’India, smt. Pratibha Devisingh Patil, ha parlato all’assemblea. Ossequiando Bhagavan, in occasione del Suo 85° Compleanno, smt. Patil ha sottolineato l’esigenza di procurare maggiori opportunità alle donne per renderle fiduciose in se stesse e indipendenti. Citando le parole di Swami Vivekananda sull’argomento, ella ha rimarcato che il progresso del Paese dipende dall’elevazione della donna. Ringraziando smt. Pratibha Patil per la sua partecipazione alle celebrazioni della Giornata della Donna e per aver detto stimolanti parole, la dottoressa Hyma Reddy ha evidenziato che la pace nel mondo dipende dall’armonia della famiglia, per la quale sono importanti e necessari l’istruzione e il potenziamento della donna. Mahishasura Mardini: Una Commedia in Danza A questi interventi ha fatto seguito un’intensa rappresentazione danzata dal titolo “Mahishasura Mardini” (il distruttore del demone Mahishasura) da parte dei

I bambini Bal Vikas del Tamil Nadu hanno rappresentato la commedia in danza “Mahishasura Mardini”, nell’ambito delle celebrazioni della Giornata della Donna a Prasanthi Nilayam. Dicembre 2010 - 21


bambini Bal Vikas del Tamil Nadu. La commedia ha fornito un adeguato finale al programma evidenziando la vittoria della Madre Divina sulle forze del male. Il programma è giunto a conclusione alle 13,10 con il canto dell’Inno Nazionale da parte di tutti. Un Eccellente Programma in Danza Il pomeriggio del 19 novembre 2010, nel Sai Kulwant Hall, è stato presentato un

Concerto di Musica Vocale Carnatica È seguito un concerto vocale di musica carnatica da parte della rinomata cantante smt. Sudha Raghunathan. Iniziando il suo concerto con una superba esecuzione del “Vatapi Ganapatim Bhaje”, la talentuosa cantante ha fatto seguire una sapiente miscellanea di brani classici e canti popolari che comprendevano il Bhajan di Mira “Pyare Darshan Deejo Aaj”. La composizione finale “Brahmamokkate

Gli studenti dello Sri Sathya Sai Vidya Vihar di Hyderabad hanno messo in scena una vibrante danza in occasione della Giornata della Donna il 19 novembre 2010.

eccellente programma musicale e culturale alla Divina Presenza di Bhagavan. La prima parte del programma è stata una danza eseguita dagli studenti dello Sri Sathya Sai Vidya Vihar di Hyderabad. La danza è cominciata con un bimbetto che ballava ritmicamente su un vaso d’argilla con movimenti classici. A ciò ha fatto seguito una danza di ragazze su piatti d’ottone che tenevano delle lampade accese. Al termine, le ragazze hanno danzato sulla melodia del Bhajan “Brahmanda Nayaka Baba”. La brillante musica, i rapidi passi di danza, le movenze dei ballerini e l’eccellente coreografia hanno reso la danza coinvolgente ed estasiante.

Dicembre 2010 - 22

Parabrahmamokkate” ha ottenuto la risposta entusiastica del pubblico e ha fornito il gran finale a questo brillante concerto. Infatti, l’intero spettacolo è stato un “sontuoso banchetto” di musica devozionale che ha rapito l’assemblea per circa un’ora. Al termine, Bhagavan ha elargito le Sue benedizioni all’artista e le ha donato uno splendido Sari. Ha anche benedetto gli artisti che avevano fornito l’accompagnamento musicale e donato loro abiti. Si è quindi svolta una breve sessione di Bhajan e, dopo la distribuzione del Prasadam, il programma è terminato alle 20,50 con l’Arati a Bhagavan.


Cerimonia per Matrimoni di Massa Il 17 novembre 2010, a Prasanthi Nilayam, nell’ambito delle celebrazioni dell’85° Compleanno di Bhagavan, è stata condotta una grande cerimonia per 95 matrimoni di massa. Il luogo d’incontro era il Sai Kulwant Hall, graziosamente decorato con bandierine colorate, festoni di differenti forme e disegni, drappi e composizioni

eseguito i rituali. Nel frattempo, Bhagavan ha benedetto i Mangal Sutra (i sacri cordini del matrimonio indù) e gli organizzatori li hanno distribuiti agli sposi che dovevano legarli attorno al collo delle rispettive spose, sancendo il compimento del matrimonio. Le 11,59 hanno segnato il fausto momento in cui gli sposi hanno legato il Mangal Sutra attorno al collo delle spose, mentre

Con una cerimonia per matrimoni di massa svoltasi il 17 novembre 2010 nel Sai Kulwant Hall, si sono tenuti 95 matrimoni, nell’ambito delle celebrazioni dell’85° Compleanno di Bhagavan.

floreali che creavano un ambiente festoso. Le coppie, assieme ai loro genitori, sono giunte, alle 11,30, nel Sai Kulwant Hall in una magnifica processione. Gli organizzatori hanno messo subito tutti a sedere nei posti loro assegnati ove erano già sistemati gli oggetti per il culto e le pratiche rituali. Spose e sposi indossavano l’abito matrimoniale che, il pomeriggio precedente, Bhagavan aveva donato loro con le Sue Divine Mani. Il sacerdote ha iniziato cantando Mantra vedici adeguati alla celebrazione dei rituali subito dopo che le coppie, i genitori e i parenti avevano occupato i loro posti. Quindi, come previsto, le coppie hanno

il sacerdote cantava i Mantra previsti e i musicisti di Nadaswaram eseguivano note auspicali. Dopo di ciò, le coppie si sono reciprocamente versate sul capo, come segno augurale, Akshata (riso santificato), e, per concludere, si sono scambiate delle ghirlande. Dopo il completamento di tali rituali, è stato loro distribuito un gran numero di regali. In seguito, Bhagavan si è diretto tra le file delle coppie e le ha benedette tutte. La grande cerimonia è giunta a felice conclusione alle 12,55 con l’Arati a Bhagavan. Al termine, è stato distribuito il Prasadam benedetto a tutti i presenti. Dicembre 2010 - 23


Effulgenza della Gloria Divina

IL CARDIOLOGO DI TUTTI I CARDIOLOGI

s

RI RAMABRAHMAM, un grande devoto di Bhagavan, ebbe la buona sorte di servire personalmente Swami. Egli era iperteso e sotto trattamento medico. Swami aveva affidato a me il compito di controllarne la pressione sanguigna. Egli prendeva compresse di “M dopa”. Un giorno, Swami mi chiese di controllare la pressione di Ramabrahmam che era alta, poi mi disse di cambiare la medicina, affermando che il Serpasil era migliore, ma il paziente si rifiutò di prenderlo, poiché riteneva che la vecchia medicina gli facesse molto bene. In una circostanza, Swami chiese a Ramabrahmam di stare con Lui nel bungalow di Raj Mata. Si sedette vicino a lui e gli dette metà compressa di Adelphane. La pressione tornò normale. Swami, allora, gli disse che con solo mezza compressa la pressione sanguigna sarebbe stata normale. Dopo un po’, però, egli cominciò a sentirsi agitato e disse di voler andare in camera sua. Nonostante Swami gli facesse bere del succo e lo consolasse, nulla accadde ed egli tornò in camera sua. Prima che se ne andasse dal bungalow, Swami gli disse di chiamarmi e di farsi misurare la pressione. Quando lo feci, essa risultò normale. Gli chiesi: “Perché te ne sei andato? Swami si stava prendendo cura di te. Che occasione! Swami sa meglio di me che fare.” Un’altra volta, egli andò da Swami che gli disse: “Vedi? Che cosa ti avevo detto? Ella ti ha rimandato di nuovo da Me.”

Dicembre 2010 - 24

Sri Ramabrahmam con il suo Divino Maestro, Bhagavan Sri Sathya Sai Baba.

Alcuni giorni dopo, Swami partì per Puttaparthi. Prima di lasciare Brindavan, Swami andò a vedere Ramabrahmam e gli disse di restare a letto e di non uscire di casa. Aggiunse che il cibo sarebbe stato servito lì solo a lui e che la pressione sanguigna sarebbe stata controllata periodicamente. Disse a me di prendermi cura di lui e a smt. Ratanlal di occuparsi del suo cibo e di altre necessità. Entrambe ci occupavamo di lui. Swami aveva anche incaricato due uomini di aiutarlo giorno e notte e di provvedere a qualunque necessità. Passò un mese e non ci fu cambiamento: la pressione del


sangue, con le compresse di Adelphane, rimase nella norma ed egli riposava bene.

si sarebbe preoccupato e le sue condizioni di salute sarebbero peggiorate.

Un giorno, Ramabrahmam mi chiese com’era la sua pressione, e io gli dissi che era normale. Allora, egli rispose: “Giaccio sempre qui da tanti giorni. Mi sento bene. Voglio alzarmi e uscire, almeno per muovermi un po’.” Gli dicemmo che, per poter uscire dalla sua stanza, dovevamo avere il permesso di Bhagavan ed egli mi domandò di chiederGlielo.

Ramabrahmam aveva detto che fosse chiesto a Swami il permesso di tornare a casa poiché si sentiva bene. Baba gli inviò immediatamente un telegramma dicendogli di non muoversi dalla stanza. Io tornai a Brindavan e, come in precedenza, continuammo a prenderci cura di Ramabrahmam. Dopo due mesi, quando Swami tornò a Brindavan, si recò nella stanza del paziente, lo vide e gli disse che stava bene. Lo portò nella Sua macchina e mi disse che, a quel punto, potevo rilassarmi. Egli si era caricato della salute dell’uomo. Successivamente, Baba lo tenne nel Mandir fintantoché Ramabrahmam non morì. Che anima benedetta! Era sotto le cure del Supremo Cardiologo, il Cardiologo dei cardiologi.

Andai personalmente a Puttaparthi con i referti e una lettera datami dal paziente per Bhagavan a Cui detti tutto. Il giorno successivo, mentre dava il Darshan, Swami mi rimproverò non solo per aver lasciato il paziente ed essermi recata a Parthi, ma anche per aver detto all’uomo che tutto era normale. Swami mi disse che le sue condizioni cardiache non erano ottimali. Se Egli avesse dovuto mandarlo dal cardiologo, e se questi gli avesse rivelato la sua situazione, Ramabrahmam

– Tratto dal libro “Il Medico Divino” della dottoressa N. Shanthamma

SRI SATHYA SAI HIGHER SECONDARY SCHOOL PRASANTHI NILAYAM – 515134, (A.P.)

Ph.: 08555-289289, E-mail: ssshss@gmail.com, Website: www.ssshss.org.in Admission to Class I (Boys and Girls) and Class XI (Boys and Girls) of Sri Sathya Sai Higher Secondary School, Vidya Giri, Prasanthi Nilayam – 515134, Anantapur Dist., (A.P.) will take place in June 2011. It is an English medium, wholly residential school. Prospectus and Admission Forms can be had from the Principal from 01-01-2011 by paying Rs 50/- either by cash or through Demand Draft drawn on State Bank of India, Puttaparthi Branch (code no: 2786) in favour of the Principal, Sri Sathya Sai Higher Secondary School, with a selfaddressed cover (size 15 cm x 24 cm) with Rs. 20/- stamps affixed. Last date for issuing the forms is 15th February 2011 and the last date for receiving the filled in forms at this office is on or before 1st March 2011. Only students coming from English medium classes should apply. Age limit for 1st Standard in between 5 ½ years and 6 ½ years as on 30-09-2011. Age limit for 11th Standard should be below 16 ½ years as on 30-09-2011. Note: You can download the Application Form through our website: www.ssshss.org.in – Principal Dicembre 2010 - 25


l’acqua potabile, costituiscono un diritto inalienabile di ogni individuo, di qualsiasi razza, religione, casta, credo, condizione economica e nazionalità. l 25 e 26 ottobre 2010, Il giorno 25 ottobre Bhagavan Sri Sathya presso il Super Speciality Sai Baba ha onorato la conferenza della Hospital, si è tenuta una Sua Presenza. Ha anche assistito a una Conferenza Internazionale di presentazione su “Redo CABG – Cose da due giorni su “Malattie Cardiovascolari: Fare e da non Fare” del famoso chirurgo il Modello Sathya Sai”, organizzata cardiovascolare, dottor Sudhanshu dall’Istituto Superiore di Scienze Bhattacharya. Mediche Sri Sathya Sai (SSSIHMS) di Nel suo discorso di benvenuto alla Prasanthigram. conferenza, il Direttore dello SSSIHMS, dottor A.N. Safaya, ha affermato che il SSSIHMS è un modello creato da Bhagavan. “Questo ospedale ha 20 anni. Se è stato possibile realizzarlo in un remoto villaggio dell’India, allora tale modello può essere emulato in tutto il mondo”, ha detto il dottor Safaya, domandandosi anche: “Perché i Paesi più ricchi del mondo non riescono a realizzare qualcosa di simile?” Egli ha anche parlato dell’essenziale elemento umano nell’assistenza sanitaria. “Le cure non devono essere offerte come una monetina a un mendicante, ma come una rosa a Bhagavan ha onorato della Sua Divina Presenza Dio”, ha poi osservato. la Conferenza Internazionale su “Malattie Nel suo discorso inaugurale, Cardiovascolari: il Modello Sathya Sai” e ha anche il dottor Angelo Thomas assistito a una presentazione del dottor Sudhanshu Pezella, direttore e fondatore Bhattacharya, famoso chirurgo cardiovascolare. dell’International Children’s Heart Un gran numero di eminenti cardiologi Fund negli Stati Uniti, ha evidenziato che e di cardiochirurghi provenienti da tutto i bisogni essenziali dell’uomo non sono il mondo ha preso parte alla conferenza solo cibo, acqua, vestiti e rifugio, ma per condividere i risultati ottenuti nel prevedono anche l’istruzione, i trasporti, campo delle cure cardiovascolari, allo la sicurezza, il potenziamento, il rispetto scopo di fornire cure cardiache efficienti e il riconoscimento. Il dottor Pezella ha in sintonia con le direttive di Bhagavan Sri aggiunto che tutti nel mondo hanno diritto a Sathya Sai Baba, per il Quale l’assistenza uno standard di vita adeguato che assicuri medica, gratuita come l’istruzione e il proprio benessere e quello della CONFERENZA INTERNAZIONALE SULLE MALATTIE CARDIOVASCOLARI

I

Dicembre 2010 - 26


propria famiglia. Il rinomato chirurgo cardiaco indiano, dottor P. Venugopal, nel suo discorso introduttivo ha raccontato la sua esperienza di lavorare al progetto SSSIHMS e di come Bhagavan Baba abbia guidato il “team” di progettazione a ogni passo. “Era opinione comune che non fosse possibile realizzare in sette mesi un progetto di quella portata, dalla costruzione al completamento alla messa in opera”, ha raccontato parlando delle scadenze che Bhagavan Baba aveva posto per la realizzazione del progetto. Il dottor Venugopal, tuttavia, sentiva in maniera differente e aveva assicurato Bhagavan che il completamento e la messa in opera del progetto sarebbero stati possibili, ma con le Sue benedizioni. “Inizialmente, abbiamo incontrato molti ostacoli, ma, al di là di ognuno di essi, vi era Swami e Lui ha reso possibile l’impossibile. È sceso in profondità in ogni aspetto del progetto, dalle procedure mediche all’attrezzatura, dalla formazione ai princìpi e alle linee guida”, ha detto. “Swami è stato un medico, una levatrice e una madre, tutto questo insieme, quando ha dato nascita alla Sua preziosa creatura, l’ospedale”, egli ha affermato. Nel fornire un panorama della Missione Sanitaria Globale Sri Sathya Sai, il dottor Narendranath Reddy ha detto che la società, oggi, è avvolta in www – wealth, wealth, wealth (ricchezza). Piuttosto, la società dovrebbe essere imbevuta di un’altra serie di www – work, workship e wisdom (lavoro, adorazione e saggezza). Guardando indietro nel tempo, il dottor Reddy ha fatto notare che, circa 60 anni fa, non vi erano infrastrutture a Puttaparthi, ma ora l’aspetto di Puttaparthi ha subìto una profonda trasformazione grazie all’“Amore in Azione” di Bhagavan Baba. Il dottor Reddy ha anche posto in evidenza il ruolo efficiente svolto dai volontari Seva Dal delle Organizzazioni Sri Sathya Sai Seva nel fornire soccorso e cure in

tutto il mondo. La conferenza di due giorni è stata divisa in 10 sessioni, durante le quali molti eminenti cardiologi e chirurghi cardiovascolari hanno condiviso le loro esperienze attraverso vari simposi e presentazioni su diversi argomenti, fra cui malattie cardiache congenite, malattie cardiovascolari, malattie coronariche, infarto, aneurismi cardiaci, cure cardiache preventive, nuove prospettive nella cura dei disturbi cardiaci. Ricordiamo tra i partecipanti ai simposi, e tra i relatori, il dottor Navin Nanda, rinomato cardiologo a livello internazionale e pioniere nel campo dell’ecocardiografia, attualmente presidente della Società Internazionale di Ultrasuono Cardiovascolare (International Society of Cardiovascular Ultrasound); il dottor William Novick, cardiochirurgo pediatrico, fondatore e direttore della International Children’s Heart Foundation; il dottor Valluva Jeevanandam, professore di chirurgia e primario del reparto di chirurgia cardiaca e toracica del Centro Medico dell’Università di Chicago, Illinois, e il dottor Miguel Ronderos, cardiochirurgo pediatrico, primario del Reparto di Cardiologia Pediatrica presso la Fondazione Infantile Cardiaca di Bogotà, in Colombia. Nel suo discorso conclusivo al termine della conferenza, la dottoressa Neelam Desai, capo del Dipartimento di Chirurgia Cardiotoracica e Vascolare dello SSSSIHMS di Prashantigram, ha osservato che, benché i delegati, nel corso della conferenza, siano stati informati sulle tecnologie più avanzate e su nuovi sistemi di cura delle malattie cardiovascolari, perderebbero tutti un’opportunità unica se non portassero con sé la divina saggezza di Bhagavan. “Swami dice che la strada per la divinità passa attraverso il servizio… Dedicare almeno un giorno al mese o qualche terapia gratuita al mese contribuirà grandemente ad aiutare i bisognosi”, Dicembre 2010 - 27


ha affermato la dottoressa. Facendo riferimento a un colloquio avuto con Bhagavan, la dottoressa Desai ha detto che Bhagavan ha posto l’accento sul fatto che tra le cause principali del diabete e delle malattie cardiache ci sono l’ansia, la gelosia, l’invidia e la competitività, e anche la fretta, le preoccupazioni e i cibi pesanti (hurry, worry and curry). “Nelle future conferenze – ella ha proseguito bisogna dare importanza anche all’aspetto della prevenzione delle malattie cardiache, in modo che l’anno prossimo potremo dire: abbiamo compiuto 2/3 operazioni, non 200/300 operazioni.” Essere è Servire La sera del 25 ottobre, nel Sai Kulwant Hall, è stato presentato un programma

In occasione della conferenza internazione su “Malattie Cardiovascolari: il Modello Sathya Sai” è stato presentato nel Sai Kulwant Hall il programma culturale “Essere è Servire”.

culturale dal titolo “Essere è Servire” a cui hanno assistito tutti i presenti, fra cui i delegati della conferenza. Il programma illustrava le caratteristiche che hanno reso l’Istituto Superiore di Scienze Mediche Sri Sathya Sai un istituto di servizio unico che ha fornito, sin dalla sua creazione nel 1991, amorevoli cure gratuite a milioni di persone bisognose senza distinzione di casta, credo, classe sociale, razza, religione e nazionalità. Dicembre 2010 - 28

Il programma, presentato dai medici dell’Istituto, ha descritto le esperienze dei pazienti, dello staff ospedaliero e dei volontari Seva Dal per dimostrare che gli ospedali di Bhagavan, come le altre istituzioni, sono in realtà i templi della trasformazione sia per i suoi beneficiari sia per chi vi lavora. Il programma è giunto a conclusione con il canto di gruppo “Charon Disha Mein Hai Chhayi Bahar” (c’è primavera in ogni direzione) che condensa gli insegnamenti di Bhagavan sul servizio. PELLEGRINAGGIO DEI DEVOTI DEL KARNATAKA

Dal 29 ottobre al 1° novembre 2010 sono giunti in pellegrinaggio a Prasanthi Nilayam più di 2000 devoti del Karnataka compresi i giovani e i bambini Bal Vikas. Durante il loro soggiorno, essi hanno presentato degli eccellenti programmi culturali. La sera del 29 ottobre i bambini Bal Vikas del Karnataka hanno guidato i Bhajan, eseguendoli in maniera così dolce da toccare il cuore di tutti i presenti che li hanno seguiti in coro. Karishye Vachanam Thava: Una Rappresentazione Teatrale Il 30 ottobre 2010, i Giovani Sai del Karnataka hanno messo in scena una rappresentazione dal titolo “Karishye Vachanam Thava” (segui il comandamento divino). La commedia aveva un inizio di forte impatto con una scena Yakshagana (rappresentazione che si ispira prevalentemente a episodi tratti dalle epiche) che ha reso l’introduzione molto suggestiva. Ciò che seguiva esemplificava gli insegnamenti di Bhagavan Sri Sathya Sai Baba sul tetto ai desideri e sull’importanza dei valori umani nella vita. Questo è stato raccontato grazie alla storia di tre giovani, uno dei quali è molto ambizioso e ricorre a mezzi privi di scrupoli per far soldi facilmente, il secondo è un Giovane Sai che aderisce al principio dei buoni pensieri, delle buone parole


che è iniziata alle 18,40, si è conclusa alle 19,40 con uno scrosciante applauso dei devoti come espressione del loro apprezzamento. A conclusione della rappresentazione, Bhagavan ha benedetto gli attori e ha concesso loro una lunga sessione fotografica assieme a Lui. Ha anche materializzato una catena d’oro per il giovane che ha interpretato il ruolo dell’ex studente dell’Università Sri Sathya Sai. Il programma si è concluso alle 19,50 con l’Arati a Bhagavan, dopo la distribuzione a tutti del Prasadam.

Durante il pellegrinaggio a Prasanthi Nilayam, i giovani del Karnataka hanno messo in scena una rappresentazione eccellente che esemplificava gli insegnamenti di Bhagavan sul Recita dei Bambini Bal Vikas del tetto ai desideri e l’importanza dei valori umani Karnataka. nella vita dell’uomo. Il 1° novembre 2010, i bambini Bal

e delle buone azioni e il terzo, un ex Vikas del Karnataka hanno presentato allievo dell’Istituto d’Istruzione Superiore una commedia musicale dal titolo Sri Sathya Sai che vede il suo lavoro come un servizio alla società e aderisce strettamente all’onestà, all’altruismo e al sacrificio di sé nel luogo di lavoro e nella vita. Il dialogo fra i tre giovani era inframmezzato da significativi episodi della vita di Adi Shankara, Bhishma e Vibhishana, Ramakrishna e Vivekananda, Ashoka e Buddha, che illustravano gli insegnamenti di Bhagavan e mostravano il sentiero della moralità, dell’etica, della devozione e della discriminazione a sconsiderati individui moderni che mettono in pericolo il tessuto stesso della società con l’avidità, la disonestà e l’egoismo. La I bambini Bal Vikas del Karnataka hanno commedia è stata un ottimo spettacolo presentato, il 1°novembre 2010, una recita che da ogni punto di vista, sia per quanto ritraeva la vita di Dhruva che ottenne la grazia riguardava la recitazione, sia per la regia, del Signore grazie a intensi sacrifici nell’infanzia. i costumi, il trucco, le canzoni, la musica e la qualità tecnica. L’uso ingegnoso dello schermo “Satsankalpameva Jayate” (solo le buone LED e del sistema di luci è andato ad azioni portano alla vittoria) che ritraeva la aumentare la grandiosità e la bellezza vita di Dhruva, il bambino devoto di Dio, la della commedia. La scena conclusiva cui devozione, determinazione e sacrificio illustrava magnificamente lo stupendo in tenera età gli ottennero la grazia del lavoro umanitario di Bhagavan nel Signor Narayana e della Sua consorte, campo dell’istruzione, della sanità e del la Dea Lakshmi, che si manifestarono servizio alla società. La commedia, davanti a lui e gli conferirono il dono Dicembre 2010 - 29


dell’immortalità. I toccanti canti devozionali, l’eccellente musica, la perfetta coreografia e l’ottima recitazione dei bambini, specialmente quello che ha interpretato la parte di Dhruva, hanno reso la recita un lodevole evento. Al termine, Bhagavan ha benedetto i bambini e ha concesso loro di scattare per lungo tempo delle fotografie assieme a Lui. Ha anche materializzato una catena d’oro per il piccolo interprete della parte di Dhruva. Alla fine è stato distribuito il Prasadam a tutti. La recita che è iniziata alle 18,20 dopo il Darshan nel Sai Kulwant Hall si è conclusa con l’Arati a Bhagavan alle 19,25. GRANDIOSE CELEBRAZIONI DI DEEPAVALI DEL NUOVO ANNO GUJARATI

Grandiosità e gaiezza hanno caratterizzato le celebrazioni della sacra festività del Deepavali a Prasanthi Nilayam. Poiché era anche la giornata del Capodanno Gujarati, l’Organizzazione Sri Sathya Seva del Gujarat, il 5 novembre, ha organizzato un bellissimo programma culturale nel Sai Kulwant Hall che è iniziato alle 19,25 dopo che Bhagavan ha dato il via alle celebrazioni accendendo la lampada sacra sul palco.

Radhiyali Gujarat: Una Danza Popolare La prima parte del programma prevedeva una vivace danza popolare presentata dai giovani del villaggio di Rajupura che è stato trasformato in un villaggio ideale, pieno di pace, sviluppo e prosperità da quando è stato adottato dall’Organizzazione Sri Sathya Sai Seva del Gujarat, per una crescita a 360 gradi, nell’ambito del Programma Integrale Sri Sathya Sai per i Villaggi. I giovani hanno descritto la prosperità e lo sviluppo del villaggio e hanno illustrato il patrimonio culturale del Gujarat, assieme al grande progresso compiuto in tutti i campi, con una canzone ricca di significato e la danza Radhiyali, un aspetto della famosa danza Garbha del Gujarat.

La recita “Il Bambino è il Padre dell’Uomo” illustrava la purezza e l’innocenza dei bambini, che li rendono cari a Dio e degni della Sua grazia.

Il Bambino è il Padre dell’Uomo: Una Recita Ha fatto seguito una recita dal titolo “Il Bambino è il Padre dell’Uomo”, che ritraeva la purezza e l’innocenza dei bambini tramite la storia del bambino Krish, la cui purezza e bontà lo portano a trovare un’anima gemella, Giridhar, uno studente della Scuola Sri Sathya Sai, grazie al cui I giovani del villaggio di Rajupura, adottato dall’Organizzazione Sri Sathya Sai del Gujarat, aiuto egli riesce a trasformare gli adulti. La recita ha trasmesso il messaggio hanno presentato una danza popolare il 5 secondo cui, invece di accumulare novembre 2010. conoscenza mondana, potere e Dicembre 2010 - 30


ricchezza, l’uomo dovrebbe sviluppare l’innocenza e la purezza di un bambino per ottenere la grazia del Signore e portare pace, progresso e prosperità al mondo. A conclusione del programma, Bhagavan ha benedetto tutti i partecipanti, ha posato con loro per delle fotografie di gruppo e ha donato loro degli indumenti. Dopo la distribuzione del Prasadam a tutti i devoti presenti, il programma si è concluso alle 20,20 con l’Arati a Bhagavan. Grandioso Spettacolo di Fuochi d’Artificio Un pittoresco e bellissimo spettacolo di fuochi d’artificio, svoltosi nello Stadio Hill View Sri Sathya Sai la sera del 6 novembre 2010, ha aggiunto nuovo splendore e

sacra per inaugurare il programma. Lo spettacolo di fuochi d’artificio e lo scoppio dei petardi sono iniziati quando Baba ha premuto il bottone del telecomando. In quel momento, vari gruppi di studenti, sistemati in diversi luoghi dello stadio e della collina adiacente, hanno dato il via allo spettacolo dei fuochi, che hanno efficacemente illuminato il cielo di questa notte scura e riempito lo stadio del suono assordante dei petardi, quasi a dare un forte messaggio di vittoria della luce sul buio. Per aggiungere gioia alle celebrazioni, un gruppo di studenti ha eseguito una vivace danza davanti alla Shanti Vedika, cosa che ha coinvolto ed emozionato gli astanti. Questo spettacolo di luci e suoni è continuato per circa mezz’ora, e si è

Deepavali, il festival delle luci, è diventato ancor più splendido a Prasanthi Nilayam quando si è svolto un pittoresco spettacolo di fuochi d’artificio allo Stadio Hill View Sri Sathya Sai il 6 novembre 2010.

magnificenza alle celebrazioni di Deepavali a Prasanthi Nilayam. Bhagavan ha ricevuto un ossequioso benvenuto quando è giunto nello stadio alle 17,45 in una grandiosa processione di danzatori Bhangra, cantori di Veda e gruppi di studenti di Nadaswaram. Migliaia di studenti erano allineati sulla strada percorsa da Bhagavan portando delle candele accese e creando, in tal modo, uno spettacolo grandioso nell’ora del crepuscolo di questo fausto giorno. All’arrivo alla Shanti Vedika, alle 17,55, Bhagavan ha acceso la lampada

concluso in modo egualmente grandioso quando, al centro dello stadio, si è illuminata una grande scritta “85 Anni d’Amore”, come preludio delle celebrazioni dell’85° compleanno di Bhagavan. Gli studenti che hanno partecipato allo spettacolo sono poi giunti davanti alla Shanti Vedika e hanno espresso gratitudine a Bhagavan per la Sua amorevole e benigna Presenza. Il grande spettacolo si è concluso alle 18,35 con l’Arati a Bhagavan.

Dicembre 2010 - 31


INCONTRO DEGLI EX STUDENTI BAL VIKAS

Nell’ambito delle celebrazioni dell’85° compleanno di Bhagavan, il 7 novembre 2010 si è tenuto a Prasanthi Nilayam l’incontro degli ex studenti Bal Vikas, al quale hanno partecipato circa 2000 ex studenti giunti da tutta l’India per rendere il loro tributo a Bhagavan ed esprimerGli la loro gratitudine per aver dato loro una formazione spirituale e avere modellato le

Bal Viikas che li ha aiutati ad affrontare tutte le difficoltà della vita e ha contribuito al successo nella loro professione e nella vita di tutti i giorni. Poi, gli ex studenti Bal Vikas hanno presentato due canti di gruppo che hanno rapito tutti i presenti con la loro melodia e la loro toccante esecuzione. Il programma è terminato con un concerto di musica strumentale presentato da 22 attuali studenti Bal Vikas. È stato davvero un concerto musicale divinamente ispirato che

Il 7 novembre 2010 circa 2000 ex studenti Bal Vikas sono giunti a Prasanthi Nilayam per partecipare all’incontro degli ex studenti Bal Vikas Sri Sathya Sai.

loro vite con le lezioni dei Bal Vikas. Oltre a questi ex studenti, hanno partecipato all’incontro anche 200 insegnanti Bal Vikas e 22 attuali studenti Bal Vikas. Il programma è stato inaugurato da Bhagavan alle 18,30 con l’accensione, sul palco, della lampada sacra. Dopo i discorsi introduttivi che hanno illustrato il significato dei Bal Vikas nel mondo moderno, gli ex studenti hanno presentato un canto di gruppo che esprimeva la loro gratitudine a Bhagavan per la Sua grazia e le Sue benedizioni. Hanno fatto seguito i discorsi di tre ex studenti, un giudice, un medico e un insegnante. Tutti hanno espresso la loro gratitudine a Bhagavan per aver donato loro l’educazione

Dicembre 2010 - 32

si è dimostrato una vera festa per l’anima. A conclusione del programma, Bhagavan ha benedetto gli studenti, apprezzando il loro lavoro. Dopo la distribuzione del Prasadam a tutti i presenti, il programma si è concluso alle 19,30 con l’Arati a Bhagavan. AKHANDA BHAJAN MONDIALE

L’Akhanda Bhajan Mondiale, che si tiene simultaneamente in tutto il mondo per 24 ore, ha grande importanza come appuntamento annuale nell’ambito delle celebrazioni del Compleanno di Bhagavan. Milioni di devoti partecipano a questo sacro evento senza discriminazioni di casta, credo, fede e nazionalità, il che dimostra un’unità spirituale unica, a livello


mondiale, che non ha precedenti nella storia dell’umanità. A Prasanthi Nilayam, esso assume importanza ancor maggiore poiché è Bhagavan Stesso a inaugurarlo e caricarlo con le divine vibrazioni della Sua Divina Presenza. Il 13 novembre 2010, alle 18,05, Bhagavan è giunto nel Sai Kulwant Hall, luogo dove si è svolto l’Akhanda Bhajan, accompagnato dal canto degli inni vedici eseguito dagli studenti dell’Istituto d’Istruzione Superiore Sri Sathya Sai. Al Suo arrivo sul palco, alle 18,20, Bhagavan ha acceso la lampada sacra e,

di devoti li ha seguiti in coro con grande devozione, riempiendo l’ambiente di sacre vibrazioni. I Bhajan sono continuati tutta la notte del 13 novembre in questo modo sacro, dando la possibilità a un gran numero di devoti di trarre beneficio spirituale dalla loro partecipazione all’evento. Oltre agli studenti, i Bhajan nella notte sono stati guidati anche da gruppi di cantori dei dipartimenti dell’Ashram e degli ospedali. Il pomeriggio del 14 novembre 2010, Bhagavan è giunto nel Sai Kulwant Hall alle 17,35 e ha dispensato le Sue benedizioni sui devoti e sugli studenti che cantavano i

Una parte dei devoti e degli studenti che hanno preso parte all’Akhanda Bhajan svoltosi nel Sai Kulwant Hall il 13 e 14 novembre 2010.

accompagnato da un forte applauso dei devoti, ha dato il via all’Akhanda Bhajan. Subito dopo, gli studenti hanno iniziato i Bhajan cantando l’Omkar per tre volte. I Bhajan sono stati poi condotti alternativamente dagli studenti dei due campus delle università di Prasanthi Nilayam e di Brindavan e dalle ragazze del campus di Anantapur. Un’enorme quantità

Bhajan. Alle 18,15 i Bhajan si sono conclusi alla Divina Presenza di Bhagavan con l’offerta dell’Arati. Alla fine è stato offerto all’intera assemblea dei devoti e degli studenti un Prasadam di riso al tamarindo e di riso dolce. Si è così concluso questo evento di grande significato spirituale a Prasanthi Nilayam.

La mente è il substrato del mondo. Se i pensieri e le attività della mente sono buoni, sani, non violenti, pieni d’amore, moralmente armoniosi, allora la pace è a portata di mano e si può raggiungere il Brahman (la Suprema Realtà).

- Baba

Dicembre 2010 - 33


Sperimentare la Grazia di Dio

U

Chinna Katha

NA VOLTA, un devoto cominciò a pregare la Dea Lakshmi con il desiderio di diventare ricco. Egli pregò con impegno totale per molti anni al fine di ottenere la grazia della Dea. Un giorno, Lakshmi si manifesto davanti a lui e gli chiese: “Che cosa vuoi?”

un pensiero balenò nella mente dell’uomo: “Che male c’è se guardo i gioielli che la Dea indossa, che potrò avere arrivando a casa?” Così egli guardò indietro per vederli. Che cosa accadde successivamente?

La Dea Lakshmi si manifestò davanti a lui e gli offrì tutti i Suoi gioielli.

Non appena il devoto guardò indietro, contro l’ingiunzione della Dea, perse la grande opportunità di possedere i Suoi gioielli.

“Madre, voglio solo Te”, egli rispose. “Orbene, verrò con te con tutti i gioielli addosso. PrecediMi; ti seguirò a casa tua. Quando sarò lì, ti darò tutti i Miei gioielli, ma dovrai rispettare una condizione. Devi muoverti guardando solo in avanti. Non guardare indietro; se lo farai, Mi fermerò sul posto. Il devoto prese la strada di casa con grande gioia ed entusiasmo. Egli aveva gran premura di raggiungere casa sua e avere tutti i gioielli della Dea. Dopo aver percorso un certo tratto di strada, la Dea Lakshmi cominciò a produrre rumore con le sue cavigliere e i bracciali. Udendo ciò, Dicembre 2010 - 34

La Dea Lakshmi si immediatamente. Il devoto

fermò pianse

amaramente e si pentì. Che cosa aveva ottenuto dalla sua sconsiderata fretta? Non avrebbe dovuto seguire le ingiunzioni della Dea? Egli aveva ottenuto la grazia della Dea dopo essersi sottoposto a grandi penitenze, ma non riuscì a sperimentarla. La grazia di Dio è a portata di mano per l’uomo in ogni momento, ma è essenziale che egli abbia la serietà di sperimentarla. Egli può ottenere merito solo quando sviluppa questa serietà.


Cantate il Nome di Dio Per ottenere la presenza della fonte di Beatitudine, cioè Dio, dovete seguire le orme di grandi santi e ricercatori come Jayadeva, Gauranga, Mira, Ramakrishna e altri. Mettete in pratica i loro insegnamenti, seguite il loro esempio. Il sentiero dell’attività dedicata, di abbandono all’Altissimo, d’incomparabile amore verso l’Incarnazione di Prema (l’Amore), è il sentiero più dolce che dona gioia a ogni passo. Hari Nama (il Nome del Signore), che tutti i ricercatori hanno avuto sulla lingua, viene da essi descritto come più dolce di tutte le cose dolci messe assieme.

– Baba

Italian edition of Sanathana Sarathi

Eterno Auriga - Dicembre 2010  

traduzione italiana del Sanathana Sarathi dell'Organizzazione Sathya Sai Italiana

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you